La pirateria nelle acque dell Oceano indiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La pirateria nelle acque dell Oceano indiano"

Transcript

1 Maritime Security Distinti signori, Abbiamo l onore di presentarci come gruppo Esse Security Strategic end Partners. Esse Security International è la compagnia europea di sicurezza privata con la maggiore proiezione internazionale che può contare il dipartimento Italiano. La nostra Centrale da dove gestiamo le principali attivita' commerciali e legali della Compagnia e' situata a Londra la Capitale Mondiale della Sicurezza Privata. I dirigenti, capi delle operazioni e capi dei gruppi operativi sono tutti esperti che provengono dai corpi d elite dei paesi europei e Americani.(Gruppi di Operazioni Speciali Militari, di Polizia e Cellule di Intelligence da paesi come Italia,Francia, Russia,Gran Bretagna,Stati Uniti D'America). Vantiamo anni d esperienza e più di... agenti operativi,esse Security Strategic end Partners dispone della necessaria conoscenza, della capacità del personale, del materiale e della logistica per gestire e risolvere situazioni di crisi in qualunque punto del pianeta. Le nostre azioni e progetti si sviluppano principalmente nell oceano indiano,ma grazie alle Nostre collaborazioni internazionali siamo in grado di fornire protezione attraverso security team a bordo oppure navi scorta in West Africa ed in East Africa. Il servizio sarà effettuato attraverso l impiego di personale qualificato, che ha prestato servizio nell esercito ed ha partecipato per lunghi periodi a missioni all estero con funzioni operative in territori ostili.il servizio prevede la fornitura di nuclei specializzati composti da 4 Security Guard che saranno coordinate da un Team Leader, con esperienza di comando militare, che dal momento dell imbarco gestirà in accordo con il Comandante tutte le attività preventive di sicurezza tra le quali: predisposizione dei mezzi di difesa passiva, verifica delle protezioni fisiche, definizione delle procedure in caso di emergenza etc. Coscienti che numerose Compagnie Marittime contrattano abitualmente agenzie di sicurezza d origine totalmente Nordamericane o Britanniche, Esse Security Strategic end Partners si presenta come l alternativa per eccellenza per tutte quelle entità italiane che richiedono misure preventive contro la pirateria marittima.

2 Con questa iniziativa Esse Security Strategic end Partners cerca di affermarsi nel mercato italiano,risvegliandone l interesse e proponendo i propri servizi. È evidente che la possibilità di lavorare direttamente con professionisti di simile matrice può tradursi nel risparmio di una notevole parte del lavoro nonché dei costi. La particolarità di Esse Security Strategic end Partners sono proprio le sue radici europee. I dirigenti della cupola amministrativa ed operativa formano un equipe internazionale di esperti in tema di sicurezza e resilienza. La provenienza da paesi di primo piano, inclusa l Italia, e la loro preparazione sono senza dubbio i simboli chiave che ci distinguono. La pirateria nelle acque dell Oceano indiano A bordo d imbarcazioni rapide e maneggevoli, i pirati somali minacciando la navigazione, le rotte e i traffici commerciali nell'oceano Indiano. Agguati, incursioni, riscatti, flussi di denaro investito nel mercato nero, sono le principali attività della pirateria. Un insieme di elementi storico-politici, economici e sociali, in un area geografica soggetta a forte instabilità, hanno contribuito a creare una minaccia per il commercio mondiale, che la comunità internazionale tenta, con risultati alterni, di arginare.

3 RESTO DEL MONDO Se l Africa è a oggi il continente fulcro del maggior numero di attività di pirateria,esistono sacche di rischio, anche molto elevato,in altre zone del pianeta. Il Sud Est Asiatico presenta aree di pericolosità per i natanti, gli atti di pirateria sono spesso condotti con approccio violento da pirati esperti nelle tecniche di navigazione e molto determinati. La diminuzione della casistica è dovuta a un pattugliamento aggressivo dei governi e a un netto aumento della sicurezza privata. I paesi maggiormente coinvolti sono: Bangladesh,Indonesia, Stretto di Malacca, Malaysia,Filippine, Stretto di Singapore, Vietnam. Con riferimento al Sud America l IMB MarittimeSecurity Hotline consiglia di attuare misure di sicurezza più elevate per le navi di passaggio nei mari Brasiliani (Santos).

4

5 Dinamiche Attuali La pirateria somala attraversa una fase discendente, ma resta comunque un business molto redditizio. Le operazioni di sequestro-riscatto si svolgono in diverse fasi condotte da figure che, in base al ruolo, esercitano differenti funzioni. Inizialmente, sono i Foot-pirates, il livello più basso della scala gerarchica, a condurre le attività di abbordaggio e dirottamento della nave, in cambio di un compenso pari ad una cifra che varia tra i e i dollari. Molto importante è anche il ruolo di produttori locali, che forniscono servizi e beni di prima necessità ai pirati, tra cui anche il Khat, una droga molto diffusa nel Corno d'africa. A stimare il valore commerciale della nave sequestrata è l intermediario, anche noto come Interpreter, che solitamente negli stadi iniziali avanza una richiesta di riscatto spropositata. Le trattative per il buon esito del sequestro sono condotte segretamente dal mediatore d affari, una figura che spesso viene assoldata anche all esterno del circuito della pirateria. L intermediario conosce il meccanismo delle assicurazioni marittime, perché può fare affidamento su negoziatori che trattano con compagnie assicurative e studi legali. Nessuno Stato è mai riuscito ad ottenere il rilascio degli ostaggi senza pagare un salatissimo prezzo. Il riscatto è pagato dall armatore, mentre le assicurazioni, che garantiscono la nave e il carico, lo rimborsano in parti direttamente proporzionali al valore dei beni assicurati. Dopo il rilascio degli ostaggi o dell intera n a v e, e n t r a n o i n g i o c o v e r e e p r o p r i e o r g a n i z z a z i o n i criminali, che ripuliscono il denaro tramite società di comodo, che hanno sede a Dubai, negli Emirati Arabi e in Kenya. Il pirata-finanziere, The Money King-pins, riceve la maggior parte dei pagamenti dei riscatti, che investe in attività e imprese criminali legate al riciclaggio; alla tratta di esseri umani; alla prostituzione; al traffico di migranti, di droga, di armi, di rifiuti tossici e persino nel settore pubblico dei trasporti, traendone vantaggiosi guadagni. Lucrosi affari che hanno un impatto negativo sull economia mondiale. Gli Stati coinvolti nella lotta alla pirateria affrontano costi molto elevati, legati al pagamento dei riscatti, dei premi assicurativi, le misure di sicurezza e le forze navali messe in campo, e subiscono un ulteriore danno finanziario sul piano commerciale, perché la pirateria controlla le rotte più delicate del traffico navale danneggiando settori, come quello petrolifero, e aumentando il prezzo di prodotti e materie prime. Bonifici bancari di milioni di dollari scorrono nelle arterie del commercio, un flusso alimentato da attori non statali che aggirano i controlli e contrattano con giganti privati, piazze finanziarie e assicurative internazionali. Una documentata attività criminale che non va associato al braccio armato di Al Qaeda in Somalia. La distinzione tra la pirateria somala e i fondamentalisti islamici di Al Shabaab non è semplice da dimostrare, perché non ci sono le prove di un collegamento. Le attività dei pirati hanno ragioni di natura economica, al contrario, i terroristi sono mossi da

6 motivazioni politico-ideologiche, sebbene un avvicinamento tra i due gruppi si concretizzi al momento del pagamento di una development tax che consente ai pirati di accedere e operare nelle zone controllate da Al Shabaab. Se avvengono dei contatti, come gli sporadici casi che si sono registrati nel Puntland, questi probabilmente si basano su legami informali e che non consentono di individuare la struttura di comando. Nel corso del 2013, gli sforzi delle forze navali internazionali e una maggiore sicurezza sulle navi, come l uso di guardie armate, hanno fatto registrare una massiccia riduzione degli attacchi dei pirati al largo delle coste della Somalia. La pirateria ha raggiunto il livello più basso dal 2004, un risultato importante che spinge le organizzazioni internazionali a non abbassare la guardia, piuttosto, presuppone un maggiore sostegno al fine di evitare che Al Qaeda possa investire sulle attività dei pirati, o adottarne le tecniche. MODABILITA' DI ABBORDAGGIO Normalmente negli attacchi dei pirati sono usate due o più di due piccole imbarcazioni aperte ad alta velocità (sopra i 25 nodi), spesso avvicinandosi da ogni lato o da poppa. Si è potuto osservare che la maggior parte degli attacchi dei pirati sono avvenuti sul lato sinistro della nave, ma non è questo un dato da ritenere standard; I suddetti barchini o lance installano solitamente motori tra i 40 e i 90 Hp, risultano molto veloci e sono capaci di tenere l onda L uso di una nave madre pirata, che trasporta personale, equipaggiamenti, provviste e piccoli scafi d attacco, rende possibile attacchi da una grande distanza da terra. I Pirati usano anche un grande assortimento di scafi d attacco per attaccare ad una distanza molto grande dalle Coste, in particolare della Somalia; I pirati Somali cercano di mettere i loro scafi accostati alla nave che viene attaccata per permettere a uno o più pirati armati di arrampicarsi a bordo. I pirati usano frequentemente lunghe scale leggere per inerpicarsi sul lato della nave che è stata attaccata.il più delle volte l abbordaggio avviene in maniera violenta, anche tramite l utilizzo di lanciarazzi Una volta a bordo i pirati generalmente cercheranno una loro via per il ponte per prendere il controllo della nave, rallentarne l andatura fino a fermarla e consentire l abbordaggio a ulteriori pirati; Gli attacchi hanno luogo per la maggior parte di giorno, comunque, alcuni attacchi dei pirati sono stati effettuati di mattina presto, alle prime luci, orario questo di calo dell attenzione in tutte le attività. Attacchi sono accaduti di notte, ma questo è meno comune.

7 LA RISPOSTA INTEGRATA Counter-Piracy Support Services In un mondo incerto e imprevedibile, è sempre più forte il desiderio di sapere che sista facendo tutto il possibile per proteggere il proprio patrimonio e il proprio personale impegnato in diverse regioni del mondo Sostegno in tutto il mondo in termini di analisi del rischio, servizi di sicurezza, consulenza e assistenza globale... e i suoi Partner internazionali hanno unito le forze dando vita a un team di esperti di Security per garantirvi questo risultato. Unendo la nostra esperienza e condividendo mission e valori etici comuni,nonché il personale, le infrastrutture e la capacità tecnologica, siamo in grado di fornire sostegno in tutto il mondo in termini di analisi del rischio, servizi di sicurezza,consulenza e assistenza globale. Il nostro Centro operativo24/7, è in grado di analizzare le segnalazioni di sicurezza provenienti da tutto il mondo e le potenziali minacce,garantendo una tempestività d informazione in qualsiasi parte del mondo.

8 LE SOLUZIONI Le soluzioni proposte sono strettamente correlate tra di loro a formare un approccio integrato. Allo stesso tempo sono modulari, in grado quindi di essere customizzate rispetto alle specifiche del cliente e/o alle misure e procedure già esistenti. Risk Assessment & analisi L attività di assessment include: l analisi delle minacce in aree di interesse con particolare riferimento al trend degli attacchi, la presenza di militari nella zona, le organizzazioni criminali presenti (includendo modus operandi degli attacchi); analisi delle imbarcazioni; analisi dei piani di intervento a difesa degli attacchi, analisi delle procedure e delle raccomandazioni e restrizioni esistenti analisi dei protocolli di comunicazioni esistenti e delle misure di sicurezza fisica atte a ridurre i rischi durante la navigazione. Esse Security Strategic end Partner è in grado inoltre di produrre report specifici riguardanti gli attacchi in corso in modo da valutare le caratteristiche tecniche e operative usate. Pianificazione & definizione procedure Definizione del piano di sicurezza e delle sue componenti applicate alla tipologia di flotta e alle rotte seguite. Articolazione delle logistica di approntamento del piano. Allestimento del protocollo e delle procedure sulla base del secondo capitolo del ISPS code. Crisis Management Definizione del piano di gestione del rischio e delle procedure collegate. Creazione del team di crisi e attivazione dei suoi processi di collegamento. Formazione Specifica per gli equipaggi delle navi, per gli operatori portuali o di piattaforme. Comprende la docenza di materie legate alla sicurezza marittima connesse all ISPS code e alla procedure di sicurezza, alla pianificazione,alla comunicazione efficace fino al comportamento da tenere in caso di emergenza o rapimento. Logistica ed equipaggiamenti Esecuzione del piano logistico a supporto delle attività di sicurezza a bordo e a terra(intelligence e counter-intelligence).

9 APPROCCIO OPERATIVO Maritime Security supporto di personale qualificato di sicurezza Servizio guardie armate Golfo di Aden,Africa e Oceano Indiano Aree di intervento Imbarco e sbarco LOCALITÀ: 17 N e 27 N MAR ROSSO Djibouti,Muscat Oman,Galle Sri Lanka, Suez,Mombasa Kenya, Mozambico,Sud Africa - Durban, St.Richard 's Bay, Cape Town, Mauritius Altre località su richiesta Escort Vessel 24 Hour operations support centre Floating Armory fornitura di equipaggiamenti e tecnologie dedicati creazione di processi e procedure formazione del personale consulenza sulla valutazione del rischio pianificazione del sistema integrato di sicurezza

10 Typical Vessel hardening procedures

11 I Pirati solitamente usano scale fornite di uncini e uncini a grappolo con cime attaccate per abbordare la nave in movimento,quindi il Comando di bordo potrebbe usare delle barriere fisiche per rendere difficoltosa questa operazione; Una robusta barriera metallica tagliente è particolarmente efficace se costruita fuori bordo, o sporgente dalla struttura della nave cosi da rendere difficile per i pirati agganciare le loro scale d abbordaggio o uncini a grappolo alla struttura della nave; Il metallo tagliente (anche conosciuto come filo spinato) crea effettivamente una barriera se sistemato accuratamente, in quanto i barbigli nel metallo sono destinati ad avere un azione lacerante e di trattenuta; Una recinzione di filo spinato non dovrebbe lasciare passaggi nella copertura in quanto potrebbe essere sfruttato dai pirati; Una delle misure di difesa senz altro attuabile a bordo di qualsiasi nave è la sistemazione degli idranti antincendio presenti a bordo o cannoncini ad acqua, che possono essere posizionati ai lati della nave e nella zona poppiera; Typical Vessel hardening procedures

12 24 HOUR OPERATIONS SUPPORT CENTRE 24 HOUR OPERATIONS SUPPORT CENTER REAL TIME INTELLIGENCE TO MASTER OF VESSELS AND CLIENTS ON SIGHTINGS AND DETERRANT SITUATIONS EX MILITARY OPERATIONS OFFICERS A WEALTH OF EXPERIENCE IN MARITIME AND SECURITY STATE OF THE ART IT SYSTEM AND VESSEL TRACKING SYSTEM WITH REAL TIME POSITIONING & ON LINE BOOKING FACILITY FULLY EQUIPPED ARMED TEAMS WITH COMMS SATELLITE PHONES, GPS TRACKER Escort Vessel Esse Security Strategic end partners in collaborazione con una società Statunitense è in grado di fornire servizi escort vessel. Con l'utilizzo di un vaso di scorta capace della durata del trasporto, noi vi forniremo un servizio di protezione proattivo. La presenza di un contingente di sicurezza adeguatamente munito, imbarcato a bordo di motovedetta veloce avente la funzione di scorta, con capacità operative di pronto intervento, consente la creazione attorno alla nave di una zona di interdizione (Green-Zone) in grado di vanificare anche azioni a scopo intimidatorio (quali ad esempio il lancio di cariche cave a mezzo di RPG-7) contrapponendosi precocemente alle lance (skiff) dei pirati in fase di avvicinamento, prima quindi del raggiungimento

13 della distanza operativa di tiro. Va infatti rimarcato come l'azione di difesa consentita dal personale imbarcato a bordo, anche se in grado di opporsi efficacemente all'abbordaggio, non consenta di evitare la fase del conflitto a fuoco potendo quindi provocare conseguenze drammatiche in particolre a metaniere o gassiere. Tutte le imbarcazioni sono state attrezzate per operare come navi di scorta per servizi di Security Maritime. Velocità massima 22 nodi. A bordo di ogni nave Anti Piracy Task Force sono stati installati i seguenti sistemi elettronici e sistemi di sicurezza. - Electronic Position Indicating Radio Beacon (EPIRB) - Long Range Id Tracking (LRIT) - Automatic Tracking System (AIS) - RADAR Arpa (IMO required) I-Band for the detection of the small fast attack craft (FIAC) / Navigation Tactical Display (NTD) - Ship PLOTTER System - FLIR Thermal Images System - GDP Data Transport/Comunication System - Marine VHF Radio System DSC - GMDSS (Global Maritime Distress Safety System) Land/Sea - Inmarsat Satellite System - PASGT (Personnel Armour Systen for Ground Trooper) - personal Body Armour + SAPI (Small Arms Protective Insert) - Night Vision Goggles (NVG) Desiderosi di mettere la Nostra professionalità al Vostro servizio Vi aspettiamo per discutere ulteriormente questa proposta. Non esitate a contattarci per qulasiasi informazione. Cordiali Saluti. Luca Nazzari AKkkkkKKDesiderosi di mettere la Nostra professionalità al Vostjjro servizio Vi aspettiamo per discutere ulteriormente questa proposta.

14 Non esitate a contattarci per qulasiasi informazione. Cordiali Saluti.KKREAREAS ESO...Strategic end Partners,in collaborazione con il proprio partner Inglese offre servizi di trasferimento per PMSC. Siamo impegnati ad operare ai più alti standard di professionalità, sicurezza e servizio.la società ha trascorso gli ultimi 12 mesi di pianificazione e di preparazione per fornire i nostri servizi nell'oceano Indiano e nel Mar Rosso. Siamo in grado,di raccogliere le attrezzature delle squadre e immagazzinare le armi a bordo. La nostra Floating Armory MV Sea Patrol sarà posizionata nel Golfo dell' Oman ( GOO ).Siamo lieti di comunicare che un certo numero di PMSC importanti sono già impegnati a utilizzare i nostri servizi. MV Sea Patrol Location: Gulf of Oman at 25º12 N, 056º50 E RT VESSllll,mmmmmm.qew,.CDEQ,.MEL OPERATIONSORT VESSEL OPERATIONS

I NOSTRI SERVIZI. Gestione sicurezza di una nave (Ship Security Management)

I NOSTRI SERVIZI. Gestione sicurezza di una nave (Ship Security Management) L AGENZIA SEAWAYS RISK SOLUTIONS è una agenzia operante nel campo della security in grado di fornire consulenze e servizi altamente professionali rivolti allo sviluppo e mantenimento dei più alti standard

Dettagli

MODULO DI ADESIONE ALLA. Convenzione allegata al Protocollo di intesa tra Ministero della Difesa e Confederazione Italiana Armatori (CONFITARMA)

MODULO DI ADESIONE ALLA. Convenzione allegata al Protocollo di intesa tra Ministero della Difesa e Confederazione Italiana Armatori (CONFITARMA) MODULO DI ADESIONE ALLA Convenzione allegata al Protocollo di intesa tra Ministero della Difesa e Confederazione Italiana Armatori (CONFITARMA) per la prestazione di servizi finalizzata alla protezione

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA. ALLEGATO 2: Disposizioni per l approvazione del regolamento di servizio.

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA. ALLEGATO 2: Disposizioni per l approvazione del regolamento di servizio. ALLEGATO 2: Disposizioni per l approvazione del regolamento di servizio. Di seguito si riportano disposizioni generali riguardanti l organizzazione dei servizi e l impiego delle guardie giurate nei servizi

Dettagli

DA MARE NOSTRUM A TRITON

DA MARE NOSTRUM A TRITON DA MARE NOSTRUM A TRITON CONTROLLO FLUSSI MIGRATORI DAL 1959 DAL 2004 DAL 2004 DAL 18 OTT 2013 AL 31 OTT 2014 VIGILANZA PESCA OPERAZIONE NAZIONALE CONSTANT VIGILANCE PER IL CONTROLLO DEI FLUSSI MIGRATORI

Dettagli

Analisi del Fenomeno dei Pirati Somali e Attività di Negoziazione Operativa

Analisi del Fenomeno dei Pirati Somali e Attività di Negoziazione Operativa Analisi del Fenomeno dei Pirati Somali e Attività di Negoziazione Operativa "La migliore guerra è quella che si vince senza combattere" Sun Tzu - L'arte della Guerra Dott. Riccardo Palma Esperto in sicurezza

Dettagli

EU NAVFOR Somalia. L Operazione ATALANTA ed il contrasto alla pirateria somala

EU NAVFOR Somalia. L Operazione ATALANTA ed il contrasto alla pirateria somala EU NAVFOR Somalia L Operazione ATALANTA ed il contrasto alla pirateria somala Contrammiraglio Stefano BARBIERI Force Commander EU NAVFOR Somalia Task Force 465 1 CENNI STORICI Pirateria somala Nel 2008

Dettagli

OPERAZIONI DI CONTRASTO DELLA PIRATERIA IN ACQUE INTERNAZIONALI. Senato 15 giugno 2011 AUDIZIONE DELLA PROF. ANGELA DEL VECCHIO

OPERAZIONI DI CONTRASTO DELLA PIRATERIA IN ACQUE INTERNAZIONALI. Senato 15 giugno 2011 AUDIZIONE DELLA PROF. ANGELA DEL VECCHIO 1 OPERAZIONI DI CONTRASTO DELLA PIRATERIA IN ACQUE INTERNAZIONALI Senato 15 giugno 2011 AUDIZIONE DELLA PROF. ANGELA DEL VECCHIO Signor Presidente, onorevoli Senatori Ringrazio per l onore concessomi e

Dettagli

La pirateria marittima ha da sempre rappresentato. L Unione Europea contro la pirateria marittima nel Golfo di Aden. Cooperazione internazionale

La pirateria marittima ha da sempre rappresentato. L Unione Europea contro la pirateria marittima nel Golfo di Aden. Cooperazione internazionale Cooperazione internazionale L Unione Europea contro la pirateria marittima nel Golfo di Aden G. Masetti, F. Orsini La pirateria marittima ha da sempre rappresentato una minaccia al principio universalmente

Dettagli

Le conseguenze della pirateria nel Corno d Africa

Le conseguenze della pirateria nel Corno d Africa Le conseguenze della pirateria nel Corno d Africa di Roger Middleton, ricercatore, Programma Africa, Chatham House e Lia Quartapelle, ricercatrice, Programma Africa (Istituto per gli Studi di Politica

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI GRADO ORDINANZA N 22/2004 Il sottoscritto Capo del Circondario Marittimo di Grado, VISTE: VISTA: VISTA: il Regolamento

Dettagli

Schema SCS. Supply Chain Security Management System. Norma ISO 28000_2007. Riunione Ispettori 25 Maggio 2012 Slide n. domenica 15 luglio 2012

Schema SCS. Supply Chain Security Management System. Norma ISO 28000_2007. Riunione Ispettori 25 Maggio 2012 Slide n. domenica 15 luglio 2012 Schema SCS Supply Chain Security Management System Norma ISO 28000_2007 1 Schema SCS Supply Chain Security Management System Norma ISO 28000_2007 2 In rosso i Paesi aderenti all OECD; in blu i richiedenti

Dettagli

Analisi dei Requisiti, Progettazione Preliminare ed Esecutiva di Grandi Sistemi Ingegneristici: Casi di Studio

Analisi dei Requisiti, Progettazione Preliminare ed Esecutiva di Grandi Sistemi Ingegneristici: Casi di Studio Seminario di Analisi dei Requisiti, Progettazione Preliminare ed Esecutiva di Grandi Sistemi Ingegneristici: Casi di Studio Corso di Ingegneria dei Sistemi Software e dei Servizi in Rete Parte 2. Caso

Dettagli

Argomenti della presentazione:

Argomenti della presentazione: Argomenti della presentazione: VTMIS Nazionale, Sistema SafeSeaNet, Sistema AIS (Automatic Identification System), Sistema VTS (Vessel Traffic Service). 1 Cos è il VTMIS Nazionale 2 VTMIS Nazionale (Vessel

Dettagli

Presentare le operazioni militari e le capacità militari

Presentare le operazioni militari e le capacità militari Presentare le operazioni militari e le capacità militari Military PESD mission Rafforzare capacità dell Unione Europea ad agire in ambito esterno attraverso lo sviluppo delle capacità civili e militari

Dettagli

Superyacht Normativa di riferimento

Superyacht Normativa di riferimento Superyacht Normativa di riferimento Venezia 14 marzo 2008 Superyacht: Normativa di riferimento Indice Il mercato dei SY: order book, charter, costi di gestione, indotto La normativa europea La normativa

Dettagli

ISTANZA RILASCIO AUTORIZZAZIONE (1)/COMUNICAZIONE INIZIO SERVIZIO (2)/ DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

ISTANZA RILASCIO AUTORIZZAZIONE (1)/COMUNICAZIONE INIZIO SERVIZIO (2)/ DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Alla Questura/Prefettura 1 di (e-mail: ) Al Comando Generale del corpo delle capitanerie di porto Guardia Costiera 6 Reparto Sicurezza della Navigazione Via dell Arte, 16 00144 ROMA (e-mail: ufficio2.reparto6@mit.gov.it)

Dettagli

ISPS. Premessa. Premessa. dott. Massimo Vascotto massimo.vascotto@istruzione.it

ISPS. Premessa. Premessa. dott. Massimo Vascotto massimo.vascotto@istruzione.it ISPS dott. Massimo Vascotto massimo.vascotto@istruzione.it Premessa Fonte: http://www.newapocalypse.altervista.org/foto11settembre/twin_towers_explode.jpg Premessa Fonte: http://polluxe.free.fr/images/11septb.jpg

Dettagli

ANNIE WRITE SCHOOLS MSC CROCIERE

ANNIE WRITE SCHOOLS MSC CROCIERE CASE STUDY ANNIE MSC WRITE CROCIERE SCHOOLS Hogwarts La compagnia Works Magic naviga with in the Next-Generation Firewall PA-500 (24) MSC Crociere naviga per tutto l anno nel Mar Mediterraneo e offre tantissime

Dettagli

SOMALIA Un analisi sul coinvolgimento dell Italia Contesto storico e politico

SOMALIA Un analisi sul coinvolgimento dell Italia Contesto storico e politico SOMALIA Un analisi sul coinvolgimento dell Italia Contesto storico e politico La Somalia non ha avuto un vero e proprio governo nazionale per oltre venti anni, durante i quali è stata un territorio di

Dettagli

La Gestione del soccorso medico in mare. Dott. Manlio Leonardi

La Gestione del soccorso medico in mare. Dott. Manlio Leonardi La Gestione del soccorso medico in mare Dott. Manlio Leonardi Il CISOM - fondato il 24 Giugno 1970 è l articolazione dedicata alla protezione civile del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM). Assistenza

Dettagli

Il Progetto MEDUSE. Applicazioni Regolamentate di posizionamento nell ambito marittimo

Il Progetto MEDUSE. Applicazioni Regolamentate di posizionamento nell ambito marittimo Il Progetto MEDUSE Applicazioni Regolamentate di posizionamento nell ambito marittimo Introduzione al Dimostratore dell applicazione MEDUSE Applicazione Regolamentata per la Gestione di un Parco (ARGP)

Dettagli

Icosti della pirateria somala per l economia globale sono uno degli aspetti meno

Icosti della pirateria somala per l economia globale sono uno degli aspetti meno 81 Capitolo quinto IL COSTO ECONOMICO DELLA PIRATERIA SOMALA 5. IL COSTO ECONOMICO DELLA PIRATERIA SOMALA Icosti della pirateria somala per l economia globale sono uno degli aspetti meno approfonditi e

Dettagli

Conoscere ed utilizzare gli strumenti dell ILO e dell IMO sul benessere dei marittimi della pesca e del commercio (a bordo e a terra)

Conoscere ed utilizzare gli strumenti dell ILO e dell IMO sul benessere dei marittimi della pesca e del commercio (a bordo e a terra) GRUPPO DI LAVORO XXI CONGRESSO MONDIALE DELL APOSTOLATO DEL MARE Rio de Janeiro, Brasile, 29 Settembre - 5 Ottobre 2002 Conoscere ed utilizzare gli strumenti dell ILO e dell IMO sul benessere dei marittimi

Dettagli

CERTIFICATO INTERNAZIONALE DI OPERATORE DI IMBARCAZIONE DA DIPORTO

CERTIFICATO INTERNAZIONALE DI OPERATORE DI IMBARCAZIONE DA DIPORTO ICC information and syllabus CERTIFICATO INTERNAZIONALE DI OPERATORE DI IMBARCAZIONE DA DIPORTO Per la navigazione all estero il requisito della certificazione di idoneità varia a seconda dei paesi. In

Dettagli

Professionisti e specialisti per la fornitura di servizi di sicurezza Leader nella fornitura di servizi di sicurezza di massima eccellenza la S.A.S.

Professionisti e specialisti per la fornitura di servizi di sicurezza Leader nella fornitura di servizi di sicurezza di massima eccellenza la S.A.S. Professionisti e specialisti per la fornitura di servizi di sicurezza Leader nella fornitura di servizi di sicurezza di massima eccellenza la S.A.S. INVESTIGATION con sede a Dimaro (TN) è una società presente

Dettagli

Le evacuazioni di Security da aree ad alto rischio

Le evacuazioni di Security da aree ad alto rischio Convegno La gestione integrata della safety e della security aziendale e il ruolo del security manager ANMIL 22 Ottobre 2014 Bologna Penetrazione jihadista nel mondo nel 2011 In giallo evidenziati i Paesi

Dettagli

CASINA DEI CAPITANI META Gennaio 2004 CODICE ISPS. Emendamenti alla SOLAS. (Cap. V - Cap.XI - Nuovo Cap.XI -2) **********************************

CASINA DEI CAPITANI META Gennaio 2004 CODICE ISPS. Emendamenti alla SOLAS. (Cap. V - Cap.XI - Nuovo Cap.XI -2) ********************************** CASINA DEI CAPITANI META Gennaio 2004 CODICE ISPS Emendamenti alla SOLAS (Cap. V - Cap.XI - Nuovo Cap.XI -2) ********************************** Elaborazione e traduzione libera a cura di Fortunato IMPERATO

Dettagli

CAPITOLO XI-2 (Misure speciali per incrementare la sicurezza marittima)

CAPITOLO XI-2 (Misure speciali per incrementare la sicurezza marittima) CAPITOLO XI-2 (Misure speciali per incrementare la sicurezza marittima) Regola 1 Definizioni 1. Per gli scopi di questo capitolo, se non diversamente stabilito: 1 Bulk carrier identifica una porta rinfuse

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA Doc. XXIV n. 24 RISOLUZIONE DELLA 4ª COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa) d iniziativa dei senatori AMATO e PINOTTI approvata nella seduta pomeridiana del 22 giugno 2011

Dettagli

ISPS CODE. International ship and Port Facility Security Code. 04 maggio 2006 TV (CP) E. PIERAMI TV (CP) E. PIERAMI 1

ISPS CODE. International ship and Port Facility Security Code. 04 maggio 2006 TV (CP) E. PIERAMI TV (CP) E. PIERAMI 1 ISPS CODE International ship and Port Facility Security Code 04 maggio 2006 TV (CP) E. PIERAMI TV (CP) E. PIERAMI 1 SICUREZZA: SAFETY SECURITY Maritime security: combinazione di misure e risorse umane

Dettagli

Authorised Economic Operator (AEO) Sicurezza sul sistema logistico. Silvia Nakos, Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008

Authorised Economic Operator (AEO) Sicurezza sul sistema logistico. Silvia Nakos, Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 Authorised Economic Operator (AEO) Sicurezza sul sistema logistico Silvia Nakos, Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 Premessa Analisi iniziale Pre-assessment modifiche Il percorso per

Dettagli

Dispense del corso di IMPIANTI DI BORDO 2 Prof. Giovanni Carrera CAPITOLO 11

Dispense del corso di IMPIANTI DI BORDO 2 Prof. Giovanni Carrera CAPITOLO 11 Dispense del corso di IMPIANTI DI BORDO 2 Prof. Giovanni Carrera CAPITOLO 11 IL SISTEMA GMDSS Il sistema GMDSS (Global Maritime Distress and Safety System) è un sistema di comunicazioni e procedure di

Dettagli

FONTI DI FINANZIAMENTO AL TERRORISMO: LA MINACCIA SAUDITA. di Luca Fucini * * * Secondo un analisi condotta dallo Stratetic Studies Institutes dello

FONTI DI FINANZIAMENTO AL TERRORISMO: LA MINACCIA SAUDITA. di Luca Fucini * * * Secondo un analisi condotta dallo Stratetic Studies Institutes dello FONTI DI FINANZIAMENTO AL TERRORISMO: LA MINACCIA SAUDITA di Luca Fucini * * * Secondo un analisi condotta dallo Stratetic Studies Institutes dello US Army War College, le organizzazioni terroristiche

Dettagli

0,1,67(52'(//('(,75$63257, &$3,7$1(5,$',32572',/,92512 ORDINANZA N. 145_/2006

0,1,67(52'(//('(,75$63257, &$3,7$1(5,$',32572',/,92512 ORDINANZA N. 145_/2006 0,1,67(52'(//('(,7563257, &3,71(5,',32572',/,92512 ORDINANZA N. 145_/2006 9,672 il Decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2005 n.134 Regolamento recante disciplina per le navi mercantili dei

Dettagli

TSecNet. Soluzioni per la security Bologna 29 marzo 2012. Pietro Cecilia. Tecnology Security Networking

TSecNet. Soluzioni per la security Bologna 29 marzo 2012. Pietro Cecilia. Tecnology Security Networking TSecNet Tecnology Security Networking Soluzioni per la security Bologna 29 marzo 2012 Pietro Cecilia Chi Siamo - Dove Siamo TSecNet nasce per soddisfare le sempre più crescenti esigenze di sicurezza con

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT TREND NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE

PROJECT MANAGEMENT TREND NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE Minimaster in PROJECT MANAGEMENT PROJECT MANAGEMENT TREND NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE Giovanni Francesco Salamone 1 PROJECT MANAGEMENT TREND NELLE AZIENDE MANIFATTURIERE Giovanni Francesco Salamone Corso

Dettagli

Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia.

Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia. Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia. Agosto 2011 - Donne e bambini nella Bay Region, Sud Somalia, beneficiari del progetto di COOPI. Foto archivio COOPI.

Dettagli

WASS per il mercato civile SICUREZZA IN MARE

WASS per il mercato civile SICUREZZA IN MARE WASS per il mercato civile SICUREZZA IN MARE Siamo tutti legati all oceano. E quando torniamo al mare, sia per navigarci sia per guardarlo, torniamo da dove siamo venuti. John F. Kennedy incontro con

Dettagli

Prototipo di Sportello Unico Marittimo e proposte di integrazione con il PCS GAIA

Prototipo di Sportello Unico Marittimo e proposte di integrazione con il PCS GAIA Prototipo di Sportello Unico Marittimo e proposte di integrazione con il PCS GAIA Mario Mega Dirigente Autorità Portuale di Bari BARI, 28 Maggio 2014 project partners IL PROTOTIPO DI NATIONAL MARITIME

Dettagli

Gestione Globale delle Risorse Mobili

Gestione Globale delle Risorse Mobili Gestione Globale delle Risorse Mobili Localizza e Controlla con un unica Soluzione La Tecnologia Qastrack è la soluzione Qascom per la localizzazione ed il monitoraggio remoto delle risorse mobili, siano

Dettagli

La piattaforma VTMIS quale strumento integrato a supporto della catena logistica nazionale

La piattaforma VTMIS quale strumento integrato a supporto della catena logistica nazionale La piattaforma VTMIS quale strumento integrato a supporto della Genova, 17 settembre 2015 CA (CP) Piero PELLIZZARI Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Reparto VII Informatica, Sistemi

Dettagli

Master Executive in Criminologia e Sicurezza Ambientale

Master Executive in Criminologia e Sicurezza Ambientale Dipartimento di Scienze della Security, Investigazione e Intelligence Bando del Master Executive in Criminologia e Sicurezza Ambientale Direttore: Prof. MASSIMO BLANCO Coordinamento Scientifico: IRIADA

Dettagli

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno:

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Presentazione del 2 Rapporto Annuale Italian Maritime Economy Napoli, 5 giugno 2015 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli SINTESI DELLA RICERCA UN MEDITERRANEO

Dettagli

www.dirittoambiente.net

www.dirittoambiente.net I divieti della navigazione dopo la tragedia umana e marittima della Costa Concordia A cura del dott. Cristian Rovito Sottufficiale del Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera A seguito del sinistro

Dettagli

Le sfide internazionali della cooperazione civile-militare

Le sfide internazionali della cooperazione civile-militare Le sfide internazionali della cooperazione civile-militare Prof. David Alexander CESPRO - Università di Firenze Assistenza militare nei disastri: situazione generale Valori medii annuali 1999-2008 Disastri:

Dettagli

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force.

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Sicuritalia S.p.A. Utilizzata con concessione dell autore. SAP Customer Success Story Sicurezza e servizi fiduciari Sicuritalia S.p.A Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Partner Nome

Dettagli

per 3-5 giocatori da 12 anni in su

per 3-5 giocatori da 12 anni in su per 3-5 giocatori da 12 anni in su Traduzione e adattamento a cura di Gylas Versione 1.1 Maggio 2005 http:// e-mail: info@gamesbusters.com NOTA. Questa traduzione non sostituisce in alcun modo il regolamento

Dettagli

il 90% dei commerci esterni alla CE; il 40% dei commerci interni alla UE.

il 90% dei commerci esterni alla CE; il 40% dei commerci interni alla UE. GESTIONE SECURITY PORTUALE PREMESSA SCENARIO DI RIFERIMENTO I porti, spesso situati in prossimità di città, assumono un ruolo vitale nel sistema logistico di trasporto, in quanto consentono il collegamento

Dettagli

Security Convergence: lo stato dell arte dall inizio del secolo

Security Convergence: lo stato dell arte dall inizio del secolo Security Convergence: lo stato dell arte dall inizio del secolo Milano, 14 dicembre 2011 Chairman of the ASIS International Security Convergence Subcommittee Contenuto della presentazione Agenda Cosa si

Dettagli

Relazione 2015 sullo stato attuale della contraffazione nell UE

Relazione 2015 sullo stato attuale della contraffazione nell UE Relazione 2015 sullo stato attuale della contraffazione nell UE Aprile 2015 Premessa I diritti di proprietà intellettuale (DPI) contribuiscono a garantire che gli innovatori e i creatori ottengano una

Dettagli

Tavola Rotonda sui probemi attuali del diritto internazionale umanitario LE COMPAGNIE MILITARI E DI SICUREZZA PRIVATE Sanremo 6-8 Settembre 2012

Tavola Rotonda sui probemi attuali del diritto internazionale umanitario LE COMPAGNIE MILITARI E DI SICUREZZA PRIVATE Sanremo 6-8 Settembre 2012 Tavola Rotonda sui probemi attuali del diritto internazionale umanitario LE COMPAGNIE MILITARI E DI SICUREZZA PRIVATE Sanremo 6-8 Settembre 2012 Min. pl. Gianni GHISI Coordinatore Anti-Pirateria del Ministero

Dettagli

IL CLUSER MARITTIMO PORTUALE.

IL CLUSER MARITTIMO PORTUALE. IL CLUSER MARITTIMO PORTUALE. SOGGETTI E VITA DELLO SCENARIO MARITTIMO PORTUALE Di Renato Causa ATTORI DELLO SCENARIO Portuale Autorità Portuale Ormeggiatori Polizia Portuale Guardia di Finanza Dogana

Dettagli

Inserto bimestrale della rivista Regioni&Ambiente. Promosso da

Inserto bimestrale della rivista Regioni&Ambiente. Promosso da Inserto bimestrale della rivista Regioni&Ambiente Promosso da SETTEMBRE 2003 La rivista bimestrale I Porti d Italia a settembre fa scalo a Livorno, Savona, Genova. Nel primo approdo viene presentato l

Dettagli

Honeywell Safety Products. Benvenuti al HSP Preferred Partner Program

Honeywell Safety Products. Benvenuti al HSP Preferred Partner Program Honeywell Safety Products Benvenuti al HSP Preferred Partner Program Honeywell Safety Products Noi di Honeywell Safety Products ci siamo assunti l impegno costante di proteggere donne e uomini esposti

Dettagli

Middle East and North Africa Energy

Middle East and North Africa Energy Middle East and North Africa Energy Chatham House, London 25th January 2016 https://www.chathamhouse.org/conferences/middle-east-and-north-africa-energy Intervento dell AD Claudio Descalzi Signore e signori

Dettagli

CORSO BASE (1 livello)

CORSO BASE (1 livello) CORSI VELA CORSO BASE (1 livello) L'obiettivo del corso base è quello di iniziare a conoscere la barca :si imparerà a condurre un' imbarcazione nelle varie andature, bolina,traverso,lasco, poppa, tante

Dettagli

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS 1 Introduzione La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS Ioanis Tsiouras 1 (Rivista ZeroUno, in pubblicazione) I sistemi informativi con le applicazioni basate su Web

Dettagli

D U R A T A 1998-2003. D O T A Z I O N E F I N A N Z I A R I A 30 milioni di euro.

D U R A T A 1998-2003. D O T A Z I O N E F I N A N Z I A R I A 30 milioni di euro. ASIA-URBS D U R A T A 1998-2003 D O T A Z I O N E F I N A N Z I A R I A 30 milioni di euro. O B I E T T I V I Contribuire allo sviluppo socioeconomico dei paesi dell Asia, in particolare migliorando le

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA ALLA MISSIONE NATO OPERAZIONE INDUS PAKISTAN SOMMARIO

Dettagli

ACCORDO TRA IRLANDA, REGNO DEI PAESI BASSI, REGNO DI SPAGNA, REPUBBLICA ITALIANA, REPUBBLICA PORTOGHESE, REPUBBLICA FRANCESE,

ACCORDO TRA IRLANDA, REGNO DEI PAESI BASSI, REGNO DI SPAGNA, REPUBBLICA ITALIANA, REPUBBLICA PORTOGHESE, REPUBBLICA FRANCESE, ACCORDO TRA IRLANDA, REGNO DEI PAESI BASSI, REGNO DI SPAGNA, REPUBBLICA ITALIANA, REPUBBLICA PORTOGHESE, REPUBBLICA FRANCESE, E REGNO UNITO DI GRAN BRETAGNA ED IRLANDA DEL NORD CHE ISTITUISCE UN CENTRO

Dettagli

Alle Direzioni Regionali dei VVF Loro Sedi Alle Direzioni Centrali del Dipartimento Loro Sedi Agli Uffici Centrali del Dipartimento Loro Sedi

Alle Direzioni Regionali dei VVF Loro Sedi Alle Direzioni Centrali del Dipartimento Loro Sedi Agli Uffici Centrali del Dipartimento Loro Sedi MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA FORMAZIONE Alle Direzioni Regionali dei VVF Alle Direzioni Centrali del Dipartimento

Dettagli

Soluzioni innovative per la protezione delle Agenzie Bancarie

Soluzioni innovative per la protezione delle Agenzie Bancarie Soluzioni innovative per la protezione delle Agenzie Bancarie Pierfrancesco Poce IT Executive Consultant Safety & Security Leader p_poce@it.ibm.com Soluzioni, strumenti e metodologie per una nuova strategia

Dettagli

Da UK i radar per la security...

Da UK i radar per la security... Da UK i radar per la security... a colloquio con Janet Shelley, Business Development Manager di Navtech Radar Ltd. a cura di Cristina Isabella Carminati Navtech Radar è leader mondiale nello sviluppo e

Dettagli

LA PIRATERIA OGGI[1] Amm. Pierpaolo Ramoino

LA PIRATERIA OGGI[1] Amm. Pierpaolo Ramoino LA PIRATERIA OGGI[1] Amm. Pierpaolo Ramoino Definizione del problema Negli ultimi due anni non passa quasi giorno che i mezzi di comunicazione di massa non ci diano notizie di azioni piratesche ai danni

Dettagli

PORT SECURITY. Soluzioni innovative per la Sicurezza Portuale. Giovedì 5 Giugno, Civitavecchia. Ing. Alberto Sarti SVP, Finmeccanica

PORT SECURITY. Soluzioni innovative per la Sicurezza Portuale. Giovedì 5 Giugno, Civitavecchia. Ing. Alberto Sarti SVP, Finmeccanica PORT SECURITY Soluzioni innovative per la Portuale Giovedì 5 Giugno, Civitavecchia Ing. Alberto Sarti SVP, Finmeccanica Introduzione Scenario Normative internazionali Raccomandazioni Il sistema integrato

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

SECURITY & SAFETY NEI TERMINAL PASSEGGERI DEL PORTO DI GENOVA

SECURITY & SAFETY NEI TERMINAL PASSEGGERI DEL PORTO DI GENOVA SECURITY & SAFETY NEI TERMINAL PASSEGGERI DEL PORTO DI GENOVA Le norme ed i comportamenti da seguire nelle aree date in concessione alla società Stazioni Marittime s.p.a. L accesso alle aree date in concessione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Guido Andriani Indirizzo Via Veneto, 36 00053 Civitavecchia (Roma) Italia Telefono +39076624570 Cellulare

Dettagli

Securpolice Group. Sicurezza& Vigilanza Sicurezza Tecnologica Investigazioni

Securpolice Group. Sicurezza& Vigilanza Sicurezza Tecnologica Investigazioni Securpolice Group Sicurezza& Vigilanza Sicurezza Tecnologica Investigazioni CHI SIAMO Il vostro partner di fiducia per la sicurezza Attraverso il nostro network, operativo 24 ore su 24, 365 giorni l anno,

Dettagli

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM

IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 771 IL GRANDE IMBROGLIO DI MARE NOSTRUM 22 settembre 2014 INDICE 2 Introduzione Mare

Dettagli

Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment (CPFR) 1

Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment (CPFR) 1 Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment (CPFR) 1 Il Collaborative Planning, Forecasting and Replenishment (CPFR) è uno approccio di gestione a disposizione delle imprese che ha lo scopo di

Dettagli

PROGETTO SYNTHESIS SICUREZZA DELLE AREE PORTUALI ED INTERPORTUALI (JESI - 7 NOVEMBRE 2012)

PROGETTO SYNTHESIS SICUREZZA DELLE AREE PORTUALI ED INTERPORTUALI (JESI - 7 NOVEMBRE 2012) PROGETTO SYNTHESIS SICUREZZA DELLE AREE PORTUALI ED INTERPORTUALI (JESI - 7 NOVEMBRE 2012) ATTUAZIONE DELLE MISURE DI SECURITY NEL PORTO DI ANCONA La misure di security intese come le attività preventive

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO

REGOLAMENTO DI UTILIZZO REGOLAMENTO DI UTILIZZO IN VIGORE DAL 01 LUGLIO 2010 APPROVATO DA: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo di Santa Margherita Ligure SEZIONE TECNICA ORDINANZA N

Dettagli

Pagina 1 di 1 DNV GL

Pagina 1 di 1 DNV GL Pagina 1 di 1 DNV GL Operare a salvaguardia della vita, della proprietà e dell ambiente per un futuro più sicuro, più intelligente e più verde. Questo è l ambizioso obiettivo di DNV GL, una delle principali

Dettagli

XVI legislatura PIRATERIA LA NUOVA MINACCIA GLOBALE. Contributi di Istituti di ricerca specializzati

XVI legislatura PIRATERIA LA NUOVA MINACCIA GLOBALE. Contributi di Istituti di ricerca specializzati XVI legislatura PIRATERIA LA NUOVA MINACCIA GLOBALE Contributi di Istituti di ricerca specializzati n. 112 Aprile 2009 XVI legislatura PIRATERIA LA NUOVA MINACCIA GLOBALE A cura di Alessandra Poggi, del

Dettagli

Competenze chiave. OCTAGONA elabora, pianifica, attua e gestisce progetti di:

Competenze chiave. OCTAGONA elabora, pianifica, attua e gestisce progetti di: GROW IN BRAZIL WITH US Company Profile: Brazil 2012 Octagona OCTAGONA è una società di consulenza in international business specializzata nella fornitura di servizi che consentono alle aziende di avviare

Dettagli

IL TRASPORTO CONTAINER: LA SCELTA DELLE ROTTE

IL TRASPORTO CONTAINER: LA SCELTA DELLE ROTTE Società Italiana di Economia dei Trasporti e della Logistica - XIII Riunione Scientifica Messina, 16-17 giugno 2011 Working Papers SIET 2011 - ISSN 1973-3208 IL TRASPORTO CONTAINER: LA SCELTA DELLE ROTTE

Dettagli

La Nuova Venezia. Data: 08.10.11. Pagina: 19

La Nuova Venezia. Data: 08.10.11. Pagina: 19 La Nuova Venezia Data: 08.10.11 Pagina: 19 Corriere del Veneto Data: 08.10.11 Pagina: 12 Il Gazzettino Data: 09.10.11 Pagina: 19 Il Gazzettino di Venezia Data: 10.10.11 Pagina: 19 Ansa Veneto e Ansa Mare

Dettagli

XXVII Convegno Nazionale di IT Auditing, Security e Governance Innovazione e Regole: Alleati o Antagonisti?

XXVII Convegno Nazionale di IT Auditing, Security e Governance Innovazione e Regole: Alleati o Antagonisti? XXVII Convegno Nazionale di IT Auditing, Security e Governance Innovazione e Regole: Alleati o Antagonisti? L innovazione applicata ai controlli: il caso della cybersecurity Tommaso Stranieri Partner di

Dettagli

Antonio Bellesi, Renato Roffi La sicurezza della navigazione nei suoi aspetti normativi, ambientali ed applicativi

Antonio Bellesi, Renato Roffi La sicurezza della navigazione nei suoi aspetti normativi, ambientali ed applicativi A12 394 Antonio Bellesi, Renato Roffi La sicurezza della navigazione nei suoi aspetti normativi, ambientali ed applicativi La disciplina della safety e della security nonché il ruolo del R.I.Na. S.p.A.

Dettagli

Ref. T2-MSS/2.11.1 MSC.1/Circ 1192 30 maggio 2006 GUIDA ALL AUTO-VALUTAZIONE VOLONTARIA DA PARTE DEI GOVERNI CONTRAENTI E DEI PORT FACILITY

Ref. T2-MSS/2.11.1 MSC.1/Circ 1192 30 maggio 2006 GUIDA ALL AUTO-VALUTAZIONE VOLONTARIA DA PARTE DEI GOVERNI CONTRAENTI E DEI PORT FACILITY Ref. T2-MSS/2.11.1 MSC.1/Circ 1192 30 maggio 2006 GUIDA ALL AUTO-VALUTAZIONE VOLONTARIA DA PARTE DEI GOVERNI CONTRAENTI E DEI PORT FACILITY 1. Il Comitato per la Sicurezza Marittima (il Comitato), durante

Dettagli

VECTOR SPA INTERNATIONAL FORWARDERS

VECTOR SPA INTERNATIONAL FORWARDERS VECTOR SPA INTERNATIONAL FORWARDERS CHI SIAMO??? La Vector viene fondata nel 1978 con sede a Busto Arsizio e già dopo due anni, nel 1980, ottiene la licenza I.A.T.A. Nel 1990 l azienda sviluppa il nuovo

Dettagli

fonte: http://burc.regione.campania.it Allegato 1 Riepilogo Qualificazioni Professionali Repertorio Settore Economico Professionale TRASPORTI

fonte: http://burc.regione.campania.it Allegato 1 Riepilogo Qualificazioni Professionali Repertorio Settore Economico Professionale TRASPORTI Allegato 1 Riepilogo Qualificazioni Professionali Repertorio Settore Economico Professionale TRASPORTI 1 Tecnico di spedizione, trasporti e logistica 2. Tecnico spedizioniere 3. Marinaio di porto addetto

Dettagli

PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO SESTA EDIZIONE

PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO SESTA EDIZIONE PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO SESTA EDIZIONE Maestrale: il vento dalla scuola al lavoro! Definizione delle competenze di uscita del percorso e macro progettazione dei contenuti 1) OBIETTIVI Il percorso

Dettagli

RUOLO E COMPITI DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI ANCONA NEL MUTATO ASSETTO NORMATIVO-ISTITUZIONALE

RUOLO E COMPITI DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI ANCONA NEL MUTATO ASSETTO NORMATIVO-ISTITUZIONALE RUOLO E COMPITI DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI ANCONA NEL MUTATO ASSETTO NORMATIVO-ISTITUZIONALE CV Agostino Izzo Comandante il Porto di Ancona E un fatto oltremodo noto che nel corso degli ultimi anni

Dettagli

La reputazione aziendale è frutto di duro lavoro. Non rischiate di rovinarla a causa di una cattiva gestione della supply chain.

La reputazione aziendale è frutto di duro lavoro. Non rischiate di rovinarla a causa di una cattiva gestione della supply chain. Supply Chain Management La reputazione aziendale è frutto di duro lavoro. Non rischiate di rovinarla a causa di una cattiva gestione della supply chain. Soluzioni e applicazioni di BSI per gestire e mitigare

Dettagli

Mediterraneo: possibili scenari futuri. Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C.

Mediterraneo: possibili scenari futuri. Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C. Mediterraneo: possibili scenari futuri Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C. L evoluzione dei traffici marittimi nell area del Mediterraneo in relazione allo scenario mondiale Genova, 6 Novembre 2009

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

*** NORMATTIVA - Stampa ***

*** NORMATTIVA - Stampa *** *** NORMATTIVA - Stampa *** Pagina 1 di 6 DECRETO 10 maggio 2005, n. 121 Regolamento recante l'istituzione e la disciplina dei titoli professionali del. Vigente al: 16-7-2015 IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti *oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti significa soprattutto un supporto professionale concreto!

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

CATALOGO PROVINCIALE DI MODULI FORMATIVI PROFESSIONALIZZANTI E SERVIZI ACCESSIBILI TRAMITE VOUCHER

CATALOGO PROVINCIALE DI MODULI FORMATIVI PROFESSIONALIZZANTI E SERVIZI ACCESSIBILI TRAMITE VOUCHER CATALOGO PROVINCIALE DI MODULI FORMATIVI PROFESSIONALIZZANTI E SERVIZI ACCESSIBILI TRAMITE VOUCHER Area SICUREZZA A Corso di base per lo svolgimento della funzione di RSPP ASPP B ATECO 6 - Settore Marittimo

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome: Gabriele Carrozza Data e luogo di Nascita: 25 Agosto 1983 - Taurianova (RC) Residenza: Via Giacomo Leopardi, 6 43040 Varano de Melegari (PR) Italia Stato civile:

Dettagli

Cyber Security: una sfida non più rimandabile anche per l industria italiana

Cyber Security: una sfida non più rimandabile anche per l industria italiana Giornata di Studio ospitata da Cyber Security: una sfida non più rimandabile anche per l industria italiana Giovedì 12 novembre 2015 Saipem III Palazzo Uffici Sala Blu (FUP) Viale De Gasperi 16 - San Donato

Dettagli

ATTIVITÀ DI INDAGINE SUL FENOMENO DELLA CONTRAFFAZIONE

ATTIVITÀ DI INDAGINE SUL FENOMENO DELLA CONTRAFFAZIONE ATTIVITÀ DI INDAGINE SUL FENOMENO DELLA CONTRAFFAZIONE IMPRESE E CONSUMATORI FOCUS CALZATURE E OCCHIALI SINTESI La Direzione Generale per la lotta alla contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi

Dettagli

Glossario servizi di Sicurezza Informatica offerti

Glossario servizi di Sicurezza Informatica offerti Glossario servizi di Sicurezza Informatica offerti Copyright LaPSIX 2007 Glossario servizi offerti di sicurezza Informatica SINGLE SIGN-ON Il Single Sign-On prevede che la parte client di un sistema venga

Dettagli

DAI CONFINI ALLA GLOBALIZZAZIONE: LA GUARDIA DI FINANZA A TUTELA DELLA SICUREZZA ECONOMICO FINANZIARIA.

DAI CONFINI ALLA GLOBALIZZAZIONE: LA GUARDIA DI FINANZA A TUTELA DELLA SICUREZZA ECONOMICO FINANZIARIA. CENTRO ALTI STUDI PER LA DIFESA Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze 31 Corso di Cooperazione Civile Militare (COCIM) DAI CONFINI ALLA GLOBALIZZAZIONE: LA GUARDIA DI FINANZA A TUTELA DELLA SICUREZZA

Dettagli

Polizia di prossimità ed agenti di quartiere

Polizia di prossimità ed agenti di quartiere Lugano, 22/08/2007 Polizia di prossimità ed agenti di quartiere Concetto operativo Avv. R. Torrente Comandante Polizia Città di Lugano Cdo Polizia Città di Lugano 1 A. NOZIONI DI BASE B. GLI STRUMENTI

Dettagli