Venti di ripresa per le banche. Alessandro Vandelli Banca Popolare dell Emilia Romagna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Venti di ripresa per le banche. Alessandro Vandelli Banca Popolare dell Emilia Romagna"

Transcript

1 18 MILANO FINANZA 11 Aprile 2015 GLOBAL AWARDS 2015 RICONOSCIMENTI Gestione del credito deteriorato, riforma delle popolari e m&a al centro della kermesse dedicata al mondo della finanza. Messina (Intesa Sp) banchiere dell anno. Bpm miglior storia di rilancio. Premio alla carriera per De Censi Venti di ripresa per le banche di Bernardo Soave Gestione del credito deteriorato, riforma delle popolari e ripresa del m&a bancario sono stati i motivi conduttori della tredicesima edizione dei Milano Finanza Global Awards. Quest anno la kermesse dedicata al Gotha del mondo del credito e della finanza è andata in scena giovedì 9 nella prestigiosa cornice dell Excelsior Hotel Gallia di Milano, nel corso di una serata che, accanto alla consegna dei riconoscimenti, è culminata con una charity dinner a favore di Dynamo Camp. Una panoramica generale sullo stato di salute dell industria bancaria italiana è stata fatta dal presidente dell Abi Antonio Patuelli, che ha ricordato rischi e opportunità di questa fase storica. «Il Quantitative easing ha avuto il merito di stabilizzare la fiducia verso il debito sovrano italiano, perché il vero problema dell Italia è il debito pubblico ingente che si è andato accumulato nel corso degli ultimi 40 anni», ha spiegato Patuelli, ricordando però che «o si completa l Unione bancaria con regole identiche in tutti i Paesi che ne fanno parte, oppure si rischia di fare esplodere alcune Giuseppe Castagna G entile Direttore, rivolgo a lei e a tutti i partecipanti di questa cerimonia di consegna dei Global Awards di Milano Finanza un cordiale saluto. Siamo in un momento di passaggio dopo una fase di recessione molto grave protrattasi per sei-sette anni, che ha avuto conseguenze sociali assai rilevanti in Europa e nel nostro Paese. La recessione è stata determinata, da una parte, dalla lentezza con la quale, come Paese, ci siamo adeguati ai grandi cambiamenti che hanno avuto luogo negli ultimi decenni a livello globale; dall altra, da una crisi finanziaria in cui l Italia e il suo sistema di intermediari finanziari hanno avuto responsabilità decisamente ridotte. Adesso vediamo alcuni segnali di ripresa, ma sono segnali. Abbiamo chiuso l anno sostanzialmente con la fine della recessione. Non registriamo ancora un recupero chiaro e un ritorno a un tasso di crescita sufficientemente elevato, anzi, i segnali sono contrastanti perché a fronte di buoni andamenti degli indicatori qualitativi, come la fiducia delle imprese e delle famiglie, vi è ancora un riscontro non particolarmente brillante sul piano quantitativo. Anche la produzione industriale stenta. È vero che l industria manifatturiera in Italia rappresenta ormai meno di un quinto del valore aggiunto complessivo, ma essa è ancora uno dei fattori principali nella via per il recupero di una situazione economica che per troppo tempo è stata stagnante. Occorrono investimenti, siano essi pubblici o privati, nazionali o europei, e occorre tornare anche a finanziare la crescita dell economia e delle imprese. Abbiamo ritardi su questo fronte, abbiamo imprese che devono fare un salto di qualità perché troppo piccole come dimensioni: è necessario che crescano, e che incorporino al meglio l innovazione tecnologica. In un Paese che per molta parte dipende dal finanziamento del credito bancario, l impegno degli intermediari deve essere, e sarà, molto importante. Le banche si trovano infatti anch esse in una fase di transizione: sia a livello normativo nuove regole, quelle di Basilea 3 e quindi requisiti più stringenti in termini di capitale e di liquidità sia per via di un nuovo sistema di sorveglianza, nell ambito del grande cambiamento istituzionale costituito dall Unione bancaria. Le autorità di vigilanza nazionali partecipano pienamente a questo sforzo, con l obiettivo ultimo di rendere il sistema bancario europeo ben equipaggiato per affrontare gli straordinari cambiamenti dei nostri giorni, capace di rispondervi mantenendo una stabilità di fondo, ma per l appunto esse sono oggi inserite in un unico sistema europeo di supervisione bancaria. Il Meccanismo di vigilanza unico si è andato costituendo a Alessandro Vandelli Banca Popolare dell Emilia Romagna Carlo Messina novembre dopo un esercizio complesso di valutazione approfondita dei bilanci delle banche, della loro capacità di resistere a shock. L esercizio è stato alla fine, per quel che riguarda l esito, positivo per il nostro Paese, nonostante letture diverse e alcune difficoltà di comunicazione. Tale risultato si deve anche al fatto che le banche in questi anni hanno continuato ad accrescere la propria patrimonializzazione. Esse stanno ancora facendo sforzi e dovranno continuare a farli, sia sul piano organizzativo, sia su quello del contenimento dei costi e dello sviluppo di nuovi modelli di business, per accompagnare la grande esigenza di cambiamento dell intera economia. Anche altre importanti innovazioni normative sono oggi in atto. Pensiamo al meccanismo di risoluzione delle crisi bancarie: gli oneri di queste risoluzioni saranno a carico dei creditori delle banche, e non del settore pubblico come in molti casi è avvenuto in passato. È bene essere consapevoli di questo fatto e renderne edotti i clienti dei nostri intermediari finanziari. In questa fase il cambiamento riguarda anche il governo stesso delle banche, la capacità di dotarsi di un organizzazione moderna. È questa la variazione principale che io leggo nella recente legge che ha mutato l assetto societario delle banche popolari grandi, quelle che operano ad Giovanni De Censi Credito Valtellinese contraddizioni». Il riferimento è, in particolare, «a un meccanismo ancora diversificato nei vari Paesi d Europa di applicazione delle direttive che non vengono ancora specificamente vigilate allo stesso modo. Il che rischia di fare nascere situazioni di oggettivo disagio, perché non c è la possibilità per le banche italiane di sapere con certezza quali saranno le regole in vigore tra cinque o dieci anni», ha incalzato Patuelli. Sul fronte delle strategie industriali, se per il consigliere delegato e ceo di Carlo Messina (premio Lombard- Guido Carli banchiere dell anno) la priorità «assoluta» per le banche è riportare in bonis gli incagli, per Gaetano Miccichè, amministratore delegato di Banca Imi (insignita del premio migliore banca corporate), è prioritario sostenere le imprese che creano valore. Il banchiere ha voluto ri- Più innovazione per affrontare una nuova stagione di aggregazioni L intervento ai Global Awards di Ignazio Visco (continua a pag. 22) ampio spettro; banche che hanno in buona parte manifestato nei fatti una tendenza ad allontanarsi dall ambiente e dal territorio di riferimento nel quale erano sorte per intraprendere attività che vanno al di là di quella più propriamente cooperativa, mutualistica. Credo che questo intervento normativo aprirà la strada a una stagione di integrazioni e aggregazioni; essa dovrà spingere ad accrescere l innovazione, la capacità di stare al passo con i tempi e di operare nel mercato internazionale, specificamente in quello interno europeo, in fase di forte rafforzamento. Tutto ciò non implica l abbandono del principio della mutualità o di quello della cooperazione per le banche popolari di dimensioni medio-piccole, che continueranno a esistere nel nostro Paese e che dovranno servire il loro ambiente e territorio di riferimento. Per queste sono previste alcune modifiche in materia di governance affinché siano in grado di rispondere alle nuove esigenze. L innovazione dovrà riguardare anche le banche di credito cooperativo, che sicuramente ora trovano ostacoli a rafforzare il proprio patrimonio, laddove ve ne fossero esigenze, nella forma giuridica nella quale sono costituite. Nel complesso credo che abbiamo un sistema solido, in grado di affrontare e accompagnare adeguatamente un cambiamento dell economia e della società nel suo complesso che non può essere procrastinato.

2 11 Aprile 2015 MILANO FINANZA 19 Carlo Salvatori - Marco Samaja Lazard Maurizio Beretta Jole Saggese (Class Cnbc) intervista Antonio Patuelli Abi Emanuele Giustini Banca Popolare di Vicenza Domenico Del Borrello Banca Generali Vittorio Meloni Giuliana Paoletti Image Building Giovanni Bossi Banca IFIS Hughes Brasseur CariParma Mauro Buscicchio Banca Popolare Pugliese Marika Donati - Luca Bartolini Banca dell Elba Credito Cooperativo Gaetano Miccichè Banca IMI Flavio Valeri Deutsche Bank Miro Fiordi Credito Valtellinese Amedeo Grilli Cassa di Risparmio di Fermo Francesco Guido Cassa di Risparmio di Venezia Società B. Monte dei Paschi di Siena Ubi Pramerica Sgr Aletti Gestielle Sgr Sella Gestioni Sgr Ersel A.M. Sgr Ersel A.M. Sgr Natixis Internat. (Lux) Bny Mellon Global Funds Plc Bny Mellon Global Funds Plc Bny Mellon Global Funds Plc Amundi Ubs Fund Man. (Lux.) S.A. JP Morgan Funds JP Morgan Funds JP Morgan Funds Franklin Templeton Inv.t Funds (*) Fondi Esteri e Sicav, Tripla A e per. A 3 anni sup. al 70% Prodotto/categoria PREMIO TRIPLA A Gest. Titoli e Fondi, Rend. 1/1-30/9/2014: Usa Style Rotat./Multilin. Priv. Inv. Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Ubi Pramerica Az. Pacifico Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Gestielle Obiettivo America Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Nordfondo Obblig. Paesi Emergenti A Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Fondersel Internazionale Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Fondersel Reddito Fondi Esteri E Sicav: Bsf European Opport. Extension D Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: Bsf European Opport. Extension A Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: Bsf European Opport. Extension E Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: Nat. Harris Ass. Us Equity Fund I Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: America A Dis Eur Fondi Esteri E Sicav: America A Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: America E Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: Bny Mellon Us Dynamic Value C Eur Fondi Esteri E Sicav: Bny Mellon S&p 500 Tracker C Eur Fondi Esteri E Sicav: Bny Mellon S&p 500 Tracker A Eur Amundi F. Index Equity N. America Me Cap Eur (*) Ubs Lux Eq. Fd Financial Serv. P Cap Eur (*) Jpm Us Select Equity Plus X Acc $ (*) Jpm Europe Strategic Growth C Acc Eur (*) Jpm Europe Strategic Growth B Acc Eur (*) Franklin Mutual Beacon I Cap. Eur (*) Chi ha ritirato Livio Antonio Sianesi Marco Passafiume Alessandro Rosina Nicola Trivelli Giorgio Bensa Giorgio Bensa Antonio Bottillo Vincenzo Sagone Giovanni Papini Michele Quinto Qualifica Responsabile Servizio Gestioni Patrimoniali Vice Portf. Comp. Fless./Tr - Dev. Mark., Gest. F. Gestielle Ob. America Head of multim. research, Ersel; Head London Branch Head of multim. research, Ersel; Head London Branch Exec. Manag. Dir. e Country Head di Natixis Global A.M. Country Head Italy - Worldwide Investment Country Head Italy - Worldwide Investment Country Head Italy - Worldwide Investment Vice President, Bny Mellon I.M. Vice President, Bny Mellon I.M. Vice President, Bny Mellon I.M. Head of Etf & Index Business Unit Country Head Italy Country Head Italy Country Head Italy Sales Director Retail Business Italy

3 20 MILANO FINANZA 11 Aprile 2015 Messina: dare priorità agli incagli di Oscar Bodini e banche devono spostare l attenzione Ldalla gestione delle sofferenze al monitoraggio degli incagli per evitare che questi crediti si trasformino in sofferenze e assorbano capitale zavorrando il conto economico. Il pensiero lo ha espresso Carlo Messina, consigliere delegato e ceo di, in occasione della cerimonia di consegna dei Milano Finanza Global Awards 2015 durante la quale è stato insignito del premio «Guido Carli» come banchiere dell anno. «Sul tema delle sofferenze, penso che stiamo dando troppa enfasi alla cosiddetta bad bank. Tuttavia quello che serve ora è focalizzarsi sugli incagli, non sulle sofferenze», ha affermato Messina a MF-Dow Jones. «È la priorità assoluta, occorre riportarli quanto prima in bonis. Recuperare il più possibile». Intanto il consiglio di gestione ha approvato l operazione con, il fondo americano Kkr e il partner finanziario Alvarez & Marsal per creare un veicolo per il turnaround di aziende sotto pressione finanziaria. (riproduzione riservata) Castagna: la riforma ci ha aiutato di Oscar Bodini iuseppe Castagna, amministratore Gdelegato e direttore generale della, ha fatto outing sugli impatti positivi che la Riforma delle popolari avrà sulla governance di Bpm. «I problemi di governance che avevamo si sono risolti o si stanno risolvendo automaticamente grazie alla nuova riforma» approvata pochi giorni fa dal Parlamento. Il commento, rilasciato, a MF-Dow Jones è giunto in occasione della cerimonia di consegna dei Milano Finanza Global Awards 2015 che si è tenuta giovedì 9 a Milano e che ha visto Piazza Meda premiata come migliore esempio di turnaround portato a termine nel «Siamo riusciti a farlo in un anno in cui in Italia non ce ne sono stati, di turnaround», ha osservato il banchiere. Il che significa che prossimamente la banca potrebbe avere un vantaggio competitivo rispetto ad altri concorrenti. Proprio la governance di Bpm sarà al centro dell assemblea dei soci di sabato 11; anche se all ordine del giorno non c è la trasformazione in spa. (riproduzione riservata) Rodney Henderson Deutsche Bank Suisse Silvano Manella Banca Popolare di Bergamo Franco Marcarini Mediofactoring Franco Masera - Mario Giordano Ibl Banca Luigi Mastrapasqua Marco Ravanelli Cassa di Risparmio di Orvieto Carlo Mescieri - Marie Christine Ducholet Fraer Leasing Massimo Mossino Biverbanca Lucio Panti- Ivano Spallanzani Banca di Sassari Antonello Piancastelli Gianluca La Calce Banca Fideuram Salvatore Pulignano Banca Popolare del Mezzogiorno Chiaffredo Salomone Findomestic Banca Paolo Scarallo - Saverio Continella Credito Siciliano Lucio Zanon di Valgiurata Credito Emiliano Lorenzo Zecca Banca Credito Leverano Luca Agosto JPMorgan Funds Anna Celesti UBS Asset Management Maurizio Cerofolini Banca IMI Emanuele Colombi Colombi C&E Edoardo Bacis Cassa di Risparmio in Bologna Andrea Bianchi B.c.c. ChiantiBanca BNY Mellon Global Funds Plc Vincenzo Sagone Amundi ETF & Indexing Andrea Succo BNP Paribas Investment Partners

4 11 Aprile 2015 MILANO FINANZA 21 GUIDO CARLI - LOMBARD Prodotto/categoria Premiato Chi ha ritirato Qualifica Banchiere dell'anno Carlo Messina Carlo Messina Consigliere Delegato e Chief Executive Officer di Private Banca Generali Domenico Del Borrello Responsabile di Banca Generali Private Banking Migliore Investment Bank Lazard Carlo Salvatori; Marco Samaja Presidente Lazard Italia; Retail B. Popolare Emilia Romagna Alessandro Vandelli Estera Deutsche Bank Flavio Valeri Chief Country Officer di Deutsche Bank Italia Premio speciale per la promozione dello spirito Banca Popolare Emanuele Giustini Vice mutualisticoverso famiglie e pmi di Vicenza Migliore storia di Turnaround Giuseppe Castagna e Consigliere delegato Migliore Gruppo Bancario Maurizio Beretta Responsabile Group Identity & Communications Corporate Banca Imi Gaetano Miccichè Banca Imi Bank lifetime achievement award Giovanni De Censi Giovanni De Censi Presidente Credito Valtellinese MF INNOVAZIONE Prodotto/categoria Categoria Premiato Chi ha ritirato Qualifica Conto Hello Bank ex aequo Conti Privati Bnl (Gruppo Bnp Paribas) Arianna Azzolini Responsabile. Daily Banking e Digital Products Conto Rossonero Per Sempre ex aequo Conti Privati Iacopo De Francisco Responsabile Mercato Freedom Easy Card Carte di Pagamento Banca Mediolanum Edoardo Fontana Rava Direttore Sviluppo e Gestione Prodotti Ubi Pay Servizi digitali finanziari UbiI Banca Elisabeth Rizzotti Responsabile Canali Diretti e Comunicazione Created in Italia Servizi digitali non finanziari Paolo Melone Resp. Uff. Prestiti e Mutui, Dir. Mark., Div. B. dei Territori PerTe Prestito In Tasca Finanziamento famiglie Paolo Melone Resp. Uff. Prestiti e Mutui, Dir. Mark., Div. B. dei Territori YouCard Business CC- servizi pagamento imprese Banco Popolare Antonella Verzini Responsabile Issuing and Acquiring Km Zero Small Business ex aequo Finanziamenti imprese Monte dei Paschi di Siena Marco Bragadin Responsabile Direzione Retail e Rete Finjob ex aequo Finanziamenti imprese B. Popolare Emilia Romagna Eugenio Tangerini Responsabile Relazioni Esterne e Attività di Rsi Subito Casa Servizi non finanziari Massimo C. Macchitella di UniCredit Subito Casa CREATORI DI VALORE Prodotto/categoria Motivazione/regione Premiato Chi ha ritirato Qualifica del Canton Ticino Migliore società di credito al consumo e cessione del quinto Migliore Società di Leasing Migliore Società di Factoring di Gestione Patrimoni Banca Retail - Categoria Grandi - Categoria Medie - Categoria Minori - Categoria Piccole Regione Calabria Reg. Emilia Romagna Regione Lombardia Regione Marche Reg. Piemonte e Val d'aosta Regione Puglia Regione Sardegna Regione Sicilia Regione Toscana Regione Umbria Regione Veneto Per Roe% Bilancio Sostenibile Per Utile Per Utile Per Utile Per Fondi Gestiti Migliore qualità del credito MF Index Banca Popolare del Mezzogiorno Cassa di Risparmio in Bologna Banca Popolare di Bergamo Cassa di Risparmio di Fermo Biverbanca Banca Popolare Pugliese Banca di Sassari Credito Siciliano (Gr. Creval) B.c.c. ChiantiBanca Cassa di Risparmio di Orvieto Cassa di Risparmio di Venezia Deutsche Bank Suisse Credito Valtellinese Findomestic Banca Fraer Leasing Mediofactoring Banca Fideuram Credito Emiliano CariParma Banca IFIS Ibl Banca Banca Credito Leverano Banca dell'elba Credito Cooperativo Salvatore Pulignano Edoardo Bacis Silvano Manella Amedeo Grilli Massimo Mossino Mauro Buscicchio Ivano Spallanzani; Lucio Panti Paolo Scarallo; Saverio Continella Andrea Bianchi Marco Ravanelli; Luigi Mastrapasqua Francesco Guido Rodney Henderson Giovanni De Censi; Miro Fiordi Chiaffredo Salomone Marie-Christine Ducholet; Carlo Mescieri Rony Hamaui Antonello Piancastelli; Gianluca La Calce Lucio Zanon di Valgiurata Hughes Brasseur Giovanni Bossi Franco Masera; Mario Giordano Lorenzo Zecca Luca Bartolini; Marika Donati Resp. Serv. Mercati.Dir. Territ. Mezzogiorno Bper Vice Presidente Presidente; Presidente; Presidente; Coo CB&S Switzerland - Zurich Branch Coo Presidente; Resp. Divis. SG Equip. Fin. e di Soc Générale; Ammin. Delegato di Fraer Leasing Mediocredito Italiano Condirettore Generale; Ammin. Delegato Fideuram Investimenti Vice Presidente Credito Emiliano Vicario Presidente; Presidente Consiglio di Amministrazione Presid. Consiglio di Ammin.;

5 22 MILANO FINANZA 11 Aprile 2015 Alberto Antonietti Accenture Arianna Azzolini BNL Marco Bragadin Eugenio Tangerini Monte dei Paschi di Siena - Bper Antonella Verzini Banco Popolare Iacopo De Francisco Massimo Macchitella Paolo Melone Elizabeth Rizzotti UBI Banca Edoardo Fontana Rava Banca Mediolanum Giorgio Bensa Ersel Antonio Bottillo Natixis Internat. (Lux) BlackRock Italia Giovanni Papini UBS Fund Mgmt (Luxembourg) S.A. Marco Passafiume Ubi Pramerica Sgr Maria Serena Porcari Dynamo Camp Michele Quinto Franklin Templeton Investment Funds Alessandro Rosina Aletti Gestielle Sgr Livio Antonio Sianesi Banca Monte dei Paschi di Siena Nicola Trivelli Sella Gestioni Sgr (segue da pag. 18) cordare il ruolo svolto da Banca Imi in alcune partite calde del momento come le ipo delle torri Telecom e di Segafredo Zanetti e l imminente approdo in borsa di altre due importanti aziende. Sostegno al mondo dell impresa arriva anche da Deutsche Bank, premiata per il secondo anno consecutivo come migliore banca estera in Italia. «Negli anni, abbiamo saputo rispondere alle sfide del settore e alle richieste dei clienti, sostenendo le famiglie e le piccole-medie imprese», ha spiegato Flavio Valeri, chief country officer di Deutsche Bank in Italia. Sempre sul fronte della finanza d impresa è stato riconosciuto il ruolo di Lazard, premiata come migliore investment bank. Nel loro intervento il presidente Carlo Salvatori e l amministratore delegato Marco Samaja hanno ricordato il sostegno dato a Pirelli nella recente operazione con ChemChina, «un modello per il m&a nei prossimi anni, perché permette di difendere l italianità degli stakeholder del gruppo». Passando al wealth management, dopo gli ottimi dati di raccolta netta del primo trimestre a Banca Generali è stato riconosciuto il premio migliore banca private, ritirato dal responsabile private banking, Domenico del Borrello. L importanza delle strategie di comunicazione degli istituti di credito è stata invece ribadita da Maurizio Beretta, responsabile group identity & communications di. Il gruppo di piazza Gae Aulenti si è aggiudicato il riconoscimento di migliore gruppo bancario. Le protagoniste della serata sono state comunque le banche popolari, a partire dalla Popolare di Milano di Giuseppe Castagna, a cui è stato riconosciuto il premio migliore storia di turnaround. Alla Banca Popolare dell Emilia Romagna invece è stato riconosciuto il titolo migliore banca retail, grazie alle strategie messe in pista dall amministratore delegato Alessandro Vandelli che ha ricordato «l impegno profuso da tutto il personale nel rapporto quotidiano con la clientela». Sempre tra le cooperative, la Popolare di Vicenza (rappresentata dal vicedirettore generale Emanuele Giustini) ha ricevuto il premio speciale per la promozione dello spirito mutualistico verso famiglie e pmi, mentre il Bank lifetime achievement award è andato al presidente del Credito Valtellinese, Giovanni De Censi. Al Creval dal 1958, dove ha svolto tutta la carriera direttiva sino alla carica di presidente, De Censi incarna quello spirito mutualistico oggi al centro di una difficile tra-

6 11 Aprile 2015 MILANO FINANZA 23 MARTEDÌ 14 APRILE GLI M&A AWARDS Abravanel: gli italiani abbiano coraggio, le fusioni danno forza di Pierpaolo Albricci C on la regia di Kpmg e Fineurop Soditic, martedì 14 aprile dalle 17,30 nella sede del Centro Svizzero in via Palestro 2 a Milano, saranno annunciati e consegnati gli M&A Awards. Ospite della manifestazione sarà Federico Ghizzoni, ceo di, che parlerà dell impatto sulle banche italiane delle riforme della vigilanza unica e delle pop dopo il varo del Qe da parte della Bce. I finalisti al premio sono sei: nella categoria acquirenti esteri, la svedese Meda per l acquisizione di Rottapharm, Jazz Pharmaceutical per Gentium, Vodafone Cobra; nella categoria acquirenti italiani all estero, Snam per l acquisizione di Trans Austria Gasleitung, Zanetti Group per Boncafè, Inalca per Eurasia Holding; Unipol per Premafin e Campari per Averna sono i candidati per le operazioni Italia su Italia. Generali riceverà il premio finanza per la crescita. Alla vigilia dell 11ª edizione del premio, Milano Finanza ne ha parlato con Roger Abravanel, presidente della giuria, che conta tra i membri i ceo di Ferragamo, Amplifon, Guala, Campari, Borsa Italiana, Sace. Domanda. Rischio Paese basso, grande liquidità, borse positive e afflusso di capitali esteri: ci sono tutte le condizioni per un boom di m&a. Ma le imprese italiane sembrano solo prede. Come mai? Risposta. È il timore degli imprenditori di diluire la propria quota di capitale e alla fine perdere il controllo dell azienda. Finché non passerà la mentalità che è preferibile essere soci di minoranza di una grande globale, piuttosto che padroni di una piccola azienda locale, la situazione non si sblocca. D. Però anche in Italia i cosiddetti serial acquiror non mancano, tanto che avete istituito una sezione speciale degli Awards. R. Luxottica, Campari, Piaggio, Brembo, Recordati, Amplifon, Ima sono casi eccellenti ma numericamente limitati, in un mercato grande come l Italia. Il fatto è che soprattutto le operazioni di imprenditori italiani che investono in Italia per aggregare e diventare più forti anche all estero ristagnano. D. Dalle eccellenze, però, si sarà almeno imparato qualcosa su come portare al successo una strategia di crescita. R. Sì, alla fine il distillato delle buone pratiche emerge con chiarezza. A partire da una prima realtà con cui fare i conti: chi è cresciuto di più negli ultimi anni, lo ha fatto, per almeno la metà dei volumi, grazie ad acquisizioni. E non è vero che l m&a vale solo per i grandi gruppi. Roger Abravanel D. La seconda regola? R. Un acquisizione deve far parte di una strategia e non dipendere da una scelta opportunistica, per esempio di comprare a basso prezzo. Le molle di una strategia sono varie: formare un polo settoriale, entrare in un nuovo mercato, aprire a forme di distribuzione diverse, come il retail. Poi ci sono altri due must: un approccio ben definito e un organizzazione adeguata. D. Che cosa intende? R. Per approccio corretto intendo individuare il target giusto, che potrebbe anche non essere disponibile nell immediato ma diventarlo in un futuro vicino. Quindi va seguito nel tempo. Quanto alla struttura vale una considerazione di fondo: le competenze si formano facendo acquisizioni. Dalla prima, che forse non sarà un successo, si impara moltissimo. GLOBAL AWARDS 2015 D. Qual è la molla in azienda che deve spingere sul terreno dell m&a? R. Lo sviluppo deve essere un obiettivo condiviso da tutto il management. E qui si apre un problema di governance: perché in gioco entra anche il cda in cui i consiglieri indipendenti devono svolgere a fondo la loro funzione di allineare gli interessi di manager e azionisti. È una parte delicata, perché se i manager si sentono isolati sono portati a non rischiare, quindi a non proporre acquisizioni, per temere di essere i soli a pagare, in caso di insuccesso. D. Infine il fattore chiave? R. Gestire con efficacia il dopo-acquisizione. Il che dipende dai piani che si sono fatti prima, soprattutto una stima coerente delle sinergie possibili e l integrazione dal punto di vista umano e professionale delle persone. I maggiori insuccessi sono stati determinati dai manager che hanno abbandonato la nave nella nuova rotta. Motivazione Premiato Chi ha ritirato Qualifica Migliore campagna online Migliore Comunicazione finanziaria e prospetto creativo (per Fincantieri) Migliore avviso finanziario creativo (Consob per Carraro) Migliore campagna tabellare multimediale (video comunicazione e TV per prodotto Jpm Global Income Fund) Migliore campagna Etf Miglior Campagna Prodotto: FF Global Multi Asset Income Fund ( Gmai) Miglior Produzione Eventi sul territorio (Il viaggio conta) Migliore campagna stampa: Bgf Fixed Income Global Opportunities Fund (Figo) Premio Creatività Miglior Visual: Bny Mellon Global Real Fund Mglior campagna Bond/obbligazioni Migliore uomo comunicazione sformazione. «Non si può fermare il vento con le mani», ha dichiarato il banchiere a commento della riforma delle popolari, ribadendo che Creval «continuerà a fare il mestiere di banca del territorio, nel rispetto della propria identità e delle proprie radici». Oltre ai premi Lombard-Guido Carli, nel corso della serata di giovedì 9 sono state assegnate altre quattro categorie di riconoscimenti che testimoniano l ampio spettro di professionalità ed eccellenze attive nel mercato finanziario: Leone d oro per la comunicazione finanziaria, MF innovazione, creatori di valore e Tripla A. Quest anno il Leone d oro per la comunicazione finanziaria è andato a Bnp Paribas Investment Partners (migliore campagna online), Image Building (miglior comunicazione finanziaria e prospetto creativo), Colombi C&E (miglior avviso finanziario creativo), Jp Morgan (miglior campagna tabellare multimediale), Amundi Etf & Indexing (miglior campagna Etf), (miglior campagna prodotto), Ubs Asset Management (miglior produzione eventi sul territorio), BlackRock Italia (migliore campagna stampa), Bny Mellon (premio creatività miglior visual), Banca Imi (miglior campagna bond/obbligazioni), Vittorio Meloni, responsabile relazioni esterne (migliore uomo comunicazione). Nella categoria MF innovazione, riservata ai prodotti e ai servizi bancari che spiccano per qualità e innovazione, sono stati invece premiati Bnl (conto Hello Bank), (conto Rossonero per sempre), Banca Mediolanum (Freedom Easy Card), Ubi Banca (Ubi Pay), (Created in Italia e PerTe Prestito In Tasca), Banco Popolare (YouCard Business), Monte dei Paschi di Siena (Km Zero Small Business), Banca Popolare dell Emilia Romagna (Finjob) e (Subito casa). La categoria Creatori di valore invece interessa le banche che hanno realizzato le migliori performance patrimoniali e di efficienza. Il riconoscimento è stato attribuito a: Banca Popolare Mezzogiorno (ritirato dal responsabile servizio mercati Salvatore Pulignano), Cassa di risparmio di Bologna (direttore generale Edoardo Bacis), Banca Popolare di Bergamo (vicedirettore generale Silvano Manella), Cassa di risparmio di Fermo (presidente Amedeo Grilli), Biverbanca (direttore generale Massimo Mossino), Banca Popolare Pugliese (direttore generale Mauro Buscicchio), Banca di Sassari (presidente Ivano Spallanzani e direttore generale Lucio Panti), Credito Siciliano (presidente Paolo Scarallo e direttore generale Saverio Continella), Bcc ChiantiBanca (direttore generale Andrea Bianchi), Cassa di risparmio di Orvieto (presidente Marco Ravanelli e direttore generale Luigi Mastrapasqua), Cassa di risparmio di Venezia PREMIO LEONE D ORO Bnp Paribas Inv. Partn. Image Building Colombi C&E JP Morgan Amundi Etf & Indexing Ubs Asset Management BlackRock Italia BNY Mellon Banca IMI Vittorio Meloni (responsabile coordinamento iniziative progettuali Francesco Guido), Deutsche Bank Suisse (Rodney Henderson coo cb&s Switzerland), Credito Valtellinese (direttore generale Miro Fiordi), Findomestic Banca (amministratore delegato Chiaffredo Salomone), Fraer Leasing (Marie-Christine Ducholet, responsabile della Divisione SG Equipment Finance di Société Générale), Mediofactoring (direttore generale Rony Hamaui), Banca Fideuram (condirettore generale Antonello Piancastelli e ad Fideuram Investimenti Gianluca La Calce), Credito Emiliano (vicepresidente Lucio Zanon di Valgiurata), Cariparma (direttore generale Hughes Brasseur), Banca Ifis (amministratore delegato Giovanni Bossi), Ibl Banca (presidente Franco Masera e amministratore delegato Mario Giordano), Banca Credito Leverano (presidente Lorenzo Zecca), Banca dell Elba (presidente Luca Bartolini). Andrea Succo Giuliana Paoletti Emanuele Colombi Vincenzo Sagone Luca Agosto Anna Celesti Maurizio Cerofolini Vittorio Meloni Per concludere con la categoria Premio Tripla A-Fondi comuni italiani e sicav estere che quest anno è andato a Mps (gestioni in titoli e fondi), Ubi Pramerica sgr (fondi comuni italiani), Aletti Gestielle sgr (fondi comuni italiani), Sella Gestioni sgr (fondi comuni italiani), Ersel asset management sgr (fondi comuni italiani), BlackRock (fondi esteri e sicav), Natixis (fondi esteri e sicav), (fondi esteri e sicav), Bny Mellon Global Funds (fondi esteri e sicav), Amundi (fondi esteri e sicav), Ubs Fund (fondi esteri e sicav), JP Morgan Funds (fondi esteri e sicav), Franklin Templeton Investment Funds (fondi esteri e sicav). La consegna dei riconoscimenti è stata anche occasione per ricordare la prima asta benefica on line di lyfestyle organizzata da Gentleman in favore di Dynamo camp, il camp di terapia ricreativa che accoglie in modo gratuito bambini e ragazzi affetti da patologie gravi e croniche dai 6 ai 17 anni. (riproduzione riservata) Direttore Distribuzione esterna di Bnp Paribas Invest. Partners Presidente Country Head - Italy Head of ETF & Index Business Unit Head of Market. and Corp. Comm. Italy- Worldwide Inv. Marketing Specialist Vice President, BNY Mellon Investment Management Servizio Pubblicità e WEB Direzione Relazioni Esterne Responsabile Relazioni Esterne

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina Roma, 18/10/2012 Francesco La Manno Borsa Italiana Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

IN VIAGGIO VERSO NUOVI ORIZZONTI. EFPA Italia. Genova 4-5 Giugno Centro Congressi Porto Antico MEETING 2015. Con il patrocinio di COMUNE DI GENOVA

IN VIAGGIO VERSO NUOVI ORIZZONTI. EFPA Italia. Genova 4-5 Giugno Centro Congressi Porto Antico MEETING 2015. Con il patrocinio di COMUNE DI GENOVA IN VIAGGIO VERSO NUOVI ORIZZONTI EFPA Italia Genova 4-5 Giugno Centro Congressi Porto Antico MEETING 2015 Con il patrocinio di COMUNE DI GENOVA MEETING 2015 Giovedì 4 Giugno 2015 9.00 Apertura Registrazioni

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive.

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Crediamo... che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Collaborazione di ampi gruppi, problem-solving e progettazione di soluzioni Conferenze,

Dettagli

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Evento annuale dei Confidi Siciliani Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Un ruolo maggiore nella filiera del credito per la sostenibilità del sistema dei Confidi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 INTESA SANPAOLO VINCENTE, TRA LE BANCHE EUROPEE, NON SOLO NELL ESERCIZIO DI ASSET QUALITY REVIEW E STRESS TEST MA ANCHE NELL

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Le banche locali e di credito cooperativo in prospettiva: vigilanza europea ed evoluzione normativa

Le banche locali e di credito cooperativo in prospettiva: vigilanza europea ed evoluzione normativa FEDERAZIONE DELLE COOPERATIVE RAIFFEISEN Le banche locali e di credito cooperativo in prospettiva: vigilanza europea ed evoluzione normativa Intervento di Carmelo Barbagallo Capo del Dipartimento di Vigilanza

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI Audizione del Presidente della Consob Giuseppe Vegas

CAMERA DEI DEPUTATI Audizione del Presidente della Consob Giuseppe Vegas CAMERAA DEI DEPUTATI Audizione nell ambito dell esame del disegnoo di leggee C. 28444, di conversione del decreto-legge n.. 3 del 2015, recante misure urgenti per il sistema bancario e gli investimenti.

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

LA QUOTAZIONE IN BORSA

LA QUOTAZIONE IN BORSA LA QUOTAZIONE IN BORSA Facoltà di Economia dell'università di Parma 20 febbraio 2012 Martino De Ambroggi L attività del broker Equity Sales & Trading Equity Research Francesco Perilli (CEO) Investment

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER 1,2

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli