Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro. Aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 I.P.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro. Aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 I.P."

Transcript

1 Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 I.P.

2 Indice Guida alla lettura... 1 Pioneer Fondi Italia Obbligazionari Pioneer Governativo Breve Termine... 2 Pioneer Obbligazionario a distribuzione... 2 Pioneer Obbligazionario Corporate Etico a distribuzione... 3 Pioneer Obbligazionario Paesi Emergenti a distribuzione... 3 Pioneer Obbligazionario Più a distribuzione... 4 Absolute Return Pioneer Target Controllo... 4 Pioneer Target Equilibrio... 5 Pioneer Target Sviluppo... 5 Azionari Pioneer Azionario America... 6 Pioneer Azionario Area Pacifico... 6 Pioneer Azionario Crescita... 7 Pioneer Azionario pa... 7 Pioneer Azionario Paesi Emergenti... 8 Pioneer Azionario Valore pa a distribuzione... 8 UniCredit Soluzione Fondi Flessibili UniCredit Soluzione 20 - Classe A... 9 UniCredit Soluzione 20 - Classe B... 9 UniCredit Soluzione 40 - Classe A UniCredit Soluzione 40 - Classe B UniCredit Soluzione 70 - Classe A UniCredit Soluzione 70 - Classe B Obbligazionari UniCredit Soluzione Breve Termine - Classe A UniCredit Soluzione Breve Termine - Classe B Pioneer Liquidità Obbligazionari Pioneer Liquidità Modifiche al Regolamento di Pioneer Liquidità Variazione della Categoria Assogestioni di Pioneer Liquidità Spese correnti Anno Peso percentuale di compravendite effettuate con società del Gruppo Retrocessioni ai distributori Anno Le schede inerenti i Fondi appartenenti ai Sistemi Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e al Pioneer Liquidità contengono, tra gli altri, anche l aggiornamento dei dati periodici al 30/12/2011 inseriti nella Parte II del Prospetto d Offerta, da effettuare entro il mese di febbraio di ogni anno e da consegnare ad ogni singolo sottoscrittore.

3 Guida alla lettura Andamento del rispetto al benchmark: Rappresenta un confronto tra le performance conseguite dal negli ultimi 12 mesi rispetto al benchmark. Si riportano inoltre le performance annualizzate del e del benchmark negli ultimi 3 e 5 anni. YTD indica la performance da inizio anno a fine La carta d identità: Descrizione del che riporta: la valuta, il benchmark, uno o più indici di riferimento con cui il si confronta, la data di inizio collocamento e la durata del, il patrimonio e il valore della quota. Rendimento annuo del e del benchmark: Nel grafico vengono visualizzati i rendimenti per anno solare (ultimi 10 anni) del e del relativo benchmark. Nel caso in cui il non abbia 10 anni di storia viene preso come riferimento l arco temporale disponibile

4 Pioneer Governativo Breve Termine Categoria Assogestioni: Obbligazionari Governativi Breve Termine 102,0 101,5 101,0,5,0 99,5 99,0 98,5 Andamento del rispetto al benchmark nel MTS BOT lordo 5 JPM EMU Bond 1-3 yrs Inizio Collocamento 21/01/1991 Patrimonio netto ( mln) 5.607,3 Valore quota 13,368 % 2,29 1,80 1,80 1,66 2,15 % 1,56 0,93 0,93 1,36 2,49 Rendimento annuo del e del benchmark 6% 4% 2% % * % 3,7 2,0 1,9 1,0 0,9 2,4 3,4 3,0 0,2 1,8 % 4,2 2,5 2,4 1,8 2,0 3,4 5,1 2,4 0,7 0,9 % * Il parametro di riferimento è cambiato nel corso degli anni. 1 luglio A partire dal 2 maggio 2006, Pioneer Investment Management SGRpA ha conferito la delega gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. Pioneer Obbligazionario a distribuzione Andamento del rispetto al benchmark nel Categoria Assogestioni: Obbligazionari Altre Specializzazioni 10 BarCap Aggregate Index Inizio Collocamento 27/10/1997 Patrimonio netto ( mln) 1.385,7 Valore quota 6,618 % 2,84 3,16 3,16 3,24 3,20 % 3,16 3,18 3,18 3,70 3,55 Rendimento annuo del e del benchmark 1 In questo periodo la politica di investimento del era diversa. % % 5% -5% 7,0 1,6 5,2 3,0-0,8 0,6 5,7 4,2 2,4 3,2 % 8,2 4,0 6,4 4,2 0,0 1,2 5,5 6,1 1,9 3,2 % gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. 2

5 Pioneer Obbligazionario Corporate Etico a distribuzione Categoria Assogestioni: Obbligazionari Corporate Investment Grade - Etico Andamento del rispetto al benchmark nel Ethical Index Corporate Bond Inizio Collocamento 29/09/2003 Patrimonio netto ( mln) 180,4 Valore quota 4,632 % 3,58-0,65-0,65 6,17 2,22 % 2,75 1,05 1,05 6,17 2,80 Rendimento annuo del e del benchmark % % - - 5,3 2,4-0,8-1,1-5,7 16,1 3,7-0,7 % - - 6,6 3,7 0,1-0,3-3,8 13,9 4,0 1,1 % gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. Pioneer Obbligazionario Paesi Emergenti a distribuzione Andamento del rispetto al benchmark nel Categoria Assogestioni: Obbligazionari Paesi Emergenti 4 JPM EMBI Global Diversified USD composite (WM) 1 MTS BOT lordo 5 JPM EMBI Global Diversified Composite USD Inizio Collocamento 06/04/1999 % 3,12 3,99 3,99 21,25 6,84 % 2,61 7,89 7,89 15,49 6,86 Patrimonio netto ( mln) 164,2 Valore quota 10,076 Rendimento annuo del e del benchmark 6 3 % * % -3-0,8 13,0 7,7 16,9 3,1 0,4-22,2 47,8 16,0 4,0 % -3,3 2,0 2,3 21,4-1,1-3,5-6,2 22,1 16,2 7,9 % * Il parametro di riferimento è cambiato nel corso degli anni. gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. 3

6 Pioneer Obbligazionario Più a distribuzione Andamento del rispetto al benchmark nel Categoria Assogestioni: Obbligazionari Misti 6 JPM EMU Bond 1-3 yrs 3 JPM Global Bond 1 MSCI pe Inizio Collocamento 07/04/1986 Patrimonio netto ( mln) 640,1 Valore quota 8,469 % 4,14 2,84 2,84 4,55 2,18 % 2,88 2,84 2,84 4,34 3,73 Rendimento annuo del e del benchmark 8% 4% % * % -4% 0,3 2,8 3,5 6,0-0,3 0,5-3,0 5,3 5,5 2,8 % 0,4 1,9 3,2 5,4 1,1 2,1 3,6 5,0 5,2 2,8 % * Il parametro di riferimento è cambiato nel corso degli anni. della tassazione fino al 30 giugno 2011 e al lordo della tassazione a partire dal 1 luglio Pioneer Target Controllo Andamento del nel Inizio Collocamento 02/05/2006 Patrimonio netto ( mln) 526,8 Valore quota 5,326 % 2,07-2,02-2,02 2,73 1,10 VaR ex ante (1 mese, 99%) -2,00 VaR ex post (1 mese, 99%) -1,83 La misura di rischio ex post è pari al minor rendimento realizzato su base mensile nel corso dell ultimo anno determinato escludendo l 1% dei peggiori risultati. Rendimento annuo del 8% 4% -4% -8% % 2,8-5,3 7,8 2,7-2,0 % della tassazione fino al 30 giugno 2011 e al lordo della tassazione a partire dal 1 luglio

7 Pioneer Target Equilibrio Andamento del nel Inizio Collocamento 02/05/2006 Patrimonio netto ( mln) 339,3 Valore quota 5,233 % 2,13-5,06-5,06 2,31 0,59 VaR ex ante (1 mese, 99%) -4,00 VaR ex post (1 mese, 99%) -2,10 La misura di rischio ex post è pari al minor rendimento realizzato su base mensile nel corso dell ultimo anno determinato escludendo l 1% dei peggiori risultati. Rendimento annuo del 1 5% -5% -1 % 3,8-7,4 7,5 5,0-5,1 % della tassazione fino al 30 giugno 2011 e al lordo della tassazione a partire dal 1 luglio Il 3 marzo 2012 il Pioneer Target Equilibrio sarà fuso per incorporazione nel Pioneer Target Controllo. Pioneer Target Sviluppo Andamento del nel Inizio Collocamento 02/05/2006 Patrimonio netto ( mln) 650,5 Valore quota 22,209 % 1,03-3,87-3,87 1,76-0,25 VaR ex ante (1 mese, 99%) -8,00 VaR ex post (1 mese, 99%) -1,78 La misura di rischio ex post è pari al minor rendimento realizzato su base mensile nel corso dell ultimo anno determinato escludendo l 1% dei peggiori risultati. Rendimento annuo del 8% -8% -16% % 6,1-11,7 5,4 4,0-3,9 % della tassazione fino al 30 giugno 2011 e al lordo della tassazione a partire dal 1 luglio Il 3 marzo 2012 il Pioneer Target Sviluppo sarà fuso per incorporazione nel Pioneer Governativo Breve Termine. 5

8 Pioneer Azionario America Andamento del rispetto al benchmark nel Categoria Assogestioni: Azionari America 10 MSCI North America Inizio Collocamento 05/04/1996 Patrimonio netto ( mln) 185,2 Valore quota 7,222 % 0,61-2,10-2,10 12,16-4,74 % 4,32 2,78 2,78 15,93 0,38 Rendimento annuo del e del benchmark % % -32,6 8,0-0,7 20,1-1,9 1,4-45,2 25,2 15,1-2,1 % -31,5 7,0 2,0 19,8 2,5-2,8-32,7 26,3 20,1 2,8 % gestionale del a Pioneer Investment Management Inc. Pioneer Azionario Area Pacifico Andamento del rispetto al benchmark nel Categoria Assogestioni: Azionari Pacifico 10 MSCI AC Asia Pacific Free Inizio Collocamento 21/10/1998 Patrimonio netto ( mln) 153,0 Valore quota 3,248 % 1,88-15,17-15,17 1,76-10,56 % 4,05-11,65-11,65 12,33-1,25 Rendimento annuo del e del benchmark 6 In questo periodo la politica di investimento del era diversa. % % ,8 5,5 4,4 39,7-7,1-16,3-35,1 16,4 6,8-15,2 % -19,9 15,0 7,3 37,2 3,8 1,5-34,7 30,9 22,6-11,7 % gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. 6

9 Pioneer Azionario Crescita Andamento del rispetto al benchmark nel Categoria Assogestioni: Azionari Italia 10 Comit Performance R 10/40 Inizio Collocamento 03/03/1997 Patrimonio netto ( mln) 254,1 Valore quota 10,067 % -0,68-21,51-21,51-4,48-13,20 % -1,61-22,34-22,34-3,29-12,61 Rendimento annuo del e del benchmark 3 % * % ,5 15,0 16,8 12,3 19,9-1,0-43,0 16,3-4,5-21,5 % -18,4 15,0 19,4 15,4 20,5-3,8-41,3 22,3-3,7-22,3 % * Il parametro di riferimento è cambiato nel corso degli anni. gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. Pioneer Azionario pa Andamento del rispetto al benchmark nel Categoria Assogestioni: Azionari pa 10 MSCI pe Inizio Collocamento 20/05/1991 Patrimonio netto ( mln) 534,8 Valore quota 13,829 % 1,05-7,75-7,75 3,50-7,02 % 2,10-8,51-8,51 9,02-4,24% Rendimento annuo del e del benchmark 5 25% % % -25% -5-26,0 8,2 7,7 19,5 12,7-2,9-35,5 15,6 4,0-7,8 % -27,6 14,0 10,8 22,6 17,1 2,4-39,4 28,1 10,6-8,5 % gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. 7

10 Pioneer Azionario Paesi Emergenti Andamento del rispetto al benchmark nel Categoria Assogestioni: Azionari Paesi Emergenti 10 MSCI Emerging Markets Free Inizio Collocamento 14/09/1995 Patrimonio netto ( mln) 299,7 Valore quota 9,610 % 1,00-18,96-18,96 14,11-1,68 % 2,45-15,31-15,31 20,10 2,42 Rendimento annuo del e del benchmark 8 4 % % ,5 27,1 6,5 48,7 17,0 29,1-52,1 54,5 18,6-19,0 % -17,8 25,8 13,2 47,5 16,0 21,9-46,6 64,0 24,7-15,3 % gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. Pioneer Azionario Valore pa a distribuzione Andamento del rispetto al benchmark nel Categoria Assogestioni: Azionari pa 10 MSCI pe Inizio Collocamento 10/10/1994 Patrimonio netto ( mln) 67,3 Valore quota 6,632 % 3,41-5,62-5,62 6,80-5,76 % 2,10-8,51-8,51 9,02-4,24 Rendimento annuo del e del benchmark In questo periodo la politica di investimento del era diversa. 5 % % 25% -25% -5-27,8 8,9 10,2 19,7 13,7-4,3-36,2 21,1 6,6-5,6 % -27,6 14,0 10,8 22,6 17,1 2,4-39,4 28,1 10,6-8,5 % gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. 8

11 UniCredit Soluzione 20 - Classe A % 1, Inizio Collocamento 01/04/2011 Patrimonio netto ( mln) 253 Valore quota 4,968 VaR ex ante (1 mese, 99%) -3,5 Rendimento annuo del I dati non sono sufficienti a fornire agli investitori un indicazione utile per i risultati ottenuti nel passato gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. UniCredit Soluzione 20 - Classe B % 1, Inizio Collocamento 01/04/2011 Patrimonio netto ( mln) 253,0 Valore quota 4,953 VaR ex ante (1 mese, 99%) -3,5 Rendimento annuo del I dati non sono sufficienti a fornire agli investitori un indicazione utile per i risultati ottenuti nel passato gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. 9

12 UniCredit Soluzione 40 - Classe A % 2, Inizio Collocamento 01/04/2011 Patrimonio netto ( mln) 102,4 Valore quota 4,906 VaR ex ante (1 mese, 99%) -6,5 Rendimento annuo del I dati non sono sufficienti a fornire agli investitori un indicazione utile per i risultati ottenuti nel passato gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. UniCredit Soluzione 40 - Classe B % 2, Inizio Collocamento 01/04/2011 Patrimonio netto ( mln) 102,4 Valore quota 4,889 VaR ex ante (1 mese, 99%) -6,5 Rendimento annuo del I dati non sono sufficienti a fornire agli investitori un indicazione utile per i risultati ottenuti nel passato gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. 10

13 UniCredit Soluzione 70 - Classe A % 2, Inizio Collocamento 01/04/2011 Patrimonio netto ( mln) 44,4 Valore quota 4,824 VaR ex ante (1 mese, 99%) -13,5 Rendimento annuo del I dati non sono sufficienti a fornire agli investitori un indicazione utile per i risultati ottenuti nel passato gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. UniCredit Soluzione 70 - Classe B % 2, Inizio Collocamento 01/04/2011 Patrimonio netto ( mln) 44,4 Valore quota 4,807 VaR ex ante (1 mese, 99%) -13,5 Rendimento annuo del I dati non sono sufficienti a fornire agli investitori un indicazione utile per i risultati ottenuti nel passato gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. 11

14 UniCredit Soluzione Breve Termine - Classe A % 1, Inizio Collocamento 01/04/2011 Patrimonio netto ( mln) 176,7 Valore quota 4,933 VaR ex ante (1 mese, 99%) -1,3 Rendimento annuo del I dati non sono sufficienti a fornire agli investitori un indicazione utile per i risultati ottenuti nel passato gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. UniCredit Soluzione Breve Termine - Classe B % 1, Inizio Collocamento 01/04/2011 Patrimonio netto ( mln) 176,7 Valore quota 4,949 VaR ex ante (1 mese, 99%) -1,3 Rendimento annuo del I dati non sono sufficienti a fornire agli investitori un indicazione utile per i risultati ottenuti nel passato gestionale del a Pioneer Investment Management Ltd. 12

