CONTO APERTO CORPORATE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONTO APERTO CORPORATE"

Transcript

1 PRODOTTO FINANZIARIO DI CAPITALIZZAZIONE CAPITALIZZAZIONE A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE DEL CAPITALE (Tariffa 35Ucoll) CONTO APERTO CORPORATE La Scheda sintetica del deve essere consegnata all Investitore-contraente, unitamente alle Condizioni contrattuali, prima della sottoscrizione del Modulo di Proposta. Per le informazioni di dettaglio si raccomanda la lettura della Parte I (Informazioni sull investimento), della Parte II (Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi effettivi dell investimento) e della Parte III (Altre informazioni) del, che devono essere messe gratuitamente a disposizione dell Investitore-contraente su richiesta del medesimo. Il è volto ad illustrare all Investitore-contraente le principali caratteristiche dell investimento proposto. La pubblicazione del non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto Ultimo aggiornamento: giugno MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. Via Senigallia, 18/ MILANO -

2 Scheda Sintetica Informazioni generali SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni generali, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le informazioni generali sull offerta. Informazioni generali sul contratto Impresa di assicurazione Contratto Attività finanziarie sottostanti Proposte d investimento finanziario Finalità Opzioni contrattuali Durata MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. (in seguito sinteticamente indicata con Società ), società per azioni di diritto italiano, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. e facente parte del Gruppo Assicurativo Unipol iscritto all Albo dei Gruppi Assicurativi al n Ha sede legale e direzione generale in Italia. : Milano - via Senigallia, 18/2; tel. (+39) Sito Internet:. Prodotto finanziario di capitalizzazione denominato Conto Aperto Corporate - Capitalizzazione a premio unico con rivalutazione del capitale (tariffa 35Ucoll). L operazione di capitalizzazione prevede l investimento nella Gestione separata GEPRECOLL, che costituisce l unica attività finanziaria sottostante. L operazione di capitalizzazione richiede il versamento alla Società di un premio unico anticipato non frazionabile di almeno Euro ,00 e non superiore a Euro ,00 (salvo accordo con la Società per importi di premio superiori). È consentito il versamento di premi unici aggiuntivi, purché di importo non inferiore a Euro 3.500,00 e non superiore a Euro ,00 e, comunque, previo accordo con la Società. In caso di importi di premio particolarmente elevati (anche per effetto del cumulo con altri contratti collegati alla stessa Gestione separata e riconducibili al medesimo soggetto, anche attraverso rapporti partecipativi), la stipula del contratto così come il successivo versamento di premi unici aggiuntivi, sempre soggetto al previo accordo della Società - potrà essere subordinata alla sottoscrizione da parte dell Investitorecontraente di specifiche disposizioni volte a salvaguardare un periodo di permanenza minimo e a fissare le condizioni per l uscita. Il presente riguarda una sola proposta d investimento finanziario, denominata Conto Aperto Corporate. Nella parte Informazioni specifiche della Scheda sintetica sono illustrate le principali caratteristiche della proposta d investimento. La capitalizzazione consente di soddisfare le esigenze di risparmio di medio periodo. Infatti la Società garantisce alla scadenza del contratto un capitale che si rivaluta e si consolida ogni anno in funzione del rendimento della Gestione separata a cui è collegata la capitalizzazione, come specificato al par. Rimborso del capitale a scadenza della successiva sez. Informazioni aggiuntive. Non sono previste opzioni contrattuali. La durata del contratto è pari a 5 anni. Informazioni aggiuntive Informazioni sulle modalità di sottoscrizione Per sottoscrivere l operazione di capitalizzazione è necessario compilare in ogni sua parte e sottoscrivere il Modulo di Proposta allegato al presente. Il contratto viene concluso - contestualmente o successivamente alla sottoscrizione del Modulo di Proposta - al momento in cui l Investitore-contraente riceve dalla Società la polizza debitamente firmata o altra comunicazione scritta attestante l assenso della Società stessa. Le garanzie entrano in vigore alle ore 24 della data di decorrenza indicata nella scheda di polizza, purché il contratto sia già concluso e sia stato versato il premio unico. Nel caso in cui la conclusione del contratto e/o il versamento del premio unico siano avvenuti successivamente alla decorrenza, le garanzie entrano in vigore alle ore 24 del giorno del versamento o del giorno, se successivo, di conclusione del contratto. Per ulteriori dettagli si rinvia alla sez. D, Parte I del. Switch e versamenti successivi Il premio unico iniziale e gli eventuali premi unici aggiuntivi, al netto dei costi, verranno investiti nell unica Gestione separata collegata al contratto. Non è pertanto prevista la facoltà di passaggio (switch) ad un altra Gestione separata. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 1 di 4

3 Scheda Sintetica Informazioni generali Rimborso del capitale a scadenza Rimborso del capitale prima della scadenza (c.d. riscatto) Revoca della proposta Diritto di recesso Ulteriore informativa disponibile Legge applicabile al contratto Regime linguistico del contratto Il capitale garantito alla scadenza del contratto sarà determinato applicando al capitale investito (premio versato al netto dei costi) a fronte di ciascun premio versato, la misura annua di rivalutazione pari al rendimento della Gestione separata diminuito della commissione di gestione prevista, ferma restando una rivalutazione minima garantita alla scadenza. Trascorso almeno un anno dalla decorrenza, l Investitore-contraente potrà risolvere il contratto mediante riscatto totale. Il valore di riscatto totale è pari al capitale garantito, rivalutato fino alla data di ricevimento della richiesta (data del riscatto), diminuito di una commissione di Euro 15,00. In alternativa al riscatto totale, purché sia trascorso almeno un anno dalla decorrenza, l Investitore-contraente potrà riscattare solo una parte del capitale garantito (riscatto parziale). Il valore del riscatto parziale è pari al capitale riscattato diminuito della stessa commissione prevista per il riscatto totale. Il riscatto parziale verrà concesso a condizione che il capitale riscattato sia almeno pari a Euro 2.500,00 e che il capitale garantito residuo non risulti inferiore a Euro 5.000,00. In caso di riscatto, i costi direttamente e indirettamente sopportati dall Investitorecontraente possono essere tali da non consentire il recupero del capitale investito. In caso di riscatto non opera la garanzia di una rivalutazione minima, fermo restando che la misura annua di rivalutazione non potrà essere negativa. La rivalutazione per il periodo intercorso fra l ultima rivalutazione annuale e la data del riscatto viene riconosciuta alla data del riscatto, se il riscatto è totale, oppure alla successiva data annuale di rivalutazione, se il riscatto è parziale. Per ulteriori dettagli si rinvia alla sez. B.2, Parte I del. Prima della conclusione del contratto, l Investitore-contraente ha sempre la facoltà di revocare la proposta, dandone comunicazione alla Società tramite raccomandata o telefax. In tal caso l Investitore-contraente ha diritto alla restituzione delle somme eventualmente già pagate, entro 30 giorni dal ricevimento da parte della Società della suddetta comunicazione. L Investitore-contraente può recedere dal contratto, se individuale, entro 30 giorni dalla sua conclusione, dandone comunicazione alla Società con lettera raccomandata o telefax contenente gli elementi identificativi del contratto. Entro 30 giorni dal ricevimento da parte della Società della comunicazione del recesso, dietro consegna dell'originale della polizza e delle eventuali appendici, all Investitore-contraente verrà rimborsato il premio corrisposto, diminuito delle spese di emissione. Entro 60 giorni da ciascuna data di rivalutazione annuale, la Società invierà all Investitorecontraente l estratto conto dell operazione di capitalizzazione riferito alla suddetta data. L estratto conto riepilogherà tutte le operazioni effettuate nell ultimo anno che abbiano comportato la variazione delle prestazioni garantite, nonché il cumulo dei premi versati, l ammontare delle prestazioni stesse ed il corrispondente importo riscattabile riferiti alla data di rivalutazione considerata. Sul sito Internet della Società () sono disponibili e acquisibili su supporto duraturo - i Prospetti d offerta aggiornati dei prodotti finanziari in corso di offerta (compreso il prodotto qui descritto), nonché le ulteriori informazioni previste dalla normativa vigente (il rendiconto periodico ed il prospetto periodico della composizione della Gestione separata, nonché il relativo regolamento che è parte integrante delle Condizioni contrattuali). All Investitore-contraente verrà tempestivamente inviata comunicazione di eventuali variazioni delle informazioni del concernenti le caratteristiche essenziali del contratto, tra le quali il regime dei costi e le modalità di rivalutazione del capitale. Il contratto è assoggettato alla legge italiana. Il contratto e ogni documento ad esso allegato sono redatti, di norma, in lingua italiana. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 2 di 4

4 Scheda Sintetica Informazioni generali Reclami Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale devono essere inoltrati per iscritto alla Società: Relazioni Industriali e Servizio Clienti - Servizio Clienti Via Lorenzo il Magnifico n. 1, FIRENZE Fax: (+39) Fatta salva la facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti o, comunque, di adire l Autorità Giudiziaria (in tal caso il reclamo esula dalla competenza dell IVASS), qualora l esponente non si ritenga soddisfatto dell esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di 45 giorni, potrà rivolgersi, corredando l esposto con la copia del reclamo presentato alla Società e dell eventuale riscontro fornito dalla stessa: per questioni attinenti al contratto, nonché al comportamento di agenti, mediatori o broker (e loro collaboratori) e produttori diretti e al comportamento della Società (esclusi i casi di vendita diretta), all IVASS, Servizio Tutela degli Utenti, Via del Quirinale Roma, telefono (+39) , per questioni attinenti alla trasparenza informativa, nonché al comportamento di soggetti abilitati all intermediazione assicurativa (intermediari incaricati diversi da quelli richiamati al punto precedente) e al comportamento della Società nei casi di vendita diretta, alla CONSOB, Via G.B. Martini Roma, oppure Via Broletto Milano, telefono (+39) / (+39) Si evidenzia che i reclami per l accertamento dell osservanza della vigente normativa di settore vanno presentati direttamente all Autorità competente. Per ulteriori questioni, l esponente potrà rivolgersi alle Autorità amministrative competenti. Per ulteriori dettagli si rinvia alla sez. A, Parte I del. Avvertenza: La Scheda sintetica del deve essere consegnata all Investitore-contraente, unitamente alle Condizioni contrattuali, prima della sottoscrizione. Data di deposito in Consob della parte Informazioni generali : 28/03/2013. Data di validità della parte Informazioni generali : dal 01/04/2013. La pubblicazione del non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 3 di 4

5 Scheda Sintetica Informazioni generali PAGINA LASCIATA INTENZIONALMENTE IN BIANCO Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 4 di 4

6 Scheda sintetica Informazioni specifiche SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche della Gestione separata. Informazioni generali sull investimento finanziario Nome La proposta d investimento finanziario qui descritta è denominata Conto Aperto Corporate e prevede l investimento nella Gestione separata Gestione Speciale GEPRECOLL, in breve GEPRECOLL. Gestore La gestione degli investimenti è affidata a FONDIARIA - SAI S.p.A. La Gestione separata (codice 22) è denominata in Euro ed ha iniziato ad operare nel La proposta d investimento finanziario (codice 35Ucoll) richiede il versamento alla Società di un premio unico anticipato non frazionabile di almeno Euro ,00 e non superiore a Euro ,00 (salvo accordo con la Società per importi di premio superiori). È consentito il versamento di premi unici aggiuntivi, purché di importo non inferiore a Euro 3.500,00 e non superiore a Euro ,00 e, comunque, previo accordo con la Società. In caso di importi di premio particolarmente elevati (anche per effetto del cumulo con altri contratti collegati alla stessa Gestione separata e riconducibili al medesimo soggetto, anche attraverso rapporti partecipativi), la stipula del contratto così come il Altre informazioni successivo versamento di premi unici aggiuntivi, sempre soggetto al previo accordo della Società - potrà essere subordinata alla sottoscrizione da parte dell Investitorecontraente di specifiche disposizioni volte a salvaguardare un periodo di permanenza minimo e a fissare le condizioni per l uscita. La seguente descrizione della proposta d investimento finanziario si riferisce all importo minimo (Euro ,00) del premio unico. La proposta d investimento finanziario privilegia la certezza dei risultati rispetto alla massimizzazione della redditività corrente, mirando al graduale incremento del capitale investito sia nel breve che nel medio periodo, rispondendo così alle esigenze di soggetti con bassa propensione al rischio. Struttura e rischi dell investimento finanziario Rivalutazione del capitale Il premio versato, al netto dei costi, costituisce il capitale investito dalla Società nella Gestione separata. I capitali investiti a fronte dei premi versati costituiscono il capitale garantito con l operazione di capitalizzazione. Il capitale garantito si rivaluta periodicamente in funzione del rendimento rilevato della Gestione separata e dell importo trattenuto a titolo di commissione di gestione, fermo restando solo alla scadenza - il tasso di rendimento minimo garantito dalla Società nella forma di una rivalutazione minima garantita alla scadenza del contratto. La rivalutazione di ciascun capitale investito decorre dalla data di versamento del relativo premio. Ad ogni data prestabilita per la rivalutazione, nonché alla data dell eventuale riscatto totale, le maggiorazioni derivanti dal meccanismo di rivalutazione (interessi maturati sulla base del c.d. rendimento consolidato) vengono definitivamente consolidate, incrementando il capitale garantito. Frequenza di rilevazione: Frequenza di consolidamento: La rilevazione del rendimento della Gestione separata avviene con frequenza mensile su periodi di osservazione di 12 mesi. Il consolidamento, ossia il meccanismo in base a cui le maggiorazioni periodiche derivanti dalla rivalutazione del capitale vengono definitivamente acquisite dal contratto, avviene con frequenza annuale. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 1 di 6

7 Scheda sintetica Informazioni specifiche La frequenza di rilevazione del rendimento della Gestione separata non coincide con la frequenza di consolidamento delle maggiorazioni di capitale derivanti dalla rivalutazione. Il capitale garantito viene rivalutato il 31 dicembre di ogni anno, nonché al momento della risoluzione del contratto per scadenza o riscatto totale. Ai fini della rivalutazione viene considerato il rendimento della Gestione separata rilevato sul periodo di osservazione (12 mesi) che ha termine con la fine del terzo mese antecedente quello in cui cade la data di rivalutazione considerata. Ad esempio, per la rivalutazione del 31 dicembre viene considerato il rendimento rilevato sul periodo compreso fra il 1 ottobre dell anno precedente e il 30 settembre dell anno in corso. Il periodo di rilevazione del rendimento della Gestione separata non dipende dalla data di sottoscrizione del contratto, ma è legato alla data di rivalutazione periodica. Ne discende che il rendimento riconosciuto è influenzato dalla data di rivalutazione periodica del capitale. A ciascuna data di rivalutazione (il 31 dicembre di ogni anno e alla data della risoluzione del contratto per scadenza o riscatto totale), il capitale garantito viene maggiorato degli interessi maturati nel periodo trascorso dal precedente 31 dicembre, o dalla decorrenza del contratto nel caso della prima rivalutazione. Gli interessi maturati definitivamente consolidati alle date di rivalutazione suddette - si determinano moltiplicando la misura annua di rivalutazione, determinata come più avanti specificato, per il capitale medio del periodo. Per capitale medio del periodo si intende l ammontare che si ottiene considerando il capitale garantito all inizio del periodo, quale risultante dalla precedente rivalutazione e, se il periodo è inferiore ad un anno, moltiplicato per la relativa frazione di anno, aggiungendo i capitali investiti a seguito dei premi versati nel periodo, ciascuno moltiplicato per la frazione di anno trascorsa dalla data del versamento, e, in caso di riscatti parziali effettuati nel periodo, sottraendo gli importi di capitale riscattato, ciascuno moltiplicato per la frazione di anno trascorsa dalla data del riscatto. Il rendimento consolidato derivante dal meccanismo di rivalutazione è determinato in funzione della componente del rendimento della Gestione separata attribuita al contratto (c.d. rendimento retrocesso) e non può essere negativo. Con riferimento al rendimento della Gestione separata, si evidenzia che solo la componente retrocessa quindi al netto della commissione di gestione prelevata dalla Società - partecipa al meccanismo di rivalutazione. Prelievo in punti percentuali assoluti: La commissione annua di gestione, corrispondente al margine trattenuto dalla Società sul rendimento rilevato, può variare dal valore minimo di 0,55% al valore massimo di 1,75% e si ottiene sommando le seguenti due componenti: la commissione base, determinata in funzione della Somma Premi Netta (ammontare dei premi complessivamente versati, diminuito del capitale riscattato) alla data di rivalutazione considerata, è indicata nella seguente tabella: Somma Premi Netta Commissione annua base fino a Euro ,99 0,75% da Euro ,00 a Euro ,99 0,70% da Euro ,00 a Euro ,99 0,60% da Euro ,00 0,55% la commissione di performance, dipendente dal rendimento rilevato, è pari a 0,2 punti percentuali per ciascun punto percentuale di rendimento della Gestione separata eccedente il 5% (per la frazione di punto la suddetta commissione si applica in proporzione). La commissione di performance complessiva può variare dal valore minimo di 0% (se il rendimento rilevato non supera il 5%) al valore massimo dell 1%. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 2 di 6

8 Scheda sintetica Informazioni specifiche Esclusivamente alla scadenza del contratto la Società garantisce un tasso di rendimento minimo, sotto forma di rivalutazione minima garantita. Tasso di rendimento minimo garantito: Frequenza di determinazione: Il tasso di rendimento minimo garantito è fisso, pari all 1,5% annuo composto. Il confronto tra il rendimento retrocesso ed il tasso di rendimento minimo garantito (c.d. determinazione) avviene esclusivamente alla scadenza del contratto. La frequenza di determinazione è inferiore alla frequenza di consolidamento delle maggiorazioni di capitale derivanti dalla rivalutazione (la data di determinazione coincide con la scadenza contrattuale). Il rendimento consolidato annualmente è sempre pari al rendimento retrocesso alla data di rivalutazione, ma non può essere negativo. Il tasso di rendimento minimo garantito viene riconosciuto all Investitore-contraente esclusivamente alla scadenza del contratto; pertanto è possibile che in corrispondenza delle date di rivalutazione intermedie il rendimento consolidato sia inferiore a quello minimo garantito. Misura di rivalutazione: La misura annua di rivalutazione è pari al rendimento annuo attribuito (c.d. rendimento retrocesso), determinato sottraendo dal rendimento della Gestione separata - rilevato sul periodo di osservazione di 12 mesi precedentemente descritto - la commissione di gestione prelevata dalla Società che, quindi, non concorre agli interessi maturati per rivalutazione. In ogni caso la misura annua di rivalutazione non può essere negativa. Avvertenza: ogni rivalutazione periodica attribuita al contratto resta definitivamente acquisita e, pertanto, il capitale garantito al termine di ogni periodo di consolidamento non può decrescere. Orizzonte temporale di investimento consigliato Politica di investimento Pari a cinque anni. L orizzonte temporale di investimento consigliato è determinato in relazione al tempo necessario per recuperare i costi previsti dalla proposta d investimento finanziario avendo riguardo, fra l altro, al tasso di rendimento minimo garantito solo alla scadenza. Alla data di redazione della presente parte Informazioni specifiche, la composizione degli investimenti della Gestione separata è principalmente orientata verso titoli obbligazionari denominati in Euro, emessi da stati sovrani ed organismi sovranazionali promossi da stati sovrani e da emittenti privati, nonché da strumenti di mercato monetario, con possibilità di investimento in depositi bancari. Per la diversificazione degli attivi e per una maggiore redditività del portafoglio, gli investimenti possono essere rappresentati anche da titoli azionari, principalmente quotati su mercati regolamentati, nonché da quote o azioni di OICR. È ammesso anche l investimento in strumenti finanziari derivati finalizzato alla riduzione del rischio di investimento o all efficacia della gestione del portafoglio. Gli investimenti sono prevalentemente circoscritti a strumenti finanziari emessi da Stati membri dell Unione Europea o appartenenti all Ocse. La componente obbligazionaria del portafoglio potrà essere investita, in misura residuale, in titoli corporate sotto l investment grade. È consentito un contenuto investimento in valute diverse dall Euro. Per attestarne la correttezza, la Gestione separata viene annualmente certificata da una società di revisione contabile iscritta all Albo previsto dalla legge. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 3 di 6

9 Scheda sintetica Informazioni specifiche Criteri di valorizzazione degli attivi in portafoglio Il rendimento della Gestione separata, calcolato mensilmente su periodi di osservazione di 12 mesi, viene determinato con riferimento al valore di iscrizione delle corrispondenti attività nella stessa Gestione separata (criterio di contabilizzazione a valore storico ). Ciò significa che le potenziali plusvalenze e minusvalenze concorrono a determinare il rendimento solo se, a seguito della vendita delle relative attività finanziarie, determinano un utile o una perdita di realizzo. Avvertenza: le plusvalenze, le minusvalenze e gli altri flussi di cassa concorrono alla determinazione del rendimento della Gestione separata solo se effettivamente realizzati sulle attività che la compongono; le attività di nuova acquisizione sono valutate al prezzo di acquisto, mentre quelle già di proprietà della Società sono valutate al prezzo di iscrizione nella Gestione separata. Coerentemente con la finalità della Gestione separata di privilegiare la certezza dei risultati rispetto alla massimizzazione della redditività corrente, la modalità di contabilizzazione a valore storico consente una maggiore stabilità del rendimento nel tempo, con conseguente contenimento del rischio finanziario. Avvertenza: si evidenzia che, in considerazione delle caratteristiche della Gestione separata e del meccanismo di calcolo del relativo rendimento, la valorizzazione delle attività che compongono il portafoglio della Gestione separata non è riferita ai valori di mercato delle medesime e la volatilità dei relativi rendimenti non riflette quella calcolata sulla base del valore di mercato delle attività che la compongono. Per le informazioni di dettaglio sull investimento finanziario, si rinvia alla sez. B.1, Parte I del Prospetto d offerta. Costi Di seguito viene fornita una rappresentazione sintetica dei soli costi certi, determinata con riferimento all importo minimo (Euro ,00) del premio unico richiesto al momento della sottoscrizione. La seguente tabella illustra l incidenza dei costi sull investimento finanziario riferita sia al momento della sottoscrizione sia all orizzonte temporale d investimento consigliato. Con riferimento al momento della sottoscrizione, il premio versato al netto delle spese di emissione previste dal contratto rappresenta il capitale nominale; quest ultima grandezza al netto dei costi di caricamento e di eventuali altri costi iniziali, rappresenta il capitale investito. Tabella dell investimento finanziario Orizzonte temporale d investimento consigliato (valori su base annua) Momento della sottoscrizione Voci di costo: A Costi di caricamento 3,98% 0,80% B Commissioni di gestione (*) - 0,75% C Altri costi contestuali al versamento 0,00% 0,00% D Altri costi successivi al versamento - 0,00% E Bonus e premi 0,00% 0,00% F Spese di emissione 0,50% 0,10% Componenti dell investimento finanziario: G Premio versato 100,00% H=G-F Capitale nominale 99,50% I=H-(A+C-E) Capitale investito 95,52% (*) Le commissioni di gestione indicate si riferiscono alla misura massima della commissione base (vedi successivo par. Descrizione dei costi ). La commissione di performance non è un costo certo: la Società la preleva solo nella misura in cui il rendimento rilevato ecceda il tasso del 5%. Avvertenza: la tabella dell investimento finanziario rappresenta un esemplificazione realizzata con riferimento ai soli costi la cui applicazione non è subordinata ad alcuna condizione. Per un illustrazione completa di tutti i costi applicati si rinvia alla sez. C, Parte I del. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 4 di 6

10 Scheda sintetica Informazioni specifiche I costi direttamente a carico dell Investitore-contraente sono i seguenti: Spese di emissione: Costi di caricamento: Importo fisso prelevato da ciascun premio unico (iniziale o aggiuntivo): Euro 50,00. Costo percentuale (determinato in funzione della Somma Premi Netta) prelevato da ciascun premio versato al netto delle spese di emissione: Somma Premi Netta Caricamento fino a Euro ,99 4,0% da Euro ,00 a Euro ,99 3,0% da Euro ,00 a Euro ,99 2,0% da Euro ,00 1,0% Descrizione dei costi Costi di riscatto: Commissione fissa, per ogni operazione di riscatto (parziale o totale), prelevata dal capitale riscattato: Euro 15,00. I costi indirettamente a carico dell Investitore-contraente sono i seguenti: Commissione di gestione: Commissione annua prelevata dal rendimento della Gestione separata, ottenuta come somma di due componenti: commissione base, in funzione della Somma Premi Netta alla data di rivalutazione considerata: Somma Premi Netta Commissione annua base fino a Euro ,99 0,75% da Euro ,00 a Euro ,99 0,70% da Euro ,00 a Euro ,99 0,60% da Euro ,00 0,55% commissione di performance, per ciascun punto percentuale di rendimento della Gestione separata eccedente il 5% (per la frazione di punto si riduce in proporzione): 0,20%. La commissione di performance complessiva non può superare l 1%. Per le informazioni di dettaglio sui costi, sulle agevolazioni e sul regime fiscale, si rinvia alla sez. C, Parte I del. Dati periodici La seguente tabella riporta i dati di rendimento riferiti agli ultimi 5 esercizi certificati della Gestione separata. I dati di rendimento non includono i costi sostenuti alla sottoscrizione né gli altri costi direttamente a carico dell Investitore-contraente. Anno Rendimento rilevato Rendimento trattenuto Rendimento attribuito nell esercizio (massimo) (minimo) Rendimento storico ,06% 0,76% 4,30% ,52% 0,75% 3,77% ,24% 0,75% 3,49% ,23% 0,75% 3,48% ,10% 0,75% 3,35% Retrocessioni ai distributori Avvertenza: i rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Con riferimento all anno 2012, la seguente tabella riporta l eventuale quota-parte delle componenti di costo indicate al par. Descrizione dei costi della precedente sez. Costi, retrocessa in media agli intermediari incaricati. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 5 di 6

11 Scheda sintetica Informazioni specifiche Componente di costo Quota-parte retrocessa in media Spese di emissione e costi di caricamento 45,0% Costi di riscatto 0,0% Commissione di gestione 16,7% Per le informazioni di dettaglio sui dati periodici, si rinvia alla Parte II del. Informazioni ulteriori Valorizzazione dell investimento Il rendiconto annuale e il prospetto annuale della composizione della Gestione separata sono pubblicati annualmente sul sito Internet della Società e su due quotidiani a diffusione nazionale. Avvertenza: La Scheda sintetica del deve essere consegnata all Investitore-contraente, unitamente alle Condizioni contrattuali, prima della sottoscrizione. Data di deposito in Consob della parte Informazioni specifiche : 28/06/2013. Data di validità della parte Informazioni specifiche : dal 30/06/2013. La proposta d investimento finanziario Conto Aperto Corporate collegata alla Gestione separata GEPRECOLL è offerta dal 08/01/2008. La pubblicazione del non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto. Dichiarazione di responsabilità L Impresa di assicurazione MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. si assume la responsabilità della veridicità e della completezza delle informazioni contenute nella presente Scheda sintetica, nonché della loro coerenza e comprensibilità. MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. Legale Rappresentante: l'amministratore Delegato Carlo Cimbri Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 6 di 6

12 Gruppo assicurativo UNIPOL Offerta al pubblico di prodotto finanziario di capitalizzazione (tariffa 35Ucoll) Si raccomanda la lettura della Parte I (Informazioni sull investimento), della Parte II (Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi effettivi dell investimento) e della Parte III (Altre informazioni) del, che devono essere messe gratuitamente a disposizione dell Investitore-contraente su richiesta del medesimo, per le informazioni di dettaglio. Il è volto ad illustrare all Investitore-contraente le principali caratteristiche dell investimento proposto. Data di deposito in Consob della presente Copertina: 28/03/2013. Data di validità della presente Copertina: dal 01/04/2013. La pubblicazione del non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto. MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. Via Senigallia, 18/ MILANO -

13 Parte I PARTE I DEL PROSPETTO D OFFERTA INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte I del, da consegnare su richiesta all Investitore-contraente, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. Data di deposito in Consob della Parte I: 28/06/2013. Data di validità della Parte I: dal 30/06/2013. A) INFORMAZIONI GENERALI 1 L Impresa di assicurazione MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. (in seguito sinteticamente indicata con Società ), società per azioni di diritto italiano, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. e facente parte del Gruppo Assicurativo Unipol iscritto all Albo dei Gruppi Assicurativi al n Ha sede legale e direzione generale in Italia. : Milano - via Senigallia, 18/2; tel. (+39) Sito Internet:. Per ulteriori informazioni sulla Società e sul Gruppo di appartenenza si rinvia alla Parte III, sez. A, par. 1, del. 2 Conflitto di interessi La Società effettua operazioni di acquisto, sottoscrizione, gestione e vendita di attivi destinati a copertura degli impegni tecnici assunti nei confronti degli Investitori-contraenti. In relazione a tali operazioni, possono determinarsi situazioni di potenziale conflitto con gli interessi degli stessi Investitori-contraenti, derivanti da rapporti di Gruppo o da rapporti di affari propri o di società del Gruppo, come di seguito precisato. Gli attivi possono essere emessi, promossi o gestiti anche dalla Società o da soggetti appartenenti allo stesso Gruppo, nel rispetto dei limiti stabiliti dalla vigente normativa. La Società ha adottato idonee procedure anche in relazione ai rapporti di Gruppo, per individuare e gestire le suddette situazioni al fine di salvaguardare l interesse degli Investitori-contraenti. In ogni caso la Società, qualora il conflitto di interessi non sia evitabile, opera in modo da non recare pregiudizio agli Investitori-contraenti. La Società può stipulare con soggetti terzi accordi finalizzati al riconoscimento di utilità (retrocessione di commissioni o altri proventi o servizi) a fronte degli investimenti effettuati. Tali introiti vengono comunque retrocessi agli Investitori-contraenti in modo da ottenere per gli stessi il miglior risultato possibile, indipendentemente dall esistenza dei suddetti accordi. La quantificazione degli introiti retrocessi risulta dal rendiconto annuale di gestione certificato dalla società di revisione contabile. La Società assicura che l investimento finanziario non sia gravato da alcun onere altrimenti evitabile o escluso dalla percezione di utilità ad esso spettanti. 3 Reclami 3.1 Reclami Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale devono essere inoltrati per iscritto alla Società: Relazioni Industriali e Servizio Clienti - Servizio Clienti Via Lorenzo il Magnifico n. 1, FIRENZE Fax: (+39) Fatta salva la facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti o, comunque, di adire l Autorità Giudiziaria (in tal caso il reclamo esula dalla competenza dell IVASS), qualora l esponente non si ritenga soddisfatto dell esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di 45 giorni, potrà rivolgersi, corredando l esposto con la copia del reclamo presentato alla Società e dell eventuale riscontro fornito dalla stessa: per questioni attinenti al contratto, nonché al comportamento di agenti, mediatori o broker (e loro collaboratori) e produttori diretti e al comportamento della Società (esclusi i casi di vendita diretta), all IVASS, Servizio Tutela degli Utenti, Via del Quirinale Roma, telefono (+39) , per questioni attinenti alla trasparenza informativa, nonché al comportamento di soggetti abilitati all intermediazione assicurativa (intermediari incaricati diversi da quelli richiamati al punto precedente) e al Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 1 di 12

14 Parte I comportamento della Società nei casi di vendita diretta, alla CONSOB, Via G.B. Martini Roma, oppure Via Broletto Milano, telefono (+39) / (+39) Il reclamo deve inoltre contenere: nome, cognome e domicilio del reclamante (con eventuale recapito telefonico), individuazione dei soggetti di cui si lamenta l operato, breve descrizione del motivo della lamentela ed ogni documento utile per descrivere più compiutamente il fatto e le relative circostanze. Si evidenzia che i reclami per l accertamento dell osservanza della vigente normativa di settore vanno presentati direttamente all Autorità competente. Per ulteriori questioni, l esponente potrà rivolgersi alle Autorità amministrative competenti. 3.2 Comunicazioni alla Società concernenti il contratto in corso Per tutte le comunicazioni alla Società concernenti il contratto in corso, l Investitore-contraente potrà avvalersi del tramite dell intermediario incaricato dalla Società, al quale è assegnata la competenza sulla polizza (l elenco degli intermediari incaricati è disponibile presso la Direzione della Società ed è riportato sul sito Internet della stessa), oppure potrà inviare le stesse direttamente alla Società: Direzione Vita Via Lorenzo il Magnifico n. 1, FIRENZE Fax: (+39) specificando gli elementi identificativi del contratto, compresa la Divisione a cui la polizza fa riferimento. 3.3 Richieste di chiarimenti, di informazioni o di invio di documentazione Per richieste di chiarimenti, di informazioni inerenti il proprio contratto o di invio della documentazione informativa disponibile, l Investitore-contraente potrà rivolgersi alla Società: Servizio Assistenza Clienti Via Lorenzo il Magnifico n. 1, FIRENZE Fax: (+39) NumeroVerde: (+39) Informazioni sulla Società e sui prodotti offerti sono disponibili sul sito Internet. B) INFORMAZIONI SUL PRODOTTO FINANZIARIO DI CAPITALIZZAZIONE 4 Descrizione del contratto e impiego dei premi 4.1 Caratteristiche del contratto Mediante Conto Aperto Corporate - Capitalizzazione a premio unico con rivalutazione del capitale (tariffa 35Ucoll), la Società si impegna a corrispondere ai Beneficiari designati, alla scadenza del contratto, il capitale garantito, permettendo di soddisfare le esigenze di investimento di medio periodo di soggetti con bassa propensione al rischio. Il capitale garantito si acquisisce mediante versamento di un premio unico dovuto inizialmente e di eventuali premi unici aggiuntivi facoltativi. Il capitale investito a fronte di ciascun premio versato è uguale al premio stesso al netto dei costi trattenuti dal versamento, indicati nella successiva sez. C, par L operazione di capitalizzazione offre i seguenti benefici: la rivalutazione annuale del capitale garantito, calcolata in base al rendimento della Gestione separata a cui è collegata la capitalizzazione, diminuito di una commissione di gestione; la garanzia del consolidamento annuale della suddetta rivalutazione, cioè la definitiva acquisizione delle relative maggiorazioni annuali; la garanzia di un rendimento minimo, esclusivamente alla scadenza del contratto, indipendentemente dai risultati della Gestione separata, sotto forma di una rivalutazione minima garantita alla scadenza, pari all 1,5% annuo composto. 4.2 Durata del contratto La durata del contratto è pari a 5 anni. 4.3 Versamento dei premi L operazione di capitalizzazione richiede il versamento alla Società di un premio unico anticipato non frazionabile di almeno Euro ,00 e non superiore a Euro ,00 (salvo accordo con la Società per importi di premio superiori). Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 2 di 12

15 Parte I È consentito il versamento di premi unici aggiuntivi, purché di importo non inferiore a Euro 3.500,00 e non superiore a Euro ,00 e, comunque, previo accordo con la Società. In caso di importi di premio particolarmente elevati (anche per effetto del cumulo con altri contratti collegati alla stessa Gestione separata e riconducibili al medesimo soggetto, anche attraverso rapporti partecipativi), la stipula del contratto così come il successivo versamento di premi unici aggiuntivi, sempre soggetto al previo accordo della Società - potrà essere subordinata alla sottoscrizione da parte dell Investitorecontraente di specifiche disposizioni volte a salvaguardare un periodo di permanenza minimo e a fissare le condizioni per l uscita. La formula di pagamento del premio sopra descritta ha le caratteristiche di un programma di investimento ad accumulazione estremamente flessibile, che consente sia di concentrare all origine l esborso complessivo (premio unico iniziale), sia di integrare successivamente il capitale garantito impiegando il risparmio eventualmente accumulato (premi unici aggiuntivi). La descrizione della proposta d investimento finanziario di cui alla successiva sez. B.1 si riferisce all importo minimo (Euro ,00) del premio unico. B.1) INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO FINANZIARIO 5 Proposta d investimento finanziario denominata Conto Aperto Corporate (codice 35Ucoll) Il premio versato, al netto dei costi trattenuti, costituisce il capitale investito dalla Società nella Gestione separata Gestione Speciale GEPRECOLL, in breve GEPRECOLL, (codice 22), denominata in Euro ed operativa dal La Società può affidare ad intermediari abilitati la gestione degli investimenti, ferma restando la propria esclusiva responsabilità per l attività della Gestione separata nei confronti degli Investitori-contraenti. Alla data di redazione della presente Parte I, la gestione degli investimenti è affidata a FONDIARIA - SAI S.p.A. La proposta d investimento finanziario privilegia la certezza dei risultati rispetto alla massimizzazione della redditività corrente, mirando al graduale incremento del capitale investito sia nel breve che nel medio periodo, rispondendo così alle esigenze di soggetti con bassa propensione al rischio. 5.1 Rivalutazione del capitale I capitali investiti a fronte dei premi versati costituiscono il capitale garantito con l operazione di capitalizzazione. Il capitale garantito si rivaluta annualmente in base a un meccanismo di rivalutazione che dipende dal rendimento rilevato della Gestione separata e dall importo trattenuto dalla Società a titolo di commissione di gestione, fermo restando solo alla scadenza - il tasso di rendimento minimo garantito dalla Società nella forma di una rivalutazione minima garantita alla scadenza del contratto. La rivalutazione di ciascun capitale investito decorre dalla data di versamento del relativo premio. Ad ogni data prestabilita per la rivalutazione, nonché alla data dell eventuale riscatto totale, le maggiorazioni derivanti dal meccanismo di rivalutazione (interessi maturati sulla base del c.d. rendimento consolidato) vengono definitivamente consolidate, incrementando il capitale garantito. Si rinvia al par per la descrizione dettagliata del meccanismo di rivalutazione. La rilevazione del rendimento della Gestione separata avviene con frequenza mensile su periodi di osservazione di 12 mesi. Il consolidamento, ossia il meccanismo in base a cui le maggiorazioni periodiche derivanti dalla rivalutazione del capitale vengono definitivamente acquisite dal contratto, avviene con frequenza annuale. La frequenza di rilevazione del rendimento della Gestione separata non coincide con la frequenza di consolidamento delle maggiorazioni di capitale derivanti dalla rivalutazione. Il capitale garantito viene rivalutato il 31 dicembre di ogni anno, nonché al momento della risoluzione del contratto per scadenza o riscatto totale. Ai fini della rivalutazione viene considerato il rendimento della Gestione separata rilevato sul periodo di osservazione (12 mesi) che ha termine con la fine del terzo mese antecedente quello in cui cade la data di rivalutazione considerata. Ad esempio, per la rivalutazione del 31 dicembre viene considerato il rendimento rilevato sul periodo compreso fra il 1 ottobre dell anno precedente e il 30 settembre dell anno in corso. Il periodo di rilevazione del rendimento della Gestione separata non dipende dalla data di sottoscrizione del contratto, ma è legato alla data di rivalutazione periodica. Ne discende che il rendimento riconosciuto è influenzato dalla data di rivalutazione periodica del capitale. In caso di risoluzione anticipata del contratto a seguito del riscatto totale, le rivalutazioni già attribuite restano definitivamente consolidate, ma non opera la garanzia di una rivalutazione minima. Vengono inoltre attribuiti gli interessi maturati per il periodo intercorso tra il precedente 31 dicembre e la data di ricevimento della richiesta di Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 3 di 12

16 Parte I riscatto (data del riscatto), calcolati con le stesse modalità previste per la rivalutazione annuale del 31 dicembre (vedi par ) Rivalutazione periodica I capitali investiti (premi versati al netto dei costi) costituiscono il capitale garantito che viene rivalutato annualmente in base al rendimento della Gestione separata. A ciascuna data di rivalutazione (il 31 dicembre di ogni anno e alla data della risoluzione del contratto), il capitale garantito viene maggiorato degli interessi maturati nel periodo trascorso dal precedente 31 dicembre, o dalla decorrenza del contratto nel caso della prima rivalutazione. Gli interessi maturati definitivamente consolidati alle date di rivalutazione suddette - si determinano moltiplicando la misura annua di rivalutazione, determinata come più avanti specificato, per il capitale medio del periodo. Per capitale medio del periodo si intende l ammontare che si ottiene considerando il capitale garantito all inizio del periodo, quale risultante dalla precedente rivalutazione e, se il periodo è inferiore ad un anno, moltiplicato per la relativa frazione di anno, aggiungendo i capitali investiti a seguito dei premi versati nel periodo, ciascuno moltiplicato per la frazione di anno trascorsa dalla data del versamento, e, in caso di riscatti parziali effettuati nel periodo, sottraendo gli importi di capitale riscattato, ciascuno moltiplicato per la frazione di anno trascorsa dalla data del riscatto. Il rendimento annuo attribuito al contratto (c.d. rendimento retrocesso) è ottenuto come differenza fra il rendimento rilevato della Gestione separata ed il rendimento trattenuto dalla Società (commissione di gestione). Pertanto solo la componente di rendimento retrocessa concorre al meccanismo della rivalutazione, fermo restando il tasso di rendimento minimo garantito dalla Società esclusivamente alla scadenza del contratto (rivalutazione minima garantita alla scadenza). La commissione annua di gestione consiste in un prelievo in punti percentuali assoluti di rendimento, corrispondente al margine trattenuto dalla Società sul rendimento rilevato, e può variare dal valore minimo di 0,55% al valore massimo di 1,75%. Si ottiene sommando le seguenti due componenti: la commissione base, determinata in funzione della Somma Premi Netta (ammontare dei premi complessivamente versati, diminuito del capitale riscattato) alla data di rivalutazione considerata, è indicata nella seguente tabella: Somma Premi Netta Commissione annua base fino a Euro ,99 0,75% da Euro ,00 a Euro ,99 0,70% da Euro ,00 a Euro ,99 0,60% da Euro ,00 0,55% la commissione di performance, dipendente dal rendimento rilevato, è pari a 0,2 punti percentuali per ciascun punto percentuale di rendimento della Gestione separata eccedente il 5% (per la frazione di punto la suddetta commissione si applica in proporzione). La commissione di performance complessiva può variare dal valore minimo di 0% (se il rendimento rilevato non supera il 5%) al valore massimo dell 1%. Il tasso di rendimento minimo garantito dalla Società esclusivamente alla scadenza del contratto, sotto forma di rivalutazione minima garantita alla scadenza, è fisso, pari all 1,5% annuo composto. Il confronto tra il rendimento retrocesso ed il tasso di rendimento minimo garantito (c.d. determinazione) avviene esclusivamente alla scadenza del contratto. La frequenza di determinazione è inferiore alla frequenza di consolidamento delle maggiorazioni di capitale derivanti dalla rivalutazione (la data di determinazione coincide con la scadenza contrattuale). Il rendimento consolidato annualmente è sempre pari al rendimento retrocesso alla data di rivalutazione, ma non può essere negativo. Il tasso di rendimento minimo garantito viene riconosciuto all Investitore-contraente esclusivamente alla scadenza del contratto; pertanto è possibile che in corrispondenza delle date di rivalutazione intermedie il rendimento consolidato sia inferiore a quello minimo garantito. La misura annua di rivalutazione è pari al rendimento annuo attribuito (c.d. rendimento retrocesso), determinato sottraendo dal rendimento della Gestione separata - rilevato sul periodo di osservazione di 12 mesi descritto al par la commissione di gestione prelevata dalla Società che, quindi, non concorre agli interessi maturati per rivalutazione. In ogni caso, la misura annua di rivalutazione non può essere negativa. Avvertenza: ogni rivalutazione periodica attribuita al contratto resta definitivamente acquisita e, pertanto, il capitale garantito al termine di ogni periodo di consolidamento non può decrescere. Le seguenti esemplificazioni numeriche illustrano il meccanismo di calcolo della misura annua di rivalutazione. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 4 di 12

17 Parte I Esempio 1 Esempio 2 Esempio 3 A Premio versato (Somma Premi Netta) , , ,00 Ipotesi: B Capitale investito 9.552, , ,50 C Rendimento della Gestione separata 0,50% 4,00% 5,50% D Commissione base (funzione di A) 0,75% 0,70% 0,70% Calcolo E Commissione di performance (funzione di C) 0,00% 0,00% 0,10% misura F=C-D-E Rendimento attribuito - 0,25% 3,30% 4,70% rivalutaz.: G=max{F;0% } Misura annua di rivalutazione 0,00% 3,30% 4,70% Capitale H In base alla misura di rivalutazione G 9.552, , ,60 alla I In base alla rivalut. minima garantita (1,5%) , , ,16 scadenza: L=max{H;I} Capitale garantito alla scadenza , , ,60 Si rinvia ai par. 5.3 e 5.4 per le informazioni sulla Gestione separata. 5.2 Orizzonte temporale d investimento consigliato L orizzonte temporale minimo d investimento consigliato per ammortizzare i costi previsti dal contratto è pari a 5 anni. 5.3 Politica di investimento e rischi specifici della Gestione separata Di seguito sono riportate le principali informazioni riguardanti la politica di investimento e i rischi specifici della Gestione separata, quali risultano alla data di redazione della presente Parte I: a) Composizione: La composizione degli investimenti della Gestione separata è principalmente orientata verso titoli obbligazionari denominati in Euro, emessi da stati sovrani ed organismi sovranazionali promossi da stati sovrani e da emittenti privati, nonché da strumenti di mercato monetario, con possibilità di investimento in depositi bancari. Per la diversificazione degli attivi e per una maggiore redditività del portafoglio, gli investimenti possono essere rappresentati anche da titoli azionari, principalmente quotati su mercati regolamentati, nonché da quote o azioni di OICR. È ammesso anche l investimento in strumenti finanziari derivati finalizzato alla riduzione del rischio di investimento o all efficacia della gestione del portafoglio. Gli investimenti sono prevalentemente circoscritti a strumenti finanziari emessi da Stati membri dell Unione Europea o appartenenti all Ocse. La Gestione separata può comprendere investimenti in strumenti finanziari o altri attivi emessi, gestiti o promossi da imprese appartenenti allo stesso Gruppo della Società (dall ultimo rendiconto annuale certificato tali investimenti risultano residuali). La tabella a piè di pagina (*) associa i termini qualitativi di rilevanza, con la scala del peso percentuale che il valore della tipologia di strumenti finanziari può assumere rispetto al valore complessivo netto delle attività della Gestione separata. b) Politica di investimento: Lo stile gestionale adottato dalla Gestione separata è finalizzato a perseguire la sicurezza, la redditività, la liquidità degli investimenti e mira ad ottimizzare il profilo di rischio-rendimento del portafoglio, tenute presenti le garanzie offerte dai contratti collegati alla Gestione separata stessa. Per la componente obbligazionaria, le scelte di investimento sono basate sul controllo della durata media finanziaria delle obbligazioni in portafoglio, in funzione delle prospettive dei tassi di interesse e, a livello dei singoli emittenti, della redditività e del rispettivo merito di credito. Vengono adottate metodologie per la valutazione della rischiosità dei portafogli, a supporto dell attività di investimento. In particolare viene effettuato un costante monitoraggio del rischio globale di portafoglio e del rapporto rischio/rendimento con l analisi dei rendimenti realizzati ed il calcolo della volatilità. Al fine di contenere l esposizione al rischio mercato, nelle sue diverse configurazioni, vengono definiti i seguenti limiti relativi al portafoglio titoli. Con riferimento alla componente obbligazionaria del portafoglio (titoli di debito) si precisa che complessivamente l esposizione massima relativa alla componente obbligazionaria può essere pari al 100%. L esposizione massima ai titoli corporate è pari al 65%. In via generale, i titoli corporate devono avere rating, assegnato da Standard & Poor s o equivalente, superiore o uguale all investment grade. I titoli corporate con rating assegnato da Standard & Poor s inferiore all investment grade o assente, possono essere tuttavia presenti fino ad una quota massima del 10% del portafoglio obbligazionario. I titoli corporate emessi da uno stesso emittente o da società facenti parte di un medesimo gruppo sono ammessi per un ammontare massimo pari al 5% del portafoglio obbligazionario. Con riferimento alla componente azionaria del portafoglio, complessivamente riferibile ai titoli di capitale, ai titoli (*) Rilevanza: Principale Prevalente Significativo Contenuto Residuale Scala del peso: oltre il 70% 50% - 70% 30% - 50% 10% - 30% inferiore a 10% Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 5 di 12

18 Parte I azionari non quotati e agli investimenti alternativi, si precisa che l esposizione non dovrà essere superiore al 35% del portafoglio. Gli investimenti in titoli azionari non quotati non potranno essere presenti per una percentuale superiore al 10% del portafoglio. Per quanto concerne la possibilità di investire in investimenti alternativi (azioni o quote di OICR aperti non armonizzati, azioni o quote di fondi mobiliari chiusi non negoziate in un mercato regolamentato nonché fondi riservati e speculativi) è previsto un limite massimo del 5% del portafoglio. Nel comparto immobiliare il limite massimo è pari al 20% del portafoglio. La Società si riserva comunque, a tutela degli interessi degli Investitori-contraenti, di investire in strumenti finanziari o altri attivi emessi o gestiti dalle controparti di cui all art. 5 del Regolamento ISVAP del 27 maggio 2008, n. 25, nel rispetto dei limiti di seguito indicati: Organismi di investimento collettivo del risparmio (OICR): fino ad un massimo del 5%; Obbligazioni: fino ad un massimo del 2%; Partecipazioni in società immobiliari nelle quali la Società detenga più del 50% del capitale sociale: fino ad un massimo del 2%. c) Fattori di rischio rilevanti: La durata media finanziaria (duration) della componente obbligazionaria del portafoglio viene costantemente monitorata al fine di essere coerente con la rispettiva durata media delle riserve. Detta componente potrà essere investita, in misura residuale, in titoli corporate sotto l investment grade. È consentito un contenuto investimento in valute diverse dall Euro. d) Società di revisione: Per attestarne la correttezza, la Gestione separata viene annualmente certificata da una società di revisione contabile iscritta all Albo previsto dalla legge. La certificazione è affidata a Reconta Ernst & Young S.p.A. con sede legale in Via Po, ROMA. 5.4 Criteri di valorizzazione degli attivi in portafoglio Il rendimento della Gestione separata, calcolato mensilmente su periodi di osservazione di 12 mesi, viene determinato con riferimento al valore di iscrizione delle corrispondenti attività nella stessa Gestione separata (criterio di contabilizzazione a valore storico ). Ciò significa che le potenziali plusvalenze e minusvalenze concorrono a determinare il rendimento, insieme alle cedole e ai dividendi maturati, solo se, a seguito della vendita o della scadenza delle relative attività finanziarie, determinano un utile o una perdita di realizzo. Avvertenza: le plusvalenze, le minusvalenze e gli altri flussi di cassa concorrono alla determinazione del rendimento della Gestione separata solo se effettivamente realizzati sulle attività che la compongono; le attività di nuova acquisizione sono valutate al prezzo di acquisto, mentre quelle già di proprietà della Società sono valutate al prezzo di iscrizione nella Gestione separata. Coerentemente con la finalità della Gestione separata di privilegiare la certezza dei risultati rispetto alla massimizzazione della redditività corrente, la modalità di contabilizzazione a valore storico consente una maggiore stabilità del rendimento nel tempo, con conseguente contenimento del rischio finanziario. Tale caratteristica è rafforzata dagli impegni della Società relativi alla garanzia di un rendimento minimo e al consolidamento annuo dell incremento di capitale ottenuto. Avvertenza: si evidenzia che, in considerazione delle caratteristiche della Gestione separata e del meccanismo di calcolo del relativo rendimento, la valorizzazione delle attività che compongono il portafoglio della Gestione separata non è riferita ai valori di mercato delle medesime e la volatilità dei relativi rendimenti non riflette quella calcolata sulla base del valore di mercato delle attività che la compongono. 5.5 Rappresentazione sintetica dei costi Di seguito viene fornita una rappresentazione sintetica dei soli costi certi (ossia quantificabili a priori e la cui applicazione non è subordinata ad alcuna condizione) previsti dalla proposta d investimento finanziario, determinata con riferimento all importo minimo (Euro ,00) del premio unico richiesto al momento della sottoscrizione. La seguente tabella illustra l incidenza dei costi sull investimento finanziario riferita sia al momento della sottoscrizione sia all orizzonte temporale d investimento consigliato. Con riferimento al momento della sottoscrizione, il premio versato al netto delle spese di emissione previste dal contratto rappresenta il capitale nominale; quest ultima grandezza al netto dei costi di caricamento e di eventuali altri costi iniziali, rappresenta il capitale investito. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 6 di 12

19 Parte I Orizzonte temporale d investimento consigliato (valori su base annua) Momento della sottoscrizione Voci di costo: A Costi di caricamento 3,98% 0,80% B Commissioni di gestione (*) - 0,75% C Altri costi contestuali al versamento 0,00% 0,00% D Altri costi successivi al versamento - 0,00% E Bonus e premi 0,00% 0,00% F Spese di emissione 0,50% 0,10% Componenti dell investimento finanziario: G Premio versato 100,00% H=G-F Capitale nominale 99,50% I=H-(A+C-E) Capitale investito 95,52% (*) Le commissioni di gestione indicate si riferiscono alla misura massima della commissione base (vedi sez. C, par. 9.2). La commissione di performance non è un costo certo: la Società la preleva solo nella misura in cui il rendimento rilevato ecceda il tasso del 5%. Avvertenza: la tabella dell investimento finanziario rappresenta un esemplificazione realizzata con riferimento ai soli costi la cui applicazione non è subordinata ad alcuna condizione. Per un illustrazione completa di tutti i costi applicati si rinvia alla sez. C. B.2) INFORMAZIONI SUL RIMBORSO DELL INVESTIMENTO 6 Rimborso del capitale alla scadenza del contratto Alla scadenza del contratto la Società corrisponderà al Beneficiario designato il capitale garantito, determinato applicando a ciascun capitale investito (premio al netto dei costi trattenuti), la misura annua di rivalutazione, pari al rendimento della Gestione separata diminuito della commissione di gestione prevista (vedi sez. C, par. 9.2), ferma restando la rivalutazione minima garantita. Per l illustrazione completa dei costi gravanti sul capitale garantito si rinvia alla sez. C, par Rimborso del capitale prima della scadenza del contratto (c.d. riscatto) Trascorso almeno un anno dalla decorrenza, l Investitore-contraente potrà esercitare il diritto al riscatto totale. In tal caso il contratto si risolverà definitivamente e all Investitore-contraente sarà corrisposto il relativo valore di riscatto. Il valore di riscatto totale è pari al capitale garantito, rivalutato fino alla data del riscatto, diminuito di una commissione di Euro 15,00 (vedi sez. C, par ). Ad ogni data prestabilita per la rivalutazione, nonché alla data del riscatto totale, le maggiorazioni derivanti dalla rivalutazione (interessi maturati in base a una misura di rivalutazione che non può essere negativa) vengono definitivamente consolidate, incrementando il capitale garantito. Pertanto, il valore di riscatto maturato in relazione ai premi versati ed alle rivalutazioni riconosciute è garantito, ma non opera la garanzia di una rivalutazione minima. Va comunque tenuto presente che il risultato ottimale dell operazione di capitalizzazione si ottiene solo rispettando il piano di investimento inizialmente stabilito. In particolare, il riscatto, in quanto modifica l equilibrio economico dell operazione, comporta una riduzione dei risultati sperati, più accentuata nei primi anni dalla stipulazione. In alternativa al riscatto totale, purché sia trascorso almeno un anno dalla decorrenza, l Investitore-contraente potrà riscattare solo una parte del capitale garantito (riscatto parziale). Il valore del riscatto parziale è pari al capitale riscattato diminuito della stessa commissione prevista per il riscatto totale. Il riscatto parziale verrà concesso a condizione che il capitale riscattato sia almeno pari a Euro 2.500,00 e che il capitale garantito residuo non risulti inferiore a Euro 5.000,00. Per informazioni circa le modalità di riscatto si rinvia alla sez. D, par. 13. In caso di riscatto i costi direttamente e indirettamente sopportati dall Investitore-contraente possono essere tali da non consentire il recupero del capitale investito. Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 7 di 12

20 Parte I 8 Opzioni contrattuali Non sono previste opzioni contrattuali. ***** La Società effettua i pagamenti presso il proprio domicilio o quello del competente intermediario incaricato, dietro presentazione dell originale della polizza e delle eventuali appendici. Come precisato dalle Condizioni contrattuali, i pagamenti vengono effettuati entro 30 giorni dalla data in cui è sorto il relativo obbligo, purché a tale data - definita in relazione all evento che causa il pagamento - sia stata ricevuta tutta la documentazione necessaria (vedi allegato A richiamato dall articolo Pagamenti della Società delle Condizioni contrattuali), finalizzata a verificare l esistenza dell obbligo stesso, individuare gli aventi diritto e adempiere agli obblighi di natura fiscale; altrimenti, la Società effettuerà il pagamento entro 30 giorni dal ricevimento della suddetta documentazione completa. Si ricorda che i diritti derivanti dal contratto di cui al presente si prescrivono, ai sensi della normativa vigente, trascorsi dieci anni da quando si è verificato il fatto su cui il diritto stesso si fonda. Pertanto, il decorso del suddetto termine, se non adeguatamente sospeso o interrotto, determina l estinzione dei diritti derivanti dal contratto; si precisa che gli importi dovuti dalla Società in base al contratto - e non reclamati dagli aventi diritto entro il suddetto termine di dieci anni - sono devoluti per legge al Fondo istituito dalla L. 23/12/2005 n. 266 e s.m.i.. C) INFORMAZIONI ECONOMICHE (COSTI, AGEVOLAZIONI, REGIME FISCALE) 9 Regime dei costi del prodotto 9.1 Costi direttamente a carico dell Investitore-contraente Spese di emissione A fronte delle spese di emissione, la Società preleva da ciascun premio unico (iniziale o aggiuntivo) un costo fisso di Euro 50, Costi di caricamento A fronte delle spese commerciali e amministrative, la Società preleva una percentuale di ciascun premio versato al netto delle spese di emissione. La percentuale, indicata nella seguente tabella, è determinata in funzione della Somma Premi Netta, ovvero dell ammontare dei premi complessivamente versati (compreso quello oggetto del calcolo), diminuito del capitale riscattato con eventuali riscatti parziali. Somma Premi Netta Caricamento proporzionale fino a Euro ,99 4,0% da Euro ,00 a Euro ,99 3,0% da Euro ,00 a Euro ,99 2,0% da Euro ,00 1,0% Costi di rimborso del capitale prima della scadenza (c.d. costi di riscatto) Per ogni operazione di riscatto (totale o parziale) verrà trattenuta dal capitale riscattato una commissione fissa pari a Euro 15, Costi indirettamente a carico dell Investitore-contraente (c.d. costi di gestione dell investimento finanziario) Sull Investitore-contraente grava indirettamente anche la commissione annua di gestione che consiste in un prelievo in punti percentuali assoluti sul rendimento realizzato dalla Gestione separata. La commissione annua di gestione può variare dal valore minimo di 0,55% al valore massimo di 1,75% e si ottiene sommando le seguenti due componenti: Mod M - Edizione 06/2013 Pagina 8 di 12

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE Società appartenente al Gruppo Allianz SE Offerta al pubblico di Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked La Scheda Sintetica del Prospetto d offerta deve essere consegnata all Investitore-Contraente,

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Linea Investimento Garantito PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Assicurazione in caso di morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa, Condizioni

Dettagli

La polizza Capital 5 con Bonus

La polizza Capital 5 con Bonus Risparmio & Sicurezza La polizza Capital 5 con Bonus Codice F001001 - Edizione dicembre 2014 Contratto di assicurazione sulla vita a capitale differito, con premio annuo costante e capitale rivalutabile

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa Certezza 10 Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CNA) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione.

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione. INA ASSITALIA S.p.A. Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

Fascicolo Informativo

Fascicolo Informativo Contratto di Assicurazione di Rendita Vitalizia in parte immediata e in parte differita Rend & Cap Tasso Tecnico 0% Fascicolo Informativo Il presente Fascicolo Informativo contenente: a) la Scheda Sintetica

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Cattolica&Investimento Più Capitale Limited Edition

Cattolica&Investimento Più Capitale Limited Edition Società Cattolica di Assicurazione Società Cooperativa Cattolica&Investimento Più Capitale Limited Edition ASSICURAZIONE MISTA A PREMIO UNICO E PREMI UNICI AGGIUNTIVI CON RIVALUTAZIONE ANNUA DEL CAPITALE

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

GRANDE AVVENIRE CON LODE

GRANDE AVVENIRE CON LODE GRANDE AVVENIRE CON LODE Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica Nota Informativa Condizioni di Assicurazione, comprensive del Regolamento della Gestione separata RISPAV Glossario

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Profilo Rendimento Garantito

Profilo Rendimento Garantito Profilo Rendimento Garantito Contratto di Assicurazione sulla vita in caso di morte a vita intera a premio unico e capitale rivalutabile annualmente Tariffa IUP498 Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

LOMBARDA VITA FONDO SICURO PIU COUPON

LOMBARDA VITA FONDO SICURO PIU COUPON Lombarda Vita S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MISTA A PREMIO UNICO CON PRESTAZIONI PROGRAMMATE PREDEFINITE, PRESTAZIONE RIVALUTABILE A SCADENZA E PRESTAZIONE ADDIZIONALE

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW

AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW Società del gruppo ALLIANZ S.p.A. PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE, COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY E SULLE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

18 Anni. Linea Investimento Garantito. BG 18 Anni. La Venezia Assicurazioni

18 Anni. Linea Investimento Garantito. BG 18 Anni. La Venezia Assicurazioni 690.156-15 - 12/05 BG 18 Anni Linea Investimento Garantito BG 18 Anni La Venezia Assicurazioni S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Via Ferretto, 1-31021 Mogliano Veneto (TV) lavenezia@laveneziaassicurazioni.it

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale

Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale Norme per la costituzione dei rapporti di lavoro a tempo parziale 1 - Individuazione qualifiche e numero di rapporti di lavoro a tempo parziale Il rapporto di lavoro a tempo parziale, anche se a tempo

Dettagli

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 ALTER EGO (data dell ultimo aggiornamento: 31.12.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: -

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli