Sistema Ducato e Ducato Portfolio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistema Ducato e Ducato Portfolio"

Transcript

1 Sistema Ducato e Ducato Portfolio Comunicazione ai partecipanti ai Fondi armonizzati appartenenti al Sistema Ducato ed al Fondo di Fondi multicomparto Ducato Portfolio Gentile Cliente, con la presente Monte Paschi Asset Management SGR S.p.A. intende fornirle una dettagliata illustrazione delle modifiche regolamentari attraverso cui verrà razionalizzata la gamma prodotti attualmente in essere, con l obiettivo di migliorare la qualità del servizio complessivamente prestato. Il processo di revisione dell offerta descritto nella presente comunicazione si articola in due distinte iniziative. 1. La società scrivente darà vita ad un nuovo sistema di fondi armonizzati ( Sistema Ducato Etico ) al cui interno troveranno spazio quei prodotti che investono in strumenti finanziari di emittenti socialmente responsabili, che operano in una logica di sviluppo sostenibile e/o che presentano finalità o modalità gestionali riconducibili ad una più ampia accezione etica. 2. La società scrivente provvederà poi ad incorporare attraverso un operazione di fusione alcuni Fondi armonizzati appartenenti al Sistema Ducato ed alcuni Comparti di Ducato Portfolio Fondo di Fondi. Tale operazione si tradurrà, per il Sistema Ducato, in una revisione dello schema regolamentare vigente e, per Ducato Portfolio, nell adozione di un nuovo regolamento unico semplificato, secondo lo schema emanato dalla Banca d Italia il 28 novembre Con l occasione, il regolamento di alcuni fondi appartenenti al Sistema Ducato ed il regolamento di gestione di Ducato Portfolio, verranno innovati per tener conto di alcune altre modifiche, non soggette peraltro (come le precedenti) a sospensiva di 180 giorni. L avvio del Sistema Ducato Etico e l entrata in vigore delle modifiche regolamentari del Sistema Ducato e di Ducato Portfolio - che non implicano alcuna condizione sospensiva - vedranno la luce in data 1 ottobre L operazione di fusione per incorporazione di alcuni fondi del Sistema Ducato e di alcuni comparti di Ducato Portfolio avrà invece efficacia a far tempo dal 25 marzo In considerazione della complessità dell operazione di seguito descritta, è stato previsto un indice per facilitare la consultazione del documento e sono state inserite tabelle, esempi e note esplicative al fine di rendere più semplici e comprensibili gli argomenti trattati. Naturalmente, qualora necessitasse di approfondire i dettagli di questa iniziativa, non esiti a contattare la Sua banca per qualsiasi chiarimento.

2

3 Sommario 1. Iniziative in vigore dal 1 ottobre Lancio del Sistema Ducato Etico Sistema Ducato Modifiche al regolamento di gestione Modifiche al Prospetto Informativo Ducato Portfolio Modifiche al regolamento di gestione Modifiche al Prospetto Informativo 5 2. Iniziative in vigore dal 25 marzo Operazioni di Fusione Criteri sottostanti la fusione Rapporto di concambio Certificati fisici Obiettivi della fusione Vantaggi della fusione Sistema Ducato: Sintesi dell operazione di fusione Caratteristiche dei prodotti coinvolti nella fusione Ducato Flex 60 in Ducato Flex Ducato Geo Europa Crescita in Ducato Geo Europa Alto Potenziale Ducato Geo Europa Valore in Ducato Geo Europa Alto Potenziale Ducato Geo America Blue Chips in Ducato Geo America Ducato Geo America Crescita in Ducato Geo America Small Caps Ducato Geo America Valore in Ducato Geo America Small Caps Ducato Geo Europa Est in Ducato Geo Paesi Emergenti Ducato Geo America Latina in Ducato Geo Paesi Emergenti Ducato Geo Globale Crescita in Ducato Geo Globale Small Caps Ducato Geo Globale Valore in Ducato Geo Globale Small Caps Ducato Set Tecnologia in Ducato Set Industria in Ducato Set Finanza in Ducato Set Energia in Ducato Set Materie Prime in Ducato Set Consumi in Ducato Set Consumi in Ducato Set Farmaceutico in Ducato Set Telecomunicazioni in Ducato Set Servizi in Modifiche regolamentari Parte Generale Denominazione e politica d investimento dei Fondi Modalità di partecipazione ai Fondi Ducato Portfolio Sintesi dell operazione di fusione Caratteristiche dei prodotti coinvolti nella fusione D. Portfolio Capital Plus in D. Portfolio Equity D. Portfolio High Tech in D. Portfolio Global Equity D. Portfolio Mega Trends in D. Portfolio Global Equity D. Portfolio Commodity in D. Portfolio Global Equity D. Portfolio Small Caps in D. Portfolio Global Equity Modifiche regolamentari Parte Generale Denominazione e politiche d investimento dei Comparti Oneri a carico dei Partecipanti e dei Comparti Disposizioni in materia di determinazione del valore complessivo netto del Fondo, scritture contabili e foro competente Altre informazioni utili

4 1. Iniziative in vigore dal 1 ottobre Lancio del Sistema Ducato Etico Monte Paschi Asset Management (di seguito la SGR ) rafforza la sua presenza nell ambito degli investimenti socialmente responsabili e, in data 1 ottobre 2004 istituirà un nuovo sistema di Fondi ( Sistema Ducato Etico ) dedicato a prodotti etici. Tale operazione avrà luogo per effetto dello scorporo, dal testo regolamentare vigente del Sistema Ducato, dei due Fondi etici già esistenti (Ducato Etico Globale e Ducato Etico Civita) e del loro inserimento nel nuovo autonomo regolamento di Fondi armonizzati appartenenti al Sistema Ducato Etico, recante disposizioni di carattere generale conformi a quelle contenute nel regolamento di Fondi appartenenti al Sistema Ducato. I due Fondi etici esistenti cambieranno denominazione: Ducato Etico Globale diventerà Ducato Etico Geo e Ducato Etico Civita diventerà Ducato Etico Flex Civita. Con l occasione ed a completamento della gamma prodotti offerta dalla SGR sarà lanciato un Fondo obbligazionario etico, denominato Ducato Etico Fix, istituito dal Consiglio di Amministrazione della SGR con delibera del 28 ottobre 2003, le cui caratteristiche sono di seguito descritte. DUCATO ETICO FIX Il Fondo è di tipo obbligazionario. Il Fondo è investito in strumenti finanziari di natura obbligazionaria governativa e non, ad alto e basso merito di credito, con esclusione di azioni e derivati su azioni. Gli emittenti di tali strumenti finanziari sono entità sovrane, organismi sovranazionali ed emittenti societari, che si distinguono per la capacità di generare valore con una gestione trasparente, caratterizzata da e finalizzata ad uno sviluppo economico sostenibile. Grado di rischio: medio. 1.2 Sistema Ducato MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE Di seguito si dettagliano le modifiche, che entreranno in vigore in data 1 ottobre 2004 (in quanto non soggette a sospensiva di 180 giorni) e che saranno introdotte mediante Foglio aggiuntivo al regolamento vigente. Variazione della periodicità del calcolo del valore della quota, mediante la specificazione che tale calcolo non viene effettuato nei giorni di festività nazionale. Variazione degli importi minimi di sottoscrizione iniziale da Euro a Euro del Fondo Ducato Fix Liquidità. Abolizione della possibilità di effettuare PAC, investimenti programmati e rimborsi programmati relativamente al Fondo Ducato Fix Liquidità. Inserimento di un espresso divieto, per la clientela non istituzionale, di impartire ordini di sottoscrizione, switch e rimborso a mezzo telefax, da indirizzarsi a codesta SGR, al fine di evitare possibili operazioni di fund trading. Infatti la ratio di tale modifica è da ravvisarsi nella volontà della SGR di rafforzare quanto più possibile i presidi a tutela del rispetto del principio di equo trattamento tra singoli Partecipanti. Si è inoltre stabilito di posticipare di un giorno (più precisamente a T+1, ove T è il giorno di ricezione della domanda) il giorno di riferimento dei Fondi Ducato Geo Asia e Ducato Geo Giappone, a causa del fuso orario anticipato rispetto a quello italiano, a tutela del rispetto del principio di equo trattamento tra singoli Partecipanti. È stato reso permanente l abbassamento delle aliquote della commissione di incentivo (trattasi di variazione migliorativa a favore dei Partecipanti), già introdotto tramite agevolazione finanziaria, avente efficacia dal 1 agosto 2003, adottata mediante Supplemento al Prospetto Informativo MODIFICHE AL PROSPETTO INFORMATIVO B) Informazioni sull investimento 6. Come si può valutare l investimento? Si informano i partecipanti che sono stati modificati i benchmark di alcuni Fondi. FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO Ducato Fix Liquidità Ducato Fix Monetario Ducato Fix Euro TV Ducato Fix Euro BT Ducato Fix Euro MT Ducato Fix Dollaro Ducato Fix Yen Ducato Fix Globale Ducato Fix Alto Potenziale Ducato Fix Rendita* Ducato Mix 25 Ducato Mix 50 Ducato Mix 75 Ducato Geo Europa Alto Potenziale* Ducato Geo America Latina* Ducato Geo Paesi Emergenti* NUOVO BENCHMARK 90% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) 90% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) 60% Merrill Lynch Euro Currency Libid Overnight (3) 20% JP Morgan EMU Government Bond 1-3 yrs (4) 10% Merrill Lynch EMU Corporate Large Cap 1-3 yrs (5) 40% JP Morgan EMU Government Bond 1-3 yrs (4) 10% Merrill Lynch EMU Corporate Large Cap 1-3 yrs (5) 40% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) 80% JP Morgan EMU Government Bond (6) 10% Merrill Lynch EMU Corporate Large Cap 1-3 yrs (5) 90% JP Morgan US Government Bond (7) 80% JP Morgan Japan Government Bond (8) 10% Merrill Lynch Japan Corporate 1-3 yrs (9) 70% JP Morgan Government Bond Broad (10) 10% Merrill Lynch EMU Corporate Large Cap 1-3 yrs (5) 10% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) 90% Merrill Lynch European Currency High Yield Constrained (12) 10% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) 30% JP Morgan Government Bond Broad (10) 20% Merrill Lynch EMU Corporate Large Cap (11) 20% Merrill Lynch European Currency High Yield (BB-B) Rated Constrained (13) 20% JP Morgan EMBI Global Diversified (14) 10% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) 25% MSCI World (17) 15% JP Morgan EMU Government Bond 1-3 yrs (4) 10% Merrill Lynch EMU Corporate Large Cap 1-3 yrs (5) 40% JP Morgan Government Bond Broad (10) 50% MSCI World (17) 30% JP Morgan EMU Government Bond 1-3 yrs (4) 10% Merrill Lynch EMU Corporate Large Cap 1-3 yrs (5) 70% MSCI World (17) 30% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) 60% Deutsche Boerse Technology All Share (25) 15% Numtel (26) 15% Nouveau Marché (27) 10% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) 90% MSCI Emerging Markets Latin America (34) 10% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) 90% MSCI Emerging Markets (40) 10% Merrill Lynch Euro Government Bill (1) *Per questi fondi la modifica riguarda unicamente la denominazione di uno degli indici che costituiscono il benchmark 01. Indice rappresentativo dei titoli di Stato a breve termine emessi da governi dell area Euro. 02. Indice rappresentativo dei titoli obbligazionari societari, a tasso variabile, ad elevato merito creditizio e capitalizzazione, denominati in divise dell area Euro. 4

5 03. Indice rappresentativo del ritorno di un investimento in Euro in depositi overnight (a brevissimo termine). 04. Indice rappresentativo dei titoli di Stato a tasso fisso emessi da governi dell area Euro, aventi vita residua compresa fra 1 e 3 anni. 05. Indice rappresentativo dei titoli obbligazionari societari ad elevato merito creditizio e capitalizzazione, denominati in divise dell area Euro, aventi vita residua compresa fra 1 e 3 anni. 06. Indice rappresentativo dei titoli di Stato a tasso fisso emessi da governi aderenti all Euro. 07. Indice rappresentativo dei titoli di Stato a tasso fisso emessi dal governo statunitense. 08. Indice rappresentativo dei titoli di Stato a tasso fisso emessi dal governo giapponese. 09. Indice rappresentativo dei titoli obbligazionari societari ad elevato merito creditizio e capitalizzazione, denominati in Yen, aventi vita residua compresa fra 1 e 3 anni. 10. Indice rappresentativo dei titoli di Stato a tasso fisso emessi dai principali Paesi sviluppati. 11. Indice rappresentativo dei titoli obbligazionari societari ad elevato merito creditizio e capitalizzazione, denominati in divise dell area Euro. 12. Indice rappresentativo dei titoli obbligazionari societari a ridotto merito creditizio, denominati in divise europee. 13. Indice rappresentativo dei titoli obbligazionari societari a ridotto merito creditizio (rating S&P compreso tra BB e B), denominati in divise europee. 14. Indice rappresentativo dei titoli obbligazionari di emittenti governativi e di entità semi-governative di Paesi Emergenti, denominati in Dollari USA. 25. Indice rappresentativo dei titoli azionari quotati al Neuer Markt tedesco. 26. Indice rappresentativo dei titoli azionari quotati al Nuovo Mercato italiano. 27. Indice rappresentativo dei titoli azionari quotati al Nouveau Marché francese. 34. Indice rappresentativo dei titoli azionari di Paesi Emergenti latino americani. 40. Indice rappresentativo dei titoli azionari di Paesi Emergenti. Parte generale Di seguito si dettagliano le ulteriori modifiche, apportate al Prospetto Informativo vigente e destinate ad entrare in vigore in data 1 ottobre 2004 (in quanto non soggette a sospensiva di 180 giorni) mediante Nuovo Prospetto Informativo. Variazione degli importi minimi di sottoscrizione iniziale da Euro a Euro del Fondo Ducato Fix Liquidità. Abolizione della possibilità di effettuare PAC, investimenti programmati e rimborsi programmati relativamente al Fondo Ducato Fix Liquidità. Inserimento di un espresso divieto, per la clientela non istituzionale, di impartire ordini di sottoscrizione, switch e rimborso a mezzo telefax, da indirizzarsi a codesta SGR, al fine di evitare possibili operazioni di fund trading. Infatti la ratio di tale modifica è da ravvisarsi nella volontà della SGR di rafforzare quanto più possibile i presidi a tutela del rispetto del principio di equo trattamento tra singoli Partecipanti. Si è inoltre stabilito di posticipare di un giorno (più precisamente a T+1, ove T è il giorno di ricezione della domanda) il giorno di riferimento dei Fondi Ducato Geo Asia e Ducato Geo Giappone, a causa del fuso orario anticipato rispetto a quello italiano, a tutela del rispetto del principio di equo trattamento tra singoli Partecipanti. È stato reso permanente l abbassamento delle aliquote della commissione di incentivo (trattasi di variazione migliorativa a favore dei Partecipanti), già introdotto tramite agevolazione finanziaria, avente efficacia dal 1 agosto 2003, adottata mediante Supplemento al Prospetto Informativo. Variazione, in senso estensivo dell agevolazione di cui al 8 del Prospetto. Si tratta di un estensione, senza più limiti di importo, dell'agevolazione già riconosciuta ai dipendenti e ai promotori che trovava applicazione per sottoscrizioni fino a euro per anno solare, mentre per gli importi eccedenti prevedeva una riduzione del 50% delle commissioni. Con l entrata in vigore del presente documento, i Fondi Ducato Etico Civita e Ducato Etico Globale sono da considerarsi espunti dal Prospetto Informativo del Sistema Ducato, in quanto inseriti nel Nuovo Prospetto Informativo del Sistema Ducato Etico e gli stessi assumeranno la nuova denominazione Ducato Etico Flex Civita e Ducato Etico Geo. 1.3 Ducato Portfolio MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE Di seguito si dettagliano le modifiche, apportate al Regolamento di Gestione vigente e destinate ad entrare in vigore in data 1 ottobre 2004, mediante un Foglio Aggiuntivo al Regolamento. Variazione della periodicità del calcolo del valore della quota, mediante la specificazione che tale calcolo non viene effettuato nei giorni di festività nazionale. Inserimento di un espresso divieto, per la clientela non istituzionale, di impartire ordini di sottoscrizione, switch e rimborso a mezzo telefax, da indirizzarsi a codesta SGR, al fine di evitare possibili operazioni di fund trading. Infatti la ratio di tale modifica è da ravvisarsi nella volontà della SGR di rafforzare quanto più possibile i presidi a tutela del rispetto del principio di equo trattamento tra singoli Partecipanti MODIFICHE AL PROSPETTO INFORMATIVO Di seguito si dettagliano le modifiche, apportate al Prospetto Informativo vigente e destinate ad entrare in vigore in data 1 ottobre 2004, mediante un Supplemento al Prospetto Informativo. Inserimento di un espresso divieto, per la clientela non istituzionale, di impartire ordini di sottoscrizione, switch e rimborso a mezzo telefax, da indirizzarsi a codesta SGR, al fine di evitare possibili operazioni di fund trading. Infatti la ratio di tale modifica è da ravvisarsi nella volontà della SGR di rafforzare quanto più possibile i presidi a tutela del rispetto del principio di equo trattamento tra singoli Partecipanti. Variazione, in senso estensivo dell agevolazione di cui al 8 del Prospetto. Si tratta di un estensione, senza più limiti di importo, dell'agevolazione già riconosciuta ai dipendenti e ai promotori che trovava applicazione per sottoscrizioni fino a euro per anno solare, mentre per gli importi eccedenti prevedeva una riduzione del 50% delle commissioni. 5

6 2. Iniziative in vigore dal 25 marzo Operazioni di Fusione A decorrere dal 25 marzo 2005, sono previste fusioni per incorporazione sia dei Fondi comuni di investimento mobiliare armonizzati di diritto italiano di tipo aperto appartenenti al Sistema Ducato sia dei Comparti del Fondo comune di investimento mobiliare aperto multicomparto, specializzato nell investimento in parti di OICR Ducato Portfolio CRITERI SOTTOSTANTI LA FUSIONE Nell individuazione dei Fondi/Comparti incorporanti, si è tenuto conto dei seguenti criteri: caratteristiche del Fondo/Comparto incorporante più simili a quello del Fondo/Comparto incorporando; dimensione del patrimonio del Fondo/Comparto incorporante rispetto a quello del Fondo/Comparto incorporando, selezionando i Fondi/Comparti con la massa gestita di ammontare più elevato; le politiche d investimento attualmente vigenti di ciascun Fondo/Comparto interessato da ogni singola operazione di fusione presentano un elevato grado di compatibilità in ordine al profilo di rischio/rendimento e in termini di orizzonte temporale degli investimenti RAPPORTO DI CONCAMBIO Le attività detenute dal Fondo/Comparto incorporato saranno trasferite al Fondo/Comparto incorporante il giorno stabilito per l efficacia della fusione. Il criterio per la determinazione del rapporto di concambio sarà quello patrimoniale, basato sul confronto (rapporto di concambio) tra il valore unitario della quota del Fondo/Comparto incorporando e quella del Fondo/Comparto incorporante entrambe riferite al giorno precedente a quello di efficacia della fusione. Il numero di quote del Fondo/Comparto incorporante spettante a ciascun Partecipante del Fondo/Comparto incorporando risulterà dall applicazione del rapporto di concambio al numero di quote del Fondo/Comparto incorporando possedute da ciascun Partecipante. Il valore delle quote da attribuire sarà pari al valore patrimoniale delle quote dei Fondi/Comparti interessati, determinati in base a quanto previsto dalle vigenti disposizioni emanate dall Organo di Vigilanza, alla data di efficacia della fusione. Eventuali eccedenze, risultanti dall applicazione del rapporto di concambio, verranno attribuite al Fondo/Comparto CERTIFICATI FISICI I possessori di certificati fisici rappresentativi delle quote di tutti i prodotti interessati dalla fusione potranno presentarli per l annullamento e la sostituzione, a decorrere dal 25 marzo 2005, presso Monte Paschi Asset Management SGR S.p.A. Viale Liberazione Milano, o le dipendenze dei soggetti incaricati del collocamento OBIETTIVI DELLA FUSIONE Obiettivo dell operazione, che interesserà i prodotti di cui alle tabelle di seguito riportate, è realizzare un maggiore livello di efficienza, facendo leva sulle economie di scala e sulla conseguente ottimizzazione delle risorse dedicate al processo produttivo del risparmio gestito; elementi che contribuiranno altresì al conseguimento di risparmi di spesa. Inoltre, l aumento delle masse gestite conseguenti alle operazioni di fusione consentirà di superare problemi connessi con la gestione di taluni Fondi/Comparti che, anche in conseguenza dell andamento dei mercati, hanno attualmente patrimoni di dimensioni tali da rendere problematico il raggiungimento degli scopi previsti. In particolare, attraverso la diminuzione del numero dei Fondi/Comparti gestiti, la SGR si prefigge di ridurre i costi inerenti ai flussi informativi, di razionalizzare i flussi finanziari nonché di diminuire gli adempimenti finalizzati al calcolo del NAV e delle quote di partecipazione, contenendo, quanto più possibile, le spese a carico dei Fondi/Comparti stessi (e indirettamente a carico dei Partecipanti), sia per effetto dell aumento delle masse gestite, sia per la minor incidenza dei costi fissi. Tutto quanto precede non diminuirà l efficacia dell offerta commerciale della SGR, ma permetterà di offrire prodotti sempre più rispondenti alle esigenze della clientela, secondo le più recenti tendenze di mercato VANTAGGI DELLA FUSIONE Mediante le prospettate operazioni sui Fondi/Comparti si potranno conseguire taluni vantaggi per i Partecipanti. Per effetto delle fusioni si realizzerà, infatti, un aumento del patrimonio di pertinenza dei Fondi/Comparti incorporanti. L aumento della massa gestita faciliterà, da un lato, una maggiore diversificazione degli investimenti, con una conseguente diminuzione del rischio, e dall altro, comporterà un attenuazione degli oneri a carico dei Fondi/Comparti - e quindi indirettamente a carico degli stessi Partecipanti. Si prevede infatti che la possibilità di impartire ordini di acquisto per ammontari più elevati consentirà di ottenere sia condizioni più favorevoli da parte delle società terze per la negoziazione degli strumenti finanziari oggetto di investimento, sia una riduzione dell incidenza dei costi fissi. In termini più generali, la diminuzione del numero di Fondi/Comparti gestiti consentirà alla SGR di prestare un servizio più efficiente sia dal punto di vista strettamente gestorio, sia da quello amministrativocontabile; dell auspicato miglioramento dell efficienza gestionale e amministrativa della SGR beneficeranno gli stessi Partecipanti ai Fondi/Comparti in quanto potranno fruire di un servizio di qualità più elevata. Al fine di dare concreta attuazione al processo di razionalizzazione dell intera gamma dei prodotti offerti, in occasione della fusione tra Fondi/Comparti e della contestuale adozione dei nuovi regolamenti verranno introdotte le modifiche di seguito dettagliate. 2.2 Sistema Ducato SINTESI DELL OPERAZIONE DI FUSIONE A decorrere dal 25 marzo 2005, sono previste le fusioni per incorporazione dei seguenti Fondi appartenenti al Sistema Ducato. Ducato Flex 60 in Ducato Flex 30; Ducato Geo Europa Crescita in Ducato Geo Europa Alto Potenziale; Ducato Geo Europa Valore in Ducato Geo Europa Alto Potenziale; Ducato Geo America Crescita in Ducato Geo America Small Caps (ridenominato Ducato Geo America Alto Potenziale cfr ); 6

7 Ducato Geo America Valore in Ducato Geo America Small Caps (ridenominato Ducato Geo America Alto Potenziale cfr ); Ducato Geo America Blue Chips in Ducato Geo America; Ducato Geo Europa Est in Ducato Geo Paesi Emergenti; Ducato Geo America Latina in Ducato Geo Paesi Emergenti; Ducato Geo Globale Crescita in Ducato Geo Globale Small Caps (ridenominato Ducato Geo Globale Alto Potenziale cfr ); Ducato Geo Globale Valore in Ducato Geo Globale Small Caps (ridenominato Ducato Geo Globale Alto Potenziale cfr ); Ducato Set Tecnologia in ; Ducato Set Industria in ; Ducato Set Finanza in ; Ducato Set Energia in ; Ducato Set Materie Prime in ; Ducato Set Consumi in ; Ducato Set Consumi in ; Ducato Set Farmaceutico in ; Ducato Set Telecomunicazioni in ; Ducato Set Servizi in. GAMMA ATTUALE N Fondo Nuove Categorie Assogestioni (al 1 luglio 2003) Fondi Liquidità 01 Ducato Fix Liquidità Liquidità Area Euro 02 Ducato Fix Monetario Liquidità Area Euro Fondi Obbligazionari 03 Ducato Fix Euro TV Obbligazionario Euro Governativo BT 04 Ducato Fix Euro BT Obbligazionario Euro Governativo BT 05 Ducato Fix Euro MT Obbligazionario Euro Governativo M/L T 06 Ducato Fix Globale Obbligazionario Internazionale Govern. 07 Ducato Fix Dollaro Obbligazionario Dollaro Govern. M/L T 08 Ducato Fix Yen Obbligazionario Yen 09 Ducato Fix Emergenti Obbligazionario Paesi Emergenti 10 Ducato Fix Imprese Obbligaz. Euro Corp. Invest. Grade 11 Ducato Fix Rendita Obbligazionario Flessibile 12 Ducato Fix Alto Potenziale Obbligazionario Euro High Yield 13 Ducato Fix Convertibili Obbligazionario Altre Specializ. Fondi Bilanciati e Flessibili 14 Ducato Mix 25 Bilanciato Obbligazionario 15 Ducato Mix 50 Bilanciato Bilanciato 16 Ducato Mix 75 Bilanciato Azionario 17 Ducato Flex 30 Flessibile 18 Ducato Flex 60 Flessibile 19 Ducato Flex 100 Flessibile Fondi Azionari Geografici 20 Ducato Geo Italia Azionario Italia 21 Ducato Geo Europa Azionario Europa 22 Ducato Geo Europa Crescita Azionario Europa 23 Ducato Geo Europa Valore Azionario Europa 24 Ducato Geo Europa Blue Chips Azionario Europa 25 Ducato Geo Europa Small Caps Azionario Europa 26 Ducato Geo Europa Alto Potenziale Azionario Europa 27 Ducato Geo America Azionario America 28 Ducato Geo America Crescita Azionario America 29 Ducato Geo America Valore Azionario America 30 Ducato Geo America Blue Chips Azionario America 31 Ducato Geo America Small Caps Azionario America 32 Ducato Geo Asia Azionario Pacifico 33 Ducato Geo Giappone Azionario Pacifico 34 Ducato Geo Europa Est Azionario Paesi Emergenti 35 Ducato Geo America Latina Azionario Paesi Emergenti 36 Ducato Geo Paesi Emergenti Azionario Paesi Emergenti 37 Ducato Geo Globale Azionario Internazionale 38 Ducato Geo Globale Crescita Azionario Internazionale 39 Ducato Geo Globale Valore Azionario Internazionale 40 Ducato Geo Globale Selezione Azionario Internazionale 41 Ducato Geo Globale Small Caps Azionario Internazionale 42 Azionario Internazionale Fondi Azionari Settoriali 43 Ducato Set Tecnologia Azionario Informatica 44 Ducato Set Industria Azionario Industria 45 Ducato Set Finanza Azionario Finanza 46 Ducato Set Energia Azionario Energia e Materie Prime 47 Ducato Set Materie Prime Azionario Energia e Materie Prime 48 Ducato Set Consumi Azionario Beni di Consumo 49 Ducato Set Consumi Azionario Beni di Consumo 50 Ducato Set Farmaceutico Azionario Salute 51 Ducato Set Telecomunicazioni Azionario Servizi di Telecomunicazione 52 Ducato Set Servizi Azionario Servizi di Pubblica Utilità 53 Ducato Set Immobiliare Azionario Altri Settori 7 NUOVA GAMMA N Fondo Categorie Assogestioni (al 25 marzo 2005) Fondi Liquidità 01 Ducato Fix Liquidità Liquidità Area Euro 02 Ducato Fix Monetario Liquidità Area Euro Fondi Obbligazionari 03 Ducato Fix Euro TV Obbligazionario Euro Governativo BT 04 Ducato Fix Euro BT Obbligazionario Euro Governativo BT 05 Ducato Fix Euro MT Obbligazionario Euro Governativo M/L T 06 Ducato Fix Globale Obbligazionario Internazionale Govern. 07 Ducato Fix Dollaro Obbligazionario Dollaro Govern. M/L T 08 Ducato Fix Yen Obbligazionario Yen 09 Ducato Fix Emergenti Obbligazionario Paesi Emergenti 10 Ducato Fix Imprese Obbligaz. Euro Corporate Invest.Grade 11 Ducato Fix Rendita Obbligazionario Flessibile 12 Ducato Fix Alto Potenziale Obbligazionario Euro High Yield 13 Ducato Fix Convertibili Obbligazionario Altre Specializ. Fondi Bilanciati e Flessibili 14 Ducato Mix 25 Bilanciato Obbligazionario 15 Ducato Mix 50 Bilanciato Bilanciato 16 Ducato Mix 75 Bilanciato Azionario 17 Ducato Flex 30 Flessibile Fuso in Ducato Flex Ducato Flex 100 Flessibile Fondi Azionari Geografici 19 Ducato Geo Italia Azionario Italia 20 Ducato Geo Europa Azionario Europa Fuso in Ducato Geo Europa Alto Potenziale Fuso in Ducato Geo Europa Alto Potenziale 21 Ducato Geo Euro Blue Chips* Azionario Euro 22 Ducato Geo Europa PMI* Azionario Europa 23 Ducato Geo Europa Alto Potenziale Azionario Europa 24 Ducato Geo America Azionario America Fuso in Ducato Geo America Alto Potenziale (ex Geo America Small Caps) Fuso in Ducato Geo America Alto Potenziale (ex Geo America Small Caps) Fuso in Ducato Geo America 25 Ducato Geo America Alto Potenziale* Azionario America 26 Ducato Geo Asia Azionario Pacifico 27 Ducato Geo Giappone Azionario Pacifico Fuso in Ducato Geo Paesi Emergenti Fuso in Ducato Geo Paesi Emergenti 28 Ducato Geo Paesi Emergenti Azionario Paesi Emergenti 29 Ducato Geo Globale Azionario Internazionale Fuso in Ducato Geo Globale Alto Potenziale (ex Geo Globale Small Caps) Fuso in Ducato Geo Globale Alto Potenziale (ex Geo Globale Small Caps) 30 Ducato Geo Globale Selezione Azionario Internazionale 31 Ducato Geo Globale Alto Potenziale* Azionario Internazionale 32 Azionario Internazionale Fondi Azionari Settoriali Fuso in Fuso in Fuso in Fuso in Fuso in Fuso in Fuso in Fuso in Fuso in Fuso in 33 Ducato Immobiliare* Azionario Altri Settori *nuova denonominazione

8 2.2.2 CARATTERISTICHE DEI PRODOTTI COINVOLTI NELLA FUSIONE DUCATO FLEX 60 IN DUCATO FLEX 30 Ducato Flex 60 Ducato Flex 30 Ducato Flex 30 Caratteristiche: il Fondo è di tipo flessibile. Il patrimonio è investito prevalentemente in strumenti finanziari di natura obbligazionaria ed azionaria, secondo una distribuzione variabile e flessibile del portafoglio. La componente azionaria potrà variare tra lo zero ed l 80% del totale dell attivo del Fondo. Caratteristiche: il Fondo è di tipo flessibile. Il patrimonio è investito prevalentemente in strumenti finanziari di natura obbligazionaria ed azionaria, secondo una distribuzione variabile e flessibile del portafoglio. La componente azionaria potrà variare tra lo zero e il 40% del totale dell attivo del Fondo. Grado di rischio: medio-alto propria politica di investimento, fatta eccezione per la duration minima che da 18 mesi si modifica in 1 anno. Grado di rischio: medio-alto DUCATO GEO EUROPA CRESCITA IN DUCATO GEO EUROPA ALTO POTENZIALE Ducato Geo Europa Crescita Ducato Geo Europa Alto Potenziale Ducato Geo Europa Alto Potenziale azionaria di emittenti che mostrino aspettative di elevata crescita nel lungo periodo, senza differenziazione settoriale. Grado di rischio: molto-alto Caratteristiche: il patrimonio del Fondo è investito in strumenti finanziari di natura azionaria, emessi da società quotate con alto potenziale di crescita e di dimensione medio-piccola. azionaria, selezionati in funzione di scelte di stile (growth e value), di capitalizzazione (small, medium e large cap), di rotazione settoriale e di valuta DUCATO GEO EUROPA VALORE IN DUCATO GEO EUROPA ALTO POTENZIALE Ducato Geo Europa Valore Ducato Geo Europa Alto Potenziale Ducato Geo Europa Alto Potenziale azionaria che mostrino opportunità di profitto in base ad indicatori di analisi fondamentale, senza differenziazione settoriale. Caratteristiche: il patrimonio del Fondo è investito in strumenti finanziari di natura azionaria, emessi da società quotate con alto potenziale di crescita e di dimensione medio-piccola. Caratteristiche: Il Fondo è di tipo azionario. Il patrimonio azionaria, selezionati in funzione di scelte di stile (growth e value), di capitalizzazione (small, medium e large cap), di rotazione settoriale e di valuta DUCATO GEO AMERICA BLUE CHIPS IN DUCATO GEO AMERICA Ducato Geo America Blue Chips Ducato Geo America Ducato Geo America azionaria di emittenti a capitalizzazione elevata che mostrino aspettative di crescita nel lungo periodo, senza differenziazione settoriale. azionaria, emessi da società quotate. propria politica di investimento, fatta eccezione per l orizzonte DUCATO GEO AMERICA CRESCITA IN DUCATO GEO AMERICA SMALL CAPS (ridenominato Ducato Geo America Alto Potenziale cfr ) Ducato Geo America Crescita Ducato Geo America Small Caps Ducato Geo America Alto Potenziale azionaria di emittenti che mostrino aspettative di elevata crescita nel lungo periodo, senza differenziazione settoriale. azionaria di emittenti con dimensioni patrimoniali limitate che mostrino aspettative di elevata crescita. azionaria, selezionati in funzione di scelte di stile (growth e value), di capitalizzazione (small, medium e large cap), di rotazione settoriale e di valuta. 8

9 DUCATO GEO AMERICA VALORE IN DUCATO GEO AMERICA SMALL CAPS (ridenominato Ducato Geo America Alto Potenziale cfr ) Ducato Geo America Valore Ducato Geo America Small Caps Ducato Geo America Alto Potenziale azionaria che mostrino opportunità di profitto in base ad indicatori di analisi fondamentale, senza differenziazione settoriale. azionaria di emittenti con dimensioni patrimoniali limitate che mostrino aspettative di elevata crescita. Caratteristiche: Il Fondo è di tipo azionario. Il patrimonio azionaria, selezionati in funzione di scelte di stile (growth e value), di capitalizzazione (small, medium e large cap), di rotazione settoriale e di valuta DUCATO GEO EUROPA EST IN DUCATO GEO PAESI EMERGENTI Ducato Geo Europa Est Ducato Geo Paesi Emergenti Ducato Geo Paesi Emergenti azionaria di emittenti dei paesi emergenti. Gli investimenti sono effettuati prevalentemente in strumenti finanziari quotati nei mercati azionari dei paesi emergenti europei e mediorientali e di emittenti europei e mediorientali quotati in altri mercati regolamentati. azionaria di società quotate nei mercati dei paesi ad elevato tasso di sviluppo economico. Gli investimenti sono effettuati prevalentemente in strumenti finanziari quotati nei mercati dell Europa orientale, dell Asia, dell America Latina e dell Africa e di emittenti dell Europa orientale, dell Asia, dell America Latina e dell Africa quotati in altri mercati regolamentati. Caratteristiche: mantiene inalterata la propria politica di investimento DUCATO GEO AMERICA LATINA IN DUCATO GEO PAESI EMERGENTI Ducato Geo America Latina Ducato Geo Paesi Emergenti Ducato Geo Paesi Emergenti azionaria emessi da società quotate. Gli investimenti sono effettuati prevalentemente in strumenti finanziari quotati nei mercati dell America Latina e di emittenti dell America Latina quotati in altri mercati regolamentati. azionaria di società quotate nei mercati dei paesi ad elevato tasso di sviluppo economico. Gli investimenti sono effettuati prevalentemente in strumenti finanziari quotati nei mercati dell Europa orientale, dell Asia, dell America Latina e dell Africa e di emittenti dell Europa orientale, dell Asia, dell America Latina e dell Africa quotati in altri mercati regolamentati. Caratteristiche: mantiene inalterata la propria politica di investimento DUCATO GEO GLOBALE CRESCITA IN DUCATO GEO GLOBALE SMALL CAPS (ridenominato Ducato Geo Globale Alto Potenziale cfr ) Ducato Geo Globale Crescita Ducato Geo Globale Small Caps Ducato Geo Globale Alto Potenziale azionaria di emittenti che mostrino aspettative di elevata crescita nel lungo periodo, senza differenziazione settoriale. azionaria di emittenti con dimensioni patrimoniali limitate che mostrino aspettative di elevata crescita. azionaria, selezionati in funzione di scelte di stile (growth e value), di capitalizzazione (small, medium e large cap), di rotazione settoriale e di valuta DUCATO GEO GLOBALE VALORE IN DUCATO GEO GLOBALE SMALL CAPS (ridenominato Ducato Geo Globale Alto Potenziale cfr ) Ducato Geo Globale Valore Ducato Geo Globale Small Caps Ducato Geo Globale Alto Potenziale azionaria che mostrino opportunità di profitto, in base ad indicatori di analisi fondamentale, senza differenziazione settoriale. azionaria di emittenti con dimensioni patrimoniali limitate che mostrino aspettative di elevata crescita. azionaria, selezionati in funzione di scelte di stile (growth e value), di capitalizzazione (small, medium e large cap), di rotazione settoriale e di valuta. 9

10 DUCATO SET TECNOLOGIA IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Tecnologia azionaria, emessi da società quotate operanti nei settori legati alla tecnologia DUCATO SET INDUSTRIA IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Industria azionaria, emessi da società quotate operanti nel settore industriale. Grado di rischio:alto DUCATO SET FINANZA IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Finanza azionaria, emessi da società quotate operanti nei settori bancario, finanziario ed assicurativo DUCATO SET ENERGIA IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Energia azionaria, emessi da società quotate operanti nel settore dell energia DUCATO SET MATERIE PRIME IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Materie Prime azionaria, emessi da società quotate operanti nei settori chimico, cartario, costruzioni e materie prime. 10

11 DUCATO SET CONSUMI IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Consumi azionaria, emessi da società quotate operanti nei settori dei beni di consumo durevoli, automobilistico, hotel e ristoranti, media e commercio al dettaglio DUCATO SET CONSUMI IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Consumi azionaria, emessi da società quotate operanti nei settori dei beni di consumo non durevoli, alimentari, tabacco e bevande DUCATO SET FARMACEUTICO IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Farmaceutico azionaria, emessi da società quotate operanti nei settori sanitario, farmaceutico e biotecnologico DUCATO SET TELECOMUNICAZIONI IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Telecomunicazioni azionaria, emessi da società quotate operanti nel settore delle telecomunicazioni DUCATO SET SERVIZI IN DUCATO GEO TENDENZA Ducato Set Servizi azionaria, emessi da società quotate operanti nel settore dei servizi di pubblica utilità. 11

12 2.2.3 MODIFICHE REGOLAMENTARI PARTE GENERALE All esito delle operazioni di fusione, come sopra descritte, Monte Paschi Asset Management SGR S.p.A. continuerà a svolgere le funzioni cumulate di società promotrice e di gestore. Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., con sede legale in Siena, Piazza Salimbeni 3, iscritta al n dell albo delle Banche tenuto dalla Banca d Italia continuerà a svolgere le funzioni di Depositaria dei patrimoni dei Fondi. Gli obiettivi d investimento e gli orizzonti temporali dei Fondi sono stati modificati in modo da permettere al cliente di poter scegliere tra prodotti diversi, ma omogenei quanto a profilo di rischio/rendimento DENOMINAZIONE E POLITICA D INVESTIMENTO DEI FONDI Il Fondo Ducato Geo Europa Blue Chips assumerà la denominazione Ducato Geo Euro Blue Chips e orienterà la propria politica di investimento verso strumenti finanziari quotati nei mercati regolamentati dell Area Euro anche al fine di eliminare il rischio di cambio e ridurre il profilo di rischio. Il Fondo Ducato Geo Europa Small Caps assumerà la denominazione Ducato Geo Europa PMI e amplierà la propria politica di investimento, prevedendo la possibilità di investire anche in strumenti finanziari di imprese di medie dimensioni. Il Fondo Ducato Geo Europa Alto Potenziale muterà parzialmente la propria politica di investimento (cfr e ). Il Fondo Ducato Geo America Small Caps assumerà la denominazione Ducato Geo America Alto Potenziale e modificherà parzialmente la propria politica di investimento (cfr e ) Il Fondo Ducato Geo Globale Small Caps assumerà la denominazione Ducato Geo Globale Alto Potenziale e modificherà parzialmente la propria politica di investimento (cfr e ). Il Fondo Ducato Set Immobiliare muterà la propria denominazione in Ducato Immobiliare. GAMMA ATTUALE N Comparto Nuove Categorie Assogestioni (al 1 luglio 2003) Comparti Obbligazionari 01 D. Portfolio Global Bond Obbligazionario Internazionale Govern. Comparti Bilanciati e Flessibili 02 D. Portfolio Equity 30 Bilanciato Obbligazionario 03 D. Portfolio Equity 50 Bilanciato Bilanciato 04 D. Portfolio Equity 70 Bilanciato Azionario 05 D. Portfolio Capital Plus Bilanciato Bilanciato 06 D. Portfolio Strategy Flessibile Comparti Azionari Geografici e Settoriali 07 D. Portfolio Global Equity Azionario Internazionale 08 D. Portfolio Commodity Azionario Energia e Materie Prime 09 D. Portfolio High Tech Azionario Informatica 10 D. Portfolio Mega Trends Azionario Internazionale 11 D. Portfolio Small Caps Azionario Internazionale MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE AI FONDI Per tutti i Fondi si è provveduto alla modifica della base di calcolo della provvigione di incentivo, ai fini di una più equa ripartizione tra i Partecipanti. Con riguardo al Fondo Ducato Fix Liquidità sono state apportate al vigente regolamento di gestione dei fondi del Sistema Ducato le modifiche concernenti la variazione degli importi minimi di sottoscrizioni successive alla prima (da Euro 250 ad Euro ). Abolizione della possibilità di effettuare operazioni di passaggio programmato relativamente al Fondo Ducato Fix Liquidità. Introduzione di una disposizione in forza della quale la SGR ha facoltà di sospendere per un periodo non superiore ad un mese il diritto di effettuare le operazioni di passaggio tra Fondi oltre a quelle di rimborso, nel caso in cui vengano presentate richieste il cui ammontare in relazione all andamento dei mercati richieda smobilizzi che potrebbero arrecare grave pregiudizio ai Partecipanti. Le richieste presentate nel periodo di sospensione si intendono pervenute ai fini dell operazione di passaggio alla scadenza del periodo stesso. Le uniche modifiche conseguenti alle operazioni di fusione concernenti gli oneri a carico dei Fondi sono quelle che riguardano la fusione del Fondo Ducato Flex 60 in Ducato Flex 30. La vigente commissione di gestione del Fondo incorporando è pari a 1,70% su base annuale, mentre quella del Fondo incorporante è pari a 1,40%. 2.3 Ducato Portfolio SINTESI DELL OPERAZIONE FUSIONE A decorrere dal 25 marzo 2005, sono previste le fusioni per incorporazione dei seguenti Comparti del Fondo Ducato Portfolio. D. Portfolio Capital Plus in D. Portfolio Equity 50; D. Portfolio High Tech in D. Portfolio Global Equity; D. Portfolio Commodity in D. Portfolio Global Equity; D. Portfolio Small Caps in D. Portfolio Global Equity; D. Portfolio Mega Trends in D. Portfolio Global Equity. NUOVA GAMMA N Comparto Nuove Categorie Assogestioni (al 25 marzo 2005) Comparti Obbligazionari 01 D. Portfolio Global Bond Obbligazionario Internazionale Govern. Comparti Bilanciati e Flessibili 02 D. Portfolio Equity 25* Bilanciato Obbligazionario 03 D. Portfolio Equity 50 Bilanciato Bilanciato 04 D. Portfolio Equity 75* Bilanciato Azionario Fuso in D. Portfolio Equity D. Portfolio Flessibile* Flessibile Comparti Azionari Geografici e Settoriali 06 D. Portfolio Global Equity Azionario Internazionale Fuso in D. Portfolio Global Equity Fuso in D. Portfolio Global Equity Fuso in D. Portfolio Global Equity Fuso in D. Portfolio Global Equity *Nuova denominazione 12

13 2.3.2 CARATTERISTICHE DEI PRODOTTI COINVOLTI NELLA FUSIONE D. PORTFOLIO CAPITAL PLUS IN D. PORTFOLIO EQUITY 50 COMPARTO INCORPORATO D. Portfolio Capital Plus COMPARTO INCORPORANTE D. Portfolio Equity 50 D. Portfolio Equity 50 Caratteristiche: politica di investimento volta a perseguire una composizione del portafoglio intorno al 50% in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni e intorno al 50% in parti di OICR specializzati nell investimento in obbligazioni, con ribilanciamento automatico tra le due componenti ogniqualvolta si verifichi un differenziale tra la componente investita in parti di OICR azionari e la componente investita in parti di OICR obbligazionari pari a 10 punti percentuali del patrimonio del Comparto. Grado di rischio: medio-alto Caratteristiche: politica di investimento volta a perseguire una composizione del portafoglio per il 50% in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni e per il 50% in parti di OICR specializzati nell'investimento in obbligazioni. Grado di rischio: medio-alto Caratteristiche: il patrimonio del Comparto è investito in parti di OICR specializzati nell investimento in strumenti finanziari di natura obbligazionaria e/o monetaria ed in parti di OICR specializzati nell investimento in strumenti finanziari di natura azionaria, questi ultimi per un valore massimo pari al 55% del totale dell attivo del Comparto D. PORTFOLIO HIGH TECH IN D. PORTFOLIO GLOBAL EQUITY COMPARTO INCORPORATO D. Portfolio High Tech COMPARTO INCORPORANTE D. Portfolio Global Equity D. Portfolio Global Equity Caratteristiche: Politica di investimento dinamica volta a perseguire una composizione del portafoglio in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni dei settori legati all innovazione tecnologica come, ad esempio, Internet, software, telecomunicazioni, biotecnologie. Caratteristiche: Politica di investimento dinamica volta a perseguire una composizione del portafoglio in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni. Caratteristiche: Mantiene sostanzialmente inalterata la propria politica d investimento D. PORTFOLIO MEGA TRENDS IN D. PORTFOLIO GLOBAL EQUITY COMPARTO INCORPORATO D. Portfolio Mega Trends COMPARTO INCORPORANTE D. Portfolio Global Equity D. Portfolio Global Equity Caratteristiche: politica di investimento globale quanto a settori o mercati, volta a perseguire una composizione del portafoglio in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni, prevedendo che la diversificazione degli investimenti e la specializzazione relativa a determinati settori e/o mercati sia legata a fattori contingenti (quali, ad esempio l innovazione tecnologica o l evoluzione del ciclo economico ovvero l esistenza di condizioni favorevoli per l investimento in determinati paesi o aree geografiche). Caratteristiche: politica di investimento dinamica volta a perseguire una composizione del portafoglio in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni. Caratteristiche: mantiene inalterata la propria politica d investimento D. PORTFOLIO COMMODITY IN D. PORTFOLIO GLOBAL EQUITY COMPARTO INCORPORATO D. Portfolio Commodity COMPARTO INCORPORANTE D. Portfolio Global Equity D. Portfolio Global Equity Caratteristiche: politica di investimento volta a perseguire una composizione del portafoglio in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni legate alle materie prime. Caratteristiche: politica di investimento dinamica volta a perseguire una composizione del portafoglio in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni. Caratteristiche: mantiene inalterata la propria politica d investimento D. PORTFOLIO SMALL CAPS IN D. PORTFOLIO GLOBAL EQUITY COMPARTO INCORPORATO D. Portfolio Small Caps COMPARTO INCORPORANTE D. Portfolio Global Equity D. Portfolio Global Equity Caratteristiche: politica di investimento volta a perseguire una composizione del portafoglio in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni di piccole e medie imprese. Caratteristiche: politica di investimento dinamica volta a perseguire una composizione del portafoglio in parti di OICR specializzati nell investimento in azioni. Caratteristiche: mantiene inalterata la propria politica d investimento. 13

14 2.3.3 MODIFICHE REGOLAMENTARI PARTE GENERALE L introduzione del nuovo schema regolamentare non comporta alcun impatto operativo, ma si propone semplicemente di rendere il documento più snello e di più agevole consultazione. La revisione della gamma prodotti ha reso necessario apportare alcune modifiche alle condizioni contrattualmente sancite dai regolamenti di gestione vigenti, finalizzate all armonizzazione delle condizioni di partecipazione ai diversi prodotti gestiti dalla SGR. La durata di tutti i Comparti incorporandi e incorporanti, coinvolti e non coinvolti dalla fusione - attualmente fissata al 31 dicembre 2100 sarà fissata al 31 dicembre 2050, conformemente alla durata della società prevista dallo statuto di Monte Paschi Asset Management SGR S.p.A.. All esito delle operazioni di fusione, come sopra descritte, Monte Paschi Asset Management SGR S.p.A. continuerà a svolgere le funzioni cumulate di società promotrice e di gestore. Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., con sede legale in Siena, Piazza Salimbeni 3, iscritta al n dell albo delle Banche tenuto dalla Banca d Italia continuerà a svolgere le funzioni di Depositaria dei patrimoni dei Comparti del Fondo. Introduzione di una disposizione in forza della quale la SGR ha facoltà di sospendere per un periodo non superiore ad un mese il diritto di effettuare le operazioni di passaggio tra Fondi oltre a quelle di rimborso, nel caso in cui vengano presentate richieste il cui ammontare in relazione all andamento dei mercati richieda smobilizzi che potrebbero arrecare grave pregiudizio ai Partecipanti. Le richieste presentate nel periodo di sospensione si intendono pervenute ai fini dell operazione di passaggio alla scadenza del periodo stesso. Gli obiettivi d investimento e gli orizzonti temporali dei Comparti sono stati modificati in modo da permettere al cliente di poter scegliere tra prodotti diversi, ma omogenei, quanto a profilo di rischio/rendimento DENOMINAZIONE E POLITICHE D INVESTIMENTO DEI COMPARTI Si precisa che, al fine di razionalizzare l intera gamma dei prodotti offerti, in occasione dell adozione del nuovo regolamento verrà modificata la denominazione di alcuni Comparti non coinvolti nella fusione ai quali saranno altresì apportate talune limitate modifiche alla politica di investimento. In particolare: il Comparto D. Portfolio Equity 30 assumerà la denominazione D. Portfolio Equity 25, mantenendo sostanzialmente invariata la politica di investimento, nonostante una lieve riduzione del profilo di rischio (diminuzione, in termini percentuali, della componente di OICR azionari); il Comparto D. Portfolio Equity 70 assumerà la denominazione D. Portfolio Equity 75, mantenendo sostanzialmente invariata la politica di investimento, nonostante un lieve aumento del profilo di rischio (aumento, in termini percentuali, della componente di OICR azionari); il Comparto D. Portfolio Strategy assumerà la denominazione D. Portfolio Flessibile, mantenendo sostanzialmente invariata la politica di investimento, nonostante un lieve aumento del profilo di rischio (aumento, in termini percentuali, della componente di OICR azionari); il Comparto D. Portfolio Global Bond manterrà inalterata la propria denominazione e fatti salvi alcuni adeguamenti di carattere formale - la vigente politica di investimento. Considerato che le politiche di investimento dei Comparti esistenti sono state riformulate, ma le variazioni apportate non risultano avere portata rilevante o sostanziale, si rimanda per una lettura ed un esame analitico delle stesse al testo del regolamento di gestione semplificato ONERI A CARICO DEI PARTECIPANTI E DEI COMPARTI Conformemente agli orientamenti di recente manifestati dalle Autorità di Vigilanza e ad esigenze di trasparenza e chiarezza, soprattutto in materia di oneri, nei confronti della clientela, la SGR ha stabilito di attribuire a favore dei patrimoni dei singoli Comparti, e quindi indirettamente a favore dei singoli Partecipanti, la totalità delle commissioni di gestione retrocesse dagli OICR terzi oggetto di investimento dei Comparti. Tale decisione ha comportato la necessità di operare un generale riallineamento verso l alto degli oneri a carico dei Partecipanti e dei Comparti, al fine di uniformare la politica di pricing della gamma prodotti offerta dalla SGR, conformandosi alle condizioni praticate dalla concorrenza per prodotti analoghi. Fermo restando che le modifiche regolamentari, che comportino un incremento delle commissioni di sottoscrizione, non troveranno comunque applicazione per gli importi già sottoscritti al momento dell entrata in vigore delle modifiche, nonché per gli importi ancora da versare in relazione a piani di accumulo già stipulati, la politica commissionale risultante dal nuovo regolamento sarà ispirata ai seguenti principi: a) Commissioni di sottoscrizione, passaggio e beneficio di reinvestimento Saranno applicate in misura eguale per tutti gli investitori, siano essi persone fisiche e/o persone giuridiche, e saranno prelevate dall ammontare lordo investito in misura variabile per la cui descrizione si rimanda all articolo 3.1 del regolamento di gestione che entrerà in vigore dal 25 marzo In caso di richiesta da parte dell investitore di variazione della modalità di sottoscrizione da Piano di Accumulo a versamento in unica soluzione non è prevista l applicazione di alcun beneficio commissionale. b) Provvigione di gestione Comparto Commissione Commissione Trimestrale Annua D. Portfolio Global Bond 0,1875% 0,75% D. Portfolio Equity 30 0,2125% 0,85% D. Portfolio Equity 50 0,225% 0,90% D. Portfolio Equity 70 0,2375% 0,95% D. Portfolio Global Equity 0,25% 1,00% D. Portfolio Strategy 0,30% 1,20% D. Portfolio Capital Plus 0,30% 1,20% D. Portfolio High Tech 0,30% 1,20% D. Portfolio Commodity 0,30% 1,20% D. Portfolio Small Caps 0,30% 1,20% D. Portfolio Mega Trends 0,30% 1,20% Comparto Commissione Commissione Trimestrale Annua D. Portfolio Global Bond 0,20% 0,80% D. Portfolio Equity 25 0,35% 1,40% D. Portfolio Equity 50 0,425% 1,70% D. Portfolio Equity 75 0,475% 1,90% D. Portfolio Global Equity 0.475% 1,90% D. Portfolio Flessibile 0,475% 1,90% 14

15 c) Provvigione di incentivo saranno modificati i criteri di calcolo della provvigione di incentivo ed i relativi parametri di riferimento, per la cui descrizione si rimanda all articolo 3.2 del regolamento di gestione che entrerà in vigore dal 25 marzo DISPOSIZIONI IN MATERIA DI DETERMINAZIONE DEL VALO- RE COMPLESSIVO NETTO DEL FONDO, SCRITTURE CONTA- BILI E FORO COMPETENTE. Nel nuovo regolamento non sono riprodotte le disposizioni contenute nel regolamento vigente relativamente ai criteri per la determinazione del valore complessivo netto delle Quote dei Comparti (salva la previsione secondo la quale la SGR invia gratuitamente copia dei criteri di valutazione stabiliti dalla Banca d Italia ai Partecipanti che ne facciano richiesta), alle scritture contabili (salva la previsione relativa alla messa a disposizione di Rendiconto di gestione e Relazione Semestrale del Fondo, entro 30 giorni dalla loro redazione, presso la sede della Banca Depositaria e le filiali della medesima situate nei capoluoghi di regione) e al foro competente. 3. Altre informazioni utili Resta inteso che il passaggio dai Fondi/Comparti incorporandi ai Fondi/Comparti incorporanti conseguente alle operazioni di fusione avverrà senza oneri o spese di alcun genere per i Partecipanti. Per maggiori informazioni o chiarimenti La invitiamo a chiamare il numero verde a Sua disposizione dal lunedì al venerdì, dalle ore 08:30 alle ore 17:00 oppure a consultare il sito Internet oppure a rivolgersi alla Sua Banca o al Suo Promotore Finanziario. In ogni caso, copia dei nuovi Regolamenti di gestione dei prodotti è consultabile sul sito Internet e sarà a Sua disposizione presso la Società di Gestione, la sede e gli sportelli della Banca Depositaria e presso i soggetti incaricati del collocamento a far data dal 25 marzo Qualora Lei ritenga che la nuova politica di gestione e le condizioni applicate non dovessero più rispondere ai Suoi obiettivi di investimento od al Suo profilo di rischio ed orizzonte temporale, ha facoltà, a far tempo dal 24 settembre 2004 e fino al 24 marzo 2005, senza alcun onere e spesa, di recedere dal Fondo/Comparto, tramite manifestazione di volontà ai soggetti incaricati del collocamento. Ai soli Partecipanti di Fondi/Comparti coinvolti nelle operazioni di fusione, nonché ai Partecipanti ai Fondi/Comparti la cui politica d investimento sia stata modificata in modo sostanziale (cfr e ), la SGR concede, a far tempo dal 24 settembre 2004 e fino al 11 marzo 2005, la possibilità di effettuare operazioni di passaggio verso qualsiasi prodotto promosso dalla SGR, in esenzione dall applicazione dei diritti fissi e dall eventuale commissione. Ciascun Partecipante interessato dall operazione di fusione riceverà una comunicazione contenente l indicazione del numero e del valore delle quote del Fondo/Comparto incorporante assegnategli. Per ragioni tecniche legate alle operazioni di fusione, le sottoscrizioni ed i passaggi di quote dei Fondi/Comparti incorporandi saranno sospese dal 14 marzo 2005 al 24 marzo 2005 compreso. I versamenti periodici relativi a Piani di Accumulo e gli Investimenti Programmati saranno sospesi per lo stesso periodo e processati non appena riprenderà la normale operatività. Nella speranza che le molteplici novità qui illustrate possano rappresentarle la conferma del costante impegno del Gruppo Monte Paschi di Siena nei confronti dei propri clienti, voglia gradire i nostri più cordiali saluti. Monte Paschi Asset Management SGR S.p.A. L Amministratore Delegato (Nicolino Romito) 15

16 Gli Enti Collocatori del Gruppo MPS Gli Enti Collocatori collegati al Gruppo MPS Altri Enti Collocatori Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.A Cassa di Risparmio di Prato S.p.A Unipol Banca S.p.A Banca Advantage S.p.A Credito Cooperativo Ravennate e Imolese S.c.r.l Invest Banca S.p.A Cassa Lombarda S.p.A Cortal Consors Succursale in Italia Simgest Sim S.p.A G.I PROFIDI Sim S.p.A Via San Vittore 37, Milano, tel

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Modulo di sottoscrizione

Modulo di sottoscrizione Modulo di sottoscrizione Il presente Modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia di azioni di JPMORGAN INVESTMENT FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese a struttura multicomparto e multiclasse.

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo G ennaio 2015 L ACE L articolo 1 del decreto Salva Italia (D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito con modificazioni nella L. n. 214 del 2011) ha

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli