Venti di ripresa per le banche. Alessandro Vandelli Banca Popolare dell Emilia Romagna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Venti di ripresa per le banche. Alessandro Vandelli Banca Popolare dell Emilia Romagna"

Transcript

1 18 MILANO FINANZA 11 Aprile 2015 GLOBAL AWARDS 2015 RICONOSCIMENTI Gestione del credito deteriorato, riforma delle popolari e m&a al centro della kermesse dedicata al mondo della finanza. Messina (Intesa Sp) banchiere dell anno. Bpm miglior storia di rilancio. Premio alla carriera per De Censi Venti di ripresa per le banche di Bernardo Soave Gestione del credito deteriorato, riforma delle popolari e ripresa del m&a bancario sono stati i motivi conduttori della tredicesima edizione dei Milano Finanza Global Awards. Quest anno la kermesse dedicata al Gotha del mondo del credito e della finanza è andata in scena giovedì 9 nella prestigiosa cornice dell Excelsior Hotel Gallia di Milano, nel corso di una serata che, accanto alla consegna dei riconoscimenti, è culminata con una charity dinner a favore di Dynamo Camp. Una panoramica generale sullo stato di salute dell industria bancaria italiana è stata fatta dal presidente dell Abi Antonio Patuelli, che ha ricordato rischi e opportunità di questa fase storica. «Il Quantitative easing ha avuto il merito di stabilizzare la fiducia verso il debito sovrano italiano, perché il vero problema dell Italia è il debito pubblico ingente che si è andato accumulato nel corso degli ultimi 40 anni», ha spiegato Patuelli, ricordando però che «o si completa l Unione bancaria con regole identiche in tutti i Paesi che ne fanno parte, oppure si rischia di fare esplodere alcune Giuseppe Castagna G entile Direttore, rivolgo a lei e a tutti i partecipanti di questa cerimonia di consegna dei Global Awards di Milano Finanza un cordiale saluto. Siamo in un momento di passaggio dopo una fase di recessione molto grave protrattasi per sei-sette anni, che ha avuto conseguenze sociali assai rilevanti in Europa e nel nostro Paese. La recessione è stata determinata, da una parte, dalla lentezza con la quale, come Paese, ci siamo adeguati ai grandi cambiamenti che hanno avuto luogo negli ultimi decenni a livello globale; dall altra, da una crisi finanziaria in cui l Italia e il suo sistema di intermediari finanziari hanno avuto responsabilità decisamente ridotte. Adesso vediamo alcuni segnali di ripresa, ma sono segnali. Abbiamo chiuso l anno sostanzialmente con la fine della recessione. Non registriamo ancora un recupero chiaro e un ritorno a un tasso di crescita sufficientemente elevato, anzi, i segnali sono contrastanti perché a fronte di buoni andamenti degli indicatori qualitativi, come la fiducia delle imprese e delle famiglie, vi è ancora un riscontro non particolarmente brillante sul piano quantitativo. Anche la produzione industriale stenta. È vero che l industria manifatturiera in Italia rappresenta ormai meno di un quinto del valore aggiunto complessivo, ma essa è ancora uno dei fattori principali nella via per il recupero di una situazione economica che per troppo tempo è stata stagnante. Occorrono investimenti, siano essi pubblici o privati, nazionali o europei, e occorre tornare anche a finanziare la crescita dell economia e delle imprese. Abbiamo ritardi su questo fronte, abbiamo imprese che devono fare un salto di qualità perché troppo piccole come dimensioni: è necessario che crescano, e che incorporino al meglio l innovazione tecnologica. In un Paese che per molta parte dipende dal finanziamento del credito bancario, l impegno degli intermediari deve essere, e sarà, molto importante. Le banche si trovano infatti anch esse in una fase di transizione: sia a livello normativo nuove regole, quelle di Basilea 3 e quindi requisiti più stringenti in termini di capitale e di liquidità sia per via di un nuovo sistema di sorveglianza, nell ambito del grande cambiamento istituzionale costituito dall Unione bancaria. Le autorità di vigilanza nazionali partecipano pienamente a questo sforzo, con l obiettivo ultimo di rendere il sistema bancario europeo ben equipaggiato per affrontare gli straordinari cambiamenti dei nostri giorni, capace di rispondervi mantenendo una stabilità di fondo, ma per l appunto esse sono oggi inserite in un unico sistema europeo di supervisione bancaria. Il Meccanismo di vigilanza unico si è andato costituendo a Alessandro Vandelli Banca Popolare dell Emilia Romagna Carlo Messina novembre dopo un esercizio complesso di valutazione approfondita dei bilanci delle banche, della loro capacità di resistere a shock. L esercizio è stato alla fine, per quel che riguarda l esito, positivo per il nostro Paese, nonostante letture diverse e alcune difficoltà di comunicazione. Tale risultato si deve anche al fatto che le banche in questi anni hanno continuato ad accrescere la propria patrimonializzazione. Esse stanno ancora facendo sforzi e dovranno continuare a farli, sia sul piano organizzativo, sia su quello del contenimento dei costi e dello sviluppo di nuovi modelli di business, per accompagnare la grande esigenza di cambiamento dell intera economia. Anche altre importanti innovazioni normative sono oggi in atto. Pensiamo al meccanismo di risoluzione delle crisi bancarie: gli oneri di queste risoluzioni saranno a carico dei creditori delle banche, e non del settore pubblico come in molti casi è avvenuto in passato. È bene essere consapevoli di questo fatto e renderne edotti i clienti dei nostri intermediari finanziari. In questa fase il cambiamento riguarda anche il governo stesso delle banche, la capacità di dotarsi di un organizzazione moderna. È questa la variazione principale che io leggo nella recente legge che ha mutato l assetto societario delle banche popolari grandi, quelle che operano ad Giovanni De Censi Credito Valtellinese contraddizioni». Il riferimento è, in particolare, «a un meccanismo ancora diversificato nei vari Paesi d Europa di applicazione delle direttive che non vengono ancora specificamente vigilate allo stesso modo. Il che rischia di fare nascere situazioni di oggettivo disagio, perché non c è la possibilità per le banche italiane di sapere con certezza quali saranno le regole in vigore tra cinque o dieci anni», ha incalzato Patuelli. Sul fronte delle strategie industriali, se per il consigliere delegato e ceo di Carlo Messina (premio Lombard- Guido Carli banchiere dell anno) la priorità «assoluta» per le banche è riportare in bonis gli incagli, per Gaetano Miccichè, amministratore delegato di Banca Imi (insignita del premio migliore banca corporate), è prioritario sostenere le imprese che creano valore. Il banchiere ha voluto ri- Più innovazione per affrontare una nuova stagione di aggregazioni L intervento ai Global Awards di Ignazio Visco (continua a pag. 22) ampio spettro; banche che hanno in buona parte manifestato nei fatti una tendenza ad allontanarsi dall ambiente e dal territorio di riferimento nel quale erano sorte per intraprendere attività che vanno al di là di quella più propriamente cooperativa, mutualistica. Credo che questo intervento normativo aprirà la strada a una stagione di integrazioni e aggregazioni; essa dovrà spingere ad accrescere l innovazione, la capacità di stare al passo con i tempi e di operare nel mercato internazionale, specificamente in quello interno europeo, in fase di forte rafforzamento. Tutto ciò non implica l abbandono del principio della mutualità o di quello della cooperazione per le banche popolari di dimensioni medio-piccole, che continueranno a esistere nel nostro Paese e che dovranno servire il loro ambiente e territorio di riferimento. Per queste sono previste alcune modifiche in materia di governance affinché siano in grado di rispondere alle nuove esigenze. L innovazione dovrà riguardare anche le banche di credito cooperativo, che sicuramente ora trovano ostacoli a rafforzare il proprio patrimonio, laddove ve ne fossero esigenze, nella forma giuridica nella quale sono costituite. Nel complesso credo che abbiamo un sistema solido, in grado di affrontare e accompagnare adeguatamente un cambiamento dell economia e della società nel suo complesso che non può essere procrastinato.

2 11 Aprile 2015 MILANO FINANZA 19 Carlo Salvatori - Marco Samaja Lazard Maurizio Beretta Jole Saggese (Class Cnbc) intervista Antonio Patuelli Abi Emanuele Giustini Banca Popolare di Vicenza Domenico Del Borrello Banca Generali Vittorio Meloni Giuliana Paoletti Image Building Giovanni Bossi Banca IFIS Hughes Brasseur CariParma Mauro Buscicchio Banca Popolare Pugliese Marika Donati - Luca Bartolini Banca dell Elba Credito Cooperativo Gaetano Miccichè Banca IMI Flavio Valeri Deutsche Bank Miro Fiordi Credito Valtellinese Amedeo Grilli Cassa di Risparmio di Fermo Francesco Guido Cassa di Risparmio di Venezia Società B. Monte dei Paschi di Siena Ubi Pramerica Sgr Aletti Gestielle Sgr Sella Gestioni Sgr Ersel A.M. Sgr Ersel A.M. Sgr Natixis Internat. (Lux) Bny Mellon Global Funds Plc Bny Mellon Global Funds Plc Bny Mellon Global Funds Plc Amundi Ubs Fund Man. (Lux.) S.A. JP Morgan Funds JP Morgan Funds JP Morgan Funds Franklin Templeton Inv.t Funds (*) Fondi Esteri e Sicav, Tripla A e per. A 3 anni sup. al 70% Prodotto/categoria PREMIO TRIPLA A Gest. Titoli e Fondi, Rend. 1/1-30/9/2014: Usa Style Rotat./Multilin. Priv. Inv. Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Ubi Pramerica Az. Pacifico Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Gestielle Obiettivo America Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Nordfondo Obblig. Paesi Emergenti A Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Fondersel Internazionale Fondi Comuni Italiani, Tripla A: Fondersel Reddito Fondi Esteri E Sicav: Bsf European Opport. Extension D Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: Bsf European Opport. Extension A Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: Bsf European Opport. Extension E Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: Nat. Harris Ass. Us Equity Fund I Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: America A Dis Eur Fondi Esteri E Sicav: America A Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: America E Cap Eur Fondi Esteri E Sicav: Bny Mellon Us Dynamic Value C Eur Fondi Esteri E Sicav: Bny Mellon S&p 500 Tracker C Eur Fondi Esteri E Sicav: Bny Mellon S&p 500 Tracker A Eur Amundi F. Index Equity N. America Me Cap Eur (*) Ubs Lux Eq. Fd Financial Serv. P Cap Eur (*) Jpm Us Select Equity Plus X Acc $ (*) Jpm Europe Strategic Growth C Acc Eur (*) Jpm Europe Strategic Growth B Acc Eur (*) Franklin Mutual Beacon I Cap. Eur (*) Chi ha ritirato Livio Antonio Sianesi Marco Passafiume Alessandro Rosina Nicola Trivelli Giorgio Bensa Giorgio Bensa Antonio Bottillo Vincenzo Sagone Giovanni Papini Michele Quinto Qualifica Responsabile Servizio Gestioni Patrimoniali Vice Portf. Comp. Fless./Tr - Dev. Mark., Gest. F. Gestielle Ob. America Head of multim. research, Ersel; Head London Branch Head of multim. research, Ersel; Head London Branch Exec. Manag. Dir. e Country Head di Natixis Global A.M. Country Head Italy - Worldwide Investment Country Head Italy - Worldwide Investment Country Head Italy - Worldwide Investment Vice President, Bny Mellon I.M. Vice President, Bny Mellon I.M. Vice President, Bny Mellon I.M. Head of Etf & Index Business Unit Country Head Italy Country Head Italy Country Head Italy Sales Director Retail Business Italy

3 20 MILANO FINANZA 11 Aprile 2015 Messina: dare priorità agli incagli di Oscar Bodini e banche devono spostare l attenzione Ldalla gestione delle sofferenze al monitoraggio degli incagli per evitare che questi crediti si trasformino in sofferenze e assorbano capitale zavorrando il conto economico. Il pensiero lo ha espresso Carlo Messina, consigliere delegato e ceo di, in occasione della cerimonia di consegna dei Milano Finanza Global Awards 2015 durante la quale è stato insignito del premio «Guido Carli» come banchiere dell anno. «Sul tema delle sofferenze, penso che stiamo dando troppa enfasi alla cosiddetta bad bank. Tuttavia quello che serve ora è focalizzarsi sugli incagli, non sulle sofferenze», ha affermato Messina a MF-Dow Jones. «È la priorità assoluta, occorre riportarli quanto prima in bonis. Recuperare il più possibile». Intanto il consiglio di gestione ha approvato l operazione con, il fondo americano Kkr e il partner finanziario Alvarez & Marsal per creare un veicolo per il turnaround di aziende sotto pressione finanziaria. (riproduzione riservata) Castagna: la riforma ci ha aiutato di Oscar Bodini iuseppe Castagna, amministratore Gdelegato e direttore generale della, ha fatto outing sugli impatti positivi che la Riforma delle popolari avrà sulla governance di Bpm. «I problemi di governance che avevamo si sono risolti o si stanno risolvendo automaticamente grazie alla nuova riforma» approvata pochi giorni fa dal Parlamento. Il commento, rilasciato, a MF-Dow Jones è giunto in occasione della cerimonia di consegna dei Milano Finanza Global Awards 2015 che si è tenuta giovedì 9 a Milano e che ha visto Piazza Meda premiata come migliore esempio di turnaround portato a termine nel «Siamo riusciti a farlo in un anno in cui in Italia non ce ne sono stati, di turnaround», ha osservato il banchiere. Il che significa che prossimamente la banca potrebbe avere un vantaggio competitivo rispetto ad altri concorrenti. Proprio la governance di Bpm sarà al centro dell assemblea dei soci di sabato 11; anche se all ordine del giorno non c è la trasformazione in spa. (riproduzione riservata) Rodney Henderson Deutsche Bank Suisse Silvano Manella Banca Popolare di Bergamo Franco Marcarini Mediofactoring Franco Masera - Mario Giordano Ibl Banca Luigi Mastrapasqua Marco Ravanelli Cassa di Risparmio di Orvieto Carlo Mescieri - Marie Christine Ducholet Fraer Leasing Massimo Mossino Biverbanca Lucio Panti- Ivano Spallanzani Banca di Sassari Antonello Piancastelli Gianluca La Calce Banca Fideuram Salvatore Pulignano Banca Popolare del Mezzogiorno Chiaffredo Salomone Findomestic Banca Paolo Scarallo - Saverio Continella Credito Siciliano Lucio Zanon di Valgiurata Credito Emiliano Lorenzo Zecca Banca Credito Leverano Luca Agosto JPMorgan Funds Anna Celesti UBS Asset Management Maurizio Cerofolini Banca IMI Emanuele Colombi Colombi C&E Edoardo Bacis Cassa di Risparmio in Bologna Andrea Bianchi B.c.c. ChiantiBanca BNY Mellon Global Funds Plc Vincenzo Sagone Amundi ETF & Indexing Andrea Succo BNP Paribas Investment Partners

4 11 Aprile 2015 MILANO FINANZA 21 GUIDO CARLI - LOMBARD Prodotto/categoria Premiato Chi ha ritirato Qualifica Banchiere dell'anno Carlo Messina Carlo Messina Consigliere Delegato e Chief Executive Officer di Private Banca Generali Domenico Del Borrello Responsabile di Banca Generali Private Banking Migliore Investment Bank Lazard Carlo Salvatori; Marco Samaja Presidente Lazard Italia; Retail B. Popolare Emilia Romagna Alessandro Vandelli Estera Deutsche Bank Flavio Valeri Chief Country Officer di Deutsche Bank Italia Premio speciale per la promozione dello spirito Banca Popolare Emanuele Giustini Vice mutualisticoverso famiglie e pmi di Vicenza Migliore storia di Turnaround Giuseppe Castagna e Consigliere delegato Migliore Gruppo Bancario Maurizio Beretta Responsabile Group Identity & Communications Corporate Banca Imi Gaetano Miccichè Banca Imi Bank lifetime achievement award Giovanni De Censi Giovanni De Censi Presidente Credito Valtellinese MF INNOVAZIONE Prodotto/categoria Categoria Premiato Chi ha ritirato Qualifica Conto Hello Bank ex aequo Conti Privati Bnl (Gruppo Bnp Paribas) Arianna Azzolini Responsabile. Daily Banking e Digital Products Conto Rossonero Per Sempre ex aequo Conti Privati Iacopo De Francisco Responsabile Mercato Freedom Easy Card Carte di Pagamento Banca Mediolanum Edoardo Fontana Rava Direttore Sviluppo e Gestione Prodotti Ubi Pay Servizi digitali finanziari UbiI Banca Elisabeth Rizzotti Responsabile Canali Diretti e Comunicazione Created in Italia Servizi digitali non finanziari Paolo Melone Resp. Uff. Prestiti e Mutui, Dir. Mark., Div. B. dei Territori PerTe Prestito In Tasca Finanziamento famiglie Paolo Melone Resp. Uff. Prestiti e Mutui, Dir. Mark., Div. B. dei Territori YouCard Business CC- servizi pagamento imprese Banco Popolare Antonella Verzini Responsabile Issuing and Acquiring Km Zero Small Business ex aequo Finanziamenti imprese Monte dei Paschi di Siena Marco Bragadin Responsabile Direzione Retail e Rete Finjob ex aequo Finanziamenti imprese B. Popolare Emilia Romagna Eugenio Tangerini Responsabile Relazioni Esterne e Attività di Rsi Subito Casa Servizi non finanziari Massimo C. Macchitella di UniCredit Subito Casa CREATORI DI VALORE Prodotto/categoria Motivazione/regione Premiato Chi ha ritirato Qualifica del Canton Ticino Migliore società di credito al consumo e cessione del quinto Migliore Società di Leasing Migliore Società di Factoring di Gestione Patrimoni Banca Retail - Categoria Grandi - Categoria Medie - Categoria Minori - Categoria Piccole Regione Calabria Reg. Emilia Romagna Regione Lombardia Regione Marche Reg. Piemonte e Val d'aosta Regione Puglia Regione Sardegna Regione Sicilia Regione Toscana Regione Umbria Regione Veneto Per Roe% Bilancio Sostenibile Per Utile Per Utile Per Utile Per Fondi Gestiti Migliore qualità del credito MF Index Banca Popolare del Mezzogiorno Cassa di Risparmio in Bologna Banca Popolare di Bergamo Cassa di Risparmio di Fermo Biverbanca Banca Popolare Pugliese Banca di Sassari Credito Siciliano (Gr. Creval) B.c.c. ChiantiBanca Cassa di Risparmio di Orvieto Cassa di Risparmio di Venezia Deutsche Bank Suisse Credito Valtellinese Findomestic Banca Fraer Leasing Mediofactoring Banca Fideuram Credito Emiliano CariParma Banca IFIS Ibl Banca Banca Credito Leverano Banca dell'elba Credito Cooperativo Salvatore Pulignano Edoardo Bacis Silvano Manella Amedeo Grilli Massimo Mossino Mauro Buscicchio Ivano Spallanzani; Lucio Panti Paolo Scarallo; Saverio Continella Andrea Bianchi Marco Ravanelli; Luigi Mastrapasqua Francesco Guido Rodney Henderson Giovanni De Censi; Miro Fiordi Chiaffredo Salomone Marie-Christine Ducholet; Carlo Mescieri Rony Hamaui Antonello Piancastelli; Gianluca La Calce Lucio Zanon di Valgiurata Hughes Brasseur Giovanni Bossi Franco Masera; Mario Giordano Lorenzo Zecca Luca Bartolini; Marika Donati Resp. Serv. Mercati.Dir. Territ. Mezzogiorno Bper Vice Presidente Presidente; Presidente; Presidente; Coo CB&S Switzerland - Zurich Branch Coo Presidente; Resp. Divis. SG Equip. Fin. e di Soc Générale; Ammin. Delegato di Fraer Leasing Mediocredito Italiano Condirettore Generale; Ammin. Delegato Fideuram Investimenti Vice Presidente Credito Emiliano Vicario Presidente; Presidente Consiglio di Amministrazione Presid. Consiglio di Ammin.;

5 22 MILANO FINANZA 11 Aprile 2015 Alberto Antonietti Accenture Arianna Azzolini BNL Marco Bragadin Eugenio Tangerini Monte dei Paschi di Siena - Bper Antonella Verzini Banco Popolare Iacopo De Francisco Massimo Macchitella Paolo Melone Elizabeth Rizzotti UBI Banca Edoardo Fontana Rava Banca Mediolanum Giorgio Bensa Ersel Antonio Bottillo Natixis Internat. (Lux) BlackRock Italia Giovanni Papini UBS Fund Mgmt (Luxembourg) S.A. Marco Passafiume Ubi Pramerica Sgr Maria Serena Porcari Dynamo Camp Michele Quinto Franklin Templeton Investment Funds Alessandro Rosina Aletti Gestielle Sgr Livio Antonio Sianesi Banca Monte dei Paschi di Siena Nicola Trivelli Sella Gestioni Sgr (segue da pag. 18) cordare il ruolo svolto da Banca Imi in alcune partite calde del momento come le ipo delle torri Telecom e di Segafredo Zanetti e l imminente approdo in borsa di altre due importanti aziende. Sostegno al mondo dell impresa arriva anche da Deutsche Bank, premiata per il secondo anno consecutivo come migliore banca estera in Italia. «Negli anni, abbiamo saputo rispondere alle sfide del settore e alle richieste dei clienti, sostenendo le famiglie e le piccole-medie imprese», ha spiegato Flavio Valeri, chief country officer di Deutsche Bank in Italia. Sempre sul fronte della finanza d impresa è stato riconosciuto il ruolo di Lazard, premiata come migliore investment bank. Nel loro intervento il presidente Carlo Salvatori e l amministratore delegato Marco Samaja hanno ricordato il sostegno dato a Pirelli nella recente operazione con ChemChina, «un modello per il m&a nei prossimi anni, perché permette di difendere l italianità degli stakeholder del gruppo». Passando al wealth management, dopo gli ottimi dati di raccolta netta del primo trimestre a Banca Generali è stato riconosciuto il premio migliore banca private, ritirato dal responsabile private banking, Domenico del Borrello. L importanza delle strategie di comunicazione degli istituti di credito è stata invece ribadita da Maurizio Beretta, responsabile group identity & communications di. Il gruppo di piazza Gae Aulenti si è aggiudicato il riconoscimento di migliore gruppo bancario. Le protagoniste della serata sono state comunque le banche popolari, a partire dalla Popolare di Milano di Giuseppe Castagna, a cui è stato riconosciuto il premio migliore storia di turnaround. Alla Banca Popolare dell Emilia Romagna invece è stato riconosciuto il titolo migliore banca retail, grazie alle strategie messe in pista dall amministratore delegato Alessandro Vandelli che ha ricordato «l impegno profuso da tutto il personale nel rapporto quotidiano con la clientela». Sempre tra le cooperative, la Popolare di Vicenza (rappresentata dal vicedirettore generale Emanuele Giustini) ha ricevuto il premio speciale per la promozione dello spirito mutualistico verso famiglie e pmi, mentre il Bank lifetime achievement award è andato al presidente del Credito Valtellinese, Giovanni De Censi. Al Creval dal 1958, dove ha svolto tutta la carriera direttiva sino alla carica di presidente, De Censi incarna quello spirito mutualistico oggi al centro di una difficile tra-

6 11 Aprile 2015 MILANO FINANZA 23 MARTEDÌ 14 APRILE GLI M&A AWARDS Abravanel: gli italiani abbiano coraggio, le fusioni danno forza di Pierpaolo Albricci C on la regia di Kpmg e Fineurop Soditic, martedì 14 aprile dalle 17,30 nella sede del Centro Svizzero in via Palestro 2 a Milano, saranno annunciati e consegnati gli M&A Awards. Ospite della manifestazione sarà Federico Ghizzoni, ceo di, che parlerà dell impatto sulle banche italiane delle riforme della vigilanza unica e delle pop dopo il varo del Qe da parte della Bce. I finalisti al premio sono sei: nella categoria acquirenti esteri, la svedese Meda per l acquisizione di Rottapharm, Jazz Pharmaceutical per Gentium, Vodafone Cobra; nella categoria acquirenti italiani all estero, Snam per l acquisizione di Trans Austria Gasleitung, Zanetti Group per Boncafè, Inalca per Eurasia Holding; Unipol per Premafin e Campari per Averna sono i candidati per le operazioni Italia su Italia. Generali riceverà il premio finanza per la crescita. Alla vigilia dell 11ª edizione del premio, Milano Finanza ne ha parlato con Roger Abravanel, presidente della giuria, che conta tra i membri i ceo di Ferragamo, Amplifon, Guala, Campari, Borsa Italiana, Sace. Domanda. Rischio Paese basso, grande liquidità, borse positive e afflusso di capitali esteri: ci sono tutte le condizioni per un boom di m&a. Ma le imprese italiane sembrano solo prede. Come mai? Risposta. È il timore degli imprenditori di diluire la propria quota di capitale e alla fine perdere il controllo dell azienda. Finché non passerà la mentalità che è preferibile essere soci di minoranza di una grande globale, piuttosto che padroni di una piccola azienda locale, la situazione non si sblocca. D. Però anche in Italia i cosiddetti serial acquiror non mancano, tanto che avete istituito una sezione speciale degli Awards. R. Luxottica, Campari, Piaggio, Brembo, Recordati, Amplifon, Ima sono casi eccellenti ma numericamente limitati, in un mercato grande come l Italia. Il fatto è che soprattutto le operazioni di imprenditori italiani che investono in Italia per aggregare e diventare più forti anche all estero ristagnano. D. Dalle eccellenze, però, si sarà almeno imparato qualcosa su come portare al successo una strategia di crescita. R. Sì, alla fine il distillato delle buone pratiche emerge con chiarezza. A partire da una prima realtà con cui fare i conti: chi è cresciuto di più negli ultimi anni, lo ha fatto, per almeno la metà dei volumi, grazie ad acquisizioni. E non è vero che l m&a vale solo per i grandi gruppi. Roger Abravanel D. La seconda regola? R. Un acquisizione deve far parte di una strategia e non dipendere da una scelta opportunistica, per esempio di comprare a basso prezzo. Le molle di una strategia sono varie: formare un polo settoriale, entrare in un nuovo mercato, aprire a forme di distribuzione diverse, come il retail. Poi ci sono altri due must: un approccio ben definito e un organizzazione adeguata. D. Che cosa intende? R. Per approccio corretto intendo individuare il target giusto, che potrebbe anche non essere disponibile nell immediato ma diventarlo in un futuro vicino. Quindi va seguito nel tempo. Quanto alla struttura vale una considerazione di fondo: le competenze si formano facendo acquisizioni. Dalla prima, che forse non sarà un successo, si impara moltissimo. GLOBAL AWARDS 2015 D. Qual è la molla in azienda che deve spingere sul terreno dell m&a? R. Lo sviluppo deve essere un obiettivo condiviso da tutto il management. E qui si apre un problema di governance: perché in gioco entra anche il cda in cui i consiglieri indipendenti devono svolgere a fondo la loro funzione di allineare gli interessi di manager e azionisti. È una parte delicata, perché se i manager si sentono isolati sono portati a non rischiare, quindi a non proporre acquisizioni, per temere di essere i soli a pagare, in caso di insuccesso. D. Infine il fattore chiave? R. Gestire con efficacia il dopo-acquisizione. Il che dipende dai piani che si sono fatti prima, soprattutto una stima coerente delle sinergie possibili e l integrazione dal punto di vista umano e professionale delle persone. I maggiori insuccessi sono stati determinati dai manager che hanno abbandonato la nave nella nuova rotta. Motivazione Premiato Chi ha ritirato Qualifica Migliore campagna online Migliore Comunicazione finanziaria e prospetto creativo (per Fincantieri) Migliore avviso finanziario creativo (Consob per Carraro) Migliore campagna tabellare multimediale (video comunicazione e TV per prodotto Jpm Global Income Fund) Migliore campagna Etf Miglior Campagna Prodotto: FF Global Multi Asset Income Fund ( Gmai) Miglior Produzione Eventi sul territorio (Il viaggio conta) Migliore campagna stampa: Bgf Fixed Income Global Opportunities Fund (Figo) Premio Creatività Miglior Visual: Bny Mellon Global Real Fund Mglior campagna Bond/obbligazioni Migliore uomo comunicazione sformazione. «Non si può fermare il vento con le mani», ha dichiarato il banchiere a commento della riforma delle popolari, ribadendo che Creval «continuerà a fare il mestiere di banca del territorio, nel rispetto della propria identità e delle proprie radici». Oltre ai premi Lombard-Guido Carli, nel corso della serata di giovedì 9 sono state assegnate altre quattro categorie di riconoscimenti che testimoniano l ampio spettro di professionalità ed eccellenze attive nel mercato finanziario: Leone d oro per la comunicazione finanziaria, MF innovazione, creatori di valore e Tripla A. Quest anno il Leone d oro per la comunicazione finanziaria è andato a Bnp Paribas Investment Partners (migliore campagna online), Image Building (miglior comunicazione finanziaria e prospetto creativo), Colombi C&E (miglior avviso finanziario creativo), Jp Morgan (miglior campagna tabellare multimediale), Amundi Etf & Indexing (miglior campagna Etf), (miglior campagna prodotto), Ubs Asset Management (miglior produzione eventi sul territorio), BlackRock Italia (migliore campagna stampa), Bny Mellon (premio creatività miglior visual), Banca Imi (miglior campagna bond/obbligazioni), Vittorio Meloni, responsabile relazioni esterne (migliore uomo comunicazione). Nella categoria MF innovazione, riservata ai prodotti e ai servizi bancari che spiccano per qualità e innovazione, sono stati invece premiati Bnl (conto Hello Bank), (conto Rossonero per sempre), Banca Mediolanum (Freedom Easy Card), Ubi Banca (Ubi Pay), (Created in Italia e PerTe Prestito In Tasca), Banco Popolare (YouCard Business), Monte dei Paschi di Siena (Km Zero Small Business), Banca Popolare dell Emilia Romagna (Finjob) e (Subito casa). La categoria Creatori di valore invece interessa le banche che hanno realizzato le migliori performance patrimoniali e di efficienza. Il riconoscimento è stato attribuito a: Banca Popolare Mezzogiorno (ritirato dal responsabile servizio mercati Salvatore Pulignano), Cassa di risparmio di Bologna (direttore generale Edoardo Bacis), Banca Popolare di Bergamo (vicedirettore generale Silvano Manella), Cassa di risparmio di Fermo (presidente Amedeo Grilli), Biverbanca (direttore generale Massimo Mossino), Banca Popolare Pugliese (direttore generale Mauro Buscicchio), Banca di Sassari (presidente Ivano Spallanzani e direttore generale Lucio Panti), Credito Siciliano (presidente Paolo Scarallo e direttore generale Saverio Continella), Bcc ChiantiBanca (direttore generale Andrea Bianchi), Cassa di risparmio di Orvieto (presidente Marco Ravanelli e direttore generale Luigi Mastrapasqua), Cassa di risparmio di Venezia PREMIO LEONE D ORO Bnp Paribas Inv. Partn. Image Building Colombi C&E JP Morgan Amundi Etf & Indexing Ubs Asset Management BlackRock Italia BNY Mellon Banca IMI Vittorio Meloni (responsabile coordinamento iniziative progettuali Francesco Guido), Deutsche Bank Suisse (Rodney Henderson coo cb&s Switzerland), Credito Valtellinese (direttore generale Miro Fiordi), Findomestic Banca (amministratore delegato Chiaffredo Salomone), Fraer Leasing (Marie-Christine Ducholet, responsabile della Divisione SG Equipment Finance di Société Générale), Mediofactoring (direttore generale Rony Hamaui), Banca Fideuram (condirettore generale Antonello Piancastelli e ad Fideuram Investimenti Gianluca La Calce), Credito Emiliano (vicepresidente Lucio Zanon di Valgiurata), Cariparma (direttore generale Hughes Brasseur), Banca Ifis (amministratore delegato Giovanni Bossi), Ibl Banca (presidente Franco Masera e amministratore delegato Mario Giordano), Banca Credito Leverano (presidente Lorenzo Zecca), Banca dell Elba (presidente Luca Bartolini). Andrea Succo Giuliana Paoletti Emanuele Colombi Vincenzo Sagone Luca Agosto Anna Celesti Maurizio Cerofolini Vittorio Meloni Per concludere con la categoria Premio Tripla A-Fondi comuni italiani e sicav estere che quest anno è andato a Mps (gestioni in titoli e fondi), Ubi Pramerica sgr (fondi comuni italiani), Aletti Gestielle sgr (fondi comuni italiani), Sella Gestioni sgr (fondi comuni italiani), Ersel asset management sgr (fondi comuni italiani), BlackRock (fondi esteri e sicav), Natixis (fondi esteri e sicav), (fondi esteri e sicav), Bny Mellon Global Funds (fondi esteri e sicav), Amundi (fondi esteri e sicav), Ubs Fund (fondi esteri e sicav), JP Morgan Funds (fondi esteri e sicav), Franklin Templeton Investment Funds (fondi esteri e sicav). La consegna dei riconoscimenti è stata anche occasione per ricordare la prima asta benefica on line di lyfestyle organizzata da Gentleman in favore di Dynamo camp, il camp di terapia ricreativa che accoglie in modo gratuito bambini e ragazzi affetti da patologie gravi e croniche dai 6 ai 17 anni. (riproduzione riservata) Direttore Distribuzione esterna di Bnp Paribas Invest. Partners Presidente Country Head - Italy Head of ETF & Index Business Unit Head of Market. and Corp. Comm. Italy- Worldwide Inv. Marketing Specialist Vice President, BNY Mellon Investment Management Servizio Pubblicità e WEB Direzione Relazioni Esterne Responsabile Relazioni Esterne

GLOBAL AWARDS 2016. a Pier Francesco Saviotti,

GLOBAL AWARDS 2016. a Pier Francesco Saviotti, 18 Venerdì 20 Maggio 2016 Dopo sei mesi di grande difficoltà per le banche, nel gotha finanziario italiano si torna a respirare ottimismo. Ma con l idea che senza rischio non si guadagna MERCOLEDÌ SERA

Dettagli

40 FONDACO -8,3 Fondi aperti -16,0 Gestione di portafoglio istituzionali 7,7 41 ABERDEEN ASSET MANAGEMENT PLC (*) ND

40 FONDACO -8,3 Fondi aperti -16,0 Gestione di portafoglio istituzionali 7,7 41 ABERDEEN ASSET MANAGEMENT PLC (*) ND Tav 2.2 Raccolta netta Mln euro 1 GRUPPO INTESA SANPAOLO -3.224,3 EURIZON CAPITAL -2.811,1-1.804,8 Gestione di portafoglio retail -499,5 Gestione di portafoglio istituzionali -506,8 BANCA FIDEURAM -413,2-403,8

Dettagli

Mappa mensile del Risparmio Gestito

Mappa mensile del Risparmio Gestito Mappa mensile del Risparmio Gestito agosto 2011 Pubblicata il 23/09/2011 - L'utilizzo e la diffusione delle informazioni sono consentiti previa citazione della fonte - Mappa mensile del Risparmio Gestito

Dettagli

Tabelle \ Assogestioni. La raccolta netta a aprile delle Sgr associate ad Assogestioni Elaborazione Invice su dati Assogestioni in milioni di euro

Tabelle \ Assogestioni. La raccolta netta a aprile delle Sgr associate ad Assogestioni Elaborazione Invice su dati Assogestioni in milioni di euro Tabelle \ Assogestioni 41 La raccolta netta a aprile delle Sgr associate ad Assogestioni Elaborazione Invice su dati Assogestioni in milioni di euro mln euro Patrimonio Gestito Patrimonio Gestito mln euro

Dettagli

La classifica dei gruppi

La classifica dei gruppi La classifica dei gruppi Tav. 2.1 Racclta gestit 1 GRUPPO INTESA SANPAOLO -2.805,8 214.091 23,5% 211.397 EURIZON CAPITAL -1.857,5 162.031 17,7% 160.013 Fndi aperti -1.477,3 70.139 7,7% 69.857 GPF retail

Dettagli

Mappa mensile del Risparmio Gestito

Mappa mensile del Risparmio Gestito Mappa mensile del Risparmio Gestito Marzo 2014 Pubblicata il 23/04/2014 - L'utilizzo e la diffusione delle informazioni sono consentiti previa citazione della fonte - Mappa mensile del Risparmio Gestito

Dettagli

21 Ottobre 2014. Gli attori della finanza Andrea Nascè

21 Ottobre 2014. Gli attori della finanza Andrea Nascè 21 Ottobre 2014 Gli attori della finanza Andrea Nascè Argomenti Classificazione degli attori e mappa ideale degli attori Focus su: 1. L investimento ad opera dei 2. Il finanziamento ad opera delle IMPRESE

Dettagli

Pronti per l Unione bancaria

Pronti per l Unione bancaria 20 Mercoledì 5 Marzo 2014 ASSEGNATI I MILANO FINANZA GLOBAL AWARDS ALLE ECCELLENZE DELLA FINANZA ITALIANA Pronti per l Unione bancaria L importanza della sfida sottolineata governatore di Bankitalia Visco.

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. Nuove forme di finaziamento per le PMI e nuovi servizi offerti dalle banche 6

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria. Nuove forme di finaziamento per le PMI e nuovi servizi offerti dalle banche 6 CMYK RGB #ESA Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Nuove forme di finaziamento per le PMI e nuovi servizi offerti dalle banche 6 Lucio Zannella, Banca MPS Evoluzione delle

Dettagli

Insider. Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari

Insider. Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari Insider Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari Secondo trimestre 2014 Promotori stregati dagli emergenti Torna la voglia di emergenti tra i promotori finanziari in un contesto di magri

Dettagli

raccolta e rendimenti fannovolare il patrimonio

raccolta e rendimenti fannovolare il patrimonio Periodicità : Quotidiano Dimens 6442 : % IlGiornale_140527_30_16pdf Sito web: http://wwwilgiornaleit Fondi raccolta e rendimenti fannovolare il patrimonio Inaprile nuovo record della massa amministrata

Dettagli

/ y ^ Raccolta in rosso ma gli obbligazionari

/ y ^ Raccolta in rosso ma gli obbligazionari Focus TT- *"^~&\ FOCUS / y ^ Raccolta in rosso ma gli obbligazionari 13 ' bond tornano di moda tomano Ó'i ITlOCia pag8 Pag. 1 Focus SOLDI I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE L'andamento del settore del risparmio

Dettagli

GIOVEDÌ 14 APRILE - Mattina

GIOVEDÌ 14 APRILE - Mattina 100 1 GIOVEDÌ 14 APRILE - Mattina Sessione Plenaria di Apertura L innovazione nel mercato retail: la banca al servizio delle persone In un mercato retail che presenta nuovi comportamenti di consumo, l

Dettagli

Le banche alla prova di resistenza

Le banche alla prova di resistenza S di Manuel Costa i è aperta con il saluto del nuovo direttore generale della Banca d Italia, Salvatore Rossi, l undicesima edizione dei Milano Finanza Global Awards, andata in scena lunedì sera nella

Dettagli

L asset allocation all interno di una piattaforma selezionata di fondi

L asset allocation all interno di una piattaforma selezionata di fondi L asset allocation all interno di una piattaforma selezionata di fondi Paolo Andrea Di Lullo Direttore Commerciale Business Development Selezione Analisi Monitoraggio Controllo del rischio Il processo

Dettagli

CANDIDATI ALLE CARICHE SOCIALI Categoria Soci Ordinari ex ASSIOM

CANDIDATI ALLE CARICHE SOCIALI Categoria Soci Ordinari ex ASSIOM CANDIDATI ALLE CARICHE SOCIALI Categoria Soci Ordinari ex ASSIOM Napoli, 13 febbraio 2010 LUIGI BELLUTI ANNO DI NASCITA 1961 UNICREDIT BANK AG GRUPPO FINANZIARIO DI APPARTENENZA UNICREDIT GROUP RUOLO ATTUALMENTE

Dettagli

SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE di BANCA NAZIONALE DEL LAVORO SPA Il presente documento costituisce un Supplemento al Documento di Registrazione depositato presso la CONSOB in data 28/05/2012

Dettagli

come il Marketing Territoriale, il CRM B2B ed la Customer Satisfaction possono aiutare a vincere le sfide nel 2015 temi per gli interventi

come il Marketing Territoriale, il CRM B2B ed la Customer Satisfaction possono aiutare a vincere le sfide nel 2015 temi per gli interventi Appunti in Bozza riservata per la discussione con i Relatori- Agenda in costruzione Appunti in prima bozza sul seminario autunnale incentrato sullo sviluppo degli affari con le piccole e medie imprese

Dettagli

Aggiornamento sul Gruppo: Febbraio 2013

Aggiornamento sul Gruppo: Febbraio 2013 Aggiornamento sul Gruppo: Febbraio 2013 1 Appendice B: Gruppo Banco Popolare Banco Popolare: la struttura del Gruppo al 30/09/2012 Holding e Divisioni Territoriali integrate Controllate bancarie nazionali**

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

Pirelli & C. S.p.A. Assemblea del 10 maggio 2012

Pirelli & C. S.p.A. Assemblea del 10 maggio 2012 Pirelli & C. S.p.A. Assemblea del 10 maggio 2012 Lista di candidati per la nomina del Collegio Sindacale presentata da un gruppo di società di gestione del risparmio e di intermediari finanziari Lista

Dettagli

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2013)

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2013) Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi (Anno 2013) Assogestioni ha raccolto i dati relativi all adesione al Protocollo di autonomia per la

Dettagli

Panetta 21 giugno 2013 Le banche di credito cooperativo

Panetta 21 giugno 2013 Le banche di credito cooperativo Panetta 21 giugno 2013 Le banche di credito cooperativo Alle 394 banche di credito cooperativo italiane (BCC) e ai 3 istituti centrali di categoria fa capo il 10 per cento dei prestiti a famiglie e imprese,

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Marketing e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Innovazione finanziaria La sostenibilità dei modelli di business delle banche commerciali e il ruolo dell innovazione 4 4 Sergio Spaccavento,

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2014)

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2014) Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi (Anno 2014) Assogestioni ha raccolto i dati relativi all adesione al Protocollo di autonomia per la

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro)

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) RACCOLTA NETTA 1.327,1 260,8 13.002,0 Risparmio gestito 1.246,0 235,2 16.616,5

Dettagli

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca ABI HR 2008: Banche e Risorse Umane Competenze e merito per crescere nella banca che cambia Andrea Ghidoni Roma, 8 Maggio 2008 Gruppo

Dettagli

ORGANO DI COORDINAMENTO R.S.A. BANCA NAZIONALE DEL LAVORO

ORGANO DI COORDINAMENTO R.S.A. BANCA NAZIONALE DEL LAVORO ORGANO DI COORDINAMENTO R.S.A. BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Alle R.S.A. FABI BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Loro Indirizzi Oggetto: Riorganizzazione della Banca Nazionale del Lavoro SpA Informativa ai sensi

Dettagli

ASSOFIN LIBRARY C - CREDITO IMMOBILIARE EROGATO ALLE FAMIGLIE CONSUMATRICI

ASSOFIN LIBRARY C - CREDITO IMMOBILIARE EROGATO ALLE FAMIGLIE CONSUMATRICI ASSOFIN LIBRARY C - CREDITO IMMOBILIARE EROGATO ALLE FAMIGLIE CONSUMATRICI VOLUMI ATTIVITA' Volumi x 000 1.1 Consistenze (al lordo della cartolarizzazione) 1.2 Credito cartolarizzato credito in essere

Dettagli

CANDIDATI ALLE CARICHE SOCIALI Categoria Soci Ordinari ex ATIC FOREX

CANDIDATI ALLE CARICHE SOCIALI Categoria Soci Ordinari ex ATIC FOREX CANDIDATI ALLE CARICHE SOCIALI Categoria Soci Ordinari ex ATIC FOREX Napoli, 13 febbraio 2010 MARIO ANGELI ANNO DI NASCITA 1949 HYPO ALPE ADRIA BANK GRUPPO FINANZIARIO DI APPARTENENZA HYPO ALPE ADRIA BANK

Dettagli

trimestre d ' oro : laraccolta sfiorai 30 miliardi

trimestre d ' oro : laraccolta sfiorai 30 miliardi Con A Periodicità : Quotidiano Dimens 6579 : % IlGiornale_140424_29_16pdf Sito web: http://wwwilgiornaleit Fondi un trimestre d oro : laraccolta sfiorai 30 miliardi Nelsolo marzo il saldo adesioni-riscatti

Dettagli

Qualcosa che non sapevi a proposito dei tuoi risparmi

Qualcosa che non sapevi a proposito dei tuoi risparmi Qualcosa che non sapevi a proposito dei tuoi risparmi Un servizio moderno, pen sato per proteggere e valorizzare il risparmio delle famiglie Anni 80: il rendimento annuo dei Bot, al netto dell inflazione,

Dettagli

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2012)

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2012) Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi (Anno 2012) Assogestioni ha raccolto i dati relativi all adesione al Protocollo di autonomia per la

Dettagli

Progetto VolontarioCard Partnership UBI / Ciessevi Milano e CSV Napoli Incontro di presentazione

Progetto VolontarioCard Partnership UBI / Ciessevi Milano e CSV Napoli Incontro di presentazione Progetto VolontarioCard Partnership UBI / Ciessevi Milano e CSV Napoli Incontro di presentazione Milano, 25 novembre 2015 Posizionamento di UBI Banca Forte posizionamento competitivo Copertura regionale

Dettagli

= Solvibilità massima = Solvibilità media = Solvibilità minima = Dafault

= Solvibilità massima = Solvibilità media = Solvibilità minima = Dafault A.R.S. Absolute Rating Scale Sulla base dei bilanci e dei comportamenti dell'impresa nei rapporti col sistema bancario e con i fornitori, ogni banca e ogni credit rating agency attribuisce un rating, che

Dettagli

CRM 2005 13/14Dicembre RELAZIONE E VENDITA PROGRAMMA

CRM 2005 13/14Dicembre RELAZIONE E VENDITA PROGRAMMA CRM 2005 RELAZIONE E VENDITA La soluzione per crescere 13/14 Dicembre Roma, Palazzo Altieri PROGRAMMA Martedì 13 dicembre 9,00 Registrazione dei partecipanti SESSIONE INTRODUTTIVA 9,30 Intervento di apertura

Dettagli

Incontro con Anima Sgr. Evento KYI Know-Your-Investors

Incontro con Anima Sgr. Evento KYI Know-Your-Investors Incontro con Anima Sgr Evento KYI Know-Your-Investors Milano, 25 novembre 2010 Indice Anima Sgr: come funziona e dove investe Armando Carcaterra, Vice direttore generale, Direttore investimenti Il punto

Dettagli

Banca CR Firenze il modello distributivo integrato

Banca CR Firenze il modello distributivo integrato il modello distributivo integrato Cassa di Risparmio di Firenze - Banca CR Firenze, società per azioni quotata al listino ufficiale della Borsa Italiana dal luglio 2000, è la capogruppo del Gruppo Bancario

Dettagli

CHI SIAMO LA DIREZIONE DI IMPRESA

CHI SIAMO LA DIREZIONE DI IMPRESA CHI SIAMO Eurocrea da circa vent anni affianca gli imprenditori nelle scelte legate ai loro investimenti, analizzandone la fattibilità, individuando le migliori fonti di finanziamento e supportandoli nella

Dettagli

DISCORSO DI APERTURA:

DISCORSO DI APERTURA: 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 09:20 Osservazioni preliminari del presidente Programma 09:30 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali e internazionali e di come esse trasformino

Dettagli

A come PROFESSIONALITà Il mercato finanziario offre all investitore una grande varietà di stimoli e di strumenti finanziari che possono rappresentare

A come PROFESSIONALITà Il mercato finanziario offre all investitore una grande varietà di stimoli e di strumenti finanziari che possono rappresentare servizi di consulenza A come PROFESSIONALITà Il mercato finanziario offre all investitore una grande varietà di stimoli e di strumenti finanziari che possono rappresentare un opportunità ma più spesso

Dettagli

Forum delle Funzioni Aziendali di Controllo

Forum delle Funzioni Aziendali di Controllo Forum delle Funzioni Aziendali di Controllo 8 Edizione Compliance in Banks Programma Verso un nuovo Sistema di Controlli Interni Roma, 7-8 novembre 2013 Sede abi, Palazzo Altieri Piazza del Gesù, 49 Schema

Dettagli

Social Bond UBI Comunità: Valore condiviso

Social Bond UBI Comunità: Valore condiviso Social Bond UBI Comunità: Valore condiviso Damiano Carrara 1 dicembre 2015 1 Posizionamento di UBI Banca Forte posizionamento competitivo 3 Gruppo bancario commerciale italiano per capitalizzazione Circa

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO. I Consigli di Amministrazione approvano all unanimità la creazione del 7 gruppo bancario italiano

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO. I Consigli di Amministrazione approvano all unanimità la creazione del 7 gruppo bancario italiano COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO I Consigli di Amministrazione approvano all unanimità la creazione del 7 gruppo bancario italiano Circa 1.200 sportelli (500 nella sola Lombardia), 2,5 milioni di clienti, 60

Dettagli

Una mission distintiva

Una mission distintiva Una mission distintiva Unicità Assistere i Clienti nella gestione consapevole dei loro patrimoni, sulla base dei loro bisogni e profili di rischio. Offrire servizi di consulenza finanziaria e previdenziale

Dettagli

«IL RISIKO DELLE BANCHE POPOLARI»

«IL RISIKO DELLE BANCHE POPOLARI» «IL RISIKO DELLE BANCHE POPOLARI» GIANLUCA SEMERARO Senior Correspondent Milano, 18 giugno 2015 #EditorialeItalia CHATROOM WHATSUP ITALIA Potete accedere all interno della Chatroom Whatsup Italia : UTENTI

Dettagli

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047)

EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) EUROMOBILIARE LIFE MULTIMANAGER PLUS (Tariffa 60047) Reggio Emilia, 25 febbraio 2013 Oggetto: aggiornamento delle informazioni sugli OICR esterni riportate nel Documento Informativo Gentile Cliente, nel

Dettagli

indice Unicità Leadership Innovazione

indice Unicità Leadership Innovazione indice Unicità Leadership Innovazione Esclusività Eccellenza unicità Una mission distintiva Un modello di business unico nel mercato Un grande Gruppo Una rete, benchmark di eccellenza Una banca solida

Dettagli

Marketing. e Finanza

Marketing. e Finanza Marketing e Finanza Analisi e Strategie I sistemi di misurazione della performance nelle banche: sfide e riflessioni derivanti dalla crisi dei mercati 4 Marco Di Antonio, Università di Genova Retail banking

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Mestre, 14 novembre 2011. I risultati in breve

COMUNICATO STAMPA. Mestre, 14 novembre 2011. I risultati in breve COMUNICATO STAMPA Margini in forte crescita e indici di solidità patrimoniale a livelli di assoluta eccellenza: il Gruppo Banca IFIS conferma la validità del modello di business anche in mercati instabili

Dettagli

Circolare Finanza Impresa

Circolare Finanza Impresa Circolare Finanza Impresa 30 Marzo 2016 Nuova Sabatini TER Semplificazione e contributi in relazione a finanziamenti bancari per l acquisto di beni strumentali da parte delle PMI Al via nuove norme in

Dettagli

Mappa del risparmio gestito. - dicembre 2007 -

Mappa del risparmio gestito. - dicembre 2007 - Mappa del risparmio gestito - dicembre 2007 - La Mappa del Risparmio Gestito mostra le caratteristiche e l'evoluzione delle gestioni individuali e collettive effettuate dalle società appartenenti a gruppi

Dettagli

Nelle banche di credito cooperativo le esigenze di rafforzamento patrimoniale possono trovare ostacolo nella loro speciale forma giuridica.

Nelle banche di credito cooperativo le esigenze di rafforzamento patrimoniale possono trovare ostacolo nella loro speciale forma giuridica. Quale Credito cooperativo? Il Governatore di Banca d Italia, nel corso del suo recente intervento al Congresso annuale Assiom Forex del 7 febbraio c.te, ha dedicato una puntuale riflessione al sistema

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA APPROVA IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2020

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA APPROVA IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2020 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA APPROVA IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2015-2020 VALORIZZATO IL RUOLO DI BANCA COMMERCIALE RADICATA SUL TERRITORIO, PUNTO DI

Dettagli

Arianna Sim CORPORATE PROFILE

Arianna Sim CORPORATE PROFILE Sede Legale: Via Sardegna, 50 tel +39 06 45474545 00187 Roma fax +39 06 45474599 www.ariannasim.it Arianna Sim CORPORATE PROFILE Roma, Maggio 2015 1 Sede Legale: Via Sardegna 50, 00187 - Roma - Capitale

Dettagli

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2011)

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2011) Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi (Anno 2011) Assogestioni ha raccolto i dati relativi all adesione al nuovo Protocollo di autonomia

Dettagli

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2015)

Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi. (Anno 2015) An a l i s i d e l l os t a t od i a d o z i o n e 2 0 1 5 Analisi dello stato di adozione del Protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti di interessi (Anno 2015) Assogestioni ha raccolto i

Dettagli

Riassetto Capogruppo 2014: Presentazione OO.SS. Area Organizzazione Siena, Febbraio 2014

Riassetto Capogruppo 2014: Presentazione OO.SS. Area Organizzazione Siena, Febbraio 2014 Strettamente riservato Riassetto Capogruppo 2014: Presentazione OO.SS. Organizzazione Siena, Febbraio 2014 Linee guida del riassetto organizzativo e benefici attesi Linee guida Assicurare il presidio diretto

Dettagli

IL CREDITO COOPERATIVO

IL CREDITO COOPERATIVO IL CREDITO COOPERATIVO 1 Il Credito Cooperativo 400 Banche cooperative 4.450 Sportelli 37 mila Collaboratori dipendenti 1,1 milioni Soci 7 milioni Clienti 2 Il Credito Cooperativo Localizzazione Geografica

Dettagli

Oggetto: Finanziamenti PMI Mutui Sospensione pagamento quote capitale Accordo ABI/PMI.

Oggetto: Finanziamenti PMI Mutui Sospensione pagamento quote capitale Accordo ABI/PMI. Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica 00198 Roma - via Panama 62 tel.068559151-3337909556 - fax 068415576 e-mail: confetra@confetra.com - http://www.confetra.com Roma, 6 agosto

Dettagli

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI. Lecco, 23 marzo 2011 AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Il capitale di rischio come strumento di sviluppo per le PMI Lecco, 23 marzo 2011 Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Agenda Il mercato

Dettagli

La raccolta. 1175%% della raccolta del sistema. ( sia a livello globale sia sui soli fondi ) è stata ottenuta dai primi. 5 gruppi per patrimonio

La raccolta. 1175%% della raccolta del sistema. ( sia a livello globale sia sui soli fondi ) è stata ottenuta dai primi. 5 gruppi per patrimonio Con Fiducia acceleratore intero Il industria questaparte rendimento Segno Continua Dal attivo I A Tra Il Molto Periodicità : Quotidiano Dimens 7201 : % ILSOLE24ORE_140424_31_59pdf Sito web: wwwilsole24orecom

Dettagli

CooperfidiSicilia. Servizio Gestione Crediti. www.cooperfidisicilia.it CONSORZIO DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI

CooperfidiSicilia. Servizio Gestione Crediti. www.cooperfidisicilia.it CONSORZIO DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI CooperfidiSicilia CONSORZIO DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI 1 Servizio Gestione Crediti www.cooperfidisicilia.it La gestione dei crediti commerciali. Perché esternalizzare la gestione Aziende di diversi

Dettagli

L attività dei confidi

L attività dei confidi L attività dei confidi Un analisi sui dati della Centrale dei rischi Valerio Vacca Banca d Italia febbraio 214 1 Di cosa parleremo Il contributo dei confidi ail accesso al credito delle pmi La struttura

Dettagli

AZ FUND ASSET POWER. 30 Marzo 2012

AZ FUND ASSET POWER. 30 Marzo 2012 AZ FUND ASSET POWER 30 Marzo 2012 14 AZ FUND ASSET POWER Prodotto: Bilanciato a medio rischio Misto obbligazioni/fondi Cambi aperti per la componente azionaria Obiettivo: Offrire un profilo bilanciato

Dettagli

L'offerta multibrand di Banca Fideuram

L'offerta multibrand di Banca Fideuram L'offerta multibrand di Banca Fideuram Soluzioni accuratamente selezionate da Banca Fideuram e sviluppate dai maggiori gestori internazionali La filosofia dell'offerta multibrand di Banca Fideuram punta

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

Insider. Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari

Insider. Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari Insider Osservatorio trimestrale sul mondo dei promotori finanziari Primo trimestre 2014 I promotori puntano sulle Borse Europee Chi va a caccia di rendimenti nei prossimi 6 mesi dovrà poter contare su

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Verona 25 Novembre 2010 Le principali tappe del progetto Il Progetto del Fondo Italiano di Investimento (FII) è nato nel mese di dicembre 2009, su iniziativa del Ministero

Dettagli

AZ FUND ASSET PLUS. 30 Marzo 2012

AZ FUND ASSET PLUS. 30 Marzo 2012 AZ FUND ASSET PLUS 30 Marzo 2012 1 AZ FUND ASSET PLUS Prodotto: Bilanciato a basso rischio Misto obbligazioni/fondi Cambi aperti per la componente azionaria Obiettivo: Offrire un profilo conservativo (azioni

Dettagli

Assemblea. 17 aprile 2015. Nomina del Collegio Sindacale. Lista n.2

Assemblea. 17 aprile 2015. Nomina del Collegio Sindacale. Lista n.2 Assemblea 17 aprile 2015 Nomina del Collegio Sindacale Lista n.2 Comunicazione ex art 23 Allegato B1 del Provvedimento Banca d' Italia / Consob del 22 febbraio 2008 modificato il 24 dicembre 2010 Intermediario

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Milano 15 Novembre 2010 Le principali p tappe del progetto Il Progetto del Fondo Italiano di Investimento (FII) è nato nel mese di dicembre 2009, su iniziativa del Ministero

Dettagli

Fondato nel 1910. Il Gruppo Credem TOP MANAGEMENT. Filiali, centri imprese e negozi finanziari. Dipendenti 5.852. Promotori finanziari

Fondato nel 1910. Il Gruppo Credem TOP MANAGEMENT. Filiali, centri imprese e negozi finanziari. Dipendenti 5.852. Promotori finanziari Il Gruppo Credem dati aggiornati al 30/06/2015 636 5.852 804 Filiali, centri imprese e negozi finanziari Dipendenti Promotori finanziari Fondato nel 1910 TOP MANAGEMENT Presidente Giorgio Ferrari Direttore

Dettagli

TABELLA 4 Sostituzione di fondi a seguito dell operazione di ribilanciamento automatico

TABELLA 4 Sostituzione di fondi a seguito dell operazione di ribilanciamento automatico Documentazione di dettaglio PARTE I - DETTAGLIO DELLE ATTIVITÀ DI ADEGUAMENTO DELLA GAMMA FONDI PER LE POLIZZE AXA MPS MULTI SELECTION. TABELLA 1 - Fondi mantenuti in gamma ISIN AllianceBerstein Denominazione

Dettagli

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro)

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) RACCOLTA NETTA 801,6 856,3 4.889,1 Risparmio gestito 507,8 537,0 2.876,0 Fondi

Dettagli

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti CARTELLA STAMPA Ottobre 2013 IR Top Consulting Media Relations & Financial Communication Via C. Cantù, 1 Milano Domenico Gentile, Antonio Buozzi Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 d.gentile@irtop.com ufficiostampa@irtop.com

Dettagli

SOLUZIONE MOLTO PRUDENTE p. 2. SOLUZIONE PRUDENTE p. 3. SOLUZIONE MODERATA p. 4. SOLUZIONE AGGRESSIVA p. 5. SOLUZIONE MOLTO AGGRESSIVA p.

SOLUZIONE MOLTO PRUDENTE p. 2. SOLUZIONE PRUDENTE p. 3. SOLUZIONE MODERATA p. 4. SOLUZIONE AGGRESSIVA p. 5. SOLUZIONE MOLTO AGGRESSIVA p. AL 12/11/04 FONDI INTERNI SOLUZIONE AL 12/11/04 REPORTING SETTIMANALE - FONDI INTERNI SOLUZIONE: SOMMARIO : SOLUZIONE MOLTO PRUDENTE p. 2 SOLUZIONE PRUDENTE p. 3 SOLUZIONE MODERATA p. 4 SOLUZIONE AGGRESSIVA

Dettagli

Ambrosetti AM SIM ha un nuovo vice president

Ambrosetti AM SIM ha un nuovo vice president 26-05-2015 Ambrosetti AM SIM ha un nuovo vice president bimag.it Ambrosetti Asset Management SIM, società specializzata nell analisi e nella consulenza finanziaria indipendente, ha nominato Claudio Garavaglia

Dettagli

Una buona finanza per il rilancio dell'economia, nel Paese ed in Piemonte: le proposte della FISAC/CGIL nel Manifesto per la buona finanza

Una buona finanza per il rilancio dell'economia, nel Paese ed in Piemonte: le proposte della FISAC/CGIL nel Manifesto per la buona finanza Una buona finanza per il rilancio dell'economia, nel Paese ed in Piemonte: le proposte della FISAC/CGIL nel Manifesto per la buona finanza Torino,27/11/2013 Grandi Banche e Banche locali: dove va il Credito?

Dettagli

AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONALI E DEGLI INTERMEDIARI PENSPLAN SICAV LUX

AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONALI E DEGLI INTERMEDIARI PENSPLAN SICAV LUX AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONALI E DEGLI INTERMEDIARI PENSPLAN SICAV LUX PENSPLAN INVEST SGR La Società è stata costituita nel 2001 a Bolzano, nell ambito del progetto PensPlan, promosso

Dettagli

DIREZIONE INVESTMENT BANKING. Il Ruolo del Nomad. Roma, 22 aprile 2009

DIREZIONE INVESTMENT BANKING. Il Ruolo del Nomad. Roma, 22 aprile 2009 DIREZIONE INVESTMENT BANKING Il Ruolo del Nomad Roma, 22 aprile 2009 Il Gruppo Montepaschi Overview Il Gruppo MPS ha perfezionato il 30 maggio 2008 l acquisizione di Banca Antonveneta divenendo il 3 gruppo

Dettagli

FORUM HR 2015. Roma, 9/10 giugno 2015. Le nuove professioni in Banca. La crisi economico-finanziaria, iniziata a partire dal 2008, ha avuto importanti

FORUM HR 2015. Roma, 9/10 giugno 2015. Le nuove professioni in Banca. La crisi economico-finanziaria, iniziata a partire dal 2008, ha avuto importanti 1 FORUM HR 2015 Roma, 9/10 giugno 2015 Le nuove professioni in Banca La crisi economico-finanziaria, iniziata a partire dal 2008, ha avuto importanti ripercussioni, oltreché a livello sociale, sulla redditività

Dettagli

Convenzione MiSE-ABI-CDP 14 febbraio 2014 PLAFOND BENI STRUMENTALI

Convenzione MiSE-ABI-CDP 14 febbraio 2014 PLAFOND BENI STRUMENTALI Convenzione MiSE--CDP 14 febbraio 2014 PLAFOND BENI STRUMENTALI ELENCO ADERENTI 5034 14/03/2014 BANCO POPOLARE S.C. nuova.sabatini@pec.bancopopolare.it 3268 24/03/2014 BANCA SELLA S.P.A. nuovasabatini@pec.sella.it

Dettagli

per BNP PARIBAS ITALIA Il Gruppo a livello mondiale Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 2 II 4 poli funzionali Pag. 3

per BNP PARIBAS ITALIA Il Gruppo a livello mondiale Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 2 II 4 poli funzionali Pag. 3 BNP PARIBAS ITALIA Il Gruppo a livello mondiale Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 2 II 4 poli funzionali Pag. 3 Milano, 7 febbraio 2006 1 IL GRUPPO A LIVELLO MONDIALE Prima banca francese per totale attivo

Dettagli

NOTE SULLA RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI

NOTE SULLA RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI Dossier n. 73 Ufficio Documentazione e Studi 5 marzo 2015 NOTE SULLA RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI Lo scorso 24 gennaio il Governo ha emanato il decreto-legge del 24 gennaio 2015, n. 3, recante Misure

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

NOTE SULLA RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI

NOTE SULLA RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI Dossier n. 73 bis Ufficio Documentazione e Studi 12 marzo 2015 NOTE SULLA RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI Lo scorso 24 gennaio il Governo ha emanato il decreto-legge del 24 gennaio 2015, n. 3, recante Misure

Dettagli

Convenzione MiSE-ABI-CDP 14 febbraio 2014 PLAFOND BENI STRUMENTALI

Convenzione MiSE-ABI-CDP 14 febbraio 2014 PLAFOND BENI STRUMENTALI Convenzione MiSE--CDP 14 febbraio 2014 PLAFOND BENI STRUMENTALI ELENCO ADERENTI 5034 14/03/2014 BANCO POPOLARE S.C. nuova.sabatini@pec.bancopopolare.it 3268 24/03/2014 BANCA SELLA S.P.A. nuovasabatini@pec.sella.it

Dettagli

Premessa... 1. Le attività e gli altri attori del mondo del Risparmio Gestito... 2. La recente normativa e gli orientamenti post manovra...

Premessa... 1. Le attività e gli altri attori del mondo del Risparmio Gestito... 2. La recente normativa e gli orientamenti post manovra... Il Risparmio Gestito in Italia Roma, Settembre 2011 Documento strettamente riservato e confidenziale Indice Premessa... 1. Le attività e gli altri attori del mondo del Risparmio Gestito... 2. La recente

Dettagli

Rev. Gen. 2012 COMPANY PROFILE

Rev. Gen. 2012 COMPANY PROFILE Rev. Gen. 2012 COMPANY PROFILE Dicembre 2014 Sommario 2 Profilo del Gruppo Finanziaria Internazionale 3 Securitisation e Finanza Strutturata 5 Operazioni e riconoscimenti 10 Track record 13 Contatti 16

Dettagli

Linee generali dell'attività di Coopfond

Linee generali dell'attività di Coopfond INCONTRO CON I PARTECIPANTI AL MASTER DI 2 LIVELLO SULL'IMPRESA COOPERATIVA Linee generali dell'attività di Coopfond Aldo Soldi Direttore Generale Roma, 30 ottobre 2013 0 AGENDA 1 Cos è Coopfond 2 La rendicontazione

Dettagli

SOCIETÀ ASSOCIATE dati aggiornati al 31 marzo 2005

SOCIETÀ ASSOCIATE dati aggiornati al 31 marzo 2005 SOCIETÀ ASSOCIATE dati aggiornati al 31 marzo 2005 ABIS SGRpA AKROS HFR ALTERNATIVE INVESTMENT SGR SpA ALETTI GESTIELLE ALTERNATIVE SGR SpA ALETTI GESTIELLE SGR SpA ALLEANZA ASSICURAZIONI SpA ALLIANZ DRESDNER

Dettagli

Novità del Codice di Autodisciplina. Livia Gasperi

Novità del Codice di Autodisciplina. Livia Gasperi Novità del Codice di Autodisciplina Livia Gasperi Page 1 Borsa Italiana 2 ottobre 2013 Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice di Autodisciplina 2002: Seconda versione del Codice di

Dettagli

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro)

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) Gennaio 2012 Da inizio anno RACCOLTA NETTA 1.013,2 791,3 1.804,5 Risparmio

Dettagli

BANCA ETRURIA. Cartella Stampa. In Amministrazione Straordinaria

BANCA ETRURIA. Cartella Stampa. In Amministrazione Straordinaria BANCA ETRURIA Cartella Stampa 1 In Amministrazione Straordinaria Banca Popolare dell Etruria e del Lazio Società Cooperativa in amministrazione straordinaria Il Ministero dell Economia e delle Finanze,

Dettagli