15 Pioneer Liquidità Andamento del rispetto al benchmark nel ,0 101,5 101,0,5,0 99,5 Categoria Assogestioni: Mercato Monetario 10 EONIA Total Return Index Inizio Collocamento 06/10/2008 Patrimonio netto ( mln) 44,5 Valore quota 5,153 % 0,88 1,58 1,58 0,81 - % 0,05 0,83 0,83 0,72 - Rendimento annuo del e del benchmark 2, 1,5% 1, 0,5% 0, % % - - 0,6 0,3 1,6 % - - 0,6 0,4 0,8 % della tassazione fino al 30 giugno 2011 e al lordo della tassazione a partire dal 1 luglio Modifiche al Regolamento di Pioneer Liquidità Riformulazione della politica di investimento e dello stile di gestione e tecniche di investimento A seguito delle recenti revisioni dei rating da parte delle principali agenzie e per consentire al gestore di perseguire gli obiettivi del continuando ad investire in strumenti di natura obbligazionaria e monetaria di emittenti governativi e organismi sopranazionali principalmente dell area, è stato modificato il Regolamento di Gestione del, eliminando qualsiasi riferimento al rating. La modifica è stata approvata in via generale dalla Banca d Italia ed entrerà in vigore il prossimo 7 maggio Variazione della Categoria Assogestioni di Pioneer Liquidità A partire dal 15 febbraio 2012 la Categoria Assogestioni del Pioneer Liquidità viene ridenominata da Liquidità Area a Mercato Monetario su indicazione di Assogestioni, l associazione di categoria delle Società di Gestione del Risparmio. Tale modifica nasce dall esigenza di allineare il sistema di classificazione di Assogestioni alle linee guide dell Autorità di Vigilanza comunitaria CESR (Committee of pean Securities Regulators) in materia di fondi del mercato monetario. 13

16 Spese correnti Anno 2011 Spese prelevate dal in un anno: spese correnti Pioneer Azionario Crescita 1,93% Pioneer Azionario Valore pa a distribuzione 1,97% Pioneer Azionario pa 1,93% Pioneer Azionario America 2,09% Pioneer Azionario Area Pacifico 2,1 Pioneer Azionario Paesi Emergenti 2,09% Pioneer Obbligazionario Più a distribuzione 1,23% Pioneer Governativo Breve Termine 0,92% Pioneer Obbligazionario Corporate Etico a distribuzione 1,39% Pioneer Obbligazionario a distribuzione 1,18% Pioneer Obbligazionario Paesi Emergenti a distribuzione 1,39% Pioneer Target Controllo 0,88% Pioneer Target Equilibrio 1,39% Pioneer Target Sviluppo 1,68% Pioneer Liquidità 0,41% UniCredit Soluzione 20* - Classe A 1,2 UniCredit Soluzione 20* - Classe B 1,55% UniCredit Soluzione 40* - Classe A 1,37% UniCredit Soluzione 40* - Classe B 1,76% UniCredit Soluzione 70* - Classe A 1,55% UniCredit Soluzione 70* - Classe B 2,05% UniCredit Soluzione Breve Termine* - Classe A 0,29% UniCredit Soluzione Breve Termine* - Classe B 0,65% * Tenuto conto che il è stato lanciato il 1 aprile 2011, l importo indicato si riferisce al periodo 01/04/ /12/2011. L ammontare delle spese correnti è basato sulle spese dell esercizio finanziario chiuso al 30/12/2011. Tale importo può variare di anno in anno e non comprende le commissioni di performance se dovute e i costi di transazione del portafoglio. È prevista l applicazione di alcuni diritti fissi. 14

17 Peso percentuale di compravendite effettuate con società del Gruppo Peso percentuale delle compravendite di strumenti finanziari effettuate tramite intermediari negoziatori del Gruppo di appartenenza della SGR Peso 2009 Peso 2010 Peso 2011 Pioneer Azionario Crescita 6,52% 0,55% 0,0 Pioneer Azionario Valore pa a distribuzione 0,11% 0,0 0,0 Pioneer Azionario pa 0,23% 0,0 0,0 Pioneer Azionario America 0,0 0,0 0,0 Pioneer Azionario Area Pacifico 0,0 0,0 0,0 Pioneer Azionario Paesi Emergenti 0,0 0,0 0,0 Pioneer Obbl. Più a distribuzione 1,21% 0,0 0,0 Pioneer Governativo Breve Termine 1,86% 0,0 0,0 Pioneer Obbl. Corporate Etico a distribuzione 3,0 0,0 0,0 Pioneer Obbl. a distribuzione 0,99% 0,0 0,0 Pioneer Obbl. Paesi Emergenti a distribuzione 2,48% 0,0 0,0 Pioneer Target Controllo 2,19% 0,03% 0,0 Pioneer Target Equilibrio 2,39% 0,14% 0,0 Pioneer Target Sviluppo 0,86% 0,43% 0,0 Pioneer Liquidità 5,0 0,0 0,0 UniCredit Soluzione 20 - Classe A - - 0,0 UniCredit Soluzione 20 - Classe B - - 0,0 UniCredit Soluzione 40 - Classe A - - 0,0 UniCredit Soluzione 40 - Classe B - - 0,0 UniCredit Soluzione 70 - Classe A - - 0,0 UniCredit Soluzione 70 - Classe B - - 0,0 UniCredit Soluzione Breve Termine - Classe A - - 0,0 UniCredit Soluzione Breve Termine - Classe B - - 0,0 Si segnala che sono state incluse nel calcolo dell incidenza percentuale delle compravendite di strumenti finanziari effettuate tramite intermediari negoziatori del Gruppo di appartenenza della SGR, le operazioni di acquisto e vendita effettuate su strumenti finanziari ad esclusione dei pronti contro termine e degli strumenti derivati. Per completezza di informazione si rappresenta che la limitata operatività in strumenti derivati e in pronti contro termine viene effettuata prevalentemente con intermediari negoziatori del Gruppo di appartenenza della SGR. 15

18 Retrocessioni ai distributori Anno 2011 Commissioni di sottoscrizione Commissioni di gestione Pioneer Azionario Crescita 10 61,6 Pioneer Azionario Valore pa a distribuzione 10 63,49% Pioneer Azionario pa 10 61,71% Pioneer Azionario America 10 61,47% Pioneer Azionario Area Pacifico 10 64,14% Pioneer Azionario Paesi Emergenti 10 64,48% Pioneer Obbl. Più a distribuzione 10 51,54% Pioneer Governativo Breve Termine non previste 50,48% Pioneer Obbl. Corporate Etico a distribuzione 10 53,56% Pioneer Obbl. a distribuzione 10 51,9 Pioneer Obbl. Paesi Emergenti a distribuzione 10 65,14% Pioneer Target Controllo 10 50,85% Pioneer Target Equilibrio 10 51,62% Pioneer Target Sviluppo 10 61,32% Pioneer Liquidità 10 49,97% UniCredit Soluzione 20 - Classe A 10 50,0 UniCredit Soluzione 20 - Classe B 10 29,03% UniCredit Soluzione 40 - Classe A 10 50,0 UniCredit Soluzione 40 - Classe B 10 31,43% UniCredit Soluzione 70 - Classe A 10 50,0 UniCredit Soluzione 70 - Classe B 10 33,75% UniCredit Soluzione Breve Termine - Classe A 10 50,0 UniCredit Soluzione Breve Termine - Classe B 10 6,25% 16

19

20 Pioneer Investment Management SGRpA Galleria San Carlo, , Milano Tel Fax

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Gennaio 2014

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Gennaio 2014 BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile Gennaio 2014 2 Indice contenuti 1. Integrazione criteri ESG 2. Le strategie SRI di BNPP IP 3. Conclusioni 1. Integrazione dei criteri

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015 Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria Audizione del Direttore dell Agenzia del Demanio Roma, 18 marzo 2015 Indice Audizione presso la Commissione Parlamentare di Vigilanza sull

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

4. L informazione finanziaria e il rapporto tra risparmiatori e intermediari

4. L informazione finanziaria e il rapporto tra risparmiatori e intermediari 4. L informazione finanziaria e il rapporto tra risparmiatori e intermediari Marco Liera Il semestre del silenzio-assenso sul TFR (ossia la prima metà del 2007) doveva rappresentare un occasione non solo

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli