COMUNE DI MALTIGNANO. Provincia di : AP CONTO DI BILANCIO GESTIONE DELLE ENTRATE Anno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI MALTIGNANO. Provincia di : AP CONTO DI BILANCIO ----------------- GESTIONE DELLE ENTRATE Anno 2012 --------------------------------"

Transcript

1 COMUNE DI MALTIGNANO Provincia di : AP CONTO DI BILANCIO GESTIONE DELLE ENTRATE Anno Sintetico Programma a cura della HALLEY INFORMATICA

2 Pag. 1 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) T I T O L O I =============== ENTRATE TRIBUTARIE CATEGORIA 1^ IMPOSTE Cod RISORSA 1050 RS 1 ADDIZIONALE COMUNALE SUL CON= CP 2.357, , ,77 SUMO ENERGIA ELETTRICA T 2.357, , ,77 Cod RISORSA 1060 RS , , ,92 53,54 ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF CP , , , ,98 T , , ,90 Cod RISORSA 1160 RS 3 COMPARTECIPAZIONE IRPEF CP T Cod RISORSA 1180 RS 4 COMPARTECIPAZIONE IVA CP , , , ,16 T , , , ,16 Cod RISORSA 1550 RS , , , ,41 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBI= CP , , , ,73 253,73 LI T , , , ,17 Cod RISORSA 1600 RS 6 IMPOSTA MUNICIPALE UNICA CP , , , , ,35 T , , , ,65 CATEGORIA 2^ TASSE TOTALE CATEGORIA 1^ RS , , , ,95 CP , , , , ,64 T , , , ,65 Cod RISORSA 1300 RS 7 TASSA OCCUPAZ.PERMANENTE SPAZI CP 4.200, , ,66-430,34 E AREE PUBBLICHE T 4.200, , ,66

3 Pag. 2 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) Cod RISORSA 1350 RS 8 TASSA PER L'OCCUPAZIONE DI CP 1.100,00 726,39 16,81 743,20-356,80 SPAZI DI AREE PUBBLICHE T 1.100,00 726,39 16,81 743,20 Cod RISORSA 1400 RS , , , , ,00 TASSA PER LO SMALTIMENTO DEI CP , , , , ,00 RIFIUTI SOLIDI URBANI T , , , ,39 TOTALE CATEGORIA 2^ RS , , , , ,00 CP , , , , ,14 T , , , ,25 CATEGORIA 3^ TRIBUTI SPECIALI ED ALTRE EN= TRATE TRIBUTARIE PROPRIE Cod RISORSA 1170 RS 10 F.DO SPERIMENTALE DI RIEQUILI= CP , , , ,47 BRIO T , , , ,47 TOTALE CATEGORIA 3^ RS CP , , , ,47 T , , , ,47

4 Pag. 3 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) RIASSUNTO DEL TITOLO I *********************** ENTRATE TRIBUTARIE CATEGORIA 1^ IMPOSTE RS , , , ,95 CP , , , , ,64 T , , , ,65 CATEGORIA 2^ TASSE RS , , , , ,00 CP , , , , ,14 T , , , ,25 CATEGORIA 3^ TRIBUTI SPECIALI ED ALTRE EN= RS TRATE TRIBUTARIE PROPRIE CP , , , ,47 T , , , ,47 TOTALE DEL TITOLO I RS , , , , ,95 CP , , , , ,78 T , , , ,37

5 Pag. 4 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) T I T O L O II ================ ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBU= TI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLO STATO, DELLA REGIONE E DI ALTRI ENTI PUBBLICI ANCHE IN RAPPORTO ALL'ESERCIZIO DI FUNZIONI DELEGATE DALLA REGIO= NE CATEGORIA 1^ CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DALLO STATO Cod RISORSA 2052 RS 266, ,87 266,87 CONTRIBUTO IVA GENERALE E CON= CP 437,32 437,32 437,32 TRATTO SEGRETARI T 704,19 437,32 266,87 704,19 Cod RISORSA 2055 RS 12 CONTRIBUTO PER SVILUPPO INVE= CP 8.951, , ,89 STIMENTI T 8.951, , ,89 TOTALE CATEGORIA 1^ RS 266,87 266,87 266,87 CP 9.389, , ,21 T 9.656, ,21 266, ,08 CATEGORIA 2^ CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DALLA REGIONE Cod RISORSA 2550 RS 13 CONTRIBUTO REGIONALE MARCHE CP 5.319, , ,49 C/INTERESSI MUTUO IMPIANTI T 5.319, , ,49 SPOR- TIVI TOTALE CATEGORIA 2^ RS CP 5.319, , ,49 T 5.319, , ,49 CATEGORIA 3^ CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI DALLA REGIONE PER FUNZIONI DE= LEGATE

6 Pag. 5 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) Cod RISORSA 2200 RS 2, ,80 2,80 FONDO UNICO (D.V.) (CAP.809 U) CP 8.000, , ,00 T 8.002, , ,80 Cod RISORSA 2250 RS 15 ASSEGNAZIONE DI FONDI REGIONA= CP 900,00 477,75 477,75-422,25 LI PER ASSISTENZA ALL'INFANZIA T 900,00 477,75 477,75 Cod RISORSA 2260 RS 16 CONTRIBUTO STATALE PER FORNI= CP , , , ,08 TURA GRATUITA E SEMIGRATUITA T , , ,92 LIBRI DI TESTO Cod RISORSA 2270 RS 17 CONTRIBUTO STATALE PER BORSE CP , ,00 DI STUDIO T ,00 Cod RISORSA 2300 RS 18 ASSEGNAZIONE FONDI REGIONALI CP 4.600, , ,89-90,11 PER ASSISTENZA IN FAVORE DI T 4.600, , ,89 PERSONE ANZIANE L.R.N.22/92 Cod RISORSA 2350 RS 7.099, ,15 2, ,95 CONTRIBUTI REGIONALI L.R.18/ CP , , , ,62 82 (CAP.1945 U) T , ,13 2, ,93 Cod RISORSA 2370 RS 20 CONTR. REG.LE SU RIMB.AFFITTO CP 8.249, , , ,38 FAMIGLIE ECONOMIC. DISAGIATE T 8.249, , ,34 TOTALE CATEGORIA 3^ RS 7.102, ,15 5, ,75 CP , , , , ,44 T , , , ,63 CATEGORIA 5^ CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DA ALTRI ENTI DEL SETTORE PUBBLICO Cod RISORSA 2205 RS 149, ,80 149,80 CONTR. PROV.LE PER CORSO O= CP 1.376, ,61 RIENTAM. MUSICALE T 1.526,41 149,80 149,80

7 Pag. 6 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) Cod RISORSA 2210 RS 1.000, , ,00 CONTR. PROV.LE RIECVOCAZ. STO= CP 4.028, ,36 RICA PALIO DELLE CONTRADE T 5.028, , ,00 Cod RISORSA 2220 RS 6.000, , ,00 CONTR. PROV.LE L.46/95 PROGET= CP , , , ,75 TO INFORMA GIOVANI T , , , ,63 Cod RISORSA 2235 RS 1.533, ,09 2, ,89 CONTRIBUTO DAL COMUNE DI ASCO= CP , , , ,40 LI PICENO PER CENTRO DI AGGRE= T , ,58 2, ,38 GAZIONE CONTRI= BUTO DAL COUNE DI ASCOLI P. FONDO UNICO POLITICHE SOCIALI Cod RISORSA 2275 RS , , ,00 CONTRIBUTO DAL COMUNE AP PER CP , , , , ,54 INTERVENTI SOCIALI T , , , ,96 Cod RISORSA 2510 RS 7.327, , , ,00 RIMBORSI ISTAT PER CENSIMENTI CP 3.000,00 797,16 185,00 982, ,84 T , , , ,16 TOTALE CATEGORIA 5^ RS , , , ,69 CP , , , , ,50 T , , , ,93

8 Pag. 7 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) RIASSUNTO DEL TITOLO II ************************ ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBU= TI E TRASFERIMENTI CORRENTI DELLO STATO, DELLA REGIONE E DI ALTRI ENTI PUBBLICI ANCHE IN RAPPORTO ALL'ESERCIZIO DI FUNZIONI DELEGATE DALLA REGIO= NE CATEGORIA 1^ CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI RS 266,87 266,87 266,87 CORRENTI DALLO STATO CP 9.389, , ,21 T 9.656, ,21 266, ,08 CATEGORIA 2^ CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI RS CORRENTI DALLA REGIONE CP 5.319, , ,49 T 5.319, , ,49 CATEGORIA 3^ CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI RS 7.102, ,15 5, ,75 DALLA REGIONE PER FUNZIONI DE= CP , , , , ,44 LEGATE T , , , ,63 CATEGORIA 5^ CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI RS , , , ,69 CORRENTI DA ALTRI ENTI DEL CP , , , , ,50 SETTORE PUBBLICO T , , , ,93 TOTALE DEL TITOLO II RS , , , ,31 CP , , , , ,94 T , , , ,13

9 Pag. 8 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) T I T O L O III ================= ENTRATE EXTRATRIBUTARIE CATEGORIA 1^ PROVENTI DEI SERVIZI PUBBLICI Cod RISORSA 3100 RS 586, ,34 586,34 DIRITTI DI SEGRETERIA (CAP.76 CP 8.516, , , , ,05 E 120 USCITA) T 9.102, , , ,74 Cod RISORSA 3200 RS 206, ,40 206,40 DIRITTI PER IL RILASCIO DELLE CP 2.200, ,00 474, ,72 209,72 CARTE D'IDENTITA' T 2.406, ,40 474, ,12 Cod RISORSA 3250 RS 2.072, ,14 631, ,14 240,00 PROVENTI QUOTE DI FREQUENZA E CP , , , ,02-860,98 REFEZIONE SCOLASTICA T , , , ,16 Cod RISORSA 3260 RS 1.176, ,70 110, ,70 PROVENTI TRASPORTO SCOLASTICO CP 7.800, , , ,97 290,97 T 8.976, , , ,67 Cod RISORSA 3300 RS 315, ,00 315,00 PROVENTI ILLUMINAZ.PRIVATA SE= CP , ,00 441, , ,00 POLTURE T , ,00 441, ,00 Cod RISORSA 3350 RS 604, ,00 500,00 604,00 PROVENTI DAGLI IMPIANTI E DAI CP 3.500,00 514, , , ,00 CENTRI SPORTIVI T 4.104,00 618, , ,00 Cod RISORSA 3400 RS 1.903, , , ,64 PROVENTI CONTRAVV/LI IN MAT. CP 600,00 99,00 99,00-501,00 DI CIRCOLAZ. STRADALE T 2.503,64 309, , ,64 TOTALE CATEGORIA 1^ RS 6.864, , , ,22 240,00 CP , , , , ,34 T , , , ,33 CATEGORIA 2^ PROVENTI DEI BENI DELL'ENTE

10 Pag. 9 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) Cod RISORSA 3050 RS 34 PROVENTI DA SANZIONI PER VIO= CP 3.000,00 320,00 320, ,00 LAZ.LEGGI, REGOL. T 3.000,00 320,00 320,00 Cod RISORSA 3450 RS 35 SOVRACANONE SU CONCESS.DERI= CP 6.494, , , ,72 VAZ.IMP. ELETTRICI T 6.494, , ,02 Cod RISORSA 3500 RS 36 FITTI REALI DIVERSI CP 4.460, , ,72 T 4.460, , ,72 Cod RISORSA 3800 RS 1.440, , ,00 PROVENTI DERIVANTI DALLA CON= CP 8.000, , , , ,00 CESSIONE DI LOCULI COLOMBARI E T 9.440, , , ,00 OSSARI TOTALE CATEGORIA 2^ RS 1.440, , ,00 CP , , , , ,72 T , , , ,74 CATEGORIA 3^ INTERESSI SU ANTICIPAZIONI E CREDITI Cod RISORSA 3550 RS 172, ,52 172,52 INTERESSI SULLE GIACENZE DI CP 500,00 32,68 166,03 198,71-301,29 CASSA T 672,52 205,20 166,03 371,23 CATEGORIA 5^ PROVENTI DIVERSI TOTALE CATEGORIA 3^ RS 172,52 172,52 172,52 CP 500,00 32,68 166,03 198,71-301,29 T 672,52 205,20 166,03 371,23 Cod RISORSA 2065 RS 39 CONTRIBUTO SERV. MENSA INSE= CP 2.926, , ,30-610,90 GNANTI STATALI T 2.926, , ,30

11 Pag. 10 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) Cod RISORSA 2240 RS 40 COMPARTECIPAZIONE ALLE SPESE CP , , ,00 PROGETTO MARE E MONTI T , , ,00 Cod RISORSA 3010 RS 529, ,06 529,06 RIMBORSO IVA A CREDITO CP T 529,06 529,06 529,06 Cod RISORSA 3110 RS 5.700, , ,00 CANONE PER CONCNE SERV. PUB= CP 7.600, , , ,00 BLICITA' E AFFISSIONI T , , , ,00 Cod RISORSA 3600 RS , , , ,60 RECUPERI E RIMBORSI DIVERSI CP , , , ,67-543,80 T , , , ,27 Cod RISORSA 3750 RS , , , ,36 RIMBORSO RETRIBUZIONI SEGRET. CP , , ,00 A CONVENZIONE T , , , ,36 TOTALE CATEGORIA 5^ RS , , , ,02 CP , , , , ,70 T , , , ,99

12 Pag. 11 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) RIASSUNTO DEL TITOLO III ************************* ENTRATE EXTRATRIBUTARIE CATEGORIA 1^ PROVENTI DEI SERVIZI PUBBLICI RS 6.864, , , ,22 240,00 CP , , , , ,34 T , , , ,33 CATEGORIA 2^ PROVENTI DEI BENI DELL'ENTE RS 1.440, , ,00 CP , , , , ,72 T , , , ,74 CATEGORIA 3^ INTERESSI SU ANTICIPAZIONI E RS 172,52 172,52 172,52 CREDITI CP 500,00 32,68 166,03 198,71-301,29 T 672,52 205,20 166,03 371,23 CATEGORIA 5^ PROVENTI DIVERSI RS , , , ,02 CP , , , , ,70 T , , , ,99 TOTALE DEL TITOLO III RS , , , ,76 240,00 CP , , , , ,05 T , , , ,29

13 Pag. 12 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) T I T O L O IV ================ ENTRATE DERIVANTI DA ALIENA= ZIONI, DA TRASFERIMENTI DI CA= PITALE E DA RISCOSSIONE DI CREDITI CATEGORIA 1^ ALIENAZIONE DI BENI PATRIMO= NIALI Cod RISORSA 4050 RS , , , ,00 PROVENTI DALLE CONCESS. CIMI= CP 2.800, , ,00 TERIALI (CAP.2732 SP.) T , , , ,00 TOTALE CATEGORIA 1^ RS , , , ,00 CP 2.800, , ,00 T , , , ,00 CATEGORIA 2^ TRASFERIMENTI DI CAPITALE DAL= LO STATO Cod RISORSA 4100 RS 46 CONTRIBUTO STATALE PER MANU= CP , , ,34 TENZIONE E COSTRUZIONE STRADE T , , ,34 COMUNALI (CAP.2834 U.) Cod RISORSA 4105 RS 47 CONTRIBUTO STATALE PER PROTE= CP , , ,00-27,14 ZIONE CIVILE T , , ,00 TOTALE CATEGORIA 2^ RS CP , , ,34-27,14 T , , ,34 CATEGORIA 3^ TRASFERIMENTI DI CAPITALE DAL= LA REGIONE

14 Pag. 13 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) Cod RISORSA 4150 RS 48 CONTRIBUTO REGIONALE PER FI= CP , ,00 NANZIAMENTO SPESE DI INVESTI= T ,00 MENTO (CAP.2692 U.) ISOLA ECO= LOGICA LOC.CASELLE Cod RISORSA 4151 RS 49 CONTR. REG.LE L.R.46/92 SISTE= CP , , ,07 MAZIONI STRADALI T , , ,07 Cod RISORSA 4155 RS 50 L.R.47/97 SETTORE SPORT CP , ,00 T ,00 Cod RISORSA 4160 RS 51 CONTRIBUTO REGIONALE PER RI= CP , , , ,08 STRUTTURAZIONE ABITAZIONI DAN= T , , ,13 NEGGIATE A CAUSA DEL TERREMOTO Cod RISORSA 4180 RS 52 CONTR. REG.LE PER INTERV. PRO= CP 6.632, , ,15 TEZIONE CIVILE T 6.632, , ,15 TOTALE CATEGORIA 3^ RS CP , , , ,08 T , , ,35 CATEGORIA 4^ TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI ENTI DEL SETTORE PUBBLI= CO Cod RISORSA 4210 RS 53 CONTRIBUTO CONSORZIO BACINO CP , , , ,00 IMBRIFERO T , , ,00 Cod RISORSA 4220 RS , , ,98 CONTRIBUTO PROVINCIALE PER CP REALIZZAZIONEOPEREE PUBBLICHE T , , ,98 (STRADE SCUOLE ECC,). Cod RISORSA 4240 RS , , ,52 0,40 CONTR. STATALE EDILIZIA SCOLA= CP STICA T , , ,52

15 Pag. 14 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) TOTALE CATEGORIA 4^ RS , , , ,50 0,40 CP , , , ,00 T , , , ,50 CATEGORIA 5^ TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA ALTRI SOGGETTI Cod RISORSA 2500 RS 56 CONTRIBUTO CARISAP PER ACQUI= CP 5.000, , ,00 STO ARREDI (CAP.88 U.) T 5.000, , ,00 Cod RISORSA 4200 RS 4.767, , ,98 PROV. RILASCIO CONC.EDILIZ. CP , , , , ,41 (CAP.2686 U.) T , , , ,57 TOTALE CATEGORIA 5^ RS 4.767, , ,98 CP , , , , ,41 T , , , ,57

16 Pag. 15 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) RIASSUNTO DEL TITOLO IV ************************ ENTRATE DERIVANTI DA ALIENA= ZIONI, DA TRASFERIMENTI DI CA= PITALE E DA RISCOSSIONE DI CREDITI CATEGORIA 1^ ALIENAZIONE DI BENI PATRIMO= RS , , , ,00 NIALI CP 2.800, , ,00 T , , , ,00 CATEGORIA 2^ TRASFERIMENTI DI CAPITALE DAL= RS LO STATO CP , , ,34-27,14 T , , ,34 CATEGORIA 3^ TRASFERIMENTI DI CAPITALE DAL= RS LA REGIONE CP , , , ,08 T , , ,35 CATEGORIA 4^ TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA RS , , , ,50 0,40 ALTRI ENTI DEL SETTORE PUBBLI= CP , , , ,00 CO T , , , ,50 CATEGORIA 5^ TRASFERIMENTI DI CAPITALE DA RS 4.767, , ,98 ALTRI SOGGETTI CP , , , , ,41 T , , , ,57 TOTALE DEL TITOLO IV RS , , , ,48 0,40 CP , , , , ,63 T , , , ,76

17 Pag. 16 RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) T I T O L O VI ================ ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO DI TERZI Cod CAP. TERZI 1 RS 58 RITENUTE PREVIDENZIALI E ASSI= CP , , , ,86 STENZIALI AL PERSONALE T , , ,16 Cod CAP. TERZI 2 RS 59 RITENUTE ERARIALI CP , ,25 117, , ,92 T , ,25 117, ,73 Cod CAP. TERZI 3 RS 60 ALTRE RITENUTE AL PERSONALE CP , , , ,35 PER CONTO DI TERZI T , , ,65 Cod CAP. TERZI 5 RS , , ,44-478,29 RIMBORSO SPESE PER SERVIZI PER CP ,42 70,00 381,15 451, ,27 CONTO DI TERZI T , ,44 381, ,59 Cod CAP. TERZI 6 RS 3.000, , , ,00 RIMBORSO DI ANTICIPAZIONE DI CP , , , ,00 FONDI PER IL SERVIZIO ECONOMA= T , , , ,00 TO Cod CAP. TERZI 7 RS 63 DEPOSITI PER SPESE CONTRATTUA= CP 3.000, ,00 LI T 3.000,00 TOTALE DEL TITOLO VI RS , , , ,44-478,29 CP , , , , ,40 T , , , ,13

18 Pag. 17 e Stanziamenti Minori Def. di Bilancio Riscossioni Res.da riportare Entrate RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) CP Competenza (F) Competenza (G) Competenza (H) Compet. (I=G+H) (L=I-F) (L=F-I) RIEPILOGO TITOLI **************** T I T O L O I =============== ENTRATE TRIBUTARIE RS , , , , ,95 CP , , , , ,78 T , , , ,37 T I T O L O II ================ ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBU= RS , , , ,31 TI E TRASFERIMENTI CORRENTI CP , , , , ,94 DELLO STATO, DELLA REGIONE E T , , , ,13 DI ALTRI ENTI PUBBLICI ANCHE IN RAPPORTO ALL'ESERCIZIO DI FUNZIONI DELEGATE DALLA REGIO= NE T I T O L O III ================= ENTRATE EXTRATRIBUTARIE RS , , , ,76 240,00 CP , , , , ,05 T , , , ,29 T I T O L O IV ================ ENTRATE DERIVANTI DA ALIENA= RS , , , ,48 0,40 ZIONI, DA TRASFERIMENTI DI CA= CP , , , , ,63 PITALE E DA RISCOSSIONE DI T , , , ,76 CREDITI T I T O L O V =============== ENTRATE DERIVANTI DA ACCENSIO= NE DI PRESTITI RS CP T T I T O L O VI ================ ENTRATE DA SERVIZI PER CONTO RS , , , ,44-478,29 DI TERZI CP , , , , ,40 T , , , ,13

19 Pag. 18 e Stanziamenti Minori Def. di Bilancio Riscossioni Res.da riportare Entrate RS Residui (A) Residui (B) Residui (C) Residui (D=B+C) (E=D-A) (E=A-D) CP Competenza (F) Competenza (G) Competenza (H) Compet. (I=G+H) (L=I-F) (L=F-I) TOTALE GENERALE RS , , , , ,06 CP , , , , ,80 T , , , ,68 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE ,00 FONDO DI CASSA al 1^ Gennaio ,48 TOTALE GENERALE DELLE ENTRATE RS , , , , ,06 CP , , , , ,80 T , , , ,68 IL SEGRETARIO DR. LUIGI CAROPRESO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO RAG. SIMONA SIMONI IL RAPPRESENTANTE LEGALE P.I. MASSIMO DI PIETRO Timbro dell`ente

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA Pag.1 ENTRATE CORRENTI DI NATURA TRIBUTARIA CONTRIBUTIVA PEREQU 1010100 Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati 1010106 Imposta municipale propria 2.019.505,00 2.019.505,00 2.019.505,00 1010108

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2012

RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2012 Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2012 a cura della Giunta Comunale art. 151, comma 6 e art. 231 D.Lgs.267/2000 Pag. 1 1. IL CONTESTO PREMESSA Il

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione 1. Approvazione addendum al contratto di concessione della progettazione, realizzazione e gestione di impianti fotovoltaici asserviti ad immobili di proprietà del Comune di Casapinta 2. Verifica quantità

Dettagli

IL Ministro dell'interno di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione

IL Ministro dell'interno di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione Min mi - DAI T - " C F Pro! Ingiesso del 27? renerò 0048973 I'!-'.) SSifrCd G 01 IL Ministro dell'interno Visto l'art. 7, comma 31-ter del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni,

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 09026 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 09026 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 9 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT Prot. del.. QUESTIONARIO SU GRADO DI SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI RELAZIONE Nell anno il Comune di San Sperate

Dettagli

ANALISI DEL DISEQUILIBRIO FINANZIARIO E PIANO DI RIENTRO DI ROMA CAPITALE

ANALISI DEL DISEQUILIBRIO FINANZIARIO E PIANO DI RIENTRO DI ROMA CAPITALE ANALISI DEL DISEQUILIBRIO FINANZIARIO E PIANO DI RIENTRO DI ROMA CAPITALE 3 luglio 2014 Sommario Premessa... 5 Sintesi dei risultati e conclusioni... 6 I risultati principali... 7 Conclusioni... 10 Il

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI TIPOLOGIE RISORSE Entrate aventi destinazione vincolata per legge Entrate acquisite mediante contrazione di

Dettagli

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008 T itolo 1 Spese correnti 01 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo 01. 04 Gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali 01. 01. 04. 01 Personale 01. 01. 04. 03 Prestazioni

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017

BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017 Allegato B Assessorato Bilancio e Finanze Direzione Risorse finanziarie Settore Bilancio BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI - Ripartizione in Unità Previsionali di Base STATO DI PREVISIONE DELL

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI E RISORSE ATTIVATE

PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI E RISORSE ATTIVATE COMUNE DI GONARS PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI E RISORSE ATTIVATE La relazione al rendiconto in sintesi Contenuto e logica espositiva 1 Programmazione, gestione e controllo 2 Il rendiconto finanziario

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

I componenti straordinari di reddito

I componenti straordinari di reddito I componenti straordinari di reito Possono essere così classificati: - PLUSVALENZE E MINUSVALENZE. Si originano nel caso di cessione di un cespite, se il valore contabile è diverso dal prezzo di vendita.

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto Svolgimento della prova di verifica n. 17 Classe 4 a IGEA, Mercurio, Brocca, Programmatori, Liceo economico, IPSC Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione. Celestina Rovetto Obiettivi della

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

CANONI PATRIMONIALI RICOGNITORI E NON RICOGNITORI

CANONI PATRIMONIALI RICOGNITORI E NON RICOGNITORI CANONI PATRIMONIALI RICOGNITORI E NON RICOGNITORI Il canone RICOGNITORIO rappresenta esclusivamente la somma dovuta a titolo di riconoscimento del diritto di proprietà del Comune sul bene oggetto della

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Operazioni varie di gestione aziendale

Operazioni varie di gestione aziendale Operazioni varie di gestione aziendale di Teresa Tardia Esercitazione di economia aziendale per la classe terza ITC Nel mese di febbraio la ditta GiLuVi, azienda commerciale, ha compiuto le seguenti: 01-feb

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.572,26 02 Vincolato 2.572,26 01 Funzionamento amministrativo e didattico - Dematerializzazione

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

40133 BOLOGNA (BO) VIA DE CAROLIS 23 C.F. 91153320378 C.M. BOIC808009. ENTRATE Importi. Voce Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017

40133 BOLOGNA (BO) VIA DE CAROLIS 23 C.F. 91153320378 C.M. BOIC808009. ENTRATE Importi. Voce Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. ENTRATE Voce Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 01 Avanzo di amministrazione presunto 15.217,90 02 Vincolato 15.217,90 02 Finanziamenti

Dettagli

IL RIPRISTINO DEL SISTEMA DI TESORERIA UNICA PER GLI ENTI PUBBLICI TERRITORIALI: NORMATIVA E IMPATTI

IL RIPRISTINO DEL SISTEMA DI TESORERIA UNICA PER GLI ENTI PUBBLICI TERRITORIALI: NORMATIVA E IMPATTI IL RIPRISTINO DEL SISTEMA DI TESORERIA UNICA PER GLI ENTI PUBBLICI TERRITORIALI: NORMATIVA E IMPATTI 1. Premessa L art. 35 del D.L. n.1/2012 (Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle

Dettagli

C O M U N E D I S P I L A M B E R T O (Provincia di Modena) =================================

C O M U N E D I S P I L A M B E R T O (Provincia di Modena) ================================= C O M U N E D I S P I L A M B E R T O (Provincia di Modena) ================================= I Risultati di gestione dell esercizio Valutazioni politico amministrative della Giunta comunale: 1. Relazione

Dettagli

Roma, 28 aprile 2015

Roma, 28 aprile 2015 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 28 aprile 2015 Oggetto: Estensione alla modalità di versamento F24 Enti pubblici dei codici tributo utilizzati con il modello F24 per

Dettagli

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 ASSEGNATARIO 15 50 10 00 U.O. GABINETTO DEL SINDACO Dott. Giuseppe De Leo 1010102 1011.203.01 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province Unione Province Italiane Una proposta per il riassetto delle Province Assemblea Unione Province Italiane Roma - 06 dicembre 2011 A cura di: Prof. Lanfranco Senn Dott. Roberto Zucchetti Obiettivi dello

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI ALTRI ALLEGATI Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) Pagina 2 di 15 CAPACITA' DI INDEBITAMENTO Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI Chi deve pagare la Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani? Tutti coloro che occupano,utilizzano o dispongono di locali e di aree scoperte a qualsiasi

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n.

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n. ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764 Tel. 0972/24479-24480 Fax 0972/24424 e-mail:pzis007006@istruzione.it

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

IL PROCESSO DI ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI EX D.LGS. 118/2011. Elementi innovativi e principali impatti

IL PROCESSO DI ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI EX D.LGS. 118/2011. Elementi innovativi e principali impatti IL PROCESSO DI ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI EX D.LGS. 118/2011 Elementi innovativi e principali impatti Agenda 1. Il modello contabile previsto dal D.lgs 118/2011 Contesto normativo

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

Rag.Soc. Des.Mand. Nr.Fatt. Data Fatt. Imp.Fatt. Data RegFatt. TipAtto Resp. Uff. AttoLiq. DataLiq. DataRegLiq. ImpLiq.

Rag.Soc. Des.Mand. Nr.Fatt. Data Fatt. Imp.Fatt. Data RegFatt. TipAtto Resp. Uff. AttoLiq. DataLiq. DataRegLiq. ImpLiq. Rag.Soc. Des.Mand. Nr.Fatt. Data Fatt. Imp.Fatt. Data RegFatt. TipAtto Resp. Uff. AttoLiq. DataLiq. DataRegLiq. ImpLiq. PAGAMENTO FATTURA NR. 169678-2013 DEL 10/12/2013 PUBBLICA ILLUMINAZIONE NOVEMBRE

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 11 maggio 2010 DIREZIONE FEDERALISMO FISCALE PROT. 10968/2010 Ai Comuni Alle Regioni Friuli-Venezia Giulia e Valle

Dettagli

CITTA DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine SETTORE TECNICO E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Lavori Pubblici e Manutenzioni

CITTA DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine SETTORE TECNICO E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Lavori Pubblici e Manutenzioni LAVORO N. 01 CODICE C.U.P. F46D14000080002 OGGETTO INTERVENTO LAVORI DI COMPLETAMENTO EX SCUOLA ELEMENTARE DI VIA ROMA AD USO EDIFICIO PER SERVIZI SOCIO-SANITARI TIPOLOGIA INTERVENTO 07 Manutenzione Straordinaria

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N.

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. 1/2008) Nome Cognome in qualità di legale rappresentante pro tempore

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 15 febbraio 2010. Modi che ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, recante: «Istituzione del sistema di controllo della tracciabilità

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

LEGGE 28 Gennaio 1977, N. 10 - (Bucalossi) (G.U. 29-1-1977, N. 27) NORME PER LA EDIFICABILITA' DEI SUOLI

LEGGE 28 Gennaio 1977, N. 10 - (Bucalossi) (G.U. 29-1-1977, N. 27) NORME PER LA EDIFICABILITA' DEI SUOLI LEGGE 28 Gennaio 1977, N. 10 - (Bucalossi) (G.U. 29-1-1977, N. 27) NORME PER LA EDIFICABILITA' DEI SUOLI Art. 1. (trasformazione urbanistica del territorio e concessione di edificare) Ogni attività comportante

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli