Diritto della Rete. Avv. Marilù Capparelli, Direttore Affari Legali Google Italy Avv. Marco Berliri, Partner Hogan Lovells Studio Legale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Diritto della Rete. Avv. Marilù Capparelli, Direttore Affari Legali Google Italy Avv. Marco Berliri, Partner Hogan Lovells Studio Legale"

Transcript

1 Diritto della Rete La società dell informazione: prestatori di servizi online, quadro normativo di riferimento e l esenzione di responsabilità per gli Internet Service Provider Avv. Marilù Capparelli, Direttore Affari Legali Google Italy Avv. Marco Berliri, Partner Hogan Lovells Studio Legale

2 I servizi della società dell'informazione "Qualsiasi servizio prestato normalmente dietro retribuzione, a distanza, per via elettronica e a richiesta individuale di un destinatario di servizi" Quale responsabilità per i prestatori di tali servizi (c.d. Internet Service Provider o ISP)?

3 Quadro normativo di riferimento Direttiva Principi Artt. 2000/31/CE implementata dal D.Lgs 70/2003 generali: 3: libera circolazione dei servizi e "country of origin rule" Eventuali disposizioni regolamentari non possono limitare la libera circolazione dei servizi della società dell'informazione di un prestatore stabilito in un altro Stato membro. 6: assenza di autorizzazione preventiva L'attività di un prestatore di un servizio della società dell'informazione non è soggetta ad autorizzazione preventiva. 7: obblighi informativi del prestatore 12-13: informazioni pre-contrattuali

4 Regime di responsabilità limitata degli ISPs: 14: mere conduit (semplice trasporto) 15: caching (memorizzazione temporanea) 16 hosting (memorizzazione) 17: assenza obbligo generale di sorveglianza del prestatore sulle informazioni trasmesse o memorizzate Principio generale: esenzione di responsabilità per il prestatore di servizi della società dell'informazione non che conosce né controlla le informazioni trasmesse o memorizzate.

5 Mere conduit provider (art. 14) Colui che trasmette, su una rete di comunicazione, informazioni fornite da un destinatario del servizio, o che fornisce accesso alla rete di comunicazione, non è responsabile delle informazioni trasmesse a condizione che: - non - non - non dia origine alla trasmissione; selezioni il destinatario della trasmissione; selezioni né modifichi le informazioni trasmesse; Es.

6 Caching provider (art. 15) Colui che trasmette informazioni fornite da un destinatario del servizio, senza modificarle, non è responsabile della memorizzazione automatica e temporanea di tali informazioni a condizione che: rimuova le informazioni memorizzate non appena venga a conoscenza del fatto che le informazioni sono state rimosse dal luogo dove si trovavano inizialmente sulla rete oppure un'autorità competente ne abbia disposto la rimozione. Es. i motori di ricerca

7 Hosting provider (art. 16) Colui che memorizza informazioni fornite da un destinatario del servizio, non è responsabile di tali informazioni a condizione che: non non sia effettivamente a conoscenza dell'illiceità dell'informazione o non sia al corrente di fatti o di circostanze che rendono manifesta l'illiceità dell'informazione; appena a conoscenza di tali fatti, su comunicazione delle autorità competenti, rimuova immediatamente le informazioni Es.

8 Hosting provider - esempi pratici è responsabile di un'informazione non veritiera riportata su una pagina della sua enciclopedia? è responsabile di un'inserzione che offre un prodotto contraffatto?, è responsabile di un commento diffamatorio postato sulla piattaforma? è responsabile di una foto postata da un utente senza l'autorizzazione dell'interessato? è responsabile di un video pubblicato da un utente senza l'autorizzazione dell'autore? è responsabile per i contenuti pubblicati dagli utenti?

9 Hosting provider la giurisprudenza italiana La giurisprudenza italiana non è univoca se per la responsabilità dell'isp: sia sia Basti necessario l'ordine di un'autorità giudiziaria competente; sufficiente una specifica notifica di parte, purché identifichi chiaramente il contenuto illecito (es. la rimozione del contenuto x) una generica notifica di (es. la rimozione di tutti i contenuti che raffigurano x). Recentemente parte della giurisprudenza ha evidenziato la distinzione tra hosting hosting "passivo" (puro hosting) e "attivo" (colui che offre dei servizi aggiuntivi rispetto a quelli di mera memorizzazione delle informazioni): a quest'ultimo non sarebbe pienamente applicabile il regime di responsabilità limitata del D.Lgs. 70/2003

10 Assenza dell'obbligo di sorveglianza - art. 17 Nella prestazione dei servizi di cui agli articoli 14, 15 e 16, il prestatore non è assoggettato ad un obbligo generale di sorveglianza sulle informazioni che trasmette o memorizza, né ad un obbligo generale di ricercare attivamente fatti o circostanze che indichino la presenza di attività illecite. Corte Trib. di Giustizia (C-70/10 del 2011 Scarlet e C-360/10 del 2012 Netlog): il diritto comunitario, interpretato alla luce della tutela dei diritti fondamentali, osta all ingiunzione, rivolta da un giudice nazionale ad un ISP, di predisporre un sistema di filtraggio preventivo, generalizzato e permanente. di Roma, ordinanza , PFA Films: costituisce ormai un principio consolidato quello secondo il quale è escluso un dovere di controllo preventivo del provider rispetto ai contenuti immessi in rete.

11 Il caso Google Video (Vividown) Nel Dopo Nel Nel In 2006 una studentessa minorenne carica su Google Video un filmato realizzato a scuola col proprio telefonino mentre un gruppo di compagni insulta un ragazzo disabile qualche mese il video viene notato da alcuni blogger e segnalato a Google che lo rimuove prontamente la Procura di Milano inizia un procedimento penale nei confronti di Google per diffamazione e violazione della privacy il Tribunale di Milano (2010) condanna a 6 mesi di alcuni manager di Google in particolare per la violazione della normativa sulla privacy appello, il procuratore generale chiede che venga riconosciuto l'obbligo in capo a Google di controllare preventivamente la liceitòà di ogni video caricato dagli utenti.

12 Il caso Google Video (Vividown) Nel dicembre 2012 la Corte d Appello di Milano (2013) assolve i 3 manager di Google: "va esclusa, anche per il prestatore di servizi che fornisca hosting attivo, la possibilità ipso facto di procedere ad un'efficace verifica preventiva di tutto il materiale immesso dagli utenti. [ ] tale comportamento non può essere ritenuto doveroso, in quanto non esigibile per la complessità tecnica di un controllo automatico e comunque, demandare ad un internet provider un dovere/potere di verifica preventiva, appare una scelta da valutare con particolare attenzione in quanto non scevra da rischi poiché potrebbe finire col collidere con forme di libera manifestazione del pensiero".

13 Grazie!

Responsabilità dei prestatori intermediari. Corso di Informatica Giuridica Facoltà di Giurisprudenza Sede di Bologna

Responsabilità dei prestatori intermediari. Corso di Informatica Giuridica Facoltà di Giurisprudenza Sede di Bologna Responsabilità dei prestatori intermediari Corso di Informatica Giuridica Facoltà di Giurisprudenza Sede di Bologna 1 Internet Service Provider Direttiva 2000/31/CE D.lgs. 70/2003 Tre tipi di ISP: Mere

Dettagli

Nicola Lugaresi - Diritto di Internet 2014-15. Nicola Lugaresi - Diritto di Internet 2014-2015 1

Nicola Lugaresi - Diritto di Internet 2014-15. Nicola Lugaresi - Diritto di Internet 2014-2015 1 Nicola Lugaresi - Diritto di Internet 2014-15 La responsabilità dell Internet Intermediary Nicola Lugaresi - Diritto di Internet 2014-2015 1 SERVIZI E PRESTATORI Internet service providers (ISP) e Internet

Dettagli

LE OPINIONI. 1 Per ulteriori approfondimenti sul tema delle responsabilità per fatto illecito in Internet si

LE OPINIONI. 1 Per ulteriori approfondimenti sul tema delle responsabilità per fatto illecito in Internet si LE OPINIONI PRESTATORI DI SERVIZI DELLA SOCIETÀ DELL'INFORMAZIONE IL NUOVO REGIME DI RESPONSABILITÀ CIVILE ALLA LUCE DEL D.LGS. 70/2003 SUL COMMERCIO ELETTRONICO Come noto il 15 maggio 2003 è entrata in

Dettagli

L Internet service provider tra disciplina sulla privacy e disciplina sul commercio elettronico.

L Internet service provider tra disciplina sulla privacy e disciplina sul commercio elettronico. L Internet service provider tra disciplina sulla privacy e disciplina sul commercio elettronico. I prestatori dei servizi della societa dell informazione / 1 Il prestatore di servizi della società dell

Dettagli

EVOLUZIONE DEL MERCATO AUDIOSIVISIVO E MODELLI REGOLAMENTARI

EVOLUZIONE DEL MERCATO AUDIOSIVISIVO E MODELLI REGOLAMENTARI EVOLUZIONE DEL MERCATO AUDIOSIVISIVO E MODELLI REGOLAMENTARI Dott.ssa Stefania Ercolani Società Italiana degli Autori ed Editori WEB TV, WEB RADIO E VIDEO ON DEMAND: UN REBUS NORMATIVO? LE FONTI Direttiva

Dettagli

DEROGHE ALL ORDINARIO REGIME DI RESPONSABILITÀ DEL PROVIDER, E DUBBI ALLA LUCE DELL ORIENTAMENTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA. di NICOLA LOFRANCO

DEROGHE ALL ORDINARIO REGIME DI RESPONSABILITÀ DEL PROVIDER, E DUBBI ALLA LUCE DELL ORIENTAMENTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA. di NICOLA LOFRANCO DEROGHE ALL ORDINARIO REGIME DI RESPONSABILITÀ DEL PROVIDER, E DUBBI ALLA LUCE DELL ORIENTAMENTO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA di NICOLA LOFRANCO Con la sentenza n. 29/2015 del 7 gennaio 2015 la Corte d Appello

Dettagli

Responsabilità dei Service Provider. Sentenza n. 7680/11 del Tribunale di Milano : Reti Televisive Italiane (RTI) contro Italia On Line s.r.l.

Responsabilità dei Service Provider. Sentenza n. 7680/11 del Tribunale di Milano : Reti Televisive Italiane (RTI) contro Italia On Line s.r.l. Responsabilità dei Service Provider Sentenza n. 7680/11 del Tribunale di Milano : Reti Televisive Italiane (RTI) contro Italia On Line s.r.l. (IOL) Sentenza n. 10893/11 del Tribunale di Milano: Reti Televisive

Dettagli

La proprietà industriale e intellettuale nell era dell information technology

La proprietà industriale e intellettuale nell era dell information technology La proprietà industriale e intellettuale nell era dell information technology Il ruolo dei diritti di privativa per le aziende del web 2.0 Avv. Nicolò Ghibellini - www.avvghibellini.com I diritti di proprietà

Dettagli

I contenuti di detto sito erano ritenuti dall attore lesivi del proprio diritto d autore, nonché diffamatorio della propria reputazione.

I contenuti di detto sito erano ritenuti dall attore lesivi del proprio diritto d autore, nonché diffamatorio della propria reputazione. Motori di ricerca e caching Tribunale di Firenze, 25 maggio 2012 commento e testo Leggi oggi.it Tribunale di Firenze, 25 maggio 2012 Parti: Antonio Meneghetti S.r.l. c. Google Inc. FATTO La controversia

Dettagli

LA RESPONSABILITA DEL PROVIDER E DEL FORNITORE DI SERVIZI TELEMATICI DOPO IL D. Lgs. 70/2003

LA RESPONSABILITA DEL PROVIDER E DEL FORNITORE DI SERVIZI TELEMATICI DOPO IL D. Lgs. 70/2003 LA RESPONSABILITA DEL PROVIDER E DEL FORNITORE DI SERVIZI TELEMATICI DOPO IL D. Lgs. 70/2003 SOMMARIO: 1. Introduzione; 2. La responsabilità del provider in Italia prima del decreto; 3. Il D. Lgs. 70/2003

Dettagli

Conseil constitutionnel [Francia] 10.6.2009

Conseil constitutionnel [Francia] 10.6.2009 1 Tutela penale del diritto d'autore (segue) 2 Conseil constitutionnel [Francia] 10.6.2009 è incostituzionale: 1. l'attribuzione ad un organo amministrativo del potere di irrogare sanzioni che producano

Dettagli

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it

Tecniche Informatiche di ricerca giuridica. Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Tecniche Informatiche di ricerca giuridica Nicolò Ghibellini Università di Ferrara ghbncl@unife.it Lezioni nona e decima La responsabilità civile in internet Principali casi giurisprudenziali La responsabilità

Dettagli

La normativa italiana in materia di commercio elettronico. Avv. Ivan Rigatti

La normativa italiana in materia di commercio elettronico. Avv. Ivan Rigatti La normativa italiana in materia di commercio elettronico Avv. Ivan Rigatti Il commercio elettronico Nella sua accezione più ristretta, il commercio elettronico (più noto come e-commerce contrazione di

Dettagli

Com è noto, gli articoli da 14 a 16 del D.L.vo 70/2003, nel disciplinare la responsabilità dei prestatori intermediari, distinguono tra:

Com è noto, gli articoli da 14 a 16 del D.L.vo 70/2003, nel disciplinare la responsabilità dei prestatori intermediari, distinguono tra: Responsabilità del provider per violazione del diritto d autore. Nota a Tribunale di Catania, Sezione Quarta Civile, sentenza 29 giugno 2004, n. 2286/2004 di Giuseppe Briganti avv.briganti@iusreporter.it

Dettagli

Le violazioni del diritto d'autore online alla luce delle sentenze della Corte Ue (Guida al Diritto)

Le violazioni del diritto d'autore online alla luce delle sentenze della Corte Ue (Guida al Diritto) Le violazioni del diritto d'autore online alla luce delle sentenze della Corte Ue (Guida al Diritto) Andrea Sirotti Gaudenzi La Corte di giustizia del Lussemburgo è stata frequentemente chiamata a esaminare

Dettagli

INTERNET. STRUMENTI LEGALI PER LO SVILUPPO DI NUOVE OPPORTUNITÀ

INTERNET. STRUMENTI LEGALI PER LO SVILUPPO DI NUOVE OPPORTUNITÀ INTERNET. STRUMENTI LEGALI PER LO SVILUPPO DI NUOVE OPPORTUNITÀ Giangiacomo Olivi Hotel dei Cavalieri, Milano 24 ottobre 2011 Social Networks Web 2.0 Tratto da Harpsocial.com Social Networks Web 2.0 Tratto

Dettagli

Decreto Legislativo 9 aprile 2003, n. 70

Decreto Legislativo 9 aprile 2003, n. 70 Decreto Legislativo 9 aprile 2003, n. 70 "Attuazione della direttiva 2000/31/CE relativa a taluni aspetti giuridici dei servizi della società dell'informazione nel mercato interno, con particolare riferimento

Dettagli

La contraffazione su Internet dei segni distintivi dell impresa: quali tutele ad opera della legislazione in materia

La contraffazione su Internet dei segni distintivi dell impresa: quali tutele ad opera della legislazione in materia La contraffazione su Internet dei segni distintivi dell impresa: quali tutele ad opera della legislazione in materia - 10 dicembre 2013 - Camera di Commercio di Torino 1 PECULIARITA DI INTERNET visibilità

Dettagli

Stop alla trasmissione abusiva delle partite di calcio e condanna dei principali fornitori di connettività

Stop alla trasmissione abusiva delle partite di calcio e condanna dei principali fornitori di connettività ISSN 1127-8579 Pubblicato dal 11/05/2016 All'indirizzo http://www.diritto.it/docs/38196-stop-alla-trasmissione-abusiva-delle-partite-dicalcio-e-condanna-dei-principali-fornitori-di-connettivit Autore:

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SUL COMMERCIO ELETTRONICO E SUI SERVIZI DELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE

L ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SUL COMMERCIO ELETTRONICO E SUI SERVIZI DELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE L ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SUL COMMERCIO ELETTRONICO E SUI SERVIZI DELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE 1) I principi fondamentali e l ambito di applicazione del Decreto Legislativo n 70 del 2003

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato

Ministero dell economia e delle finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato Prot. n. 1034/CGV Ministero dell economia e delle finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato Rimozione dei casi di offerta in assenza di autorizzazione, attraverso rete telematica, di giochi,

Dettagli

sommario introduzione Profili civili

sommario introduzione Profili civili introduzione DIRITTI FONDAMENTALI E SOCIAL NETWORK doc. 354 INTERNET E SOCIAL NETWORK TRA FISIO- LOGIA COSTITUZIONALE E PATOLOGIA APPLICA- TIVA di Lorenzo Diotallevi 1. Premessa P.2508 2. La prospettiva

Dettagli

La controversa responsabilità dell Internet Service Provider in materia di privacy nella giurisprudenza europea e interna: il caso Google.

La controversa responsabilità dell Internet Service Provider in materia di privacy nella giurisprudenza europea e interna: il caso Google. La controversa responsabilità dell Internet Service Provider in materia di privacy nella giurisprudenza europea e interna: il caso Google. di Federica Notari * SOMMARIO: 1. Il regime di responsabilità

Dettagli

723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741

723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741 Codice di Procedura Penale articoli: 723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741 723. Poteri del ministro di grazia e giustizia. 1. Il ministro di grazia e giustizia

Dettagli

REATI IN RETE si possono commettere senza saperlo?

REATI IN RETE si possono commettere senza saperlo? si possono commettere senza saperlo? 1 1. Diffamazione tramite Tripadvisor si può essere chiamati a rispondere se si postano commenti o giudizi particolarmente «pesanti» su una struttura? (v. caso milanese).

Dettagli

Il diritto d autore on-line: quale regolamentazione? di Bianca Terracciano

Il diritto d autore on-line: quale regolamentazione? di Bianca Terracciano Il diritto d autore on-line: quale regolamentazione? di Bianca Terracciano Sommario: 1. Introduzione. - 2. Le sfide della rivoluzione elettronica e le linee guida comunitarie. - 3. La responsabilità degli

Dettagli

Corte di Appello di Milano, 7 gennaio 2015, n. 29. Presidente Giuseppe Patrone, est. Francesco Fiecconi.

Corte di Appello di Milano, 7 gennaio 2015, n. 29. Presidente Giuseppe Patrone, est. Francesco Fiecconi. La responsabilità dell'hosting provider non implica un'attività preventiva, ma sorge a posteriori in caso di inottemperanza alla richiesta di rimozione dei contenuti illeciti Corte di Appello di Milano,

Dettagli

OSSERVATORIO SULLA GIURISPRUDENZA DELL UNIONE EUROPEA AGGIORNATO AL 29 FEBBRAIO 2012 A CURA DI MARIA NOVELLA MASSETANI

OSSERVATORIO SULLA GIURISPRUDENZA DELL UNIONE EUROPEA AGGIORNATO AL 29 FEBBRAIO 2012 A CURA DI MARIA NOVELLA MASSETANI OSSERVATORIO SULLA GIURISPRUDENZA DELL UNIONE EUROPEA AGGIORNATO AL 29 FEBBRAIO 2012 A CURA DI MARIA NOVELLA MASSETANI Sentenza della Corte di Giustizia dell Unione Europea nella causa C-204/09 Flachglas

Dettagli

Dal Libro verde Prepararsi a un mondo audiovisivo della piena convergenza: crescita, creazione e valori

Dal Libro verde Prepararsi a un mondo audiovisivo della piena convergenza: crescita, creazione e valori Dal Libro verde Prepararsi a un mondo audiovisivo della piena convergenza: crescita, creazione e valori 3.4. Tutela dei minori (Commissione europea - 24 aprile 2013) La continuità di contenuti trasmessi

Dettagli

Interntet e disciplina sulla stampa

Interntet e disciplina sulla stampa 1 Interntet e disciplina sulla stampa guarentigie art. 21 Cost. «Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa

Dettagli

La responsabilità del provider e del fornitore di servizi telematici dopo il D. Lgs. 70/2003

La responsabilità del provider e del fornitore di servizi telematici dopo il D. Lgs. 70/2003 STUDIO INTERPROFESSIONALE Saronno (VA) 21047, Vicolo del Caldo 30 * Milano 20123, Via della Posta 8 (Piazza Affari) Como 22100, Via Milano 138 Tel. 02.967.048.43 - Fax 02.967.048.09 www.interprofessionale.net

Dettagli

CAUSA C 131/12 Google Spain

CAUSA C 131/12 Google Spain CAUSA C 131/12 Google Spain Le questioni oggetto di rinvio pregiudiziale da parte della Audiencia Nacional (chiamata a giudicare in appello la sentenza del Tribunale di prima istanza) erano le seguenti:

Dettagli

LE REGOLE DELLA RETE. Accademia di Belle Arti Triennio I Livello: Arti Tecnologiche Materia: Diritto dell Informazione e della Comunicazione Digitale

LE REGOLE DELLA RETE. Accademia di Belle Arti Triennio I Livello: Arti Tecnologiche Materia: Diritto dell Informazione e della Comunicazione Digitale Accademia di Belle Arti Triennio I Livello: Arti Tecnologiche Materia: Diritto dell Informazione e della Comunicazione Digitale LE REGOLE DELLA RETE (a cura di) dr. prof. Antonio M. Ligresti Prefazione

Dettagli

WIRELESS COMMUNITY NETWORKS: QUESTIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE

WIRELESS COMMUNITY NETWORKS: QUESTIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE WIRELESS COMMUNITY NETWORKS: QUESTIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE Federica Giovanella 13 maggio 2015 NEXA Center for Internet & Society Politecnico di Torino WIRELESS COMMUNITY NETWORKS Premesse: Le WCN

Dettagli

CONDIZIONI PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA BIORFARM

CONDIZIONI PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA BIORFARM CONDIZIONI PER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA BIORFARM Accedendo al sito web www.biorfarm.com e/o utilizzando i servizi di commercio elettronico presenti sul medesimo, l utente dichiara di accettare le presenti

Dettagli

WHITE PAPER CLUSIT 2013

WHITE PAPER CLUSIT 2013 WHITE PAPER CLUSIT 2013 TUTELA DEI CONTENUTI DIGITALI IN INTERNET E RESPONSABILITA CIVILI DEGLI INTERNET SERVICE PROVIDER Milano, 28 aprile 2013 di Emilio Tosi Professore Aggregato di Diritto Privato nell

Dettagli

(Corte di Giustizia europea, Grande sezione, sentenza nella causa n. 275/06; pubblicata il 29 gennaio 2008)

(Corte di Giustizia europea, Grande sezione, sentenza nella causa n. 275/06; pubblicata il 29 gennaio 2008) Page 1 of 7 AMMINISTRATIVO CORTE DI GIUSTIZIA 02 Febbraio 2008 Il caso Promusicae-Telefonica: la Corte di Giustizia UE si pronuncia sul rapporto tra tutela della privacy e protezione del copyright nell'ordinamento

Dettagli

Avv. Andrea Ricuperati. (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015)

Avv. Andrea Ricuperati. (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015) Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015) 1 Tramite il servizio postale A mani Mediante posta elettronica certificata 2 24 maggio 2013 (= quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione

Dettagli

La responsabilità penale del Cloud Service Provider

La responsabilità penale del Cloud Service Provider La responsabilità penale del Cloud Service Provider E-Privacy 2011 Firenze 3 giugno 2011 Francesco Paolo Micozzi francesco @micozzi.it Av v. Fr a n c e s c o Pa o l o M i c o z z i - f r a n c e s c o

Dettagli

IL DIRITTO DELL INFORMAZIONE E DELL INFORMATICA

IL DIRITTO DELL INFORMAZIONE E DELL INFORMATICA IL DIRITTO DELL INFORMAZIONE E DELL INFORMATICA Anno XXVIII Fasc. 2-2012 Pieremilio Sammarco ALLA RICERCA DEL GIUSTO EQUILIBRIO DA PARTE DELLA CORTE DI GIUSTIZIA UE NEL CONFRONTO TRA DIRITTI FONDAMENTALI

Dettagli

SECURITY SUMMIT 2013

SECURITY SUMMIT 2013 SECURITY SUMMIT 2013 TUTELA DEI CONTENUTI DIGITALI IN INTERNET E RESPONSABILITA CIVILI DEGLI INTERNET SERVICE PROVIDER Milano, 13 marzo 2013 di Emilio Tosi Professore Aggregato di Diritto Privato nell

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA C O M U N E D I R O M AN O D E Z Z E L I N O D E C O R A T O A L V A L O R M I L I T A R E Via G. Giardino, 1-36060 Romano d Ezzelino (VI) Part. IVA e Cod. Fisc. 00258950245 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO

Dettagli

Il nuovo regolamento AGCOM in materia di tutela del diritto d autore sulle reti di comunicazione elettronica

Il nuovo regolamento AGCOM in materia di tutela del diritto d autore sulle reti di comunicazione elettronica DIRITTO INDUSTRIALE TMT MEDIA Il nuovo regolamento AGCOM in materia di tutela del diritto d autore sulle reti di comunicazione elettronica Contenuti 1. L iter dei procedimenti amministrativi: tratti comuni

Dettagli

Dr. ROBERTO FLOR. http://www.robertoflor.net. Università di Verona

Dr. ROBERTO FLOR. http://www.robertoflor.net. Università di Verona Fondamenti e limiti delle posizioni di garanzia degli Internet Service Providers: responsabilità penali e responsabilità da reato delle persone giuridiche per l immissione e diffusione in Internet di opere

Dettagli

LA TUTELA DEL DIRITTO D AUTORE SULLE RETI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA: LE NUOVE FRONTIERE DELLA (IR)RESPONSABILITÀ DEL PROVIDER

LA TUTELA DEL DIRITTO D AUTORE SULLE RETI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA: LE NUOVE FRONTIERE DELLA (IR)RESPONSABILITÀ DEL PROVIDER LA TUTELA DEL DIRITTO D AUTORE SULLE RETI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA: LE NUOVE FRONTIERE DELLA (IR)RESPONSABILITÀ DEL PROVIDER Avv. Giorgio Spedicato Fondazione forense bolognese, 19.03.2012 CHI SONO

Dettagli

A) OPPOSIZIONI CARTELLE ESATTORIALI

A) OPPOSIZIONI CARTELLE ESATTORIALI Contributo unificato, diritti di copia, indennità ex art. 30 t.u. spese di giustizia e imposta di registro nei procedimenti, in materia di sanzioni amministrative, di opposizione alle cartelle esattoriali,

Dettagli

NOVEMBRE 2013 2013GNO/LUGLIO/AGOSTO 2013

NOVEMBRE 2013 2013GNO/LUGLIO/AGOSTO 2013 . Azienda certificata in Sistema di Qualità n 50 100 7754 ISO 9001 NOVEMBRE 2013 2013GNO/LUGLIO/AGOSTO 2013 Diritto d'autore: accordo tra SCF e ITSRIGHT sui diritti connessi Dopo la liberalizzazione della

Dettagli

Politica di recupero. Principi e procedure. Commissione europea, DG Concorrenza, Direzione H, Unità H4 Applicazione e riforma procedurale

Politica di recupero. Principi e procedure. Commissione europea, DG Concorrenza, Direzione H, Unità H4 Applicazione e riforma procedurale Politica di recupero Principi e procedure Principi di recupero Esecuzione di una decisione di recupero Ricorsi dinanzi ai giudici nazionali e UE Insolvenza Mancata esecuzione Link e formazione 2 Principali

Dettagli

WEB REPUTATION Profili legali

WEB REPUTATION Profili legali WEB REPUTATION Profili legali Milano, martedì 11 febbraio 2014 Workshop CONFCOMMERCIO MILANO Corso Venezia n. 47 Diffusione dell oniine in Italia Stando ai dati AUDIWEB di dicembre 2013 http://www.audiweb.it/cms/view.php?id=6&cms_pk=271

Dettagli

Data Protection e Internet

Data Protection e Internet Data Protection e Internet Introduzione ai principi generali Privacy e Internet: il diritto all oblio Alcuni casi relativi a Google Avv. Chiara Garofoli, Legal Counsel Google Italy Avv. Massimiliano Masnada,

Dettagli

Incontri per la Formazione Professionale Continua 2009

Incontri per la Formazione Professionale Continua 2009 Incontri per la Formazione Professionale Continua 2009 Massimo Farina massimo@massimofarina.it http://www.massimofarina.it - 14,00/18,00 14,00/18,00 SOMMARIO Il sito web quale opera dell ingegno Il contratto

Dettagli

COMUNE DI MALEO Provincia di Lodi REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI MALEO Provincia di Lodi REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE Approvato con Deliberazione Consiglio Comunale n. 62 del 6.11.2008 INDICE CAPO I - PRINCIPI

Dettagli

PUBBLICITA' VIA INTERNET

PUBBLICITA' VIA INTERNET PUBBLICITA' VIA INTERNET Cap. Pietro Della Porta Capo Sezione Operazioni Comando Carabinieri per la Tutela della Salute Roma, 6 dicembre 2012 Auditorium Antonianum viale Manzoni 1 INTERNET 1960 U.S.A SCOPI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA A.A. 2010/11

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA A.A. 2010/11 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA 1 A.A. 2010/11 Corso di laurea interclasse - Scienze delle lettere e della comunicazione multimediale (classe LM65) Scienze dello spettacolo

Dettagli

Condizioni generali di compravendita per utenti (edizione settembre 2015)

Condizioni generali di compravendita per utenti (edizione settembre 2015) Condizioni generali di compravendita per utenti (edizione settembre 2015) Le presenti condizioni generali di compravendita (di seguito denominate anche "CGC") regolano i diritti e i doveri degli utenti

Dettagli

La decisione d Appello nel caso Google vs Vivi Down: assolti i manager, ripensato il ruolo del provider in rete

La decisione d Appello nel caso Google vs Vivi Down: assolti i manager, ripensato il ruolo del provider in rete PENALE. IN EVIDENZA n agli artt. 23, 17 e 26 stesso D.Lgs. con relativo nocumento per la persona interessata (D.L.F.G.). (...) La sentenza va riformata limitatamente al capo B) della rubrica in relazione

Dettagli

E-COMMERCE e PROBLEMATICHE DEL COMMERCIO ELETTRONICO. Avv. Maela Coccato

E-COMMERCE e PROBLEMATICHE DEL COMMERCIO ELETTRONICO. Avv. Maela Coccato E-COMMERCE e PROBLEMATICHE DEL COMMERCIO ELETTRONICO Avv. Maela Coccato DEFINIZIONE Attività commerciale caratterizzata da transazioni per via elettronica, consistente nella: commercializzazione di beni

Dettagli

STUDI DI DIRITTO DELLA COMUNICAZIONE

STUDI DI DIRITTO DELLA COMUNICAZIONE STUDI DI DIRITTO DELLA COMUNICAZIONE Persone, Società e Tecnologie dell'informazione A cura di VIRGILIO D'ANTONIO - SALVATORE VIGLIAR CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI 2009 SOMMARIO PREFAZIONE INDICE

Dettagli

CODICI CIVILE CODICI E PENALE CIVILE E PENALE

CODICI CIVILE CODICI E PENALE CIVILE E PENALE Luigi TramonTano Luigi Tramontano CODICI CIVILE CODICI E PENALE CIVILE E PENALE annotati Con La giurisprudenza PER L ESAME DI AVVOCATO 2014 PER L ESAME DI AVVOCATO 2015 ANNOTATI CON LA GIURISPRUDENZA ULTIMISSIMO

Dettagli

LA CITTADINANZA DIGITALE

LA CITTADINANZA DIGITALE . 1. LA CITTADINANZA DIGITALE Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione partendo dal principio che i cittadini sono al centro dell azione amministrativa, che essi godono di diritti di cittadinanza

Dettagli

Verso il successo. E-Com@Rödl E-commerce, Media e IT Law Edizione: Marzo 2014 www.roedl.com/it. > Vendite a distanza e nuovi diritti dei.

Verso il successo. E-Com@Rödl E-commerce, Media e IT Law Edizione: Marzo 2014 www.roedl.com/it. > Vendite a distanza e nuovi diritti dei. Verso il successo E-Com@Rödl E-commerce, Media e IT Law Edizione: Marzo 2014 www.roedl.com/it Sommario: Vendite a distanza e nuovi diritti dei consumatori L AGCOM a tutela del diritto d autore in internet

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA PRIMA SEZIONE CIVILE in persona del giudice monocratico dott.ssa Damiana Colla ha emesso la seguente SENTENZA nella causa

Dettagli

Orientamenti giurisprudenziali in materia di responsabilità dell Internet Service Provider

Orientamenti giurisprudenziali in materia di responsabilità dell Internet Service Provider Novembre 2011 Orientamenti giurisprudenziali in materia di responsabilità dell Internet Service Provider In tempi recenti, le corti italiane hanno emesso alcune interessanti pronunce in materia di responsabilità

Dettagli

Aspetti legali connessi alle applicazioni del Web 2.0

Aspetti legali connessi alle applicazioni del Web 2.0 Aspetti legali connessi alle applicazioni del Web 2.0 Come è noto Internet non è un entità fisica o tangibile, ma piuttosto una gigantesca rete che interconnette un numero infinito di gruppi più ristretti

Dettagli

IL COMMERCIO ELETTRONICO VALORE4IT MESTRE, 19 FEBBRAIO 2014...SI FA PRESTO A DIRE E COMMERCE...

IL COMMERCIO ELETTRONICO VALORE4IT MESTRE, 19 FEBBRAIO 2014...SI FA PRESTO A DIRE E COMMERCE... IL COMMERCIO ELETTRONICO VALORE4IT MESTRE, 19 FEBBRAIO 2014...SI FA PRESTO A DIRE E COMMERCE... Qualche dato: Le vendite da siti italiani 13,3 miliardi di euro nel 2014 hanno fatto registrare una crescita

Dettagli

Sicurezza dei dati e delle informazioni all epoca del cloud Le norme

Sicurezza dei dati e delle informazioni all epoca del cloud Le norme Sicurezza dei dati e delle informazioni all epoca del cloud Le norme 15 Meeting nazionale ACEF Bologna, 30 ottobre 2015 Claudia Cevenini La nuvola informatica Insieme di tecnologie che permettono di memorizzare,

Dettagli

CONTRATTI WEB BASED GUIDA INTRODUTTIVA PAOLO LOTTI TAR PIEMONTE

CONTRATTI WEB BASED GUIDA INTRODUTTIVA PAOLO LOTTI TAR PIEMONTE CONTRATTI WEB BASED GUIDA INTRODUTTIVA PAOLO LOTTI TAR PIEMONTE CONTRATTO DI HOUSING Il Provider è il soggetto che fornisce all'utente-cliente la connessione alla rete mondiale Internet (World Wide Web

Dettagli

Normativa sui Cookie cosa dice la legge, come adeguarsi e quali siti lo devono fare

Normativa sui Cookie cosa dice la legge, come adeguarsi e quali siti lo devono fare Normativa sui Cookie cosa dice la legge, come adeguarsi e quali siti lo devono fare Nella giornata del 3 giugno 2015 è entrata in vigore in Italia la tanto discussa cookie law conformemente a quanto stabilito

Dettagli

Aspetti giuridici e fiscali dell e-commerce

Aspetti giuridici e fiscali dell e-commerce 1 A.S. 2011/2012 2012/2013 Aspetti giuridici e fiscali dell e-commerce Docente: Massimo Farina http://www.massimofarina.it massimo@massimofarina.it MODULO I: Commercio Elettronico & Firma Digitale SOMMARIO

Dettagli

Ordine dei Giornalisti Lombardia MODALITA DI ISCRIZIONE ALL ELENCO PUBBLICISTI DEI COLLABORATORI DI EMITTENTI RADIOTELEVISIVE

Ordine dei Giornalisti Lombardia MODALITA DI ISCRIZIONE ALL ELENCO PUBBLICISTI DEI COLLABORATORI DI EMITTENTI RADIOTELEVISIVE Ordine dei Giornalisti Lombardia MODALITA DI ISCRIZIONE ALL ELENCO PUBBLICISTI DEI COLLABORATORI DI EMITTENTI RADIOTELEVISIVE Sono pubblicisti coloro che svolgono attività giornalistica non occasionale

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 CONVERGENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI: UN PRIMO BILANCIO Vincenzo Franceschelli pag.

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 CONVERGENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI: UN PRIMO BILANCIO Vincenzo Franceschelli pag. Capitolo 1 CONVERGENZA NELLE TELECOMUNICAZIONI: UN PRIMO BILANCIO Vincenzo Franceschelli pag. LE FONTI... 1 Capitolo 2 LA TUTELA DELLA CONCORRENZA NELL AUDIOVISIVO Andrea Camanzi e Alex Maglione LE FONTI...

Dettagli

SUL TIROCINIO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI DA PARTE DEI PRATICANTI AVVOCATI

SUL TIROCINIO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI DA PARTE DEI PRATICANTI AVVOCATI SUL TIROCINIO PRESSO GLI UFFICI GIUDIZIARI DA PARTE DEI PRATICANTI AVVOCATI L'art. 73 del D.L. 69/2013 (convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98) ha introdotto la possibilità per i laureati in Giurisprudenza

Dettagli

II Modulo LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E I REATI IN MATERIA DI TRIBUTI. Avv. Maria Bruccoleri. www.avvocatobruccoleri.it 1

II Modulo LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E I REATI IN MATERIA DI TRIBUTI. Avv. Maria Bruccoleri. www.avvocatobruccoleri.it 1 LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E I REATI IN MATERIA DI TRIBUTI II Modulo 1 LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE GIUDIZIARIA QUESTIONI PRELIMINARI L ampliamento, a livello internazionale, delle frontiere economiche

Dettagli

Regolamento sul diritto d'autore nelle reti di comunicazione elettronica

Regolamento sul diritto d'autore nelle reti di comunicazione elettronica Regolamento sul diritto d'autore nelle reti di comunicazione elettronica dossier n 90 - Schede di lettura 14 gennaio 2014 Premessa Nella riunione del 12 dicembre 2013, l Autorità per le garanzie delle

Dettagli

Violazione e Tutela del diritto d autore negli USA

Violazione e Tutela del diritto d autore negli USA Violazione e Tutela del diritto d autore negli USA Nota di approfondimento, Novembre 2011 Alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti è attualmente in discussione la proposta di legge antipirateria

Dettagli

La rimessione alla Corte della questione di legittimità costituzionale in materia di diritto d autore sulle reti di comunicazione elettronica

La rimessione alla Corte della questione di legittimità costituzionale in materia di diritto d autore sulle reti di comunicazione elettronica F O C U S T M T 24 N O V E M B R E 2014 La rimessione alla Corte della questione di legittimità costituzionale in materia di diritto d autore sulle reti di comunicazione elettronica di Alberto M. Gambino

Dettagli

PENALNET: PROGETTO COMUNITARIO PER LA CREAZIONE DI UNA PIATTAFORMA TECNOLOGICA PER LA GIUSTIZIA PENALE

PENALNET: PROGETTO COMUNITARIO PER LA CREAZIONE DI UNA PIATTAFORMA TECNOLOGICA PER LA GIUSTIZIA PENALE PENALNET: PROGETTO COMUNITARIO PER LA CREAZIONE DI UNA PIATTAFORMA TECNOLOGICA PER LA GIUSTIZIA PENALE Rif. : Bando di gara Comunitario Action Grants, Programma Giustizia Penale 2007-2013 Titolo progetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO DELL UNIONE DEI MIRACOLI

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO DELL UNIONE DEI MIRACOLI REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO DELL UNIONE DEI MIRACOLI approvato con delibera di Consiglio n. del SOMMARIO ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART.

Dettagli

Legislazione minorile. Indice. 1 Le misure rieducative ------------------------------------------------------------------------------------ 3

Legislazione minorile. Indice. 1 Le misure rieducative ------------------------------------------------------------------------------------ 3 INSEGNAMENTO DI LEGISLAZIONE MINORILE LEZIONE V LA COMPETENZA AMMINISTRATIVA DEL TRIBUNALE PER I MINORENNI PROF. GIANLUCA GUIDA Indice 1 Le misure rieducative ------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Tribunale di Mondovì, decreto ingiuntivo n. 375 del 07.06.2004 - Dott. L. Acquarone

Tribunale di Mondovì, decreto ingiuntivo n. 375 del 07.06.2004 - Dott. L. Acquarone Tribunale di Mondovì, decreto ingiuntivo n. 375 del 07.06.2004 - Dott. L. Acquarone Il documento informatico è la rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti. La firma elettronica

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO 1 Sezione civile Sezione Specializzata in materia di impresa

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO 1 Sezione civile Sezione Specializzata in materia di impresa R.G. 38113/2013 TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO 1 Sezione civile Sezione Specializzata in materia di impresa Il Giudice designato, dott. Guglielmo Rende, sciogliendo la riserva che precede, ha emesso la

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia. per PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Ministro per la pubblica amministrazione e l innovazione e il Ministro della Giustizia per l innovazione digitale nella Giustizia Roma, 26 novembre 2008 Finalità Realizzare

Dettagli

LA RESPONSABILITA CIVILE DELL ASSISTENTE SOCIALE. Avv. Sibilla Santoni

LA RESPONSABILITA CIVILE DELL ASSISTENTE SOCIALE. Avv. Sibilla Santoni LA RESPONSABILITA CIVILE DELL ASSISTENTE SOCIALE Avv. Sibilla Santoni Società sempre più complessa e problematica necessità degli assistenti sociali di conoscere i rischi giuridici a cui vanno incontro

Dettagli

CODE OF CONDUCT HOSTING (CCH) Notice and Takedown

CODE OF CONDUCT HOSTING (CCH) Notice and Takedown CODE OF CONDUCT HOSTING (CCH) Notice and Takedown PREAMBOLO La simsa swiss internet industry association ha stabilito il presente Code of Conduct Hosting (di seguito «CCH») al fine di illustrare i principi

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO Approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 11 in data 16 aprile 2007 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL

Dettagli

Pubblicità, Internet, e- commerce e IP: cosa è cambiato nel 2012 e cosa aspettarsi nel 2013

Pubblicità, Internet, e- commerce e IP: cosa è cambiato nel 2012 e cosa aspettarsi nel 2013 Pubblicità, Internet, e- commerce e IP: cosa è cambiato nel 2012 e cosa aspettarsi nel 2013 8 febbraio 2013 Di Marco Bellezza, Dario Morelli e Anna Salvo PUBBLICITA PROTEZIONE DEI CONSUMATORI Pubblicità

Dettagli

Corte costituzionale RUOLO DELLE CAUSE UDIENZA PUBBLICA. Martedì, 20 ottobre 2015. Stampato l'8 ottobre 2015

Corte costituzionale RUOLO DELLE CAUSE UDIENZA PUBBLICA. Martedì, 20 ottobre 2015. Stampato l'8 ottobre 2015 Corte costituzionale RUOLO DELLE CAUSE UDIENZA PUBBLICA Martedì, 20 ottobre 2015 Stampato l'8 ottobre 2015 1 ord. 34/2015 ord. 16 gennaio 2015 Tribunale regionale giustizia amministrativa di Trento - Associazione

Dettagli

Informatica giuridica Il processo civile telematico e mediazione on line. Lezione n. 6

Informatica giuridica Il processo civile telematico e mediazione on line. Lezione n. 6 Informatica giuridica Il processo civile telematico e mediazione on line Lezione n. 6 Il processo civile telematico Il processo civile telematico Introdotto con il DPR 123/2001 è ora disciplinato dal D.M.

Dettagli

Il Il Collegio, come sopra costituito, sciogliendo la riserva che precede osserva Il sig. A. B. ha proposto ricorso in via d'urgenza esponendo: l) di

Il Il Collegio, come sopra costituito, sciogliendo la riserva che precede osserva Il sig. A. B. ha proposto ricorso in via d'urgenza esponendo: l) di Il Il Collegio, come sopra costituito, sciogliendo la riserva che precede osserva Il sig. A. B. ha proposto ricorso in via d'urgenza esponendo: l) di essere un imprenditore del settore finanziario che

Dettagli

Filma la prof, il video su YouTube: ai genitori multa da 20 mila euro

Filma la prof, il video su YouTube: ai genitori multa da 20 mila euro Corriere della sera 15 novembre 2009 Monza Filma la prof, il video su YouTube: ai genitori multa da 20 mila euro Il giudice: ha offeso l'onore della sua insegnante MONZA - Bastava accendere il computer

Dettagli

SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DELEGA AL GOVERNO PER LA RIFORMA ORGANICA DELLA MAGISTRATURA ONORARIA E ALTRE DISPOSIZIONI SUI GIUDICI DI PACE.

SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DELEGA AL GOVERNO PER LA RIFORMA ORGANICA DELLA MAGISTRATURA ONORARIA E ALTRE DISPOSIZIONI SUI GIUDICI DI PACE. SCHEMA DI DISEGNO DI LEGGE RECANTE DELEGA AL GOVERNO PER LA RIFORMA ORGANICA DELLA MAGISTRATURA ONORARIA E ALTRE DISPOSIZIONI SUI GIUDICI DI PACE. Art. 1 - (Contenuto della delega) prevedere un unica figura

Dettagli

Avvocato, tabelle dei compensi professionali (allegate a DM n. 140/2012) Attività giudiziale civile, amministrativa e tributaria

Avvocato, tabelle dei compensi professionali (allegate a DM n. 140/2012) Attività giudiziale civile, amministrativa e tributaria Avvocato, tabelle dei compensi professionali (allegate a DM n. 140/2012) Attività giudiziale civile, amministrativa e tributaria Tribunale ordinario e organo di giustizia tributaria di primo grado Giudice

Dettagli

Informativa Cookies. Informativa Cookie del portale CercoEsperto.it. Definizione di Cookie. Gli obblighi di legge

Informativa Cookies. Informativa Cookie del portale CercoEsperto.it. Definizione di Cookie. Gli obblighi di legge Informativa Cookies Con il provvedimento n. 229 dell 8 maggio 2014, il Garante per la protezione dei dati personali ha individuato le modalità semplificate per l informativa e l acquisizione del consenso

Dettagli

COMUNE D I CALASCIBETTA

COMUNE D I CALASCIBETTA COMUNE D I CALASCIBETTA PROVINCIA DI ENNA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI CALASCIBETTA Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 20 del 29/07/2013 INDICE CAPO

Dettagli

Direttiva 98/84/CE del 20 novembre 1998, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato.

Direttiva 98/84/CE del 20 novembre 1998, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato. Direttiva 98/84/CE del 20 novembre 1998, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato. Decreto legislativo 15 novembre 2000, n. 373 OBIETTIVO Armonizzazione delle

Dettagli

COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia

COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 76 del 04.11.2005 Inviato al Garante per la protezione

Dettagli

COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO Provincia di Milano

COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO Provincia di Milano COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO Provincia di Milano REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE INDICE CAPO I - PRINCIPI GENERALI Articolo

Dettagli

Indice generale. Introduzione...xi. Ringraziamenti...xxi. La proprietà intellettuale e il diritto d autore in Internet...1

Indice generale. Introduzione...xi. Ringraziamenti...xxi. La proprietà intellettuale e il diritto d autore in Internet...1 Indice generale Introduzione...xi Ringraziamenti...xxi Capitolo 1 La proprietà intellettuale e il diritto d autore in Internet...1 Il diritto d autore e la proprietà intellettuale: panoramica introduttiva...

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA ADOTTATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N.125 DEL 26.05.2005

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA ADOTTATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N.125 DEL 26.05.2005 REGOLAMENTO COMUNALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA ADOTTATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N.125 DEL 26.05.2005 Modificato con delibera di C.C. 138 del 09 giugno 2006 Indice Art. 1 - Premessa Art. 2 - Principi

Dettagli