Conto Lavorazione Manuale Utente. Conto Lavorazione Manuale Utente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conto Lavorazione Manuale Utente. Conto Lavorazione Manuale Utente"

Transcript

1 Conto Lavorazione Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

2 SOMMARIO 1 A chi è destinato Pre requisiti Obiettivi Durata della formazione Introduzione Richiami Ricerca Ordini e Bolle (ZR) Distinta Base (QC) Tipi Movimento (Y2) Interrogazione di Magazzino (I1) Estratti Conto (E5) Conto Lavorazione Clienti Stampe Estratto Conto Clienti (EC) Statistica dettagliata C/Lavorazione Clienti (E1) Statistica partite C/Lavorazione Clienti (E3) Estratto Conto Valorizzato (C0) Estratto Conto Articolo Gestioni Cliente (IC) Gestione Fabbisogni Lista fabbisogni per cliente e finiti (OC) Lista fabbisogni per cliente e materiali (OM) Lista fabbisogni per materiali e data consegna (OD) Riorganizzazioni Chiusura partite Conto Lavorazione Clienti (E6) Conto Lavorazione Fornitori Stampe Estratti Conto Fornitori (EF) Statistica dettagliata Conto Lavorazione Fornitori (E2) Statistica partite Conto Lavorazione Fornitori (E4) Statistica Prezzi lavorazioni esterne come da Cicli (E8) Estratto Conto Valorizzato (C0) Estratto Conto Articolo Gestioni Fornitore (IF) Gestione Fabbisogni Stampa Materiali Mancanti Fornitore (MA) Stampa Controllo Materiali Impegnati (MH) Riorganizzazioni Chiusura partite Conto Lavorazione Fornitori (E7) Alcune situazioni di Conto Lavorazione Conto Lavorazione di Fase Ciclo Prezzo al Kg Conto Lavorazione e Conto Vendita Gestione Movimenti con Prelievo Gestione Movimenti con Bolla Manuale Riservare il Materiale al Fornitore Materiale di Consumo sul Fornitore Attraversamento Distinta Base Trattamento sfridi in Conto Lavorazione Calo in Entrata o in Uscita del materiale Paragrafo-Pagina di Pagine 1-2 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

3 9.8 Calo in Calcolo Costi Paragrafo-Pagina di Pagine 1-3 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

4 1 A CHI È DESTINATO Al personale di magazzino che ha il compito di tenere sotto controllo la situazione della Conto Lavorazione Cliente/Fornitore. 2 PRE REQUISITI L allievo deve essere in grado di operare con l interfaccia WEBGATE400, deve saper ricercare gli Ordini e le Bolle, di interrogare la Distinta Base e deve conoscere ed essere in grado di interrogare i Movimenti di Magazzino. 3 OBIETTIVI Alla fine del corso sarai in grado di : Argomento Livello Durata 1. Richiami a Ordini, Bolle, Magazzino e Distinta Base Base 30 Min. 2. Conto Lavorazione Clienti Stampe Base 30 Min. 3. Conto Lavorazione Clienti Gestione Fabbisogni Base 30 Min. 4. Conto Lavorazione Clienti Riorganizzazioni Base 15 Min. 5. Conto Lavorazione Fornitori - Stampe Base 30 Min. 6. Conto Lavorazione Fornitori Gestione Fabbisogni Base 30 Min. 7. Conto Lavorazione Fornitori Riorganizzazioni Base 15 Min. 8. Analisi di alcune situazioni di Conto Lavori Base 60 Min. 4 DURATA DELLA FORMAZIONE Per la totalità degli obiettivi indicati, compresa la fase di verifica dell apprendimento, la durata della sessione è di 4 ore. 5 INTRODUZIONE In questa fase analizzeremo gli strumenti messi a disposizione dall applicativo, per tenere sotto controllo la situazione dei materiali gestiti in Conto Lavorazione, sia Cliente che Fornitore. L intera gestione coinvolge la Distinta Base per quanto riguarda la dichiarazione dei materiali/componenti in Conto Lavorazione con relativi cali e sfridi, riguarda gli Ordini Fornitori o Clienti che assumono Tipo Movimento diversi secondo la natura della prestazione richiesta come Lavorazione, Riparazione, Prove Tecniche, ecc e conseguentemente il Magazzino con la dichiarazione delle Bolle in Uscita ed Entrata dei Materiali. Quest ultimo sarà molto facilitato nella gestione se esiste sempre un Ordine a cui fare riferimento in quanto è il programma a questo punto che suggerisce il corretto movimento da utilizzare, sia per le Bolle in Uscita che in Entrata, senza possibilità di errore. Paragrafo-Pagina di Pagine 5-4 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

5 6 RICHIAMI 6.1 Ricerca Ordini e Bolle (ZR) L applicazione mette a disposizione numerosi campi di ricerca e di filtro dei movimenti. La testata della ricerca è stata infatti suddivisa in più sezioni secondo l importanza in termini di utilizzo dei filtri disponibili sui dati per la ricerca. Figura 6-I (RGBI45AFM/T210PPT) Infatti, nella parte principale del video troviamo l intervallo delle Date di ricerca, il Numero Documento, lo Stato del documento (Saldato) e la sua Natura, ed il codice Cliente/Fornitore intestatario del documento. Questi sono i dati minimi richiesti dal programma per effettuare la ricerca. E possibile non indicare il codice Cliente/Fornitore e lasciare C/F per tutti. Nei Filtri Base troviamo un primo livello di importanza di campi utilizzabili per discriminare la ricerca, come la Commessa, il Tipo Movimento, il Codice Articolo, la Classe Articolo, il Responsabile Articolo ed il Disegno. Figura 6-II (RGBI45AFM/T210PPT) In Avanzati troviamo un livello ulteriore di campi utilizzabili per discriminare la ricerca, come la Data Consegna, le Classificazioni Libere del Cliente/Fornitore ed i campi di Fattibilità che è un argomento di un altro corso. Figura 6-III (RGBI45AFM/T21CTL) Questa potrebbe essere una tipica richiesta dove si ricerca un Ordine ancora aperto Saldati Esclusi del Cliente con codice Ottenuto il risultato si può procedere con la generazione del movimento Bolla selezionando la riga con B, o visualizzare gli estremi con V, o Stampare il documento con S. Riferirsi anche a Manuale Ordini Clienti e Fornitori e Manuale Bollettazione e Fatturazione Paragrafo-Pagina di Pagine 6-5 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

6 6.2 Distinta Base (QC) Questo elaborato consente di esplodere a Video o Stampa la Distinta Base di un articolo completa o meno di CICLI. Figura 6-IV (RIQI02FM/WGT2) PARAMETRI PADRE Codice Scansione Variante T Quantità PARAMETRI DI EMISSIONE Esplodi Livello Max Esploso Livello Max Aperto VISUALIZZA Cicli Articolo oggetto dell esplosione Consente di filtrare i componenti di una distinta base esposti, mostrando solo quelli il cui padre (di primo livello) contiene all'interno della descrizione articolo, la stringa indicata. Può essere utilizzato combinato anche con il parametro Scansione Componente in modo da formulare una richiesta maggiormente selettiva che individui un componente solo se appartenente ad uno specifico gruppo. Codice variante di Distinta Base da applicare per l esplosione. Consente di esplodere la distinta base secondo tutte le Varianti previste, indicate nell anagrafica articolo AR dei componenti di distinta. Mostra il coefficiente d impiego totale calcolato secondo la quantità del PADRE indicata Se spuntato, apre al distinta a tutti i livelli, oppure al livello richiesto se indicato Limita il livello di esplorazione della distinta base Permette di esporre l esplosione di distinta, contratta al livello richiesto. Agisce solo sulla visualizzazione. Per i tipi parte 1 e 2 mostra il Ciclo di Lavorazione dell articolo, ove presente Fittizi Consente di visualizzare anche i legami Fittizi di Distinta base ( Tipo parte 9 dell articolo ) Dimensioni Informativi PARAMETRI COMPONENTI Scansione Ricambio Validità Consente di visualizzare le dimensioni definite a livello di legami di distinta. Consente di visualizzare anche i componenti inseriti in distinta come Informativi Consente di filtrare i componenti di una distinta base esposti, mostrando solo quelli che contengono all interno della descrizione dell articolo, la stringa indicata. Può essere utilizzato combinato anche con il parametro Scansione Padre in modo da formulare una richiesta maggiormente selettiva che individui un componente solo se appartenente ad uno specifico gruppo. Filtra i componenti secondo il codice di ricambio dell'articolo indicato in AR. Esplode la distinta mostrando i legami filtrati secondo la loro data validità, riferendosi alla data qui indicata. OPZIONI DI RIGA (*) Selezione Consente di riprendere l articolo come elemento di testata di una nuova esplosione di distinta base (?) Logistica Richiama l elaborato DS mostrando la situazione logistica di magazzino dell articolo (M) Implosione Richiama l elaborato J4 e Implode la distinta base dell articolo selezionato. (1) Stampa Tipo 1 Consente la stampa della distinta secondo la personalizzazione 1GBSG8 (2) Stampa tipo 2 Consente la stampa della distinta secondo la personalizzazione 2GBSG8 Figura 6-V (RIQI02FM/WGT2CTL) Paragrafo-Pagina di Pagine 6-6 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

7 Un richiamo su come possono essere rappresentati i componenti in Distinta Base in Condizione di Conto Lavorazione Figura 6-VI (RGBM66FM/T1CTL) Funzione "I" Informativo Il componente non viene gestito nel calcolo del costo del padre e nella movimentazione magazzino. "N" Non Costificato Il componente non deve essere gestito nel calcolo del costo del padre, ma deve essere gestito nella movimentazione a magazzino come prelievo e consumo. Si tratta di Articoli che vengono forniti dal Cliente in Conto Lavorazione, non entrano nel calcolo Costi perché non sono di mia proprietà, ma li devo indicare in distinta per movimentarli in magazzino. "C" Conto Vendita Nel caso di conto lavoro il componente viene gestito in conto vendita (Tipo Gestione 99908). Questo valore permette di gestire componenti che a fronte di un Ordine di C/Lavoro del Padre vengono venduti al terzista. Conseguentemente non viene considerato in fase di calcolo del costo del padre. Codice Calo/Resa Indica il codice corrispondente all' aliquota di calo o di resa definito nella tabella "M1 - Calo Resa" applicato sugli articoli di tipo sfrido o tornitura durante il loro riutilizzo per recuperare materia prima. Se definito, in fase di calcolo del costo del padre di distinta base viene corretta per la quota di incidenza relativa al componente in oggetto variando il coefficiente di impiego con la relativa percentuale di calo. Impostando per esempio un codice di calo sull'articolo TORNITURA, il programma di calcolo costi per il padre TORNITO, imputa una quota di ricavo per la tornitura prodotta rettificata/ridimensionata del calo fisiologico che subirà durante il recupero e la trasformazione in materia prima BARRA. Il codice di Calo/Resa oltre a trovarlo in Distinta Base, lo possiamo trovare anche in AR Anagrafica Articolo e vale, a meno di diverse indicazioni sul legame di distinta per tutti gli impieghi come componente dell articolo, oppure lo possiamo trovare sul in G0 Anagrafica aggiunta Cliente Fornitore dove il valore indicato sostituisce forzatamente quello del legame di distinta base. Per maggiori dettagli, anche sulla gestione Calo/Resa vedere il Manuale Distinta Base e Cicli 6.3 Tipi Movimento (Y2) Attraverso l elaborato Y2 è possibile avere una stampa di tutti i Tipi Movimento disponibili. Ne possono essere creati anche di personalizzati, utilizzando delle logiche appropriate nella codifica. Per maggiori spiegazioni sul comportamento dei vari Tipi Movimento si rimanda al Manuale Tabella Movimenti relativi al corso di Anagrafici di Base 2 Figura 6-VII (RQF00TFM/T1W) Paragrafo-Pagina di Pagine 6-7 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

8 6.4 Interrogazione di Magazzino (I1) Permette di interrogare la situazione di un articolo nei vari magazzini dell'azienda. Viene mostrata la giacenza a inizio periodo (saldo iniziale) secondo la data inizio richiesta, l elenco dei movimenti nel periodo fino alla data fine richiesta con tutti i riferimenti e la giacenza progressiva al momento, ed infine il saldo finale del periodo. Dall opzione di riga, è possibile richiamare la manutenzione del movimento M oppure visualizzarne il dettaglio V. Figura 6-VIII (RMGI01FM/T1CTL) Identificazione Articolo Data Codice : Codice articolo da interrogare. Se non è noto, è possibile richiamare VA Ricerca Articoli attraverso F14 oppure digitando una stringa di caratteri di ricerca nello spazio riservato alla descrizione. Data : Limiti INIZIO e FINE del periodo di interrogazione Livello di Interrogazione Magazzino : Codice magazzino da interrogare, viene proposto 1 Commessa : Codice Commessa, per giacenze di articoli gestiti a Commessa rigida Variante : Codice Variante, per giacenze di articoli gestiti a Variante Dimensione : Valori Dimensione, per giacenze di articoli gestiti a Dimensione Parzializzazione Interrogazione Movimenti Commessa : Filtro movimenti per Commessa Variante : Filtro movimenti per Variante Cli/For : Filtro movimenti del Cliente/Fornitore Tipo : Filtro per Tipo Movimento Dimensione : Filtro per dimensioni 6.5 Estratti Conto (E5) Permette di visualizzare la situazione dei materiali nostri presso Fornitori oppure materiali di Clienti presso di noi, in trasformazione, riparazione, in deposito, in prestito uso, in prove tecniche ecc.l'analisi è possibile sia per il dettaglio dei movimenti dell articolo, che per il totale di tutti gli articoli. Dall opzione di riga, è possibile richiamare la manutenzione del movimento M. Figura 6-IX (RGBI04FM/T3CTL) Cliente / Fornitore / Articolo Cli/For : Codice Cliente o Fornitore di cui si vuole interrogare la situazione materiali Paragrafo-Pagina di Pagine 6-8 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

9 Articolo : Codice articolo da interrogare. Se non è noto, è possibile richiamare VA Ricerca Articoli digitando una stringa di caratteri di ricerca nello spazio riservato alla descrizione oppure dalla situazione Fornitore/Cliente richiamata con il tasto F6. Data Dal : Data INIZIO periodo di interrogazione Al : Data FINE periodo di interrogazione Livello di Interrogazione Gestione : Codice GESTIONE di cui si vuole la situazione totale dei materiali o dettagliata dell articolo. Tale Gestione la troviamo codificata in YS - Tabella Tipi Gestione Se non è nota, è possibile richiamare la ricerca digitando una stringa di caratteri nello spazio riservato alla decodifica del campo Commessa : Filtro movimenti per Commessa, T per tutte Variante : Filtro movimenti per Variante, T per tutte Dimensioni : Filtro per dimensioni, T per tutte Impostando Fornitore/Cliente e Gestione e premendo il tasto F6 è possibile richiamare una situazione ad oggi dei materiali che hanno un saldo diverso da zero. Figura 6-X (RIQI76FM/T1CTL) 7 CONTO LAVORAZIONE CLIENTI 7.1 Stampe Estratto Conto Clienti (EC) Lista di dettaglio dei movimenti o delle sole partite aperte a fine periodo per Cliente/Tipo Gestione/Articolo. Figura 7-I (RQF00MFM/T1CTL) Attraverso Tipi Gestione è possibile richiamare una o più gestioni previste per i materiali dei Clienti, attraverso la Data Documento di inizio e fine si dichiarano i limiti temporali dell interrogazione. Con Solo partite Aperte vengono esposte solo le situazioni che alla fine periodo richiesto hanno un saldo diverso da zero. Il Parametro Data Situazione Saldi Partita include le partite che non hanno movimentazione oltre la data indicata (l utilizzo tipico prevede che la data indicata per questo parametro sia maggiore o uguale alla data indicata per Alla Data Documento ). Il Parametro Data Assegnata Estratto Conto indica la data che verrà riportata in stampa sull estratto conto. Paragrafo-Pagina di Pagine 7-9 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

10 Esempio della stampa grafica RCLS Statistica dettagliata C/Lavorazione Clienti (E1) Consente di stampare la situazione dettagliata della movimentazione di Conto Lavori Cliente, gestione secondo due ordinamenti diversi. La stampa RGBS01 è personalizzabili con i programmi del PSG. Figura 7-II (RQF00MFM/T1CTL) Riportiamo qui di seguito un esempio. Paragrafo-Pagina di Pagine 7-10 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

11 7.1.3 Statistica partite C/Lavorazione Clienti (E3) Consente di stampare la situazione dettagliata delle partite Cliente Aperte oppure tutte secondo due ordinamenti diversi. La stampa RCLS2C è personalizzabile con i programmi del PSG. Figura 7-III (RQF00MFM/T1CTL) Riportiamo qui di seguito un esempio Estratto Conto Valorizzato (C0) Consente di stampare l Estratto Conto Cliente o Fornitore alla data dei soli articoli con giacenza, oppure tutti. La stampa RCLS03 è personalizzabile con i programmi del PSG. Figura 7-IV (RQF00MFM/T1CTL) Paragrafo-Pagina di Pagine 7-11 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

12 7.1.5 Estratto Conto Articolo Gestioni Cliente (IC) Consente di ottenere la stampa delle quantità giacenti espresse in unità di misura primaria e secondaria per l intervallo di date indicato fra i parametri di avvio. Il prospetto riporta saldo iniziale, elenco dei movimenti di carico e scarico ed il saldo finale, il tutto ordinato per Articolo, Commessa, Variante, Dimensioni, Tipo Gestione e Cli./For. La stampa RCLS4A è personalizzabile con i programmi del PSG. Figura 7-V (RQF00MFM/T1CTL) 7.2 Gestione Fabbisogni Lista fabbisogni per cliente e finiti (OC) Questo elaborato serve per le aziende che trasformano la materia prima in conto lavorazione clienti, propriamente aziende di stampaggio e simili. Vuol essere uno strumento utilizzabile per la pianificazione degli approvvigionamenti di materia prima necessaria ad evadere gli impegni e per conoscerne sempre la reale disponibilità. Permette di ottenere un analisi dettagliata della situazione, ad una certa data, degli ordini di conto lavorazione. In particolare, per ogni ordine aperto, vengono fornite le seguenti informazioni: Il materiale necessario e la relativa quantità (Quantità Ordine per Coefficiente d'impiego in DB ) Quantità di materiale il cui approvvigionamento è a carico dell'azienda (Q.tà necessaria meno Q.tà a carico del cliente) Quantità di materiale il cui approvvigionamento è a carico del cliente (Peso complessivo del finito in ordine Z9 più Calo riconosciutoci dal cliente stesso DB ) Quantità di materiale del cliente in giacenza e quantità di prossima consegna perché già a lui specificata Disponibilità di materiale del cliente, tenendo presente la copertura della quantità di scorta minima di materiale, indicata in anagrafica articoli ( AR, record associato al cliente) Disponibilità di materiale del cliente non impegnato dagli ordini attuali. La funzione di questa informazione risiede nell'eventuale possibilità di sostituire un materiale momentaneamente indisponibile Nell'elaborazione di queste informazioni, assume rilevante importanza il tipo di trattamento sfridi applicato indicato in anagrafica articoli AR, sul record associato. A riguardo si assumono due ipotesi : Paragrafo-Pagina di Pagine 7-12 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

13 Gli sfridi delle lavorazioni non vengono resi al cliente, il quale ci consegna tanto materiale quanto pesa l'articolo finito più un calo che egli stesso ci riconosce. In questo caso una parte del fabbisogno di materiale è a carico dell'azienda Gli sfridi delle lavorazioni vengono resi al cliente, il quale ci consegna tutto il materiale necessario per la lavorazione più un eventuale calo se il cliente lo riconosce. In questo caso non si pianificano approvvigionamenti a carico dell'azienda Elencando le informazioni che fornisce l'elaborato in oggetto, si è fatto riferimento al materiale già specificato. Con questo ultimo termine si indicano le quantità già sollecitate al cliente. Per ogni sollecito inviato al cliente, deve corrispondere una specifica che si concretizza in un movimento di tipo OF09 al Cliente stesso (indicato in anagrafica clienti). Di seguito un esempio della stampa che viene prodotta, dove si vede, Ordine per ordine, l analisi delle materie prime necessarie, il riepilogo per materia prima ed la lista dei materiali che non sono impegnati da ordini. La stampa non è personalizzabile. Figura 7-VI (RQF00MFM/T1CTL) Lista fabbisogni per cliente e materiali (OM) Con le stesse logiche viste per OC questo elaborato produce una stampa della situazione dei fabbisogni per Ordini Clienti Conto lavorazione, suddivisa per Materiali. Anche in questa stampa vengono riportati i Materiali non impegnati. La stampa non è personalizzabile. Figura 7-VII (RQF00MFM/T1CTL) Paragrafo-Pagina di Pagine 7-13 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

14 7.2.3 Lista fabbisogni per materiali e data consegna (OD) Con le stesse logiche viste per OC questo elaborato produce una stampa della situazione dei fabbisogni per Ordini Clienti di conto lavorazione, suddivisa per Data Consegna. Anche in questa stampa vengono riportati i Materiali non impegnati. La stampa non è personalizzabile. Figura 7-VIII (RQF00MFM/T1CTL) 7.3 Riorganizzazioni Chiusura partite Conto Lavorazione Clienti (E6) Permette di annullare tutti i movimenti di Conto Lavorazione Cliente eseguiti entro una certa data. Figura 7-IX (RQF00FFM/T1W) Figura 7-X (RCLP01FM/T1) Figura 7-XI (RQF00FFM/T1W) Paragrafo-Pagina di Pagine 7-14 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

15 Utilizzato per liberare spazio sul file dei movimenti e per ridurre la lista dei movimenti stessi sull'estratto conto clienti EC. Il programma, effettua il saldo dei movimenti, cancella tutti quelli effettuati fino alla data indicata col movimento CH04 di chiusura e poi crea il movimento riepilogativo della quantità saldata col movimento AP04 di apertura. A fine lavoro viene lanciata una riorganizzazione del file CLBAS che in quel momento non deve essere in uso e impegnato da altri lavori. 8 CONTO LAVORAZIONE FORNITORI 8.1 Stampe Estratti Conto Fornitori (EF) Lista di dettaglio dei movimenti o delle sole partite aperte a fine periodo per Fornitore/Tipo Gestione/Articolo. Figura 8-I (RQF00MFM/T1CTL) Attraverso Tipi Gestione è possibile richiamare una o più gestioni previste per i materiali presso Fornitori, attraverso la Data Documento di inizio e fine si dichiarano i limiti temporali dell interrogazione. Con Solo partite Aperte vengono esposte solo le situazioni che alla fine periodo richiesto hanno un saldo diverso da zero. Il Parametro Data Situazione Saldi Partita include le partite che non hanno movimentazione oltre la data indicata (l utilizzo tipico prevede che la data indicata per questo parametro sia maggiore o uguale alla data indicata per Alla Data Documento ). Il Parametro Data Assegnata Estratto Conto indica la data che verrà riportata in stampa sull estratto conto. Esempio della stampa grafica RCLS01. Paragrafo-Pagina di Pagine 8-15 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

16 8.1.2 Statistica dettagliata Conto Lavorazione Fornitori (E2) Consente di stampare la situazione dettagliata della movimentazione di Conto Lavori Fornitore, gestione secondo due ordinamenti diversi. La stampa RGBS01 é personalizzabile con i programmi del PSG. Figura 8-II (RQF00MFM/T1CTL) Riportiamo qui di seguito un esempio Statistica partite Conto Lavorazione Fornitori (E4) Consente di stampare la situazione dettagliata delle partite Fornitore Aperte oppure tutte secondo due ordinamenti diversi. La stampa RCLS2F è personalizzabile con i programmi del PSG. Figura 8-III (RQF00MFM/T1CTL) Riportiamo qui di seguito un esempio. Paragrafo-Pagina di Pagine 8-16 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

17 8.1.4 Statistica Prezzi lavorazioni esterne come da Cicli (E8) Questo elaborato consente di produrre una stampa con la lista dei prezzi delle lavorazioni esterne, che sono stati impostati sui Cicli di Lavorazione. Si possono effettuare selezioni, sia per Codice Fornitore che per Codice Articolo. La stampa non è personalizzabile. Figura 8-IV (RQF00MFM/T1CTL) Estratto Conto Valorizzato (C0) Riferirsi a quanto già descritto per i CLIENTI Estratto Conto Articolo Gestioni Fornitore (IF) Consente di ottenere la stampa delle quantità giacenti espresse in unità di misura primaria e secondaria per l intervallo di date indicato fra i parametri di avvio. Il prospetto riporta saldo iniziale, elenco dei movimenti di carico e scarico ed il saldo finale, il tutto ordinato per Articolo, Commessa, Variante, Dimensioni, Tipo Gestione e Cli./For. La stampa RCLS4B è personalizzabile con i programmi del PSG. Figura 8-V (RQF00MFM/T1CTL) Paragrafo-Pagina di Pagine 8-17 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

18 8.2 Gestione Fabbisogni Stampa Materiali Mancanti Fornitore (MA) Questo elaborato produce una stampa che permette l'analisi mirata della situazione dei fabbisogni di materiali presso i fornitori, a fronte di ordini di consegna emessi entro la data indicata. Ove previsto il magazzino automatico Store Manager, è possibile emettere anche le missioni di prelievo dei materiali verso il reparto di produzione o verso l ubicazione materiali da inviare ai Terzisti. Si possono effettuare selezioni per Fornitore, Articolo Finito,Commessa e Planner. In stampa vengono visualizzati i prodotti finiti, ed i relativi componenti per i quali vengono evidenziate le quantità richiesta, mancante e residua. Viene inoltre stampato un prospetto riepilogativo per codice articolo, con le quantità mancanti e quantità giacenti presso il magazzino centrale, o presso il fornitore, in base alla selezione fatta. Figura 8-VI (RGBI87FM/T1) Filtri Ordine Codice Fornitore : Codice Fornitore di cui si vuole analizzare la situazione fabbisogni mancanti Responsabile Prodotto : Consente all interno della selezione degli articoli del fornitore in analisi, di limitare gli articoli da considerare, attraverso il codice di responsabile prodotto caricato in anagrafica articolo AR Data consegna entro : Consente di includere nell analisi gli ordini con Data Consegna entro la data richiesta Ordini Inclusi : Tipologia degli ordini da includere, Produzione, Terzisti, Tutti. Filtri Codici Parte Finito da Controllare : Consente di filtrare solo gli ordini di un articolo finito Riferimento Quantità mancanti : Ha significato solo se si stanno analizzando ordini di produzione, per i quali si possono richiedere Mancanti a Reparto riferendosi alle giacenze in Produzione o Mancanti a Magazzino riferendomi solo alla giacenza dei magazzini, o entrambe le condizioni selezionate per evidenziare il materiale da ricevere dai Fornitori/Terzisti/Produzione Tipologia Giacenza : Indica quale tipologia di giacenza calcolata viene utilizzata per determinare l a situazione dei materiali mancanti. Se viene richiesta un analisi mancanti su un fornitore specifico, viene forzata la ricerca di Giacenza su Fornitore indipendentemente dalla selezione impostata dall operatore Opzioni di Stampa Tipo di Stampa : Consente di selezionare il tipo di stampa desiderato Dettaglio o Totali o entrambe Codice disegno : Indica si vuole esporre in stampa anche il Codice disegno dell articolo Ubicazione : Indica se si vuole esporre in stampa anche la Locazione di magazzino dell articolo Includi articoli coperti : Riporta in stampa anche i fabbisogni coperti da giacenze (non mancanti) Ordini SPI : Include anche le proposte d ordine SPI Mancanti su Totale : Riporta nella stampa riepilogativa TOTALI i soli fabbisogni mancanti Estremi Ordine : Riporta in stampa dettaglio ulteriori dati relativi all ordine estratto Imposta selezione Ordini a Video (opzionale) Selezione a Video : Consente di selezionare a video in modo puntuale gli ordini che devono essere inclusi nell analisi Ordina per : Imposta l ordinamento degli ordini per Data o Codice Finito nella stampa Dettaglio mancanti Paragrafo-Pagina di Pagine 8-18 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

19 Data Inizio Ordini : Solo per filtrare l esposizione a video degli Ordini da selezionare Commesse : Solo per filtrare l esposizione a video degli Ordini da selezionare Azioni Aggiuntive Generazione Missini di Prelievo Magazzino Automatico : Al termine della stampa, attiva la generazione delle missioni di prelievo dei materiali mancanti a reparto o presso il terzista in Store Manager. Premere F1 per conferma e F7 per esecuzione stampa Stampa Controllo Materiali Impegnati (MH) Questo elaborato permette di produrre una stampa della situazione dei materiali impegnati presso i reparti di trasformazione Produzione interna o Terzisti, per ordini in consegna entro la data indicata. Si possono effettuare selezioni per Articolo, Cod. Planner e Codice Fornitore dell articolo Finito. In stampa viene esposta la Giacenza, la quantità di Impegno e la differenza tra i due valori. Nel caso in cui la giacenza di magazzino sommata alla giacenza presso i fornitori non sia sufficiente a coprire tutti gli impegni, vengono esposti anche gli ordini di approvvigionamento con gli estremi per un eventuale sollecito. E' possibile anche controllare l effettiva criticità dell' ordine evidenziato o meglio controllare se a sua volta l'ordine dell' articolo mancante non è vincolato a sua volta dalla disponibilità di materiali che non ne consentono la costruzione. In questo caso scegliendo l' opzione "2" al parametro "Ordini Articolo / Ordini critici" vengono evidenziati con il segno *CR*> tutti gli ordini che influenzano la costruzione dell' articolo mancante. Non vengono stampati gli impegni, dove la quantità necessaria al terzista o alla produzione sia già presente presso il suo magazzino. Immettendo il valore "S" sulla opzione di avvio "Solo Articoli Completamente Scoperti" vengono esclusi anche gli articoli che sono interamente coperti indipendentemente dall'ubicazione del materiale. (Impegno su VERDI e materiale giacente presso ROSSI). Si possono includere nella ricerca anche gli impegni, distinti in base al loro tipo di approvvigionamento (Terzisti, Acquisto e Produzione). Figura 8-VII (RQF00MFM/T1CTL) Paragrafo-Pagina di Pagine 8-19 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

20 8.3 Riorganizzazioni Chiusura partite Conto Lavorazione Fornitori (E7) Permette di annullare tutti i movimenti di Conto Lavorazione Cliente eseguiti entro una certa data. Figura 8-VIII (RQF00FFM/T1W) Figura 8-IX (RCLP01FM/T1) Figura 8-X (RQF00FFM/T1W) Utilizzato per liberare spazio sul file dei movimenti e per ridurre la lista dei movimenti stessi sull'estratto conto fornitori EF. Il programma, effettua il saldo dei movimenti, cancella tutti quelli effettuati fino alla data indicata col movimento CH03 di chiusura e poi crea il movimento riepilogativo della quantità saldata col movimento AP03 di apertura. A fine lavoro viene lanciata una riorganizzazione del file CLBAS che in quel momento non deve essere in uso e impegnato da altri lavori. 9 ALCUNE SITUAZIONI DI CONTO LAVORAZIONE 9.1 Conto Lavorazione di Fase Ciclo Durante la normale gestione della produzione, non è detto che sia possibile eseguire tutte le fasi di lavorazione interne, vuoi per esigenze di carico sui reparti, vuoi per gusti di macchine di produzione o vuoi perché non si è in grado di eseguire la lavorazione richiesta, è necessario decentrare verso Fornitori una lavorazione. Questo può essere inserito Standard nel ciclo di lavorazione dell articolo, come pure può essere fatto sul Ciclo Corrente dell ordine di Produzione per una necessità estemporanea del momento. Questa necessità impone di emettere un Ordine fornitore con il quale fissare le condizioni economiche concordate, che ci consenta di registrare l uscita ed il rientro del materiale (BOLLE). Questo è possibile gestirlo a mano inserendo degli ordini ON02 con l elaborato Z9, oppure è possibile automatizzare l emissione attraverso lo SPI. Vediamo un caso concretocce consenta di capire come funziona. Questo è un esempi di un ciclo standard dove abbiamo una fase esterna di Serigrafia eseguita dal fornitore F Il prezzo della lavorazione può essere indicato direttamente sull operazione nei campi Costo oppure con una riga di listino. Paragrafo-Pagina di Pagine 9-20 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

21 Perché in automatico vengano generati dal sistema uno o più ordini ON02, è necessario attivare il parametro Emissione Ordini Fornitori in FU Gestione Movimenti. Se impostato N non genera gli ordini ON02, se impostato S emette in automatico gli ordini ON02 solo se nel ciclo ci sono più di una operazione Attiva (l operazione esterna non può essere l unica del ciclo), se impostato T emette in automatico gli ordini ON02 anche se nel ciclo è presente una sola operazione e questa è esterna. All Inizio dell ordine di produzione che può essere eseguita al momento della definizione dell Ordine stesso oppure in seguito con una modifica da ZR il programma in automatico genera la riga d ordine ON02. Il Nr.Operazione a cui si riferisce l ordine è indicato oltre nell apposito campo dell operazione (visibile in sezione Dettagli ), anche nella Specifica. Questo consente di avere più operazioni discontinue all interno del Ciclo, destinate allo stesso Fornitore. L invio dell articolo al fornitore con BUCL genera anche un movimento SFCU che carica la partita del fornitore e imposta come Iniziata l operazione di Ciclo Corrente. Nessuno di questi movimenti agisce sulle giacenze dei Magazzini. Paragrafo-Pagina di Pagine 9-21 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

22 L entrata dell articolo con BECL genera un movimento SFCL che scarica la partita del fornitore e imposta come Terminata l operazione di Ciclo Corrente. Questo chiude tutti il ciclo dell Ordine di Conto lavori di Fase Prezzo al Kg Se c è la necessità di impostare un operazione valorizzata a Kg e non a pezzi si deve creare in CE Centro di Lavoro un centro che abbia il Costo al Kg dell operazione esterna, valorizzato. Poi sull operazione viene richiamato il Centro creato, si indica il Fornitore ed in Costi Tipo si deve impostare il valore C ad indicare che la fase ve valorizzata a peso e non a pezzi. Questa situazione è tipica di Lucidature, Pulizie, Rinvenimento termico dei materiali, ecc Paragrafo-Pagina di Pagine 9-22 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

23 9.2 Conto Lavorazione e Conto Vendita Questa procedura permette di gestire il Conto Lavorazione Fornitore in condizioni miste, deve si prevede che alcuni materiali utili per la lavorazione vengano inviati al Fornitore in Conto Lavoro e/o altri in Conto Vendita. E necessario codificare in YS - Tipi Gestione per la gestione Conto Vendita il tipo movimento da utilizzare in automatico per lo scarico del tipo gestione al momento dell Entrata dell articolo lavorato. La tabella Y1 Tipi Movimento prevede già per questo scopo il movimento SF35. E necessario in anagrafica contabile codificare per i Fornitori interessati da questa gestione, il codice Cliente a loro corrispondente (e viceversa) sul quale verrà emessa la Bolla di Vendita BU01 dei materiali generata in fase di prelievo. Il codice Fornitore corrispondente invece, viene utilizzato dalla movimentazione automatica per generare il movimento di carico del Conto Vendita con il tipo movimento BU35. Per gli articoli gestiti in Conto Vendita possono essere contraddistinti attraverso C in Movimentazione Materiali presente in AR Anagrafica articoli. Il Prezzo può essere indicato caricato sull articolo associato, oppure su generico. Questi articoli non devono entrare nel calcolo del costo dei livelli superiori, quindi è indispensabile porre a N il campo Funzione del legame di distinta base. In alternativa, è possibile gestire il Conto Vendita indicando direttamente il valore C nel campo Funzione del legame di distinta base. Così facendo, il calcolo costi, non tiene in considerazione il costo di questi legami/articoli Gestione Movimenti con Prelievo Durante il prelievo dei materiali, il programma identifica quanto gestito in Conto Vendita e genera una Bolla BU01 di Vendita a Prezzo Pieno Cliente intestata al codice Cliente di riferimento presente in anagrafica contabile. La stampa della bolla di prelievo darà quindi origine a due documenti distinti, la Bolla relativa la fornitura in c/lavorazione BU02 e la bolla relativa la fornitura in c/vendita BU01. La gestione dei movimenti automatici poi, genera un carico BU35 del Conto Vendita per tutti i movimenti caratterizzati da C conto vendita. Durante poi il carico del lavorato, gli scarichi degli articoli in Conto Vendita vengono generati con il tipo movimenti dichiarato in tabella YS - Tipi Gestione Gestione Movimenti con Bolla Manuale Per poter gestire manualmente il Conto Vendita è indispensabile che gli articoli siano caratterizzati a livello di AR Anagrafica articoli e non di legame di Distinta Base. L operatore procede quindi inserendo per questi articoli la Bolla di vendita con il tipo movimento BU01. La gestione dei movimenti automatici poi, provvede a caricare il Conto Vendita attraverso la generazione di movimenti BU35. Paragrafo-Pagina di Pagine 9-23 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

24 Nel caso in cui dai parametri FU Movimentazione Materiali lo scarico dei componenti è N da Distinta Base, la rettifica del tipo gestione Conto Vendita avviene automaticamente, mentre se è S da Prelievi la rettifica del tipo gestione Conto Vendita avviene automaticamente solo se l utente indica sul movimento automatico BU35 i riferimenti padre impegno. 9.3 Riservare il Materiale al Fornitore Riservare il Materiale al Fornitore può essere particolarmente utile quando abbiamo un fornitore dedicato ad una lavorazione specifica e che fa anche da magazzino del materiale che utilizza per le lavorazioni stesse. E il caso in cui viene acquistato il materiale ed anziché farlo passare dal Magazzino, si destina direttamente al Fornitore che lo lavora. Il vantaggio di riservare il materiale al Fornitore è che posso gestire una scorta presso di Lui, intoccabile dalla pianificazione, dedicata esclusivamente ai suoi Ordine emessi o proposti dallo SPI. Qual ora emerga un fabbisogno per la produzione o altri fornitori, anche se c è disponibilità in Logistica, se questa è tutta sul Fornitore riservato, viene emessa una nuova proposta d ordine. Sarà discrezione poi del pianificatore decidere di emettere un nuovo ordine di approvvigionamento oppure andare a prendere il materiale dal Fornitore. Per attivare questa modalità sul fornitore è necessario impostare in G0 Dati Aggiuntivi Clienti/Fornitori il parametro Gestione Materiali x Fornitore. 9.4 Materiale di Consumo sul Fornitore Potrebbe sorgere la necessità di separare la gestione di Materiale di Consumo tra Produzione e Terzisti e quindi considerare un prodotto come Materiale di Consumo solo per il reparto di produzione interno ma non per il Conto Lavorazione. Perché il Materiale di Consumo venga gestito come un prodotto ad utilizzo normale si deve impostare sul fornitore il parametro Gestione Mat.Consumo x Fornitore in G0 Dati Aggiuntivi Clienti/Fornitori. 9.5 Attraversamento Distinta Base Non sempre il materiale fornito o ricevuto per la lavorazione corrisponde al Primo livello della distinta base dell Articolo oggetto d Ordine, spesso può accadere che sia materiale di Secondo o Terzo livello di distinta. I programmi che gestiscono la movimentazione dei materiali, generano normalmente i movimenti dipendenti fermandosi al primo livello di distinta base e quindi, se presenti questi casi, genererebbero delle giacenze di magazzino negative scaricando Articoli non corretti. E possibile attraverso un parametro funzionale far si che il programma che genera i movimenti dipendenti, esploda la distinta in tutti i sui livelli, a gironi controlli per gli articoli dove presente una giacenza data dalla Bolla di Ingresso per la Conto lavorazione Cliente o di Uscita per la conto lavorazione Fornitore e la scarichi di conseguenza. Paragrafo-Pagina di Pagine 9-24 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

25 Il parametro da impostare è Ricerca Giacenze Livelli Inferiori in FU Movimentazione Materiali. Vediamo un esempio. Viene fornito dal Cliente l articolo OTT.0001, e noi lo Stampiamo creando l articolo ART lo lavoriamo ART02.1 e lo finiamo ART02. In giacenza sulla Conto Lavorazione Cliente c è l articolo OTT.0001 caricato a fronte della bolla di entrata BE02, gli altri articoli dei livelli intermedi sono stati movimentati solo per la produzione. Quando viene spedito l articolo ART02 al cliente con una Bolla BU03 il programma sonda le giacenze sulla partita del cliente per tutti gli articoli in distinta e scarica con SF02 l articolo OTT.0001 trovato giacente. 9.6 Trattamento sfridi in Conto Lavorazione Va indicato per ogni articolo in AR Anagrafica Articolo e serve per determinare se gli sfridi di lavorazione (tranciature, bave, torniture, ronzare, ecc.) in conto lavoro debbono essere gestiti contabilmente ossia se quando lavoriamo un materiale fornito da un Cliente, si deve aprire una scheda di carico e scarico sfridi, perché in seguito dovranno essere resi a lavorazione ultimata. Questo parametro viene inoltre utilizzato per avviare una la modalità di calcolo dei pesi relativi al semilavorato in base al coefficiente d impiego di distinta base, quadratura degli stessi rispetto al peso dell articolo padre (valore M ) e attribuzione della differenza di peso all articolo sfrido (con segno negativo). Se Vuoto viene gestita la scheda di carico e scarico per gli sfridi (indicati in distinta con un coefficiente di impiego negativo), se N NON viene gestita alcuna scheda e si utilizza generalmente quando i costi di trasformazione degli sfridi sono a carico di chi li produce, se M viene attivato il calcolo dei pesi componenti (segno positivo) applicando il coefficiente d impiego presente in distinta base per ottenere il peso dei componenti sfrido (coefficiente d impiego negativo) come differenza tra il peso del padre e il peso dei componenti con coefficiente d impiego positivo. Tale valore va attivato sull articolo padre, viene gestito a livello di generico e associato e agisce solo su distinte base con codice padre a Nr./Kg. e componenti tutti a Kg. 9.7 Calo in Entrata o in Uscita del materiale Nella normalità, il Calo del materiale è riconosciuto all entrata dello Stampato dal terzista, ma è anche possibile imputarlo direttamente all uscita del materiale. Vediamo entrambe i casi. Prendiamo come esempio una distinta base semplicissima, di un articolo Stampato fatto di Barra. indicato un calo 5 corrispondente in M1 Tabella Cali al 5,2632 %. Sul legame Barra è Paragrafo-Pagina di Pagine 9-25 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

26 Nella normalità dove il calo viene imputato all ingresso dello Stampato la maschera della generazione dei movimenti dipendenti di Z9 a fronte del movimento BE01 si presenta così. Il programma genera quindi un SF05 corrispondente alla quantità del calo, calcolata. Se invece, a parità di distinta, si vuole imputare il calo già al momento dell invio della Barra al terzista, è necessario impostare il parametro Gest.calo al Prelievo Fornitori in FU Movimentazione materiali che può essere impostato come fisso per tutti i materiali, oppure solo per quei materiali che in AR Anagrafica Articolo hanno impostato a D il campo Tipo Movimentazione. Attenzione che questa funzionalità è possibile SOLO se i materiali vengono inviati al terzista passando dalla procedura di PRELIEVO a fronte d Ordine da C1. Paragrafo-Pagina di Pagine 9-26 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

27 Il movimento di calo viene quindi generato sul terzista a fronte del prelievo a fronte d ordine OF Calo in Calcolo Costi Calcolo del CALO fatto sul Peso indicato in AR dell articolo e non dal peso calcolato dai fabbisogni di distinta base. Paragrafo-Pagina di Pagine 9-27 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

28 Siamo di fronte ad una distinta base di Conto Lavorazione Cliente, dove il nostro Cliente fornisce la Barra estrusa e da lavorazione, vendiamo la Valvola Finita. La Barra estrusa ha nel legame l indicazione di NO Valorizza. Nel dettaglio, i legami di distinta sono stati inserito con queste specifiche. Il semilavorato, non ha nulla di particolare. Sul recupero dalla lavorazione di Rottame è indicato un codice calo 2 ad indicare che sul peso del materiale che recupero, ho delle perdite per dispersione dello stesso. Si tratta di un calo del 10 % sul fabbisogno dichiarato del componente, solo per le partite P della produzione e non N incide sulla Valorizzazione dell articolo. Si tratta di un calo che agirà solo sulle movimentazione di magazzino e non sui costi. Sulla Barra estrusa oltre ad indicare Non Cosificare in Funzione, è stato indicato un codice di calo I che corrisponde ad un calo del 5,2632 % sul F articolo finito e C solo per le partite Cliente. Paragrafo-Pagina di Pagine 9-28 di 30 Versione 2 del 24/10/2014

Conti Gestione Manuale Utente. Conti Gestione Manuale Utente

Conti Gestione Manuale Utente. Conti Gestione Manuale Utente Conti Gestione Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 7 Versione 2 del 05/08/2015 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione... 4-3

Dettagli

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI Divulgazione Implementazione/Modifica Software SW0003784 Creazione 23/01/2014 Revisione del 25/06/2014 Numero 1 Una gestione avanzata dei materiali strategici e delle materie

Dettagli

Inventario di Magazzino Manuale Utente. Inventario di Magazzino Manuale Utente

Inventario di Magazzino Manuale Utente. Inventario di Magazzino Manuale Utente Inventario di Magazzino Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 9 Versione 10 del 23/01/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Prerequisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI Divulgazione Implementazione/Modifica Software SW0003784 Creazione 23/01/2014 Revisione del 27/06/2014 Numero 1 Una gestione avanzata dei materiali strategici e delle materie

Dettagli

Vendite e Acquisti On Line Manuale Utente

Vendite e Acquisti On Line Manuale Utente Vendite e Acquisti On Line Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 8 Versione 145 del 09/04/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

Bollettazione e Fatturazione Manuale Utente

Bollettazione e Fatturazione Manuale Utente Bollettazione e Fatturazione Manuale Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 34 Versione 2 del 01/09/2015 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

Gestione Eco Contributo Manuale Utente. Gestione Eco Contributo Manuale Utente

Gestione Eco Contributo Manuale Utente. Gestione Eco Contributo Manuale Utente Gestione Eco Contributo Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 19 Versione 47 del 27/06/2013 SOMMARIO 1 A chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

'T' Task corrente Task successivo

'T' Task corrente Task successivo GESTIONE CICLO PRODUTTIVO STEP 3 SW0003719 Creazione 23/01/2014 Revisione del 23/01/2014 Numero 1 1 ATTIVAZIONE FUNZIONALE 1.1 Attività di completamento (Step 1/2) 1.1.1 Dichiarazione avanzamento fase

Dettagli

Cash Flow Manuale Utente

Cash Flow Manuale Utente Cash Flow Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 10 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione... 4-3 5 Introduzione concettuale...

Dettagli

Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro

Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro Release 4.90 Manuale Operativo CONTI A RIENTRO Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro La gestione Conti a Rientro permette di gestire tutti quei movimenti di entrata/uscita di merce dal magazzino

Dettagli

Fornitori On Line Manuale Utente. Fornitori On Line Manuale Utente

Fornitori On Line Manuale Utente. Fornitori On Line Manuale Utente Fornitori On Line Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 7 Versione 2 del 05/08/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

Anagrafici di Base Manuale Utente. Anagrafici di Base Manuale Utente

Anagrafici di Base Manuale Utente. Anagrafici di Base Manuale Utente Anagrafici di Base Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 20 Versione 2 del 08/08/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

SOLUZIONE GESTIONALE SISTEMI sistemi Professione Informatica www.sistemi.com QUATTRO ELEMENTI CHIAVE CHE ASSICURANO FUTURO ALLA TUA AZIENDA. 1 SEMPLICITÀ a disposizione della gestione aziendale. 2 GARANZIA

Dettagli

Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro

Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro Release 5.20 Manuale Operativo CONTI A RIENTRO Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro La gestione Conti a Rientro permette di gestire tutti quei movimenti di entrata/uscita di merce dal magazzino

Dettagli

1. Archivi. 1.1. Codici I.V.A. 1.2. Codici Lingue Estere. 1.3. Progressivi Ditta

1. Archivi. 1.1. Codici I.V.A. 1.2. Codici Lingue Estere. 1.3. Progressivi Ditta PRODUZIONE E MAGAZZINO 1. Archivi Per gestire il magazzino e la produzione occorre creare i seguenti archivi. 1.1. Codici I.V.A. Occorre creare, obbligatoriamente, tutti i codici I.V.A. (soggetti, esenti,

Dettagli

Gestione Cantieri. Manuale operativo. Rel. 4.40

Gestione Cantieri. Manuale operativo. Rel. 4.40 Gestione Cantieri Manuale operativo Rel. 4.40 INDICE GUIDA UTENTE...3 INTRODUZIONE...3 FLUSSO OPERATIVO...4 Gestione Dati...4 Stampe...4 Archivi...4 Utilità...4 GESTIONE DATI...5 Preventivi...5 Passaggio

Dettagli

Gestione delle scorte Agosto 2012

Gestione delle scorte Agosto 2012 Documenti Tecnici Informatica e Farmacia Vega S.p.A. Gestione delle scorte Agosto 2012 Sommario 1. Premessa...2 2. Magazzino...3 3. Gestione delle scorte...3 3.1. Gestione...3 3.2. Dettaglio Magazzino...4

Dettagli

Cash Flow Manuale Utente. Cash Flow Manuale Utente

Cash Flow Manuale Utente. Cash Flow Manuale Utente Cash Flow Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 13 Versione 29 del 30/11/2015 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione... 4-3 5

Dettagli

Punti di forza Punti di forza Funzionalità Funzionalità valuta estera

Punti di forza Punti di forza Funzionalità Funzionalità valuta estera SB sistemi Soluzione gestionale per la PMI COMPANY è la soluzione software gestionale per la PMI di CSB Sistemi. Facile da installare e da utilizzare, funzionalmente completo e dotato di una base dati

Dettagli

INTRODUZIONE alla GESTIONE della PRODUZIONE

INTRODUZIONE alla GESTIONE della PRODUZIONE INTRODUZIONE alla GESTIONE della PRODUZIONE Le informazioni contenute nel presente manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. Se non specificato diversamente, ogni riferimento a società, nomi,

Dettagli

PRODUZIONE. Indice degli argomenti. Dal MRP alla Schedulazione a Capacità Finita

PRODUZIONE. Indice degli argomenti. Dal MRP alla Schedulazione a Capacità Finita 2 Manuale Operativo Release 4.60 Manuale Operativo PRODUZIONE Dal MRP alla Schedulazione a Capacità Finita Il modulo Produzione è concepito per ottimizzare la gestione dei materiali e della produzione,

Dettagli

Documentazione Tecnica Manuale Utente. Documentazione Tecnica Manuale Utente

Documentazione Tecnica Manuale Utente. Documentazione Tecnica Manuale Utente Documentazione Tecnica Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 13 Versione 3 del 24/07/2015 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

Gestione Fidi Manuale Utente. Gestione Fidi Manuale Utente

Gestione Fidi Manuale Utente. Gestione Fidi Manuale Utente Gestione Fidi Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 7 Versione 118 del 28/03/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione... 4-3

Dettagli

King Shop. Gestione Negozi

King Shop. Gestione Negozi King Shop Gestione Negozi Gestione Negozi... 3 Elenco delle funzionalità di KING SHOP... 3 Velocizzazione delle attività del negozio... 4 Inserimento dello Scontrino... 6 Gestione dei Buoni... 7 Inserimento

Dettagli

Magazzino Fiscale Manuale Utente. Magazzino Fiscale Manuale Utente

Magazzino Fiscale Manuale Utente. Magazzino Fiscale Manuale Utente Magazzino Fiscale Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 30 Versione 2 del 09/12/2013 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-4 2 Pre requisiti... 2-4 3 Obiettivi... 3-4 4 Durata della formazione...

Dettagli

SPRING/Moda. La soluzione per le aziende che producono o commercializzano articoli in taglie e colori. Per chi ne vede di tutti i colori. L offerta di Soluzioni Gestionali SISTEMI comprende soluzioni destinate

Dettagli

EasyCo News 02/2007 (marmisti) 25/05/2007

EasyCo News 02/2007 (marmisti) 25/05/2007 NOVITA INTRODOTTE DALLA VERSIONE 5.7.21.1 Tabelle: o Anagrafiche Clienti / Fornitori: aggiunta una richiesta di conferma per la creazione di un nuovo magazzino intestato al cliente/fornitore, in caso di

Dettagli

Documenti: magazzino-acquisti-vendita

Documenti: magazzino-acquisti-vendita Documenti: magazzino-acquisti-vendita Indice Premessa 2 Logistica magazzino 3 Documenti 3 Documenti acquisto 8 Ordini 8 Fatture d acquisto 10 Documenti vendita 13 Ordini 13 Fatture vendita 15 Varie 18

Dettagli

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011 Roma, 19 Settembre 2011 Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI Per i Clienti ed i Fornitori è possibile inserire note per data e settore interessato Con F8 viene data la possibilità

Dettagli

Magazzino Fiscale Manuale Utente. Magazzino Fiscale Manuale Utente

Magazzino Fiscale Manuale Utente. Magazzino Fiscale Manuale Utente Magazzino Fiscale Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 35 Versione 3 del 21/09/2015 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-4 2 Pre requisiti... 2-4 3 Obiettivi... 3-4 4 Durata della formazione...

Dettagli

Ecco come si presenta la maschera della Scheda Anagrafica Articoli

Ecco come si presenta la maschera della Scheda Anagrafica Articoli MANUALE D'USO MENU' BASE ANAGRAFICA ARTICOLI Con questa funzione, l utente può gestire le anagrafiche degli articoli di magazzino consentendone l inserimento e la modifica. Gli articoli possono essere

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 I movimenti di magazzino... 5 Registrare un movimento di magazzino

Dettagli

VENDITE E MAGAZZINO. Gestione Prezzi Sconti e Listini. Release 5.20 Manuale Operativo

VENDITE E MAGAZZINO. Gestione Prezzi Sconti e Listini. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo VENDITE E MAGAZZINO Gestione Prezzi Sconti e Listini La gestione dei prezzi può essere personalizzata, grazie ad una serie di funzioni apposite per l impostazione di diversi

Dettagli

MANUALE UTENTE PROCEDURA SOFTWARE FRULIO3000NET

MANUALE UTENTE PROCEDURA SOFTWARE FRULIO3000NET MANUALE UTENTE PROCEDURA SOFTWARE FRULIO3000NET 1.INTRODUZIONE... 5 2.MENU PRINCIPALE DELLA PROCEDURA... 6 3.BARRA MENU PER TUTTI GLI ARCHIVI... 7 4. GESTIONE ARCHIVI... 9 A tal proposito nel successivo

Dettagli

Fatture Fornitori Manuale Utente. Fatture Fornitori Manuale Utente

Fatture Fornitori Manuale Utente. Fatture Fornitori Manuale Utente Fatture Fornitori Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 14 Versione 198 del 21/03/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

MANAGER - Il software gestionale di ultima generazione

MANAGER - Il software gestionale di ultima generazione MANAGER - Il software gestionale di ultima generazione Nato dall'esperienza CADAN Srl, Manager per Microsoft Windows, è la nuova soluzione gestionale per le Aziende alla ricerca di innovazione ed al tempo

Dettagli

Software dedicato alle aziende del settore abbigliamento a partire dalla produzione alla vendita al dettaglio. Utile ai punti vendita con articoli

Software dedicato alle aziende del settore abbigliamento a partire dalla produzione alla vendita al dettaglio. Utile ai punti vendita con articoli Software dedicato alle aziende del settore abbigliamento a partire dalla produzione alla vendita al dettaglio. Utile ai punti vendita con articoli che richiedono la gestione di varianti di misure e colori

Dettagli

EASYGEST COME FARE L INVENTARIO

EASYGEST COME FARE L INVENTARIO Procedura di Inventario : EASYGEST COME FARE L INVENTARIO Punto 1 : QUADRATURE DI MAGAZZINO Effettuare le quadrature di magazzino Punto 2 : STAMPA INVENTARIO DA STAMPE MAGAZZINO Effettuare la stampa lista

Dettagli

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Bollettino 5.00-229 5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Per risolvere l esigenza delle aziende di manutenzione (che operano su impianti), che richiedono la fatturazione

Dettagli

Galileo Assistenza & Post Vendita

Galileo Assistenza & Post Vendita Galileo Assistenza & Post Vendita SOMMARIO PRESENTAZIONE... 2 AREE DI INTERESSE... 2 PUNTI DI FORZA... 2 Caratteristiche... 3 Funzioni Svolte... 4 ESEMPI.7-1 - PRESENTAZIONE Sempre più spesso ci si riferisce

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

FORNITURE INDUSTRIALI FERRAMENTE UTENSILERIE VITERIE BULLONERIE RICAMBI PER MACCHINE UTENSILI.

FORNITURE INDUSTRIALI FERRAMENTE UTENSILERIE VITERIE BULLONERIE RICAMBI PER MACCHINE UTENSILI. IL SISTEMA DI GESTIONE COMPLETO DI PROCEDURE SOFTWARE SPECIFICHE PER LE AZIENDE DI FORNITURE INDUSTRIALI FERRAMENTE UTENSILERIE VITERIE BULLONERIE RICAMBI PER MACCHINE UTENSILI. Il Cliente è al centro

Dettagli

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1 Tibet Manuale Centri di Costo Tibet R 1 Che cosa è la gestione dei Centri di Costo La gestione dei Centri di Costo consente alle aziende di controllare in modo analitico l'aspetto economico della gestione

Dettagli

Disponibilità di. Produzione. Rientro da produzione

Disponibilità di. Produzione. Rientro da produzione 1. I settori L azienda manifatturiera dove sono presenti maggiormente le problematiche relative alla produzione di serie o su commessa; L azienda commerciale con problematiche più spinte nell area della

Dettagli

King Produzione. Gestione. produzione

King Produzione. Gestione. produzione King Produzione Gestione flessibile della produzione Gestione flessibile della produzione... 3 CARATTERISTICHE GENERALI... 4 IL LANCIO DI PRODUZIONE... 6 IL LANCIO PRODUZIONE CON MRP... 7 PRODUZIONE BASE...

Dettagli

Gestione Ordini. Manuale operativo. Rel. 6.00

Gestione Ordini. Manuale operativo. Rel. 6.00 Gestione Ordini Manuale operativo Rel. 6.00 INDICE GUIDA RIFERIMENTO... 5 ORDINI... 5 Gestione Dati... 5 Emissione Ordini Clienti... 5 Variazione Ordini Clienti... 8 Annullamento Ordini Clienti... 8 Bollettazione

Dettagli

Generatore Articoli Manuale Utente. Generatore Articoli Manuale Utente

Generatore Articoli Manuale Utente. Generatore Articoli Manuale Utente Generatore Articoli Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 35 Versione 139 del 26/05/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-4 2 Pre requisiti... 2-4 3 Obiettivi... 3-4 4 Durata della formazione...

Dettagli

DOCUMENTAZIONE APPLICATIVA

DOCUMENTAZIONE APPLICATIVA Gestione resi cliente. Descrizione generale della procedura. Premessa : è sconsigliato utilizzare la prassi usata nel precedente gestionale che prevedeva, a fronte di un reso, di modificare direttamente

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it

BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it PROCEDURE SOFTWARE PER LA GESTIIONE DELLE AZIIENDE METALLURGIICHE//SIIDERURGIICHE BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it Nord Computers

Dettagli

Costi Standard e Correnti Manuale Utente

Costi Standard e Correnti Manuale Utente Costi Standard e Correnti Manuale Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 33 Versione 2 del 01/10/2015 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-4 2 Pre requisiti... 2-4 3 Obiettivi... 3-4 4 Durata della formazione...

Dettagli

Teseo. Noi. enterprise. per Innovare. con Voi TECNOLOGIE INFORMATICHE

Teseo. Noi. enterprise. per Innovare. con Voi TECNOLOGIE INFORMATICHE TECNOLOGIE INFORMATICHE Il gestionale per la distribuzione Il progetto nasce dalla presa d atto che le problematiche del settore idrotermosanitario hanno una forte specificità derivante dalle caratteristiche

Dettagli

Ge.Co. Gestione Completa PantaRei Soluzioni Informatiche srl

Ge.Co. Gestione Completa PantaRei Soluzioni Informatiche srl Ge.Co. Gestione Completa PantaRei Soluzioni Informatiche srl GECO.DOCX [2/12] del 18/12/2011 Introduzione Il software di gestione Aziendale Ge.Co. è uno strumento moderno ed efficiente, semplice da utilizzare

Dettagli

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504 SIGeP è la soluzione informatica per la gestione delle attività connesse alla produzione. Sviluppato da GDP Consulting, SIGeP permette una gestione integrata di tutti i processi aziendali. SIGeP è parametrizzabile

Dettagli

CHIUSURE di MAGAZZINO di FINE ANNO

CHIUSURE di MAGAZZINO di FINE ANNO CHIUSURE di MAGAZZINO di FINE ANNO Operazioni da svolgere per il riporto delle giacenze di fine esercizio Il documento che segue ha lo scopo di illustrare le operazioni che devono essere eseguite per:

Dettagli

ARCA Professional Operatività ai massimi livelli

ARCA Professional Operatività ai massimi livelli ARCA Professional Operatività ai massimi livelli Migliaia di aziende italiane hanno scelto Arca Professional. A Nulla di più semplice e produttivo. Gestire un impresa non è facile. Sono necessarie capacità,

Dettagli

ARCA Professional. Un partner strategico

ARCA Professional. Un partner strategico Artel via Nazionale, 62/1 (s.s. 47 per Padova) 36050 Belvedere di Tezze sul Brenta (VI) tel 0424 868211 fax 0424 561404 www.artelnet.it info@artelnet.it www.fare.it 00069565 ARCA Professional Un partner

Dettagli

Conto Lavoro Release 4.0

Conto Lavoro Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Conto Lavoro Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI. Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione dell anagrafica articoli. Per l inserimento di un nuovo articolo:

GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI. Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione dell anagrafica articoli. Per l inserimento di un nuovo articolo: GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione dell anagrafica articoli. Per l inserimento di un nuovo articolo: - Inserire un nuovo codice articolo - campo alfanumerico

Dettagli

Introduzione. Alberto Fortunato alberto.fortunato@gmail.com. www.albertofortunato.com Pag. 1 di 137

Introduzione. Alberto Fortunato alberto.fortunato@gmail.com. www.albertofortunato.com Pag. 1 di 137 Introduzione Il software Gestione magazzino è stato realizzato con l intenzione di fornire uno strumento di apprendimento per chi intendesse cominciare ad utilizzare Access 2010 applicando le tecniche

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE RELEASE Versione 23.10.00 Applicativo: GAMMA EVOLUTION Oggetto: Versione completa Versione: 23.10.00 Data di rilascio: 21/11/2011 COMPATIBILITA GECOM MULTI Versione 2011.2.0 F24 Versione 2011.6.0 LICENZE

Dettagli

Vi presentiamo la nuova soluzione applicativa dedicata alla. Produzione su commessa

Vi presentiamo la nuova soluzione applicativa dedicata alla. Produzione su commessa Vi presentiamo la nuova soluzione applicativa dedicata alla Produzione su commessa GALILEO Produzione su Commessa. La soluzione applicativa si rivolge a quelle aziende del settore manifatturiero e/o impiantista

Dettagli

GESTIONE CONTRATTI. Contratti clienti e contratti fornitori

GESTIONE CONTRATTI. Contratti clienti e contratti fornitori SPRING - CONTRATTI La Gestione Contratti di SPRING, in un'azienda, risolve le esigenze relative alla rilevazione dei contratti e delle relative condizioni. In particolare è possibile definire i servizi

Dettagli

MODULO MAGAZZINO ARCHIVI DI MAGAZZINO ANAGRAFICA ARTICOLI

MODULO MAGAZZINO ARCHIVI DI MAGAZZINO ANAGRAFICA ARTICOLI MODULO MAGAZZINO ARCHIVI DI MAGAZZINO ANAGRAFICA ARTICOLI L anagrafica prodotti è suddivisa per sezioni: - Dati generici - Dati relativi al trasporto in A.D.R. (merci pericolose) - Dati relativi alla composizione

Dettagli

WinOPUS GAP - Gestione Avanzata Produzione

WinOPUS GAP - Gestione Avanzata Produzione WinOPUS GAP - Gestione Avanzata Produzione Oltre a quanto già presente in WinOPUS, la build GAP presenta queste particolarità specifiche degli ambienti produttivi evoluti che vengono elencate per settore

Dettagli

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo LOTTI DI MAGAZZINO Gestione dei Lotti di Magazzino In questo manuale sono descritte le procedure per gestire correttamente i lotti di magazzino ed i lotti di trasformazione.

Dettagli

Manuale Operativo. Gestione Beni Usati UR1405144000

Manuale Operativo. Gestione Beni Usati UR1405144000 Manuale Operativo Gestione Beni Usati UR1405144000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo,

Dettagli

Logimag. Software per logistica di magazzino

Logimag. Software per logistica di magazzino Software per logistica di magazzino Logimag S.G.A. Informatica s.r.l. Via Firenze 12 57121 Livorno Tel. 0586 429990 Fax 0586 429991 E-mail info@sgainformatica.it INDICE 1. Tabelle...............................................................

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

La gestione della produzione avanzata richiede Mon Ami 3000 Azienda Pro oltre alle opzioni Produzione base e Produzione avanzata.

La gestione della produzione avanzata richiede Mon Ami 3000 Azienda Pro oltre alle opzioni Produzione base e Produzione avanzata. Mon Ami 3000 Produzione avanzata Distinta base multi-livello e lancio di produzione impegno di magazzino, emissione ordini e schede di lavorazione gestione avanzamento di produzione Prerequisiti La gestione

Dettagli

AREA PRODUZIONE AREA PRODUZIONE

AREA PRODUZIONE AREA PRODUZIONE AREA PRODUZIONE AREA PRODUZIONE Area Produzione Distinta Base Il modulo Distinta Base permette la generazione di tipologie diversificate di distinte: - standard, - per fornitore, - per cliente, - di progetto.

Dettagli

Teseo 7 Industry. Il gestionale ideale per le aziende di produzione. ZUCCHETTI CENTRO SISTEMI SPA www.centrosistemi.it

Teseo 7 Industry. Il gestionale ideale per le aziende di produzione. ZUCCHETTI CENTRO SISTEMI SPA www.centrosistemi.it Teseo 7 Industry Il gestionale ideale per le aziende di produzione. Z ZUCCHETTI CENTRO SISTEMI SPA www.centrosistemi.it tel. (+39) 055 91971 fax. (+39) 055 9197515 e mail: commerciale@centrosistemi.it

Dettagli

La Produzione Discreta, a Lotti e su Commessa.

La Produzione Discreta, a Lotti e su Commessa. Area Produzione l Controllo di Produzione l Distinta Base e Cicli di Produzione l Politiche MRP I e II l Schedulatore l Conto Lavoro La Produzione Discreta, a Lotti e su Commessa. I moduli preposti in

Dettagli

Programmazione Consegne, Evasioni. Clienti e Archivi di Base. Anagrafica Articoli. Gestione Listini. Vendita. Biblioteca. Kit.

Programmazione Consegne, Evasioni. Clienti e Archivi di Base. Anagrafica Articoli. Gestione Listini. Vendita. Biblioteca. Kit. Clienti e Archivi di Base Anagrafica Articoli Programmazione Consegne, Evasioni Gestione Listini Vendita Biblioteca Ordini Fornitori Kit Ricezione Merce Gestione Scorte Altre videate, resi, menù Il menù

Dettagli

Logistica Magazzino: Distinta base

Logistica Magazzino: Distinta base Logistica Magazzino: Distinta base Premessa 2 Centri di lavoro 2 Cicli di lavorazione 3 Fasi cicli di lavorazione 4 Dettaglio costi 4 Distinta base 5 Archivio distinta base 5 Dettaglio distinta 5 Duplicazione

Dettagli

LA FATTURAZIONE DEI SERVIZI COMMISSIONATI

LA FATTURAZIONE DEI SERVIZI COMMISSIONATI LA FATTURAZIONE DEI SERVIZI COMMISSIONATI 1) PREMESSA Nella precedente dispensa (http://www.blustring.it/guiderapide/ordixt15.pdf), tra le altre cose, abbiamo visto come fatturare i servizi commissionati.

Dettagli

PER LE AZIENDE DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE SIMAG. Soluzioni Informatiche di Qualità

PER LE AZIENDE DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE SIMAG. Soluzioni Informatiche di Qualità Q SISTEMA INFORMATIVO PER LE AZIENDE DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE SIMAG Soluzioni Informatiche di Qualità SIMAG I Moduli di SIMAG Dati tecnici e costi Distinta base La distinta base è lo strumento più

Dettagli

GM 2005 White Paper by

GM 2005 White Paper by GM 2005 White Paper by Holisoft GM2005 il software per la gestione completa delle aziende del mondo librario, un settore complesso ed unico. GM2005 è un ERP avanzato e flessibile progettato da Holisoft

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

la soluzione area gestionale

la soluzione area gestionale aziende di produzione e commercializzazione prodotti alimentari la soluzione La soluzione S.I.RI.A per le azienda di produzione e commercializzazione di prodotti alimentari nasce per gestire tutte le problematiche

Dettagli

Schedulazione MRP-II

Schedulazione MRP-II modulo Schedulazione MRP-II --------- Carico Risorse Produttive a Capacità FINITA ( FCS ) BREVE GUIDA ( su logiche di funzionamento e modalità d uso ) www.impresa24.ilsole24ore.com 1 Sommario Premessa

Dettagli

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10]

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] - 88 - Manuale di Aggiornamento 4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] È ora possibile importare i listini fornitori elencati in un file Excel. Si accede alla funzione dal menù Magazzino

Dettagli

Confezionisti. ( Produzione ) TECNOCOMPUTER S.r.l. Gestione distinta base. Storico distinta base SOLUZIONI INFORMATICHE

Confezionisti. ( Produzione ) TECNOCOMPUTER S.r.l. Gestione distinta base. Storico distinta base SOLUZIONI INFORMATICHE ( Produzione ) Gestione distinta base Per ogni modello/cartella (prodotto finito) vengono elencati tutti i componenti (materiali, semilavorati o phantoms) necessari alla produzione del capo. Il numero

Dettagli

Linea Azienda. Lavori di Fine Anno

Linea Azienda. Lavori di Fine Anno Linea Azienda Lavori di Fine Anno I contenuti del presente manuale si riferiscono ad una specifica versione del prodotto e possono essere soggetti a modifiche senza preavviso. Le immagini che riproducono

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara INTRODUZIONE ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA ISOIVA Il programma utilizza una directory principale denominata ISOIVA. Durante la fase di installazione del programma viene creata un altra directory: IVASALVA.

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

Mon Ami 3000 Multimagazzino Gestione di più magazzini fisici e/o logici

Mon Ami 3000 Multimagazzino Gestione di più magazzini fisici e/o logici Prerequisiti Mon Ami 3000 Multimagazzino Gestione di più magazzini fisici e/o logici L opzione Multimagazzino è disponibile per le versioni Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione L opzione Multimagazzino

Dettagli

Il Gestionale: Gestionalino-Magazzino

Il Gestionale: Gestionalino-Magazzino Tempi & Metodi di Giorgio Andreani Servizi di Controllo e di Organizzazione dei Processi Produttivi Iscrizione al Registro delle Imprese CCIAA di Verona REA 357269 Partita Iva 03686020235 - Cod. Fisc.

Dettagli

Arca Evolution è: Controllo di Gestione Flussi Finanziari CRM Business Intelligence Logistica Produzione per Commessa

Arca Evolution è: Controllo di Gestione Flussi Finanziari CRM Business Intelligence Logistica Produzione per Commessa Arca Evolution è: Controllo di Gestione Flussi Finanziari CRM Business Intelligence Logistica Produzione per Commessa La soluzione software per la gestione completa dell Azienda EVOLUTION è Potente, integrato,

Dettagli

Release 3.1.3 WHIT E PAPER. e-fab

Release 3.1.3 WHIT E PAPER. e-fab Release 3.1.3 WHIT E PAPER Giugno 2003 A chi si rivolge, è stato pensato per la gestione ed il controllo delle fasi del ciclo produttivo. Caratteristiche generali I moduli affrontano e risolvono tutte

Dettagli

SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE INTEGRATO

SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE INTEGRATO 181818Pagina 1 di 18 SYSINFO SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE INTEGRATO SCHEDA INFORMATIVA Realizzato da SYSLOG srl Release: 1.9 Pagina 1 di 18 181818Pagina 2 di 18 PRINCIPALI MODULI DEL SISTEMA 1) Modulo

Dettagli

La soluzione per la gestione completa della produzione nel settore delle confezioni

La soluzione per la gestione completa della produzione nel settore delle confezioni La soluzione per la gestione completa della produzione nel settore delle confezioni ( Magazzino Vendite e Acquisti ) W-CON è un software gestionale concepito per soddisfare le problematiche relative alle

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021 MyDB - Anagrafiche estensioni dei Documenti di Magazzino e delle Parcelle Nella definizione delle anagrafiche MyDB è ora possibile estendere direttamente anche le TESTATE e le RIGHE delle varie tipologie

Dettagli

Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni

Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni Release 5.20 Manuale Operativo VENDITE E MAGAZZINO Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni Il presente manuale fornisce le informazioni necessarie al fine di ottenere le stampe delle statistiche annuali

Dettagli

ARCHIVI. Piano dei Conti E stato inserito un campo che consente di indicare quali conti devono essere esclusi dalle rubriche.

ARCHIVI. Piano dei Conti E stato inserito un campo che consente di indicare quali conti devono essere esclusi dalle rubriche. ARCHIVI Progressivi Ditta E possibile indicare se la Gestione Avanzata dei Listini debba essere utilizzata solo per i Listini di Vendita, solo per i Listini di Acquisto o entrambi. E stata inserita la

Dettagli

Gamma PLUS. gestione produzione

Gamma PLUS. gestione produzione Gamma PLUS gestione produzione Gamma PLUS gestione produzione Questo programma può esportare file Acrobat pdf Linea Prodotto: Caratteristiche Tecniche Modello: Caratteristiche Tecniche: Gamma PLUS Gestione

Dettagli