WORLD GDP & POPULATION

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WORLD GDP & POPULATION"

Transcript

1 GLOBAL GDP-POPULATION OUTLOOK WORLD GDP & POPULATION GDP as a % GDP y/y IMF 2015 IMF 2015 IMF 2016 Population GDP Unemployment (Bln $) of total % Growth CPI y/y GDP y/y GDP y/y (Million) Pro-Capita ($) % rate Main World 71, % % 3.8% 7,176 9,969 - USA 17, % 2.3% 0.1% 2.5% 3.0% , % Euro-Zone 13, % 1.2% 0.1% 1.5% 1.7% , % Japan 4, % 0.7% 1.0% 0.8% 1.2% , % Germany 3, % 1.6% 0.2% 1.6% 1.7% 81 47, % China 10, % 7.0% 1.2% 6.8% 6.3% 1,356 7, % UK 2, % 2.6% 0.1% 2.4% 2.2% 64 46, % France 2, % 1.0% 0.1% 1.2% 1.5% 66 42, % Italy 2, % 0.5% 0.0% 0.7% 1.2% 62 34, % Canada 1, % 0.5% 0.9% 1.5% 2.1% 35 51, % Spain 1, % 3.1% -0.7% 3.1% 2.5% 48 29, % Russia 1, % -4.6% 17.9% -3.4% 0.2% , % Brazil 2, % -1.6% 7.8% -1.5% 0.7% , % Korea 1, % 2.2% 1.5% 3.3% 3.5% 49 28, % India 2, % 5.3% 6.1% 7.5% 7.5% 1,236 1, % Mexico 1, % 2.5% 3.2% 2.4% 3.0% , % Australia 1, % 2.3% 2.0% 2.8% 3.2% 23 64, % Netherlands % 2.0% -0.1% 1.6% 1.6% 17 51, % Belgium % 1.3% 0.1% 1.3% 1.5% 10 51, % Switzerland % 1.1% -1.2% 0.8% 1.2% 8 85, % Turkey % 1.5% 6.6% 3.1% 3.6% 82 9, % Sweden % 3.0% 0.2% 2.7% 2.8% 10 58, % Taiwan % 0.5% 0.7% 3.8% 4.1% 23 15, % Saudi Arabia % 3.8% 2.0% 2.8% 2.4% 30 24, % Austria % 0.4% 1.1% 0.9% 1.6% 8 53, % Poland % 3.3% -0.8% 3.5% 3.5% 38 14, % Norway % 1.5% 2.3% 1.0% 1.5% 5 97, % Indonesia % 4.7% 6.8% 5.2% 5.5% 254 3, % Denmark % 1.5% 0.8% 1.6% 2.0% 6 61, % SouthAfrica % 2.1% 4.5% 2.0% 2.1% 48 7, % Greece % 1.4% -0.3% 0.0% 2.0% 11 22, % Ireland % 6.5% 0.2% 3.9% 3.3% 5 50, % Iran % 6.4% 16.5% 0.6% 1.3% #N/A Invalid Security #VALORE! #VALORE! Finland % -0.2% 0.6% 0.8% 1.4% 5 51, % Portugal % 1.5% 0.6% 1.6% 1.5% 11 21, % Argentina % 1.1% 18.6% -0.3% 0.1% 43 12, % Hong Kong % 2.8% 3.2% 2.8% 3.1% 7 40, % Thailand % 2.8% 0.3% 3.7% 4.0% 68 5, % UAE % 4.6% 2.1% 3.2% 3.2% 0 7,928, % Venezuela % -2.3% 96.8% -7.0% -4.0% 29 17, % Malaysia % 4.9% 2.7% 4.8% 4.9% 30 10, % Czech Republic % 4.0% -0.1% 2.5% 2.7% 11 19, % Israel % 1.9% -0.2% 3.5% 3.3% 8 38, % Colombia % 2.8% 3.4% 3.4% 3.7% 46 8, % Pakistan % 4.1% 4.7% 4.3% 4.7% 196 1, % Singapore % 1.8% 0.0% 3.0% 3.0% 6 55, % Chile % 2.4% 3.0% 2.7% 3.3% 17 14, % Hungary % 2.7% 0.0% 2.7% 2.3% 10 13, % New Zealand % 2.6% 0.8% 2.9% 2.7% 4 42, % Philippines % 5.2% 2.1% 6.7% 6.3% 108 2, % Fonte: IMF World Economic Outlook database aprile 2015 (in grassetto update luglio 2015), Banca Mondiale. 4

2 LA SETTIMANA MACRO ECONOMICA: DATI DIFFUSI Paese Giorno Ora Dato Periodo Rif Precedente Attuale USA 11-ago Produttività Q2 Q/Q USA 11-ago Costo unità di lavoro Q2 Q/Q USA 11-ago Inventario all'ingrosso giu USA 12-ago Deficit pubblico mensile lug -94.6B USA 13-ago Prezzi all'import lug M/M USA 13-ago Prezzi all'import lug A/A USA 13-ago Vendite al dettaglio lug USA 13-ago Vendite al dettaglio "core" lug USA 13-ago Inventario imprese giu USA 14-ago Produzione industriale lug USA 14-ago Utilizzo impianti industriali lug USA 14-ago Fiducia consumatori (Michigan) ago EURO 12-ago Prod. industriale Zona Euro giu M/M EURO 12-ago Prod. industriale Zona Euro giu Y/Y EURO 14-ago Prezzi al consumo Zona Euro ago M/M EURO 14-ago Prezzi al consumo Zona Euro ago Y/Y EURO 14-ago PIL Zona Euro Q2 Q/Q EURO 14-ago PIL Zona Euro Q2 Y/Y GER 11-ago Indice di fiducia Zew expectations ago GER 13-ago Prezzi al consumo ago M/M GER 13-ago Prezzi al consumo ago Y/Y GER 14-ago PIL destag. Q2 Q/Q GER 14-ago PIL wda Q2 Y/Y UK 12-ago Salari medi settimanali giu Y/Y UK 12-ago Disoccupazione ILO giu INDIA 10-ago - Esportazioni lug Y/Y INDIA 10-ago - Importazioni lug Y/Y INDIA 12-ago Produzione industriale lug Y/Y INDIA 14-ago Wholesale Price Index lug Y/Y ,0 JAP 10-ago Partite correnti totali giu 1, JAP 10-ago Partite correnti - rettifica giu 1, JAP 10-ago Bilancia commerciale giu JAP 12-ago Prezzi beni corporate lug M/M JAP 12-ago Prezzi beni corporate lug Y/Y JAP 12-ago Produzione industriale lug M/M JAP 12-ago Produzione industriale lug Y/Y JAP 13-ago Ordini macchinari giu M/M JAP 13-ago Ordini macchinari giu Y/Y CHINA 10-ago - M2 lug Y/Y CHINA 12-ago Produzione industriale lug Y/Y CHINA 12-ago Vendite al dettaglio lug Y/Y CHINA 12-ago Investimenti attivi fissi YTD lug Y/Y Legenda: Y/Y = anno su anno, M/M = mese su mese, Q/Q = trimestre su trimestre, K = migliaia, M = milioni, B = miliardi, r = dato rivisto, P = dato preliminare, F = dato finale 5

