-<"'/ -.._- - <~. APPROVATO DALLA DEPUTAZONE DELL'ENTE L 1. 5" ~ k. ~)' BBLOTECA FARDELLANA" name="description"> -<"'/ -.._- - <~. APPROVATO DALLA DEPUTAZONE DELL'ENTE L 1. 5" ~ k. ~)' BBLOTECA FARDELLANA">

. '..'}~9TT. - O DAIVIIANO) ~~=~) ;ril-,~ (3)-.. ~ : l ( \'-\..>-<"'/ -.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ". '..'}~9TT. - O DAIVIIANO) ~~=~) ;ril-,~ (3)-.. ~ : l ( \'-\..>-<"'/ -."

Transcript

1 CONTO CONSUNTVO ANNO 2012 '\ '-", \, \. \ L PRESDENTE'. '..'}~9TT. - O DAVANO) ~~=~) ;ril-,~ (3)-.. ~ : l ( \'-\..>-<"'/ -.._- - <~. APPROVATO DALLA DEPUTAZONE DELL'ENTE L 1. 5" ~ k. ~)'

2 BBLOTECA FARDELLANA Pago : C ON T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 ( mporli espressi in euro ) T T O L O 1 ENTRATE DERVENT DA TRASFERMENT CORRENT DA PARTE D ENTPUBBLC,DALLA REGONE E ALTR CATEGORA DESCRZOU 1 ENTRATE DERVEUT DA TRASFERHllT CORRENT DA PARTE 01 ENT PUaaf,C l DOTAZON D COHPETEZA A A 1 DOTAZONE D COHPETEUZA DA PARTE DELLA PROV,CA RRi art. 1 EGOllM.E D TRAPAN 1l000() art. 2 PAll 110GOG lloggg 1 DOTAZON D COHPETENZA DA PARTE DEL conuie D TRA 2 CONTRBUTO DA PARTE DELLA PROVNCA REGONALE D T RAPAl PER ACQUSTO LBR ; 3 CONTRBUT DA PARTE DEL COHUNE E DELLA PROV,CA R R EGONALE D TRAPAN PER HOSTRE, ATTVTA' E ~Wl1FEiC 1100GO STAZOll CUHfURAL C Stanziamenti defi- Riferi~ nitivi di Bilancio mento alle- (A) gato (G) GGG, OG 25G. GGO, GG 21G.GGG, ()G iv. Conto Tesorerie Riscossioni (') Conpetenza (H) 125. OGG, GG 250.GOG, GGG, GO Determinazione del Consiglio Riscossioni da Riportare Accertamenti Competen>:a (C) () 125.GGG, GG 25G. GOG, GO 21G.GGo,ool (") Competen>:a (L) (E:=C+D) (F=E-A) COllpetenza (M=+L) Competen>:a (l"m-g) A 125.()OG,GG 25G.GGG, GG c A 21G.OGG,OGlcl A A Differen>:e Minori (F=A-E) (*) (l=g-m) (' ) Tipo minori residui (ins) nsussistenti (pce) PCescritti (ine).1nesigibili m.c.p, italìa segue

3 BBLOTECA FARDELLANA Pago : C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 ( oporl.-i espressi in euro ) T T O L O 1 ENTRATE DERVENT DA TRASFERMENT CORRENT DA PARTE D ENTPUBBLC,DALLA REGONE E ALTR D E S C R Z O N i i 4 CONTRBUTO DA PARTE DELL'AZENDA PROVNCAL:: TURS HD c Totale della CATEGORA l EUTRATE DERVE:T DA TRASFERUtiR CATEGORA lltl CORREllTl DA PARTE D ENTci PUBBLC 2 EtlTRATE DERVE1T DA TRASFERHENT CORRElT D ALLA REGONE SCLANA 11 CONTRBUTO DE,LA REGONE SCLAlA PER ACQUSTO L BR ED ATTREZZATURE 12 CONTRBUTO DELLA REGOnE SCLAA PER HOSTRE, ATT VTA' E HAUFESTAZOU CULTURAL 13 CONTRBUTO REGONE SCLANA PER STABLZZAZ.Ol18 plr ERSONALE PRECARO Stanzianenti defi_ Riferi1 nitivi di Bilancio mento : alle- (A) gato (G) , , , ,271 iva Conto Tesorerie Riscossioni (') (R) , , ,271 Determinazione del Consiglio Riscossioni da Riportarel Accertamenti (C) () , , ,271 (D) (L) (E"C+D) (F"'E-A) (M=+L) (N"M-G) , ,00cl ,27lcl Hinori (F=A-E) (*) (l"g-m) 2.000,00 (' ) Tipo minori residui: (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (ine) nesigibili ---- m.c.p. italia segue ----

4 BBLOTECA FARDELLANA Pago : C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 ( ~porti espressi in euro ) T T O L O 1 ENTRATE DERVENT DA TRASFERMENT CORRENT DA PARTE D ENTPUBBLC,DALLA REGONE E ALTR Totale della CATEGORA CATEGORA DESCRZON H 2 ENTRATE DERVEiT DA TRASFERU R E!T CORREiT DALLA REGONE S C CLAlA 3 ENTRATE DERVET DA CONTRBUT DA PARTE D P RVAT 18 LEGATO FARDELLA H 19 COlTRBUT DA PRVAT PER L RESTAURO 01 1,BR AllT C Totale della CATEGORA Riepilogo del TTOLO c 3 ENTRATE DERVENT DA CONTRBlJTlR DA PARTE D PRVAT 1 ENTRATE DERVE1T DA TRASFERH ENT CORREiT DA PARTE D ENT PUBB,C,DALLA REGOE E A,TRll Stanziamenti defi- Riferi~ nitivi di Bilancio mento alle- Conto Tesorerie Riscossioni (A) gato (H) (D) (H) iv , ,271 0,121 0,121 Determinazione del Consiglio Riscossioni da Riportare Accertamenti Minori (C) (D) (F=E-A) (F"'A-E) (*) () (L) Competen~a (M=+L) Competen~a (""M-G) Competen~a ("G-M) , ,27lcl 2.000,00 : H 0,12 0,12,, [' ) Tipo minori residui: (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (ine) Tnesigibili m.c.p. italia segue

5 BBLOTECA FARDELLANA Pag. : C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 ( ~porti espressi in euro ) T T O L O 1 ENTRATE DERVENT DA TRASFERMENT CORRENT DA PARTE D ENTPUBBLC,DALLA REGONE E ALTR Totale della CATEGORA Totale della CATEGORA Totale della CATEGORA Totale del T T O L O OESCR Z O 11 H,, 1 ENTRATB DBRVBNT DA TRASFERU[R lit CORRENT DA PARTE D ENTci PUBBLC 2 EnTRATE DBRVElT DA TRASFERH ENT CORREllT DALLA REGONE slcj CLAllA 3 ENTRATE DERVElT DA CONTRBUT DA PARTE D PRVAT 1 ENTRATE DERVET DA TRASFERWRj EUT CORREUT DA PARTB D El;T 1 C 1 PURB,C,DA,LA REGONE E ALTR 1 Stanziamenti defi- Rifed-j nitivi di Bilancio mento ; ale- (A) l'lato (D) , , ,27[ 0, ,00[ ,391 iva conto Tesorerie Riscossioni (B) CompetenZa (H) ,00[ , , , ,271 Determinazione del Consiglio Riscossioni da Riportare Accertamenti Coopetenza (C) () , , , , , 27 1 Competenl';a (D) (L) (E-=C+O) (F=E-A) (M"'+L) (l=m-g) , ,oolcl H ao.567,27jcl H Ci ,oo1R ,27 c l Oiff:erenze Minori {F=A-E) (*) COlllpetenza (U=G-M) 2.000,00 0, ,12 (' ) Tipo minori residui: (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (ine) nesigibili m.c.p. italia segue

6 BBLOTECA FARDELLANA C O N TO CONSUNTVO T T O L O 2 - ALTRE ENTRATE ENTRATE Esercizio 2012 ( mporti espressi in euro Pago : D E S C R Z r O N B Stanziamenti defi- Rifed~ nitivi di Bilancio mento 1 alle- (A) gato (D) iva Conto Tesorerie Determinazione del consiglio Riscossioni Riscossioni da Riportare) Accertamenti (8) (D) (D) (E"'C+D) B (H) ('l (L) (M=HL) Minori (F=E-A) (F=A-E) (') (=M-G) (N"'G-M) CATEGORA l NTERESS SU ANTCPAZON E CREDT NTERESS PER HPEGO D FOND D CASsA Totale della CATEGORA B 1 l.ter8ss SU ANTCPAZON E C REDT CATEGORA 2. RUlBORS E RECUPER TROT EVEllTUAL DELL'::SERCZrO B Ci 26 RTEUTE PER FONDO NDEUUTA' PREBO DA CORRSPOlW 314,87) 650,00) ]14,87) 650, ,161 ]14,87) 212,38) 314,87) 212, ,0 1 ] 14,87) 212,38) 314, ,]8) 3.050, ,87R) 212,]8jcl 314,87)R) 212,38jC) B ].050,00C B 437,62 437,62 5,16 ERE AL SERVZO PERSONALE CHE LASCA DEFUT-VAHENTE L)C) Totale della CATEGORA 2. RUmORS E RECUPER ) ; 6.800, ,67) 6.494,67) 6.494,67!cl B 305, ,16) 9.544,67) 9.544, ,67)C) ]10,49 (') Tipo minori residui: (ins) = nsussistenti (pre) Prescritti (ine) nesigibili ---- m.c.p. italia segue ----

7 BBLOTECA FARDELLANA Pago : C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 T T O L O 2 - ALTRE ENTRATE ( mporti espressi in euro Stanzianenti defi- Riferi~ Conto Tesorerie Determinazione del consiglio nitivi di Bilancio mento Riscossioni Riscossioni da Riportare Accertamenti Minori lalle- DESCRZOlR (A) gato (H) (C) (D) (E=C+D) (F=E-A) (F=A-E) (*) 1 (O) (H) (') (L) (M=+L) (!~M-G) (N:oG_M) iv. Riepilogo del TTOLO :2 A,TRE ENTRATE Totale della CATEGORA l UTERESS SU ANTCPAZON E clr 314, ,87 J 314, ,871R REDTci 650, , ]81 212,38) 212,38cl Totale della CATEGORA 2 RHBORS E RECUPERHH c 9.855,16] 9.544,67J 9.s44,671 9.s44,67cl 310,49 Totale del T T O L O :2 A,TRE ENTRATE H ]14,871 ]14,87 314, ,871R 10.S0S, ,osl 9.757, ,05c[ 748,11 (' ) Tipo minori residui: (ins) = nsussistenti (pre) Prescritti (ine) nesigibili m.c.p. talia segue

8 BBLOTECA FARDELLANA Pago : C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 T T O L O 3 TRASFERMENT D CAPTAL ( mporti espressi in euro ) l Stanziamentl defi- Riferi~ nttivi di Bilancio mento H jl a11e Conto Tesorerie Riscossioni D E S C R Z o N {A} gato 'D) C Competem:a (G) (H) J iva CATEGORA 1 AllTlCtPAZtoll D CASSA 29 ATCPAZOlli D TESORERA PER SOPPERRE A DEF'CE ZE D CASSA Ci Totale della CATEGORA 1 ANTCPAZOll D CASSA Riepilogo del TTOLO 3 TRASl'ERUlEllT D CAPTAL Totale della CATEGORA 1 ANTCPAZON D CASSA Totale della CATEGORA 2 ALTR: ACCE!lSOll D PRESTTR Determinazione del Consiglio Riscossioni da Riportare) Accertaoenti 'C) 'D) (E~C+D) H Minori (F=A-E}(*J () (L) Corn.petenza (M=+L) (U=M-G) (N=G-M),. ) Tipo minori residui: (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (ine) nesigibili m.c.p. italia segue

9 BBLOTECA FARDELLANA Pago :, C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 T T O L O 3 TRASFERMENT D CAPTAL ( mporti espressi in euro ) Stanzianenti defi- Riferi~ nitivi di Bilancio mento Conto Tesorerie Riscossioni Determinazione del Consiglio Riscossioni da Riportare Accertamenti Minori Totale del T T O L o D E S C R Z O li 3 TRASFERHENT.l D CAPTAL 1'1 1'1 alle_ (A) gato (B) (G) ---i COilpetenza (B) iva (C) '" (D) (L) (E~C+D) (F=E-A) (M=+L) (~M-G) 1'1 (F=A-E) (*) (N=G-M) [ ) (' ) Tipo l21ioori residui: (in5 ) nsussistenti (pre) Prescritti (ine) nesigibili m.c.p. italia segue

10 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 T T O L O 4 PARTTE D GRO ( mporti espressi in euro Pago, DESCRZOtl stanziamenti defi- Riferi~ Conto Tesorerie Determinazione del Consiglio nitivi di Bilancio mento Hf jlalle- 32 RTENUTE" ALT,A FOllTE PER UPOSTE SU REDDT DELLE plr ERSOllE FSCHE (RPEf') 33 RTE"llUTE PER CONTRBUTNPS PREVDEiZAL (A) gato (G) ~ , ,001 iva Riscossioni (B) (H) , ,911 Riscossioni da Riportare Accertamenti (C) (D) (') (L) , ,911 (E~C+D) (M"'+L) ,96cl , 91 1cl Minori (F"'E-A) (F;;;<A-E) (*) ("'M-G) (N=G-M) 9.382, ,09 34 RTEllUTE PER FONDO 1DENNTA' PRE!-1O DA CORRSPO1D ERE Al, PF:RSONALE CHE LASCA DEf'llTVAHENTE L SERlcl VZO 35 ANTCPAZON SALVO RUmORSO HOVHENTO D FOlO PER L SERVZO ECO::OHATO ~ ~ ~~ ~ ~ _ _ _ ~ 3.800, , , ,451cl c 18,55 (' ) Tipo minori residui: (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (ine) nesigibili ---- m.c.p. italia segue ----

11 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 T T O L O 4 PARTTE D GRO ( mporti espressi in euro ) P,<g. lo D E S C R Z O N H Stanziaoenti defi- Riferi~ nitivi di Bilancio nento lalle- Conto Tesorerie Riscossioni (A) gato (B) (G) f--- iva (H) Determinazione del Consiglio Riscossioni da Riportare Accertamenti (C) (D) (') (L) (E=C+D) H (M=+L) Minori (F'"E-A) (F=A-E)(*) (l-n-g) (U=G-M) Totale del T T o L o 4 PARTTE D GRO H , , ,321 H ,32cl ,68 (') Tipo minori residui: (lns) nsussistenti (pra) Prescritti fine) nesigibili m.c.p. talia segue

12 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 ( lu-,porti espressi in euro Pago l D E S C R Z o N Stanziamenti defi- Riferi~ Conto Tesorerie nitivi di Bilancio mento Riscossioni H lalle- (A) gato (B) Determinazione del Consiglio Riscossioni da Riportare Accertamenti : (C) (D) (E-C+D) Minori (F-A-E) (*) Riepilogo delle E l T R A T E Totale del T T O L O TotaledelTTOLO Totale del T T O L O Totale del T T O L O 1 ENTRATE DERVE1T DA TRASFERH R EUT CORRENT DA PARTE D EUT C PUBBLC,DALLA REGOlE E ALTR 2 A,TRE E!!TRATE 3 TRASFERHE1T D CAPTA,! 4 PARTTE D GRO (G) J------j (H) Conpetenza () c , ,391 ]14, , ,001 iva , , %7, , , , , , ,] ,321 (L) (M=+L) (N"'H-G) ("'G-M) l25.000, , 27 c l ]14, 87 R 9.757,051cl ,32lcl 2.000,12 748, l ,68 ( ') Tipo minori residui (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (ine) nesigibili -----m.c.p. italia segue ----

13 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO ENTRATE Esercizio 2012 ~porti espressi in euro Pilg. : 12 O E S C R Z O li Stanzianonti defi- Rifer.i~ nitivi di Bilancio monto alle_ (A) l'jato (D) iv. conto Tesorerie Riscossioni (') (H) Determinazione del consiglio Riscossioni da Riportare Accertamenti (C) () (D) (L) (E=C+D) (F"'E-A) (M=+L) (N=M-G) Minori (F=A-E)( ) (~G-M) Totale delle E li T R A T E , , , ,87R! , , , ,641cl AVAlZO D AH1USTRAZOllE SALDO lza,e D CASSA H ,]1] Totale GENERALE DELLE EHTRA'rE H le , , , , ,81[ ,64[ ,87[R ,641cl , m.c.p. italia fine stampa ----

14 BBLOTECA FARDELLANA Pago, 1 C O N T O CONSUNTVO USCTE Esercizio 2012 T T O L O 1 SPESE CORRENT ( mporti espressi in euro ) D E 5 C R Z O N SEZONE.l ORGANSTTUZONA, l SPESE PER GETTOl D PRESENZA A DEPUTATR c UDElHl1TA' D FUlZOlE A DEPUTAT AL REGGHEllTO NTERlO C COHPESO AL REVSORE DE COlT 4 RHBORSO SPESE D VAGGO A DEPUTAT RESDENT FU OR DAL CAPOLUOGO Totale della SEZOlE 1 ORGANSTTUZONALR stanziamenti defi- RHeri 1 Conto Tesorerie Determinazione del Consiglio nitivi di Bilancio mento Pagamenti pagamenti da Riportarel mpegni lalle- (A) gato (B) (C) (D) (E=C~D) (D) (H) () (L) Coapetenza (M=+L) C (!1"M-G) iva C 380, , , , ,65[ 7.846, , ,65[ 7.846, ,29]C] 6.030,65cl : 7.846,94cl Economie (F=A-E) (*) (N=G-H) 33,71 413,71 (' ) Tipo minori residui: (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti m.c.p. italia segue

15 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO T T O L O 1 SPESE CORRENT USCTE Esercizio 2012 ( mporti espressi in euro ) Pago : Stanziamenti defi- Riferi-j Conto Tesorerie Determinazione del Consiglio [ [ [ [ nitivi di Bilancio nento Pagamenti Pagamenti da Riportare mpegni [ [ Economie D E S c R Z o U [ [ [R[ [ [ lalle- 'A' gato 'D' iv. '",., [ [ (C, (D' (E=C+D) [R[ (F"'E-A) (F=A-E) (*) p, (L' (M=+L) (N=M-G) [ [ (U=G-M) [ [ SEZONE 2 SPESE GEnERAL 5 SPESA PER L'ATTUAZONE DELLE nsure PER LA TUTELA R 2.553, , , , ,48[R DELLA SALUTE E PER LA SCUREZZA DE LAVORATORlc 4.200, , , , ,00cl PRESCRTTE DAL D.Lgs.626!94 [ [ [ : 7 Rl::TRBUZOE AL PERSONA,E D RUOLO [R[ [ [ [R[ [ [ [ [ 7 ASSEGN AL PERSOlAL'! [R[ art. [ [ , ,131 [ [ [R[ , ,13jcl [ [ 4.545,87 art. [ [ 7 CONTRBUT1PS E RAP CARCO ENTE [R[ [ [ [, art. 7 COlTRBUTNAL [R[ [ [ , , , ,64) 2.164, 91 1 [ [ [R[ , ,64cl [ [ [ [ 837, ,9S 2.164,9lj 2.164, 91 c l 1.605, ,73 [,., Tipo minori residui: (ins) = nsussistenti (pra) Prescritti (per) Perenti m.c.p. italia segue

16 BBLOTECA FARDELLANA Pilg., C O N T O CONSUNTVO USCTE Esercizio 2012 T T O L O 1 SPESE CORRENT ( mporti espressi in euro ) Stani'iamenti defi- Riferi1 Conto Tesorerie Deteroinazione del Consiglio nitivi di Bilancio cento Pagamenti pagamenti da Riportare mpegni Econorn.ie art. D E S C R Z O N 'i ii 7 eohpenso SERVZO ECOUmlATO _ c 7 RETRBUZONE AL PERSOHALE D RUOLO CORRESPONSONE art. 5 DFFEREHZA ASSEG10 A SEGUTO DELL'APPLCAZONE DELlcl ccm, BENllO EC. 2008/ FONDO PER L FlAl!ZAHEl''O DELLA RETRBUZONE D P art. 6 OSZOllE ED RSULTATO PER L DGEUTE 7 RETRBUZONE AL PERSONALE D RUOLO CORRESP0l1srollE art. 7 DFFEREllZAASSEGNO AL PERSO1AT,E D RUOLO A SEGUTO DELL'APPLCAZOlE CCT, BElO ECO/. 2006/ CORRESPOllSOllE DFFERENZA TRATTMl::NTO ECOllO}CO AL art. 8 DGENTEA SEGUTO DELL'APP,CAZOllE ElllO ECO/lOHCO 2008/2009. H il a11e- _ 'Al l gato Compeleni'a 'Gl f-----j iv. C.C..L. Bici 8 FONDO PER L ~GLlORAHEliTO DELL'EfTCENZA DE SER)R VZ 185, ,nl ,381 'Bl Coepetenza (Hl 185, ,381 'Cl,Ol Competeni'a "l 'Ll 185,nl 185,92 1 (E-C+D) (F-E-A) Coepetenza (M=+L) lei eompeteni'a (N-H-G) 185,n1R l85,921c1 _ c , 38 c l c c (FooA_E) (*) (N-G-M),. l Tipo minori residui, (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti m.c.p. italia segue

17 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO - USCTE T T O L O 1 SPESE CORRENT Esercizio 2012 ( mport-i espressi in euro ) Pago :, art. Stanziamenti defi_ nitivi di Bilancio Riferi~ Conto Tesorerie Determinazione del consiglio mento Pagamenti Pagamenti da Riportarel mpegni lalle- D E S C R Z o li R (A) gato (') (C) (D) (E"'C+D) (F=E-A) (F"'A-E) (*) (D) f iva (") Compatem:a () CL) (M=+L) (llcm_g) Coapetenza (U=G-M) 8.186,95[ 5.234, , , , 9S 8 DPEDENZA DEL CONTRATTO D LAVORO 8 FOllDO PER L HGLORAHETO DELL'EFFCENZA DE SER!R! art. 2 VZ: UCREHEUTO A SEGUTO PELL'APPL.CCH"BElO!C! ECOll. 2002/ SPESE PER Cmll-!1SSOH CONCORS E VARE lo SPESA PER SERVZ ASSCURATV 11 llcrehento DEL PATRHOlO LBRARO E DELLE ATTREZZ ATURB, ABEOl. A PERODC E RVSTE 11 ACQUSTO LBR CON L COllTRBUTO PELLA PROVNCA R art. 1 EGONALE D TRAPAN! ,24[ 51, ,001 l') Tipo minori residui: (ins) = nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti , ,00! , , , ,24cl m.c.p. talia segue c 3.740,00cl,, Eeonoele 51,65

18 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO T T O L O 1 SPESE CORRENT USCTE Esercizio 2012 ( mporti espressi in euro ) Pago : D E S c R Z O U 'i " l ACQUSTO LBR E ATTREZZATURE COli L contrbuto DE R art. 2. l,le REGOlE SCLlANA 11 ABBOAHElTO APERODC E RlVSTE E ALLE: G.U.R. r. E art. 3 G.U.R.S. l SPESE PER nlcrel-ento DEL PATRHONO LBRARO art. 12 FO/DO PER LE SPESE NllUTE E POSTAL c 13 SPESA PER LEGATURA LBR E RVSTE 14 SPESA PER STAHPA'l' E CA1,CELT,ERA stanziarnenti defi- Riferi~ nitivi di Bilancio mento Compet.enza lalle- (A' gato (D' f ,00) 2.000,00[ 693,85[ 8.120,20 ) 121,20 ) 2.690,00) 77,47[ 1.084,56[ 1.503,45) 11,58) 1.813,15) iva Conto Tesorerie Pagamenti (B, (H' 1.598,32) 617,60 ) 8.109,26[ 121,20[ 1.069,07) 12,81) 309,88) 1.427,80) 1.445,48) Pagacranti Determinazione del Consiglio [ da Riportare (C, () 1.598,32) 617,60) 8.109,26) 121,20) 1.069,07[ n,81[ ]09,88) 1.427,80) 1.445,48) COlpetenza (D' (L) 76,251 lo,94[ 256,13) 27,831 l, ,671 mpogni (E-C+D) (F-E-A) (M=+L) Coepetenza (N-H-G),, 1.600,oo1R! 1.600,oojc l 693,85)R) 8.120,20/C) 121,20 )R) 1.325,2o)cl 77,47)R) 1.084,56)C) 1.455,63)cl 1l,58)R) 1.813,15c)!! Economie (F=A-E) (*) (N=G-M) 400, ,80 47,82 (', Tipo minori residui: (ins) nsussistenl-i (pre) Prescritti (per) Perenti ---- m.c.p. italia segue ----

19 BBLOTECA FARDELLANA Pago :, C O N T O CONSUNTVO USCTE Esercizio 2012 T T O L O 1 SPESE CORRENT ( mporli espressi i euro ) D E S C R Z O N Stan~iarnenti defi- Riferi~ conto Tesorerie Deter",inazione del consiglio nitlvi di Bilancio mento f la11e [al (A) gato Pagamenti (') Pagamenti (C) da Riportare] (') mpegni (E"'C+D) R] (F=E-A) Economie (F=A-E) (*) (G) f l (H) ha competenza (r) (L) (l-l=+l) (UcM-G) competenza (N-G-M) 15 SPESE PER HANUTElZONE E RllUOVAZ0UE HOBL E HACR[ CHlE E SPESE PER ~!ATERALE D COllSU~:O 166, , , , , , , ,671R 1.554,161cl ; 16 SPESA PER LA PULZA DB LOCAL 17 SPESA PER LA PULZA DELLA SUPPELJ,ETT.E J,BRARA 18 SPESE PBR ldbllllita' D HSSOllE AL PERSONALE DPE UDENTE PER SERVZO FUOR RESDENZA 19 SPESE PER L' AGGOffilAMENTO E PERFEZOllAHE!lTO PROFES S01A,E DE DPEDENT 20 SPESA PER LA PULZA STRAORD1ARA NB NUOV LOCAL PRES LOCAZONE 647, ,001 51,651 51, ,251 51, , , , , , ,231R 7.859, nlcl c : 106,27 51,65 51,65 374,25 51,65 (' ) Tipo Dinori residui; Cins = nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti ---- m.c.p. italia segue ----

20 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO T T O L O 1 SPESE CORRENT USCTE Esercizio 2012 ( mporli espressi in euro ) Pag., Stanziamenti defi_ Riferi1 nitivi di Bilancio mento Conto TeSorerie Pagamenti Pagamenti Determinazione del Consiglio da Riportarel mpegni Economie D E S C R Z o U H 21 SPESE VARE ( TELECOH, ElEL, VGLANZA, ASSCUAAZ OU VARE, ECC.) c 22 SPESA PER RETRUZONE DEL PERSONALE A TEl-PO DETERH lato E PARZALE 23 FONDO ASSSTENZA DPENDENT BSOGNOS 24 SPESE PER LA PUBBLCAZOlE DELLA RVSTA bla FARDE LLAA" 25 SPESE PER A'TVTA' E ~WnFESTAZOln CULTURAL H c lalle- 'A) gato 'D) ----i 3.064,731 2S.860,31f 51,651 51, , ,23! iva 'B) 'H) 1.702, , ,001 30],52!,C) '" 1.702, ,671 5,200,00! 303,521 'D) 'L) 1.362,001 3,859, , ,71! (F=E-A) (H~M-G) ~ 3.064,73jR ,31cl H H c H 5.392,82 2,405, 23 1C competenza (H"'G-M) 51,65 51,65 3,00 26 SPESA PER LA COllVENZOHE CON H!PRESE E COOPERATVE D SERVZO PER L'ASSOLVHENTO DE COHPTSTTulcl ZONAT, DELL'ENTE!! 51,651 51,65,. ) Tipo minori residui: (ins) nsussistenti (pre) Pr-escr-iLLi (per) Perenti m,c.p. ita1ia segue

21 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNT.VO T T O L O 1 SPESE CORRENT USCTE Esercizio 2012 ( ffiporti espressi in curo ) Pago : D E S C R Z O H 27 SPESE PER L RESTAURO DE,BR ANTCH 27 CONTRBUTO DA PARTE DJ PRVAT art.. ' l : stanziamenti defi- Riferi~ nitivi di Bilancio nento lahe- 'A, gato,c, f iva Conto Tesorerie Deterninazione del Consiglio Pagamenti Paganenti da Riportare mpegni,., 'c,,., Economie (E=C+D) (F=A-E) (*),., () (L) (M"'+L) (!l=m-g) (!l=g-m) ] \ art. 27 COl QUOTA A CARCO DELLA BBLOTECA 28 SPESE PER LA HAUTEiZONE DE LOCAL E DEGL U!PA!T 51, ]1, ,00] 2.865,]]1 4.]64,4] ,33] 4.364, , , ,911R 6.659,76cl 51, ,24 29 CORRESPOSONE lldbnnta' PRnnO DA CORRSPONDERE RJ AL PERSONALE CHE LASCA DEFTVAHETE L SERVZllc] 51,65 51,65 O ]0 SPESA per AFf'J'"'O LOCAL,! 51,651 51,65 ", Tipo minori residui: (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti m.c.p. italia -" segue

22 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO T T O L O 1 SPESE CORRENT USCTE Esercizio 2012 ( mporti espressi in euro ) pago, D E S C R Z O N 31 SPESE LEGAL E CONSULENZE!,, stan-.:!amenti defi- Riferii nltivi di Bilancio mento ; a11e- (A) l'lato Competen-.:a (D) iva 2.768,481 Conto Tesorerie Determinazione del consiglio Pagamenti Pagamenti da Riportare mpegni (a) (H) (C) ('l Compntenza (D) (L) 2.768,48 1 (E"'C+D) (M'"'+L) 2.768,4Slcl Economie (F"'E-A) (F=A-E) (*) Competen<:a (N=M-G) (=G-M) 32 SPESE D PUBBLCTA' 33 SPESA PER L PERSOAT,E SAL'UARAHEUTE CHAHATO E C 0l1VENZ01ECOll LAVORATOR SOCALl-1ETE OT, 34 SPESA PER PRESTAZOlli D'OPERA DA PARTE D PERSONAL E ESTERNO 35 FOlDO D RSERVA 36 SPESA D HAUUTEUZ0UE PROGRAHH1FORJ.1ATC E ASS STENZA SOFTWARE 51,65 J 599, , , , , , , , 86 1R 5.747,Solcl 51,65 51,65 599,55 O,Olinsl ].152,50 (' ) Tipo minori residui, (ins) ~ nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti ---- m.c.p. italia segue ----

23 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO USCTE Esercizio 2012 T T O L O 1 SPESE CORRENT ( mporti esp:ressi in euro ) 10 D E S C R Z o N 31 F'o:mo PER LE SPESE 1l-1PREVSTE 38 SPESE PER L'ERoGAZOm: DE BUON PASTO Totale della SEZONE 2 SPESE GENERAL Riepilogo del TTOLO l SPESE CORRENT Totale della SEZOllE l ORGAlS'''ruZONA,J 'Totale della SEZO,E 2 SPESE GENERAL StanziaDenti defi- Riferi~ nitivi di Bilancio nanto la116- (A) l'ato compet.enza (G) iva,,,, 150,001 c 258,231 H , ,631 le , , ,631 c ,961 Conto Tesorerie Pagamenti (B) (H) 1.253, ,851 5]5.430,] , , ,341 Pagamenti Determinazione del consiglio da Riportare mpegni (C) (D) (E=C+D) l') (L) Competenita (M=+L) 150, ,OO)R, 1.253, ,78jcl , , ,621R , , B,n 1.846, ,94cl 19.%6, , , , , ,91lcl Economie (F=E-A) (F=A-E) (*) (U=M-G) (ll=g-m) 258,23 43, ,05-4 D,Qlinsl 413,11-1 O,Olinsl ,05 (' ) Tipo mino.i.esiduil (ins) M nsussistenti (pre) Prescritti (pel"j Pe.enti ---- m.c.p. italia segue ----

24 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO T T O L O 1 SPESE CORRENT USCTE Esercizio 2012 ( mporti espressi in euro ) Pago :. 11 D E S C R Z O li Stan~iamenti defi- Riferi~ Conto Tesorerie Deterl'linazione d.l Consiglio nitivi di Bilancio mento Pagamenti Pagamenti d. Riportare mpegni lalle- (Al gato (81 (Cl ('l (E=C+D) (Gl f (Rl Pl (Ll (M=+L) iv. Maqgiori (F=E-A) (U=l4-G) Economie (F""A-E)(*) (N=G-M) Totale del T T o L O 1 SPESE CORREllT 34.]02, , , , , , , , ,621R ,8Slcl O,Olinsl 19.:>27,76 (' l Tipo minori residui: (in5 ) nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti m.c.p. italia segue

25 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO USCTE Esercizio 2012 pag., T T O L O 2 SPESE N CONTO CAPTALE ( mporti espressi in euro Stanziamenti defi- Riferi-j Conto Tesorerie Deterninazione del Consiglio nitivi di Bilancio mento Pagamenti Pagamenti da Riportarel mpegni Economie lalle- o E S C R Z O N (R) gato (G) Competen:o:a (') (C) (B) (') () (L) (E"'C+D) {M=+L} (F~E-A) (F"A-E){*) (N"'M-G) (tl-g-m) iv. SEZONE l ACQUSTO E HANUTEllZOlE STRAORDNARA D B.l::11.1 HHOBl, 39 -fanute!zon8 STRAORDNARA D BEll nmoblr 51,651 51, Totale della SEZONE l ACQUSTO E ~fa1utejlzro1e STRAOR DNARA D BEll n!nobl c 51,651 51,65 SEZONE 2 ACQUSTO D BEll HOBL 40 HECCAlZZAZ1.0UE E 11f'OlU-fATZZAZONE DEGL UFf'CR 145, , ,00cl 937, ACQUSTO D NOBL ED AT"TREZZATURE PER GL UFFCR 549, , (' ) Tipo minori r-esidui: (lns) nsussistenti {pre} Prescritti (per) Perenti m.c.p. ltalia segue

26 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO USCTE Esercizio 2012 T T O L O 2 SPESE N CONTO CAPTALE ( mporti espressi in euro ) 13 Stanziamenti defi~ Riferi1 Conto Tesorerie DESCRZONR (A) gato 101 (D) iva 42 ACQUSTO ATTREZZATURE PER r luov r,qcaljt PRES LOCAZON:-: lo Totale della SEZOE 2 ACQUSTO D BEll HOBLT , 60 1 Riepilogo '.1 TTOLO Totale della SEZONE 2 SPESE CONTO CAPTALE 1 ACQUSTO E HAllU"'EZOlE STRAOR OlllARA 01 aell UHOBL ,65 Totale della SEZONE 2 ACQUSTO D BEU HOBLR ,601 Totale del T T O L O 2 SPESE CONTO CAPTALE ,251 nitivi di Bilancio mento Pagamenti Pagamenti alle- (' ) Tipo minori residui: (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti (B) Determinazione del consiglio da Riportare mpegni (O) (D) Economie (E=C+D) (F"'E-A) (F=A-E) (*) (H) () (L) (M=+L) (N=M-G) (lt=g-m) 145,00) 145, , ,00 145, , m.c.p. italia segue \ 145,001cl ,001cl 145,001cl 1.486,60 51, , ,25

27 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO USCTE Esercizio 2012 T T O L O 3 SPESE PER RMBORSO D PRESTT ( mporti espressi in euro ) Pago '. 14 H SEZONE l RHrnORSO ANTCPAZONE D CASSA Stanziamenti defi- Riferi~ Conto Tesorerie nitivi di Bilancio nanto Pagamenti Pagamenti la11e- D E S c R Z o U 'A) gato,.) Determinazione del Consiglio da Riportare 'C) 'D) npegn! : Economie 'C) Corn.petenza 'H) () (L) (M=+L) (11"'M-G) Conpetenza (l=g-k) iv. (F=A-E) (*) 43 SPESE PER RUmORSO D PRESTTA Totale della SEZONE Riepilogo del TTOLO Totale della SEZOllE Totale della SEZOlE l RUBORSQ AliTCPAZOlE D CASS R A 3 SPESE PER RHBORSO D PRESTT 1 RHBORSO ANTCPAZOE D CASS A 2 ALTR RU!BORS D PRESTT H H H,. ) Tipo J:1inori residui: (ins) = nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti m.c.p. italia segue

28 BBLOTECA FARDELLANA C O N T O CONSUNTVO - USCTE Esercizio 2012 T T O L O 3 SPESE PER RMBORSO D PRESTT ( mporti espressi in euro ) Pag. \ Stanzianent! defi- Riferi-j Conto Tesorerie Determinazione del consiglio nitivi di Bilancio mento Pagamenti Pagamenti da Riportare mpegni Economie alle- D E 5 C R Z O N B (A) gato (.) (C) (O) (E~C+D) B (G) f----j (H) () Compet.enza (L) (M"'+L) iva (F=E-A) (F=A-E) (*) (U=~-G) (=G-M) TotaledelTTOLO 3 SPESE PER RUBORSO D PRESTT B le! (' ) Tipo minori residui l (ins) nsussistenti (pre) Prescritti (per) Perenti m.c.p. ilalia egue

29 BBLOTECA FARDELLANA Pago : C O N T O CONSUNTVO USCTE Esercizio 2012 T T O L O 4 PARTTE D GRO ( Tlnporti espressi in euro ) D E S C R Z O N " 45 VERSAHETO RTENUTE ALLA }'OlTEPER l-!poste SU REDD T DELLE PEREONE FSCHE: (RPEF) 46 VERSAMENTO RTENUTE PER CONTRBUTO llps PREVDEZ ALE 47 CORREspotlsrom: ndelllta' PRDllO AL PERSONALE CHE LASCA DEf'TVM-lENTE L SERVZO 48 ANTCPAZON SALVO RH!BORSO 49 HOVHEllTO D FOllD PER L SERVZO ECQ;OHATO c Stanz!arn.enti defi- Riferi~ nit!vi di Silancio mento l a11o_ (A' gato ,001 ]].500,001 ].800,001 (D' ----i iv. conto Tesorerie Pagam.enti (8, (H' 56,217,961 ]1.101,911 ].781,451 Determinazione del Consiglio Pagamenti da Riportare mpegni Eeononie (C, (D' () Coopetenza (L) ,95) ,91) ].781,45/ (E=C+D) (F=E-A) (M"'+L) (N=M-G), i ,95l c l ]l.101,91el c ].781, 45 e l i (F=A-E) (*) Competen>:a (N"G-M) 9.]82,04 2.]98,09 18,55 (', Tipo minori residui; (ins) nsussistenti (pro) Prescritti (per) Perenti ---- m.c.p. italia segue ----

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Va Gorgna Saff, n.12 Tel 0543/33345 fax 0543/458861 C.F. 80004560407 CM FOEE00400B e-mal foee00400b@struzone.t - posta cert.: foee00400b@pec.struzone.t sto web:

Dettagli

._~zio/ei,o, ck//jg~~e~ Y~ CIRCOLARE N. 21. MEF - RGS - Prot. 47613 del 09/06/2015 ID: 382320. Roma.

._~zio/ei,o, ck//jg~~e~ Y~ CIRCOLARE N. 21. MEF - RGS - Prot. 47613 del 09/06/2015 ID: 382320. Roma. D: 382320 MEF - RGS - Prot. 47613 del 09/06/2015 CRCOLARE N. 21 Roma.._~zio/ei,o, ck//jg~~e~ Y~ DPARTMENTO DELLA RAGONERA GENERALE DELLO STATO SPETTORATO GENERALE PER GL ORDNAMENT DEL PERSONALE UFFCO V

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto , PREFAZIONE d Guseppe Berto RICORDO DEL TERRAGLIO Quand'ero govane, e la vogla d grare l mondo m spngeva n terre lontane, a ch m chedeva notze del mo paese, rspondevo: l mo paese è una strada. In effett,

Dettagli

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Rep. Part n.. ~H?ii".del!~:.~!i.:.

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

Il MINISTRO DELLA GIUSTIZIA di concerto con IL MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI

Il MINISTRO DELLA GIUSTIZIA di concerto con IL MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI Corrispettivi delle attività di progettazione e delle altre attività ai sensi dell articolo 17, comma 14 bis, della legge 11 febbraio 1994 n.109 e successive modifiche. l MNSTRO DELLA GUSTZA di concerto

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica Progetto Lauree Scentfche La corrente elettrca Conoscenze d base Forza elettromotrce Corrente Elettrca esstenza e resstvtà Legge d Ohm Crcut 2 Una spra d rame n equlbro elettrostatco In un crcuto semplce

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. TRECESM MENSLT' RRETRT NNO RRETRT PER NN RECUPER PER RTR mporto Totale ECONOMC CORRENTE PRECEDENT SSENZE ECC. NZNT' N Mesi

Dettagli

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al L verbae n"..8j... Ogg, se marzo duemaqundc, ae ore 13.00, s è runta nea sede d questa sttuzone Scoastca a commssone Eettorae così composta RBEZZO ASSUNTA Presdente; VAL SABNA Segretaro, FATORELLO GAMPETRO

Dettagli

GESTIONE CENTRI DI COSTO

GESTIONE CENTRI DI COSTO GESTIONE CENTRI DI COSTO Basta attribuire un conto economico ad un solo centro di costo fisso, oppure ad un centro di costo generico che, a sua volta, ridistribuisce a percentuale fissa su altri centri

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

IIIEGIOEE S1(ìrL1.fiNA IL DIRIGENTE GENERALE

IIIEGIOEE S1(ìrL1.fiNA IL DIRIGENTE GENERALE REPBBLCA TALANA Doo. N, 7 gšfl- n.a.r. [../', 1- EGOEE S1(ìrL1.fiNA AS SES SORATO REGONALE DEl..L.'ENERGA E DE SERVZ D PUBBLCA UTLTÀ DPARTMENTO REGONALE DE.,'ACQUA E DE RFUT ui', L DRGENTE GENERALE VSTO

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Più dai meno versi: le novità nelle erogazione al non profit

Più dai meno versi: le novità nelle erogazione al non profit Più dai meno versi: le novità nelle erogazione al non profit Una novità nel sostegno del non profit in Italia Dr. Corrado Colombo 1 Situazione precedente Agevolazioni per le ONLUS; Limitate nell importo

Dettagli

TARIFFAZIONE RICETTE SSN CONTENENTI FARMACI SOP ed OTC CIRCOLARE RIEPILOGATIVA

TARIFFAZIONE RICETTE SSN CONTENENTI FARMACI SOP ed OTC CIRCOLARE RIEPILOGATIVA CIRCOLARE N. 25/08 ASSIPROFAR FEDERFARMA ROMA via dei Tizii, 10 Roma 00185 Tel. 064463140 Fax 064959325 e-mail: assiprof@tin.it sito internet: www.federfarmaroma.com AI TITOLARI DI FARMACIA DI ROMA E PROVINCIA

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale PUGLIA ISTITUTO COMPRENSIVO RESTA - DE DONATO GIANNINI

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale PUGLIA ISTITUTO COMPRENSIVO RESTA - DE DONATO GIANNINI A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 17.715,12 01 Non vincolato 17.162,78 01 Ecc da FF non vincolati 2.697,58 02 CC famm alunni

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

IMMOBILI. Art.1. Art.2

IMMOBILI. Art.1. Art.2 Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Sebastiano Di Diego Sebastiano Di Diego Il regime fiscale delle perdite La disciplina generale

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. ECONOMC NZNT' TRECESM MENSLT' RRETRT NNO CORRENTE RRETRT PER NN PRECEDENT RECUPER PER RTR SSENZE ECC. mporto Totale N Mesi

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017 Allegato B Assessorato Bilancio e Finanze Direzione Risorse finanziarie Settore Bilancio BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI - Ripartizione in Unità Previsionali di Base STATO DI PREVISIONE DELL

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio INDICI DI BILANCIO 1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio Perché sia possibile un calcolo automatico degli indici di bilancio (ratios) è necessario che le informazioni siano memorizzate seguendo i

Dettagli

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Registro Imprese La CANCELLAZIONE di: Imprese Individuali Società di Persone Società di Capitale dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Indice Introduzione pag. 3 Cancellazione

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE IL FUNZIONARIO RESPONSABILE Vista la vigente normativa in materia, applicabile all'imposta Comunale sugli Immobili e richiamata nel presente atto, AVVISA il contribuente, Coce Fiscale, residente in - (

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.572,26 02 Vincolato 2.572,26 01 Funzionamento amministrativo e didattico - Dematerializzazione

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

ALLEGATO A) SCHEMA DI PARCELLA

ALLEGATO A) SCHEMA DI PARCELLA ALLEGATO A) SCHEMA DI PARCELLA OGGETTO: I.T.I.S. "E. MAJORANA" di Martina Franca (TA) Incarichi di: Progettazione definitiva ed esecutiva - Coord. Sicurezza in fase di pr Direzione lavori - assistenza

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico VenereBeautySPA Ver. 3.5 Gestione Parrucchieri e Centro Estetico Gestione completa per il tuo salone Gestione clienti e servizi Tel./Fax. 095 7164280 Cell. 329 2741068 Email: info@il-software.it - Web:

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA IL SERVIZIO DI TESORERIA DELLO STATO TITOLO I ORDINAMENTO E FUNZIONI

INDICE PARTE PRIMA IL SERVIZIO DI TESORERIA DELLO STATO TITOLO I ORDINAMENTO E FUNZIONI INDICE Glossario PARTE PRIMA IL SERVIZIO DI TESORERIA DELLO STATO TITOLO I ORDINAMENTO E FUNZIONI Art. 1 - Articolazione del servizio di tesoreria dello Stato 16 Art. 2 - Vigilanza sul servizio di tesoreria

Dettagli

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014.

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014. ROMA CAPITALE Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici. Giovani e Pari Opportunità Direzione de i Se rvizi Educativi e Sco lastici U.O. Serv,zi d, Supporto al sist ema educativo e scolastico RO M A

Dettagli

(1) Livello Inquadramento

(1) Livello Inquadramento di Mutualità ed Assistenza MACERATA Via Gramsci, 38 Tel. 0733 230243 Fax. 0733 232145 E mail: info@cassaedilemacerata.it www. cassaedilemacerata.it DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE ( per i nuovi assunti

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 17 07.05.2014 Riporto perdite e imposte differite Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Il meccanismo del riporto delle perdite ex art.

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B L articolo 2 commi da 39 a 46 del D.L. 262/2006 conv. L. 286/2006 aveva previsto per gli enti locali

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto Svolgimento della prova di verifica n. 17 Classe 4 a IGEA, Mercurio, Brocca, Programmatori, Liceo economico, IPSC Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione. Celestina Rovetto Obiettivi della

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO A Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI Provincia Area Edilizia di Scolastica Na Ufficio Specialistico Tecnico Edilizia Scolastica 1 DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

CITTA DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine SETTORE TECNICO E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Lavori Pubblici e Manutenzioni

CITTA DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine SETTORE TECNICO E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Lavori Pubblici e Manutenzioni LAVORO N. 01 CODICE C.U.P. F46D14000080002 OGGETTO INTERVENTO LAVORI DI COMPLETAMENTO EX SCUOLA ELEMENTARE DI VIA ROMA AD USO EDIFICIO PER SERVIZI SOCIO-SANITARI TIPOLOGIA INTERVENTO 07 Manutenzione Straordinaria

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

Comitato Interministenale per il Credito ed il Risparmio Il Ministro dell'economia e delle Finanze - Presidente RR

Comitato Interministenale per il Credito ed il Risparmio Il Ministro dell'economia e delle Finanze - Presidente RR Segreteria del Comitato lntenninisteriale per il Credito ed il Rispar7lJi01t' ~be~ ~. Comitato nterministenale per il Credito ed il Risparmio l Ministro dell'economia e delle Finanze - Presidente RR VSTO

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE La centrale rischi interbancaria e le centrali rischi private: istruzioni per l uso La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

CONTRATTO di prestazione di servizi

CONTRATTO di prestazione di servizi CONTRATTO di prestazione di servizi tra CLENEAR S ROSY di Nappi Maria Rosaria con sede in Via Moncenisio, 27-20031 Cesano Maderno (MI) E Nome Cognome. luogo e data di nascita residenza o domicilio.. codice

Dettagli

I provvedimenti anti-crisi del Governo italiano adottati nel 2009. PARTE 1

I provvedimenti anti-crisi del Governo italiano adottati nel 2009. PARTE 1 I provvedimenti anti-crisi del Governo italiano adottati nel 2009. PARTE 1 A cura dell Avv. Laura Lunghi *** Nel corso del 2009, il Governo italiano ha continuato ad agire nell ambito di un azione concertata

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q Pag. 1/7 Indice 1.Scopo e campo di applicazione... 2 2.Responsabilità... 2 3. Modalità operative... 2 3.1 Pianificazione della progettazione e dello sviluppo... 2 3.2 Elementi in ingresso alla progettazione

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli