S&P Toronto Stock Exchange Composite Index, S&P TSX60 Index

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "S&P Toronto Stock Exchange Composite Index, S&P TSX60 Index"

Transcript

1 Criteri di Selezione dei Titoli in Garanzia con riferimento agli ETF db X-trackers che adottino una politica di investimento indiretto e abbiano stipulato un accordo di garanzia con The Bank Of New York Mellon in data febbraio 2013 Per taluni comparti (i «Comparti Designati»), db X-trackers e Deutsche Bank AG, in veste di controparti dello swap, hanno ciascuna nominato The Bank Of New York Mellon ad agire quale gestore della garanzia (il «Gestore della Garanzia»). Ai sensi del presente accordo, Deutsche Bank AG, in veste di controparte dello swap, detiene un conto per ciascun Comparto coperto da garanzia a proprio nome con il Gestore della Garanzia (ciascuno, un «Conto») sul quale i titoli, e in circostanze eccezionali, l importo in contanti (congiuntamente, i «Titoli in Garanzia») vengono depositati a favore del relativo Comparto. Il portafoglio dei Titoli in Garanzia detenuto su ciascun Conto e, di conseguenza, il portafoglio dei Titoli in Garanzia depositati a favore del relativo Comparto, sarà costituito dalla Garanzia Idonea. Riportiamo a seguire un riepilogo delle tipologie di attivi (con i rispettivi margini, limitazioni e limiti di concentrazione come indicato infra) che possono essere considerate come Garanzia Idonea. Azioni La Garanzia Idonea connessa alle Azioni dovrà essere (i) quotata su una borsa valori riconosciuta in uno dei paesi indicati nell elenco a seguire ed essere (ii) un elemento costitutivo di qualsivoglia dei sotto elencati «Indici Idonei» riferiti ai paesi compresi in detto elenco. Un Azione Ordinaria che rappresenta un elemento costitutivo di qualsivoglia degli Indici Idonei di seguito indicati viene considerata quotata su una borsa valori riconosciuta, salvo laddove siano disponibili informazioni in senso contrario. Paese Australia Austria Belgio Canada Repubblica Ceca Danimarca Indici Idonei Australian All Ordinaries Index, ASX20, ASX200 Austrian Traded ATX index, ATX Prime BEL20 Index S&P Toronto Stock Exchange Composite Index, S&P TSX60 Index Prague Stock Exchange Index KFMX Index, Copenhagen Mid Cap Index Altri Paesi Europei EuroStoxx50, FTSE Europe Top 300 Index Finlandia HEX General Index, OMXH 25 Francia CAC40 Index, SBF 120, CAC All Tradeable Index, CAC All Shares Index Germania Ungheria Irlanda Italia Giappone Lussemburgo Paesi Bassi Nuova Zelanda Norvegia Polonia Portogallo Spagna Svezia Svizzera Regno Unito Stati Uniti d America DAX30 Index, HDAX, CDAX Performance Budapest Stock Exchange Index Irish Overall Index FTSE MIB, FTSE Italia ALL Share NIKKEI 225, Nikkei 300, TOPIX LuxX Index Amsterdam Exchanges Index, Amsterdam Midcap Index NZX 50 Index OBX Stock Index, OSE All Share Index WSE WIG Index PSI GLOBAL IBEX 35, Spain Madrid Index OMXS30 Index, OMX Stockholm Swiss Market Index FTSE100, FTSE 250 Index, FTSE 350 Index, FTSE ALL SHARE S&P 100, 500, Russell 1000, Russell 2000 Index, DJIA, NASDAQ 100, Russell 3000, NYSE COMP, NASDAQ COMP

2 La Società di Gestione fornirà al Gestore della Garanzia un elenco indicante le Garanzie Idonee correlate alle Azioni. Le Obbligazioni Convertibili e le Azioni Privilegiate Convertibili saranno inserite in questo elenco solo se (i) emesse da un emittente di Azioni idonee e (ii) le rispettive azioni sottostanti siano Azioni idonee. Il valore di mercato dei Titoli in Garanzia identifi cati dal medesimo codice identifi cativo, comprensivi dei titoli specifi cati nella presente sezione «Azioni», considerati complessivamente con riferimento a tutti i Comparti Designati, non dovrà superare il 10 % della capitalizzazione di mercato di tutti i titoli in circolazione della relativa società identifi cati dal medesimo codice identificativo. Il valore di mercato dei Titoli in Garanzia comprensivi di Azioni Ordinarie, Obbligazioni Convertibili e Azioni Privilegiate Convertibili di una o più società in seno al medesimo gruppo (identifi cato per avere il medesimo codice identifi cativo della capogruppo su Bloomberg) non dovrà superare complessivamente il 4 % del valore di mercato dei Titoli in Garanzia. I ratei obbligazionari saranno inclusi nel valore delle Obbligazioni Convertibili e delle Azioni Privilegiate Convertibili ai fini del calcolo del valore di mercato. Tipologie di Attivi Margine Limiti di concentrzione Azioni Ordinarie (A fi ni di chiarezza, ogni titolo indicato come «REITS» sulle pagine di Bloomberg (o di qualsiasi fornitore alternativo utilizzato dal Gestore della Garanzia) sarà considerato come un Azione Ordinaria e pertanto come Garanzia Idonea a condizione che tale titolo sia uno degli elementi costitutivi di qualsivoglia degli Indici Idonei). Obbligazioni Convertibili e Azioni Privilegiate Convertibili 107.5% 120% azioni ordinarie (le «Azioni Ordinarie») identifi cati dal medesimo codice identifi cativo non dovrà superare il 3 % della capitalizzazione di mercato di tutti i titoli in circolazione identifi cati dal medesimo codice identifi cativo. Il numero di titoli identifi cati dal medesimo codice identifi cativo e che siano Azioni Ordinarie comprensive di Titoli in Garanzia non può essere superiore a cinque (5) volte il volume di contrattazione medio giornaliero a 90 giorni lavorativi delle Azioni Ordinarie contrassegnate da tale codice identifi cativo. 120% Il valore nominale (alla pari) dei Titoli in Garanzia comprensivi di obbligazioni convertibili (le «Obbligazioni Convertibili») e azioni privilegiate convertibili (le «Azioni Privilegiate Convertibili») identifi cati dal medesimo codice identifi cativo non dovrà superare il 3 % della dimensione totale dell emissione in circolazione (per valore nominale (alla pari)) di tale emissione (identifi cata dal medesimo codice identifi cativo). Obbligazioni Convertibili e Azioni Privilegiate Convertibili non dovrà superare il 10 % del valore di mercato dei Titoli in Garanzia.

3 Obbligazioni a reddito fisso Il valore di mercato dei Titoli in Garanzia, comprensivi dei titoli specifi cati nella presente sezione «Obbligazioni a Reddito Fisso», considerati complessivamente con riferimento a tutti i Comparti Designati, i cui Titoli in Garanzia comprendono obbligazioni con riferimento a un unico emittente, non dovrà superare il 10% delle obbligazioni totali in circolazione (per importo nominale) di tale emittente. I ratei obbligazionari saranno inclusi nel valore dei titoli nel calcolo del valore di mercato dei Titoli in Garanzia. Tipologie di Attivi Margine Limiti di concentrzione Titoli di Stato e Obbligazioni Sovranazionali Tipologia di Emittente: Obbligazioni emesse da governi ed emittenti sovrani (i «Titoli di Stato») e obbligazioni emesse da organizzazioni sovranazionali (le «Obbligazioni Sovranazionali»), in ciascun caso, assoggettate a stripping o meno. Emittenti Idonei: I Titoli di Stato emessi da governi ed emittenti sovrani dei paesi indicati alla precedente sezione intitolata «Azioni» si riterranno idonei, fatto salvo che il riferimento ad «Altri Paesi Europei» non si applica a tale proposito. Le Obbligazioni Sovranazionali possono essere idonee se incluse nell elenco delle Obbligazioni Sovranazionali idonee fornito, di volta in volta, dalla Società di Gestione. Rating dell Emittente: Solo i Titoli di Stato e le Obbligazioni Sovranazionali a cui sia stato attribuito un rating creditizio a lungo termine da S&P e Fitch superiore a BBB+ (a condizione che il rating minimo sia A-) e da Moody s superiore a Baa1 (a condizione che il rating minimo sia A3) si riterranno essere una Garanzia Idonea. In caso di diverse agenzie di rating che emettano diversi rating creditizi, si applicherà il rating inferiore. 105% Il valore nominale (alla pari) dei Titoli in Garanzia comprensivi di Titoli di Stato od Obbligazioni Sovranazionali identifi cati dal medesimo codice identifi cativo non dovrà superare il 3 % della dimensione totale dell emissione in circolazione (per valore nominale (alla pari)) di tale emissione (identifi cata dal medesimo codice identifi cativo). Titoli di Stato emessi da governi o emittenti sovrani del medesimo paese non dovrà superare il 15 % del valore di mercato dei Titoli in Garanzia. Obbligazioni Sovranazionali con riferimento a un unico emittente non dovrà superare il 15 % del valore di mercato dei Titoli in Garanzia. Obbligazioni Societarie Paese di Emissione: Le obbligazioni societarie (le «Obbligazioni Societarie») emesse da società il cui paese di costituzione è uno dei paesi indicati alla precedente sezione intitolata «Azioni» si riterranno idonee, fatto salvo che il riferimento ad «Altri Paesi Europei» non si applica a tale proposito. Rating del Titolo: Solo le Obbligazioni societarie a cui sia stato attribuito un rating creditizio a lungo termine da S&P, Fitch o Moody s si riterranno accettabili, a condizione che il rating attribuito da S&P e Fitch sia superiore a BBB+ (a condizione che il rating minimo sia A-) e da Moody s sia superiore a Baa1 (a condizione che il rating minimo sia A3). In caso di diverse agenzie di rating che emettano diversi rating creditizi, si applicherà il rating inferiore. 120% Il valore nominale (alla pari) dei Titoli in Garanzia comprensivi di Obbligazioni Societarie identifi cate dal medesimo codice identifi cativo non dovrà superare il 3 % della dimensione totale dell emissione in circolazione (per valore nominale (alla pari)) di tale emissione (identifi cata dal medesimo codice identifi cativo). Obbligazioni Societarie con riferimento a un unico emittente non dovrà superare il 4 % del valore di mercato dei Titoli in Garanzia.

4 Contanti Gli importi in contanti in Dollari USA, Euro, Sterline, Franchi Svizzeri o Yen Giapponesi si riterranno una Garanzia Idonea, con una percentuale di margine del 100 %. Per maggiore chiarezza, non matureranno interessi con riferimento alle Garanzie Idonee che comprendano contanti. Principi Generali I Titoli in Garanzia devono altresì soddisfare i seguenti Principi Generali. Laddove vi fossero confl itti tra i seguenti Principi Generali e qualsiasi altra disposizione, prevarranno i Principi Generali. Limiti di concentrazione 1. I Titoli in Garanzia comprenderanno almeno 30 titoli in garanzia con codici identifi cativi diversi. 2. Il valore di mercato dei Titoli in Garanzia comprensivi di titoli identifi cati dal medesimo codice identifi cativo non dovrà superare il 3,3332 % del valore di mercato dei Titoli in Garanzia. 3. Salvo ove diversamente previsto, tutti i limiti di concentrazione sono applicabili per Comparto Designato. 4. Il valore di mercato dei Titoli in Garanzia comprensivi di titoli emessi da emittenti che abbiano sede nei paesi indicati di seguito, o da governi o emittenti sovrani degli stessi paesi, o da emittenti di Obbligazioni Sovranazionali, in qualsiasi momento, non dovrà superare la percentuale applicabile (indicata di seguito) del valore totale di mercato dei Titoli in Garanzia in quell momento. Stati Uniti d America: 45% Germania: 45% Regno Unito: 35% Giappone: 35% Canada: 35% Svizzera: 35% Francia: 35% Australia: 35% Tutti gli altri paesi (incluse le Obbligazioni sovranazionali): 25% 5. Fatto salvo il Principio generale nr. 6, il valore di mercato dei Titoli in Garanzia (esclusi i Titoli di Stato e le Obbligazioni sovranazionali) comprensivi di titoli con riferimento a un unico settore (come dichiarato dai Global Industry Classifi cation Standard), in qualsiasi momento, non dovrà superare il 25 % del valore totale di mercato dei Titoli in Garanzia in quel momento. 6. Il valore di mercato dei Titoli in Garanzia (esclusi i Titoli di Stato e le Obbligazioni Sovranazionali) comprensivi di titoli dei settori bancario, assicurativo e fi nanziario (come riportato dal Sector 40 Financials of the Global Industry Classifi cation Standard), considerate complessivamente e in qualsiasi momento, non dovrà superare il 15 % del valore totale di mercato dei Titoli in Garanzia in quell momento. 7. Qualsiasi determinazione o calcolo con riferimento ai requisiti di diversifi cazione (ivi compresa la conformità ai limiti di concentrazione) sarà eseguito (se necessario) sulla base del valore di mercato della Garanzia Idonea prima di prendere in considerazione qualsiasi margine applicabile a tale Garanzia Idonea. Determinazione dei prezzi 8. I titoli saranno accettati come Garanzia Idonea solo se esistano almeno due fonti indipendenti di determinazione giornaliera dei prezzi per tali titoli, ritenuti validi solo se rappresentativi di quotazioni giornaliere «live» e se pubblicati da Bloomberg, Reuters o da qualsiasi altra fonte di informazione e possano essere aggiornati su base infragiornaliera in conformità agli effettivi livelli di contrattazione dei titoli di riferimento. Principi generali di esclusione 9. La Società di Gestione può fornire istruzioni, a sua sola discrezione, in merito all esclusione di qualsiasi titolo come Garanzia Idonea o Titoli in Garanzia, a seconda dei casi. 10. I titoli strutturati con riferimento ai quali il pagamento del capitale e degli interessi siano vincolati alla performance o ai flussi dipagamento di una o più entità o attività specifi che non si intenderanno una Garanzia Idonea. Tra i titoli strutturati sono compresi (a titolo esemplifi cativo ma non esaustivo) credit linked note, CDO, CLO, obbligazioni garantite da ipoteca (CMO), titoli garantiti da attività (ABS) e titoli garantiti da ipoteca (MBS). Ai fi ni del presente paragrafo, la classifi cazione di un titolo come ABS, MBS, CMO, CLO e CDO sarà stabilita sulla base della classifi cazione interna adottata dal Gestore della garanzia. 11. La Garanzia Idonea non può essere costituita da titoli emessi da Deutsche Bank AG, qualsiasi affi liata o controllata di Deutsche Bank AG (congiuntamente, Deutsche Bank AG, il «Gruppo DB») o qualsiasi altra entità promossa o sponsorizzata da un qualsiasi membro del Gruppo DB.

5 12. Con riferimento alle Azioni Ordinarie, Obbligazioni Convertibili e Azioni Privilegiate Convertibili emesse in Portogallo o da entità costituite in Portogallo, si applicheranno criteri specifi ci, in particolare con riferimento alla documentazione fi scale. Con riferimento alle Obbligazioni Societarie, ai Titoli di Stato e/o alle Obbligazioni Sovranazionali emessi in o da Portogallo, Italia e Giappone o da entità costituite in Portogallo, Italia e Giappone potranno applicarsi criteri specifi ci, in particolare con riferimento alla documentazione fiscale. 13. Qualsiasi titolo ritenuto Garanzia Idonea ai sensi dei criteri summenzionati si riterrà accettabile come Garanzia Idonea solo nella misura in cui sia custodito dal Gestore della Garanzia. 14. Le disposizioni seguenti dovranno applicarsi ai Comparti designati db X-trackers MSCI MEXICO TRN INDEX ETF e db X- trackers MSCI EM LATAM TRN INDEX ETF: (i) MSCI Mexico sarà un «Indice Idoneo» per la sezione «Azioni»; e (ii) con riferimento al Principio Generale nr. 4, dovrà essere aggiunto quanto segue: Messico: 40 %

6 Disclaimer Il presente documento deve intendersi a soli fi ni informativi e non genera alcuna obbligazione legalmente vincolante a carico di Deutsche Bank AG e/o delle sue affi liate («DB»). A titolo puramente esemplifi cativo, il presente documento non costituisce un offerta, un invito a offrire o una raccomandazione a stipulare alcuna transazione. Ulteriori informazioni sui comparti di db X-trackers sono disponibili nel documento contenente le informazioni chiave per l investitore (KIID) e nel prospetto completo di db X-trackers così come integrati dalla più recente relazione annuale certifi cata e dalla rispettiva relazione semestrale, se successiva all ultima relazione annuale. Detti documenti costituiscono la sola base vincolante per la sottoscrizione di un comparto. I suddetti documenti sono disponibili gratuitamente in forma elettronica o cartacea presso la sede legale di db X-trackers e possono essere scaricati all indirizzo DB non agisce come consulente fi nanziario dell investitore né in nessuna altra veste di fi duciario con riferimento alla transazione proposta. La(e) transazione(i) o il(i) prodotto(i) menzionati nel presente documento potrebbero non essere appropriati per tutti gli investitori e prima di stipulare qualsiasi transazione l investitore deve accertarsi di aver compreso appieno la transazione e di aver fatto una valutazione indipendente dell adeguatezza della stessa alla luce dei propri obiettivi e circostanze, ivi compresi i possibili rischi e benefi ci derivanti dalla stipula di detta transazione. Le informazioni contenute nella presente relazione non devono intendersi come una consulenza d investimento. Per informazioni di carattere generale relative alla natura e ai rischi della transazione proposta e delle tipologie di strumenti fi nanziari, consultare il sito Nell effettuare tale valutazione, l investitore deve inoltre rivolgersi al proprio consulente. Laddove l investitore decidesse di stipulare una transazione con DB, lo farà affi dandosi al proprio giudizio. Le informazioni contenute nel presente documento si basano su materiale che riteniamo affi dabile; tuttavia, non dichiariamo che sia accurato, attuale, completo o esente da errori. Le ipotesi, le stime e i pareri contenuti nel presente documento rappresentano il nostro giudizio alla data del documento e possono subire modifi che senza preavviso. Le proiezioni si basano su una serie di ipotesi effettuate sulle condizioni di mercato e non può essere fornita alcuna garanzia che i risultati previsti vengano conseguiti. I rendimenti passati non sono una garanzia dei risultati futuri. Il presente materiale è stato redatto dalla funzione Commerciale o Contrattazioni di DB e non è stato prodotto, rivisto o editato dal Reparto Ricerche, fatto salvo quanto diversamente indicato. Qualsiasi parere espresso nel presente documento può differire da quelli espressi da altri reparti di DB, ivi compreso il Reparto Ricerche. Le funzioni Commerciale e Contrattazioni sono soggette a potenziali confl itti di interesse aggiuntivi a differenza del Reparto Ricerche. DB può sottoscrivere transazioni con modalità non coerenti con quanto riportato nel presente documento. DB effettua o può effettuare contrattazioni quale preponente negli strumenti (o derivati correlati) e può detenere posizioni proprietarie negli strumenti (o derivati correlati) di cui al presente documento. DB può commerciare gli strumenti (o derivati correlati) di cui al presente documento. I dipendenti delle funzioni Commerciale e Contrattazioni ricevono compensi in parte basati sul volume delle transazioni dagli stessi effettuate. La distribuzione del presente documento e la disponibilità dei presenti prodotti e servizi in alcune giurisdizioni possono essere limitate per legge. L investitore non può distribuire il presente documento, in toto o in parte, senza aver ottenuto il nostro previo consenso scritto. DB DECLINA NELLO SPECIFICO OGNI RESPONSABILITA PER PERDITE O DANNI DIRETTI, INDIRETTI, CONSEQUENZIALI O DI ALTRA NATURA, IVI COMPRESI MANCATI GUADAGNI IN CAPO ALL INVESTITORE O A QUALSIASI PARTE TERZA CHE POSSANO DERIVARE DALL AVER FATTO AFFIDAMENTO SUL PRESENTE DOCUMENTO O PER L AFFIDABILITÀ, L ACCURATEZZA, LA COMPLETEZZA O LA TEMPESTIVITA DELLO STESSO. DB è autorizzata ai sensi della Legge Bancaria Tedesca (autorità competente: BaFin Autorità Federale di Vigilanza Finanziaria) e regolamentata dall Autorità per i servizi fi nanziari per la conduzione dell attività nel Regno Unito. db X-trackers è iscritta nel Registro del Commercio e delle Imprese in Lussemburgo al numero B DB Platinum Advisors opera come società di gestione. La sede legale di db X-trackers è sita in 49, avenue J.F. Kennedy, L-1855 Lussemburgo. db X-trackers è registrata nel Granducato del Lussemburgo e si qualifi ca come organismo di investimento collettivo in valori mobiliari ai sensi dell articolo 1(2) della Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio 2009/65/CE del 13 luglio db X-trackers è un marchio registrato di Deutsche Bank AG. Gli investitori devono essere consapevoli che DB può detenere di volta in volta interessi nei comparti di db X-trackers, che possono rappresentare un importo o una quota sostanziale della partecipazione complessiva degli investitori nel rispettivo comparto. Gli investitori devono valutare quale effetto potrebbe avere detta partecipazione o cession della stessa da parte di DB su di loro. Deutsche Bank AG Tutti i diritti riservati.

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A.

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. EXECUTION POLICY Data decorrenza 09 dicembre 2013 Sede Sociale e Direzione

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini

Strategia di Trasmissione degli Ordini Strategia di Trasmissione degli Ordini Revisionato dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 1932 del 23 gennaio 2015 Indice 1 PRINCIPI GENERALI... 3 1.1 Principi generali in tema di best execution...

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità)

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Il nuovo fondo salva stati Testo TRATTATO CHE ISTITUISCE IL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG Indice absichern anlegen ausleihen bewegen Edizione: ottobre 2013 I. Informazioni generali sulla Banca ed i suoi servizi

Dettagli

Bambini e adolescenti ai margini

Bambini e adolescenti ai margini UNICEF Centro di Ricerca Innocenti Report Card 9 Bambini e adolescenti ai margini Un quadro comparativo sulla disuguaglianza nel benessere dei bambini nei paesi ricchi uniti per i bambini La Innocenti

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli