Code Architects S.r.l. SWOP Semantic Web-service Oriented Platform B2SO201

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Code Architects S.r.l. SWOP Semantic Web-service Oriented Platform B2SO201"

Transcript

1 UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO IL LAVORO E L INNOVAZIONE Modello M14 Allegati RTA POR PUGLIA Asse I Linea 1.1 Azione Bando Aiuti agli Investimenti in Ricerca per le PMI BENEFICIARIO Code Architects S.r.l. TITOLO DEL PROGETTO SWOP Semantic Web-service Oriented Platform CODICE DEL PROGETTO B2SO201 RAPPORTO TECNICO ATTIVITA : A 3.1 Organizzare e attuare la sperimentazione del prototipo nell ambito di un dominio applicativo D 3.1 Piano della sperimentazione

2 Indice dei contenuti 1. INTRODUZIONE SPERIMENTAZIONE Obiettivo della sperimentazione Dimostrazione del prototipo Configurazione dell ambiente per la sperimentazione Le attività da espletare La raccolta dei feedback... 9 Questionario Questionario APPENDICE 1: QUESTIONARIO DI RACCOLTA DEL FEEDBACK 11 Questionario di valutazione del sistema SWOP (1) Questionario di valutazione del sistema SWOP (2) Pag. 2 di 16

3 1. Introduzione Il primo passo della sperimentazione consiste nella progettazione delle attività di validazione del prototipo sulla base di un piano della sperimentazione in cui devono essere definiti natura e modalità di esecuzione delle prove di validità e l impianto delle attività al fine di conoscere la valutazione generale del sistema da parte delle imprese coinvolte nel test. I casi di test da considerare in questa fase di sperimentazione ricalcano quelli predisposti nella fase di sviluppo del prototipo (cfr. A Sviluppare un dimostratore per almeno una delle tecniche individuate). Il piano della sperimentazione deve includere anche un questionario da sottoporre ai referenti aziendali per raccogliere il livello di soddisfazione nell uso del sistema. Finalità del presente piano della sperimentazione è dunque quello di descrivere le attività relative alla sperimentazione del prototipo SWOP all interno di un contesto applicativo reale definendo gli strumenti relativi alla ricezione di feedback degli utenti finali chiamati a testare il prototipo ed ad esprimere il proprio giudizio. Le attività della sperimentazione possono essere riassunte come segue. Inizialmente si procederà ad inserire una serie di web service all interno del database (e quindi dell intero applicativo) in maniera tale da avere un insieme di dati su cui sarà possibile effettuare la ricerca semantica. Successivamente si passerà ad annotare un web service col fine di testare il corretto funzionamento del tool di annotazione ed aggiungere alla base di dati un nuovo elemento che potrà essere valutato successivamente in fase di discovery. Quando la realizzazioni di tali attività sarà completata, il tester avrà accesso all applicativo e potrà effettuare i test seguendo vari scenari che gli verranno via via proposti. Il tutto dopo aver compilato un questionario di autovalutazione del proprio profilo professionale. I dati relativi a commenti e osservazioni verranno raccolti tramite l ausilio di questionari sottoposti ai vari utenti che utilizzeranno il sistema. Pag. 3 di 16

4 2. Sperimentazione 2.1 Obiettivo della sperimentazione Obiettivo della sperimentazione è quello di testare in un contesto applicativo reale il prototipo di sistema per l annotazione e la ricerca semantica di web service sviluppato nelle precedenti fasi del progetto. Per contesto applicativo reale s intende l utilizzo del sistema da parte di sviluppatori Microsoft.NET. L utilizzo della piattaforma da parte di tali utenti finali consente di capire i reali punti di forza dell applicativo, e soprattutto i suoi punti deboli, in maniera tale da apportare azioni correttive e/o miglioramenti sotto diversi aspetti (usabilità, efficienza, efficacia, ecc.). Pag. 4 di 16

5 2.2 Dimostrazione del prototipo Durante le fasi finali del progetto si è passati alla dimostrazione del prototipo realizzato. Le prove di test da eseguire in questa fase di sperimentazione sono le stesse di quelle predisposte per la fase di sviluppo del prototipo; per la loro descrizione dettagliata si rimanda pertanto allo specifico deliverable D Piano di test funzionale del dimostratore software. Il prototipo è costituito da due macchine virtuali: - la prima che contiene un progetto Silverlight riguardante la parte relativa all interfaccia utente; - e la seconda che, invece, contiene un web service JAVA che implementa la logica di annotazione e ricerca semantica di file WSDL e quindi di web service. La comunicazione tra questi due ambienti risulta essere totalmente trasparente all utilizzatore finale. Pag. 5 di 16

6 2.3 Configurazione dell ambiente per la sperimentazione L ambiente di sviluppo dell applicativo è composto da due macchine virtuali indipendenti. Per testare il progetto SWOP è necessario installare sulla propria macchina il client scritto in Silverlight il quale, come ampiamente descritto in dettaglio nei precedenti documenti, si collega ad un altra macchina virtuale in cui è presente il web service JAVA che si occuperà dell interazione con l ontologia di dominio e restituirà i risultati attesi. Le due macchine virtuali sono totalmente portabili e possono essere poste su qualunque server dislocato a livello mondiale. Unica condizione necessaria per il corretto funzionamento dell applicativo è che gli indirizzi e siano disponibili nella sotto-rete in cui sono presenti le macchine virtuali. L utente finale riceverà le credenziali di accesso all applicativo e procederà con l esecuzione delle attività previste e descritte nella sezione successiva. Il test verrà eseguito sulle macchine virtuali utilizzando l apposito tool di integrazione in Visual Studio Pag. 6 di 16

7 2.4 Le attività da espletare 1. Installazione delle varie componenti necessarie all esecuzione dell applicativo All interno del progetto SWOP è presente un solo tipo di utente attivo: non ci sono differenziazioni di permessi o diritti tra i vari utenti che utilizzeranno il software. All amministratore di sistema spetta il compito di configurare la macchina per consentire il corretto funzionamento dell applicativo. I DVD consegnati a corredo del presente documento contengono le due macchine virtuali (comprensive del codice sorgente) del progetto SWOP. In totale le copie sono composte da sette DVD: due relativi a SWOP1, ossia la macchina virtuale che contiene la parte.net dell applicazione, e gli altri cinque relativi a SWOP2, ossia alla macchina contenente la parte JAVA dell applicazione. Le macchine virtuali sono state compresse dividendo l archivio in più parti, in maniera tale da poter effettuare un azione più mirata in caso di archivio danneggiato. Per decomprimere gli archivi è sufficiente utilizzare un qualsiasi software decompressione (WinRAR). Una volta che gli archivi sono stati decompressi, per poter lanciare ed accedere alle macchina virtuali è necessario avere a disposizione il software Microsoft Hyper-V Server (maggiori informazioni possono essere recuperate a questo indirizzo: hyper-v-server/en/us/default.aspx). Quando le macchine virtuali sono state avviate, l aapplicazione può essere lanciata normalmente (unico vincolo è che gli indirizzi IP e siano disponibili nella sottorete in cui le macchine virtuali sono state inserite). 2. Creazione o inserimento di web service all interno del database Prima fase della sperimentaizone è quella di inserire all interno dell ambiente di sviluppo dei web service disponibili in rete o creati ad hoc al fine di testare l applicativo. 3. Annotazione dei web service inseriti Pag. 7 di 16

8 I web service inseriti nel punto precedente verranno annotati semanticamente in via prioritaria al fine di avere all interno del progetto un insieme di dati su cui sarà possibile effettuare il test. 4. Accesso degli utenti finali Una volta fornite le credenziali di accesso ai pilot tester, essi dovranno eseguire un percorso minimo di seguito indicato: a. Compilare un questionario di autovalutazione del proprio profilo professionale; b. Essere valutato con una valutazione a 360 (valutazione del proprio profilo professionale eseguita da colleghi); c. Nel caso in cui dalle valutazioni effettuate e subite dovesse risultare uno o più skill gap si dovrà effettuare la manutenzione delle competenze non completamente possedute utilizzando le risorse presenti nella base di conoscenza effettuando ricerche mirate nella stessa per reperirle; d. Eseguire uno o più test case secondo le indicazioni ricevute. Pag. 8 di 16

9 2.5 La raccolta dei feedback Gli utenti finali dovranno utilizzare il sistema annotando ogni commento che viene loro suggerito dall uso dell applicativo. Per la valutazione del prototipo del sistema SWOP sono stati realizzati due questionari da far compilare agli utenti che hanno preso parte al pilot test. Si è scelto di realizzare due questionari con domande formulate considerando i suggerimenti della letteratura a riguardo, per ottenere una valutazione il più possibile approfondita del sistema in questione. I questionari presentano una differente struttura ma domande in comune per testare il cambiamento di valutazione dell utente dal momento del primo utilizzo del sistema alla fine del tempo di prova. Questionario 1 L obiettivo del questionario 1 è la valutazione del prototipo del sistema SWOP al momento del suo primo utilizzo da parte degli utenti. Il questionario 1 è costituito da 4 task che ciascun utente deve eseguire nel tempo massimo di un ora. La durata massima di ciascun task è indicata nella casella adiacente la descrizione dello stesso; inoltre il 1 è costituito da due step da eseguire in sequenza. I task e relativi step sono: 1 TASK: Accesso al sistema e navigazione Step1: Accesso al sistema e navigazione tra le sue schermate. Step2: Compilazione dei questionari di valutazione/ autovalutazione relativi al profilo professionale dell utente. 2 TASK: Osservazione delle varie schermate del sistema 3 TASK: Annotazione di web service e successiva ricerca semantica In relazione alla fase di discovery, effettuare almeno cinque ricerche diverse di web service sulla popolazione di test presente all inizio del test eventualmente arricchita da altri dati inseriti in questo task. 4 TASK: Osservazione dei file creati in fase di annotazione e del ranking di web service in fase di discovery A seguito di ciascun task vi è una serie di domande ad esso inerenti a cui l utente può rispondere scegliendo tra cinque valori: 1. Sono completamente d accordo 2. Sono abbastanza d accordo 3. Sono in disaccordo Pag. 9 di 16

10 4. Non sono per niente d accordo 5. Non saprei apponendo una X nella casella corrispondente, tranne nel caso della domanda numero 12 che chiede all utente di indicare nella casella corrispondente il numero indicante la posizione del web service selezionato in corrispondenza della ricerca effettuata. Questionario 2 L obiettivo del questionario 2 consiste nello stimare i parametri di valutazione del sistema sopra citati dopo un tempo di prova di una settimana Nello specifico, il questionario 2 prevede una prima domanda sul numero medio di volte che l utente ha usato il sistema nel tempo di prova e di seguito altre 21 domande raggruppate in quattro aree tematiche: 1. Generale 2. Interfaccia utente 3. Aspetti tecnici 4. Gestione della conoscenza 5. Anche in questo caso, come per il questionario 1, l utente può rispondere scegliendo tra cinque valori: 6. Sono completamente d accordo 7. Sono abbastanza d accordo 8. Sono in disaccordo 9. Non sono per niente d accordo 10. Non saprei apponendo una X nella casella corrispondente. Segue un ultima domanda sul livello di familiarità che l utente ha con il computer in cui l utente può scegliere tra: 1. ottimo 2. buono 3. sufficiente 4. scarso 5. nullo quindi una serie di righe finali su cui egli può annotare qualsiasi commento o impressione sul sistema SWOP e sul suo utilizzo. Pag. 10 di 16

11 APPENDICE 1: Questionario di raccolta del feedback Vengono di seguito riportati i questionari che sono stati distribuiti ai pilot tester per registrare i loro commenti e per guidarli nel tenere sotto controllo gli aspetti cruciali del sistema da valutare. Questionario di valutazione del sistema SWOP (1) Indica, gentilmente, quanto sei d accordo con le affermazioni riportate in seguito tenendo presente la legenda sottostante ed apponendo una X nella casella prescelta. Scala dei valori per le risposta 1 Sono completamente d accordo 2 Sono abbastanza d accordo 3 Sono in disaccordo 4 Non sono per niente d accordo 5 Non saprei 1 TASK DA ESEGUIRE DURATA MAX DEL TASK ACCESSO AL SISTEMA E NAVIGAZIONE Step1: Accedi al sistema e naviga tra le sue schermate Step2: Completa i questionari di valutazione/ autovalutazione relativi al tuo profilo professionale 15 MIN. DOMANDE E facile navigare nel sistema SWOP 2. Navigando nel sistema so sempre dove mi trovo 3. Mi sento sempre informato su ciò che sta facendo il sistema Pag. 11 di 16

12 4. I questionari di valutazione / autovalutazione forniti dal sistema sono chiari e facili da compilare 2 TASK DA ESEGUIRE DURATA MAX DEL TASK OSSERVAZIONE DELLE VARIE SCHERMATE DEL SISTEMA 10 MIN. DOMANDE Il linguaggio del sistema SWOP mi appare semplice e familiare 6. Gli oggetti, le azioni e le scelte del sistema sono ben visibili e facili da ricordare 7. L interfaccia è graficamente gradevole (colori, pulsanti, ecc ) 3 TASK DA ESEGUIRE DURATA MAX DEL TASK ANNOTAZIONE DI WEB SERVICE E SUCCESSIVA RICERCA SEMANTICA 20 MIN. DOMANDE È facile annotare semanticamente un web service nel sistema SWOP 9. È facile effettuare una ricerca semantica di un web service nel sistema SWOP 10. La ricerca del web service ha restituito sempre risultati accettabili Pag. 12 di 16

13 1 RICERCA 2 RICERCA 3 RICERCA 4 RICERCA 5 RICERCA 11. In quante occasioni il sistema mi ha proposto una lista di web service in risposta ad una ricerca effettuata? N.B. Segna con una X le ricerche che hanno avuto esito positivo 12. Indica le posizioni precise del web service che hai selezionato N.B. Scrivi il numero indicante la posizione del web service selezionato (esempio: se nella prima ricerca il primo web service da me scelto era in seconda posizione scriverò 2) 4 TASK DA ESEGUIRE DURATA MAX DEL TASK OSSERVAZIONE DEI FILE CREATI IN FASE DI ANNOTAZIONE E DEL RANKING DI WEB SERVICE IN FASE DI DISCOVERY 15 MIN. DOMANDE Il file SAWSDL e il file OWL sono di facile comprensione 14. I documenti relativi ai web service restituiti in fase di discovery sono chiaramente comprensibili Pag. 13 di 16

14 Questionario di valutazione del sistema SWOP (2) Considerando l esperienza fatta nella sperimentazione del sistema SWOP per indicate di seguito quanto siete d accordo con le affermazioni riportate di seguito apponendo una X nella casella prescelta. Scala dei valori per le risposta 1 Sono completamente d accordo 2 Sono abbastanza d accordo 3 Sono in disaccordo 4 Non sono per niente d accordo 5 Non saprei 1. In media quante volte ho usato il sistema SWOP durante la settimana? NUMERO DI VOLTE IN GENERALE Il sistema è facile da usare 3. Il sistema SWOP mi ha incuriosito INTERFACCIA UTENTE (bottoni, icone, tabelle, menu) L interfaccia utente ha un aspetto gradevole 5. L interfaccia utente è facile da comprendere Pag. 14 di 16

15 ASPETTI TECNICI Il sistema è adatto al mio livello di familiarità con il computer 7. La navigazione tra le varie schermate del sistema è facile 8. La risposta del sistema ad una ricerca è immediata 9. È facile effettuare una ricerca di web service 10. I web service che ho reperito nel sistema sono utili e significativi 11. I questionari di valutazione / autovalutazione sono chiari e facili da usare 12. I web service che il sistema mi ha proposto sono sempre risultati corrispondenti alle mie esigenze 13. I web service che ho visionato in questa settimana hanno suscitato il mio interesse 14. Le descrizioni dei web service inseriti nel DB rispecchia l effettivo contenuto degli stessi 15. Le descrizioni dei web service proposti dal sistema SWOP rispecchiano l effettivo contenuto degli stessi 16. Il contenuto dei web service è espresso in forma chiara 19. Penso che una ricerca di web service effettuata nel sistema SWOP dia risultati in maniera più efficiente e più rapida di quello che potrei ottenere effettuando ricerche in Rete GESTIONE DELLA CONOSCENZA Dopo aver sperimentato il sistema mi sento più motivato a condividere servizi con i miei colleghi 21. Il sistema SWOP risulta utile per condividere web service in azienda Pag. 15 di 16

16 22. Il sistema SWOP risulta utile per ricercare e trovare web service 23. Riporta di seguito ogni altro commento ed impressione sul sistema SWOP e sul suo uso FIRMA DIGITALE CERTIFICATA Apporre la Firma digitale certificata del Legale rappresentante del soggetto Beneficiario Pag. 16 di 16

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Moduli di Fatturazione Elettronica

Moduli di Fatturazione Elettronica Moduli di Fatturazione Elettronica Installazione della macchina virtuale ed utilizzo 1.1 del 14/07/2014 LAIT LAZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA S.P.A. Sede operativa: Via Adelaide Bono Cairoli, 68 00145 Roma

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

Analisi dei Requisiti

Analisi dei Requisiti Analisi dei Requisiti Pagina 1 di 16 Analisi dei Requisiti Indice 1 - INTRODUZIONE... 4 1.1 - OBIETTIVO DEL DOCUMENTO...4 1.2 - STRUTTURA DEL DOCUMENTO...4 1.3 - RIFERIMENTI...4 1.4 - STORIA DEL DOCUMENTO...4

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Manuale Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Premessa Gestione Biblioteca scolastica è un software che permette di gestire in maniera sufficientemente

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

Con la release 5.3.0.0 vengono introdotte alcune migliorie funzionali rispetto alla versione 5.2.2.0.

Con la release 5.3.0.0 vengono introdotte alcune migliorie funzionali rispetto alla versione 5.2.2.0. YOUR PERSONAL NAVIGATOR ONE STEP AHEAD NOTE DI RELEASE PRODOTTO: MyNav VERSIONI PRECEDENTI: 5.2.2.0 NUOVA VERSIONE RILASCIATA: 5.3.0.0 DATA RILASCIO: Ottobre 2007 PRINCIPALI ELEMENTI MIGLIORATIVI DELLA

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

Manuale Utente FAX SERVER

Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX Server - Evolution 2015 Indice 1. Servizio Fax Server... 3 2. Tool Print and Fax... 4 2.1. Download Tool Print&Fax... 4 2.2. Setup e configurazione tool Print&Fax...

Dettagli

KIT ACTALIS CNS. Manuale di installazione. Copyright 2007 Actalis S.p.A. - All Rights Reserved. http://www.actalis.it

KIT ACTALIS CNS. Manuale di installazione. Copyright 2007 Actalis S.p.A. - All Rights Reserved. http://www.actalis.it KIT ACTALIS CNS Manuale di installazione Copyright 2007 Actalis S.p.A. - All Rights Reserved. http://www.actalis.it SOMMARIO 1. REQUISITI DI SISTEMA... 3 2. KIT ACTALIS CNS CD-ROM... 4 3. COLLEGAMENTO

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 25 febbraio 2010 SERVIIZIIO TELEMATIICO DOGANALE Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione al servizio

Dettagli

1.1 Installare un nuovo Client di Concept ed eseguire il primo avvio

1.1 Installare un nuovo Client di Concept ed eseguire il primo avvio 1.1 Installare un nuovo Client di Concept ed eseguire il primo avvio Per installare Concept su un nuovo Client è sufficiente collegarsi con Esplora Risorse al server di Concept (il tecnico che esegue l

Dettagli

VADEMECUM PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA PER IL CIRCOLANTE DELLE IMPRESE OPERATIVO DAL 22.08.

VADEMECUM PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA PER IL CIRCOLANTE DELLE IMPRESE OPERATIVO DAL 22.08. VADEMECUM PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA PER IL CIRCOLANTE DELLE IMPRESE OPERATIVO DAL 22.08.2011 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE...

Dettagli

Attività: A4 Test e sperimentazione. Deliverable: D4.2 Piano di sperimentazione

Attività: A4 Test e sperimentazione. Deliverable: D4.2 Piano di sperimentazione UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO, IL LAVORO E L INNOVAZIONE "Apulian ICT Living Labs" P.O. FESR Puglia 2007-13 - Asse I - Linea di Intervento

Dettagli

Guida all uso di base di Izarc

Guida all uso di base di Izarc Premessa Un 'archivio compresso' è costituito da uno o più oggetti: documenti di testo immagini suoni programmi raccolti assieme in un unico file. Un file compresso, caratterizzato in genere dal suffisso.zip,

Dettagli

Manuale Utente Amministrazione Trasparente GA

Manuale Utente Amministrazione Trasparente GA Manuale Utente GA IDENTIFICATIVO DOCUMENTO MU_AMMINISTRAZIONETRASPARENTE-GA_1.0 Versione 1.0 Data edizione 03.05.2013 1 Albo Pretorio On Line TABELLA DELLE VERSIONI Versione Data Paragrafo Descrizione

Dettagli

Aruba PEC Firma Digitale Remota

Aruba PEC Firma Digitale Remota Aruba PEC Firma Digitale Remota Manuale di attivazione, installazione, utilizzo Pag.num.1/24 Indice Limiti alla divulgazione... 3 Premessa... 3 1. Attivazione Firma Remota... 4 2. Attivazione Firma Remota

Dettagli

REGISTRO DELLE MODIFICHE

REGISTRO DELLE MODIFICHE TITOLO DOCUMENTO: - TIPO DOCUMENTO: Documento di supporto ai servizi Manuale WebMail EMESSO DA: I.T. Telecom S.r.l. DATA EMISSIONE N. ALLEGATI: STATO: 03/11/2010 0 REDATTO: M. Amato VERIFICATO: F. Galetta

Dettagli

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto BDAP. Versione 1.0

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto BDAP. Versione 1.0 Manuale Utente Gestione Richieste supporto BDAP Versione 1.0 Roma, Settembre 2015 1 Indice 1 Generalità... 3 1.1 Scopo del documento... 3 1.2 Versioni del documento... 3 1.3 Documenti di Riferimento...

Dettagli

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

Manuale Utente Albo Pretorio GA

Manuale Utente Albo Pretorio GA Manuale Utente Albo Pretorio GA IDENTIFICATIVO DOCUMENTO MU_ALBOPRETORIO-GA_1.4 Versione 1.4 Data edizione 04.04.2013 1 TABELLA DELLE VERSIONI Versione Data Paragrafo Descrizione delle modifiche apportate

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

Progetto SOLE Sanità OnLinE

Progetto SOLE Sanità OnLinE Progetto SOLE Sanità OnLinE Rete integrata ospedale-territorio nelle Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna: I medici di famiglia e gli specialisti Online (DGR 1686/2002) console - Manuale utente

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA PREDISPOSIZIONE DI UNA PRATICA. Al PRIMO AVVIO DI FEDRA sarà necessario inserire

Dettagli

STEP 2 di seguito i vari passaggi per la registrazione al Re.G.Ind.E:

STEP 2 di seguito i vari passaggi per la registrazione al Re.G.Ind.E: STEP 1 - Il singolo professionista dovrà: 1. essere in possesso di una mail certificata definita P.E.C. (posta elettronica certificata). Nel caso il professionista sia un ingegnere iscritto all Ordine

Dettagli

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE...

SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... Sommario SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... 4 INTRODUZIONE ALLE FUNZIONALITÀ DEL PROGRAMMA INTRAWEB... 4 STRUTTURA DEL MANUALE... 4 INSTALLAZIONE INRAWEB VER. 11.0.0.0... 5 1 GESTIONE INTRAWEB VER 11.0.0.0...

Dettagli

Didit Interactive Solution

Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Moonway.it Versione Italiana Data: Settembre 2008 Contenuti Introduzione... 3 Componenti Windows Richiesti... 3 Guidelines Generali di Configurazione...

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 11 marzo 2008 SEERVIIZZIIO TTEELLEEMATTIICO M DOGANALLEE G Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione

Dettagli

Manuale di Desktop Sharing. Brad Hards Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Desktop Sharing. Brad Hards Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Brad Hards Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Desktop Sharing 7 3.1 Gestione degli inviti di Desktop Sharing.........................

Dettagli

Manuale Helpdesk Ecube

Manuale Helpdesk Ecube 2013 Manuale Helpdesk Ecube Sede Legale e Operativa: Corso Vittorio Emanuele II, 225/C 10139 Torino Tel. +39 011 3999301 - Fax +39 011 3999309 www.ecubecenter.it - info@ecubecenter.it Codice Fiscale P.IVA

Dettagli

1 Introduzione...1 2 Installazione...1 3 Configurazione di Outlook 2010...6 4 Impostazioni manuali del server... 10

1 Introduzione...1 2 Installazione...1 3 Configurazione di Outlook 2010...6 4 Impostazioni manuali del server... 10 Guida per l installazione e la configurazione di Hosted Exchange Professionale con Outlook 2010 per Windows XP Service Pack 3, Windows Vista e Windows 7 Edizione del 20 febbraio 2012 Indice 1 Introduzione...1

Dettagli

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree DOKMAWEB P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree BBL Technology Srl Via Bruno Buozzi 8 Lissone (MI) Tel 039 2454013 Fax 039 2451959 www.bbl.it www.dokmaweb.it BBL Technology srl (WWW.BBL.IT)

Dettagli

il modulo copia commissione digitale su tablet

il modulo copia commissione digitale su tablet Android users guide il modulo copia commissione digitale su tablet Ordini...pag. 4 Gestione...pag. 11 Impostazioni...pag. 13 Importa...pag. 14 Esporta...pag. 16 Business...pag. 18 www.ordersender.com ordini

Dettagli

Customer Document and Record Manager. Trasmettere, condividere e gestire Documenti in modo semplice e sicuro!

Customer Document and Record Manager. Trasmettere, condividere e gestire Documenti in modo semplice e sicuro! Customer Document and Record Manager Trasmettere, condividere e gestire Documenti in modo semplice e sicuro! La gestione documentale Le aziende e gli studi professionali producono grandi quantità di documenti,

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2014 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

SISM Sistema Informativo Salute Mentale

SISM Sistema Informativo Salute Mentale SISM Sistema Informativo Salute Mentale Manuale per la registrazione al sistema Versione 1.0 12/01/2012 NSIS_SSW.MSW_PREVSAN_SISM_MTR_Registrazione.doc Pagina 1 di 25 Scheda informativa del documento Versione

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ANUTEL Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE -Accerta TU -GEDAT -Leggi Dati ICI -Leggi RUOLO -Leggi Tarsu -Leggi Dati Tares -FacilityTares -Leggi Docfa

Dettagli

SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO

SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO Sommario Installazione dell applicazione... 3 L applicazione... 4 Requisiti... 4 Avvio dell applicazione... 4 Connessione al Database di EuroTouch

Dettagli

ios users guide il modulo copia commissione digitale su ipad

ios users guide il modulo copia commissione digitale su ipad ios users guide il modulo copia commissione digitale su ipad Ordini...pag. 4 Gestione...pag. 11 Impostazioni...pag. 13 Importa...pag. 14 Esporta...pag. 16 Business...pag. 18 www.ordersender.com ordini

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Nota Tecnica UBIQUITY 5 TN0019. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 5 della piattaforma software ASEM Ubiquity.

Nota Tecnica UBIQUITY 5 TN0019. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 5 della piattaforma software ASEM Ubiquity. UBIQUITY 5 Introduzione Il documento descrive le novità introdotte con la versione 5 della piattaforma software ASEM Ubiquity. Versione Descrizione Data 1 Prima emissione 20/01/2015 Disclaimer Le informazioni

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica Consiglio regionale della Toscana Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica A cura dell Ufficio Informatica Maggio 2006 Indice 1. Regole di utilizzo della posta elettronica... 3 2. Controllo

Dettagli

Crea questionari on-line, test e quiz in pochi minuti!

Crea questionari on-line, test e quiz in pochi minuti! Crea questionari on-line, test e quiz in pochi minuti! 1. ACCEDI Utilizzando Microsoft Internet Explorer (è necessario questo browser) vai all indirizzo http://demo.ewebtest.com e inserisci il tuo nome

Dettagli

GUIDA BREVE PER STUDENTI

GUIDA BREVE PER STUDENTI S3T MIUR Stai Sicuro Sulla Strada Formazione e-learning dedicata ai giovani delle Scuole Medie Superiori PROGETTO PILOTA REGIONE LOMBARDIA E REGIONE LIGURIA GUIDA BREVE PER STUDENTI Novembre 2013 1 INDICE

Dettagli

W@DOM. Il Portale Documentale. Note Operative. Distribuzione Documenti on Line. Finpro Soc.Coop.

W@DOM. Il Portale Documentale. Note Operative. Distribuzione Documenti on Line. Finpro Soc.Coop. W@DOM Il Portale Documentale Distribuzione Documenti on Line Note Operative Pagina 1 di 7 Sommario W@DOM Distribuzione Documenti On Line... 3 Descrizione... 3 Home Page e Accesso all Applicazione... 3

Dettagli

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto Data Warehouse. Della Ragioneria Generale dello Stato. Versione 1.0. Roma, Ottobre 2015

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto Data Warehouse. Della Ragioneria Generale dello Stato. Versione 1.0. Roma, Ottobre 2015 Manuale Utente Gestione Richieste supporto Data Warehouse Della Ragioneria Generale dello Stato Versione 1.0 Roma, Ottobre 2015 1 Indice 1 Generalità... 3 1.1 Scopo del documento... 3 1.2 Versioni del

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

Centro Servizi Territoriali (CST) Asmenet Calabria

Centro Servizi Territoriali (CST) Asmenet Calabria Cofinanziamento Fondi CIPE Progetto CST CUP J59H05000040001 Centro Servizi Territoriali (CST) Asmenet Calabria Convenzione per la costituzione di un Centro Servizi Territoriale tra la Regione Calabria

Dettagli

PROCEDURE DI FIRMA PER I PIP PRESENTATI NEI BANDI APPRENDISTATO

PROCEDURE DI FIRMA PER I PIP PRESENTATI NEI BANDI APPRENDISTATO PROCEDURE DI FIRMA PER I PIP PRESENTATI NEI BANDI APPRENDISTATO 1 - INTRODUZIONE Scopo del presente documento è descrivere le procedure attuabili per la firma dei PIP presentati nei bandi apprendistato

Dettagli

La formazione a distanza di Arci Servizio Civile

La formazione a distanza di Arci Servizio Civile La formazione a distanza di Arci Servizio Civile Arci Servizio Civile. prevede un percorso di formazione generale al servizio civile della durata di 42 ore. Di queste, 32 saranno erogate mediante 4 giornate

Dettagli

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon Outlook Connector for MDaemon Manuale per l utente Introduzione... 2 Requisiti... 2 Installazione... 3 Scaricare il plug-in Outlook Connector... 3 Installare il plug-in Outlook Connector... 4 Configurare

Dettagli

WINDOWS: Istruzioni per l uso

WINDOWS: Istruzioni per l uso WINDOWS: Istruzioni per l uso Sommario 1. Prerequisiti e Installazione 1 2. Primo accesso 1 3. Utilizzo dell'applicazione 3 3.2 Documenti 4 3.2.1 Anteprima del documento a tutto schermo 6 3.3 Primo Piano,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE Curriculum: Esperto di formazione a distanza DISSERTAZIONE FINALE Raccontami :

Dettagli

Una novità di Microsoft per il lancio sul mercato di Microsoft Visual Studio 2005 è stata quella sia

Una novità di Microsoft per il lancio sul mercato di Microsoft Visual Studio 2005 è stata quella sia STRUMENTI DI APPROCCIO PER IL CORSO VISUAL BASIC 2005 Versione Express Edition Premessa Versioni Express Edition di Visual Studio 2005 Una novità di Microsoft per il lancio sul mercato di Microsoft Visual

Dettagli

AGGIORNAMENTO DEL SOFTWARE MYNAV ALLA VERSIONE 5.5.0.0,

AGGIORNAMENTO DEL SOFTWARE MYNAV ALLA VERSIONE 5.5.0.0, AGGIORNAMENTO DEL SOFTWARE MYNAV ALLA VERSIONE 5.5.0.0, se si è in possesso di una versione successiva alla 5.0.0.0 ISTRUZIONI UTENTE ATTENZIONE: SEGUIRE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI RIPORTATE DI SEGUITO.

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Gentile Cliente, Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA l art. 1, commi da 209 a 214, della legge 24 dicembre 2007 n. 244 (legge finanziaria 2008) ha introdotto l obbligo della

Dettagli

Manuale Kit Actalis CNS

Manuale Kit Actalis CNS SERVIZI INFORMATICI E FORNITURA DI BENI CONNESSI ALLA REALIZZAZIONE, DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (CNS) Manuale Kit Actalis CNS RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE Società

Dettagli

Primo accesso al sistema, vincoli nuova password 5. Esempio di accesso attraverso Interfaccia Webmail 7

Primo accesso al sistema, vincoli nuova password 5. Esempio di accesso attraverso Interfaccia Webmail 7 Sommario Introduzione alle novità 2 PREREQUISITI Porte di comunicazione da abilitare 2 PREREQUISITI - Installazione del certificato 2 Primo accesso al sistema, vincoli nuova password 5 Modalità di accesso

Dettagli

Manuale operativo fornitori del portale G+Open

Manuale operativo fornitori del portale G+Open Manuale operativo fornitori del portale G+Open Indice I Registrazione e accesso al Portale G+Open 2 II III IV Classificazione all Albo Fornitori Iscrizione al Sistema di Qualificazione Eventi negoziali

Dettagli

Guida al CRM INGENIA Group

Guida al CRM INGENIA Group Guida al CRM INGENIA Group Come usare uno strumento indispensabile per riuscire ad avere in tempo reale informazioni sui Clienti. Aggiornato a Maggio/2014 Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.it

Dettagli

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

EFFICIENZA E RIDUZIONE DEI COSTTI

EFFICIENZA E RIDUZIONE DEI COSTTI SCHEDA PRODOTTO TiOne Technology srl Via F. Rosselli, 27 Tel. 081-0108029 Startup innovativa Qualiano (NA), 80019 Fax 081-0107180 www.t1srl.it www.docincloud.it email: info@docincloud.it DocinCloud è la

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA 15 Luglio 2014 Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Gentile Cliente, l art. 1, commi da 209 a 214, della legge 24 dicembre 2007 n. 244 (legge finanziaria 2008) ha introdotto l

Dettagli

CHARTER A.I.S.E. PER LA PULIZIA SOSTENIBILE

CHARTER A.I.S.E. PER LA PULIZIA SOSTENIBILE CHARTER A.I.S.E. PER LA PULIZIA SOSTENIBILE Procedure per la verifica di ammissione al Charter eseguita dal verificatore accreditato (Versione 1.0, 13 maggio 2005) I. Introduzione Le aziende che intendono

Dettagli

PROTOTIPAZIONE DI UN TRADUTTORE DA SORGENTE PLC AD ASSEMBLY DI UNA MACCHINA VIRTUALE

PROTOTIPAZIONE DI UN TRADUTTORE DA SORGENTE PLC AD ASSEMBLY DI UNA MACCHINA VIRTUALE PROTOTIPAZIONE DI UN TRADUTTORE DA SORGENTE PLC AD ASSEMBLY DI UNA MACCHINA VIRTUALE Relatore: prof. Michele Moro Laureando: Marco Beggio Corso di laurea in Ingegneria Informatica Anno Accademico 2006-2007

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag.

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag. CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DELLA FORNITURA AVENTE AD OGGETTO IL MODULO DI APPRENDIMENTO E DISCOVERY POL DEL PROGETTO PORTALE DELLA PUBBLICITÀ LEGALE, ESTENSIONE DEL PROGETTO ITALIA.GOV.IT

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1

A T I C _W E B G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O. Rev. 2.1 G U I D A AL L A N A V I G A Z I O N E S U L S I T O D E L G R U P P O A T I C _W E B Rev. 2.1 1 1. ISCRIZIONE Le modalità di iscrizione sono due: Iscrizione volontaria Iscrizione su invito del Moderatore

Dettagli

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1.

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1. MANUALE UTENTE SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV stato documento draft approvato consegnato Riferimento Versione 1.0 Creato 14/07/06 REVISIONI VERSIONE DATA AUTORE MODIFICHE 1.0 14/07/2006 Prima

Dettagli

DNNCenter. Installazione standard di DotNetNuke 5. per Windows Vista. Installazione Standard DotNetNuke 5 per Windows Vista

DNNCenter. Installazione standard di DotNetNuke 5. per Windows Vista. Installazione Standard DotNetNuke 5 per Windows Vista DNNCenter Installazione standard di DotNetNuke 5 per Windows Vista Copyright OPSI Srl www.opsi.it Pag. 1 of 28 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. Pre-requisiti... 3 2. DOWNLOAD DOTNETNUKE... 4 2.1. Download

Dettagli

Configuratore di Prodotto Diapason

Configuratore di Prodotto Diapason Configuratore di Prodotto Diapason Indice Scopo di questo documento...1 Perché il nuovo Configuratore di Prodotto...2 Il configuratore di prodotto...3 Architettura e impostazione tecnica...5 Piano dei

Dettagli

List Suite 2.0. Sviluppo Software Il Telefono Sas 10/06/2010

List Suite 2.0. Sviluppo Software Il Telefono Sas 10/06/2010 2010 List Suite 2.0 Sviluppo Software Il Telefono Sas 10/06/2010 List Suite 2.0 List Suite 2.0 è un tool software in grado di archiviare, analizzare e monitorare il traffico telefonico, effettuato e ricevuto

Dettagli

FAQ DI INSTALLAZIONE DI INAZIENDA Rev.2

FAQ DI INSTALLAZIONE DI INAZIENDA Rev.2 FAQ DI INSTALLAZIONE DI INAZIENDA Rev.2 Con l avvento di Windows Vista ed Sql Server 2005, e quindi dei Pc con tali sistemi già preinstallati, il setup di Inazienda può diventare un operazione piuttosto

Dettagli

Sistema Informativo Sanitario Territoriale

Sistema Informativo Sanitario Territoriale Sistema Informativo Sanitario Territoriale MANUALE KIT ACTALIS CNS Versione 1.0 Dicembre 2009 Innova S.p.A. Pag 1 di 34 Indice 1. SCOPO DEL MANUALE... 3 2. REQUISITI DI SISTEMA... 3 3. ACTALIS KIT CNS

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

FIRMA DIGITALE RETAIL

FIRMA DIGITALE RETAIL FIRMA DIGITALE RETAIL Guida per l installazione Giugno 2013 Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Sommario Avvertenza:... 3 1. FIRMA DIGITALE RETAIL INSTALLAZIONE... 4 Passo 1 installazione del programma

Dettagli

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS)

Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) 2015 Manuale LiveBox CLIENT DESKTOP (WINDOWS) LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di

Dettagli

cin>>c8 s.r.l. Offerta Pagina 1 di 6 Offerta

cin>>c8 s.r.l. Offerta Pagina 1 di 6 Offerta Offerta Pagina 1 di 6 Offerta Indice 1 - INTRODUZIONE... 3 1.1 - OBIETTIVO DEL DOCUMENTO...3 1.2 - STRUTTURA DEL DOCUMENTO...3 1.3 - RIFERIMENTI...3 1.4 - STORIA DEL DOCUMENTO...3 2 - PREMESSA... 4 3 -

Dettagli

PC/CSA. Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada

PC/CSA. Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada PC/CSA Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada PC/CSA-SPF-1.0 Versione del 18.04.2001 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE

Dettagli

Fon.Coop Sistema di Gestione dei Piani di Formazione. Manuale per la Registrazione utente nel Nuovo

Fon.Coop Sistema di Gestione dei Piani di Formazione. Manuale per la Registrazione utente nel Nuovo Fon.Coop Sistema di Gestione dei Piani di Formazione Manuale per la Registrazione utente nel Nuovo sistema informativo GIFCOOP del 03/12/2014 Indice 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE DEL DOCUMENTO... 3 2

Dettagli

Il web server Apache Lezione n. 3. Introduzione

Il web server Apache Lezione n. 3. Introduzione Procurarsi ed installare il web server Apache Introduzione In questa lezione cominciamo a fare un po di pratica facendo una serie di operazioni preliminari, necessarie per iniziare a lavorare. In particolar

Dettagli

MANUALE UTENTE PER IL TIROCINANTE

MANUALE UTENTE PER IL TIROCINANTE MANUALE UTENTE PER IL TIROCINANTE Sommario Chi fa cosa... 1 INTRODUZIONE... 3 Utilizzo del portale... 4 Catalogo pubblico dei tirocini...4 REGISTRAZIONE AL SISTEMA...6 ACCESSO AL SISTEMA...7 COME CANDIDARSI

Dettagli

UPGRADING SERVICES S.P.A. Software di supporto progettuale per l installazione di impianti micro-chp e micro- CHCP a metano e ad idrogeno 242K5L7

UPGRADING SERVICES S.P.A. Software di supporto progettuale per l installazione di impianti micro-chp e micro- CHCP a metano e ad idrogeno 242K5L7 UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO IL LAVORO E L INNOVAZIONE Modello M14 Allegati RTA POR PUGLIA 2007-2013 - Asse I Linea 1.1 Azione 1.1.2

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Progetto interregionale ICAR Interoperabilità e Cooperazione Applicativa tra le Regioni. <Task AP3>

Progetto interregionale ICAR Interoperabilità e Cooperazione Applicativa tra le Regioni. <Task AP3> Progetto interregionale ICAR Interoperabilità e Cooperazione Applicativa tra le Regioni AP3-Documento Descrittivo degli Accordi di Servizio Versione AP3-specificaADSv1.2.1.doc Pag. 1

Dettagli

REGISTRO FACILE (Software per il produttore dei rifiuti)

REGISTRO FACILE (Software per il produttore dei rifiuti) REGISTRO FACILE (Software per il produttore dei rifiuti) Gestire i rifiuti non è mai stato così semplice INDICE: Pag. 1. Caratteristiche 2 2. Installazione 3 3. Richiesta per l attivazione 5 4. Attivazione

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Manuale d uso. UTILIZZO delle PROCEDURE

Manuale d uso. UTILIZZO delle PROCEDURE Manuale d uso UTILIZZO delle PROCEDURE Versione 1.0 Maint manager è sviluppato da ISI per Sommario. Manuale utente...1 Sommario...2 Gestione della manutenzione:...3 Richieste di servizio...3 Dichiarazione

Dettagli

Guida operativa. My Legal Corner. BestSoft SOFTWARE IN SANITÀ

Guida operativa. My Legal Corner. BestSoft SOFTWARE IN SANITÀ Guida operativa My Legal Corner BestSoft SOFTWARE IN SANITÀ Via Bono Cairoli 28/A - 20127 Milano (MI) Help desk: 02 29529140 Num. Verde da fisso: 800 978542 E-mail: info@bestsoft.it Sito Internet: www.bestsoft.it

Dettagli

Manuale Operativo. Istituto Nazionale Previdenza Sociale DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TELECOMUNICAZIONI

Manuale Operativo. Istituto Nazionale Previdenza Sociale DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TELECOMUNICAZIONI Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di controllo uniemens aggregato per l invio mensile unificato delle denunce retributive individuali (EMENS) e delle denunce contributive aziendali

Dettagli

FPf per Windows 3.1. Guida all uso

FPf per Windows 3.1. Guida all uso FPf per Windows 3.1 Guida all uso 3 Configurazione di una rete locale Versione 1.0 del 18/05/2004 Guida 03 ver 02.doc Pagina 1 Scenario di riferimento In figura è mostrata una possibile soluzione di rete

Dettagli

I processi aziendali e l industria della cornice di legno.

I processi aziendali e l industria della cornice di legno. I processi aziendali e l industria della cornice di legno. Productio Flow può essere classificato come un sistema software progettato ad hoc sulle esigenze gestionali dell industria della cornice di legno

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Guida ai servizi SUAP on-line in Regione Toscana

Guida ai servizi SUAP on-line in Regione Toscana Guida ai servizi SUAP on-line in Regione Toscana Sommario Premessa...1 Requisiti necessari...1 Formato dei file firmati digitalmente...2 Accesso ai servizi...2 Voci di Menù a disposizione... 3 Fasi della

Dettagli

Gentile Cliente, 1.MODULO SOFTWARE FATTURA ELETTRONICA PA

Gentile Cliente, 1.MODULO SOFTWARE FATTURA ELETTRONICA PA Gentile Cliente, come noto dal 6 giugno è entrato in vigore l obbligo di trasmissione delle in modalità elettronica verso Ministeri, Agenzie Fiscali ed Enti Nazionali di Previdenza. Dal 31 marzo 2015 la

Dettagli