Camera di Commercio di Bologna. Bologna, 11 giugno2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Camera di Commercio di Bologna. Bologna, 11 giugno2013"

Transcript

1 Camera di Commercio di Bologna Bologna, 11 giugno2013 Ricerche di anteriorità in materia di disegni-modelli e marchi Titolo della lezione: Elio De Tullio Avvocato specializzato in Proprietà Intellettuale Consulente Marchi

2 Titolo della lezione: I principali database e registri di marchi messi a disposizione degli uffici nazionali, regionali e organizzazioni internazionali

3 Riepilogo Cosa è un marchio? Il marchio è un segno distintivo idoneo a contraddistinguere i prodotti e/o servizi di una impresa da quelli di altre imprese: strumento di comunicazione/informazione fra imprese e consumatori strumento di concorrenza fondamentale asset aziendale

4 Riepilogo Cosa è un marchio? Art. 7 CPI Possono costituire oggetto di registrazione come marchio d impresa tutti i segni suscettibili di essere rappresentati graficamente, in particolare le parole, compresi i nomi di persone, i disegni, le cifre, i suoni, la forma del prodotto o della confezione di esso, le combinazioni o le tonalità cromatiche, purché siano atti a distinguere i prodotti o i servizi di un impresa da quelli di altre imprese.

5 Riepilogo Cosa è un marchio? Requisiti di validità di un marchio Novità Capacità distintiva o originalità Non ingannevolezza del marchio (verità o veridicità?) Liceità (non contrarietà alla legge, all ordine pubblico o al buon costume) Conseguenze: nullità o decadenza del marchio

6 Perché svolgere una ricerca sul marchio Verificare la novità del segno novità Verificare il grado di affollamento del segno capacità distintiva o originalità Obiettivi: effettuare un valido deposito del marchio non incorrere nella contraffazione di una privativa altrui valutare la forza del marchio definire la modalità del deposito di un segno

7 Ambito delle ricerche Le ricerche possono essere effettuate nei database e registri degli uffici nazionali, regionali e delle organizzazioni internazionali, ad es.: Siti web uffici marchi e brevetti nazionali (UIBM) Registri depositi comunitari (UAMI) Registri depositi internazionali (WIPO) Internet marchi di fatto (non registrati)

8 Ambito delle ricerche WIPO (marchi internazionali) UAMI (marchi comunitari) earchbasic?language=it Benelux OAPI (African Intellectual Property Organization) ARIPO (African Regional Intellectual Property Organization)

9 Informazioni di base per la ricerca Nome che si intende verificare (marchio proposto) Classe di prodotti/servizi di interesse (Accordo di Nizza) Territorio (luogo in cui il marchio produce effetto) La ricerca segnala i marchi simili a quello ricercato per somiglianza di vari elementi: del radicale, di una o più sillabe, della desinenza, alfabetica, fonetica e concettuale e traduzioni in altre lingue. La ricerca è effettuata esclusivamente fra i marchi depositati (e registrati) e non anche, ovviamente, fra i marchi di fatto, cioè usati ma non registrati.

10 Informazioni di base per la ricerca Il sistema di ricerca applicherà automaticamente un numero di regole fonetiche: Y diventa I CE diventa SE X diventa CS EAU diventa O CI diventa SI H sparisce in certi casi AU diventa O SH diventa Z M diventa N

11 Informazioni di base per la ricerca C diventa K B diventa P PH diventa F QU diventa K D diventa T Z diventa S Q diventa K F diventa V CH diventa Z X diventa KS W diventa V

12 Informazioni di base per la ricerca Per quanto riguarda i marchi figurativi, i marchi tridimensionali oppure gli elementi figurativi presenti nei marchi misti, la ricerca avviene in base alla classificazione internazionale degli elementi figurativi dei marchi di cui all'accordo di Vienna. Per fare un esempio, l elemento figurativo cane è codificato con il codice Le categorie di Vienna non possono essere utilizzate su tutti i database.

13 La Classificazione di Nizza Poiché un marchio serve a identificare l origine di prodotti o servizi e a distinguerli da quelli dei concorrenti del richiedente, la scelta dell elenco dei prodotti e servizi da allegare alla domanda di registrazione determina, unitamente alla scelta del marchio, l ambito della protezione richiesta. L'elenco dei prodotti e servizi rivendicati deve essere redatto in modo tale da far risaltare chiaramente la natura dei prodotti e dei servizi e permettere la classificazione di ogni singolo prodotto o servizio.

14 La Classificazione di Nizza Tutti i prodotti e servizi che possiamo trovare sul mercato sono categorizzati in "classi", sulla base di un accordo internazionale: l Accordo di Nizza sulla classificazione internazionale dei prodotti e dei servizi ai fini della registrazione dei marchi. La classificazione di Nizza classifica i prodotti nelle classi dalla 1 alla 34 e i servizi nelle classi da 35 a 45. Ciascuna classe è rappresentata da un titolo che dà informazioni generali sul tipo di prodotti o sevizi in essa contemplati.

15 La Classificazione di Nizza A partire dal 1 gennaio 2012, è in vigore la decima edizione della Classificazione di Nizza. PRODOTTI: 1 - Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze, alla fotografia, come anche all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; resine artificiali allo stato grezzo, materie plastiche allo stato grezzo; concimi per i terreni; composizioni per estinguere il fuoco; preparati per la tempera e la saldatura dei metalli; prodotti chimici destinati a conservare gli alimenti; materie concianti; adesivi (materie collanti) destinati all industria. 2 - Colori, vernici, lacche; prodotti preservanti dalla ruggine e dal deterioramento del legno; materie tintorie; mordenti; resine naturali allo stato grezzo; metalli in fogli e in polvere per pittori, decoratori, tipografi e artisti. 3 - Preparati per la sbianca e altre sostanze per il bucato; preparati per pulire, lucidare, sgrassare e abradere; saponi; profumeria, olii essenziali, cosmetici, lozioni per capelli; dentifrici.

16 La Classificazione di Nizza 4 - Olii e grassi industriali; lubrificanti; prodotti per assorbire, bagnare e far rapprendere la polvere; combustibili (comprese le benzine per i motori) e materie illuminanti; candele e stoppini per illuminazione. 5 - Prodotti farmaceutici e veterinari; prodotti igienici per scopi medici; alimenti e sostanze dietetiche per uso medico o veterinario, alimenti per neonati; complementi alimentari per umani ed animali; impiastri, materiale per fasciature; materiali per otturare i denti e per impronte dentarie; disinfettanti; prodotti per la distruzione degli animali nocivi; fungicidi, erbicidi. 6 - Metalli comuni e loro leghe; materiali per costruzione metallici; costruzioni metalliche trasportabili; materiali metallici per ferrovie; cavi e fili metallici non elettrici; serrami e chincaglieria metallica; tubi metallici; casseforti; prodotti metallici non compresi in altre classi; minerali. 7 - Macchine e macchine-utensili; motori (eccetto quelli per veicoli terrestri); giunti e organi di trasmissione (eccetto quelli per veicoli terrestri); strumenti agricoli tranne quelli azionati manualmente; incubatrici per uova; distributori automatici. 8 - Utensili e strumenti azionati manualmente; coltelleria, forchette e cucchiai; armi bianche; rasoi.

17 La Classificazione di Nizza 9 - Apparecchi e strumenti scientifici, nautici, geodetici, fotografici, cinematografici, ottici, di pesata, di misura, di segnalazione, di controllo (ispezione), di soccorso (salvataggio) e d'insegnamento; apparecchi e strumenti per la conduzione, distribuzione, trasformazione, accumulazione, regolazione o controllo dell'elettricità; apparecchi per la registrazione, la trasmissione, la riproduzione del suono o delle immagini; supporti di registrazione magnetica, dischi acustici; compact disk, DVD e altri supporti di registrazione digitale; meccanismi per apparecchi di prepagamento; registratori di cassa, macchine calcolatrici, corredo per il trattamento dell'informazione, computer; software; estintori Apparecchi e strumenti chirurgici, medici, dentari e veterinari, membra, occhi e denti artificiali; articoli ortopedici; materiale di sutura Apparecchi di illuminazione, di riscaldamento, di produzione di vapore, di cottura, di refrigerazione, di essiccamento, di ventilazione, di distribuzione d'acqua e impianti sanitari Veicoli; apparecchi di locomozione terrestri, aerei o nautici Armi da fuoco; munizioni e proiettili; esplosivi; fuochi d artificio Metalli preziosi e loro leghe e prodotti in tali materie o placcati non compresi in altre classi; oreficeria, gioielleria, pietre preziose; orologeria e strumenti cronometrici Strumenti musicali.

18 La Classificazione di Nizza 16 - Carta, cartone e prodotti in queste materie, non compresi in altre classi; stampati; articoli per legatoria; fotografie; cartoleria; adesivi (materie collanti) per la cartoleria o per uso domestico; materiale per artisti; pennelli; macchine da scrivere e articoli per ufficio (esclusi i mobili); materiale per l'istruzione o l'insegnamento (tranne gli apparecchi); materie plastiche per l'imballaggio (non comprese in altre classi); caratteri tipografici; cliché Caucciù, guttaperca, gomma, amianto, mica e prodotti in tali materie non compresi in altre classi; prodotti in materie plastiche semilavorate; materie per turare, stoppare e isolare; tubi flessibili non metallici Cuoio e sue imitazioni, articoli in queste materie non compresi in altre classi; pelli di animali; bauli e valigie; ombrelli e ombrelloni; bastoni da passeggio; fruste e articoli di selleria Materiali da costruzione non metallici; tubi rigidi non metallici per la costruzione; asfalto, pece e bitume; costruzioni trasportabili non metalliche; monumenti non metallici Mobili, specchi, cornici; prodotti, non compresi in altre classi, in legno, sughero, canna, giunco, vimini, corno, osso, avorio, balena, tartaruga, ambra, madreperla, spuma di mare, succedanei di tutte queste materie o in materie plastiche.

19 La Classificazione di Nizza 21 - Utensili e recipienti per uso domestico o di cucina; pettini e spugne; spazzole (eccetto i pennelli); materiali per la fabbricazione di spazzole; materiale per pulizia; paglia di ferro; vetro grezzo o semilavorato (eccetto il vetro da costruzione); vetreria, porcellana e maiolica non comprese in altre classi Corde, spaghi, reti, tende, teloni, vele, sacchi (non compresi in altre classi); materiale d'imbottitura (tranne il caucciù o le materie plastiche); materie tessili fibrose grezze Fili per uso tessile Tessuti e prodotti tessili non compresi in altre classi; coperte da letto e copri tavoli Articoli di abbigliamento, scarpe, cappelleria Merletti, pizzi e ricami, nastri e lacci; bottoni, ganci e occhielli, spille ed aghi; fiori artificiali Tappeti, zerbini, stuoie, linoleum e altri rivestimenti per pavimenti; tappezzerie per pareti in materie non tessili Giochi, giocattoli; articoli per la ginnastica e lo sport non compresi in altre classi; decorazioni per alberi di Natale.

20 La Classificazione di Nizza 29 - Carne, pesce, pollame e selvaggina; estratti di carne; frutta e ortaggi conservati, congelati, essiccati e cotti; gelatine, marmellate, composte; uova, latte e prodotti derivati dal latte; olii e grassi commestibili Caffè, tè, cacao e succedanei del caffè; riso; tapioca e sago; farine e preparati fatti di cereali, pane, pasticceria e confetteria; gelati; zucchero, miele, sciroppo di melassa; lievito, polvere per fare lievitare; sale; senape; aceto, salse (condimenti); spezie; ghiaccio Granaglie e prodotti agricoli, orticoli, forestali, non compresi in altre classi; animali vivi; frutta e ortaggi freschi; sementi, piante e fiori naturali; alimenti per gli animali; malto Birre; acque minerali e gassose e altre bevande analcoliche; bevande a base di frutta e succhi di frutta; sciroppi e altri preparati per fare bevande Bevande alcoliche (escluse le birre) Tabacco; articoli per fumatori; fiammiferi.

21 La Classificazione di Nizza SERVIZI: 35 - Pubblicità; gestione di affari commerciali; amministrazione commerciale; lavori di ufficio Assicurazioni; affari finanziari; affari monetari; affari immobiliari. 37 Costruzione; riparazione; servizi d installazione Telecomunicazioni Trasporto; imballaggio e deposito di merci; organizzazione di viaggi Trattamento di materiali Educazione; formazione; divertimento; attività sportive e culturali Servizi scientifici e tecnologici e servizi di ricerca e progettazione ad essi relativi; servizi di analisi e di ricerche industriali; progettazione e sviluppo di hardware e software. 43 Servizi di ristorazione (alimentazione); alloggi temporanei Servizi medici; servizi veterinari; cure d'igiene e di bellezza per l uomo o per gli animali; servizi di agricoltura, orticoltura e silvicoltura Servizi giuridici; servizi di sicurezza per la protezione di beni e persone; servizi personali e sociali resi da terzi destinati a soddisfare necessità individuali.

22 Come eseguire la ricerca La ricerca può essere svolta per identità o per similitudine. Strumenti di ricerca utilizzabili: operatori booleani carattere jolly * carattere?

23 Come eseguire la ricerca Operatori booleani AND = trova i risultati nei quali sono presenti entrambi i termini, ad es. nutella AND point OR = trova i risultati nei quali sono presenti i termini nutella, point, o entrambi contemporaneamente NOT = trova i risultati nei quali siano presenti un termine senza l altro NEAR = trova i risultati in cui i termini sono vicini = trova i risultati compresi tra le virgolette nello stesso ordine

24 Come eseguire la ricerca Carattere Jolly * L operatore * consente di individuare risultati con plurali e suffissi variabili. Alcuni esempi: bors* - vengono trovate le parole borsa e BorsE *bella - vengono trovate le parole casabella più, annabella *bell* - vengono trovate le parole clarabella blu bluebelly

25 Come eseguire la ricerca Carattere? L operatore? rappresenta 1 carattere. Un esempio: stella? viene trovato stellas?? rappresenta 2 caratteri Un esempio: stella?? viene trovato stellato

26 Titolo della lezione: I principali database e registri di disegni-modelli messi a disposizione degli uffici nazionali, regionali e organizzazioni internazionali

27 Riepilogo Cos è un disegno o modello La forma di un prodotto trova tutela anche con la registrazione come disegno o modello. Art. 31 CPI Possono costituire oggetto di registrazione come disegni e modelli l'aspetto dell'intero prodotto o di una sua parte quale risulta, in particolare, dalle caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale ovvero dei materiali del prodotto stesso ovvero del suo ornamento, a condizione che siano nuovi ed abbiano carattere Individuale.

28 Riepilogo Cos è un disegno o modello Requisiti per la registrabilità: Novità: un design si considera nuovo se nessun design identico (o con irrilevanti modifiche) è stato divulgato o depositato o registrato alla data del deposito della domanda di registrazione del medesimo. Carattere individuale: un design si considera provvisto di carattere individuale se l impressione generale che suscita nell utilizzatore informato differisce dall impressione generale suscitata in tale utilizzatore da qualsiasi disegno o modello precedentemente divulgato.

29 Perché svolgere una ricerca sui disegni Vari motivi per cui è importante svolgere una ricerca su un disegno o modello: Verificare che il design sia nuovo (non divulgato) Valutare il carattere individuale Valutare se le differenze sono significative Valutare il grado di affollamento del settore di interesse

30 Ambito delle ricerche Le ricerche possono essere effettuate nei database e registri degli uffici nazionali, regionali e delle organizzazioni internazionali, ma non solo: Siti web uffici marchi e brevetti nazionali (UIBM) Registri depositi comunitari (UAMI) Registri depositi internazionali (WIPO) Documentazione brevettuale su invenzioni e utilità Riviste del settore di interesse, pubblicazioni ecc Internet

31 Ambito delle ricerche Tra i database gratuiti, molto utili risultano: Database design UAMI: raccoglie i design comunitari depositati presso l UAMI, con effetti in 27 paesi. uage=it Database design WIPO: raccoglie i design depositati presso WIPO secondo la disciplina prevista dall Accordo dell Aia. I paesi aderenti all Accordo sono elencati all indirizzo

32 Ambito delle ricerche E possibile consultare anche delle banche dati a pagamento, come ad esempio: - Thomson CompuMark - Corsearch Edital - Questel Orbit

33 La Classificazione di Locarno I disegni e modelli sono raggruppati in classi per facilitarne l identificazione: si tratta della Classificazione internazionale stabilita dall Accordo di Locarno (attualmente giunta alla IX Edizione). La Classificazione di Locarno comprende: i) una lista delle classi e delle sottoclassi; ii) un elenco alfabeto dei prodotti incorporanti disegni e modelli con l indicazione delle classi e delle sottoclassi cui sono assegnati; iii) delle note esplicative.

34 La Classificazione di Locarno L attuale edizione della classificazione comprende: - 32 classi sottoclassi L elenco alfabetico dei prodotti, con 6797 voci, è diviso in due parti: - la prima riporta tutti i prodotti in ordine alfabetico a prescindere dalla classe di appartenenza; - la seconda riporta separatamente per ogni sottoclasse i prodotti di quella sottoclasse in ordine alfabetico.

35 La Classificazione di Locarno classe 1 - prodotti alimentari classe 2 - articoli di abbigliamento e merceria classe 3 - articoli da viaggio, astucci, ombrelloni e oggetti personali non inclusi nelle altre classi classe 4 - spazzole classe 5 - articoli tessili non confezionati, fogli di materiale artificiale o naturale classe 6 - arredamento classe 7 - articoli casalinghi non inclusi nelle altre classi classe 8 - utensili e ferramenta classe 9 - imballaggi e recipienti per il trasporto o per la manutenzione di merci classe 10 - orologi e altri strumenti di misurazione, strumenti di controllo e di segnalazione classe 11 - oggetti ornamentali classe 12 - mezzi di trasporto e di sollevamento classe 13 - strumenti per la produzione, la distribuzione e la trasformazione dell'energia elettrica

36 La Classificazione di Locarno classe 14 - strumenti di registrazione, di telecomunicazione e di elaborazione dei dati classe 15 - macchinari, non compresi nelle altre classi classe 16 - articoli di fotografia, cinematografia o di ottica classe 17 - strumenti musicali classe 18 - tipografia e macchine da ufficio classe 19 - cancelleria, articoli per ufficio, materiale didattico o per artisti classe 20 - attrezzature di vendita o pubblicitarie, cartelli indicatori classe 21 - giochi, giocattoli, tende e articoli sportivi classe 22 - armi, articoli pirotecnici, articoli per la caccia classe 23 - installazioni per la distribuzione di fluidi, installazioni sanitarie, impianti di riscaldamento, di ventilazione e di condizionamento d'aria, combustibili solidi classe 24 - medicina e laboratori classe 25 - costruzioni ed elementi edili classe 26 - illuminazione classe 27 - tabacchi e articoli per fumatori classe 28 - prodotti farmaceutici o cosmetici, articoli e prodotti per la toilette

37 La Classificazione di Locarno classe 29 - dispositivi ed equipaggiamenti contro il fuoco, per la prevenzione di incidenti e il soccorso classe 30 - articoli per la cura e la gestione degli animali classe 31 - macchine e apparecchi per la preparazione di alimenti e bevande, non compresi in altre classi classe 32 - simboli grafici e logo, motivi decorativi per superfici, ornamenti. I titoli delle classi e delle sottoclassi sono una indicazione generale relativa del dominio di appartenenza dei prodotti: può accadere che alcuni prodotti siano indicati con più di un titolo. Per tale ragione è bene accertare la classificazione dei vari prodotti consultando l elenco alfabetico. Come criterio di massima i prodotti sono classificati in prima battuta secondo la destinazione e in seconda battuta (e ove sia possibile) in base all oggetto che rappresentano.

38 Titolo della lezione: Le ricerche sulla banca dati dell Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM)

39 Le ricerche sul database dell'uibm La banca dati nazionale dell Ufficio italiano brevetti e marchi raccoglie tutte le informazioni relative alle domande depositate presso le Camere di commercio. L aggiornamento della base dati del sito avviene periodicamente. Il motore di ricerca di cui il sito è dotato risponde mediamente a circa interrogazioni giornaliere. Data nella quale è stata immessa la prima domanda nel database attualmente on-line: Modelli e Disegni - 1 gennaio 1980 Marchi - 1 gennaio 1980

40 Le ricerche sul database dell'uibm La ricerca, sia per i marchi che per i disegni o modelli, può essere effettuata per Codice, Data, Provincia, Testo, Titolare, Classe. E' possibile combinare più criteri nella Ricerca avanzata. Ricerca per Codice La ricerca può essere effettuata inserendo: - codice completo della domanda (Es. AP2008C000001) - numero di registrazione, con o senza gli zeri iniziali (Es oppure ) - numero di pubblicazione, con o senza gli zeri iniziali

41 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Codice

42 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Data La ricerca può essere effettuata sulla data della domanda oppure sulla data di registrazione o concessione. E' possibile selezionare un periodo (Anno e Semestre o Trimestre o Mese) oppure inserire una data che sia compresa fra la data di inizio della tipologia e la data di ultimo aggiornamento. Il formato per inserire la data è il seguente: gg/mm/aaaa (singola data). Se si vuole interrogare il sistema introducendo un intervallo di date, occorre inserire il simbolo # fra le due date: gg/mm/aaaa#gg/mm/aaaa.

43 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Data

44 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Provincia La ricerca avviene per: - regione e/o provincia di deposito della domanda; - provincia o stato estero di residenza di almeno un titolare della domanda; - data di presentazione o registrazione della domanda. I vari tipi di ricerca possono essere combinati fra loro. Il risultato di tutti i tipi di ricerca sarà mostrato in una scheda recante il numero delle domande depositate o concesse, distribuite per regione e provincia.

45 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Provincia

46 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Testo Il testo da immettere per effettuare la ricerca deve essere composto da una o più parole separate da uno spazio, oppure da uno dei caratteri indicati (#,.;:-*). Il motore di ricerca interpellerà i campi in cui è presente il titolo o la descrizione (solo per la tipologia Marchi).

47 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Testo

48 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Titolare La ricerca riguarda tutti i titolari che abbiano depositato una domanda a partire dal 1 ottobre E possibile inserire nel campo di ricerca una o più parole contenute nel nome del titolare (criterio AND) oppure uno o più prefissi di parola contenute nel nome del titolare (criterio AND).

49 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Titolare

50 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca per Classe La ricerca riguarda le domande depositate a partire dal 1 gennaio La ricerca per classe può essere migliorata inserendo: - una data (o un intervallo di date) di riferimento, o - una o più parole che si presume essere presenti nel Titolo e nella Descrizione (solo nella tipologia Marchi). N.B. Per i marchi, le classi sono indicate dal depositante in fase di presentazione della domanda; per i disegni e modelli, le domande sono classificate dagli esaminatori alla data di rilascio.

51 Le ricerche sul database dell'uibm

52 Le ricerche sul database dell'uibm

53 Le ricerche sul database dell'uibm Ricerca Avanzata Presenta la possibilità di selezionare un buon numero di metodi di ricerca, a seconda delle esigenze dell'utente. E' possibile abilitare - contemporaneamente - la ricerca per data, per testo, per titolare, per inventore, per classe e per priorità. Le combinazioni possono essere impostate a piacimento, ma la ricerca avviene su una sola tipologia alla volta. La ricerca riguarda le domande depositate a partire dal 1 gennaio 1980, ad eccezione delle ricerche per titolare e priorità, dove la data di partenza è il 1 ottobre 1989.

54 Le ricerche sul database dell'uibm

55 Le ricerche sul database dell'uibm

56 Titolo della lezione: Le ricerche sulla banca dati dell Ufficio per l Armonizzazione nel Mercato Interno (UAMI)

57 Le ricerche sul database dell UAMI L Ufficio per l Armonizzazione nel Mercato Interno (UAMI) è l organismo ufficiale dell Unione europea per i marchi, i disegni e i modelli, incaricato di provvedere alla registrazione dei marchi comunitari e dei disegni o modelli comunitari. La registrazione consente di proteggere i marchi, i disegni e i modelli in tutta l Unione europea, ossia 27 paesi e quasi 500 milioni di persone. Ad oggi l UAMI ha registrato circa marchi per conto di centinaia di migliaia di imprese con sede in tutto il mondo, una cifra questa che cresce rapidamente di anno in anno.

58 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari La banca dati CTM-ONLINE fornisce un accesso immediato alle informazioni su domande e registrazioni di marchi comunitari (MC), ivi compreso l accesso on line ai fascicoli relativi ai marchi comunitari. Ciascun fascicolo relativo a un marchio comunitario contiene tutta la corrispondenza intercorsa tra l UAMI e il titolare del marchio comunitario e/o il suo rappresentante in merito alla domanda o alla registrazione del marchio comunitario in questione.

59 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari La ricerca sulla banca dati CTM-ONLINE può essere svolta in due modalità: Ricerca di base campi disponibili: n. marchio, base del marchio, nome del marchio, tipo di marchio; Ricerca avanzata campi disponibili: n. marchio, base del marchio, nome del marchio, riferimento del richiedente, tipo di marchio, titolare, rappresentante, n. classe di Nizza, status, data di deposito, data di registrazione, data della registrazione internazionale, data di pubblicazione, data di scadenza, carattere distintivo acquisito.

60 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Ricerca di base Base del marchio (opzioni)

61 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Ricerca di base Nome del marchio (opzioni)

62 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Ricerca di base Tipo di marchio (opzioni)

63 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Ricerca avanzata La ricerca avanzata permette di compiere un indagine più approfondita, con l aggiunta in particolare dei seguenti campi: - Titolare - Rappresentante (comprensivo del servizio di consultazione FindRep) - Classe di Nizza EUROACE (motore di ricerca che permette all'utente di eseguire ricerche, solo per scopi informativi, sulle descrizioni di prodotti e servizi e sui corrispondenti numeri di classe) - Status del marchio - Intervalli temporali (data deposito, registrazione, reg.internazionale, pubblicazione, scadenza) - Acquisizione del carattere distintivo (Si/No)

64 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Status giuridico del marchio Una volta scelto un criterio di ricerca, si accede alle informazioni dettagliate sul marchio di interesse. Un informazione fondamentale tra le tante fornite in risposta all interrogazione è lo status giuridico del marchio. Questa voce indica la fase di avanzamento della domanda di marchio comunitario nel corso del suo iter di esame e registrazione.

65 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Glossario degli status Domanda di MC ricevuta - una domanda di registrazione di marchio comunitario è stata depositata presso l'ufficio. Data di deposito provvisoriamente accordata - soddisfatte tutte le condizioni prescritte, la data di ricezione da parte dell'ufficio o di un ufficio nazionale vale come data di deposito, la quale resterà provvisoria fintantoché non sarà versata la tassa dovuta. Classificazione in corso - esame della classificazione dei prodotti e servizi proposta dal richiedente. In questa fase, possono aver luogo scambi tra l'esaminatore e il richiedente o il suo rappresentante in caso di disaccordo circa la procedura di classificazione. Classificazione completata - la classificazione dei prodotti e servizi della domanda di marchio comunitario è stata accettata e l'esame procede.

66 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Verifica delle formalità in corso - nel corso di questa fase, il fascicolo viene esaminato allo scopo di accertare che tutti i requisiti formali siano stati soddisfatti, ivi compresa la nomina di un rappresentante nel caso in cui sia obbligatoria. Verifica degli impedimenti assoluti in corso - in questa fase di esame degli impedimenti assoluti alla registrazione, possono aver luogo scambi tra l'esaminatore e il richiedente (o il suo rappresentante) in caso di disaccordo circa l'interpretazione della normativa. Tale verifica può comportare come conseguenza il rifiuto totale o parziale della domanda. Domanda di MC in corso di pubblicazione se, in seguito all'esame della domanda di marchio comunitario sotto il profilo degli impedimenti assoluti alla registrazione, non sono stati riscontrati problemi, la domanda appare in corso di pubblicazione nel Bollettino dei marchi comunitari.

67 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Domanda di MC pubblicata - la domanda è stata pubblicata nel Bollettino dei marchi comunitari, parte A. Le informazioni sono disponibili nella sezione Pubblicazione. Domanda di MC oggetto di opposizione - in seguito alla sua pubblicazione nel Bollettino dei marchi comunitari, la domanda di marchio comunitario è stata oggetto di opposizione fondata su uno dei diritti elencati all'articolo 8 del regolamento sul marchio comunitario, quali, ad esempio, un diritto anteriore nazionale o internazionale, un marchio comunitario anteriore ecc. Questa fase comprende altri sotto-status, elencati nella sezione Opposizione. Domanda di MC respinta - la domanda è stata rifiutata in seguito all'esame: i requisiti formali non sono soddisfatti, la classificazione non è corretta o sussistono impedimenti assoluti alla registrazione. Il richiedente può presentare ricorso avverso tale decisione.

68 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Registrazione di MC in corso - la domanda di marchio è in corso di registrazione. Se tutte le condizioni sono state soddisfatte, la registrazione verrà pubblicata nel Bollettino dei marchi comunitari, parte B. Tassa di registrazione pagata - la tassa di registrazione è stata pagata ed il marchio viene registrato; la procedura si concluderà con la pubblicazione del marchio comunitario nel Bollettino dei marchi comunitari, parte B. Registrazione pubblicata - la registrazione del marchio comunitario è stata pubblicata nel Bollettino dei marchi comunitari, parte B. Domanda di MC ritirata - il richiedente ha deciso di non proseguire con la domanda di marchio comunitario.

69 Ricerca nella banca dati dei marchi comunitari Registrazione di MC oggetto di rinuncia - il marchio comunitario è oggetto di rinuncia con riferimento alla totalità o a parte dei prodotti/servizi per i quali è registrato. Richiesta di trasformazione - se il marchio comunitario viene rigettato, ritirato o considerato come ritirato, il richiedente o il titolare possono chiedere la trasformazione della domanda di marchio comunitario in domanda di marchio nazionale; qualora l'istanza di trasformazione sia accolta, la data di deposito rimane la stessa della domanda di marchio comunitario. Registrazione di MC scaduta - il marchio comunitario non è stato rinnovato ed è pertanto scaduto. Marchio rinnovato - il rinnovo del marchio comunitario ha preso effetto.

70 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Il disegno o modello comunitario registrato (DCR), istituito nel 2003 e amministrato dall UAMI, offre, tramite un unica domanda di registrazione, una protezione in tutti i 27 Stati membri dell Unione europea. Finora l UAMI ha ricevuto e registrato circa disegni o modelli, cifra che cresce al ritmo di circa disegni o modelli l anno.

71 Ricerca nella banca dati dei design comunitari La ricerca sulla banca dati RCD-ONLINE può essere svolta in due modalità: Ricerca semplice campi disponibili: - n. disegno o modello - titolare - data di deposito (intervallo) - classe/sottoclasse di Locarno - indicazione del prodotto (con l ausilio di Eurolocarno, strumento di ricerca per la classificazione di Locarno e/o indicazione del prodotto) - criteri di selezione

72 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca semplice Titolare (per nome o numero ID)

73 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca semplice classe/sottoclasse di Locarno sottoclasse

74 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca semplice criteri di selezione

75 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca avanzata campi di ricerca aggiuntivi: - rappresentante (comprensivo del servizio di consultazione FindRep) - autore - data di priorità, di pubblicazione e di scadenza - paese del titolare - paese della priorità - classificazione di Vienna (valido solo per le classi di Locarno 01.01; 05.05; 09.01; 09.03; 19.04; 19.08; o secondo la data di deposito del DCR) - elemento denominativo - status

76 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca avanzata - rappresentante e autore

77 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca avanzata - data di priorità, pubbl. e scadenza

78 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca avanzata - paese del titolare e della priorità

79 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca avanzata - class. di Vienna (elementi figurativi) link

80 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca avanzata - status

81 Ricerca nella banca dati dei design comunitari Ricerca avanzata - criteri di selezione

82 Titolo della lezione: Le ricerche sulla banca dati della World Intellectual Property Organization (WIPO)

83 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali WIPO (World Intellectual Property Organization) è l ente incaricato di applicare il sistema di Madrid per la registrazione internazionale dei marchi, il quale offre la possibilità di proteggere un marchio in diversi paesi, presentando un'unica domanda. Le ricerche di marchi internazionali possono essere svolte sulla banca dati ROMARIN (acronimo di "Read- Only-Memory of Madrid Active Registry INformation ). Aggiornato quotidianamente, il database ROMARIN è disponibile al seguente indirizzo:

84 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali La banca dati ROMARIN contiene informazioni riguardanti tutti i marchi internazionali registrati nell ambito del sistema di Madrid attualmente in vigore nel registro internazionale, o scaduti negli ultimi sei mesi. Esso comprende anche i dati relativi alle domande internazionali e alle denominazioni successive che sono ancora in processo di valutazione da parte dell'ufficio internazionale.

85 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali Le ricerche sul database WIPO possono essere eseguite in due modi: Ricerca semplice: presenta 14 campi gestiti automaticamente Ricerca avanzata: è possibile sfruttare tutti i campi del database, ma le ricerche devono essere formulate manualmente utilizzando i pulsanti a disposizione; è però necessario conoscere il nome delle variabili utilizzate nel documento in formato XML.

86 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali Ricerca semplice

87 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali Ognuna delle 14 voci di ricerca preimpostate può essere modificata, consentendo la selezione di una qualsiasi delle altre voci.

88 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali Allo stesso modo, possono essere personalizzati gli operatori di ricerca booleani:

89 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali Alla destra dei campi di ricerca, ci sono dei suggerimenti per l inserimento delle voci e per l utilizzo degli operatori booleani:

90 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali Oltre agli operatori booleani già descritti, è possibile utilizzare alcuni caratteri speciali di ricerca: ~ Radice: estende una ricerca per coprire le variazioni grammaticali su una parola. Es: applica~ trova applicato, applica, applicare. % Ricerca approssimativa: trova una parola anche se è scritta male; è utile quando si sta effettuando una ricerca su un testo che potrebbe contenere errori tipografici. Es: ba%nana trova banana, bannana. # Ricerca fonetica: cerca una parola che suona come la parola che si sta cercando e inizia con la stessa lettera. Es: #smith trova smith, smythe.

91 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali & Ricerca per sinonimi: trova i sinonimi di una parola inserita nella stringa di ricerca. Es: veloce& trova rapido. ~~ Intervallo numerico Es: 12~~24 trova 18. : Ponderazione dei termini di ricerca: quando i risultati della ricerca vengono ordinati, il programma in automatico soppesa le parole allo stesso modo; con questo operatore, è invece possibile assegnare dei pesi relativi ad ogni termine. Es: mela:5 AND pera:1 il programma darà un importanza 5 volte maggiore alla parola mela che alla parola pera.

92 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali Ricerca Avanzata

93 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali Il documento ROMARIN è in formato XML (extended Markup Language) ed è composto di gruppi e sottogruppi. La Ricerca Avanzata richiede la conoscenza del nome delle variabili utilizzate nel documento in formato XML. La variabile principale del documento è: /MARKGR gruppo che contiene tutti gli altri elementi e sotto-gruppi riguardanti dati quali il nome del titolare o tutti gli eventi relativi alla vita del marchio.

94 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali E possibile effettuare la ricerca utilizzando il nome di questo gruppo, ma non è molto efficiente, dato che nei risultati di ricerca verrebbero elencati tutti i marchi presenti nel database (al di là del fatto che i risultati di ricerca sono limitati a 2000 visualizzazioni). Risulta pertanto più utile aggiungere un sotto-gruppo alla ricerca per restringerla.

95 Ricerca nella banca dati dei marchi internazionali Alcuni esempi di sotto-gruppi abbinabili al gruppo /MARKGR: /INTREGN /OOCD /INTREGD /EXPDATE /ORIGLAN /CURRENT International Registration Number Office of Origin Date of the registration Expected expiration date of the registration/renewal Language of the application (1 = Inglese, 3 = Francese, 4 = Spagnolo) Stato attuale del marchio (gruppo che elenca tutti gli elementi e sotto-gruppi usati per il nome del titolare, del rappresentante, del marchio, ecc.) Per restringere la ricerca, si possono aggiungere altri sotto-gruppi, a cascata.

96 Ricerca nella banca dati dei Design internazionali WIPO amministra anche il Sistema dell Aia (Hague System) per la registrazione internazionale dei design industriali, che offre la possibilità di ottenere la protezione di un disegno o modello nei paesi membri dell Accordo dell Aia tramite una procedura unica, in una sola lingua, ed effettuando il pagamento delle tasse in una sola valuta (Franco svizzero). Il Sistema dell Aia semplifica la gestione della registrazione di un design, rendendo possibili anche la registrazione di successive modifiche ed il rinnovo della registrazione tramite un unica procedura.

97 Ricerca nella banca dati dei Design internazionali Il database Hague Express, aggiornato settimanalmente, comprende i dati bibliografici e - per quanto riguarda le registrazioni internazionali regolate esclusivamente o parzialmente dall'accordo dell'aia del 1960 e/o del le riproduzioni di disegni e modelli industriali relative alle registrazioni internazionali che sono stati registrate nel registro internazionale e pubblicate nel Bollettino Disegni e Modelli Internazionali a partire dal numero 1/1999. Le registrazioni internazionali che sono scadute non vengono rimosse dal database.

98 Ricerca nella banca dati dei Design internazionali Il database consente l esecuzione di due metodologie di ricerca: semplice e strutturata. Ricerca semplice: consente l inserimento di una stringa di testo e la scelta tra tre criteri di ricerca

99 Ricerca nella banca dati dei Design internazionali Ricerca Strutturata Sono presenti otto campi di ricerca (intercambiabili tra loro): - N. di registrazione - Titolare - Data della registrazione internazionale - Classificazione di Locarno - Indicazione dei prodotti - Data priorità - Stati contraenti designati - Data di pubblicazione

100 Ricerca nella banca dati dei Design internazionali

101 Ricerca nella banca dati dei Design internazionali E inoltre possibile scegliere tra cinque diversi tipi di operatori booleani:

102 Ricerca nella banca dati dei Design internazionali Gli operatori booleani consentono di specificare che tipo di relazione deve esistere tra due termini di ricerca: AND entrambi i termini devono essere veri OR almeno uno dei due deve essere vero AND NOT il primo deve essere vero, il secondo falso XOR almeno uno deve essere vero, ma non entrambi NEAR i due termini devono trovarsi vicini (entro le 5 parole) I risultati della ricerca possono essere ordinati secondo un criterio cronologico o per rilevanza.

103 Grazie per l attenzione Viale Liegi 48/b Rome Italy Ph Fax

Classificazione di Nizza - Decima edizione (PRODOTTI: classi 1-34; SERVIZI: classi 35-45)

Classificazione di Nizza - Decima edizione (PRODOTTI: classi 1-34; SERVIZI: classi 35-45) PRODOTTI Classificazione di Nizza - Decima edizione (PRODOTTI: classi 1-34; SERVIZI: classi 35-45) 1. - Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze e fotografia, come anche all'agricoltura,

Dettagli

Classe N. 2 Prodotti

Classe N. 2 Prodotti CLASSIFICAZIONE DI NIZZA Classe N. 1 Prodotti - Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze e fotografia, come anche all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; - resine artificiali

Dettagli

Classificazione di Nizza (10 ^ Edizione) (con le modifiche in vigore dal 20 Maggio 2014)

Classificazione di Nizza (10 ^ Edizione) (con le modifiche in vigore dal 20 Maggio 2014) PRODOTTI Classificazione di Nizza (10 ^ Edizione) (con le modifiche in vigore dal 20 Maggio 2014) T I T O L A Z I O N I D E L L E C L A S S I D I P R O D O T T I E D I S E R V I Z I Classe 1: Prodotti

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DI NIZZA

CLASSIFICAZIONE DI NIZZA CLASSIFICAZIONE DI NIZZA Classe N. 1 Prodotti - Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze e fotografia, come anche all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; - resine artificiali

Dettagli

Classificazione Internazionale di Nizza 10 a edizione Aggiornata al 20 maggio 2014

Classificazione Internazionale di Nizza 10 a edizione Aggiornata al 20 maggio 2014 Classificazione Internazionale di Nizza 10 a edizione Aggiornata al 20 maggio 2014 Questa classificazione aiuta nell individuazione delle classi di prodotti e servizi in cui proteggere il marchio di Vostro

Dettagli

Classificazione di Nizza

Classificazione di Nizza Classificazione di Nizza Nona edizione CLASSIFICAZIONE DEI GENERI DI PRODOTTI, MERCI E SERVIZI PER LA REGISTRAZIONE O RINNOVO DI MARCHI DI FABBRICA O DI SERVIZIO O S S E R V A Z I O N I G E N E R A L I

Dettagli

Classificazione di Nizza 9 edizione

Classificazione di Nizza 9 edizione +39.06.97602592 Classificazione di Nizza 9 edizione Classificazione Internazionale di prodotti e servizi per la registrazione del marchio di impresa A cosa Serve? Al momento di depositare una domanda di

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DI NIZZA 10a EDIZIONE

CLASSIFICAZIONE DI NIZZA 10a EDIZIONE CLASSIFICAZIONE DI NIZZA 10a EDIZIONE Classificazione Internazionale di Nizza dei Prodotti e Servizi per la registrazione del marchio di impresa A cosa Serve? Al momento di depositare una domanda di marchio

Dettagli

MARCHI E BRAND: COME IMPOSTARE UNA CORRETTA STRATEGIA DI TUTELA DELL IMMAGINE DELL IMPRESA

MARCHI E BRAND: COME IMPOSTARE UNA CORRETTA STRATEGIA DI TUTELA DELL IMMAGINE DELL IMPRESA MARCHI E BRAND: COME IMPOSTARE UNA CORRETTA STRATEGIA DI TUTELA DELL IMMAGINE DELL IMPRESA MARCHIO = DIFFERENZA MARCHIO = MEMORIA DEL PRODOTTO O DEL SERVIZIO 2 MARCHIO SEGNO DI APPARTENENZA GARANZIA DI

Dettagli

Classificazione di Nizza

Classificazione di Nizza Classificazione di Nizza Ottava edizione CLASSIFICAZIONE DEI GENERI DI PRODOTTI, MERCI E SERVIZI PER LA REGISTRAZIONE O RINNOVO DI MARCHI DI FABBRICA O DI SERVIZIO Classificazione di Nizza (Ottava edizione)

Dettagli

Guida al deposito Domanda di Marchio d Impresa

Guida al deposito Domanda di Marchio d Impresa Guida al deposito Domanda di Marchio d Impresa Ufficio Brevetti e Marchi Deposito: dal lunedì al venerdì ore 9,00-12,00 Centro Regionale Pat-Lib LISTA DELLE CLASSI DI PRODOTTI E DI SERVIZI Ogni primo deposito

Dettagli

FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO D IMPRESA (C)

FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO D IMPRESA (C) MINISTERO DELL0 SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI 00187 ROMA- VIA MOLISE N

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO COMUNITARIO FORESTA ITALIANA CERTIFICATA CANSIGLIO BOSCO DA REME DI SAN MARCO. Articolo 1

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO COMUNITARIO FORESTA ITALIANA CERTIFICATA CANSIGLIO BOSCO DA REME DI SAN MARCO. Articolo 1 REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO COMUNITARIO FORESTA ITALIANA CERTIFICATA CANSIGLIO BOSCO DA REME DI SAN MARCO Articolo 1 (Denominazione) L Azienda Regionale Veneto Agricoltura è titolare del marchio comunitario

Dettagli

Programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali

Programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali Programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali IL PROGRAMMA Il programma di Incentivi per il design (Disegni+) è uno strumento che il Ministero dello Sviluppo Economico,

Dettagli

programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali

programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali DI COSA SI TRATTA Il programma di incentivi per il design è uno strumento che il Ministero dello Sviluppo Economico,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI AI FINI DELLA REGISTRAZIONE

Dettagli

A cura del Settore Proprietà Industriale-Centro Patlib della Camera di Commercio di Torino Via S. Francesco da Paola 24, 10123 Torino Tel.

A cura del Settore Proprietà Industriale-Centro Patlib della Camera di Commercio di Torino Via S. Francesco da Paola 24, 10123 Torino Tel. Guida al deposito di un marchio A cura del Settore Proprietà Industriale-Centro Patlib della Camera di Commercio di Torino Via S. Francesco da Paola 24, 10123 Torino Tel. 0115716932/4/8/9/96 e-mail:brevetti.marchi@to.camcom.it

Dettagli

Guida registrazione marchio Uffici Brevetti Camere di commercio dell Emilia-Romagna

Guida registrazione marchio Uffici Brevetti Camere di commercio dell Emilia-Romagna Guida registrazione marchio Uffici Brevetti Camere di commercio dell Emilia-Romagna Redatto dal Gruppo Network Brevetti e Marchi di Unioncamere E.R. 1 Ultimo aggiornamento giugno 2013* * N.B.:la presente

Dettagli

CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI

CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI AI FINI DELLA REGISTRAZIONE DEI MARCHI (CLASSIFICAZIONE DI NIZZA) DECIMA EDIZIONE PARTE II TITOLI DELLE CLASSI E NOTE ESPLICATIVE O R G A N I Z

Dettagli

CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI

CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI AI FINI DELLA REGISTRAZIONE DEI MARCHI (CLASSIFICAZIONE DI NIZZA) DECIMA EDIZIONE PARTE II TITOLI DELLE CLASSI E NOTE ESPLICATIVE O R G A N I Z

Dettagli

ORARIO DI DEPOSITO: dal lunedì al venerdì - dalle ore 09.00 alle ore 12.00

ORARIO DI DEPOSITO: dal lunedì al venerdì - dalle ore 09.00 alle ore 12.00 ORARIO DI DEPOSITO: dal lunedì al venerdì - dalle ore 09.00 alle ore 12.00 - Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI

Dettagli

ATTENZIONE. Nella domanda vanno inseriti i numeri identificativi delle CLASSI dei prodotti e/servizi per le quali si chiede la registrazione.

ATTENZIONE. Nella domanda vanno inseriti i numeri identificativi delle CLASSI dei prodotti e/servizi per le quali si chiede la registrazione. CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI AI FINI DELLA REGISTRAZIONE DEI MARCHI ATTENZIONE Nella domanda vanno inseriti i numeri identificativi delle CLASSI dei prodotti e/servizi per

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI INFORMAZIONI GENERALI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE

Dettagli

Allegato L 6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI OGGETTI D'ARTE, DI CULTO E DI DECORAZIONE, CHINCAGLIERIA E BIGIOTTERIA

Allegato L 6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI OGGETTI D'ARTE, DI CULTO E DI DECORAZIONE, CHINCAGLIERIA E BIGIOTTERIA Settori del commercio (Sezione G), secondo la classificazione delle attività ATECO 2002, ammessi alle agevolazioni ai sensi della normativa comunitaria. G 50 10 G 50 30 G 50 50 G 51 12 0 COMMERCIO DI AUTOVEICOLI

Dettagli

CONTRATTO DI LICENZA D USO DI MARCHIO

CONTRATTO DI LICENZA D USO DI MARCHIO CONTRATTO DI LICENZA D USO DI MARCHIO Con il presente accordo (in seguito Contratto ) tra Il Comune di Premana, con sede Premana (LC), via.. in persona del rappresentante legale pro tempore Dr. ( in seguito

Dettagli

GUIDA AL DEPOSITO delle domande di registrazione nazionale di

GUIDA AL DEPOSITO delle domande di registrazione nazionale di Ufficio Marchi e Brevetti GUIDA AL DEPOSITO delle domande di registrazione nazionale di MARCHIO (MODULO C) Il deposito di domande di registrazione di marchio d impresa ed eventuali istanze di modificazione

Dettagli

DISCIPLINARE D'ATTUAZIONE DELL USO DEL MARCHIO TERRE DI SIENA

DISCIPLINARE D'ATTUAZIONE DELL USO DEL MARCHIO TERRE DI SIENA Allegato A, parte integrante e sostanziale della Delibera G.P. n 220 del 04.10.2005 Amministrazione provinciale di Siena DISCIPLINARE D'ATTUAZIONE DELL USO DEL MARCHIO TERRE DI SIENA Siena, ottobre 2005

Dettagli

LISTA DELLE CLASSI DI PRODOTTI E SERVIZI CON NOTE ESPLICATIVE

LISTA DELLE CLASSI DI PRODOTTI E SERVIZI CON NOTE ESPLICATIVE LISTA DELLE CLASSI DI PRODOTTI E SERVIZI CON NOTE ESPLICATIVE 7 CLASSIFICAZIONE DI NIZZA Osservazioni generali Le indicazioni di prodotti o di servizi che figurano nella lista delle classi costituiscono

Dettagli

Traduzione 1. (Stato 8 aprile 2003)

Traduzione 1. (Stato 8 aprile 2003) Traduzione 1 0.232.112.8 Accordo di Nizza sulla classificazione internazionale dei prodotti e dei servizi ai quali si applicano i marchi di fabbrica o di commercio riveduto a Stoccolma il 14 luglio 1967

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE COMMERCIALI (L.R. 13/00, art. 4, comma 3-ter)

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE COMMERCIALI (L.R. 13/00, art. 4, comma 3-ter) G BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE COMMERCIALI ALLEGATO B CODICI ATECO AMMISSIBILI PER IL BANDO 2008 COMMERCIO ALL INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E DI

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) SETTEMBRE 2014

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) SETTEMBRE 2014 COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Cittadino e Pari Opportunità U.O. Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC)

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Cittadino U.O. Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel. 0523.492591 Fax

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) DICEMBRE 2014

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) DICEMBRE 2014 COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Cittadino e Pari Opportunità U.O. Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

0.232.112.8. Traduzione 1. (Stato 16 giugno 2008)

0.232.112.8. Traduzione 1. (Stato 16 giugno 2008) Traduzione 1 0.232.112.8 Accordo di Nizza sulla classificazione internazionale dei prodotti e dei servizi ai quali si applicano i marchi di fabbrica o di commercio riveduto a Stoccolma il 14 luglio 1967

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC)

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizi al cittadino e Pari Opportunità Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

Regolamento per la concessione dell'uso del Marchio del Parco Regionale dell Adda Sud

Regolamento per la concessione dell'uso del Marchio del Parco Regionale dell Adda Sud Regolamento per la concessione dell'uso del Marchio del Parco Regionale dell Adda Sud (Approvato dal Consiglio di Gestione con Delibera n. 37 del 12/06/2015) Premessa Il Parco Regionale dell Adda Sud,

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC)

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizi al cittadino e Pari Opportunità Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

ALLEGATO I SERIE DI DATI

ALLEGATO I SERIE DI DATI ALLEGATO I SERIE DI DATI 1. SETTORE DEI SERVIZI Tabella riepilogativa Codice delle serie 1A 1B 1C 1D 1E 1P Denominazione Statistiche annuali sulle imprese Settore dei servizi Statistiche annuali sulle

Dettagli

Paniere dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale - Anno 2008 coefficienti di ponderazione - base dicembre 2007 = 100

Paniere dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale - Anno 2008 coefficienti di ponderazione - base dicembre 2007 = 100 Riso 1.064 Pane 13.504 Pasta 5.808 Cereali e farine 590 Pasticceria 4.905 Biscotti dolci 2.742 Biscotti salati 1.709 Alimenti dietetici 374 Altri cereali e piatti pronti 2.505 Carne bovina fresca 18.572

Dettagli

Lista delle classi, con note esplicative (9ª edizione). PRODOTTI

Lista delle classi, con note esplicative (9ª edizione). PRODOTTI Lista delle classi, con note esplicative (9ª edizione). PRODOTTI Classe 1 Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze, alla fotografia, all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura;

Dettagli

ANTICIPAZIONE DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC): MARZO 2015

ANTICIPAZIONE DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC): MARZO 2015 ANTICIPAZIONE DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC): MARZO 2015 LA DINAMICA TENDENZIALE E CONGIUNTURALE Nel mese di Marzo 2015 l indice dei prezzi al consumo per l

Dettagli

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno Servizio Statistica Settore Politiche Economiche e Sport INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' NAZIONALE (NIC) L'Ufficio Statistica del Comune di Modena, secondo le disposizioni e norme tecniche

Dettagli

Investimenti fissi lordi per branca proprietaria, stock di capitale e ammortamenti Anni 1970-2005

Investimenti fissi lordi per branca proprietaria, stock di capitale e ammortamenti Anni 1970-2005 25 Ottobre 2006 Investimenti fissi lordi per branca proprietaria, stock di capitale e ammortamenti Anni 1970-2005 L Istat rende disponibili le serie storiche degli investimenti per branca proprietaria

Dettagli

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico Servizi Statistici INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE PROVVISORIA TERNI

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico Servizi Statistici INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE PROVVISORIA TERNI COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico Servizi Statistici Corso del Popolo 30 05100 Terni Tel +39 0744.549.742-3-5 statistica@comune.tr.it INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE

Dettagli

Lista delle classi, con note esplicative (8ª edizione). PRODOTTI

Lista delle classi, con note esplicative (8ª edizione). PRODOTTI CLASSE 1 Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze, alla fotografia, all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; resine artificiali allo stato grezzo, materie plastiche allo stato

Dettagli

Lista delle classi, con note esplicative (9ª edizione)

Lista delle classi, con note esplicative (9ª edizione) CLASSE 1 Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze, alla fotografia, all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; resine artificiali allo stato grezzo, materie plastiche allo stato

Dettagli

Classificazione di Nizza (9ª edizione)

Classificazione di Nizza (9ª edizione) Classificazione di Nizza (9ª edizione) CLASSE 1 Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze, alla fotografia, all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; resine artificiali allo stato

Dettagli

UFFICIO BREVETTI E MARCHI http://www.ro.camcom.it (Tel. 0425/426540 o 426429 - Fax 0425/426541 Email: brevetti@ro.camcom.it)

UFFICIO BREVETTI E MARCHI http://www.ro.camcom.it (Tel. 0425/426540 o 426429 - Fax 0425/426541 Email: brevetti@ro.camcom.it) UFFICIO BREVETTI E MARCHI http://www.ro.camcom.it (Tel. 0425/426540 o 426429 - Fax 0425/426541 Email: brevetti@ro.camcom.it) ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO PER MARCHIO DI IMPRESA Normativa

Dettagli

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica RAPPORTO 2010 L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica La demografia delle imprese Imprese registrate e attive

Dettagli

Per le attività di agente o rappresentante di commercio è necessario il possesso dei seguenti requisiti:

Per le attività di agente o rappresentante di commercio è necessario il possesso dei seguenti requisiti: Definizione L'attività di agente di commercio si intende esercitata da chiunque venga stabilmente incaricato da una o più imprese di promuovere la conclusione di contratti in una o più zone determinate.

Dettagli

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI 51 A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E SERVIZI CONNESSI

Dettagli

COMUNE DI SASSARI Settore Organizzazione e Gestione Risorse Umane

COMUNE DI SASSARI Settore Organizzazione e Gestione Risorse Umane COMUNE DI SASSARI Settore Organizzazione e Gestione Risorse Umane ALLEGATO A Elenco delle classi di appartenenza ammissibili, estratto dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2007. N.B.:

Dettagli

La demografia delle imprese

La demografia delle imprese La demografia delle imprese Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) alla fine dei trimestri 2011. Iscrizioni e cessazioni trimestrali nel 2011 SEZIONE E DIVISIONE DI

Dettagli

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno Servizio Statistica Settore Politiche Economiche e Sport INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' NAZIONALE (NIC) L'Ufficio Statistica del Comune di Modena, secondo le disposizioni e norme tecniche

Dettagli

DISEGNI E MODELLI (legislazione italiana e comunitaria)

DISEGNI E MODELLI (legislazione italiana e comunitaria) DISEGNI E MODELLI (legislazione italiana e comunitaria) a cura di Forme di protezione Disegni e modelli registrati Disegni e modelli non registrati Definizione di disegno o modello Aspetto di un prodotto

Dettagli

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno Servizio Statistica Settore Economia, Promozione della città e servizi al cittadino INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' NAZIONALE (NIC) L'Ufficio Statistica del Comune di Modena, secondo

Dettagli

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP G.QUATTRO SERVIZI S.R.L. via San Rocco, 7 35028 Piove di Sacco (PD) C.F e P.IVA 0348078 02 81 N R.E.A. PD 315121 www.gquattroservizi.it Tel. 049970 127 3 Fax 049 97 117 28 E-mail: info@gquattroservizi.it

Dettagli

Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro

Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro Le tendenze dell inflazione nel periodo Febbraio 2008 L andamento

Dettagli

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico Servizi Statistici INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE PROVVISORIA TERNI

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico Servizi Statistici INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE PROVVISORIA TERNI COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico Servizi Statistici Corso del Popolo 30 05100 Terni Tel +39 0744.549.742-3-5 statistica@comune.tr.it INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE

Dettagli

Brevetto come informazione: le fonti accessibili

Brevetto come informazione: le fonti accessibili Brevetto come informazione: le fonti accessibili 11 giugno 2014 Francesca Marinelli Camera di Commercio di Ancona www.an.camcom.gov.it IL RUOLO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA l Ufficio Brevetti e

Dettagli

GUIDA Il marchio comunitario (Diritti, costi e fasi del procedimento di registrazione)

GUIDA Il marchio comunitario (Diritti, costi e fasi del procedimento di registrazione) GUIDA Il marchio comunitario (Diritti, costi e fasi del procedimento di registrazione) Il marchio comunitario è un marchio unico valevole sull intero territorio dell Unione Europea. Il marchio comunitario

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO Normativa di riferimento: Decreto legislativo 10 febbraio 2005 n. 30 "CODICE DELLA PROPRIETA INDUSTRIALE". DECRETO 13 gennaio 2010 n.

Dettagli

Come sono cambiati i prezzi a Bologna nel periodo 2000-2009. Settembre 2010

Come sono cambiati i prezzi a Bologna nel periodo 2000-2009. Settembre 2010 Come sono cambiati i prezzi a Bologna nel periodo Settembre 2010 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura L andamento

Dettagli

C28 Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca 302 258-6 302 258 2 3

C28 Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca 302 258-6 302 258 2 3 Tav 1.1 Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) I e II trimestre 2012. Iscrizioni e cessazioni trimestrali Provincia di CREMONA Fonte: Infocamere, Stockview, 2012 SEZIONE

Dettagli

Marchio nazionale, comunitario e internazionale

Marchio nazionale, comunitario e internazionale Alintec Scarl Via G. Durando 38/A 9 20158 Milano Tel. +39 02 2399.2961 Fax. + 39 02 2399.2960 info@alintec.it www.alintec.it Marchio nazionale, comunitario e internazionale Guide sulla Proprietà Industriale

Dettagli

Brevetto come informazione: le fonti accessibili

Brevetto come informazione: le fonti accessibili Brevetto come informazione: le fonti accessibili 12 maggio 2015 Francesca Marinelli Camera di Commercio di Ancona www.an.camcom.gov.it IL RUOLO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA l Ufficio Brevetti e

Dettagli

Codici ATECO AGRICOLTURA - SILVICOLTURA - PESCA COLTIVAZIONI AGRICOLE - PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI CACCIA E SERVIZI CONNESSI

Codici ATECO AGRICOLTURA - SILVICOLTURA - PESCA COLTIVAZIONI AGRICOLE - PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI CACCIA E SERVIZI CONNESSI Codici ATECO AGRICOLTURA - SILVICOLTURA - PESCA COLTIVAZIONI AGRICOLE - PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI CACCIA E SERVIZI CONNESSI Tipo D.I.A. 01. 11. 10 Coltivazione di cereali (escluso il riso) 01. 11.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 3 Febbraio 2015 ore 11.00

COMUNICATO STAMPA 3 Febbraio 2015 ore 11.00 COMUNE DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO STATISTICA www.reggiocal.it/statistica ANTICIPAZIONE DELLA VARIAZIONE DEGLI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO CITTA DI REGGIO CALABRIA MESE DI GENNAIO 2015 (dati provvisori)

Dettagli

Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007

Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007 Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007 Rischio BASSO (Datore di lavoro R.S.P.P. 16 ore - Formazione per i Dipendenti 4 ore modulo generale + 4 ore modulo

Dettagli

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche Struttura Neuchâtel, 2008 La serie «Statistica della Svizzera» pubblicata dall Ufficio federale di statistica (UST) comprende i settori seguenti:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 31 Maggio 2013 ore 11.00

COMUNICATO STAMPA 31 Maggio 2013 ore 11.00 COMUNE DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO STATISTICA www.reggiocal.it/statistica ANTICIPAZIONE DELLA VARIAZIONE DEGLI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO CITTA DI REGGIO CALABRIA MESE DI MAGGIO 2013 Nel mese di Maggio,

Dettagli

Classificazione delle attività economiche ammesse Riduzione Accisa da Legge 24 novembre 2006, n. 286

Classificazione delle attività economiche ammesse Riduzione Accisa da Legge 24 novembre 2006, n. 286 Classificazione delle attività economiche ammesse Riduzione Accisa da Legge 24 novembre 2006, n. 286 G - COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E DI BENI PERSONALI

Dettagli

LE STARTUP INNOVATIVE DI UDINE REPORT TERRITORIALE DI APPROFONDIMENTO

LE STARTUP INNOVATIVE DI UDINE REPORT TERRITORIALE DI APPROFONDIMENTO LE STARTUP INNOVATIVE DI UDINE REPORT TERRITORIALE DI APPROFONDIMENTO NOTE PER LA LETTURA DEI REPORT TERRITORIALI DI APPROFONDIMENTO I Report territoriali di approfondimento realizzati nell ambito del

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO ITALIALLEVA

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO ITALIALLEVA REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO ITALIALLEVA INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE pag. 3 2. TERMINI E DEFINIZIONI pag. 3 3. IL MARCHIO pag. 3 4. REGISTRAZIONE DEL MARCHIO pag. 8 5. FINALITÀ pag. 9 6. IL

Dettagli

COMPLESSIVO -0.5-0.2

COMPLESSIVO -0.5-0.2 Comune di Pistoia - Indice locale dei Prezzi al Consumo per l'intera Collettività Nazionale - Aprile 2015 Codice Descrizione Variazioni % anno prec. mese prec. COMPLESSIVO -0.5-0.2 1 Prodotti alimentari

Dettagli

Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro

Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro Le tendenze dell inflazione nel periodo Marzo 2007 Comune di

Dettagli

UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI)

UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) DIPARTIMENTO OPERAZIONI SERVIZIO DISEGNI E MODELLI DECISIONE DELLA DIVISIONE ANNULLAMENTO DEL 07/12/2011 NEL PROCEDIMENTO RELATIVO

Dettagli

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno Servizio Statistica Settore Economia, Promozione della città e servizi al cittadino INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' NAZIONALE (NIC) L'Ufficio Statistica del Comune di Modena, secondo

Dettagli

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA DIPA DIPARTIMENTO Risorse Tecnologiche-Servizi Delegati-Statistica U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Luglio 2009

Indici dei prezzi al consumo Luglio 2009 Indici dei prezzi al consumo Luglio 2009 12 agosto 2009 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Agosto 2009

Indici dei prezzi al consumo Agosto 2009 Indici dei prezzi al consumo Agosto 2009 16 settembre 2009 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2009

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2009 Indici dei prezzi al consumo Maggio 2009 16 giugno 2009 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione FACOLTÀ DI INGEGNERIA II 31 maggio 2011 La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione Relatore: Ing. Giuseppe Quinterno Jacobacci & Partners S.p.A. 1 Proprietà Intellettuale e Industriale

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Gennaio 2010

Indici dei prezzi al consumo Gennaio 2010 Indici dei prezzi al consumo Gennaio 2010 23 febbraio 2010 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 07 Gennaio 2015 ore 11.00

COMUNICATO STAMPA 07 Gennaio 2015 ore 11.00 COMUNE DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO STATISTICA www.reggiocal.it/statistica ANTICIPAZIONE DELLA VARIAZIONE DEGLI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO CITTA DI REGGIO CALABRIA MESE DI DICEMBRE 2014 (dati provvisori)

Dettagli

Cos e un disegno o un modello?

Cos e un disegno o un modello? Disegni e modelli La forte propensione all innovazione ed i repentini mutamenti di scenario, che caratterizzano il contesto economico attuale, rendono gli interventi di tutela e valorizzazione della Proprietà

Dettagli

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO POLITICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E DI BILANCIO, DELL INDUSTRIA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO POLITICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E DI BILANCIO, DELL INDUSTRIA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA DIPAR DIPARTIMENTO XV VI U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA ASSESSORATO POLITICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E DI BILANCIO, DELL INDUSTRIA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA DIPARTIMENTO

Dettagli

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA E CENSIMENTO Servizio Prezzi

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA E CENSIMENTO Servizio Prezzi DIPARTIMENTO Risorse Tecnologiche-Servizi Delegati-Statistica U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA

Dettagli

La ricerca è completa solo se effettuata su tutte e tre le seguenti banche dati:

La ricerca è completa solo se effettuata su tutte e tre le seguenti banche dati: 1 GUIDA PER LE RICERCHE D ANTERIORITÀ ON LINE SUI MARCHI La registrazione di un marchio presuppone, tra gli altri, il requisito della novità. Pertanto prima di depositare una domanda per la registrazione

Dettagli

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA E CENSIMENTO Servizio Prezzi

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA E CENSIMENTO Servizio Prezzi DIPAR DIPARTIMENTO Risorse Tecnologiche-Servizi Delegati-Statistica U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA

Dettagli

ENTE PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO

ENTE PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO ENTE PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO VIA PIO VII, 9-10135 TORINO REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLE ATTIVITA TURISTICHE SVOLTE DA TERZI PRESSO L ENTE PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO (approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO POLITICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E DI BILANCIO

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO POLITICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E DI BILANCIO DIPAR DIPARTIMENTO XV VI U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA ASSESSORATO POLITICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E DI BILANCIO DIPARTIMENTO XV VI U.O. STATISTICA E CENSIMENTO Servizio

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2009

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2009 Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2009 15 gennaio 2010 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico e Aziende Servizi Statistici

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico e Aziende Servizi Statistici COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico e Aziende Servizi Statistici Corso del Popolo 30 05100 Terni Tel +39 0744.549.742-3-5 statistica@comune.tr.it INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Aprile 2010

Indici dei prezzi al consumo Aprile 2010 Indici dei prezzi al consumo Aprile 2010 14 maggio 2010 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2010

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2010 Indici dei prezzi al consumo Maggio 2010 16 giugno 2010 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

LA TUTELA DEI SISTEMI DI CONFEZIONAMENTO E DEL PACKAGING ATTRAVERSO IL BREVETTO ED IL DESIGN

LA TUTELA DEI SISTEMI DI CONFEZIONAMENTO E DEL PACKAGING ATTRAVERSO IL BREVETTO ED IL DESIGN LA TUTELA DEI SISTEMI DI CONFEZIONAMENTO E DEL PACKAGING ATTRAVERSO IL BREVETTO ED IL DESIGN Fabio D Angelo Consulente in Proprietà Industriale Mandatario abilitato Italiano, Europeo e Comunitario per

Dettagli

Guida registrazione marchio Uffici Brevetti Camere di commercio dell Emilia-Romagna

Guida registrazione marchio Uffici Brevetti Camere di commercio dell Emilia-Romagna Guida registrazione marchio Uffici Brevetti Camere di commercio dell Emilia-Romagna Redatto dal Gruppo Network Brevetti e Marchi di Unioncamere E.R. 1 Ultimo aggiornamento 08 maggio 2012 INDICE 1. INFORMAZIONI

Dettagli