DOCUMENTO DI OFFERTA. avente a oggetto azioni ordinarie di I.NET S.p.A. OFFERENTE. British Telecommunications plc

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO DI OFFERTA. avente a oggetto azioni ordinarie di I.NET S.p.A. OFFERENTE. British Telecommunications plc"

Transcript

1 DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO VOLONTARIA TOTALITARIA AI SENSI DEGLI ARTICOLI 102 E SEGUENTI DEL DECRETO LEGISLATIVO 24 FEBBRAIO 1998, N. 58 avente a oggetto azioni ordinarie di I.NET S.p.A. OFFERENTE British Telecommunications plc STRUMENTI FINANZIARI OGGETTO DELL OFFERTA L offerta ha ad oggetto massime n azioni ordinarie I.NET S.p.A. CORRISPETTIVO UNITARIO OFFERTO Il corrispettivo unitario offerto è pari a Euro 52,30 per ogni azione ordinaria I.NET S.p.A. PERIODO DI ADESIONE Il periodo di adesione, concordato con Borsa Italiana S.p.A., è compreso tra le ore 8.00 del 12 marzo 2007 e le ore del 5 aprile 2007, estremi inclusi, salvo proroga. CONSULENTE FINANZIARIO DELL OFFERENTE Credit Suisse Securities (Europe) Ltd. INTERMEDIARIO INCARICATO DEL COORDINAMENTO DELLA RACCOLTA DELLE ADESIONI SUL MERCATO MTAX ORGANIZZATO E GESTITO DA BORSA ITALIANA S.P.A. Banca IMI S.p.A. PER IL TRAMITE DI TUTTI GLI INTERMEDIARI ADERENTI AL SISTEMA DI GESTIONE ACCENTRATA PRESSO MONTE TITOLI S.P.A. Marzo Aprile 2007 L adempimento di pubblicazione del documento informativo non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell adesione e sul merito dei dati e delle notizie ivi contenute

2 INDICE INDICE...2 DEFINIZIONI...6 GLOSSARIO...9 PREMESSA E SINTESI DELL OFFERTA...12 A. AVVERTENZE...17 A.1 CONDIZIONI DI EFFICACIA DELL OFFERTA...17 A.2 COMUNICATO DELL EMITTENTE...18 A.3 DICHIARAZIONE DELL OFFERENTE IN MERITO ALLA VOLONTÀ DI PROMUOVERE UN OFFERTA RESIDUALE OVVERO DI RIPRISTINARE IL FLOTTANTE, AI SENSI DELL ARTICOLO 108 DEL TUF...18 A.4 DICHIARAZIONE DELL OFFERENTE IN MERITO ALL ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACQUISTO DI CUI ALL ARTICOLO 111 DEL TUF...19 A.5 DICHIARAZIONE DELL OFFERENTE IN MERITO AD EVENTUALI OPERAZIONI DI FUSIONE...19 A.6 POSSIBILI ALTERNATIVE PER I POSSESSORI DI AZIONI DELL EMITTENTE...20 A.7 RUOLO DI BANCA IMI S.P.A B. SOGGETTI PARTECIPANTI ALL OPERAZIONE...23 B.1 SOGGETTO OFFERENTE...23 B Denominazione sociale, forma giuridica e sede sociale...23 B Costituzione, durata e oggetto sociale...23 B Legislazione di riferimento e foro competente...23 B Capitale sociale...23 B Principali azionisti...24 B Organi sociali...24 B Sintetica descrizione del gruppo che fa capo all Offerente...24 B Attività dell Offerente e del gruppo che fa capo all Offerente...27 B Stato patrimoniale, conto economico e rendiconto finanziario...28 B Andamento economico degli esercizi chiusi al 31 marzo 2005 e B Andamento patrimoniale degli esercizi chiusi al 31 marzo 2005 e B Rendiconto finanziario degli esercizi chiusi al 31 marzo 2005 e B Andamento recente...37 B.2 SOCIETÀ EMITTENTE: I.NET S.P.A...38 B Denominazione, forma giuridica e sede sociale...38 B Capitale sociale...39 B Organi sociali e azionariato...41 B Sintetica descrizione del gruppo che fa capo all Emittente...43 B Attività dell Emittente e del gruppo facente capo all Emittente...44 B Stato patrimoniale, conto economico, variazioni del patrimonio netto e rendiconto finanziario...45 B Andamento economico degli esercizi chiusi al 31 marzo 2005 e B Andamento economico dei nove mesi chiusi al 31 dicembre 2005 e B Andamento patrimoniale degli esercizi chiusi al 31 marzo 2005 e 2006 e dei nove mesi chiusi il 31 dicembre B Rendiconto finanziario dell esercizio chiuso al 31 marzo 2006 e dei nove mesi chiusi al 31 dicembre B Andamento recente e prospettive dell Emittente...50 B.3 INTERMEDIARI...50 C. CATEGORIE E QUANTITATIVI DEGLI STRUMENTI FINANZIARI OGGETTO DELL OFFERTA E MODALITÀ DI ADESIONE...52 C.1 CATEGORIE E QUANTITÀ DELLE AZIONI OGGETTO DELL OFFERTA...52 C.2 PERCENTUALE SUL CAPITALE SOCIALE...53 C.3 AUTORIZZAZIONI

3 C.4 MODALITÀ E TERMINI DI ADESIONE...53 C.5 COMUNICAZIONI RELATIVE ALL OFFERTA...54 C.6 MERCATI NEI QUALI È PROMOSSA L OFFERTA...54 C.7 CONDIZIONI DI EFFICACIA DELL OFFERTA...55 D. NUMERO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI DELL EMITTENTE POSSEDUTI DALL OFFERENTE, ANCHE A MEZZO DI SOCIETÀ FIDUCIARIE O PER INTERPOSTA PERSONA, E DI QUELLI POSSEDUTI DA SOCIETÀ CONTROLLATE...56 D.1 NUMERO E CATEGORIE DI AZIONI DELL EMITTENTE POSSEDUTE DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE DALL OFFERENTE...56 D.2 EVENTUALI OPERAZIONI DI RIPORTO, USUFRUTTO, PEGNO, EFFETTUATE DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE DALL OFFERENTE SULLE AZIONI DELL EMITTENTE...57 E. CORRISPETTIVO UNITARIO PER GLI STRUMENTI FINANZIARI E SUA GIUSTIFICAZIONE...58 E.1 INDICAZIONE DEL CORRISPETTIVO E CRITERI SEGUITI PER LA SUA DETERMINAZIONE...58 E.2 CONFRONTO DEL CORRISPETTIVO CON ALTRI INDICATORI RELATIVI ALL EMITTENTE...61 E.3 MEDIE PONDERATE DEI PREZZI DI BORSA...62 E.4 INDICAZIONE DEI VALORI ATTRIBUITI AGLI STRUMENTI FINANZIARI DELL EMITTENTE IN OCCASIONE DI OPERAZIONI FINANZIARIE EFFETTUATE NELL ULTIMO ESERCIZIO E NELL ESERCIZIO IN CORSO...63 E.5 INDICAZIONE DEI VALORI AI QUALI SONO STATE EFFETTUATE NEGLI ULTIMI DUE ESERCIZI, DA PARTE DELL OFFERENTE, OPERAZIONI DI ACQUISTO E VENDITA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI OGGETTO DELL OFFERTA...63 F. DATA, MODALITÀ DI PAGAMENTO DEL CORRISPETTIVO E GARANZIE DI ESATTO ADEMPIMENTO...64 F.1 DATA DI PAGAMENTO DEL CORRISPETTIVO...64 F.2 MODALITÀ DI PAGAMENTO DEL CORRISPETTIVO...64 F.3 GARANZIE DI ESATTO ADEMPIMENTO...65 G. MOTIVAZIONI DELL OFFERTA E PROGRAMMI FUTURI...66 G.1 PRESUPPOSTI GIURIDICI DELL OFFERTA...66 G.2 MOTIVAZIONI DELL OFFERTA E RELATIVE MODALITÀ DI FINANZIAMENTO...66 G Motivazioni dell Offerta...66 G Modalità di finanziamento...67 G.3 PROGRAMMI ELABORATI DALL OFFERENTE RELATIVAMENTE ALL EMITTENTE...67 G.4 OFFERTA RESIDUALE...68 G.5 DIRITTO D ACQUISTO...68 G.6 OPERAZIONI DI FUSIONE...69 G.7 MODIFICHE ALLO STATUTO SOCIALE E MODIFICHE NELLA COMPOSIZIONE DELL ORGANO AMMINISTRATIVO...69 H. EVENTUALI ACCORDI TRA L OFFERENTE E LA SOCIETÀ EMITTENTE GLI STRUMENTI FINANZIARI OGGETTO DELL OFFERTA O GLI AZIONISTI O GLI AMMINISTRATORI DELL EMITTENTE...70 H.1 EVENTUALI ACCORDI TRA L OFFERENTE E GLI AZIONISTI E/O GLI AMMINISTRATORI DELL EMITTENTE...70 H.2 OPERAZIONI FINANZIARIE E/O COMMERCIALI ESEGUITE, NEI DODICI MESI ANTECEDENTI LA PUBBLICAZIONE DELL OFFERTA, FRA L OFFERENTE E L EMITTENTE, AVENTI EFFETTI SIGNIFICATIVI SULL ATTIVITÀ DELL EMITTENTE...70 H.3 ACCORDI FRA L OFFERENTE E GLI AZIONISTI DELL EMITTENTE CONCERNENTI L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO, OVVERO IL TRASFERIMENTO DELLE AZIONI...70 I. COMPENSI AGLI INTERMEDIARI...72 L. IPOTESI DI RIPARTO...73 M. MODALITÀ DI MESSA A DISPOSIZIONE DEL PUBBLICO DEL DOCUMENTO DI OFFERTA

4 N. COMUNICATO DELL EMITTENTE AI SENSI DELL ARTICOLO 103 COMMA 3 DEL TESTO UNICO E DELL ARTICOLO 39 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI...75 O. DOCUMENTI CHE L OFFERENTE METTE A DISPOSIZIONE DEL PUBBLICO E LUOGHI NEI QUALI TALI DOCUMENTI SONO DISPONIBILI PER LA CONSULTAZIONE...76 DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ

5 [QUESTA PAGINA È STATA LASCIATA VOLUTAMENTE BIANCA] - 5 -

6 DEFINIZIONI Avviso significa l avviso con il quale vengono, tra l altro, comunicati i risultati dell Offerta, ai sensi dell articolo 41, comma 5, del Regolamento Emittenti. Azioni significa le massime n azioni ordinarie dell Emittente oggetto dell Offerta. Borsa Italiana significa Borsa Italiana S.p.A., con sede legale in Milano, Piazza degli Affari n. 6. BT o Offerente significa British Telecommunications plc, con sede in Newgate Street, 81, Londra EC1A 7AJ. BTNH significa BT (Netherlands) Holdings B.V., con sede legale in Herckerbergweg 2, 1101 CM, Amsterdam Z.O., Olanda, ed iscritta alla camera di commercio di Amsterdam al n BTNH è indirettamente controllata in via totalitaria dall Offerente. BT Global Services significa l area di attività di BT dedita principalmente alla fornitura di servizi informatici di rete, outsourcing e sistemi integrati per le grandi aziende a livello locale ed internazionale, nonché alla gestione dei centri operativi di rete fissa di ciascuna controllata del Gruppo BT nel mondo. BT Italia significa BT Italia S.p.A., con sede legale in Milano, Via Tucidide n. 56. Comunicato significa il comunicato che l Offerente invierà a Consob, a Borsa Italiana e ad almeno due agenzie di stampa entro le ore 7.59 del giorno di borsa aperta successivo alla Data di Chiusura del Periodo di Adesione in relazione alle condizioni dell Offerta di cui alla Sezione A., Paragrafo A.1.. Controvalore Effettivo dell Offerta significa il prodotto tra il Corrispettivo ed il numero delle Azioni effettivamente portate in adesione all Offerta. Corrispettivo significa l ammontare in denaro di Euro 52,30 che sarà riconosciuto dall Offerente agli aderenti all Offerta per ciascuna Azione. Data di Chiusura del Periodo di Adesione significa l ultimo giorno utile per l adesione all Offerta. Data di Pagamento significa il terzo giorno di borsa aperta successivo alla Data di Chiusura del Periodo di Adesione. Diritto di Acquisto significa il diritto di acquistare le Azioni che eventualmente dovessero non essere apportate all Offerta che l Offerente si riserva di esercitare, ai sensi e per gli effetti di cui all articolo 111 TUF, come descritto nel presente Documento di Offerta. Documento di Offerta significa il presente documento di offerta predisposto ai sensi - 6 -

7 dell art. 102 TUF e del Regolamento Emittenti. Emittente o I.NET significa I.NET S.p.A., con sede legale in Settimo Milanese (MI), Via Darwin n. 85. Esborso Massimo significa il controvalore massimo complessivo dell Offerta pari ad Euro ,2 (settantaquattromilioninovecentosessantamiladuecentotrentavirgoladue) nel caso in cui le adesioni all Offerta consentissero all Offerente di acquisire la titolarità di tutte le Azioni oggetto di essa. Etnoteam significa Etnoteam S.p.A., con sede legale in Milano, Via Valtorta 48. Fusione significa l eventuale operazione di fusione per incorporazione dell Emittente in BT Italia S.p.A. ovvero in un altra società non quotata appartenente al Gruppo BT ovvero l eventuale operazione di fusione dell Emittente con una o più società realizzata mediante la costituzione di una società non quotata appartenente al Gruppo BT. Gruppo BT indica le società appartenenti al gruppo facente capo a BT Group plc, società di diritto inglese con sede in Newgate Street 81, Londra. Intermediari Depositari significa gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata presso Monte Titoli S.p.A. Intermediario Incaricato significa Banca IMI S.p.A., con sede in Corso Matteotti 6, Milano. Intermediari Negoziatori significa gli intermediari abilitati all attività di negoziazione o ricezione di ordini - ai sensi dell articolo 1, 5 comma, del Testo Unico - presso Borsa Italiana. MTAX significa il mercato regolamentato denominato MTAX, organizzato e gestito da Borsa Italiana ed iscritto nell elenco di cui all articolo 63, comma 2, del TUF, in cui sono negoziate le Azioni. Offerta significa l offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria ai sensi degli articoli 102 e ss. del TUF promossa dall Offerente ed avente ad oggetto le Azioni. Offerta Residuale significa l offerta di acquisto promossa dall Offerente sulle residue Azioni ai sensi dell articolo 108 del TUF. Periodo di Adesione significa il periodo durante il quale verranno raccolte le adesioni all Offerta. Principi Contabili Internazionali o IFRS significa tutti gli International Financial Reporting Standards e tutti gli International Accounting Standards (IAS). Regolamento di Borsa significa il Regolamento dei Mercati Organizzati e gestiti da Borsa Italiana, deliberato dall Assemblea di Borsa Italiana del 20 aprile 2006 e approvato dalla - 7 -

8 Consob con delibera n del 7 giugno Regolamento Emittenti significa il regolamento approvato dalla Consob con delibera n in data 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato. Testo Unico o TUF significa il Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, come successivamente modificato e integrato

9 GLOSSARIO Business Continuity Factory indica la struttura specializzata nel garantire la capacità delle aziende di continuare ad esercitare il proprio business a fronte di eventi catastrofici che possono colpirla. Carrier indica gli operatori nel settore delle telecomunicazioni che dispongono di un infrastruttura fisica di rete (cavi). Connettività indica la connessione a sistemi di comunicazione come Internet. Database indica un insieme di dati riguardanti uno stesso argomento, o più argomenti correlati tra loro, strutturata in modo tale da consentire l'uso dei dati stessi (e il loro aggiornamento) da parte di applicazioni software. Disaster recovery indica l'insieme di misure tecnologiche e processi organizzativi atti a ripristinare sistemi, dati e infrastrutture necessarie all'erogazione di servizi di business a fronte di gravi emergenze. Full outsourcing indica l evoluzione dalla gestione in proprio all'esternalizzazione di un complesso di servizi (informatici). Hosting indica il servizio offerto da un Internet Service Provider che consente l utilizzo di parte di hard disk e parte della capacità produttiva di elaborazione di un server per i siti web o altri applicativi da utilizzare tramite Internet. Con il servizio di hosting il sito del cliente condivide hard disk e banda disponibile con altri siti web ospitati sullo stesso server. Internet Service Provider (ISP) indica il fornitore di servizi di accesso alla rete e di servizi a valore aggiunto inerenti alla Connettività. ISDN (Integrated Services Digital Network) indica la rete telefonica digitale che consente una trasmissione senza l utilizzo di modem a velocità superiore ed efficienza superiore rispetto alle reti analogiche. Managed hosting indica l insieme dei servizi di gestione di sistemi e database dedicati alla progettazione e gestione di soluzioni di disaster recovery di architetture complesse con Service Level Agreement definibili in base alle specifiche esigenze di ripristino dell operatività aziendale. Networking indica l insieme dei sistemi di connessione, di solito permanenti, fra computer e reti informatiche. Router indica le apparecchiature hardware per l instradamento dei pacchetti di dati nelle reti di telecomunicazioni, ed in particolare nella rete Internet. Server indica comunemente un computer dedicato allo svolgimento di un servizio preciso (come la gestione di una rete locale o geografica), alla gestione delle periferiche di stampa, allo scambio e condivisione di dati fra i computer, all'invio o inoltro di posta elettronica od a - 9 -

10 contenere i file in un sito web. Service Level Agreement indica i contratti tra fornitore di servizi e cliente che disciplinano la qualità del servizio sulla base di parametri tecnici misurabili. Supply Chain indica il processo di gestione aziendale che consente di ottimizzare la consegna di prodotti, servizi ed informazioni dal fornitore al cliente. xdsl (Digital Subscriber Line) indica la tecnologia che sfrutta le normali linee telefoniche nella trasmissione di dati informatici

11 [QUESTA PAGINA È STATA LASCIATA VOLUTAMENTE BIANCA]

12 PREMESSA E SINTESI DELL OFFERTA LA SEGUENTE SEZIONE DESCRIVE SINTETICAMENTE LA STRUTTURA DELL OPERAZIONE. IN OGNI CASO, AI FINI DI UNA COMPIUTA VALUTAZIONE DEI TERMINI E DELLE CONDIZIONI DELL OPERAZIONE SI RACCOMANDA UN ATTENTA LETTURA DELLA SUCCESSIVA SEZIONE AVVERTENZE E, COMUNQUE, DELL INTERO DOCUMENTO DI OFFERTA E DI RIVOLGERSI AI PROPRI CONSULENTI ANCHE FISCALI. 1. Caratteristiche generali dell Offerta L operazione descritta nel presente documento di offerta ( Documento di Offerta ) consiste in un offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria ( Offerta ) promossa da British Telecommunications plc ( Offerente o BT ) ai sensi degli articoli 102 e seguenti del TUF nonché delle altre disposizioni del Regolamento Emittenti. L Offerente è parte del Gruppo BT, essendo controllata da BT Group plc., e a sua volta controlla indirettamente in via totalitaria BTNH che, alla data di pubblicazione del presente Documento di Offerta, detiene n azioni dell Emittente, pari a circa il 50,817% del capitale sociale dell Emittente stesso. L Offerente, in data 8 febbraio 2007, ha irrevocabilmente ed incondizionatamente acquistato da Etnoteam n azioni ordinarie dell Emittente, pari a circa il 13,570% del capitale sociale di quest ultimo, con efficacia differita alla data del 30 aprile 2007 o, se antecedente, alla Data di Chiusura del Periodo di Adesione. Il prezzo per azione di tale acquisto è pari al corrispettivo per azione che sarà pagato dall Offerente ai sensi dell Offerta. In conseguenza del suddetto acquisto, alla data sopra indicata, l Offerente verrà a detenere, direttamente ed indirettamente, n azioni ordinarie dell Emittente, pari a circa il 64,387% del capitale sociale dell Emittente stesso, a prescindere dall esito dell Offerta. L Offerta ha ad oggetto massime n azioni ordinarie dell Emittente ( Azioni ) rappresentanti il 34,958% del capitale sociale dell'emittente stesso. Tale quantitativo comprende le massime n azioni ordinarie (corrispondenti a circa l 1,052% del capitale sociale dell Emittente) che l Emittente provvederà a vendere (mediante cessione delle azioni proprie detenute in portafoglio) a favore dei dipendenti che eventualmente esercitino, in tempo utile durante il Periodo di Adesione, i diritti di opzione loro assegnati in conformità al piano di azionariato (stock options) denominato I.NET Long Term Incentive Plan, attualmente vigente (per ulteriori dettagli si veda il successivo Paragrafo B.2.2). Nel caso in cui i dipendenti non esercitino, in tutto o in parte, i diritti di opzione loro spettanti, le azioni per le quali i diritti di opzione non verranno esercitati rimarranno nella disponibilità dell Emittente e non verranno a far parte dell Offerta. Sono escluse dall'offerta: le n azioni I.NET, corrispondenti a circa il 50,817% del capitale sociale dell Emittente, detenute dall Offerente tramite BTNH;

13 le n azioni I.NET, corrispondenti a circa il 13,570% del capitale sociale dell Emittente, acquistate dall Offerente a seguito dell operazione di compravendita con Etnoteam, come meglio precisato nella Sezione H., Paragrafo H.3; le azioni proprie detenute da I.NET, che ammontano alla data odierna a azioni pari a circa l'1,707% del capitale sociale dell Emittente, salvo il quantitativo di azioni proprie che siano vendute dall Emittente a seguito dell'esercizio dei diritti di opzione attribuiti ai dipendenti dell'emittente stesso in conformità al piano di azionariato (stock options) denominato I.NET Long Term Incentive Plan (per maggiori informazioni si veda Sezione B., Paragrafo B.2.2). Le Azioni sono tutte del valore nominale di Euro 1 (uno) cadauna, interamente liberate, godimento regolare. L Offerta è stata approvata dal Consiglio di Amministrazione dell Offerente in data 8 febbraio 2007 e annunciata al mercato in pari data mediante pubblicazione di comunicato stampa emesso dall Offerente. Nella stessa riunione il Consiglio di Amministrazione dell Offerente ha altresì approvato la presentazione della comunicazione ai sensi dell articolo 102 del TUF relativa all Offerta. L Offerta è finalizzata alla revoca (delisting) delle azioni dell Emittente dalla quotazione sul mercato regolamentato denominato MTAX, organizzato e gestito da Borsa Italiana ed iscritto nell elenco di cui all articolo 63, comma 2, del TUF, in cui sono negoziate le Azioni ( MTAX ), il tutto secondo le condizioni e i termini descritti nel Documento di Offerta. Per maggiori informazioni vedasi Sezione A. Tale revoca potrà essere effettuata, ricorrendone i presupposti descritti nel Documento di Offerta (si veda Sezione A., Paragrafo A.1) e secondo le condizioni, termini e modalità ivi previsti, attraverso l Offerta Residuale ai sensi dell articolo 108 TUF (si veda Sezione A., Paragrafo A.3) ovvero l esercizio del Diritto di Acquisto ai sensi dell articolo 111 TUF (si veda Sezione A., Paragrafo A.4). L Offerente considera necessario realizzare il pieno consolidamento della partecipazione in I.NET così acquisendo le competenze - da integrare con quelle di BT Italia - maturate dall Emittente nella fornitura di servizi nei suoi settori di punta, quali l hosting e le risorse per la sicurezza. Il piano in corso di elaborazione (non ancora oggetto di delibera) da parte dell Offerente relativamente ad I.NET sarà in linea con l attuale strategia di BT Global Services (divisione del Gruppo BT, di cui fa parte BT Italia, specializzata nello sviluppare soluzioni di servizi IT di rete e telecomunicazioni) per il mercato italiano, dove I.NET rappresenterà un importante elemento di crescita delle attuali competenze. Si rinvia alla successiva Sezione G. per maggiori informazioni sulle motivazioni dell operazione ed sui programmi futuri dell Offerente in relazione all Emittente. L Offerta verrà finanziata con mezzi propri dell Offerente

14 In data 20 febbraio 2007, Barclays Bank plc. ha rilasciato, nell interesse degli azionisti dell Emittente che aderiranno all Offerta, una garanzia a prima domanda per l esatto adempimento delle obbligazioni di pagamento assunte dall Offerente a seguito dell Offerta. Tale garanzia è di immediata liquidabilità, incondizionata ed irrevocabile. 2. Fusione, recesso e valore di liquidazione delle Azioni In linea con le motivazioni e gli obiettivi dell Offerta di cui alla Sezione G, l Offerente sta considerando la possibilità di attivare - all esito della presente Offerta e/o dell Offerta Residuale e/o dell esercizio del Diritto di Acquisto - le procedure per la fusione dell Emittente per incorporazione in BT Italia ovvero in un altra società non quotata appartenente al Gruppo BT ovvero per la fusione dell Emittente con una o più società realizzata tramite costituzione di una nuova società non quotata appartenente al Gruppo BT, anche a prescindere ed indipendentemente dai risultati della presente Offerta (la Fusione ). Si precisa che, alla data di pubblicazione del Documento di Offerta, non sono ancora stati assunti provvedimenti in merito alla Fusione. Si rinvia alla successiva Sezione A. per maggiori informazioni. 3. Tempistica ipotizzata dell operazione La seguente tabella indica le principali fasi dell operazione. Evento Data / periodo indicativo Modalità di comunicazione evento Inizio Periodo di Adesione 12 marzo 2007 Documento di Offerta Ultimo giorno Periodo di 5 aprile 2007 Documento di Offerta Adesione Comunicato avente ad oggetto le condizioni relative alla soglia minima di adesione e al mancato verificarsi di straordinari eventi negativi di mercato Pubblicazione dei risultati dell Offerta Pagamento del corrispettivo delle azioni apportate all Offerta Restituzione Azioni apportate nell ipotesi in cui l Offerta non andasse a buon fine Entro il 10 aprile 2007 Comunicato reso secondo le modalità descritte sub Sezione A., Paragrafo A.1 Entro l 11 aprile 2007 Avviso sui quotidiani ai sensi dell articolo 41 del Regolamento Emittenti 12 aprile 2007 Avviso sui risultati dell Offerta Entro il 12 aprile 2007 Avviso sui risultati dell Offerta

15 4. Altre caratteristiche dell Offerta L Offerta, salvo proroga, avrà durata dalle ore 8.00 del giorno 12 marzo 2007 alle ore del giorno 5 aprile 2007 estremi inclusi ( Periodo di Adesione ). Il 5 aprile 2007 rappresenta, pertanto, l ultimo giorno valido per aderire, secondo le modalità di cui al successivo Paragrafo C.4. Il Periodo di Adesione è stato concordato con Borsa Italiana. L Offerta è rivolta a tutti gli azionisti dell Emittente ed è promossa esclusivamente in Italia in quanto le azioni di I.NET sono negoziate solo sul MTAX. Per maggiori dettagli si rinvia al successivo Paragrafo C.6. Si consiglia ai titolari di Azioni di rivolgersi ai propri consulenti, anche fiscali, prima di decidere se aderire all Offerta o non aderire. Sino alla Data di Pagamento come definita nella Sezione F., Paragrafo F.1, tutti i diritti pertinenti alle Azioni spetteranno agli aderenti all Offerta. L Offerente riconoscerà agli aderenti all Offerta un corrispettivo pari ad Euro 52,30 per ciascuna Azione, da corrispondersi, in denaro, secondo i tempi e le modalità indicate alla successiva Sezione F., Paragrafo F.2 ( Corrispettivo ). Per maggiori dettagli sul Corrispettivo si veda la successiva Sezione E. Il controvalore massimo complessivo dell Offerta è pari ad Euro ,2 (settantaquattromilioninovecentosessantamiladuecentotrentavirgoladue) (di seguito, Esborso Massimo ), nel caso in cui le adesioni all Offerta consentano all Offerente di acquisire la titolarità di tutte le Azioni oggetto di essa, pari a n azioni ordinarie dell Emittente

16 [QUESTA PAGINA È STATA LASCIATA VOLUTAMENTE BIANCA]

17 A. AVVERTENZE A.1 Condizioni di efficacia dell Offerta L efficacia dell Offerta è condizionata: (a) al raggiungimento di una soglia minima di adesioni che consentano all Offerente di acquistare, alla Data di Chiusura del Periodo di Adesione, tante azioni ordinarie dell Emittente che rappresentino almeno, sommando fra loro le azioni proprie dell Emittente, quelle detenute direttamente dall Offerente e quelle detenute dall Offerente tramite BTNH, il 90% del capitale sociale dell Emittente sottoscritto e versato alla Data di Chiusura del Periodo di Adesione; (b) alla circostanza che, successivamente alla data di pubblicazione del Documento di Offerta e sino alla diffusione del Comunicato (come infra definito), non si verifichino, a livello nazionale o internazionale, circostanze straordinarie (quali eventi eccezionali comportanti gravi mutamenti nella situazione politica, finanziaria, economica, valutaria o di mercato) e/o non siano intervenute modifiche normative tali da limitare, o comunque pregiudicare, l acquisto delle Azioni, ovvero l esercizio del diritto di proprietà e/o l esercizio dei diritti di voto e degli altri diritti inerenti alle Azioni da parte dell Offerente. È fatta salva la facoltà insindacabile dell Offerente: - con riferimento alla condizione sub (a), di accettare un quantitativo e/o una percentuale inferiore rinunciando alla condizione sopra indicata, nei termini e secondo le modalità di seguito indicati; - con riferimento alla condizione sub (b), nel caso in cui anche una delle circostanze o eventi indicati dovesse verificarsi, ovvero dovesse verificarsi una situazione avente anche uno solo degli effetti ivi descritti, di rinunciare a tale condizione acquistando tutte le Azioni portate in adesione all Offerta. L Offerente darà notizia dell avveramento delle condizioni di cui sopra, o dell eventuale rinuncia ad una o più delle condizioni stesse mediante comunicazione alla Consob, a Borsa Italiana e ad almeno due agenzie di stampa ( Comunicato ) entro le ore 7:59 del giorno di borsa aperta successivo alla Data di Chiusura del Periodo di Adesione, nonché nell avviso relativo ai risultati definitivi dell Offerta che sarà pubblicato entro il giorno di calendario antecedente la Data di Pagamento. Si segnala che in caso di raggiungimento di un quantitativo e/o di una percentuale di adesioni inferiore alla soglia minima indicata sub lettera (a), e/o nel caso in cui anche una delle circostanze o eventi indicati sub lettera (b) dovesse verificarsi, ovvero dovesse verificarsi una situazione avente anche uno solo degli effetti ivi descritti, e l Offerente non si avvalesse della facoltà di rinuncia a tali condizioni, le Azioni portate in adesione all Offerta ritorneranno nella disponibilità dei rispettivi titolari entro il secondo giorno di borsa aperta successivo alla diramazione del Comunicato

18 A.2 Comunicato dell Emittente Il comunicato predisposto dall Emittente ai sensi dell articolo 103, comma 3 del TUF e dell articolo 39 del Regolamento Emittenti, ed approvato dal Consiglio di Amministrazione dell Emittente in data 24 febbraio 2007, contenente ogni dato utile per l apprezzamento dell Offerta e la valutazione della stessa da parte dell Emittente, è riportato in Appendice A al presente Documento di Offerta. A.3 Dichiarazione dell Offerente in merito alla volontà di promuovere un offerta residuale ovvero di ripristinare il flottante, ai sensi dell Articolo 108 del TUF Qualora l Offerente, a seguito dell Offerta, venga a detenere una partecipazione - sommando fra loro le azioni proprie dell Emittente, quelle detenute direttamente dall Offerente e quelle detenute dall Offerente tramite BTNH, all esito dell Offerta - superiore al 90%, ma inferiore al 98%, del capitale sociale dell Emittente sottoscritto e versato alla Data di Chiusura del Periodo di Adesione, l Offerente dichiara sin da ora che intende promuovere, nel rispetto dei termini e condizioni di cui all articolo 108 TUF, un offerta pubblica di acquisto residuale sulle Azioni, ai sensi dello stesso articolo 108 TUF ( Offerta Residuale ). Si precisa al riguardo che, in tale ipotesi, per effetto dell appartenenza dell Offerente e di BTNH al medesimo gruppo e, in particolare, essendo l Offerente e BTNH società controllate da BT Group plc, a seguito dell acquisto di Azioni cui l Offerente darà corso nell ambito dell Offerta, all esito della stessa, si verranno a creare i presupposti previsti dall art. 109, comma 1, TUF, ai sensi del quale «sono solidalmente tenuti agli obblighi previsti dagli articoli 106 e 108, quando vengano a detenere, a seguito di acquisti a titolo oneroso effettuati anche da uno solo di essi, una partecipazione complessiva superiore alle percentuali indicate nei predetti articoli ( ) [nel nostro caso, 90% del capitale sociale] b) un soggetto e le società da esso controllate; c) le società sottoposte a comune controllo ( )». In caso di Offerta Residuale, l obbligo solidale di promuovere l Offerta Residuale verrà adempiuto dall Offerente, il quale terrà per l effetto manlevati e indenni BT Group plc e BTNH. In caso di Offerta Residuale, il prezzo sarà determinato da Consob ai sensi dell articolo 108 del Testo Unico e ai sensi dell articolo 50 del Regolamento Emittenti. Si precisa che, ai sensi dell art. 50 del Regolamento Emittenti, nel caso in cui l obbligo di offerta residuale sia sorto a seguito di una precedente offerta pubblica di acquisto totalitaria alla quale sia stato conferito almeno il 70% delle azioni che ne costituivano oggetto, la Consob determina il prezzo in misura pari al corrispettivo di tale offerta, salvo che motivate ragioni non rendano necessario il ricorso agli elementi indicati nel medesimo articolo, che sono: corrispettivo della presente offerta; prezzo medio ponderato di mercato dell ultimo semestre; patrimonio netto rettificato a valore corrente dell emittente;

19 andamento e prospettive reddituali dell emittente. A seguito dell eventuale Offerta Residuale, Borsa Italiana, ai sensi dell articolo 2.5.1, comma 6, del Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana ( Regolamento di Borsa ), disporrà la revoca delle azioni dell Emittente dalla quotazione sul MTAX, a decorrere dal giorno di borsa aperta successivo all ultimo giorno di pagamento del corrispettivo dell Offerta Residuale. I titolari di Azioni che decidano di non aderire né all Offerta né all eventuale Offerta Residuale rimarranno titolari di strumenti finanziari non negoziati in alcun mercato regolamentato, con conseguenti difficoltà a liquidare in futuro il proprio investimento. A.4 Dichiarazione dell Offerente in merito all esercizio del diritto di acquisto di cui all Articolo 111 del TUF Nel caso in cui, a seguito dell Offerta o dell Offerta Residuale sulle Azioni, l Offerente venga a detenere una partecipazione - sommando fra loro le azioni proprie dell Emittente, quelle detenute direttamente dall Offerente e quelle detenute dall Offerente tramite BTNH, all esito dell Offerta o dell Offerta Residuale - superiore al 98% del capitale sociale dell Emittente sottoscritto e versato alla data di chiusura del relativo periodo di adesione, l Offerente dichiara sin d ora la propria intenzione di esercitare il diritto di acquistare le rimanenti Azioni ai sensi e per gli effetti di cui all articolo 111 del Testo Unico ( Diritto di Acquisto ). Il Diritto di Acquisto sarà esercitato entro quattro mesi dalla conclusione dell Offerta sulle Azioni depositando il prezzo di acquisto per le rimanenti Azioni fissato, ai sensi dell articolo 111 del Testo Unico, da un esperto nominato dal Presidente del Tribunale di Milano, tenuto conto anche del prezzo dell offerta e del prezzo di mercato dell ultimo semestre. Ai sensi dell articolo 2.5.1, comma 6, del Regolamento di Borsa, Borsa Italiana disporrà la revoca delle azioni dell Emittente dalla quotazione sul MTAX, con effetto a decorrere dal giorno di borsa aperta successivo all ultimo giorno di pagamento del corrispettivo dell Offerta, qualora l Offerente eserciti il Diritto di Acquisto. A.5 Dichiarazione dell Offerente in merito ad eventuali operazioni di fusione In linea con le motivazioni e gli obiettivi dell Offerta di cui alla successiva Sezione G, l Offerente sta considerando la possibilità di attivare - all esito della presente Offerta e/o dell Offerta Residuale e/o dell esercizio del Diritto di Acquisto - le procedure per la fusione dell Emittente per incorporazione in BT Italia ovvero in un altra società non quotata appartenente al Gruppo BT ovvero per la fusione dell Emittente con una o più società realizzata tramite costituzione di una nuova società non quotata appartenente al Gruppo BT, anche a prescindere ed indipendentemente dai risultati della presente Offerta (la Fusione ). Si precisa che, alla data di pubblicazione del Documento di Offerta, non sono stati ancora assunti provvedimenti in merito alla Fusione

20 a) Fusione prima della revoca dalla quotazione Nell ipotesi in cui l Emittente dovesse ad essere oggetto di un operazione di Fusione prima della revoca dalla quotazione delle azioni dell Emittente o, comunque, in caso di mancato conseguimento di tale revoca all esito della presente Offerta e/o dell Offerta Residuale, agli azionisti dell Emittente che non abbiano concorso alla deliberazione di approvazione della Fusione spetterà il diritto di recesso ex art quinquies cod. civ., in quanto in tale ipotesi riceverebbero in concambio di fusione azioni non quotate. Il valore di liquidazione delle azioni oggetto di recesso sarà determinato ai sensi dell art ter, comma 3, cod. civ., cioè facendo esclusivo riferimento alla media aritmetica dei prezzi di chiusura nei sei mesi che precedono la pubblicazione dell avviso di convocazione dell assemblea le cui deliberazioni legittimano il recesso. b) Fusione dopo la revoca dalla quotazione Fermo quanto precede, nell ipotesi alternativa in cui l Emittente dovesse essere oggetto di un operazione di Fusione dopo l intervenuta revoca dalla quotazione delle azioni dell Emittente all esito della presente Offerta e/o dell Offerta Residuale, agli azionisti dell Emittente che non abbiano concorso alla deliberazione di approvazione della Fusione spetterà il diritto di recesso solo al ricorrere di uno dei presupposti di cui all art cod. civ. (tra cui, modifica dell oggetto sociale che consenta un cambiamento significativo dell attività, trasformazione, trasferimento della sede sociale all estero, modificazioni dello statuto concernenti i diritti di voto o di partecipazione, introduzione o rimozione di vincoli alla circolazione dei titoli azionari o modifica dei criteri di determinazione del valore delle azioni in caso di recesso). In tal caso, il valore di liquidazione delle azioni oggetto di recesso sarà determinato ai sensi dell art ter, comma 2, tenuto conto della consistenza patrimoniale dell Emittente e delle sue prospettive reddituali nonché dell eventuale valore di mercato delle azioni. A.6 Possibili alternative per i possessori di azioni dell Emittente A fini di maggiore chiarezza espositiva, si sottolinea che nel contesto dell operazione di cui al presente Documento d Offerta, i possessori di Azioni avranno la possibilità di scegliere tra le opzioni di seguito descritte. (a) Aderire all Offerta. In tale ipotesi: (i) (ii) qualora l Offerta vada a buon fine secondo quanto indicato al precedente Paragrafo A.1, i possessori di Azioni riceveranno il Corrispettivo per le Azioni, pari a Euro 52,30 in denaro per ciascuna Azione che riflette i premi indicati alla successiva Sezione E., Paragrafo E.1; qualora l Offerta non vada a buon fine secondo quanto indicato al precedente Paragrafo A.1 le Azioni portate in adesione all Offerta saranno restituite a ciascun aderente, attraverso i relativi Intermediari Depositari (come definiti alla successiva Sezione B., Paragrafo B.3), entro il secondo giorno di borsa aperta successivo alla diramazione del Comunicato

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Regolamento emittenti

Regolamento emittenti E Regolamento emittenti Adottato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 Allegato 5-bis Calcolo del limite al cumulo degli incarichi di amministrazione e controllo di cui Aggiornato con le modifiche apportate

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

6. Registri delle persone che hanno accesso a informazioni privilegiate

6. Registri delle persone che hanno accesso a informazioni privilegiate Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 (2004/72/CE) TUF Regolamento Proposto Articolo 6, paragrafo 3, comma 3, Articolo 115-bis (Registri delle persone che hanno accesso a informazioni privilegiate) Gli

Dettagli

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari V Edizione (gennaio 2015) Premessa alla quinta edizione (gennaio 2015) Questa nuova edizione del format per la redazione della relazione

Dettagli

Per agevolare l operatività, si prevede che, per ogni azione che ammette il voto maggiorato, vi siano 4 codici identificativi:

Per agevolare l operatività, si prevede che, per ogni azione che ammette il voto maggiorato, vi siano 4 codici identificativi: PROCEDURA VOTO MAGGIORATO La procedura ha come scopo quello di fornire le modalità operative nei confronti delle società emittenti e degli intermediari, per poter consentire alle società quotate l esercizio

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell'art. 2 e dell'art. 6 delle disposizioni AIM Italia in tema di Parti Correlate del maggio 2012, nonché

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli