REGOLAMENTO PER I C.F.E. Centri di Formazione Ebiten. Regolamento per il convenzionamento di aziende. che intendono svolgere l attività di C.F.E.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO PER I C.F.E. Centri di Formazione Ebiten. Regolamento per il convenzionamento di aziende. che intendono svolgere l attività di C.F.E."

Transcript

1 REGOLAMENTO PER I C.F.E. Centri di Formazione Ebiten Regolamento per il convenzionamento di aziende che intendono svolgere l attività di C.F.E. Centro di Formazione Ebiten Il presente Regolamento regola e definisce i requisiti minimi che dovranno possedere le aziende che desiderano instaurare un rapporto in convenzione nonché le modalità che regoleranno i rapporti derivanti dalla convenzione con EBITEN NAZIONALE e con l EBITEN Regionale competente per territorio per svolgere l attività di Centro di Formazione EBITEN, in sigla C.F.E. REQUISITI PER LA RICHIESTA DELLA CONVENZIONE La convenzione oggetto del presente regolamento definisce i rapporti relativi esclusivamente all attività di formazione che l azienda richiedente intende svolgere sotto il marchio e secondo le modalità formative proposte da EBITEN. Le imprese che intendono richiedere la sottoscrizione di una convenzione con EBITEN per l erogazione di corsi di formazione dovranno possedere, al momento della richiesta, i seguenti requisiti minimi documentati da adeguata certificazione: essere iscritte alla C.C.I.A.A per le attività di formazione (Ateco ), ove previsto; essere ente accreditato per l erogazione di servizi formativi dalla Regione di appartenenza; in alternativa al punto precedente, la società convenzionata dichiara e documenta di svolgere attività di formazione documentata da almeno 12 mesi. Viceversa, in attesa della maturazione di tali 12 mensilità, la società dovrà documentare che l attività di formazione sarà svolta da uno o più docenti che possano vantare adeguata professionalità nel campo della formazione nel rispetto della normativa vigente; essere aderenti al Fondo FORMAZIENDA producendo copia del modello di denuncia contributiva nel quale è stata effettuata l adesione al Fondo. Nel caso in cui dal modello di denuncia contributiva non si evinca l adesione, l EBITEN e/o il Fondo procederà a chiedere copia del Cassetto Previdenziale. possedere i requisiti tecnici e le competenze e conoscenze per svolgere attività di assistenza, consulenza tecnica e aggiornamento normativo in materia di igiene e sicurezza del lavoro 1

2 per le aziende appartenenti a tutti i comparti produttivi, cosi come disposto dalla normativa vigente in materia. Il soddisfacimento dei requisiti di cui sopra sarà valutato insindacabilmente dal Comitato Scientifico dell EBITEN Regionale competente per territorio a seguito di domanda di convenzione dell azienda che dovrà essere corredata dalla documentazione attestante il possesso dei requisiti. Al momento della sottoscrizione della convenzione il rappresentante legale dell azienda deve dimostrare di aver provveduto al versamento del Contributo per il finanziamento dell EBITEN previsto dall art.8 del vigente statuto, per ogni anno solare di esistenza della convenzione determinato per l anno 2012 in 300,00 (trecento/00) da versare attraverso bonifico bancario c/o: Banca Popolare di Crema Via dell Industria angolo via di Vittorio Crema (CR) IBAN: IT94R Intestatario: ENTE BILATERALE NAZIONALE DEL TERZIARIO Causale: Contributo per il finanziamento dell EBITEN previsto dall art.8 dello statuto vigente Via Olivetti Crema (CR) Al momento della richiesta di sottoscrizione della convenzione l azienda interessata dovrà inoltre comunicare all EBITEN Regionale competente per territorio l ambito territoriale ( provinciale/interprovinciale) ove intende svolgere l attività di formazione accreditata sotto il marchio EBITEN. Al momento della sottoscrizione della convenzione il rappresentante legale dell azienda si impegna ad aderire e rispettare e a far rispettare dai propri collaboratori lo Statuto e tutti i regolamenti attuativi che EBITEN nella propria autonomia ha adottato o ritiene di adottare per un corretto funzionamento delle attività proprie e dei Centri di Formazione convenzionati. TIPOLOGIA DEI CORSI DI FORMAZIONE Le aziende convenzionate, possono organizzare sotto il marchio EBITEN le tipologie di corsi come di seguito specificati: a) Corsi normati da leggi o Accordi Stato-Regioni (corsi per RSPP, Aggiornamenti RSPP, corsi RLS, aggiornamenti RLS); b) Corsi liberi ma vincolati da norme (es. corsi Antincendio dove è necessario un istruttore tecnico per lo svolgimento della parte pratica, Primo soccorso dove è necessario un medico). In questi casi i corsi devono rispettare quanto previsto dalla legge; 2

3 c) Corsi liberi. DOVERI ED OBBLIGHI DEL CFE Il CFE in collaborazione con l EBITEN e con l EBITEN regionale competente per territorio, erogherà attività di formazione dei lavoratori, dei loro rappresentanti, dei dirigenti e dei preposti attraverso proprie strutture. Il CFE si impegna a: 1. Svolgere i corsi a marchio EBITEN adottando i programmi e le modalità definite dalla normativa vigente; 2. Non revocare l adesione al Fondo FORMAZIENDA per tutta la durata della convenzione; 3. Informare le aziende beneficiarie di formazione a marchio EBITEN in merito ai corsi di formazione anche in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro finanziabili dal Fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua denominato Fondo Formazienda, nonché sulla gratuità dell adesione allo stesso Fondo chiedendo tout court al datore di lavoro di iscrivere l azienda al Fondo Formazienda con il primo UNIEMENS disponibile (modulo adesione studio consulente). 4. Invitare il rappresentante sindacale, responsabile servizio prevenzione e protezione - RSPP, consulente aziendale delle aziende beneficiarie di formazione a marchio EBITEN, ad informare i lavoratori in merito alla possibilità, ove non vogliano eleggere un RLS interno, di richiedere attraverso il proprio datore di lavoro la designazione di un RLS Territoriale ad EBITEN o ad una delle OO.SS. dei lavoratori costituenti lo stesso. ( 5. Svolgere, essendo struttura formativa di diretta emanazione di EBITEN a seguito della sigla della convenzione in oggetto, l attività di collaborazione con il Datore di lavoro, a titolo gratuito, in merito a quanto previsto dall art.37 comma 12 D.lgs.81/08 e s.m.e i oltre che dagli Accordi Stato Regioni sulla formazione siglati il 21 dicembre 2011 e pubblicati su G.U. n 8 il 11/01/2012; 6. Organizzare corsi di formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti, dei dirigenti e dei preposti utilizzando anche il programma didattico predisposto dall EBITEN NAZIONALE o dall EBITEN Regionale competente per territorio, ove presente; 7. Far validare all EBITEN Regionale competente per territorio il programma dei corsi qualora gli stessi siano ideati, progettati e proposti dal CFE attraverso l invio in formato word dello stesso a mezzo mail pec (posta certificata); 3

4 8. Verificare la comprensione e conoscenza della lingua veicolare utilizzata nel percorso formativo qualora la formazione riguardi lavoratori immigrati cosi come indicato dall art. 37 comma 13 del D.lgs.81/ 08; 9. Privilegiare metodologie didattiche attive garantendo un equilibrio tra lezioni frontali, valorizzazione e confronto delle esperienze in aula, nonché i lavori di gruppo; 10. Favorire metodologie di apprendimento basate sul problem solving, applicate a simulazioni e problemi specifici, con particolare attenzione ai processi di valutazione e comunicazione; 11. Prevedere dimostrazioni e prove pratiche, nonché simulazioni di gestione autonoma da parte dell allievo di buone e corrette prassi; 12. Non superare il numero massimo di partecipanti per percorso formativo previsto dagli Accordi Stato Regioni sulla formazione; 13. Utilizzare inderogabilmente i modelli previsti dal programma attività formativo e didattico ad esso allegati; 14. Inviare la documentazione di avvio attività indicante titolo del corso, calendario, sede e orario di svolgimento e elenco degli allievi ammessi 3 giorni prima dell avvio degli stessi; 15. Verificare che la formazione avvenga durante l orario di lavoro e non comporti oneri a carico dei lavoratori e dei loro rappresentanti secondo quanto stabilito dall art.37, comma 12 del D.lgs. 81/08; 16. Predisporre, in collaborazione con l EBITEN Regionale competente per territorio, la stesura dei test di verifica dell apprendimento finali e del verbale finale che ne attesti il superamento; 17. Somministrare i test di verifica dell apprendimento finali agli allievi ammessi al corso, redigere il verbale finale che ne attesta il superamento ed inviarne copia all EBITEN Regionale competente per territorio. Il verbale dovrà essere completo dei dati anagrafici degli allievi e corredato dalla percentuale di assenze e dal punteggio finale del test di verifica di apprendimento finale per ciascuno di essi. 4

5 ATTIVITA DI VIGILANZA E CONTROLLO Al fine di garantire la qualità della formazione, il rispetto della convenzione stipulata e il rispetto delle normative che regolano la formazione, l EBITEN anche attraverso le proprie diramazioni regionali competenti per territorio potrà effettuare presso la sede del CFE attività di vigilanza sui corsi in essere e nel caso di riscontri negativi procederà a sospendere l attività ed a revocare la convenzione stipulata. L attività di controllo e verifica attuata dai Comitati Tecnici si sostanzia in: - Verifiche periodiche dei requisiti d idoneità; - Incontri periodici con i rappresentanti; - Ispezioni programmate o, anche, improvvise. Il CFE si impegna a rendicontare annualmente all EBITEN Regionale competente per territorio l attività svolta nel periodo considerato. E inoltre obbligo del CFE informare immediatamente l EBITEN NAZIONALE e l EBITEN Regionale competente per territorio di qualunque variazione e/o modifica intervenuta che possa mutare i requisiti oggetto della convenzione stipulata tra le parti. Il presente Regolamento è composto da n. 5 (cinque) pagine. 5

NOTA INFORMATIVA RIVOLTA A. SOCIETA DI CONSULENZA E FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO D.lgs 81/08

NOTA INFORMATIVA RIVOLTA A. SOCIETA DI CONSULENZA E FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO D.lgs 81/08 Via Agostino Depretis, 70 00184 Roma Tel. 06.48907020 Fax 06.48986050 Email: info@ebtl.it formazione@ebtl.it www.ebtl.it www.ebtlservizi.it NOTA INFORMATIVA RIVOLTA A SOCIETA DI CONSULENZA E FORMAZIONE

Dettagli

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi LA FORMAZIONE PER DATORI DI LAVORO ACCORDO CONFERENZA STATO - REGIONI D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi 2. Il datore

Dettagli

Collabora alla formazione dei Lavoratori e dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza ai sensi dell art.37 c.12 del D.Lgs 81/08 e ss.mm.

Collabora alla formazione dei Lavoratori e dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza ai sensi dell art.37 c.12 del D.Lgs 81/08 e ss.mm. RUOLO DEGLI ORGANISMI PARITETICI L O.P.P. ha come finalità nel proprio ambito territoriale: Svolgere, anche mediante convenzioni, attività di informazione, assistenza, consulenza, formazione, promozione

Dettagli

ASQ SINERGIE SRL ACCORDO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

ASQ SINERGIE SRL ACCORDO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO PARTE I DATORI DI LAVORO che svolgono il compito di RSPP I soggetti formatori possono organizzare corsi di durata superiore contente argomenti

Dettagli

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni SEMINARIO Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni La formazione in materia di sicurezza obbligatoria e normata, i requisiti dei documenti e degli

Dettagli

REGOLAMENTO SOGGETTI ACCREDITATI PER ORGANIZZAZIONE CORSI ENTI/AZIENDE/PROFESSIONISTI INDOMITA

REGOLAMENTO SOGGETTI ACCREDITATI PER ORGANIZZAZIONE CORSI ENTI/AZIENDE/PROFESSIONISTI INDOMITA REGOLAMENTO SOGGETTI ACCREDITATI PER ORGANIZZAZIONE CORSI ENTI/AZIENDE/PROFESSIONISTI INDOMITA 1 Premessa. L Ente Formazione Sicurezza E.F.S. Cantiere Scuola Nazionale in riferimento alle progettazioni

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE SERVIZIO PREVENZIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE SERVIZIO PREVENZIONE Direttiva sulle procedure di attuazione ed approvazione della modulistica per i percorsi di formazione dei Responsabili ed Addetti dei servizi di prevenzione e protezione (RSPP e ASPP) di cui all Accordo

Dettagli

Premesso. convengono quanto segue

Premesso. convengono quanto segue Le Regioni e Province Autonome Premesso a) che in data 14 febbraio 2006 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 37 l Accordo, siglato in Conferenza Stato-Regioni, attuativo dell art.2, commi 2 e

Dettagli

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP ALLEGATO 1 COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP Premessa. I corsi hanno una durata minima di 16 ore e a determinate condizioni e entro certi limiti (v. punto 4), è consentito

Dettagli

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati

Dettagli

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA STATO REGIONI PROVINCIE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali,

Dettagli

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell 11 gennaio 2012 Entrata

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE RSPP E ASPP

CORSI DI FORMAZIONE RSPP E ASPP CORSI DI FORMAZIONE RSPP E ASPP Ultimo accordo raggiunto nell incontro tecnico del 29/9/2005 tra i rappresentanti delle Amministrazioni centrali interessate e delle Regioni e Province autonome per l attuazione

Dettagli

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento

Allegato II. La durata ed i contenuti della formazione sono da considerarsi minimi. 3. Soggetti formatori e sistema di accreditamento Allegato II Schema di corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si

Dettagli

ENBIC Ente Nazionale Bilaterale Confederale ANPIT, CIDEC, CONFAZIENDA, FEDIMPRESE E UNICA CISAL, CISAL TERZIARIO, FEDERAGENTI

ENBIC Ente Nazionale Bilaterale Confederale ANPIT, CIDEC, CONFAZIENDA, FEDIMPRESE E UNICA CISAL, CISAL TERZIARIO, FEDERAGENTI ENBIC Ente Nazionale Bilaterale Confederale ANPIT, CIDEC, CONFAZIENDA, FEDIMPRESE E UNICA CISAL, CISAL TERZIARIO, FEDERAGENTI REGOLAMENTO COMMISSIONE NAZIONALE FORMAZIONE SICUREZZA LAVORO VISTO lo Statuto

Dettagli

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Sicurezza sul lavoro in edilizia a Bologna e provincia: dati e riflessioni sul 2011 Bologna, 3/5/2012 Dr. Paolo

Dettagli

SCHEDA ISCRIZIONE CORSO DI FORMAZIONE ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (PLE)

SCHEDA ISCRIZIONE CORSO DI FORMAZIONE ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (PLE) (l iscrizione e gli allegati vanno inviati all indirizzo: formazione@studioconsicur.it, oppure al fax. 0171/687588) COMPILARE UN MODULO PER OGNI TIPOLOGIA DI CORSO MODULO DI ADESIONE AL CORSO Addetti alla

Dettagli

Avviso n. 2/2008 ACCREDITAMENTO AL REPERTORIO DELLE STRUTTURE FORMATIVE

Avviso n. 2/2008 ACCREDITAMENTO AL REPERTORIO DELLE STRUTTURE FORMATIVE Avviso n. 2/2008 ACCREDITAMENTO AL REPERTORIO DELLE STRUTTURE FORMATIVE Art. 1 Premesse ed indicazioni di carattere generale FORMAZIENDA istituisce con il presente avviso il Repertorio delle strutture

Dettagli

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014 CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: RUOLI E RESPONSABILITÀ 1 Dicembre 2014 IS E. MOLINARI Via Crescenzago, 110 - Milano Formazione ed informazione

Dettagli

Protocollo di intesa a programmare, ferme restando le specifiche. competenze di ogni soggetto, interventi di prevenzione congiunti e

Protocollo di intesa a programmare, ferme restando le specifiche. competenze di ogni soggetto, interventi di prevenzione congiunti e PROTOCOLLO DI INTESA IN MATERIA DI SICUREZZA, IGIENE NEI LUOGHI DI LAVORO E LEGALITA NELLA REALIZZAZIONE DI UNA NUOVA RESIDENZA UNIVERSITARIA IN PISA Protocollo di intesa a programmare, ferme restando

Dettagli

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi Accordo tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il Ministero della Salute, le Regioni e le Province autonome di Treno e di Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell articolo

Dettagli

Avviso a sportello- Allegato B. Modalità gestionali e di rendicontazione del Piano Formativo a valere sull Avviso a sportello anno 2013

Avviso a sportello- Allegato B. Modalità gestionali e di rendicontazione del Piano Formativo a valere sull Avviso a sportello anno 2013 Modalità gestionali e di rendicontazione del Piano Formativo a valere sull Avviso a sportello anno 2013 1 1.Criteri generali... 3 2.Comunicazioni tra Fondo e Soggetto Gestore... 4 2.1. Autocertificazioni...

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio REGIONE LIGURIA Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell Occupazione Ufficio Sicurezza e Qualità del lavoro Prime disposizioni in materia di formazione delle figure professionali di Responsabile

Dettagli

Servizio di prevenzione e protezione dai rischi

Servizio di prevenzione e protezione dai rischi Servizio di prevenzione e protezione dai rischi Il DATORE di lavoro DESIGNA (oppure) INCARICA NOMINA Servizio INTERNO di prevenzione e protezione Servizio ESTERNO di consulenza alla sicurezza MEDICO competente

Dettagli

Attraverso i Fondi Paritetici Interprofessionali e i Finanziamenti/Bandi per la formazione. Pesca

Attraverso i Fondi Paritetici Interprofessionali e i Finanziamenti/Bandi per la formazione. Pesca Attraverso i Fondi Paritetici Interprofessionali e i Finanziamenti/Bandi per la formazione Pesca I Fondi Paritetici Interprofessionali sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni

Dettagli

ALLEGATO A TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti.

ALLEGATO A TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti. ALLEGATO A Apprendistato 2013 2015 PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE (art. 5 D. Lgs. 14 settembre 2011, n. 167 ) (art. 41 della Legge regionale 11 maggio 2009 n. 18) PROTOCOLLO DI INTESA TRA la Regione Liguria

Dettagli

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08)

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) L Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 (pubblicato in G.U. 11 gennaio 2012 n. 8) disciplina la durata, i contenuti

Dettagli

Decreto RSPP : le principali Regole

Decreto RSPP : le principali Regole Decreto RSPP : le principali Regole di Rino Pavanello segretario naz. Associazione Ambiente e Lavoro Le nuove regole hanno luci e ombre ma costituiscono, comunque una innovazione straordinaria ed una opportunità

Dettagli

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza La normativa italiana in materia di salute e sicurezza sul lavoro è il risultato di una serie di interventi, succedutisi in

Dettagli

SEZIONE I. Denominazione corso Ore Contenuti Attestato di idoneità Corso per l accesso e l esercizio

SEZIONE I. Denominazione corso Ore Contenuti Attestato di idoneità Corso per l accesso e l esercizio SEZIONE I 1.1 DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1 Competenze COMPETENZE REGIONALI (art.5 L.R. 38/2006 e s.m.i. art. 17 L.R. 28/1999 e s.m.i. - art. 8 L.R. 63/1995 e s.m.i). La Regione Piemonte stabilisce i requisiti

Dettagli

CORSI SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO FORMAZIONE DEI LAVORATORI D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. art. 37, comma 2 Accordi Stato Regioni PCM 21/12/2011

CORSI SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO FORMAZIONE DEI LAVORATORI D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. art. 37, comma 2 Accordi Stato Regioni PCM 21/12/2011 CORSI SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO FORMAZIONE DEI LAVORATORI D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. art. 37, comma 2 Accordi Stato Regioni PCM 21/12/2011 Denominazione corsi sicurezza teoria Ore pratica Possibilità FAD

Dettagli

Corso Modulare per la formazione e l aggiornamento di RSPP ASPP

Corso Modulare per la formazione e l aggiornamento di RSPP ASPP Corso Modulare per la formazione e l aggiornamento di RSPP ASPP valido anche per l agg.to di Coordinatori per la Sicurezza, Datori di lavoro con funzione di RSPP aziendale, RLS, Dirigenti e Preposti 1.

Dettagli

AREA SICUREZZA. Nomina Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) D. Lgs. 81/08 art. 47, c 2

AREA SICUREZZA. Nomina Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) D. Lgs. 81/08 art. 47, c 2 AREA SICUREZZA PREMESSA La normativa in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro prevede una serie di adempimenti a carico di tutte le aziende/studi professionali, che abbiano alle loro dipendenze

Dettagli

MODULO DI ADESIONE AL CORSO DI FORMAZIONE DIRIGENTI/PREPOSTI (Art. 37 D.Lgs. 81/2008 smi ed Accordo Conferenza Stato Regioni 21/12/2011)

MODULO DI ADESIONE AL CORSO DI FORMAZIONE DIRIGENTI/PREPOSTI (Art. 37 D.Lgs. 81/2008 smi ed Accordo Conferenza Stato Regioni 21/12/2011) (l iscrizione e gli allegati vanno inviati all indirizzo: formazione@studioconsicur.it, oppure al fax. 0171/687588) COMPILARE UN MODULO PER OGNI TIPOLOGIA DI CORSO MODULO DI ADESIONE AL CORSO DI FORMAZIONE

Dettagli

Corsi di formazione per addetti e responsabili SPP D. Lgs 195/03 (G. U. 14 febbraio 2006)

Corsi di formazione per addetti e responsabili SPP D. Lgs 195/03 (G. U. 14 febbraio 2006) Corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell art. 34, commi 2 e 3 del d.lgs. 81/08 e per la formazione dei

Dettagli

Corso per Datori di Lavoro RSPP (art. 34 D.Lgs 81/08 e s.m.i)

Corso per Datori di Lavoro RSPP (art. 34 D.Lgs 81/08 e s.m.i) Corso per Datori di Lavoro RSPP (art. 34 D.Lgs 81/08 e s.m.i) Destinatari Datori di lavoro che intendono e possono svolgere direttamente i compiti propri del responsabile del servizio di prevenzione e

Dettagli

Il giorno 2014 si è riunito il Consiglio di amministrazione del Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione infortuni, l igiene e l ambiente

Il giorno 2014 si è riunito il Consiglio di amministrazione del Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione infortuni, l igiene e l ambiente Il giorno 2014 si è riunito il Consiglio di amministrazione del Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione infortuni, l igiene e l ambiente di lavoro per le attività edilizia ed affini della provincia

Dettagli

Regolamento per l accesso e la gestione

Regolamento per l accesso e la gestione FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE Regolamento per l accesso e la gestione al nuovo canale di finanziamento sperimentale

Dettagli

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi CIRCOLARE n. 4 Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Premessa Le circolari e le norme A seguito dei diversi

Dettagli

Organismo Paritetico Provinciale. OBBLIGHI DI DESIGNAZIONE E FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi del D.Lgs.

Organismo Paritetico Provinciale. OBBLIGHI DI DESIGNAZIONE E FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi del D.Lgs. Ente Bilaterale Mantovano Commercio Turismo Servizi Organismo Paritetico Provinciale I. Parte generale. OBBLIGHI DI DESIGNAZIONE E FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi del D.Lgs.

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS)

CORSO DI FORMAZIONE PER RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) CORSO DI FORMAZIONE PER RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) Premessa Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS), ai sensi dell art. 37 comma 10 del D.Lgs. 81/08, ha diritto

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI D.V.R. Capitolo 3 D.V.R. Capitolo 3 Programma per il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI CAPITOLO 3 Programma per il miglioramento nel tempo dei livelli

Dettagli

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA CONVOCAZIONE ASSEMBLEA Con la presente si convoca l assemblea generale dei lavoratori per il giorno / / alle ore : presso la sede legale dell azienda sita in Via n a ( ) per discutere e re in merito ai

Dettagli

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA Versione 01 25/10/2012 Indice PREMESSA... 2 1 ACCETTAZIONE CONDIZIONI GENERALI PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA... 2 2 DEFINIZIONE MODULI

Dettagli

Sono oggetto di finanziamento, secondo le modalità e le procedure descritte nel presente Avviso, le seguenti tipologie di Piano Formativo:

Sono oggetto di finanziamento, secondo le modalità e le procedure descritte nel presente Avviso, le seguenti tipologie di Piano Formativo: AVVISO 01/2014 Indice 1. Premessa... 3 2. Attività finanziabili... 3 3. Risorse e Finanziamenti... 4 4. Destinatari... 5 5. Presentatori e Attuatori... 5 6. Durata delle attività... 6 7. Accordo sindacale...

Dettagli

DAI VOCE ALLA FORMAZIONE

DAI VOCE ALLA FORMAZIONE DAI VOCE ALLA FORMAZIONE A.I.F.E.S. Associazione Italiana Formatori ed Esperti in Sicurezza sul Lavoro è un Associazione datoriale rappresentativa a livello nazionale. Opera su tutto il territorio tramite

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 1902 Prot. n. 13 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Sicurezza e salute dei lavoratori. Approvazione del documento recante le "Linee

Dettagli

ORGANISMO PARITETICO PROVINCIALE DELLA COOPERAZIONE AGCI CONFCOOPERATIVE LEGACOOP CGIL CISL - UIL

ORGANISMO PARITETICO PROVINCIALE DELLA COOPERAZIONE AGCI CONFCOOPERATIVE LEGACOOP CGIL CISL - UIL : Formazione dei lavoratori sulla sicurezza ORGANISMO PARITETICO PROVINCIALE DELLA COOPERAZIONE AGCI CONFCOOPERATIVE LEGACOOP CGIL CISL - UIL FORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA Modulo di richiesta

Dettagli

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione Sintesi : Adeguamento e linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2, e 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni e integrazioni Articolo 34 Svolgimento

Dettagli

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Il 21 dicembre 2011, la Conferenza Stato Regioni ha approvato gli accordi per la formazione

Dettagli

2013 Catalogo corsi Sicurezza

2013 Catalogo corsi Sicurezza 2013 2013 Catalogo corsi Sicurezza 2013 3 in collaborazione con Studio Laffi & Samoggia Catalogo Sicurezza Sommario Introduzione pag. 4 Formazione obbligatoria sicurezza e gestione emergenze pag. 5 Corso

Dettagli

Corso di Formazione per RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Modulo C

Corso di Formazione per RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Modulo C Corso di Formazione per RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Modulo C Istituto B. Ramazzini s.r.l. - 1979-2012 - Ramazzini Plus s.r.l. via Dottor Consoli, 16-95124 - CATANIA info 3381433803

Dettagli

L'Organismo Paritetico dell'artigianato per la Provincia di (OPTA)

L'Organismo Paritetico dell'artigianato per la Provincia di (OPTA) PROCEDURA PER LA COLLABORAZIONE CON L'ORGANISMO PARITETICO LINEE DI INDIRIZZO SULLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI LORO RAPPRESENTANTI AZIENDALI, DEI PREPOSTI E DEI DIRIGENTI. L'Organismo Paritetico dell'artigianato

Dettagli

ENTE BILATERALE UNITARIO TERRITORIALE DEL SETTORE TURISMO PER LA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA. Prot. 03/12 Verbania, li 17/02/2012

ENTE BILATERALE UNITARIO TERRITORIALE DEL SETTORE TURISMO PER LA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA. Prot. 03/12 Verbania, li 17/02/2012 Prot. 03/12 Verbania, li 17/02/2012 Spett.Le AZIENDA Oggetto: Accordi - in sede Conferenza STATO-REGIONI del 21/12/2011 - sulla formazione dei lavoratori, dirigenti, preposti e datori di lavoro, in vigore

Dettagli

In particolare saranno trattati i seguenti argomenti:

In particolare saranno trattati i seguenti argomenti: Vicenza, 28 luglio 2015 Prot. N. 1.581/2015 A tutti gli iscritti all Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza LORO SEDI OGGETTO: corsi di formazione gratuiti per il personale

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP)

CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP) CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP) Premessa Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), come definito nel D.Lgs.

Dettagli

Corso di Formazione per RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

Corso di Formazione per RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Corso di Formazione per RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Istituto B. Ramazzini s.r.l. - 1979-2012 - Ramazzini Plus s.r.l. via Dottor Consoli, 16-95124 - CATANIA info 3381433803 - email formazione@istitutoramazzini.com

Dettagli

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A.

PO 01 Rev. 0. Azienda S.p.A. INDICE 1 GENERALITA... 2 2 RESPONSABILITA... 2 3 MODALITA DI GESTIONE DELLA... 2 3.1 DEI NEOASSUNTI... 3 3.2 MANSIONI SPECIFICHE... 4 3.3 PREPOSTI... 4 3.4 ALTRI INTERVENTI FORMATIVI... 4 3.5 DOCUMENTAZIONE

Dettagli

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti Nuove regole per la formazione lavoratori preposti dirigenti 1 Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano

Dettagli

Scuola Sicura formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani. Livorno, 23 aprile 2013

Scuola Sicura formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani. Livorno, 23 aprile 2013 formazione alla sicurezza negli istituti scolastici toscani Livorno, 23 aprile 2013 2 TRIO è il Sistema di Web Learning della Regione Toscana che mette a disposizione di cittadini, enti pubblici e organizzazioni

Dettagli

Corso di Formazione per CONOSCERE E GESTIRE LO STRESS LAVORO-CORRELATO

Corso di Formazione per CONOSCERE E GESTIRE LO STRESS LAVORO-CORRELATO Corso di Formazione per CONOSCERE E GESTIRE LO STRESS LAVORO-CORRELATO Istituto B. Ramazzini s.r.l. - 1979-2012 - Ramazzini Plus s.r.l. via Dottor Consoli, 16-95124 - CATANIA info 3381433803 - email formazione@istitutoramazzini.com

Dettagli

AVVISO 02/14 per il finanziamento di una formazione individuale a catalogo

AVVISO 02/14 per il finanziamento di una formazione individuale a catalogo FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE AVVISO 02/14 per il finanziamento di una formazione individuale a catalogo 1.

Dettagli

Accordi Stato Regioni

Accordi Stato Regioni Accordi Stato Regioni Formazione dei Datori di Lavoro che svolgono direttamente il ruolo di RSPP Aula Aula 6 10 14 Entro 24 mesi per gli esonerati di cui all articolo 95 del D.Lgs 626/94 Aggiornamento:

Dettagli

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE AVVISO 02/2013

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE AVVISO 02/2013 FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE AVVISO 02/2013 1. Premessa Fondoprofessioni, Fondo Paritetico Interprofessionale

Dettagli

ORGANISMO PARITETICO PROVINCIALE DELLA COOPERAZIONE AGCI CONFCOOPERATIVE LEGACOOP CGIL CISL - UIL

ORGANISMO PARITETICO PROVINCIALE DELLA COOPERAZIONE AGCI CONFCOOPERATIVE LEGACOOP CGIL CISL - UIL ORGANISMO PARITETICO PROVINCIALE DELLA COOPERAZIONE AGCI CONFCOOPERATIVE LEGACOOP CGIL CISL - UIL FORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA Modulo di richiesta di collaborazione ex art.37, comma 12, del

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI Premessa L Allegato XIV del D.Lgs. 81/08 prevede che per poter continuare ad esercitare i compiti di Coordinatori

Dettagli

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori D. LGS 81/2008 L INFORMAZIONE E LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI L ADDESTRAMENTO Informazione ai lavoratori 1. Il datore di lavoro provvede affinché ciascun lavoratore riceva una adeguata informazione: a)

Dettagli

REGOLAMENTO DI ACCREDITAMENTO

REGOLAMENTO DI ACCREDITAMENTO REGOLAMENTO DI ACCREDITAMENTO Pagina 1 di 18 Rev. CAUSALE Approvato 10 Modifica documentale 14.10.2013 1. DEFINIZIONI 3 2. SOGGETTI RICHIEDENTI 4 3. CONCESSIONE ACCREDITAMENTO 4 4. REQUISITI MINIMI CORSI

Dettagli

Avviso 1/2015 Piani aziendali, settoriali e territoriali

Avviso 1/2015 Piani aziendali, settoriali e territoriali Avviso 1/2015 1. Attività finanziabili 1.1. Il Fondo paritetico interprofessionale nazionale Fondo Banche (di seguito FBA), reso operativo con D.M. 91/V/2008 del 16 aprile 2008 del Ministero del Lavoro,

Dettagli

ALLEGATO XXI. Accordo Stato, regioni e province autonome sui corsi di formazione per lavoratori addetti a lavori in quota

ALLEGATO XXI. Accordo Stato, regioni e province autonome sui corsi di formazione per lavoratori addetti a lavori in quota ALLEGATO XXI Accordo Stato, regioni e province autonome sui corsi di formazione per lavoratori addetti a lavori in quota Soggetti formatori, durata, indirizzi e requisiti minimi di validità dei corsi per

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Allegato alla Delib.G.R. n. 30/ 35 del 2.8.2007 Disposizioni per la formazione dei responsabili e addetti del servizio di prevenzione e protezione (RSPPe ASPP), di cui all Accordo Stato - Regioni su D.Lgs.

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE RSPP FORMATORI

CORSO DI FORMAZIONE RSPP FORMATORI Verona, 1 marzo 2013 Prot. 57/13 ARC/mm Circ. n. 57/FR/25-13 CORSO DI FORMAZIONE RSPP FORMATORI VALIDO PER L AGGIORNAMENTO DI RSPP (DATORI DI LAVORO E NON DATORI DI LAVORO) APINDUSTRIA, nell ottica di

Dettagli

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA Allegato 1 Modalità operative per l iscrizione all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA 1) STRUTTURA DELL ALBO FORNITORI L Albo Fornitori è articolato nelle seguenti categorie: - Categoria A: Servizi e

Dettagli

Con la presente Vi trasmettiamo la ns. migliore offerta per l attività in oggetto, proposta dal ns. Dott. Ing. A. Toneguzzo.

Con la presente Vi trasmettiamo la ns. migliore offerta per l attività in oggetto, proposta dal ns. Dott. Ing. A. Toneguzzo. Torino, 02.10.2015 VIA E-MAIL Rif. 415/15/FOR/SCZ n da citare nell'ordine OGGETTO: Offerta per corso multiaziendale per RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) (nuove qualifiche e aggiornamenti

Dettagli

Presso la sede dell Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento. tra

Presso la sede dell Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento. tra In data 21 ottobre 2003 Presso la sede dell Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento tra L Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento, rappresentata dal

Dettagli

Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO

Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO CO.RE.CO VENETO Indicazioni per stesura DVR STD Versione 2012 Lista di controllo Allegato 11 FORMAZIONE INFORMAZIONE ADDESTRAMENTO PRENDERE IN CONSIDERAZIONE UNICAMENTE I PUNTI DI ATTENZIONE PERTINENTI

Dettagli

Dipartimento Salute e Sicurezza LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER I LAVORATORI QUALCHE UTILE SUGGERIMENTO PER GLI RLS E RLST

Dipartimento Salute e Sicurezza LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER I LAVORATORI QUALCHE UTILE SUGGERIMENTO PER GLI RLS E RLST Dipartimento Salute e Sicurezza LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER I LAVORATORI QUALCHE UTILE SUGGERIMENTO PER GLI RLS E RLST 1 Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti (art.37 d.lgs.81/08) 1. Il

Dettagli

AIAS ACADEMY Srl Socio Unico

AIAS ACADEMY Srl Socio Unico Corso di approfondimento ISO 29990:2010 - I principi del Quality Management nella Formazione per la Salute e Scurezza sul Lavoro Valido per l aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE SCUOLA SUPERIORE AIFOS DI FORMAZIONE DEI FORMATORI CON METODOLOGIE DIDATTICHE INNOVATIVE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE corsi per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Aula, Training on the job, e

Dettagli

DIRIGENTI RIEPILOGO FORMAZIONE LAVORATORI DIRIGENTI E PREPOSTI

DIRIGENTI RIEPILOGO FORMAZIONE LAVORATORI DIRIGENTI E PREPOSTI DIRIGENTI RIEPILOGO FORMAZIONE LAVORATORI DIRIGENTI E PREPOSTI RICHIESTA DI COLLABORAZIONE: ARTT. 36 E 37 D.LGS. 81/08 i corsi di formazione per lavoratori vanno realizzati previa richiesta di collaborazione

Dettagli

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA 2011 Ricordiamo che le finalità del D. Lgs. 81/2008 sono quelle di: Tutelare la salute delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro; Certificare i servizi che si erogano

Dettagli

Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso

Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso in collaborazione con Ente Accreditato dalla Regione Veneto per la Formazione Continua e la Formazione Superiore Corso R.S.P.P. Datore di Lavoro - Rischio Basso L'art. 34 del D.Lgs. 81/2008 prevede la

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO - 16 ORE D.LGS. 81/08 E D.M. 388/03 AZIENDE GRUPPO A - VALIDITA 3 ANNI PERIODO DATE ORARI

CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO - 16 ORE D.LGS. 81/08 E D.M. 388/03 AZIENDE GRUPPO A - VALIDITA 3 ANNI PERIODO DATE ORARI CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO - 16 ORE D.LGS. 81/08 E D.M. 388/03 AZIENDE GRUPPO A - VALIDITA 3 ANNI MARTEDI 1 VENERDI 4 MARTEDI 8 VENERDI 11 LUNEDI 3 MERCOLEDI 5 LUNEDI 10 MERCOLEDI

Dettagli

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE EDILE

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE EDILE LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE EDILE Articolo 37, D. Lgs. 81/08 del 9 aprile 2008 e s.m.i. > comma 1 Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata

Dettagli

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP)

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) Pagina 2 di 6 1. PROFILO E COMPETENZE 1. PROFILO 1.2. COMPETENZE 2. ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2.1. ISTRUZIONE 2.2. FORMAZIONE Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (di seguito definito

Dettagli

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP

ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP ATTIVITA DI AVVIAMENTO ALLO SPORT CIP Il Comitato Italiano Paralimpico continuerà, anche in futuro, ad avere una competenza diretta su tutta l attività di avviamento allo sport. La gestione delle attività

Dettagli

FAQ Voucher Internazionalizzazione

FAQ Voucher Internazionalizzazione FAQ Voucher Internazionalizzazione Domande di iscrizione in elenco INDICE DELLE DOMANDE FREQUENTI 1. Modalità e termini di presentazione delle domande di iscrizione nell elenco fornitori 2. Requisiti per

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza Gestione ex Inpdap. Roma, 13/09/2012

Direzione Centrale Previdenza Gestione ex Inpdap. Roma, 13/09/2012 Direzione Centrale Previdenza Gestione ex Inpdap Roma, 13/09/2012 Circolare n. 109 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

D. Lgs. 81/08: Documenti e

D. Lgs. 81/08: Documenti e D. Lgs. 81/08: Documenti e 2013 Formazione Obbligatori [Documento illustrativo per le aziende e le imprese che vogliono essere informate e conoscere gli obblighi derivanti dal D. Lgs. 81/ 08 (Ex 626),

Dettagli

PROPOSTA CONSULENZA SALUTE E SICUREZZA SIL LAVORO (D.LGS.81/08)

PROPOSTA CONSULENZA SALUTE E SICUREZZA SIL LAVORO (D.LGS.81/08) PROPOSTA CONSULENZA SALUTE E SICUREZZA SIL LAVORO (D.LGS.81/08) 1) SINTESI ADEMPIMENTI LEGALI D. LGS.81/08 PER LE AGENZIE 2) OFFERTA SERVIZIO CONSULENZA PER LE AGENZIE 1 1) SINTESI ADEMPIMENTI LEGALI D.

Dettagli

Formazione, informazione, addestramento: le caratteristiche dei percorsi formativi previste per le diverse figure

Formazione, informazione, addestramento: le caratteristiche dei percorsi formativi previste per le diverse figure Formazione, informazione, addestramento: le caratteristiche dei percorsi formativi previste per le diverse figure 30 ottobre 2008 - Como Nicoletta Cornaggia Art. 2 comma 1 - Definizioni aa) «formazione

Dettagli

Allegato a) LINEE GUIDA CTS01/3-2011 Sostituiscono le linee guida CTS01/2-2010

Allegato a) LINEE GUIDA CTS01/3-2011 Sostituiscono le linee guida CTS01/2-2010 Allegato a) LA INFORMAZIONE, FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO DEI LAVORATORI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI SECONDO GRADO AI SENSI DELL ART. 37 DEL D.LGS. 81/08 COME MODIFICATO DAL D.LGS. 106/09 LINEE GUIDA CTS01/3-2011

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE PER LA PROPOSTA E LA COOPERAZIONE ALL ORGANIZZAZIONE DI UN EVENTO FORMATIVO

ISTRUZIONI OPERATIVE PER LA PROPOSTA E LA COOPERAZIONE ALL ORGANIZZAZIONE DI UN EVENTO FORMATIVO ISTRUZIONI OPERATIVE PER LA PROPOSTA E LA COOPERAZIONE ALL ORGANIZZAZIONE DI UN EVENTO FORMATIVO Approvate dal Consiglio dell Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pordenone il 26 maggio 2014 Art.

Dettagli

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E CUREZZA SUL LAVORO AZIENDA BENNI PAOLO ASSETTO E STRUTTURE DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione e Protezione Nomina RSPP:

Dettagli

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015

DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE 2015 DOSSIER CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO - DICEMBRE Formazione sulla sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs 81/2008) e s.m.i PRESENTAZIONE Con il presente catalogo intendiamo sintetizzare le principali opportunità

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI AI SINDACATI

Dettagli

Domande e Risposte Accordo Stato Regioni 21.12.2011 Lavoratori Dirigenti Preposti (art. 37)

Domande e Risposte Accordo Stato Regioni 21.12.2011 Lavoratori Dirigenti Preposti (art. 37) D: Le attività di informazione sono incluse nell accordo? R: NO, restano disciplinate in modo da quanto previsto dal D. Lgs. 81/2008. D: Le attività di addestramento sono incluse nell accordo? R: NO, restano

Dettagli

Repubblica Italiana. Regione Siciliana

Repubblica Italiana. Regione Siciliana OGGETTO: Formazione degli addetti e dei responsabili SPP di cui al D. Lgs. 195/03 (Gazzetta Ufficiale Serie Generale numero 37 del 14 febbraio 2006) Indice 1.Premessa 2.Soggetti Formatori 3.Procedure 4.Certificazione

Dettagli

NUOVO DECRETO PER LA FORMAZIONE DI OPERATORI DI MACCHINE ACCORDO DEL 22.02.12 SU GU 12.03.02

NUOVO DECRETO PER LA FORMAZIONE DI OPERATORI DI MACCHINE ACCORDO DEL 22.02.12 SU GU 12.03.02 NUOVO DECRETO PER LA FORMAZIONE DI OPERATORI DI MACCHINE ACCORDO DEL 22.02.12 SU GU 12.03.02 Proposta Assodimi-Eco-Fesica per Distributori Noleggiatori - Officine PERCHÉ IL GRUPPO ASSODIMI ECO -FESICA:

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli