FONDO PERSEO SIRIO Fondo Nazionale Pensione Complementare per Dipendenti Pubblici e Sanità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FONDO PERSEO SIRIO Fondo Nazionale Pensione Complementare per Dipendenti Pubblici e Sanità"

Transcript

1 FONDO PERSEO SIRIO Fondo Nazionale Pensione Complementare per Dipendenti Pubblici e Sanità Iscritto al n 164 dell Albo dei Fondi Pensione BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO 1) Il Consiglio di Amministrazione (C.d.A.) del Fondo PERSEO SIRIO, iscritto all albo dei Fondi Pensione con il numero 164, nel corso della riunione del 29 aprile 2015, nel rispetto delle indicazioni statutarie di cui all art 27 e delle Deliberazioni Preliminari assunte ai sensi dell art. 3 della Deliberazione della Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (COVIP) del 9 dicembre 1999, ha deliberato di procedere alla selezione di un gestore delle risorse finanziarie del Fondo per un mandato garantito del comparto Garantito (denominato Comparto Garanzia), secondo principi di sicurezza e prudenza, nel rispetto e a tutela degli associati, al fine di conseguire un adeguata copertura pensionistica complementare. La procedura di scelta del Gestore Finanziario sarà svolta secondo quanto previsto dall articolo 6 del d. lgs. n. 252/2005 e dalla richiamata Deliberazione COVIP. A tal fine il Fondo PERSEO SIRIO ricerca il soggetto cui affidare il servizio di gestione finanziaria con le caratteristiche ed il profilo di investimento illustrato al punto 5). 2) Il patrimonio del Fondo alla data della delibera (di seguito Data ) è in giacenza sul conto di raccolta, presso la Banca Depositaria (Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane). Il Fondo è articolato in un unico comparto il cui avvio è previsto dopo il perfezionamento della convenzione di gestione (di seguito Convenzione ) con il gestore risultante aggiudicatario (di seguito Gestore Finanziario ). Il comparto Garanzia verrà affidato ad un unico gestore finanziario. 3) La giacenza complessiva alla data è pari a euro Per gli anni venturi è previsto indicativamente un flusso contributivo annuo di circa 20 mln euro. Gli iscritti al Fondo Pensione alla data sono pari a mentre il bacino potenziale comprende circa persone. 4) La durata della Convenzione per il Gestore Finanziario sarà pari a 10 (dieci) anni; è fatto comunque salvo il diritto di recesso e la possibilità di proroga che saranno specificati nella Convenzione. La Convenzione che regola i rapporti tra il Fondo ed il Gestore Finanziario sarà conforme alle indicazioni della COVIP e conterrà, in particolare, l indicazione degli obiettivi di gestione, adeguati criteri di valutazione dei risultati e la clausola di recesso. 5) Il Gestore Finanziario dovrà rispettare le caratteristiche individuate dal d.lgs 252/05 e dalle Direttive Generali approvate dalla Commissione di Vigilanza sui fondi pensione con delibera del 28 giugno 2006, e nello specifico: dovrà assicurare almeno il risultato della restituzione integrale del capitale affidato in gestione, relativo a posizioni individuali in essere sul Comparto Garanzia, al netto di eventuali anticipazioni e smobilizzi, alla scadenza della Convenzione e/o al realizzarsi di determinati eventi (di seguito Eventi ); dovrà, comunque, presentare una politica di investimento idonea a realizzare con elevata probabilità rendimenti che siano pari o superiori a quelli del TFR in un orizzonte temporale pluriennale.

2 La garanzia di restituzione integrale del capitale affidato in gestione, relativo a posizioni individuali, dovrà operare al verificarsi almeno dei seguenti Eventi: esercizio del diritto alla prestazione pensionistica di cui all art. 11, comma 2 del d.lgs. 252/2005; decesso di cui all art. 14, comma 3 del d.lgs. 252/2005; invalidità permanente dell aderente che comporti la riduzione della capacità di lavoro a meno di un terzo di cui all art. 14, comma 2 del d.lgs. 252/2005 inoccupazione oltre i 48 mesi ai sensi dell art.11, comma 4 del d.lgs. 252/2005; In sede di presentazione di offerta il soggetto partecipante potrà offrire eventuali ulteriori garanzie e/o un rendimento minimo garantito superiore allo 0%. In tal caso potrà vedersi attribuire un punteggio più alto in sede di selezione. La base di riferimento per il calcolo del valore delle posizioni individuali ai fini della garanzia (a scadenza e nel corso della durata della Convenzione) è il valore unitario della quota del portafoglio del gestore, al netto delle commissioni di gestione e garanzia, e al lordo degli oneri non direttamente imputabili al gestore (es. oneri amministrativi e fiscali); A fronte delle garanzie prestate di cui sopra il Gestore Finanziario si obbliga a reintegrare, per la quota di sua competenza, la differenza intercorrente tra il valore minimo garantito come sopra determinato ed il valore corrente della posizione individuale. Il periodo di capitalizzazione è quello intercorrente tra la data di valorizzazione dei conferimenti e delle anticipazioni/riscatti parziali ed il giorno di valorizzazione assunto a riferimento ai fini del calcolo della prestazione ai sensi delle vigenti disposizioni. La politica di investimento del Comparto Garanzia è intesa a seguire una gestione prevalentemente obbligazionaria avente il seguente benchmark: 35% indice obbligazionario governativo Italia 1-5 anni 15% indice obbligazionario governativo Italia 1-3 anni 10% indice obbligazionario governativo EMU 1-5 anni 30% indice obbligazionario societario EMU 1-5 anni 5% indice obbligazionario societario Euro High Yield 3% indice azionario EMU 2% indice azionario Italia Il soggetto partecipante potrà presentare eventualmente una proposta di benchmark alternativo, corredando la proposta delle analisi di rischio e rendimento necessarie ad illustrare i vantaggi di tale benchmark alternativo. Il peso della componente azionaria non potrà comunque eccedere il 10%. In ogni caso il soggetto partecipante all interno del questionario darà anche indicazioni in riferimento ad eventuali limiti di TEV che intenderà mantenere. Le linee di indirizzo della gestione saranno compatibili con i limiti e criteri di gestione previsti dal DM 166/2014 e gli orientamenti Covip in materia, la cui definizione sarà effettuata con il Gestore Finanziario del mandato, in funzione del livello di garanzia prestato.

3 Il C.d.A., in sede di stipula della convenzione, si riserva di introdurre limiti qualitativi e quantitativi coerenti con gli obiettivi di rendimento/rischio desiderati e finalizzati alla protezione degli investimenti, tenuto conto anche di eventuali proposte da parte del Gestore Finanziario. 6) Possono presentare le offerte i soggetti di cui all articolo 6, comma 1, del D.Lgs.252/05 che alla data di pubblicazione del presente bando siano in possesso dei seguenti requisiti: sede statutaria in uno dei Paesi aderenti all Unione Europea, che abbiano ottenuto il mutuo riconoscimento, con esclusione dei centri off-shore; stabile organizzazione e/o succursale in Italia; possesso dei requisiti fissati dalle rispettive autorità di vigilanza ai sensi dell art.6, comma 7, del d. lgs.252/05; attività gestite per conto terzi del gruppo finanziario di appartenenza non inferiori a 5 miliardi di Euro; attività a copertura delle riserve tecniche dei rami vita del Gruppo Assicurativo di appartenenza non inferiori a 1 miliardo di euro. 7) Nel caso in cui la candidatura preveda deleghe di gestione, anche nel caso in cui delegante e delegato appartengano allo stesso Gruppo, ciascun soggetto coinvolto deve essere in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente. Il soggetto delegante presenterà un unica offerta indicando il contenuto delle deleghe con particolare riferimento alla suddivisione della gestione per mercati e/o strumenti finanziari. La Convenzione sarà comunque stipulata con il soggetto delegante il quale in ogni caso assumerà l obbligo della garanzia, previa approvazione del contenuto della delega da parte del Fondo. Ai soggetti candidati è fatta esplicita richiesta di disponibilità ad integrare i propri sistemi operativi in base alle procedure e agli applicativi in uso presso il Fondo, la banca depositaria e service amministrativo. 8) Le candidature dovranno essere accompagnate dal questionario da richiedere all'indirizzo sia in forma cartaceo che in forma elettronica, compilato in ogni sua parte. In caso di deleghe il questionario dovrà essere compilato separatamente per la Società delegante e quella delegata. Al medesimo indirizzo di posta elettronica dovranno pervenire eventuali richieste in merito alla struttura e composizione degli iscritti al Comparto Garanzia, aggiornate all ultima data disponibile, così come tutti i quesiti in ordine alla procedura di selezione ed alla compilazione del questionario, sempre entro e non oltre il giorno 19 maggio Il Questionario dovrà essere compilato in lingua italiana seguendo le istruzioni ad esso allegate. La Società candidata, una volta ultimata la compilazione del Questionario, dovrà: presentare una dichiarazione attestante la veridicità e l esaustività dei dati esposti, sottoscritta dal legale rappresentante, anche nel caso dei soggetti delegati. presentare una autocertificazione attestante il possesso di tutti i requisiti di legge, sottoscritta dal legale rappresentante, anche nel caso dei soggetti delegati; presentare una dichiarazione per il trattamento dei dati personali forniti ai sensi del d.lgs 196/2003;

4 presentare una dichiarazione di disponibilità ad integrare i propri sistemi operativi in base alle procedure e agli applicativi in uso presso la banca depositaria e il service amministrativo; presentare una lettera esplicativa delle caratteristiche della garanzia offerta, nonché la eventuale proposta di benchmark alternativo; presentare l offerta economica, distinta per l ammontare in punti base richiesti per l attività di gestione e in punti base richiesti per la garanzia offerta in caso degli Eventi, contenuta in busta chiusa recante la dicitura OFFERTA ECONOMICA. In caso di eventuale offerta di ulteriori garanzie e/o di un rendimento minimo si richiede che per ogni singola garanzia aggiuntiva e/o percentuale di rendimento garantito venga quantificata separatamente una commissione in punti base. trasmettere copia del file contenente il questionario compilato senza alcuna protezione, in modo tale da consentire l utilizzo diretto dei dati ai fini delle elaborazioni; predisporre un file, in formato pdf, con i dati richiesti nelle tabelle del questionario e predisporre un file, in formato excel (.xls o xlsx), con i dati delle serie storiche mensili richieste; stampare e sottoscrivere i singoli fogli di cui si compone il Questionario, con sigla su ogni foglio e firma in calce al documento da parte del legale rappresentante della Società candidata; trasmettere la copia cartacea così sottoscritta. In caso di difformità tra la copia stampata del questionario ed il relativo file, ai fini della valutazione prevarrà la copia cartacea; In caso di delega, il soggetto delegato dovrà presentare la stessa documentazione del soggetto delegante, comprensiva della compilazione del Questionario. La mancanza di parte della documentazione richiesta potrà comportare, a insindacabile giudizio del Fondo, l esclusione dalla procedura di selezione. 9) Il Fondo PERSEO SIRIO valuterà le offerte validamente pervenute in base ai seguenti principali aspetti, contenuti nel questionario: assetto societario e struttura del gruppo di appartenenza, e degli eventuali delegati struttura organizzativa, mezzi di supporto e risorse umane dedicate solidità patrimoniale struttura di controllo dei rischi e di compliance, con riferimento alle caratteristiche del Comparto Garantito volumi di risparmio gestiti per tipologia di investimento e risultati di gestione ottenuti negli ultimi anni, con riferimento alle caratteristiche del Comparto Garantito tipologia della clientela e dimensione dei portafogli performance, ovvero misura dei livelli di redditività e rischiosità in termini assoluti e relativi ad un benchmark composito eventuale proposta di benchmark alternativo in funzione del rischio assunto livello e tipologia di garanzia di rendimento minimo; illustrazione dei contenuti e delle caratteristiche delle tipologie delle garanzie offerte metodologia di reporting e trasparenza nella comunicazione e nella determinazione dei risultati di gestione, secondo i criteri di presentazione indicati dalla Deliberazione della COVIP del 9 dicembre 1999 modalità di gestione dei conflitti di interesse strategie e politiche di investimento eventuali servizi aggiuntivi resi al Fondo

5 Nel caso di deleghe, la valutazione riguarderà ciascun soggetto coinvolto. 10)Tenendo conto di quanto previsto nell ambito delle Deliberazioni Preliminari del C.d.A. ai sensi della Deliberazione COVIP del 9 dicembre 1999, si procederà alla valutazione dei questionari e delle offerte economiche pervenute a seguito della quale saranno identificati i candidati ritenuti maggiormente qualificati, che faranno parte della short list, ai quali sarà formulato l'invito a partecipare alla successiva audizione. Il numero di tali candidati sarà tale da consentire il raffronto tra una pluralità di soggetti. Ai sensi dell art. 6, d. lgs. n. 252/2005, tali soggetti non devono appartenere ad identici gruppi societari e comunque non essere legati, direttamente o indirettamente, da rapporti di controllo. 11)La valutazione ottenuta a seguito dell audizione andrà a integrare la valutazione ottenuta con il questionario e l offerta economica. Nella valutazione si terrà conto anche di quanto previsto dall art. 7, comma 3, della Deliberazione della COVIP del 9 dicembre A insindacabile giudizio del C.d.A. del Fondo PERSEO SIRIO sarà quindi individuato il soggetto aggiudicatario, previa specifica delibera e comunicazione ai candidati interessati. 12)Al soggetto aggiudicatario sarà assegnata la gestione finanziaria del mandato di investimento in precedenza indicato al precedente punto 5), in dipendenza delle scelte in merito adottate dal C.d.A. del Fondo. In caso di rinuncia all incarico o di mancata definizione e sottoscrizione della Convenzione da parte del soggetto aggiudicatario, o di successiva revoca del mandato di gestione, il C.d.A. si riserva di riconsiderare le migliori candidature precedentemente escluse. Ai sensi dell articolo 6 d.lgs. n 252/2005, non potranno risultare aggiudicatari soggetti appartenenti a Gruppi di cui altre affiliate svolgano contestualmente il servizio di Banca depositaria o di Service amministrativo del Fondo o che si trovino nelle altre situazioni di incompatibilità previste dalla normativa. 13)Il presente annuncio costituisce invito ad offrire e non offerta al pubblico ex art c.c.. Il presente annuncio e la ricezione dell eventuale offerta non comportano per il Fondo alcun obbligo o impegno ad affidare il predetto servizio nei confronti degli eventuali offerenti e, per loro, alcun diritto a qualsiasi titolo. 14)La documentazione e l offerta economica (in busta separata) richieste, con l indicazione esterna BANDO GESTORE FINANZIARIO, dovranno pervenire, in buste chiuse e sigillate, al Fondo PERSEO SIRIO Via Aniene, Roma, in originale a mezzo posta o consegna a mano presso la sede entro e non oltre le ore 16 del giorno 5 giugno Il questionario ed i relativi allegati (ad esclusione dell offerta economica) dovranno essere altresì inviati via all indirizzo nel rispetto della scadenza suindicata mentre l'offerta economica va trasmessa esclusivamente in formato cartaceo seguendo le indicazioni fornite. La convocazione per l audizione sarà inviata a coloro che saranno inseriti nella short list. Roma, lì 6 maggio 2015

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA CON GARANZIA CONTRATTUALE DI RENDIMENTO MINIMO

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA CON GARANZIA CONTRATTUALE DI RENDIMENTO MINIMO FONDO PENSIONE COMETA Fondo Pensione Nazionale Complementare per i lavoratori dell industria metalmeccanica della installazione di impianti e dei settori affini SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA 1) Il Consiglio di Amministrazione (C.d.A.) del Fondo Pensione ARCO nel corso della riunione del 17/09/2008, nel rispetto delle indicazioni

Dettagli

FONDO PENSIONE NAZIONALE PER IL PERSONALE DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI ED ARTIGIANE

FONDO PENSIONE NAZIONALE PER IL PERSONALE DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI ED ARTIGIANE FONDO PENSIONE NAZIONALE PER IL PERSONALE DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI ED ARTIGIANE Iscritto al n 1386 dell Albo dei Fondi Pensione SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE

Dettagli

PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTE PER LA GESTIONE FINANZIARIA

PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTE PER LA GESTIONE FINANZIARIA PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTE PER LA GESTIONE FINANZIARIA Il Consiglio di Amministrazione di PREVEDI Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini,

Dettagli

Comparto Garantito - Distribuzione delle età

Comparto Garantito - Distribuzione delle età AGRIFONDO Fondo Pensione Iscritto al n 157 dell Albo dei Fondi Pensione SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA 1) Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensione Agrifondo, Fondo

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE FONCHIM

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE FONCHIM FONCHIM Fondo Pensione Complementare a Capitalizzazione per i lavoratori dell'industria chimica e farmaceutica e dei settori affini Iscritto al N 1 dell Albo dei Fondi Pensione SOLLECITAZIONE PUBBLICA

Dettagli

BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA

BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA 1) Il Consiglio di Amministrazione (C.d.A.) di FONDENEL Fondo Pensione Dirigenti Gruppo ENEL, iscritto all albo dei Fondi Pensione

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE FINANZIARIA. Bando

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE FINANZIARIA. Bando SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE FINANZIARIA Bando Il Consiglio di Amministrazione del FONDO PENSIONE DIRIGENTI GRUPPO ENI (di seguito FONDO ), iscritto con il numero 1082 all Albo dei Fondi

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE ASSICURATIVA. Bando

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE ASSICURATIVA. Bando SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE ASSICURATIVA Bando Il Consiglio di Amministrazione del FONDO PENSIONE DIRIGENTI GRUPPO ENI (di seguito FONDO ), iscritto all albo dei Fondi Pensione con

Dettagli

Il Patrimonio del Fondo, al 31 ottobre 2013, ammonta a circa 2 miliardi di euro.

Il Patrimonio del Fondo, al 31 ottobre 2013, ammonta a circa 2 miliardi di euro. Sollecitazione pubblica di offerta per la selezione di un soggetto a cui affidare la gestione di parte delle attività del FONDO PENSIONI DEL GRUPPO SANPAOLO IMI Il Consiglio di Amministrazione del Fondo

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO PENSIONE 1) Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensione EUROFER (il FONDO), in conformità alle deliberazioni preliminari

Dettagli

PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTA PER LA SELEZIONE DI UN SOGGETTO A CUI AFFIDARE LA GESTIONE DI PARTE DELLE ATTIVITÀ

PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTA PER LA SELEZIONE DI UN SOGGETTO A CUI AFFIDARE LA GESTIONE DI PARTE DELLE ATTIVITÀ PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTA PER LA SELEZIONE DI UN SOGGETTO A CUI AFFIDARE LA GESTIONE DI PARTE DELLE ATTIVITÀ Consiglio di Amministrazione del 22 giugno 2015 pubblicato per estratto il 30 giugno

Dettagli

PEGASO. Comparto BILANCIATO 2 Mandati Bilanciato globale a rischio controllato

PEGASO. Comparto BILANCIATO 2 Mandati Bilanciato globale a rischio controllato PEGASO Fondo Pensione Complementare per i dipendenti delle imprese di servizi di pubblica utilità e per i dipendenti di Federutility SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA DEL FONDO

Dettagli

Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. Iscritto all'albo dei Fondi Pensione al n. 1352

Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. Iscritto all'albo dei Fondi Pensione al n. 1352 BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA 1) Il Consiglio di Amministrazione (C.d.A.) del Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani (di seguito anche solo Fondo

Dettagli

FONDO PENSIONE DIPENDENTI GRUPPO ENEL

FONDO PENSIONE DIPENDENTI GRUPPO ENEL FONDO PENSIONE DIPENDENTI GRUPPO ENEL PUBBLICA SOLLECITAZIONE DI OFFERTE PER LA SELEZIONE DI SOGGETTI CUI AFFIDARE LA GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL FONDO Consiglio di Amministrazione del 22 aprile 2013 che

Dettagli

Sollecitazione pubblica di offerta per la gestione finanziaria del Fondo

Sollecitazione pubblica di offerta per la gestione finanziaria del Fondo Sollecitazione pubblica di offerta per la gestione finanziaria del Fondo Il Consiglio di Amministrazione di Alifond (di seguito anche Fondo o Alifond ), iscritto con il numero 89 all albo dei Fondi Pensione

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO PENSIONE PEGASO

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO PENSIONE PEGASO QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI DEL COMPARTO GARANTITO DEL FONDO PENSIONE PEGASO Il presente questionario costituisce parte integrante della richiesta pubblica di offerta di servizi

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di C.RAI.P.I.

Il Consiglio di Amministrazione di C.RAI.P.I. Fondo Cassa d Previdenza - Fondo Penuone dei dpeedeeii dello RAI Radio Televisione Italiona Sp A e delle oltre società del Gruppo RAI Capitolato condizioni per la partecipazione al BANDO DI SELEZIONE TRAMITE

Dettagli

INVITO A PROPORRE INVESTIMENTI IN FONDI D INVESTIMENTO ALTERNATIVI (FIA) CHIUSI

INVITO A PROPORRE INVESTIMENTI IN FONDI D INVESTIMENTO ALTERNATIVI (FIA) CHIUSI Cassa di PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLE AZIENDE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO FONDO PENSIONI DEL GRUPPO SANPAOLO IMI

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE Il presente questionario costituisce parte integrante della richiesta pubblica di offerta per il servizio di banca depositaria

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE RISORSE IN FORMA ASSICURATIVA E DELLE PRESTAZIONI IN FORMA DI RENDITA

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE RISORSE IN FORMA ASSICURATIVA E DELLE PRESTAZIONI IN FORMA DI RENDITA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE RISORSE IN FORMA ASSICURATIVA E DELLE PRESTAZIONI IN FORMA DI RENDITA Il Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensione per il Personale Dipendente

Dettagli

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti Deliberazione del 10 febbraio 1999 Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Visto il decreto legislativo 21

Dettagli

Richiesta di offerta per il servizio di Banca Depositaria

Richiesta di offerta per il servizio di Banca Depositaria Richiesta di offerta per il servizio di Banca Depositaria La Cassa di Previdenza Integrativa per il Personale dell Istituto Bancario San Paolo di Torino e il Fondo Pensioni del Gruppo Sanpaolo-IMI (in

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI Il presente documento, recante lo schema di Regolamento sulle modalità di adesione alle forme pensionistiche complementari,

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI ALLEGATO 2 QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE I punti 1 e 2 riguardano i prerequisiti e sono relativi al gruppo di appartenenza del candidato. Gli altri

Dettagli

% ovvero,00 (indicare in alternativa l importo del prelievo)

% ovvero,00 (indicare in alternativa l importo del prelievo) MODULO C ADESIONE GIORNALISTA DIPENDENTE Compilare il modulo in stampatello ed in ogni sua parte Corso Vittorio Emanuele II, 349 00186 Roma Tel. 066893545 Fax 066865919 www.fondogiornalisti.it mail: segrefnsi2@tin.it

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

Le domande possono essere inviate all indirizzo mail craipi@rai.it

Le domande possono essere inviate all indirizzo mail craipi@rai.it QUESITI FREQUENTI Nell ambito delle indicazioni fornite nel Bando di Gara: a) Non ho trovato sul bando un indirizzo cui rivolgere questa domanda. Mi potete eventualmente indicare l indirizzo cui posso

Dettagli

Documento sulla politica di investimento. Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012

Documento sulla politica di investimento. Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012 Documento sulla politica di investimento Redatto ai sensi della Deliberazione COVIP del 16 marzo 2012 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 28 Marzo 2013 Sommario 1 PREMESSA...3 2 OBIETTIVI

Dettagli

REGOLAMENTO ADESIONE SOGGETTI FISCALMENTE A CARICO

REGOLAMENTO ADESIONE SOGGETTI FISCALMENTE A CARICO FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DEI MINISTERI, DELLE REGIONI, DELLE AUTONOMIE LOCALI E SANITÀ, DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI, DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, DELL

Dettagli

ALLEGATO A SCHEMA OFFERTA TECNICA AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE

ALLEGATO A SCHEMA OFFERTA TECNICA AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE C.RAIP.L ALLEGATO A SCHEMA OFFERTA TECNICA AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE I volumi sono relativi al 31 dicembre di ogni anno considerato, se non diversamente indicato. Gli importi devono essere tutti riportati

Dettagli

LINEA GARANTITA. Benchmark:

LINEA GARANTITA. Benchmark: LINEA GARANTITA Finalità della gestione: Risponde alle esigenze di un soggetto con bassa propensione al rischio attraverso una gestione che è volta a realizzare, con elevata probabilità, rendimenti che

Dettagli

ADESIONE AL FOPEN DEI FAMILIARI FISCALMENTE A CARICO DEI SOCI

ADESIONE AL FOPEN DEI FAMILIARI FISCALMENTE A CARICO DEI SOCI Fondo Pensione Dipendenti del Gruppo Enel COMUNICATO AGLI ISCRITTI N. 6-2011 ADESIONE AL FOPEN DEI FAMILIARI FISCALMENTE A CARICO DEI SOCI Si informano gli associati che, a partire dal 1 ottobre 2011,

Dettagli

COVIP COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COVIP COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE DELIBERAZIONE del 30 novembre 2006 COVIP COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Regolamento recante le procedure relative agli adeguamenti delle forme pensionistiche complementari al decreto legislativo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE PESCARABRUZZO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE PESCARABRUZZO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE PESCARABRUZZO Approvato dal Comitato di Indirizzo nella seduta del 20 marzo 2015 Sommario TITOLO I - PREMESSE... 3 1. Ambito di applicazione...

Dettagli

Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione ENTI PREVIDENZIALI PRIVATI ISTRUZIONI PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA RELAZIONE RECANTE LE ALTRE INFORMAZIONI DI CUI ALL ART. 2, COMMA 1, LETT. A), D), E), F),

Dettagli

Previgest Fund Mediolanum

Previgest Fund Mediolanum Fondo Pensione aperto Previgest Fund Mediolanum Regolamento Società di Gestione Collocatore Unico Retro di copertina 2 INDICE PARTE I IDENTIFICAZIONE E SCOPO DEL FONDO...................................

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL'ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE A PREVICOOPER DEI SOGGETTI FISCALMENTE A CARICO

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL'ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE A PREVICOOPER DEI SOGGETTI FISCALMENTE A CARICO PREVICOOPER Fondo Pensione Complementare Nazionale a capitalizzazione dei dipendenti delle imprese della distribuzione cooperativa REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL'ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252, ed, in particolare, gli articoli 8, concernente l espressione della volontà del lavoratore circa la destinazione

Dettagli

Prot. n. Piove di Sacco, 16/11/2015 Spett. le CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO SPA Via Garibaldi, 43 35028 Piove di Sacco (Pd)

Prot. n. Piove di Sacco, 16/11/2015 Spett. le CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO SPA Via Garibaldi, 43 35028 Piove di Sacco (Pd) Prot. n. Piove di Sacco, 16/11/2015 Spett. le CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO SPA Via Garibaldi, 43 35028 Piove di Sacco (Pd) Oggetto: Lettera di invito a presentare l offerta per l affidamento del servizio

Dettagli

pec: aid@postacert.difesa.it DIREZIONE GENERALE

pec: aid@postacert.difesa.it DIREZIONE GENERALE AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE D INTERESSE FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA FISCALE, TRIBUTARIA, AMMINISTRATIVA E CONTABILE. Premessa Si rende noto che intende

Dettagli

Modifiche Statutarie Fontedir

Modifiche Statutarie Fontedir Modifiche Statutarie Fontedir DA STATUTO IN VIGORE PROPOSTE DI MODIFICHE Art. 5 - Destinatari 1. In coerenza con le previsioni contenute nelle fonti istitutive sono destinatari delle prestazioni del fondo

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa

Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa Articolo 1 Oggetto del servizio Il presente capitolato di gara ha per oggetto l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa per

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Life Insurance Italia S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto SCHEDA SINTETICA La presente Scheda Sintetica costituisce parte integrante della Nota Informativa. Essa è redatta al fine di facilitare

Dettagli

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA I Soci della Banca Popolare di Milano Scrl sono convocati in Assemblea ordinaria e straordinaria in prima adunanza il giorno 11 aprile 2014,

Dettagli

SI DICHIARA. E inoltre requisito essenziale la piena ed incondizionata idoneità fisica all'incarico.

SI DICHIARA. E inoltre requisito essenziale la piena ed incondizionata idoneità fisica all'incarico. Allegato alla deliberazione Prot. n. 0035194 N. 591 del 05/08/2015 Brescia, 10 agosto 2015 AVVISO PUBBLICO PER INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE DELLA DURATA DI QUATTRO MESI A N. 1 MEDICO SPECIALISTA IN NEFROLOGIA

Dettagli

Note sulla gestione del fondo.

Note sulla gestione del fondo. FONDO PENSIONE DIPENDENTI GIOCHI AMERICANI Sede in Saint Vincent Via Italo Mus - presso Casino de la Vallée Codice fiscale n. 90006620075 RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI IN ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DELL'ESERCIZIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO Approvato dal Consiglio di Indirizzo nella seduta del 14 febbraio 2014 1 SOMMARIO AMBITO DI APPLICAZIONE Pag. 3 1. PRINCIPI GENERALI Pag. 3 1.1. Finalità del

Dettagli

Istituto Onnicomprensivo annesso al Convitto Nazionale C. Colombo

Istituto Onnicomprensivo annesso al Convitto Nazionale C. Colombo Prot. n. 7442/C14 Genova, 4 settembre 2015 Spett.le Banca Etica Via S.Vincenzo, 34 16121 Genova gmolinari@bancaetica.com Banco Popolare Via Garibaldi, 2 16124 Genova creditiareagenova@pec.bancopopolare.it

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252, ed, in particolare, gli articoli 8, concernente l espressione della volontà del lavoratore circa la destinazione

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI APRILE 2014. OFFERTA TECNICA QUESTIONARIO - RfP

SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI APRILE 2014. OFFERTA TECNICA QUESTIONARIO - RfP SELEZIONE DEI GESTORI FINANZIARI APRILE 2014 OFFERTA TECNICA QUESTIONARIO - RfP Sommario Descrizione dei mandati 1. Presentazione della Società di Gestione Struttura Societaria Esperienza Maturata Organizzazione

Dettagli

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DEL BANCO DI NAPOLI

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DEL BANCO DI NAPOLI REGOLAMENTO MODALITA DI ADESIONE E CONTRIBUZIONE AL FONDO DA PARTE DEI FAMILIARI FISCALMENTE A CARICO Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 21 febbraio 2014 SOMMARIO ARTICOLO 1 DEFINIZIONE

Dettagli

L ATTIVITÀ D INVESTIMENTO E IL RENDIMENTO NELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: NOTE SUL CASO COMETA

L ATTIVITÀ D INVESTIMENTO E IL RENDIMENTO NELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: NOTE SUL CASO COMETA Contributi L ATTIVITÀ D INVESTIMENTO E IL RENDIMENTO NELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: NOTE SUL CASO COMETA di Gianni Ferrante ** Premessa Come già facemmo nel n.7 (ottobre 2002) di questa pubblicazione

Dettagli

Durata del contratto Regime di tassazione Invio dell offerta 23/05/2014

Durata del contratto Regime di tassazione Invio dell offerta 23/05/2014 OGGETTO: Appalto su bando di gara tramite procedura ristretta per l affidamento delle operazioni di conto corrente e la gestione dello sportello bancario interno ai locali dell Istituto Universitario Europeo

Dettagli

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE BANDO DI GARA STIPULA DI CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA TRIENNIO 01.01.2014 31.12.2016

Dettagli

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A.

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. ISCRITTO ALL'ALBO DEI FONDI PENSIONE - I SEZIONE SPECIALE - FONDI PENSIONE PREESISTENTI CON SOGGETTIVITA' GIURIDICA

Dettagli

Considerazioni generali

Considerazioni generali Roma, 29 settembre 2011 Oggetto: SCHEMA DI DISPOSIZIONI SUL PROCESSO DI ATTUAZIONE DELLA POLITICA DI INVESTIMENTO - OSSERVAZIONI ASSOFONDIPENSIONE Considerazioni generali Assofondipensione esprime apprezzamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA Approvato dal Collegio di Indirizzo In data 21 dicembre 2015 AMBITO DI APPLICAZIONE TITOLO I PRINCIPI GENERALI

Dettagli

MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE PER ACQUISTO PRIMA CASA DI ABITAZIONE PER L ISCRITTO O PER I FIGLI

MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE PER ACQUISTO PRIMA CASA DI ABITAZIONE PER L ISCRITTO O PER I FIGLI Iscritto all Albo dei Fondi Pensione con il numero d ordine 1294 Via Sammontana, 39 50056 Montelupo F.no FI- - Codice fiscale: 94017550487 Tel. 0571-5327215/8 - Fax 0571-5327265 e-mail fondopensione.dirigenti@ancc.coop.it

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli

FONDO PENSIONI DEL GRUPPO SANPAOLO IMI

FONDO PENSIONI DEL GRUPPO SANPAOLO IMI PIAZZA SAN CARLO 156-10121 TORINO ISCRITTO AL N. 1380 DELL ALBO DEI FONDI PENSIONE Prot. n. 362/GP Torino, 25 maggio 2007 COGNOME nome Unità Amministrativa Oggetto: attivazione del Comparto Garantito.

Dettagli

CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO DI PREVEDI

CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO DI PREVEDI CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO DI PREVEDI C O M P A R T O S I C U R E Z Z A Finalità della gestione: la gestione è volta a realizzare con elevata probabilità rendimenti che siano

Dettagli

DETERMINAZIONE IL RESPONSABILE

DETERMINAZIONE IL RESPONSABILE DETERMINAZIONE Centro di responsabilità: RESPONSABILE GESTIONE RISORSE UMANE Determinazione n. 7 del 13 marzo 2012 OGGETTO: NOMINA ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DELL UNIONE TERRE

Dettagli

In ossequio ai principi di trasparenza che ispirano l attività della Fondazione, si riportano, in ordine cronologico, tutti i quesiti e le richieste di chiarimento pervenute dalle Imprese in merito all

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

ADESIONE E CONTRIBUZIONE AL FONDO DA PARTE DEI FAMILIARI A CARICO REGOLAMENTO

ADESIONE E CONTRIBUZIONE AL FONDO DA PARTE DEI FAMILIARI A CARICO REGOLAMENTO ADESIONE E CONTRIBUZIONE AL FONDO DA PARTE DEI FAMILIARI A CARICO REGOLAMENTO Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 27 marzo 2014 Sommario Articolo 1 Oggetto del Regolamento... 2 Articolo 2 Definizione

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE DELIBERAZIONE del 7 maggio 2014 Modifiche al Regolamento sulle procedure relative all autorizzazione all esercizio delle forme pensionistiche complementari,

Dettagli

ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA NEL NOVARESE E NEL VERBANO CUSIO OSSOLA "PIERO FORNARA"

ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA NEL NOVARESE E NEL VERBANO CUSIO OSSOLA PIERO FORNARA ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA NEL NOVARESE E NEL VERBANO CUSIO OSSOLA "PIERO FORNARA" AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER LA COSTITUZIONE DI UN RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

FONDO PENSIONE QUADRI E CAPI FIAT FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI CON QUALIFICA DI QUADRO O CAPO FIAT

FONDO PENSIONE QUADRI E CAPI FIAT FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI CON QUALIFICA DI QUADRO O CAPO FIAT FONDO PENSIONE QUADRI E CAPI FIAT FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI CON QUALIFICA DI QUADRO O CAPO FIAT REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE MOROSITA' 1 FONDO PENSIONE QUADRI

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******)

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******) Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica OMEGA FONDO P E N S I O N E N E G O Z I A L E P E R I L A V O R A T O R I D E L S E T T O R E ALFA ( O M E G A ) iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con

Dettagli

Partecipazione alla selezione La domanda dovrà essere corredata da curriculum vitae redatto sottoforma di autocertificazione

Partecipazione alla selezione La domanda dovrà essere corredata da curriculum vitae redatto sottoforma di autocertificazione AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PSICOLOGO PER IL SERVIZIO SOCIALE DI BASE ED IL SERVIZIO TUTELA MINORI E FAMIGLIA (MINORI SOGGETTI A

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA ANSALDO STS S.P.A. SEDE LEGALE IN GENOVA, VIA PAOLO MANTOVANI 3 5 CAPITALE SOCIALE EURO 100.000.000,00 INTERAMENTE SOTTOSCRITTO E VERSATO NUMERO DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DI GENOVA E CF

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di Primo Grado San Giovanni Bosco-Francesco Netti

Scuola Secondaria Statale di Primo Grado San Giovanni Bosco-Francesco Netti Codice Univoco ufficio per fatturazione elettronica: UFSE1Y Allegato A Procedura per l affidamento della gestione del Servizio di cassa a favore dell Istituto SECONDARIO DI PRIMO GRADO F. NETTI S.G. BOSCO

Dettagli

COMUNE DI MONTESARCHIO (PROVINCIA DI BENEVENTO)

COMUNE DI MONTESARCHIO (PROVINCIA DI BENEVENTO) COMUNE DI MONTESARCHIO (PROVINCIA DI BENEVENTO) BANDO PER LA SELEZIONE DI N. 12 VOLONTARI DA IMPIEGARE NEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE, denominato Insieme per fare, DA REALIZZARE NEL COMUNE DI

Dettagli

Indice. Arca SGR S.p.A. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza L adesione Le Prestazioni

Indice. Arca SGR S.p.A. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza L adesione Le Prestazioni Verbania, 19 aprile 2012 Indice Arca SGR S.p.A. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza L adesione Le Prestazioni 2 Chi è Arca SGR S.p.A. Società di Asset Management Fondata nel 1983 da 12 Banche Popolari

Dettagli

Il tuo Fondo per la tua pensione complementare

Il tuo Fondo per la tua pensione complementare Il tuo Fondo per la tua pensione complementare PRINCIPALI CARATTERISTICHE Fondo Nazionale Pensione Complementare per i lavoratori dell industria metalmeccanica, dell installazione di impianti e dei settori

Dettagli

Previcooper, il fondo pensione della distribuzione cooperativa

Previcooper, il fondo pensione della distribuzione cooperativa Fondo Pensione per i lavoratori dipendenti dalle imprese della distribuzione cooperativa Iscritto all Albo dei Fondi Pensione con il numero d ordine 102 Previcooper, il fondo pensione della distribuzione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO Il presente regolamento, adottato ai sensi dell art. 4, punto 10, dello statuto della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, di seguito indicata come

Dettagli

I dati riportati nella presente sezione 3 INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE sono aggiornati al 31.12.2012 e vengono rivisti annualmente.

I dati riportati nella presente sezione 3 INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE sono aggiornati al 31.12.2012 e vengono rivisti annualmente. 3. INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE AVIVA VITA - PRO FUTURO PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE Data di efficacia della presente Sezione: 1 aprile 2013 INFORMAZIONI

Dettagli

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE ASSICURATIVA. ALLEGATO: Questionario

SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE ASSICURATIVA. ALLEGATO: Questionario SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER GESTIONE ASSICURATIVA ALLEGATO: Questionario 2 1. Informazioni generali della Compagnia candidata Struttura societaria 1.1 Informazioni anagrafiche dei seguenti soggetti:

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI CONSULENTE ECONOMICO FINANZIARIO DELL I.A.C.P. DI CASERTA SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL 27 GENNAIO 2014 OGGETTO L Istituto Autonomo

Dettagli

Comitato Tecnico Assofondipensione. 4 giugno 2012

Comitato Tecnico Assofondipensione. 4 giugno 2012 Comitato Tecnico Assofondipensione «Disposizioni sulla politica di investimento» 4 giugno 2012 1 Gestione finanziaria nei fondi pensione Normativa e modello operativo ante Deliberazione Covip 16/03/2012;

Dettagli

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana. SERVIZIO SOCIALE E SANITA Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.it SELEZIONE PUBBLICA PER FORMAZIONE GRADUATORIA

Dettagli

Modelli organizzativi e governance dei fondi pensione

Modelli organizzativi e governance dei fondi pensione 4 modulo Modelli organizzativi e governance dei fondi pensione Riferimento bibliografico: appendice del libro; Slide con la collaborazione di Stefano Castriglianò Ellegi consulenza Fondi pensione negoziali:

Dettagli

Oggetto: Informazione sul trasferimento della forma pensionistica di cui al FONDO PENSIONE MARCO POLO al FONDO PENSIONE FON.TE.

Oggetto: Informazione sul trasferimento della forma pensionistica di cui al FONDO PENSIONE MARCO POLO al FONDO PENSIONE FON.TE. Fondo Pensione Marco Polo Via Nazionale, 60 00184 Roma Roma, 5 gennaio 2011 Egregio Sig. COGNOME NOME INDIRIZZO CAP COMUNE PROVINCIA Prot. n. 839.11/10 Raccomandata r.r. Oggetto: Informazione sul trasferimento

Dettagli

IL DIRETTORE del DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL UOMO (DIPSUM)

IL DIRETTORE del DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL UOMO (DIPSUM) DISPOSIZIONE DEL DIRETTORE N. 53/2014 del 13/04/2015 - DIPSUM IL DIRETTORE del DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL UOMO (DIPSUM) vista la legge 9 maggio 1989, n. 168 recante norme sull autonomia universitaria;

Dettagli

Prot.n. 3467 C/14 Gallarate, 24 ottobre 2013

Prot.n. 3467 C/14 Gallarate, 24 ottobre 2013 Via Somalia, n. 2 21013 Gallarate (VA) 0331/781326-0331/797155 Prot.n. 3467 C/14 Gallarate, 24 ottobre 2013 Oggetto: Lettera di invito per la procedura alla stipula della Convenzione per la gestione del

Dettagli

NOTA OPERATIVA PER I SOCI BENEFICIARI

NOTA OPERATIVA PER I SOCI BENEFICIARI NOTA OPERATIVA PER I SOCI BENEFICIARI che cessano il rapporto di lavoro con l azienda (socio aderente) PREVIP è stato iscritto in data 4 agosto 1999 al n. 1241 della sezione speciale dell Albo dei Fondi

Dettagli

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione dei progetti 31 agosto 2011 contenuti: 1.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. MARCONI

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. MARCONI BANDO DI GARA PER STIPULA DELLA CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 36 MESI Codice C.I.G. n Z3F155B8AD Prot.n.3339 Siderno, 13 luglio 2015 AGLI ISTITUTI DI CREDITO: BANCA

Dettagli

COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile

COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile A V V I S O P U B B L I C O Affidamento incarico di Responsabile esterno del Servizio di Prevenzione e Protezione di cui al D.Lgs.vo.

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZI TECNICI AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZI TECNICI AVVISO PUBBLICO PROT. 16378 DEL 06-12-2011 COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZI TECNICI AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE PER L AFFIDAMENTO CON PROCEDURA

Dettagli

LIPANI & PARTNERS AVVISO DI SELEZIONE PER UNA BORSA DI STUDIO DA ASSEGNARE AD UN PRATICANTE AVVOCATO

LIPANI & PARTNERS AVVISO DI SELEZIONE PER UNA BORSA DI STUDIO DA ASSEGNARE AD UN PRATICANTE AVVOCATO LIPANI & PARTNERS AVVISO DI SELEZIONE PER UNA BORSA DI STUDIO DA ASSEGNARE AD UN PRATICANTE AVVOCATO Articolo 1 - Caratteristiche e finalità Lo Studio Lipani & Partners (di seguito, per brevità, solo Studio)

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP)

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli