FONDO PERSEO SIRIO Fondo Nazionale Pensione Complementare per Dipendenti Pubblici e Sanità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FONDO PERSEO SIRIO Fondo Nazionale Pensione Complementare per Dipendenti Pubblici e Sanità"

Transcript

1 FONDO PERSEO SIRIO Fondo Nazionale Pensione Complementare per Dipendenti Pubblici e Sanità Iscritto al n 164 dell Albo dei Fondi Pensione BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO 1) Il Consiglio di Amministrazione (C.d.A.) del Fondo PERSEO SIRIO, iscritto all albo dei Fondi Pensione con il numero 164, nel corso della riunione del 29 aprile 2015, nel rispetto delle indicazioni statutarie di cui all art 27 e delle Deliberazioni Preliminari assunte ai sensi dell art. 3 della Deliberazione della Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (COVIP) del 9 dicembre 1999, ha deliberato di procedere alla selezione di un gestore delle risorse finanziarie del Fondo per un mandato garantito del comparto Garantito (denominato Comparto Garanzia), secondo principi di sicurezza e prudenza, nel rispetto e a tutela degli associati, al fine di conseguire un adeguata copertura pensionistica complementare. La procedura di scelta del Gestore Finanziario sarà svolta secondo quanto previsto dall articolo 6 del d. lgs. n. 252/2005 e dalla richiamata Deliberazione COVIP. A tal fine il Fondo PERSEO SIRIO ricerca il soggetto cui affidare il servizio di gestione finanziaria con le caratteristiche ed il profilo di investimento illustrato al punto 5). 2) Il patrimonio del Fondo alla data della delibera (di seguito Data ) è in giacenza sul conto di raccolta, presso la Banca Depositaria (Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane). Il Fondo è articolato in un unico comparto il cui avvio è previsto dopo il perfezionamento della convenzione di gestione (di seguito Convenzione ) con il gestore risultante aggiudicatario (di seguito Gestore Finanziario ). Il comparto Garanzia verrà affidato ad un unico gestore finanziario. 3) La giacenza complessiva alla data è pari a euro Per gli anni venturi è previsto indicativamente un flusso contributivo annuo di circa 20 mln euro. Gli iscritti al Fondo Pensione alla data sono pari a mentre il bacino potenziale comprende circa persone. 4) La durata della Convenzione per il Gestore Finanziario sarà pari a 10 (dieci) anni; è fatto comunque salvo il diritto di recesso e la possibilità di proroga che saranno specificati nella Convenzione. La Convenzione che regola i rapporti tra il Fondo ed il Gestore Finanziario sarà conforme alle indicazioni della COVIP e conterrà, in particolare, l indicazione degli obiettivi di gestione, adeguati criteri di valutazione dei risultati e la clausola di recesso. 5) Il Gestore Finanziario dovrà rispettare le caratteristiche individuate dal d.lgs 252/05 e dalle Direttive Generali approvate dalla Commissione di Vigilanza sui fondi pensione con delibera del 28 giugno 2006, e nello specifico: dovrà assicurare almeno il risultato della restituzione integrale del capitale affidato in gestione, relativo a posizioni individuali in essere sul Comparto Garanzia, al netto di eventuali anticipazioni e smobilizzi, alla scadenza della Convenzione e/o al realizzarsi di determinati eventi (di seguito Eventi ); dovrà, comunque, presentare una politica di investimento idonea a realizzare con elevata probabilità rendimenti che siano pari o superiori a quelli del TFR in un orizzonte temporale pluriennale.

2 La garanzia di restituzione integrale del capitale affidato in gestione, relativo a posizioni individuali, dovrà operare al verificarsi almeno dei seguenti Eventi: esercizio del diritto alla prestazione pensionistica di cui all art. 11, comma 2 del d.lgs. 252/2005; decesso di cui all art. 14, comma 3 del d.lgs. 252/2005; invalidità permanente dell aderente che comporti la riduzione della capacità di lavoro a meno di un terzo di cui all art. 14, comma 2 del d.lgs. 252/2005 inoccupazione oltre i 48 mesi ai sensi dell art.11, comma 4 del d.lgs. 252/2005; In sede di presentazione di offerta il soggetto partecipante potrà offrire eventuali ulteriori garanzie e/o un rendimento minimo garantito superiore allo 0%. In tal caso potrà vedersi attribuire un punteggio più alto in sede di selezione. La base di riferimento per il calcolo del valore delle posizioni individuali ai fini della garanzia (a scadenza e nel corso della durata della Convenzione) è il valore unitario della quota del portafoglio del gestore, al netto delle commissioni di gestione e garanzia, e al lordo degli oneri non direttamente imputabili al gestore (es. oneri amministrativi e fiscali); A fronte delle garanzie prestate di cui sopra il Gestore Finanziario si obbliga a reintegrare, per la quota di sua competenza, la differenza intercorrente tra il valore minimo garantito come sopra determinato ed il valore corrente della posizione individuale. Il periodo di capitalizzazione è quello intercorrente tra la data di valorizzazione dei conferimenti e delle anticipazioni/riscatti parziali ed il giorno di valorizzazione assunto a riferimento ai fini del calcolo della prestazione ai sensi delle vigenti disposizioni. La politica di investimento del Comparto Garanzia è intesa a seguire una gestione prevalentemente obbligazionaria avente il seguente benchmark: 35% indice obbligazionario governativo Italia 1-5 anni 15% indice obbligazionario governativo Italia 1-3 anni 10% indice obbligazionario governativo EMU 1-5 anni 30% indice obbligazionario societario EMU 1-5 anni 5% indice obbligazionario societario Euro High Yield 3% indice azionario EMU 2% indice azionario Italia Il soggetto partecipante potrà presentare eventualmente una proposta di benchmark alternativo, corredando la proposta delle analisi di rischio e rendimento necessarie ad illustrare i vantaggi di tale benchmark alternativo. Il peso della componente azionaria non potrà comunque eccedere il 10%. In ogni caso il soggetto partecipante all interno del questionario darà anche indicazioni in riferimento ad eventuali limiti di TEV che intenderà mantenere. Le linee di indirizzo della gestione saranno compatibili con i limiti e criteri di gestione previsti dal DM 166/2014 e gli orientamenti Covip in materia, la cui definizione sarà effettuata con il Gestore Finanziario del mandato, in funzione del livello di garanzia prestato.

3 Il C.d.A., in sede di stipula della convenzione, si riserva di introdurre limiti qualitativi e quantitativi coerenti con gli obiettivi di rendimento/rischio desiderati e finalizzati alla protezione degli investimenti, tenuto conto anche di eventuali proposte da parte del Gestore Finanziario. 6) Possono presentare le offerte i soggetti di cui all articolo 6, comma 1, del D.Lgs.252/05 che alla data di pubblicazione del presente bando siano in possesso dei seguenti requisiti: sede statutaria in uno dei Paesi aderenti all Unione Europea, che abbiano ottenuto il mutuo riconoscimento, con esclusione dei centri off-shore; stabile organizzazione e/o succursale in Italia; possesso dei requisiti fissati dalle rispettive autorità di vigilanza ai sensi dell art.6, comma 7, del d. lgs.252/05; attività gestite per conto terzi del gruppo finanziario di appartenenza non inferiori a 5 miliardi di Euro; attività a copertura delle riserve tecniche dei rami vita del Gruppo Assicurativo di appartenenza non inferiori a 1 miliardo di euro. 7) Nel caso in cui la candidatura preveda deleghe di gestione, anche nel caso in cui delegante e delegato appartengano allo stesso Gruppo, ciascun soggetto coinvolto deve essere in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente. Il soggetto delegante presenterà un unica offerta indicando il contenuto delle deleghe con particolare riferimento alla suddivisione della gestione per mercati e/o strumenti finanziari. La Convenzione sarà comunque stipulata con il soggetto delegante il quale in ogni caso assumerà l obbligo della garanzia, previa approvazione del contenuto della delega da parte del Fondo. Ai soggetti candidati è fatta esplicita richiesta di disponibilità ad integrare i propri sistemi operativi in base alle procedure e agli applicativi in uso presso il Fondo, la banca depositaria e service amministrativo. 8) Le candidature dovranno essere accompagnate dal questionario da richiedere all'indirizzo sia in forma cartaceo che in forma elettronica, compilato in ogni sua parte. In caso di deleghe il questionario dovrà essere compilato separatamente per la Società delegante e quella delegata. Al medesimo indirizzo di posta elettronica dovranno pervenire eventuali richieste in merito alla struttura e composizione degli iscritti al Comparto Garanzia, aggiornate all ultima data disponibile, così come tutti i quesiti in ordine alla procedura di selezione ed alla compilazione del questionario, sempre entro e non oltre il giorno 19 maggio Il Questionario dovrà essere compilato in lingua italiana seguendo le istruzioni ad esso allegate. La Società candidata, una volta ultimata la compilazione del Questionario, dovrà: presentare una dichiarazione attestante la veridicità e l esaustività dei dati esposti, sottoscritta dal legale rappresentante, anche nel caso dei soggetti delegati. presentare una autocertificazione attestante il possesso di tutti i requisiti di legge, sottoscritta dal legale rappresentante, anche nel caso dei soggetti delegati; presentare una dichiarazione per il trattamento dei dati personali forniti ai sensi del d.lgs 196/2003;

4 presentare una dichiarazione di disponibilità ad integrare i propri sistemi operativi in base alle procedure e agli applicativi in uso presso la banca depositaria e il service amministrativo; presentare una lettera esplicativa delle caratteristiche della garanzia offerta, nonché la eventuale proposta di benchmark alternativo; presentare l offerta economica, distinta per l ammontare in punti base richiesti per l attività di gestione e in punti base richiesti per la garanzia offerta in caso degli Eventi, contenuta in busta chiusa recante la dicitura OFFERTA ECONOMICA. In caso di eventuale offerta di ulteriori garanzie e/o di un rendimento minimo si richiede che per ogni singola garanzia aggiuntiva e/o percentuale di rendimento garantito venga quantificata separatamente una commissione in punti base. trasmettere copia del file contenente il questionario compilato senza alcuna protezione, in modo tale da consentire l utilizzo diretto dei dati ai fini delle elaborazioni; predisporre un file, in formato pdf, con i dati richiesti nelle tabelle del questionario e predisporre un file, in formato excel (.xls o xlsx), con i dati delle serie storiche mensili richieste; stampare e sottoscrivere i singoli fogli di cui si compone il Questionario, con sigla su ogni foglio e firma in calce al documento da parte del legale rappresentante della Società candidata; trasmettere la copia cartacea così sottoscritta. In caso di difformità tra la copia stampata del questionario ed il relativo file, ai fini della valutazione prevarrà la copia cartacea; In caso di delega, il soggetto delegato dovrà presentare la stessa documentazione del soggetto delegante, comprensiva della compilazione del Questionario. La mancanza di parte della documentazione richiesta potrà comportare, a insindacabile giudizio del Fondo, l esclusione dalla procedura di selezione. 9) Il Fondo PERSEO SIRIO valuterà le offerte validamente pervenute in base ai seguenti principali aspetti, contenuti nel questionario: assetto societario e struttura del gruppo di appartenenza, e degli eventuali delegati struttura organizzativa, mezzi di supporto e risorse umane dedicate solidità patrimoniale struttura di controllo dei rischi e di compliance, con riferimento alle caratteristiche del Comparto Garantito volumi di risparmio gestiti per tipologia di investimento e risultati di gestione ottenuti negli ultimi anni, con riferimento alle caratteristiche del Comparto Garantito tipologia della clientela e dimensione dei portafogli performance, ovvero misura dei livelli di redditività e rischiosità in termini assoluti e relativi ad un benchmark composito eventuale proposta di benchmark alternativo in funzione del rischio assunto livello e tipologia di garanzia di rendimento minimo; illustrazione dei contenuti e delle caratteristiche delle tipologie delle garanzie offerte metodologia di reporting e trasparenza nella comunicazione e nella determinazione dei risultati di gestione, secondo i criteri di presentazione indicati dalla Deliberazione della COVIP del 9 dicembre 1999 modalità di gestione dei conflitti di interesse strategie e politiche di investimento eventuali servizi aggiuntivi resi al Fondo