3 LA SETTIMANA MACRO ECONOMICA USA MACRO INDICATORS GDP PERSONAL SPENDING & INCOME LABOR MARKET GDP (in Bln $) at current dollars 17,841 Personal Spending curr.$ (Bln $) 12,255 Unemployment Rate % (U3) 5.3% GDP (in Bln $) at constant dollars 16,270 m/m% 0.2% Unemployed (K) 8,266 GDP q/q%annualized 2.3% y/y% 3.2% US Labor Force Participation Rate % 62.6% GDP y/y% 2.3% Personal Spending constant$ (Bln $) 11,176 Employment-Population-Ratio % 59.3% GDP % Deflator q/q%ann. 2.0% m/m% 0.0% Persons who currently want a job 6,135 GDP % Deflator y/y% 1.0% y/y% 2.9% Part-timers for economic reasons (K) 6,325 Consumer Spending (Bln $) 11,162 PCE Deflator m/m% 0.2% US Unemployment Duration 27 Weeks 26.9% Cons.Spending/GDP% 68.6% PCE Deflator y/y% 0.3% Underemployment-rate (U6) 10.4% Consumer Spending q/q%ann. 2.9% PCE Deflator-Core m/m% 0.2% Jobless Claims (K) 274 Gross Fixed Investments (Bln $) 2,833 PCE Deflator-Core y/y% 1.3% Continuing Claims (K) 2,273 Gross Fixed Investments/GDP% 17.4% Personal Income curr.$ (Bln $) 15,287 Employed (K) 148,840 Gross Fixed Investments q/q%ann. 0.3% m/m% 0.4% Non-farm payrolls (K) 215 Fixed Investments q/q%ann. 0.8% y/y% 4.1% Manufacturing payrolls (K) 15 Non-residential Construc q/q%ann. -0.6% Disposable Income constant$ (Bln $)12,177 Average hourly earnings m/m% 0.2% Structures q/q%ann. -1.6% m/m% 0.5% Average hourly earnings y/y% 2.1% Equipment & Software q/q%ann. 4.1% y/y% 3.0% Federal Minimum Wage in $ per hour 7.25 Residential Construc q/q%ann. 6.6% Personal Saving (Bln $) 646 Productivity y/y% 0.3% Government Spending q/q%ann. 0.8% Saving Rate % 4.8% Unit Labor Costs y/y% 2.1% Net Exports (Bln $) -536 INDUSTRIAL HOUSING MARKET Exports q/q%ann. 5.3% Industrial Production m/m% 0.6% Housing-starts (K) 1,174 Imports q/q%ann. 3.5% Industrial Production y/y% 1.3% y/y% 26.5% Net Exports Contribution GDP%Growth0.13% Industrial Capacity Utilization % 78.0% Building-permits (K) 1,337 Change in Inventories (Bln $) Manufacturing m/m% 0.8% Existing-home-sales (K) 5,490 Inventories Contribution GDP%Growth-0.08% Manufacturing y/y% 1.5% y/y% 9.6% Corporate Profits (Bln $) 2,013 Mining m/m% 0.2% New-home-sales (K) 482 q/q% -5.8% Utilities m/m% -1.0% y/y% 18.1% y/y% 4.6% Factory Orders m/m% 1.8% New Home Inventory (000k) 215 Capex/GDP% 6.7% Factory Orders y/y% -6.2% Construction Spending (Bln $) 1,065 Real GDP Pro-Capita 51,022 Durable Goods Orders m/m% 3.4% y/y% 12.0% Nominal GDP Pro-Capita 55,945 Durable Goods Orders Ex-transp m/m%0.6% Construction Spending/GDP% 6.0% GOVERNMENT DEFICIT & DEBT Durable Goods Orders y/y% -0.8% Homebuyer Affordability 153 Fiscal-Balance yearly (Bln $) -483 Ism-Manufacturing Y-Mortgage Rate % 3.9% Fiscal-Balance/GDP% -2.40% Book to Bill Ratio (Semiconductors) 0.98 Delinquencies as a % of Tot Loans 5.3% Fiscal-Balance/GDP% (IMF) % Chicago PMI 54.7 Foreclosures as a % of Tot Loans 2.1% US Total Public Debt Outstanding (Bln $) 18,151 Philadelphia FED 5.7 S&P/CaseShiller Composite-20 y/y% 4.94% Government-Debt/GDP% 101.7% Empire Manufacturing NY 3.9 PRICES Government-Debt/GDP% (IMF) % Richmond Manufacturing 13.0 CPI m/m% 0.30% CURRENT ACCOUNT & TRADE BALANCE RETAIL SALES & SERVICES CPI y/y% 0.10% Current-Account last quarter (Bln $) Retail Sales m/m% 0.6% CPI ex-food & energy m/m% 0.20% Current-Account/GDP% -2.30% Retail Sales y/y% 2.4% CPI ex-food & energy y/y% 1.80% Current-Account/GDP % (IMF) % Retail Sales ex-auto m/m% 0.0 PPI Final Demand m/m% 0.20% Trade Balance yearly (Bln $) Retail Sales ex-auto y/y% 0.0 PPI Final Demand y/y% -0.80% Trade Balance last month (Bln $) Ism Non-Manufacturing 60.3 PPI Final Dem. Ex-food-&-ener. y/y% 0.60% with China monthly (Bln $) Consumer Confidence (Michigan) 92.9 PPI m/m% (OLD) -0.10% with Euro monthly (Bln $) Consumer Confidence (C.Board) 90.9 PPI y/y% (OLD) -2.60% with UK monthly (Bln $) -0.2 LEADING INDICATORS PPI Intermediate-Goods y/y% -6.60% with Japan monthly (Bln $) -5.2 Leading Index m/m% 0.6% PPI Crude-Goods y/y% % Exports m/m% -0.1% Leading Index y/y% 5.5% Prezzi all'import y/y% % Exports y/y% -3.6% Coincident Index m/m% 0.2% Prezzi all'export y/y% -6.10% Imports m/m% 1.2% Lagging Index m/m% 0.7% Faofoodi Index Imports y/y% -2.3% Coincident/Lagging Ratio 95.7 Faofoodi Index m/m% -1.04% INVENTORIES MONEY SUPPLY Faofoodi Index y/y% % Busness Inventories (Bln $) 1,812 Money Supply (Bln $) M2 12,076 FEDERAL-RESERVE Business Inventories m/m% 0.8% Money Supply m/m% 8.0% FED-Funds-rate % 0.25% Business Inventories y/y% 3.0% Money Supply y/y% 5.7% Discount Rate % 0.75% Inventory/Sales Ratio 1.37 Consumer credit monthly (Bln $) FED Total Assets (Bln $) 4,489 Wholesale Invenories m/m% 0.9% Consumer credit outstanding (Bln $) FED Treasuries (Bln $) 2,462 Wholesale Invenories y/y% 5.4% Home mortgage outstanding (Bln $) Foreign purchases of $ Assets (Bln $) 93.0 USA: la produttività procede in modo lento Nel Q la produttività, una misura che esprime il rapporto tra l output prodotto per le ore lavorate, ha riportato un incremento di +1,3% q/q-annualizzato, a fronte di un dato stimato di +1,6% q/q-ann. ma col dato del Q rivisto da -3,1% a -1,1% q/q-ann. Ma il popolo americano, nel complesso procede con una crescita della produttività bassa. Su base annua la produttività infatti si è portata da +0,6% y/y a +0,3% y/y. Sono lontani i tempi in cui la 6

4 produttività cresceva ai ritmi del 5-percento su base annua. L indicatore degli unit-labor-costs, invece, che esprime il rapporto tra i compensi lavorativi e l output prodotto, si sono mossi al ritmo di +0,5% q/q-ann., al di sopra dello 0,0% q/q-ann. atteso ma col dato del Q rivisto da +6,7% a +2,3% q/q-ann. Gli unit-labor-costs su base annua hanno accelerato da +1,1% y/y a +2,1% y/y. La storia sottostante è che la crescita della produttività resta ancora storicamente molto debole, ha commentato Jim O Sullivan, chief-us-economist alla High Frequency Economics in Valhalla, nello stato di New York. Lo stesso ex governatore centrale della Federal Reserve, Alan Greenspan in settimana ha dichiarato che la bassa produttività costituisce un serio problema per la nazione americana. USA: produttività a +0,3% y/y nel Q USA: unit-labor-costs a +2,1% y/y nel Q USA: fiscal-deficit a -149,18 Bln $ in luglio In luglio il government-deficit americano è stato pari a -149,18 Bln $. Esso è più elevato di quello di -94,62 Bln $ emerso a luglio Le entrate sono aumentate di +5,1% y/y a 225,49 Bln $ e la spesa governativa di +21,2% y/y a 374,68 Bln $. Dall inizio dell anno fiscale il government-deficit ammonta a -465,53 Bln $, muovendosi agli stessi livelli dell anno scorso, a fronte di un gettito fiscale da 2,67 trillion $ e di una spesa pubblica da 3,13 trillion $. Il debito pubblico americano è quantificato nella misura di 18,15 trillion $. 7

5 USA: governmentdebt a 18,15 trillion $ USA: le vendite al dettaglio avanzano in luglio In luglio le vendite al dettaglio sono aumentate di +0,6% m/m, risultando in linea con le stime, ma col dato di giugno rivisitato al rialzo da -0,3% m/m a 0,0% m/m. Su base annua le retail-sales, senza gli aggiustamenti stagionali, hanno rallentato da +3,3% y/y a +2,9% y/y. Escludendo le auto le vendite sono aumentate di +0,4% m/m, in linea con le stime, e col dato di giugno rivisto da - 0,1% m/m a +0,4% m/m. Dallo spaccato si evince che ad essere strutturalmente in caduta siano le vendite del comparto carburanti, a -14,6% y/y. In negativo sono anche le vendite di componenti elettronici a -2,9% y/y, nonché le vendite della voce department-store a -1,1% y/y. Positive le vendite di auto a +7,2% y/y, di mobili a +6,6% y/y, di sporting-goods a +7,7% y/y e dell eating- &-drinking a +9,8% y/y. Il consumatore è in buona forma, ha commentato brevemente Brian Jones, senior-us-economist alla Societè Generale in New York. USA: retail-sales a +2,9% y/y USA: import-prices in doppia cifra negativa In luglio i prezzi all import americani hanno fatto segnare una caduta di -0,9% m/m, a fronte di un dato precedente ritoccato da -0,1% m/m a 0,0% m/m, e di un dato atteso di -1,2% m/m. I prezzi all import su base annua sono passati da -9,9% y/y (dato rivisto da -10,0% y/y) a -10,4% y/y, valore questo collocatosi al di sotto di quello previsto dagli analisti di -10,7% y/y. I prezzi all export, anch essi hanno arretrato, facendo registrare un -0,2% m/m ed un -6,1% y/y 8

6 USA: import-prices a -10,4% y/y USA: le scorte societarie crescono a fine secondo trimestre Le scorte societarie negli Stati Uniti hanno riportato un incremento di +0,8% m/m, dato risultato superiore al +0,3% m/m stimato e precedente. Le business-inventories si muovono al ritmo di crescita di +3,0% y/y. Il tutto si incrocia con vendite societarie che scandiscono un passo di +0,2% m/m e di -2,5% y/y, per un ratio di tipo inventory/sales in lieve deterioramento da 1,36 volte a 1,37 volte. USA: businessinventories a +3,0% y/y 9

7 USA: i prezzi alla prdouzione restano in serie negativa In luglio i prezzi alla produzione americani hanno prodotto il terzo incremento consecutivo in sequenza, attestandosi a +0,2% m/m, dopo il +0,4% m/m di giugno e a fronte del +0,1% m/m atteso. Su base annua il PPI-final-demand non è riuscito ad emergere, però, proseguendo in negativo da -0,7% y/y a -0,8% y/y, a fronte di un dato atteso di -0,9% y/y. USA: PPI-finaldemand a -0,8% y/y USA: la produzione industriale risale a luglio Nel mese di luglio la produzione industriale americana ha messo a segno un dato di +0,6% m/m, che ha battuto le stime degli analisti di +0,3% m/m. Ma il dato di giugno è stato rivisto al ribasso da +0,3% m/m a +0,1% m/m, così che l industrial-production prosegua lentamente all ingresso del terzo trimestre, con un +1,3% y/y. La parte core della produzione industriale, il manufacturing, ha girato a +0,8% m/m, a fronte di una stima da parte della comunità finanziaria di +0,4% m/m, ma anche in questo caso il valore relativo al mese di giugno è stato rivisto in basso da 0,0% m/m a -0,3% m/m. Il manufacturing fa segnare su base annua un +1,5% y/y. La voce motor-vehicleparts ha riportato un +10,6% m/m, il valore più elevato dal Il consumatore è in una forma migliore, cosa che è ora riflessa nell output manifatturiero, ha detto Drew Matus, chief-useconomist allla UBS Securities LLC. La capacità industriale utilizzata di giugno è stata rivista da 78,4% a 77,7%, per poi allinearsi in luglio alle stime di 78,0%. 10

8 USA: industrialproduction a +1,3% y/y USA: industrialcapacity-utilization a 78,0% USA: fiducia-michigan a 92,9 punti L indicatore di fiducia dei consumatori redatto dall Università del Michigan, ha arretrato da 93,1 punti a 92,9 punti, collocandosi al di sotto dei 93,5 punti attesi dagli analisti. Il consumatore tutto sommato procede in modo rinfrancato nel suo approccio al consumo. Gli indicatori di consumerconfidence si collocano infatti in zone alquanto elevate nel macro-trend. 11

9 EURO-ZONE GDP MEMBER-STATES FISCAL BALANCE/GDP% MEMBER-STATES INDUSTRIAL-PROD. y/y% GDP at Current (Bln ) 10,162 Germany 0.7% Germany 1.2% GDP at current $ (Bln $) 11,281 France -4.0% France 0.5% GDP at constant (Bln ) 9,692 Italy -3.0% Italy -0.3% GDP at constant $ (Bln $) 10,759 Spain -5.8% Spain 4.7% GDP q/q% 0.3% Netherlands -2.3% Netherlands -2.4% GDP y/y% 1.2% Belgium -3.2% Belgium 0.5% Household Consumption q/q% 0.5% Austria -2.4% Austria 1.7% Household Consumption y/y% 1.7% Portugal -4.5% Portugal 2.0% Domestic Demand q/q% -2.4% Ireland -4.1% Greece -4.6% Domestic Demand y/y% 1.4% Greece -3.5% Ireland 27.6% Fixed Investment q/q% 0.8% MEMBER-STATES GOVT-DEBT/GDP% MEMBER-STATES RETAIL SALES y/y% Fixed Investment y/y% 0.8% Germany 74.4% Germany 0.5% Government Spending q/q% 0.6% France 97.5% France 1.4% Government Spending y/y% 1.1% Italy 135.1% Italy 2.2% Exports q/q% 0.6% Spain 98.0% Spain 2.2% Exports y/y% 4.2% Netherlands 68.9% Netherlands 3.4% Imports q/q% 1.2% Belgium 111.0% Belgium 1.6% Imports y/y% 5.1% Austria 84.9% Austria 1.0% MEMBER-STATES GDP Portugal 129.6% Portugal 2.4% Germany Nominal-GDP (Bln ) 2,929 Ireland 109.7% Greece 4.2% Germany GDP q/q% 0.4% Greece 168.8% Ireland 5.7% Germany GDP y/y% 1.6% PRICES LABOR MARKET France Nominal-GDP (Bln ) 2,144 CPI m/m% -0.6% Unemployment Rate % 11.1% France GDP q/q% 0.0% CPI y/y% 0.2% Labour Costs q/q% -9.5% France GDP y/y% 1.0% CPI-Core y/y% 1.0% Labour Costs y/y% 2.2% Italy Nominal-GDP (Bln ) 1,618 CPI-Estimated y/y% 0.2% MEMBER-STATES UNEMPLOYMENT RATE Italy GDP q/q% 0.2% PPI m/m% -0.1% Germany 4.7% Italy GDP y/y% 0.5% PPI y/y% -2.2% France 10.2% Spain Nominal-GDP (Bln ) 1,067 MEMBER-STATES CPI Y/Y% Italy 12.7% Spain q/q% 1.0% Germany 0.1% Spain 22.5% Spain y/y% 3.1% France 0.2% Netherlands 6.9% Netherlands Nominal-GDP (Bln ) 666 Italy 0.3% Belgium 8.6% Netherlands q/q% 0.1% Spain 0.0% Austria 6.0% Netherlands y/y% 2.0% Netherlands 0.8% Portugal 12.4% Belgium Nominal-GDP (Bln ) 403 Belgium 0.9% Greece 25.0% Belgium q/q% 0.4% Austria 1.1% Ireland 9.7% Belgium y/y% 1.3% Portugal 0.7% CONFIDENCE Austria Nominal-GDP (Bln ) 333 Greece -1.3% Economic Confidence Austria q/q% 0.1% Ireland 0.2% ZEW-expectations Austria y/y% 0.6% INDUSTRIAL IFO (Business Confidence) Portugal Nominal-GDP (Bln ) 174 Industrial Production m/m% -0.4% CURRENT ACCOUNT & TRADE BALANCE Portugal q/q% 0.4% Industrial Production y/y% 1.2% Trade Balance Monthly (Bln ) Portugal y/y% 1.5% Capacity Utilization % 81.1% EuroZone Curr Accnt Monthly (Bln ) 3.41 Ireland Nominal-GDP (Bln ) - Capital Goods Prod. m/m% -1.8% Current-Account/GDP% (IMF) % Ireland q/q% 1.4% Capital Goods Prod. y/y% 1.7% MONEY SUPPLY & CREDITS Ireland y/y% 6.1% Intermediate Goods Prod. m/m% -0.5% M1 y/y 11.8% Greece Nominal-GDP (Bln ) - Intermediate Goods Prod. y/y% 0.2% M2 y/y 5.3% Greece q/q% 0.8% Construction Output q/q% 0.3% M3 y/y 5.0% Greece y/y% 1.4% Construction Output y/y% 0.3% Private Sector Loans (Bln eur) 10,590 GOVERNMENT DEFICIT & DEBT PMI-Manufacturing Private Sector Loans y/y 0.6% Fiscal-Balance yearly (Bln ) -246 RETAIL SALES & SERVICES ECB Fiscal-Balance/GDP % -2.40% Retail Sales m/m% -0.6% ECB Main Refinancing Rate % 0.05% Fiscal-Balance/GDP % (IMF) % Retail Sales y/y% 1.2% ECB Deposit Facility Rate % -0.20% Government-Debt (Bln ) 9,278 EU 27 New Car Reg. last-m (K) 1,364 ECB Total Assets (Bln ) 2,537 Government-Debt/GDP % 92.00% EU 27 New Car Registration y/y% 14.6% ECB Excess Liquidity (Bln ) Government-Debt/GDP % (IMF) % Euro-Zone New Car Reg. y/y% 14.6% MROs (Bln ) 82,449.0 PMI-Services SMP (Bln ) GERMANY: lo ZEW si muove a corrente alternata MACRO INDICATORS In agosto lo ZEW, un indicatore di investor-confidence tedesco si è mosso in modo contrastato. Lo ZEW-situazione-corrente è migliorato da 63,9 punti a 65,7 punti, dato questo al di sopra dell atteso di 64,2 punti. Lo ZEW-aspettative si è, invece, deteriorato da 29,7 punti a 25,0 punti, figurando al di sotto del dato di 31,9 punti ipotizzato in via medio-mediana dagli analisti. Da un lato, il problema greco è alle spalle, cosa che dovrebbe favorire i mercati; dall altro lato, in agosto abbiamo avuto più focus sulle commodities e sulla Cina, con queste problematiche che hanno 12

10 generato un po di nuova incertezza nel mercato, ha affermato Anatoli Annenkov, senioreconomist alla Societè Generale SA in Londra. GERMANY: ZEWcurrent-situation a 65,7 punti GERMANY: ZEWexpectations a 25,0 punti EURO: la produzione industriale europea chiude il Q2 sotto tono In giugno la produzione industriale europea ha riportato una contrazione sequenziale, la seconda consecutiva, di -0,4% m/m, che segue dunque al -0,2% m/m di maggio, dato rivisto al rialzo da - 0,4% m/m. Comprendendo la revisione e considerando che gli analisti si attendevano per giugno una variazione di -0,1% m/m, tutto sommato il dato si è rivelato piuttosto vicino a quello stimato. Il tutto si è tradotto in un rallentamento dell industrial-production da +1,6% y/y a +1,2% y/y, dato questo al di sotto di quello stimato di +1,7% y/y. La produzione industriale della Germania ha girato a -0,9% m/m, retrocedendo su base annua da +2,5% y/y a +1,2% y/y. In Francia la produzione industriale si è contratta di -0,2% m/m, passando da +2,6% y/y a +0,5% y/y. In Italia, dopo il +0,9% m/m di maggio, la produzione industriale si è contratta di -1,1% m/m, passando da +3,1% y/y a -0,3% y/y. In Spagna l industrial-production è risultata in rialzo di +0,6% m/m, accelerando da +2,9% y/y a +4,7% y/y. EURO: industrialproduction a +1,2% y/y 13

11 EURO: il prodotto interno lordo cresce anche nel secondo trimestre del 2015 Nel Q il prodotto interno lordo europeo è cresciuto di +0,3% q/q, a fronte di un dato stimato e precedente di +0,4% q/q. Trattasi del nono dato positivo consecutivo. Su base annua il GDP ha accelerato da +1,0% y/y a +1,2% y/y, dato collocatosi poco al di sotto del +1,3% y/y stimato dagli analisti. Il GDP della Germania ha messo a segno un rialzo di +0,4% q/q, per un accelerazione su base annua da +1,1% y/y a +1,6% y/y. Il GDP della Francia invece è risultato in stallo sequenziale a 0,0% q/q ed a +1,0% y/y. Il PIL italiano è al contrario di quello transalpino riuscito a crescere, conseguendo un +0,2% q/q, il secondo dato positivo trimestrale. Su base annua il PIL dell Italia ha accelerato da +0,1% y/y a +0,5% y/y, sui ritmi più serrati dal lontano Q Si tratta del secondo dato positivo su base annua per l Italia. In Spagna il GDP ha continuato ad accelerare conseguendo un +1,0% q/q ed un +3,1% y/y. 14

12 EURO: GDP a +1,2% y/y EURO: l inflazione prosegue in modo blando L indice dei prezzi al consumo europeo per il terzo mese di fila è rimasto di poco al di sopra dello zero-percento, così come si evince dalla revisione finale dei dati di luglio, a +0,2% y/y. Il CPI su base mensile si è contratto a -0,6% m/m. A pesare sull inflazione è la voce energy che gira a - 0,7% m/m e a -5,6% y/y. Il CPI-core europeo è stato confermato sul livello del +1,0% y/y. L inflazione dunque rimane bassa, mentre il QE della BCE ha come obiettivo anche quello di procurare una risalita dell inflazione verso la soglia target del 2-percento. EURO: CPI a +0,2% y/y 15

13 EURO: CPI-core a +1,0% y/y 16

14 UNITED KINGDOM MACRO INDICATORS GDP PRICES LABOR MARKET GDP at current Gbp (Bln Gbp) 1,811 CPI m/m% 0.0% Unemployment Rate % 5.60% GDP at current Gbp (Bln $) 2,837 CPI y/y% 0.0% Total Unemployed ILO (K) 1,852 q/q% 0.7% CPI-core m/m% 0.0% Total Claimant Counts (K) 792 y/y% 4.3% CPI-core y/y% 0.8% New Claimant Counts (K) monthly change -5 sa GDP at constant Gbp (Bln Gbp) 1,728 CPI-food m/m% -0.2% UK Claimant Counts Rate % 2.30% GDP at current Gbp (Bln $) 2,708 CPI-food y/y % -2.2% Payrolls (K) quarterly -63 q/q% 0.7% CPI-housing m/m% 0.0% Total Payrolls (K) 31,035 y/y% 2.7% CPI-housing y/y % 0.4% Average Weekly Earnings cum-bonus y/y% 1.9% GDP Deflator q/q% 0.3% RPI (Retail Price Index) m/m% 0.2% Average Weekly Earnings cum-bonus 3m-y/y% 2.4% GDP Deflator y/y% 1.4% RPI (Retail Price Index) y/y% 1.0% Average Weekly Earnings ex-bonus y/y%2.8% Consumer-spending q/q% 0.9% PPI m/m% 0.0% Average Weekly Earnings ex-bonus 3m-y/y% 2.8% Consumer-spending y/y% 3.4% PPI y/y% -1.5% HOUSING MARKET Business-spending q/q% 2.0% PPI Producting Factors m/m% -2.0% Mortgage Approvals (K) 66.6 Business-spending y/y% 5.0% PPI Producting Factors y/y% -12.6% Net Lending on Dwelling (Bln Gbp) monthly 261.5% Government-spending q/q% 0.9% INDUSTRIAL Avg Housing Prices (Nationwide) in Gbp 195,621 Government-spending y/y% 2.3% Industrial Production m/m% -0.4% Housing Prices (Nationwide) m/m% 0.4% Exports q/q% 0.4% Industrial Production y/y% 1.5% Housing Prices (Nationwide) y/y% 3.5% Exports y/y% 3.8% Manufacturing Production m/m% 0.2% Housing Prices (RightMove) m/m% -0.8% Imports q/q% 2.3% Manufacturing Production y/y% 0.5% Housing Prices (RightMove) y/y% 6.4% Imports y/y% 4.6% Mining m/m% -3.8% Housing Prices (Halifax/Hbos) m/m% -0.6% Nominal GDP Pro-Capita (Gbp) 20,338 Mining y/y% 6.3% Housing Prices (Halifax/Hbos) y/y% 7.9% Real GDP Pro-Capita (Gbp) 17,224 Utilities & Gas m/m% 1.9% Construction-output m/m% -0.3% GOVERNMENT DEFICIT & DEBT Utilities & Gas y/y% 2.1% Construction-output y/y% 2.6% Fiscal-Balance ex-fin-int. monthly (Bln Gbp) Oil & Gas m/m% -5.7% Construction-PMI Fiscal-Balance ex-fin-int. yearly (Bln Gbp) Oil & Gas y/y% 10.3% CONFIDENCE Fiscal-Balance/GDP % ex-fin-intervention -4.5% Durable Goods m/m% 4.3% Leading Indicators Fiscal-Balance cum-fin-int. monthly (Bln Gbp) Durable Goods y/y% 4.9% Leading Indicators m/m% -0.2% Fiscal-Balance cum-fin-int. yearly (Bln Gbp) Non-Durable Goods m/m% -3.3% Leading Indicators y/y% 0.0% Fiscal-Balance/GDP % cum-fin-int. -4.0% Non-Durable Goods y/y% -2.2% Coincident Index m/m% 0.0% Fiscal-Balance/GDP %(IMF) % Investment Goods m/m% 1.7% Coincident Index y/y% 1.4% Government-Debt ex-fin-int. (Bln Gbp) 1,513.4 Investment Goods y/y% 1.4% GGFK UK Consumer Conf Government-Debt/GDP % ex-fin-int. 81.5% Intermediate Goods m/m% 1.5% MONEY SUPPLY & CREDITS Government-Debt cum-fin-int. (Bln Gbp) 1,825.6 Intermediate Goods y/y% 1.1% Notes & Coins Avg Amt Outstanding (Bln Gbp) Government-Debt/GDP % cum-fin-int. 98.3% Industrial Capacity Utilization % 82.1% Money Supply Notes & Coins y/y % 6.4% Government-Debt/GDP %(IMF) % PMI Manufacturing M0 y/y% 7.5% CURRENT ACCOUNT & TRADE BALANCE RETAIL SALES & SERVICES Money Supply M4 (Bln Gbp) 2,106 Current-Account last quarter (Bln Gbp) Retail Sales in volume m/m% sa -0.2% M4 m/m% -0.5% Current-Account/GDP%(IMF) % Retail Sales in volume y/y% sa 4.2% M4 y/y% -0.3% Trade Balance yearly (Bln Gbp) Retail Sales Implied Deflator y/y% -2.1% Net Lending on Dwel. (Bln Gbp) monthly2.62 Trade Balance last month (Bln Gbp) Retail Sales in value m/m% sa (ex-auto) 0.0% Consumer Credit (Bln Gbp) monthly 1.22 Visible Trade Balance last month (Bln Gbp) Retail Sales in value y/y% sa (ex-auto) 1.9% Total Net Lending Bln Gbp monthly 3.84 Visible Trade Balance non-eu last month (Bln Gbp) New Car Registrations m/m% -30.8% BANK OF ENGLAND Exports last month (Bln Gbp) New Car Registrations y/y% 3.2% UK Base rate 0.5% Imports last month (Bln Gbp) PMI Services Asset Purchase Target (Bln Gbp) 375 BOE Tot Assets (Bln Gbp) 405 UK: il labor-market inglese rallenta In luglio le nuove richieste di sussidi occupazionali in UK sono diminuite di -4,9mila unità, un dato questo al di sotto dello stimato di +1mila. Il dato di giugno è stato rivisto da +7mila unità a +200 unità. Il totale dei sussidi disoccupazionali erogati è calato, risultando ora pari a 792,4mila unità. Inglobando in questo numero quello dei disoccupati che non percepiscono il sussidio il numero degli unemployed è pari a 1,852 milioni. Si tratta di un dato che nell ultimo mese ha subito un incremento di +25mila unità, ravvisando la possibilità che la crescita espansiva del labor-market britannico possa essere in rallentamento. Il tasso di disoccupazione, tuttavia si è limitato a muoversi lateralmente a 5,6%, un dato questo correttamente previsto dal parere medio-mediano degli analisti. Il positivo environment domestico ci suggerisce che dati migliori di labor-market possano riscontrarsi andando avanti nel terzo quarto; ciò rafforza il messaggio della Bank of England sul fatto che ci stiamo avvicinando ad un rialzo del tasso d interesse ufficiale inglese, ha commentato James Knightley, economist alla Ing Bank in Londra. Spostando i riflettori sul numero degli occupati, si ha che nell ultimo trimestre di riferimento essi siano calati di -63mila unità, passando da 31,098 milioni a 31,035 milioni di unità. Gli analisti avevano messo in conto una variazione negativa di -55mila unità. Venendo alla remunerazione dei lavoratori, il tasso di crescita dei salari medi settimanali cum-bonus è stato pari a +2,4% y/y, in calo da +3,2% y/y precedente, nonché al di sotto dello stimato di +2,8% y/y. I salari medi settimanali sine-bonus, però, si sono mossi lateralmente ed in linea con le stime a +2,8% y/y. 17

15 UK: new-claimant-counts a -4,9mila unità UK: unemployment-rate a 5,6% UK: average-weeklyearnings (cum-bonus) a +2,4% 3m-y/y 18

16 JAPAN MACRO INDICATORS GDP PRICES RETAIL SALES & SERVICES GDP at current Yen (Trl Yen) CPI m/m% -0.2% Wholesale & Retail Sales y/y% 1.1% GDP at current $ (Bln $) 4,017 CPI y/y% 0.4% Retail Sales m/m% -0.6% GDP q/q% 0.0% CPI-ex-fresh food m/m% 0.0% Retail Sales y/y% 1.0% GDP y/y% 2.2% CPI-ex-fresh food y/y% 0.1% Wholesale Sales m/m% 3.6% GDP at constant Yen (Trl Yen) PPI m/m% -0.2% Wholesale Sales y/y% 1.1% GDP at constant $ (Bln $) 4,247 PPI y/y% -3.0% National Store Sales y/y% 0.4% GDP q/q% -0.4% Export Prices m/m% -1.1% Tertiary Industry Index 0.3% GDP q/q%annualized -1.6% Export Prices y/y% 5.7% Overall Household Spend. y/y% -2.0% GDP y/y% 0.7% Import Prices m/m% -1.5% LABOR MARKET GDP Fiscal Year y/y% -0.9% Import Prices y/y% -7.1% Unemployment Rate % 3.4% GDP Deflator y/y% 1.6% PPI-services m/m% 0.0% Job/Applicant Ratio 1.19 Consumer-spending (Trl Yen) PPI-services y/y% 0.4% Population (Mln) q/q% -0.8% PPI-goods m/m% -0.2% Labor Force (Mln) Res. Business-spending (Trl Yen) PPI-goods y/y% -3.0% Employed (Mln) q/q% 1.9% INDUSTRIAL Unemployed (Mln) 2.22 Non-Res. Business-Spending (Trl Yen) Industrial Production m/m% 1.1% Cash Earnings y/y% -2.4% q/q% -0.1% Industrial Production q/q% 1.8% Extraordinary Earnings y/y% -0.4% Private Inventories (Trl Yen) Industrial Production y/y% 2.3% Real Cash Earnings y/y % -2.9% Government-spending (Trl Yen) Capacity Utilization % 97.1% CONFIDENCE q/q% 0.4% m/m% 0.7% Tankan Large Manufacturing 15.0 Govt Business-spending (Trl Yen) Industrial Shipments m/m% 0.6% Tankan Large Manufacturing Outlook 16.0 q/q% 2.6% Industrial Shipments y/y% 1.8% Tankan Large non-manufacturing 23.0 Net Exports (Trl Yen) Industrial Invetories m/m% 1.5% Tankan Large non-manufacturing Outlook21.0 Exports (Trl Yen) Industrial Inventories y/y% 4.0% Tankan Large All Industry Capex 0.1 Imports (Trl Yen) Inventories/Shipments Ratio Tankan Small Manufacturing 0.0 Net-Profit from abroad (Trl Yen) Total Machinery Orders (Bln Yen) 2,417 Tankan Small Manufacturing Outlook 0.0 Receipts from abroad (Trl Yen) Core Machinery Orders (Bln Yen) Tankan Small non-manufacturing 4.0 Payments from abroad (Trl Yen) 9.00 m/m% -7.9% Tankan Small non-manufacturing Outlook 1.0 Gross National Income (Trl Yen) y/y% 16.6% Leading Indicators 88.9 GOVERNMENT DEFICIT & DEBT Japan Auto production (units) 811,864 Consumer Confidence Household 41.0 Fiscal-balance/GDP % (IMF) % y/y% -5.3% Coincident Index 50.0 Govt-Expenditures (Trl yen) Domestic Auto Sales (units) 282,239 PMI Confidence 49.3 Govt-Revenues (Trl yen) y/y% -1.3% CONFIDENCE Bond Depdendcy Rate 38.3% Auto Exports Sales (units) 403,730 M1 (Trl yen) JGBs & Borrowing (Quadrillion yen) 1,057.2 y/y% 3.3% M1 y/y% 5.7% Japan Govt Bonds (Trl yen) Toyota World Auto prod (units) 796,299 M2 (Trl yen) Japan Govt Fin Bills (Trl yen) y/y% 2.9% M2 y/y% 4.1% Govt-Debt/GDP % 212% Nissan World Auto prod (units) 462,078 M3 (Quadrillion yen) Govt-Debt/GDP % (IMF) % y/y% 4.6% M3 y/y% 3.3% BANK OF JAPAN Machinery Tools m/m% -1.8% Broad Liquidity y/y% 4.3% Base rate % 0.1% Machinery Tools y/y% 1.6% Monetary Base (Trl Yen) HOUSING MARKET Monetary Base y/y% 32.8% Tokyo condos sales price ('000 Yen) 58,150 BOJ Total Assets (Trl yen) Land Prices y/y% -0.3% BOJ Govt Securities (Trl yen) Housing Starts y/y% 16.3% FX reserves (Bln $) 1,242.3 Housing Starts annualized ('000) 1033 Constr.-Orders (50 Biggest Construc.) y/y%15.4% JAPAN: bilancia commerciale positiva, ma la magrezza dei dati resta tale In giugno il Giappone ha conseguito un surplus della bilancia delle partite correnti di +558,6 Bln yen, dato inferiore a quello stimato di +785,9 Bln yen, ed in caduta rispetto agli 1,88 trillion yen di maggio. La voce income ha subito un drastico ridimensionamento, figurando a giugno a 656,9 Bln yen. Ma anche il trade-balance rimane molto magro: il trade-surplus è stato pari a +102,6 Bln yen, in risalita dai -47,3 Bln yen precedenti e quasi in linea con i 119,7 Blln yen stimati. L import/export giapponese è rimbalzato in sequenza in maniera consistente. Le exports nel mese si sono attestate a 6,45 trillion yen, a +5,6% y/y, ed in rialzo dell 8,1% y/y su base trailing-12-mesi (76,19 trillion yen). Le imports si sono attestate a 6,35 trillion yen, per un -4,6% y/y, ed in ribasso dell 1,4% su base trailing-12-mesi (80,82 trillion yen). Il Giappone prosegue con un trade-balance negativo su base trailing-12-mesi da -4,62 trillion yen. Il surplus del current-account-balance su base trailing- 12-mesi ammonta a +11,32 trillion yen, dato questo negli ultimi tempi in ripresa, grazie ai redditi netti spuntati dal popolo giapponese sui suoi investimenti finanziari all estero. I dati dimostrano che il trade-balance sta chiaramente migliorando, cosa che depone a favore dell economia giapponese, aveva notato a luglio Minoru Nogimori, economist alla Nomura Holding Inc in Tokyo. Nel post-fukushima il trade-balance è passato da una situazione di surplus ad una strutturale situazione di deficit. Tuttavia di recente, a far migliorare la bilancia commerciale è stata la caduta del prezzo del petrolio e dei prezzi delle materie prime importate, in un frangente in cui si avverte ora l effetto J riveniente da una svalutazione dello Japan-real-effective-exchange-rate. Sono tuttavia ancora lontani i tempi in cui questi dati macro rappresentavano un caposaldo della 19

17 prosperità economica per il Giappone. JAPAN: current-accountsurplus a 558,6 Bln yen JAPAN: trade-surplus a +102,6 Bln yen JAPAN: i prezzi alla produzione scivolano a -3,0% y/y In luglio i prezzi alla produzione giapponesi si sono mossi in contrazione a -0,2% m/m, dato questo uguale al precedente, nonché il secondo di fila negativo. Gli analisti si attendevano un valore di - 0,1% m/m. Su base annua il PPI è scivolato da -2,4% y/y a -3,0% y/y, andandosi a collocare non molto lontano dal -2,9% y/y stimato dalla comunità finanziaria. Si tratta del quarto dato di PPI su base annua negativo di fila, nonché del dato più negativo da dicembre

18 JAPAN: la produzione industriale rivista al rialzo a +2,3% y/y In sede revisiva finale il dato di giugno della produzione industriale è stato ritoccato al rialzo da +0,8% m/m a +1,1% m/m. Il dato su base annua è stato rivisto da +2,0% y/y a +2,3% y/y, il valore più elevato da giugno Si tratta di un dato macroeconomico che negli ultimi tempi si è mosso in maniera troppo variegata per ravvisare l esistenza di un solido trend all insegna della crescita. JAPAN: gli ordini dei macchinari arretrano in sequenza, ma restano in crescita su base annua In giugno gli ordini dei macchinari giapponesi si sono contratti di -7,9% m/m, al di sotto del -4,8% m/m atteso dagli analisti ed in discesa rispetto al +0,6% m/m precedente. I machine-orders sono passati da +19,3% y/y a +16,6% y/y, al di sotto del +17,6% y/y atteso dagli analisti. Si tratta di un passo indietro per un dato che in maggio era riuscito a svettare sui massimi dal lontano I dati di giugno ricacciano gli ordini dei macchinari in zone più basse, così da lenire il momentum che si era venuto a creare nel mezzo del secondo quarto. Il momentum della crescita nel capitalinvestment giapponese si sta indebolendo, ha detto Koya Miyamae, economist alla SMBC Nikko Securities Inc in Tokyo. JAPAN: machine-orders a +16,6% y/y 21

19 CHINA-INDIA CHINA GDP CURRENT ACCOUNT & TRADE BALANCE INDUSTRIAL GDP at current Yuan (Bln Yuan) 63,646 Current-Account quarterly (Bln $) 78.9 Industrial Prod. Nom. Monthly (Bln Yuan)793.6 GDP at current $ (Bln $) 9,951 Current-Account/GDP % 1.9% m/m% 0.3% y/y% 9.8% Current-Account/GDP % (IMF) % Cum.Industrial Prod. Nom.(Bln Yuan) 7,975 Primary Industry (Bln Yuan) 5,833 Trade Balance monthy (Bln $) 43.0 Industria Production y/y% 6.0% as a % of Nominal GDP 9.2% Exports monthy (Bln $) Industria Production y/y% cumulative 6.3% Secondary Industry (Bln Yuan) 27,139 Exports y/y% -8.3% Light Industry y/y% 4.3% as a % of Nominal GDP 42.6% Imports monthy (Bln $) Heavy Industry y/y% 10.8% Tertiary Industry (Bln Yuan) 30,674 Imports y/y% -8.1% State Owned Industry y/y% 0.0% as a % of Nominal GDP 48.2% Export to USA monthly (Bln $) 35,128 Private Enterprise Industry y/y% 9.3% Guangdong GDP (Bln Yuan) 6,216 Export to EURO monthy (Bln $) 34,007 Collective Enterprise Industry y/y% 1.3% Shandong GDP (Bln Yuan) 5,468 Export to JAPAN monthly (Bln $) 11,096 Partnership Industry y/y% 9.1% Jiangsu GDP (Bln Yuan) 5,916 Export to HK monthly (Bln $) 26,888 Share Holding Industry y/y% 7.7% GDP at constant yuan y/y% 7.0% Export to UK monthly (Bln $) 5,208 Investment Industry y/y% 2.6% GDP at constant yuan y/y% cumulative YTD 7.0% Import from USA monthly (Bln $) 12,700 Industrial Profits (Bln Yuan) 2,844 GDP Primary Industry y/y% cum. 3.5% Import from EURO monthly (Bln $) 25,056 Industrial profits y/y% -0.7% GDP Secondary Industry y/y% cum. 6.1% Import from JAPAN monthly (Bln $) 12,687 Fixed Urban Investment (Bln Yuan) 28,847 GDP Tertiary Industry y/y% cum. 8.4% Import from UK monthly (Bln $) 1,918 Fixed Urban Investment y/y% cum. 11.2% GOVERNMENT DEFICIT & DEBT Import from HK monthly (Bln $) 1,181 LABOR MARKET Fiscal-balance/GDP % (IMF) % PRICES Urban Unemployment Rate % 4.0% Budget Balance (Bln Yuan) -1,131 CPI m/m% 0.3% Urban unemployed (Mln units) 9.17 Budget Deficit/GDP % -1.8% CPI y/y% 1.6% Urban Tot employed (Mln units) Budget-Rev. yearly (Bln Yuan) 12,914 CPI-Urban y/y% 1.7% Urban SOE employed (Mln units) Budgdet-exp yearly (Bln Yuan) 13,974 CPI-Rural y/y% 1.5% Urban Private employed (Mln units) China Debt Issues (Bln Yuan) 692 CPI-Non-food y/y% 1.1% Population (Mln) 1,355.7 China Debt Issues (Bln $) 108 CPI-Food y/y% 2.7% Urban Population (Mln) Govt-Debt/GDP % (IMF) % PPI m/m% -0.7% Rural Population (Mln) PBOC PPI y/y% -5.4% CONFIDENCE 1-year Lending-rate 4.9% Purchasing Price y/y% -6.1% China Leading Index year Deposit-rate 2.0% Purchasing Price Fuels Power y/y% -11.1% Manufacturing-PMI 50.0 Cash-reserve-ratio 18.5% Wholesale Price y/y% -6.7% Non-Manufacturing-PMI 53.9 PBOC Total Assets (Bln Yuan) 33,520 MONEY SUPPLY & CREDITS RETAIL SALES & SERVICES FX reserves (Bln $) 3,651 M1 y/y% 6.6% Retail Sales monthly (Bln Yuan) 2,434 China Gold reserves (Mln ounces) 53 M2 y/y% 13.3% Retail Sales y/y% 10.5% New Loans monthly (Bln Yuan) 1,480 Retail Sales cum. (Bln Yuan) 16,592 Tot Social Financing m. (Bln Yuan) 719 Retail Sales y/y% cumulative 10.4% INDIA GDP PRICES INDUSTRIAL World Bank GDP at current $ (Bln $) 2,067 Wholesale Price Index alll-com. y/y% -4.1% Industria Production y/y% 3.8% GDP y/y% 5.3% CPI Combined y/y% 3.8% Manifacturing Production y/y% 4.6% Agriculture GDP y/y% 3.2% Fuel Power & Light y/y% -12.8% Mining Production y/y% -0.3% Mining GDP y/y% 1.9% Primary Articles y/y% -3.7% Basic Goods Production y/y% 5.1% Manufacturing GDP y/y% 0.1% CPI Industrial Workers y/y% 6.1% Intermediate Goods Production y/y% 0.8% Electricity GDP y/y% 8.7% CPI Urban non-manual Workers y/y% 9.4% Consumer Durable Production y/y% 16.0% Construction GDP y/y% 4.6% CPI Agriculture Laborers y/y% 2.6% Non-Durable Production y/y% 1.3% Trade/Hotel/Transp/Comm GDP y/y% 3.8% CPI Rural Laborers y/y% 2.9% Consumer Goods Production y/y% 6.6% Financial/Business GDP y/y% 9.5% CURRENT ACCOUNT & TRADE BALANCE Capital Goods Production y/y% -3.6% Commercial Services GDP y/y% 9.6% Current-Account/GDP % (IMF) % Electricity Production y/y% 1.3% GOVERNMENT DEFICIT & DEBT Trade Balance monthy (Bln $) Six Infrastructure Industries y/y% 3.1% Fiscal-balance/GDP % (IMF) % Exports monthy (Bln $) S.I.I. Crude-petroleum y/y% -0.7% Govt-Debt/GDP % (IMF) % Exports y/y% -10.3% S.I.I. Refinery y/y% 7.5% RESERVE BANK OF INDIA Imports monthy (Bln $) S.I.I. Coal y/y% 6.3% Reverse Repo Rate % 6.25% Imports y/y% -10.3% S.I.I. Cement y/y% 2.6% Repo Rate % 7.25% Oil Imports monthy (Bln $) 9.49 S.I.I. Steel y/y% 4.9% Cash-reserve-ratio 4.00% CONFIDENCE S.I.I. Electric y/y% 0.2% RBI Total Asset (Rs-Crores) HSBX India PMI-Composite LABOR MARKET FX reserves (Bln $) HSBX India PMI-Manufacturing Unemployment-rate estimate (CIA) 8.6% India Gold reserves (Bln $) 18.3 HSBX India PMI-Services Population (Mln) 1,236 CHINA: l internationaltrade flette di circa l 8- percento in luglio In luglio la Cina ha conseguito un trade-surplus di +43,03 Bln $, un dato questo inferiore al precedente di +46,54 Bln $, e al di sotto dei +54,70 Bln $ attesi. A deludere è stato l andamento delle importazioni da qualche tempo in fluttuazione strutturale al di sotto dei 200 miliardi di dollari, per un -8,3% y/y nel mese di luglio, un dato questo molto più negativo del - 1,5% y/y atteso dagli analisti ed in inversione rispetto al +2,8% y/y precedente. Le exports in controvalore sono state pari a 195,10 Bln $. Per quanto riguarda le importazioni, esse, 22

20 attestandosi a 152,07 Bln $, hanno registrato una contrazione di -8,1% y/y, a fronte di un dato precedente di -6,1% y/y e di un atteso di -8,0% y/y. Degli oltre 2,2 trillion $ di internationaltrade transati da/verso la nazione cinese da inizio anno, a flettere non sono stati gli interscambi sull asse USA-China, in rialzo a +2,8% y/y-ytd. A riportare le flessioni più importanti lì dove le fette di trade sono più corpose, sono stati da inizio anno gli interscambi con il Giappone (- 11,0%), la Korea del Sud (-4,9%), Hong-Kong (-10,2%), la European-Union (-7,5%). Quanto a contrazione degli scambi in potente doppia cifra negativa sono finiti i flussi commerciali con la Russia (-28,9% y/y-ytd), il Sud-Africa (-27,3% y/y-ytd), il Brasile (-18,2% y/y-ytd), l Australia (-17,9% y/y-ytd) e la Nuova Zelanda (-24,4% y/y-ytd). Le esportazioni non sono più un motore di crescita per la Cina; non importa ciò che il governo fa; è soltanto impossibile assistere ad una forte crescita delle esportazioni così come avveniva in passato, ha commentato Liu Xuezhi, economist alla Bank of Communications. Per quanto riguarda la caduta delle importazioni, molto di essa è fin qui dipesa dalla caduta dei prezzi delle materie prime importate. In settimana, a sorpresa, la People s Bank of China ha disposto d imperio una rivalutazione del peg-dinamico di dollaro-yuan dell 1,95%, con il dollaro-yuan in risalita da 6,20 a 6,32. Se, da un lato, una svalutazione dello yuan possa rivitalizzare il ciclo delle exports cinesi, esso rischia di produrre una fuga di capitali da questa nazione, che peraltro ambisce ad un inserimento della propria divisa nell SDR-basket (Special Drawing Right) dell International- Monetary-Fund. CHINA: trade-surplus a +43,03 Bln $ CHINA: i prezzi al consume cinesi avanzano in luglio In luglio l indice dei prezzi al consumo in Cina è riuscito a risalire in sequenza di +0,3% m/m, il primo dato positivo da febbraio. Su base annua il CPI ha accelerato da +1,4% y/y a +1,6% y/y, dato che ha battuto lo stimato di +1,5% y/y. L inflazione è di poco più accelerata nelle aree urbane, dove il CPI è passato da +1,4% y/y a +1,7% y/y, rispetto a quella delle aree rurali, dove comunque si è notato un re-pricing da +1,2% y/y a +1,5% y/y. A muoversi in forte accelerazione è stata la food-inflation, in rialzo da +1,9% y/y a +2,7% y/y. Quella del cibo delle 8 macro-categorie principali è la più inflazionata, dopo la voce di alcohol-&-tobacco (+3,6% y/y) e la voce del vestiario (+2,9% y/y). In deflazione la categoria del transport & Comm. A -1,8% y/y. CHINA: CPI a +1,6% y/y 23

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 Roma, 26 giugno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE Alessandro Clerici Chairman Gruppo di Studio WEC «World Energy Resources» Senior Corporate Advisor - CESI S.p.A. ATI--MEGALIA Conferenza

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Cuneo contributivo e contrattazione rigida del lavoro: Quanto ci son costate e quanto peseranno sulla ripresa?

Cuneo contributivo e contrattazione rigida del lavoro: Quanto ci son costate e quanto peseranno sulla ripresa? Editoriale n. 6 del 18/5/2009 Fabio Pammolli e Nicola C. Salerno Cuneo contributivo e contrattazione rigida del lavoro: Quanto ci son costate e quanto peseranno sulla ripresa? Dai dati del Taxing wages

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 Roma, 23 giugno 2015 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23)

Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23) Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23) Indicatori congiunturali di settore e previsioni Business Analysis Aprile 2015 Indicatori congiunturali Indice della

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Distribuzione digitale

Distribuzione digitale Distribuzione digitale Amazon Kindle Store La più grande libreria on line al mondo, con il Kindle ha fatto esplodere le vendite di ebook in America. Il Kinde Store è presente in Italia dal Novembre 2011.

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE A Ugo che ci ha insegnato con competenza e passione ad apprezzare ogni riga del Rapporto RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE Il presente rapporto è stato redatto

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E. La crisi globale del 2007-2009: cause e conseguenze Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.) Stiamo ancora

Dettagli

( ) ( ) 0. Entrata e uscita dal mercato. Entrata e uscita dal mercato. Libertà d entrata ed efficienza. Libertà d entrata e benessere sociale

( ) ( ) 0. Entrata e uscita dal mercato. Entrata e uscita dal mercato. Libertà d entrata ed efficienza. Libertà d entrata e benessere sociale Entrata e uscita dal mercato In assenza di comportamento strategico, le imprese decidono di entrare/uscire dal mercato confrontando i guadagni attesi con i costi di entrata. In assenza di barriere strategiche

Dettagli

Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5

Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5 Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5 Rimini, 26 aprile 2006 1 The Inter temporal Effects of International Trade Valore in $ del consumo di beni oggi G D F H 1/(1+r) G Valore

Dettagli

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Irepa Informa Anno 2 Numero 2 2 Trimestre Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Le dinamiche congiunturali del secondo trimestre Nel secondo trimestre, i principali indicatori congiunturali

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 5.3.2014 COM(2014) 150 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO Risultati degli esami approfonditi ai sensi del regolamento

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

ALCUNI NASCONO GIÀ GRANDI.

ALCUNI NASCONO GIÀ GRANDI. ALCUNI NASCONO GIÀ GRANDI. ALTRI LO DIVENTANO CON SACRIFICIO, IMPEGNO, CORAGGIO E DETERMINAZIONE. ALTRI, ANCORA, LA GRANDEZZA L HANNO NEL PROPRIO DNA. BUSINESS INTELLIGENCE GROUP LA NOSTRA PIATTAFORMA

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 COMUNICATO STAMPA Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 Il Consiglio di Amministrazione di IVS Group S.A.

Dettagli

L apertura di una economia ha 3 dimensioni

L apertura di una economia ha 3 dimensioni Lezione 19 (BAG cap. 6.1 e 6.3 e 18.1-18.4) Il mercato dei beni in economia aperta: moltiplicatore politica fiscale e deprezzamento Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia Economia

Dettagli

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES CSIL, CENTRE FOR INDUSTRIAL STUDIES CHI SIAMO Fondato a Milano nel 1980, CSIL, Centro Studi Industria Leggera è un istituto di ricerca indipendente, specializzato

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

PRUDENZA NEGLI INVESTIMENTI E NECESSITA DI INNOVARE

PRUDENZA NEGLI INVESTIMENTI E NECESSITA DI INNOVARE PRUDENZA NEGLI INVESTIMENTI E NECESSITA DI INNOVARE Milano, 12 maggio 2009 Paolo Daperno Direttore Sistemi Informativi e Organizzazione Processi illycaffè illy nel mondo la nostra offerta la mission la

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

AREA STUDI E STATISTICHE

AREA STUDI E STATISTICHE AREA STUDI E STATISTICHE L industria automotive mondiale nel 2013 Profilo dell'associazione Nata a Torino nel 1912, ANFIA - Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, svolge da oltre 100

Dettagli

Roma, 14 aprile 2015 Convegno "Piano di azione nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione"

Roma, 14 aprile 2015 Convegno Piano di azione nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione Roma, 14 aprile 2015 Convegno "Piano di azione nazionale per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione" Attività del CRA-ING 1. Ricerca: sistemi per la determinazione

Dettagli

ED 100 ED 250. Nuovi azionamenti per porte a battente modulari.

ED 100 ED 250. Nuovi azionamenti per porte a battente modulari. MODULAR ED 100 ED 250 Nuovi azionamenti per porte a battente modulari. MODULAR Per un ingresso barrier-free. ED 100 & ED 250 configurazioni su misura per tutte le soluzioni. Per un funzionamento rapido.

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 INTESA SANPAOLO VINCENTE, TRA LE BANCHE EUROPEE, NON SOLO NELL ESERCIZIO DI ASSET QUALITY REVIEW E STRESS TEST MA ANCHE NELL

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

L Italia nell economia internazionale

L Italia nell economia internazionale Sistema Statistico Nazionale L Italia nell economia internazionale Rapporto ICE 2012-2013 ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Sistema Statistico

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Maria Rosa Virdis ENEA - Unità Centrale Studi e Strategie Università Bocconi - Milano, 5 Dicembre 2012 1 SOMMARIO Le attività

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Aprile 2014 La presente pubblicazione è consultabile sul sito internet della

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Un economia sana e con buone prospettive di crescita deve saper cogliere i frutti del progresso tecnico, che solo adeguati investimenti in ricerca

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011

Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011 Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011 1 INDICE 1 CONOSCERE LASSETL CLASS E IL MERCATO 2 I VANTAGGI AD INVESTIRE

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto Roma, 26 giugno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Alessandro Clerici Presidente Onorario WEC Italia Delegato ANIE 1 CONTENUTO Survey of energy resources del WEC Nucleare: il caso Finlandia Il costo dell

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli