RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015"

Transcript

1 CENSIMENTO E MONITORAGGIO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SUL TERRITORIO RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015 LE 4 REGIONI A CONFRONTO

2 INTRODUZIONE 12 mesi di rilevazione, oltre comuni analizzati, più di impianti censiti. Questi alcuni dei principali numeri del lavoro presentato in questo documento, frutto dell attività di rilevazione che ha interessato nel 2015 quattro regioni pilota: Friuli Venezia Giulia, Toscana, Molise e Calabria. Un lavoro piuttosto complesso reso possibile grazie al contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e al coinvolgimento e alla preziosa collaborazione di tutti i soggetti che sul territorio gestiscono e utilizzano gli impianti: dai Comuni agli Organismi Sportivi, dalle Parrocchie ai soggetti militari e privati nelle diverse forme (strutture alberghiere, gestori fitness, ecc..). Un lavoro di sinergia che ha portato ad una prima mappatura omogenea del patrimonio impiantistico esistente, seppur limitato alle quattro regioni, con l obiettivo più ambizioso di arrivare finalmente nei prossimi anni ad una lettura globale a livello nazionale. Un dato che manca dal 1996, anno dell ultimo censimento nazionale, e che risulta sempre più importante ai fini di una corretta pianificazione territoriale e di una mirata programmazione del sistema sportivo. La condivisione di un unico database e di un unica metodologia di rilevazione, il perfezionamento dei criteri di analisi e classificazione, l informatizzazione degli strumenti di caricamento e monitoraggio dei dati sono alcuni degli elementi caratterizzanti questo nuovo Censimento, affinché si possa innescare un meccanismo di continuo aggiornamento e che dalla semplice fotografia statica del momento si crei un vero e proprio catasto dinamico degli impianti sportivi.

3 OBIETTIVI IL PROGETTO NAZIONALE: OBIETTIVI Il progetto mira a raggiungere i seguenti obiettivi: 1. Ottenere una mappatura completa ed aggiornata a livello nazionale del patrimonio impiantistico esistente, attraverso la condivisione su tutto il territorio di un unico modello di censimento e classificazione; 2. Condividere un sistema nazionale unico di raccolta dei dati, favorendone l aggiornamento costante nel rispetto dell autonomia dei singoli enti locali; 3. Fornire uno strumento di pianificazione territoriale e di indirizzo delle risorse economiche; 4. Fornire un servizio al cittadino sui luoghi dove fare attività sportiva; 5. Produrre rapporti periodici sulla situazione degli impianti sportivi; 6. Valorizzare le best practice sviluppatesi nel territorio e contribuire allo scambio omogeneo di dati e di esperienze tra le diverse Amministrazioni e con le Istituzioni di settore.

4 IL PROGETTO NAZIONALE: LA STRUTTURA Il progetto si articola su tre livelli: 1. Banca Dati Consultabile on line dagli utenti abilitati, raccoglie informazioni di tipo anagrafico, tecnico, gestionale 2. Portale informativo Attraverso la georeferenziazione degli impianti, l utente può conoscere l impianto più vicino dove effettuare la pratica sportiva desiderata 3. Geomarketing La correlazione tra indicatori socio-demografici e i dati sugli impianti, supportata da mappe cartografiche, rappresenta un valido strumento per la pianificazione degli interventi

5 DEFINIZIONI IMPIANTO SPORTIVO Insieme costituito da uno o più spazi di attività dello stesso tipo o di tipo diverso, con annessi servizi (spogliatoi, docce, servizi igienici) e spazi accessori. SPAZIO DI ATTIVITA Lo spazio conformato per la pratica di una sola attività sportiva (spazio esclusivo o monovalente) o più attività sportive (spazio condiviso o polivalente). La metodologia di rilevazione prevede per ogni struttura sportiva il completamento di una scheda impianto e di tante schede spazio di attività quante sono le aree su cui si pratica attività sportiva.

6 LUNGHEZZA TOTALE LUNGHEZZA AREA DI GIOCO LUNGHEZZA AREA DI GIOCO METODOLOGIA: LO SPAZIO DI ATTIVITA Unità di base del censimento è lo SPAZIO DI ATTIVITA, rilevato attraverso le sue caratteristiche e dotazioni tecnicoedilizie (es. dimensioni totali, copertura, pavimentazione, illuminazione, ecc..) e analizzato rispetto alle attività praticate e praticabili in funzione delle segnature e attrezzature presenti. Attraverso tale metodo è possibile conoscere il numero di spazi sportivi presenti effettivi (spazi fisici) ed il numero di spazi per attività disponibili (spazi logici). LARGHEZZA TOTALE SERVIZI PER ATLETI, ARBITRI E TECNICI (spogliatoi, docce, servizi igienici) LARGHEZZA AREA DI GIOCO LARGHEZZA AREA DI GIOCO = SERVIZI PER PUBBLICO (tribune, servizi igienici) SPAZIO FISICO (dati tecnici) SPAZIO LOGICO (Attività: Pallavolo) SPAZIO LOGICO (Attività: Pallacanestro)

7 METODOLOGIA: IMPIANTI RILEVATI Oggetto dell attività di rilevazione sono tutte le strutture sportive di proprietà PUBBLICA E PRIVATA che abbiano un utilizzo di interesse pubblico. Sono incluse le strutture in ambito scolastico, di STRUTTURE SPORTIVE SCUOLE oratorio, turistico-alberghiero e militare purché non riservate a categorie particolari (quali clienti e militari) ed effettivamente utilizzate anche da esterni. IN AMBIENTE NATURALE SENZA VINCOLI DI ACCESSO IMPIANTI RILEVATI ORATORI Sono incluse inoltre le strutture all aperto, di proprietà pubblica e con libero accesso collocate all interno di parchi e giardini purché fisse e ben identificabili (spazi elementari o playground).* (campi in aree verdi) STRUTTURE TURISTICO- ALBERGHIERE STRUTTURE MILITARI/ DI CORPI CIVILI DELLO STATO * Non rientrano nell analisi gli impianti in costruzione. Per le attività sportive riconosciute svolte in ambiente naturale (es. canoa, canottaggio, pesca sportiva,..), vengono considerate solo le strutture fisse integrate da idonei servizi (es. magazzini, rimessaggio,..) e nei quali si svolge attività sportiva abituale.

8 METODOLOGIA: DISCIPLINE RILEVATE Dal punto di vista delle attività, sono oggetto di rilevazione gli spazi conformati per la pratica delle discipline sportive afferenti alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate riconosciute e agli Enti di Promozione Sportiva. FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE Vengono inoltre considerati i percorsi cicloturistici in ambito urbano e naturale. PERCORSI DISCIPLINE SPORTIVE ENTI DI PROMOZIONE Considerata l importanza crescente del fenomeno, viene per la prima volta CICLOTURISTICI E NATURALI SPORTIVA analizzato anche il FITNESS. FITNESS

9 LA SCHEDA DI RILEVAZIONE E LA BANCA DATI Numerose le informazioni raccolte per ogni impianto sportivo, dall anagrafica alla tipologia di proprietà e gestione, dagli spazi di attività ai servizi per gli atleti, il pubblico ed accessori (es. parcheggi). La Banca Dati raccoglie inoltre elementi nuovi quali la presenza del defibrillatore, le fonti energetiche, l utilizzo e i costi di gestione. A disposizione un area documentale per la catalogazione di foto e documenti a supporto. DATI TECNICI - Tipologia - Spazi e servizi ATTIVITA - Discipline e omologazioni PROPRIETA E GESTIONE - Tipo proprietà - Tipo gestione - Costi gestione UTILIZZO - Funzionamento - Tipo utenti - Utilizzo ore/gg/anno ANAGRAFICA - Indirizzi e contatti BANCA DATI NAZIONALE ENERGIA - Sistemi energetici - Fonti rinnovabili

10 GEOMARKETING Il software realizzato appositamente consente di effettuare in tempo reale le analisi relative al fabbisogno tramite l incrocio della domanda, utilizzando gli indici sociodemografici ISTAT, e l offerta con la mappatura georeferenziata degli impianti esistenti. E possibile quindi evidenziare in modo rapido le zone di eventuale abbondanza o carenza di specifiche tipologie di impianti per disciplina.

11 GEOMARKETING Il software inoltre consente di calcolare in modo automatico il bacino di utenza o la raggiungibilità degli impianti tramite curve isocrone o isodistanze, consentendo in tempo reale di verificare eventuali sovrapposizioni o carenze di spazi per specifiche discipline.

12 RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015 LE 4 REGIONI A CONFRONTO

13 IL PROGETTO PILOTA 2015: SCHEDA Titolo del Progetto Censimento e monitoraggio degli impianti sportivi sul territorio Accordo di riferimento Durata del progetto Localizzazione geografica d interesse del progetto Protocollo d Intesa tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport ed il Comitato Olimpico Nazionale Italiano in materia di promozione della pratica sportiva 12 mesi Regioni: Calabria, Molise, Toscana, Friuli Venezia Giulia

14 GLI IMPIANTI SPORTIVI 2092 N. IMPIANTI * ABITANTI 1,70 1,64 1,65 1, CALABRIA FVG MOLISE TOSCANA 2692 TOTALE IMPIANTI SPORTIVI CENSITI:

15 GLI SPAZI DI ATTIVITA N. SPAZI DI ATTIVITA * ABITANTI 3,34 3, ,00 2,28 CALABRIA FVG MOLISE TOSCANA TOTALE SPAZI DI ATTIVITA CENSITI:

16 L ETA DEGLI IMPIANTI: CONFRONTO CALABRIA 30% FRIULI V.G. 25% 25% 9% 19% 24% 14% 7% 12% 11% 13% 0% 0% 1% 0% 2% 1% 3% 2% 1% MOLISE TOSCANA 29% 18% 23% 20% 19% 23% 22% 12% 13% 0% 0% 1% 0% 2% 5% 2% 2% 2% 1% 4%

17 RISULTATI REGIONE MOLISE

18 DATI GENERALI: DOVE SONO GLI IMPIANTI N. COMUNI 136 N. ABITANTI* N. IMPIANTI 514 1,64 IMPIANTI * 1000 ABITANTI N. IMPIANTI DI CUI FUNZIONANTI 436 1,39 IMPIANTI *1000 ABITANTI * Fonte dati Istat 01/01/2015 PROVINCIA N. IMPIANTI DISTRIBUZIONE IMPIANTI PER PROVINCIA CAMPOBASSO % ISERNIA 161 TOTALE % CAMPOBASSO ISERNIA

19 DATI GENERALI: N. IMPIANTI PER ABITANTI N. IMPIANTI *1.000 ABITANTI 1,85 1,64 1,56 CAMPOBASSO ISERNIA REGIONE

20 L ETA DEGLI IMPIANTI* 29% 23% 20% 18% 5% 0% 0% 1% 0% 2% prima del dopo il *Su un campione di 475 impianti pari al 92% del totale

21 DATI GENERALI: FUNZIONAMENTO FUNZIONAMENTO N. IMPIANTI si % FUNZIONAMENTO 4% parzialmente 21 no 78 si no parzialmente TOTALE % * parzialmente: impianto dotato di almeno uno spazio funzionante e di uno spazio non funzionante

22 FUNZIONAMENTO: CAUSE NON UTILIZZO Tra le cause di non funzionamento, il 60% e dovuto allo stato di conservazione insufficiente, seguito da lavori di ristrutturazioneadeguamento e manutenzione in corso (13%) e danneggiamento per eventi eccezionali (9%). Percentuali minori sono dovute alla non idoneità alle norme di sicurezza ed igiene, alla non agibilità e ad altre cause non meglio specificate. CAUSE NON FUNZIONAMENTO O FUNZIONAMENTO PARZIALE 7% 6% 5% Stato di conservazione insufficiente 9% Lavori di ristrutturazione, trasformazione, adeguamento o manutenzione in corso Danneggiamento per eventi eccezionali (atmosferici, tellurici e simili) 13% Non adeguato alle norme di sicurezza/igiene 60% Altro Non agibile

23 FUNZIONAMENTO PER PROVINCIA FUNZIONAMENTO CB IS TOTALE si parzialmente no TOTALE NOTA: Nelle pagine che seguiranno saranno presentate i risultati relativi esclusivamente agli impianti funzionanti e parzialmente funzionanti.

24 IMPIANTI FUNZIONANTI: LOCALIZZAZIONE PROVINCIA N. IMPIANTI DISTRIBUZIONE IMPIANTI FUNZIONANTI PER PROVINCIA CAMPOBASSO % ISERNIA 130 TOTALE 436 CAMPOBASSO ISERNIA 70% N. IMPIANTI FUNZIONANTI PER ABITANTI 1,50 1,35 1,39 CAMPOBASSO ISERNIA REGIONE

25 CONTESTO: TIPOLOGIE TIPOLOGIA CONTESTO N. IMPIANTI TIPOLOGIA CONTESTO - REGIONE Sportivo % 3% 2% Scolastico 76 Sportivo Playground 50 Scolastico Playground Turistico Alberghiero 11 Oratorio 9 17% 67% Turistico Alberghiero Oratorio TOTALE 436 *playground: spazi elementari di proprietà pubblica privi di servizi a supporto e con accesso libero. Sono ricomprese le piste ciclabili

26 CONTESTO: TIPOLOGIE PER PROVINCIA TIPOLOGIA CONTESTO N. IMPIANTI PROVINCIA CAMPOBASSO TIPOLOGIA CONTESTO - PROVINCIA DI CAMPOBASSO Sportivo 202 Scolastico 51 14% 2% 1% Playground 42 Turistico Alberghiero 6 Oratorio 5 17% Sportivo Scolastico Playground Turistico Alberghiero Oratorio TOTALE %

27 CONTESTO: TIPOLOGIE PER PROVINCIA TIPOLOGIE CONTESTO N. IMPIANTI PROVINCIA ISERNIA TIPOLOGIA CONTESTO - PROVINCIA DI ISERNIA Sportivo 88 4% 3% Scolastico 25 Playground 8 19% 6% Sportivo Scolastico Turistico Alberghiero 5 Playground Turistico Alberghiero Oratorio 4 Oratorio TOTALE %

28 PROPRIETA PROPRIETA' N. IMPIANTI PROPRIETA' IMPIANTI PUBBLICA % PRIVATA 103 TOTALE 436 PUBBLICA PRIVATA 76% PROPRIETA' PUBBLICA - TIPOLOGIE PROPRIETA' PRIVATA - TIPOLOGIE 7% 2% 91% Amministrazione Comunale / Azienda Comunale Amministrazione provinciale Altri soggetti di tipo 38% pubblico 53% 7% 2% Privata (di singoli o associati) Società sportiva o associazione sportiva Enti morali e istituzioni religiose Altro (categorie non indicate nella tabella)

29 PROPRIETA : TIPOLOGIE PER PROVINCIA PROVINCIA DI CAMPOBASSO PROPRIETA' N. IMPIANTI PUBBLICA 235 PRIVATA 71 TOTALE 306 PROPRIETA' IMPIANTI - PROVINCIA DI CAMPOBASSO 23% PUBBLICA PRIVATA 77% PROPRIETA' PUBBLICA - TIPOLOGIE PROPRIETA' PRIVATA - TIPOLOGIE 6% 2% 92% Amministrazione Comunale / Azienda Comunale Amministrazione provinciale 3% 3% Altri soggetti di tipo pubblico 46% 48% Privata (di singoli o associati) Società sportiva o associazione sportiva Altri soggetti di tipo privato Enti morali e istituzioni religiose

30 PROPRIETA : TIPOLOGIE PER PROVINCIA PROVINCIA DI ISERNIA PROPRIETA' IMPIANTI - PROVINCIA DI ISERNIA PROPRIETA' N. IMPIANTI PUBBLICA 98 25% PRIVATA 32 TOTALE 130 PUBBLICA PRIVATA 75% PROPRIETA' PUBBLICA - TIPOLOGIE PROPRIETA' PRIVATA - TIPOLOGIE 10% 2% Amministrazione Comunale / Azienda Comunale Amministrazione provinciale 19% 16% Privata (di singoli o associati) Società sportiva o associazione sportiva 88% Amministrazione statale 65% Enti morali e istituzioni religiose

31 TIPOLOGIE IMPIANTI TIPOLOGIA IMPIANTO N. IMPIANTI Monovalente all'aperto 149 Polivalente all'aperto 98 16% 9% 1% TIPOLOGIE IMPIANTI 34% Monovalente all'aperto Polivalente all'aperto Polivalente al chiuso 78 Polivalente al chiuso Monovalente al chiuso 69 Monovalente al chiuso Polivalente all'aperto e al chiuso 38 Monovalente all'aperto e al chiuso TOTALE % 22% Polivalente all'aperto e al chiuso Monovalente all'aperto e al chiuso

32 DOTAZIONI DEGLI IMPIANTI: DEFIBRILLATORE QUESITO: L impianto dispone di defibrillatore? DOTAZIONE DEFIBRILLATORE no si si 5% Rispetto al defibrillatore, il 95% degli impianti censiti dichiara di non esserne provvisto. no 95% DOTAZIONE DEFIBRILLATORE PER PROVINCIA A livello territoriale, è Isernia la provincia risultante con più impianti dotati di defibrillatore. ISERNIA 4% CAMPOBASSO 1%

33 DOTAZIONI DEGLI IMPIANTI: FONTI RINNOVABILI QUESITO: L impianto utilizza fonti rinnovabili? UTILIZZO FONTI RINNOVABILI Rispetto alle fonti rinnovabili, il 96% degli impianti censiti risulta non utilizzarle. si 4% A livello territoriale, il 4% di utilizzo risulta equamente distribuito tra le due province. Tra le tipologie censite, prevale il fotovoltaico (3%) seguito dal solare termico (1%). no 96% UTILIZZO FONTI RINNOVABILI PER PROVINCIA TIPO FONTI RINNOVABILI ISERNIA 2% BIOMASSA 0% SOLARE TERMICO 1% CAMPOBASSO 2% FOTOVOLTAICO 3%

34 ULTERIORI INFORMAZIONI: UTILIZZO Su un campione di 431 impianti (pari al 99% del totale), risulta un totale di ore sport disponibili con una media di 3,5h al giorno per impianto. Rispetto a tale campione, il 77% è costituito da impianti di proprietà pubblica ed il restante 23% da privati. Con riferimento al contesto, il 67% è costituito da strutture inserite in ambito prettamente sportivo, il 18% da palestre scolastiche, il restante 15% da altre tipologie tra cui strutture alberghiere, oratori e playground ORE SPORT/ANNO DISPONIBILI NEL 2015 TIPOLOGIE UTENTI Rispetto invece alle tipologie di utenti rilevate, prevalgono le società sportive affiliate ai differenti organismi sportivi (32%), seguite dagli utenti a pagamento tramite affitto o altra forma di iscrizione diversa dall affiliazione ad organizzazioni sportive (28%). Chiudono le scuole e gli utenti con libero accesso. Scuole Utenti con libero accesso Altri 18% 22% 28% S.S. di FSN/DSA/EPS 32%

35 ULTERIORI INFORMAZIONI: COSTI IMPIANTI CON COSTI INDICATI Il 23% degli impianti funzionanti ha fornito informazioni sui propri costi di gestione. 19% IMPIANTI FUNZIONANTI DI CUI CON COSTI INDICATI Tra le voci di spesa previste, sono state maggiormente indicate le utenze IMPIANTI FUNZIONANTI luce, seguite da utenze gas e acqua, e manutenzione ordinaria. 81% Chiudono personale di servizio, manutenzione straordinaria e personale tecnico. Pur trattandosi semplicemente di stime e nella maggior parte dei casi di informazioni parziali, tali dati rappresentano comunque un primo tentativo importante per avviare un processo di maggiore consapevolezza sulla gestione delle strutture ad uso sportivo. COSTI DI GESTIONE: PERCENTUALI MEDIE* Utenze Gas 14% Utenze Acqua 8% Utenze Luce 40% Personale di Servizio 3% Un impianto, se ben gestito, può diventare un immobile in grado di generare valore e non solo costi. PersonaleTecnico ManutenzioneOrdinaria Manutenzione straordinaria 4% 7% 24% * Calcolato sul campione degli impianti funzionanti che ha fornito informazioni sui propri costi di gestione

36 ULTERIORI INFORMAZIONI: IL FITNESS IMPIANTI FITNESS Rispetto agli impianti funzionanti, il 2% è dedicato esclusivamente al FITNESS. 2% Occorre però precisare che le discipline rientranti nell universo Fitness tendono in maniera crescente a diffondersi anche in altre strutture di tipologia sportiva prevalente diversa. IMPIANTI FUNZIONANTI IMPIANTI FUNZIONANTI - SOLO FITNESS Nella sezione dedicata agli spazi di attività, verranno quindi indicate le percentuali di spazi in cui il fitness risulta da questa prima indagine praticato.

37 GLI SPAZI DI ATTIVITA : NOTA METODOLOGICA Nelle prossime pagine verranno forniti i risultati relativi agli spazi di attività. Per una migliore comprensione, si ricorda che lo spazio viene rilevato attraverso le sue caratteristiche e dotazioni tecnico-edilizie (SPAZIO FISICO) e analizzato rispetto alle attività praticate e praticabili in funzione delle segnature e attrezzature presenti (SPAZIO LOGICO). Attraverso tale metodo è possibile conoscere il numero di spazi sportivi presenti effettivi (spazi fisici) ed il numero di spazi per attività disponibili (spazi logici).

38 DATI GENERALI: GLI SPAZI DI ATTIVITA FISICI PROVINCIA N. SPAZI DISTRIBUZIONE SPAZI PER PROVINCIA CAMPOBASSO % ISERNIA 232 TOTALE 714 CAMPOBASSO ISERNIA 68%

39 DATI GENERALI: GLI SPAZI FISICI DI ATTIVITA PER PROVINCIA PER ABITANTI N. SPAZI *1.000 ABITANTI 2,67 2,13 2,28 CAMPOBASSO ISERNIA REGIONE

40 IMPIANTI FUNZIONANTI: GLI SPAZI DI ATTIVITA PROVINCIA N. SPAZI DISTRIBUZIONE SPAZI - IMPIANTI FUNZIONANTI CAMPOBASSO % ISERNIA 196 CAMPOBASSO ISERNIA TOTALE %

41 SPAZI DI ATTIVITA PER PROVINCIA PER ABITANTI - IMPIANTI FUNZIONANTI SPAZI DI ATTIVITA' * IMPIANTI FUNZIONANTI 2,26 2,00 1,91 CAMPOBASSO ISERNIA REGIONE

42 SPAZI DI ATTIVITA FISICI PER PROVINCIA PER ABITANTI: ANALISI IMPIANTI FUNZIONANTI ESCLUSO IL FITNESS Di seguito viene rappresentata nuovamente la distribuzione degli spazi di attività per 1000 abitanti a livello di provincia escludendo però dal calcolo gli impianti dedicati esclusivamente al fitness. N. SPAZI SENZA FITNESS *1.000 ABITANTI 2,21 1,80 1,91 CAMPOBASSO ISERNIA REGIONE

43 FUNZIONAMENTO SPAZI FISICI FUNZIONAMENTO N. SPAZI si 577 3% FUNZIONAMENTO SPAZI 5% stagionale 17 no 34 si stagionale no TOTALE % FUNZIONAMENTO SPAZI PER PROVINCIA CAUSE NON FUNZIONAMENTO SPAZI FUNZIONAMENTO CB IS TOTALE si stagionale no TOTALE Altro Danneggiamento per eventi eccezionali (atmosferici, tellurici e simili) Lavori di ristrutturazione, trasformazione, adeguamento o manutenzione in corso Stato di conservazione insufficiente 3% 3% 9% 85%

44 TIPOLOGIE SPAZI FISICI TIPO SPAZI Gli spazi possono essere: 30% - ESCLUSIVI (O MONOVALENTI): conformati per la pratica di una sola disciplina - CONDIVISI (O POLIVALENTI): conformati per la pratica di più discipline 70% CONDIVISO ESCLUSIVO TIPO SPAZI PER COPERTURA 34% % SPAZI RISPETTO ALLA PRESENZA DI COPERTURA SENZA COPERTURA si 66%

45 SPAZI FISICI CON TRIBUNE SPETTATORI TIPOLOGIA SPAZI SENZA TRIBUNE FISSE CON TRIBUNE FISSE TOTALE SENZA COPERTURA CON COPERTURA TOTALE TIPO SPAZI PER COPERTURA CON TRIBUNE SENZA COPERTURA CON COPERTURA Totale complessivo Totale 66% 34% 100% CON TRIBUNE FISSE 21% 7% 29% SENZA TRIBUNE FISSE 44% 27% 71%

46 GLI SPAZI PER TIPOLOGIA DI ATTIVITA TIPOLOGIA ATTIVITA CB IS TOTALE CALCIO A TENNIS PALLAVOLO CALCIO A ATTIVITA' GINNICO MOTORIA PALLACANESTRO FITNESS BOCCE NUOTO JUDO LOTTA KARATE ARTI MARZIALI DANZA SPORTIVA SPORT EQUESTRI ATLETICA LEGGERA PATTINAGGIO ROTELLE - ARTISTICO 6 6 PESCA SPORTIVA E ATTIVITA' SUBACQUEE KUNG FU GINNASTICA - ARTISTICA BADMINTON TIRO A VOLO 3 3 KICKBOXING 3 3 PALLAVOLO - BEACHVOLLEY TENNIS - BEACHTENNIS 2 2

47 GLI SPAZI PER TIPOLOGIA DI ATTIVITA TIPOLOGIA ATTIVITA CB IS TOTALE SPORT INVERNALI - SCI DISCESA GOLF 2 2 BILIARDO SPORTIVO 2 2 SPORT INVERNALI - SCI FONDO 2 2 MOTOCICLISTICA - CROSS 2 2 TENNISTAVOLO 2 2 SPORT AERONAUTICI 2 2 TIRO CON L'ARCO BOWLING 1 1 BASEBALL - SOFTBALL 1 1 PESI E CULTURA FISICA 1 1 VELA 1 1 PATTINAGGIO ROTELLE - CORSA 1 1 SCHERMA 1 1 GINNASTICA - RITMICA/TRAMPOLINO ELASTICO 1 1 HOCKEY - IN LINE 1 1 PALLAMANO 1 1 AUTOMOBILISMO - PISTA 1 1 PUGILISTICA 1 1 ARRAMPICATA SPORTIVA 1 1 RUGBY 1 1

48 GLI SPAZI PER TIPOLOGIA DI ATTIVITA LA TOP TEN - REGIONE

49 SPAZI DISPONIBILI PER TIPO ATTIVITA LA TOP TEN PROVINCIA DI CAMPOBASSO

50 SPAZI DISPONIBILI PER TIPO ATTIVITA LA TOP TEN PROVINCIA DI ISERNIA

51 SPAZI DISPONIBILI PER ATTIVITA : CALCIO A 5 SPAZI CALCIO A 5 TIPO SPAZI CALCIO A 5 NON OMOLOGATI OMOLOGATI TOTALE SENZA COPERTURA SENZA COPERTURA CON COPERTURA Totale complessivo Totale 79% 21% 100% CON COPERTURA OMOLOGATO 5% 2% 7% TOTALE NON OMOLOGATO 74% 19% 93% SPAZI CALCIO A 5 TOTALI DI CUI COPERTI SPAZI CALCIO A 5 TOTALI DI CUI OMOLOGATI 21% 7% SENZA COPERTURA CON COPERTURA NON OMOLOGATO OMOLOGATO 79% 93%

52 SPAZI DISPONIBILI PER ATTIVITA :CALCIO A 11 TIPO SPAZI CALCIO A 11 NON OMOLOGATI OMOLOGATI TOTALE SENZA COPERTURA SPAZI CALCIO A 11 DI CUI OMOLOGATI SPAZI CALCIO A 11 DI CUI OMOLOGATI E CON TRIBUNE 44% NON OMOLOGATO OMOLOGATO Totale NON OMOLOGATO Totale 56% 44% 100% OMOLOGATO CON TRIBUNE FISSE 32% 33% 64% 56% SENZA TRIBUNE FISSE 24% 11% 36%

53 SPAZI DISPONIBILI PER ATTIVITA : ATTIVITA NATATORIE SPAZI ATTIVITA' NATATORIE TIPO SPAZI NUOTO NON OMOLOGATI OMOLOGATI TOTALE SENZA COPERTURA CON COPERTURA Totale complessivo SENZA COPERTURA 8 8 Totale 42% 58% 100% CON COPERTURA OMOLOGATO 0% 37% 37% TOTALE NON OMOLOGATO 42% 21% 63% SPAZI NUOTO TOTALI DI CUI COPERTI SPAZI NUOTO TOTALI DI CUI OMOLOGATI 42% 37% 58% SENZA COPERTURA CON COPERTURA 63% NON OMOLOGATO OMOLOGATO

54 SPAZI DISPONIBILI PER ATTIVITA : PALLAVOLO SPAZI PALLAVOLO TIPO SPAZI PALLAVOLO NON OMOLOGATI OMOLOGATI TOTALE SENZA COPERTURA CON COPERTURA Totale SENZA COPERTURA Totale 29% 71% 100% CON COPERTURA TOTALE OMOLOGATI 0% 20% 20% NON OMOLOGATI 29% 51% 80% SPAZI PALLAVOLO TOTALI DI CUI COPERTI SPAZI PALLAVOLO COPERTI DI CUI OMOLOGATI 29% 28% SENZA COPERTURA CON COPERTURA NON OMOLOGATI OMOLOGATI 71% 72%

55 SPAZI DISPONIBILI PER ATTIVITA : PALLACANESTRO SPAZI PALLACANESTRO TIPO SPAZI PALLACANESTRO NON OMOLOGATI OMOLOGATI TOTALE SENZA COPERTURA SENZA COPERTURA CON COPERTURA Totale Totale 31% 69% 100% CON COPERTURA OMOLOGATI 8% 8% TOTALE NON OMOLOGATI 31% 62% 92% SPAZI TOTALI PALLACANESTRO DI CUI COPERTI 31% 11% SPAZI PALLACANESTRO COPERTI DI CUI OMOLOGATI SENZA COPERTURA CON COPERTURA NON OMOLOGATI OMOLOGATI 69% 89%

56 SPAZI DISPONIBILI PER ATTIVITA : TENNIS SPAZI TENNIS TIPO SPAZI TENNIS NON OMOLOGATO OMOLOGATO TOTALE SENZA COPERTURA CON COPERTURA Totale complessivo SENZA COPERTURA Totale 82% 18% 100% CON COPERTURA TOTALE OMOLOGATO 4% 8% 12% NON OMOLOGATO 74% 14% 88% SPAZI TENNIS TOTALI DI CUI COPERTI SPAZI TENNIS TOTALI DI CUI OMOLOGATI 18% 12% SENZA COPERTURA CON COPERTURA NON OMOLOGATO OMOLOGATO 82% 88%

RISULTATI REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

RISULTATI REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA RISULTATI REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA DATI GENERALI: DOVE SONO GLI IMPIANTI N. COMUNI 216 N. ABITANTI* 1.227.122 N. IMPIANTI 2092 1,70 IMPIANTI * 1000 ABITANTI N. IMPIANTI DICUI FUNZIONANTI 1983 1,62

Dettagli

CENSIMENTO E MONITORAGGIO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SUL TERRITORIO RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015

CENSIMENTO E MONITORAGGIO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SUL TERRITORIO RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015 CENSIMENTO E MONITORAGGIO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SUL TERRITORIO RISULTATI PROGETTO PILOTA 2015 LE 4 REGIONI A CONFRONTO INTRODUZIONE 12 mesi di rilevazione, oltre 1.000 comuni analizzati, più di 11.500

Dettagli

Censimento Nazionale Impianti Sportivi. Istruzioni per la rilevazione

Censimento Nazionale Impianti Sportivi. Istruzioni per la rilevazione Censimento Nazionale Impianti Sportivi Istruzioni per la rilevazione Metodologia: impianti rilevati Tutte le strutture sportive PUBBLICHE E PRIVATE: SCUOLE ORATORI STRUTTURE SPORTIVE STRUTTURE RICETTIVE

Dettagli

INTRODUZIONE 4 mesi di rilevazione, oltre 2.200 impianti censiti. Progetto Nazionale

INTRODUZIONE 4 mesi di rilevazione, oltre 2.200 impianti censiti. Progetto Nazionale INTRODUZIONE 4 mesi di rilevazione, oltre 2.200 impianti censiti. Questi alcuni dei principali numeri del lavoro presentato in questo documento, frutto dell attività di rilevazione che ha interessato la

Dettagli

PROGETTO Censimento e monitoraggio degli impianti sportivi sul territorio

PROGETTO Censimento e monitoraggio degli impianti sportivi sul territorio PROGETTO Censimento e monitoraggio degli impianti sportivi sul territorio Obiettivi 1. Estendere il modello di censimento e le procedure di analisi e classificazione nazionali degli impianti sportivi per

Dettagli

ELENCO TABELLE CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI TAB. N. 1 - TIPO CAUSA NON UTILIZZO TABELLA N. 2 - TIPO IMPIANTO TAB. N.3 - TIPO LAVORI PREVISTI

ELENCO TABELLE CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI TAB. N. 1 - TIPO CAUSA NON UTILIZZO TABELLA N. 2 - TIPO IMPIANTO TAB. N.3 - TIPO LAVORI PREVISTI ELENCO TABELLE CENSIMENTO IMPIANTI SPORTIVI INDICE TABELLE 1 Tipo causa non utilizzo 2 Tipo impianto 3 Tipo lavori previsti 4 Tipo combustibile 5 Tipo fonti rinnovabili 6 Tipo proprietà e gestione 7 Tipo

Dettagli

Il sottoscritto..nato a. il nella sua qualità di legale rappresentante di. la cui natura giuridica è. codice fiscale del legale rappresentante...

Il sottoscritto..nato a. il nella sua qualità di legale rappresentante di. la cui natura giuridica è. codice fiscale del legale rappresentante... MODELLO A/1 Alla Regione Lazio Dipartimento Programmazione Economica e Sociale Direzione Regionale Cultura, Arte, Sport Area Interventi per lo Sport Via R.R. Garibaldi, 7 00145 Roma Oggetto: Avviso Pubblico.

Dettagli

IL PROGETTO ROMA 2024

IL PROGETTO ROMA 2024 INDIVIDUAZIONE DEI POSSIBILI SITI DA DESTINARE AD IMPIANTI DI ALLENAMENTO ALL INTERNO DI STRUTTURE ESISTENTI. INDIVIDUAZIONE DELLE ZONE DI CARENZA PER REALIZZARE NUOVI IMPIANTI A SERVIZIO DELLO SPORT DI

Dettagli

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive 6. APPENDICE

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive 6. APPENDICE Manuale d uso per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive 6. APPENDICE 6. APPENDICE TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ PER SPAZI DI ATTIVITÀ Vengono forniti di seguito alcuni accorgimenti

Dettagli

TABELLA A. Automobilismo - Karting 1. Gruppo Sanguigno ** 1. Automobilismo - Regolarità Nazionale 1. Gruppo Sanguigno ** 1. Biliardo Nessuno 2

TABELLA A. Automobilismo - Karting 1. Gruppo Sanguigno ** 1. Automobilismo - Regolarità Nazionale 1. Gruppo Sanguigno ** 1. Biliardo Nessuno 2 TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati: VISITA MEDICA ESAME COMPLETO DELLE URINE ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO ACUITA' VISIVA SPORT Automobilismo - Velocità, Rally, Autocross,

Dettagli

Centri Fitness e Impianti Sportivi

Centri Fitness e Impianti Sportivi CONFRONTO TRA LE ATTIVITA DI PREVENZIONE SVOLTE DAL SERVIZIO PSAL: Centri Fitness e Impianti Sportivi ATS Città Metropolitana di Milano SC PSAL Luca Austa - Lidia Campo 27/04/2016 AREA DI INTERVENTO Attività

Dettagli

Lo sviluppo del Welness secondo lo studio per lo sviluppo e il riequilibrio dell impiantistica sportiva per Roma Capitale. Rimini 28 0ttobre 2012

Lo sviluppo del Welness secondo lo studio per lo sviluppo e il riequilibrio dell impiantistica sportiva per Roma Capitale. Rimini 28 0ttobre 2012 Lo sviluppo del Welness secondo lo studio per lo sviluppo e il riequilibrio dell impiantistica sportiva per Roma Capitale Rimini 28 0ttobre 2012 La ricerca di sfondo Lo Studio per lo sviluppo e il riequilibrio

Dettagli

Area Sport. I dati relativi allo sport sono stati forniti dall ufficio Sport del Comune di Aosta e riguardano gli anni dal 1999/2000 al 2005/2006.

Area Sport. I dati relativi allo sport sono stati forniti dall ufficio Sport del Comune di Aosta e riguardano gli anni dal 1999/2000 al 2005/2006. Area Sport I dati relativi allo sport sono stati forniti dall ufficio Sport del Comune di Aosta e riguardano gli anni dal 1999/2 al 25/26. 1 Corsi sportivi comunali. Annate 1999/2 25/26. 1999/2 2/21 21/22

Dettagli

SPORT: macrocategorie

SPORT: macrocategorie SPORT: macrocategorie Arti marziali orientali Sport occidentali di combattimento Sport con racchetta Sport di squadra con palla Sport in ambiente acquatico Sport coreografici Sport in ambiente montano

Dettagli

Anno scolastico ELENCO DELLE DISCIPLINE SPORTIVE CON LE RELATIVE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI e DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE

Anno scolastico ELENCO DELLE DISCIPLINE SPORTIVE CON LE RELATIVE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI e DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE M.I.U.R. Anno scolastico 2011 2012 ELENCO DELLE DISCIPLINE SPORTIVE CON LE RELATIVE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI e DISCIPLINE SPORTIVE ASSOCIATE ALLEGATO 1 DISCIPLINA AEROMODELLISMO ATLETICA LEGGERA

Dettagli

Accertamenti di base e integrativi per la tutela sanitaria delle attività sportive agonistiche (DM )

Accertamenti di base e integrativi per la tutela sanitaria delle attività sportive agonistiche (DM ) Accertamenti di base e integrativi per la tutela sanitaria delle attività sportive agonistiche (DM 18.2.1982) SPORT TABELLA PERIODICITA ESAMI INTEGRATIVI AEROBICA AGONISTICA AIKIDO ARBITRO ARTI MARZIALI

Dettagli

IN FORMA SI, MA IN SICUREZZA! Salute e sicurezza nei centri fitness e nei centri benessere

IN FORMA SI, MA IN SICUREZZA! Salute e sicurezza nei centri fitness e nei centri benessere Direzione Economia Urbana e Lavoro Centro per la cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita Viale Gabriele D Annunzio 15 IN FORMA SI, MA IN SICUREZZA! Salute e sicurezza nei centri fitness

Dettagli

NORME CONI PER L'IMPIANTISTICA SPORTIVA - Tabelle (Bozza di revisione del 10 Luglio 2006)

NORME CONI PER L'IMPIANTISTICA SPORTIVA - Tabelle (Bozza di revisione del 10 Luglio 2006) Spazi di attività Atletica piste ad anello (all aperto) piste ad anello (al chiuso) pedane salti e lanci NORME CONI PER L'IMPIANTISTICA SPORTIVA - Tabelle (Bozza di revisione del 10 Luglio 06) Tabella

Dettagli

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive Manuale d uso per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive 4. CASO D USO DI MODIFICA IMPIANTO E SPAZI DI ATTIVITÀ 4.1. Modifica dati dell impianto sportivo 4. CASO D USO DI

Dettagli

Ordinanza del DDPS concernente Gioventù e Sport

Ordinanza del DDPS concernente Gioventù e Sport Ordinanza del DDPS concernente Gioventù e Sport (O G+S) Modifica del 18 novembre 2004 Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport ordina: I L ordinanza del DDPS

Dettagli

Arbitro Hockey ghiaccio Arbitro Hockey pista Arbitro Pallacanestro Arbitro Pallavolo. Arrampicata Sportiva

Arbitro Hockey ghiaccio Arbitro Hockey pista Arbitro Pallacanestro Arbitro Pallavolo. Arrampicata Sportiva SPORT TABELLA B Acquathlon Aerobica Aerosport Aikido Arbitro Calcio Arbitro Handball Arbitro Hockey Arbitro Hockey ghiaccio Arbitro Hockey pista Arbitro Pallacanestro Arbitro Pallavolo Arbitro Rugby Arrampicata

Dettagli

CENSIMENTO NAZIONALE IMPIANTI SPORTIVI

CENSIMENTO NAZIONALE IMPIANTI SPORTIVI ISTRUZIONI PER L ATTIVITÀ DI RILEVAZIONE VERSIONE 1.3 -------------------------- PRESENTAZIONE Obiettivo primario del presente censimento è quello di rilevare la consistenza, la dislocazione, la destinazione

Dettagli

Perugia, Prot. n /C32

Perugia, Prot. n /C32 Ufficio Educazione Fisica Tel. 075.5828258/5828271 Tel./Fax 075.34061 mail to: educazione.fisica.pg@istruzione.umbria.it Prot. n. 20856/C32 Perugia, 12.10.2007 Ai Dirigenti Scolastici Istituti d Istruzione

Dettagli

Monitoraggio, risultati e primo quadro di analisi. Area 1 - BIELLA NOVARA VERBANIA VERCELLI

Monitoraggio, risultati e primo quadro di analisi. Area 1 - BIELLA NOVARA VERBANIA VERCELLI Monitoraggio, risultati e primo quadro di analisi Area - BIELLA NOVARA VERBANIA VERCELLI 75 Il censimento dell impiantistica sportiva piemontese - Metodi, strumenti ed esiti BIELLA AREA DATI AGGIORNATI

Dettagli

1 PRESENTAZIONE DATI SULLA RILEVAZIONE IMPIANTI SPORTIVI

1 PRESENTAZIONE DATI SULLA RILEVAZIONE IMPIANTI SPORTIVI SISTEMA SPORT PIEMONTE CENSIMENTO IMPIANTISTICA SPORTIVA 1 PRESENTAZIONE DATI SULLA RILEVAZIONE IMPIANTI SPORTIVI 25 Settembre 2007 Il settore sport della Direzione Turismo Sport e Parchi della Regione

Dettagli

Ordinanza del DDPS su programmi e progetti per la promozione dello sport

Ordinanza del DDPS su programmi e progetti per la promozione dello sport Ordinanza del DDPS su programmi e progetti per la promozione dello sport (OPPSpo) Modifica del 26 ottobre 2015 Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS)

Dettagli

Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport»

Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport» Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport» (O-G+S-UFSPO) Modifica del 26 ottobre 2015 L Ufficio federale dello sport (UFSPO) ordina: I L ordinanza dell UFSPO del 12 luglio 2012 1 concernente «Gioventù

Dettagli

5HOD]LRQH D FXUD GL 6WHIDQLD 2ELDOHUR

5HOD]LRQH D FXUD GL 6WHIDQLD 2ELDOHUR 5HOD]LRQH D FXUD GL 6WHIDQLD 2ELDOHUR 1 /DVHWWLPDHGL]LRQHGL3RUWH$SHUWHDOOR6SRUWSHU7XWWLVLÙVYROWDQHLJLRUQLH PDJJLR /D PDQLIHVWD]LRQH GL TXHVW DQQR Ù VWDWD SURJUDPPDWD LQ GXH JLRUQL FRQVHFXWLYL VDEDWRHGRPHQLFDFRQO

Dettagli

I controlli Antidoping Anno 2006

I controlli Antidoping Anno 2006 I controlli Antidoping Anno 2006 S. Rossi, G. Carosi, L. Martucci, D. Mattioli, M. Mazzola,R. Spoletini Dipartimento del Farmaco Istituto Superiore di Sanità Nell anno 2006 la Commissione per la vigilanza

Dettagli

CATASTO DINAMICO dell impiantistica sportiva su base regionale (provinciale) a supporto della pianificazione urbanistica

CATASTO DINAMICO dell impiantistica sportiva su base regionale (provinciale) a supporto della pianificazione urbanistica Spett.le Via, n Cap, comune alla c.a. Data Oggetto: OFFERTA TECNICA/ECONOMICA Titolo del progetto: CATASTO DINAMICO dell impiantistica sportiva su base regionale (provinciale) a supporto della pianificazione

Dettagli

obiettivi proponiamo operiamo perseguiamo promuoviamo

obiettivi proponiamo operiamo perseguiamo promuoviamo obiettivi proponiamo lo sport come risposta al disagio dei giovani che troppo spesso, non trovano modelli giusti o punti di riferimento. L Ente infatti non si prefigge solo come scopo quello di aiutare

Dettagli

S.M.S. Durazzo - GENOVA -

S.M.S. Durazzo - GENOVA - Scuola Regionale dello Sport Coni Liguria Via Ippolito d'aste 3/4 sc. sx 16121 Genova Tel 010581166 - fax 010592298 srdsliguria@coni.it http://sds.coniliguria.it ESITI RICERCA DISPERSIONE SPORTIVA IN LIGURIA

Dettagli

Sport per donne e uomini nel bilancio della Provincia Parte II. A cura di Carla Gassani Chiara Crudeli Debora Ricci

Sport per donne e uomini nel bilancio della Provincia Parte II. A cura di Carla Gassani Chiara Crudeli Debora Ricci Sport per donne e uomini nel bilancio della Provincia Parte II A cura di Carla Gassani Chiara Crudeli Debora Ricci Analisi settoriale estendibile ad altri settori Settore Sportivo Settore pilota per la

Dettagli

(Farfel 1988, Scotton 2003, Starosta 2004)

(Farfel 1988, Scotton 2003, Starosta 2004) LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT In rapporto alle caratteristiche biomeccaniche della tecnica specifica della disciplina sportiva: (Farfel 1988, Scotton 2003, Starosta 2004) LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT

Dettagli

L organizzazione dello sport per i disabili

L organizzazione dello sport per i disabili L organizzazione dello sport per i disabili Passato presente futuro Dott.ssa Melissa Milani L attività motoria e sportiva nel disabile secondo le indicazioni del PRP 2015-18 30 novembre 2017, Sala 417/c,

Dettagli

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport RAPPORTO REGIONALE VALLE D AOSTA

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport RAPPORTO REGIONALE VALLE D AOSTA Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport Censis Servizi I NUMERI 2001 DELLO SPORT RAPPORTO REGIONALE VALLE D AOSTA Società, tesserati e operatori di tutte le Federazioni

Dettagli

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI ANNO 2017

TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI ANNO 2017 TARIFFE PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI ANNO 2017 All. n. 1 PALESTRA DI ARRAMPICATA Imponibile ingresso singolo 10,20 ingresso singolo fino a 15 anni e over 60 + studenti fino a 25 anni 5,50 abbonamento

Dettagli

MANUALE E MODELLO DI RILEVAZIONE. Censimento Impianti Sportivi del Veneto CONI. Regione del Veneto. Data Creaz.: Data Ult. Modif.:

MANUALE E MODELLO DI RILEVAZIONE. Censimento Impianti Sportivi del Veneto CONI. Regione del Veneto. Data Creaz.: Data Ult. Modif.: MANUALE E MODELLO DI RILEVAZIONE Regione Veneto e Pag 1 di 33 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. CARATTERISTICHE DEL CENSIMENTO... 4 2.1. CRITERI GENERALI... 4 2.2. CRITERI PER LA RILEVAZIONE... 5 2.3. I

Dettagli

I NUMERI DELLO SPORT

I NUMERI DELLO SPORT I NUMERI DELLO SPORT 2007 TABELLE NAZIONALI SINTETICHE FSN DSA Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatori Statistici per lo Sport Censis Servizi 1 INDICE Introduzione ai dati del monitoraggio 2007

Dettagli

TESTATA 1/12 MODULO RACCOLTA DATI PER L'OMOLOGAZIONE DEI CAMPI. Impianto polivalente Utilizzo non sportivo CODICE: COMUNE UBICAZIONE: TIPO IMPIANTO:

TESTATA 1/12 MODULO RACCOLTA DATI PER L'OMOLOGAZIONE DEI CAMPI. Impianto polivalente Utilizzo non sportivo CODICE: COMUNE UBICAZIONE: TIPO IMPIANTO: CODICE: COMUNE UBICAZIONE: TIPO IMPIANTO: PROPRIETA': Palazzetto dello Sport Palazzetto con tribune retrattili Palasport con area di gioco divisibile in più campi di gara Struttura geodetica Palestra Palestra

Dettagli

BANCA DATI NAZIONALE IMPIANTI SPORTIVI

BANCA DATI NAZIONALE IMPIANTI SPORTIVI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.2 SISTEMA INFORMATIZZATOO PER LA GESTIONE DEI DATI RELATIVI AGLI IMPIANTI SPORTIVI Il software Banca Dati Impianti Sportivi è strutturato per garantire una completa gestione delle

Dettagli

09/10/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53. Regione Lazio

09/10/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53. Regione Lazio Regione Lazio DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 17 settembre 2012, n. B06181 Avviso Pubblico. L.R. n.11/09, Art.7 e s.m.i. - Concessione contributi

Dettagli

TARIFFE ALLEGATO 1 ATLETICA LEGGERA ESCLUSO CIVICA ARENA G. BRERA 40,00 25, ,00 10, ATLETICA LEGGERA PER TESSERATI FIDAL 45,

TARIFFE ALLEGATO 1 ATLETICA LEGGERA ESCLUSO CIVICA ARENA G. BRERA 40,00 25, ,00 10, ATLETICA LEGGERA PER TESSERATI FIDAL 45, ALLEGATO 1 ATLETICA LEGGERA ESCLUSO CIVICA ARENA G. BRERA Tariffa verde Tariffa gialla Tariffa azzurra Tariffa ingresso (senza limite orario) 4,00 2,50 --- Carnet 11 ingressi della durata di un anno dalla

Dettagli

NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA (di cui all allegato D)

NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA (di cui all allegato D) NOTE PER LA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA (di cui all allegato D) 1) SCHEDA N.: se si devono compilare più schede indicarne il numero progressivo; per le schede successive alla prima non è necessario riportare

Dettagli

Abitudini e stili di vita degli adolescenti italiani

Abitudini e stili di vita degli adolescenti italiani In collaborazione con Federazione Medico Sportiva Italiana Indagine nazionale Abitudini e stili di vita degli adolescenti italiani supplemento Adolescenti e Sport anno 2011 2012 quindicesima edizione 1

Dettagli

METODOLOGIA DELL ALLENAMENTO

METODOLOGIA DELL ALLENAMENTO Corso di 1 livello METODOLOGIA DELL ALLENAMENTO Bologna, 6 maggio 2017 Gabriele Semprini Argomenti 1. Fattori della prestazione sportiva (strutturali e funzionali) 2. Le basi anatomiche e fisiologiche

Dettagli

I numeri della FIJLKAM

I numeri della FIJLKAM www.fijlkam.it I numeri della FIJLKAM Tesserati: circa 120.000 Società: 2.600 Praticanti totali: oltre 550.000 Target: in forte crescita, eterogeneo per sesso ed età, livello culturale medio/alto. Il Medagliere*

Dettagli

Ricognizione Impiantistica Sportiva. Genesi Metodologia Finalità

Ricognizione Impiantistica Sportiva. Genesi Metodologia Finalità Ricognizione Impiantistica Sportiva Genesi Metodologia Finalità La Regione Piemonte e la programmazione Il settore sport della Direzione Turismo Sport e Parchi della Regione Piemonte, al fine di ottenere

Dettagli

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Ufficio Documentazione e Informazione Servizi TABELLE NAZIONALI SINTETICHE FSN - DSA NOTE INTRODUTTIVE

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Ufficio Documentazione e Informazione Servizi TABELLE NAZIONALI SINTETICHE FSN - DSA NOTE INTRODUTTIVE Comitato Olimpico Nazionale Italiano Ufficio Documentazione e Informazione Censis Servizi I NUMERI 2001 DELLO SPORT TABELLE NAZIONALI SINTETICHE FSN - DSA NOTE INTRODUTTIVE Società, tesserati e operatori

Dettagli

Report del questionario

Report del questionario Progetto SportSanté Report del questionario Le risposte di 232 giovani, tra i 14 e i 21 anni, frequentanti l Istituzione scolastica di istruzione tecnica commerciale e per geometri giug 9 2 1. Cosa fai

Dettagli

ALLEGATO E SCHEDA DI REGISTRAZIONE ICARO/PO-NET - ASSOCIAZIONI SPORTIVE

ALLEGATO E SCHEDA DI REGISTRAZIONE ICARO/PO-NET - ASSOCIAZIONI SPORTIVE I campi sottolineati sono obbligatori SEZIONE 1: INDIRIZZO E CONTATTI 1.1 - Denominazione Associazione/Cooperativa. 1.2 - Tipologia Associazione Sportiva Dilettantistica con personalità giuridica Associazione

Dettagli

L.R. n. 11/09 e s.m.i. - Annualità 2013

L.R. n. 11/09 e s.m.i. - Annualità 2013 Allegato A REGIONE LAZIO DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE DIREZIONE CULTURA, ARTE E SPORT AREA INTERVENTI PER LO SPORT L.R. n. 11/09 e s.m.i. - Annualità 2013 Avviso Pubblico. L.R. n.11/09

Dettagli

TUTELA SANITARIA DELLE ATTIVITA SPORTIVE (quadro d insieme di confronto tra normativa UISP e Legislazione Regionale vigente)

TUTELA SANITARIA DELLE ATTIVITA SPORTIVE (quadro d insieme di confronto tra normativa UISP e Legislazione Regionale vigente) TUTELA SANITARIA DELLE ATTIVITA SPORTIVE (quadro d insieme di confronto tra normativa UISP e Legislazione Regionale vigente) Riferimenti normativi: 1) Legge regionale n. 35 del 9 luglio 2003 2) Indirizzi

Dettagli

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive

Manuale d uso. per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive Manuale d uso per la compilazione della scheda di rilevazione delle strutture sportive Sommario PREMESSA...3 1. CRITERI PER LA RILEVAZIONE...3 1.1. RILEVAZIONE DEI DATI...4 1.1.1 Enti e Associazioni...4

Dettagli

RENDICONTAZIONE CUSTOMER SATISFACTION 2013 CDR IMPIANTISTICA SPORTIVA CUSTOMER SATISFACTION ANNO Settore: Ufficio Sport

RENDICONTAZIONE CUSTOMER SATISFACTION 2013 CDR IMPIANTISTICA SPORTIVA CUSTOMER SATISFACTION ANNO Settore: Ufficio Sport Settore: Ufficio Sport Referente Qualità: Isa Raffellini Gruppo di miglioramento: Isa Raffellini, Fulvio Bonamino, RENDICONTAZIONE CUSTOMER SATISFACTION 2013 CDR IMPIANTISTICA SPORTIVA Damiano Rossetti,

Dettagli

TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati: VISITA MEDICA ESAME COMPLETO DELLE URINE ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO

TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati: VISITA MEDICA ESAME COMPLETO DELLE URINE ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport sotto elencati: VISITA MEDICA ESAME COMPLETO DELLE URINE ELETTROCARDIOGRAMMA A RIPOSO Sport Automobilismo (Velocità) Automobilismo - Slalom e Trial

Dettagli

IL FENOMENO DELLE TRIBÙ E L IMPORTANZA L NELLA SEGMENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE

IL FENOMENO DELLE TRIBÙ E L IMPORTANZA L NELLA SEGMENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE IL FENOMENO DELLE TRIBÙ E L IMPORTANZA L DELLO SPORT NELLA SEGMENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE Alberto Acciari Presidente della Acciari Consulting Professore Marketing dello sport Università Cattolica Società

Dettagli

S.G. Angiulli Bari - Viale Cotugno, 10 - CAP Tel Fax

S.G. Angiulli Bari - Viale Cotugno, 10 - CAP Tel Fax Stadio del Nuoto Bari - Via di Maratona, 1 - CAP 70100 Tel. 0805346509 Tipologia impianto: Piscina coperta e Palestra Proprietà: Comune di Bari Gestione: Polisport Disciplina: Nuoto, Pallanuoto, Tuffi,

Dettagli

L attività sportiva in Friuli Venezia Giulia. Servizio statistica novembre 2008

L attività sportiva in Friuli Venezia Giulia. Servizio statistica novembre 2008 L attività sportiva in Friuli Venezia Giulia Servizio statistica novembre 2008 Servizio statistica Direzione centrale programmazione, risorse economiche e finanziarie REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA

Dettagli

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI KORE DI ENNA. Facoltà di Scienze Motorie e del Benessere

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI KORE DI ENNA. Facoltà di Scienze Motorie e del Benessere UNIVERSITÁ DEGLI STUDI KORE DI ENNA Facoltà di Scienze Motorie e del Benessere Corso di laurea Triennale Anno accademico 2010/2011 Metodi e didattiche delle attività sportive CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT

Dettagli

LA PRATICA SPORTIVA DILETTANTISTICA IN PUGLIA

LA PRATICA SPORTIVA DILETTANTISTICA IN PUGLIA LA PRATICA SPORTIVA DILETTANTISTICA IN PUGLIA L'organizzazione e il potenziamento dello sport agonistico a livello nazionale è affidato al CONI che mediante gli Enti federali promuove lo svolgimento a

Dettagli

LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT

LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT LA CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT Spingere il proprio organismo oltre i limiti, anche mettendo a repentaglio la propria salute per raggiungere la prestazione migliore, è diventata oggi la prerogativa di ogni

Dettagli

Competizione internazionale e nazionale (Categoria A )

Competizione internazionale e nazionale (Categoria A ) Aero Club d Italia Volo a vela non acrobatico Campionati Mondiali; Campionati Europei e gli eventi inseriti nel calendario F.A.I. Volo a Motore non acrobatico Campionati Mondiali; Campionati Europei e

Dettagli

Prof. Giuseppe Compagnini Presidente Comitato per lo Sport Universitario. Università degli Studi di Catania

Prof. Giuseppe Compagnini Presidente Comitato per lo Sport Universitario. Università degli Studi di Catania Prof. Giuseppe Compagnini Presidente Comitato per lo Sport Universitario Università degli Studi di Catania La percezione del ruolo dello sport Sport come momento di aggregazione e di scambio culturale

Dettagli

Guida per lo svolgimento delle offerte G+S Sport scolastico con bambini e giovani (gruppo di utenti 5)

Guida per lo svolgimento delle offerte G+S Sport scolastico con bambini e giovani (gruppo di utenti 5) Guida per lo svolgimento delle offerte G+S Sport scolastico con bambini e giovani (gruppo di utenti 5) Questa guida intende dare a monitori e coach G+S uno sguardo d insieme sulle disposizioni in vigore

Dettagli

Ufficio Coordinamento Servizi Educazione Motoria Fisica e Sportiva SCHEDA RILEVAZIONE Impianti Sportivi Scolastici

Ufficio Coordinamento Servizi Educazione Motoria Fisica e Sportiva SCHEDA RILEVAZIONE Impianti Sportivi Scolastici Ufficio Coordinamento Servizi Educazione Motoria Fisica e Sportiva SCHEDA RILEVAZIONE Impianti Sportivi Scolastici Inserire il codice Meccanografico della Scuola e salvare il "file con nome" riportando

Dettagli

TABELLA A LIVELLI DELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ALLE QUALI DEBBONO AVER PARTECIPATO GLI ATLETI

TABELLA A LIVELLI DELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ALLE QUALI DEBBONO AVER PARTECIPATO GLI ATLETI ALLEGATO 3 TABELLA A LIVELLI DELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ALLE QUALI DEBBONO AVER PARTECIPATO GLI ATLETI N.B.: I requisiti di ammissibilità, relativi alla carriera agonistica realizzata

Dettagli

LE PRACTICE DEGLI ENTI PUBBLICI GESTIONE E MANUTENZIONE INTEGRALE DELLA RETE VIARIA COMUNALE

LE PRACTICE DEGLI ENTI PUBBLICI GESTIONE E MANUTENZIONE INTEGRALE DELLA RETE VIARIA COMUNALE GESTIONE E MANUTENZIONE INTEGRALE DELLA RETE VIARIA COMUNALE Contesto di riferimento Localizzazione: rete stradale del Comune di Cagliari Tipologia: rete viaria e pedonale segnaletica, barriere di sicurezza

Dettagli

I GIOVANI E LO SPORT. Documento redatto da TNS Infratest. in partnership con: Studio Ghiretti. Milano, 17 Gennaio 2008

I GIOVANI E LO SPORT. Documento redatto da TNS Infratest. in partnership con: Studio Ghiretti. Milano, 17 Gennaio 2008 I GIOVANI E LO SPORT Documento redatto da TNS Infratest in partnership con: Studio Ghiretti Milano, 17 Gennaio 2008 2. IL CAMPIONE DI INTERVISTATI Base: Totale intervistati (N=500) SESSO* ETÀ* Uomo 51%

Dettagli

Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo Estratto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 183/2015

Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo Estratto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 183/2015 Tariffe Impianti Sportivi Comune di Lugo Estratto dalla Delibera di Giunta Comunale n. 183/2015 - Tutte le tariffe indicate sono espresse in Euro e sono onnicomprensive dei servizi annessi all'utilizzo

Dettagli

Allegato A al Decreto n. 44 del pag. 1/8

Allegato A al Decreto n. 44 del pag. 1/8 giunta regionale Allegato A al Decreto n. 44 del 14.09.2016 pag. 1/8 Modulistica per la presentazione delle domande di accesso al Bando di cui alla DGR n. del Qualora dovuta Marca da Bollo da euro 16,00

Dettagli

via Verdi, , Dalmine (BG) Tel

via Verdi, , Dalmine (BG) Tel CUS (CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO) BERGAMO è il centro sportivo dell Università degli Studi di Bergamo e promuove l attività sportiva innanzitutto nei confronti degli studenti e del personale docente

Dettagli

Sport Sociale e Scuola: Progetti CONI. Teresa Zompetti Strategia e Responsabilità Sociale

Sport Sociale e Scuola: Progetti CONI. Teresa Zompetti Strategia e Responsabilità Sociale Sport Sociale e Scuola: Progetti CONI Teresa Zompetti Strategia e Responsabilità Sociale 2 Il modello strategico sostenibile di CONI Il CONI e l Impegno per il Sociale Il Piano Strategico di Responsabilità

Dettagli

RICHIESTA CIP CONI PADOVA CONI ROVIGO MODULO DI RICHIESTA BONUS PER ASSEGNAZIONE MATERIALE SPORTIVO E SANITARIO SETTORE GIOVANILE (UNDER 18)

RICHIESTA CIP CONI PADOVA CONI ROVIGO MODULO DI RICHIESTA BONUS PER ASSEGNAZIONE MATERIALE SPORTIVO E SANITARIO SETTORE GIOVANILE (UNDER 18) MODULO DI RICHIESTA BONUS PER ASSEGNAZIONE MATERIALE SPORTIVO E SANITARIO 2016-2017 SETTORE GIOVANILE (UNDER 18) RICHIESTA FSN Denominazione completa associazione Codice Fsn/Cip/Dsa appartenenza Sigla

Dettagli

Metodi e didattiche delle attività sportive I

Metodi e didattiche delle attività sportive I UNIVERSITÁ DEGLI STUDI KORE DI ENNA Corso di laurea in Scienze delle attività motorie e sportive Anno accademico 2012/2013 Metodi e didattiche delle attività sportive I 1 CLASSIFICAZIONE DEGLI SPORT Esistono

Dettagli

ACCERTAMENTI SANITARI PREVISTI IN RAPPORTO ALLO SPORT PRATICATO E LORO PERIODICITA

ACCERTAMENTI SANITARI PREVISTI IN RAPPORTO ALLO SPORT PRATICATO E LORO PERIODICITA ACCERTAMENTI SANITARI PREVISTI IN RAPPORTO ALLO SPORT PRATICATO E LORO PERIODICITA Decreto Ministero Sanità 18 febbraio 1982 (e successivi) "" - art. 3 TABELLA A Accertamenti richiesti per tutti gli sport

Dettagli

DELIBERA TUTELA SANITARIA

DELIBERA TUTELA SANITARIA Consiglio Nazionale DELIBERA TUTELA SANITARIA Il Consiglio Nazionale Uisp, riunito in data 16 dicembre 2017 in Firenze, in merito alle Norme Tutela Sanitaria, fa propria la delibera presentata dalla Direzione

Dettagli

Piano di sviluppo degli impianti sportivi

Piano di sviluppo degli impianti sportivi AUTONOME PROVINZ BOZEN SÜDTIROL Abteilung 7 Örtliche Körperschaften Amt 7.2 Amt für Sport Sportbeobachtung PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 7 Enti locali Ufficio 7.2 Ufficio sport

Dettagli

Competizione internazionale e nazionale (Categoria A )

Competizione internazionale e nazionale (Categoria A ) Aero Club d Italia Volo a vela non acrobatico e gli eventi inseriti nel calendario F.A.I. Volo a Motore non acrobatico e gli eventi inseriti nel calendario F.A.I. Volo acrobatico a Motore e a Vela: Campionati

Dettagli

IUAV-VENEZIA BIBLIOTECA CENTRALE

IUAV-VENEZIA BIBLIOTECA CENTRALE IUAV-VENEZIA L 4037 BIBLIOTECA CENTRALE ,..-, ' l \..._ l \ ) PASQUALE CARBONARA 1' - - " '~ 'I l/")tc(', A ò~ s ~ :~' - L ', t. _, -{{6}S/

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO Bozza

UNITA DI APPRENDIMENTO Bozza UNITA DI APPRENDIMENTO Bozza TITOLO LO SPORT DESTINATARI Classe seconda scuola secondaria di II grado Gruppo classe, composto da 25 alunni, di cui 1 DSA e 1 diversamente abile con certificazione L.104

Dettagli

1. RELAZIONE ILLUSTRATIVA...

1. RELAZIONE ILLUSTRATIVA... SOMMARIO 1. RELAZIONE ILLUSTRATIVA... 2 1.1. Premessa...2 1.2. Descrizione dello stato di fatto...2 1.3. Le criticità delle strutture...3 1.4. Documentazione fotografica...4 1.5. Disponibilità delle aree

Dettagli

Pianificazione Orario Interno

Pianificazione Orario Interno Progetto 6 ª EDIZIONE PROGETTO CONI LAZIO PRESENTI 5500 RAGAZZI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO DEL LAZIO COINVOLTE 30 DISCIPLINE SPORTIVE PRESENTE ROMA 2024 INCONTRO CON IL CAMPIONE PROGETTO Emozione

Dettagli

PALAZZETTO POLIFUNZIONALE VIGEVANO

PALAZZETTO POLIFUNZIONALE VIGEVANO PALAZZETTO POLIFUNZIONALE VIGEVANO Tipologia Il Palazzetto a forma di ferro di cavallo allungato è polifunzionale concepito in modo da potersi porre quale riferimento per un insieme di attività parallele

Dettagli

Comune di Caldogno (VI) Programma integrato per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale Caldogno parco urbano

Comune di Caldogno (VI) Programma integrato per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale Caldogno parco urbano Venezia, 10-20 novembre 2004 Catalogo della Mostra Comune di Caldogno (VI) Programma integrato per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale Caldogno parco urbano Il programma interessa un

Dettagli

LA NUOVA STAGIONE INSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI ATLETI AL TERMINE DELL ATTIVITÀ SPORTIVA TABELLA A

LA NUOVA STAGIONE INSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI ATLETI AL TERMINE DELL ATTIVITÀ SPORTIVA TABELLA A ALLEGATO 2 TABELLA A LIVELLI DELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI E NAZIONALI ALLE QUALI DEBBONO AVER PARTECIPATO GLI ATLETI N.B.: I requisiti di ammissibilità, relativi alla carriera agonistica realizzata

Dettagli

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport RAPPORTO REGIONALE SARDEGNA

Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport RAPPORTO REGIONALE SARDEGNA Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport Censis Servizi I NUMERI 2001 DELLO SPORT RAPPORTO REGIONALE SARDEGNA Società, tesserati e operatori di tutte le Federazioni Sportive

Dettagli

MARKET RESEARCH La percezione dell Atletica in Italia

MARKET RESEARCH La percezione dell Atletica in Italia MARKET RESEARCH La percezione dell Atletica in Italia Novembre 2014 Studio di REPUCOM Contatto: Matteo Bozza Pamela Delmiglio 1 REPUCOM MARKET RESEARCH FIDAL NOVEMBRE 2014 OGGETTO DELL ANALISI La Federazione

Dettagli

Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport»

Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport» Ordinanza dell UFSPO concernente «Gioventù e Sport» (O-G+S-UFSPO) 415.011.2 del 12 luglio 2012 (Stato 1 ottobre 2012) L Ufficio federale dello sport (UFSPO), visti gli articoli 6 capoverso 3, 8 capoverso

Dettagli

GESTIONE E MANUTENZIONE INTEGRALE DELLA RETE VIARIA COMUNALE NOVITÀ E AGGIORNAMENTI DEI PRIMI DUE ANNI DEL SERVIZIO

GESTIONE E MANUTENZIONE INTEGRALE DELLA RETE VIARIA COMUNALE NOVITÀ E AGGIORNAMENTI DEI PRIMI DUE ANNI DEL SERVIZIO GESTIONE E MANUTENZIONE INTEGRALE DELLA RETE VIARIA COMUNALE NOVITÀ E AGGIORNAMENTI DEI PRIMI DUE ANNI DEL SERVIZIO IL CATASTO DELLE STRADE La costruzione del catasto delle strade DOTAZIONE DI UNA COMPLETA

Dettagli

edilizia scolastica Consistenza, distribuzione e qualità in Liguria

edilizia scolastica Consistenza, distribuzione e qualità in Liguria edilizia scolastica Consistenza, distribuzione e qualità in Liguria dicembre 2014 premessa i dati relativi alla popolazione sono rilevati dal sito della Regione Liguria e risultano aggiornati al 1 gennaio

Dettagli

REQUISITI OBBLIGATORI DEI CAMPEGGI E DEI CAMPEGGI-CENTRI VACANZE PER LIVELLI DI CLASSIFICA

REQUISITI OBBLIGATORI DEI CAMPEGGI E DEI CAMPEGGI-CENTRI VACANZE PER LIVELLI DI CLASSIFICA REQUISITI OBBLIGATORI DEI CAMPEGGI E DEI CAMPEGGI-CENTRI VACANZE PER LIVELLI DI CLASSIFICA (LEGGE REGIONALE 11 LUGLIO 2006, N. 9) (D.G.R.M. N. 1312 del 19 NOVEMBRE 2007) Allegato A1/A2 1 Nota bene: il

Dettagli

CON DISABILITÀ. Donatella Donati - Referente Sport & Salute ANFFAS Nazionale

CON DISABILITÀ. Donatella Donati - Referente Sport & Salute ANFFAS Nazionale CON DISABILITÀ Guttman nasce sport paralimpico 28 Luglio 1948 primi Giochi di Stoke Mandeville Sport & Disabilità Fisica Paralisi motoria da lesione midollare importante per la fitness abbassamento dei

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. Costruiamo oggi il suo domani

LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. Costruiamo oggi il suo domani LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO Costruiamo oggi il suo domani AGENDA IL LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO I NOSTRI PARTNER DISCIPLINE SPORTIVE DIDATTICA E TECNOLOGIA ALTERNANZA SCUOLA LAVORO PROFILO IN USCITA LICEO

Dettagli

LIBERA PALESTRA DEL RETRONE

LIBERA PALESTRA DEL RETRONE 22 LIBERA PALESTRA DEL RETRONE Descrizione Realizzazione di una palestra attrezzata a cielo aperto, completa di stazioni fitness fisse per esterni su pavimentazione antishock, rettilineo per atletica a

Dettagli

PIANO NAZIONALE PER LA RIQUALIFICAZIONE SOCIALE E CULTURALE DELLE AREE URBANE DEGRADATE. COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO Scheda Progetto

PIANO NAZIONALE PER LA RIQUALIFICAZIONE SOCIALE E CULTURALE DELLE AREE URBANE DEGRADATE. COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO Scheda Progetto PIANO NAZIONALE PER LA RIQUALIFICAZIONE SOCIALE E CULTURALE DELLE AREE URBANE DEGRADATE COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO Scheda Progetto Piano Nazionale per la Riqualificazione sociale e culturale delle aree

Dettagli

Pagina 1 - Idee per scuole partecipanti al concorso

Pagina 1 - Idee per scuole partecipanti al concorso Pagina 1 - Idee per scuole partecipanti al concorso SPERIMENTANDO edizione 2016 SCIENZA e SPORT: viaggio tra gli elementi e le discipline Idee e proposte per le scuole partecipanti al concorso "Sperimenta

Dettagli

FRIULI VENEZIA GIULIA

FRIULI VENEZIA GIULIA Comitato Olimpico Nazionale Italiano Osservatòri Statistici per lo Sport Censis Servizi I NUMERI 2001 DELLO SPORT RAPPORTO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA Società, tesserati e operatori di tutte le Federazioni

Dettagli

IV Sessione La sfida turistica degli eventi. Turismo sportivo: un importante ricaduta economica

IV Sessione La sfida turistica degli eventi. Turismo sportivo: un importante ricaduta economica IV Sessione La sfida turistica degli eventi Turismo sportivo: un importante ricaduta economica Nicola Tomesani Responsabile Unità Sport e Turismo Piemonte e Turismo Il turismo: risorsa economica anticrisi?

Dettagli

Tariffe palestre, campi calcio, pista di atletica e piste polivalenti stagione sportiva 2011/2012

Tariffe palestre, campi calcio, pista di atletica e piste polivalenti stagione sportiva 2011/2012 Tariffe palestre, campi calcio, pista di atletica e piste polivalenti stagione sportiva 2011/2012 Suddivisione palestre per tipologia Gruppo A - Palestra Longarone (2/3) - Palestra S. Francesco Gruppo

Dettagli