10.7 La classe BitSet Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi 559

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "10.7 La classe BitSet... 555 Esercizi di autovalutazione... 558 Risposte agli esercizi di autovalutazione... 559 Esercizi 559"

Transcript

1 Sommario PREFAZIONE... XI Il nostro approccio didattico... xi Una panoramica del libro... xiv Ringraziamenti... xvii Gli autori... xix Deitel & Associates, Inc.... xx CAPITOLO 1 LA GRAFICA E JAVA2D Introduzione I contesti e gli oggetti grafici Controllare i colori Controllare i tipi di caratteri Disegnare linee, rettangoli e ovali Disegnare archi Disegnare poligoni e polilinee Java2D API (Caso di studio facoltativo) Pensare a oggetti: progettare le interfacce con UML 34 Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi CAPITOLO 2 I COMPONENTI DELLE INTERFACCE UTENTE GRAFICHE: PARTE Introduzione Una panoramica dei componenti Swing Etichette La gestione degli eventi Campi di testo Come funziona la gestione degli eventi I pulsanti Caselle di selezione e pulsanti radio Caselle combinate Gli elenchi Gli elenchi a selezione multipla La gestione degli eventi del mouse Classi adapter La gestione degli eventi della tastiera I gestori di layout FlowLayout BorderLayout GridLayout... 91

2 IV SOMMARIO 2.16 I pannelli (Caso di studio facoltativo) Pensare a oggetti: casi di utilizzo Esercizi di autovalutazione Soluzione agli esercizi di autovalutazione Esercizi CAPITOLO 3 I COMPONENTI DELLE INTERFACCE UTENTE GRAFICHE: PARTE II Introduzione Aree di testo Creare una sottoclasse personalizzata di JPanel Una sottoclasse di JPanel che gestisce i propri eventi Slider Le finestre: note aggiuntive Usare i menu I menu popup Pluggable Look-and-Feel Interfacce con documenti multipli Livelli di componenti GUI I gestori di layout: BoxLayout e GridBagLayout (Caso di studio facoltativo) Pensare a oggetti: Modello-Vista-Controllore (Facoltativo) Scoprire i design pattern: i design pattern usati nei package java.awt e javax.swing Design pattern di creazione Design pattern strutturali Design pattern comportamentali Conclusioni Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi CAPITOLO 4 LA GESTIONE DELLE ECCEZIONI Introduzione Concetti di base della gestione delle eccezioni Un esempio di gestione delle eccezioni: la divisione per zero La gerarchia delle eccezioni in Java Rilanciare un eccezione La clausola finally Riavvolgimento dello stack printstacktrace, getstacktrace e getmessage Eccezioni concatenate Dichiarare nuovi tipi di eccezioni Costruttori e gestione delle eccezioni Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi

3 SOMMARIO V CAPITOLO 5 IL MULTITHREADING Introduzione Gli stati dei thread: il ciclo di vita di un thread Le priorità e la schedulazione dei thread Creare ed eseguire i thread La sincronizzazione dei thread La relazione produttore/consumatore senza sincronizzazione La relazione produttore/consumatore con sincronizzazione La relazione produttore/consumatore: il buffer circolare I thread demoni L interfaccia Runnable (Caso di studio facoltativo) Pensare a oggetti: il multithreading (Facoltativo) Scoprire i design pattern: design pattern concorrenti Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi CAPITOLO 6 FILE E FLUSSI Introduzione La gerarchia dei dati File e flussi La classe File Creare un file ad accesso sequenziale Leggere dati da un file ad accesso sequenziale Aggiornare un file ad accesso sequenziale I file ad accesso causale Creare un file ad accesso casuale Scrivere dati in un file ad accesso casuale Leggere dati sequenzialmente da un file ad accesso casuale Un caso di studio: un programma per l elaborazione delle transazioni Le nuove I/O API della piattaforma Java Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi CAPITOLO 7 JAVA E LE RETI Introduzione Manipolare gli URL Leggere un file su un server Web Costruire un semplice server usando i socket di flusso Costruire un semplice client usando socket di flusso Interazioni client/server con connessioni socket di flusso Interazione client/server senza connessione con datagrammi Tris client/server usando un server multithreaded La rete e la sicurezza DeitelMessenger Chat Server e Client La classe DeitelMessengerServer e le classi di supporto

4 VI SOMMARIO DeitelMessengerClient e classi di supporto Le classi NIO per la gestione della rete (Facoltativo) Scoprire i design pattern: i design pattern usati nei package java.io e java.net Design pattern di creazione Design pattern strutturali Design pattern architetturali Conclusione Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi CAPITOLO 8 LA MULTIMEDIALITÀ: LE IMMAGINI, LE ANIMAZIONI E I SUONI Introduzione Caricare, visualizzare e scalare immagini Animare una sequenza di immagini Mappe di immagini Caricare e riprodurre i clip audio Risorse in Internet e World Wide Web (Caso di studio facoltativo) Pensare a oggetti: animazioni e suoni nella vista Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi Sezione speciale: progetti multimediali avanzati CAPITOLO 9 LE STRUTTURE DI DATI Introduzione Classi auto-referenziali Allocazione dinamica della memoria Liste concatenate Le pile Le code Gli alberi Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi Sezione speciale: costruite il vostro computer CAPITOLO 10 IL PACKAGE JAVA DI UTILITÀ E LA MANIPOLAZIONE DEI BIT Introduzione La classe Vector e l interfaccia Enumeration La classe Stack del package java.util La classe Hashtable La classe Properties Manipolazione di bit e operatori bit a bit

5 SOMMARIO VII 10.7 La classe BitSet Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi 559 CAPITOLO 11 LE COLLEZIONI Introduzione Una panoramica delle collezioni La classe Arrays L interfaccia Collection e la classe Collections Le liste Algoritmi L algoritmo sort L algoritmo shuffle Gli algoritmi reverse, fill, copy, max e min L algoritmo binarysearch Insiemi Le mappe Wrapper di sincronizzazione Wrapper non modificabili Implementazioni astratte (Facoltativo) Scoprire i design pattern: i design pattern usati nel package java.util Design pattern di creazione Design pattern comportamentali Conclusione Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi CAPITOLO 12 COLLEGARE JAVA AI DATABASE CON JDBC Introduzione I database relazionali Una panoramica dei database relazionali: il database books SQL Le query SELECT La clausola WHERE La clausola ORDER BY L uso di INNER JOIN per combinare i dati di più tabelle L istruzione INSERT L istruzione UPDATE L istruzione DELETE Creare il database books con Cloudscape Manipolare i database con JDBC Connettersi a un database e interrogarlo Interrogare il database books

6 VIII SOMMARIO 12.7 Le procedure memorizzate Risorse Internet e World Wide Web Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi CAPITOLO 13 I SERVLET Introduzione Panoramica e architettura dei servlet L interfaccia Servlet e il ciclo di vita dei servlet La classe HTTPServlet L interfaccia HttpServletRequest L interfaccia HttpServletResponse La gestione delle richieste http get Impostare il server Apache Tomcat Installare un applicazione Web Gestire una richiesta http get contenente dati Gestire le richieste HTTP post Ridirigere le richieste ad altre risorse Applicazioni multi-livello: usare JDBC da un servlet Risorse Internet e World Wide Web Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi CAPITOLO 14 JAVASERVERPAGES (JSP) Introduzione Panoramica di Java Server Pages Il primo esempio di Java Server Page Oggetti impliciti Gli script Componenti degli script Esempio di script Azioni standard L azione <jsp:include> L azione <jsp:forward> L azione <jsp:usebean> Le direttive La direttiva page La direttiva include Caso di studio: guest book Risorse Internet e World Wide Web Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi

7 SOMMARIO IX APPENDICE A UNICODE A.1 Introduzione A.2 I formati di trasformazione di Unicode A.3 Caratteri e glifi A.4 Vantaggi e svantaggi di Unicode A.5 Uso di Unicode A.6 Intervalli di caratteri Esercizi di autovalutazione Risposte agli esercizi di autovalutazione Esercizi BIBLIOGRAFIA

Sommario. Capitolo 1 Componenti della GUI: prima parte 1. Capitolo 2 Grafica e Java 2D 79

Sommario. Capitolo 1 Componenti della GUI: prima parte 1. Capitolo 2 Grafica e Java 2D 79 Deitel_VolII_SOMMARIO.indd VII 25/06/2008 13.27.15 Prefazione Prima di cominciare XIII XXI Capitolo 1 Componenti della GUI: prima parte 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Semplice Input/Output con JOptionPane 2

Dettagli

INDICE. Indice. Introduzione

INDICE. Indice. Introduzione V Indice Introduzione XIII Capitolo 1 La programmazione multithread 1 1.1 Cosa sono i thread 2 Utilizzare i thread per dare una possibilità ad altri task 9 Avvio ed esecuzione dei thread 10 Esecuzione

Dettagli

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che Prefazione In questo volume completiamo l esplorazione del linguaggio Java che abbiamo iniziato in Java Fondamenti di programmazione. I due testi fanno parte di un percorso didattico unitario, come testimoniano

Dettagli

CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA

CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA Corso di Programmazione Java Standard Edition ( MODULO A) OBIETTIVI ll corso ha come obiettivo quello di introdurre la programmazione a oggetti (OOP) e di fornire solide basi

Dettagli

Indice Introduzione Elementi di base dei database Il linguaggio SQL (Structured Query Language)

Indice Introduzione Elementi di base dei database Il linguaggio SQL (Structured Query Language) Indice Introduzione XI Capitolo 1 Elementi di base dei database 1 1.1 Che cos è un database 1 1.2 L architettura di Oracle Database 10g 3 Progetto 1.1 L architettura di Oracle Database 10g 8 1.3 I tipi

Dettagli

Corso Android Corso Online Programmatore Android

Corso Android Corso Online Programmatore Android Corso Android Corso Online Programmatore Android Accademia Domani Via Pietro Blaserna, 101-00146 ROMA (RM) info@accademiadomani.it Programma Generale del Corso Modulo Uno - Programmazione J2ee 1) Programmazione

Dettagli

Corso Programmazione Java Android. Programma

Corso Programmazione Java Android. Programma Corso Programmazione Java Android Programma 1.1 Obiettivo e modalità di fruizione L obiettivo del corso è di fornire le conoscenze tecniche e metodologiche per svolgere la professione di Programmatore

Dettagli

Al giorno d oggi, i sistemi per la gestione di database

Al giorno d oggi, i sistemi per la gestione di database Introduzione Al giorno d oggi, i sistemi per la gestione di database implementano un linguaggio standard chiamato SQL (Structured Query Language). Fra le altre cose, il linguaggio SQL consente di prelevare,

Dettagli

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

Alessandro De Luca. Lezione, 13 maggio 2015

Alessandro De Luca. Lezione, 13 maggio 2015 Basi Basi di di dati dati ee sistemi sistemi informativi informativi II mod.laboratorio mod.laboratorio Alessandro De Luca Università degli Studi di Napoli Federico II Lezione, Introduzione a Java Swing

Dettagli

Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android

Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android Accademia Futuro info@accademiafuturo.it Programma Generale del Corso di Sviluppo su Cellulari con Android Programma Base Modulo Uno - Programmazione

Dettagli

Indice. 1.13 Configurazione di PHP 26 1.14 Test dell ambiente di sviluppo 28

Indice. 1.13 Configurazione di PHP 26 1.14 Test dell ambiente di sviluppo 28 Indice 25 184 Introduzione XI Capitolo 1 Impostazione dell ambiente di sviluppo 2 1.1 Introduzione ai siti Web dinamici 2 1.2 Impostazione dell ambiente di sviluppo 4 1.3 Scaricamento di Apache 6 1.4 Installazione

Dettagli

Strutture di accesso ai dati

Strutture di accesso ai dati Strutture di accesso ai dati 1 A L B E R T O B E L U S S I P A R T E I I A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 0-2 0 1 1 Gestore dei metodi di accesso 2 E il modulo del DBMS che trasforma il piano di esecuzione

Dettagli

Indice generale. Introduzione...xv. Parte I Per iniziare Capitolo 1 Introduzione allo sviluppo ios con tecnologie web...3

Indice generale. Introduzione...xv. Parte I Per iniziare Capitolo 1 Introduzione allo sviluppo ios con tecnologie web...3 Introduzione...xv A chi si rivolge questo libro...xv Gli argomenti trattati...xv Com è organizzato il libro...xvi Cosa occorre per utilizzare il libro...xvii Convenzioni adottate...xvii Il codice sorgente...xviii

Dettagli

PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI

PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI 1 Web Link Monitor... 2 2 Database Browser... 4 3 Network Monitor... 5 4 Ghost Site... 7 5 Copy Search... 9 6 Remote Audio Video

Dettagli

Indice generale. Parte I Le nozioni di base... 9. Introduzione...xiii. Presentazione... 1. Capitolo 1 Un po di teoria...11

Indice generale. Parte I Le nozioni di base... 9. Introduzione...xiii. Presentazione... 1. Capitolo 1 Un po di teoria...11 Indice generale Introduzione...xiii A chi si rivolge il libro...xiii Organizzazione del libro... xiv Novità rispetto alla precedente edizione del libro... xv Convenzioni adottate... xv Presentazione...

Dettagli

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE 1. JAVA 1.1 Introduzione a Java Introduzione Cosa è Java 1.2 Sintassi e programmazione strutturata variabili e metodi tipi di dati, array operatori

Dettagli

Indice generale. Capitolo 3 Introduzione a PHP...43 Sintassi e istruzioni di base... 45 Variabili, operatori e commenti... 47 Array...

Indice generale. Capitolo 3 Introduzione a PHP...43 Sintassi e istruzioni di base... 45 Variabili, operatori e commenti... 47 Array... Prefazione...xiii A chi si rivolge il libro... xiv Struttura e contenuti del libro... xiv Dove trovare aiuto... xvii Le newsletter di SitePoint... xviii I vostri commenti... xviii Convenzioni adottate

Dettagli

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC FileMaker 12 Guida ODBC e JDBC 2004 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker, Inc.

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecnologie e Progettazione di Sistemi Informatici e di Telecomunicazioni Classe: 5B Informatica A.S. 2014/15 Docente: Barbara Zannol ITP: Alessandro Solazzo ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO

Dettagli

SOMMARIO INTRODUZIONE...XV CAPITOLO 1: PRESENTAZIONE...1 CAPITOLO 2: FONDAMENTI DI JAVA...39

SOMMARIO INTRODUZIONE...XV CAPITOLO 1: PRESENTAZIONE...1 CAPITOLO 2: FONDAMENTI DI JAVA...39 sommario 24-06-2004 10:18 Pagina V SOMMARIO INTRODUZIONE.......................................XV CAPITOLO 1: PRESENTAZIONE.......................................1 1.1 Introduzione...2 1.2 L organizzazione

Dettagli

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it 1 Il web come architettura di riferimento Architettura di una applicazione web Tecnologie lato server: Script (PHP, Pyton, Perl), Servlet/JSP, ASP Tecnologie lato

Dettagli

Corso Web programming

Corso Web programming Corso Web programming Modulo T3 A1 Modelli di programmazione 1 Prerequisiti Concetto di rete Processi e thread Concetti generali sui database 2 1 Introduzione Un particolare ambito della programmazione

Dettagli

Indice. Introduzione. PARTE PRIMA PHP: i fondamenti 1

Indice. Introduzione. PARTE PRIMA PHP: i fondamenti 1 Indice Introduzione XV PARTE PRIMA PHP: i fondamenti 1 Capitolo 1 Perché PHP e MySQL? 3 1.1 Cos è PHP? 3 1.2 Cos è MySQL? 4 1.3 La storia di PHP 5 1.4 La storia di MySQL 6 1.5 Le ragioni per amare PHP

Dettagli

Indice. Introduzione PARTE PRIMA PHP: I FONDAMENTI

Indice. Introduzione PARTE PRIMA PHP: I FONDAMENTI 00som_PHP_4320_2 12-03-2003 20:59 Pagina V Indice Introduzione XV PARTE PRIMA PHP: I FONDAMENTI Capitolo 1 Perché PHP? 3 1.1 Cos è PHP? 3 1.2 La storia di PHP 4 1.3 Le ragioni per amare PHP 5 1.4 Sommario

Dettagli

Motore di riempimento DB (generatore dati per simulazione)

Motore di riempimento DB (generatore dati per simulazione) SISTEMI DISTRIBUITI prof. S.Pizzutilo Motore di riempimento DB (generatore dati per simulazione) Studente: Alessandro Balestrucci 617937 Corso di Laurea: Informatica Magistrale Dipartimento di Informatica

Dettagli

Sommario. iii. Prefazione... xi Introduzione...xvii Ringraziamenti... xxi. Parte I - Concetti... 1. Capitolo 1 - L hardware del PC...

Sommario. iii. Prefazione... xi Introduzione...xvii Ringraziamenti... xxi. Parte I - Concetti... 1. Capitolo 1 - L hardware del PC... iii Prefazione... xi Introduzione...xvii Ringraziamenti... xxi Parte I - Concetti... 1 Capitolo 1 - L hardware del PC... 5 1.1 Il processore, la scheda madre e la memoria... 7 1.1.1 Il processore...7 1.1.2

Dettagli

Introduzione alla programmazione Http lato server in Java

Introduzione alla programmazione Http lato server in Java Introduzione alla programmazione Http lato server in Java Tito Flagella Laboratorio Applicazioni Internet - Università di Pisa Slide API Java Titleper il Protocollo Http Programmazione Client java.net.url

Dettagli

Protocolli e architetture per WIS

Protocolli e architetture per WIS Protocolli e architetture per WIS Web Information Systems (WIS) Un Web Information System (WIS) usa le tecnologie Web per permettere la fruizione di informazioni e servizi Le architetture moderne dei WIS

Dettagli

SOMMarIO INIZIARE. iii. Adobe dreamweaver CS5 ClASSroom in A book

SOMMarIO INIZIARE. iii. Adobe dreamweaver CS5 ClASSroom in A book SOMMarIO INIZIARE XI Informazioni su questo libro................................xi Prerequisiti.................................................xi Installare il programma....................................

Dettagli

Indice PARTE PRIMA L INIZIO 1

Indice PARTE PRIMA L INIZIO 1 Indice Introduzione XIII PARTE PRIMA L INIZIO 1 Capitolo 1 Esplorare il World Wide Web 3 1.1 Come funziona il World Wide Web 3 1.2 Browser Web 10 1.3 Server Web 14 1.4 Uniform Resource Locators 15 1.5

Dettagli

RenderCAD S.r.l. Formazione

RenderCAD S.r.l. Formazione Corso Descrizione La durata di questo corso è complessivamente di ore 150 di cui 85 ore di teoria, 35 ore di pratica e 30 ore di stage in azienda. Nel nostro territorio esiste una richiesta di tale figura,

Dettagli

Indice. Prefazione alla seconda edizione italiana XVII. Introduzione. Parte 1 Introduzione all UML e all UP 1

Indice. Prefazione alla seconda edizione italiana XVII. Introduzione. Parte 1 Introduzione all UML e all UP 1 00PrPag 19-07-2006 15:22 Pagina V Prefazione alla seconda edizione italiana Introduzione XV XVII Parte 1 Introduzione all UML e all UP 1 Capitolo 1 UML 3 1.1 Contenuto del capitolo 3 1.2 Cos è l UML? 3

Dettagli

Docenti: Patrizia Scandurra (referente princiaple) Angelo Gargantini. patrizia.scandurra@unibg.it

Docenti: Patrizia Scandurra (referente princiaple) Angelo Gargantini. patrizia.scandurra@unibg.it Progetto di Informatica III Introduzione al corso Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2009-10 Sommario Contatti Obiettivo Natura Argomenti Organizzazione Materiale didattico Modalità

Dettagli

Progetto di Informatica III. Introduzione al corso

Progetto di Informatica III. Introduzione al corso Progetto di Informatica III Introduzione al corso Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Sommario Contatti Obiettivo Natura Argomenti Organizzazione Materiale didattico Modalità

Dettagli

Connessioni di rete. Progetto di reti di Calcolatori e Sistemi Informatici - Stefano Millozzi. PdR_09010 - Stefano Millozzi

Connessioni di rete. Progetto di reti di Calcolatori e Sistemi Informatici - Stefano Millozzi. PdR_09010 - Stefano Millozzi Connessioni di rete Progetto di reti di Calcolatori e Sistemi Informatici - Stefano Millozzi 1 Socket orientato alla connessione o non orientato alla connessione 2 Socket in astratto 3 Socket modalità

Dettagli

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE.

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. INFORMATICA Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. APPLICAZIONI WEB L architettura di riferimento è quella ampiamente diffusa ed

Dettagli

DISCIPLINE CONCORRE NTI CONOSCENZE UDA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO UDA

DISCIPLINE CONCORRE NTI CONOSCENZE UDA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO UDA UDA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE ITI "E. MEDI" PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI PIANO DELLE UDA 3 /Inf. prof. COMPETENZE della UDA

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS - BRUNELLESCHI EMPOLI Anno scolastico 2014/2015

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS - BRUNELLESCHI EMPOLI Anno scolastico 2014/2015 ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS - BRUNELLESCHI EMPOLI Anno scolastico 2014/2015 Classe: 4^A inf Prof.ssa Lami Carla Prof. Simone Calugi Programma di INFORMATICA GENERALE, APPLICAZIONI

Dettagli

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA Kreativa realizza corsi di informatica di base e corsi di office di diversi livelli, per utenti privati, dipendenti e aziende CORSO INFORMATICA DI BASE PER AZIENDE Modulo

Dettagli

L interfaccia grafica in Java

L interfaccia grafica in Java L interfaccia grafica in Java Java possiede due package per la creazione di interfacce grafiche java.awt javax.swing AWT (Abstract Widget Toolkit) presente già in Java 1.0, migliorato in Java 1.1. Invariato

Dettagli

Basi di dati e Web (Moduli: Laboratorio e Siti Web centrati sui Dati) Prova scritta del 14 luglio 2008

Basi di dati e Web (Moduli: Laboratorio e Siti Web centrati sui Dati) Prova scritta del 14 luglio 2008 Basi di dati e Web (Moduli: Laboratorio e Siti Web centrati sui Dati) Prova scritta del 14 luglio 2008 Avvertenze: e severamente vietato consultare libri e appunti; chiunque verrà trovato in possesso di

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS - BRUNELLESCHI EMPOLI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS - BRUNELLESCHI EMPOLI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS - BRUNELLESCHI EMPOLI Anno scolastico 2014/2015 Classe: 5^A inf Prof.ssa C. Lami Prof. S. Calugi Materia: INFORMATICA GENERALE, APPLICAZIONI TECNICO SCIENTIFICHE

Dettagli

Programmazione Java: Interfacce grafiche (GUI)

Programmazione Java: Interfacce grafiche (GUI) Programmazione Java: Interfacce grafiche (GUI) romina.eramo@univaq.it http://www.di.univaq.it/romina.eramo/tlp ( 1 ) (GUI) Interfacce grafiche Rendere facili le cose semplici e possibili le cose difficili

Dettagli

Indice generale VIII

Indice generale VIII Indice generale Indice dei box di approfondimento X Prefazione XII Ringraziamenti dell Editore XIV Guida alla lettura XV Capitolo 1 Introduzione 1 1 1 Trattamento dell informazione e strumenti per il trattamento

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 19 - Sistemi di Gestione delle Basi di Dati

Informatica Generale Andrea Corradini. 19 - Sistemi di Gestione delle Basi di Dati Informatica Generale Andrea Corradini 19 - Sistemi di Gestione delle Basi di Dati Sommario Concetti base di Basi di Dati Il modello relazionale Relazioni e operazioni su relazioni Il linguaggio SQL Integrità

Dettagli

Sviluppo Applicazioni Mobile Lezione 12 JDBC. Dr. Paolo Casoto, Ph.D - 2012

Sviluppo Applicazioni Mobile Lezione 12 JDBC. Dr. Paolo Casoto, Ph.D - 2012 + Sviluppo Applicazioni Mobile Lezione 12 JDBC + Cosa vediamo nella lezione di oggi Oggi analizzeremo insieme una specifica tecnologia Java per l accesso e la manipolazione di basi di dati relazionali

Dettagli

Corso Online. We Train Italy info@wetrainitaly.it

Corso Online. We Train Italy info@wetrainitaly.it Corso Online Programmatore Java New Edition We Train Italy info@wetrainitaly.it Programma Generale del Corso Programmatore Java New Edition 1. Introduzione al corso Java da 0 al web Presentazione del corso

Dettagli

Indice Prefazione Capitolo 1 Tecnologie dell informazione e della comunicazione e sistemi informativi 1.1 Informatica e ICT

Indice Prefazione Capitolo 1 Tecnologie dell informazione e della comunicazione e sistemi informativi 1.1 Informatica e ICT i-000_romane_sawyer:i-xiii_romane_sawyer.qxd 17-12-2009 11:10 Pagina V Prefazione XI Capitolo 1 Tecnologie dell informazione e della comunicazione e sistemi informativi 1 1.1 Informatica e ICT 2 1.2 Il

Dettagli

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database Corso di Informatica Modulo T3 B3 Programmazione lato server 1 Prerequisiti Architettura client/server Conoscenze generali sui database 2 1 Introduzione Lo scopo di questa Unità è descrivere gli strumenti

Dettagli

Application Server per sviluppare applicazioni Java Enterprise

Application Server per sviluppare applicazioni Java Enterprise Application Server per sviluppare applicazioni Java Enterprise Con il termine Application Server si fa riferimento ad un contenitore, composto da diversi moduli, che offre alle applicazioni Web un ambiente

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

Sommario. Introduzione... xv. Capitolo 1 Gli elementi di base delle pagine web... 1. Capitolo 2 I file delle pagine web... 27

Sommario. Introduzione... xv. Capitolo 1 Gli elementi di base delle pagine web... 1. Capitolo 2 I file delle pagine web... 27 Sommario Introduzione........................ xv HTML e CSS in breve.................... xvi I browser web....................... xvii Gli standard e le specifiche web............. xviii Il progressive

Dettagli

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC FileMaker 8 Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC 2004-2005 Filemaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI SISTEMI E INFORMATICA. Elaborato di Tecnologie del Software per Internet

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI SISTEMI E INFORMATICA. Elaborato di Tecnologie del Software per Internet UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI SISTEMI E INFORMATICA Elaborato di Tecnologie del Software per Internet JMSWEB 2 SISTEMA PER LO SCAMBIO DI MESSAGGI TRA APPLICAZIONI

Dettagli

Formazione sulla piattaforma Java2EE

Formazione sulla piattaforma Java2EE cprsjava2ee Formazione Personale Applicativo JAVA Pag 1 di 8 Formazione sulla piattaforma Java2EE Obiettivo: Figure interessate Informare sulle tecniche OOP OOA e OOD applicate alla piattaforma Java2EE-JSP-

Dettagli

Framework di Middleware. per Architetture Enterprise

Framework di Middleware. per Architetture Enterprise Framework di Middleware per Architetture Enterprise Corso di Ingegneria del Software A.A.2011-2012 Un po di storia 1998: Sun Microsystem comprende l importanza del World Wide Web come possibile interfaccia

Dettagli

Manuale utente Volta Control

Manuale utente Volta Control Manuale utente Volta Control www.satellitevolta.com 1 www.satellitevolta.com 2 Volta Control è un tool che permette la progettazione, l implementazione e la gestione di database Cassandra tramite interfaccia

Dettagli

Accesso Web a Data Base

Accesso Web a Data Base Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia CORSO DI TECNOLOGIE E APPLICAZIONI WEB Accesso Web a Data Base Ing. Marco Mamei Anno Accademico 2004-2005 M. Mamei -

Dettagli

Indice. Introduzione PARTE PRIMA L ARCHITETTURA DEI DATABASE 1

Indice. Introduzione PARTE PRIMA L ARCHITETTURA DEI DATABASE 1 Indice Introduzione XI PARTE PRIMA L ARCHITETTURA DEI DATABASE 1 Capitolo 1 Introduzione all architettura di Oracle 3 1.1 I database e le istanze 3 1.2 Installazione del software 9 1.3 Creazione di un

Dettagli

Indice. Ringraziamenti dell Editore

Indice. Ringraziamenti dell Editore Prefazione Autori Ringraziamenti dell Editore XVII XXI XXIII 1 Introduzione 1 1.1 Sistemi informativi, informazioni e dati 1 1.2 Basi di dati e sistemi di gestione di basi di dati 3 1.3 Modelli dei dati

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 Indice Introduzione XI Capitolo 1 Pagine dei fornitori: applicazione dei fogli di stile CSS in XML 1 1.1 Introduzione a HTML e XHTML 1 1.2 Controllo della presentazione: fogli di stile CSS 8 1.3 Approfondimento

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3 Indice generale Introduzione...xv Tra cronaca e storia...xvi Il ruolo di Microsoft...xvii Le versioni di Excel...xviii Convenzioni usate nel libro...xix Parte I Panoramica generale Capitolo 1 L ambiente

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Roccatello Ing. Eduard L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Agenda Presentazione docente Definizione calendario Questionario pre corso

Dettagli

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment 1.0 Ambiente di sviluppo 1.1 Web server e database MySQL Comprendere la definizione dei processi che si occupano di fornire i servizi web

Dettagli

Server-side Programming: Java servlets Parte II

Server-side Programming: Java servlets Parte II Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni Corso di Reti di Applicazioni Telematiche a.a. 2009-2010 Server-side Programming:

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sottosistema di I/O

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sottosistema di I/O Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sottosistema di I/O Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2009-10 Sommario L hardware di I/O Struttura Interazione tra computer e controllori

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO Modulo 1: IL LINGUAGGIO HTML Formato degli oggetti utilizzati nel Web Elementi del linguaggio HTML: tag, e attributi

Dettagli

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii Sommario Dedica................................................ xiii Ringraziamenti.......................................... xv Autori................................................. xvii 1 2 A proposito

Dettagli

Oggetto: MASTER DI ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN PROGRAMMATORE JAVA PARTECIPAZIONE GRATUITA

Oggetto: MASTER DI ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN PROGRAMMATORE JAVA PARTECIPAZIONE GRATUITA Oggetto: MASTER DI ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN PROGRAMMATORE JAVA PARTECIPAZIONE GRATUITA Salerno Formazione, società operante nel settore della didattica, della formazione professionale e certificata

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI NOME INDIRIZZO SERRA DAVIDE VIA CARTESIO N 25, 80144, NAPOLI, ITALIA. CELLULARE 333 86 333 86 EMAIL NAZIONALITÀ

Dettagli

Proff. Fabio Ciao e Raffaele Bortone

Proff. Fabio Ciao e Raffaele Bortone ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS BRUNELLESCHI - EMPOLI Materia: INFORMATICA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014/2015 Classe IV C Informatica Proff. Fabio Ciao e Raffaele Bortone Libro di testo: Cloud

Dettagli

PRIMO MODULO. DURATA: 80 ore CONTENUTI

PRIMO MODULO. DURATA: 80 ore CONTENUTI 0 PRIMO MODULO DURATA: 80 ore CONTENUTI 1. Introduzione alla programmazione a. Cosa è la programmazione strutturata b. Strutture dati c. Come si affronta una problematica da risolvere d. Quali sono i passi

Dettagli

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web 1 Prerequisiti Architettura client/server Elementi del linguaggio HTML web server SQL server Concetti generali sulle basi di dati 2 1 Introduzione Lo

Dettagli

Parte 1 Argomenti introduttivi 1. Capitolo 1 Novità di Excel 2003 3. Capitolo 2 Esplorare Excel 13. Parte 2 Visual Basic for Applications 23

Parte 1 Argomenti introduttivi 1. Capitolo 1 Novità di Excel 2003 3. Capitolo 2 Esplorare Excel 13. Parte 2 Visual Basic for Applications 23 Sommario Ringraziamenti....................................................... xiii Convenzioni e caratteristiche usate nel libro................................ xiv Introduzione.........................................................

Dettagli

Quesiti 6 e 7) - 9 - Creiamo il file query4.php su una piattaforma OPEN SOURCE usando in linguaggio PHP ospitato su un webserver APACHE per interrogare un database MYSQL. Tale file verrà attivato cliccando

Dettagli

Programmazione server-side: Java Servlet

Programmazione server-side: Java Servlet Programmazione server-side: Java Servlet Corso di Applicazioni Telematiche A.A. 2006-07 Lezione n.11 parte II Prof. Roberto Canonico Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Cos

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010. abaroni@yahoo.com

Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010. abaroni@yahoo.com Web Intelligence Argomenti Cap.4 Utilizzo dei Prompt gerarchici Cap.5 Formattazioni Cap.6 i Template Cap.7 le Tabelle e le Cross Table Cap.8 Modalità di Visualizzazione (Html,Pdf,altro) Cap.9 Creare Formule

Dettagli

Tecnologie per il Web. Il web: Architettura HTTP HTTP. SSL: Secure Socket Layer

Tecnologie per il Web. Il web: Architettura HTTP HTTP. SSL: Secure Socket Layer Tecnologie per il Web Il web: architettura e tecnologie principali Una analisi delle principali tecnologie per il web Tecnologie di base http, ssl, browser, server, firewall e proxy Tecnologie lato client

Dettagli

Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP

Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP Corso di Gestione della Conoscenza d Impresa A. A. 2006/2007 Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Bari 1 Servlet e JSP: il contesto Un applicazione

Dettagli

Corso Analista Programmatore Java Corso Online Analista Programmatore Java

Corso Analista Programmatore Java Corso Online Analista Programmatore Java Corso Analista Programmatore Java Corso Online Analista Programmatore Java Accademia Futuro info@accademiafuturo.it Programma Generale del Corso Analista Programmatore Java Tematiche Trattate Modulo Uno

Dettagli

Capitolo 1 Oracle: la società e il software 1 1.1 Terminologia 1 1.2 Oracle Corporation: la storia 2 1.3 L offerta corrente 12 1.

Capitolo 1 Oracle: la società e il software 1 1.1 Terminologia 1 1.2 Oracle Corporation: la storia 2 1.3 L offerta corrente 12 1. Indice INTRODUZIONE XI Capitolo 1 Oracle: la società e il software 1 1.1 Terminologia 1 1.2 Oracle Corporation: la storia 2 1.3 L offerta corrente 12 1.4 Domande 13 Capitolo 2 I servizi Oracle 15 2.1 Terminologia

Dettagli

FONDAMENTI DI AUTOCAD

FONDAMENTI DI AUTOCAD Indice Introduzione XIII PARTE PRIMA FONDAMENTI DI AUTOCAD 1 Capitolo 1 Iniziare a disegnare 3 1.1 Conoscere AutoCAD 3 1.2 Avviare AutoCAD 4 1.3 Creare un nuovo disegno 5 1.4 Utilizzare l interfaccia di

Dettagli

CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA STANDARD + ENTERPRISE EDITION

CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA STANDARD + ENTERPRISE EDITION CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA STANDARD + ENTERPRISE EDITION 0 DURATA 200 ore CONTENUTI Oracle PL/SQL Introduzione al PL/SQL Cenni su SQL con utilizzo di SQL*PLUS Configurazione ambiente Developer DB Classi,

Dettagli

Programmazione dei socket con TCP #2

Programmazione dei socket con TCP #2 I Il Server e il Client si scambiano messaggi attraverso la rete mediante un dell API (Application Programming Interface) Telematica II 10. Esercitazione/Laboratorio 3 Server ports Clients user space Socket

Dettagli

JavaServer Pages: Introduzione

JavaServer Pages: Introduzione JavaServer Pages: Introduzione Gianluca Moro gianluca.moro@unibo.it Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica Università di Bologna Sistemi reali in JSP!! ofoto.com: stampa e gestisce foto

Dettagli

Corso analista programmatore Java. Corso analista programmatore Java Programma

Corso analista programmatore Java. Corso analista programmatore Java Programma Corso analista programmatore Java Programma 1.1 Obiettivo e modalità di fruizione L obiettivo del corso è di fornire le conoscenze tecniche e metodologiche per svolgere la professione di Programmatore

Dettagli

JDBC di base. Le classi/interfacce principali di JDBC

JDBC di base. Le classi/interfacce principali di JDBC JDBC di base Java Database Connectivity è il package Java per l accesso a database relazionali il package contiene interfacce e classi astratte completa indipendenza del codice dal tipo di database o di

Dettagli

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari Gubiani & Montanari Il DBMS Oracle 1 Il DBMS Oracle Express Edition Donatella Gubiani e Angelo Montanari Il DBMS Oracle Il DBMS Oracle Oracle 10g Express Edition Il DBMS Oracle (nelle sue versioni più

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE. Periodo mensile. Ore previste

PROGRAMMAZIONE MODULARE. Periodo mensile. Ore previste PROGRAMMAZIONE MODULARE Indirizzo: INFORMATICA SIRIO Disciplina: INFORMATICA Classe: QUINTA Ore previste: 16 di cui 66 ore di teoria e 99 ore di laboratorio. N. modulo Titolo Modulo Titolo unità didattiche

Dettagli

PHP e Structured Query Language

PHP e Structured Query Language Esercitazioni del corso di Tecnologie per la Comunicazione Aziendale PHP e Structured Query Language Marco Loregian loregian@disco.unimib.it www.siti.disco.unimib.it/didattica/tca2008 Interrogazioni (ripasso)

Dettagli

Con il termine Sistema operativo si fa riferimento all insieme dei moduli software di un sistema di elaborazione dati dedicati alla sua gestione.

Con il termine Sistema operativo si fa riferimento all insieme dei moduli software di un sistema di elaborazione dati dedicati alla sua gestione. Con il termine Sistema operativo si fa riferimento all insieme dei moduli software di un sistema di elaborazione dati dedicati alla sua gestione. Compito fondamentale di un S.O. è infatti la gestione dell

Dettagli

INTRODUZIONE. Data Base Management Systems evoluzione tecniche gestione dati

INTRODUZIONE. Data Base Management Systems evoluzione tecniche gestione dati INTRODUZIONE Accesso ai dati tramite DBMS Livelli di astrazione Modello dei dati: schema / istanza / metadati Alcuni modelli dei dati Linguaggi per DBMS Architettura di base di un DBMS cesarini - BDSI

Dettagli

Applicazioni web. Sommario. Parte 6 Servlet Java. Applicazioni web - Servlet. Alberto Ferrari 1. Servlet Introduzione alle API ed esempi

Applicazioni web. Sommario. Parte 6 Servlet Java. Applicazioni web - Servlet. Alberto Ferrari 1. Servlet Introduzione alle API ed esempi Applicazioni web Parte 6 Java Alberto Ferrari 1 Sommario Introduzione alle API ed esempi Tomcat Server per applicazioni web Alberto Ferrari 2 Alberto Ferrari 1 Java: da applet a servlet In origine Java

Dettagli

Programma Master Programmatore Java

Programma Master Programmatore Java Programma Master Programmatore Java PCAcademy Via Capodistria 12 Tel.: 06.97.84.22.16 06.85.34.44.76 Cell. 393.93.64.122 - Fax: 06.91.65.92.92 www.pcacademy.it info@pcacademy.it Informazioni generali La

Dettagli

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati Istituto di Istruzione Superiore via Salvini 24 Roma Liceo M. Azzarita Liceo delle scienze applicate Materia:Informatica Programmazione a.s. 2015-2016 Classi 4 e Obiettivi disciplinari secondo biennio

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Statale Carlo Emilio Gadda PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2015/2016. I.I.S.S '' C. E. GADDA Sede di FONOVO

Istituto di Istruzione Superiore Statale Carlo Emilio Gadda PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2015/2016. I.I.S.S '' C. E. GADDA Sede di FONOVO Presidenza e Segreteria: v. Nazionale 6 43045 Fornovo di Taro (PR) Tel. 0525 400229 Fax 0525 39300 E-mail: ssitsos@scuole.pr.it Sito web: www.itsosgadda.it Pec: prtf02000r@pec.istruzione.it Istituto di

Dettagli