il primo giorno il bambino riesce a sentire il battito del suo cuore temperatura superficiale, battito cardiaco e pressione del sangue più stabili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "il primo giorno il bambino riesce a sentire il battito del suo cuore temperatura superficiale, battito cardiaco e pressione del sangue più stabili"

Transcript

1 il primo giorno Il momento che segue la nascita di un bambino è molto eccitante, ma altrettanto faticoso. Se si hanno delle informazioni sull allattamento al seno è più semplice affrontare il primo giorno. Dopo il parto Il momento migliore per iniziare l allattamento è subito dopo la nascita del bambino. Solitamente il bambino è molto vigile dopo la nascita e, se posizionato sul torace, è possibile che riesca a muoversi verso la mammella e inizi a succhiare. Non si preoccupi se non riesce ad allattare il bambino subito dopo la nascita. La maggior parte dei bambini non ha difficoltà ad attaccarsi, anche se si ritarda con l allattamento. Gli specialisti che la seguono possono aiutarla a far aumentare e conservare il suo latte fino a quando non le sarà possibile sperimentare questo tipo speciale di nutrizione. Contatto a pelle (le cure del canguro ) Chieda all infermiera di poggiare il bambino direttamente sul suo torace con una coperta che avvolge sia lei che il bambino. Coccoli il bambino sul suo torace, nello spazio tra le due mammelle. L ideale sarebbe lasciarci il bambino per almeno 30 minuti o fino a quando non è il momento di allattarlo al seno. Dopo la nascita, il contatto diretto con la pelle presenta i seguenti vantaggi per il bambino: lei e il suo bambino iniziate a conoscervi il bambino riesce a sentire il battito del suo cuore stare vicino alla propria mamma è il modo migliore per il bambino di conoscere il nuovo ambiente temperatura superficiale, battito cardiaco e pressione del sangue più stabili è meno probabile che il bambino pianga Colostro Dopo la nascita del bambino, e per i 3 o 4 giorni successivi, il seno produce un tipo di latte chiamato colostro, che è più denso del latte normalmente prodotto dal seno. Questo latte giallastro o dorato contiene tutte le sostanze nutrienti di cui ha bisogno il neonato nei primi giorni di vita, nelle giuste quantità. Esso aiuta a proteggere il bambino dalle infezioni, per questo motivo è buona norma iniziare ad allattare al seno il più presto possibile. Non si preoccupi se voltare pagina» Qualità garantita insieme a: Assistenza 24 ore al giorno, tutti i giorni. Personale infermieristico e consulenti disponibili. Chiami Feeding Expert:

2 o Suggerimenti e tecniche : il primo giorno ha l impressione che il bambino assuma solo piccole quantità di latte alle prime poppate. Prima che il latte aumenti (di solito a partire dal terzo o dal quarto giorno), il bambino prende solo una piccola quantità di colostro dal seno ad ogni poppata, il corrispondente di qualche cucchiaino o cucchiaio. Questa piccola quantità è sufficiente a nutrire il bambino. Allatti spesso Nei primi giorni allatti spesso, ogni 1 3 ore (dall inizio della poppata fino all inizio dedi quella successiva) per: contribuire alla formazione di una buona scorta di latte fornire al bambino nutrimento, anticorpi e molti altri benefici per la sua salute aiutare il bambino nelle prime evacuazioni (meconio) contribuire a ridurre la possibilità di ingorghi mammari al momento della montata lattea si eserciti nell allattamento al seno quando ha la possibilità di ricevere aiuto da professionisti e prima che le mammelle siano piene Per iniziare I fattori principali per la riuscita dell allattamento al seno sono la posizione corretta del bambino e della sua bocca. Una posizione corretta aiuta il bambino ad attaccarsi bene al seno. Usi un cuscino per sostenere il corpo del bambino. Per conservare la sua produzione di latte deve allattare spesso. Possono essere necessari diversi tentativi per far sì che il bambino si attacchi bene. Se il bambino non si è attaccato bene, inizi tutto da capo. Se la prima poppata non va perfettamente, faccia una pausa! Per lei e per il bambino questa è una novità, e quindi spesso occorre pazienza. Provi di nuovo dopo circa mezz ora. Se ha bisogno, chieda pure aiuto. E ricordi di fare un sonnellino quando il suo bambino riposa! Dopo un parto cesareo L allattamento al senso precoce e frequente spesso presenta molti benefici per lei e per il suo bambino dopo un parto cesareo. L azione esercitata dal bambino che succhia, stimola contrazioni più rapide dell utero della mamma e accelera la guarigione. Inoltre, l allattamento al seno avvicina lei e il suo bambino emotivamente, aspetto particolarmente importante se siete stati separati dopo il parto o se il parto è stato traumatico Abbott Laboratories Inc. Gennaio Italian The First Days

3 posizioni Posizioni La presa della culla Presa incrociata Presa a pallone da rugby Posizione distesa Posizioni Deve trovare la posizione o le posizioni che risultano più comode per lei e per il suo bambino. Alcuni esperti suggeriscono di alternare le posizioni. In questo modo si evita che il bambino si attacchi ed eserciti pressione ogni volta sullo stesso punto. Provi queste posizioni e veda quale è più adatta per lei. La presa della culla Si sieda su una sedia comoda, che offra la possibilità di appoggiare braccia e schiena, non si chini sul bambino. Usi un cuscino o una coperta morbida, un asciugamano o un altro panno morbido arrotolato, per sostenere il braccio e sollevare il bambino fino all altezza della mammella. Alcune mamme trovano utile usare uno sgabello per avere ciò di cui hanno bisogno alla stessa altezza delle anche. Sistemi il bambino rivolto verso di lei, sul suo stomaco, pancia contro pancia, con il viso e le ginocchia raccolti. Sistemi la testa del bambino nell incavo del gomito, con la bocca davanti al suo capezzolo, e metta il braccio del bambino che si trova più in basso intorno alla sua vita, in modo che non sia di intralcio. Quando il bambino ha la bocca bene aperta lo avvicini alla mammella in modo tale che naso, guance e mento tocchino il seno. Presa incrociata Questa posizione è adatta per le mamme che hanno problemi nell attaccare il bambino al seno e per le mamme che hanno bambini piccoli o prematuri. Questa posizione consente di vedere meglio l attacco al seno rispetto alla posizione a culla. Per questo tipo di presa, si metta comoda, con dei cuscini dietro la schiena. Si appoggi leggermente all indietro in modo da non piegarsi sul bambino. Tenga il bambino lungo il corpo, nel braccio opposto alla mammella da cui allatta il bambino. Sostenga con la mano il collo e la testa del bambino mentre il corpo del bambino è disteso lungo il suo avambraccio. Usi la mano dello stesso lato della mammella da cui sta allattando per sostenere la mammella. Porti la bocca del bambino all altezza del capezzolo, in modo che il corpo del bambino si trovi di fianco, rivolto verso di lei. Quando il bambino ha la bocca bene aperta lo avvicini alla mammella in modo tale che naso, guance e mento tocchino il seno. voltare pagina» Qualità garantita insieme a: Assistenza 24 ore al giorno, tutti i giorni. Personale infermieristico e consulenti disponibili. Chiami Feeding Expert:

4 o Suggerimenti e tecniche : posizioni Presa a pallone da rugby Questa posizione è adatta per le mamme con il seno grande, per quelle che hanno subito un parto cesareo o che hanno difficoltà a fare attaccare il bambino, o per le mamme che hanno bambini piccoli o prematuri. Questa presa permette di avere una mano libera o di allattare due bambini contemporaneamente. Inoltre, offre il vantaggio di poter vedere bene quando il bambino si attacca al seno. Si sieda su una sedia comoda, che offra la possibilità di appoggiare braccia e schiena; non si chini sul bambino. Usi un cuscino o una coperta morbida, un asciugamano o un altro panno morbido arrotolato per sostenere il braccio. Usi un cuscino o una coperta morbida, un asciugamano o un altro panno morbido arrotolato per sostenere il suo gomito e il sederino del bambino. Sistemi la testa del bambino nel palmo della mano, alla stessa altezza della mammella e collochi il bambino su un fianco, all altezza della vita, accoccolato sotto il braccio. Sostenga la base della testa del bambino tra pollice e indice. Sistemi una coperta morbida tra la sua mano e la testa del bambino, in modo che faccia da cuscinetto, se ritiene che il bambino stia scomodo. Quando il bambino ha la bocca bene aperta lo avvicini alla mammella in modo tale che naso, guance e mento tocchino il seno. Se il bambino presenta problemi di coliche gassose, può cambiare questa posizione in modo che il bambino sieda in posizione leggermente eretta, lasciando così meno spazio nella pancia per il gas. Posizione distesa Adatta per le poppate notturne e per le situazioni in cui la posizione seduta risulta scomoda. Si stenda su un fianco, usando un cuscino per sostenere testa e collo, e se necessario ne sistemi uno lungo la schiena; oppure si stenda su un fianco con un braccio piegato sotto la testa e con l altra mano che sostiene la mammella. Sistemi il bambino accanto a lei, disteso sul letto, in modo che con la bocca venga a trovarsi davanti al capezzolo, e collochi una copertina arrotolata, un asciugamano o un panno morbido dietro la schiena del bambino. Sostenga la base della testa del bambino tra pollice e indice. Quando il bambino ha la bocca bene aperta lo avvicini alla mammella in modo tale che naso, guance e mento tocchino il seno. Se deve cambiare mammella, tenga il bambino vicino al suo corpo e si giri prima sulla schiena e poi dall altra parte. Indipendentemente dalla posizione che sceglie, è importante ricordare che la bocca del bambino deve sempre trovarsi alla stessa altezza del capezzolo. La testa del bambino deve formare una linea retta con lo stomaco, mentre è davanti a lei, non girato su un fianco. Ricordi, se la testa del bambino è voltata di lato, è difficile deglutire. (Provi lei stessa: volti la testa di lato e provi a inghiottire. Poi giri la testa in modo da guardare in avanti e deglutisca di nuovo. Nota la differenza) Allo stesso modo, se la testa del bambino è girata, è più difficile per il bambino attaccarsi con la bocca a una quantità sufficiente di capezzolo e di mammella Abbott Laboratories Inc. Gennaio Italian Positions

5 conoscenze di base Quando si tratta di nutrire un bambino, è difficile riuscire a battere i benefici offerti dal latte materno. Latte materno: Contiene un perfetto equilibrio di elementi nutritivi in grado di aiutare il bambino a combattere infezioni e malattie comuni dell infanzia È comodo, sempre disponibile e si trova sempre alla temperatura giusta Aiuta l utero della mamma a tornare allo stato pre-gravidanza Riduce il rischio di tumore della mammella per le mamme Fa risparmiare denaro Imparare ad allattare al seno Molte donne in gravidanza sono curiose di sapere se riusciranno ad allattare al seno, e se produrranno latte a sufficienza. Per le neomamme, allattare al seno è un abilità che si impara. Lei vorrà imparare tutto quello che è possibile e chiederà aiuto quando è necessario. Tra le fonti attendibili ci sono il suo medico, l ostetrica, l infermiera praticante o altri professionisti del settore sanitario, consulenti e la lega La Leche, oltre a programmi disponibili sul posto di lavoro, che forniscono supporto per aiutarla a proseguire l allattamento al seno per tutto il tempo che è possibile. I suggerimenti che seguono, la aiuteranno a preparasi all allattamento al seno e le daranno le risposte ad alcune delle domande che potrebbe avere. Pronte per un buon inizio dopo la nascita Riposo: dorma tutto il tempo che può. Si conceda del tempo per recuperare. Non provi a fare troppo, troppo presto. Faccia un sonnellino ogni giorno, e dorma quando il suo bambino dorme. Accolga le visite, ma ricordi che nelle prime settimane ha bisogno di tutto il riposo che può avere. Programma di nutrizione: nei primissimi giorni allatti il bambino ogni 1 3 ore (dall inizio di una poppata all inizio di quella successiva). Questo aiuta a stimolare la produzione di latte e a ridurre o prevenire il congestionamento quando il latte arriva. voltare pagina» Qualità garantita insieme a: Assistenza 24 ore al giorno, tutti i giorni. Personale infermieristico e consulenti disponibili. Chiami Feeding Expert:

6 o Suggerimenti e tecniche : conoscenze di base Posizione: tenga il bambino accanto a lei per evitare di doversi muovere troppo. Conservi a portata di mano anche i pannolini, il necessario per il cambio, acqua o succo di frutta freddo e uno spuntino. Alcune mamme amano sorseggiare acqua o succo di frutta freddi mentre allattano il bambino, mentre altre amano ascoltare musica rilassante, o entrambi. Comfort: si assicuri che lei e il bambino siate comodi durante l allattamento, e usi dei cuscini o il bracciolo di una poltrona per sostenere il peso del bambino. Alcune mamme utilizzano una coperta arrotolata, un asciugamano o altre cose morbide, piuttosto che un cuscino. Altre mamme trovano che collocare qualcosa sotto i piedi le aiuti a sostenere meglio il bambino sollevando l area del grembo. Supporto al seno: chieda a qualcuno di aiutarla a posizionare il bambino e a farlo attaccare, in particolare se sta imparando ad allattare al seno. Molte mamme trovano utile l aiuto di un preparatore, di qualcuno esperto e che sappia come allattare al seno, come ad esempio un consulente di allattamento, un pediatra o un infermiera praticante. Chieda sempre aiuto se ha bisogno di supporto con l allattamento al seno o se avverte dolore durante l allattamento. Rete di supporto: tutti vogliono aiutare dopo la nascita del bambino. Chieda di essere aiutata fino a quando il dottore non le dice che può tornare alla sua routine normale. Chieda ai suoi familiari, ad amici e vicini di aiutarla a preparare i pasti o chieda che le portino da mangiare, chieda aiuto per le pulizie, per lavare la biancheria, i piatti, o per altre faccende domestiche, per controllare bambini più grandi, e per commissioni fuori. Ricordi, è perfettamente corretto chiedere aiuto! medicinali, vitamine e altri integratori: si rivolga al proprio medico, ostetrica o consulente se sta assumendo un qualsiasi tipo di medicinale, vitamina o integratore di erboristeria, anche medicinali da banco per i quali non è necessaria la prescrizione, per emicranie o raffreddori, perché molti passano direttamente, anche se in piccole quantità, nel latte materno. Eviti gli alcolici e limiti il consumo di caffeina. La dieta della mamma: il latte materno è tutto ciò di cui il bambino ha bisogno nei primi 4 6 mesi di vita, ma lei deve continuare a seguire una dieta ben equilibrata. Ricordi che ciò che mangia o beve può influenzare sia lei che il suo bambino. Durante l allattamento, si assicuri di assumere 500 calorie al giorno in più rispetto alla quantità assunta prima della gravidanza (2500 calorie al giorno per la maggior parte delle donne), assuma un integratore per il calcio e rimanga idratata bevendo almeno 8 bicchieri di acqua al giorno. Reggiseni per allattamento e tamponi per il seno: scelga reggiseni per allattamento che siano comodi e della taglia corretta, ovvero che offrono supporto, ma che non siano così stretti da stringere il seno o segnare la schiena. Le coppe in cotone sono migliori di quelle sintetiche perché migliorano la circolazione dell aria intorno ai capezzoli. A volte sono utili i tamponi per il seno, oltre a indumenti che semplifichino l allattamento (le camicie che si sbottonano o che si tirano in alto sono preferibili) Abbott Laboratories Inc. Gennaio Italian Basics

7 come attaccare il bambino Serve tempo e pratica per imparare ad allattare al seno, per lei e per il suo bambino. Posizione del bambino Rivolga la faccia e il corpo del bambino verso di lei, in modo che la testa del bambino si trovi all altezza del seno. Se riesce a tracciare una linea retta dalla spalla del bambino all anca, il bambino si trova in posizione corretta. Si assicuri che lei e il bambino siate comodi, e usi dei cuscini o il bracciolo di una poltrona per sostenere il peso del bambino. Posizione del seno Sollevi con delicatezza e sostenga il seno mettendo le dita sotto il seno e il pollice sulla parte superiore del seno, distante dall areola (l area scura intorno al capezzolo). Immagini di sostenere il seno con la mano semichiusa a formare una C o una U. Faccia attenzione a evitare che le dita che sono sotto il seno tocchino l areola. Come offrire il seno Strofini con delicatezza il labbro superiore o la guancia del bambino con il capezzolo, esercitando un movimento verso il basso, o con un dito, fino a quando il bambino non apre la bocca. Se il bambino non apre a sufficienza la bocca, ripeta questa operazione fino a quando non apre la bocca. Quindi avvicini rapidamente il bambino al seno, in modo tale che il naso, le guance e il mento del bambino tocchino leggermente il seno. Se le narici del bambino sono bloccate, sollevi leggermente il bambino e lo avvicini di più, in modo che la testa del bambino sia libera di muoversi leggermente all indietro. Il bambino ha bisogno di attaccarsi a una superficie maggiore del solo capezzolo. Il bambino deve riuscire a prendere almeno 2,5 cm (1 pollice) dell areola, con la bocca posizionata sui dotti lattiferi situati a 2,5 4 cm (1-1½ pollice) dietro il capezzolo. In questo modo il bambino sarà in grado di prendere la maggior quantità di latte possibile e lei sarà meno soggetta a indolenzimento del seno. All inizio dell allattamento si ha la sensazione che la mammella venga tirata. È importante fare attenzione ad ascoltare il rumore che il bambino fa quando inghiotte. Un rumore simile a un clic (si tratta della lingua del bambino che batte contro la parte superiore della bocca) indica che il bambino non è attaccato bene. Altri segnali che indicano che il bambino non è attaccato bene sono dolore o pizzicore al capezzolo. voltare pagina» Qualità garantita insieme a: Assistenza 24 ore al giorno, tutti i giorni. Personale infermieristico e consulenti disponibili. Chiami Feeding Expert:

8 o Suggerimenti e tecniche : come attaccare il bambino Alternare le mammelle Alterni il lato dal quale inizia ad allattare, infatti il bambino succhia di più sulla prima mammella utilizzata. Se il bambino non allatta quando viene attaccato alla seconda mammella o se non beve tutto il latte della seconda mammella, inizi la prossima poppata da questa mammella. Staccare il bambino dal seno Se è necessario cambiare posizione al bambino durante l allattamento o se è necessario attaccarlo meglio, inserisca con delicatezza un dito in uno degli angoli della bocca del bambino per interrompere la poppata. In questo modo si evita di provocare problemi al capezzolo e all areola. Non si scoraggi; all inizio possono essere necessari diversi tentativi per poter attaccare correttamente il bambino. Ci sono altri due modi per interrompere la poppata: può tirare con delicatezza verso il basso il mento del bambino oppure può premere sulla parte della mammella che è più vicina alla bocca del bambino Abbott Laboratories Inc. Gennaio Italian Latching On

9 le prime settimane L allattamento al seno è una scelta naturale per lei e per il suo bambino, e consente di vivere un esperienza meravigliosa e che unisce, oltre a offrire una serie di benefici per la mamma e per il bambino. Frequenza dell allattamento La maturazione del latte segue il processo di crescita del bambino. Dopo la nascita del bambino, viene prodotto il primo latte chiamato colostro. Questo latte giallastro, dorato è ricco di anticorpi e rappresenta il cibo perfetto per il neonato. Dopo pochi giorni il colostro viene sostituito dal latte maturo prodotto dal seno. L allattamento frequente del bambino aiuta ad alleviare il senso di fastidio che a volte si prova con questa nuova sensazione di pienezza. Ogni mamma desidera sapere quante volte deve mangiare il bambino e per quanto tempo. Ecco quello che occorre sapere: il bambino deve essere allattato ogni 1 3 ore, almeno 9 12 volte nell arco delle 24 ore, per almeno 10 minuti o più; si sconsiglia di allattare per più di 30 minuti, poiché potrebbe provocare indolenzimento dei capezzoli; è bene che sia il bambino a scegliere la durata della poppata, non l orologio. Domanda e offerta La produzione del latte materno è una questione di domanda e di offerta, più un bambino si nutre e più latte viene prodotto. Se si diminuisce la frequenza o la durata delle poppate, il seno riduce la produzione di latte. Segua questi suggerimenti: lasci che ad ogni poppata il bambino svuoti una delle mammelle; offra l altra mammella dopo che il bambino ha finito con la prima; se il bambino non prende il latte dalla seconda mammella o se non la svuota, alla poppata successiva inizi ad allattare dalla seconda mammella (una mammella che è stata svuotata di tutto il latte può sembrare più morbida e vuota); prenda anche in considerazione l ipotesi di attaccare una spilla da balia sulla maglia o sulla spallina del reggiseno per ricordare da quale mammella iniziare la volta successiva; il bambino sarà soddisfatto e un po assonnato dopo la poppata, ma se è preoccupata si rivolga pure al medico o a un consulente in allattamento. voltare pagina» Qualità garantita insieme a: Assistenza 24 ore al giorno, tutti i giorni. Personale infermieristico e consulenti disponibili. Chiami Feeding Expert:

10 o Suggerimenti e tecniche : le prime settimane Svegliare il bambino per la poppata Ogni bambino nasce con un proprio temperamento e con suo fabbisogno di sonno. La maggior parte dei bambini dorme dalle 18 alle 22 ore nei primi 2 3 giorni dopo la nascita. Nelle prime settimane, il bambino deve essere svegliato per la poppata. Nelle prime settimane alcuni bambini preferiscono dormire piuttosto che mangiare. Ecco alcuni suggerimenti per svegliare e allattare il bambino: durante la giornata svegli il bambino per allattarlo se sono trascorse tre ore dall ultima poppata o se prova una spiacevole sensazione di pienezza alle mammelle; prima di procedere con la poppata, controlli che il bambino sia completamente sveglio, un bambino semiaddormentato potrebbe addormentarsi di nuovo durante la poppata; gli parli, gli dia delle piccole pacche, lo tolga dalle coperte o spogli il bambino per farlo svegliare, e attenda 5 10 minuti prima di passare alla poppata per essere certa che il bambino sia completamente sveglio; ricordi che i neonati non dormono per tutta notte; si riposi facendo dei sonnellini quando il bambino riposa. Peso del bambino Una volta che la sua scorta di latte si è stabilizzata, il bambino dovrebbe aumentare di circa grammi (2/3 di oncia) al giorno nei primi tre mesi. Nei primi giorni, subito dopo la nascita, la maggior parte dei neonati perde un po di peso. Dopo la prima settimana i neonati devono iniziare a riprendere peso. Dopo 2 settimane la maggior parte dei neonati recupera il peso che aveva alla nascita. Pannolini per il bambino Dopo il quarto giorno circa, il bambino non evacua più meconio (evacuazioni dense, di colore nero o verde scuro). Il bambino avrà invece delle evacuazioni di consistenza molle e di colore giallastro, almeno tre volte al giorno. L AAP raccomanda un minimo di sei pannolini bagnati al giorno a partire dal quinto giorno. Nel corso del primo mese il bambino dovrebbe bagnare almeno sei pannolini al giorno e dovrebbe continuare ad avere dalle 2 alle 5 evacuazioni. L urina del bambino deve essere quasi trasparente Abbott Laboratories Inc. Gennaio Italian The First Weeks

ALLATTARE AL SENO ITALIANO

ALLATTARE AL SENO ITALIANO ALLATTARE AL SENO ITALIANO Il latte materno è un investimento prezioso per il benessere e la salute tua e del tuo bambino. Presso i nostri Centri potete contare sull aiuto per consigli di operatori esperti

Dettagli

Ministero della Salute Istituto Superiore di Sanità. Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute

Ministero della Salute Istituto Superiore di Sanità. Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute Ministero della Salute Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute Allattamento materno una goccia di saggezza una grande opportunita latte materno

Dettagli

Allattare un bambino con esigenze speciali

Allattare un bambino con esigenze speciali Allattare un bambino con esigenze speciali La nascita di un bambino con esigenze speciali può provocare emozioni diverse: gioia ed eccitazione, insieme a preoccupazione per ciò che è sconosciuto. Quello

Dettagli

La spremitura del latte è utile in numerose situazioni perché permette ad una madre di avviare o continuare l allattamento al seno.

La spremitura del latte è utile in numerose situazioni perché permette ad una madre di avviare o continuare l allattamento al seno. 20. Spremere il latte 92 Sessione 20 SPREMERE IL LATTE Introduzione La spremitura del latte è utile in numerose situazioni perché permette ad una madre di avviare o continuare l allattamento al seno. Spremere

Dettagli

Latte di mamma: gocce di consigli

Latte di mamma: gocce di consigli AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI PAVIA Sede Legale: Viale Repubblica, 34-27100 PAVIA Tel. 0382 530596 - Telefax 0382 531174 www.ospedali.pavia.it Quadro anonimo del XIX secolo conservato presso la

Dettagli

MAM Linee guida per l allattamento

MAM Linee guida per l allattamento MAM Linee guida per l allattamento L allattamento un gesto straordinario L allattamento al seno è un esperienza d amore straordinaria che permette ad ogni mamma di sperimentare l incontro con il suo bambino

Dettagli

Come allattare al. meglio. senza. stress?

Come allattare al. meglio. senza. stress? meglio Come allattare al senza stress? Allattare al seno è naturale, istintivo, ma c'è molto da imparare. Adottando la "tecnica" giusta fin dagli inizi, ogni poppata sarà un momento prezioso di profonda

Dettagli

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione 106 22. Il pianto Sessione 22 IL PIANTO Introduzione Molte madri cominciano a dare aggiunte inutili perché il loro bambino piange. Tuttavia le aggiunte spesso non fanno piangere di meno un bambino, che

Dettagli

ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL ALLATTAMENTO AL SENO. Ost. Giovo Maura

ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL ALLATTAMENTO AL SENO. Ost. Giovo Maura ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL ALLATTAMENTO AL SENO Ost. Giovo Maura Come il latte va dal seno al bambino SESSIONE 6 2 Per aiutare una mamma con l'allattamento al seno bisogna sapere come è prodotto il latte

Dettagli

Gusto di mamma. Allattare al seno con facilità e soddisfazione. con il patrocinio della ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E PER LA FAMIGLIA

Gusto di mamma. Allattare al seno con facilità e soddisfazione. con il patrocinio della ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E PER LA FAMIGLIA Gusto di mamma Allattare al seno con facilità e soddisfazione con il patrocinio della ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E PER LA FAMIGLIA Questo quaderno è dedicato alla memoria e al sorriso di Anna Maria

Dettagli

Sessione 12 ESERCIZI SU COME INFONDERE FIDUCIA. Accettare ciò che una madre pensa

Sessione 12 ESERCIZI SU COME INFONDERE FIDUCIA. Accettare ciò che una madre pensa 48 12. Esercizi su come infondere fiducia Sessione 12 ESERCIZI SU COME INFONDERE FIDUCIA Esercizio 6. Accettare ciò che una madre pensa Gli esempi da 1 a 3 sono concetti errati in cui le madri potrebbero

Dettagli

Riconoscere lo stato di incoscienza. Saper effettuare manovre su pazienti incoscienti. Saper riconoscere un paziente in stato di shock

Riconoscere lo stato di incoscienza. Saper effettuare manovre su pazienti incoscienti. Saper riconoscere un paziente in stato di shock Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA INFORTUNATO INCOSCIENTE SHOCK OBIETTIVO DELLA LEZIONE Riconoscere lo stato di incoscienza Saper effettuare manovre su pazienti incoscienti

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Allattamento al Seno Alcuni suggerimenti per le mamme Regione Lazio La Regione Lazio, nel suo Piano Sanitario 2002-2004 e con la Delibera n. 1741 del 20 Dicembre

Dettagli

Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio

Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio Un catetere può migliorare la vostra salute e qualità di vita. Siccome sappiamo che potrebbe richiedere un bel po di adattamento, abbiamo

Dettagli

Un neonato in casa. Ricominciamo in tre

Un neonato in casa. Ricominciamo in tre Un neonato in casa. Ricominciamo in tre Genitori si diventa. Quando arriva un neonato è sempre una rivoluzione. Il piccolo, fin dalle prime ore di vita, impone nuove regole, diversi orari, cambiamenti

Dettagli

Il latte della mamma. Neonatologia NEONATOLOGIA. Unità operativa complessa. Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata

Il latte della mamma. Neonatologia NEONATOLOGIA. Unità operativa complessa. Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata www.hsangiovanni.roma.it Unità Operativa Complessa NEONATOLOGIA Unità operativa complessa Neonatologia Recapiti Telefono 06 77056841 Fax: 06 77055544 A cura

Dettagli

PERCHÈ L'ALLATTAMENTO AL SENO É IMPORTANTE

PERCHÈ L'ALLATTAMENTO AL SENO É IMPORTANTE 1. Perché l allattamento al seno è importante 3 Sessione 1 PERCHÈ L'ALLATTAMENTO AL SENO É IMPORTANTE Introduzione Prima di imparare come aiutare le madri, dovete capire perché l allattamento al seno è

Dettagli

AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE

AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE 27. Aumentare la produzione di latte e riallattare 129 Sessione 27 AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE Introduzione Se l offerta di latte di una madre si riduce, è necessario aumentarla. Ciò

Dettagli

Lezione 9. Bambini che rifiutano il seno

Lezione 9. Bambini che rifiutano il seno Lezione 9. Bambini che rifiutano il seno Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado di aiutare: Il bambino che rifiuta di andare al seno Il bambino che non riesce ad attaccarsi

Dettagli

ESERCIZI FISICI Esercizio 1. Schiena e spalle Esercizio 2. Collo e vertebre cervicali

ESERCIZI FISICI Esercizio 1. Schiena e spalle Esercizio 2. Collo e vertebre cervicali ESERCIZI FISICI Sono utili da eseguire prima o dopo la pratica sul pianoforte, per sciogliere, allungare e rinforzare le parti coinvolte nell azione pianistica. Devono essere affrontati con ritmo cadenzato

Dettagli

Sempre con te, passo dopo passo ALLATTAMENTO AL SENO

Sempre con te, passo dopo passo ALLATTAMENTO AL SENO ALLATTAMENTO AL SENO Allattamento al seno 1) Il latte materno 2) Anatomia del seno 6) Il corretto attacco al seno del tuo bambino 7) Suggerimenti 3) Gli ormoni e i riflessi della lattazione 4) La montata

Dettagli

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching

Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching Consigli generali Procedi lentamente ed evita movimenti improvvisi. Presta attenzione allo stretching muscolare. Quando l hai eseguito quanto più comodamente possibile, rimani così per 5-10 secondi e poi

Dettagli

STRETCHING PER GLI ARTI

STRETCHING PER GLI ARTI STRETCHING PER GLI ARTI INFERIORI E SUPERIORI... 1] Stretching attivo del polpaccio (gastrocnemio) In piedi rivolti verso il muro Mantenere ben dritta la gamba posteriore Mantenere il tallone a terra Mantenere

Dettagli

INCENTIVAZIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO

INCENTIVAZIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO INCENTIVAZIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO Il reparto Maternità del Gaslini favorisce l'allattamento al seno, in base alle norme definite dall'oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dall'unicef (Fondo

Dettagli

CAPSULITE ADESIVA ESERCIZI PER LA RIABILITAZIONE

CAPSULITE ADESIVA ESERCIZI PER LA RIABILITAZIONE CAPSULITE ADESIVA ESERCIZI PER LA RIABILITAZIONE Esercizio nr. 1) Piegate il busto in avanti in modo che sia parallelo al pavimento ed appoggiatevi con il braccio sano ad uno sgabello o ad un tavolino.

Dettagli

U.O. OSTETRICIA-GINECOLOGIA

U.O. OSTETRICIA-GINECOLOGIA U.O. OSTETRICIA-GINECOLOGIA Nascere 1 COSA NON SI DEVE DIMENTICARE Tessera sanitaria; Codice Fiscale; Cartella della gravidanza con tutti gli esami e le ecografie eseguite. NELLA VALIGIA DELLA MAMMA Camicia

Dettagli

Lezione 5. Incoraggiare l allattamento al seno

Lezione 5. Incoraggiare l allattamento al seno Lezione 5. Incoraggiare l allattamento al seno Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado di: Identificare donne che possono avere problemi con l allattamento al seno Discutere

Dettagli

Allattamento al seno

Allattamento al seno Dipartimento Materno Infantile Presidio Ospedaliero Pietra Ligure - Albenga Ospedale S. Corona di Pietra Ligure S.C. Ginecologia e Ostetricia Direttore: A. Zolezzi S.C. Neonatologia e Pediatria Direttore:

Dettagli

Riscaldamento/Rilassamento

Riscaldamento/Rilassamento Riscaldamento/Rilassamento Eseguite ciascuno dei movimenti almeno quattro volte da ogni lato in maniera lenta e controllata. Non trattenete il respiro. 1) Testa Sollevate e abbassate la testa. Fissate

Dettagli

Esercizi per collo, spalle e braccia.

Esercizi per collo, spalle e braccia. DA FARE IN CASA - Esercizi pratici per mantenersi in forma. Esercizi per collo, spalle e braccia. 1 - Muscoli spalle e braccia Sdraiati sulla schiena, sollevare un leggero peso sulla testa e flettendo

Dettagli

Il neonato: istruzioni per l uso. Dott. Gennaro Salvia Responsabile UOC Pediatria Neonatologia-U.T.I.N. Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli

Il neonato: istruzioni per l uso. Dott. Gennaro Salvia Responsabile UOC Pediatria Neonatologia-U.T.I.N. Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli Il neonato: istruzioni per l uso Responsabile UOC Pediatria Neonatologia-U.T.I.N. Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli Percorso di accompagnamento alla nascita Allattamento materno Formazione a piccoli

Dettagli

ESERCIZI SU POCO LATTE E SUL PIANTO

ESERCIZI SU POCO LATTE E SUL PIANTO 23. Esercizi su poco latte e sul pianto 111 Sessione 23 ESERCIZI SU POCO LATTE E SUL PIANTO Esercizio 15. Poco latte e Il pianto Come svolgere l esercizio: Le storie che trovate qui di seguito riguardano

Dettagli

Linee Guida per una Ginnastica utile per le Mani.

Linee Guida per una Ginnastica utile per le Mani. Dottor Giuseppe Internullo Specialista in Ortopedia e Traumatologia Specialista in Chirurgia della Mano e Microchirurgia Ortopedica Università di Modena. Linee Guida per una Ginnastica utile per le Mani.

Dettagli

vivere serenamente la preparazione ad accogliere il nostro bambino cercando di coccolarci e di coccolare la creatura che cresce dentro di noi.

vivere serenamente la preparazione ad accogliere il nostro bambino cercando di coccolarci e di coccolare la creatura che cresce dentro di noi. Gravidanza: maneggiare con cura Molte amiche e colleghe abituate a fare attività fisica e con un idea piuttosto abituale della loro forma fisica, mi chiedono come io abbia affrontato le mie gravidanze

Dettagli

FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA

FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA FONDAMENTI SULLA PRESSIONE ARTERIOSA COS È LA PRESSIONE ARTERIOSA? La pressione arteriosa è la forza che il sangue esercita contro la parete delle arterie. È come la pressione dell acqua in un tubo per

Dettagli

Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti

Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti In questa unità didattica si impara come si può aiutare una persona a muoversi, quando questa persona non può farlo in modo autonomo. Quindi, è necessario

Dettagli

Myrtaven ti propone un programma completo di esercizi e automassaggi, per aiutarti a mantenere le tue gambe attive e in forma 7 giorni su 7.

Myrtaven ti propone un programma completo di esercizi e automassaggi, per aiutarti a mantenere le tue gambe attive e in forma 7 giorni su 7. Myrtaven ti propone un programma completo di esercizi e automassaggi, per aiutarti a mantenere le tue gambe attive e in forma 7 giorni su 7. lunedì datti lo sprint martedì RINVIGORISCITI mercoledì tonificati

Dettagli

Culla a doppia croce con la tasca dentro

Culla a doppia croce con la tasca dentro Culla a doppia croce con la tasca dentro 1. 2. Troviamo la metà della fascia (di solito segnata). Prendiamo una banda della fascia nella mano destra e la portiamo dietro sulla schiena e dalla schiena,

Dettagli

In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro

In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro Introduzione Che si lavori seduti o in piedi, la mancanza di movimento legata a una postura statica prolungata può a lungo andare

Dettagli

Le principali cause del mal di schiena: 1. Postura scorretta quando si è seduti, al lavoro, in casa o in automobile.

Le principali cause del mal di schiena: 1. Postura scorretta quando si è seduti, al lavoro, in casa o in automobile. ESERCIZI PER LA SCHIENA La maggior parte delle persone che viene nel nostro centro soffre di dolori alla schiena. Vi consigliamo di leggere attentamente questo opuscolo e di attenervi il più possibile

Dettagli

Allattamento al seno: un diritto della mamma e del bambino

Allattamento al seno: un diritto della mamma e del bambino Direzione Generale della sicurezza degli alimenti e della nutrizione e Direzione Generale della comunicazione e relazioni istituzionali Allattamento al seno: un diritto della mamma e del bambino www.salute.gov.it

Dettagli

ESERCIZI PRATICI. ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico

ESERCIZI PRATICI. ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico La al ESERCIZI PRATICI ESERCIZI PRATICI per il benessere fisico L attività fisica è fondamentale per sentirsi bene e per mantenersi in forma. Eseguire degli esercizi di ginnastica dolce, nel postintervento,

Dettagli

Ginnastica preparatoria

Ginnastica preparatoria Ginnastica preparatoria Le attività di una ginnastica per attività sportiva sono essenzialmente 4: Riscaldamento muscolare allungamento dei muscoli tonificazione (potenziamento ) muscolare minimo allenamento

Dettagli

Cartellino culla. Richard Le Gallienn. Ambulatorio allattamento presso il NIDO previa prenotazione telefonica (0424 888552 opp.

Cartellino culla. Richard Le Gallienn. Ambulatorio allattamento presso il NIDO previa prenotazione telefonica (0424 888552 opp. Al mio bambino fragili ali appena nate, piccola voce che canta, nuovo cuoricino che batte, non temere la tua nascita, né il mondo poichè sei l infinito. Il sole risplende, la terra gira, per darti il benvenuto

Dettagli

Shakti Book_2. Collo e spalle. Il tuo programma Shakti Mat per risolvere o alleviare I dolori e le contratture di collo e spalle.

Shakti Book_2. Collo e spalle. Il tuo programma Shakti Mat per risolvere o alleviare I dolori e le contratture di collo e spalle. e spalle Il tuo programma Shakti Mat per risolvere o alleviare I dolori e le contratture di collo e spalle. Impara come stare meglio in sole 4 settimane. e spalle Benvenuto settimana Benvenuto nel tuo

Dettagli

MANUALE DI PRIMO SOCCORSO. (..il lupetto pensa agli altri come sé stesso.. )

MANUALE DI PRIMO SOCCORSO. (..il lupetto pensa agli altri come sé stesso.. ) MANUALE DI PRIMO SOCCORSO (..il lupetto pensa agli altri come sé stesso.. ) IN OGNI CASO,PRIMA DI TUTTO CHIAMARE UN ADULTO O SE SIAMO COL BRANCO, UN VECCHIO LUPO 1) FERITE e ABRASIONI cutanee Cosa sono?

Dettagli

Informazione sul processo di morte

Informazione sul processo di morte Informazione sul processo di morte Se non avete mai visto qualcuno morire, potreste temere ciò che accadrà, ma il momento della morte è solitamente tranquillo. Questa brochure è stata progettata per aiutarvi.

Dettagli

La semplice serie di esercizi di seguito suggerita costituisce

La semplice serie di esercizi di seguito suggerita costituisce 4. Esercizi raccomandati La semplice serie di esercizi di seguito suggerita costituisce una indicazione ed un invito ad adottare un vero e proprio stile di vita sano, per tutelare l integrità e conservare

Dettagli

con rotazione destra e inclinazione sinistra

con rotazione destra e inclinazione sinistra Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Unità Riabilit. Gravi Disabilità Infantili Dott. A. Ferrari - Direttore Torcicollo con rotazione destra e inclinazione sinistra 1 A cura di: Giulia Borelli,

Dettagli

SEGNI CHE UN BAMBINO NON PRENDE ABBASTANZA LATTE. Segni attendibili

SEGNI CHE UN BAMBINO NON PRENDE ABBASTANZA LATTE. Segni attendibili 21. Poco latte 101 Sessione 21 POCO LATTE Introduzione La maggior parte delle madri può produrre latte a sufficienza per uno o anche due bambini. Generalmente, anche quando una madre pensa di non avere

Dettagli

Guida Pratica dopo intervento di Chirurgia Senologica

Guida Pratica dopo intervento di Chirurgia Senologica Guida Pratica dopo intervento di Chirurgia Senologica Il Servizio di Riabilitazione Oncologica segue la paziente nel momento dell intervento e successivamente, durante le fasi di cura e di follow-up. A

Dettagli

Direttore Dott. Massimo Mazzella. CONSERVAZIONE DEL LATTE MATERNO TIRATO...un dono tutto tuo

Direttore Dott. Massimo Mazzella. CONSERVAZIONE DEL LATTE MATERNO TIRATO...un dono tutto tuo Direttore Dott. Massimo Mazzella CONSERVAZIONE DEL LATTE MATERNO TIRATO...un dono tutto tuo INDICE Introduzione... 3 Indicazioni per spremitura e conservazione del latte materno... 4 Temperature di conservazione...

Dettagli

COMMISSIONE NATIONALE NAZIONALE STILLKOMMISSION

COMMISSIONE NATIONALE NAZIONALE STILLKOMMISSION COMMISSIONE NATIONALE NAZIONALE STILLKOMMISSION Stillempfehlungen Informazioni per für die l'allattamento Säuglingszeit materno Commissione nazionale per l'allattamento materno presso l'istituto federale

Dettagli

Perché è. meglio. allattare. al seno?

Perché è. meglio. allattare. al seno? meglio Perché è allattare al seno? Il latte materno è l'alimento perfetto creato da Madre Natura per nutrire il tuo bambino e farlo crescere in salute. Non a caso l'organizzazione Mondiale della Sanità

Dettagli

Lezione 3. Come il bambino riceve latte dal seno

Lezione 3. Come il bambino riceve latte dal seno Lezione 3. Come il bambino riceve latte dal seno Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado di: Identificare le parti del seno coinvolte nella lattazione Descrivere il ruolo

Dettagli

Consigli per assistere la Persona con Demenza

Consigli per assistere la Persona con Demenza Ospedale San Lorenzo Valdagno Dipartimento Medicina Interna Unità Operativa di Lungodegenza Responsabile dr. Marcello Mari Consigli per assistere la Persona con Demenza Strumenti per qualificare le cure

Dettagli

Il metodo McKenzie Alessandro Aina e sull esecuzione di esercizi appropriati diagnosi e trattamento Che cos è il metodo McKenzie

Il metodo McKenzie Alessandro Aina  e sull esecuzione di esercizi appropriati diagnosi e trattamento Che cos è il metodo McKenzie Il metodo McKenzie Alessandro Aina fisioterapista, dip MDT, docente McKenzie Studio v. Spontini 3, Milano, via Ripalta 6A San Donato Mil.se, tel 02 29527326 Si basa essenzialmente sul mantenimento di posizioni

Dettagli

Programma della Formazione A Distanza (FAD) "Incentivare l allattamento al seno come strategia di promozione della Salute"

Programma della Formazione A Distanza (FAD) Incentivare l allattamento al seno come strategia di promozione della Salute Formazione A Distanza "Incentivare l allattamento al seno come strategia di promozione della Salute" del Istituto Superiore di Sanità e verifica dei contenuti equivalenti nel corso OMS/UNICEF 20 ore. A

Dettagli

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori a cura del Comitato nazionale multisettoriale per l allattamento materno 1. Tutte le mamme hanno il latte Allattare al seno è un gesto naturale. Fin dall inizio del mondo, attraverso il proprio latte le

Dettagli

Corso avanzato di massaggio antistress

Corso avanzato di massaggio antistress Corso avanzato di massaggio antistress Massaggio parte anteriore del corpo, delle mani e del viso 21 novembre 2009 www.cmosteopatica.it Massaggio parte anteriore, Pagina 1 Massaggio parte anteriore Il

Dettagli

Il parto nella gatta

Il parto nella gatta Il parto nella gatta Al termine del periodo di gestazione la gatta si appresta al parto. Il periodo di gravidanza nella gatta ha durata variabile da 63 a 65 giorni in media (anche se si possono considerare

Dettagli

Caratteristiche principali. Zero Gravity (Gravità Zero) Massaggio Totale con Aria e Rulli

Caratteristiche principali. Zero Gravity (Gravità Zero) Massaggio Totale con Aria e Rulli uastro Caratteristiche principali Zero Gravity (Gravità Zero) Massaggio Totale con Aria e Rulli La Poltrona Massaggio Zero Gravity con Sistema Ibrido Poltrona con 3-Sistemi di Massaggio 3 Sistemi Indipendenti

Dettagli

RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA DELLA SPALLA a cura di Piero Faccini, Sabrina Zanolli

RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA DELLA SPALLA a cura di Piero Faccini, Sabrina Zanolli RIABILITAZIONE POST-CHIRURGICA DELLA SPALLA a cura di Piero Faccini, Sabrina Zanolli 1 a Fase - Istruzioni generali Tutti gli esercizi devono essere effettuati lentamente e sotto controllo del movimento.

Dettagli

Lifting del seno con protesi

Lifting del seno con protesi Lifting del seno con protesi I seni di una donna aiutano a definire la sua femminilità e il suo individualismo, ma come altre zone del corpo, subiscono cambiamenti dovuti al processo di invecchiamento,

Dettagli

L'allattamento materno: Il miglior inizio

L'allattamento materno: Il miglior inizio Allattamento, che passione! Una raccolta di documenti presi dal web, una guida facile e veloce per imparare ad allattare e non mai sentirsi sole 1 Una creazione di neomamme.net tutti i diritti riservati

Dettagli

Movimento e benessere per la nostra schiena

Movimento e benessere per la nostra schiena Movimento e benessere per la nostra schiena Siamo fatti così... Corso di ginnastica posturale correttiva Sciolze 2011 La colonna vertebrale rappresenta la struttura portante del nostro corpo ed è capace

Dettagli

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA Indicazioni Generali Gli esercizi Consigli utili Indicazioni generali Questo capitolo vuole essere un mezzo attraverso il quale si posso avere le giuste informazioni

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Allattamento al seno

Allattamento al seno Allattamento al seno Allattamento al seno Presentazione L Azienda USL Valle d Aosta promuove da sempre l allattamento al seno coinvolgendo, attraverso l équipe ostetrico-ginecologica, il personale medico-infermieristico

Dettagli

Il Il ruolo del Pediatra di famiglia nell allattamento al seno

Il Il ruolo del Pediatra di famiglia nell allattamento al seno Il Il ruolo del Pediatra di famiglia nell allattamento al seno Dott.Raffaele D Errico Pediatra di famiglia ASL Napoli 1 Distretto 48 Federazione Italiana Medici Pediatri di Napoli «Anche l uomo l potrebbe

Dettagli

Lettere ai genitori. Il primo mese di vita di vostro figlio o di vostra figlia

Lettere ai genitori. Il primo mese di vita di vostro figlio o di vostra figlia Lettere ai genitori Il primo mese di vita di vostro figlio o di vostra figlia 1 Indice Imparare a conoscersi e ad amarsi 4 Coccolare e curare 10 Allattamento al seno e/o con il biberon? 14 Succhiare non

Dettagli

10. Fare prevenzione: esercizi di rilassamento e altre raccomandazioni

10. Fare prevenzione: esercizi di rilassamento e altre raccomandazioni 28 10. Fare prevenzione: esercizi di rilassamento e altre raccomandazioni Muoversi di più Chi lavora abitualmente al videoterminale deve approfittare di qualsiasi occasione per muoversi e cambiare la posizione

Dettagli

Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza

Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza Pochi e semplici consigli per un estate in salute per la futura mamma ed il suo bambino sapere che... In estate, il caldo può nuocere alla mamma che non

Dettagli

Il lavoro al Videoterminale (VDT)

Il lavoro al Videoterminale (VDT) Servizio Prevenzione e Protezione Viale Innovazione, 2-Edificio U11-20126 Milano tel.02-64486190-fax 02-64486191 Il lavoro al Videoterminale (VDT) Effetti sulla salute e prevenzione I videoterminali Negli

Dettagli

Le proprietà del latte materno I vantaggi dell'allattamento materno Per la mamma Per il bambino I dubbi delle mamme Avrò abbastanza latte?

Le proprietà del latte materno I vantaggi dell'allattamento materno Per la mamma Per il bambino I dubbi delle mamme Avrò abbastanza latte? IL LATTE MATERNO Il latte della mamma è il miglior alimento per il bambino. Per i primi sei mesi in modo esclusivo e poi ntroducendo la prima pappa con cibi solidi, fino all anno di vita e oltre. Durante

Dettagli

Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia e Adolescenza Direttore Marco Armellini

Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia e Adolescenza Direttore Marco Armellini Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia e Adolescenza Direttore Marco Armellini PRENDILO PER MANO E CAMMINA CON NOI Cari genitori Questo libretto contiene dei suggerimenti per promuovere lo sviluppo psicomotorio

Dettagli

servizio di Emidia Melideo, con la consulenza di Matteo Maniero, personal trainer

servizio di Emidia Melideo, con la consulenza di Matteo Maniero, personal trainer Più tonica e soda Hai sempre guardato con sospetto i classici pesini, pensando che non facessero per te? Dai un occhiata a queste foto e scoprirai tanti esercizi semplici in grado di scolpirti dalla testa

Dettagli

Esercizi per la fatigue

Esercizi per la fatigue Esercizi per la fatigue È stato dimostrato che, praticando una costante e adeguata attività fisica, la sensazione di fatigue provata dal paziente si riduce notevolmente e che di conseguenza si ottiene

Dettagli

Corso Passo dopo passo RESPIRO

Corso Passo dopo passo RESPIRO I Corsi di 1 Corso Passo dopo passo RESPIRO Per mantenere una salute radiosa, una mente bilanciata e una buona energia per ritrovare pace, serenità e allegria 2 QUANDO IL RESPIRO E IRREGOLARE ANCHE LA

Dettagli

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA La RACHIALGIA, nome scientifico del mal di schiena, si colloca tra le patologie più diffuse, colpendo in modo democratico persone di tutte le età, di tutte le categorie professionali e di tutte le tipologie.

Dettagli

Lezione 13. Problemi del seno ad insorgenza tardiva

Lezione 13. Problemi del seno ad insorgenza tardiva Lezione 13. Problemi del seno ad insorgenza tardiva Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado: Aiutare le madri a trattare un dotto galattoforo bloccato Aiutare le madri a gestire

Dettagli

AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. 3 Bassano del Grappa

AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. 3 Bassano del Grappa Direttore Dr. Maurizio Demi Equipe: dr. Andrea Antoniol dr.ssa Carla Bizzotto dr.ssa Valeria Lagorio dr.ssa Chiara Palaro dr. Giorgio Picco dr. Andrea Rini AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. 3 Bassano del Grappa

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE

COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE COME COMBATTERE IL MAL DI SCHIENA DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE Struttura Semplice Dipartimentale Rieducazione Funzionale Ospedale Albenga/Territorio Albenganese Responsabile Dssa. Anna Maria Amato 2

Dettagli

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE Francesco Albanese, 67 anni Ex titolare di una impresa edile Operato 5 anni fa di protesi alle ginocchia Sul sito web www.storiedivitainmovimento.it

Dettagli

INIZIATIVA OSPEDALE AMICO DEI BAMBINI Riveduta, aggiornata ed ampliata per un approccio integrato alle cure

INIZIATIVA OSPEDALE AMICO DEI BAMBINI Riveduta, aggiornata ed ampliata per un approccio integrato alle cure INIZIATIVA OSPEDALE AMICO DEI BAMBINI Riveduta, aggiornata ed ampliata per un approccio integrato alle cure Maternity, 1963, 2003 Estate of Pablo Picasso/Artists Rights Society (ARS), New York Strategia

Dettagli

L igiene del paziente

L igiene del paziente L igiene del paziente a cura di Enzo VISSANI L igiene personale garantisce che la pelle sia mantenuta in buone condizioni e quindi possa svolgere le sue funzioni che sono: protezione del corpo protezione

Dettagli

CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015. Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale.

CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015. Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale. CORSO AGGIORNAMENTO M.G.A. TERZO LIVELLO 2015 L AUTOMASSAGGIO PER LA GESTIONE DELLO STRESS Susanna Loriga Psicologa-Criminologa esperto in psicologia applicata alla difesa personale. L'automassaggio potrebbe

Dettagli

RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili

RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili 2 Ad oggi il carcinoma alla mammella è il tumore più frequente nelle donne. Il trattamento si avvale di varie strategie, chirurgiche e mediche e

Dettagli

I...Imbragature ABC Guldmann

I...Imbragature ABC Guldmann I..........Imbragature ABC Guldmann I.........Imbragature ABC Guldmann Codice Articolo xxxxx-xxx ACTIVE Micro Plus Poliestere Dimensione: XS-XXL ACTIVE Trainer Poliestere Dimensione: Kid (bambino) -XXL

Dettagli

BOLZANO. Autoesame del seno

BOLZANO. Autoesame del seno Autoesame del seno La prevenzione dei tumori mammari è un argomento che deve essere ancora trattato, data l'incidenza di tale malattia, ed essere sempre presente nella nostra cultura. Una donna su dieci

Dettagli

Allattare? Allattare! Stillen? Stillen! allaiter? allaiter! Breastfeeding? Breastfeeding! Amamantar? Amamantar!

Allattare? Allattare! Stillen? Stillen! allaiter? allaiter! Breastfeeding? Breastfeeding! Amamantar? Amamantar! Allattare? Allattare! Stillen? Stillen! allaiter? allaiter! Breastfeeding? Breastfeeding! Amamantar? Amamantar! Domande e risposte ai problemi più ricorrenti riguardanti l allattamento Le informazioni

Dettagli

A cura del personale infermieristico e OSS delle cure domiciliari con la collaborazione del Nucleo Operativo Lesioni Cutanee

A cura del personale infermieristico e OSS delle cure domiciliari con la collaborazione del Nucleo Operativo Lesioni Cutanee A cura del personale infermieristico e OSS delle cure domiciliari con la collaborazione del Nucleo Operativo Lesioni Cutanee INDICE A CHI SERVE QUESTO OPUSCOLO? 3 CHE COSA E LA PIAGA? 4 PERCHÈ SI FORMA

Dettagli

Sequenza Disintossicante

Sequenza Disintossicante Sequenza Disintossicante Lezioni e suggerimenti pratici di Kundalini Yoga HTTP://WWW.LEVIEDELDHARMA.IT 1 Sequenza Disintossicante Lezioni e suggerimenti pratici di Kundalini Yoga Detoxification Sequenza

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

DIABETE GESTAZIONALE

DIABETE GESTAZIONALE DIABETE GESTAZIONALE SOMMARIO DEFINIZIONE 03 PERCHÈ VIENE IL DIABETE GESTAZIONALE E COME GESTIRLO 04 COME CONTROLLARE IL DIABETE 06 UN CORRETTO STILE DI VITA 08 DALLA NASCITA DEL BAMBINO IN POI 10 DEFINIZIONE

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

guida all idratazione

guida all idratazione guida all idratazione Idratazione senza mani dal 1989 2 > Contenuto La nostra storia.................................... 03 Prestazioni al limite............................. 04-07 Studi riguardanti gli

Dettagli

Lo Stretching per il ciclista 17 semplici esercizi

Lo Stretching per il ciclista 17 semplici esercizi 2012 Lo Stretching per il ciclista 17 semplici esercizi Una raccolta di esercizi specifici per chi pratica ciclismo a tutti i livelli dall'agonista al semplice cicloturista De Servi Giuseppe STUDIO BIOMEC

Dettagli

Come sopravvivere davanti al computer: 10 consigli per il benessere (fisico) al lavoro

Come sopravvivere davanti al computer: 10 consigli per il benessere (fisico) al lavoro Come sopravvivere davanti al computer: 10 consigli per il benessere (fisico) al lavoro Se lavorate in condizioni normali, in un ufficio o a casa vostra, ecco 10 consigli di Fernanda Grossi, medico, esperta

Dettagli