Le prospettive dei fondi immobiliari nel nuovo mercato immobiliare italiano Intervento di Andrea Boeri Milano, 30 giugno 2004

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le prospettive dei fondi immobiliari nel nuovo mercato immobiliare italiano Intervento di Andrea Boeri Milano, 30 giugno 2004"

Transcript

1 VPPD040618AnBoerP1 Le prospettive dei fondi immobiliari nel nuovo mercato immobiliare italiano Intervento di Andrea Boeri Milano, 30 giugno 2004

2 VPPD040618AnBoerP2 I cambiamenti strutturali nel mercato immobiliare italiano dalla metà degli anni 90 I fondi immobiliari: successi, criticità e possibili sviluppi dei prodotti Finanza, sviluppo immobiliare e urbanistica: quale ruolo per i fondi immobiliari

3 Miliardi di Euro, Percento, Valori nominali, Fatturato* VPPD040618AnBoerP3 Tasso di crescita medio annuo (CAGR) 4% 10% 80,7 96,6 100,6 2% 4% % % Turistico Industriale Terziario/uffici Commerciale 62,4 2% 6,3 72,8 Turistico Industriale Terziario/uffici Commerciale % % % 8% 84% Residenziale Residenziale 77% * Da transazioni di vendita Fonte: Analisi Value Partners sulla base di dati si Scenari Immobiliari, CRESME, Agenzia del Territorio

4 VPPD040618AnBoerP , Migliaia di transazioni Segmento residenziale Segmenti non residenziali 761, 764,3 +0,3% 226,8 197,1 13% Fonte: Agenzia del Territorio

5 ! VPPD040618AnBoerP Crescita totale % reale Crescita dei prezzi medi reali residenziali nei principali paesi europei Crescita dei prezzi medi reali residenziali nelle principali città europee ESEMPIO: RESIDENZIALE Irlanda 12% Dublino 19% UK 89% Londra 136% Olanda Spagna Svezia Belgio Francia Italia 83% 8% 6% 39% 31% 17% Stoccolma Amsterdam Madrid Bruxelles Parigi Milano 99% 68% 63% 32% 23% 20% L Italia mostra una crescita dei prezzi medi reali residenziali inferiore rispetto alla media europea Germania % Francoforte1% Area Euro 19% Area Euro 19% Fonte: The Economist, Survey 29/0/03 (per le crescite '9'02 Paesi e città europee); Scenari Immobiliari: Monitor Immobiliare anni (per crescite Italia e Milano); CRESME: Il mercato delle costruzioni 2004; Analisi Value Partners

6 "# $ $ $ Tasso medio di crescita, , coefficiente di correlazione= 0,68 VPPD040618AnBoerP6 Nel mediolungo periodo, l andamento dei prezzi reali delle abitazioni appare correlato alla dinamica del reddito disponibile Nel brevemedio periodo, bolle immobiliari (es. in UK) possono essere determinate da altri fattori (es. bassi tassi di interesse e aumento dell indebitamento, liquidità disponibile vs. scarsità di terreni e di abitazioni, ecc.) Fonte: International Monetary Fund, World Economic Outlook, Aprile 2004

7 VPPD040618AnBoerP7 $ $ $ % & Tasso di crescita medio annuo della consistenza dei mutui , Percento Mutui procapite in Europa e tassi di crescita Migliaia di Euro Esistono ancora spazi di crescita elevati per i mutui in Italia, anche se la crescita è ostacolata da:. Proprietà molto diffusa di immobili. Alta propensione al risparmio Italia 11% Italia 2, Francia 4% Francia Spagna 16,% Spagna 7 Germania,% Germania 13 UK 9% UK 17, Media UE 8% Media UE 12 Fonte: Prometeia, Osservatorio sul credito al dettaglio 2003

8 VPPD040618AnBoerP8 ' ( Prezzi medi reali di abitazioni usate, , indice 100=1990 Media delle 13 principali aree urbane 10,9 106,9 100,0 101,8 9,0 91, 8,2 80,1 80,7 84,4 89,4 93,9 100, 108, Anni Milano 100,0 106,7 98,3 83, 82,8 76, 68,9 62,3 63,7 70,3 77,3 82, 89, 98, Anni Roma 100,0 99,8 97,0 92,1 90,1 78,3 69,2 63,9 8,0 7,2 62,6 64, 67,6 77, Anni Fonte: Nomisma

9 ) *++ VPPD040618AnBoerP9 Prezzi medi reali, prezzi costanti 2003, Euro al mq Uffici Milano Roma Napoli Torino Negozi Milano Roma Napoli Torino Fonte: Nomisma, Analisi Value Partners

10 VPPD040618AnBoerP10, # *++ Contesto Presenza di investitori stranieri Principali operatori immobiliari Strumenti urbanistici Approcci finanziari innovativi Competitività di altri investimenti finanziari 1992 Instabilità monetaria Rischio Paese Mattone come rifugio patrimoniale in un lungo periodo precedente di forte inflazione Molto ridotta Costruttori Tradizionali, con scarsa flessibilità Non presenti, o presenti solo con taglio speculativo Forte concorrenza da parte dei titoli di stato prima, dei mercati azionari dopo (fino ad aprile 2000) Oggi Stabilità monetaria Rischio Paese ridotto Immobiliare come asset da cui ottenere sia capital gain che rendimenti elevati da affitti Significativa, con presenza di tutti i leader internazionali. Banche di investimento. Fondi opportunistici. Fondi retail (es. tedeschi). Developer. Fondi specializzati (es. per il recupero di aree brownfield) Società con origine nei servizi immobiliari o nel trading o come property company Soggetti nati per valorizzare il patrimonio pubblico (es. Patrimonio S.p.A.) Nuovi strumenti, più flessibili. Varianti urbanistiche. PPI (Programmi Integrati di Intervento). STU (Società di Trasformazione Urbana) Possibilità di utilizzo congiunto con i nuovi strumenti di finanza strutturata (cartolarizzazioni, fondi, ) Nuova regolamentazione, che incentiva al recupero di aree dismesse (es. obblighi di bonifica, ) Nuovi strumenti. Fondi immobiliari. Cartolarizzazioni di immobili (es. SCIP I e II). Cartolarizzazioni di mutui (performing e non performing). Bassa Focus Sistema di mercato al dettaglio per piccoli operatori e risparmiatori Sistema di mercato all ingrosso per operatori più grandi e investitori istituzionali

11 Global Real Estate Transparency Index, 2004 VPPD040618AnBoerP11 Tier Rank Country Tier in 2001 Tier Rank Country Tier in 2001 Tier Rank Country Tier in 2001 Tier 1 Highly Trasparent Tier 2 Trasparent Australia New Zeland United States United Kingdom Canada Netherlands Hong Kong Sweden Singapore Germany France Finland Switzerland Ireland Belgium Denmark Austria Norway Spain Malaysia South Africa Tier 3 Semi Trasparent Italy Portugal Czech Republic Hungary Japan Taiwan Poland Mexico Israel Chile Greece Estonia South Corea Philippines Thailand n.a n.a Tier 4 Low Trasparent Tier Opaque Brazil Russia P.R. China Argentina India Costa Rica Colombia Indonesia United Arab Emirates (UAE) Turkey Vietnam Egypt Saudi Arabia Romania Ukraine 4 4 n.a. n.a. Fonte: Jones Lang LaSalle, LaSalle Investment Management

12 VPPD040618AnBoerP12 ) Fattori di spinta del mercato Elevata liquidità disponibile (conversione LiraEuro, rimpatrio di capitali, ) Perdita di attrattività degli altri strumenti di investimento, con conseguente spostamento di ricchezza sull immobiliare Disponibilità di mutui a basso costo Finanziarizzazione del settore (fondi immobiliari, cartolarizzazioni, ) Arretratezza di alcuni settori, e quindi facilità iniziale di crescita (commerciale per grandi superfici, logistica, ). L'intero mercato immobiliare (compravendita) di alberghi in Italia nel 2002 (anno record) è stato inferiore ad una singola transazione per un grande hotel in Europa Fattori di rischio Probabile aumento dei tassi di interesse Possibile ripresa dei mercati finanziari Esaurimento dell effetto liquidità post conversione all Euro e post rientro dei capitali Riduzione della capacità (reale e/o percepita) di reddito e, quindi, di risparmio delle famiglie Potere d acquisto immobiliare diminuito, in presenza di aumenti dei prezzi medi Continua crescita dei prezzi nel sul residenziale a fronte di volumi stazionari o in calo Segnali evidenti di crisi di alcuni segmenti (es. uffici, negozi, )

13 VPPD040618AnBoerP13 Business as usual Rialzo lento e graduale dei tassi di interesse Tenuta sostanziale del mercato (con ciclicità contenute) Scenario poco probabile Avvitamento Progressiva diffusione di strumenti finanziari coerenti con le specificità del settore Aumento della trasparenza del mercato (informazioni, benchmark, ) Successo di alcuni grandi progetti di riqualificazione urbana Rialzo accelerato dei tassi di interesse Ciclicità forte di alcuni segmenti (in particolare residenziale), accelerata dalla messa sul mercato di immobili con mutui non più rimborsabili Forte ripresa dei mercati di borsa Crack di operatori/operazioni fortemente indebitate Performance negativa dei prodotti destinati al retail (es. fondi), con conseguente fuga dallo strumento Crescita selettiva Crescita moderata di alcuni segmenti Ripresa contenuta dei mercati di borsa Aumento della trasparenza del mercato Successo solo di prodotti innovativi (iniziative di development e riqualificazione, fondi segmentati su approcci e investitori specifici, ) Scenario più probabile a tendere? Richiede però Variazioni non completamente sfavorevoli dei fattori esogeni (tassi di interesse, ciclo economico, mercati di borsa, psicologia dei risparmiatori, ) Comportamenti efficaci degli operatori e delle amministrazioni pubbliche (professionalità, corretta gestione dei rischi, successo nella collaborazione tra pubblico e privato, ) Scenario poco probabile, ma possibile nel caso di strategie inefficaci degli operatori e delle amministrazioni pubbliche

14 VPPD040618AnBoerP14 I cambiamenti strutturali nel mercato immobiliare italiano dalla metà degli anni 90 I fondi immobiliari: successi, criticità e possibili sviluppi dei prodotti Finanza, sviluppo immobiliare e urbanistica: quale ruolo per i fondi immobiliari

15 ) $ $ $ VPPD040618AnBoerP1 Patrimonio al 31 dicembre Tasso medio di crescita annuo (CAGR) Miliardi di Euro +4% 2,7 +76% 3,4 +40% 4,3 +28% 0,8 1, +11% Numero di fondi operativi al 31 dicembre

16 VPPD040618AnBoerP16 $ $ $ Percento del PIL, ,3% 2,8% 2,1% 0,8% 0,% 0,3% 0,2% Olanda Germania USA* UK Spagna Italia Giappone * 2003; per gli USA è stata considerata la capitalizzazione di borsa dei REIT al 31 dicembre 2003, rispetto al PIL dell anno concluso al 30 giugno 2003 Fonte: Scenari Immobiliari, Assogestioni, Economist Intelligence Unit (EIU), OECD, Analisi Value Partners

17 , ) ) # ) VPPD040618AnBoerP17 Natura dei fattori Descrizione Status Norme regolamentari Limitazioni poste originariamente ai fondi nel ricorso al capitale di debito (massimo 2% del valore complessivo netto, con utilizzo del solo mutuo ipotecario) Disciplina fiscale Fondi immobiliari inizialmente penalizzati rispetto ai fondi mobiliari (imposta sostitutiva pari al 2% del reddito prodotto rispetto a quella dei fondi mobiliari, generalmente pari al 12,%*; solo le plusvalenze tassate al 12,%) Limite superato dalla Legge 410/01 Limite superato dalla Legge 326/03 Capacità gestionali delle SGR Caratteristiche del prodotto Le differenze di performance dei fondi appaiono direttamente legate alle capacità di gestione immobiliare delle SGR Il prodotto presenta diverse criticità, che appaiono risolvibili solo attraverso approcci più innovativi Fattori chiave di successo che diverranno sempre più importanti *Salvo l ipotesi dei fondi chiusi mobiliari, che scontano un impostazione del 27% sulle plusvalenze da cessione di partecipazioni qualificate

18 ) ) )./( VPPD040618AnBoerP18 Rendimento medio annuo* al 31/12/03 dall avvio, Percento, Fondi attivi almeno dal 31 dicembre ,3% Rendimento non cash (variazione NAV) Rendimento cash (dividendi distribuiti nell anno) Rendimento netto di affitto Crescita NAV 13,8% 1,2% 4,1% Fondo Alpha Securfondo Michelangelo 8.% 7,% 1,0% Nextra Sviluppo Immobiliare 7,2% BNL Portfolio Immobiliare Crescita 7,1%,0% 4,% 4,% 4,6% 3,1% 2,6% 2,1% 1,6% 0,8% 1,4% 1,% 6,1% BNL Portfolio Immobiliare,3% Polis Piramide Globale 4,% 4,1% UniCredito Immobiliare Uno Valore Immobiliare Globale 1,3% Nextra Immobiliare Europa 9,%,% 4,0% 7,8% media Benchmark sperimentale di IPD/ Nomisma per gli uffici 2002 *Rispetto al valore iniziale della quota e alla data di richiamo degli impegni Fonte: Analisi Value Partners sui dati pubblici forniti dalle SGR

19 , ) 0 Rendimento medio annuo* al 31/12/03 dall avvio, Percento, Fondi attivi almeno dal 31 dicembre 2001 Rendimento medio annuo Sconto sul NAV, 12 giugno ,3% 1,2% 4,1% Fondo Alpha 32,8% 13,8% Securfondo Michelangelo n.d. 8,% 7,% 1,0% 2,1% 1,6% 0,8% 1,4% 1,% Nextra Sviluppo Immobiliare 36,7% 7,2% BNL Portfolio Immobiliare Crescita BNL Portfolio Immobiliare Valore Immobiliare Globale Data di richiamo Mar. 01 Dic. 01 Mar. 01 Dic. 01 Dic. 99 Mag. 00 Giu. 00 Lug. 00 Dic. 99 Feb. 99 degli impegni *Rispetto al valore iniziale della quota e alla data di richiamo degli impegni Fonte: Analisi Value Partners sui dati pubblici forniti dalle SGR; Il Sole 24Ore per lo sconto rispetto al NAV 7,1%,0% 6,1% 4,%,3% 4,% Polis 4,6% Piramide Globale 4,% UniCredito Immobiliare Uno 4,1% 3,1% 2,6% 1,3% Nextra Immobiliare Europa 2,2% 17,6% 26,6% 23,4% 16,3% 29,% 24,8% 37,6% Ott. 01 Rendimento non cash (variazione NAV) VPPD040618AnBoerP19 Rendimento cash (dividendi distribuiti nell anno) Le differenze tra i rendimenti talvolta non sono correlate alle differenze tra gli sconti rispetto al NAV (indice che il mercato non ci crede fino in fondo?) Le differenze di rendimento sono motivate soprattutto dalle variazioni del NAV Si tratta di variazioni contabili, frutto anche delle diverse politiche di valutazione dei fondi e ancora prive di riscontri di mercato La rivalutazioni dei NAV, inoltre, tendono ad essere maggiori nei primi anni di vita di un fondo, aumentando il rendimento medio dei fondi più recenti

20 VPPD040618AnBoerP20 ) ) ) ) ) Fattori principali 1. Velocità di investimento in immobili 2. Utilizzo della leva finanziaria 3. Rotazione del portafoglio, (per cogliere opportunità di plusvalenza e per dare maggiore credibilità al NAV), più facile sul residenziale Altri fattori Dimensioni (meglio più piccole, tranne che per fondi ad apporto) Specializzazione per settore (facilita una gestione immobiliare più incisiva) Concentrazione geografica (ha lo stesso effetto della specializzazione) Numerosità e minore dimensione degli immobili (facilità l attività di trading)

21 VPPD040618AnBoerP21 ) ) 1 Percezione che alcune delle iniziative più recenti si basino su valori immobiliari già molto elevati "Track record" limitato per la maggior parte dei Fondi e per diverse SGR Mancanza di benchmark di riferimento (accettabile solo per mercati quali l Europa Centrale,...) Scarsa liquidità, e quindi forte sconto del titolo quotato (dove presente) rispetto al NAV Limitata specializzazione dei prodotti Strategie di gestione del rischio immobiliare da parte delle SGR talvolta ancora da affinare Governance probabilmente migliorabile per i fondi retail

22 VPPD040618AnBoerP22 '2 ) $ 3. Numero di fondi immobiliari 1 Industria/uffici Retail Residenza Alberghiero Sanitario Altro Specializzazione dei Fondi I Paesi dove i fondi immobiliari sono più sviluppati (es. USA) evidenziano la netta prevalenza di fondi specializzati in un determinato segmento (uffici, industria,...) 18 La specializzazione aumenta la trasparenza per l investitore e la visibilità sui rendimenti ottenibili 3 Va, però, considerata la disponibilità di prodotto offerta dal territorio Diversificati Specializzati Diversificati Specializzati Italia (settembre 2003) USA (2002) Fonte: Assogestioni, SDA Bocconi

23 , 4 0 VPPD040618AnBoerP23 Tipologie di rischio Domande chiave Possibile approccio per analizzare i rischi e valutare le contromisure Rischi associati agli asset immobiliari Rischi associati allo scenario Rischi associati al singolo asset o alla singola iniziativa Che cosa potrebbe succedere al mercato immobiliare o ad un suo segmento al variare di alcune driving forces? A quali rischi specifici è soggetto il valore di un asset (o di un iniziativa) specifico? Scenario planning : costruzione di scenari qualitativamente diversi, plausibili (anche se talvolta estremi), e analisi dell impatto che si avrebbe in ciascuno sulla decisione o sul tema considerato Rating dell investimento immobiliare, definito valutando i principali elementi di rischio che insistono sullo specifico asset (o iniziativa) Rischi associati al mercato di Borsa (es. MTF), per i fondi quotati A quale volatilità (rispetto al suo rendimento) è soggetta la quota di un fondo immobiliare quotato in Borsa? Calcolo e utilizzo di indici finanziari, ad es. l indice di Sharpe, che misura la capacità di un fondo di generare un rendimento superiore a quello dell attività priva di rischio e lo rapporta, poi, al rischio totale

24 VPPD040618AnBoerP24 ) USA Italia ESEMPI I Real Estate Investment Trust (Reit) sono quotati in Borsa, e quindi soggetti a. Sarbanes and Oxley Act del 2002 e relativi Sec Rulings. Nyse Regulations sulla corporate governance del novembre Sec Regulations Principali requisiti di governance. Board con maggioranza di amministratori non esecutivi e indipendenti. Almeno tre comitati a livello di board (controllo interno, remunerazione, nomine) composti esclusivamente da amministratori indipendenti. Elevata trasparenza sui processi e sulle decisioni a livello di board. Responsabilizzazione esplicita del board sulle decisioni chiave, sull affidabilità delle informazioni finanziarie fornite e sull efficacia dei sistemi di risk management e di controllo interno Fondi immobiliari soggetti, tra l altro. Al codice di comportamento di Borsa S.p.A. in materia di internal dealing (se quotati). Al regolamento della Banca d Italia sulla Trasparenza delle operazioni e dei servizi finanziari. Alla riforma del regolamento Consob n. 1122/1998 ( regolamento intermediari, da approvare) Fondi per investitori istituzionali con garanzie maggiori rispetto a quelli retail Novità per i fondi retail con il Fondo Tecla di Pirelli & C. Real Estate (3 consiglieri indipendenti su 7 nel CDA della SGR, Comitato consultivo con membri scelti dall assemblea dei sottoscrittori, Comitato investimenti con esperti indipendenti), però ancora lontano da best practice USA (es. no maggioranza di consiglieri indipendenti, comitati con poteri solo consultivi, no comitato nomine)

25 1 VPPD040618AnBoerP2 Criticità Possibili contromisure/azioni innovative Valori immobiliari Acquisto anche di:. Immobili da riqualificare. Quote di aree da sviluppare. eventualmente anche in collegamento con iniziative a guida pubblica di recupero e risanamento Maggiori garanzie sulle valutazioni (ad esempio, coinvolgendo soggetti internazionali forti, diversi da quelli più attivi oggi in Italia) Track record del prodotto Sforzo di comunicazione/educazione del potenziale investitore, dando visibilità su quanto accaduto in altri mercati partiti prima Benchmark Utilizzo di un benchmark sviluppato da un service provider indipendente Liquidità Utilizzo di finestre (consentite dalla nuova normativa) per permettere l uscita con sconto ridotto rispetto al NAV Facoltà di uscita per investimenti in altri fondi gestiti dalla SGR, con lock up per un certo periodo Concessione su richiesta di fidi temporanei (in assenza di uscita) a fronte dell investimento, come avviene con le polizze vita ad accumulo Specializzazione Lancio di:. Prodotti specializzati su segmenti e Paese. Prodotti con profilo di rendimento obiettivo e di rischio definiti a priori (es. fondi orientati al trading vs. fondi orientati alla messa a reddito) Gestione del rischio Migliore comprensione e gestione dei fattori di rischio legati alla dimensione immobiliare e a quella finanziaria Governance In linea con la normativa USA per i REIT

26 VPPD040618AnBoerP26 I cambiamenti strutturali nel mercato immobiliare italiano dalla metà degli anni 90 I fondi immobiliari: successi, criticità e possibili sviluppi dei prodotti Finanza, sviluppo immobiliare e urbanistica: quale ruolo per i fondi immobiliari

27 VPPD040618AnBoerP27 Esempi Le operazioni di recupero urbano e di trasformazione urbana hanno costituito la quota più importante del mercato immobiliare delle città dell Unione Europea negli anni 90* Nel decennio sono stati realizzati grandi interventi di recupero urbano per circa 200 Miliardi di Euro attraverso collaborazioni tra soggetti pubblici e privati Centro direzionale di Lille Villaggio olimpico di Barcellona Riqualificazione urbanistica di Bilbao Grandi progetti di Parigi, Londra, Birmingham, Berlino Porto di Amburgo e Rotterdam * Fonte: stima scenari immobiliari

28 VPPD040618AnBoerP28 ) %) ) USA: casi di collaborazione tra REIT e autorità pubbliche in progetti di recupero di aree industriali o urbane (es. Centerpoint a Chicago, Equity Office a S. Francisco) UK: sono nati i primi due fondi specializzati nella riqualificazione di aree. English Cities Fund, a partecipazione pubblica e privata. Igloo Regeneration Fund, a capitale totalmente privato Alcuni gestori immobiliari internazionali (es. AXA REIM, Ing Real Estate) stanno creando partnership con altri investitori istituzionali e con developer specializzati in iniziative di regeneration, che potrebbero poi confluire in fondi dedicati Fondi adatti per investitori istituzionali (almeno per i progetti in fase iniziale) Rischi significativi (nella fase iniziale dei progetti). Tempi. Rapporti con l Amministrazione Pubblica. Mercato. Liquidità. Passività ambientali ma anche possibilità di avere ritorni adeguati Anche in Italia i fondi immobiliari ad apporto pubblico possono costituire una valida alternativa alla cartolarizzazione (operazione spesso difficile da realizzare in tempi brevi, anche a causa delle documentazioni scarse o incomplete di molti edifici pubblici)

29 .! # ) % VPPD040618AnBoerP29 Possibile costo delle bonifiche di aree brownfield in Italia Miliardi di Euro ~2 0 siti di interesse nazionale ~ ~2.40 siti iscritti all anagrafe dei siti contaminati ~7 Possibile costo delle bonifiche dei siti censiti Altri siti non censiti Molte di queste aree possono avere un valore immobiliare significativo Lo sfruttamento di questo valore può essere la leva principale per far fronte agli oneri di bonifica in settori ormai a bassa redditività (es. chimica) Il coinvolgimento di fondi specializzati può consentire di avviare progetti complessi Fonte: Stime di Pirelli & C. Ambiente e Value Partners

30 VPPD040618AnBoerP30 1 ) 1 % ) Attrattività intrinseca dell investimento immobiliare (fattore esogeno, non influenzabile). La propensione verso questo investimento, in Italia, è comunque sempre stata elevata e diffusa (Per i prodotti destinati alla clientela retail) capacità distributiva, che resta un fattore chiave di raccolta del risparmio gestito in Italia Capacità della SGR di garantire performance elevate, attraverso una progettazione dei prodotti più mirata sui fattori chiave di successo e una gestione immobiliare efficace Capacità della SGR di innovare e segmentare il prodotto, rendendolo sempre più attraente e specifico per la clientela cui è destinato. Ad esempio: Grandi fondi (ad apporto) per la clientela retail, con rendimento e rischio più ridotti Fondi più piccoli (ad apporto o a raccolta) per la clientela istituzionale, con profili di rendimento e rischio più accentuati

La valutazione dell investimentoimmobiliare DIBA - 2004. Titolo della presentazione 1

La valutazione dell investimentoimmobiliare DIBA - 2004. Titolo della presentazione 1 La valutazione dell investimentoimmobiliare DIBA - 2004 Copyright SDA Copyright Bocconi 2004 SDA Bocconi 2004 Titolo della presentazione 1 Indice Gli indici di mercato I fondi comuni di investimento real

Dettagli

Private Banking e Fondi Immobiliari

Private Banking e Fondi Immobiliari 0 Private Banking e Fondi Immobiliari Il mercato dei fondi immobiliari Il mercato dei fondi immobiliari nel mondo e in Europa Nel 2005 il portafoglio dei gestori professionali ha superato gli 800 mld di

Dettagli

Alberto Vai Head of Marketing & Individuals BNP Paribas Reim Rimini, 19 maggio 2011

Alberto Vai Head of Marketing & Individuals BNP Paribas Reim Rimini, 19 maggio 2011 Il mercato immobiliare in Italia e i fondi immobiliari come strumenti di diversificazione dell'asset allocation per la clientela affluent. Alberto Vai Head of Marketing & Individuals BNP Paribas Reim Rimini,

Dettagli

Generali Immobiliare Italia SGR

Generali Immobiliare Italia SGR Generali Immobiliare Italia SGR Investitori Istituzionali e Settore Residenziale 25 novembre 2009 Giovanni Maria Paviera Amministratore Delegato e Direttore Generale Agenda 2 Investitori istituzionali

Dettagli

Investimento Immobiliare Mercato, valutazione, rischio e portafogli

Investimento Immobiliare Mercato, valutazione, rischio e portafogli Investimento Immobiliare Mercato, valutazione, rischio e portafogli Martin Hoesli Giacomo Morri Capitolo 4 FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO IMMOBILIARI ITALIANI Introduzione Organismi di Investimento Collettivo

Dettagli

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita GUALTIERO TAMBURINI ASSEMBLEA ANNUALE FEDERIMMOBILIARE ROMA, 18 GENNAIO 2012 Il quadro macroeconomico PIL ed occupazione (variazioni %

Dettagli

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Mercato delle fonti energetiche rinnovabili INVESTIMENTI CAPITALE / CREDITO? INVESTITORI QUALIFICATI PLAYER INDUSTRIALI CARATTERIZZATI

Dettagli

Obiettivo valorizzazione: tendenze in atto, strategie finanziarie e modelli di business nel settore immobiliare italiano

Obiettivo valorizzazione: tendenze in atto, strategie finanziarie e modelli di business nel settore immobiliare italiano ! VPPD040405AnBoerP1 Obiettivo valorizzazione: tendenze in atto, strategie finanziarie e modelli di business nel settore immobiliare italiano Intervento di Andrea Boeri Milano, 27 aprile 2004 VPPD040405AnBoerP2

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO COMUNICATO STAMPA Oltre 200 fondi immobiliari a fine anno con un patrimonio di 30 miliardi di euro Roma, 14 giugno 2007 Entro il 2009 fondi immobiliari oltre i 50 miliardi, di cui 10 dalle nuove Siiq In

Dettagli

FONDO ALPHA IMMOBILIARE. Evoluzione e situazione al 31 dicembre 2004

FONDO ALPHA IMMOBILIARE. Evoluzione e situazione al 31 dicembre 2004 FONDO ALPHA IMMOBILIARE Evoluzione e situazione al 31 dicembre 2004 1 Agenda Il Fondo immobiliare Alpha Il mercato dei fondi immobiliari 2 Alpha: i risultati del collocamento RISULTATI DEL COLLOCAMENTO

Dettagli

Lo Strumento Fondo Immobiliare per la Valorizzazione del Patrimonio dei Soggetti Previdenziali

Lo Strumento Fondo Immobiliare per la Valorizzazione del Patrimonio dei Soggetti Previdenziali Lo Strumento Fondo per la Valorizzazione del Patrimonio dei Soggetti Previdenziali VI Itinerario Previdenziale Andrea Cornetti Dirtettore Business Development e Fund Raising Settembre 2012 ENTI PREVIDENZIALI

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

IL CAPITALE DI SVILUPPO E IL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO NUOVO CAPITALE E NUOVO APPROCCIO PER LO SVILUPPO DELLE PMI

IL CAPITALE DI SVILUPPO E IL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO NUOVO CAPITALE E NUOVO APPROCCIO PER LO SVILUPPO DELLE PMI IL CAPITALE DI SVILUPPO E IL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO NUOVO CAPITALE E NUOVO APPROCCIO PER LO SVILUPPO DELLE PMI 10 settembre 2014 RAPPORTO TRA IMPRESE ITALIANE E SISTEMA BANCARIO I prestiti bancari

Dettagli

LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY. Cesenatico

LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY. Cesenatico LE ECCELLENZE DEL MADE IN ITALY Cesenatico Investimenti effettuati, inclusi club deals, ~1,4 miliardi di euro Partecipazioni in 9 società leader globali Fatturato aggregato delle partecipate di circa 13

Dettagli

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO Roma, 28 giugno 2013 Luigi Tommasini Senior Partner Funds-of-Funds CONTENUTO Il Fondo Italiano di Investimento: fatti e

Dettagli

2006 2007) 500 - -. L

2006 2007) 500 - -. L COMUNICATO STAMPA I Rapporto sul Mercato Immobiliare 27 Tempi più lunghi per vendere o affittare ma i prezzi tengono. I prezzi crescono meno velocemente che in passato: nelle città di medie dimensioni,

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 1 per il primo semestre 2009

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 1 per il primo semestre 2009 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 1 per il primo semestre 2009 Milano, 30 luglio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede legale: Bastioni di Porta Nuova,

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione per l esercizio 1.1.2008 31.12.2008 Milano, 25 febbraio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic RE SGR

Dettagli

Fondi immobiliari quotati, value-destroying machine? Giacomo Morri

Fondi immobiliari quotati, value-destroying machine? Giacomo Morri SHOW ME THE MONEY! STRATEGIE DI EQUITY RAISING PER IL SETTORE IMMOBILIARE ITALIANO Fondi immobiliari quotati, value-destroying machine? Expo Italia Real Estate 6 giugno 2012 Evoluzione dei fondi immobiliari

Dettagli

AIVE Business Solutions. www.aive.com

AIVE Business Solutions. www.aive.com AIVE Business Solutions www.aive.com AIVE GROUP: Missione e Valori Missione Realizzare software e progetti che migliorano i processi operativi dei nostri clienti e incrementano la loro capacità competitiva

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Dott. Luca Anzola A.A. Corso 60012 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile Sommario CARATTERISTICHE DEI FONDI IMMOBILIARI IL MERCATO ITALIANO I DRIVER

Dettagli

PRIME RIFLESSIONI SU BASILEA3 E POSSIBILI IMPATTI SULLE IMPRESE

PRIME RIFLESSIONI SU BASILEA3 E POSSIBILI IMPATTI SULLE IMPRESE PRIME RIFLESSIONI SU BASILEA3 E POSSIBILI IMPATTI SULLE IMPRESE Prof. Roberto Bottiglia Università degli Studi di Verona Dipartimento di Economia Aziendale OLTRE LA CRISI: STRATEGIA E FINANZA PER IL RILANCIO

Dettagli

31/12/2012. Totale fondi pensione non finanziati 95.693 3.988 99.681 - - - -

31/12/2012. Totale fondi pensione non finanziati 95.693 3.988 99.681 - - - - 22. FONDI DEL PERSONALE La voce comprende Fondi pensione finanziati 271.288 266.404 non finanziati 99.681 85.014 TFR (società italiane) 47.007 40.484 Piani di assistenza medica 20.403 21.270 Altri benefici

Dettagli

Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita

Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita Lo Scenario Macroeconomico Rischi ed Opportunita City Wire Events September 2015 Professor Paolo Surico London Business School 1 Disclaimer 2 Previsioni in macroeconomia: Scienza Source: FMI WEO 2014 Previsioni

Dettagli

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico:

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico: AEDES BPM REAL ESTATE SGR Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21, capitale sociale Euro 5.500.000,00 sottoscritto e versato, R.E.A. Milano n. 239479, Numero Registro delle Imprese di Milano e codice

Dettagli

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio?

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Fabio Innocenzi CEO UBS Italia S.p.A. 8 Giugno 2012 QFinPanel, Politecnico di Milano Gli effetti della crisi economica sul

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI - analisi, confronto e rafforzamento del sistema sanitario Stefano Scarpetta, Direttore della Direzione del Lavoro, Occupazione e Affari Sociali Il Lavoro dell

Dettagli

Fondo Securfondo. Assemblea dei Partecipanti 10 dicembre 2014

Fondo Securfondo. Assemblea dei Partecipanti 10 dicembre 2014 Fondo Securfondo Assemblea dei Partecipanti 10 dicembre 2014 Considerazioni generali del mercato Il mercato immobiliare italiano nel corso degli ultimi mesi ha assistito ad una attenuazione della fase

Dettagli

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita

Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione: i trend e le proposte per la crescita Alessandro Nova Università L. Bocconi Roma, 18 febbraio 2014 Filiera della carta 2014 - Alessandro Nova 1 La Filiera della

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 21 ottobre 2009 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Fondo Alpha Immobiliare Evoluzione e Situazione al 31 dicembre 2003

Fondo Alpha Immobiliare Evoluzione e Situazione al 31 dicembre 2003 Fondo Alpha Immobiliare Evoluzione e Situazione al 31 dicembre 2003 Evoluzione dell attivo 500 467 461 472 Valore dell'attivo (mln di euro) 450 400 350 300 250 200 150 100 260 292 386 404 50 0 01/03/2001

Dettagli

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA: APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2013-2017

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA: APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2013-2017 COMUNICATO STAMPA BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA: APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2013-2017 Il documento declina le linee strategiche e operative del Piano di Ristrutturazione presentato il 7 ottobre 2013

Dettagli

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Capitolo 17 Indice degli argomenti 1. Rischio operativo e finanziario

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO NON RESIDENZIALE

IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO NON RESIDENZIALE IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO NON RESIDENZIALE Tabelle 1a e 1b: Stock e NTN 2008 delle unità immobiliari delle tipologie non residenziali Tabella 2: Andamento trimestrale NTN I trimestre 2008 I trimestre

Dettagli

I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto

I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto Le problematiche operative e le soluzioni possibili Roma 28 ottobre 2005 SORGENTE Società di Gestione del Risparmio S.p.A.

Dettagli

Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita

Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita Indagine sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita Camera dei Deputati VI Commissione Finanze Audizione del Direttore Generale Pianificazione, Immobiliare e Diversificate Gruppo Unipol

Dettagli

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii Presentazione, di Roberto Ruozi 1 L attività bancaria 1.1 Una definizione di banca 1.2 Le origini del sistema bancario moderno 1.3 L evoluzione del sistema creditizio nel quadro europeo: concorrenza e

Dettagli

Glossario APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA ARCA FORMULA EUROSTOXX 2015

Glossario APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA ARCA FORMULA EUROSTOXX 2015 Glossario APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA ARCA FORMULA EUROSTOXX 2015 Data di deposito in Consob del Glossario: 17/05/2010. Data di validità del Glossario: 01/06/2010.

Dettagli

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita Facoltàdi Economia, Università degli studi di Trento 19 novembre 2009 Anagni, Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi IL MONDO E CAMBIATO

Dettagli

FORMAZIONE E PUBBLICA SEGI REAL ESTATE SEGI REAL ESTATE

FORMAZIONE E PUBBLICA SEGI REAL ESTATE SEGI REAL ESTATE ADVASORY La SEGI REAL ESTATE AZIENDA LEADER NEL SETTORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI GRAZIE AD UNA RETE CAPILLARE DI CONSULENTI ACCREDITATI IN EUROPA E NEL MONDO PUO ESSERE PATNER NELLA VENDITA E CARTOLARIZZAZIONE

Dettagli

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 Il presente supplemento è parte integrante del Prospetto di Fidelity Funds del giugno 2014 e comprendente il supplemento dell agosto

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Il nuovo regime fiscale dei fondi di investimento immobiliari Dott. Fabio Giommoni Fondi

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale IFFI 10 edizione VALORIZZARE L IMPRESA E ATTRARRE GLI INVESTITORI La liquidità dei mercati finanziari per lo sviluppo delle imprese Le scelte per la media impresa tra debito e capitale MILANO, 11 Novembre

Dettagli

Allianz Reddito Euro. Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro. Dieci validi motivi per investire

Allianz Reddito Euro. Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro. Dieci validi motivi per investire Allianz Reddito Euro Dieci validi motivi per investire Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro Il mercato obbligazionario negli ultimi anni ha registrato profonde trasformazioni:

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià. Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP

22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià. Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP 22 ottobre 2013 UNA GOLF HOTEL Cavaglià Ing. Alberto Raffaldi Project Manager Soluzioni EDP Microsoft: l evoluzione dell ERP 22 Ottobre 2013 - UNA Golf Hotel Cavaglià (BI) In qualsiasi tipo di azienda,

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Presentazione del Rapporto L economia del Molise Francesco Zollino Servizio di Congiuntura e politica monetaria Banca d Italia Università degli Sudi del Molise, Campobasso 18 giugno 215 Il contesto internazionale

Dettagli

SERVIZI DI WEALTH MANAGEMENT

SERVIZI DI WEALTH MANAGEMENT SERVIZI DI WEALTH MANAGEMENT 1 L approccio al wealth management di FinLABO SIM Analisi esigenze del cliente Definizione struttura operativa e politica investimento Attuazione struttura e politica di investimento

Dettagli

La garanzia di un grande imprenditore

La garanzia di un grande imprenditore Ernesto Preatoni Real Estate International è l ultima nata tra le realtà aziendali di Ernesto Preatoni, una società creata con lo scopo di gestire le iniziative di vendita di immobili a carattere turistico,

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Tendenze recenti del libero mercato ed il posizionamento delle esecuzioni forzate

Tendenze recenti del libero mercato ed il posizionamento delle esecuzioni forzate Tendenze recenti del libero mercato ed il posizionamento delle esecuzioni forzate Roma, 26 giugno 2015 Il ciclo immobiliare in corso e previsioni al 2017 2 Evoluzione dei prezzi reali delle abitazioni

Dettagli

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Logo azienda Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Nicola Carcano, Chief Investment Officer, MVC & Partners e Docente presso l Università

Dettagli

Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI. Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario italiano Roma 22 ottobre 2013

Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI. Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario italiano Roma 22 ottobre 2013 Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI Giovanni Guazzarotti Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario

Dettagli

Soluzioni Assicurativo/Finanziarie per Rispondere alle Esigenze di ALM degli Investitori Previdenziali

Soluzioni Assicurativo/Finanziarie per Rispondere alle Esigenze di ALM degli Investitori Previdenziali Soluzioni Assicurativo/Finanziarie per Rispondere alle Esigenze di ALM degli Investitori Previdenziali Contenuti 1. Tendenze nel Settore degli Investitori Previdenziali 2. Soluzioni Assicurativo/Finanziarie

Dettagli

Allianz Euro Bond Strategy

Allianz Euro Bond Strategy Allianz Euro Bond Strategy Dieci validi motivi per investire Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro Il mercato obbligazionario negli ultimi anni ha registrato profonde trasformazioni:

Dettagli

I REITs: asset class globale tra bond ed equity. Bocconi, 10 giugno 2015

I REITs: asset class globale tra bond ed equity. Bocconi, 10 giugno 2015 I REITs: asset class globale tra bond ed equity Bocconi, 10 giugno 2015 I REITS: ASSET GLOBALE TRA BOND ED EQUITY I REITS: STRUMENTO DI INVESTIMENTO GLOBALE 2 Market cap (fine luglio 2012) I REITS: ASSET

Dettagli

La strategia finanziaria

La strategia finanziaria La strategia finanziaria Strategie di posizionamento (rivolte all esterno) AZIENDA strategia sociale CONTESTO SOCIALE posizionamento sociale Analisi degli input strategici esterni MERCATI FINANZIARI finanziatori

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

La società, le competenze, i numeri.

La società, le competenze, i numeri. La società, le competenze, i numeri. Eurizon Capital Architettura multi societaria Eurizon Capital SGR Eurizon Capital appartiene al Gruppo Intesa Sanpaolo. È specializzata nella gestione degli investimenti

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2010 AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede legale: Bastioni di Porta Nuova,

Dettagli

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Sviluppo Rete Arca Fund Manager Webinar Fondi Obbligazionari

Dettagli

La ricchezza Private in Italia

La ricchezza Private in Italia La ricchezza Private in Italia Il contesto attuale, lo scenario futuro, le prossime sfide: una leva per la sostenibilità del sistema e la solidità del paese 14 giugno 2011 Indice 1. La ricchezza Private

Dettagli

Dossier Casa. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

Dossier Casa. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Dossier Casa A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Casa 2 La crisi della nuova edilizia e delle infrastrutture e la crescita della riqualificazione delle abitazioni Investimenti in costruzioni*

Dettagli

L economia italiana: problemi strutturali e prospettive di crescita. L economia italiana: problemi strutturali e prospettive di crescita 1/37

L economia italiana: problemi strutturali e prospettive di crescita. L economia italiana: problemi strutturali e prospettive di crescita 1/37 L economia italiana: problemi strutturali e prospettive di crescita Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia L economia italiana: problemi strutturali e prospettive di crescita 1/37 Premessa - Nel corso

Dettagli

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0

R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N N O 2 0 1 0 R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 0 1. L andamento

Dettagli

Il posizionamento strategico dell industria finanziaria italiana

Il posizionamento strategico dell industria finanziaria italiana Per un allocazione efficiente del risparmio in Italia Progetto Federazione ABI-ANIA e Assogestioni Il posizionamento strategico dell industria finanziaria italiana Giuseppe Lusignani Università di Bologna

Dettagli

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

FONDO IMMOBILIARE PER LA VALORIZZAZIONE E GESTIONE DI BENI PATRIMONIALI DEI BORGHI PIU BELLI D ITALIA. Dott. Roberto Giovannini

FONDO IMMOBILIARE PER LA VALORIZZAZIONE E GESTIONE DI BENI PATRIMONIALI DEI BORGHI PIU BELLI D ITALIA. Dott. Roberto Giovannini FONDO IMMOBILIARE PER LA VALORIZZAZIONE E GESTIONE DI BENI PATRIMONIALI DEI BORGHI PIU BELLI D ITALIA Dott. Roberto Giovannini Concentrare presso un unico soggetto attuatore le possibilità di sviluppo

Dettagli

I fondi riservati: prospettive e criticità

I fondi riservati: prospettive e criticità I fondi riservati: prospettive e criticità Claudio Cacciamani Università degli Studi di Parma Claudio.cacciamani@unipr.it Sala Capranichetta, Piazza di Montecitorio, 127 Roma Martedì, 18 gennaio 2010 1

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano. Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza

Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano. Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza Contesto economico e caratteristiche del sistema industriale italiano Roberto Calugi Direttore - Consorzio Camerale per il credito e la finanza Agenda ANALISI DEGLI SCENARI MACROECON OMICI I. Analisi degli

Dettagli

INDICOD Istituto per le imprese di beni di consumo

INDICOD Istituto per le imprese di beni di consumo INDICOD Istituto per le imprese di beni di consumo 1 IL RILANCIO DELLA DOMANDA Roberto Ravazzoni, CERMES Bocconi Scenari economici e prospettive per i consumi Assemblea Annuale Indicod Teatro Manzoni Milano,

Dettagli

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE Dott. Filippo Fornasiero Con il decreto legge 66/2014 dal 1 luglio l aliquota che colpisce le rendite finanziarie sale dal 20% al 26% L aumento riguarderà

Dettagli

IL MERCATO DEL CREDITO La ripresa inizia dai finanziamenti alle aziende

IL MERCATO DEL CREDITO La ripresa inizia dai finanziamenti alle aziende Milano 16.07.2013 Presentazione dei prezzi degli Immobili Milano e provincia presenta IL MERCATO DEL CREDITO La ripresa inizia dai finanziamenti alle aziende Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017 Milano, 25.03.2014 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 31.12.2013

Dettagli

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Milano, 12 aprile 2008 1 Uno sguardo sul mondo 2 L evoluzione

Dettagli

Le famiglie e il risparmio gestito

Le famiglie e il risparmio gestito V 1 La ricchezza delle famiglie nei principali paesi avanzati Alla fine del 211 la ricchezza netta delle famiglie, ossia la somma delle attività reali e finanziarie al netto delle passività finanziarie,

Dettagli

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius Giulio Longobardi Direttore commerciale Atradius Italia Palermo 14

Dettagli

Lezione 5 del modulo introduttivo di Economia politica a cura di R. Capolupo e G. Ferri

Lezione 5 del modulo introduttivo di Economia politica a cura di R. Capolupo e G. Ferri Lezione 5 del modulo introduttivo di Economia politica a cura di R. Capolupo e G. Ferri 1 Risparmio e investimento Risparmio è l ammontare di reddito che non viene consumato. Si origina nelle famiglie

Dettagli

Il Risk Management nelle SGR immobiliari tra regole e best practice

Il Risk Management nelle SGR immobiliari tra regole e best practice Il Risk Management nelle SGR immobiliari tra regole e best practice Gallipoli, Venerdì 2 luglio 2010 Claudio Giannotti Università LUM Laboratorio di Finanza immobiliare Dottorato di Ricerca in Banca e

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 Berenice al 30 settembre 2009 Milano, 28 ottobre 2009 Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge info Prodotto è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un

Dettagli

Posso creare le basi per una vita serena investendo i miei risparmi?

Posso creare le basi per una vita serena investendo i miei risparmi? InvestiþerFondi identifica l offerta integrata di prodotti di gestione collettiva del risparmio del Credito Cooperativo proposta dalle BCC e Casse Rurali. Posso creare le basi per una vita serena investendo

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

Paolo Cappugi Gli investimenti nella previdenza integrativa: filosofia di gestione e orizzonte temporale

Paolo Cappugi Gli investimenti nella previdenza integrativa: filosofia di gestione e orizzonte temporale 1 Paolo Cappugi Gli investimenti nella previdenza integrativa: filosofia di gestione e orizzonte temporale Indice Parte 1 Premessa Parte 2 Quadro generale Parte 3 Struttura degli investimenti e orizzonte

Dettagli

Evoluzione del mercato dei Paperoni

Evoluzione del mercato dei Paperoni PricewaterhouseCoopers Advisory Osservatorio sul Private Banking Milano, 1 ottobre 2010 Giacomo Neri Partner in Charge Financial Services Practice PricewaterhouseCoopers Advisory Professore di Strategia

Dettagli

III Assemblea ANDIGEL Genova, 21 Novembre 2003 FINANZA INNOVATIVA PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI ENTI TERRITORIALI

III Assemblea ANDIGEL Genova, 21 Novembre 2003 FINANZA INNOVATIVA PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI ENTI TERRITORIALI III Assemblea ANDIGEL Genova, 21 Novembre 2003 FINANZA INNOVATIVA PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI ENTI TERRITORIALI 1 Sommario Introduzione 1.1 La valorizzazione del patrimonio immobiliare

Dettagli

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002 HW Health World Ocse health data 2002 di Mario Coi e Federico Spandonaro Ceis Sanità, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei

Dettagli

CREDEMVITA MULTI SELECTION (Tariffa 60049)

CREDEMVITA MULTI SELECTION (Tariffa 60049) CREDEMVITA MULTI SELECTION (Tariffa 60049) Reggio Emilia, 28 febbraio 2015 Oggetto: aggiornamento delle informazioni sugli OICR esterni riportate nel Documento Informativo Gentile Cliente, nel seguito

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

Sostenibilità e gestione finanziaria nelle casse di previdenza: esperienze a confronto

Sostenibilità e gestione finanziaria nelle casse di previdenza: esperienze a confronto Sostenibilità e gestione finanziaria nelle casse di previdenza: esperienze a confronto Il punto di vista dell asset manager Michele Boccia Responsabile Clientela Istituzionale Eurizon Capital SGR Milano,

Dettagli

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) NUMERO 98 GIUGNO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Dipartimento di economia

Dettagli

Pianificare il futuro

Pianificare il futuro Pianificare il futuro THINK private. Linea Planning Banca Fideuram Banca Fideuram è uno dei principali protagonisti del private banking in Europa, con oltre 50 miliardi di euro di attività in gestione.

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli