Dal mainframe al Cloud, attraverso l hosting e l ASP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dal mainframe al Cloud, attraverso l hosting e l ASP"

Transcript

1 D mifrm Cud, ttrvrs hstig ASP I cbrzi c

2 SOMMARIO Itrduzi... 3 I Cud... 8 D fv rtà: i Cud Srvic Prvidig... 9 I Cud vist d t d dmd I dt ctr Cud Eb L big ppictiv L ttimizzzi di csti di gsti d dt ctr L mss sistm d zii su G-Cud Discimr

3 Itrduzi ( cur di Ntics) C r u vt i cr, vcchi mifrm. U vr mstr di cpcità di cc, rcchius i quch quit di ccii, pstic, frrit, tri igrditi misti. Mt mpdi crt, spitti qut bst, tsti più m criptici, rffrddmt d cqu qud i mstr r dvvr mstr. U cst di pchi scrdti iiziti i mistri d gbr b, ricscibii d cmic immct c sfit di p bir tschi d sgurd csttmt rivt cs, pssv itr girt spigr mss dgi utti u cctt dcismt smpic: tutt qui è difficiissim, tutt qui si può fr m sppit ch vi cstrà crissim, tutt qui si f s s i vrrm. 3 Prim put db: gi utti cquiv c mifrm ttrvrs trmii ssutmt stupidi cgti c mstr mdit i ddict di u tzz ssprt. L cs ssmigiv rit di itrrgzi d rc di Dfi: si schicciv Etr, si rimv bcc più m prt i tts d rsps. Scd put db: sui mstri girv smt i sftwr ch qucu ssù i t vv dcis ch ci ptss girr. U mifrm cstv qut u cdmii, i sftwr qut u pi di vitt schir. I sti i cmic bic viv vduti triff rckstr, mtr u ist prgrmmtr r vvicibi più m qut u idruic di giri stri. Ni csi più disprti, rrivv i tcic d Amric : d r dri. I mifrm si cmprv, ttm i sftwr: tutt si ggiv, scd gic d tim shrig di qu ch ssst i dp si srbb chimt py pr us.

4 I mgic md d mccizzzi pprtv pchi frtuti citi, ciscu di qui sbrsv cifr d cpgir pr ccdr mstr pr dipdr di scrdti d, qust si può fr; cmuqu, s si può fr, cst crissim. Er vidt ch cs ptv fuzir pr mt: à furi c r u md di picc mdi zid ch, impssibiitt pgr i bigitt di igrss cub scusiv d cibrtic, si rrbttv c curis mcchi ttrmccich grzi qui ctbiità i prtit dppi divtv u gic più m d rgzzi. Tutt qust r mt b chir gi umii di mrktig d tr-quttr zid prduttrici di mstri mifrm, fu csì ch cqur i miicmputr. Pr mdic cifr di dri ms ( sim itr 1965, qud c mi dri i Iti ci si cmprv u utiitri tutt bzi cssri pr si msi), i Cmmdtr Brmbi di tur ptv vtrsi durt sttim bic Crti di vr ch ui (prpri cm Gr Mtrs!) u ctr mccgrfic dv u scrdt mir (risptt i sti d mifrm) si gudgv u stipdi d guru scrivd cs icmprsibii su u tscrivt fcd uscir d rb u rffic di schd prfrt ch pi, u vt ifit i u srt di tritcr, si srbbr trsfrmt i fttur i ibri mstri. 4 Ach qust suzi ptv durr ug: cr trpp t brrir igrss pr ccdr cub d cibrtic, ch frttmp vv ssut i m più trquiizzt di ifrmtic. Gi umii di mrktig prmv sui sti: dbbim prtr cs d cit rmdi m igmbrti, mgri mttd u tvisr pst d uci crt. Sprttutt, dbbim fr i md ch si più smpic scrivr sftwr. E, prché, dbbim trsfrmr i sftwr d custm prdtt d scff.

5 I sti scutv tst: si può fr, s si può fr cstrà crissim. Nssu di r, i rtà, vv vgi di trsfrmr ifrmtic i u cmmdity: mgi, mt mgi u rigi. N frttmp ( sim fi dgi i 60), d prti di Stt u rgzzi di 14 i stv psd di cmbir i md. Atri sui cti, d prti di Wdstck, stv cmbid ritm di rck; m i bidi di Stt vv cchii rmi, sprssi di chi h cpit tutt. Prim cs d fr: u bigitt pr Hrvrd. Si i dp, c cchii cr più rmi, i bidi di Stt i su cmpg di scu di smpr dv vit qucs ch, pur vd m rdic micr, srbb divtt mcr. Mt, mcr. L id r smpic, trpp strmt ptv ssr rcchius stss mtr ctt di cti di Wdstck ditri: Pwr t th pp. Smt ch pwr, tst di du mici di Stt, sigificv ptz di cc. Er qu, i ptr ch bisgv prtr pp. Dr tutti pssibiità di vr su scrivi tutt ptz di cc cssri rcchius dtr u scttt ( frttmp, tr P At Ivr viv prdtti mssi i cmmrci i primi micrcmputr ), dtr scttt, tutt i sftwr cssri disitrmdir i sti. 5 E qust picv mt, gi umii di mrktig. Cs uv d rcctr i citi, u pt ptzi di miii di scttti d vdr pch migii di dri. C u grdissim vità: ch

6 qui, cm Wdstck, uv rigi srbb stt trsmss ttrvrs i dischi. I u più dischi ci st tutt: i sftwr, i dti. Tutt dispsizi d utt: pwr t yur figrtips. I scrdti d mifrm, itt, msticv mr. M già vrv r risctt: prim pi, tutti qusti scttti ifri vrbbr dvut cmicir prrsi tr r. I imit d prs cmputr risidv ggttiv: prs. I u md ftt di rgizzzii cmpss, prim pi gi rtici d ifrmtic idividu vrbbr dvut vir ptti c Sct Sctrum di cmici bichi. Astutmt, i uvi psti d vcchi rigi dcisr di cmuffrsi: i uv mstr vrbb vut u m pcific, qusi icu. Srvr : cui ch srv. D tir dmitr mifrm umi srvitr. Gi. L prim grzi di srvr vv u sptt rssicurt: pp più grd di u PC, mt più picc d più picc di miicmputr ti prim di Wdstck. Nssu vrbb ptut mi vr u d tmr, d u rmditt grss più m cm u cssttir. 6 M sgrt stz tr Siic Vy Tiw, si vrv i sizi itr grd disg : srvr smpr più grdi, pi rmdi c dtr srvr cmpibii cm u Lg. E pi Itrt, cmpicr mdttmt cs: d 75 bit scd migii, pi miii di bit scd, tutt su stss stupid dppi di rm ust pr tfr. Qucs r dt strt, i pii di scrdti. Prdssmt, qucs di strt srbb dt ch i pii d bidi di grdi cchii. I uvi mstri i miirdi di smpr più picci PC, tutti isim Grd Rgt: ptz di cc imprssiti dispsizi di chiuqu przzi risibii, strumti di sviupp d sftwr

7 prtt di tutti. Qucs di smpr più simi cqu, ri. Risrs virtumt iimitt, i cui cst scd vrtigismt. Ci dri ch u tmp srbbr srviti pgrsi u ms di i ddict t picr, ci si pg tutt u vit di cttività vcità di u missi. Gi umii di mrktig r i ccitzi: uv cs d vdr ritm di u gir, i u crscd rssii. L vcchi cttdri di mifrm ribttzzt srvr frm : mcchi i bttri, ucid it i ctcmb rffrddt prv di qusisi cs. Ed cc scr hstig husig: i cit ffid i su srvr u srt di bdt cibrtic, trsfrd trzi gsti d cmpssità d ifrstruttur, c ss, tutti gi vtui m di pci d cs. Cm ccd pr tutt rigii, rc di pchi i prifr gi scismi uv stt : rriv gi ASP (Appicti Srvr Prvidrs), i sftwr ppictiv tr risidr furi d mur di sigi citi/utti. Si ffcci su mrct uvi PC sz più dischi. Qucu i ssrv ur: m smbr u trmi 3270, s più cri stticmt!. 7 Ch si rivicit dgi tichi scrdti?

8 I Cud ( cur di Ntics) S vui ch tu rigi bbi succss, ivtti u Prdis. Ed cc ch gi umii di mrktig si mtt ricrc d prdis prdut: trv ì dv è sctt ch ss si, i ci. L ffscit ggrzz d uv. I Cud. Evrythig s Srvic, vvr tutt divt cmmdity. Cm rgi ttric, i gs, i cd i frdd. C u utrir, imms vtggi: utt può prmttrsi i uss di ritrvr i su dsktp prfrit ccdd qusisi dvic ( s PC: tbt, smrtph) i qusisi prt d md gi si i qu dtrmit mmt. Bst u sistm prtiv cpc di ttivr u cgmt Itrt, t vià: i gic è ftt. I bu cr vcchi trmi 3270 h spzzt ct d su cstsissim cssi ddict. I Cmmdtr Brmbi può sistmr i bici d su fbbrichtt stds cmdmt sdrit di frt d u qusisi c di su grdimt, può ddirittur stmprs fcd digr i wirss i su dvic c stmpt d ht. Qusisi mdific vi ggirt i tmp r, ch dci di migii di chimtri di distz. 8 N ccrr ggrsi tutt i sggi di Edgr Mri pr cpir, prò, ch tutt qust smpicità d uv scd ditr di sé u qutità rivt di cmpssità: ssù, d quch prt su cud, c è bisg di qucu ch sppi dvvr i ftt su. Atrimti, è s i bu vcchi mifrm cmufft d uv.

9 D fv rtà: i Cud Srvic Prvidig ( cur di Ntics) Rdr pssibi scri grzi qu u qusisi Brmbi può ccdr u qusisi PC, tbt smrtph stds i u qusisi put d pit trvrsi di frt su dsktp prfrit, c tutti i sui dti i sui sftwr dispsizi, è u gic d rgzzi. N è sprttutt s tutt qust si vu rizzr grtd ivi di srvizi dguti ctst u sstzis ctr di sicurzz. A mggir rgi s i Brmbi è u dirigt u fuziri di u Pubbic Ammiistrzi, u mdic spdir: qui i dti ssibii si sprc, qui tutt dv fuzir puti 24 r su 24, qui tutt dv ch cfrmrsi rm di gg. Ch i ci d mi uv si dstit figir u srt di sttisim più m risrvt pr PA è scritt: csì è già i qui ( mtissimi) Psi dv scs ci di sistmi ifrmtivi pubbici è già rtà. G-Cud, qust è i vrb. Csidrd rchitttur istituzi iti, è zzrdt supprr ch i str G-Cud srà u srt di fdrzi di uv cdivis tr Stt Rgii, c u ppdic imprtt picr di pubic Cud dstit itrfccir PA Sità c rst d md. 9 Dp qust itrduzi vutmt ggr, Ntics i cbrzi c Ericss vu ttr di ctribuir dibttit su G-Cud frd u isim di sputi su tm ffrtt d put di vist di cui ch si pprst fr vvr i gic cud i prpri dt ctr: cm è ftt, u dt ctr cud bd ; cm dv vvr gi sst ppictivi i md d grtir gi utti u vr cud u srt di ASP sttpst mquig; qui s i rzii pr u gsti fficit d fficc d dt ctr cud bd. Qust dmd cui si crchrà di dr u rispst, sz prim vr ffrtt dmd d dmd : PA Sità iti, s prt pr i Cud? Qui s sptttiv, mtivzii, gi stci ch i CIO di Rgii, Eti Lci, Azid Sitri Ospdir csidr primri?

10 I Cud vist d t d dmd ( cur di Ntics) N umrs itrvist svt prss gi Eti di vri cmprti d Pubbic Ammiistrzi crs dgi i, Ntics h rgistrt u sstzi diffictà di dig tr dmd d ffrt: gi Eti iftti mt pc frqut pssibiità di cdividr ci fritri i prpri bittivi strtgici, ud di ftt pssibiità di cstruir c qusti utimi u vr prpri rpprt di prtrship strtgic. Qut pp riprtt, pur rifrdsi rpprt tr dmd ffrt più mpi ss d trmi, è ssutmt d tr i csidrzi frt d ptzi rivuzi ch vvrrà i prssimi i, ccusi d qu si vdrà Pubbic Ammiistrzi su uv : pr qust mtiv è di fdmt imprtz izzr i Cud d put di vist d dmd, studid i fttri ch fvrirbbr vicvrs frrbbr dzi. Scd qut dichirt dgi Eti d Pubbic Ammiistrzi Ctr, d smpi, i fttri dcisivi pr i pssggi Cud Cmputig s fdmtmt du: i prim è d idividursi pprtuità di ttimizzr mgi i prcssi stdrdizzri, csgutmt, di rispdr più rpidmt sigz, riducd ch i csti prtivi cmpssivi; i scd csist ccsi pr rivr rchitttur ifrmtic dgi Eti stssi, d smpi ctrizzd ttività su u umr ctut di siti frud di ppiczii rgt d tr mmiistrzii (i primis, bch dti). Tr i pricipi fttri di fr dzi d Cud vg idicti: 10 - sicurzz privcy di dti, piché risidrbbr di furi d primtr di sistmi IT d t cui pprtg; - ssz di rg tcich ch rgmti spcificmt i Cud Cmputig; - mcz di cs histry. N studi cdtt d NtCsutig Ntics pr Assifrm 2011, cmuqu, gi Eti d PAC ch si s dichirti itrssti dzi di srvizi Cud tr i 2012 rpprst qusi i 40% d cmpi itrvistt.

11 Figur 1 - Prdispsizi ricrs srvizi di Cud Cmputig dgi Eti d PAC ( ) [Ft: 1 Ossrvtri Assifrm ICT PA, Ebrzi NtCsutig] Rimdd ttur di grfici i Figur 1 pr visir utriri dti rivti, è imprtt sgr ch mmt d itrvist r stt risctrt u scrs ifrmzi i mrit Cud su mdità di ttuzi. 11 Pr qut rigurd gi Eti Lci, è stt risctrt u ttggimt cr più diffidt i cfrti d uv: mmt d rivzi di cui spr, smt i 3,3% di Cmui i 15% d Prvic prvdv di ricrrr srvizi di tip Cud i du i succssivi, mtr i fttri di spit di fr idicti dgi Eti Lci risut idtici qui idicti dgi Eti d Pubbic Ammiistrzi Ctr.

12 Figur 2 - Prdispsizi ricrs srvizi di Cud Cmputig dgi Eti Lci ( ) [Ft: 1 Ossrvtri Assifrm ICT PA, Ebrzi NtCsutig] L Ammiistrzii Rgii itrvistt h ivc mstrt u mggir prtur i cfrti d uv: pc più d mtà di CIO itrvistti h dichirt di vr itrprdr prgtti su Cud mdi prid mggir prt di csi i ru di Cud Srvic Prvidr vrrà ffidt scità ICT i-hus rgii. L uic vità risid i u di fttri di fr idicti, ch rigurd i cbr Ptt di Stbiità: dzi d Cud Cmputig d prt di u Rgi, iftti, cdurrbb d u riduzi dgi ivstimti i uvi prgtti i fvr di u umt d sps crrti, i rgi d vrizi d mdità di fruizi pgmt di srvizi, ch prtrbb su vt d u vizi di vici i cti pubbici impsti d Ptt di Stbiità. 12

13 Figur 3 Scri di dzi d Cud Cmputig Rgii (2010) [Ft: 1 Ossrvtri Assifrm ICT PA, Ebrzi Ntics] Rissumd, i cmpss d Pubbic Ammiistrzi, i qust prgrf dfiit cm dmd, vd i Cud Cmputig cm u ttim chc pr prsguir rziizzzi d sps, stdrdizzzi d prcdur icrmt d cmptz d Et stss; di ctr, idividu ssz di u qudr rmtiv prcis di spriz prgrss, tr ch bbi ch circd i tm d sicurzz d privcy di dti, trttt bu rgii pr pprr quch rsistz pssggi Cud. 13

14 I dt ctr Cud Eb ( cur di Ericss) SCENARIO DI RIFERIMENTO Sbb ch mrct d IT sttr privt vi si cr u utiizz di trmii cud d srvizi suprir ffttiv diffusi d uv prdigm, è pii diffus dgi isti ch mrct pubbic privt si si rmi suprt fs iizi di cud cfusi c u dzi gt buzzwrds si si rrivti i u fs di mggir mturità crttrizzt d srvizi ch risid rmi ptu d prduttività. L itrduzi d utiizz d prdigm Cud mbit di fritri di srvizi pr pubbic mmiistrzi, cfrm ttzi d scità ICT i-hus vrs ivzi sggi cm strumt pr ttimizzr i csti d srvizi izd quità dd csì u dppi vtggi, si gi ti di rifrimt ch i fruitri fii di srvizi, vvr i cittdii stssi. I imt c cr rcmmdtis t hps gvrmts dpt cud cmputig, u studi svt d u cmmissi di 71 mggiri sprti di cud cmputig, è qust i mmt pr fr v su spriz su sggzz sguit mrct privt, pr cdividr c i cittdii gi ti d ssi ddicti, i bfici cmici di quità di srvizi friti d u dzi sggi d uv prdigm. I thik tht bsicy w wt t tk th wisdm f thigs tht hpp i th privt sctr d ppy ths t th pubic sctr, whrvr ppicb. Th rts f th Itrt cm frm gvrmt, d th first dvt f its us ws i th pubic sctr. Durig th st dcd, th cmmrci sctr hs buit ff f tht ry wrk d is w dig, s it s tim t brig th xprtis bck t th pubic sctr (Sjy P) 14 N mbit d idiczii spcifich d ctst d pubbic mmiistrzi iti, gi mti rmtivi dispibii riprt, pur i u qudr di tur vuzi di scri, gi sptti chiv idiczii rtiv dzi d prdigm rprt frm th Cmmissi th Ldrship Opprtuity i U.S. Dpymt f th Cud (CLOUD2),

15 i diffrti mbiti d PA. Ad smpi, d Cdic d Ammiistrzi Digit, D.Lgs 235/2010, si pss sittizzr idiczii di crttristich rquisiti di rifrimt pr dzi di suzii di Cud Cmputig spr riprtt. Evidtmt, u mbit cm qu d Cud, crttrizzt d u vr prpri fm di md, si prst ch d itrprtzii strmistich ch, ttrvrs frztur, prpg suzii cud prscidr, vvr sz u cssri fs di mtur d ttt vutzi di qugi mti ch, i gi ctst di ppiczi, idtific gi ffttivi spzi di ppicbiità d uv prdigm idtificd u sggi prcrs di dzi. N mbit spcific di srvizi PA c, è quidi vidt ch mti qui: cssità di prsrvr i vr d quità di srvizi ffrti gi ti d gi utiizztri fii (cittdii d imprs) ttt vutzi d rpprt csti/bfici gti gi ivstimti pubbici, ttu ctst fiziri sci ttuzi ttrvrs di pssi ccrti sstibii, ch di bfici misurbii d immditi pur i i c strtgi vutiv vrizzzi d ccz trritriità sprss di diffrti pi cud rgii, ch ttic di ggrgzi dgi tri ttri ci s mti fdti pr dzi di u strtgi di impmtzi di srvizi cud ch si pi tit cssificbi cm sstibi. 15 Gi mti fdti di u pprcci sstibi cud d prt d rtà ICT i-hus r ru di Cud Srvic Prvidr (CSP) ss più mpi d trmi, vrs PA, pss quidi ssr sittizzti cm sgu: Ibrid: vvr cpc di fr v su vr spcific di tutti i divrsi mti crttrizzti csistm cud (privt, pubbic, smi-pubbic) csì cm di ssr i grd di gstir csistz di mbiti IT trdizii c suzii cud. Mdur prgrssiv scd itrss fiduci dgi ti utiizztri I i c rmtiv di sicurzz trttmt di dti Prgrssiv dgumt di prcssi struttur impttt, csi cm i rtivi ivstimti

16 GLI AMBITI DI APPLICAZIONE DEL CLOUD Vd spcific tm d ppiczi d cud gi ttui ctsti ICT (ifrstrutturi d ppictivi), può ssr uti ffrtr prtd d u cmu cssificzi di diffrti ivi ( strti sgud smpr mtfr d uv ) i cui i prdigm si ppic, riprtd i pricipi imptti/pssi d cmpir: Liv ifrstruttur: ttimizzzi d risrs fisich ttrvrs i jury d dt ctr fisic cud ttrvrs virtuizzzi - ( Dt Ctr Optimizti ) Liv ppictiv: biitzi d ppiczii ttui d utiizzr i md fficit ifrstruttur ttim vvdsi ch di srvizi ppictivi cud stri ( Appicti Trsfrmti ) Liv di srvizi: crzi di u uic fdrzi di risrs (privt pubbich/smi privt) stt u uic gsti ( Hybrid Cud Gvrr ) Liv di busiss : utiizz di ivi prcdti pr ttivzi di uv ppiczii/srvizi gi 16 ti/ cittdii L vuzi vrs i Dt Ctr Cud Ebd, vvr i prcrs di dzi d prdigm Cud i rtivi bfici ch ss cmprt, è rissut i u scri di rifrimt (i csiddtt Cud Jury ) ch, bsdsi sui mdi idtificti di pricipi isti d sttr, i itgr riprtdvi idiczii mrs d spriz mturt su cmp.

17 Apr t u r v r s i pu b ic c u d I f r st r u t t u r ibr id * c s id r * s t d r d izzr C s id m t d t t u (s is ) * t t im izz zi * Dis c c ppi m t I f r s t r u t t u r v ir t u izz t * C u d M g. * Au t m zi it i f r s t r u t t u r C u d * Fd r zi g b I f r s t Ru t t u r c u d iv g b g g i Trsfrmzi IT Efficz IT Impmtzi d Cud Nuvi Srvizi b f ici Ot t im izz zi d i C st i Au m t s st ibi it m bi t I c r m t d q u it à r g t i c i t i b f ici Ot t im izz zi d i C st i Au m t d pr st zi i i t r Pr v zi d HW V d r c k -i b f ici Ot t im izz zi d i C st i Au m t d pr st zi i i t r Pr v zi d HW V d r c k -i Dp r t im t c c u t i g b f ici Ot t im izz zi d i C st i Apr t u r v r s f u t u r v u zi i Abi it t v r s f u t u r i sr v izi / BUSINESS Surc: Ericss ispird by Grtr cud jury I cud jury prvd cu fsi ch, pur iizid i md squzi, prsgu i u gic di ctiu migirmt. Ti fsi s: Csidmt stdrdizzzi d ifrstruttur sistt; Ottimizzzi d risrs fisich virtuizzzi v pssibi; Itrduzi d rgzi d srvizi scd i prdigm di cud rtiv utmzii; Estsi d md cud d u rt di cud stiti ch pss rizzr u fdrzi di cud. 17 Qust prcrs prmtt i qusisi mmt u pssggi d prtur vrs utiizz di cud pubbici, virtui d ch privti biitd u md ibrid. I qust disg cmpssiv, i i c i prcrs spr dscritt, risut di prticr vr pr scità ICT i-hus pssibiità di rgr i srvizi di cud i ggtt si umtd i vr dgi sst d ifrstruttur sistt (cttività, t dispibiità ivi di srvizi, cc), si utiizzd risrs str i u md di cud pubbic virtu privt. N mbit d jury, u di pssggi ch dv ssr ffrtt d rtà ch prt d u ctst ICT ch h cmptt fs di ttimizzzi, è i prcss di Dt Ctr Optimizti, pr cui è uti dfiir u md di rifrimt (qu qu stt riprtt) ch idirizzi cui mti chiv d rggiugr, qui:

18 EXTERNAL CLOUd SERVICE PROVIDER (IS, PS, ) M gm t Syst ms Virtuizti Mgmt Trditi Mgmt Cud Mgmt DATA BASE IT SECURITY SYSTEM S Ati Itrusi Systms Lg Mgmt. RESOURCES & PROCESS Md ivi, usd u pprcci srvizi : Fisic Ifrstruttur Sftwr biitt & Dt Bs Ph ysic ENVIRONMENT Pwr & Cig UPS Ftig Fr/Cbig/Rck Physic Scurity Systms IT INFRASTRUCTURE Ntwrkig IP (LAN, Switch, Rutr,...) Srvr [OS] Strg / Bck Up... ENABLING SOFTWARE ETL/ Srvic BUS Bck up SW Virtuizti... Appiczii APPLICATIONs Autmzi di prcssi pr ifrstruttur, cgt sigz d srcizi d Busiss Oprtis. Cpcità di icudr tità str pr impmtr fdrzi ggrfic suzi di cud ibrid. 18

19 L big ppictiv ( cur di Ericss) Pr qut rigurd ivc dimsi ppictiv, dzi d prdigm cud cmprt, iv mcr, sguti r di itrvt/pprtuità d idirizzr mbit di u prgtt di IT Trsfrmti s si vu ffttivmt trrr i pi bfici d iizitiv. PORTING DELLE APPLICAZIONI ESISTENTI: L ppiczii ttumt rgt mbit trdizi di srvizi dv ssr ggtt di vutzi i trmii di cmptibiità risptt prcss di virtuizzzi d ifrstruttur dgi mbiti. T vutzi ptrbb ffttivmt fr sprvvivr ppiczii uv ctst cud, sz prmttr di trr u pi d ffttiv bfici i trmii prstzii m ch di csti cmpssivi di srcizi - ttibi c trsfrmzi ppictiv. Evidtmt, gi mti ch ifuz i grd di bfici distz d ppiczi 19 d bittiv ttim di rgzi i cud, dipd d spcificità d ppiczi stss d rtiv ctst di imptt di busiss. U smpi di prcrs vutiv tur di ppiczii trdizii (si ritd) è qu stt riprtt: 3 tirs Miths Orchstrtd srvics ppictis Cud ppictis Usr Prcss Srvic Rsurc Usr Ss Ps Is Hybrid cuds with stic SLA Si - r i t d Sr v ic - r i t d C u d - r i t d

20 N mbit d scri di IT trsfrmti ppictiv, u mt fdmt ch è cdmt suggrit è utiizz di u ccrt bu ss idtificzi d pittfrm ppictiv ch ffttivmt si d prtr su Cud c bfici: tutt i md r dv pr frz ssr virtuizzt prtt su cud; i t ss u suzi ibrid cst si d iizi u tur csistz di du mdi. NUOVA MODALITA DI ESERCIZIO DEI SERVIZI: L dzi d uv prdigm Cud vd tr r impttt, c mggir pssibiità di bfici, prpri r di prcssi di srcizi, gsti di iggri di srvizi. I pricipi imptti pss ssr idtificti gi mbiti d Srvic Mgmt d Cpcity Pig i qu di srvizi di supprt qui prcdur di Bckup di Disstr Rcvry su Cud. A tit di smpi, vi di sguit riprtt pprcci impmtzi di qust utim srvizi, idtificd diffrz tr scri più trdizi ( siistr) qu cud ( dstr). Ac t iv pr d u c t i Sit 1 SYNCH Ac t iv pr d u c t i Sit N Ac t iv pr d u c t i Sit 1 SYNCH Ac t iv pr d u c t i Sit N 20 Asych Dis st r r c v r y Sit Asych SYNCH Asych Dis Ac t st iv r pr r c d u v c r t i y Sit Sit +1 SYNCH Asych i i dr dr f f i i v v i i sg sg u u it it c c r r g g di di dr dr d d f f i i it it f f d d r r zi zi c c f f ig ig u u r r zi zi i i di di b b s s di di q q u u st st r r g g p p ss ss c c f f r r m r r ppr ppr c c c i i t t t u u (AS-is) (AS-is) i i pr pr c c r r s s v v r r s s i i dr dr f f i i im im p p ic ic d d iv iv r r si si p p ssi ssi pr pr r r ssiv ssiv i, i, su su b b s s di di u u t t t t t v v u u zi zi NUOVE APPLICAZIONI /SERVIZI ALL UTENTE FINALE L dzi d prdigm ffr, i ggiut pssibiità di rgr ttui ppiczii, ch pssibiità di bficir dgi mti biitti pr mpir prpri ffrt di ppiczii srvizi. I t ttic, d smpi, i SS pubbic ffr u pssibi pprtuità di cmpmt scità ICT i-hus risptt r fttr diffrzit dt d cts vrtic, ttrvrs itgrzi i prpri srvizi di ffrt gristich qui d smpi suzii ffic (OFFICE365) qu di gsti di spzi prs su cud (s. PERSONAL CLOUD).

21 Itr cstituisc u fttr biitt pr rizzzi di uvi srvizi/ppiczii qui, tit di smpi, u CLOUD DEVELOPER COMMUNITY, dispibiità di CLOUD TEST ENVIRONMENT, cpbiitis di BUSINESS PROCESS DESIGN. QUALE RUOLO PER LE ICT IN-HOUSE COME CLOUD SERVICE PROVIDER (CSP) U fttr ch ptrbb pprir cm gtiv, cfrt c i ctst gb d Cud, è sicurmt gt pssibiità ch h i CSP gristi di rggiugr vumi ch ssicur d fficiz di sc ( rtivi risprmi) ch vidtmt s prgbii ctst, pur sts, d PA. D tr prt, cm fttr di vrizzzi diffrzit, ICT i-hus, prd cm CSP pr PA, può grtir: i ctr d quità d-t-d (d rt srvizi); sicurzz d itr c; crtzz d dt; i ctiu rivmt, i imt c gi stdrd dfiiti d PA; dispibiità d ppiczii tiv d PA. Esist prtt u pssibiità di trsfrmr ptzi micci di CSP gristi i pprtuità, dttd u busiss srvic gvrc ch prmtt CSP PA di rgr, giust cst, quità d i iv di sicurzz richisti fcd v, i md ctrt, su cpbiits ffrt d mrct sistt. 21 Pr cgir qust pprtuità, u fttr dcisiv è sct d giust prtr tcgic, ch: sci i CSP PA i fcus su prpri busiss, vvr su cm fr v su tcgi cpitizzd spriz d mrct r rizzzi; fciiti vvimt d srvizi, fcd bficir PA dgi ivstimti di mrct ttrvrs srvizi pr-itgrti di BOT (rizzzi, vvimt trsfrimt); fciiti dzi d prdigm mdit ttività di csuz (tcgic, di prcss, rgizztiv, di prpsizi su mrct) prtd i dt PA spriz ffttiv;

22 frisc dgi biittri cudti su mrct, qui d smpi: cud utmti suit, pr utmtizzr utiizz d risrs di cud itri d ibridi; biittri di busiss già cudti, pr u rpid prtz u fci dzi d cud; u mtur frmwrk sftwr pr prmttr itgrzi c gi mbiti sistti. 22

23 L ttimizzzi di csti di gsti d dt ctr ( cur di Ericss) Pr i fritri di srvizi, i Dt Ctr (DC) rpprst u mt imprtt rgzi di srvizi cit fi cstituisc, quidi, u sptt vit ch d strtgi di fritri d PA. L dispibiità di DC ttimizzti, ch richid csti ctuti (ivstimti / prtivi) ch utiizzi tcgi dgut ttui sigz si prti pr qu futur, si cfigur cm u mt imprscidibi pr tutti i fritri d PA, si pr ttimizzzi d utiizz d risrs fiziri prt d sps pubbic, si pr sstibiità d migirmt ctiu d srvizi cittdi. I qust ttic si p i prcrs vutiv ch vd ttimizzzi di prpri DC u bittiv strtgic d rggiugr futur prssim pr gi rgtr di srvizi d PA. Ovvimt i prcrsi vutivi più i gr strtgi d fritr di srvizi, dv ptr 23 ssr cmptibii c i vici dttti d crttristich d srvizi cittdi (ch imp sct di cmprmss tr csti rtivi bfici) d rm gistiv i vigr (bbighi cui è pssibi sttrrsi). I crrtt bicimt tr qust frz ctrstti è srcizi cui trvr dgut rispst. L mbit di rifrimt d mggiri ttimizzzii è cstituit, cm mt ctr, di cmpti di u gric ifrstruttur IT - icusiv dgi sst fisici, d srvic mgmt di prcssi, d pittfrm ppiczii biitti - sitticmt strutturbi sguti r tmtich: Ntwrkig Cmputig Strg & Bck Up Dt Bs Srvic mgmt

24 Trsfrmzi di prcssi di srcizi (s: disstr rcvry, mitrggi), di gsti (s: fut mgmt, prvisiig) di iggri di sistmi (s: cpcity pig) Trsfrmzi ppictiv (cm csguz di cmbi rchittturi prpsti) Pr gu di qust r ci s divrsi stdi di itrvt ch pss prtr divrs prfdità iv di ttimizzzi pssibi, ch sprttutt i rzi pssibiità di dttr u md di s virtuizzzi, di stdrsi fi pi dzi d prdigm d cud cmputig (privt ibrid). I prticr, figur stt riprtt, s idicti i divrsi ivi di prfdità d itrvt di ttimizzzi: iv fisic: pricipmt gt bst prctic di rivmt HW i bs uv cpcità ffrt d tutti i pricipi fritri di tcgi stt tr divrs ttich: di risprmi rgtic pprcci gr DC ; di riduzi dgi spzi fisici ( 3 dimsii); di riduzi d impg di gsti d rtiv quità d srvizi HW ffrt. iv di virtuizzzi csidmt: gt ttività di csidmt su sistmi hrdwr sftwr mgi dzi di prcssi di utmzi tti smpificr impg di srcizi di srvizi riduzi d ttività prvist pr ttivzi di uv cmpti. 24 iv ppictiv: gt dgumt rmizzzi d cmpti ppictiv scd i prdigmi cpcità ffrt d ctiu ivzi tcgic. Qust fs è spss pc csidrt di vdr di tcgi hrdwr i qut richid u frt cpcità d spriz di srvic itgrti dvut cmpssità d trgità dgi ppictivi stssi; tuttvi qust r di itrvt è di fdmt imprtz, s pr i bfici dirtti di quità d srvizi di riduzi d impg di gsti/vuzi dt d smpificzi d rivmt ppictiv, m prmtt ch di mssimizzr fficci dgi itrvti prvisti di du ivi prcdti. E iftti immdit ituir cm u ppiczi, ritt distribuzi d rspsbiità sui divrsi srvizi, pss

25 bficir mssim d czi dimic d risrs c mdizi di picchi di cric, tipic d prdigm d cud cmputig d virtuizzzi ch è bs. Tutti qusti tr ivi di itrvt cquisisc u rivz u dimsi più sigifictiv s ssciti dzi d prdigm di cud cmputig, si pr ttimizzzi di prcssi itri si szi d risrs ttimi ( bici csti bfici) pr 'rgzi d srvizi. Qust utim mt h u rivz prticrmt sigifictiv mmt i cui vg sts utiizz d cud cmputig ch d u md ibrid i mbit ctrt cm, pr smpi, uvi mdi di disstr rcvry bckup i cud ibrid utiizz di SS i mbit ibrid. 25 L divrs spriz di mrct dimstr ch ttività spr dscritt pss idirizzr mggir prt di bfici ttibii, rggiugd cui vri cmui stt riprtti tit di rifrimt; tuttvi vi s divrs cdizii di ctst ch pss vrir sigifictivmt ti vri cm, d smpi, prsz sigifictiv di sftwr c rchitttur gcy, prsz di rquisiti itri di prcss ch stci cdivisi d risrs ttimizzzi di picchi, prsz di ppictivi gti dispsitivi fisici rimuvibii.

26 È quidi fdmt, fi d fs di vutzi d pprtuità d busiss cs, ptr fr ffidmt su u prtr tcgic ch si disccppit d itrssi gti sstituzi di hrdwr c suzii prpritri itrssi di ck-i, m c cpcità di supprtr i srvic prvidr c dvut sidità fiziri fssibiità cssri pr gsti dgi imprvisti tipici d fs di impmtzi di dttgi: i srvic itgrtr. 26

27 L mss sistm d zii su G-Cud ( cur di Ntics) N è u cs s di Cud Cmputig i mbit PA si pr mt ch i trmii di rcupr di fficiz di rziizzzi d sps pr IT. Su scrt d psitiv spriz d Gvr Fdr USA, ch è riuscit risprmir i 20% d su sps IT ttrvrs u imprtt mssicci migrzi su Cud, si è vvit di rct u dibttit su dimsi di csti IT cttivi PA Sità iti. L situzi di prtz ( As Is ) è sgut: qusi CED (d grd dt ctr strutturt micr srvr frm d picc Cmu), pc m di 59 mi srvr (d mifrm picc srvr biprcssr). I SERVER DELLA PA Ft dti: Ntics (2011) Eti Numr srvr Numr CED PA Ctr Rgii Eti ci Sità TOTALE Figur 4 - I srvr d Pubbic Ammiistrzi i cifr [ft d brzi: Ntics] I tutt, pr u cst cmpssiv di cduzi di pc suprir i 2,1 miirdi di Eur di s prs ddtt (dirtt cquistt str): qusi i 40% d sps tt (str itr) pr IT i PA Sità.

28 I SERVER DELLA PA Prs ddict cduzi di CED PA FTE Ft dti: Ntics (2011) Cst: circ 2,16 md / Figur 5 - I prs ddict i CED Pubbic Ammiistrzi [ft d brzi: Ntics] Ntics h cct u risprmi, csguibi ttrvrs u pi tri di migrzi su Cud, vici 20% d sps cmpssiv IT: icirc, 900 miii di Eur. Sdi ch ptrbbr ssr risrvti uvi ivstimti, prtir d qui cssri pr cstituir u rt fdrt di dt ctr Cud Rdy cpci di rpprstr cmpt privt ( ss d md di dpy) di u srt di uv ibrid crt i rgim di pi prtrit pubbic-privt. N pi risptt d utmi rgii ci, è imprtt ch i pi zi pr i G- 28 Cud si ccpit, prgttt impmtt i u gic sistmic: Stt, Rgii Autmi Lci dv ffrtr qust pzi prtir d u visi cdivis d u md fdrt. Risptt gi ti ci, Rgii (ch ttrvrs i dt ctr r d r scità i-hus) pss gicr u ru fdmt di Ifrstructur Srvic Prvidr mttd dispsizi ptz di cc, strg, sicurzz. Pss ch gicr i ru di Sftwr Srvic Prvidr, mgri mutud i md di Cud Mrktpc mric britic. N dimticd ssuzi di prtz: i Cud è può divtr i fi. Ess è u mzz, i mzz pr rziizzr ifrstruttur IT d PA pr ccrr i prcss di itgrzi d migii di sistmi sttsistmi ifrmtivi sprsi ug pis.

29 Discimr Gvrmt th Cud: D mifrm Cud, ttrvrs hstig ASP Dt risci: 22/05/2012 Ntics 2012 L ifrmzii ctut prst dcumt s di prprità cgiut Ntics d Ericss Prid. E vitt riprduzi tt przi di qust dcumt i ssz di u utrizzzi prvtiv d richidr Ntics sr. 29 Ntics sr Sd g: c/ Ni sr, Lugtvr d Armi, Rm Sd prtiv: Crs Svizzr, 185/ Tri T: Fx:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' '

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' ' LINGUAGGICREATIVITA ESPRESSIONE 3 4ANNI 5ANNI Mniplrmtrilidivritipin finlizzt. Fmilirizzrindivrtntcnil cmputr Ricnsclmntidl mnd/rtificilcglindn diffrnzprfrmmtrili Distingugliggttinturlidqulli rtificili.

Dettagli

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. P E. R Svz szz pz - CNR L f sh s s mp pph ; p è pps pm pssbà p sss è ss vs, s s mp mq sz, ; s (, svh.) pss ss s z. I sh ss s spsv è sfvm fz m pph s p:

Dettagli

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE nno 213 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione 9565 - SL VNZI - MSTR 12 Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: pprovazione/ttiva Data Creazione Stampa: 19/6/215 14:15:25

Dettagli

Tutti i nostri viaggi prevedono una copertura assicurativa inclusa nella Quota d Apertura Pratica,

Tutti i nostri viaggi prevedono una copertura assicurativa inclusa nella Quota d Apertura Pratica, ppur Tutti i nstri viggi prvdn un cprtur ssicurtiv clus nl Qut d Aprtur Prtic, grntit d Tutti i nstri viggi prvdn un cprtur ssicurtiv tiv utmticmnt clus nl Qut d iscriz, iz ssicurt t d In clbrz z cn 34

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012 Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale Politiche mbientali, nergia e Cambiamenti Climatici Settore Servizio Idrologico Regionale Centro Funzionale della Regione Toscana M Monitoraggio quantitativo

Dettagli

Sistemi e modelli matematici

Sistemi e modelli matematici 0.0.. Sistemi e modelli matematici L automazione è un complesso di tecniche volte a sostituire l intervento umano, o a migliorarne l efficienza, nell esercizio di dispositivi e impianti. Un importante

Dettagli

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander Gorg Fdc Hndl GIULIO CESARE 1724 Rduction From th Dutsch Händlgsllschft Etion Etd by Fdc Chrysndr Copyght 2001-2008 Nis Scux. Licnsd undr th Ctiv Commons Attbution 3.0 Licns 2 3 INDICE 0-1 OUVERTURE 5

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO 1 (Ridis. con modifiche da M. De Stefano, 2009) 2 3 Concetto di duttilità 4 5 6 7 E necessario avere i valori di q dallo strutturista ( ma anche qo). Per

Dettagli

LISTA TITOLI ACCESSI

LISTA TITOLI ACCESSI LISTA TITOLI ACCESSI La Lista Unica Titoli di Accesso, così come definita dal Provvedimento al punto 1.1.2, è memorizzata, come raggruppamento degli eventi del giorno, secondo tracciati ASCII a campi fissi

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max.

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max. Rexroth Pneumatics 1 Pressione di esercizio min/max 2 bar / 8 bar Temperatura ambiente min./max. -10 C / +60 C Fluido Aria compressa Dimensione max. particella 5 µm contenuto di olio dell aria compressa

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm BAT 20 W ESEMPIO D ORDE Per eseguire correttamente l ordine di questo modello seguire l esempio sotto riportato: PRODOTTO BA20#080050 0B1 ST 9010 BA20#080050 articolo riportato nella tabella prezzi a fianco

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

FONOSTOP ISOLAMENTO ACUSTICO DAI RUMORI DI CALPESTIO Prodotti e soluzioni tecniche

FONOSTOP ISOLAMENTO ACUSTICO DAI RUMORI DI CALPESTIO Prodotti e soluzioni tecniche TP ISLAMENT ACUSTIC DAI RUMRI DI CALPESTI Prdtti sluzini tcnich Lina Irvnti islamnt stic in nuvi fabbricati ristrutturazini igrali Islamnt stic di pavimnti su slai in latr-cmnt Bnifica stica snza dmlizini

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) FILTI OLEODINMICI Serie F-1 Filtri con cartuccia avvitabile (spin-on) Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFP T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFP

Dettagli

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE Cnsrvari Musica Giuspp Tartini Trist NUCLEO DI VALUTAZIONE RELAZIONE ANNUALE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE sull dll a.a.2010/11 (DPR 28/2/03 n.132, art.10 cmma 2 ltt. b) Nucl valutazin Waltr Grbin Prsidnt

Dettagli

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME 10216 Parte 1 - TR2 Non 3059-1:87 Acciaio al Carbonio 3601:87 Acciaio al Carbonio 1629:84 1630 49-111:78 (p Usi Generali Temperatura Ambiente

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

Unità Didattica N 28 Punti notevoli di un triangolo

Unità Didattica N 28 Punti notevoli di un triangolo 68 Unità Didattica N 8 Punti notevoli di un triangolo Unità Didattica N 8 Punti notevoli di un triangolo 0) ircocentro 0) Incentro 03) Baricentro 04) Ortocentro Pagina 68 di 73 Unità Didattica N 8 Punti

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA Modello 9/11 DIHIRZIONE DI INIZIO TTIVITÀ, VRIZIONE DTI O ESSZIONE TTIVITÀ I FINI IV (IMPRESE INDIVIDULI E LVORTORI UTONOMI) Informativa sul dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

INDICE TRATTAMENTO SUPERFICI

INDICE TRATTAMENTO SUPERFICI INDICE TRATTAMENTO SUPERFICI CODICE ARTICOLO DESCRIZIONE U.M. 5752050 SPAZZOLE-PAG.8 ASTA PER SCOVOLI IN PPL MM.1400 SIT PEZZO 5752050 SPAZZOLE-PAG.8 ATTACCO FLESSIBILE IN ACCIAIO PER SCOVOLI M.12 SIT

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

Dipendenza dai dati iniziali

Dipendenza dai dati iniziali Dipendenza dai dati iniziali Dopo aver studiato il problema dell esistenza e unicità delle soluzioni dei problemi di Cauchy, il passo successivo è vedere come le traiettorie di queste ultime dipendono

Dettagli

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1 M.Blconi e R.Fontn, Disense di conomi: 3) quilirio del consumtore L scelt di equilirio del consumtore ntegrzione del C. 21 del testo di Mnkiw 1 Prte 1 l vincolo di ilncio Suonimo che il reddito di un consumtore

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

n. contratti controvalore nominale prezzo minimo prezzo massimo AT 0 0,000 0,000 0,000 0,000 VT 0 0,000 0,000 0,000 0,000

n. contratti controvalore nominale prezzo minimo prezzo massimo AT 0 0,000 0,000 0,000 0,000 VT 0 0,000 0,000 0,000 0,000 Emil Banca Credito Cooperativo Società Cooperativa Iscritta all'albo delle Banche - Aderente al F.do Gar. dei Depos. del Cr.Coop. Sede legale: 40138 BOLOGNA (Bo) - via G. Mazzini n. 152 tel. 051.396911

Dettagli

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile Corso di Anlisi Mtemtic Clcolo integrle per funzioni di un vribile Lure in Informtic e Comuniczione Digitle A.A. 2013/2014 Università di Bri ICD (Bri) Anlisi Mtemtic 1 / 40 1 L integrle come limite di

Dettagli

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici ACCREDIA L ente italiano di accreditamento Armonizzazione della documentazione dei Dipartimenti ACCREDIA Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici Adelina Leka - Funzionario

Dettagli

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine YOGURT FATTO IN CASAA CON YOGURTIERA Lo yogurt ftto in cs è senz ltro un modoo sno per crere un limento eccezionlee per l nostr slute. Ricco di ltticii iut intestino fermenti il nostroo lvorre meglioo

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n Comunicazioni elettriche A - Prof. Giulio Colavolpe Compito n. 3 3.1 Lo schema di Fig. 1 è un modulatore FM (a banda larga). L oscillatore che genera la portante per il modulatore FM e per la conversione

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Fatture registro unico. Oggetto della fornitura

Fatture registro unico. Oggetto della fornitura .S.: - - IC GIOVNNI XXIII/CESTE MIICBC (CF: ) nno Finnzirio: Ftture registro unico Ftture trovte: Numero- Dt Prg Reg Procoll o /B - -- /B - -- /B - -- Tipo Doc fttur fttur fttur Numero Fttur V- /M Dt Fttur

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I.

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I. FOn,l Éù.TTBUTTURQLI \àd, ia) EUROPEI 2047-2015.ÙMPETENZÉ PER LO SVILUPP (r e, - r{btenll P B L' APPNEN IMENTO {FC ) l-c.'sawétvlllll" ISTITUTO COMPRENSIVO "G. SAIVEMIM" 74122 TARANTO. VIA GREGORIO VII,

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Rep. Part n.. ~H?ii".del!~:.~!i.:.

Dettagli

Catalogo attrezzature per il processo

Catalogo attrezzature per il processo Catalogo attrezzature per il processo Soluzioni di pompaggio per le industrie di processo Qualità Qualità collaudata. Tecnologia all avanguardia. Indice Guida dell acquirente per le attrezzature di processo

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento

CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento Ing. GianPiero Pavirani Bologna, 21 Novembre 2012 Sommario 1. Le attività di manutenzione 2. La normativa di riferimento: 1. 2. 3. Istruzione

Dettagli

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Circuiti Elettrici Corrente elettrica Legge di Ohm Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Leggi di Kirchhoff Elementi di circuito: voltmetri, amperometri, condensatori

Dettagli

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ EMC VMA AX 10K EMC VMAX 10K fornisce e un'rchitettu ur scle-out multi-controlller Tier 1 rele e che nsolidmento ed efficienz. EMC VMAX 10 0K utilizz l stess s grntisce lle ziende con stemi VMAX 20 0K e

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N Operzioi fodetli i - 1 Le operzioi fodetli i Bsic Arithetic Opertios i I geerle u operzioe è u procedieto che due o più ueri, dti i u certo ordie e detti terii dell'operzioe, e ssoci u ltro, detto risultto

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

Corso di Informatica Industriale

Corso di Informatica Industriale Corso di Informatica Industriale Prof. Giorgio Buttazzo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia E-mail: buttazzo@unipv.it Informazioni varie Telefono: 0382-505.755 Email: Dispense:

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

2AI 1AI 2BI 1BI CLASSE CLASSE CLASSE CLASSE. Orario corretto : stampato 24/9/14 AULA AULA INSEGNANTE MATERIA INSEGNANTE MATERIA

2AI 1AI 2BI 1BI CLASSE CLASSE CLASSE CLASSE. Orario corretto : stampato 24/9/14 AULA AULA INSEGNANTE MATERIA INSEGNANTE MATERIA UL UL UL UL CLSSE 1I CLSSE 2I 1 IT/ST 14 CSTELLI 2 IT/ST 14 CSTELLI 3 CHIMIC 20 4 CHIMIC 20 MNTGN DNI MNTGN DNI 1 LB.INFM 9 VINCIGUE 2 LB.INFM 9 VINCIGUE 3 LB.CHIMIC 20 NS 4 INGLESE 14 TLLID 1 TECN.GF

Dettagli

NORME PER GLI AUTORI E COLLABORATORI DELLA CASA EDITRICE LEO S. OLSCHKI

NORME PER GLI AUTORI E COLLABORATORI DELLA CASA EDITRICE LEO S. OLSCHKI NORME PER GLI AUTORI E COLLABORATORI DELLA CASA EDITRICE LEO S. OLSCHKI La Casa editrice Olschki è da sempre particolarmente attenta alla cura e uniformità grafica delle proprie pubblicazioni. Nell intento

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia Consiglio di Amministrazione D i re t t o re Generale SEZIONE DI RICERCA ISTITUTO SCIENTIFICO E. MEDEA RESEARCH SECTION E.MEDEA Comitato Etico P residente

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli