Claris Factor. Attività collegate al DLgs 231/2001 ed alla L.190/2012

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Claris Factor. Attività collegate al DLgs 231/2001 ed alla L.190/2012"

Transcript

1 Mlverszione dnno dello Stto (rt. 316-bis c.p.) Indebit percezione di erogzioni dnno dello Stto (rt. 316-ter c.p.) Concussione (rt. 317 c.p.) Corruzione per l'esercizio dell funzione (rt. 318 c. p.) Corruzione per un tto contrrio i doveri d'ufficio (rt. 319 c.p.) Circostnze ggrvnti (rt. 319-bis c.p.) Corruzione in tti giudiziri (rt. 319-ter c.p.) Induzione indebit dre o promettere utilità (rt. 319-quter Corruzione di person incrict di un pubblico servizio (rt. 320 c.p.) Pene per il corruttore (rt. 321 c.p.) Istigzione ll corruzione (rt. 322 c.p.) Peculto, concussione, induzione indebit dre o promettere utilità, corruzione e istigzione ll corruzione di membri degli orgni delle Comunità europee e di Truff i dnni dello Stto o di ltri enti pubblici (rt. 640, comm 2, n. 1 c.p.) Truff ggrvt per il conseguimento di erogzioni pubbliche Frode informtic (rt. 640-ter c.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 ed ll L.190/2012 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Reti contro l Pubblic Amministrzione (Art. 24) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI 1 ADEMPIMENTI FISCALI Adempimenti Fiscli (IVA, ritenute d'cconto, Unico, 770, ecc.) Gestione delle visite ispettive/ccertmenti (Agenzi delle Entrte, Gurdi di Finnz) 2 AMMINISTRAZI ONE DEL PERSONALE Gestione ngrfic dipendenti Gestione buste pg, gestione note spese e trsferte Elborzione delle dichirzioni contributive, ssistenzili e previdenzili nonché ltri dempimenti 3 AMMINISTRAZI ONE, CONTABILITA' E BILANCIO Gestione del pino dei conti e registrzione delle ttività contbili Elborzione e predisposizione del bilncio d'esercizio 4 ATTIVITA' COMMERCIALI Gestione dell rete commercile (Are Mnger e Cnle Bnc) 5 DEGLI ACQUISTI Gestione degli Acquisti Gestione dempimenti Antiriciclggio, Usur e Trsprenz 6 Trsmissione di dti e comuniczioni lle Autorità di RAPPORTI CON Vigilnz e ltri Enti Pubblici LE AUTORITA' DI VIGILANZA Gestione delle ttività ispettive d prte delle Autorità di Vigilnz 8 SISTEMI INFORMATIVI Gestione dei Sistemi Informtivi 9 CONTENZIOSO E ACCORDI TRANSATTIVI (NON CREDITO) Gestione del contenzioso giudizile e strgiudizile Concessione e rinnovi 10 CREDITO Gestione post-deliber Monitorggio e sorveglinz sistemtic Pge 1 of 24 Bozz per l discussione

2 Mlverszione dnno dello Stto (rt. 316-bis c.p.) Indebit percezione di erogzioni dnno dello Stto (rt. 316-ter c.p.) Concussione (rt. 317 c.p.) Corruzione per l'esercizio dell funzione (rt. 318 c. p.) Corruzione per un tto contrrio i doveri d'ufficio (rt. 319 c.p.) Circostnze ggrvnti (rt. 319-bis c.p.) Corruzione in tti giudiziri (rt. 319-ter c.p.) Induzione indebit dre o promettere utilità (rt. 319-quter Corruzione di person incrict di un pubblico servizio (rt. 320 c.p.) Pene per il corruttore (rt. 321 c.p.) Istigzione ll corruzione (rt. 322 c.p.) Peculto, concussione, induzione indebit dre o promettere utilità, corruzione e istigzione ll corruzione di membri degli orgni delle Comunità europee e di Truff i dnni dello Stto o di ltri enti pubblici (rt. 640, comm 2, n. 1 c.p.) Truff ggrvt per il conseguimento di erogzioni pubbliche Frode informtic (rt. 640-ter c.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 ed ll L.190/2012 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Reti contro l Pubblic Amministrzione (Art. 24) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI Gestione crediti problemtici 11 PERSONALE Selezione, ssunzione e sviluppo del personle Pge 2 of 24 Bozz per l discussione

3 Mlverszione dnno dello Stto (rt. 316-bis c.p.) Indebit percezione di erogzioni dnno dello Stto (rt. 316-ter c.p.) Concussione (rt. 317 c.p.) Corruzione per l'esercizio dell funzione (rt. 318 c. p.) Corruzione per un tto contrrio i doveri d'ufficio (rt. 319 c.p.) Circostnze ggrvnti (rt. 319-bis c.p.) Corruzione in tti giudiziri (rt. 319-ter c.p.) Induzione indebit dre o promettere utilità (rt. 319-quter Corruzione di person incrict di un pubblico servizio (rt. 320 c.p.) Pene per il corruttore (rt. 321 c.p.) Istigzione ll corruzione (rt. 322 c.p.) Peculto, concussione, induzione indebit dre o promettere utilità, corruzione e istigzione ll corruzione di membri degli orgni delle Comunità europee e di Truff i dnni dello Stto o di ltri enti pubblici (rt. 640, comm 2, n. 1 c.p.) Truff ggrvt per il conseguimento di erogzioni pubbliche Frode informtic (rt. 640-ter c.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 ed ll L.190/2012 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Reti contro l Pubblic Amministrzione (Art. 24) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI 12 DELLE ANAGRAFICHE Gestione ngrfiche Gestione delle ttività di mrketing 15 MARKETING & SVILUPPO Sviluppo nuovo prodotto/servizio Gestione degli omggi, sposorizzzioni, spese di rppresentnz 16 PIANIFICAZION E STRATEGICA E CONTROLLO Pinificzione Strtegic e Controllo di Gestione 17 RAPPORTI INFRAGRUPPO Gestione dei rpporti infrgruppo 18 SELEZIONE E MEDIATORI CREDITIZI Selezione e gestione dei meditori creditizi Gestione dei pgmenti 19 Gestione degli incssi TESORERIA E FINANZA Gestione dell piccol Css Gestione dei conti correnti e dei flussi finnziri Pge 3 of 24 Bozz per l discussione

4 Documenti informtici (rt. 491-bis c.p.) Accesso busivo d un sistem informtico o telemtico (rt.615-ter c.p.) Detenzione e diffusione busiv di codici di ccesso sistemi informtici o telemtici (rt.615-quter c.p.) Diffusione di pprecchiture, dispositivi o progrmmi informtici diretti dnneggire o interrompere un sistem informtico o telemtico (rt.615-quinquies c.p.) Intercettzione, impedimento o interruzione illecit di comuniczioni informtiche o telemtiche (rt.617-quter c.p.) Instllzione di pprecchiture tte d intercettre, impedire od interrompere comuniczioni informtiche o telemtiche (rt.617-quinquies c.p.) Dnneggimento di informzioni, dti e progrmmi informtici (rt.635-bis c.p.) Dnneggimento di informzioni, dti e progrmmi informtici utilizzti dllo Stto o d ltro ente pubblico, o comunque di pubblic utilità (rt.635-ter c.p.) Dnneggimento di sistemi informtici o telemtici (rt.635-quter c.p.) Dnneggimento di sistemi informtici o telemtici di pubblic utilità (rt.635- quinquies c.p.) Frode informtic del soggetto che prest servizi di certificzione di firm elettronic (rt.640-quinquies c.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI DELITTI INFORMATICI E AL TRATTAMENTO ILLECITO DEI DATI Delitti informtici e trttmento illecito di dti (Art.24-bis) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI 8 SISTEMI INFORMATIVI Gestione dei Sistemi Informtivi Pge 4 of 24 Bozz per l discussione

5 Associzione per delinquere (rt. 416 c.p.) Associzioni di tipo mfioso nche strniere (rt. 416-bis c.p.) Scmbio elettorle politico-mfioso (rt. 416-ter c.p.) Sequestro di person scopo di rpin o di estorsione (rt. 630 c.p.) Associzione finlizzt l trffico illecito di sostnze stupefcenti o psicotrope (rt. 74 del DPR 309/90) Termini di durt mssim delle indgini preliminri (rt. 407, comm 2, letter ), numero 5), del c.p.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI DELITTI DI CRIMINALITA' ORGANIZZATA Delitti di criminlità orgnizzt (Art. 24 ter) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI 1 ADEMPIMENTI FISCALI Adempimenti Fiscli (IVA, ritenute d'cconto, Unico, 770, ecc.) Gestione delle visite ispettive/ccertmenti (Agenzi delle Entrte, Gurdi di Finnz) 4 ATTIVITA' COMMERCIALI Gestione dell rete commercile (Are Mnger e Cnle Bnc) 5 DEGLI ACQUISTI Gestione degli Acquisti Gestione dempimenti Antiriciclggio, Usur e Trsprenz 6 RAPPORTI CON LE AUTORITA' DI VIGILANZA Trsmissione di dti e comuniczioni lle Autorità di Vigilnz e ltri Enti Pubblici Gestione delle ttività ispettive d prte delle Autorità di Vigilnz 9 CONTENZIOSO E ACCORDI TRANSATTIVI (NON CREDITO) Gestione del contenzioso giudizile e strgiudizile Concessione e rinnovi 10 CREDITO Gestione post-deliber Monitorggio e sorveglinz sistemtic Gestione crediti problemtici Pge 5 of 24 Bozz per l discussione

6 Associzione per delinquere (rt. 416 c.p.) Associzioni di tipo mfioso nche strniere (rt. 416-bis c.p.) Scmbio elettorle politico-mfioso (rt. 416-ter c.p.) Sequestro di person scopo di rpin o di estorsione (rt. 630 c.p.) Associzione finlizzt l trffico illecito di sostnze stupefcenti o psicotrope (rt. 74 del DPR 309/90) Termini di durt mssim delle indgini preliminri (rt. 407, comm 2, letter ), numero 5), del c.p.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI DELITTI DI CRIMINALITA' ORGANIZZATA Delitti di criminlità orgnizzt (Art. 24 ter) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI 12 DELLE ANAGRAFICHE Gestione ngrfiche 17 RAPPORTI INFRAGRUPPO Gestione dei rpporti infrgruppo 18 SELEZIONE E MEDIATORI CREDITIZI Selezione e gestione dei meditori creditizi Gestione dei pgmenti 19 TESORERIA E FINANZA Gestione degli incssi Gestione dell piccol Css Gestione dei conti correnti e dei flussi finnziri Pge 6 of 24 Bozz per l discussione

7 Induzione non rendere dichirzioni o rendere dichirzioni mendci ll'utorità giudiziri (rt. 377-bis c.p.) Fvoreggimento personle (rt. 378 c.p.) Associzione per delinquere (rt. 416 c.p.) Associzione di tipo mfioso nche strniere (rt. 416-bis c.p.) Associzione per delinquere finlizzt l contrbbndo di tbcchi lvorti esteri (rt. 291-quter, D.P.R. n. 43/1973) Associzione finlizzt l trffico illecito di sostnze stupefcenti o psicotrope (rt. 74 del DPR 309/1990) Disposizioni contro le immigrzioni clndestine (rt. 12, commi 3, 3- bis, 3-ter, D. Lgs. n. 286/1998) Disposizioni contro le immigrzioni clndestine (rt. 12, comm 5, D. Lgs. n. 286/1998) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI TRANSNAZIONALI Reti Trnsnzionli (Art.10 L.146/2006) # AREA ATTIVITA' SENSIBILE 1 ADEMPIMENTI FISCALI Adempimenti Fiscli (IVA, ritenute d'cconto, Unico, 770, ecc.) Gestione delle visite ispettive/ccertmenti (Agenzi delle Entrte, Gurdi di Finnz) 4 ATTIVITA' COMMERCIALI Gestione dell rete commercile (Are Mnger e Cnle Bnc) 5 DEGLI ACQUISTI Gestione degli Acquisti 6 RAPPORTI CON LE AUTORITA' DI VIGILANZA Gestione dempimenti Antiriciclggio, Usur e Trsprenz Trsmissione di dti e comuniczioni lle Autorità di Vigilnz e ltri Enti Pubblici Gestione delle ttività ispettive d prte delle Autorità di Vigilnz 9 CONTENZIOSO E ACCORDI TRANSATTIVI (NON CREDITO) Gestione del contenzioso giudizile e strgiudizile 10 CREDITO Concessione e rinnovi Gestione post-deliber Monitorggio e sorveglinz sistemtic Gestione crediti problemtici Pge 7 of 24 Bozz per l discussione

8 Induzione non rendere dichirzioni o rendere dichirzioni mendci ll'utorità giudiziri (rt. 377-bis c.p.) Fvoreggimento personle (rt. 378 c.p.) Associzione per delinquere (rt. 416 c.p.) Associzione di tipo mfioso nche strniere (rt. 416-bis c.p.) Associzione per delinquere finlizzt l contrbbndo di tbcchi lvorti esteri (rt. 291-quter, D.P.R. n. 43/1973) Associzione finlizzt l trffico illecito di sostnze stupefcenti o psicotrope (rt. 74 del DPR 309/1990) Disposizioni contro le immigrzioni clndestine (rt. 12, commi 3, 3- bis, 3-ter, D. Lgs. n. 286/1998) Disposizioni contro le immigrzioni clndestine (rt. 12, comm 5, D. Lgs. n. 286/1998) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI TRANSNAZIONALI Reti Trnsnzionli (Art.10 L.146/2006) # AREA ATTIVITA' SENSIBILE 12 DELLE ANAGRAFICHE Gestione ngrfiche 17 RAPPORTI INFRAGRUPPO Gestione dei rpporti infrgruppo 18 SELEZIONE E MEDIATORI CREDITIZI Selezione e gestione dei meditori creditizi 19 TESORERIA E FINANZA Gestione dei pgmenti Gestione degli incssi Gestione dell piccol Css Gestione dei conti correnti e dei flussi finnziri Pge 8 of 24 Bozz per l discussione

9 Flsificzione di monete, spendit e introduzione nello Stto, previo concerto, di monete flsificte (rt. 453 c.p.) Alterzione di monete (rt. 454 c.p.) Spendit e introduzione nello Stto, senz concerto, di monete flsificte (rt. 455 c.p.) Spendit di monete flsificte ricevute in buon fede (rt. 457 c.p.) Flsificzione di vlori di bollo, introduzione nello Stto, cquisto, detenzione o mess in circolzione di vlori di bollo flsificti (rt. 459 c.p.) Contrffzione di crt filigrnt in uso per l fbbriczione di crte di pubblico credito o di vlori di bollo (rt. 460 c.p.) Fbbriczione o detenzione di filigrne o di strumenti destinti ll flsificzione di monete, di vlori di bollo o di crt filigrnt (rt. 461 c.p.) Uso di vlori di bollo contrfftti o lterti (rt 464 c.p.) Contrffzione, lterzione o uso di mrchi o segni distintivi ovvero di brevetti, modelli e disegni (rt. 473 c.p.) Introduzione nello Stto e commercio di prodotti con segni flsi (rt. 474 c.p.) Clris Fctor ] Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI DELITTI IN MATERIA DI FALSITA' IN MONETE, IN CARTE DI PUBBLICO CREDITO, IN VALORI DI BOLLO E IN STRUMENTI O SEGNI DI RICONOSCIMENTO Flsità in monete, in crte di pubblico credito, in vlori di bollo e in strumenti o segni di riconoscimento (Art. 25 bis) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI RISCHIO INERENTE BASSO Pge 9 of 24 Bozz per l discussione

10 Turbt libertà dell'industri o del commercio (rt. 513 c.p.) Illecit concorrenz con mincci o violenz (rt. 513-bis c.p.) Frodi contro le industrie nzionli (rt. 514 c.p.) Frode nell'esercizio del commercio (rt. 515 c.p.) Vendit di sostnze limentri non genuine come genuine (rt. 516 c.p.) Vendit di prodotti industrili con segni mendci (rt. 517 c.p.) Fbbriczione e commercio di beni relizzti usurpndo titoli di proprietà industrile (rt. 517-ter c.p.) Contrffzione di indiczioni geogrfiche o denominzioni di origine dei prodotti grolimentri (rt. 517-quter c.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI DELITTI CONTRO L'INDUSTRIA E COMMERCIO Delitti contro l'industri e il commercio (Art. 25 bis 1) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI RISCHIO INERENTE BASSO Pge 10 of 24 Bozz per l discussione

11 Flse comuniczioni socili (rt c.c.) Ftti di lieve entità (Flse comuniczioni socili) rt bis c.c. Flse comuniczioni socili delle società quotte (rt. 2622) Impedito controllo (rt c.c) Indebit restituzione dei conferimenti (rt c.c.) Illegle riprtizione di utili e riserve (rt c.c.) Illecite operzioni sulle zioni o quote socili o dell società controllnte (rt c.c.) Operzioni in pregiudizio dei creditori (rt c.c.) Omess comuniczione del conflitto d interessi (rt bis c.c.) Formzione fittizi del cpitle (rt c.c.) Indebit riprtizione dei beni socili d prte dei liquidtori (rt c.c.) Corruzione tr privti (rt c.c.) Illecit influenz sull ssemble (rt c.c.) Aggiotggio (rt 2637 c.c.) Ostcolo ll esercizio delle funzioni delle utorità pubbliche di vigilnz (rt. 2638, comm 1 e 2, c.c.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI SOCIETARI Reti societri (Art.25 ter) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI 1 ADEMPIMENTI FISCALI Adempimenti Fiscli (IVA, ritenute d'cconto, Unico, 770, ecc.) Gestione delle visite ispettive/ccertmenti (Agenzi delle Entrte, Gurdi di Finnz) 2 AMMINISTRAZIO NE DEL PERSONALE Gestione ngrfic dipendenti Gestione buste pg, gestione note spese e trsferte Elborzione delle dichirzioni contributive, ssistenzili e previdenzili nonché ltri dempimenti 3 AMMINISTRAZIO NE, CONTABILITA' E BILANCIO Gestione del pino dei conti e registrzione delle ttività contbili Elborzione e predisposizione del bilncio d'esercizio 4 ATTIVITA' COMMERCIALI Gestione dell rete commercile (Are Mnger e Cnle Bnc) 5 DEGLI ACQUISTI Gestione degli Acquisti 6 RAPPORTI CON LE AUTORITA' DI VIGILANZA Gestione dempimenti Antiriciclggio, Usur e Trsprenz Trsmissione di dti e comuniczioni lle Autorità di Vigilnz e ltri Enti Pubblici Gestione delle ttività ispettive d prte delle Autorità di Vigilnz 9 CONTENZIOSO E ACCORDI TRANSATTIVI (NON CREDITO) Gestione del contenzioso giudizile e strgiudizile Pge 11 of 24 Bozz per l discussione

12 Flse comuniczioni socili (rt c.c.) Ftti di lieve entità (Flse comuniczioni socili) rt bis c.c. Flse comuniczioni socili delle società quotte (rt. 2622) Impedito controllo (rt c.c) Indebit restituzione dei conferimenti (rt c.c.) Illegle riprtizione di utili e riserve (rt c.c.) Illecite operzioni sulle zioni o quote socili o dell società controllnte (rt c.c.) Operzioni in pregiudizio dei creditori (rt c.c.) Omess comuniczione del conflitto d interessi (rt bis c.c.) Formzione fittizi del cpitle (rt c.c.) Indebit riprtizione dei beni socili d prte dei liquidtori (rt c.c.) Corruzione tr privti (rt c.c.) Illecit influenz sull ssemble (rt c.c.) Aggiotggio (rt 2637 c.c.) Ostcolo ll esercizio delle funzioni delle utorità pubbliche di vigilnz (rt. 2638, comm 1 e 2, c.c.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI SOCIETARI Reti societri (Art.25 ter) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI Concessione e rinnovi 10 CREDITO Gestione post-deliber Monitorggio e sorveglinz sistemtic Gestione crediti problemtici 11 PERSONALE Selezione, ssunzione e sviluppo del personle 12 LE ANAGRAFICHE Gestione ngrfiche 13 LE OPERAZIONI SOCIETARIE ORDINARIE E STRAORDINARIE Gestione delle Operzioni Societrie Ordinrie e Strordinrie 14 ORGANI SOCIALI Gestione degli Orgni Socili e reltivi dempimenti 15 MARKETING & SVILUPPO Gestione delle ttività di mrketing Sviluppo nuovo prodotto/servizio Gestione degli omggi, sposorizzzioni, spese di rppresentnz 16 PIANIFICAZIONE STRATEGICA E CONTROLLO Pinificzione Strtegic e Controllo di Gestione Pge 12 of 24 Bozz per l discussione

13 Flse comuniczioni socili (rt c.c.) Ftti di lieve entità (Flse comuniczioni socili) rt bis c.c. Flse comuniczioni socili delle società quotte (rt. 2622) Impedito controllo (rt c.c) Indebit restituzione dei conferimenti (rt c.c.) Illegle riprtizione di utili e riserve (rt c.c.) Illecite operzioni sulle zioni o quote socili o dell società controllnte (rt c.c.) Operzioni in pregiudizio dei creditori (rt c.c.) Omess comuniczione del conflitto d interessi (rt bis c.c.) Formzione fittizi del cpitle (rt c.c.) Indebit riprtizione dei beni socili d prte dei liquidtori (rt c.c.) Corruzione tr privti (rt c.c.) Illecit influenz sull ssemble (rt c.c.) Aggiotggio (rt 2637 c.c.) Ostcolo ll esercizio delle funzioni delle utorità pubbliche di vigilnz (rt. 2638, comm 1 e 2, c.c.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI SOCIETARI Reti societri (Art.25 ter) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI 17 RAPPORTI INFRAGRUPPO Gestione dei rpporti infrgruppo 18 SELEZIONE E MEDIATORI CREDITIZI Selezione e gestione dei meditori creditizi 19 TESORERIA E FINANZA Gestione dei pgmenti Gestione degli incssi Gestione dell piccol Css Gestione dei conti correnti e dei flussi finnziri Pge 13 of 24 Bozz per l discussione

14 Associzioni con finlità di terrorismo nche internzionle o di eversione dell ordine democrtico (rt. 270-bis c.p.) Assistenz gli ssociti (rt. 270-ter c.p.) Arruolmento con finlità di terrorismo nche internzionle (rt. 270-quter c.p.) Addestrmento d ttività con finlità di terrorismo nche internzionle (rt quinquies c.p.) Condotte con finlità di terrorismo (rt. 270 sexies c.p.) Attentto per finlità terroristiche o di eversione (rt. 280 c.p.) Atto di terrorismo con ordigni micidili o esplosivi (rt. 280-bis c.p.) Sequestro di person scopo di terrorismo o di eversione (rt. 289-bis c.p.) Istigzione commettere lcuno dei delitti preveduti di cpi primo e secondo (rt. 302 c.p.) Finnzimento l terrorismo (rt. 2 Convenzione di New York) Misure urgenti per l tutel dell'ordine democrtico e dell sicurezz pubblic (rt. 1 D.Legge 15/12/1979 n. 625 convertito, con modificzioni, nell legge 6 Febbrio 1980 n. 15) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI DELITTI AVENTI FINALITA' DI TERRORISMO E DI EVERSIONE DALL'ORDINE DEMOCRATICO Delitti venti finlità di terrorismo o di eversione dell'ordine democrtico (Art. 25 quter) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI Concessione e rinnovi 10 CREDITO Gestione post-deliber Monitorggio e sorveglinz sistemtic Gestione crediti problemtici 12 ANAGRAFICHE Gestione ngrfiche Gestione delle ttività di mrketing 15 MARKETING & SVILUPPO Sviluppo nuovo prodotto/servizio Gestione degli omggi, sposorizzzioni, spese di rppresentnz 18 SELEZIONE E MEDIATORI CREDITIZI Selezione e gestione dei meditori creditizi 19 TESORERIA E FINANZA Gestione dei pgmenti Gestione degli incssi Gestione dell piccol Css Gestione dei conti correnti e dei flussi finnziri Pge 14 of 24 Bozz per l discussione

15 Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI DELITTI CONTRO LA PERSONALITA' INDIVIDUALE Delitti contro l personlità individule (Art. 25 quinquies) # AREA UNITA' ORGANIZZATIVE INTERESSATE: SERVIZIO / FUNZIONE / UNITA' / UFFICIO ATTIVITA' SENSIBILI Riduzione o mntenimento in schivitù o in servitù (rt. 600 c.p.) Prostituzione minorile (rt.600-bis, comm 1 e 2, c.p.) Pornogrfi minorile (rt. 600-ter, commi 1, 2, 3 e 4, c.p.) Detenzione di mterile pornogrfico (rt.600-quter c.p.) Pornogrfi virtule (rt. 600 quter.1) Inizitive turistiche volte llo sfruttmento dell prostituzione minorile (rt. 600-quinquies c.p.) Trtt di persone (rt. 601 c.p.) Acquisto e lienzione di schivi (rt. 602 c.p.) RISCHIO INERENTE BASSO Pge 15 of 24 Bozz per l discussione

16 Prtiche di mutilzione degli orgni genitli femminili (rt. 583-bis c.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE ALLE PRATICHE DI MUTILAZIONE DEGLI ORGANI GENITALI FEMMINILI Prtiche di mutilzione degli orgni genitli femminili (Art. 25 quter 1) # AREA UNITA' ORGANIZZATIVE INTERESSATE: SERVIZIO / FUNZIONE / UNITA' / UFFICIO ATTIVITA' SENSIBILI RISCHIO INERENTE BASSO Pge 16 of 24 Bozz per l discussione

17 Abuso di informzioni privilegite (rt. 184 del D.Lgs. 24 febbrio 1998, n. 58) Mnipolzione del Mercto (rt. 185 del D.Lgs. 24 febbrio 1998, n. 58) Abuso di informzioni privilegite (rt bis del D.Lgs. 24 febbrio 1998, n. 58) Mnipolzione del Mercto (rt. 187-ter del D.Lgs. 24 febbrio 1998, n. 58) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI IN MATERIA DI ABUSO DI MERCATO Reti di Abuso di Mercto (Art. 25-sexies) # AREA UNITA' ORGANIZZATIVE INTERESATE: SERVIZIO / FUNZIONE / UNITA' / UFFICIO ATTIVITA' SENSIBILI RISCHIO INERENTE BASSO Pge 17 of 24 Bozz per l discussione

18 Omicidio colposo (rt. 589 c.p.) Lesioni personli colpose (rt. 590, comm 3, c.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Reti in mteri di slute e sicurezz sul lvoro (Art.25 septies) # AREA ATTIVITA' SENSIBILI 20 ASPETTI IN MATERIA DI SSL Tutte le ttività ziendli P P Pge 18 of 24 Bozz per l discussione

19 Ricettzione (Art. 648 c.p.) Riciclggio (Art. 648 bis c.p.) Impiego di denro, beni o utilità di provenienz illecit (Art. 648 ter c.p.) Autoriciclggio (L 186/2014) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITA' DI PROVENIENZA ILLECITA nonché AUTORICICLAGGIO Reti di ricettzione, riciclggio e impiego di denro, beni o utilità di provenienz illecit nonché Autoriciclggio (Art.25 octies come modificto dll L.186/2014) # AREA ATTIVITA' SENSIBILE 1 ADEMPIMENTI FISCALI Adempimenti Fiscli (IVA, ritenute d'cconto, Unico, 770, ecc.) Gestione delle visite ispettive/ccertmenti (Agenzi delle Entrte, Gurdi di Finnz) 2 AMMINISTRAZI ONE DEL PERSONALE Gestione ngrfic dipendenti Gestione buste pg, gestione note spese e trsferte Elborzione delle dichirzioni contributive, ssistenzili e previdenzili nonché ltri dempimenti 3 AMMINISTRAZI ONE, CONTABILITA' E BILANCIO Gestione del pino dei conti e registrzione delle ttività contbili Elborzione e predisposizione del bilncio d'esercizio 5 DEGLI ACQUISTI Gestione degli Acquisti 6 RAPPORTI CON LE AUTORITA' DI VIGILANZA Gestione dempimenti Antiriciclggio, Usur e Trsprenz Trsmissione di dti e comuniczioni lle Autorità di Vigilnz e ltri Enti Pubblici Gestione delle ttività ispettive d prte delle Autorità di Vigilnz 9 CONTENZIOSO E ACCORDI TRANSATTIVI (NON CREDITO) Gestione del contenzioso giudizile e strgiudizile Concessione e rinnovi 10 CREDITO Gestione post-deliber Monitorggio e sorveglinz sistemtic Gestione crediti problemtici 11 PERSONALE Selezione, ssunzione e sviluppo del personle Pge 19 of 24 Bozz per l discussione

20 Ricettzione (Art. 648 c.p.) Riciclggio (Art. 648 bis c.p.) Impiego di denro, beni o utilità di provenienz illecit (Art. 648 ter c.p.) Autoriciclggio (L 186/2014) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITA' DI PROVENIENZA ILLECITA nonché AUTORICICLAGGIO Reti di ricettzione, riciclggio e impiego di denro, beni o utilità di provenienz illecit nonché Autoriciclggio (Art.25 octies come modificto dll L.186/2014) # AREA ATTIVITA' SENSIBILE 12 DELLE ANAGRAFICHE Gestione ngrfiche Gestione delle ttività di mrketing 15 MARKETING & SVILUPPO Sviluppo nuovo prodotto/servizio Gestione degli omggi, sposorizzzioni, spese di rppresentnz 17 RAPPORTI INFRAGRUPPO Gestione dei rpporti infrgruppo 18 SELEZIONE E MEDIATORI CREDITIZI Selezione e gestione dei meditori creditizi Gestione dei pgmenti 19 TESORERIA E FINANZA Gestione degli incssi Gestione dell piccol Css Gestione dei conti correnti e dei flussi finnziri Pge 20 of 24 Bozz per l discussione

21 (rt.171, c.1, lett.bis e c.3 Legge 633/1941) (rt.171-bis Legge 633/1941) (rt.171-ter Legge 633/1941) (rt.171-septies Legge 633/1941) (rt.171-octies Legge 633/1941) Elementi giudizili/snzio ne mministrtiv (rt.174- quinquies Legge 633/1941) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI DELITTI IN MATERIA DI VIOLAZIONE DEL DIRITTO D'AUTORE Delitti in mteri di violzione del diritto d'utore (Art.25 novies) # AREA ATTIVITA' SENSIBILE 8 SISTEMI INFORMATIVI Gestione dei Sistemi Informtivi Gestione delle ttività di mrketing 15 MARKETING & Sviluppo nuovo prodotto/servizio SVILUPPO Gestione degli omggi, sposorizzzioni, spese di rppresentnz Pge 21 of 24 Bozz per l discussione

22 Induzione non rendere dichirzioni o rendere dichirzioni mendci ll'utorità giudiziri (rt. 377-bis c.p.) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AL DELITTO DI INDUZIONE A NON RENDERE DICHIARAZIONI O A RENDERE DICHIARAZIONI MENDACI ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA Induzione non rendere dichirzioni o rendere dichirzioni mendci ll'autorità Giudiziri (Art. 25 decies) # AREA ATTIVITA' SENSIBILE 9 CONTENZIOSO E ACCORDI TRANSATTIVI (NON CREDITO) Gestione del contenzioso giudizile e strgiudizile Pge 22 of 24 Bozz per l discussione

23 Uccisione, distruzione, cttur, prelievo, detenzione di esemplri di specie nimli o vegetli Distruzione o deteriormento di hbitt ll'interno di un sito protetto (rt bis c.p.) Snzioni penli (rt. 137, commi 2, 3, 5, 11 e 13 del D. Lgs. 152/2006 (Norme in mteri Attività di gestione di rifiuti non utorizzt (rt. 256, commi 1, 3 (primo e secondo periodo), 5 e 6 (primo Bonific dei siti (rt. 257, commi 1 e 2 del D. Lgs. 152/2006 (Norme in mteri mbientle)) Violzione degli obblighi di comuniczione, di tenut dei registri obbligtori e dei Trffico illecito di rifiuti (rt. 259, comm 1 del D. Lgs. 152/2006 (Norme in mteri Attività orgnizzte per il trffico illecito di rifiuti (rt. 260, commi 1 e 2 del D. Lgs. 152/2006 Sistem informtico di controllo dell trccibilità dei rifiuti (rt. 260-bis, commi 6, 7 (secondo e terzo Snzioni (rt.279, comm 5 del D. Lgs.152/2006 (Norme in mteri mbientle)) Commercio internzionle delle specie nimli e vegetli in vi di estinzione Commercio internzionle delle specie nimli e vegetli in vi di estinzione Commercio internzionle delle specie nimli e vegetli in vi di estinzione Commercio internzionle delle specie nimli e vegetli in vi di estinzione Cesszione e riduzione dell'impiego delle sostnze lesive (rt. 3 comm 6, Legge n. 549, del 28 Inquinmento doloso (rt.8 commi 1 e 2, Legge n.202 del 6 novembre 2007 (Attuzione dell Inquinmento colposo (rt.9 commi 1 e 2, Legge n.202 del 6 novembre 2007 Inquinmento Ambientle (Articolo 452-bis c.p.) Disstro Ambientle (Articolo 452-quter c.p.) Delitti colposi contro l mbiente (Articolo 452-quinquies c.p.) Circostnze ggrvnti (Articolo 452-octies c.p.) Trffico e bbndono di mterile d lt rdiottività (rt sexies c.p.) Circostnze ggrvnti (Delitti ssocitivi ggrvti, ovvero ssocizione Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AI REATI AMBIENTALI Reti mbientli (Art.25 undecies) # AREA ATTIVITA' SENSIBILE 7 RIFIUTI Gestione dei Rifiuti Pge 23 of 24 Bozz per l discussione

24 Impiego di cittdini di pesi terzi il cui soggiorno e' irregolre (rticolo 22, comm 12- bis, del decreto legisltivo 25 luglio 1998, n. 286) Clris Fctor Clris Fctor Attività collegte l DLgs 231/2001 MAPPA DELLE AREE A RISCHIO E DELLE ATTIVITA' SENSIBILI RELATIVE AL DELITTO DI IMPIEGO DI CITTADINI DI PAESI TERZI IL CUI SOGGIORNO E' IRREGOLARE Impiego di cittdini di pesi terzi il cui soggiorno e' irregolre (Art. 25 duodecies) # AREA ATTIVITA' SENSIBILE 5 DEGLI ACQUISTI Gestione degli Acquisti Pge 24 of 24 Bozz per l discussione

ALLEGATO 1. Art. 316Ter c.p. Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato

ALLEGATO 1. Art. 316Ter c.p. Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato ALLEGATO 1 ELENCO REATI D.LGS. 231/01 1. Delitti nei rapporti con la Pubblica Amministrazione Art. 24 - Indebita percezione di erogazioni, truffa in danno dello Stato o di un ente pubblico o per il conseguimento

Dettagli

Fiorenzuola Patrimonio S.r.l.

Fiorenzuola Patrimonio S.r.l. Pag. 1/14 Fiorenzuola Patrimonio S.r.l. Largo Gabrielli, 2 29017 Fiorenzuola d Arda Telefono: 0523.1900030 fax: 0523.1900031 Email: amministrazione@fiorenzuolapatrimonio.it PEC: sergas@pec.fiorenzuolapatrimonio.it

Dettagli

MODELLO DI GESTIONE DEL SISTEMA DEI RISCHI AZIENDALI.

MODELLO DI GESTIONE DEL SISTEMA DEI RISCHI AZIENDALI. MODELLO DI GESTIONE DEL SISTEMA DEI RISCHI AZIENDALI. ALLEGATO A CATALOGO REATI AGGIORNATO AL 30 SETTEMBRE 2009-86 - Catalogo reati al 30 settembre 2010 moficativa Rapporti con la Pubblica Amministrazi

Dettagli

1. GENESI, EVOLUZIONE E PROSPETTIVE FUTURE DEL D.LGS. 231/ FATTISPECIE DI REATO INDIVIDUATE NEL D.LGS. 231/2001

1. GENESI, EVOLUZIONE E PROSPETTIVE FUTURE DEL D.LGS. 231/ FATTISPECIE DI REATO INDIVIDUATE NEL D.LGS. 231/2001 1. GENESI, EVOLUZIONE E PROSPETTIVE FUTURE DEL D.LGS. 231/2001 1.1 Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231... 15 1.2. I reati... 15 1.3 Evoluzione normativa... 16 2. FATTISPECIE DI REATO INDIVIDUATE

Dettagli

ELENCO REATI PRESUPPOSTO RILEVANTI AI SENSI DEL D.LGS. 231/01

ELENCO REATI PRESUPPOSTO RILEVANTI AI SENSI DEL D.LGS. 231/01 Rev. N 0 Data: 26.01.2016 Allegato 6 ELENCO REATI PRESUPPOSTO RILEVANTI AI SENSI DEL D.LGS. 231/01 Aggiornato a Dicembre 2015 STORICO DELLE MODIFICHE Rev. Natura della modifica 0 Prima stesura APPROVAZIONE

Dettagli

C.so Garibaldi, n Roma (RM) Tel Fax ai sensi del D.Lgs. n. 231 del 8 Giugno 2001

C.so Garibaldi, n Roma (RM) Tel Fax ai sensi del D.Lgs. n. 231 del 8 Giugno 2001 MODULO / TABELLA ANALISI DEI RISCHI PER ARTICOLO 231 MOD AR Organizzazione AZIENDA s.p.a. C.so Garibaldi, n. 56-00195 Roma (RM) Tel. 0612345678 - Fax. 0612345678 Web : www.nomeazienda.it E-Mail : info@nomeazienda.it,

Dettagli

FIERA DIGITALE SRL FIERA DIGITALE SRL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO. ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n.

FIERA DIGITALE SRL FIERA DIGITALE SRL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO. ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. FIERA DIGITALE SRL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 PARTE SPECIALE PARTE SPECIALE 1 INDICE INDICE... 2 PREMESSA... ERRORE. IL INTRODUZIONE

Dettagli

DEMO PROCEDURE WINPLE 231 MODELLO 231 PARTE SPECIALE INDICE DETTAGLIATO. Procedure 231 Modello 231 Parte speciale Indice dettagliato degli argomenti

DEMO PROCEDURE WINPLE 231 MODELLO 231 PARTE SPECIALE INDICE DETTAGLIATO. Procedure 231 Modello 231 Parte speciale Indice dettagliato degli argomenti 231 Modello 231 Parte speciale Indice dettagliato degli argomenti 1 Articolazione dei poteri e sistema delle deleghe 1.1 Principi ispiratori del sistema di articolazione dei poteri delle deleghe 1.2 Il

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Data: 26/03/2015 Pag. 1 di 9 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Le fattispecie di reato rilevanti ai sensi del D. Lgs. 231/01 s.m.i. Data: 26/03/2015 Pag. 2 di 9 Rev Data Descrizione delle

Dettagli

ELENCO DEI REATI PREVISTI NEL D.Lgs. 231/01

ELENCO DEI REATI PREVISTI NEL D.Lgs. 231/01 ELENCO DEI REATI PREVISTI NEL D.Lgs. 231/01 Reati contro la Pubblica Amministrazione (art. 24 e 25): Indebita percezione di contributi, finanziamenti o altre erogazioni da parte dello Stato o di altro

Dettagli

Fiorenzuola Patrimonio S.r.l. Fiorenzuola Sport S.r.l.

Fiorenzuola Patrimonio S.r.l. Fiorenzuola Sport S.r.l. Pag. 1/22 Fiorenzuola Patrimonio S.r.l. Fiorenzuola Sport S.r.l. Largo Gabrielli, 2 29017 Fiorenzuola d Arda Telefono: 0523.1900030 fax: 0523.1900031 Email: amministrazione@fiorenzuolapatrimonio.it PEC:

Dettagli

CATALOGO DEI REATI PRESUPPOSTO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001

CATALOGO DEI REATI PRESUPPOSTO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 Allegato CATALOGO DEI REATI PRESUPPOSTO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 Il presente documento si occupa dell aggiornamento del Catalogo dei Reati Presupposto, fondamento del Codice Etico e del Modello Organizzativo.

Dettagli

Il decreto legislativo 231 del 2001

Il decreto legislativo 231 del 2001 Il decreto legislativo 231 del 2001 1 Indice Introduzione Profili giuridici Qualche accenno al metodo Conclusioni 3 Introduzione eventi modificativi Introduzione INTRODUZIONE 3 Introduzione 6 7 8 9 10

Dettagli

Modello di organizzazione e di gestione ex Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231

Modello di organizzazione e di gestione ex Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 Modello di organizzazione e di gestione ex Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 - ALLEGATI A e B - (Fattispecie dei reati e Articoli del Codice Penale richiamati dall art 4 del D.Lgs. 231/2001) DOCUMENTO

Dettagli

Allegato A - Parte Generale Catalogo dei Reati ai sensi del D.Lgs. 231/2001

Allegato A - Parte Generale Catalogo dei Reati ai sensi del D.Lgs. 231/2001 Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/2001 Allegato A - Parte Generale Catalogo dei Reati ai sensi del D.Lgs. 231/2001 Aggiornato alla data del 27 luglio 2016 (ultimo provvedimento

Dettagli

PARTE GENERALE ELENCO REATI CHE DETERMINANO LA RESPONSABILITA DELLE SOCIETA AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001

PARTE GENERALE ELENCO REATI CHE DETERMINANO LA RESPONSABILITA DELLE SOCIETA AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 PARTE GENERALE ELENCO REATI CHE DETERMINANO LA RESPONSABILITA DELLE SOCIETA AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 AGGIORNAMENTO: 27/03/2013 Reati commessi nei rapporti con la Pubblica Amministrazione Indebita percezione,

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO (ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001) Elenco dei reati previsti nel D.Lgs. n. 231/2001

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO (ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001) Elenco dei reati previsti nel D.Lgs. n. 231/2001 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO (ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001) Elenco dei reati previsti nel D.Lgs. n. 231/2001 Reati contro la Pubblica Amministrazione (artt. 24 e 25) Malversazione

Dettagli

ASCSP Azienda Speciale Consortile Servizi alla Persona

ASCSP Azienda Speciale Consortile Servizi alla Persona ASCSP Azienda Speciale Consortile Servizi alla Persona Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.lgs. 231/01 ver 2.0 del 16 Dicembre 2013 aggiornato ai reati introdotti a Settembre 2013 Sommario

Dettagli

GLI ALTRI REATI PRESUPPOSTO PREVISTI DAL D.LGS. 231/01

GLI ALTRI REATI PRESUPPOSTO PREVISTI DAL D.LGS. 231/01 Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo Data: 26.01.2016 Parte Speciale 12 GLI ALTRI REATI PRESUPPOSTO PREVISTI DAL D.LGS. 231/01 STORICO DELLE MODIFICHE Natura della modifica Prima stesura APPROVAZIONE

Dettagli

APPENDICE 1. Reati commessi nei rapporti con la pubblica amministrazione (artt. 24 e 25 del Decreto);

APPENDICE 1. Reati commessi nei rapporti con la pubblica amministrazione (artt. 24 e 25 del Decreto); APPENDICE 1 REATI ED ILLECITI (Generale)* I II Reati commessi nei rapporti con la pubblica amministrazione (artt. 24 e 25 del Decreto); Reati informatici e trattamento illecito di dati (art. 24 bis del

Dettagli

Modello di organizzazione e di gestione ex Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231

Modello di organizzazione e di gestione ex Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 Modello di organizzazione e di gestione ex Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 - ALLEGATI A e B (Fattispecie dei reati e Articoli del Codice Penale richiamati dall art. 4 del D.Lgs. 231/2001) DOCUMENTO

Dettagli

Corporate Governance e Responsabilità

Corporate Governance e Responsabilità UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA BIENNALE PERCORSO AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO CORSO CORPORATE GOVERNANCE E CONTROLLO INTERNO Corporate Governance e Responsabilità Decreto

Dettagli

CSP Innovazione nelle ICT Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs 8 giugno 2001 n. 231 ALLEGATO 1

CSP Innovazione nelle ICT Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs 8 giugno 2001 n. 231 ALLEGATO 1 Reati attualmente ricompresi nell ambito di applicazione del D. Lgs. 231/2001 come integrati alla luce delle modifiche e delle integrazioni apportate dalla Legge 190/2012 Disposizioni per la prevenzione

Dettagli

Meda Pharma SpA Modello di Organizzazione Gestione e Controllo - Allegato A Documento di mappatura dei processi sensibili

Meda Pharma SpA Modello di Organizzazione Gestione e Controllo - Allegato A Documento di mappatura dei processi sensibili Meda Pharma SpA - Allegato A al Modello Organizzativo Reato non rilevante Reato rilevante Articolo D.Lgs Fattispecie iilecito amministrativo Anno introduzione Reato Articolo 23 D. Lgs. Inosservanza delle

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/01 1

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/01 1 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO EX D.LGS. 231/01 1 ALITALIA SOCIETÀ AEREA ITALIANA S.p.A. ALLEGATO 1 ELENCO REATI 1 Adottato con delibera del 25/03/2016. INDICE I Reati previsti dal Decreto

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO DI NEW PIXEL 24 S.R.L.

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO DI NEW PIXEL 24 S.R.L. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO DI NEW PIXEL 24 S.R.L. 1 In data 29.8.2016 la società New Pixel 24 S.r.l. ha adottato un Modello di organizzazione gestione e controllo ai sensi del D.lgs.

Dettagli

Si elencano di seguito i reati attualmente ricompresi nell ambito di applicazione del D.Lgs. 231/2001:

Si elencano di seguito i reati attualmente ricompresi nell ambito di applicazione del D.Lgs. 231/2001: MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 ADECCO ITALIA S.P.A. - ELENCO DEI REATI 231 - Si elencano di seguito i reati attualmente ricompresi nell ambito di applicazione

Dettagli

CIOCCA S.r.l. Sede Legale in Torino Via Masaccio 26 ALLEGATO 1 ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO

CIOCCA S.r.l. Sede Legale in Torino Via Masaccio 26 ALLEGATO 1 ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO CIOCCA S.r.l. Sede Legale in Torino Via Masaccio 26 ALLEGATO 1 ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 sulla

Dettagli

APPENDICE 1. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo D. Lgs. 231/2001 APPENDICE 1

APPENDICE 1. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo D. Lgs. 231/2001 APPENDICE 1 Pagina 1 di 7 APPENDICE 1 Il D.Lgs 231/2001, recante la disciplina in tema di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, superando il principio che individuava nella persona fisica l unico

Dettagli

HydroGEA S.p.A. Piazzetta del Portello nr Pordenone APPENDICE 1: ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO. ai sensi del D.lgs. 231/01

HydroGEA S.p.A. Piazzetta del Portello nr Pordenone APPENDICE 1: ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO. ai sensi del D.lgs. 231/01 HydroGEA S.p.A. Piazzetta del Portello nr.5 33170 Pordenone APPENDICE 1: ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO ai sensi del D.lgs. 231/01 Versione 1.0 del 31 dicembre 2015 Pag. 2 di 13 INDICE 1 Indebita percezione

Dettagli

S T U D I O L E G A L E A S S O C I A T O T O S E L L O & P A R T N E R S

S T U D I O L E G A L E A S S O C I A T O T O S E L L O & P A R T N E R S S T U D I O L E G A L E A S S O C I A T O T O S E L L O & P A R T N E R S 35131 PADOVA - Piazzale Stazione n. 6 - tel. 049.8759866-049.654879 - fax 049.8753348 C.F./P.IVA 04351050283 avvocati@studiolegaletosello.it

Dettagli

Modello organizzativo 231 OTIS Servizi S.r.l. OTIS SERVIZI Srl. Sede Legale in Cassina de Pecchi (MI) Via Roma n. 108

Modello organizzativo 231 OTIS Servizi S.r.l. OTIS SERVIZI Srl. Sede Legale in Cassina de Pecchi (MI) Via Roma n. 108 OTIS SERVIZI Srl Sede Legale in Cassina de Pecchi (MI) Via Roma n. 108 ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001,

Dettagli

Confagricoltura Bologna

Confagricoltura Bologna Confagricoltura Bologna MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 sulla Responsabilità Amministrativa delle Imprese Parte Generale Allegato

Dettagli

CEAM Srl. Sede Legale in Calderara di Reno (BO) Via Pradazzo 4/2 ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

CEAM Srl. Sede Legale in Calderara di Reno (BO) Via Pradazzo 4/2 ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO CEAM Srl Sede Legale in Calderara di Reno (BO) Via Pradazzo 4/2 ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231

Dettagli

D. Lgs. 8 Giugno 2001 n. 231 La responsabilità amministrativa degli enti

D. Lgs. 8 Giugno 2001 n. 231 La responsabilità amministrativa degli enti D. Lgs. 8 Giugno 2001 n. 231 La responsabilità amministrativa degli enti OGGETTO - Il decreto legislativo disciplina la responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato. Illecito

Dettagli

ALLEGATO 1 TABELLA REATI/ILLECITI PRESUPPOSTO DELLA RESPONSABILITA' EX DLGS 231/01

ALLEGATO 1 TABELLA REATI/ILLECITI PRESUPPOSTO DELLA RESPONSABILITA' EX DLGS 231/01 ALLEGATO 1 TABELLA REATI/ILLECITI PRESUPPOSTO DELLA RESPONSABILITA' EX DLGS 231/01 1. Indebita percezione di erogazioni, truffa in danno dello Stato o di un ente pubblico o per il conseguimento di erogazioni

Dettagli

ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO

ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO Premessa Il presente elenco dei reati include l elenco di tutti i reati presupposto definiti dal Dlgs 231 dell 8 giugno 2001, recante la Disciplina della responsabilità

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo 2_27/06/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO

ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO Premessa Il presente elenco dei reati include l elenco di tutti i reati presupposto definiti dal D. L.vo 231 dell 8 giugno 2001, recante la Disciplina della responsabilità

Dettagli

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e Compliance Program Riassunto

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e Compliance Program Riassunto Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e Compliance Program Riassunto Autore: Compliance Office Italtel S.p.A. Indice 1 La responsabilità amministrativa delle societa in italia... 3 2 Il modello

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO E COMPLIANCE PROGRAM ANTI-CORRUZIONE DI ITALTEL

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO E COMPLIANCE PROGRAM ANTI-CORRUZIONE DI ITALTEL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO E COMPLIANCE PROGRAM ANTI-CORRUZIONE DI ITALTEL RIASSUNTO INDICE 1. LA RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETA IN ITALIA... 3 2. MODELLO 231 DI ITALTEL...

Dettagli

Allegato 1 - I REATI PREVISTI DAL D.LGS. 231/2001

Allegato 1 - I REATI PREVISTI DAL D.LGS. 231/2001 Allegato 1 - I REATI PREVISTI DAL D.LGS. 231/2001 a) REATI IN TEMA DI EROGAZIONI PUBBLICHE (Art. 24, D. Lgs. n. - Malversazione a danno dello Stato (art. 316-bis c.p.): qualora, dopo aver ottenuto dallo

Dettagli

ELENCO REATI PRESUPPOSTO PREVISTI DAL D. LGS. 231/2001 AGGIORNATO AL 7/7/2011

ELENCO REATI PRESUPPOSTO PREVISTI DAL D. LGS. 231/2001 AGGIORNATO AL 7/7/2011 ELENCO REATI PRESUPPOSTO PREVISTI DAL D. LGS. 231/2001 AGGIORNATO AL 7/7/2011 Reati contro la Pubblica Amministrazione (art. 24 e art. 25, D.Lgs. 231/01) - Malversazione a danno dello Stato o di altro

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 3_18/12/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

I Compendi Superiori. diretti da Roberto GAROFOLI

I Compendi Superiori. diretti da Roberto GAROFOLI I Compendi Superiori diretti da Roberto GAROFOLI propone: I COMPENDI SUPERIORI : DIRITTO CIVILE DIRITTO PENALE PARTE GENERALE DIRITTO PENALE PARTE SPECIALE DIRITTO AMMINISTRATIVO Roberto GAROFOLI DIRITTO

Dettagli

- ALLEGATO A E B (FATTISPECIE DEI REATI E ARTICOLI DEL CODICE PENALE RICHIAMATI DALL ART 4 DEL D.LGS. 231/2001)

- ALLEGATO A E B (FATTISPECIE DEI REATI E ARTICOLI DEL CODICE PENALE RICHIAMATI DALL ART 4 DEL D.LGS. 231/2001) MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO DI WIND RETAIL S.R.L. AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 231/2001 Responsabilità amministrativa della Società - ALLEGATO A E B (FATTISPECIE DEI REATI E

Dettagli

E X P O T R A I N I N G

E X P O T R A I N I N G Mappatura dei reati nella formazione finanziata E X P O T R A I N I N G 2 0 1 2 Fiera Milano, 26 Ottobre 2012 Sommario Quadro normativo di riferimento Reati previsti dal decreto Modelli organizzativi Il

Dettagli

ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO

ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO ELENCO DEI REATI PRESUPPOSTO Reati contro la Pubblica Amministrazione (art. 24 e 25): Malversazione a danno dello Stato o di altro Ente Pubblico (art. 316 bis, cod. pen.); Indebita percezione di erogazioni

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI E DEGLI ENTI DI VOLONTARIATO. Materiali a cura dell avv. Cristina Vaccario 5-12 febbraio 2011

LA RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI E DEGLI ENTI DI VOLONTARIATO. Materiali a cura dell avv. Cristina Vaccario 5-12 febbraio 2011 LA RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI E DEGLI ENTI DI VOLONTARIATO Materiali a cura dell avv. Cristina Vaccario 5-12 febbraio 2011 1. INTRODUZIONE a) Persone Giuridiche Riconosciute D.P.R. 361/2000 Iscrizione

Dettagli

ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO

ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO Idrotermica Coop Soc. Coop. V. B. Vanzetti,1 47122 Forlì VS. FT. NR. 15002714 DEL 31.08.15; NR. 15002242 DEL 30.06.15; NR. 15002667 DEL 31.07.2015 ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE,

Dettagli

ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO

ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO Premessa Il presente elenco dei reati include l elenco di tutti i reati presupposto definiti dal Dlgs 231 dell 8 giugno 2001, recante la Disciplina della responsabilità

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 4_01/08/2014 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

Rev 1 del 28/08/2013 SANITA IL MODELLO 231. per le Strutture Sanitarie del Lazio

Rev 1 del 28/08/2013 SANITA IL MODELLO 231. per le Strutture Sanitarie del Lazio Rev 1 del 28/08/2013 SANITA IL MODELLO 231 per le Strutture Sanitarie del Lazio Una garanzia di eticità, trasparenza ed efficienza organizzativa Da ulteriore onere a opportunità La novità Regione Lazio

Dettagli

Roberto GAROFOLI DIRITTO PENALE (PARTE SPECIALE)

Roberto GAROFOLI DIRITTO PENALE (PARTE SPECIALE) Roberto GAROFOLI DIRITTO PENALE (PARTE SPECIALE) Aggiornato a: - L. 27 maggio 2015, n. 69 - Modifica dei reati contro la pubblica amministrazione e del falso in bilancio - L. 22 maggio 2015, n. 68 - Introduzione

Dettagli

MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO EX D. LGS. 231/01

MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO EX D. LGS. 231/01 LAURO CANTIERI VALSESIA S.P.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO MAPPATURA DELLE AREE DI RISCHIO EX D. LGS. 231/01 Premessa Ai fini dell efficace predisposizione di un Modello Organizzativo,

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo Parte speciale

Modello di organizzazione, gestione e controllo Parte speciale Modello di organizzazione, gestione e controllo Parte speciale Delineazione delle attività preventive con riferimento ai reati - presupposto previsti applicabili dalla parte generale del Modello Approvazione

Dettagli

Dlgs D.lgs. 231/01. e Modelli di organizzazione, gestione e controllo

Dlgs D.lgs. 231/01. e Modelli di organizzazione, gestione e controllo Dlgs D.lgs. 231/01 Responsabilità amministrativa delle società e Modelli di organizzazione, gestione e controllo 1 D.lgs. 231/2001: introduce 2 grandi novità per l ordinamento italiano (Necessità di allinearsi

Dettagli

ELENCO DEI REATI PREVISTI DAL D.LGS. 231/2001 E SS.MM.II.

ELENCO DEI REATI PREVISTI DAL D.LGS. 231/2001 E SS.MM.II. ELENCO DEI REATI PREVISTI DAL D.LGS. 231/2001 E SS.MM.II. Reati commessi nei rapporti con la Pubblica Amministrazione (art. 24, D.Lgs. 231/ 01) Malversazione a danno dello Stato o di altro ente pubblico

Dettagli

ELENCO REATI TABELLA CORRELAZIONE REATI / SANZIONI

ELENCO REATI TABELLA CORRELAZIONE REATI / SANZIONI CONTROLLO EX D.LGS 231/1 PAG. 1 di 15 Organizzazione: ELENCO REATI EX D.LGS 231/1 TABELLA CORRELAZIONE REATI / SANZIONI 25/1/16 Prima emissione GUARDALBEN AU BUSCAGLIA Data Rev. Descrizione Redatto Approvato

Dettagli

FATTISPECIE DI REATO PREVISTE DAL D.LGS. 231/01 E DALLA L. 190/2012. 2.1 Truffa ai danni dello Stato (art. 640, comma 2, c.p.).

FATTISPECIE DI REATO PREVISTE DAL D.LGS. 231/01 E DALLA L. 190/2012. 2.1 Truffa ai danni dello Stato (art. 640, comma 2, c.p.). FATTISPECIE DI REATO PREVISTE DAL D.LGS. 231/01 E DALLA L. 190/2012 N. CATEGORIE DI REATO N. FATTISPECIE DI REATO 1.1 Concussione (art. 317 c.p.). 1.2 Corruzione di persona incaricata di pubblico servizio

Dettagli

Elenco reati Allegato Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, N Betontir S.p.A.

Elenco reati Allegato Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, N Betontir S.p.A. Elenco reati Allegato Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, N. 231 Betontir S.p.A. 1 Si riporta di seguito si riporta una breve descrizione delle

Dettagli

PRINCIPI DI COMPORTAMENTO

PRINCIPI DI COMPORTAMENTO MODELLO ORGANIZZATIVO KME EX D.LGS. N. 231 / 2001 PRINCIPI DI COMPORTAMENTO Le aziende facenti parte del Gruppo KME attuano pratiche commerciali corrette e trasparenti e promuovono una cultura aziendale

Dettagli

! "##"$!!"%&""'" SASOL ITALY S.p.A.

! ##$!!%&' SASOL ITALY S.p.A. ! "##"$!!"%&""'"! (! '!$!... 7 % "%!"!"%""!%... 9!&"'!%... 14 %... 16 ) * -. 2... 17 5.1 La costruzione e l aggiornamento del Modello...17 5.2 La funzione del Modello...23 5.3 Principi ed elementi ispiratori

Dettagli

Tabella di corrispondenza tra i programmi di spesa ed i gruppi COFOG,

Tabella di corrispondenza tra i programmi di spesa ed i gruppi COFOG, Allegto 2 Tbell di corrispondenz tr i progrmmi di spes ed i gruppi COFOG, individut i sensi dell rt. 2, c., letter d) dell legge 3 dicembre 2, n. 96 Legge di bilncio 203 Le celle evidenzite in grigio,

Dettagli

Mosaico Home Care S.r.l. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo. ai sensi dell art. 6, comma 3, del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n.

Mosaico Home Care S.r.l. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo. ai sensi dell art. 6, comma 3, del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. Mosaico Home Care S.r.l. Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi dell art. 6, comma 3, del Decreto Legislativo 8 giugno 00, n. 3 Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone

Dettagli

LICEO STATALE "G. MAZZINI" 19122 LA SPEZIA (SP)

LICEO STATALE G. MAZZINI 19122 LA SPEZIA (SP) Esercizio finnzirio 22 Mod. N (rt. 19) RIEPILOGO ENTRATE Aggr. Voce Progrm mzione definitiv ccertte riscosse riscuotere Inizili (*) Riscossi riscuotere Sottovoce Avnzo di mministrzione utilizzto 104.893,29

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

DEL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

DEL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ECODOM ESTRATTO DEL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 231 / 2001 OTTOBRE 2013 PREMESSA Il presente Estratto ha lo scopo di informare tutti i soggetti terzi

Dettagli

Sirio Panel S.p.A. Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del decreto legislativo 8 giugno 2001, N. 231

Sirio Panel S.p.A. Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del decreto legislativo 8 giugno 2001, N. 231 Sirio Panel S.p.A. Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del decreto legislativo 8 giugno 2001, N. 231 Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Sirio Panel S.p.A. nella seduta del

Dettagli

AZIENDA USL 3 PISTOIA. Rilevanza privacy. Trasmissibil ità. LEGGI/CCNL 1 e 2 2 LEGGI/CCNL 1 2. LEGGI/CCNL 1 e 4 1. LEGGI 1 e 2 2. LEGGI/CCNL 1 e 4 2

AZIENDA USL 3 PISTOIA. Rilevanza privacy. Trasmissibil ità. LEGGI/CCNL 1 e 2 2 LEGGI/CCNL 1 2. LEGGI/CCNL 1 e 4 1. LEGGI 1 e 2 2. LEGGI/CCNL 1 e 4 2 Rilevzione trttmenti Struttur orgnizztiv: U.O. Gestione Risorse Umne Mcrolivello: Are F. Amm.v Ambito: AZ Resp. Trttmento dti: Dr.Sndro Signorini Trttmenti per tipologi: descrizione sintetic Fonti normtive

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE "CURIE-SRAFFA" MILANO (MI)

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CURIE-SRAFFA MILANO (MI) Esercizio finnzirio 2012 Mod. N (rt. 19) RIEPILOGO ENTRATE Aggr. Voce Progrm mzione definitiv ccertte riscosse riscuotere Inizili (*) Riscossi riscuotere Sottovoce c d=-c e=- f g h=f-g i=d+h 01 Avnzo di

Dettagli

Modello organizzativo 231 OTIS Servizi S.r.l. OTIS SERVIZI Srl. Sede Legale in Cassina de Pecchi (MI) Via Roma n. 108

Modello organizzativo 231 OTIS Servizi S.r.l. OTIS SERVIZI Srl. Sede Legale in Cassina de Pecchi (MI) Via Roma n. 108 OTIS SERVIZI Srl Sede Legale in Cassina de Pecchi (MI) Via Roma n. 108 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 sulla Responsabilità Amministrativa

Dettagli

Mappa delle attività a rischio reato nella Fondazione Torino Wireless 2015

Mappa delle attività a rischio reato nella Fondazione Torino Wireless 2015 Mappa delle attività a rischio reato nella Fondazione Torino Wireless 2015 PREMESSA: per compilare le tabelle che seguono sono stati inizialmente presi in considerazione tutti i reati previsti dal D.lgs.

Dettagli

Zanzar Sistem S.p.A Corso Europa, z.i. 74023 Grottaglie (TA) P.IVA 02059890737 Oggetto: aggiornamento reati riconducibili al mod. 231. Impiego lavoratori stranieri Il D.Lgs. n. 109/2012 (pubblicato sulla

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO Pag. 1 di 4 Consorzio Train Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO conforme ai requisiti del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, e smi Indice Pag. 2 di 4 I) PARTE GENERALE INTRODUZIONE 1 PRESENTAZIONE

Dettagli

CEAM S.r.l. Sede Legale in Calderara di Reno (BO) Via Pradazzo 4/2 ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO

CEAM S.r.l. Sede Legale in Calderara di Reno (BO) Via Pradazzo 4/2 ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO CEAM S.r.l. Sede Legale in Calderara di Reno (BO) Via Pradazzo 4/2 ALLEGATO 1 ELENCO REATI PRESUPPOSTO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n.

Dettagli

Tempi_medi_erogazione_2012. anagrafe aire: cancellazioni Minuti 8. anagrafe aire: iscrizioni Minuti 20

Tempi_medi_erogazione_2012. anagrafe aire: cancellazioni Minuti 8. anagrafe aire: iscrizioni Minuti 20 tore DescrizioneSettore DescrizioneUnitProduttiv ngrfe ire: cncellzioni Minuti 8 ngrfe ire: iscrizioni Minuti 20 rchivio elettori: cncellzione Minuti person 4 rchivio elettori: iscrizione Minuti person

Dettagli

FIDI IMPRESA & TURISMO VENETO S.C.P.A.

FIDI IMPRESA & TURISMO VENETO S.C.P.A. 1 FIDI IMPRESA & TURISMO VENETO S.C.P.A. Modello di organizzazione, gestione e controllo per la prevenzione dei reati (art. 6 d. lgs. n. 231/2001) Presentato al Consiglio di Amministrazione del 8 e 29

Dettagli

. Elementicostitutividell,azienda o Classificazione delle aziende o I rapporti con l'ambiente r Globalizzazione dei mercati.

. Elementicostitutividell,azienda o Classificazione delle aziende o I rapporti con l'ambiente r Globalizzazione dei mercati. progrmm di Economi Aziendle Svolto nell clsse 3.M dell,l.l.s.s. Rmcc_plgoni Dl prof. Crmelo Origlio nell,/s 2OLS 16 L'ziend come sistem di trsformzione finlizzto:. Elementicostitutividell,ziend o Clssificzione

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Allegato 1 - TABELLA RIEPILOGATIVA DEI PROCESSI A RISCHIO REATI CORRUTTIVI

Allegato 1 - TABELLA RIEPILOGATIVA DEI PROCESSI A RISCHIO REATI CORRUTTIVI Allegato 1 - TAELLA RIEPILOGATIVA DEI PROCESSI A RISCHIO REATI CORRUTTIVI PROCESSO A RISCHIO ATTIVITA' SVOLTE TIPOLOGIA DI REATO GRADO DI RISCHIO (basso, medio, alto) EZIONE rapporti con assessori, direttori,

Dettagli

Confagricoltura Bologna

Confagricoltura Bologna Confagricoltura Bologna MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 sulla Responsabilità Amministrativa delle Imprese Parte Generale Allegato

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO LA TUA CARD S.r.l.

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO LA TUA CARD S.r.l. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO LA TUA CARD S.r.l. ai sensi dell art. 6, 3 comma, del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone

Dettagli

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE www.forzearmte.org SIDEWEB è un società di servizi nt dll entusismo e dll esperienz pluriennle di coloro che hnno operto per nni nelle orgnizzzioni di tutel individule e collettiv, contribuendo con l propri

Dettagli

VERONAFIERE SERVIZI S.p.A.

VERONAFIERE SERVIZI S.p.A. VERONAFIERE SERVIZI S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE A i s e n s i d e l D. L g s. 8 g i u g n o 2 0 0 1 n. 2 3 1 e s u c c e s s i v e m o d i f i c h e e i n t e g r a z i o n i A p p r

Dettagli

REATI PRESUPPOSTO D.LGS. N. 231/2001

REATI PRESUPPOSTO D.LGS. N. 231/2001 REATI PRESUPPOSTO D.LGS. N. 231/2001 Aggiornato a Giugno 2015 ART. 24. Reati commessi nei rapporti con la Pubblica Amministrazione: 1. Malversazione a danno dello Stato o di altro ente pubblico (art. 316-bis

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

CATALOGO DEI REATI PRESUPPOSTO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 E DEI REATI RILEVANTI AI SENSI DELLA L.190/2012 DELL A.S.L. DI MILANO

CATALOGO DEI REATI PRESUPPOSTO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 E DEI REATI RILEVANTI AI SENSI DELLA L.190/2012 DELL A.S.L. DI MILANO CATALOGO DEI REATI PRESUPPOSTO AI SENSI DEL D.LGS. 231/2001 E DEI REATI RILEVANTI AI SENSI DELLA L.190/2012 DELL A.S.L. DI MILANO AGGIORNATO AL 16 DICEMBRE 2013 AZIENDA SANITARIA LOCALE DI MILANO C.so

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

CENTRO DI RESPONSABILITA' "A"

CENTRO DI RESPONSABILITA' A PREENTIO FINANZIARIO GESTIONALE PLURIENNALE ES. 2015 2016 2017 CONSORZIO DI BONIFICA 4 CALTANISSETTA Residui ttivi presunti ll fine dell'nno in dell'nno in per l'nno 2015 Previsioni di css per l'nno 2015

Dettagli

ACQUISTO DI BENI DA OPERATORE BLACK LIST CON RAPPRESENTANTE FISCALE

ACQUISTO DI BENI DA OPERATORE BLACK LIST CON RAPPRESENTANTE FISCALE SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI ASPETTI OPERATIVI COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIO- NI CON SOGGETTI BLACK LIST ACQUISTO DI BENI DA OPERATORE BLACK LIST CON RAPPRESENTANTE FISCALE D.P.R. 26.10.1972, n. 633 - Art.

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

Parte Speciale G : I reati transnazionali e di ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita

Parte Speciale G : I reati transnazionali e di ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita Parte Speciale G : I reati transnazionali e di ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO AGGIORNATA DA EMAK s.p.a.

Dettagli

Indice sommario del codice penale

Indice sommario del codice penale Indice sommario del codice penale LIBRO PRIMO Dei reati in generale TITOLO I - Della legge penale... 1a 16 TITOLO II - Delle pene... 17 a 38 Capo I-Delle specie di pene, in generale... 17 a 20 Capo II

Dettagli

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL QUADRO NORMATIVO

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL QUADRO NORMATIVO ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL QUADRO NORMATIVO DESCRIZIONE DEL QUADRO NORMATIVO 1.1 INTRODUZIONE Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 e s.m.i. (il Decreto) ha introdotto nel nostro ordinamento la

Dettagli

Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, N.231. Finmeccanica Global Services S.p.A.

Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, N.231. Finmeccanica Global Services S.p.A. Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del Decreto Legislativo 8 giugno 2001, N.231 Finmeccanica Global Services S.p.A. Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 16 dicembre

Dettagli