GLOSSARIO BANCARIO. Alla pari Uguaglianza fra il Valore nominale e la Quotazione (o il Prezzo di emissione); di un'azione o un'obbligazione.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GLOSSARIO BANCARIO. Alla pari Uguaglianza fra il Valore nominale e la Quotazione (o il Prezzo di emissione); di un'azione o un'obbligazione."

Transcript

1 GLOSSARIO BANCARIO A Abi (Associazione bancaria italiana) Organismo di categoria delle aziende di credito operante dal 12 settembre 1945 ha funzione di rappresentanza nei confronti del Governo e della Banca d'italia. Accettazione bancaria Titolo di credito che impegna la Banca a pagare a una persona fisica una certa somma a una scadenza prestabilita. Adr (American depositary receipt) Certificati di proprietà di una o più Azioni emessi dalle banche americane con filiali all'estero normalmente quotati nelle Borse Usa al posto delle azioni, consentono agli americani l'acquisto di titoli stranieri tramite banca. Advisor Esperto in una vasta gamma di problematiche di norma nelle privatizzazioni sono nominate advisor famose Merchant bank italiane o straniere e importanti Società di revisione contabile. Affidavit Dichiarazione giurata che ha valore probatorio in giudizio ha particolare rilevanza nel diritto anglosassone. Agente di cambio Pubblico ufficiale autorizzato a operare in Borsa come intermediario la categoria è destinata a sparire dall'entrata in vigore delle Sim. Aggiotaggio Divulgazione di notizie false, esagerate o tendenziose allo scopo di provocare sensibili alterazioni del prezzo dei Valori mobiliari. Alla pari Uguaglianza fra il Valore nominale e la Quotazione (o il Prezzo di emissione); di un'azione o un'obbligazione. Antidumping Legge emanata dagli Stati per tutelare le imprese domestiche da operazioni di Dumping messe in atto da imprese straniere. Antitrust Leggi e istituzioni che mirano a proteggere la leale concorrenza sui mercati. La prima legge antitrust fu il famoso Sherman Act emanato negli Usa nel Apertura di credito bancario Contratto con il quale la Banca si obbliga a tenere a disposizione del cliente una somma di denaro per un tempo definito o indeterminato. Arbitraggio Acquisto di titoli o Valuta estera e contestuale Vendita degli stessi su altro mercato, guadagnando sulla differenza. Asset allocation Attività di un Gestore di patrimoni (fondi comuni, fondi pensione, polizze vita eccetera); che consiste nella ripartizione del Portafoglio tra i vari Strumenti finanziari all'interno dei diversi mercati di investimento. Assogestioni Associazione di categoria che rappresenta la quasi totalità delle societa di gestione dei fondi comuni di investimento. Asta Offerta pubblica di titoli emessi dal Tesoro e collocati con il sistema dell'incanto. Asta competitiva 1

2 Tecnica di collocamento dei titoli del Debito pubblico secondo la quale l'aggiudicatario paga il prezzo indicato nella domanda presentata. Si utilizza per collocare Bot e pronti contro termine. Asta marginale Tecnica di collocamento dei titoli del Debito pubblico utilizzata per Btp e Cct. L'assegnazione dell'intero lotto viene effettuata al prezzo meno elevato tra quelli indicati dai partecipanti che si sono aggiudicati i titoli. At the money Locuzione inglese che si riferisce ai contratti di opzione. Specifica, con una semplice preposizione, quando è conveniente per il possessore esercitare il diritto connesso. At dà il senso dell'equilibrio: combaciando il prezzo strike con quello corrente di mercato, per il possessore è indifferente esercitare o meno il suo diritto. Attualizzazione Tecnica contabile che traduce il valore futuro in termini correnti. Aum (Asset under management) Sigla del gergo finanziario che si riferisce al patrimonio totale gestito dalla società di gestione o a quello di un singolo prodotto (fondi, gestioni patrimoniali eccetera);. Precede la cifra alla quale fa riferimento (es. la società di gestione Y amministra un Aum di miliardi);. Avanzo corrente Saldo, in Surplus, della bilancia corrente con l'estero. Azioni Documenti che rappresentano l'unità di misura della partecipazione del socio alla Società. Le azioni emesse da una società hanno tutte il medesimo Valore nominale si suddividono in tre categorie: ordinarie, privilegiate e risparmio. Azioni ordinarie È la forma più diffusa di azione presente nel Mercato borsistico ad essa sono legati i diritti a partecipare, intervenire e votare nelle assemblee ordinarie e straordinarie. Il possessore ha diritto all'utile distribuito dalla Società (dividendo); subordinatamente ai possessori di Azioni privilegiate e Azioni risparmio. Azioni privilegiate Azioni privilegiate nella ripartizione dell'utile, nel rimborso del capitale nel caso di scioglimento della Società o di abbattimento del Capitale sociale e nel Diritto di opzione. Il Diritto di voto è limitato alle assemblee straordinarie. Azioni risparmio Tipologia di Azioni che godono del privilegio di percepire un dividendo maggiore rispetto alle Azioni ordinarie, ma che non concedono al possessore il Diritto di voto nelle assemblee ordinarie o straordinarie della Società. B Banca corrispondente Banca con compiti di collegamento fra Collocatori, società di gestione e Banca depositaria. Effettua i pagamenti e trasferisce le istruzioni dei sottoscrittori, predispone le conferme delle operazioni, opera le ritenute fiscali, cura le comunicazioni valutarie. Banca depositaria Istituto di credito incaricato di custodire i titoli e le disponibilità liquide, di regolare le operazioni di compravendita e di controllare la conformità delle operazioni effettuate rispetto al regolamento del fondo e alla legge. Base monetaria Biglietti di banca, monete metalliche e impegni della Banca d'italia sono considerati la vera base sulla quale si fondano gli altri mezzi di pagamento (come cambiali o Titoli di Stato);. Bear Andamento negativo delle quotazioni in Borsa. In inglese bear significa orso. 2

3 Benchmark Indice che sintetizza l'andamento dei rendimenti o delle quotazioni di un paniere di titoli negoziati in un determinato mercato in un dato lasso di tempo. Viene preso come metro di riferimento per misurare il Rendimento di attività finanziarie (fondi comuni, azioni eccetera);. Beta Coefficiente che dà la misura del rischio sistematico del titolo rispetto al mercato. Assume valori che oscillano intorno allo zero e misura l'attitudine storica di un titolo a variare in misura maggiore (valore assoluto di beta > 1), o minore (valore assoluto di beta < 1); dell'indice di riferimento. Inoltre, misura l'attitudine storica del titolo a variare nella stessa direzione (beta > 0); dell'indice di riferimento oppure in direzione opposta (beta < 0);. Bilancio consolidato Bilancio redatto da una Società capogruppo che esprime la consistenza patrimoniale di un insieme di società da essa controllate. Bilancio preventivo Documento contabile che fa una previsione relativa alle entrate e alle uscite dell'anno a venire. Blue chip Azioni più trattate di un Mercato finanziario di solito sono quelle a maggiore capitalizzazione e più liquidi. In Italia sono riunite nel paniere del Mib30 a Wall Street compongono l'indice Dow Jones. Bonus share Azioni assegnate gratuitamente ai sottoscrittori di un'opa che hanno conservato la quota acquistata per il periodo di tempo stabilito. L'assegnazione è proporzionale al capitale detenuto e viene usata nelle privatizzazioni per fidelizzare gli assetti azionari. Borsa Italiana Spa Società privata con un azionariato composto da banche, Sim, associazioni di emittenti e altri attori del mercato. Gestisce e disciplina il Mercato borsistico è operativa dal 2 gennaio Borsa valori Mercato finanziario che ha il compito di gestire e disciplinare le negoziazioni dei Valori mobiliari e dei cambi. In Italia la Borsa è telematica e viene gestita dal 1998 dalla Borsa Italiana Spa. Borsino Spazio o locale che la Banca mette a disposizione dei clienti per seguire l'andamento delle quotazioni dei titoli di Borsa. Bot Buono ordinario del Tesoro titolo a breve termine emesso dal Tesoro per provvedere al fabbisogno statale. È un titolo senza cedole emesso Sotto la pari e rimborsato al Valore nominale. Broker Intermediario che, senza assunzione di rischio, mette in contatto due controparti. Effettua transazioni mobiliari esclusivamente per conto di clienti. Btp Buono del Tesoro poliennale titolo a medio-lungo termine emesso dal Tesoro per finanziare il Debito pubblico. È un titolo con rendimento a tasso fisso. Btp future Contratto con il quale una parte si impegna ad acquistare a un dato prezzo ed entro una certa data una quantità di Btp. La controparte si impegna a consegnare quanto stabilito al prezzo prefissato. Budget Previsione dettagliata redatta dalle imprese dei costi e ricavi e/o di entrate e uscite relativi all'esercizio successivo. Bull Andamento positivo delle quotazioni in Borsa. In inglese bull significa toro. 3

4 C Cac Indice ufficiale francese dei titoli azionari calcolato giornalmente alla Borsa valori di Parigi. Cac40 Indice di Borsa francese relativo ai 40 titoli più capitalizzati e scambiati nel listino. Calendario di Borsa Calendario predisposto dalla Consob entro il mese di novembre di ogni anno nel quale vengono indicati i giorni di apertura e di chiusura e quelli delle scadenze tecniche. Cambiale finanziaria Titolo di credito a Reddito fisso emesso in serie dalle imprese e avente una scadenza dai tre ai dodici mesi dall'emissione. Usata dalle imprese per ottenere Liquidità al di fuori del sistema bancario. Cambio Rapporto fra due monete, indicante quanta moneta di un Paese si può acquistare con quella dell'altro. Capital gain Guadagno da capitale costituito dalla differenza fra il prezzo pagato all'acquisto e quello incassato alla Vendita di un bene d'investimento. Capitale di rischio Capitale d'impresa conferito dai soci per formare il Capitale sociale. I risparmiatori possono parteciparvi assumendosi il rischio d'impresa. Si distingue dal capitale di debito che viene preso a prestito dalle banche. Capitalizzazione di Borsa Valore ottenuto dalla somma della capitalizzazione di tutti i titoli quotati su un determinato Mercato borsistico. Viene detta anche market value. Capitalizzazione di un titolo quotato Valore ottenuto moltiplicando il prezzo di mercato di un titolo per il numero dei titoli emessi. Cash & carry Compravendita contemporanea sul mercato a pronti dell'attività finanziaria sottostante e sul Mercato a termine del Future ad essa collegato. Cassa di compensazione e garanzia Organismo istituito a garanzia della stabilità del mercato e gestito dalla Borsa Italiana Spa. Vi confluiscono i margini di operazioni d'acquisto o vendita sui Futures, così da assicurare che i contraenti siano in grado di tenere fede agli impegni. Cassettista Risparmiatore che fa investimenti di medio-lungo periodo, tenendo in Portafoglio Azioni per molti anni o titoli obbligazionari fino alla loro scadenza. Cat Sistema di amministrazione centralizzata dei Titoli di Stato gestito dalla Banca d'italia. Cct Certificato di credito del Tesoro titolo a medio-lungo termine emesso dal Tesoro per finanziare il Debito pubblico. È un titolo con rendimento a tasso variabile, dotato di Cedola indicizzata al rendimento dei Bot e maggiorata di un importo stabilito. Cedola Documento accessorio collegato ad alcuni titoli finanziari che viene staccato consentendo l'incasso di interessi o Dividendi. Certificato di deposito Titolo trasferibile, rappresentativo di depositi a scadenza vincolata, emesso dalla Banca. Certificazione di bilancio Attestazione di veridicità di quanto esposto rilasciata dalla società di revisione. È obbligatoria per le società quotate in Borsa. 4

5 Cicr Comitato interministeriale per il credito e il risparmio organismo cui spetta la vigilanza in materia di credito e di risparmio è presieduto dal ministro del Tesoro. Cif Cost insurance and freight clausola contrattuale usata per il commercio di beni con l'estero. Stabilisce che sia le spese di trasporto sia quelle assicurative sono a carico del venditore. Clausole agevolative Clausole contrattuali che favoriscono il cliente, come la possibilità di avere un dato numero di Switch gratuiti o quella di pagare ratealmente un premio assicurativo. Clearing house Organo tecnico che regola tutte le operazioni concluse sulla Borsa delle commodities e assicura la piena esecuzione dei contratti. Closed end fund (fondi chiusi) Fondo con capitale fisso e senza obbligo di rimborso delle quote. Collocamento istituzionale Collocamento (o quota di collocamento); destinato esclusivamente a Investitori istituzionali esperti. Collocatori Banche o società finanziarie incaricate del collocamento di Azioni di nuova emissione, di aumenti di capitale, di quote di fondi e di azioni di Sicav di diritto estero. Commercial paper Carta commerciale strumento di finanziamento a breve termine emesso da imprese, banche e finanziarie il cui rendimento è inversamente proporzionale alla Solvibilità dell'emittente. Commissioni di performance Premio aggiuntivo che la società di gestione trattiene quale compenso per la buona gestione dei prodotti finanziari (fondi comuni, gestioni patrimoniali); che le sono affidati. Più alta è la performance raggiunta in relazione al parametro di riferimento, maggiore sarà la commissione da pagare. Commissioni di sottoscrizione Compenso percentuale spettante alla società di gestione all'atto di sottoscrizione del fondo. Questa tipologia di commissione viene raramente applicata nel caso di fondi di Liquidità o Fondi obbligazionari è particolarmente alta nel caso di Pac. Commissioni di switch Costo percentuale sostenuto dal cliente per lo spostamento di quote da un fondo a un altro gestito dalla medesima società. È un tipo di commissione che tende a sparire. Consob Commissione nazionale per le Società e la Borsa organismo pubblico che controlla il mercato mobiliare italiano per tutelare il pubblico Risparmio. Consorzio di garanzia Gruppo di banche e/o di società finanziarie che si assumono il compito di collocare presso i risparmiatori un determinato prestito obbligazionario o pacchetto di Azioni affidato loro dalla società emittente. Il consorzio si impegna a sottoscrivere i titoli che alla fine del collocamento risultassero invenduti o inoptati. Contratto a contante Contratto di Borsa in cui la liquidazione dell'operazione deve avvenire entro il terzo giorno di Borsa aperta successivo a quello della stipula. Contratto a premio Contratto a termine caratterizzato dall'impegno a pagare un prezzo detto Premio in cambio del diritto di scegliere entro una determinata data se effettuare o meno la transazione prevista. Contratto a termine Contratto in cui la transazione ha luogo in un momento successivo rispetto a quello della stipula delle condizioni riguardanti il prezzo dell'oggetto. Contratto di Borsa 5

6 Contratto che ha per oggetto Valori mobiliari o valute estere in cui almeno una delle parti sia un intermediario autorizzato. Contratto dont Il più diffuso Contratto a Premio semplice della Borsa italiana. Il nome è un francesismo (dont = di cui in francese); e indica che una parte del prezzo totale è rappresentata dal premio. Esempio: 100 azioni delta a dont 1000 (di cui 1000 è il prezzo del premio). Contratto noch Contratto a premio composto attribuisce al compratore la facoltà di scegliere se comprare o vendere una quantità di titoli multipla rispetto a quella stabilita dal mercato. Contratto stellage Contratto a premio composto attribuisce al compratore la facoltà di scegliere se comprare o vendere i titoli che sono oggetto del contratto. Non è possibile rinunciare alla transazione come nel contratto semplice, tipo il Contratto dont. Contratto strap Contratto a premio composto attribuisce al compratore la facoltà di ritirare i titoli oggetto del contratto al prezzo prefissato oppure di cederne la metà allo stesso prezzo. Contratto strip Contratto a premio composto attribuisce al compratore la facoltà di ritirare i titoli oggetto del contratto al prezzo prefissato oppure di cederne il doppio allo stesso prezzo. Controvalore Valore di mercato di un titolo mobiliare comprensivo di commissioni e ratei di interesse. Convertibile Azione o obbligazione che, a determinate condizioni ed entro un periodo di tempo predefinito, può essere convertita in un altro titolo. Corporate banking Interbancario Servizio Bancario per le imprese che consente loro di comunicare telematicamente con la banca è possibile effettuare direttamente le operazioni necessarie e ottenere informazioni in tempo reale. Corso Prezzo attribuito a un titolo negoziato ufficialmente. Corso secco Il solo valore capitale di un titolo obbligazionario, senza il Rateo di interesse o il dividendo maturato. Sono quotati in tal modo i Btp e i Cct. Corso tel quel Prezzo di negoziazione di un titolo mobiliare compreso di valore capitale più Rateo di interesse o dividendo maturato. Sono quotati in tal modo i Bot e le Azioni. Costo opportunità Valore dei beni ai quali si rinuncia a causa di una scelta economica. Il concetto è applicabile alle scelte individuali e a quelle d'impresa (l'impresa deve scegliere se e quanto le convenga fare un investimento). Covered warrant Strumento finanziario che offre la facoltà di vendere o acquistare alla/entro una scadenza prefissata l'attività sottostante (Tasso di interesse, Valuta, merci, indici); a un prezzo prestabilito. A differenza delle Opzioni o dei warrant-cedola, il covered warrant è un titolo cartolarizzato, appositamente emesso e scambiato sul mercato. Credito agevolato Finanziamento a tasso inferiore a quello di mercato in virtù di un provvedimento legislativo. Credito al consumo Facilitazione finanziaria a favore del consumatore da parte di imprese commerciali o di liberi professionisti. Può consistere in dilazioni di pagamento o finanziamenti diretti o indiretti. Credito fondiario Credito concesso dalle banche per finanziamenti a medio-lungo termine garantiti da un'ipoteca di primo grado su immobili. Cte Certificati di credito del Tesoro denominati in ecu non più collocati a metà del 2000 le emissioni ancora negoziate sui mercati sono una decina. Cto Certificato di credito del Tesoro con opzione titolo a tasso fisso che, alla data stabilita, poteva essere convertito in altro titolo di Stato, sempre a 6

7 tasso fisso ma con Durata diversa. Non viene più emesso per l'eccesso di costi a carico dell'emittente. Ctr Certificato del Debito pubblico a Indicizzazione reale gli interessi erano corrisposti attraverso cedole annuali al tasso del 2,50% da calcolarsi sul capitale rivalutato annualmente in base alla crescita del costo della vita. È una tipologia di titoli caduta in disuso per disaffezione da parte dell'investitore. Cts Certificato di credito del Tesoro a sconto titolo di credito pluriennale a Rendimento misto: al momento dell'emissione, il Tesoro applica uno sconto a favore del cliente. Ctz Titoli del Tesoro che non hanno Cedola e pagano l'interesse solo al momento del rimborso. La durata è di 18 e 24 mesi appartengono alla categoria dei titoli zero coupon. Curva dei rendimenti Rappresentazione grafica dei rendimenti dei Titoli di Stato in funzione della loro Durata. Custodia titoli Servizio con il quale la Banca si impegna a custodire quote dei fondi comuni mobiliari di proprietà dei propri clienti. D Data di godimento Giorno in cui maturano gli interessi dei titoli con Cedola l'importo viene accreditato il giorno successivo sul conto corrente del beneficiario. Data di regolamento Giorno in cui il cliente salda con l'intermediario l'operazione di compravendita dei titoli. Dax Indice della Borsa valori di Francoforte viene calcolato giornalmente. Dax30 Indice sintetico della Borsa valori di Francoforte il suo paniere contiene i 30 titoli più trattati. Dealer Intermediario autorizzato a comprare e vendere in proprio o per conto di società finanziarie Valori mobiliari. A differenza del Broker, si assume in prima persona i rischi delle operazioni che effettua. Deflatore del Pil Indice della variazione dei prezzi del Pil, che comprende quindi i prezzi dei beni sia di consumo sia d'investimento e delle esportazioni. Deflazione Fenomeno di riduzione del livello generale dei prezzi (inverso all'inflazione). Denaro (bid) Prezzo di acquisto di un titolo quotato in Borsa per estensione fase positiva del mercato in cui le domande prevalgono sulle offerte e i prezzi sono al rialzo. Deposito titoli Contratto in base al quale la Banca si impegna a custodire i titoli del cliente e a tutelarne i diritti connessi quali rimborsi, sorteggi, Dividendi, interessi. Depressione Fase del ciclo economico caratterizzata da una riduzione prolungata del Pil sotto la linea di tendenza. Deregulation Rimozione dei vincoli normativi che ostacolano il pieno svolgersi del libero mercato. Derivati Contratti il cui valore è collegato al prezzo di uno strumento sottostante che può essere un'azione, un indice, una Valuta, un Tasso di interesse o una generica merce. Destagionalizzazione 7

8 Metodo di correzione usato nella compilazione delle statistiche. Gli andamenti stagionali di produzione e consumo (es. attrezzi sciistici in inverno o refrigeratori in estate); vanno destagionalizzati per poter essere interpretati correttamente. Differenziale inflazionistico Differenziale nell'indice del costo della vita fra due Paesi. Diritto di opzione Diritto riconosciuto agli Azionisti o ai possessori di Obbligazioni convertibili di sottoscrivere un numero di azioni o obbligazioni proporzionale a quanto già posseduto. Se il titolare non esercita il diritto, può venderlo in Borsa. Diritto di voto Diritto che compete all'azionista viene esercitato in occasione dell'assemblea dei soci. Disagio di emissione Differenza fra il valore di rimborso del titolo a scadenza e il Prezzo di emissione al pubblico. Dow Jones Indice della Borsa valori di New York viene calcolato giornalmente sulla media dei 30 principali titoli quotati a Wall Street. Dumping Tecnica di Vendita a basso prezzo dei propri prodotti all'estero (a un prezzo inferiore a quello praticato sul mercato nazionale); al fine di conquistare larghe quote di mercato. Durata Periodo che intercorre fra il momento di emissione e quello di scadenza di un titolo. Va dai 90 giorni dei Bot trimestrali ai 30 anni dei Btp trentennali. Duration Termine che indica sia la vita media di un'obbligazione o di un titolo di Stato sia la variabilità di prezzo del titolo, in relazione al piano di Ammortamento prescelto. E Ecu (European currency unit) Paniere di monete europee creato nel 1979 di valore virtuale. Sostituito dal 1 gennaio 1999 dall'euro, che è una moneta a tutti gli effetti. Eftpos Electronic fund transfer at point of sale più nota come Pos, è la procedura che consente di pagare attraverso una tessera magnetica. EMIR European Market Infrastructure Regulation Normativa entrata in vigore il 16 agosto 2012 che introduce nuove procedure di compensazione, di comunicazione delle operazioni e di gestione dei rischi significativi per le imprese. Sono soggetti EMIR la maggior parte delle imprese finanziarie e non stabilite in Europa che sono controparti nei contratti derivati. Eps (Earning per share) Indice molto diffuso per valutare la Redditività delle imprese. Rappresenta il rapporto fra gli utili netti e il numero delle Azioni ordinarie. Equalizzatore Fattore di rettifica introdotto nel sistema fiscale italiano che consente di fare equità fra chi compra e vende titoli nell'arco di un anno (e paga la relativa Imposta sull'eventuale Capital gain); e chi vende titoli comperati negli anni precedenti. Eseguito Conferma dell'esecuzione di un Ordine di Borsa che viene data dall'intermediario al committente. ETF - exchange-traded fund sono una particolare categoria di fondi di investimento, le loro principali caratteristiche sono: la gestione passiva (cioè il loro rendimento non dipende dalla abilità del gestore, ma dalle caratteristiche di un indice borsistico; tale indice può essere azionario, per materie prime, obbligazionario, monetario, o altro ancora. L'opera del gestore si limita a verificare la 8

9 coerenza del fondo con l'indice di riferimento (acquisizioni societarie, fallimenti, crolli di quota possono far escludere o entrare altri titoli nell'indice), nonché correggerne il valore in caso di scostamenti; tali differenze di valore fra la quota del fondo e quella dell'indice di riferimento sono ammessi nell'ordine di pochi punti percentuali (1 o 2%). l'essere quotati in borsa con le stesse modalità di azioni ed obbligazioni. Euribor (Euro interbank offered rate) Indice di riferimento del Mercato interbancario dei Paesi aderenti alla Uem. Ha sostituto gli indici nazionali (per l'italia il Ribor); dal 30 dicembre È rilevato giornalmente alle ore 11 a cura del Comitato di gestione dell'euribor e diffuso sui principali mercati telematici. Eurobbligazioni (Eurobond) Obbligazioni a tasso fisso emesse dagli Stati o da imprese e organizzazioni importanti denominate in Valuta diversa da quella del mercato di emissione e collocate sul mercato europeo e internazionale (es. obbligazioni della Ford americana emesse a Londra in yen). Ex titolo Titolo privo della Cedola rappresentativa del dividendo, del Diritto di opzione o di assegnazione. Informazioni statistiche anche su base elettronica. F Fed funds Riserve che le banche americane sono tenute per legge a tenere depositate presso la Banca centrale (Federal reserve bank). Federal reserve bank (Fed) Banca centrale degli Stati Uniti d'america. Fib30 Primo Future sull'indice di Borsa italiano il numero 30 indica che l'attività sottostante è il Mib30. Fiduciaria Società che svolge l'attività di gestione patrimoniale mediante operazioni che hanno come oggetto Valori mobiliari in nome proprio e per conto di terzi. Finanziaria Società che assume partecipazioni e si occupa di compravendita di Valori mobiliari. Fiscal drag Aumento delle imposte con lo scopo di arginare l'inflazione. Fissato bollato Nota informativa che serve a pagare le Tasse sui contratti di Borsa. Vi sono riportati le generalità dei contraenti, la specie e quantità dei titoli, il prezzo e la scadenza. Floating rate note Titoli di credito a tasso variabile espressi in Valuta straniera rispetto all'emittente. Vengono scambiati sul mercato di Londra e sono agganciati al Libor. Costituiscono una valida alternativa agli eurobond e ai Titoli irredimibili. Floor Forma di Contratto che consente di coprirsi dai rischi della fluttuazione del tasso variabile e nel contempo garantisce? in caso di discesa improvvisa dei tassi attivi? un Rendimento minimo sui propri investimenti a tasso variabile. Flottante Quantitativo di Azioni di una società negoziabili in Borsa o al Nuovo Mercato. Il flottante minimo deve essere pari al 25% del capitale in caso di Quotazione al Mercato Ristretto deve essere pari al 10% del capitale. Flussi e stock Grandezze economiche i flussi forniscono un'idea dinamica della grandezza, misurandone la variazione nel tempo dato gli stock fotografano la grandezza in un dato istante. 9

10 Fmi Organismo che raggruppa più di 100 Paesi membri e ha come obiettivo la sorveglianza del sistema finanziario internazionale. Fu istituito nel 1944 durante la conferenza di Bretton Woods. Fob Free on board clausola contrattuale relativa al trasferimento di beni all'estero. Stabilisce che il pagamento delle spese di trasporto e di assicurazione gravano solo sull'acquirente. Per consentire il confronto fra le bilance commerciali, i diversi Paesi si sono accordati sull'iscrizione dei beni in entrata e in uscita con la clausola Fob. Fondamentali Dati principali di una Società, rilevabili dai bilanci annuali e dalle relazioni trimestrali e semestrali in macroeconomia, parametri di buona condotta del sistema economico (Inflazione, conti con l'estero, tasso di crescita reale). Fondi a contribuzione definita Fondi pensione finanziati attraverso un livello di contribuzione prestabilito, mentre la prestazione che ne conseguirà dipende dai rendimenti. Fondi a distribuzione dei proventi Fondi comuni che distribuiscono periodicamente ai sottoscrittori gli eventuali guadagni ottenuti. Fondi a prestazione definita Fondi pensione nei quali la prestazione futura è stabilita in partenza. La nuova normativa non li ammette per i lavoratori dipendenti. Fondi ad accumulazione Fondi comuni che reinvestono automaticamente il guadagno nel patrimonio del fondo. Fondi aperti Fondi pensione promossi da un soggetto di mercato, quale compagnie di assicurazioni, banche, società di intermediazione mobiliare, società di fondi comuni. Fondi azionari Fondi comuni che investono prevalentemente in Azioni. Fondi azionari altre specializzazioni Investono in Azioni con particolari specializzazioni (per settori, per tipologia di aziende e così via). Fondi azionari area euro, Pacifico e America, Paesi emergenti Investono almeno il 70% in Azioni di Paesi europei, dell'area del Pacifico, dei Paesi nordamericani o dei Paesi emergenti. Fondi azionari internazionali Investono almeno il 70% in Azioni internazionali. Fondi azionari Italia Investono almeno il 70% in Azioni italiane. Fondi bilanciati Fondi comuni che investono in un mix di Titoli di Stato, ObbligAzioni e azioni in Italia e all'estero. La quota azionaria deve essere compresa fra il 20 e il 70%. In precedenza era suddivisi in due sottocategorie (italiani e internazionali);, mentre oggi esiste una sola classe che comprende sia i fondi che investono in Italia sia quelli che investono all'estero. Fondi chiusi Fondi pensione promossi congiuntamente o unilateralmente dalle parti sociali. Fondi di liquidità Fondi comuni che investono in Strumenti finanziari a breve: Bot, pronti contro termine, Titoli di Stato in euro con brevissima vita residua. Fino al gennaio 1999 erano chiamati fondi monetari. Fondi flessibili (o globali) 10

11 Fondi comuni di tipo speculativo investono a seconda delle aspettative dei gestori in Liquidità, Azioni, in euro e altre valute. Fondi obbligazionari Fondi comuni che investono in Titoli di Stato e Obbligazioni, con prevalenza o meno della componente non euro. Fondi obbligazionari area dollaro Investono in Obbligazioni e Titoli di Stato dell'area dollaro per almeno il 90%, il resto in euro. Fondi obbligazionari area europea Investono in Obbligazioni e in Titoli di Stato europei per almeno il 90%. Fondi obbligazionari area yen Investono in Obbligazioni e Titoli di Stato dell'area yen per almeno il 90%, il resto in euro. Fondi obbligazionari euro a breve termine Investono solamente in attività finanziarie denominate in euro la loro Duration è inferiore o uguale a 2 anni. Fondi obbligazionari euro a medio-lungo termine Investono solamente in attività finanziarie denominate in euro la Duration del Portafoglio è superiore a 2 anni. Fondi obbligazionari internazionali Investono in Titoli di Stato e Obbligazioni euro e non euro, senza vincoli. Fondi obbligazionari misti Sono gli unici Fondi obbligazionari che possono investire in Azioni (fino al 20%); il resto in Obbligazioni e Titoli di Stato in qualunque divisa. Fondi obbligazionari Paesi emergenti Investono almeno il 70% in Obbligazioni dei Paesi emergenti, il resto in euro. Fondi obbligazionari specializzati altre specializzazioni Investono solamente in Obbligazioni e Titoli di Stato con specializzazioni diverse. Fondo comune d'investimento Istituto di intermediazione finanziaria che investe in titoli azionari e obbligazionari i mezzi che raccoglie presso il pubblico dei risparmiatori mediante l'emissione di certificati detti?quote?. Può essere mobiliare se il suo Portafoglio è composto solo da titoli immobiliare se formato da beni immobili. Fondo pensione Forma di previdenza istituita nel 1993 per erogare prestazioni previdenziali a un gruppo di persone accomunate da un rapporto di lavoro o dall'appartenenza a una categoria professionale. Forward Contratto a termine per il quale si fissa il prezzo di un bene che sarà consegnato e pagato in data futura. Ftse100 Indice di Borsa inglese relativo ai 100 titoli più capitalizzati e scambiati nel listino. Future Contratto di Borsa uniforme con cui una parte scambia a un prezzo stabilito una determinata quantità di attività reali o finanziarie con consegna posticipata. Si differenziano dai contratti a premio perché in questi ultimi il compratore acquisisce il diritto ad acquistare o a vendere, qui si impegna a farlo. G Gestione patrimoniale individuale Metodo di gestione personalizzata applicato dalle società fiduciarie ai patrimoni mobiliari. Questi rimangono distinti da quello della società e degli altri clienti e la loro contabilità è tenuta in maniera che sia possibile individuare in ogni momento i beni dell'amministrato. 11

12 Gestioni patrimoniali in fondi (Gpf) Gestione mirata ad allocare in maniera ottimale il capitale amministrato attraverso l'investimento in quote di fondi comuni o di Sicav. Gestore Responsabile delle scelte di investimento operate dai singoli prodotti finanziari (fondi comuni, gestioni patrimoniali); affidati a una società di gestione. Giardinetto Insieme di titoli, opportunamente diversificati, posseduti dall'investitore. Giorno di liquidazione borsistica Giorno in cui sono previsti consegna e pagamento di quanto è stato trattato in Borsa. Global bond Titolo obbligazionario emesso simultaneamente sull'euromercato e sul mercato interno del Paese nella cui Valuta il titolo è denominato. Gli emittenti sono Stati o importanti imprese e organizzazioni. Godimento Arco di tempo (generalmente 6 mesi); nel corso del quale maturano gli interessi sui titoli obbligazionari. Si conclude con lo stacco della Cedola e l'incasso degli interessi. Gold exchange standard Sistema monetario internazionale inaugurato a Bretton Wood che rimase in vigore dal 1944 al Esso assegnava il ruolo di mezzo di pagamento internazionale all'oro e al dollaro, convertibili fra loro a prezzo fisso. Golden share Meccanismo introdotto in Italia nel 1994 con la legge 474/94 sulle privatizzazioni, mediante il quale lo Stato si riserva la potestà di controllare una Società anche dopo la sua cessione ai privati. Una clausola statutaria conferisce diritti particolari (veti, gradimenti); ad azioni di proprietà dello Stato o di un suo rappresentante H Hedge fund Fondi comuni specializzati in Investimenti finanziari con elevato Leverage. Sono contraddistinti da un numero ristretto di soci partecipanti e dall'elevato investimento minimo richiesto. Hedging Attività volta a mettere il patrimonio dell'investitore al riparo dal rischio di fluttuazione dei prezzi. Si fa opera di hedging quando si compera una casa per coprirsi dal rischio di Inflazione. Holding company Società finanziaria che esercita un'attività di gestione e di controllo su altre società attraverso partecipazioni di maggioranza o nomina di membri del Consiglio di amministrazione. I Idem Mercato degli strumenti derivati dove possono essere negoziati Future e Opzioni. Attualmente sono negoziati sull'idem un future sull'indice Mib30 e uno sull'indice Midex, cinque contratti di opzione sul Mib30 e opzioni su singoli titoli. Imr Indice del Mercato Ristretto viene calcolato quotidianamente. In the money Locuzione inglese che si riferisce ai contratti di opzione. Specifica, con una semplice preposizione, quando è conveniente per il possessore esercitare 12

13 il diritto connesso. "In" ha un significato positivo: vuol dire che l'investitore è "in attivo" e quindi ha convenienza a esercitare il suo diritto. Indice borsistico Indicatore che esprime in forma sintetica l'andamento del Mercato borsistico. In Italia sono Mib, Mib30, Mibrnc, Mibtel, Midex, Mif. Indice di Sharpe Misura l'affidabilità di un investimento finanziario in termini del maggiore rendimento coniugato con il minore rischio. Il metodo confronta l'investimento analizzato con quello tradizionale a rischio minimo (Bot). Più l'indice di Sharpe è elevato, maggiore è il "valore aggiunto" del gestore finanziario. Indice total return Indice di Borsa specializzato oltre al prezzo dei titoli azionari tiene conto anche dei Dividendi pagati. Indicizzazione Meccanismo che adegua automaticamente una grandezza economica alle variazioni di un'altra (tasso di Inflazione, livello dei prezzi eccetera), per difendere il Potere di acquisto della moneta. È usata per i salari, le pensioni, i canoni di locazione. Nei mercati finanziari il termine si riferisce all'adeguamento automatico della Cedola o del valore capitale di un titolo al Tasso di interesse medio del mercato, per esempio quello dei Cct. Inflazione Fenomeno di aumento del livello medio dei prezzi costante e generalizzato. Informazioni privilegiate Informazioni cui hanno accesso persone in contatto con enti o società per motivi di lavoro o perché azionisti. La legge ritiene illecito l'uso di informazioni privilegiate per operazioni finanziarie che comportino un tornaconto personale. Insider trading Pratica considerata illecita nella maggior parte dei mercati finanziari consiste in operazioni di Borsa messe a punto da chi detiene Informazioni privilegiate. Interesse Remunerazione del denaro dato in prestito. Costituisce uno dei redditi finanziari di chi investe denaro. Interest rate swap Contratto mediante il quale due parti si impegnano a corrispondersi reciprocamente le differenze fra due tassi di interesse (generalmente fra un tasso fisso e uno variabile); calcolati su un determinato ammontare. Intermediari finanziari Soggetti che svolgono professionalmente attività finanziarie nei confronti del pubblico (assunzioni di partecipazioni, concessioni di finanziamenti, prestazioni di servizi a pagamento, intermediazioni di cambi). Investment bank Banca specializzata nel collocamento di titoli emessi dalla propria clientela. Al contrario della Merchant bank, non svolge un ruolo di supporto coinvolgendo le proprie risorse nell'impresa del cliente. Ipo (Initial public offering) Collocamento di una nuova azione, ossia la prima distribuzione al pubblico di un'azione che non si è mai presentata sul Mercato borsistico. J Joint venture Contratto col quale due o più imprese si impegnano a collaborare suddividendosi obblighi, responsabilità e utili pro quota. L'oggetto della collaborazione può essere finanziario o produttivo la messa in comune del know-how è un fattore determinante. È molto usato fra imprese di Paesi industrializzati e di Paesi in via di sviluppo. Junk bond Locuzione inglese che significa obbligazione spazzatura indica Obbligazioni emesse da società o enti poco affidabili che compensano con maggiori rendimenti il rischio che l'investitore si assume. A tali titoli le società di valutazione attribuiscono un Rating BB o inferiore. 13

14 L Leasing Contratto per mezzo del quale il proprietario di un bene lo concede in utilizzo temporaneo a un altro soggetto in cambio del pagamento di un canone. Alla scadenza del contratto vi è in genere l'opzione, con un modesto esborso finale, di acquisire definitivamente il bene. Leasing finanziario Tecnica di finanziamento delle imprese attuata mediante un Contratto fra chi intende acquistare beni molto costosi (impianti industriali, navi, aerei); e un istituto finanziario che acquista il bene in oggetto per cederlo in Leasing. Le caratteristiche tecniche del bene sono definite dal cliente. Lettera (ask) Termine che indica la Quotazione delle valute o dei titoli offerti nelle operazioni di cambio o in Borsa per analogia indica una fase del mercato che vede prevalere l'offerta di titoli con prezzi al ribasso. Leva fiscale Indicatore che misura gli effetti della politica fiscale del governo. È pari all'impatto prodotto sul livello di attività economica generale da variazioni nelle entrate e nelle uscite pubbliche. Leverage Leva finanziaria possibilità di controllare un elevato ammontare finanziario attraverso un capitale notevolmente minore. È quanto accade nel contratto di opzione dove il pagamento di un Premio dà il diritto di acquistare o vendere un lotto di titoli di entità ben superiore. Leverage buy-out Scalata a una Società per prenderne il controllo posta in essere dagli stessi manager della società. Leveraged takeover Scalata a una Società per prenderne il controllo posta in essere da elementi esterni. Libor (London interbank offered rate) Tasso di interesse a breve termine usato sul Mercato interbancario londinese per le principali valute depositate fuori dai Paesi di rispettiva emissione. Liffe Uno dei principali mercati mondiali di Derivati. Ha sede a Londra vi si trattano Futures e Opzioni su Strumenti finanziari, materie prime e tassi di interesse. Liquidità Disponibilità di moneta capacità attribuita a un investimento di trasformarsi in moneta in tempi brevi e senza difficoltà. Listino di borsa Pubblicazione giornaliera sulla quale sono riportate le quotazioni di tutti i titoli di Borsa e le relative quantità trattate. Lussemburghesi storici Fondi comuni considerati storici perché sono stati i primi a essere distribuiti in Italia si tratta di una cinquantina di prodotti divisi fra sette società di gestione. M M1 Il più ristretto fra gli aggregati monetari dell'area euro: comprende banconote e depositi in conto corrente. M2 Il secondo in ordine di grandezza fra gli aggregati monetari dell'area euro. Oltre alle componenti dell'm1, comprende depositi con Durata prestabilita fino a due anni, depositi rimborsabili su preavviso fino a tre mesi. M3 Il terzo in ordine di grandezza fra gli aggregati monetari dell'area euro oltre a M1 e M2 comprende: pronti contro termine, obbligazioni con scadenza originaria fino a due anni, quote di fondi comuni monetari e titoli di Mercato monetario. Management fee Commissione di gestione compenso pagato dal fondo comune alla propria società di gestione per le scelte di investimento operate. Identifica anche 14

15 il compenso che il contraente di un prestito paga alla Banca capofila che lo ha organizzato. Mantello Dorso dell'azione o corpo del titolo formato dall'insieme delle cedole. Mark-up Locuzione inglese che corrisponde al margine lordo di profitto. Market maker Rientrano in questa tipologia i principali operatori specializzati che negoziano una grande quantità di titoli. Il loro ruolo è quello di assicurare spessore e Liquidità al mercato. Market timing Momento scelto per riposizionare il proprio Portafoglio di titoli o per entrare e uscire da un singolo titolo. L'Analisi tecnica è un supporto fondamentale per scegliere il giusto market timing. Marking to market Tecnica mediante la quale la Cassa di compensazione e garanzia garantisce il buon fine di tutti i contratti Future attraverso la tenuta di una speciale contabilità. Massa critica Numero di iscritti necessari a un istituto previdenziale o a un fondo pensione per essere gestito in modo efficiente l'aumento della massa critica permette di diminuire l'incidenza dei costi fissi. Mercato a termine Mercato nel quale merci o prodotti finanziari vengono venduti con consegna successiva rispetto alla stipula del Contratto. Mercato borsistico Modalità organizzativa del sistema di negoziazione telematico della Borsa italiana. Il sistema è articolato in quattro architetture informatiche alle quali fanno capo: Mercato azionario, Nuovo Mercato, Mercato Ristretto Mercato degli strumenti derivati azionari (Idem) Mercato degli strumenti derivati sui tassi di interesse (Mif) Mercato delle obbligazioni e dei titoli di Stato (Mot), Mercato dei premi (Mpr). Mercato contratti a premio (Mpr) Mercato telematico dei contratti a premio relativi ad Azioni, Obbligazioni convertibili, Warrant e diritti di opzione purché quotati in Borsa. Non possono essere negoziati contratti a premio relativi ad azioni trattate con Opzioni all'idem. Mercato dei blocchi Mercato nel quale si scambiano rilevanti quantità di titoli al di fuori del mercato regolamentato. Lo scambio è considerato?blocco? quando avviene in un'unica transazione e al prezzo concordato fra le parti. L'intermediario deve fornirne dettagliata notizia all'organo di mercato entro 90 secondi dall'avvenuta esecuzione. Mercato dei derivati Mercato nel quale vengono trattati prodotti Derivati. Mercato delle spezzature Mercato nel quale si possono scambiare titoli (quotati sia al Mercato telematico azionario sia al Nuovo Mercato sia al Mercato Ristretto); per quantità inferiori al lotto minimo, dette appunto spezzature. Mercato finanziario Insieme di negoziazioni che hanno per oggetto titoli azionari e Obbligazioni a medio-lungo termine. Mercato grigio Locuzione che indica il mercato dove si negoziano titoli non ancora quotati. Mercato interbancario Mercato del denaro residuale, offerto dalle banche con eccesso di Liquidità e prelevato da altre banche che all'opposto necessitano di risorse liquide. L'avvento dell'euro ha creato un unico, grande mercato interbancario europeo il cui tasso di riferimento è l'euribor. 15

16 Mercato italiano dei futures (Mif) Il primo mercato creato in Italia degli strumenti Derivati sui tassi di interesse vi si negoziano Futures sul Btp trentennale e decennale e il future sul tasso Euribor a 1 mese. Mercato monetario Insieme di operazioni che hanno per oggetto titoli a breve termine (inferiori ai 12 mesi e al massimo pari a 18 mesi); concluse da banche, imprese, Tesoro e altri organismi. Mercato obbligazioni e titoli di Stato (Mot) Mercato telematico per eccellenza delle Obbligazioni e dei Titoli di Stato vengono negoziati quantitativi minimi o loro multipli. Mercato primario Mercato nel quale si svolgono le operazioni di sottoscrizione e collocamento dei titoli di nuova emissione. Mercato Ristretto Mercato complementare a quello ufficiale di Borsa, specializzato in titoli che hanno un regime di circolazione anomalo e/o sono emessi da società con un'attività prevalentemente regionale. È destinato a essere pienamente sostituito dal Nuovo Mercato. Mercato secondario Mercato nel quale si trattano titoli già in circolazione. Mercato telematico azionario (Mta) Mercato finanziario italiano nel quale sono negoziati Azioni ordinarie, privilegiate, di risparmio, Obbligazioni convertibili, diritti di opzione, Warrant, Covered warrant, certificati rappresentativi di quote di fondi chiusi mobiliari e immobiliari. L'attività dell'mta è iniziata nel 1991 con una rosa ristretta di azioni nell'aprile 1994 è stato abbandonato il sistema?alle grida? e l'intero listino è entrato a regime. Merchant bank Banche specializzate nel collocamento di prestiti obbligazionari dei propri clienti e nella raccolta di fondi per maxi prestiti a Stati o a istituzioni finanziano medie e piccole imprese presso le quali svolgono anche opera di consulenza in merito a fusioni o acquisizioni. Mib Indice generale che riassume in un unico valore le quotazioni ufficiali di tutti i titoli azionari quotati alla Borsa italiana. È calcolato quotidianamente ha come base (pari a 1.000); la Capitalizzazione di Borsa del 2 gennaio Mib30 Indice sintetico della Borsa italiana calcolato sui 30 titoli più capitalizzati e scambiati del listino. È uno strumento indispensabile per le contrattazioni dei Futures e delle Opzioni. La revisione del paniere di titoli avviene ogni sei mesi. Mib30R Indice sintetico della Borsa italiana calcolato sui 30 titoli più capitalizzati e scambiati sul listino. A differenza del Mib30 tiene conto dei prezzi di riferimento invece che di quelli ufficiali. Mibrnc Indice della Borsa italiana relativo alle sole azioni di risparmio non convertibili viene calcolato quotidianamente. Midex Indice di Borsa italiano dei titoli a media capitalizzazione. È composto da 25 titoli selezionati tra i più scambiati e a maggior capitalizzazione sul mercato dopo quelli inclusi nel Mib30 viene rivisto semestralmente, in concomitanza alla revisione del Mib30. Minusvalenze Perdite rappresentate dalla differenza tra il valore di realizzo (o rimborso); e il prezzo di acquisto (o di sottoscrizione); di Azioni, Titoli di Stato, Obbligazioni, titoli atipici, cambiali finanziarie, accettazioni bancarie, Derivati, cessione a termine di valute e metalli preziosi e cessione di crediti. Le minusvalenze subite possono compensare le Plusvalenze per un periodo di 4 anni. Mismatch Locuzione inglese che si riferisce alla non perfetta combinazione fra attività e passività sensibili ai tassi di interesse di mercato (es. istituti finanziari che raccolgono depositi a tre anni e li prestano a tre anni e sei mesi o Investimenti a tasso variabile finanziati da investimenti a tasso fisso). Mol (Margine operativo lordo) Indicatore che dà la misura del risultato economico che l'impresa consegue attraverso l'attività di produzione. Si ottiene dalla differenza fra i ricavi derivanti dalla produzione e i costi sostenuti. Money broker Negli Usa intermediario che per conto dei suoi clienti, banche o altri enti finanziari, svolge attività di intermediazione in valute in Gran Bretagna intermediario che al fine di ottenere un credito fa da tramite fra i suoi clienti e le banche o altre istituzioni finanziarie. Monopolio 16

17 Mercato nel quale l'offerta di un determinato bene o servizio è concentrato nelle mani di un'unica impresa, mentre la domanda è suddivisa fra numerosi compratori. Monte titoli Società per Azioni che svolge il ruolo di gestione accentrata dei titoli azionari e delle Obbligazioni emesse da società private. Gli Strumenti finanziari quotati in Italia sono sottoposti al regime di dematerializzazione e all'obbligo di accentramento presso Monte titoli che ne registra ogni passaggio di proprietà. La gestione centralizzata dei titoli di Stato è competenza della Banca d'italia. Movimenti di capitale Sottoconto della bilancia dei pagamenti che registra tutte le transazioni finanziarie con l'estero dei residenti. Mutuo Contratto con il quale una parte consegna una determinata quantità di denaro o di altri beni a un'altra parte che si obbliga a restituirli della medesima specie e qualità. Mutuo fondiario Finanziamento a media e lunga scadenza erogato da una Banca o da un istituto finanziario che consente al cliente l'acquisto di proprietà immobiliari. Il finanziamento è garantito da Ipoteca di primo grado e viene restituito in forma rateale secondo un piano di Ammortamento prestabilito. N Nafta North American free trade agreement accordo di libero scambio commerciale fra Usa, Canada e Messico entrato in vigore il 1 gennaio Comprende lo scambio di beni, servizi, Investimenti e forniture per il governo accordi supplementari includono anche la tutela dei diritti dei lavoratori e dell'ambiente. Nairu Non-accelerating inflation rate of unemployment tasso di disoccupazione naturale, cioè al di sotto del quale l'inflazione comincerebbe ad accelerare. È quindi il tasso cui mira la Politica economica, visto che permette di allargare l'occupazione fino al momento in cui cominciano a manifestarsi tensioni inflazionistiche. Nasdaq National association of securities dealer automated quotation mercato azionario Usa completamente automatizzato nato nel È il mercato delle nuove società con forti tassi di crescita non ha sede in un luogo fisico. Negoziazione alle grida Contrattazione dei singoli titoli durante un determinato momento della seduta di Borsa: gli intermediari gridano i prezzi ai quali sono disposti a vendere/acquistare i titoli. Dall'avvento della contrattazione telematica è una modalità non più usata nella Borsa italiana. Negoziazione in continua Contrattazione dei titoli che si protrae nelle diverse fasi della seduta di Borsa. New York Stock of Exchange (Nyse) È il maggiore mercato azionario del mondo con una capitalizzazione totale di circa miliardi di dollari e la presenza di 500 società straniere per le quali l'ammissione alle quotazioni ufficiali di New York rappresenta un ambito riconoscimento. Nikkey225 Indice storico della Borsa valori giapponese nato nel 1949 è formato dalla media delle quotazioni dei 225 titoli più importanti quotati nella prima sezione della Borsa di Tokyo viene calcolato giornalmente. Nota informativa Documento inviato all'investitore che riporta tutte le informazioni necessarie a riconoscere gli ordini impartiti: titolo, prezzo, Rateo di interesse maturato, ora di esecuzione, commissioni, spese, data e luogo della transazione. Nota integrativa Divenuta obbligatoria nel 1993 forma parte integrante del Bilancio di esercizio e serve a illustrare i dati sintetici presentati nei due conti, lo Stato patrimoniale e il Conto economico. Nuovo Mercato Il più giovane dei mercati regolamentati italiani (gennaio 1999); è destinato alle piccole e medie imprese con elevato potenziale di sviluppo. Vi si negoziano solo Azioni ordinarie e diritti di opzione è collegato con gli altri nuovi mercati europei. 17

18 O Obbligazioni Titoli di credito rappresentativi di prestiti contratti presso il pubblico da una persona giuridica (Stato, banche, società per azioni eccetera);. Incorporano due diritti: la restituzione del Valore nominale a scadenza e il pagamento degli interessi sull'importo. Obbligazioni a rata costante e durata variabile Titoli obbligazionari la cui Durata è variabile e il cui Interesse è indicizzato su vari Parametri. Obbligazioni bull bear Titoli obbligazionari a tasso fisso che incorporano un elemento speculativo relativo al rimborso della quota capitale. Quest'ultimo è collegato all'andamento di uno degli indici di Borsa (es. al Mib). Obbligazioni convertibili Titoli che conferiscono al proprietario la facoltà di scegliere, prima della sua scadenza, se continuare a essere creditore della società o diventarne Azionista. In quest'ultimo caso il prestito viene convertito in un numero predeterminato di azioni. Obbligazioni convertibili zero coupon Titoli obbligazionari convertibili sprovvisti di cedole è possibile, come per tutte le ObbligAzioni convertibili, chiederne la conversione in titoli azionari secondo le indicazioni previste al momento dell'emissione. Obbligazioni cum warrant Titoli obbligazionari dotati di Cedola che conferiscono al sottoscrittore la facoltà di acquistare dall'emittente una certa quantità di titoli entro una scadenza e un prezzo predeterminati. Obbligazioni drop lock Titoli obbligazionari a tasso variabile che proteggono il sottoscrittore da un eccessivo ribasso dei tassi d'interesse: sotto una soglia minima, una clausola di garanzia converte il titolo in obbligazione a tasso fisso. Obbligazioni equity linked Titoli obbligazionari il cui rendimento viene collegato all'andamento di un parametro a cui i titoli sono agganciati al momento dell'emissione. Il parametro può essere un titolo azionario o un paniere di Azioni. Obbligazioni in valuta Titoli obbligazionari emessi da un operatore di primaria importanza che li colloca sul mercato internazionale per soddisfare il proprio fabbisogno in Valuta. Obbligazioni index linked (o indicizzate) Tipologia di Obbligazioni il cui Rendimento è collegato all'andamento di un indice. Si tratta generalmente di un indice di Borsa o di un paniere di indici. Questo tipo di obbligazioni garantisce sempre il rimborso del capitale. Obbligazioni reverse convertible Titoli obbligazionari che garantiscono all'investitore una Cedola elevata in cambio del rischio legato alle Azioni sottostanti. È infatti previsto che, a fronte di particolari condizioni di mercato, alla scadenza dei titoli l'investitore possa venire rimborsato con una quantità predefinita delle azioni indicate, al posto del capitale iniziale. Obbligazioni zero coupon Titoli obbligazionari che pagano gli interessi solamente alla scadenza, in un'unica soluzione. Ne sono esempi italiani i Bot o i Ctz. Ocse Organizzazione di cooperazione e sviluppo economico istituita il 14 dicembre del 1960 per promuovere nei 20 originari Paesi membri la massima espansione economica, il pieno impiego e un crescente tenore di vita. A settembre 2000 i membri Ocse sono 29 ed è prossimo l'ingresso della Slovacchia. Offshore funds Fondi di investimento esteri che hanno sede in uno Stato che offre notevoli vantaggi sotto l'aspetto fiscale. Oligopolio Mercato in cui l'offerta di un determinato bene o servizio è concentrato nelle mani di poche grandi imprese, mentre le domanda è suddivisa fra numerosi compratori. Opa (Offerta pubblica di acquisto) Istituto giuridico che disciplina tutte le offerte pubbliche d'acquisto di Valori mobiliari con la duplice finalità di tutelare gli azionisti di minoranza e di garantire parità di trattamento a tutti gli azionisti. L'Opa viene lanciata per acquistare il controllo di diritto o di fatto di una Società. 18

19 Opa a cascata Obbligo di offerta pubblica totalitaria sulle Azioni ordinarie di società quotate delle quali si detenga indirettamente una partecipazione del 30% tramite il controllo della società madre. Opa concorrente Offerta pubblica di acquisto lanciata in tempi successivi e da soggetti diversi rispetto al primo offerente. Nel gergo finanziario è detta anche contro- Opa. Opa di concerto Offerta pubblica totalitaria o residuale obbligatoria per legge quando la partecipazione complessiva di Azioni detenute da un gruppo che agisce secondo fini comuni risulta superiore al limite previsto del 30 o del 90%. Opa preventiva Offerta pubblica di acquisto di tipo facoltativo la legge ne prevede due tipi: preventiva totalitaria e preventiva parziale. Opa residuale Offerta pubblica di acquisto prevista dal legislatore per tutelare gli azionisti di minoranza dall'eventualità di cancellazione del titolo dalla Quotazione o da un non regolare andamento della sua negoziazione. È obbligato a lanciare un'opa residuale chi detiene una quota superiore al 90% del capitale ordinario di una società quotata. Opa totalitaria Offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle Azioni ordinarie residue vi è obbligato chiunque abbia acquistato a titolo oneroso una partecipazione superiore al 30% di una società quotata. Operatività dispositiva Possibilità di operare online alla quale può accedere il risparmiatore che abbia sottoscritto con una Banca o una Sim un Contratto di acquisto/vendita di titoli tramite Internet. Operazioni di concambio Operazione attraverso la quale una società propone di ritirare alcuni titoli in circolazione in cambio di altri con caratteristiche diverse (scadenze e cedole per le ObbligAzioni, diritti di voto per le azioni); o permette agli azionisti di una società controllante l'acquisto di azioni di una controllata. In ambedue i casi l'operazione si effettua sulla base di un rapporto predeterminato. Ops (Offerta pubblica di scambio) Offerta pubblica di acquisto di Valori mobiliari che prevede lo scambio di Strumenti finanziari a titolo di corrispettivo. Opv (Offerta pubblica di vendita) Offerta mediante la quale gli Azionisti di controllo di una società offrono al pubblico dei risparmiatori tutte o gran parte delle proprie azioni aventi Diritto di voto. Opzioni Contratti di Borsa uniformi con cui il compratore acquisisce il diritto di acquistare (call); o cedere (put); a un prezzo convenuto (prezzo di esercizio o strike); attività reali o finanziarie entro/a una determinata data. Simili al Contratto a premio, le opzioni si differenziano sotto l'aspetto della standardizzazione. Opzioni call Contratti di Borsa uniformi che conferiscono all'acquirente il diritto di acquistare una determinata attività finanziaria o reale a un prezzo convenuto (prezzo di esercizio o strike price); e a una data (o entro una data); prefissati. Il diritto è rilasciato dal venditore in cambio del pagamento di un Premio che costituisce il prezzo dell'opzione. Opzioni put Contratti di Borsa uniformi che conferiscono all'acquirente il diritto di vendere una determinata quantità di attività finanziaria o reale (attività sottostante); a un prezzo convenuto (prezzo di esercizio o strike price); e una data (o entro una data); prefissati. Il diritto è rilasciato dal venditore in cambio del pagamento di un Premio che costituisce il prezzo dell'opzione. Ordine a revoca (o valido a revoca) Ordine di Borsa valido fino al termine della riunione di Borsa del giorno della risposta ai premi. Ordine al listino Ordine di Borsa che deve essere eseguito alla chiamata del titolo durante la formazione del listino. Ordine al meglio (o a prezzo di mercato) Ordine di Borsa senza limite di prezzo da eseguirsi nella riunione di Borsa per la quale è dato. Ordine aperto (open) Ordine di Borsa che, in mancanza di indicazioni, si intende valido per la riunione in corso o per quella successiva. 19

20 Ordine con limite di prezzo Ordine di acquisto o di vendita in cui vengono riportati la quantità richiesta e il prezzo massimo o minimo a cui si intende effettuare la transazione. Viene eseguito solo se il mercato offre prezzi uguali o più vantaggiosi. Ordine curando Ordine di Borsa nel quale il cliente si affida all'esperienza dell'intermediario per la scelta delle migliori possibilità offerte dalla seduta. Ordine debordant Ordine di Borsa con prezzo prestabilito che può essere eseguito anche parzialmente purché nella riunione venga raggiunto il prezzo indicato. Ordine di borsa Ordine dato da un cliente a una Sim, Banca o Agente di cambio per l'esecuzione di una o più operazioni di Borsa può essere conferito verbalmente o per iscritto. Ordine esegui in quantità minima Ordine di Borsa che si intende soddisfare almeno parzialmente in caso contrario, si rinuncia all'esecuzione. Ordine esegui o cancella Ordine di Borsa che si intende eseguibile immediatamente in maniera totale o parziale. Ordine giornaliero Ordine di vendere o comprare a un certo prezzo. Se tale prezzo non è raggiunto alla fine della seduta borsistica, l'ordine viene cancellato. Ordine in apertura Ordine di Borsa che deve essere effettuato in apertura, durante la chiamata del titolo. Se il titolo non viene chiamato, l'ordine non viene eseguito. Ordine stop Ordine di Borsa di vendere o comprare solo a partire dal momento in cui il prezzo titolo raggiunge una soglia prestabilita. Da quel momento si trasforma in un ordine al meglio. Ordine tutto o nulla (all or none) Ordine di Borsa di vendere o comprare solo ed esclusivamente a un certo prezzo e in una certa quantità, altrimenti l'operazione viene annullata. Ordine valido esecuzione Ordine di Borsa valido sempre, fino a revoca espressa da parte del cliente. Ordine valido sino all'orario Ordine di Borsa che consente all'investitore di indicarne l'ora di scadenza. Out of the money Locuzione inglese che si riferisce ai contratti di opzione. Specifica, con una semplice preposizione, quando è conveniente per il possessore esercitare il diritto connesso. Out ha qui un significato negativo: si è in perdita e non conviene esercitare l'opzione. Over the counter (OTC) Operazioni di compravendita di titoli non quotati, oppure contrattazioni di titoli quotati che avvengono al di fuori del normale circuito di Borsa. Un mercato è detto OTC o Over the Counter quando le negoziazioni sono svolte al di fuori dei circuiti borsistici ufficiali. L unico principio che determina le quotazioni nei mercati OTC è l incontro tra domanda ed offerta, indipendentemente dalle quotazioni delle borse mondiali sugli stessi sottostanti. Il Forex è un ottimo esempio di mercato OTC, ma anche il NASDAQ è un mercato Over the Counter P P/E (Price earning) Rapporto fra la Quotazione di un titolo e l'utile per azione. PAC Piano di accumulo del capitale formula di investimento in quote di un fondo comune secondo un piano di versamenti periodici. Si tratta di una modalità che permette di diluire il prezzo medio d'acquisto. Parametri Riferimenti di carattere finanziario in base ai quali viene calcolato il valore di rimborso dei titoli o quello delle cedole future. Parità potere d'acquisto 20

Il dizionario dei termini finanziari

Il dizionario dei termini finanziari Il dizionario dei termini finanziari Tipi di ordine Ordine a mercato Ordine in stop (buystop-sellstop) Ordine a limite (buylimit-sellimit) Viene dato senza precisare alcun prezzo. Significa che lo si deve

Dettagli

Quesiti e soluzioni della prova scritta dell'esame di idoneità per l'iscrizione all'albo dei promotori finanziari del 9 marzo 2007

Quesiti e soluzioni della prova scritta dell'esame di idoneità per l'iscrizione all'albo dei promotori finanziari del 9 marzo 2007 Quesiti e soluzioni della prova scritta dell'esame di idoneità per l'iscrizione all'albo dei promotori finanziari del 9 marzo 2007 1. Ai sensi del dell art. 98, comma 2, del regolamento Consob n. 11522/1998,

Dettagli

SOLUZIONI ESERCIZI CAPITOLO 9

SOLUZIONI ESERCIZI CAPITOLO 9 SOLUZIONI ESERCIZI CAPITOLO 9 1. Un derivato e uno strumento finanziario il cui rendimento e legato al rendimento di un altro strumento finanziario emesso in precedenza e separatamente negoziato. Un esempio

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Azioni azioni ordinarie o privilegiate che rappresentano una quota di proprietà di una società.

Azioni azioni ordinarie o privilegiate che rappresentano una quota di proprietà di una società. Glossario Accettazioni bancarie strumenti a breve termine emessi dai debitori internazionali garantiti da banche di rilievo internazionale. Agency bonds Obbligazioni emesse (ma non garantite) da agenzie

Dettagli

INFORMAZIONI SUGLI STRUMENTI FINANZIARI AI SENSI DELL ART. 31 DEL REGOLAMENTO CONSOB 16190/2007

INFORMAZIONI SUGLI STRUMENTI FINANZIARI AI SENSI DELL ART. 31 DEL REGOLAMENTO CONSOB 16190/2007 INFORMAZIONI SUGLI STRUMENTI FINANZIARI AI SENSI DELL ART. 31 DEL REGOLAMENTO CONSOB 16190/2007 14. Obbligazioni strutturate 14.1 Caratteristiche dei Titoli di debito (obbligazioni) Acquistando titoli

Dettagli

Economia dei mercati mobiliari

Economia dei mercati mobiliari pag. 1 1 Cos'è un currency future? A) È un contratto che rappresenta l'impegno alla cessione o all'acquisto a termine di una quantità di valuta B) È un contratto in cui una parte acquisisce la facoltà

Dettagli

I titoli obbligazionari. Giuseppe G. Santorsola EIF 1

I titoli obbligazionari. Giuseppe G. Santorsola EIF 1 I titoli obbligazionari Giuseppe G. Santorsola EIF 1 Titoli a reddito fisso Tutte le caratteristiche relative al profilo di rischio e rendimento (durata, diritto alla remunerazione e al rimborso del capitale)

Dettagli

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività.

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività. Glossario finanziario Asset Allocation Consiste nell'individuare classi di attività da inserire in portafoglio al fine di allocare in maniera ottimale le risorse finanziarie, dati l'orizzonte temporale

Dettagli

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti:

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: Strumenti derivati Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: attività finanziarie (tassi d interesse, indici azionari, valute,

Dettagli

Strumenti finanziari e scelte di investimento. Roma, 8 maggio 2009

Strumenti finanziari e scelte di investimento. Roma, 8 maggio 2009 Strumenti finanziari e scelte di investimento Roma, 8 maggio 2009 IL MERCATO DEI CAPITALI Il MERCATO DEI CAPITALI è il luogo ideale dove si incontrano domanda e offerta di strumenti finanziari. Lo scopo

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze Quale titolo di Stato per quale profilo di investitore? Forum della PA - 25 maggio 2007 Dott.ssa Maria Cannata Direttore Generale del Debito Pubblico -1- Introduzione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO MULTISTRATEGY 2007 Art.1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, l Impresa ha costituito

Dettagli

Tipo Scadenza Periodicità cedola Rimborso BOT (Buoni Ordinari del Tesoro)

Tipo Scadenza Periodicità cedola Rimborso BOT (Buoni Ordinari del Tesoro) TABELLA 10.1 Titoli di Stato: le caratteristiche principali Tipo Scadenza Periodicità cedola Rimborso BOT (Buoni Ordinari del Tesoro) CTZ (Certificati del Tesoro Zerocoupon) CCT (Certificati di Credito

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (1)

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (1) STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (1) Novembre 2011 Università della Terza Età 1 Il Mercato Finanziario Il mercato finanziario è il complesso delle emissioni e delle negoziazioni che hanno come oggetto strumenti

Dettagli

SOLUZIONI DELLA I SESSIONE: PROVA D'ESAME DEL 15 MARZO 2002

SOLUZIONI DELLA I SESSIONE: PROVA D'ESAME DEL 15 MARZO 2002 SOLUZIONI DELLA I SESSIONE: PROVA D'ESAME DEL 15 MARZO 2002 1) Quale dei seguenti non è definito nel Decreto Legislativo n.58/1998 "servizio accessorio"? A. La locazione di cassette di sicurezza; La consulenza

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI Allegato A PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze Quale titolo di Stato per quale profilo di investitore? Forum della PA - 25 maggio 2007 Dott.ssa Maria Cannata Direttore Generale del Debito Pubblico -1- Introduzione

Dettagli

Glossario Finanziario. Aggiotaggio

Glossario Finanziario. Aggiotaggio Glossario Finanziario Aggiotaggio E un atteggiamento, punito penalmente dalla legge, che viene assunto da coloro che per il proprio personale profitto diffondono notizie false e tendenziose relative a

Dettagli

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A.

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A. Eurizon Capital SGR S.p.A. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return SISTEMA TOTAL RETURN COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI ai sensi del Provvedimento della Banca

Dettagli

Nozioni di matematica finanziaria, analisi di scenario, strumenti finanziari, operatività bancaria e costruzione del portafoglio

Nozioni di matematica finanziaria, analisi di scenario, strumenti finanziari, operatività bancaria e costruzione del portafoglio Nozioni di matematica finanziaria, analisi di scenario Nozioni di Matematica Finanziaria 51 Analisi si scenario 103 Piani di ammortamento Rendite Regimi di capitalizzazione semplice e composta Tassi equivalenti

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. PRODOTTI FINANZIARI A MEDIO-LUNGO TERMINE BTP: Buoni del Tesoro Poliennali

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. PRODOTTI FINANZIARI A MEDIO-LUNGO TERMINE BTP: Buoni del Tesoro Poliennali AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto PRODOTTI FINANZIARI A MEDIO-LUNGO TERMINE BTP: Buoni del Tesoro Poliennali ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE

Dettagli

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Mercati Regolamentati Italiani ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA Mercati Regolamentati

Dettagli

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI (in vigore dal 15 aprile 2015) FONDI COMUNI Il presente Regolamento è stato approvato dall organo

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA CR FIRENZE S.p.A. PRESTITO OBBLIGAZIONARIO

CONDIZIONI DEFINITIVE al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA CR FIRENZE S.p.A. PRESTITO OBBLIGAZIONARIO Banca CR Firenze S.p.A. Sede legale e Direzione Generale: Via Bufalini 6-50122 Firenze Capitale Sociale euro 828.836.017,00 int. vers. Registro delle Imprese di Firenze, Cod. Fisc. e Part. IVA 04385190485

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

Gli strumenti derivati

Gli strumenti derivati Gli strumenti derivati EMM A - Lezione 6 Prof. C. Schena Università dell Insubria 1 Gli strumenti derivati Derivati perché il loro valore deriva da quello di altre attività dette beni/attività sottostanti

Dettagli

DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 Milano

DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 Milano DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3104 Capogruppo del Gruppo Deutsche Bank iscritta all Albo dei Gruppi Bancari codice 3104 Capitale

Dettagli

Banca Valsabbina Tasso Misto 01/07/2011-2016 ISIN IT0004739048

Banca Valsabbina Tasso Misto 01/07/2011-2016 ISIN IT0004739048 BANCA VALSABBINA S.C.p.A. Sede Legale: Vestone (Bs) via Molino, 4 Direzione Generale: Brescia via XXV Aprile, 8 Tel. 030 3723.1 Fax 030 3723.430 - Iscritta al Registro Imprese e CCIAA di Brescia REA n.9187

Dettagli

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio 1 Mercati e strumenti finanziari gestiti Dal 1998 Borsa Italiana SpA regolamenta, sviluppa e gestisce i mercati italiani azionari (MTA e Mercato Expandi), il mercato degli strumenti derivati (IDEM), il

Dettagli

Iccrea Banca S.p.A. in qualità di Emittente e Responsabile del Collocamento

Iccrea Banca S.p.A. in qualità di Emittente e Responsabile del Collocamento Iccrea Banca S.p.A. in qualità di Emittente e Responsabile del Collocamento Società per Azioni Via Lucrezia Romana, 41/47-00178 Roma P. IVA, Codice Fiscale e n. di Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

Bisogno di investimento del risparmio

Bisogno di investimento del risparmio Bisogno di investimento del risparmio Domanda e Offerta di strumenti di investimento del risparmio Bisogno di investimento Strumenti bancari (contratti bilaterali) depositi tempo; PcT; CD Strumenti di

Dettagli

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA

CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CREDITO COOPERATIVO REGGIANO - SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE al Prospetto di Base relativo al Programma di emissioni obbligazionarie del Credito Cooperativo Reggiano Società Cooperativa Per

Dettagli

Titoli di debito. caratteristiche rendimento

Titoli di debito. caratteristiche rendimento Titoli di debito caratteristiche rendimento categorie BUONI ORDINARI DEL TESORO (BOT); CERTIFICATI DEL TESORO ZERO COUPON (CTZ); BUONI DEL TESORO POLIENNALI (BTP); BTP INDICIZZATI ALL INFLAZIONE EUROPEA

Dettagli

SOLUZIONI DELLA II SESSIONE PROVA D ESAME DEL 1 luglio 2005

SOLUZIONI DELLA II SESSIONE PROVA D ESAME DEL 1 luglio 2005 SOLUZIONI DELLA II SESSIONE PROVA D ESAME DEL 1 luglio 2005 1. Ai sensi del D.lgs. n. 58/1998, la Consob iscrive in un apposito albo: A) le Sim e gli agenti di cambio; B) le Sim e le imprese di investimento

Dettagli

Prodotti di base: le azioni

Prodotti di base: le azioni Rimini, 17 18 maggio 2007 ITF, Italian Trading Forum I temi dell intervento: Cosa sono le azioni Il rendimento delle azioni Come si determina il prezzo dell azione L orizzonte temporale dell investimento

Dettagli

Aggiornamenti. Transizione all euro e valori mobiliari. di NELLO AGUSANI e PIETRO GHIGINI docenti di Economia aziendale

Aggiornamenti. Transizione all euro e valori mobiliari. di NELLO AGUSANI e PIETRO GHIGINI docenti di Economia aziendale I 89 Transizione all euro e valori mobiliari di NELLO AGUSANI e PIETRO GHIGINI docenti di Economia aziendale Negli anni recenti il processo di integrazione europea ha provocato una serie di innovazioni

Dettagli

FONDI FLESSIBILI Vegagest Obb. Flessibile Vegagest Rendimento Vegagest Flessibile

FONDI FLESSIBILI Vegagest Obb. Flessibile Vegagest Rendimento Vegagest Flessibile FONDI ARMONIZZATI FONDI LIQUIDITÀ Vegagest Monetario FONDI OBBLIGAZIONARI Vegagest Obb. Euro Breve Termine Vegagest Obb. Euro Vegagest Obb. Euro Lungo Termine Vegagest Obb. Internazionale Vegagest Obb.

Dettagli

OPERAZIONI IN TITOLI - CONDIZIONI ECONOMICHE

OPERAZIONI IN TITOLI - CONDIZIONI ECONOMICHE Data 27/03/2014 Versione n. 28 OPERAZIONI IN TITOLI - CONDIZIONI ECONOMICHE RACCOLTA ORDINI / NEGOZIAZIONE o TITOLI OBBLIGAZIONARI: TITOLI DI STATO ITALIA / ESTERO COMMISSIONI di negoziazione ITALIA...

Dettagli

DEUTSCHE BANK S.P.A.

DEUTSCHE BANK S.P.A. DEUTSCHE BANK S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 3 - Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3104 Capogruppo del Gruppo Deutsche Bank iscritta all Albo dei Gruppi Bancari codice 3104 Capitale

Dettagli

Foglio Informativo. Che cos è il Contratto Di Collocamento Titoli Nonché Di Ricezione E Trasmissione Ordini

Foglio Informativo. Che cos è il Contratto Di Collocamento Titoli Nonché Di Ricezione E Trasmissione Ordini Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DEL SUD S.p.A. Sede legale e amministrativa: VIA CALABRITTO, 20 80121 NAPOLI Recapiti ( telefono e fax) 0817976411, 0817976402 Sito internet:

Dettagli

DOMANDE PER LA PREPARAZIONE DELL ESAME DI STRUMENTI FINANZIARI

DOMANDE PER LA PREPARAZIONE DELL ESAME DI STRUMENTI FINANZIARI DOMANDE PER LA PREPARAZIONE DELL ESAME DI STRUMENTI FINANZIARI Cap. 1. La moneta e i bisogni di pagamento 1) Si illustrino i problemi che incontrano gli scambisti nel regolamento di uno scambio monetario.

Dettagli

L offerta di servizi: tradizionali, di risparmio gestito e per le imprese. Giuseppe Squeo

L offerta di servizi: tradizionali, di risparmio gestito e per le imprese. Giuseppe Squeo L offerta di servizi: tradizionali, di risparmio gestito e per le imprese. Giuseppe Squeo 1 L evoluzione dei servizi bancari in Italia Struttura conto economico nel periodo 1993-2001 (valori in percentuale

Dettagli

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI

Dettagli

Indice Generale PARTE PRIMA STRUTTURA DEI MERCATI FINANZIARI E MODALITÀ OPERATIVE. Introduzione... Pag. 7 Piano della trattazione...

Indice Generale PARTE PRIMA STRUTTURA DEI MERCATI FINANZIARI E MODALITÀ OPERATIVE. Introduzione... Pag. 7 Piano della trattazione... Indice Generale PARTE PRIMA STRUTTURA DEI MERCATI FINANZIARI E MODALITÀ OPERATIVE Introduzione... Pag. 7 Piano della trattazione...» 9 Sezione I Struttura e organizzazione dei mercati degli strumenti finanziari

Dettagli

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema Pioneer Fondi Italia. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema Pioneer Fondi Italia. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. indicizzato all andamento dell Indice CARAVAGGIO OPERA SECONDA 04/02/2002 04/02/2009 (cod. ISIN IT0003232318)

Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. indicizzato all andamento dell Indice CARAVAGGIO OPERA SECONDA 04/02/2002 04/02/2009 (cod. ISIN IT0003232318) Foglio Informativo Analitico redatto ai sensi della disciplina in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari (da consegnare gratuitamente al sottoscrittore che ne faccia richiesta) I

Dettagli

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Un Fondo Comune può essere paragonato ad una cassa collettiva dove confluiscono i risparmi di una pluralità di risparmiatori. Il denaro che confluisce in questa

Dettagli

Offerta fuori sede tramite Sig./Sig.ra. Con la qualifica di: Iscrizione all Albo Unico dei Promotori Finanziari con provvedimento n.

Offerta fuori sede tramite Sig./Sig.ra. Con la qualifica di: Iscrizione all Albo Unico dei Promotori Finanziari con provvedimento n. FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI NON SOCI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO TERZO STRUTTURA DELLA BORSA VALORI ITALIANA Sommario: 1. I comparti della Borsa valori italiana. - 2. Il sistema telematico. - 3. MTA. - 4. Il mercato Expandi. - 5. Idem. - 6. IL sedex. - 7. Il

Dettagli

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A.

FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. FINANZA & FUTURO BANCA S.P.A. Sede sociale Piazza del Calendario n. 1 - Milano Iscritta all Albo delle Banche codice 3170 Appartenente al Gruppo Deutsche Bank Iscritto all Albo dei Gruppi Bancari codice

Dettagli

Il futuro ha bisogno di più Anima.

Il futuro ha bisogno di più Anima. Il futuro ha bisogno di una nuova visione. Più attenta all essenza. Più responsabile e rigorosa. Più aperta e positiva. Per questo i migliori consulenti, le migliori banche e reti di promotori finanziari

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1 ISSIS DON MILANI LICEO Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA 1 NEL MERCATO FINANZIARIO SI NEGOZIANO TITOLI CON SCADENZA SUPERIORE A 18 MESI AZIONI OBBLIGAZIONI TITOLI DI STATO 2 VALORE DEI TITOLI VALORE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 16.002 DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE Aggiornato al 26/04/2016

FOGLIO INFORMATIVO N. 16.002 DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE Aggiornato al 26/04/2016 INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A. Sede legale: Corso Cavour, 86 19121 La Spezia Iscritta all Albo delle Banche al n. 5160 Appartenente al Gruppo Bancario Cariparma Crédit

Dettagli

I titoli obbligazionari

I titoli obbligazionari I titoli obbligazionari 1 Tipologie di titoli La relazione di equivalenza consente di attribuire un valore oggi ad importi monetari disponibili ad una data futura. In particolare permettono di determinare

Dettagli

Investi con Me - Obbligazionario Flessibile Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7

Investi con Me - Obbligazionario Flessibile Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

AZIONI E OBBLIGAZIONI: CARATTERISTICHE E STIME DEL VALORE. Docente: Prof. Massimo Mariani

AZIONI E OBBLIGAZIONI: CARATTERISTICHE E STIME DEL VALORE. Docente: Prof. Massimo Mariani AZIONI E OBBLIGAZIONI: CARATTERISTICHE E STIME DEL VALORE Docente: Prof. Massimo Mariani 1 SOMMARIO Le obbligazioni: definizioni e caratteristiche Particolari tipologie di obbligazioni La valutazione delle

Dettagli

Nominativo: Indirizzo: Telefono: e-mail

Nominativo: Indirizzo: Telefono: e-mail TITOLI Foglio informativo in ottemperanza alle disposizioni di cui alla delibera CICR del 4 marzo 2003 e alle successive Istruzioni di Vigilanza della Banca d Italia del 15 luglio 2015 INFORMAZIONI SULLA

Dettagli

Sesta Emissione - Scheda informativa

Sesta Emissione - Scheda informativa BTP Italia Sesta Emissione - Scheda informativa Emittente Rating Emittente Annuncio dell emissione Tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito Modalità di collocamento sul MOT Quotazione Taglio minimo

Dettagli

1. Un promotore finanziario cancellato dall'albo in seguito ad un provvedimento di radiazione:

1. Un promotore finanziario cancellato dall'albo in seguito ad un provvedimento di radiazione: QUESITI E SOLUZIONI DELLA PROVA SCRITTA DELL'ESAME DI IDONEITA' PER L'ISCRIZIONE ALL'ALBO DEI PROMOTORI FINANZIARI DELLA III SESSIONE DEL 09 NOVEMBRE 2001 1. Un promotore finanziario cancellato dall'albo

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Prodotti Finanziari a medio - lungo termine CCT: Certificati di Credito del Tesoro

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Prodotti Finanziari a medio - lungo termine CCT: Certificati di Credito del Tesoro AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Prodotti Finanziari a medio - lungo termine CCT: Certificati di Credito del Tesoro ORGANISMO BILATERALE

Dettagli

Obbligazionario Mercati Emergenti Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7

Obbligazionario Mercati Emergenti Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Protection Bull, Cap Bull, Bear, Cap Bear e Certificati BMPS Butterfly.

Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Protection Bull, Cap Bull, Bear, Cap Bear e Certificati BMPS Butterfly. Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Protection Bull, Cap Bull, Bear, Cap Bear e Certificati BMPS Butterfly. I Certificati, in quanto strumenti finanziari derivati,

Dettagli

La differenza fra massimo e minimo durante uno specifico periodo di tempo di rilevazione

La differenza fra massimo e minimo durante uno specifico periodo di tempo di rilevazione R - S - T Range La differenza fra massimo e minimo durante uno specifico periodo di tempo di rilevazione Rating E' l'indicatore del grado di solvibilità di un soggetto debitore quale uno Stato o un'impresa.

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM DATA VALIDITA : dal 28/02/2013 Art. 1 Gli aspetti generali del Fondo interno La Compagnia costituisce e gestisce, secondo le modalità del presente Regolamento,

Dettagli

Regolamento Fondi interni

Regolamento Fondi interni Regolamento Fondi interni Allianz Flessibile Allianz Sviluppo Allianz Strategia Pimco Allianz Rifugio Allianz Conservativo Allianz Monetario PB01/09-94 pagina 2 stampata in data: **/**/**** COPIA PER IL

Dettagli

La stipula del contratto di Deposito Titoli presuppone che il cliente abbia anche un conto corrente affidato.

La stipula del contratto di Deposito Titoli presuppone che il cliente abbia anche un conto corrente affidato. INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CORTINA D AMPEZZO E DELLE DOLOMITI CREDITO COOPERATIVO SOCIETA COOPERATIVA Sede legale e amministrativa: Corso Italia, 80 32043 Cortina d Ampezzo BL

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA PROGRAMMA DI EMISSIONE BANCA DI ROMANO E S. CATERINA SOC. COOP

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA PROGRAMMA DI EMISSIONE BANCA DI ROMANO E S. CATERINA SOC. COOP Società Cooperativa fondata nel 1994 Codice ABI 08309 Sede Legale: Via Gen. Giardino, 3-36060 Romano d Ezzelino (VI) Sede Amministrativa: Via Capitelvecchio,32 36061 Bassano del Grappa (VI) Capitale soc.

Dettagli

in qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento

in qualità di Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento Società Cooperativa con sede legale in Carate Brianza via Cusani, 6 iscritta all Albo delle Banche al n. 217, all Albo delle Società Cooperative al n. A172639 e al Registro delle Imprese di Milano al n.

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QS. Data di istituzione e inizio operatività del fondo interno: 15/03/2014

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QS. Data di istituzione e inizio operatività del fondo interno: 15/03/2014 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Fideuram Risparmio. Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Obbligazionari Euro governativi breve termine"

Fideuram Risparmio. Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni Obbligazionari Euro governativi breve termine Fideuram Risparmio Fondo ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Obbligazionari Euro governativi breve termine" Relazione di gestione al 30 dicembre 2015 Parte specifica Società di

Dettagli

BANCA FEDERICO DEL VECCHIO OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE 18/07/2008-18/07/2011. Codice ISIN IT0004389901

BANCA FEDERICO DEL VECCHIO OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE 18/07/2008-18/07/2011. Codice ISIN IT0004389901 Sede Legale: 50123 Firenze, Via Dei Banch n. 5 - Direzione Generale: 50121 Firenze, Viale Gramsci n. 69 - Tel. 055.20051, Fax 055.2005333 - Codice Fiscale, partita IVA e n. di iscrizione al Registro delle

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QF

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QF Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

SISTEMA EUROMOBILIARE

SISTEMA EUROMOBILIARE GRUPPO CREDEM SISTEMA EUROMOBILIARE Regolamento Unico dei Fondi gestiti da Euromobiliare Asset Management SGR SpA Il presente documento è valido a decorrere dal 20.04.2016 INDICE A) SCHEDA IDENTIFICATIVA

Dettagli

Classificazione del mercato dei capitali

Classificazione del mercato dei capitali Classificazione del mercato dei capitali Mercato dei capitali: complesso delle negoziazioni che si svolgono nel sistema finanziario Mercati creditizi Mercati mobiliari (circuito indiretto) (circuito diretto)

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE dei Fondi Comuni d Investimento Mobiliare Aperti Armonizzati, denominati BancoPosta Obbligazionario Euro Breve Termine BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla

CONDIZIONI DEFINITIVE alla Società per azioni con unico Socio Sede sociale in Vignola, viale Mazzini n.1 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Modena e Codice Fiscale/Partita I.V.A. 02073160364 Capitale sociale al 31

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Comparto 2 Bilanciato

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Comparto 2 Bilanciato Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Comparto 2 Bilanciato ARTICOLO 1 - ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEL FONDO INTERNO La Società ha istituito in data 2 dicembre 2010, e gestisce secondo le modalità

Dettagli

Il mercato azionazio ed effetto sulle società per azioni

Il mercato azionazio ed effetto sulle società per azioni Il mercato azionazio ed effetto sulle società per azioni Il mercato azionario è quel luogo in cui avviene la compravendita dei titoli mobiliari, composti sia da titoli azionari che da obbligazioni. Originariamente

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA A TASSO VARIABILE con FLOOR

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA A TASSO VARIABILE con FLOOR CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI RICONDUCIBILI ALLA TIPOLOGIA A TASSO VARIABILE con FLOOR Bancasciano Credito Cooperativo - Società Cooperativa in qualità di Emittente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 7a Operazioni di intermediazione di strumenti finanziari

FOGLIO INFORMATIVO. 7a Operazioni di intermediazione di strumenti finanziari Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 7a Operazioni di intermediazione di strumenti finanziari INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16 56048 Volterra (PI)

Dettagli

I contratti finanziari. Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

I contratti finanziari. Corso di Economia degli Intermediari Finanziari I contratti finanziari Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Definizioni I contratti finanziari-detti anche attività finanziarie e strumenti finanziari-sono beni intangibili che costituiscono

Dettagli

2 è calcolato in funzione del prezzo di mercato del. 3 è pubblicato quotidianamente sulla stampa. 4 è il prezzo ufficiale di mercato del fondo

2 è calcolato in funzione del prezzo di mercato del. 3 è pubblicato quotidianamente sulla stampa. 4 è il prezzo ufficiale di mercato del fondo Rispondere ai seguenti quesiti. Livello Knowledge 1 2 3 4 Nelle forme pensionistiche individuali, attuate mediante contratti di assicurazione sulla vita, l ammontare dei premi: 1 è sempre definito in misura

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA DEL PROSPETTO DI BASE PER L OFFERTA DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO VARIABILE, MISTO e ZERO COUPON Banca Popolare di Bergamo S.p.A. 30/06/2008-2018 ZERO COUPON

Dettagli