PARERE DELL'ORGANO DI REVISIONE CONTO DI BILANCIO 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PARERE DELL'ORGANO DI REVISIONE CONTO DI BILANCIO 2012"

Transcript

1 COMUNE DI PIEDIMONTE ETNEO Provincia di Catania COMUNE fmw<*<' PARERE DELL'ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI CONTO DI BILANCIO E DOCUMENTI ALLEGATI L'ORGANO DI REVISIONE pag. 1

2 Comune di Piedimonte Etneo RELAZIONE SUL RENDICONTO fi Revisore Unico dei Conti Premesso che in data ha: - esaminato io schema di rendiconto dell'esercizio finanziario, unitamente agii allegati di legge,.e la proposta dì deliberazione consiliare del rendiconto deila gestione ; - rilevato che nel suo operato si è uniformato allo statuto ed al regolamento di contabilità; - visto il D.Lgs. 18 agosto 200Q, n. 267 «Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali»; - visto il D.P.R. 31 gennaio 1996, n. 194; visti i principi contabili per gli enti locali emanati da!l'osservatorio per ia finanza e contabilità degli enti locali; Delibera dì approvare l'allegata relazione sulla proposta di deliberazione consiliare del rendiconto della gestione e sulla schema di rendiconto per l'esercizio finanziario del Comune dì Piedimonte Etneo che forma parte integrante e sostanziale de! presente verbale. Il 09/07/2013 j! Revisore Unico, Doti Sgroi Concetto pag. 1

3 if // sottoscritto Sgroi Concetto, revisore unico-, - ricevuta in data 04, la proposta di delibera consiliare e lo schema de'l rendiconto per l'esercìzio, approvati con delibera della giunta comunale n. 75 del 04, , completi di: a) conto dei bilancio; b) conto economico; e) conto del patrimonio; e corredati dai seguenti allegati: relazione dell'organo esecutivo ai rendiconto della gestione; elenco dei resìdui attivi e passivi distinti per anno di provenienza; delibera dell'organo consiliare riguardante ia ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e dei progetti e di verifica della salvaguardia degli equilibri di bilancio ai sensi dell'ari 193 del T.U.E.L ; conto del tesoriere; la tabella dei parametri di riscontro delia situazione di deficitarietà strutturale (D.M. 18/02/2013.G.U-55 dei 6/3/2013); schede inventario: il prospetto di conciliazione; visto il bilancio di previsione dell'esercizio con le relative delibere di variazione e if rendiconto dell'esercizio 2011; viste le disposizioni del titolo ivdel T.U.E.L ; vistoi!d.p,r. a 194/96; visto l'articolo 239, comma 1 lettera d) del T.U.E.L ; visto il regolamento di contabilità; visti i princìpi contabili per gii enti locali approvati dall'osservatorio per la finanza e contabilità degli enti locali; DATO ATTO CHE - l'ente, avvalendosi della facoltà di cui all'ari 232 dei T.U.E.L., nell'anno ha adottato i! seguente sistema di contabilità: - sistema contabile semplificato ~ con tenuta delia so/a contabilità finanziaria ed utilizzo dei conto del bilancio per costruire a fine esercizio, attraverso la conciliazione dei valori e rilevazioni integrative, il conto economico ed il conto de! patrimonio; - il rendiconto è.stato compilato secondo i principi contabili degli enti locali; TENUTO CONTO CHE - durante l'esercizio le funzioni sono state svolte in ottemperanza alle competenze contenute nell'ari 239 del T.U.E.L avvalendosi per if controllo di regolarità amministrativa e contabile di tecniche motivate di campionamento; - che il controllo contabile è stato svolto in assoluta indipendenza soggettiva ed oggettiva nei confronti delle persone che determinano gli atti e le operazioni dell'ente; RIPORTA risultati dell'analisi e le attestazioni sul rendiconto per l'esercìzio. pag, 2

4 CONTO DEL BILANCIO Verìfiche preliminari L'organo di revisione, sulla base di tecniche motivate di campionamento, ha verificato: - la regolarità delle procedure per la contabilizzazione delle spese e delle entrate in conformità alle disposizioni dì legge e regolamentari; - la corrispondenza tra i dati riportati nei conto del bilancio con quelli risultanti dalle scritture contabili; - il rispetto del principio della competenza finanziaria nella rilevazione degli accertamenti e degli impegni; - la corretta rappresentazione del conto del bilancio nei riepiloghi e nei risultati dì cassa e di competenza finanziaria; - la corrispondenza tra le entrate a destinazione specifica e gii impegni dì spesa assunti in base alle relative disposizioni di legge; - l'equivalenza tra gli accertamenti di entrata e gli impegni di spesa dei capitoli relativi ai" servizi per conto terzi; - che l'ente ha provveduto alla verifica degli obiettivi e degli equilibri finanziari ai sensi dell'ari 193 del T.U.E.L in data con delìbera CC n. 67; - l'adempimento degli obblighi fiscali relativi a; IVA, I.R.A.P,, sostituti d'imposta; - che si è provveduto ad effettuare i!riaccertamentodei residui. Gestione Finanziaria L'organo di revisione, in riferimento alla gestione finanziaria, rileva e attesta che: - risultano emessi n. _1872_ reversali e n, _2Q13_ mandati; - i mandati di pagamento risultano emessi in forza dì provvedimenti esecutivi e sono regolarmente estinti; - gli utilizzi, in termini di cassa, di entrate aventi specifica destinazione per il finanziamento di spese correnti sono stati effettuati nei rispetto di quanto previsto dall'articolo 195 del T.U.E.L. e al ; - il ricorso all'indebitamento è stato effettuato nel rispetto dell'ari. 119 della Costituzione e degli articoli 203 e 204 dèi d.lgs 267/00, rispettando i limiti di cui a! primo de! citato articolo 204; - I pagamenti e le riscossioni, sia in conto competenza che In conto resìdui, coincidono con il conto del tesoriere dell'ente, Credito Siciliano Agenzia di Acireale, reso nei termini previsti dalla legge, e si compendiano nel seguente riepilogo: pag.3

5 a) Saldo dì cassa Risultati della gestione Jl saido di cassa ai 31/12/ risulta cosi determinato: In conto RESIDUI COMPETENZA Fondo dicassaa! 1 gennaio Riscossioni , ,07 Pagamenti 1.777,839, , ,07 Fondo dì cassa al 31 dicembre Pagamenti per azioni esecutive non regolarizzate al 31 dicembre Differenza La situazione di cassa dell'ente al 31,12 degii ultimi tre esercizi, evidenziando l'eventuale presenza di anticipazioni di cassa rimaste inestinte alla medesima data dei di ciascun anno, è la seguente: Anno 2010 ; Anno 2011 Anno Disponibilità ,21 1, , ,54 Anticipazioni 3,417, , ,93 bt Risultato delia gestione di competenza!! risultato della gestione di competenza presenta un disavanzo di Euro ,26 come risulta dai seguenti elementi: Accertamenti (+) Impegni (-} avanzo (disavanzo) di competenza ' ,62 8, , ,26 così dettagliati: RiiìQOSv'*?"' Pagamenti Differenza (+) B M e , , ,75 Resìdui attivi Residui passi vi Differenza (+) (-) /B; , , ,01 avanzo (dìsa va nzo) d i competenza [A] -[8] ,28 pag. 4

6 La suddivisione tra gestione corrente ed in c/capìtale del risultato di gestione di competenza 2013 ntegrata con la quota di avanzo dell'esercizio precedente applicata al bilancio, è la seguente; Gestione di competenza corrente Entrate correnti Spese correnti??$& J??r.rlfT.^?J'?0. prestiti Differenza Entrate dei titolo IV destinate al titolo I della spesa Avanzo applicato al tìtolo I della spesa i*s*?!!^0ssss5ft! Per<jebitì fuori bilancio correnti Ent rate correnti destinate al titolo.ii della spesa Tota le gestione corrente f * / + 4. *. V ,566, , , , , ,99 - « ,79.. Gestione di competenza e/capitale Entrate titoli IV ev destinate ad investimenti JAwanzo applicato aititelo il delia spesa jentrate desinate al titolo i della spesa i Ssese titolo if gestione e/capitale + -f +/- f 418,233,30 14,249, ,52 358,415,84 _ j Sa/do gestione corrente e c/capìtale V- 62,976,79 E' stata verificata l'esatta corrispondenza tra le entrate a destinazione specifica o vincolata e le relative spese impegnate in conformità alle disposizioni di legge come si desume dal seguente prospetto; Per funzioni delegate dalia Regione 2.03,0340 Per fondi comunitari ed internazionali [Per contributi in e/capitale dalla Regione [per contributi in e/capitale dalla Provincia Per contribuii straordinarì Per rnan etìzzaz ione aree standard Per proventi alienazione alloggi e.r.p. I Per entrata da escavazione e cave per recupero ambientale Per sanzioni amministrative pubblicità Per imposta pubblicità sugli ascensori Per canone depurazione acque Per sanzioni amministrative codice della strada Per contributi in conto capitale Per contributi e/impianti Per mutui.,,, - _j. Entraie accertate : «1 * 7.724,37, ,36 ~.. - " , ,51 - i 1 " '. i Spose impegnate "~ "~ ' 7.724, ' " , ,00 ~ -- m riferimento alla corrispondenza tra le entrate accertate e le spese impegnate, pari a! 50% del i "accertamento, relative alle sanzioni amministrative al codice della strada si evidenzia quanto segue: somma accertata nel ,51 somma impegnata a specìfica destinazione nel ,00 t'a differenza di 1.143,25 per insufficiente disponibilità sullo stanziamento nel codice di bilancio in uscita, viene compresa nell'avanzo di amministrazione vincolato da applicare al bilancio di previsione.0 1 J: pag. 5

7 cì Risultato di amministrazione II risultato d'amministrazione dell'esercizio, presenta un avanzo di Euro ,96 come risulta da; seguenti elementi: In conto RESIDUI [ COMPETENZA Fondo di cassaal 1 gennaio JRJSCOSSiONl , ,610,53 ^PAGAMENTI f ,839, ,045,78 Fondo di cassa al 31 dicambre PAGAMENTI per azioni esecutive non regolarizzate al 31 dicembre Differenza RESIDUI ATTIVI , ,09 RESIDUI PASSIVI , ,10 Differenza Avanzo (+)o Disavanzo di Amministrazione (-) al 31 dicembre Tota te ,07 7, , ,843,2? 5809,149, , ,96 Suddivisione dell'avanzo (disavanzo) di amministrazione complessivo Fondi vincolati Fondi per finanziamento spese m conto Moliate Fondi di ammortamento Fondi non vincolati avanzo/disavanzo ,50 0,00 0, , ,96 d) Conciliazione dei risultati finanziari La conciliazione tra i! risultato della gestione di competenza e lì risultato di amministrazione scaturisce dai seguenti elementi: Gestione dì competenza I Avanzo diamministrazioneutitizzato j accertamenti di competenza [ impegni di competenza [SALDO GESTIONE COMPETENZA Gestione dei residui Maggiori residui attivi riaccertati Minori residui attivi riaccertati Minori residui passivi riaccertati SALDO GESTIONE RESIDUI , + « , , ,26 35,221,54 135B , ,90 SALDO GESTIONE COMPETENZA SALDOGESTiONE RESIDUI AVANZO ESERCÌZI PRECEDENTI , , ,32 AVANZO (DISAVANZO) DI AMMINISTRAZIONE AL 31.12, ,96 pag.6

8 Il risultato di amministrazione negli ultimi tre esercizi è stato ii seguente: l ror:à; vincolati --"d: per finanziamento spese in c/capìtale -crd a; amrnortarnneto -c,"a: non vincolati TOTALE ,66 239,402,46 'f'" , , ,32 e" f ,50! i ,46 I 249, j Analisi del conto del bilancio a} Confronto tra previsioni iniziali e rendiconto Entrate Previsione hiziaìe Rendiconto Differenza Scostan ~ro/o / Entrate tributarie T,.'a'o // Trasferimenti Tifato HI Entrate extratributarie Titolo IV Entrate datrasf. cfcapitale Titolo V Entrate da prestiti Tìtolo Vi Entrate da servizi per conto terzi Avanzo di amministrazione applicato i , ,186, , ,36 3, ,00 885,493, , , , , , , , ,05 ' , , , , , ,40-9% -r% -27% -11% -17% -30% 9, , ,67-1, ,35 13% Spese Previsione hiàsle Rendiconto Differenza Scosfam \~:to!o i Titolo il Titolo HI Titolo IV Spese correnti i,: :, 'Spese in conto capitale Rimborso dr prestiti Spese per servizi per conto terzi , , , , , , , , , , , ,67-267,879, ,14-8% -11% -16% -30% -Ì3% pag. 7

9 2010 Entrate correnti Entrate 1.088,054,25 ^6 2^93^50,^ ,27 &.*Jt8$8&83jà& 2, , , ,320,49 4,740,766, ,54 _ : ,10 3,j 1, , , ,26 Avanzo di amministrazione applicato (S) , , ,05 Satdo <A)+/-

10 Analisi delle principali poste a) Entrate Tributarie Le entrate tributarie accertate nell'anno, presentano i seguenti scostamenti rispetto alla previsioni iniziai! ed a quelle accertate nell'anno 2011 : Rendiconto 2011 Previsioni iniziali Rendiconto Differenza Categorìa I ~ Imposte i. C i , , , ,46 ì C. I perliquìd.acceitannì pregessi Addizionale IRES Addizionale sul consumo di energia elettrica 'E1 ** ,22 22,054,78; ,78 e Compartecipazione ÌRES e!tìpcsiasu!ia pubblicìà 3.666,46 17,260,80 3,079,79 14,181,01 A «te imposte categoria , , , ,275, , , ,29 Categoria II- Tasse Tassa riiiuii solidi urbani TOSAR Tesse per liquidv accertamento anni Contributo per permesso di costruire Aìre tasse categoria II " IIII^^MIII mii.^^^^^^ [ [ [ ^ ^M g^jggabbbhhhh^^miii^hiii.,« Categoria III- Tributi speciali Diritti sulle pubbliche affissioni Aln tributi prò pri Ccmpartecpazionead imposte erariali rote/e categorìa Hi =s=^s^^fih5sssekis3bswiuéiéuéimmmi^^> ; rota/e entrate tributarie , ,83 e 581,739,29 HHBMHHVlMHMMMHBBBPI MMMMMMHMMHBMHIB 3.318,15 e 3.318, ,054,25 770',523, ,69 f , , , , ,27 ' , ,06 i. 821, ,52 63,172, , , , ,85

11 b Imposta comunale sugli Immobili il gettito dell'imposta, come risulta dagli atti, è così riassunto: Aliquota abitazione principale Aliquota alti fabbricati Aliquota terreni agricoli Alìquota aree edificatili c) Tassa per la raccolta dei rifiuti solidi urbani (T.A.R.S.U.) in riferimento alla raccolta dei rifiuti solidi urbani si osserva che il servìzio è stato trasferito ail'ato CT1 Joniambiente S.p.a. in Liquidazione di Gìarre d) Contributi per permesso di costruire Gli accertamenti negli ultimi tre esercizi, al netto dell'incremento 10% su condono a favore dei responsabili del procedimento, hanno subito la seguente evoluzione Accertamento ,80 Accertamento ,25 Accertamento ,74 La destinazione percentuale del contributo al finanziamento della spesa corrente è stata la seguente: - anno ,00% - anno 2011-,..75,00% - anno.,,.57,27% Si rileva che la posta relativa ai contributi per permesso di costruire è stata inserita in bilancio al titolo IV Categoria 5. e) Trasferimenti dallo Stato e da altri Enti L'accertamento delle entrate per trasferimenti presenta il seguente andamento: ? 1 P...,, Contributi e trasferimenti correnti dello Stato , , ,21 Contributi e trasferimenti correnti della Regione , , ,72 Contributi e trasferimenti della Regione perfunz, Delegate Contr. e trasf, da parte dì org, Comun ilari e internarli ,50 81,032, ,37 Contr. e trasf. correnti da altri enti de! settore pubblico , , ,50 Tota/e , ,18 2, ,80 pag, 10

12 f) Entrate Extratributarie La entrate extratributarie accertate nell'anno, presentano i seguenti scostamenti rispetto alla previsioni iniziali ed a quelle accertate nell'anno 2011: ftendiconta 201 ; Previsioni iniziali Rendiconto Differenza Servizi pubblici , , ,12 """" '" ' i * in ,28 Proventi dei bent dell'ente interessi su anticip.ni e credi!) Utili netti delle aziende , , , , ,57 5,906,65 9,881,53 372,72 Proventi diversi , , , ,02 entrate extratributarie ,11 640,434, , ,51 g) Proventi dei servizi pubblici Si attesta che l'ente non essendo in dissesto finanziario, ne strutturalmente deficitario in quanto non supera oltre la metà dei parametri obiettivi definiti dai decreto de! Ministero dell'interno del 18 febbraio 2013, ed avendo presentato il certificato del rendiconto 2011 entro i termini di legge, non ha l'obbligo di assicurare la copertura minima dei costi dei servizi a domanda individuale, acquedotto e smaltimento rifiuti. Si riporta di seguito un dettaglio dei proventi e dei costi dei servizi indispensabili dall'ente Servizi indispensabili Proventi Costì Saldo % di copertura realizzata Acquedotto ,37 fognatura e depurazione j 45,343,16 Nettezza urbana , , , , , % 100% 93% h) Sanzioni amministrative pecuniarie per violazione codice della strada (art 208 d.igs. 285/92) Le somme accertate negli.ultimi tre esercizi hanno subito fa seguente evoluzione: Accertamento 2010 Accertamento 2011 Accertamento 17,858,41 25,704,51 pag, 11

13 La parte vincolata del finanziamento (50%) risulta destinata come segue: Rendiconto 2010 Rendiconto Rendiconto. Spesa Corrente 67,112, , ,00 Spesa per investimenti In riferimento alla corrispondenza tra le entrate accertate e le spese impegnate, pari al 50% deiì'accertamento, relative alle sanzioni amministrative al codice della strada si evidenzia quanto segue: somma accertata nel ,51 somma impegnata a specifica destinazione.nel ,00 fa differenza di 1.143,25 per insufficiente disponibilità sullo stanziamento nel codice di bilancio in uscita, viene compresa nell'avanzo di amministrazione vincolato da applicare al bilancio di previsione m) Proventi dei beni dell'ente Le entrate accertate nell'anno sono variate rispetto a quelle dell'esercìzio 2011 per i seguenti motivi: mancato introito per nolo automezzi, stipula contratto Ericson e contratto locazione radio Wind canone anticipato. L'organo di revisione prescrive all'amministrazione di attivare tempestivamente le azioni di recupero dell'evasione fiscale su tutte le imposte e tasse locali e di attivare le azioni di recupero dei proventi dei beni dell'ente. n) Spese correnti La comparazione delle spese correnti, riclassìficate per intervento, impegnate negli ultimi quattro esercìzi evidenzia: Classificazione delle spese correnti per intervento Personale 02 - Acqueto di beni di consumo e/o dì materie prime , ,92 2, , , , , Prestazioni di servizi 04 - Utilizzo di beni di teiz* 05 - Trasferimenti 05 - Interessi passivi e oneri fai anziari diversi 07 - Imposte e tasse 08 - Oneri straordinari delia gestbne corrente , , , X 147,178,61 100,125, ,75 845'. 145, , ,61 158,963, , , , , , , , ,07 spese correnti 4,623548, ,010, ,960,54 pag. 12

14 o) Spese per il personale Nei corso dei sono intervenute fé seguenti variazioni del personale in servizio: catorirelativiìl perdonalo ^Dipendenti (rapportati ad anno) 'Costo del personale , , ,83 p) interessi passivi e oneri finanziari diversi La spese per interessi passivi sui prestiti, r> ammortamento nell'anno, e su oneri finanziari diversi ammonta ad Euro ,59 in rapporto alle entrate accertate nei primi tre titoli l'incidenza degli interessi passivi è del 3,52'%. q) Spese in conto capitale Dall'analisi delle spese in conto capitale di competenza sì rileva quanto segue: Previsioni Iniziali Previsioni Definitive Somme impegnate Scostamento fra previsioni definitive! e som/ne impegnate in cifre , , , ,48 Tali spese sono state cosi finanziate: Mezzi proprì: - avanzo d'amministrazione - avanzo del bilancio corrente - alienazione di beni - altre risorse , , ,48 Mezzi dì terzi: - mutui - prestiti obbìigazionarì - contributi comunitari - contributi statali - contributi regionali - contributi dì altri - altri mezzi di terzi , ,36^ 258,938,36 risorse ,84 mpieghi al tìtolo I! della spesa pag. 13

15 r) Servizi per conto terzi L'andamento delle entrate e delle spese dei Servizi conto terzi è stato il seguente: SERVIZf CONTO TERZI Ritenute previdenziali al personale Ritenute erariali Altre ritenute al personale e/terzi Depositi cauzionali Altre per servizi conto terzi Fondi per N Servìzio economato Depositi per spese contrattuali ENTRATA" ~~ SPESA ~ [ 2011 I ,11 I ,41 I 204, , , j ,11 229,10 63,978, ,00 740,00 0, ,87 JO,QOO.OO 532, ,02 109,499,37 229, , ,00 740, , ,01 _^yojoi,ri_ 0, ,87 10,000,00 532,91 s) Indebitamento L'Ente ha rispettato il limite di indebitamento disposto dall'ari 204 del T.U.E.L ottenendo le seguenti percentuali d'incidenza degli interessi passivi al 31.12, per ciascuno degli anni 2010, 2011 e sulle entrate correnti: ,99% 2011 i ; 2,98% 3,07% Gli oneri finanziari per ammortamento prestiti ed if rimborso degli stessi in conto capitale registra fa seguente evoluzione: Anno Oneri finanziari Quota capitale ,939, , ,878, , , ,86 fine anno , ,45 Analisi della gestione dei residui L'organo di revisione ha verificato il rispetto dei principi e dei criteri di determinazione dei residui attivi e passivi disposti dagli articoli 179,182,189 e 190 del T.U.E.L.. I residui attivi e.passivi esistenti al primo gennaio sono stati correttamente ripresi dar rendiconto dell'esercizio L'ente ha provveduto ai riaccertamento dei residui aitivi e passivi al come previsto dall'alt 228 del T.U.E.L dando adeguata motivazione. pag-14

16 I risultati dì tale verifica sono i seguenti; Residui attivi Gestion e Corrente Tlt.!. li. (M C/capitale Tit. IV, V Servizi e/terzi Ti!. V! Resìdui iniziali , , Residui riscossi 1.043,275, , ,87 Residui da riportare 2.562, , ,09 residui accertati , , Residui stornati ,18 381, , ,86 1, ,54 3, , , Residui passivi Gestione Corrente Tit.I C/capitale TiL II Rimb. prestithti.ill Servizi e/terzi Tii, IV Resìdui iniziali , , , ,51 Residui pagati , , , ,30 Residui da riportare , , ,40 resìdui Ingegnati , , ,70 Residui stornati , , , , , , , ,04 Risultato complessivo della gestione residui Maggiori residui attivi Minori residui attivi Minori residui passivi SALDO GESTIONE RESIDUI , , , ,90 pag. 15

17 Analisi "anzianità" dei resìdui ( in migliaia di euro) RESIDUI Esercizi preced enti ATTIVI Tìtolo 1 161,165, , , , , , ,027,30 Titolo ,53 17,66 23,455, ,03 66,645, , ,26 Titolo il II , , ,77 529,555,93 368,588, ,56 TìiolQlV , ,90 72, , Titolo V 298,927,56 X. 161,55 158,876, ,03 Tìtolo VI 189,952, , , ,00 15,137, , , , , ,87 1, ,73 ZI , ,27 Titolo I , , ,95 120,879, , ,45 2.t Titolo 11 1, ,22 70,701,71 144,207, , , , ,41 Tìtolo lili: , ,82 526,451, ,642,46 TitotoìV 37,644, ,522, ,434,01 62,820, , , , , ,35 63a099, ,10 5, ,31 Nel conto dei bilancio dell'anno risultano: - residui attivi di parte corrente anteriori all'anno 2008 per ,54; - residui attivi de! titolo IV anteriori all'anno 2008 per ,58. In ordine alla esigibilità di tali residui l'organo dì revisione ribadisce in ordine alla prescrizione : un attento e circostanziato monitoraggio delle circostanze da cui scaturiscono i crediti al fine di evitare la prescrizione ed il conseguente danno erariale; di attivare, tempestivamente, tutte le azioni necessarie ai recupero dei crediti vantati. Analisi e valutazione dei debiti fuori bilancio Si prende atto che nel corso del sono stati riconosciuti da! Consiglio Comunale debiti fuori biìàncio per un importo totale pari ad 182,400,48 con le sotto elencate delibere: - delibera CC n. 53 de! ; - delìbera CC n, 54 de! ; - delibera CC n. 55 dei ; delibera CC n, 56 del ; - delibera CC n, 57 del 29.12,; - delibera CC n. 58 del ; - delìbera CC n, 59 del 29,12.; - delibera CC n. 60 del ; - delibera CC n, 61 del pag, 18

18 Si riportano le risultanze relative alla richiesta di attestazioni dì d.f.b. ai Settore Tecnico Comunale: Insussistenza d.f.b.; Settore Polizìa Municipale: nota 406 prot. UUW del e nota 801 prot UUW del 5,7, ,47 per servizi; Settore Affari Generali: nota n 9040 del ,76 per spese legali; Settore Finanziario Contabile : Insussistenza d.f.b.. Lo scrivente prescrive all'amministrazione di valutare con estrema attenzione la sopra riportata situazione, invitandola a completare l'istruttoria delle pratiche per addivenire al formale riconoscimento in Consiglio Comunale. Per le refluenze che i debiti fuori bilancio determinano sugli equilibri dì bilancio, si raccomanda un costante monitoraggio di tutte quelle situazioni di passivila potenziali che rischiano dì sfociare in debiti fuori bilancio. PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Nel prospetto di conciiiazione sono assunti gli accertamenti e gli impegni finanziari risultanti dal conto dei bilancio e sono rilevate le rettifiche e le integrazioni ai fine dì calcolare i valori economici e patrìmonìaìi. Al fine della rilevazione dei componenti economici positivi, gli accertamenti finanziari dì competenza sono stati rettificati, come indicato dall'articolo 229 del T.U.E.L., rilevando i seguenti elementi: a) i risconti passivi e i ratei attivi; b) i costi capitalizzati costituiti dai costi sostenuti1 per ìa produzione in.economia di valori da porre, dai punto di vista economico, a carico di diversi esercizi; e) le quote di ricavi già inserite nei risconti passivi di anni precedenti; Anche gli impegni finanziari di competenza, al fine della rilevazione dei componenti economici negativi, sono stati rettificati con la rilevazione dei seguenti elementi: i costi di esercizi futuri; i risconti attivi ed i ratei passivi;!e quote di costo già inserite nei risconti attivi di anni precedenti; le quote dì ammortamento economico di beni a valenza pluriennale e di costi capitalizzati; CONTO DEL PATRIMONIO Ne! conto del patrimonio sono rilevati gli elementi dell'attivo e del passivo, nonché le variazioni che gli elementi patrimoniali hanno, subito per effetto della gestione e delia valutatone degli immobili effettuata da parte dell'ufficio tecnico alla data de! 31.12,. Sì rappresenta ia necessità di procedere alla meccanizzazione dell'inventario a! fine di permettere un maggiore e corretta esposizione dei dati.». 17

19 valori patrimoniali al 31/12/ e ie variazioni rispetto a!!1 anno precedente sono così riassunti; Attivo 01/01/12 Variazioni da conto finanziario Variazioni da altre cause 31/12/12 Immobilizzazioni immateriali Immobilizzazioni materiali Immobìizzazioni finanziarie 1.891,20 9, ,94 e 3.502, , , ,78 e 4.220,59 8, ,04 immobilizzazioni ,14 303,708, ,13 «9.686,997,63 Rìnanenze Crediti.Altre attrita finanziare DBponibifiàiiqijitle , , , e attivo circolante S.56Q.Q ,20-100,452, ,63 Ratei e risconti 192,95 24, ,28 dell'attivo ' 15, , ,82-284,539,11 1S ?,SO Conti d'orline 2.452, , ,4? Passivo Patrimonio netto ,24 972, ,24 5, ,35 Conferimenti , , , ,724,66 Debiti dì fin anziamen io Debiti di funzionamento Debiti perantfopazione di cassa Debiti persommeant.da Sera Altri debiti 3, , , , , ,86' , , , ,97-8,670,81 2, , , ,622, ,28 debiti , » ftt.936, S9 Ratei e risconti de/ passavo , ,980, & ,60 Conti d'orci ne ? , ,4? RILIEVI, CONSIDERAZIONI E PROPOSTE L'organo di revisione RACCOMANDA un costante monitoraggio di tutte quelle situazioni di passività potenziali che rischiano di sfociare in debiti fuori, bilancio per le refluenze che.questi ultimi determinano sugii equilibri di bilancio; per ie reffuenze che i debiti fuori bilancio determinano sugii equilibri di bilancio, si raccomanda un costante monitoraggio di tutte quelle situazioni di passività potenziali che rischiano dì sfociare in debiti fuori bilancio; di intensificare gli sforzi in materia di riscossione, al fine di evitare il ricorso all'anticipazione di tesoreria o danni erariali;. di monitorare costantemente il. rispetto del principio di riduzione deila spesa per il personale. pag. 18

20 PRESCRIVE ALL'AMMINISTRAZIONE. di attivare tempestivamente le azioni di recupero dell'evasione fiscale su tutte le imposte e tasse locali e di attivare ìe azioni di recupero dei proventi dei beni dell'ente evitando così li costante utilizzo delle anticipazioni di tesoreria; - di attenzionare la regolarità e tempestività della certificazione dei DFB e della rideterminazione dei residui attivi e passivi di competenza dei responsabili dì ogni settore; di valutare con estrema attenzione la sopra riportata situazione dei debiti fuori bilancio, invitandola a completare l'istruttoria delle pratiche per addivenire al formale riconoscimento in Consiglio Comunale; *. in ordine alla esigibilità dei residui1 attivi1 anteriori all'anno 2008: e un attento e circostanziato monitoraggio delle circostanze da cui scaturiscono i crediti al fine di evitare fa prescrizione ed il conseguente danno erariale; e di attivare, tempestivamente, tutte le azioni necessario al recupero dei crediti vantati. RELAZIONE DELLA GIUNTA AL RENDICONTO L'organo di revisione attesta che la relazione predisposta dalla giunta è stata redatta conformemente a quanto previsto dall'articolo 231 del T.U.EL ed esprime te va lutazioni di efficacia dell'azione condotta suila base dei risultati conseguiti in rapporto ai programmi ed ai costì sostenuti. CONCLUSIONI Tenuto conto di tutto quanto esposto si attesta la corrispondenza del rendiconto alle risultanze della gestione e si esprìme parere favorevole per t'approvazìone del: rendiconto dell'esercizio finanziario. f"} II Revisore Dei Conti Doti Sgroi Concetìc pag. 19

Relazione dell organo di revisione

Relazione dell organo di revisione COMUNE DI COSTA MASNAGA Provincia di LECCO Relazione dell organo di revisione - sulla proposta di deliberazione consiliare del rendiconto della gestione 2011 - sullo schema di rendiconto per l esercizio

Dettagli

COMUNE DI REGGIOLO. Provincia di REGGIO EMILIA

COMUNE DI REGGIOLO. Provincia di REGGIO EMILIA COMUNE DI REGGIOLO Provincia di REGGIO EMILIA PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLO SCHEMA DI RENDICONTO PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2010 E DOCUMENTI ALLEGATI IL REVISORE Dott. Valerio Fantini Comune di

Dettagli

Comune di San Casciano in Val di Pesa Provincia di Firenze. Relazione dell Organo di revisione al Rendiconto della gestione per l'esercizio 2012

Comune di San Casciano in Val di Pesa Provincia di Firenze. Relazione dell Organo di revisione al Rendiconto della gestione per l'esercizio 2012 Comune di San Casciano in Val di Pesa Provincia di Firenze Relazione dell Organo di revisione al Rendiconto della gestione per l'esercizio 2012 Allegato al verbale n. 8 del 18 e 19 Aprile 2013 dell Organo

Dettagli

UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI RELAZIONE DEL REVISORE UNICO SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012

UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI RELAZIONE DEL REVISORE UNICO SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012 UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI Verbale n. 04 Sig. Presidente, Sigg. Consiglieri, RELAZIONE DEL REVISORE UNICO SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012 Il Revisore ha esaminato nel giorno 02 aprile 2013,

Dettagli

Comune di Guspini Organo di revisione Verbale n. 4 del 18 aprile 2013

Comune di Guspini Organo di revisione Verbale n. 4 del 18 aprile 2013 Comune di Guspini Organo di revisione Verbale n. 4 del 18 aprile 2013 RELAZIONE SUL RENDICONTO 2012 L 'organo di revisione ha esaminato lo schema di rendiconto dell esercizio finanziario 2012, unitamente

Dettagli

Relazione dell organo di revisione

Relazione dell organo di revisione COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO Relazione dell organo di revisione - sulla proposta di deliberazione consiliare del rendiconto della gestione 2011 - sullo schema di rendiconto per l esercizio

Dettagli

Relazione dell organo di revisione

Relazione dell organo di revisione COMUNE DI Provincia di Relazione dell organo di revisione sulla proposta di deliberazione consiliare del rendiconto della gestione 2011 sullo schema di rendiconto per l esercizio finanziario 2011 L organo

Dettagli

RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012. Il Revisore unico di ATERSIR

RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012. Il Revisore unico di ATERSIR RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012 Il Revisore unico di ATERSIR Preso in esame lo schema di rendiconto per l esercizio 2012 proposto dal Direttore dell AGENZIA composto e corredato dai seguenti

Dettagli

COMUNE DI FUSIGNANO PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FUSIGNANO RENDICONTO ESERCIZIO 2013. Conto economico Stato patrimoniale Prospetto di concilazione

COMUNE DI FUSIGNANO PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FUSIGNANO RENDICONTO ESERCIZIO 2013. Conto economico Stato patrimoniale Prospetto di concilazione COMUNE DI FUSIGNANO PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FUSIGNANO RENDICONTO ESERCIZIO 2013 Conto economico Stato patrimoniale Prospetto di concilazione CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE TIT. I - ENTRATE TRIBUTARIE

Dettagli

COMUNE DI PARABIAGO. Provincia di Milano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DEL BILANCIO ANNO 2013

COMUNE DI PARABIAGO. Provincia di Milano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DEL BILANCIO ANNO 2013 COMUNE DI PARABIAGO Provincia di Milano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DEL BILANCIO ANNO 2013 Relazione al Rendiconto della Gestione - anno 2013 Pagina 137 di 195 Relazione Tecnica al Conto del Bilancio -

Dettagli

VERIFICHE PRELIMINARI

VERIFICHE PRELIMINARI COMUNE DI TAGGIA PROVINCIA DI IMPERIA **** PARERE DEL REVISORE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E DOCUMENTI ALLEGATI **** REVISORE UNICO Marco Rossi Commercialista Revisore Contabile Pubblicista

Dettagli

COMUNE DI BUSTO GAROLFO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio

COMUNE DI BUSTO GAROLFO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio Stampa per Codice di Bilancio 1 0 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0.00.0000 1 1 AVANZO AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO 0,00 682.808,90 92.602,01 0,00 775.410,91 0.00.0000 1 2 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE FINANZIAMENTO

Dettagli

Articolo 227 Rendiconto della gestione

Articolo 227 Rendiconto della gestione TITOLO VI DLGS 267/200 RILEVAZIONE E DIMOSTRAZIONE DEI RISULTATI DI GESTIONE Articolo 227 Rendiconto della gestione 1. La dimostrazione dei risultati di gestione avviene mediante il rendiconto, il quale

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2013

BILANCIO DI PREVISIONE 2013 COMUNE DI ACQUALAGNA Provincia di PESARO-URBINO PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE RAG. GINETTA ALUIGI Parere dell

Dettagli

BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 2014

BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 2014 BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 2014 DOCUMENTI ALLEGATI: Allegato 1 CONTO DEL BILANCIO COMPRENDENTE IL RENDICONTO FINANZIARIO DECISIONALE Allegato 1/A CONTO DEL BILANCIO COMPRENDENTE IL RENDICONTO FINANZIARIO

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2009

BILANCIO DI PREVISIONE 2009 COMUNE DI Provincia di PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2009 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Parere dell Organo di Revisione sul bilancio di previsione

Dettagli

Regolamento di Contabilità

Regolamento di Contabilità Regolamento di Contabilità Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 28 del 06.06.2012 AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA PAOLO RICCI Sede amministrativa: 62012 Civitanova Marche (MC) Via Einaudi,

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA DELLE FONTI (PROVINCIA DI BARI)

COMUNE DI ACQUAVIVA DELLE FONTI (PROVINCIA DI BARI) COMUNE DI ACQUAVIVA DELLE FONTI (PROVINCIA DI BARI) GLOSSARIO DEI TERMINI MAGGIORMENTE USATI NEL BILANCIO DI PREVISIONE Il bilancio degli enti locali è tradizionalmente suddiviso tra parte corrente e parte

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DI GESTIONE 2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DI GESTIONE 2013 COMUNE DI MORDANO Provincia di Bologna Cap. 40027, Via Bacchilega n. 6 Tel. 0542/56911 Fax 56900 E-Mail: urp@mordano.provincia.bologna.it Sito Internet: www.comunemordano.it DELIBERAZIONE N. 15 DEL 29/04/2014

Dettagli

FORMAZIONE CONTINUA. IL PASSAGGIO ALLA NUOVA CONTABILITÀ ARMONIZZATA gli adempimenti da porre in essere per applicare il D. Lgs.

FORMAZIONE CONTINUA. IL PASSAGGIO ALLA NUOVA CONTABILITÀ ARMONIZZATA gli adempimenti da porre in essere per applicare il D. Lgs. FORMAZIONE CONTINUA IL PASSAGGIO ALLA NUOVA CONTABILITÀ ARMONIZZATA gli adempimenti da porre in essere per applicare il D. Lgs. 118/2011 Adempimenti 2015 Dispensa #2 Accertamento delle entrate 2015: Modalità

Dettagli

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI

8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8 ASPETTI PATRIMONIALI ED ECONOMICO-REDDITUALI 8.1 IL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Il prospetto di conciliazione dimostra l avvenuta trasposizione delle rilevazioni di sintesi della contabilità finanziaria

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2011

BILANCIO DI PREVISIONE 2011 COMUNE DI Lanciano Provincia di Chieti PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2011 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dott.ssa Francesca AIMOLA Dott. Luigi Alfredo

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. del Reg. data OGGETTO:SCHEMA DI RENDICONTO DELLA GESTIONE FINANZIARIA 2013. RELAZIONE DELLA GIUNTACOMUNALE, AI SENSI DEGLI ARTT.151, COMMA 6, E 21 DEL

Dettagli

BILANCIO ARMONIZZATO CON ALLEGATI 2015-2017 PROVINCIA DI VICENZA

BILANCIO ARMONIZZATO CON ALLEGATI 2015-2017 PROVINCIA DI VICENZA BILANCIO ARMONIZZATO CON ALLEGATI - PROVINCIA DI VICENZA Provincia di Vicenza - ESERCIZIO PARTE I - ENTRATA Pag.1 Titolo, Tipologia Fondo pluriennale vincolato per spese correnti Fondo pluriennale vincolato

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E C A G N A N O F A I A N O PROVINCIA DI SALERNO

C O M U N E D I P O N T E C A G N A N O F A I A N O PROVINCIA DI SALERNO Albo Pretorio online n. Registro Pubblicazione pubblicato il C O M U N E D I P O N T E C A G N A N O F A I A N O PROVINCIA DI SALERNO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE O G G E T T O ORIGINALE N. Approvazione

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLOGNA RENDICONTO GENERALE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31/12/2008 - Rendiconto Finanziario al 31/12/2008 - Conto Economico Consuntivo al 31/12/2008

Dettagli

OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006.

OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006. OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006. Svoltosi il seguente dibattito: Moressa: Vorrei che fossero precisate alcune voci di spesa, e quali ritorni esse abbiano

Dettagli

Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo per l Abruzzo

Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo per l Abruzzo Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo per l Abruzzo Referto sulla verifica della sana gestione finanziaria del Comune di Civitaluparella (CH) ai sensi dell art.7, comma 7, della legge 5 giugno

Dettagli

Relazione sullo stato di. realizzazione dell attività. programmata nell anno 2010

Relazione sullo stato di. realizzazione dell attività. programmata nell anno 2010 COMUNE DI CALATAFIMI SEGESTA (TRAPANI) Relazione sullo stato di realizzazione dell attività programmata nell anno 2010 1 - LA LETTURA DEI RISULTATI DELLA GESTIONE 1.1 - Il risultato della gestione di competenza

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2012. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser.

COMUNE DI CISLIANO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2012. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser. Stampa per Codice di Bilancio 1 0 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0.00.0000 1 1 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE - FONDO INVESTIMENTO 0,00 38.560,00 0,00-38.560,00 0,00 0.00.0000 1 2 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE - FONDO

Dettagli

Comune di LEVERANO Provincia di LECCE. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2011

Comune di LEVERANO Provincia di LECCE. BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2011 Provincia di LECCE BILANCIO di PREVISIONE per l'esercizio 2011 PARTE I - ENTRATA 22/06/2011 9:15 Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 314.100,35 34.790,99

Dettagli

XX COMUNITA MONTANA DEI MONTI SABINI - 02037 POGGIO MOIANO RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO FINANZIARIO

XX COMUNITA MONTANA DEI MONTI SABINI - 02037 POGGIO MOIANO RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO FINANZIARIO XX COMUNITA MONTANA DEI MONTI SABINI - 02037 POGGIO MOIANO RELAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO DELL ESERCIZIO FINANZIARIO ANNO 2014 RELAZIONE DELL ORGANO ESECUTIVO AL RENDICONTO DI GESTIONE 2014 Articolo 231

Dettagli

Provincia di Foggia. Relazione dell Assessore al Bilancio al Rendiconto di Gestione 2011

Provincia di Foggia. Relazione dell Assessore al Bilancio al Rendiconto di Gestione 2011 Provincia di Foggia Relazione dell Assessore al Bilancio al Rendiconto di Gestione 2011 Il documento contabile che si sottopone alla discussione ed all approvazione del Consiglio Provinciale concernente

Dettagli

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI D. Lgs. 118/2011 Settembre 2013 Le origini: il federalismo fiscale Legge 5/5/2009 n. 42 Delega al Governo in materia di FEDERALISMO FISCALE in attuazione dell art.

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E PLURIENNALE 2014-2016

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E PLURIENNALE 2014-2016 BILANCIO DI PREVIONE 2014 E PLURIENNALE 2014-2016 Elementi obbligatori che costituiscono il contenuto minimo del parere redatto dall organo di revisione economico-finanziaria ai sensi dell articolo 43

Dettagli

Comune di Cermenate. Relazione al Rendiconto esercizio 2013

Comune di Cermenate. Relazione al Rendiconto esercizio 2013 Comune di Cermenate Relazione al Rendiconto esercizio 2013 1 Gestione finanziaria RESIDUI In conto COMPETENZA Totale Fondo di cassa al 1 gennaio 2013 651.836,65 Riscossioni 1.988.202,33 6.567.464,69 8.555.667,02

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO)

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO) febbraio 9 Relazione al bilancio di previsione 2015 Comune di Spilamberto (MO) 1. Il bilancio Il Bilancio di Previsione è il documento di programmazione e controllo dell'ente; deve assolvere contemporaneamente

Dettagli

Armonizzazione dei sistemi contabili Parte entrata. di Elisabetta Civetta. 11 novembre Sala Convegni ODCEC Milano

Armonizzazione dei sistemi contabili Parte entrata. di Elisabetta Civetta. 11 novembre Sala Convegni ODCEC Milano Armonizzazione dei sistemi contabili Parte entrata di Elisabetta Civetta 11 novembre Sala Convegni ODCEC Milano Armonizzazione sistemi contabili: cosa fare 1. Riclassificare i bilanci 2. Conoscere i nuovi

Dettagli

VERBALE del 18/11/2013

VERBALE del 18/11/2013 VERBALE del 18/11/2013 PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2014-2016 E SUOI ALLEGATI DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA Il COLLEGIO DEI REVISORI Premesso che l organo di revisione ha esaminato la proposta di bilancio

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 CITTA DI VALMADRERA PROVINCIA DI LECCO BILANCIO DI PREVISIONE 2015 CITTA DI VALMADRERA PROVINCIA DI LECCO RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DEL BILANCIO 2015 RELAZIONE TECNICA BILANCIO 2015 RELAZIONE TECNICA

Dettagli

Comune della Spezia Ufficio dei Revisori dei Conti Verbale n. 48/2010

Comune della Spezia Ufficio dei Revisori dei Conti Verbale n. 48/2010 Comune della Spezia Ufficio dei Revisori dei Conti Verbale n. 48/2010 La Spezia 17 novembre 2010 Si è riunito in data odierna il Collegio dei Revisori del Comune della Spezia. Il Collegio è formato da:

Dettagli

CONSORZIO DI GESTIONE DELL AREA MARINA PROTETTA DEL PROMONTORIO DI PORTOFINO. Rendiconto per l'esercizio finanziario 2012

CONSORZIO DI GESTIONE DELL AREA MARINA PROTETTA DEL PROMONTORIO DI PORTOFINO. Rendiconto per l'esercizio finanziario 2012 CONSORZIO DI GESTIONE DELL AREA MARINA PROTETTA DEL PROMONTORIO DI PORTOFINO Rendiconto per l'esercizio finanziario 2012 Relazione al rendiconto dell'organo esecutivo Art. 231 D.Lgs.vo 267/2000 Il Consiglio

Dettagli

COMUNE DI VALVERDE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012

COMUNE DI VALVERDE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012 COMUNE DI VALVERDE Provincia di CT PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012 COMUNE DI VALVERDE Data di stampa 18-04-2013 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI PROSPETTO

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITA'

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITA' Centro Residenziale per Anziani Umberto Primo (CRAUP) di Piove di Sacco REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITA' in esecuzione all'articolo 8, comma 2, Legge Regionale 23 novembre 2012, n. 43 (approvato con

Dettagli

RISULTANZE ECONOMICO-PATRIMONIALI

RISULTANZE ECONOMICO-PATRIMONIALI 58 58 RISULTANZE ECONOMICO-PATRIMONIALI La rappresentazione dei risultati della gestione viene effettuata, in sede di rendicontazione, sia sotto il profilo finanziario che sotto quello economico-patrimoniale.

Dettagli

Provincia di Taranto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE. Esercizio: 2008

Provincia di Taranto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE. Esercizio: 2008 Provincia di Taranto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio: 2008 Provincia di Taranto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) Esercizio: 2008 Titolo I ACCERTAMENTI RISCONTI PASSIVI RATEI ATTIVI ALTRE RETTIFICHE

Dettagli

C O M U N E D I A C I B O N A C C O R S I PROVINCIA DI CATANIA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONTO CONSUNTIVO RELATIVO ALL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013

C O M U N E D I A C I B O N A C C O R S I PROVINCIA DI CATANIA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONTO CONSUNTIVO RELATIVO ALL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 C O M U N E D I A C I B O N A C C O R S I PROVINCIA DI CATANIA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONTO CONSUNTIVO RELATIVO ALL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 Introduzione RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONTO CONSUNTIVO

Dettagli

Rendiconto 2009 - Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti. Popolazione (al 31/12/2009):

Rendiconto 2009 - Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti. Popolazione (al 31/12/2009): QUESTIONARIO PER I COMUNI CON POPOLAZIONE FINO A 5.000 ABITANTI Relazione alla Sezione regionale di controllo della Corte dei conti (art. 1, commi 166 e 167 Legge 266/2005) dell organo di revisione contabile

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2008

BILANCIO DI PREVISIONE 2008 COMUNE DI RIMINI Provincia di Rimini PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2008 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Rimini Domus del Chirurgo - dettaglio mosaico

Dettagli

Nota integrativa e Relazione sulla Gestione al bilancio chiuso il 31/12/2014 (Art. 33 del Regolamento di Amministrazione e Contabilità dell Ente)

Nota integrativa e Relazione sulla Gestione al bilancio chiuso il 31/12/2014 (Art. 33 del Regolamento di Amministrazione e Contabilità dell Ente) ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIMINI Palazzo di Giustizia Via Carlo Alberto dalla Chiesa, n. 11 47923 RIMINI RN Tel. 0541.389924 Fax 0541.395029 C.F.: 82012430409 E-mail: info@avvocati.rimini.it Sito Internet:

Dettagli

COMUNE DI LICODIA EUBEA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014

COMUNE DI LICODIA EUBEA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 COMUNE DI LICODIA EUBEA Provincia di CT PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 201 COMUNE DI LICODIA EUBEA Data di stampa 02-0-2015 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI

Dettagli

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI (PROVINCIA DI FIRENZE)

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI (PROVINCIA DI FIRENZE) COMUNE DI BAGNO A RIPOLI (PROVINCIA DI FIRENZE) RENDICONTO dell esercizio finanziario 2014 Comune di Bagno a Ripoli Esercizio: 2014 CONTO DEL BILANCIO - GESTIONE DELLE ENTRATE Data: 31-12-2014 Pag. 1 DESCRIZIONE

Dettagli

Comune di Almenno San Salvatore

Comune di Almenno San Salvatore Comune di Almenno San Salvatore Provincia di Bergamo 035/6320211 - FAX 035/643041 Piazza San Salvatore, 11 C. F. 00533860169 PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 COMUNE DI CAMPI SALENTINA Provincia di Lecce PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dott. Giovanni La Verde Comune di Campi

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO *

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI * SETTORE RAGIONERIA - FINANZE - TRIBUTI - ECONOMATO * SCHEMA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE * PROT. N 21051 DEL 15/06/2010 UFFICIO ISTRUTTORE: RAGIONERIA * CAPO SETTORE:

Dettagli

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI ANNO: 2013 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATA) Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE Accertamenti Risconti

Dettagli

COMUNE DI PEDEMONTE ETNEO PROVINCIA DI CATANIA SETTORE FINANZIARIO CONTABILE

COMUNE DI PEDEMONTE ETNEO PROVINCIA DI CATANIA SETTORE FINANZIARIO CONTABILE COMUNE DI PEDEMONTE ETNEO PROVINCIA DI CATANIA SETTORE FINANZIARIO CONTABILE 44 (o(0 r Determinazione dirigenziale n.40 del 09.05.2012 OGGETTO: Assegnazione responsabilità di procedimento. Premesso che

Dettagli

Osservatorio sui Bilanci delle Autonomie Locali

Osservatorio sui Bilanci delle Autonomie Locali Osservatorio sui Bilanci delle Autonomie Locali GUIDA ALLA LETTURA DEI BILANCI COMUNALI L esame dei bilanci dei Comuni può costituire un utile strumento di analisi e di supporto all elaborazione di linee

Dettagli

CITTA' DI CAMPOSAMPIERO CONTO ECONOMICO ANNO 2012

CITTA' DI CAMPOSAMPIERO CONTO ECONOMICO ANNO 2012 CONTO ECONOMICO CONTO DEL PATRIMONIO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE 2012 CITTA' DI CAMPOSAMPIERO Provincia di PD CONTO ECONOMICO ANNO 2012 CITTA' DI CAMPOSAMPIERO Data di stampa 04-03-2013 Pagina 2 CONTO ECONOMICO

Dettagli

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI ANNO: 2013 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATA) Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE Accertamenti Risconti

Dettagli

I.Ri.Fo.R. - ONLUS. Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1

I.Ri.Fo.R. - ONLUS. Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1 I.Ri.Fo.R. - ONLUS Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1 CAPO I - BILANCIO DI PREVISIONE Articolo 1 - Principi generali 1. La gestione finanziaria della struttura nazionale e delle strutture

Dettagli

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI ANNO: 2010 Procedura realizzata da PUBLISYS S.p.A. Via della Tecnica, 18 Potenza PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATA) Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE Accertamenti Risconti

Dettagli

CONTO ECONOMICO anno 2014

CONTO ECONOMICO anno 2014 Allegati sub 3 e 4 alla proposta di deliberazione DCS2 16 del 14 aprile 2015 COMUNE DI ALBIGNASEGO CONTO ECONOMICO anno 2014 Conto Economico Prospetto conciliazione Entrata Prospetto conciliazione Spesa

Dettagli

Comune di Villa Guardia. Bilancio preventivo 2004

Comune di Villa Guardia. Bilancio preventivo 2004 Comune di Villa Guardia Bilancio preventivo Entrate Quadro generale riassuntivo Spese Titolo I: Entrate tributarie 2.345.977,46 Titolo I: Spese correnti 3.626.368,07 Titolo II: Entrate da contributi e

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2013

BILANCIO DI PREVISIONE 2013 COMUNE DI Provincia di TUSCANIA VITERBO PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dr Umberto Caldari Parere dell Organo di

Dettagli

Sezione Seconda Il nuovo ordinamento contabile

Sezione Seconda Il nuovo ordinamento contabile Capitolo 3: La programmazione 111 soggiace ai limiti degli stanziamenti indicati nell ultimo bilancio approvato, ove esistano. L ultimo comma dell art. 163 disciplina l ipotesi in cui la scadenza del termine

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 COMUNE DI MARANO SUL PANARO Provincia di Modena PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI IL REVISORE UNICO Nadia Monari Parere dell Organo di Revisione

Dettagli

COMUNE DI CAROVIGNO Provincia di Brindisi

COMUNE DI CAROVIGNO Provincia di Brindisi COPIA COMUNE DI CAROVIGNO Provincia di Brindisi Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale N. 21 del 09/07/2012 OGGETTO: BILANCIO DI PREVISIONE 2012 E RELATIVI ALLEGATI - APPROVAZIONE L'anno duemiladodici,

Dettagli

COMUNE DI SALUGGIA RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO

COMUNE DI SALUGGIA RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 1 REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI VERCELLI COMUNE DI SALUGGIA RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2011 2 Introduzione all analisi dei dati del Rendiconto della Gestione La presentazione

Dettagli

VERIFICA SALVAGUARDIA EQUILIBRI DI BILANCIO E STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI ESERCIZIO FINANZIARIO 2015 (art. 193 dlgs 267/2000)

VERIFICA SALVAGUARDIA EQUILIBRI DI BILANCIO E STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI ESERCIZIO FINANZIARIO 2015 (art. 193 dlgs 267/2000) VERIFICA SALVAGUARDIA EQUILIBRI DI BILANCIO E STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI ESERCIZIO FINANZIARIO 2015 (art. 193 dlgs 267/2000) SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO 2015 La corretta ed economica

Dettagli

Comune di Mendicino Esercizio: 2012 CONTO DEL BILANCIO - GESTIONE DELLE ENTRATE Data: 21-01-2014 Pag. 1

Comune di Mendicino Esercizio: 2012 CONTO DEL BILANCIO - GESTIONE DELLE ENTRATE Data: 21-01-2014 Pag. 1 Comune di Mendicino Esercizio: 2012 CONTO DEL BILANCIO - GESTIONE DELLE ENTRATE Data: 21-01-2014 Pag. 1 1 - ENTRATE TRIBUTARIE 01 - IMPOSTE 1.01.0010 - I.M.U. RS 0,30 1 0,00 0,00 0,00-0,30 INS CP 1.097.859,00

Dettagli

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI ANNO: 2013 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATA) Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE Accertamenti Risconti

Dettagli

COMUNE DI VEROLENGO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013

COMUNE DI VEROLENGO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI VEROLENGO Provincia di TO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI VEROLENGO Data di stampa 02-05-2014 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI 1 ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA 71121 Via Romolo Caggese, 2 Collegio dei Revisori Oggetto: Relazione sul Conto Consuntivo dell esercizio 2012. L anno duemilatredici,

Dettagli

Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE ALLA CONTABILITA' ECONOMICA 2009

Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE ALLA CONTABILITA' ECONOMICA 2009 Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE ALLA CONTABILITA' ECONOMICA 2009 Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE 2009 INDICE DEGLI ARGOMENTI

Dettagli

COMUNE DI ROCCAGORGA

COMUNE DI ROCCAGORGA COMUNE DI ROCCAGORGA Provincia di Latina PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Verdone Antonio Revisore Unico Parere dell

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE 2014-2016

BILANCIO PLURIENNALE 2014-2016 BILANCIO PLURIENNALE 2014 - Pagina 1 di 201 PREVISIONI DEL BILANCIO PLURIENNALE 2014 - AVANZO DI AMMINISTRAZIONE di cui: Avanzo vincolato Avanzo finanziamento investimenti Avanzo fondo ammortamento Avanzo

Dettagli

COMUNE DI MASCALI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2009

COMUNE DI MASCALI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2009 COMUNE DI MASCALI Provincia di CT PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2009 COMUNE DI MASCALI Data di stampa 02-07-2015 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI PROSPETTO

Dettagli

Consiglio comunale Bormio 20 maggio 2015 Approvazione rendiconto gestione 2014

Consiglio comunale Bormio 20 maggio 2015 Approvazione rendiconto gestione 2014 Consiglio comunale Bormio 20 maggio 2015 Approvazione rendiconto gestione 2014 Con deliberazione n.20 del 2/4/15 la giunta comunale ha approvato la relazione al conto consuntivo dell esercizio 2014; lo

Dettagli

Comune di Corneliano d'alba

Comune di Corneliano d'alba Comune di Corneliano d'alba Tipo: ENTRATA Avanzo di Amministrazione + Fondo Pluriennale Vincolato iscritto in Entrata di cui: - Fondi Vincolati - Finanziamento Investimenti - Fondo Ammortamento 18.912,00

Dettagli

NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA

NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA NOTE AL PROSPETTO DI CONCILIAZIONE PARTE ENTRATA Nella prima colonna del prospetto, articolati per titoli e categorie, sono riportati i dati finanziari derivanti dal conto del bilancio, ossia gli accertamenti

Dettagli

4 CONTABILITA' E FINANZE. Nr. Servizio RAGIONERIA E PROGRAMMAZIONE

4 CONTABILITA' E FINANZE. Nr. Servizio RAGIONERIA E PROGRAMMAZIONE Settore CENTRO RESPONSABILITA' Categoria TEOLDI SILVIA D3G RAGIONERIA E PROGRAMMAZIONE ordinaria PROGRAMMAZIONE: BILANCIO/PEG/PDO 2 GESTIONE: INVENTARIO 3 GESTIONE: BILANCIO/PEG/PDO RENDICONTAZIONE: RENDICONTO

Dettagli

RELAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE AL RENDICONTO DI GESTIONE

RELAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE AL RENDICONTO DI GESTIONE COMUNE DI VIGNOLA FALESINA (Provincia di Trento) Fraz. Vignola 12 38050 VIGNOLA FALESINA Tel. 0461/533445 Fax 0461/510518 RELAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2012 Allegata alla delibera

Dettagli

87083 -Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche

87083 -Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche 87083 -Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche Sistema di bilancio delle Regioni Bilancio delle Regioni D.lgs. 28 marzo 2000, n.76: Stabilisce il concorso della finanza regionale al perseguimento

Dettagli

COMUNE DI ZOCCA (Provincia di Modena)

COMUNE DI ZOCCA (Provincia di Modena) COMUNE DI ZOCCA (Provincia di Modena) COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 34 SEDUTA DEL 24 APRILE 2014 Prot. 2818 Oggetto: APPROVAZIONE RENDICONTO DI GESTIONE DELL ESERCIZIO FINANZIARIO 2013.

Dettagli

Comune di Nereto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014

Comune di Nereto PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 Comune di Nereto Provincia di TE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 Comune di Nereto Data di stampa 20-04-2015 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI PROSPETTO

Dettagli

CITTA DI CONEGLIANO. Provincia di Treviso RELAZIONE DELLA GIUNTA AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ANNO 2012

CITTA DI CONEGLIANO. Provincia di Treviso RELAZIONE DELLA GIUNTA AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ANNO 2012 CITTA DI CONEGLIANO Provincia di Treviso RELAZIONE DELLA GIUNTA AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ANNO 2012 Ai sensi art. 151 6 comma - D.Lgs 267/2000 COMUNE DI CONEGLIANO RELAZIONE DELLA GIUNTA AL RENDICONTO

Dettagli

LA GESTIONE DEL BILANCIO

LA GESTIONE DEL BILANCIO LA GESTIONE DEL BILANCIO L equilibrio finanziario La gestione finanziaria Le fasi dell entrata Le fasi della spesa La Tesoreria (cenni) I residui I debiti fuori bilancio dott. Paolo Longoni L EQUILIBRIO

Dettagli

REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITÀ

REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITÀ REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITÀ (adottato ai sensi dell articolo 16, comma 4, della legge 24 dicembre 2012, n. 243, Disposizioni per l attuazione del principio del pareggio di bilancio ai

Dettagli

COMUNE DI SERRA SAN BRUNO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014

COMUNE DI SERRA SAN BRUNO PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 COMUNE DI SERRA SAN BRUNO Provincia di VV PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2014 COMUNE DI SERRA SAN BRUNO Data di stampa 24-08-2015 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE LA CONTABILITA FINANZIARIA

PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE LA CONTABILITA FINANZIARIA Allegato A/2 Allegato n. 4/2 al D.Lgs 118/2011 PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE LA CONTABILITA FINANZIARIA 1. Definizione Nelle amministrazioni pubbliche che la adottano, la contabilità finanziaria

Dettagli

COMUNE DI CERRETO D'ESI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013

COMUNE DI CERRETO D'ESI PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI CERRETO D'ESI Provincia di AN PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2013 COMUNE DI CERRETO D'ESI Data di stampa 08-05-2014 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine COPIA N. 20 del Registro Delibere VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE RENDICONTO DI GESTIONE 2012 L'anno duemilatredici il

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI "ALTA MARMILLA" PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012

UNIONE DEI COMUNI ALTA MARMILLA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012 UNIONE DEI COMUNI "ALTA MARMILLA" Provincia di PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2012 UNIONE DEI COMUNI "ALTA MARMILLA" Data di stampa 18-07-2013 Pagina 2 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATE) TITOLO I -

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2011

COMUNE DI ACQUALAGNA PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2011 COMUNE DI ACQUALAGNA Provincia di PU PROSPETTO DI CONCILIAZIONE ANNO 2011 COMUNE DI ACQUALAGNA Data di stampa 23-04-2012 Pagina 2 TITOLO I - ENTRATE TRIBUTARIE ACCERTAMENTI FINANZIARI DI RISCONTI PASSIVI

Dettagli

Comune di Maddaloni Provincia di Caserta Piazza Matteotti, 9 C.A.P. 81024 cod Fisc: 80004330611 Partita IVA 00136920618

Comune di Maddaloni Provincia di Caserta Piazza Matteotti, 9 C.A.P. 81024 cod Fisc: 80004330611 Partita IVA 00136920618 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE/2013 Delibera n. 36 del 25/07/2013 Oggetto: Approvazione dell ipotesi di Bilancio stabilmente riequilibrato 2012 della Relazione e Programmatica e del Bilancio Pluriennale

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 COMUNE DI CARBONERA Provincia di Treviso PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE MICHIELON dott. Guido Comune di Carbonera

Dettagli

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI CONTO DEL BILANCIO - Esercizio 2014 GESTIONE DELLE ENTRATE 22/04/2015 11:13 Pag. 1

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI CONTO DEL BILANCIO - Esercizio 2014 GESTIONE DELLE ENTRATE 22/04/2015 11:13 Pag. 1 GESTIONE DELLE ENTRATE 22/04/2015 11:13 Pag. 1 Residui conservati N. di Conto del tesoriere Determinazione dei Maggiori o e stanziamenti riferimento residui minori CODICE DESCRIZIONE definitivi allo Riscossioni

Dettagli

Logo della Repubblica Italiana CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CAMPANIA. nell adunanza del 16 Dicembre 2009

Logo della Repubblica Italiana CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CAMPANIA. nell adunanza del 16 Dicembre 2009 Logo della Repubblica Italiana CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA CAMPANIA nell adunanza del 16 Dicembre 2009 Pronuncia n. 20/2010 Composta dai magistrati: Presidente Sez. Mario G. C.

Dettagli

GALLERIA DELLE ESPERIENZE. Controllo di Gestione: Best Practices

GALLERIA DELLE ESPERIENZE. Controllo di Gestione: Best Practices GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices PIANO DEI CONTI A Patrimonio attivo 1 A31 Immobilizzazioni 2 A310101 Altri costi pluriennali capitalizzati 3 A310102 Software 3 A310201 Beni

Dettagli