5 Nel caso di deleghe, la valutazione riguarderà ciascun soggetto coinvolto. 10)Tenendo conto di quanto previsto nell ambito delle Deliberazioni Preliminari del C.d.A. ai sensi della Deliberazione COVIP del 9 dicembre 1999, si procederà alla valutazione dei questionari e delle offerte economiche pervenute a seguito della quale saranno identificati i candidati ritenuti maggiormente qualificati, che faranno parte della short list, ai quali sarà formulato l'invito a partecipare alla successiva audizione. Il numero di tali candidati sarà tale da consentire il raffronto tra una pluralità di soggetti. Ai sensi dell art. 6, d. lgs. n. 252/2005, tali soggetti non devono appartenere ad identici gruppi societari e comunque non essere legati, direttamente o indirettamente, da rapporti di controllo. 11)La valutazione ottenuta a seguito dell audizione andrà a integrare la valutazione ottenuta con il questionario e l offerta economica. Nella valutazione si terrà conto anche di quanto previsto dall art. 7, comma 3, della Deliberazione della COVIP del 9 dicembre A insindacabile giudizio del C.d.A. del Fondo PERSEO SIRIO sarà quindi individuato il soggetto aggiudicatario, previa specifica delibera e comunicazione ai candidati interessati. 12)Al soggetto aggiudicatario sarà assegnata la gestione finanziaria del mandato di investimento in precedenza indicato al precedente punto 5), in dipendenza delle scelte in merito adottate dal C.d.A. del Fondo. In caso di rinuncia all incarico o di mancata definizione e sottoscrizione della Convenzione da parte del soggetto aggiudicatario, o di successiva revoca del mandato di gestione, il C.d.A. si riserva di riconsiderare le migliori candidature precedentemente escluse. Ai sensi dell articolo 6 d.lgs. n 252/2005, non potranno risultare aggiudicatari soggetti appartenenti a Gruppi di cui altre affiliate svolgano contestualmente il servizio di Banca depositaria o di Service amministrativo del Fondo o che si trovino nelle altre situazioni di incompatibilità previste dalla normativa. 13)Il presente annuncio costituisce invito ad offrire e non offerta al pubblico ex art c.c.. Il presente annuncio e la ricezione dell eventuale offerta non comportano per il Fondo alcun obbligo o impegno ad affidare il predetto servizio nei confronti degli eventuali offerenti e, per loro, alcun diritto a qualsiasi titolo. 14)La documentazione e l offerta economica (in busta separata) richieste, con l indicazione esterna BANDO GESTORE FINANZIARIO, dovranno pervenire, in buste chiuse e sigillate, al Fondo PERSEO SIRIO Via Aniene, Roma, in originale a mezzo posta o consegna a mano presso la sede entro e non oltre le ore 16 del giorno 5 giugno Il questionario ed i relativi allegati (ad esclusione dell offerta economica) dovranno essere altresì inviati via all indirizzo nel rispetto della scadenza suindicata mentre l'offerta economica va trasmessa esclusivamente in formato cartaceo seguendo le indicazioni fornite. La convocazione per l audizione sarà inviata a coloro che saranno inseriti nella short list. Roma, lì 6 maggio 2015

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA CON GARANZIA CONTRATTUALE DI RENDIMENTO MINIMO

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA CON GARANZIA CONTRATTUALE DI RENDIMENTO MINIMO FONDO PENSIONE COMETA Fondo Pensione Nazionale Complementare per i lavoratori dell industria metalmeccanica della installazione di impianti e dei settori affini SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA

Dettagli

FONDO PENSIONE NAZIONALE PER IL PERSONALE DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI ED ARTIGIANE

FONDO PENSIONE NAZIONALE PER IL PERSONALE DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI ED ARTIGIANE FONDO PENSIONE NAZIONALE PER IL PERSONALE DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI ED ARTIGIANE Iscritto al n 1386 dell Albo dei Fondi Pensione SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA 1) Il Consiglio di Amministrazione (C.d.A.) del Fondo Pensione ARCO nel corso della riunione del 17/09/2008, nel rispetto delle indicazioni

Dettagli

BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA

BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA 1) Il Consiglio di Amministrazione (C.d.A.) di FONDENEL Fondo Pensione Dirigenti Gruppo ENEL, iscritto all albo dei Fondi Pensione

Dettagli

Comparto Garantito - Distribuzione delle età

Comparto Garantito - Distribuzione delle età AGRIFONDO Fondo Pensione Iscritto al n 157 dell Albo dei Fondi Pensione SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA 1) Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensione Agrifondo, Fondo

Dettagli

Il Patrimonio del Fondo, al 31 ottobre 2013, ammonta a circa 2 miliardi di euro.

Il Patrimonio del Fondo, al 31 ottobre 2013, ammonta a circa 2 miliardi di euro. Sollecitazione pubblica di offerta per la selezione di un soggetto a cui affidare la gestione di parte delle attività del FONDO PENSIONI DEL GRUPPO SANPAOLO IMI Il Consiglio di Amministrazione del Fondo

Dettagli

PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTE PER LA GESTIONE FINANZIARIA

PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTE PER LA GESTIONE FINANZIARIA PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTE PER LA GESTIONE FINANZIARIA Il Consiglio di Amministrazione di PREVEDI Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini,

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE FINANZIARIA. Bando

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE FINANZIARIA. Bando SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE FINANZIARIA Bando Il Consiglio di Amministrazione del FONDO PENSIONE DIRIGENTI GRUPPO ENI (di seguito FONDO ), iscritto con il numero 1082 all Albo dei Fondi

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE FONCHIM

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE FONCHIM FONCHIM Fondo Pensione Complementare a Capitalizzazione per i lavoratori dell'industria chimica e farmaceutica e dei settori affini Iscritto al N 1 dell Albo dei Fondi Pensione SOLLECITAZIONE PUBBLICA

Dettagli

PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTA PER LA SELEZIONE DI UN SOGGETTO A CUI AFFIDARE LA GESTIONE DI PARTE DELLE ATTIVITÀ

PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTA PER LA SELEZIONE DI UN SOGGETTO A CUI AFFIDARE LA GESTIONE DI PARTE DELLE ATTIVITÀ PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTA PER LA SELEZIONE DI UN SOGGETTO A CUI AFFIDARE LA GESTIONE DI PARTE DELLE ATTIVITÀ Consiglio di Amministrazione del 22 giugno 2015 pubblicato per estratto il 30 giugno

Dettagli

Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. Iscritto all'albo dei Fondi Pensione al n. 1352

Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. Iscritto all'albo dei Fondi Pensione al n. 1352 BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA 1) Il Consiglio di Amministrazione (C.d.A.) del Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani (di seguito anche solo Fondo

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE ASSICURATIVA. Bando

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE ASSICURATIVA. Bando SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE ASSICURATIVA Bando Il Consiglio di Amministrazione del FONDO PENSIONE DIRIGENTI GRUPPO ENI (di seguito FONDO ), iscritto all albo dei Fondi Pensione con

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE 1) Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensione EUROFER (il FONDO), in conformità alle deliberazioni preliminari

Dettagli

PEGASO. Comparto BILANCIATO 2 Mandati Bilanciato globale a rischio controllato

PEGASO. Comparto BILANCIATO 2 Mandati Bilanciato globale a rischio controllato PEGASO Fondo Pensione Complementare per i dipendenti delle imprese di servizi di pubblica utilità e per i dipendenti di Federutility SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO

Dettagli

Sollecitazione pubblica di offerta per la gestione finanziaria del Fondo

Sollecitazione pubblica di offerta per la gestione finanziaria del Fondo Sollecitazione pubblica di offerta per la gestione finanziaria del Fondo Il Consiglio di Amministrazione di Alifond (di seguito anche Fondo o Alifond ), iscritto con il numero 89 all albo dei Fondi Pensione

Dettagli

FONDO PENSIONE DIPENDENTI GRUPPO ENEL

FONDO PENSIONE DIPENDENTI GRUPPO ENEL FONDO PENSIONE DIPENDENTI GRUPPO ENEL PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTE PER LA SELEZIONE DI SOGGETTI CUI AFFIDARE LA GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL FONDO Consiglio di Amministrazione del 22 aprile 2013 che

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE RISORSE IN FORMA ASSICURATIVA E DELLE PRESTAZIONI IN FORMA DI RENDITA

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE RISORSE IN FORMA ASSICURATIVA E DELLE PRESTAZIONI IN FORMA DI RENDITA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE RISORSE IN FORMA ASSICURATIVA E DELLE PRESTAZIONI IN FORMA DI RENDITA Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensione per il Personale Dipendente

Dettagli

INVITO A PROPORRE INVESTIMENTI IN FONDI D INVESTIMENTO ALTERNATIVI (FIA) CHIUSI

INVITO A PROPORRE INVESTIMENTI IN FONDI D INVESTIMENTO ALTERNATIVI (FIA) CHIUSI Cassa di PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLE AZIENDE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO FONDO PENSIONI DEL GRUPPO SANPAOLO IMI

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di C.RAI.P.I.

Il Consiglio di Amministrazione di C.RAI.P.I. Fondo Cassa d Previdenza - Fondo Penuone dei dpeedeeii dello RAI Radio Televisione Italiona Sp A e delle oltre società del Gruppo RAI Capitolato condizioni per la partecipazione al BANDO DI SELEZIONE TRAMITE

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO PENSIONE PEGASO

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO PENSIONE PEGASO QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO PENSIONE PEGASO Il presente questionario costituisce parte integrante della richiesta pubblica di offerta di servizi

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE Il presente questionario costituisce parte integrante della richiesta pubblica di offerta per il servizio di banca depositaria

Dettagli

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti Deliberazione del 10 febbraio 1999 Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Visto il decreto legislativo 21

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI ALLEGATO 2 QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE I punti 1 e 2 riguardano i prerequisiti e sono relativi al gruppo di appartenenza del candidato. Gli altri

Dettagli

Previgest Fund Mediolanum

Previgest Fund Mediolanum Fondo Pensione aperto Previgest Fund Mediolanum Regolamento Società di Gestione Collocatore Unico Retro di copertina 2 INDICE PARTE I IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO...................................

Dettagli

Documento sulla politica di investimento. Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012

Documento sulla politica di investimento. Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012 Documento sulla politica di investimento Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 28 Marzo 2013 Sommario 1 PREMESSA...3 2 OBIETTIVI

Dettagli

Considerazioni generali

Considerazioni generali Roma, 29 settembre 2011 Oggetto: SCHEMA DI DISPOSIZIONI SUL PROCESSO DI ATTUAZIONE DELLA POLITICA DI INVESTIMENTO - OSSERVAZIONI ASSOFONDIPENSIONE Considerazioni generali Assofondipensione esprime apprezzamento

Dettagli

Richiesta di offerta per il servizio di Banca Depositaria

Richiesta di offerta per il servizio di Banca Depositaria Richiesta di offerta per il servizio di Banca Depositaria La Cassa di Previdenza Integrativa per il Personale dell Istituto Bancario San Paolo di Torino e il Fondo Pensioni del Gruppo Sanpaolo-IMI (in

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO PENSIONE APERTO

REGOLAMENTO DEL FONDO PENSIONE APERTO REGOLAMENTO DEL FONDO PENSIONE APERTO Fondo Pensione istituito in forma di patrimonio separato da Nationale Suisse Vita S.p.A. (art.12 del Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n.252) INDICE PARTE I -

Dettagli

FONDO PENSIONE FUTURA

FONDO PENSIONE FUTURA FONDO PENSIONE FUTURA REGOLAMENTO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO Art. 1 - Denominazione, fonte istitutiva, durata, sede Art. 2 - Istituzione del Fondo ed esercizio dell attività Art.

Dettagli

% ovvero,00 (indicare in alternativa l importo del prelievo)

% ovvero,00 (indicare in alternativa l importo del prelievo) MODULO C ADESIONE GIORNALISTA DIPENDENTE Compilare il modulo in stampatello ed in ogni sua parte Corso Vittorio Emanuele II, 349 00186 Roma Tel. 066893545 Fax 066865919 www.fondogiornalisti.it mail: segrefnsi2@tin.it

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO

FONDO PENSIONE APERTO FONDO PENSIONE APERTO in regime di contribuzione definita istituito in forma di patrimonio separato ai sensi dell articolo 12 del d. lgs 5 dicembre 2005, n.252 U N I C R E D I T REGOLAMENTO SCHEMA DI REGOLAMENTO

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE REGOLAMENTO

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE REGOLAMENTO FONDO PENSIONE APERTO CARIGE REGOLAMENTO Edizione 1 gennaio 2011 INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO Art.1. Denominazione Art.2. Istituzione del fondo ed esercizio dell attività Art.3. Scopo

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO AVIVA

FONDO PENSIONE APERTO AVIVA FONDO PENSIONE APERTO AVIVA FONDO PENSIONE ISTITUITO IN FORMA DI PATRIMONIO SEPARATO DA AVIVA S.P.A. (ART. 12 DEL DECRETO LEGISLATIVO 5 DICEMBRE 2005, N. 252) REGOLAMENTO DEL FONDO PENSIONE APERTO IN REGIME

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO PENSIONE APERTO IN REGIME DI CONTRIBUZIONE DEFINITA

REGOLAMENTO DEL FONDO PENSIONE APERTO IN REGIME DI CONTRIBUZIONE DEFINITA Fondo Pensione Aperto AVIVA LIFE Fondo pensione istituito in forma di patrimonio separato da AVIVA LIFE S.p.A. (art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n.252) REGOLAMENTO DEL FONDO PENSIONE APERTO

Dettagli

INSIEME FONDO PENSIONE APERTO. in regime di contribuzione definita

INSIEME FONDO PENSIONE APERTO. in regime di contribuzione definita INSIEME FONDO PENSIONE APERTO in regime di contribuzione definita istituito in forma di patrimonio separato ai sensi dell articolo 12 del d. lgs 5 dicembre 2005, n. 252 REGOLAMENTO 1 di 36 INDICE PARTE

Dettagli

Previras Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 4

Previras Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 4 Previras Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 4 Regolamento Allianz S.p.A. - Sede Legale Largo Ugo Irneri 1, 34123 Trieste - Tel. +39 040 7781.111

Dettagli

Oggetto: Informazione sul trasferimento della forma pensionistica di cui al FONDO PENSIONE MARCO POLO al FONDO PENSIONE FON.TE.

Oggetto: Informazione sul trasferimento della forma pensionistica di cui al FONDO PENSIONE MARCO POLO al FONDO PENSIONE FON.TE. Fondo Pensione Marco Polo Via Nazionale, 60 00184 Roma Roma, 5 gennaio 2011 Egregio Sig. COGNOME NOME INDIRIZZO CAP COMUNE PROVINCIA Prot. n. 839.11/10 Raccomandata r.r. Oggetto: Informazione sul trasferimento

Dettagli

LINEA GARANTITA. Benchmark:

LINEA GARANTITA. Benchmark: LINEA GARANTITA Finalità della gestione: Risponde alle esigenze di un soggetto con bassa propensione al rischio attraverso una gestione che è volta a realizzare, con elevata probabilità, rendimenti che

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO

FONDO PENSIONE APERTO FONDO PENSIONE APERTO in regime di contribuzione definita istituito in forma di patrimonio separato ai sensi dell articolo12 del d. lgs 5 dicembre 2005, n.252 P R E V I R A S REGOLAMENTO SCHEMA DI REGOLAMENTO

Dettagli

SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI APRILE 2014. OFFERTA TECNICA QUESTIONARIO - RfP

SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI APRILE 2014. OFFERTA TECNICA QUESTIONARIO - RfP SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI APRILE 2014 OFFERTA TECNICA QUESTIONARIO - RfP Sommario Descrizione dei mandati 1. Presentazione della Società di Gestione Struttura Societaria Esperienza Maturata Organizzazione

Dettagli

CARDIF VITA PENSIONE SICURA

CARDIF VITA PENSIONE SICURA CARDIF VITA PENSIONE SICURA FONDO PENSIONE APERTO istituito in forma di patrimonio separato da CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. REGOLAMENTO Pagina 1 di 15 INDICE PARTE I

Dettagli

Arti & Mestieri - Fondo pensione aperto

Arti & Mestieri - Fondo pensione aperto Arti & Mestieri - Fondo pensione aperto Regolamento Fondo pensione istituito in forma di patrimonio separato (Art. 12 del Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) n Comparto Crescita 25+ n Comparto

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) (art. 13 del D. Lgs. N. 252 del 5 dicembre 2005) Regolamento Conforme allo schema deliberato dalla COVIP

Dettagli

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO Fondo Pensione Aperto SAI (art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO Art.1. - Denominazione Art.2. - Istituzione del fondo ed

Dettagli

Glossario della previdenza complementare. Adesione collettiva

Glossario della previdenza complementare. Adesione collettiva Glossario della previdenza complementare. Adesione collettiva Modalità di adesione alle forme pensionistiche complementari definita sulla base di accordi collettivi a qualunque livello, anche aziendali,

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO SOLUZIONE PREVIDENTE

FONDO PENSIONE APERTO SOLUZIONE PREVIDENTE FONDO PENSIONE APERTO SOLUZIONE PREVIDENTE (Art. 12 del Decreto Legislativo N. 252 del 5 dicembre 2005) REGOLAMENTO Helvetia Vita S.p.A. Compagnia Italo Svizzera di Assicurazioni sulla Vita S.p.A. Gruppo

Dettagli

FONDI PENSIONE NEGOZIALI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2014

FONDI PENSIONE NEGOZIALI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2014 FONDI PENSIONE NEGOZIALI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2014 Rispetto all anno precedente, il modulo integrativo per l anno 2014 è stato integrato con una tavola di raccordo

Dettagli

BIM VITA S.p.A. REGOLAMENTO

BIM VITA S.p.A. REGOLAMENTO BIM VITA S.p.A. Fondo Pensione Aperto BIM VITA (art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO Pagina 1 di 37 INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO Art.1. - Denominazione

Dettagli

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A.

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. ISCRITTO ALL'ALBO DEI FONDI PENSIONE - I SEZIONE SPECIALE - FONDI PENSIONE PREESISTENTI CON SOGGETTIVITA' GIURIDICA

Dettagli

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO Fondo Pensione Aperto SAI (art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO Art.1. - Denominazione Art.2. - Istituzione del fondo ed

Dettagli

OBIETTIVO PENSIONE REGOLAMENTO. Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo - fondo pensione

OBIETTIVO PENSIONE REGOLAMENTO. Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo - fondo pensione OBIETTIVO PENSIONE Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo - fondo pensione Iscritto all Albo dei fondi pensione tenuto dalla COVIP con il n 5035 REGOLAMENTO 1 INDICE Parte I) Identificazione

Dettagli

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Generali Italia S.p.A. VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione (Art. 13 del Decreto Legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005) Regolamento Pagina 2 di 14 - Pagina

Dettagli

Arti & Mestieri - Fondo pensione aperto

Arti & Mestieri - Fondo pensione aperto Arti & Mestieri - Fondo pensione aperto Nota Informativa per i potenziali aderenti depositata presso la COVIP il 31 marzo 2015 n Comparto Crescita 25+ n Comparto Rivalutazione 10+ n Comparto Equilibrio

Dettagli

FATA Futuro Attivo. Piano individuale pensionistico attuato mediante contratto di assicurazione sulla vita Fondo Pensione

FATA Futuro Attivo. Piano individuale pensionistico attuato mediante contratto di assicurazione sulla vita Fondo Pensione Piano individuale pensionistico attuato mediante contratto di assicurazione sulla vita Fondo Pensione (art. 13 del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005) REGOLAMENTO Regolamento Pagina 1 di 18

Dettagli

FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO REALE MUTUA

FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO REALE MUTUA FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO REALE MUTUA Iscritto all Albo dei Fondi Pensione I Sezione Speciale in data 4 agosto 1999, al n. 1447 Nota Informativa edizione 18 giugno 2015 pag 1 di 32 Nota

Dettagli

MILANO ASSICURAZIONI S.p.A.

MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. Fondo Pensione Aperto MILANO ASSICURAZIONI (art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO Art.1. - Denominazione

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Generali Italia S.p.A. GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 8 (art. 12 del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005) Nota

Dettagli

Previdenza Attiva. Regolamento. Linea Previdenza Complementare

Previdenza Attiva. Regolamento. Linea Previdenza Complementare Linea Previdenza Complementare BG Previdenza Attiva Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo pensione Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5016 (art. 13 del decreto legislativo

Dettagli

PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA

PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA PASCHI PREVIDENZA "PASCHI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE APERTO" REGOLAMENTO REGOLAMENTO INDICE Parte I) Identificazione e scopo del Fondo Art. 1 - Denominazione pag. 1 Art. 2 - Istituzione del Fondo ed esercizio dell attività

Dettagli

L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione Aperto (art. 12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n.252)

L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione Aperto (art. 12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n.252) L.A. PREVIDENZA Fondo Pensione Aperto (art. 12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n.252) REGOLAMENTO Mod. VI037/7 INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO... 3 ART. 1. - DENOMINAZIONE...

Dettagli

EURORISPARMIO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO 2

EURORISPARMIO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO 2 REGOLAMENTO DEL FONDO PENSIONE APERTO EURORISPARMIO PREVIDENZA COMPLEMENTARE iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 50 (in vigore dal 1 agosto 2015) EURORISPARMIO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE

Dettagli

Nota informativa per i potenziali aderenti

Nota informativa per i potenziali aderenti Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 1241 Nota informativa per i potenziali aderenti La presente Nota informativa si compone delle seguenti quattro sezioni: Scheda sintetica Caratteristiche della

Dettagli

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO Fondo Pensione Aperto MILANO ASSICURAZIONI (art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO Art.1. - Denominazione Art.2. - Istituzione

Dettagli

ALLEGATO A SCHEMA OFFERTA TECNICA AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE

ALLEGATO A SCHEMA OFFERTA TECNICA AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE C.RAIP.L ALLEGATO A SCHEMA OFFERTA TECNICA AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE I volumi sono relativi al 31 dicembre di ogni anno considerato, se non diversamente indicato. Gli importi devono essere tutti riportati

Dettagli

Delibera COVIP del 16 marzo 2012 Disposizioni sul processo di attuazione della politica di investimento

Delibera COVIP del 16 marzo 2012 Disposizioni sul processo di attuazione della politica di investimento COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 16 marzo 2012 (G.U. 29 marzo 2012 n. 75) Disposizioni sul processo di attuazione della politica di investimento LA COMMISSIONE DI VIGILANZA

Dettagli

Capo I Programma di Previdenza Complementare

Capo I Programma di Previdenza Complementare Regolamento disciplinante il trattamento pensionistico complementare del personale CONSOB assunto a far data dal 28 aprile 1993. Capo I Programma di Previdenza Complementare Sezione I Definizioni e finalità

Dettagli

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO Fondo Pensione Aperto Conto Previdenza (art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO Art.1. - Denominazione Art.2. - Istituzione

Dettagli

Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione ENTI PREVIDENZIALI PRIVATI ISTRUZIONI PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA RELAZIONE RECANTE LE ALTRE INFORMAZIONI DI CUI ALL ART. 2, COMMA 1, LETT. A), D), E), F),

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO

(art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO Fondo Pensione Aperto Fondiaria Previdente (art.12 del decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252) REGOLAMENTO INDICE PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO Art.1. - Denominazione Art.2. - Istituzione

Dettagli

CREDEMPREVIDENZA FONDO PENSIONE APERTO

CREDEMPREVIDENZA FONDO PENSIONE APERTO CREDEMPREVIDENZA FONDO PENSIONE APERTO iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 18 Nota informativa per i potenziali aderenti (depositata presso la Covip il 29/03/2013) La presente Nota informativa

Dettagli

PREVIGEN GLOBAL. Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita (iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 8)

PREVIGEN GLOBAL. Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita (iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 8) PREVIGEN GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita (iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 8) Nota informativa per i potenziali aderenti (depositata presso Covip il 3 novembre 2014)

Dettagli

Le domande possono essere inviate all indirizzo mail craipi@rai.it

Le domande possono essere inviate all indirizzo mail craipi@rai.it QUESITI FREQUENTI Nell ambito delle indicazioni fornite nel Bando di Gara: a) Non ho trovato sul bando un indirizzo cui rivolgere questa domanda. Mi potete eventualmente indicare l indirizzo cui posso

Dettagli

Orizzonte Previdenza Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione. Regolamento

Orizzonte Previdenza Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione. Regolamento Orizzonte Previdenza Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Regolamento RV 8048 Regolamento 04/2014 INDICE Parte I) Identificazione e scopo del PIP Art.1 - Denominazione Art.2

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Life Insurance Italia S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto SCHEDA SINTETICA La presente Scheda Sintetica costituisce parte integrante della Nota Informativa. Essa è redatta al fine di facilitare

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Generali Italia S.p.A. GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita (Art. 12 del Decreto Legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005) Regolamento Pagina 2 di 57 - Pagina bianca Edizione 06.2015

Dettagli

EURORISPARMIO INDICE SCHEDA SINTETICA 2

EURORISPARMIO INDICE SCHEDA SINTETICA 2 NOTA INFORMATIVA PER I POTENZIALI ADERENTI EURORISPARMIO PREVIDENZA COMPLEMENTARE FONDO PENSIONE APERTO iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 50 Istituito e gestito da SELLA GESTIONI SGR S.p.A.,

Dettagli

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******)

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******) Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica OMEGA FONDO P E N S I O N E N E G O Z I A L E P E R I L A V O R A T O R I D E L S E T T O R E ALFA ( O M E G A ) iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con

Dettagli

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE DELLA FINDOMESTIC BANCA S.P.A. E SOCIETA CONTROLLATE

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE DELLA FINDOMESTIC BANCA S.P.A. E SOCIETA CONTROLLATE FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE DELLA FINDOMESTIC BANCA S.P.A. E SOCIETA CONTROLLATE RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 Signori iscritti, il bilancio che presentiamo alla

Dettagli

STATUTO DEL FONDO PENSIONE DIPENDENTI GRUPPO ENEL (FOPEN)

STATUTO DEL FONDO PENSIONE DIPENDENTI GRUPPO ENEL (FOPEN) STATUTO DEL FONDO PENSIONE DIPENDENTI GRUPPO ENEL (FOPEN) Testo approvato dall Assemblea Straordinaria dei Delegati del 22 aprile 2015 SOMMARIO SOMMARIO... 2 PARTE I - IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO...

Dettagli

Unipol Previdenza. Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA

Unipol Previdenza. Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA Unipol Previdenza Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 PREVIDENZA Nota informativa per i potenziali Aderenti (depositata presso la Covip il 31/03/2013) LA PRESENTE NOTA

Dettagli

Documento sulla politica di investimento

Documento sulla politica di investimento DEI DIPENDENTI DELLE IMPRESE DEL GRUPPO UNIPOL Iscrizione all Albo dei Fondi Pensione n 1292 Documento sulla politica di investimento Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012 approvato

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE DELIBERAZIONE del 7 maggio 2014 Modifiche al Regolamento sulle procedure relative all autorizzazione all esercizio delle forme pensionistiche complementari,

Dettagli

Gruppo Intesa Sanpaolo

Gruppo Intesa Sanpaolo Regolamento Modello ISPP-IMDREG - Ed. 07/2014 Art. 12 del Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Gruppo Intesa Sanpaolo Il Mio Domani - Regolamento Indice Parte I - Identificazione e scopo del Fondo

Dettagli

AXA progetto pensione più

AXA progetto pensione più AXA progetto pensione più PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO (PIP) FORMA PENSIONISTICA COMPLEMENTARE INDIVIDUALE ATTUATA MEDIANTE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA (ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO N.

Dettagli

Indice. Arca SGR S.p.A. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza L adesione Le Prestazioni

Indice. Arca SGR S.p.A. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza L adesione Le Prestazioni Verbania, 19 aprile 2012 Indice Arca SGR S.p.A. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza L adesione Le Prestazioni 2 Chi è Arca SGR S.p.A. Società di Asset Management Fondata nel 1983 da 12 Banche Popolari

Dettagli

DOCUMENTO SUL MULTICOMPARTO

DOCUMENTO SUL MULTICOMPARTO DOCUMENTO SUL MULTICOMPARTO Aggiornamento: giugno 2013 1 Dalla sua origine nel 1987 e fino al 31 dicembre 2008 il Fondo ha adottato un modello di gestione basato su una convenzione assicurativa, gestita

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE CARATTERISTICHE DELLA FORMA PENSIONISTICA COMPLEMENTARE 1 di 11 INFORMAZIONI GENERALI Lo scopo Il Fondo Pensione Aperto Carige ha lo scopo di integrare al momento del pensionamento

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Nota informativa adottato dalla Covip il 31 ottobre 2006 OMEGA

Esempio basato sullo Schema di Nota informativa adottato dalla Covip il 31 ottobre 2006 OMEGA OMEGA FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI ************ Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti (depositata presso la Covip

Dettagli

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI ADDETTI AI SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO E PER I LAVORATORI DEI SETTORI AFFINI

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI ADDETTI AI SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO E PER I LAVORATORI DEI SETTORI AFFINI PRIAMO FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI ADDETTI AI SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO E PER I LAVORATORI DEI SETTORI AFFINI Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 139

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI Il presente documento, recante lo schema di Regolamento sulle modalità di adesione alle forme pensionistiche complementari,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE PESCARABRUZZO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE PESCARABRUZZO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE PESCARABRUZZO Approvato dal Comitato di Indirizzo nella seduta del 20 marzo 2015 Sommario TITOLO I - PREMESSE... 3 1. Ambito di applicazione...

Dettagli

SCHEDA SINTETICA (dati aggiornati al 30/04/2014)

SCHEDA SINTETICA (dati aggiornati al 30/04/2014) FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE DEI GIORNALISTI ITALIANI FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DEL SETTORE DEI GIORNALISTI PROFESSIONISTI,PUBBLICISTI E PRATICANTI SCHEDA SINTETICA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO Approvato dal Consiglio di Indirizzo nella seduta del 14 febbraio 2014 1 SOMMARIO AMBITO DI APPLICAZIONE Pag. 3 1. PRINCIPI GENERALI Pag. 3 1.1. Finalità del

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE CARATTERISTICHE DELLA FORMA PENSIONISTICA COMPLEMENTARE Il presente documento è valido a decorrere dal 1 aprile 2013 1 di 12 INFORMAZIONI GENERALI Lo scopo Il Fondo Pensione

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP)

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli

Note sulla gestione del fondo.

Note sulla gestione del fondo. FONDO PENSIONE DIPENDENTI GIOCHI AMERICANI Sede in Saint Vincent Via Italo Mus - presso Casino de la Vallée Codice fiscale n. 90006620075 RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI IN ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DELL'ESERCIZIO

Dettagli