Salvatore CAROLLO. Curriculum vitae

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Salvatore CAROLLO. Curriculum vitae"

Transcript

1 Salvatore CAROLLO Curriculum vitae Informazioni personali Nome Cognome: SALVATORE CAROLLO Residenza: Via Marco Polo, Bardonecchia (TO) Studio Professionale: Via Medail, 74 bis Bardonecchia (TO) Telefono: 0122/99132 Fax: 0122/ PEC professionale: Luogo e data di nascita: Palermo (PA), 19 novembre 1961 Istruzione e formazione 1999 Laurea: Scienze Industriali, indirizzo Economico Tributario Oggetto principale dello studio: Economia industriale, organizzazione aziendale, programmazione di produzione, preparazione del lavoro, gestione delle scorte, tecnologia industriale, pianificazione degli investimenti, informatica, statistica, diritto tributario, diritto commerciale 1986 Attestato di frequenza del corso per programmatori informatici, linguaggi COBOL e BASIC riconosciuto dalla Regione Piemonte 1980 Diploma Proficiency in English Commercial Correspondence 1980 Diploma di scuola media superiore di Ragioniere e Perito Commerciale Accrediti ed iscrizioni 2014 Istituto Nazionale Tributaristi Area Formazione & Aggiornamento, rilascio Attestato di aggiornamento professionale per compiuta formazione obbligatoria e maturazione crediti formativi previsti per il biennio 2011/2013 totale crediti 60 equivalenti a altrettante ore di formazione 2014 Attestato di qualità ex Lege n. 4/2013 TRIBUTARISTA QUALIFICATO INT possesso dei requisiti elencati dall art. 7 lettera a) b) c) d) e) della Legge 4/2013 e rilasciato dalla Associazione di appartenenza (Istituto Nazionale Tributaristi) in seguito a compiuta formazione obbligatoria nel biennio 2011/2012

2 2013 Autorizzazione quale intermediario professionale da parte dell Istituto Nazionale di previdenza Sociale (INPS) all accesso al Cassetto Previdenziale Inps per Artigiani e commerciati (ad esclusione di quanto posto a riserva dalla Legge 12/79, ovvero per i lavoratori subordinati) 2013 Autorizzazione concessa da parte dell Istituto di previdenza INPS, in quanto Intermediario fiscale autorizzato, all accesso in area riservata e stampa, su delega del cliente, dei Modelli CUD 2012 Iscrizione quale Centro di Assistenza fiscale CAF - Tutela Fiscale del Contribuente 2012 Abilitazione con Direttiva di gruppo di Equitalia Spa n. 5/2012 del 13/02/2012 ad integrazione della Direttiva di gruppo DSR/MR/2008/002 DEL 24 LUGLIO 2008, quale TRIBUTARISTA e Intermediario fiscale, alla sottoscrizione della relazione economico-patrimoniale funzionale alla rateazione ex art. 19 D.P.R. 602/1973 dei debiti iscritti a ruolo per i clienti di cui si è depositari delle scritture contabili 2008 Iscrizione all I.N.T. (Istituto Nazionale Tributaristi) con sede in Roma Via Conca d Oro n 300. L Istituto è iscritto nell elenco delle Associazioni Professionali del Ministero dello Sviluppo Economico art. 2, Legge n. 4 del nella sezione dei soggetti autorizzati al rilascio dell Attestato di Qualità ai propri iscritti; Istituto iscritto nell elenco del Ministero della Giustizia ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. 206/2007 e del D.M ; L Istituto è Membro della Commissione Studi di Settore del Ministero dell Economia e delle Finanze; L Istituto è componente del Tavolo tecnico permanente del Ministero dell Economia e delle Finanze; E iscritto nel Registro delle Libere Associazioni Professionali del CNEL; E membro del COLAP (Coordinamento libere associazioni professionali); E partner del Progetto Percorsi Fiscali del Dipartimento delle Finanze Socio effettivo dell UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) 2006 Iscrizione nella sezione Grandi Utenti dell INAIL quale professionista delegato per la gestione on-line pratiche clientela (ad esclusione di quanto posto a riserva dalla Legge 12/79, ovvero per i lavoratori subordinati) 2006 con D.L. 4 luglio 2006 n 223 convertito dalla Legge 4 agosto 2006 n 248 Art. 37 comma 49 è soggetto autorizzato all invio dei pagamenti telematici con modello F24 cumulativo dei propri clienti titolari di partita IVA; 2001 Abilitazione dell Agenzia Entrate quale Intermediario fiscale autorizzato ai sensi dell art. 3, co. 3 del D.P.R. n. 322 del 22/07/98 e successivi decreti ministeriali

3 2001 Sottoscrizione di accordo di libera collaborazione con il GRUPPO MULTI FIDUGEN SA con sede a Bellinzona (ch) (Società Fiduciaria di Consulenza e Revisione) con filiali e rappresentanze a Locarno, Innsbruck e Londra. Tale collaborazione si concretizza in un accordo di libera assistenza internazionale nel campo della consulenza internazionale Aziendale, Fiscale, Societaria; 2001 Nomina a Vice Presidente dell A.N.C.I.T. Provinciale di Torino (Associazione Nazionale Consulenti tributari Italiani); 2000 Iscrizione all AIDIP, Associazione Internazionale Dottori in scienze Industriali e Ingegneri Professionali membro della AAES Association of Engineering Societies 1994 Nomina a Consigliere nel direttivo dell A.N.C.I.T. Provinciale di Torino; 1993 Iscrizione, ed inizio dell attività professionale di Tributarista, all A.N.C.I.T. (Associazione Nazionale dei Consulenti Tributari Italiani) con sede in Milano, via Moroni, 32, membro della Consulta del C.N.E.L. (Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro, delle Associazioni delle Professioni non regolamentate); Associazione iscritta nell elenco del Ministero della Giustizia ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. 206/2007 e del D.M ; 1987 / 2006 Amministratore società commerciale di Servizi contabili alle Imprese; Formazione attiva svolta 2007 Partecipazione in qualità di relatore al corso n 85 organizzato dalla Regione Piemonte a mezzo dell Agenzia VALLI ALPINE Progresso e formazione per la parte relativa all aggiornamento fiscale, rivolto a commercianti, esercenti pubblici e professionisti, argomenti trattati: Prima giornata: presentazione generale novità fiscali finanziaria 2007; auto aziendali: le nuove regole; condomìni: le novità; F24 on-line: obbligatorio per tutti i contribuenti dal ; spese telefoniche: nuovi limiti di deducibilità; Seconda giornata: la nuova curva IRE; la determinazione dell imposta netta: coniuge a carico, figli a carico, altro soggetto fiscalmente a carico, altre detrazioni; spese mediche: le novità ; nuove detrazioni fiscali: iscrizioni figli presso centri sportivi, detrazione canoni di affitto studenti, spese di assistenza personale di soggetti non autosufficienti; adempimenti IVA: le nuove regole per l omessa emissione dello scontrino fiscale e/o ricevuta; dichiarazioni: i nuovi termini di presentazione e versamento; altri adempimenti: l elenco clienti e fornitori, trasmissione telematica dei

4 corrispettivi, la compensazione dei crediti; comunicazione degli esiti dei controlli delle dichiarazioni; professionisti: le novità del decreto BERSANI-VISCO e finanziaria 2007; Terza giornata gli strumenti dell accertamento; accertamenti bancari e finanziari; accesso in azienda; successione e donazione: ripristinata la tassazione; Quarta giornata le novità ICI; studi di settore: accertamento, le regole fino al , novità per il 2004, le novità del D.L. n 223/2006; adeguamento: le regole per le varie tipologie di contribuente; i nuovi modelli di indicatori di normalità economica per i soggetti non tenuti agli studi di settore; Quinta giornata ammortamenti beni materiali: terreni; riflessi sulle quote di ammortamento fiscalmente deducibili (modifiche del D.L. n. 223/2006); rimborso IVA auto: istanza di rimborso; Modelli Unico 2007 persone fisiche/società; Quesiti.

5 Esperienze nella Pubblica Amministrazione 2011 Nomina a Vice Sindaco del Comune di Bardonecchia con delega al Bilancio Bilancio Partecipativo Tributi - Polizia Amministrativa e dal 2012 al Commercio Competenze professionali Tributarista, esercizio in forma autonoma abituale e professionale attività nell area dei servizi contabili, fiscali, tributari amministrativi ed aziendali, svolgendo attività di tenuta di contabilità fiscale ed aziendale semplificate e ordinaria, redazioni di bilanci e situazioni economico finanziarie, dichiarazioni fiscali ai fini delle imposte dirette ed indirette, istruzione pratiche camerali ed amministrative in generale presso la pubblica amministrazione, consulenza ed assistenza in materia di imposte locali, consulenza in materia di amministrazione e gestione aziendale Professionalità e capacità acquisite 2014 Corso di formazione Informat Srl via internet LEGGE DI STABILITA 2014 e ULTIME NOVITA FISCALI: Le novità relative agli immobili; Le novità relative alle imprese; Proroga bonus edilizi; Le novità in tema di lavoro; DL destinazione Italia e prassi di periodo; Le nuove imposte d atto sui regimi immobiliari; Le novità relative all antiriciclaggio; Il nuovo quadro RW Corso di formazione Informat Srl via internet FOCUS SU TELEFISCO 2014 accreditato dall Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Palmi (Rc), dai Consulenti del Lavoro di Catanzaro e dai Tributaristi: Principi generali di redazione; Novità del bilancio 2013; Le scritture di fine esercizio; Lo Stato patrimoniale; Il Conto economico; Strumenti di lavoro; 2013 Corso on-line Informat Srl su Finanziaria 2013 le ultime novità fiscali: Legge di Stabilità; Decreto sviluppo; Novità del modello 730/2013; La responsabilità solidale nei contratti di appalto; IMU ravvedimenti e rimborsi; Le scadenze e i controlli di gennaio 2013; Controlli di fine anno; Il nuovo redditometro; Auto: le novità dal 2013; Le nuove regole sulle transazioni commerciali;

6 2013 Corso on-line Informat Srl su Dichiarazione IVA 2013: Fatturazione IVA 2013; Dichiarazione IVA; Comunicazione IVA; Società di comodo; Compensazioni IVA; Omessi versamenti e relative sanzioni; Rimborsi IVA; Novità di Telefisco Corso on-line Informat Srl su UNICO 2013: Detrazione 36% - 50%; Detrazione 55% - 65%; Studi si Settore; Studi di Settore correttivi 2012; Studi di settore ex minimi; 2013 Corso on-line Informat Srl su MANOVRA D ESTATE 2013: Il Decreto energia (DL 63/2013) - Bonus ristrutturazioni, mobilio ed ecobonus; Il Decreto del fare (Dl 69/2013); Imu e la nuova service tax (dl 102/2013); Pacchetto semplificazioni fiscali e amministrative; Il nuovo redditometro; Le novità del decreto lavoro 2013 (d.l. 76/2013) Corso on-line Informat Srl su LE VERIFICHE IN AZIENDA: Definizioni e caratteristiche; I poteri dell Amministrazione finanziaria; Giurisprudenza di legittimità in tema di accessi; Diritti e garanzie del contribuente sottoposto a verifica fiscale; Giurisprudenza di legittimità in tema di Statuto del contribuente Corso on-line le novità 2012 della fiscalità immobiliare: Profili impositivi indiretti relativi alla cessione e alla locazione di immobili abitativi e strumentali; L imposizione diretta al possesso e al trasferimento di immobili, distinguendo tra persone fisiche, società e lavoratori autonomi; Caratteri essenziali dell IMU e della tassazione degli immobili esteri Partecipazione al percorso di aggiornamento tributario organizzato da IPSOA Scuola di formazione per un totale di 24 ore formative: Manovra Salva Italia Il Decreto Monti; Fisco Novità Unico 2012, Irap e studi di settore; Novità fiscali dopo la pausa estiva; Accertamento sintetico e da redditometro: punto della situazione 2011 Partecipazione al percorso di aggiornamento tributario organizzato da IPSOA

7 Scuola di formazione per un totale di 11 ore formative: Decreto Sviluppo ; Manovra correttiva dell estate e di ferragosto 2011; Nuovo accertamento sintetico e da redditometro. ******** Giornate di studio (n. 9) e formazione professionale a cadenza mensile da settembre a maggio, in Torino, su temi fiscali, tributari, contabili e societari a cura della Società OsraInforma S.p.a Corso di aggiornamento professionale tributario, strutturato in giornate (n 5) a cadenza mensile, in Torino a cura dell Istituto di formazione professionale DIDACOM S.R.L. (Edizione 99/00); 1999 Giornata di studio con relatore Dott. MURIZIO LEO, Pro Rettore Scuola Tributaria VANONI, Roma - Ministero delle Finanze, allora Vice Presidente Commissione Finanze Camera dei Deputati; Mini Master in Torino (n 4 giornate a cadenza mensile) sul tema Reddito d impresa a cura della Società OsraInforma S.p.a ; Corso di formazione (n 5 giornate a cadenza mensile) in Torino organizzato da DIDACOM S.R.L. (Istituto di formazione professionale), Edizione 2000/2001; 2001 Master breve in Torino, sui temi: 1) Bilancio e Società; 2) Principi contabili; 3) Interferenze fiscali nel Bilancio Civilistico; 4) Nuovo diritto societario. A cura del gruppo EUROCONFERENCE S.p.a. e della Società di Revisione contabile Grant Thorton International S.p.A. ; 2001 Corso in Torino (strutturato in n 8 giornate a cadenza mensile) di formazione fiscale e tributaria organizzato dal gruppo IPSOA, docenti Pubblicisti dell IPSOA e del Sole 24 ore; 2001 Corso OnLine per la formazione professionale obbligatoria, organizzato dall A.N.C.I.T. Nazionale, su Diritto societario, Diritto tributario, Diritto commerciale, Diritto aziendale, condotto da docenti universitari. Corso strutturato in singole lezioni della durata media di 2 ore, disponibili per la durata di 5 giornate ciascuna, durata complessiva del corso circa 40 ore, Argomenti: 1) Il contratto di società: definizione e differenze rispetto ai contratti di scambio (compravendita); 2) I 3 elementi di contratto di società; 3) La costituzione di S.R.L. per atto unilaterale; 4) Tipi di società - criteri di classificazione - personalità giuridica e autonomia patrimoniale; 5) Diverso regime fiscale di società di persone e società di capitale - tipicità delle società; 6) SS, SNC, SAS: le principali differenze;

8 7) La costituzione, i conferimenti, il socio d opera, il Patrimonio e capitale sociale, la partecipazione agli utili e alle perdite - la responsabilità dei soci per le obbligazioni sociali; 8) Amministrazione e rappresentanza della società - l ammissibilità dell Amministratore estraneo - le modificazioni dell atto costitutivo - lo scioglimento del singolo rapporto sociale e la liquidazione della quota - lo scioglimento della società e il procedimento di liquidazione; 9) La società per azioni - costituzione, conferimenti, le Azioni - le categorie speciali di Azioni; 10) Gli organi sociali: - quorum Costitutivi e deliberativi - il conflitto di interesse del socio - l invalidità delle delibere assembleari - il CdA, funzionamento - l Oggetto sociale quale limite al potere di rappresentanza; 11) Responsabilità degli Amministratori e controlli del Collegio Sindacale - composizione del Collegio Sindacale - la responsabilità verso la società - l esercizio dell azione - l azione sociale minoritaria; la responsabilità dei Sindaci; 12) Disciplina della pubblicità in generale; 13) La pubblicità comparativa prima e dopo il decreto lgs. 67/ condizioni di liceità della pubblicità comparativa; 14) Il marchio; requisiti e validità - contenuti del diritto - il marchio di fatto - il trasferimento del marchio; 15) Concorrenza sleale: gli atti confusori - la denigrazione e l appropriazione di pregi - le sanzioni; 16) La natura giuridica dell azienda (teorie atomistiche e monastiche); 17) La circolazione dell azienda: la successione nei contratti dell azienda ceduta - la cessione dei crediti e dei debiti dell azienda ceduta - il divieto di concorrenza; 18) Il conferimento d azienda: differenza tra conferimento e scissione - oggetto e procedimento del conferimento d azienda; 19) La scissione d azienda: il criterio di attribuzione delle quote o delle azioni - il procedimento di scissione; 20) Bilancio d Esercizio: predisposizione ed elementi che compongono il Bilancio d Esercizio - destinatari del Bilancio d Esercizio - clausole generali e rappresentazione chiara, veritiera e corretta del Bilancio d Esercizio - deroghe alla chiarezza e alla rappresentazione veritiera e corretta ; 21) La prospettiva della continuazione dell attività: principio di competenza, oggettività, la valutazione separata e la continuità dei criteri di valutazione; 22) Stato Patrimoniale e Conto Economico: struttura e contenuto - criteri di valutazione delle voci dello Stato Patrimoniale; 23) L impatto sul conto economico delle variazioni delle rimanenze - i criteri convenzionali di valutazione delle rimanenze - La classificazione delle riserve: le riserve di capitale, le riserve di utili; 24) I debiti: la disciplina dei fondi per rischi e oneri - gli accantonamenti e gli utilizzi dei fondi per rischi oneri - la nota integrativa - la relazione sulla gestione - la relazione semestrale; 25) La struttura e il contenuto del bilancio in forma abbreviata e della relazione sulla gestione - il procedimento di formazione del bilancio di esercizio - il collegio sindacale e la società di revisione - la distribuzione dei dividendi - l invalidità della delibera di approvazione del bilancio nelle società non quotate e in quelle quotate. Sostenuti due test finali On-Line con esito favorevole per entrambi di 40/40.

9 Percorso di Formazione IPSOA di aggiornamento tributario con durata dal al (incontri mensili di una giornata) su: 1) Delega fiscale e le novità del periodo; 2) L Iva nei rapporti internazionali: il presupposto territoriale - le cessioni all esportazione e le importazioni - le cessioni e gli acquisti intracomunitari - Triangolazioni e servizi intracomunitari - I depositi Iva - violazioni e sanzioni; 3) La verifica tributaria in azienda: poteri della Guardia di Finanza e diritti del contribuente - la riforma del sistema penale tributario - l azienda durante e dopo la verifica tributaria - il bilancio d esercizio e l accantonamento per rischi tributari; 4) La finanziaria 2003; 5) I primi provvedimenti attuativi della delega fiscale e novità del periodo; 6) Approfondimento in tema di bilancio e novità in tema di reddito d impresa: i bilanci intermedi (di trasformazione, fusione ecc.) - l inerenza, la congruità e l opportunità ai fini della deducibilità dei costi - l onere della prova tra contribuente e Amministrazione finanziaria - la norma antielusiva tra questioni di principio e casi pratici - la riforma fiscale Tremonti; Master breve a cura del Centro Studi Professionale EUROCONFERENCE S.P.A. con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Economia Aziendale dell Università di Torino da Ottobre 2002 ad Aprile 2003 (incontri di una giornata mensili) sui seguenti argomenti: 1) SRL nuova disciplina e nuova struttura ( Le nuove regole sulla costituzione e le semplificazioni di carattere procedurale) nonché nell ambito delle operazioni straordinarie di acquisizione, cessione e conferimento di ramo d azienda ; 2) SRL nuove regole per amministratori e sindaci (L Amministrazione delle Srl Il controllo legale dei conti) nonché nell ambito delle operazioni straordinarie di liquidazione delle società di persone e di capitali ; 3) SPA nuova struttura e nuovi modelli (le nuove tipologie di azioni, le nuove norme e garanzie sui conferimenti, il confronto tra l attuale e la nuova normativa) nonché nell ambito delle operazioni straordinarie l analisi e pianificazione delle operazioni di scissione; 4) SPA nuova Governance e i Tre sistemi di Gestione e controllo (la separazione tra il Controllo di Legalità e il Controllo Contabile, Il sistema ordinario: il CdA e il Collegio Sindacale, nonché nell ambito delle operazioni straordinarie la pianificazione delle operazioni straordinarie e aspetti operativi della due diligence; 5) Novità fiscali 2003 e Legge Delega ( L impatto nel 2003 della Riforma del Sistema Tributario) nonché nell ambito delle operazioni straordinarie l analisi e pianificazione delle operazioni di trasformazione; 6) Bilancio di esercizio 2003 ( Aspetti Civilistici e contabili); 7) Novità delle dichiarazioni dei Redditi 2003 ( La riforma della tassazione delle rendite finanziarie); Percorso di Formazione IPSOA di aggiornamento tributario con durata dal al (incontri mensili di una giornata) su: 1) La riforma fiscale e le altre novità: il regime della partecipation exemption

10 e di imposizione dei dividendi il nuovo pro-rata di indeducibilità e la thin capitalization la tassazione per trasparenza il consolidato fiscale le operazioni straordinarie gli accantonamenti e le rettifiche ai soli fini fiscali; 2) La riforma societaria adempimenti ed opportunità: aspetti pratici di rilevanza per le PMI e per il professionista profili societari e tributari le operazioni straordinarie e la riforma del diritto societario la gestione delle interferenze fiscali; 3) La Finanziaria 2004: gli interventi per le persone fisiche, le modifiche al reddito d impresa, gli interventi in materia di IVA e altri tributi indiretti; 4) IVA 2004 e le altre novità fiscali: adempimenti del periodo la dichiarazione annuale in generale, aspetti particolari il rimborso annuale; Master breve a cura del Centro Studi Professionale EUROCONFERENCE S.P.A. con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Economia Aziendale dell Università di Torino da Ottobre 2003 ad Aprile 2004 ( n 7 giornate) su le grandi innovazioni della RIFORMA del DIRITTO SOCIETARIO e della RIFORMA TRIBUTARIA - ARGOMENTI: 1) Il nuovo sistema tributario nazionale: linee generali e principi ispiratori della riforma; applicazione delle nuove regole; 2) Riscrittura del TUIR: guida alla lettura e alla nuova mappa delle disposizioni; 3) Il nuovo CODICE UNICO: IRE, IRES, IVA, ISE, accise; 4) I nuovi rapporti tra contribuenti e fisco e la revisione del sistema sanzionatorio; 5) Adeguamento degli Statuti: modifiche statutarie obbligatorie; monitoraggio vecchi statuti e norme inderogabili; il doppio statuto: il regime dal 1 gennaio 2004; deposito e operatività; 6) La flessibilità statutaria della SRL: l atto costitutivo come complesso di norme che regolano la SRL sulla base del principio della rilevanza centrale del socio ; la SRL: come sorella minore della SPA ovvero sorella maggiore della SPA; 7) Le principali modifiche statutarie nella SPA: l adeguamento del capitale sociale: termini e modalità; clausole basilari relative alle azioni, obbligazioni e agli strumenti finanziari assimilabili; clausole basilari relative alle assemblee e all amministrazione; 8) L imposta sul reddito delle società (IRES): presupposti soggettivi ed oggettivi per l applicazione della nuova imposta; abrogazione della DIT, abrogazione progressiva dell IRAP, semplificazione e forfetizzazione dei costi per i beni ad uso promiscuo; l eliminazione delle interferenze fiscali e il nuovo prospetto di raccordo; 9) La trasparenza fiscale con soci società di capitali: condizioni di applicabilità; opzione per la trasparenza: modalità di esercizio e durata temporale del regime; reddito imputabile ai soci: reddito ordinario e riserve di utili pregressi; revoca del regime di trasparenza, responsabilità di gruppo, valore delle partecipazioni; requisiti oggettivi e soggettivi per l esercizio dell opzione, ipotesi di inapplicabilità; analogie e differenze con il regime di trasparenza tra società; trasparenza fiscale e possesso di partecipazioni esenti; 10) La costituzione, i conferimenti e i finanziamenti dei soci nelle SRL e SPA: polizze assicurative o fideiussioni bancarie in sostituzione e a garanzia dei conferimenti; conferimenti in natura e conferimenti a rischio : procedura e condizioni per la validità; le rilevazioni contabili dei conferimenti intangibili ; novità nella perizia di stima e nel controllo dei valori: le responsabilità del perito; atto costitutivo e conferimenti nella SPA;

11 11) Le partecipazioni dei soci nella SRL e la loro trasferibilità; 12) Gli aumenti e le riduzioni del capitale sociale delle SRL e SPA: verifica delle condizioni per gli aumenti e le riduzioni di capitale e adempimenti procedurali; aumenti con conferimenti in denaro, in natura, passaggio di riserve a capitale; riduzioni per esuberanza, per perdite e riduzioni al di sotto del minimo legale; adempimenti di amministratori e sindaci; Partecipazione ai seminari pratici della Settimana Fiscale in data , , , argomenti: 1) acconti e versamenti di fine anno, modalità operative, omessi versamenti, sanzioni e ravvedimento - novità in tema di Antiriciclaggio per gli Studi professionali dopo il regolamento attuativo tutte le novità fiscali per il 2005: Finanziaria, IVA, IRES, IRE bilancio 2005 e reddito d impresa: le nuove regole per le società, l impatto dei nuovi principi contabili; Master breve a cura del Centro Studi Professionale EUROCONFERENCE S.P.A. con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Economia Aziendale dell Università di Torino da Ottobre 2004 ad Aprile 2005 ( n 7 giornate) su le grandi riforme: nuove opportunità per la professione - ARGOMENTI: 1) Il rendiconto finanziario: la dinamica dei flussi finanziari dell impresa. il rendiconto finanziario previsto da principi contabili e quello utilizzato dagli Istituiti bancari l interpretazione del rendiconto finanziario un caso concreto di rendiconto finanziario secondo lo Ias 7 indicazioni degli ordini professionali sull indipendenza dei controllori in ordine sparso l indipendenza del sindaco e/o del revisore contabile la relazione del collegio sindacale all assemblea di bilancio relazione del collegio sindacale ai sensi degli artt c. 2 e 2409-ter c.c. gli organi di controllo e la dichiarazione dei redditi il giudizio sul bilancio le recenti indicazioni dell Assirevi per l emissione del giudizio sul bilancio documento di ricerca n. 90; 2) Bilancio d esercizio: conto economico e disinquinamento fiscale i nuovi rapporti tra bilancio civilistico e dichiarazione fiscale: il disinquinamento l eliminazione dell inquinamento fiscale pregresso: metodo del patrimonio netto e metodo del conto economico compatibilità tra valutazioni civilistiche e valutazioni fiscali: le rettifiche di valore nel bilancio 2004 competenza e cassa nella determinazione del reddito imponibile; 3) Le modifiche allo stato patrimoniale la fiscalità differita: inquadramento generale la mappa delle differenze temporanee e permanenti tra risultato ante imposte e imponibile fiscale ed il ruolo del prospetto di riconciliazione la fiscalità differita a regime il consolidato fiscale nazionale: scritture contabili relative alla fiscalità differita la fiscalità differita e le perdite: impatto sugli indici di bilancio il finanziamento dei soci lo stato patrimoniale verso gli Ias e le modifiche alle direttive; 4) La revisione contabile: aspetti generali, i documenti da richiedere schema dello studio di valutazione del sistema di controllo interno vigilanza sull adeguatezza e il concreto funzionamento dell assetto amministrativo contabile questionario analitico del controllo interno - la revisione contabile: aspetti relativi alle piccole imprese verifiche periodiche sulla contabilità la relazione finale del revisore contabile; 5) Gli organi di controllo nelle società di capitali la nomina dei sindaci e le cause di incompatibilità - adempimenti preliminari e verbale di insediamento del collegio i controlli di legalità e sull amministrazione il controllo sulla gestione i controlli sul sistema organizzativo e amministrativo contabile i rapporti con gli altri organi sociali il collegio sindacale di fronte alle omissioni degli amministratori la

12 vigilanza dei sindaci sul bilancio i rapporti tra il collegio sindacale e gli altri organi di controllo (in particolare il revisore contabile) il libro dei sondaci e la verbalizzazione periodica la cessazione dei sindaci la responsabilità dei sindaci schematizzazione operativa; 6) La riforma tributaria: lo stato dell arte a fine 2004 il regime della trasparenza fiscale nelle società di capitali la ricerca del limite di convenienza in ipotesi standard di trasparenza da art. 116 del Tuir trasparenza e compensi agli amministratori la trasparenza come mezzo per eliminare la doppia tassazione dei dividendi costo fiscale della partecipazione il trattamento delle perdite fiscali e della distribuzione dei dividendi nel regime di trasparenza trattamento fiscale delle distribuzioni di riserve le operazioni straordinarie nella tassazione per trasparenza riserve da trasformazione e regime di trasparenza le interrelazioni tra trasparenza fiscale e consolidato il sistema di accertamento fiscale, responsabilità e sanzioni nella trasparenza fiscale normativa di riferimento; 7) I redditi di capitale: la riforma tributaria e la tassazione dei dividendi per le persone fisiche gli utili di partecipazione al di fuori del regime d impresa le azioni nella riforma del diritto societario ed i riflessi fiscali la tassazione dei dividendi in relazione alla movimentazione delle riserve - la tassazione dei dividendi esteri i dividendi percepiti da partecipazioni in soggetti residenti in black list e la possibilità di interpello i dividendi per gli enti non commerciali e per i soggetti esclusi da Ires confronto tra vecchio e nuovo regime i finanziamenti dei soci e i prestiti obbligazionari; 8) Componenti positivi del reddito d impresa: il passaggio da vecchio al nuovo Tuir il reddito d impresa: definizioni e generalità, ricavi, plusvalenze i requisiti per l esenzione la verifica del requisito di commercialità per le holding partecipation exemption e aspetti contabili, particolari ipotesi di applicazioni della P.E. la neutralità fiscale dei trasferimenti di beni infragruppo il passaggio dal decreto legge 209 del 2002 alla tassazione IRES Pex e operazioni straordinarie riflessi contabili delle operazioni di conferimento determinazione del valore della produzione ai fini IRAP; 9) Componenti negativi del reddito d impresa: il passaggio dal vecchio al nuovo testo unico delle imposte sui redditi i componenti negativi legati alle partecipazioni il ripianamento del sotto zero la valutazione dei titoli obbligazionari e simili il regime transitorio delle svalutazioni di partecipazioni interessi passivi i nuovi limiti alla loro deducibilità il pro-rata partecipativo in presenza di partecipazioni esenti (art. 9 Tuir) il pro-rata di indeducibilità degli interessi passivi tra novità e conferme applicazione del pro-rata patrimoniale la disciplina delle spese di pubblicità e rappresentanza deducibilità dei costi per le operazioni effettuate con soggetti esteri; 2005 Partecipazione al seminario in data dell IPSOA Scuola di Formazione con argomenti: 1) Immobili relativi all impresa: aspetti civilistici, le imposte sui redditi, l IVA, l imposta comunale sugli immobili (ICI) e le altre imposte indirette le società di comodo conferimenti d azienda, spin off immobiliare, aspetti fiscali del leasing immobiliare; 2005 Partecipazione in data 18.02, 05.05, 09,06 a n. 03 giornate di aggiornamento professionale organizzate dall Associazione di appartenenza sui seguenti argomenti: 1) Finanziaria 2005 e novità degli Studi di settore le novità del modello Unico 2005 Studi di Settore, IRAP tutto quesiti ed analisi delle ultime novità;

13 Master breve a cura del Centro Studi Professionale EUROCONFERENCE S.P.A. con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Economia Aziendale dell Università di Torino da Ottobre 2005 ad Aprile 2006 ( n 7 giornate) su LA FISCALITA DELLA PICCOLA MEDIA IMPRESA e IL BILANCIO COME STRUMENTO DI ANALISI PER LA PMI - ARGOMENTI: 1) La verifica fiscale: prevenzione, gestione e novità l attività di prevenzione della verifica fiscale la gestione della verifica fiscale: diritti del verificato e limiti del verificatore le novità nell attività istruttoria: le nuove verifiche bancarie a partire dal novità fiscali del periodo; 2) L analisi di bilancio per indici come diagnosi per la PMI check up dell azienda: la predisposizione dei documenti per l analisi economicofinanziaria e patrimoniale gli indici di equilibrio ai fini della gestione della piccola e media impresa la lettura e l interpretazione degli indici ai fini gestionali l incidenza degli indici di bilancio ai fini di Basilea 2 l organizzazione del lavoro e gli adempimenti del professionista esemplificazioni e casi pratici; 3) L accertamento fiscale come fase successiva alla verifica i diversi tipi di accertamento e di controllo delle dichiarazioni esame critico delle più diffuse casistiche di accertamento per i soggetti obbligati alla tenuta delle scritture contabili e le strategie difensive l accertamento presuntivo nelle piccole e medie imprese accertamento da studi di settore e strategie difensive in via preventiva e processuale novità fiscali del periodo; 4) La valutazione d azienda e dei singoli ASSET D IMPRESA la scelta dei metodi di valutazione in base al settore di attività nei casi di crisi d impresa gli elementi extra contabili che influenzano il valore dell azienda nella prassi operativa la valutazione dei singoli ASSET D IMPRESA dal valore dell azienda al valore delle partecipazioni; 5) Le norme per lo sviluppo economico e il decreto COMPETITIVITA le agevolazioni fiscali e contributive 2006 TUIR e correttivo: l impatto delle nuove regole per il 2006 il TUIR a regime dopo il varo del decreto correttivo e i chiarimenti dell agenzia delle Entrate le altre novità 2006 nella fiscalità delle persone fisiche pianificazione fiscale e scelte strategiche di fine anno novità fiscali del periodo; 6) Gli indicatori di prevenzione della crisi d impresa, l attività del professionista nell individuazione degli elementi di debolezza e di crisi dell impresa - l analisi preliminare di un processo di risanamento l esemplificazione di alcuni piani di ristrutturazione con soluzioni di tipo: economico strutturali, finanziarie e patrimoniali le operazioni straordinarie come soluzioni alle crisi dell impresa, le concentrazioni e i trasferimenti d impresa: aspetti economico-aziendali e finanziari le responsabilità e gli adempimenti degli amministratori nella crisi d impresa esemplificazioni e casi pratici; 7) Gli aspetti fiscali delle operazioni di ristrutturazione delle PMI le novità delle scelte relative alla ristrutturazione dell impresa il correttivo e le operazioni straordinarie applicazioni pratiche delle disposizioni antielusive nelle operazioni straordinarie la fiscalità delle partecipazioni, trattamento fiscale 2006 a regime novità fiscali del periodo; 8) Il nuovo concordato preventivo: un opportunità di riorganizzazione aziendale gli accordi stragiudiziari di ristrutturazione del debito il ruolo e gli adempimenti del professionista nei nuovi istituti concorsuali aspetti contabili e di bilancio nelle operazioni di riorganizzazione aziendale le trasformazioni progressive e regressive i conferimenti e le cessioni d azienda la procedura di liquidazione la rilevazione dell avviamento nei bilanci successivi alle operazioni di ristrutturazione: trattamento contabile derivante dal decreto IAS;

14 9) La manovra FINANZIARIA 2006 e la nuova IRAP riforma dell IRAP e i riflessi operativi le modifiche al reddito d impresa 2006, la nuova IRES (prima parte) gli interventi sui componenti positivi di reddito novità fiscali del periodo; 10) Il bilancio in situazione di continuità aziendale l incompleta attuazione del principio della prevalenza della sostanza sulla forma le relazioni tra bilancio civilistico e le norme fiscali i patrimoni destinati a specifici affari, analisi del principio OIC n. 2 e rappresentazione in bilancio lo stato dell arte e l evoluzione di IAS/IFRS: i regolamenti e le direttive comunitarie esemplificazioni e casi pratici; 11) Le modifiche al reddito d impresa 2006 (seconda parte) gli interventi sui componenti negativi di reddito il programma di potenziamento degli studi di settore novità fiscali del periodo; 12) L analisi di bilancio per flussi di cassa e il rendiconto finanziario check up dell azienda: predisposizione dei documenti per l analisi dei flussi di liquidità nella piccola e media impresa la lettura e l interpretazione dei flussi finanziari nella piccola e media impresa il rendiconto finanziario nel bilancio 2005: dati sensibili e modalità di predisposizione l incidenza dei flussi finanziari ai fini di Basilea 2 esemplificazioni e formulari; 13) Novità delle dichiarazioni dei redditi 2006; 14) Ruolo responsabilità e adempimenti del collegio sindacale e dei sindaci con controllo contabile esemplificazioni e formulari; Master breve a cura del Centro Studi Professionale EUROCONFERENCE S.P.A. con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Economia Aziendale dell Università di Torino da Ottobre 2005 ad Aprile 2006 ( n 7 giornate) su IL COMMERCIALISTA GIURISTA D IMPRESA L AGGIORNAMENTO TRIBUTARIO 2006/ ARGOMENTI: 1) La riforma della fiscalità indiretta sugli immobili detenuti in regime d impresa il nuovo regime delle società di comodo: l inasprimento della disciplina antielusiva le altre modifiche alla disciplina Iva con applicazione immediata e nel 2007 il nuovo concetto di area edificabile casistica ed esemplificazioni operative; 2) Analisi del quadro di riferimento degli istituti giuridici per la tutela dei patrimoni e per il passaggio generazionale i nuovi patti di famiglia (art. 768-bis e ss. Del c.c.) il fondo patrimoniale (art. 167 e ss. Del c.c.) il trasferimento dei patrimoni: la donazione la circolazione della ricchezza a mezzo della pianificazione societaria i TRUST: utilizzi pratici e ambito di applicazione profili tributari degli istituti di tutela dei patrimoni; 3) Novità fiscali del reddito d impresa con impatto applicativo immediato e nuovi adempimenti per il 2007 le novità specifiche per le società e della disciplina IRES le linee strategiche di modifica alla disciplina IRES (Commissione Biasco); 4) La fase precontrattuale, trattative di riservatezza e lettere di intenti il contratto preliminare elementi essenziali dei contratti d impresa e aspetti fondamentali nella pratica professionale Clausole particolari dei contratti d impresa effetti e gestione delle patologie derivanti dall utilizzo delle diverse clausole contrattuali gli accordi di garanzia modifiche al contenuto, alle parti del contratto e cessione del contratto i vizi del contratto nella fase conclusiva; 5) Le nuove norme di contrasto all evasione per il 2006/2007 linee guida e programmazione delle nuove attività di verifica e accertamento per il 2007 nuovi adempimenti dei professionisti per il contrasto all evasione nuovi metodi di accertamento nei trasferimenti di proprietà degli immobili la nuova anagrafe tributaria come strumento di selezione e ausilio nell accertamento il potenziamento dei poteri istruttori nelle verifiche e

15 nelle indagini finanziarie adempimenti tributari: nuovi termini e modalità operative nuove disposizioni connesse ai reati fiscali; 6) I contratti per l acquisizione di beni e servizi, elementi peculiari, clausole contrattuali e patologie più comuni il contratto di appalto e di subappalto il contratto di outsourcing il contratto di acquisto / vendita il contratto di permuta ; 7) I contratti per il godimento di beni e servizi, elementi peculiari, clausole contrattuali e patologie comuni il contratto di locazione il contratto di comodato il contratto di leasing e il leasing operativo aspetti fiscali propri delle diverse tipologie contrattuali esaminate; 8) Legge Finanziaria 2007 (I modulo) e modifiche alla disciplina IRE (ex IRPEF) riduzione del cuneo fiscale e modifiche ala disciplina IRAP nuovo regime delle Stock option; 9) I contratti per lo sviluppo dell azienda, elementi peculiari, clausole contrattuali e patologie più comuni il contratto di affitto d azienda il contratto di joint venture, l associazioni temporanee d impreas e l associazione in partecipazione la cessione del credito e il factoring i contratti finanziari il contratto di agenzia, di mediazione e di procacciamento d affari gli accordi transattivi aspetti fiscali propri delle diverse tipologie contrattuali analizzate; 10) Legge Finanziaria 2007 (II modulo) e le altre novità fiscali nel TUIR analisi delle modifiche apportate ai redditi di capitale - il nuovo scenario del reddito di lavoro dipendente e dei redditi assimilati le modifiche alla disciplina della Riscossione scelte strategiche per la fiscalità 2007 delle imprese; 11) La gestione del rapporto socio/società, l assistenza al socio/cliente nella fase costitutiva la scelta del tipo si società e la costruzione dei patti fra i soci la regolamentazione statutaria dei rapporti patrimoniali la regolamentazione statutaria dei rapporti di partecipazione il socio e la governance delle società: patti parasociali; 12) L impatto delle novità civilistiche e fiscali sul bilancio 2007, analisi della novità e inquadramento sistematico delle singole aree di bilancio modifiche alla struttura ed al contenuto del bilancio d esercizio contratti e clausole che possono incidere sul periodo di competenza, sulla determinazione del reddito e sul bilancio conseguenze contabili derivanti dalla modifiche al TUIR; 13) La consulenza nella gestione dei rapporti tra soci: le assemblee la consulenza al socio nella gestione dei rapporti con l organo amministrativo i poteri di controllo diretto del socio sui documenti amministrativi il socio amministratore: valutazione dei rischi e delle opportunità la consulenza al socio nella gestione dei rapporti con l organo di controllo; 14) Novità delle dichiarazioni dei redditi 2007, i nuovi termini di presentazione e le novità sugli aspetti procedurali quadro RF 2007: guida alle novità di variazioni in aumento e diminuzione quadro RE 2007: le novità del modello per il reddito da lavoro autonomo quadro RH 2007: le novità del modello per i redditi di partecipazione novità fiscali del periodo; 15) Adempimenti professionali a tutela del socio epilogo della conflittualità e scioglimento del rapporto socio/società lo scioglimento della società; 2006 Partecipazione a cinque giornate di aggiornamento professionale organizzate dall associazione di appartenenza in data 16/01, 14/03, 19/04, 07/9, 17/10 argomenti: Finanziaria 2006, Anticipazioni su Unico 2006, Formazione bilancio 2005, Manovra PRODI e Antiriciclaggio; 2006 Partecipazione ai seminari pratici della Settimana Fiscale in data 13.01, 10.03, argomenti: Novità fiscali di fine anno e Principi Contabili Bilancio 2006 e gestione dello studio professionale;

16 Master breve a cura del Centro Studi Professionale EUROCONFERENCE S.P.A. con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Economia Aziendale dell Università di Torino da Ottobre 2007 ad Aprile 2008 ( n 5 giornate) su IL RAPPORTO TRA FISCO E CONTRIBUENTE : RUOLO E ATTIVITA DEL PROFESSIONISTA L AGGIORNAMENTO TRIBUTARIO 2007/ ARGOMENTI: 1) La sistematizzazione dell IVA nel comparto immobiliare e la prassi dell Agenzia delle Entrate; 2) Il regime del Reverse Charge: effetti sull istituto dopo le recenti evoluzioni normative; 3) La detrazione IVA sull acquisto e sulle spese dell auto; 4) Analisi dei principi fondamentali nel rapporto contribuente-fisco; 5) L interpello preventivo, disapplicativo e in materia antielusiva; 6) L Autotutela; 7) L accertamento con adesione; 8) L acquiescenza e la definizione in via breve delle sanzioni; 9) L aggiornamento IRES 2007/2008 e le modifiche alla base imponibile; 10) Focus sul D.L. 81/2007 e D.L. 118/07; 11) La riforma della tassazione del reddito di lavoro autonomo; 12) L evoluzione della fiscalità d impresa tra vecchie e nuove regole; 13) Le novità nelle verifiche 2008; 14) Accertamenti 2008 sulle persone fisiche, accertamenti sintetici Redditometro familiare e accertamenti nel comparto immobiliare; 15) L atto di accertamento: analisi dei contenuti essenziali; 16) La manovra Finanziaria e le novità tributarie 2008; 17) La disciplina antielusiva nelle operazioni straordinarie e internazionali; 18) Le novità della dichiarazione IVA 2008; 19) Il processo tributario; aspetti procedurali; 20) La redazione del ricorso in relazione ai più diffusi tipi di accertamento (1ma parte); 21) L evoluzione delle norme e della prassi 2007/2008; 22) Redazione del bilancio d esercizio 2008; 23) La redazione del ricorso in relazione ai più diffusi tipi di accertamento (2a parte); 24) Il nuovo sistema della riscossione: il pagamento coattivo dei debiti erariali; 2008 Partecipazione alle videoconferenze Studi di settore e Tutto bilanci organizzate dall Associazione professionale di appartenenza A.N.C.I.T. Consiglio Nazionale; Partecipazione ai corsi organizzati dall Associazione professionale di appartenenza A.N.C.I.T. Sede Regionale del Piemonte con argomenti: 1) Immobili auto ultime novità; 2) Finanziaria 2008/novità IVA; 3) Studi di settore contenzioso; 4) Bilancio 2007/ultime novità; 5) Unico 2008 e quesiti inerenti;

17 6) Rapporto Socio / Società; 7) Gestione Risorse Umane; 8) Anteprima Finanziaria 2009; Master breve a cura del Centro Studi Professionale EUROCONFERENCE S.P.A. con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Economia Aziendale dell Università di Torino da Ottobre 2009 ad Aprile 2010 ( n 5 giornate) su LA CONSULENZA PER IL CONTRASTO ALLA CRISI: VADEMECUM DEGLI INTERVENTI A SUPPORTO DELL AZIENDA L AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE E LA PIANIFICAZIONE TRIBUTARIA Partecipazione ai corsi organizzati dall Associazione professionale di appartenenza A.N.C.I.T. Sede Regionale del Piemonte con argomenti: 1) Passaggio Generazionale dell Azienda (1 incontro); 2) Passaggio Generazionale dell Azienda (2 incontro); 3) La componente umana della professionalità; 4) Novità Iva e compensazione; Partecipazione all incontro di aggiornamento tributario dell IPSOA Scuola di Formazione con argomenti: 1) Le novità delle dichiarazioni dei redditi e dell Irap: La compilazione delle dichiarazioni annuali per le persone fisiche, le imprese e i liberi professionisti. Partecipazione ai corsi obbligatori organizzati dall Associazione professionale di appartenenza A.N.C.I.T. Sede Regionale del Piemonte con argomenti: 1) Quadro RW; 2) Manovra d estate; 3) Privacy e antiriciclaggio; 4) Novità di periodo; 2011 Partecipazione all incontro di aggiornamento tributario dell IPSOA Scuola di Formazione con argomenti: 1) Nuovo accertamento sintetico e da redditometro; 2) Decreto Sviluppo. Manovra correttiva dell estate e di ferragosto; 2012 Partecipazione all incontro di aggiornamento tributario dell IPSOA Scuola di Formazione con argomenti: 1) Manovra Salva Italia Il Decreto Monti; 2) Fisco Novità Unico 2012, Irap e studi di settore; 3) Novità fiscali dopo la pausa estiva; 4) Accertamento sintetico e da redditometro: punto della situazione. Madre lingua Italiano

18

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi IL TRATTAMENTO FISCALE DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI 1 Inquadramento degli amministratori persone fisiche: a. rapporto di collaborazione b. amministratore e lavoro dipendente c. amministratore e lavoro

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 10/04/2015 Circolare n. 72 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l.

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Il bilancio delle società di capitali La sua impugnazione Firenze 15 giugno 2010 La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Francesco D Angelo (Università di Firenze)

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO Articolo 17- ter Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO 1. Premessa L art. 1, comma 629 della legge 23 dicembre 2014,

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 6/E Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa 1.1 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Chiarimenti interpretativi relativi a quesiti posti in occasione degli eventi Videoforum

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015 CIRCOLARE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 11 maggio 2015 OGGETTO: Trattamento agli effetti dell IVA dei contributi pubblici relativi alle politiche attive del lavoro e alla formazione professionale

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, il 21 dicembre 2007, ha approvato il seguente disegno di legge, d iniziativa del Governo, già approvato dal Senato e modificato dalla Camera

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE Sistema tributario Insieme di tributi intesi come prestazioni di denaro obbligatorie (art. 53 Costituzione) L obbligatorietà vs. la contribuzione volontaria dovrebbe

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella La sentenza n. 12581 del 2010 1 della Corte di cassazione è parte di un gruppo di recenti sentenze 2, le prime a intervenire

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Disciplina delle società «non operative» e «in perdita sistematica»

Disciplina delle società «non operative» e «in perdita sistematica» S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2013 Disciplina delle società «non operative» e «in perdita sistematica» Gianluca Cristofori 31 maggio 2013 Sala Orlando - Corso

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group L'analisi dei profili fiscali, anche reputazionali, nell'ambito dei processi decisionali dell'impresa bancaria: dalla negoziazione e strutturazione alla delibera di comitato o di consiglio di amministrazione

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

IL COMMERCIALISTA VENETO n. 133 - GENNAIO / FEBBRAIO 2000. A cura del Gruppo di Studio di Diritto tributario istituito presso l Ordine di Padova

IL COMMERCIALISTA VENETO n. 133 - GENNAIO / FEBBRAIO 2000. A cura del Gruppo di Studio di Diritto tributario istituito presso l Ordine di Padova IL COMMERCIALISTA VENETO n. 133 - GENNAIO / FEBBRAIO 2000 ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLE TRE VENEZIE L'INSERTO 2 Analisi della rilevanza ai fini IRAP delle voci del Conto Economico A cura

Dettagli

CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE

CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE Società immobiliari CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE Ai sensi dell art. 2249 c.c., le società che hanno

Dettagli

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 Sommario 1. Inquadramento normativo generale 2. Trasferimenti di fabbricati 3. terreni edificabili 4. terreni agricoli 5. Successioni

Dettagli