Valore P.A. - Corsi di formazione Programma dettagliato del Corso

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Valore P.A. - Corsi di formazione Programma dettagliato del Corso"

Transcript

1 Valore P.A. - Corsi di formazione 2017 Programma dettagliato del Corso La riforma del pubblico impiego tra responsabilità disciplinare, performance e valutazione Il Corso ha ad oggetto il processo e i contenuti della Riforma del pubblico impiego, con particolare riferimento alle modifiche normative intervenute con l entrata in vigore dei D.Lgs. n. 74 e 75 del 25 maggio 2017, pubblicati su G.U. n. 130 del 7 giugno Il Decreto Legislativo n. 74 recante Modifiche al decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, in attuazione dell articolo 17, comma 1, lettera r), della legge n. 124 del 2015 riguarda, nella fattispecie, la valutazione della performance dei lavoratori pubblici e prevede: - l obbligo di ogni ente pubblico di misurare e valutare la performance con riferimento all amministrazione nel suo complesso, alle unità organizzative ed ai singoli dipendenti o gruppi di dipendenti; - l introduzione, accanto agli obiettivi specifici, della categoria degli obiettivi generali, definiti tenendo conto del comparto di contrattazione collettiva di appartenenza e in coerenza con le politiche nazionali; - la costituzione di Organismi indipendenti di valutazione (OIV) con il ruolo di verifica dell andamento delle performance rispetto agli obiettivi programmati; - l attribuzione al cittadino di un ruolo attivo nella valutazione della performance organizzativa mediante l implementazione di sistemi di rilevamento della soddisfazione dell utente in relazione ai servizi resi. Il Decreto Legislativo n. 75 apporta Modifiche e integrazioni al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi degli articoli 16, commi 1, lettera a), e 2, lettere b), c), d) ed e) e 17, comma 1, lettere a), c), e), f), g), h), l) m), n), o), q), r), s) e z), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche. Il decreto disciplina le forme di lavoro flessibile nella P.A., modifica le norme in materia di responsabilità disciplinare dei pubblici dipendenti ed introduce disposizioni volte al superamento della dotazione organica, fermi restando i limiti di spesa, mediante l adozione del Piano triennale dei fabbisogni. Il Corso intende fornire ai partecipanti, oltre alle puntuali conoscenze delle novità contenute nell ultima revisione del Testo Unico del Pubblico Impiego, le adeguate 1

2 competenze per l attuazione delle procedure e prassi previste dalla normativa vigente e dai codici di comportamento, nonché gli strumenti innovativi da adottare per migliorare la qualità del lavoro pubblico. Il percorso formativo, della durata complessiva di n. 60 ore, alternerà la tradizionale esposizione dei contenuti ad attività di laboratorio, analisi di casi, simulazioni individuali e in gruppo, discussione e confronto. Il percorso formativo è articolato nei seguenti moduli didattici: Modulo didattico I La riforma del pubblico impiego: il quadro normativo - La disciplina del lavoro pubblico in Italia: dal D. Lgs. 29/1993 al nuovo T.U. del Pubblico Impiego - Lo statuto costituzionale del funzionario pubblico - Privatizzazione dei rapporti di lavoro e nuovi assetti giuridici dell organizzazione delle pubbliche amministrazioni - La Riforma Brunetta (D. Lgs. 150/2009) - La Riforma Madia (il D. Lgs. 81/15 e la Legge 124/15) - La sentenza della Corte Costituzionale n. 251 del 25 novembre Il D. Lgs. 116/2016 in materia di licenziamento disciplinare - Il decreto legislativo n. 74 del 25 maggio 2017 sulla valutazione della performance dei lavoratori pubblici - Il decreto legislativo n. 75 del 25 maggio 2017 e il nuovo Testo Unico del Pubblico Impiego Modulo didattico II La disciplina del lavoro pubblico Durata: 12 ore - Dal D. Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001 al D. Lgs. n. 75 del 25 maggio Le principali novità del nuovo T.U. del pubblico impiego 2

3 - Il superamento del concetto di dotazione organica e la valorizzazione dei limiti di spesa - Il piano triennale dei fabbisogni di personale e il nuovo regime del reclutamento - Il superamento dei vincoli lineari del turn over e la definizione degli obiettivi di contenimento delle assunzioni in base agli effettivi fabbisogni - Le linee di indirizzo per la pianificazione del fabbisogno di personale - Concorsi e stabilizzazioni - Lo svolgimento dei concorsi in forma centralizzata o aggregata - Gli istituti di prevenzione della corruzione nella formazione delle commissioni - Il piano straordinario di stabilizzazione del precariato: limitazioni previste e la procedura da seguire; le categorie dei lavoratori esclusi dalle possibilità di stabilizzazione - Riforma della contrattazione decentrata - Le forme di lavoro flessibile utilizzabili e le competenze dell Aran - Lavoro ripartito, orizzontale o verticale - Telelavoro, co-working e smart-working - La Direttiva 3/2017 del Dipartimento della Funzione Pubblica - La riorganizzazione delle visite per malattia - Le misure a sostegno della disabilità - La tutela in caso di licenziamento - Costo del lavoro, risorse finanziarie e controlli Modulo didattico III Il procedimento disciplinare dei dipendenti pubblici fra modifiche legislative e giurisprudenza della Corte di Cassazione Durata: 12 - Il procedimento disciplinare dalla riforma Brunetta alla legge Madia - Il codice disciplinare - Tipologie di sanzioni disciplinari - Le procedure per l irrogazione delle sanzioni disciplinari - Il licenziamento disciplinare e le novità introdotte dal D. Lgs. 116/ I controlli sulle presenze 3

4 - La sospensione obbligatoria - Come si esercita il diritto di difesa - Il danno all immagine della P.A. - Le sentenze della Corte di Cassazione - Le infrazioni disciplinari secondo il D. Lgs. n. 75/2017 Modulo didattico IV Performance e valutazione Durata: 12 - Il Performance Management: dal decreto legislativo 27 ottobre 2009 n. 150 al decreto legislativo 25 maggio 2017 n Gli strumenti per la gestione della performance - Gli indicatori di valutazione e misurazione della performance - Il Piano della Performance - La Relazione sulla Performance - L identificazione di Leading Practice - Le novità introdotte dal D. Lgs. n. 74/ La categoria degli obiettivi generali - Gli Organismi indipendenti di valutazione (OIV) - Il ruolo dei cittadini ai fini della valutazione della performance organizzativa - I nuovi meccanismi di distribuzione delle risorse destinate a remunerare la performance Modulo didattico V La Dirigenza nella Pubblica Amministrazione - La dirigenza nell amministrazione pubblica alla luce dei processi di riforma: ruoli e funzioni - Il sistema della dirigenza unica - Accesso alla dirigenza e inquadramento - La formazione permanente del dirigente - La durata degli incarichi dirigenziali e la mobilità professionale - Il sistema di valutazione dei risultati - Il trattamento economico 4

5 - Disciplina della revocabilità degli incarichi e della licenziabilità - Decadenza e licenziamento per assenza di incarico - Revoca degli incarichi dirigenziali in caso di condanna per danno erariale - La responsabilità dirigenziale - Responsabilità contabile esclusiva: funzione di scudo Modulo didattico VI Trasparenza, sportello unico, regole sblocca-burocrazia - Trasparenza delle Amministrazioni Pubbliche - Il Freedom of Information Act italiano (FOIA): contenuti e finalità, primo monitoraggio del Dipartimento della funzione pubblica - La circolare ministeriale applicativa sul nuovo diritto a conoscere - Lo sportello unico - Le regole sblocca-burocrazia Al termine del percorso didattico è previsto, su richiesta dei destinatari, lo svolgimento di una prova di verifica di apprendimento. Coloro i quali avranno superato la prova conseguiranno un attestato di profitto. A quanti avranno frequentato le attività didattiche per il monte ore minimo previsto da bando sarà rilasciata attestazione di partecipazione. 5

RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO Novità introdotte dalla c.d. riforma Madia [d.lgs. 74/2017 e d.lgs. 75/2017]

RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO Novità introdotte dalla c.d. riforma Madia [d.lgs. 74/2017 e d.lgs. 75/2017] DIREZIONE GENERALE INFORMAZIONE GIURIDICA RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO Novità introdotte dalla c.d. riforma Madia [d.lgs. 74/2017 e d.lgs. 75/2017] Aggiornato al 16 giugno 2017 (a cura di G. Valandro)

Dettagli

I DECRETI MADIA E LA RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO

I DECRETI MADIA E LA RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO Soggetti proponenti AREA TEMATICA DI PERTINENZA LA RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO: NUOVE NORME SULLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE DEI DIPENDENTI NOVITA SULLA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE TRASPARENZA, SPORTELLO

Dettagli

Valore P.A. - Corsi di formazione Programma dettagliato del Corso

Valore P.A. - Corsi di formazione Programma dettagliato del Corso Valore P.A. - Corsi di formazione 2017 Programma dettagliato del Corso I contratti della P.A. tra diritto pubblico e privato: procedure e strumenti di gestione Se nel passato l attività pubblicistica e

Dettagli

Dossier informativo n. 37

Dossier informativo n. 37 La riforma del pubblico impiego:dal d.l. 112/2008 al d.lgs. 150/2009 Dicembre 2009 Dossier informativo n. 37 Collana pubblicazioni Direzione Segreteria dell Assemblea regionale VIII Legislatura Direzione

Dettagli

Valore P.A. - Corsi di formazione Programma dettagliato del Corso

Valore P.A. - Corsi di formazione Programma dettagliato del Corso Valore P.A. - Corsi di formazione 2017 Programma dettagliato del Corso Bilancio e contabilità nella P.A.: gli strumenti dell armonizzazione contabile L esigenza di armonizzazione dei sistemi contabili

Dettagli

DIRITTO DEL LAVORO. DIRITTO DEI RAPPORTI INDIVIDUALI DI LAVORO (Diritto del lavoro in senso stretto)

DIRITTO DEL LAVORO. DIRITTO DEI RAPPORTI INDIVIDUALI DI LAVORO (Diritto del lavoro in senso stretto) DIRITTO DEL LAVORO DIRITTO DEI RAPPORTI INDIVIDUALI DI LAVORO (Diritto del lavoro in senso stretto) DIRITTO DEI RAPPORTI COLLETTIVI (Diritto sindacale) Le fonti Costituzione Legge Contratto collettivo

Dettagli

La pubblica amministrazione nell attuale assetto riformato. Presentazione generale del corso

La pubblica amministrazione nell attuale assetto riformato. Presentazione generale del corso All.2 La pubblica amministrazione nell attuale assetto riformato Presentazione generale del corso L autodiagnosi effettuata dai soggetti, parte organica di un amministrazione pubblica, fotografa probabilmente

Dettagli

CONSIGLIO DEI MINISTRI: GOVERNO APPROVA LO SCHEMA PRELIMINARE RIORDINO RUOLI FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE

CONSIGLIO DEI MINISTRI: GOVERNO APPROVA LO SCHEMA PRELIMINARE RIORDINO RUOLI FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE CONSIGLIO DEI MINISTRI: GOVERNO APPROVA LO SCHEMA PRELIMINARE RIORDINO RUOLI FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE venerdì 24 febbraio 2017 Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 14 23 Febbraio 2017

Dettagli

I LA PRIVATIZZAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO ALLE DIPENDENZE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

I LA PRIVATIZZAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO ALLE DIPENDENZE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Presentazione...................................... VII Capitolo I LA PRIVATIZZAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO ALLE DIPENDENZE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI 1.1. Il quadro normativo.............................

Dettagli

LA PERFORMANCE DEI DIPENDENTI PUBBLICI

LA PERFORMANCE DEI DIPENDENTI PUBBLICI Soggetti proponenti AREA TEMATICA DI PERTINENZA LA RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO: NUOVE NORME SULLA RESPONSABILITÀ DISCIPLINARE DEI PUBBLICI DIPENDENTI, NOVITÀ SULLA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE, TRASPARENZA,

Dettagli

I DECRETI MADIA E LA RIFORMA DELPUBBLICO IMPIEGO. Corsi di formazione GRATUITI per dipendenti pubblici AREA TEMATICA. Soggetti Proponenti

I DECRETI MADIA E LA RIFORMA DELPUBBLICO IMPIEGO. Corsi di formazione GRATUITI per dipendenti pubblici AREA TEMATICA. Soggetti Proponenti Corsi di formazione GRATUITI per dipendenti pubblici 14 AREA TEMATICA La riforma del pubblico impiego: Nuove norme sulla responsabilità disciplinare dei pubblici dipendenti - novità sulla valutazione della

Dettagli

LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Soggetti proponenti LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Novità in materia di personale e organizzazione Referente Didattico: Arturo Bianco 1 1 Modulo LA GESTIONE DEL PERSONALE NELLE PA DOPO LA PRIVATIZZAZIONE

Dettagli

Valore P.A. - Corsi di formazione Programma dettagliato del Corso. People Management: gestire, motivare e valorizzare le risorse umane

Valore P.A. - Corsi di formazione Programma dettagliato del Corso. People Management: gestire, motivare e valorizzare le risorse umane Valore P.A. - Corsi di formazione 2017 Programma dettagliato del Corso People Management: gestire, motivare e valorizzare le risorse umane Nell ultimo ventennio la Pubblica Amministrazione è stata oggetto

Dettagli

Titolo del Master/Short Master proposto GESTIONE DEL LAVORO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Prof. Giovanni Roma. ore per lezioni frontali

Titolo del Master/Short Master proposto GESTIONE DEL LAVORO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Prof. Giovanni Roma. ore per lezioni frontali MODULO FORMATIVO numero 1 responsabile del LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILI GENERALI ore di stage Profili storici ed evolutivi della riforma della pubblica amministrazione: dalla prima

Dettagli

Accreditamento VALORE P.A. Avviso di selezione e ricerca di CORSI DI FORMAZIONE 2017 di SECONDO LIVELLO TIPO A

Accreditamento VALORE P.A. Avviso di selezione e ricerca di CORSI DI FORMAZIONE 2017 di SECONDO LIVELLO TIPO A Accreditamento VALORE P.A. Avviso di selezione e ricerca di CORSI DI FORMAZIONE 2017 di SECONDO LIVELLO TIPO A Tematica - La riforma del pubblico impiego: nuove norme sulla responsabilità disciplinare

Dettagli

La Normativa Antiriciclaggio e sulla Trasparenza. I compiti dei Consigli Ordini Forensi Roma 27 maggio 2016

La Normativa Antiriciclaggio e sulla Trasparenza. I compiti dei Consigli Ordini Forensi Roma 27 maggio 2016 Roma 27 maggio 2016 Relatore: Avv. Francesco Tedeschi GENESI Sentenza Corte Cassazione 21226/2011. Natura indiscutibile di Ente Pubblico Non Economico attribuito agli Ordini Professionali Art. 24 L. 247/2012

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Dipartimento di Management e Diritto

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Dipartimento di Management e Diritto Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Management e Diritto Proposta formativa per l Avviso di ricerca e selezione Valore P.A. 2017 Corso Universitario di Alta Formazione (Secondo livello,

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte I CONTESTO E IMPIANTO DELLA RIFORMA BRUNETTA

INDICE SOMMARIO. Parte I CONTESTO E IMPIANTO DELLA RIFORMA BRUNETTA INDICE SOMMARIO Avvertenze per la lettura........................................... XI Parte I CONTESTO E IMPIANTO DELLA RIFORMA BRUNETTA 1. Dalla polemica sui nullafacenti alla legge delega n. 15/2009:

Dettagli

Corso per Revisore dell Ente Locale

Corso per Revisore dell Ente Locale L Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Bari, circoscrizione del Tribunale di Bari avvalendosi della collaborazione della Associazione Liberi Professionisti Sud Barese Organizza

Dettagli

Dal 30/12/2015 Direttore U.O.C. Gestione Risorse Umane ex art. 18 comma 4 CCNL 8/6/2000 Dirigenza SPTA. In comando presso Azienda USL RM/C.

Dal 30/12/2015 Direttore U.O.C. Gestione Risorse Umane ex art. 18 comma 4 CCNL 8/6/2000 Dirigenza SPTA. In comando presso Azienda USL RM/C. FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Generalità Incarico istituzionale ricoperto Paola Rabbia 16/11/1971 Azienda USL Roma 6 Direttore U.O.C. Gestione Risorse Umane (art. 18 comma

Dettagli

FUNZIONE PUBBLICA CGIL IL RAPPORTO DI LAVORO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

FUNZIONE PUBBLICA CGIL IL RAPPORTO DI LAVORO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE IL RAPPORTO DI LAVORO ALLE DIPENDENZE DELLA AMMINISTRAZIONE LEGISLAZIONE ANTERIORE ALL EMANAZIONE DEL T.U. n.3 / 1957 Disciplina rigorosamente unilaterale (non riconosce rilievo alcuno ai contratti) inquadramento

Dettagli

Riforma PA: i decreti Madia su Appalti e Dipendenti Pubblici

Riforma PA: i decreti Madia su Appalti e Dipendenti Pubblici Riforma PA: i decreti Madia su Appalti e Dipendenti Pubblici Autore: Redazione In: Focus Il Consiglio dei Ministri ha approvato ieri gli ultimi cinque importanti decreti attuativi della riforma della pubblica

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale delle Professioni Sanitarie e delle Risorse Umane del Servizio Sanitario Nazionale

Ministero della Salute Direzione Generale delle Professioni Sanitarie e delle Risorse Umane del Servizio Sanitario Nazionale Ministero della Salute Direzione Generale delle Professioni Sanitarie e delle Risorse Umane del Servizio Sanitario Nazionale focus sullo stato dell arte e prospettive di sviluppo Dott.ssa Grazia Corbello-

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Schema di decreto recante: 11.11.2014 Organizzazione e compiti degli uffici di livello dirigenziale non generale istituiti presso l Ufficio scolastico regionale per l Umbria. IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE,

Dettagli

Accreditamento VALORE P.A. Avviso di selezione e ricerca di CORSI DI FORMAZIONE 2017 di SECONDO LIVELLO TIPO A

Accreditamento VALORE P.A. Avviso di selezione e ricerca di CORSI DI FORMAZIONE 2017 di SECONDO LIVELLO TIPO A Accreditamento VALORE P.A. Avviso di selezione e ricerca di CORSI DI FORMAZIONE 2017 di SECONDO LIVELLO TIPO A Tematica - Personale, organizzazione e riforma della Pubblica Amministrazione Titolo - LA

Dettagli

DIRITTO DEL LAVORO I IUS/07

DIRITTO DEL LAVORO I IUS/07 FACOLTÀ GIURISPRUDENZA ANNO ACCADEMICO 2013-2014 (CICLO DIDATTICO 2013-2018) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA INSEGNAMENTO DIRITTO DEL LAVORO II CATTEDRA A-K TIPO DI ATTIVITÀ AMBITO DISCIPLINARE

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo MiBACT DG-OR Rep. n. 926 del 26/06/2017 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 concernente

Dettagli

Il Ministro della Difesa M_D/GOIV/2014/CONT/A9-3/0104

Il Ministro della Difesa M_D/GOIV/2014/CONT/A9-3/0104 Il Ministro della Difesa M_D/GOIV/2014/CONT/A9-3/0104 VISTO il r.d. 18 novembre 1923 n.2440, sull amministrazione del patrimonio e sulla contabilità generale dello Stato; VISTO il r.d. 23 maggio 1924 n.827,

Dettagli

Il Ministro della Giustizia di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione

Il Ministro della Giustizia di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione Decreto 20 ottobre 2016 - Di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione recante l individuazione dei criteri e le priorità delle procedure di assunzione di un contingente

Dettagli

Madia sblocca i precari: Via a 50mila Stabilizzazioni

Madia sblocca i precari: Via a 50mila Stabilizzazioni Madia sblocca i precari: Via a 50mila Stabilizzazioni La circolare chiarisce che per il personale medico, tecnico-professionale e infermieristico del Ssn restano comunque in vigore anche le norme della

Dettagli

Comunicazioni sul Memorandum d intesa sul lavoro pubblico. Commissione XI Camera dei Deputati. 21 febbraio 2007, ore 08.30

Comunicazioni sul Memorandum d intesa sul lavoro pubblico. Commissione XI Camera dei Deputati. 21 febbraio 2007, ore 08.30 Comunicazioni sul Memorandum d intesa sul lavoro pubblico Commissione XI Camera dei Deputati 21 febbraio 2007, ore 08.30 Signor Presidente, onorevoli deputati Con il Memorandum d intesa su lavoro pubblico

Dettagli

F O R M A T O INFORMAZIONI PERSONALI. Profilo Professionale Funzionario Direttivo D3/3 Amministrazione di appartenenza.

F O R M A T O INFORMAZIONI PERSONALI. Profilo Professionale Funzionario Direttivo D3/3 Amministrazione di appartenenza. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Profilo Professionale Funzionario Direttivo D3/3 Amministrazione di appartenenza Roma Capitale ESPERIENZA

Dettagli

COMUNE DI (Provincia di )

COMUNE DI (Provincia di ) COMUNE DI (Provincia di ) ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRIVI GENERALI UFFICIO PERSONALE Legenda: CIL Inizio Lavori SCIA Segnalazione Certificato Inizio Attività DIA Dichiarazione Inizio Attività (edilizia)

Dettagli

Distribuzione delle funzioni Decentramento, autonomie territoriali, autonomie funzionali

Distribuzione delle funzioni Decentramento, autonomie territoriali, autonomie funzionali Insegnamento Docente titolare dell insegnamento Corsi di studio Diritto amministrativo Gerolamo Taccogna laurea Magistrale in servizio sociale e politiche sociali Programma per gli studenti frequentanti

Dettagli

Diritto amministrativo I (A-L)

Diritto amministrativo I (A-L) Insegnamento Diritto amministrativo I (A-L) Docente titolare dell insegnamento Gerolamo Taccogna Corsi di studio laurea Magistrale in Giurisprudenza Programma per gli studenti frequentanti Carattere giuridico

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE L ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI (ANCI) PER

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE L ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI (ANCI) PER PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E L ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI (ANCI) PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO E DELLA PRODUTTIVITA DEL LAVORO PUBBLICO

Dettagli

La contrattazione collettiva integrativa alla luce del d.lgs. N. 150 del Seminario. Forum Pa maggio 2011

La contrattazione collettiva integrativa alla luce del d.lgs. N. 150 del Seminario. Forum Pa maggio 2011 La contrattazione collettiva integrativa alla luce del d.lgs. N. 150 del 2009 Seminario Forum Pa maggio 2011 A cura di ELVIRA GENTILE Direttore Generale Aran - Direzione Contrattazione I 1 Gli obiettivi

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PERSONALE

REGOLAMENTO DEL PERSONALE REGOLAMENTO DEL PERSONALE dell Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile (approvato con delibera n. 29 nella riunione n. 16 - del 27 aprile 2017) Febbraio

Dettagli

Curriculum Vitae. Dal 01/01/2005 Incarico di Vice Segretario del Comune di Castegnato

Curriculum Vitae. Dal 01/01/2005 Incarico di Vice Segretario del Comune di Castegnato Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome GOZZINI ORNELLA Data di nascita 10/03/1967 Qualifica Funzionario Amministrativo Amministrazione Comune di Castegnato (BS) Incarico attuale Responsabile

Dettagli

Il Ministro della Difesa M_D/GOIV/ /0062

Il Ministro della Difesa M_D/GOIV/ /0062 Il Ministro della Difesa M_D/GOIV/3.3.8.1/0062 il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, recante attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro

Dettagli

Dirittoitalia.it Scuola di Formazione Giuridica Luigi Graziano. Comune di Barletta

Dirittoitalia.it Scuola di Formazione Giuridica Luigi Graziano. Comune di Barletta Comune di Barletta Gli appalti sottosoglia ed il mercato elettronico della Pubblica Amministrazione dopo il correttivo (Decreto Legislativo n. 56/2017). P R O G R A M M A Con il decreto legislativo n.

Dettagli

CURRICULUM DR. RIGHI GRAZIA MARIA

CURRICULUM DR. RIGHI GRAZIA MARIA VIA BUDAPEST 34 Tel.: 079/209262 cell 3371021695 PEO ca.sassari@giustizia.it PEC ca.sassari@giustiziacert.it CURRICULUM DR. RIGHI GRAZIA MARIA Informazioni personali Riepilogo delle qualifiche Stato civile:coniugata

Dettagli

SEZIONE 1 - Contesto e obiettivi dell intervento di regolamentazione

SEZIONE 1 - Contesto e obiettivi dell intervento di regolamentazione ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (A.I.R.) (Dir. P.C.M. 16 GENNAIO 2013 G.U. 12 APRILE 2013, N. 86) Titolo: schema di decreto legislativo recante modifiche e integrazioni al decreto legislativo

Dettagli

Analisi della legge 15/2009 e del D.Lgs 150/2009

Analisi della legge 15/2009 e del D.Lgs 150/2009 Analisi della legge 15/2009 e del D.Lgs 150/2009 Delega al Governo finalizzata all ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e alla efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni

Dettagli

FORMAZIONE AVANZATA IL SISTEMA DEI CONTROLLI NELLE SOCIETA PUBBLICHE. Livello avanzato

FORMAZIONE AVANZATA IL SISTEMA DEI CONTROLLI NELLE SOCIETA PUBBLICHE. Livello avanzato FORMAZIONE AVANZATA IL SISTEMA DEI CONTROLLI NELLE SOCIETA PUBBLICHE Livello avanzato Indice 1. Obiettivi didattici pag.2 2. Destinatari pag.2 3. Coordinamento scientifico pag.2 4. Programma di dettaglio

Dettagli

PROVINCIA DI IMPERIA

PROVINCIA DI IMPERIA PROVINCIA DI IMPERIA ATTO N. 4 DEL 13/01/2015 IL PRESIDENTE Oggetto: Conferimento ad interim al Dott. Luigi Mattioli dell incarico di funzioni dirigenziali relative al Settore Amministrazione Finanziaria

Dettagli

Amministrazione trasparente sul sito comunale. Barbara Rossi Ufficio Comunicazione redazione sito Internet Comune di Piacenza

Amministrazione trasparente sul sito comunale. Barbara Rossi Ufficio Comunicazione redazione sito Internet Comune di Piacenza Amministrazione trasparente sul sito comunale Barbara Rossi Ufficio Comunicazione redazione sito Internet Disposizioni generali programma per la trasparenza e l'integrità, attestazioni Oiv o struttura

Dettagli

MODIFICHE APPORTATE AL D.LGS. N. 165/2001 (T.U. PUBBLICO IMPIEGO)

MODIFICHE APPORTATE AL D.LGS. N. 165/2001 (T.U. PUBBLICO IMPIEGO) RIFORMA MADIA La Legge n. 124/2015 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 187 del 13 agosto 2015 e meglio nota come Riforma Madia ha ad oggetto Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO DI ATTUAZIONE DELLA RIFORMA BRUNETTA SUL LAVORO PUBBLICO E PER L EFFICIENZA E LA TRASPARENZA DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

DECRETO LEGISLATIVO DI ATTUAZIONE DELLA RIFORMA BRUNETTA SUL LAVORO PUBBLICO E PER L EFFICIENZA E LA TRASPARENZA DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DECRETO LEGISLATIVO DI ATTUAZIONE DELLA RIFORMA BRUNETTA SUL LAVORO PUBBLICO E PER L EFFICIENZA E LA TRASPARENZA DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Descrizione dei principali contenuti 19 maggio 2009 Indice

Dettagli

Relazione illustrativa al Contratto Collettivo Nazionale Integrativo Professionisti di I^ qualifica professionale

Relazione illustrativa al Contratto Collettivo Nazionale Integrativo Professionisti di I^ qualifica professionale Relazione illustrativa al Contratto Collettivo Nazionale Integrativo Professionisti di I^ qualifica professionale (articolo 40, comma 3-sexies, Decreto Legislativo n. 165 del 2001) Modulo 1 - Illustrazione

Dettagli

LA PERFORMANCE DEI DIPENDENTI PUBBLICI

LA PERFORMANCE DEI DIPENDENTI PUBBLICI Soggetti proponenti AREA TEMATICA DI PERTINENZA LA RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO: NUOVE NORME SULLA RESPONSABILITÀ DISCIPLINARE DEI PUBBLICI DIPENDENTI, NOVITÀ SULLA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE, TRASPARENZA,

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo MiBACT-DG-OR REP. Decreti 14/03/2017 N 250 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368 e successive modificazioni

Dettagli

D.Lgs n. 150 del 27 ottobre 2009 (cd. Decreto Brunetta ) NOVITA DEL DECRETO: LE NUOVE REGOLE CHE CAMBIANO IL LAVORO PUBBLICO

D.Lgs n. 150 del 27 ottobre 2009 (cd. Decreto Brunetta ) NOVITA DEL DECRETO: LE NUOVE REGOLE CHE CAMBIANO IL LAVORO PUBBLICO D.Lgs n. 5 del 27 ottobre 29 (cd. Decreto Brunetta ) NOVITA DEL DECRETO: LE NUOVE REGOLE CHE CAMBIANO IL LAVORO PUBBLICO Seminario formativo per DIRIGENTI. 5 Febbraio 2 Sala riunioni Dott. Giuseppe Ma

Dettagli

GIORNATA DELLA TRASPARENZA REGIONE LIGURIA Strutture della Giunta regionale

GIORNATA DELLA TRASPARENZA REGIONE LIGURIA Strutture della Giunta regionale GIORNATA DELLA TRASPARENZA 2016 REGIONE LIGURIA Strutture della Giunta regionale Anticorruzione: una nuova cultura amministrativa Integrazione tra i piani Anticorruzione e della Luca Nervi Responsabile

Dettagli

ROBERTO MASTROFINI CELL. 347/

ROBERTO MASTROFINI CELL. 347/ ROBERTO MASTROFINI CELL. 347/5161589 Cultore di diritto amministrativo, esperto in organizzazione e gestione della pubblica amministrazione, consulente ANCI. Da molti anni le mie principali attività sono

Dettagli

MO D E L L O P E R I L CURRICULUM VITAE

MO D E L L O P E R I L CURRICULUM VITAE MO D E L L O P E R I L CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome, nome Orbelli Maria Carla Data di nascita 28 gennaio 1969 Qualifica Istruttore Direttivo Amministrativo Amministrazione Comune di

Dettagli

Sistema di controllo interno del rispetto delle regole stabilite dall Ateneo

Sistema di controllo interno del rispetto delle regole stabilite dall Ateneo Servizio di Pianificazione e Valutazione Sistema di controllo interno del rispetto delle regole stabilite dall Ateneo (Compliance System) Marzo 2013 1 2 Sommario Introduzione... 4 Obiettivi e risultati...

Dettagli

INDICE GENERALE. Parte I L ORDINAMENTO GIUDIZIARIO

INDICE GENERALE. Parte I L ORDINAMENTO GIUDIZIARIO INDICE GENERALE PRESENTAZIONE di Nicola Graziano...XI PREFAZIONE di Stanislao De Matteis... XIII Parte I L ORDINAMENTO GIUDIZIARIO Capitolo I LA GIURISDIZIONE ITALIANA di Nicola Graziano e Antonella Valeria

Dettagli

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO (dopo i decreti legislativi nn. 74 e 75 del 2017)

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO (dopo i decreti legislativi nn. 74 e 75 del 2017) LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO (dopo i decreti legislativi nn. 74 e 75 del 2017) Corso di formazione convenzionato da INPS per i dipendenti delle Amministrazioni pubbliche partecipanti al programma Valore

Dettagli

Area 1: Ordinamenti scolastici e autonomia

Area 1: Ordinamenti scolastici e autonomia Area 1: Ordinamenti scolastici e autonomia Indicazioni per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo di istruzione, novembre 2012; Testo; Chiavi di lettura; Approfondimenti; Riferimenti

Dettagli

Approvato con Det. DG n. 206 del 30/12/2016 decorrenza 22/10/2016 DIREZIONE ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE

Approvato con Det. DG n. 206 del 30/12/2016 decorrenza 22/10/2016 DIREZIONE ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE Approvato con Det. DG n. 206 del 30/12/2016 decorrenza 22/10/2016 DIREZIONE ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE DIREZIONE ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE STRUTTURE ORGANIZZATIVE AREA ORGANIZZAZIONE E SVILUPPO

Dettagli

Qualifica Istruttore direttivo amministrativo cat. D1 posizione economica 5

Qualifica Istruttore direttivo amministrativo cat. D1 posizione economica 5 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome/Nome Data di nascita 29 OTTOBRE 1969 Qualifica Istruttore direttivo amministrativo cat. D1 posizione economica 5 Amministrazione Incarico attualmente ricoperto

Dettagli

C I T T A DI P O M E Z I A

C I T T A DI P O M E Z I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 2015/43 DEL 19/03/2015 Oggetto: MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI ALLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA MUNICIPALE N.156 DEL 24.07.2014 E N.253 DEL 23.12.2014

Dettagli

COMUNE DI RAVELLO Provincia di Salerno Stazione di Soggiorno e Turismo CITTÀ DELLA MUSICA

COMUNE DI RAVELLO Provincia di Salerno Stazione di Soggiorno e Turismo CITTÀ DELLA MUSICA Ravello, lì 1 giugno 2015 COMUNE DI RAVELLO DECRETO SINDACALE N. 08 DEL 01/06/2015 Oggetto: Conferimento incarico di Responsabile del Servizio Edilizia Privata all ing. Gabriella Pizzolante, con contratto

Dettagli

RAPPORTO INFORMATIVO SULLE TIPOLOGIE DI LAVORO FLESSIBILE UTILIZZATE (Art. 36, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2001, n.

RAPPORTO INFORMATIVO SULLE TIPOLOGIE DI LAVORO FLESSIBILE UTILIZZATE (Art. 36, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2001, n. Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA RAPPORTO INFORMATIVO SULLE TIPOLOGIE DI LAVORO FLESSIBILE UTILIZZATE (Art. 36, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2001,

Dettagli

per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati

per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati INDICE-SOMMARIO Principali abbreviazioni bibliografiche XIII Parte Prima LINEAMENTI DELL'IMPIEGO PUBBLICO PRIVATIZZATO IMPIEGO PUBBLICO 1. Indici rilevatori del rapporto di pubblico impiego 3 2. Distinzione

Dettagli

Lavoro Smart agile! APPROFONDIMENTO NORMATIVO TORINO 17 FEBBRAIO 2016

Lavoro Smart agile! APPROFONDIMENTO NORMATIVO TORINO 17 FEBBRAIO 2016 Lavoro Smart agile! APPROFONDIMENTO NORMATIVO TORINO 17 FEBBRAIO 2016 MARTWORKING erso una nuova cultura del lavoro, dalla presenza fisica a Nuovo rapporto «di fiducia» del datore di lavoro con il lavoratore

Dettagli

COMUNE DI LANZO TORINESE Provincia di Torino

COMUNE DI LANZO TORINESE Provincia di Torino COMUNE DI LANZO TORINESE Provincia di Torino Allegato alla delibera di Giunta Comunale n. 195 del 20 DICEMBRE 2012 Attuazione dei principi contenuti nel Decreto Legislativo n. 150 del 27/10/2009 e s.m.i.

Dettagli

Sistemi di controllo nelle PA

Sistemi di controllo nelle PA Sistemi di controllo nelle PA Tipologia Soggetti/organismi Controlli interni Dirigenti OIV (Nucleo di Valutazione) Revisori dei Conti Controlli esterni Servizi Ispettivi (MEF, MIUR, Dipartimento della

Dettagli

Corte di Cassazione, Corte costituzionale, Consiglio di Stato, Corte dei conti

Corte di Cassazione, Corte costituzionale, Consiglio di Stato, Corte dei conti Corte di Cassazione, Corte costituzionale, Consiglio di Stato, Corte dei conti Corte costituzionale, sent. n. 339 del 12 dicembre 2011 Pubblica amministrazione riduzione organico dirigenza - legge regione

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo MiBACT-DG-OR REP. Decreti 5/04/2017 n 396 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752, concernente

Dettagli

Gli obiettivi di creazione di valore della PA che la governance politica dovrebbe o potrebbe individuare

Gli obiettivi di creazione di valore della PA che la governance politica dovrebbe o potrebbe individuare Gli obiettivi di creazione di valore della PA che la governance politica dovrebbe o potrebbe individuare Una Pubblica Ammnistrazione Performance Oriented. Lo stato dell arte in Italia 1 Indice Razionalizzazione

Dettagli

Barbaro Carmelo nato a LOCRI (RC) il 10.10.1956 CURRICULUM

Barbaro Carmelo nato a LOCRI (RC) il 10.10.1956 CURRICULUM Barbaro Carmelo nato a LOCRI (RC) il 10.10.1956 CURRICULUM 1974: Diploma di Maturità Classica presso il Liceo Classico Ivo Oliveti di Locri (votazione 57/60). 1979: Diploma di Laurea in Giurisprudenza

Dettagli

VALORE P.A. Corsi di formazione I livello: formazione di base. Corsi di formazione II livello: alta formazione

VALORE P.A. Corsi di formazione I livello: formazione di base. Corsi di formazione II livello: alta formazione VALORE P.A. Corsi di formazione I livello: formazione di base Corsi di formazione II livello: alta formazione I CORSI DI II LIVELLO TIPO A: Lezioni in presenza TIPO B: Metodologia Learning by doing VALORE

Dettagli

I CONTENUTI GLI OBIETTIVI DIDATTICI

I CONTENUTI GLI OBIETTIVI DIDATTICI CORSO DI FORMAZIONE La modifica della Legge 241/90 e le nuove disposizioni in materia di Semplificazione, Trasparenza ed Organizzazione delle Pubbliche Amministrazioni. La legge 18 giugno 2009 n. 69 e

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DATI PERSONALI Allegato CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE Nome Cognome Data e luogo di nascita Stato civile Residenza Cittadinanza E-mail ufficio E-mail Gianfranca Marchesani 08/01/1960 S. Paolo-Lapa

Dettagli

PIANO DI OCCUPAZIONE

PIANO DI OCCUPAZIONE PIANO DI OCCUPAZIONE 2013 2015 Le Camere di commercio, come tutte le amministrazioni pubbliche, sono tenute alla programmazione triennale del fabbisogno di personale; si tratta di un obbligo stabilito

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Copia della presente determinazione viene trasmessa a: SINDACO SEGRETARIO GENERALE ASSESSORE ALLE RISORSE UMANE DIRIGENTE SETTORE ORGANIZZAZIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE DIRIGENTE POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DECRETO 20 ottobre 2016 Individuazione dei criteri e le priorita' delle procedure di assunzione di un contingente massimo di 1000 unita' di personale amministrativo non dirigenziale

Dettagli

Decreto 20 ottobre 2016; in G.U. del 16 novembre 2016, n. 268

Decreto 20 ottobre 2016; in G.U. del 16 novembre 2016, n. 268 Ministero della Giustizia Decreto 20 ottobre 2016; in G.U. del 16 novembre 2016, n. 268 Individuazione dei criteri e le priorita' delle procedure di assunzione di un contingente massimo di 1000 unita'

Dettagli

Formazione anticorruzione

Formazione anticorruzione Formazione anti Report sulle attività del 2015 La anti rappresenta una delle misure che le Amministrazioni pubbliche hanno l obbligo di predisporre nell ambito del Piano triennale di prevenzione della.

Dettagli

RAPPORTO INFORMATIVO SULLE TIPOLOGIE DI LAVORO FLESSIBILE UTILIZZATE (Art. 36, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2001, n.

RAPPORTO INFORMATIVO SULLE TIPOLOGIE DI LAVORO FLESSIBILE UTILIZZATE (Art. 36, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2001, n. Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA RAPPORTO INFORMATIVO SULLE TIPOLOGIE DI LAVORO FLESSIBILE UTILIZZATE (Art. 36, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2001,

Dettagli

DETERMINAZIONE n. 657 del 25/08/2016

DETERMINAZIONE n. 657 del 25/08/2016 DETERMINAZIONE n. 657 del 25/08/2016 OGGETTO: SOSPENSIONE MOMENTANEA ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI UN EDUCATORE ASILO NIDO E ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI DUE EDUCATORI ASILO NIDO, CTG. C, CCNL

Dettagli

COMUNE DI BOLSENA PROVINCIA DI VITERBO PIANO DI AZIONI POSITIVE TRIENNIO (ART. 48, COMMA 1, D. LGS. 11/04/2006 N. 198)

COMUNE DI BOLSENA PROVINCIA DI VITERBO PIANO DI AZIONI POSITIVE TRIENNIO (ART. 48, COMMA 1, D. LGS. 11/04/2006 N. 198) COMUNE DI BOLSENA PROVINCIA DI VITERBO PIANO DI AZIONI POSITIVE TRIENNIO 2015-2017 (ART. 48, COMMA 1, D. LGS. 11/04/2006 N. 198) 1 Quadro normativo di riferimento L art. 48 del decreto legislativo n.198

Dettagli

Albo dei Segretari Comunali e Provinciali Sezione Regionale del Piemonte GUIDA AI PROCEDIMENTI DI MAGGIORE INTERESSE

Albo dei Segretari Comunali e Provinciali Sezione Regionale del Piemonte GUIDA AI PROCEDIMENTI DI MAGGIORE INTERESSE GUIDA AI PROCEDIMENTI DI MAGGIORE INTERESSE Delibera C.d.A. Nazionale n. 150 del 15.07.1999 Segreterie Comunali e Provinciali Procedura per la nomina del Segretario titolare Richiesta pubblicizzazione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome e cognome EMILIO GRASSO Telefono 095/7161136 Mail emilio.grasso1@istruzione.it Nazionalità Italiana Data

Dettagli

La nuova Riforma del Pubblico Impiego su CD-Rom

La nuova Riforma del Pubblico Impiego su CD-Rom La nuova Riforma del Pubblico Impiego su CD-Rom Indice della documentazione contenuta nel CD-Rom La costituzione del rapporto di pubblico impiego Programmazione di fabbisogno di personale Approvazione

Dettagli

Formato europeo per il curriculum vitae

Formato europeo per il curriculum vitae Formato europeo per il curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome e cognome EMILIO GRASSO Telefono 095/7161136 Mail emilio.grasso1@istruzione.it Nazionalità Italiana Data di nascita 15/01/1964 ESPERIENZE

Dettagli

CAPITOLO I IL RAPPORTO GIURIDICO. Sezione I

CAPITOLO I IL RAPPORTO GIURIDICO. Sezione I CAPITOLO I IL RAPPORTO GIURIDICO Sezione I TRADIZIONE 1. Teoria del rapporto giuridico 2. Le situazioni soggettive 3. Il diritto soggettivo 4. Potestà ed interesse legittimo 4.1 L evoluzione dell interesse

Dettagli

Intesa sul lavoro pubblico. definita con Governo, Regioni, Anci e Upi

Intesa sul lavoro pubblico. definita con Governo, Regioni, Anci e Upi Intesa sul lavoro pubblico definita con Governo, Regioni, Anci e Upi Il percorso della Cisl Fp Dopo l entrata in vigore del d.lgs. 150 la Cisl Fp sceglie di battersi per salvaguardare le relazioni sindacali

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER N. 1 PROGRESSIONE ECONOMICA ORIZZONTALE NELL AMBITO DELLA III AREA FUNZIONALE, AI SENSI DELL ART.

AVVISO DI SELEZIONE PER N. 1 PROGRESSIONE ECONOMICA ORIZZONTALE NELL AMBITO DELLA III AREA FUNZIONALE, AI SENSI DELL ART. AVVISO DI SELEZIONE PER N. 1 PROGRESSIONE ECONOMICA ORIZZONTALE NELL AMBITO DELLA III AREA FUNZIONALE, AI SENSI DELL ART. 17 CCNL 14/09/2007, RISERVATA AL PERSONALE DELL AGENZIA. IL DIRETTORE VISTO il

Dettagli

IL LAVORO PUBBLICO DOPO LE RIFORME DEGLI ANNI DAL 2010 AL 2016

IL LAVORO PUBBLICO DOPO LE RIFORME DEGLI ANNI DAL 2010 AL 2016 Soggetti proponenti AREA TEMATICA DI PERTINENZA PERSONALE, ORGANIZZAZIONE E RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CORSO I LIVELLO IL LAVORO PUBBLICO DOPO LE RIFORME DEGLI ANNI DAL 2010 AL 2016 Referente

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Dipartimento di Management e Diritto

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Dipartimento di Management e Diritto Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Management e Diritto Proposta formativa per l Avviso di ricerca e selezione Valore P.A. 2017 Corso Universitario di Alta Formazione (Primo livello)

Dettagli

CODICE DELLE AUTONOMIE

CODICE DELLE AUTONOMIE Presidenza del Consiglio dei Ministri CODICE DELLE AUTONOMIE Disegno di legge Delega al Governo per l attuazione dell articolo 117, secondo comma, lettera p) della Costituzione, per l istituzione delle

Dettagli

Riforma del lavoro e relazioni sindacali alla luce delle novità introdotte dal D.L. n.76 del 2013

Riforma del lavoro e relazioni sindacali alla luce delle novità introdotte dal D.L. n.76 del 2013 Riforma del lavoro e relazioni sindacali alla luce delle novità introdotte dal D.L. n.76 del 2013 2013 / 2014 Tax & legal Z4027 Edizione autunnale 2014 29 OTTOBRE 2014 31 OTTOBRE 2014 OBIETTIVI Fornire

Dettagli

Anticorruzione e procedimenti amministrativi

Anticorruzione e procedimenti amministrativi I procedimenti amministrativi delle università e degli enti di ricerca Anticorruzione e procedimenti amministrativi Roma, 22 marzo 2016 Alberto Domenicali Coordinatore GLAT (Gruppo di lavoro Anticorruzione

Dettagli

COMUNE di TORTORETO Provincia di Teramo

COMUNE di TORTORETO Provincia di Teramo UFFICIO PERSONALE OGGETTO: Attribuzione alla dipendente comunale Dr.ssa CLEMENTONI PASQUALINA Responsabile del Settore n.2 Personale-scolastico-materno infantile di compiti e funzioni di cui all articolo

Dettagli

STRALCIO (articoli 4,8, 10, e seg.) Decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n. 150

STRALCIO (articoli 4,8, 10, e seg.) Decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 STRALCIO (articoli 4,8, 10, e seg.) Decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 "Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DE BIASIO FRANCESCA Indirizzo c/o Comune di, P.tta Calderari n. 1 Telefono 0434/392440 Fax 0434/392305 E-mail

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa... Pag. V. Capitolo Primo NOZIONI E FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO

INDICE SOMMARIO. Premessa... Pag. V. Capitolo Primo NOZIONI E FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO INDICE SOMMARIO Premessa... Pag. V Capitolo Primo NOZIONI E FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO 1. Il lavoro... Pag. 3 2. Il lavoro subordinato...» 4 3. Subordinazione socioeconomica e subordinazione giuridica.»

Dettagli