FUSIONE DEL FONDO ALBOINO RE NEL FONDO ACOMEA BREVE TERMINE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FUSIONE DEL FONDO ALBOINO RE NEL FONDO ACOMEA BREVE TERMINE"

Transcript

1 FUSIONE DEL FONDO ALBOINO RE NEL FONDO ACOMEA BREVE TERMINE DOCUMENTO INFORMATIVO PER I PARTECIPANTI AL FONDO ALBOINO RE REDATO AI SENSI DEL CAPITOLO V, TIT. V, SEZ. II DEL REGOLAMENTO BANCA D ITALIA 8/5/2012 SULLA GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO Fondo oggetto di fusione ALBOINO RE fondo comune di investimento mobiliare aperto armonizzato promosso e gestito da GESTI-RE SGR S.p.A. Fondo incorporante ricevente ACOMEA BREVE TERMINE fondo comune di investimento mobiliare aperto armonizzato promosso e gestito da AcomeA SGR S.p.A. Gentile partecipante, il consiglio di Amministrazione di Gesti-Re SGR nella riunione del 27 marzo 2013 ha deliberato l operazione di fusione per incorporazione del Fondo Alboino Re nel fondo AcomeA Breve Termine. L operazione di fusione per incorporazione è un operazione in cui un fondo si estingue (fondo oggetto di fusione) trasferendo tutte le proprie attività e passività ad un altro fondo esistente (fondo incorporante ricevente). Nel presente documento Le forniremo un informativa dettagliata in merito ai seguenti aspetti della suddetta operazione di fusione: Paragrafo A: Paragrafo B: Paragrafo C: Paragrafo D: contesto e motivazione dell operazione; impatto prevedibile dell operazione di fusione per i partecipanti ai fondi coinvolti nell operazione; criterio per il calcolo del rapporto di cambio delle quote del fondo oggetto della fusione con le quote del fondo ricevente e diritti dei partecipanti in relazione all operazione; data prevista di efficacia dell operazione e aspetti procedurali. Pagina 1 di 6

2 A. CONTESTO E MOTIVAZIONE DELL OPERAZIONE GESTI-RE SGR ha avviato una revisione della propria gamma dei fondi in gestione al fine di razionalizzare la proposta commerciale; poiché tale revisione della gamma non può estendersi anche al fondo Alboino Re, data l elevata incidenza sull attivo dello stesso di poste illiquide rappresentate dal risparmio d imposta pregresso che limitano fortemente l attività gestoria, GESTI-RE ha individuato nella fusione di tale fondo nel fondo ACOMEA Breve Termine la soluzione che consente al tempo stesso a GESTI-RE di dismettere la gestione del fondo oggetto di fusione e ai partecipanti di quest ultimo di confluire in un fondo non interessato da limitazioni dell attività gestionale e in grado di assorbire in un arco di tempo relativamente contenuto il pregresso risparmio di imposta. B. IMPATTO PREVEDIBILE DEL PROGETTO DI FUSIONE PER I PARTECIPANTI AI FONDI COINVOLTI NELL OPERAZIONE IMPATTO DEL PROGETTO DI FUSIONE Per i partecipanti del fondo oggetto di fusione l operazione rappresenta un opportunità per trasferire il proprio investimento da un fondo le cui attività sono in concreto molto limitate, data l elevata incidenza sull attivo di poste illiquide rappresentate dal risparmio d imposta pregresso, in un fondo che è gestito attivamente, seppur con caratteristiche differenti, sia riguardo alla politica di gestione sia al profilo commissionale e alle modalità di partecipazione, come meglio evidenziato in prosieguo. Per i partecipanti del fondo ricevente non sono ravvisabili significativi impatti derivanti dall operazione. Le attività apportate al fondo ricevente in seguito alla fusione sono costituite in larga parte da poste illiquide, rappresentate dal risparmio d imposta accumulato negli anni precedenti dal fondo oggetto di fusione, pari a circa 1,250 mln di Euro. Date le dimensioni del proprio patrimonio (circa 84,7 mln di Euro), il fondo AcomeA Breve Termine è in grado di assorbire, senza particolari impedimenti o difficoltà nell ordinaria attività di gestione, l effetto del maggior risparmio d imposta derivante dalla fusione, rappresentando tale importo circa l 1,5% del patrimonio stesso. Inoltre il fondo AcomeA Breve Termine incorpora nel proprio patrimonio una plusvalenza implicita, maturata successivamente all entrata in vigore nel luglio 2011 dell attuale regime fiscale, che, se realizzata a seguito dei rimborsi richiesti dai partecipanti, può generare un imposta il cui gettito è sufficiente per compensare il risparmio d imposta contabilizzato. Nessuna variazione interverrà relativamente alla Banca Depositaria del fondo oggetto di fusione; State Street Bank S.p.A. è infatti banca depositaria di entrambi i fondi coinvolti nell operazione di fusione. I fondi hanno diversa durata (il fondo oggetto di fusione, al 31 dicembre 2050; il fondo ricevente al 31 dicembre 2100). Pagina 2 di 6

3 DIFFERENZE NELLE POLITICHE DI INVESTIMENTO, COSTI E ALTRE CARATTERISTICHE Con riferimento all operazione di fusione è inoltre di seguito fornita una sintetica descrizione delle differenze tra i fondi interessati dalla fusione in relazione alle politiche di investimento, ai costi e alle altre caratteristiche. Per le informazioni dettagliate sulle differenze tra i fondi interessati dall operazione di fusione, si rinvia all allegato 1 al presente Documento. Con riferimento all indicatore sintetico di rischio/rendimento indicato per i fondi interessati dall operazione di fusione nell Allegato 1 e nelle Informazioni chiave per gli investitori (KIID) di cui all Allegato 2 al presente Documento Informativo, si rappresenta che tale indicatore classifica il fondo su una scala da 1 a 7 sulla base della volatilità stimata del fondo. La sequenza numerica (in ordine ascendente da sinistra a destra) rappresenta il livello di rischio e di rendimento dal più basso al più elevato: un rischio più basso comporta un rendimento potenzialmente più basso così come un rischio più elevato comporta un rendimento potenzialmente più elevato. L indicatore sintetico di rischio/rendimento è calcolato, in conformità a quanto previsto dalla normativa comunitaria, sulla base di dati storici (in generale, sulla base della variabilità dei rendimenti settimanali conseguiti dai Fondi negli ultimi 5 anni ovvero, in mancanza dei dati sui rendimenti, sulla base della variabilità dei rispettivi benchmark o dell allocazione tipica). Qualora esistano ulteriori rischi che rivestono un importanza significativa per il fondo non adeguatamente rilevati dall indicatore sintetico di rischio/ rendimento sono specificatamente indicati. Per quanto attiene alla politica di gestione e all indicatore di rischio/rendimento: a) I partecipanti del fondo oggetto di fusione ( Alboino Re ) passeranno da un fondo Azionario Italia a un fondo Obbligazionario; le principali modifiche conseguenti al trasferimento al fondo ricevente ( Acomea Breve Termine ) attengono alla circostanza che non sarà più previsto l investimento in strumenti azionari nonché in obbligazioni convertibili e/o cum warrant di natura azionaria. b) Il fondo oggetto di fusione e il fondo ricevente sono entrambi ad accumulazione dei proventi; c) I partecipanti del fondo oggetto di fusione passeranno da un fondo con un indicatore sintetico di rischio/rendimento di livello 6 ad un fondo con un indicatore rischio/rendimento di livello 3. Si evidenzia inoltre che il fondo ricevente prevede 2 classi di quote, definite quote di Classe A1 e di Classe A2, riservate rispettivamente: - le quote di Classe A1, ai partecipanti che sottoscrivano le quote: a) in modalità collocamento, per il tramite degli intermediari autorizzati dalla SGR alla distribuzione dei Fondi ed in regime di adeguatezza o appropriatezza ai sensi delle disposizioni di tempo in tempo vigenti in materia di servizi di investimento; o b) direttamente con la SGR, in regime di adeguatezza o appropriatezza ai sensi delle disposizioni di tempo in tempo vigenti in materia di commercializzazione diretta di quote di OICR; - le quote di Classe A2, ai partecipanti che sottoscrivano le quote in modalità execution only, intendendosi per essa, ai sensi del regolamento, la sottoscrizione di quote effettuata con la SGR o con altri intermediari autorizzati, ivi inclusi i collocatori, secondo modalità diverse da quelle di cui alle precedenti lettere a) e b), ivi inclusa, ove applicabile, la Mera esecuzione o ricezione di ordini ai sensi dell art. 43 del Regolamento Consob 16190/07 e successive modifiche ed integrazioni. Le due Classi di quote si distinguono inoltre in base al diverso regime commissionale applicabile ai relativi sottoscrittori. Pagina 3 di 6

4 Ai partecipanti al fondo oggetto di fusione verranno attribuite, sulla base dei rapporti di cambio illustrati alla successiva lettera C., quote di Classe A1. A seguito della fusione si verificheranno talune variazioni al regime delle spese. Al riguardo, si evidenzia che i partecipanti al fondo oggetto di fusione beneficeranno di una riduzione della commissione di gestione (dall 1,8% allo 0,60% su base annua). Inoltre per il fondo oggetto di fusione cesserà l applicazione della commissione di performance, non prevista dal fondo ricevente. È previsto un lieve incremento della commissione di banca depositaria (da 0,06 a 0,08), che per il fondo ricevente comprende anche il calcolo del valore della quota affidato alla Banca Depositaria. Varieranno le spese e i diritti fissi in funzione di quanto previsto dal Regolamento di gestione del fondo ricevente (informazioni dettagliate al riguardo sono fornite nell allegato 1 al presente Documento). DIFFERENZE NEI DIRITTI DEI PARTECIPANTI A SEGUITO DEL PERFEZIONAMENTO DELL OPERAZIONE A seguito dell operazione di fusione ai partecipanti del fondo oggetto di fusione: - viene ridotto l importo minimo della prima sottoscrizione in un unica soluzione da a 100 ; - viene data la possibilità di attivare anche i piani di accumulazione e i Servizi abbinati alle sottoscrizioni, disciplinati dal Regolamento di gestione del fondo ricevente. POSSIBILE DILUZIONE DEI RENDIMENTI L operazione di fusione, come indicato in precedenza, non produrrà alcun impatto in termini di diluizione dei rendimenti del fondo ricevente per via delle dimensioni del patrimonio. Al termine dell operazione di fusione il risparmio di imposta del fondo oggetto di fusione inciderà soltanto per l 1,5% sul patrimonio del fondo ricevente. REGIME FISCALE Le operazioni di fusione non producono effetti sul regime fiscale applicabile ai partecipanti ai fondi interessati dall operazione di fusione. L attribuzione delle nuove quote del fondo ricevente ai partecipanti al fondo oggetto di fusione in cambio delle vecchie quote non rappresenta una forma di realizzo dell investimento da parte dei partecipanti medesimi i quali, pertanto, non sono assoggettati ad alcuna ritenuta fiscale. Il costo medio ponderato delle nuove quote sarà rideterminato riparametrando l originario costo medio di sottoscrizione delle vecchie quote in funzione del rapporto di concambio. INFORMAZIONI SPECIFICHE PER I PARTECIPANTI DEL FONDO OGGETTO DI FUSIONE Prima della data di efficacia dell operazione di fusione la SGR provvederà ad adeguare il portafoglio. Pagina 4 di 6

5 C. CRITERIO PER IL CALCOLO DEL RAPPORTO DI CAMBIO DELLE QUOTE DEL FONDO OGGETTO DELLA FUSIONE CON LE QUOTE DEL FONDO RICEVENTE E DIRITTI DEI PARTECIPANTI IN RELAZIONE ALL OPERAZIONE CALCOLO DEL RAPPORTO DI CAMBIO DELLE QUOTE DEI FONDI Le attività e le passività dei fondi coinvolti saranno valutate in base ai criteri adottati per la redazione del prospetto giornaliero di calcolo del valore complessivo di ciascun fondo, redatto alla data di calcolo del rapporto di cambio. Ai fini della determinazione del valore di ingresso nel fondo ricevente, verrà adottato il metodo c.d. patrimoniale; in particolare, si provvederà: - a calcolare il valore della quota del fondo oggetto di fusione e del fondo ricevente nell ultimo giorno lavorativo precedente alla data di efficacia della fusione (di seguito, Giorno di Riferimento ); - determinare l entità del concambio come rapporto tra il valore delle quote del fondo oggetto della fusione e il valore delle quote del fondo ricevente riferite al Giorno di Riferimento; - alla conseguente attribuzione delle quote del fondo ricevente ai partecipanti al fondo oggetto di fusione sulla base del rapporto esistente tra i valori delle due quote nel Giorno di Riferimento. Eventuali rimanenze positive che dovessero verificarsi per effetto del concambio verranno attribuite al patrimonio del fondo ricevente. Le eventuali rimanenze negative saranno invece a carico della SGR. DIRITTI DEI PARTECIPANTI DEI FONDI In conformità alle previsioni del Regolamento Banca d Italia 8/5/2012, ai partecipanti dei fondi coinvolti nell operazione vengono riconosciuti, in relazione alla fusione, i seguenti diritti: a) il diritto di richiedere informazioni aggiuntive in relazione al procedimento di fusione tramite richiesta da inviare per iscritto a Gesti-Re SGR S.p.A., Via Turati n Milano ovvero al seguente indirizzo mail: La SGR curerà a stretto giro la trasmissione delle informazioni richieste all indirizzo del partecipante, addebitando gli oneri di spedizione, salvo che il partecipante non richieda l invio delle informazioni in formato elettronico; b) il diritto di ottenere, senza costi, la relazione della banca depositaria o del revisore legale che attesta la correttezza dei criteri adottati per la valutazione delle attività e delle passività del fondo, del metodo di calcolo e del livello effettivo del rapporto di cambio al giorno di riferimento di tale rapporto a decorrere dal decimo giorno lavorativo successivo alla data di efficacia dell operazione. Tale diritto può essere esercitato inoltrando la richiesta alla SGR, direttamente o per il tramite dei soggetti incaricati del collocamento; c) il diritto di chiedere, senza spese, costi od oneri, il rimborso delle quote del fondo Alboino Re detenute dal partecipante. Tale diritto può essere esercitato inoltrando la richiesta di rimborso alla SGR secondo le modalità previste nel regolamento di gestione entro il quinto giorno lavorativo anteriore alla data di calcolo del rapporto di cambio previsto dal progetto di fusione. I partecipanti Pagina 5 di 6

6 che non si avvalgono della facoltà di chiedere il rimborso delle proprie quote possono esercitare i loro diritti in quanto partecipanti al fondo ricevente a partire dal 1 luglio 2013, data di efficacia della fusione. Con riferimento al diritto di rimborso di cui al precedente punto c), si precisa che, ai sensi di quanto previsto dal paragrafo VI.1 della parte C del Regolamento di gestione del fondo e tenuto conto dell attuale situazione di limitata liquidità del Fondo Alboino Re dovuta, come spiegato nel paragrafo Contesto e motivazione dell operazione di fusione, all elevata incidenza sull attivo di poste illiquide rappresentate dal risparmio d imposta pregresso le operazioni di rimborso saranno sospese a partire dalla data di invio del presente Documento di informazione per i partecipanti. Le richieste di rimborso che perverranno a Gesti-Re successivamente a tale data saranno eseguite a valere sulle disponibilità del fondo ricevente, ad un valore pari al NAV della data di efficacia della fusione (1 luglio 2013 ). La corresponsione delle somme spettanti ai partecipanti a titolo di rimborso sarà effettuata entro i 5 giorni lavorativi successivi al data di efficacia della fusione. D. DATA PREVISTA DI EFFICACIA DELL OPERAZIONE E ASPETTI PROCEDURALI L efficacia dell operazione di fusione è sospesa per la durata di almeno 40 giorni dalla data di invio del presente Documento di informazione ai partecipanti. La data di efficacia della fusione decorrerà dal giorno 1 luglio 2013 L ultimo giorno utile per la sottoscrizione delle quote del fondo Alboino Re sarà il 15 maggio L ultimo valore della quota del fondo oggetto di fusione sarà quello relativo al giorno 28 giugno La prima valorizzazione della quota del fondo ricevente dopo l operazione di fusione sarà quella relativa al giorno 1 luglio 2013, calcolata il giorno 2 luglio Entro 10 giorni dalla data di efficacia della fusione, la SGR comunicherà ai partecipanti del fondo oggetto di fusione il numero delle quote risultante dalla fusione loro attribuite in base al valore di concambio. Il rapporto di concambio è determinato come rapporto tra i valori unitari delle quote del fondo oggetto di fusione e del fondo ricevente riferite al giorno 28 giugno I possessori di certificati fisici rappresentativi delle quote dei fondi interessati alla fusione possono richiedere l annullamento e la sostituzione, che avverrà a titolo gratuito, a partire dal 2 luglio 2013, presentandoli ad AcomeA SGR, Largo Donegani 2, Milano. Infine, si informa che in data 24 aprile 2013 la Società ha modificato la propria denominazione sociale in ADVAM Partners SGR S.p.A. Pagina 6 di 6

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI KEY INVESTOR INFORMATION (KIID)

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI KEY INVESTOR INFORMATION (KIID) INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI KEY INVESTOR INFORMATION (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non

Dettagli

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI Società di Gestione del Risparmio appartenente al Gruppo Banca Popolare Etica Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

Anima Tricolore Sistema Open

Anima Tricolore Sistema Open Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

L offerta dei Fondi Comuni si è rinnovata

L offerta dei Fondi Comuni si è rinnovata Gennaio - 2007 Pubblicazione a cura di RAS Asset Management SGR Piazza Velasca 7/9 20122 Milano www.ramsgr.it L offerta dei Fondi Comuni si è rinnovata La notizia è stata pubblicata dai quotidiani Il Sole

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë=

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

Documento sulle operazioni di fusione autorizzate da Banca d Italia

Documento sulle operazioni di fusione autorizzate da Banca d Italia Documento sulle operazioni di fusione autorizzate da Banca d Italia 1 2 Oggetto: Documento di Informazione relativo all operazione di fusione del fondo Arca Capitale Garantito Giugno 2013 nel fondo Arca

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia

Sistema Mediolanum Fondi Italia Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Sistema Mediolanum Fondi Italia Società di Gestione del Risparmio Collocatore Unico retro di copertina Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Il presente

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

POLITICA DI CLASSIFICAZIONE DELLA CLIENTELA

POLITICA DI CLASSIFICAZIONE DELLA CLIENTELA POLITICA DI CLASSIFICAZIONE DELLA CLIENTELA 1. Obiettivo del Documento... 2 2. Criteri per la classificazione della clientela... 2 2.1 Controparti qualificate... 2 2.2. Clientela professionale... 3 2.3

Dettagli

COMUNICAZIONE A NUOVI SOTTOSCRITTORI. Modifiche al Regolamento unico dei Fondi e conseguenti aggiornamenti alla

COMUNICAZIONE A NUOVI SOTTOSCRITTORI. Modifiche al Regolamento unico dei Fondi e conseguenti aggiornamenti alla COMUNICAZIONE A NUOVI SOTTOSCRITTORI Modifiche al Regolamento unico dei Fondi e conseguenti aggiornamenti alla documentazione d offerta (Prospetti Informativi) in vigore dal 1 aprile 2009 (o dal 18 maggio

Dettagli

Oggetto: Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza - modifiche regolamentari e fusione del comparto Garanzia nel comparto Obiettivo TFR

Oggetto: Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza - modifiche regolamentari e fusione del comparto Garanzia nel comparto Obiettivo TFR Oggetto: Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza - modifiche regolamentari e fusione del comparto Garanzia nel comparto Obiettivo TFR Gentile Aderente, la persistente difficoltà ad uscire dalla crisi economica

Dettagli

Linea. Fondo Interno Volatilità rilevata nel 2014 Step Azionario 8,87% Step Obbligazionario 2,33% Obbligazionario Breve Termine Bis 0,54%

Linea. Fondo Interno Volatilità rilevata nel 2014 Step Azionario 8,87% Step Obbligazionario 2,33% Obbligazionario Breve Termine Bis 0,54% 1/8 PARTE II DEL PROSPETTO D OFFERTA - ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO - RENDIMENTO E COSTI EFFETTIVI DELL INVESTIMENTO La Parte II del Prospetto d offerta, da consegnare su richiesta all Investitore-Contraente,

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo La gestione ha come obiettivo la crescita del capitale investito in un orizzonte temporale lungo ed è caratterizzata

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Raiffplanet Prudente Raiffplanet Equilibrata Raiffplanet Aggressiva (Mod. V 70REGFI-0311

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Art. 1 - Denominazione del Fondo Interno La Società gestisce, con le modalità stabilite dal presente Regolamento, un portafoglio di valori

Dettagli

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO OPTIMIZ BEST START EVOLUTION

CENTRA SOGE-PARTNERS REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO OPTIMIZ BEST START EVOLUTION Regolamento del fondo interno Optimiz Best Start Evolution A) OBIETTIVI E DESCRIZIONE DEL FONDO Il fondo Optimiz Best Start Evolution è un fondo interno di tipo N (vale a dire accessibile a una pluralità

Dettagli

Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli

Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli Supplemento di Aggiornamento al Modulo di Sottoscrizione relativo al fondo comune di investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli ROSSINI LUX FUND gestito da Eurizon Capital S.A. Data di

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE B.P.Vi FONDI SGR S.p.A. Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza S.c.p.a. PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito tre Fondi

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

Alboino Re Fondo Azionario Italia. Alarico Re Fondo Flessibile. Ritorni Reali Fondo Obbligazionario Flessibile

Alboino Re Fondo Azionario Italia. Alarico Re Fondo Flessibile. Ritorni Reali Fondo Obbligazionario Flessibile PARTE II del Prospetto Completo ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO/RENDIMENTO E COSTI DEL FONDO Alboino Re Azionario Italia Alarico Re Flessibile Ritorni Reali Obbligazionario Flessibile La Parte

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

Comunicazione ai Partecipanti. ai Fondi comuni di investimento mobiliari aperti appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia

Comunicazione ai Partecipanti. ai Fondi comuni di investimento mobiliari aperti appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Comunicazione ai Partecipanti ai Fondi comuni di investimento mobiliari aperti appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Ai sensi del titolo V Capitolo V - Sezione II Paragrafo 3 del Provvedimento del

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART 1 Denominazione CNP UniCredit Vita al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti degli Aderenti, in base a quanto stabilito dal Regolamento e dalle

Dettagli

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro

Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Euro Pioneer Fondi Italia, UniCredit Soluzione Fondi e Pioneer Liquidità Aggiornamento dei dati periodici al 28/12/2012 II Indice Guida alla lettura.................................... 2 Pioneer Fondi Italia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Il presente Regolamento è composto dall'allegato al Regolamento del Fondo interno e dai seguenti articoli specifici per il Fondo interno. 1 - PROFILI DI RISCHIO DEL FONDO

Dettagli

Allegato al Modulo di sottoscrizione Comparti commercializzati in Italia da Fondo Comune d investimento di diritto lussemburghese a comparti multipli gestito da BANCA DELLE MARCHE GESTIONE INTERNAZIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito quattro Fondi

Dettagli

Estratto dell Informativa sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini.

Estratto dell Informativa sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. Estratto dell Informativa sulla strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini. 1. Introduzione - La Direttiva 2004/39/CE (MIFID) e le relative misure di attuazione emanate dalla Commissione europea

Dettagli

Anima Russell Multi-Asset Sistema Open

Anima Russell Multi-Asset Sistema Open Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a.

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a. Offerta al pubblico e ammissione alle negoziazioni di quote del fondo comune di investimento immobiliare chiuso ad accumulazione ed a distribuzione dei proventi denominato MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito

Dettagli

Anima Riserva Dollaro Sistema Anima

Anima Riserva Dollaro Sistema Anima Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

FULL OPTION Ed. 2009

FULL OPTION Ed. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION Ed. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Option Trend a premio unico (Mod. VM2SSISOT137-0414 ed. 04/2014)

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama SUPPLEMENTO AL PROSPETTO D OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FLEX APERTO DI DIRITTO ITALIANO

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti dell Aderente in base alle Condizioni di Polizza, la

Dettagli

Guida alla Riforma della tassazione sui fondi

Guida alla Riforma della tassazione sui fondi Guida alla Riforma della tassazione sui fondi O.I.C.R. - Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio 1 luglio 2011 1 luglio 2011 Entra in vigore la riforma del regime di tassazione degli Organismi

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017)

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) 1 - ISTITUZIONE, DENOMINAZIONE E CARATTERISTICHE DEL FONDO INTERNO CREDITRAS VITA S.p.A. (di seguito Società) ha istituito e gestisce,

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico (Mod. V70SSISCL137-0415) Pagina

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

1.1. Azioni di classe A e B del comparto CS Invest (Lux) SICAV Londinium Global Equities

1.1. Azioni di classe A e B del comparto CS Invest (Lux) SICAV Londinium Global Equities CS Invest (Lux) SICAV Sicav di diritto Lussemburghese con sede legale in 5, rue Jean Monnet, L-2180 Lussemburgo Informazioni di cui al provvedimento della Banca Italia del 14 aprile 2005 I paragrafi che

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES ********************* TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE Articolo 1 QUOTE DI COMPROPRIETA I diritti dei comproprietari sono espressi

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Raiffplanet Aggressiva a premio unico (Mod. V70SSISRA137-0415) Pagina 1

Dettagli

Anima Riserva Dollaro Sistema Anima

Anima Riserva Dollaro Sistema Anima Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

REVISIONE DELLA DISCIPLINA SECONDARIA IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO

REVISIONE DELLA DISCIPLINA SECONDARIA IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO Vigilanza bancaria e finanziaria REVISIONE DELLA DISCIPLINA SECONDARIA IN MATERIA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO MODIFICHE AL REGOLAMENTO SULLA GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO IN MATERIA DI APPROVAZIONE

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione... 1

INDICE SOMMARIO. Introduzione... 1 SOMMARIO Introduzione... 1 CAPITOLO 1 I SERVIZI E LE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO 1. L elenco dei servizi (e delle attività) di investimento... 9 2. Gli strumenti finanziari... 10 3. La nozione di prodotto

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI BAPfondi Gold Art. 1 Aspetti generali Denominazione dei Fondi La Compagnia ha istituito e gestisce, secondo le modalità di cui al presente Regolamento, un portafoglio di strumenti

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI OPPORTUNITA' REDDITO E OPPORTUNITA' REDDITO PLUS 1. ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEI FONDI INTERNI Eurovita Assicurazioni S.p.A. ha istituito, secondo le modalità previste

Dettagli

Arca Formula II EuroStoxx 2015

Arca Formula II EuroStoxx 2015 Arca Formula II EuroStoxx 2015 PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

LINEA GARANTITA. Benchmark:

LINEA GARANTITA. Benchmark: LINEA GARANTITA Finalità della gestione: Risponde alle esigenze di un soggetto con bassa propensione al rischio attraverso una gestione che è volta a realizzare, con elevata probabilità, rendimenti che

Dettagli

Nuova tassazione delle rendite finanziarie

Nuova tassazione delle rendite finanziarie Nuova tassazione delle rendite finanziarie a cura dell ufficio studi della Südtirol Bank Nuova tassazione delle rendite finanziarie 2014 Pagina 1 di 5 La normativa di riferimento Il Decreto Legge n. 66/2014,

Dettagli

Key Investor Information Document (KIID)

Key Investor Information Document (KIID) Key Investor Information Document (KIID) Guida alle novità sui documenti di vendita QUESTIONS & ANSWERS Introduzione al KIID 1. Cos è il KIID e qual è il suo obiettivo? Il KIID (Key Investor Information

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Carilo - Cassa di Risparmio di Loreto SpA Tasso Fisso 2,00% 2010/2013

Carilo - Cassa di Risparmio di Loreto SpA Tasso Fisso 2,00% 2010/2013 CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA relativa al programma di prestiti obbligazionari denominato CARILO - CASSA DI RISPARMIO DI LORETO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CON EVENTUALE FACOLTA DI

Dettagli

Testo delle parti del Regolamento Unico di Gestione modificate e comparate con la formulazione del testo in vigore.

Testo delle parti del Regolamento Unico di Gestione modificate e comparate con la formulazione del testo in vigore. Comunicazione relativa alle modifiche al Regolamento Unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliari aperti istituiti e gestiti da 8a+ Investimenti SGR S.p.A. deliberate il 18

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A.

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A. Eurizon Capital SGR S.p.A. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return SISTEMA TOTAL RETURN COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI ai sensi del Provvedimento della Banca

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI Art. 1 Costituzione e denominazione dei Fondi Interni. La Compagnia istituisce 2 Fondi Mobiliari Interni denominati: Cattolica Previdenza Bilanciato; Cattolica Previdenza

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A spazio riservato all indirizzo inserito con etichetta Milano, 20 settembre 2007 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI Gentile Cliente, IN MERITO

Dettagli

Fondo Interno Azionario Intraprendenza bis Categoria Azionario globale Valuta di denominazione Euro Grado di rischio Alto

Fondo Interno Azionario Intraprendenza bis Categoria Azionario globale Valuta di denominazione Euro Grado di rischio Alto EUROPENSION 1/6 La presente Parte II è stata depositata in CONSOB il 31 marzo 2008 ed è valida a partire dal 1 Aprile 2008. PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO ILLUSTRAZIONE DEI DATI STORICI DI RISCHIO/RENDIMENTO,

Dettagli

Avviso di Fusione del Comparto

Avviso di Fusione del Comparto Avviso di Fusione del Comparto Sintesi Questa sezione evidenzia le informazioni essenziali concernenti la fusione che La riguarda in qualità di azionista. Ulteriori informazioni sono contenute nella Scheda

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE INFORMAZIONI GENERALI SULL INVESTIMENTO FINANZIARIO

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE INFORMAZIONI GENERALI SULL INVESTIMENTO FINANZIARIO SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO SUPPLEMENTO per l aggiornamento dell informativa fiscale riportata nel Prospetto Completo relativo all offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA POPOLARE DELL ALTO ADIGE SOCIETÀ COOPERATIVA PER AZIONI Sede Legale in Bolzano, Via del Macello n.55 Iscritta all Albo delle Banche al n. 3630.1 e Capogruppo del Gruppo Bancario Banca Popolare dell

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2013 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI

COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2013 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2013 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI RENDIMENTO MEDIO ANNUO DAL COLLOCAMENTO PARI AL 10% NAV PRO QUOTA PARI A 317,9

Dettagli

PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI

PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI COMUNICATO STAMPA PRELIOS SGR: APPROVATI I RENDICONTI DI GESTIONE AL 30 GIUGNO 2012 DEI FONDI QUOTATI TECLA FONDO UFFICI RENDIMENTO MEDIO ANNUO DAL COLLOCAMENTO PARI A 11,3% RISPETTO AL TARGET DEL 5,5%

Dettagli

Modifiche regolamentari: comunicazione ai partecipanti

Modifiche regolamentari: comunicazione ai partecipanti Modifiche regolamentari: comunicazione ai partecipanti 3 Comunicazione Teodorico Monetario Febbraio 2008 Allegato n 4 Teodorico Monetario 3 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI

Dettagli

SIAMO CIÒ CHE SCEGLIAMO.

SIAMO CIÒ CHE SCEGLIAMO. PAC sui Fondi Etici - 2013 Un piccolo risparmio per un futuro più sostenibile. fondi etici, l investimento responsabile. SIAMO CIÒ CHE SCEGLIAMO. CAMBIARE I DESTINATARI DEGLI INVESTIMENTI PER COSTRUIRE

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

RISOLUZIONE N. 101/E

RISOLUZIONE N. 101/E RISOLUZIONE N. 101/E Direzione Centrale Normativa Roma, 19 novembre 2014 OGGETTO: Consulenza giuridica ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 SOSTITUTO D IMPOSTA - CESSIONE QUOTE FONDI MOBILIARI

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini della Banca del Valdarno

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini della Banca del Valdarno Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini della Banca del Valdarno ********** 1 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive le politiche,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked Tariffa RUUA

prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked Tariffa RUUA BNL VITA S.p.A. appartenente ad Unipol Gruppo Finanziario S.p.A. Mod. 3T884 - Ed. 06/09 Offerta pubblica di sottoscrizione di Polizza BNL Revolution Crescita prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Scheda sintetica informazioni specifiche

Scheda sintetica informazioni specifiche Scheda sintetica informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo SUPPLEMENTO AL PROSPETTO COMPLETO DI OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI DI DIRITTO ITALIANO ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA INVESTITORI Investitori America

Dettagli

Relazioni illustrative degli Amministratori

Relazioni illustrative degli Amministratori Relazioni illustrative degli Amministratori Parte ordinaria punto 4 all ordine del giorno Relazione illustrativa degli Amministratori Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi

Dettagli