SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE"

Transcript

1 SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIRITTO PROCESSUALE TRIBUTARIO E PROCEDURE CONCORSUALI TAX & DUTY CONSULTING

2 DAL 6 MARZO 2015 I WEEKEND MEGLIO INVESTITI PER IL TUO FUTURO 12 Weekend VILLA FENAROLI PALACE HOTEL VIA GIUSEPPE MAZZINI, 14 REZZATO (BS) ACCREDITATA ai fini della formazione professionale continua dallo ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BRESCIA in via di accreditamento dallo ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BRESCIA Edited by CAST MOOD S.R.L. Sede Legale: Via Malta, Brescia Sede Operativa: Via Padana Superiore, 82/B Mazzano (BS) C.F. e P. IVA Tel Fax

3 INDICE Introduzione 4 Caratteristiche della Scuola 5 Location 6 Faculty 7 Struttura I Modulo Come Difendersi da Equitalia? II Modulo Come Difendersi nella Verifica Fiscale? III Modulo Redditometro ed altri Accertamenti: Come Difendersi? IV Modulo Processo e Round Table V Modulo Reati Tributari e Fallimentari VI Modulo Gestione Operativa del Procedimento Concorsuale 8 Informazioni e Modalità di Iscrizione E dopo la Scuola?

4 INTRODUZIONE Spesso, al termine di un master, il partecipante si accorge di avere appreso tantissimi concetti teorici, ma troppe volte realizza di non avere compreso cosa fare o non fare in pratica. In tal senso, rispetto alle offerte tradizionali, il nostro percorso ha come primo obiettivo quello di trasmettere il modus operandi per gestire le insidie della quotidiana pratica professionale. Il nostro scopo è, quindi, quello di formare artigiani del sapere che collaborino all unisono per creare sapere partecipato e relazioni che durino nel tempo. Insieme ai massimi esperti del settore, in un percorso suddiviso in sei moduli autonomi, si affronteranno le varie fasi di verifica, accertamento e riscossione imparando a gestire la difesa anche nel contenzioso tributario, nel processo penale e nell ambito delle procedure concorsuali. Durante ogni incontro, docenti e partecipanti saranno chiamati a riprodurre concretamente i più significativi aspetti della realtà professionale. Dopo la lezione di inquadramento sui singoli argomenti verranno, infatti, introdotti casi concreti, oggetto di accurata disamina e di confronto in aula. Al termine di ogni lezione sarà dedicato un particolare spazio all approfondimento dei quesiti sottoposti. 4

5 CARATTERISTICHE DELLA SCUOLA OBIETTIVI Obiettivo della Scuola è quello di fornire ai Professionisti del settore una formazione tecnica e approfondita della materia fiscale e fallimentare. DESTINATARI La Scuola è rivolta a: Dottori Commercialisti, Avvocati e giuristi di specializzazione d impresa. DOCENTI Tra eccellenza e praticità, si alterneranno alcuni dei migliori Giuristi ed economisti che operano sullo scenario nazionale ed internazionale. METODOLOGIA DIDATTICA Teoria ed esercitazioni, rendono l offerta formativa alternativa a quelle esistenti. Dopo esaustivo esame teorico, i docenti coinvolgeranno i partecipanti nell esame di casi pratici dedicando appositi ed ordinati spazi alla soluzione di quesiti formulati dagli stessi partecipanti. Il numero chiuso permetterà un contatto diretto e costante con i docenti, professionisti di comprovata esperienza, che metteranno a disposizione dei partecipanti la competenza acquisita nel proprio contesto lavorativo. MATERIALE DIDATTICO Ai partecipanti saranno distribuiti dispense, sentenze e contributi editoriali appositamente raccolti dai docenti e format riferiti a casi pratici affrontati. ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE Al termine della Scuola di Specializzazione sarà distribuito l attestato di partecipazione a ciascun partecipante che abbia frequentato almeno l 80% delle lezioni. Ai partecipanti al singolo modulo sarà rilasciato l attestato di partecipazione al modulo frequentato. 5

6 LOCATION Una delle più prestigiose ville del Settecento lombardo nelle immediate vicinanze di Brescia. Villa Fenaroli Palace Hotel, dimora preziosa delle famiglie nobili Avogadro e Fenaroli, conserva intatto tutto il fascino di quel periodo. Attualmente esclusivo hotel ed eccellente centro congressi in cui si fondono arte, cultura e business per la realizzazione di eventi prestigiosi. La superba scenografia della facciata, la sontuosità e l eleganza delle sue sale raccontano di una storia secolare, dal lontano 500 ai nostri giorni. Via Giuseppe Mazzini, Rezzato (BS) Tel: Fax:

7 FACULTY DIRETTORE SCIENTIFICO Avv. Prof. Cesare Glendi Professore Emerito di Diritto processuale civile presso l Università degli Studi di Parma. Nel 1992 ha partecipato ai lavori per la Riforma del Processo Tributario in qualità di componente delle Commissioni ministeriali MEMBRI DEL COMITATO SCIENTIFICO Avv. Prof. Alberto Comelli Professore di Diritto Tributario presso l Università degli Studi di Parma, Avvocato Cassazionista con Studio in Roma e Dottore Commercialista Avv. Prof. Alberto Marcheselli Professore Associato in Diritto Tributario presso l Università degli Studi di Torino Avv. Prof. Marino Marinelli Professore Ordinario di Diritto processuale civile presso l Università degli Studi di Trento; Avvocato in Padova Dott. Prof. Fabio Bascherini Professore a contratto presso l Università degli Studi di Pisa e Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della Provincia di Massa Dott. Prof. Filippo Dami Professore Aggregato di Diritto Tributario presso l Università degli Studi di Siena, iscritto all Ordine dei Dottori Commercialisti della Provincia di Pisa Avv. Graziella Glendi Avvocato in Genova Notaio Marcello Zatti Notaio in Ponte dell Olio e Docente presso la Scuola Notares di Reggio Nell Emilia Avv. Biagio Riccio Penalista in Napoli Avv. Giovanni Toffali Avvocato in Mantova e Brescia Rag. Andrea Lambertenghi Commercialista in Sarzana, Partner Studio Conti, Lambertenghi e Madrignani COORDINAMENTO SCIENTIFICO Avv. Giovanni Toffali Rag. Andrea Lambertenghi 7

8 STRUTTURA I II COME DIFENDERSI DA EQUITALIA? 24 CREDITI FORMATIVI COME DIFENDERSI NELLA VERIFICA FISCALE? 16 CREDITI FORMATIVI III REDDITOMETRO ED ALTRI ACCERTAMENTI: COME DIFENDERSI? 8 CREDITI FORMATIVI IV PROCESSO E ROUND TABLE 24 CREDITI FORMATIVI V REATI TRIBUTARI E FALLIMENTARI 8 CREDITI FORMATIVI VI GESTIONE OPERATIVA DEL PROCEDIMENTO CONCORSUALE 16 CREDITI FORMATIVI 8

9 06 Marzo 07 Marzo 13 Marzo 14 Marzo 20 Marzo 21 Marzo Costo: 1.200,00 + IVA 27 Marzo 28 Marzo 10 Aprile 11 Aprile Costo: 800,00 + IVA 17 Aprile 18 Aprile Costo: 400,00 + IVA 08 Maggio 09 Maggio 15 Maggio 16 Maggio 22 Maggio 23 Maggio Costo: 1.200,00 + IVA 29 Maggio 30 Maggio Costo: 400,00 + IVA 05 Giugno 06 Giugno 12 Giugno 13 Giugno Costo: 800,00 + IVA Costo intero percorso: 4.000,00 + IVA 9

10 COME DIFENDERSI DA EQUITALIA? Master di 3 Weekend, 6 giorni (24 ore formative) a numero chiuso CORPO DOCENTE Avv. Prof. Cesare Glendi Avv. Graziella Glendi Avv. Prof. Marino Marinelli Avv. Prof. Alberto Comelli Avv. Prof. Alberto Marcheselli Avv. Giovanni Toffali Notaio Marcello Zatti SEDE e DATA Villa Fenaroli Palace Hotel 6, 7 Marzo , 14 Marzo , 21 Marzo 2015 MATERIALE DIDATTICO Dispense tecnico-operative predisposte dai docenti PROGRAMMA Unità formativa 1: Unità formativa 2: 1. Principi generali e cenni storici 2. Riscossione spontanea e coattiva: forme di riscossione 3. I poteri in materia di riscossione degli uffici finanziari e di Equitalia 4. Gli atti impugnabili: Quadro generale ex art. 19 D.lgs. 546/92 5. Questioni di giurisdizione e competenza: come e dove impugnare? 6. I vizi di notifica 7. La decadenza e la prescrizione 8. Rapporti processuali e sostanziali tra ente creditore ed agente della riscossione 9. I soggetti passivamente legittimati all impugnazione 10. I vizi degli atti deducibili 11. Rapporti tra vizi dell iscrizione a ruolo e/o della cartella di pagamento e vizi degli atti presupposti e/o delle intimazioni di pagamento 12. Gli atti della riscossione: 12.1.Iscrizione a ruolo 12.2.Cartella di pagamento 12.3.Intimazione di pagamento 12.4.Fermo di autoveicoli 12.5.Iscrizione ipotecaria 13. Procedure esecutive: pignoramenti e peculiarità delle opposizioni all esecuzione 14. La riscossione dei ruoli previdenziali e di lavoro 15. L accertamento esecutivo 16. L ingiunzione fiscale Unità formativa 3: 17. La rateazione 18. La determinazione di aggio ed interessi 19. La tutela cautelari 20. Il reclamo e la mediazione 21. Misure cautelari pro fisco: Iscrizioni ipotecarie, sequestri conservativi richiesti dall Ente impositore 22. I casi di responsabilità solidale 23. Rapporti tra eredi 24. Tecniche di difensive Prova pratica QUOTE DI PARTECIPAZIONE QUOTA INTERA DI PARTECIPAZIONE ADVANCE BOOKING: SCONTO 30% VALIDO SINO AL 31/12/ ,00 + IVA 840,00 + IVA ISCRIZIONE MULTIPLA: SCONTO 15% PER L ACQUISTO DI 2 O PIÙ ISCRIZIONI DA PARTE DELLO STESSO STUDIO/AZIENDA 1.020,00 + IVA 10 Offerte commerciali non cumulabili con l ADVANCE BOOKING

11 COME DIFENDERSI NELLA VERIFICA FISCALE? Master di 2 Weekend, 4 giorni (16 ore formative) a numero chiuso CORPO DOCENTE Avv. Prof. Alberto Marcheselli Dott. Prof. Filippo Dami SEDE e DATA Villa Fenaroli Palace Hotel 27, 28 Marzo , 11 Aprile 2015 MATERIALE DIDATTICO Dispense tecnico-operative predisposte dai docenti PROGRAMMA Unita formativa 1 Poteri dell amministrazione e difesa del contribuente Poteri istruttori e difesa del contribuente in fase di verifica 1. Procedure di selezione 2. Accessi, ispezioni e verifiche: procedure, limiti e diritti inviolabili 3. Poteri istruttori dell amministrazione finanziaria 4. Lo Statuto dei diritti del Contribuente 5. Il contraddittorio: dichiarazioni tra validità e possibilità di rettifica 6. Il rilascio del Processo Verbale di Constatazione: dichiarazioni della parte, memorie difensive e possibile adesione La tutela del contribuente nelle indagini finanziarie 7. Le diverse forme di conoscenza dei dati finanziari da parte dell Amministrazione 8. Antiriciclaggio: causa di innesco delle verifica 9. Acquisizione illegittima di dati 10. Tecniche difensive ed onere probatorio rispetto a prelievi e versamenti Rapporto tra procedimento penale e tributario: limiti, confini e tutele 11. Il trasferimento di elementi probatori del campo penale a quello tributario 12. Acquisizione delle risultanze penali da parte dell Amministrazione Finanziaria e del Giudice tributario: regole e limiti 13. Il raddoppio dei termini per l accertamento Le tutele del contribuente nell utilizzo di elementi istruttori 14. Inviti a comparire e questionari 15. Istruttorie nei confronti di terzi Unita formativa 2 - Difesa del contribuente e accertamento nei confronti di imprese e lavoratori autonomi Inquadramento normativo dei metodi di accertamento delle imprese 18. L accertamento induttivo, analitico-induttivo e analitico: in quadramento 19. L onere della prova La difesa dagli accertamenti alle imprese e ai lavoratori autonomi 20. Principi generali 21. Deducibilità dei costi e detraibilità dell IVA: inerenza, competenza, certezza ed obiettiva determinabilità Casistica più frequente 22. I contratti di sponsorizzazione 23. Le rettifiche al magazzino 24. I compensi amministratori 25. Le presunzioni di cessione e di acquisto 26. Le percentuali di ricarico 27. Esterovestizione False fatturazioni e frodi carosello 28. Le principali ipotesi di frode 29. Gli effetti giuridici e onere della prova il disconoscimento dei costi da reato 30. Tassazione dei proventi illeciti 31. Scudo fiscale e punibilità Illegittimità istruttorie: contraddittorio, contenzioso e conseguenze in caso di relativa omissione 16. Illegittimità istruttorie: cause di nullità, invalidità, irregolarità ed inutilizzabilità delle prove raccolte 17. Risarcimento del danno nei confronti dell Amministrazione finanziaria continua... 11

12 Accertamento analitico-induttivo 32. Rettifiche nei confronti delle imprese immobiliari Accertamenti OMI 33. Rettifiche fondate sull anti economicità 34. Rettifiche basate sugli studi di settore 35. Percentuali di ricarico 36. Il riconoscimento dei costi nelle rettifiche analiticoinduttive Casi di accertamento induttivo 37. Tecniche di ricostruzione del reddito e del volume di affari e profili difensivi 38. Rilevanza dei comportamenti dolosi del contribuente 39. Responsabilità del professionista Unita formativa 3 - Elusione fiscale e abuso del diritto: difesa del contribuente Elusione fiscale ed abuso del diritto 40. Quadro normativo e procedure 41. Antieconomicità: giurisprudenza e casi 42. Interposizione fittizia e simulazione 43. Elusione fiscale: sanzioni amministrative e penali 44. La difesa contro gli accertamenti da società non operative 45. Abuso del diritto IUnita formativa 4 - Alternative al contenzioso: strategie, rischi ed opportunità L avviso di accertamento 46. Requisiti formali e sostanziali dell atto 47. Atto impositivo, esattivo ed impoesattivo 48. La notifica: nullità e di inesistenza giuridica. Scelte difensive 49. Gli oneri probatori: inversione? 50. Le eccezioni processuali e le tecniche di difesa Le sanzioni tributarie 51. Criteri di determinazione 52. Criteri di cumulo 53. Disapplicazione Gli strumenti deflattivi: analisi comparativa ai fini della riduzione delle sanzioni 54. Acquiescenza e ravvedimento operoso 55. Adesione ai PVC: quantificazione delle imposte dovute e atto di definizione 56. L atto di definizione e l impugnabilità 57. Accertamento con adesione e tecniche su contraddittorio 58. Il reclamo e la mediazione COME DIFENDERSI NELLA VERIFICA FISCALE? Master di 2 Weekend, 4 giorni (16 ore formative) a numero chiuso Analisi dei costi benefici per la scelta dello strumento di difesa 59. Valutazioni extraprocessuali, allerte per il sistema bancario 60. Blocco dei rimborsi IVA 61. Gestione delle procedure di rimborso Prova pratica QUOTE DI PARTECIPAZIONE QUOTA INTERA DI PARTECIPAZIONE ADVANCE BOOKING: SCONTO 30% VALIDO SINO AL 31/12/2014 ISCRIZIONE MULTIPLA: SCONTO 15% PER L ACQUISTO DI 2 O PIÙ ISCRIZIONI DA PARTE DELLO STESSO STUDIO/AZIENDA 800,00 + IVA 560,00 + IVA 680,00 + IVA 12 Offerte commerciali non cumulabili con l ADVANCE BOOKING

13 REDDITOMETRO ED ALTRI ACCERTAMENTI: COME DIFENDERSI? Master di 1 Weekend, 2 giorni (8 ore formative) a numero chiuso CORPO DOCENTE Avv. Prof. Alberto Marcheselli Dott. Prof. Filippo Dami PROGRAMMA SEDE e DATA Villa Fenaroli Palace Hotel 17, 18 Aprile 2015 MATERIALE DIDATTICO Dispense tecnico-operative predisposte dai docenti Unità formativa 1 - Difesa del contribuente e accertamento delle persone fisiche L accertamento sintetico 1. Novità in materia di accertamento sintetico 2. Onere probatorio e prova contraria 3. I casi pratici Il nuovo redditometro: aspetti applicativi 4. Gli indicatori di capacità di spesa e le modalità di determinazione del reddito presunto 5. Gli incroci con le indagini finanziarie 6. La valenza della presunzione, da legale a semplice 7. L accertamento e la difesa dal nuovo Redditometro 8. Contradditorio preventivo: conseguenze nel giudizio tributario 9. Retroattività del nuovo redditometro: opportunità difensive Gli accertamenti sulle persone fisiche 10. La ristretta base sociale e la presunzione di distribuzione di utili ai soci 11. I rapporti soci e società 12. Redditometro ai soci ed i possibili riflessi sulla società: accorgimenti da tenere ed errori da evitare 13. L utilizzo privato dei beni d impresa 14. Società estinte e obbligazioni di amministratori e soci 15. L accertamento sui redditi diversi: fabbricati, terreni e quote sociali La nuova struttura dell accertamento sintetico Le modalità di selezione dei contribuenti a rischio 18. I fattori che determinano l inserimento nelle liste e rischio 19. Il contenuto delle lettere di convocazione 20. Commento di esempi di lettere di convocazione Il primo confronto con l Agenzia 21. Strategia in prima convocazione: documentazione si/no 22. Individuazione dei dati errati 23. Le prove contrarie probatori: accumuli pregressi; prestiti dei familiari, redditi tassati alla fonte o non tassabili; sostenimento di spese in misura inferiore a quella presunta 24. Verifica dell esistenza dello scostamento minimo richiesto dalla norma L accertamento con adesione La reiterazione delle giustificazioni già addotte: utilità Calcoli di convenienza L eventuale contenzioso. 27. La ricostruzione operata dall ufficio e la difesa 28. Simulazione del ricorso 29. Il reclamo e la mediazione 30. Parte giuridica comune 31. Merito: esempi e casi 16. Il concetto del reddito come sommatoria di spese ed investimenti 17. Il ruolo delle informazioni presenti nell Anagrafe tributaria continua... 13

14 II REDDITOMETRO ED ALTRI ACCERTAMENTI: COME DIFENDERSI? Master di 1 Weekend, 2 giorni (8 ore formative) a numero chiuso Unità formativa 2 - Difesa nelle indagini finanziarie Inquadramento 32. Quadro normativo Le presunzioni delle indagini finanziarie 33. Ruolo dell anagrafe dei conti e dei depositi 38. Tipologia delle presunzioni e ragionevolezza Gli aspetti della acquisizione dei dati: procedura e limiti 39. Versamenti, prelevamenti non giustificati, limite quantitativo di rilevanza e beneficiari degli assegni 34. Soggetti legittimati alla richiesta, destinatari, emessi selezione dei soggetti titolari dei rapporti, tipologia di informazioni richieste, tempi di risposta La prova contraria 35. L autorizzazione: effetti e patologie 36. L informativa resa dalla banca 40. Ammissibilità, forme e contenuto 37. Il contraddittorio preventivo: obbligatorietà, effetti 41. Presunzioni e dichiarazioni di terzi della mancata attivazione o comparizione 42. Beneficiario dei prelevamenti 43. Movimenti non imputabili 44. I conti fittiziamente intestati al contribuente per conto di terzi Il ricorso 45. Le possibili censure in diritto 46. Esempi di esposizione delle contestazioni nel merito 47. Le basi per i gradi di giudizio Prova pratica QUOTE DI PARTECIPAZIONE QUOTA INTERA DI PARTECIPAZIONE ADVANCE BOOKING: SCONTO 30% VALIDO SINO AL 31/12/2014 ISCRIZIONE MULTIPLA: SCONTO 15% PER L ACQUISTO DI 2 O PIÙ ISCRIZIONI DA PARTE DELLO STESSO STUDIO/AZIENDA 400,00 + IVA 280,00 + IVA 340,00 + IVA 14 Offerte commerciali non cumulabili con l ADVANCE BOOKING

15 CORPO DOCENTE Avv. Prof. Cesare Glendi Avv. Prof. Marino Marinelli Avv. Graziella Glendi Avv. Giovanni Toffali Avv. Prof. Alberto Marcheselli Dott. Prof. Filippo Dami PROGRAMMA PROCESSO E ROUND TABLE Master di 3 Weekend, 6 giorni (24 ore formative) a numero chiuso SEDE e DATA Villa Fenaroli Palace Hotel 8, 9 Maggio , 16 Maggio , 23 Maggio 2015 MATERIALE DIDATTICO Dispense tecnico-operative predisposte dai docenti Analisi preliminare dell atto 1. Analisi della tipologia dell atto e distinzione tra atto impugnabile e non 2. Data di notifica: computo dei termini, calendario, tempestività dell atto 3. Ricerca dei vizi tipici: patologie di forma e di sostanza 4. Reclamo e mediazione: obblighi e modalità 5. I pagamenti connessi al ricorso: sospensive e scadenziario dei versamenti 6. Check list ragionata Costruzione della parte statica del ricorso 7. Gli elementi indispensabili 8. L architettura logica 9. Le parti del processo: litisconsorzio obbligatorio e obbligati solidali Parte dinamica del ricorso (motivazione e prova) 10. I motivi del ricorso e la domanda 11. Le richieste di rito nel caso di reclamo/mediazione 12. I mezzi di prova: documenti, dichiarazioni di terzi, e rapporti con il giudicato penale La presentazione del ricorso, costituzione in giudizio e fasi successive 13. La presentazione del ricorso: notifica, consegna, spedizione 14. La costituzione in giudizio: termini, nota di deposito, contributo unificato 15. L acquisizione e l analisi della costituzione in giudizio di controparte 16. Produzione di documenti e motivi aggiunti: opportunità, modalità e termini L appello 17. L approccio alla contestazione della decisione: appello principale e incidentale 18. La devoluzione in appello 19. Strategie operative: notifica della sentenza e termini di impugnazione 20. I motivi di appello: richieste non valutate e conclusioni non motivate 21. Questioni di eccezioni non riproposte, domande ed eccezioni nuove Altre forme di impugnazione 22. Il ricorso per Cassazione 23. La revocazione 24. Il giudizio presso le Corti Europee Mediazione tributaria e conciliazione: casi pratici 25. Aspetti procedurali: effetti e criticità 26. Contenuto del reclamo e modalità di notifica 27. Accoglimento dell istanza, contraddittorio ed effetti sulle sanzioni 28. Effetti sulla procedura di riscossione provvisoria e sulle misure cautelari 29. Reclamo e mediazione contro ruoli e cartelle di pagamento e atti di irrogazione delle sanzioni QUOTE DI PARTECIPAZIONE QUOTA INTERA DI PARTECIPAZIONE ADVANCE BOOKING: SCONTO 30% VALIDO SINO AL 31/12/2014 ISCRIZIONE MULTIPLA: SCONTO 15% PER L ACQUISTO DI 2 O PIÙ ISCRIZIONI DA PARTE DELLO STESSO STUDIO/AZIENDA 1.200,00 + IVA 840,00 + IVA 1.020,00 + IVA Offerte commerciali non cumulabili con l ADVANCE BOOKING 15

16 CORPO DOCENTE REATI TRIBUTARI e FALLIMENTARI Master di 1 Weekend, 2 giorni (8 ore formative) a numero chiuso SEDE e DATA MATERIALE DIDATTICO Avv. Prof. Biagio Riccio Avv. Giovanni Toffali Avv. Prof. Alberto Marcheselli Dott. Prof. Filippo Dami Villa Fenaroli Palace Hotel 29, 30 Maggio 2015 Dispense tecnico-operative predisposte dai docenti PROGRAMMA Il panorama normativo di riferimento 1. Le linee guida attuali e le prospettive di riforma 2. I concetti basilari e le definizioni I delitti dichiarativi 3. Dichiarazione fraudolenta (per fatture per operazioni inesistenti o per altri artifici) a. Le ipotesi di reato, le soglie di punibilità, le frodi carosello e la tutela del terzo inconsapevole b. Le ipotesi contabili che non determinano il delitto 3. Dichiarazione infedele e omessa dichiarazione a. Fattispecie di reato e nuove soglie di punibilità b. Le ipotesi contabili escluse c. Le violazioni connesse al modello Studi di Settore Delitti in materia di documenti 4. Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti 5. Fatture fittizie, fatture emesse dal cessionario o da terzo e concorso 6. Occultamento o distruzione di documenti contabili Delitti in materia di pagamento di imposte 7. Gli omessi versamenti e la sottrazione fraudolenta 8. Omesso versamento di ritenute certificate, IVA e indebita compensazione 9. Il punto della giurisprudenza: la crisi di liquidità elimina il reato? 10. Focus professionale: gestire in modo efficace le risorse ed evitare i reati Gli effetti collaterali e le riduzioni di pena 11. Pene accessorie, circostanze attenuanti, cause di non punibilità e prescrizione 12. Sequestro e confisca per equivalente nei reati tributari 13. Reati fiscali e riciclaggio 14. La deducibilità dei costi da reato: il punto della giurisprudenza Gli intrecci tra norme 15. Il raddoppio dei termini: visione attuale e prospettive della Delega 16. Rapporti tra comparto amministrativo e penale: principio di specialità 17. Gli istituti deflattivi ed il reato? I reati fallimentari 18. Elemento oggettivo e soggettivo Gli aspetti procedurali QUOTE DI PARTECIPAZIONE QUOTA INTERA DI PARTECIPAZIONE ADVANCE BOOKING: SCONTO 30% VALIDO SINO AL 31/12/2014 ISCRIZIONE MULTIPLA: SCONTO 15% PER L ACQUISTO DI 2 O PIÙ ISCRIZIONI DA PARTE DELLO STESSO STUDIO/AZIENDA 400,00 + IVA 280,00 + IVA 340,00 + IVA 16 Offerte commerciali non cumulabili con l ADVANCE BOOKING

17 VI GESTIONE OPERATIVA DEL PROCEDIMENTO CORPO DOCENTE Dott. Prof. Fabio Bascherini Dott. Prof. Riccardo Della Santina Dott. Giancarlo Interlandi PROGRAMMA CONCORSUALE Master di 2 Weekend, 4 giorni (16 ore formative) a numero chiuso Unità formativa 1 - Le crisi nelle imprese e le loro soluzioni 1. Il concetto di crisi 2. Strumenti di recupero imprenditoriale 3. La nuova figura del professionista SEDE e DATA Villa Fenaroli Palace Hotel 29, 30 Maggio , 6 Giugno 2015 MATERIALE DIDATTICO Dispense tecnico-operative predisposte dai docenti Unità formativa 2 - Piano attestato 4. Esercitazioni pratiche 5. Formulazione di un piano attestato 6. Attestazione del piano da parte del professionista Unità formativa 3 - Accordi di ristrutturazione dei debiti Esercitazioni pratiche 7. Formulazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti 8. Attestazione del professionista 9. Raffronto tra attestazione generale ed attestazioni specifiche Unità formativa 4 - Concordato preventivo 10. Domanda con riserva 11. Domanda con continuità aziendale 12. Effetti per i creditori 13. Effetti per il debitore 14. Effetti sui rapporti giuridici preesistenti Unità formativa 5 - Deliberazione della proposta 15. Omologazione 16. Esecuzione 17. Risoluzione 18. Annullamento 19. Esenzioni dai reati di bancarotta 20. Falso in attestazioni e relazioni 21. Esercitazioni pratiche 22. Formulazione di proposta di concordato 23. Attestazione del professionista 24. Attestazioni specifiche del professionista 25. Il miglior soddisfacimento dei creditori 26. Prestazioni essenziali per la prosecuzione dell impresa 27. Conformità al piano e ragionevole capacità di adempimento del contratto Unità formativa 6 - Sovra indebitamento 28. Esercitazioni pratiche 29. Formulazione di proposta di composizione della crisi da sovra indebitamento QUOTE DI PARTECIPAZIONE QUOTA INTERA DI PARTECIPAZIONE ADVANCE BOOKING: SCONTO 30% VALIDO SINO AL 31/12/2014 ISCRIZIONE MULTIPLA: SCONTO 15% PER L ACQUISTO DI 2 O PIÙ ISCRIZIONI DA PARTE DELLO STESSO STUDIO/AZIENDA 800,00 + IVA 560,00 + IVA 680,00 + IVA Offerte commerciali non cumulabili con l ADVANCE BOOKING 17

18 CREDITI FORMATIVI Ai fini della Formazione Professionale Continua la Scuola di Specializzazione in Diritto Processuale Tributario e Procedure Concorsuali è stata accreditata dall Ordine degli Avvocati di Brescia, con delibera del 27 ottobre 2014, attribuendo crediti formativi per l anno 2015 nella misura di seguito indicata: I COME DIFENDERSI DA EQUITALIA? 24 Crediti II COME DIFENDERSI NELLA VERIFICA FISCALE? 16 Crediti III REDDITOMETRO ED ALTRI ACCERTAMENTI: COME DIFENDERSI? 8 Crediti IV PROCESSO E ROUND TABLE 24 Crediti V REATI TRIBUTARI E FALLIMENTARI 8 Crediti VI GESTIONE OPERATIVA DEL PROCEDIMENTO CONCORSUALE 16 Crediti Ai fini della Formazione Professionale Continua la Scuola di Specializzazione in Diritto Processuale Tributario e Procedure Concorsuali è in via di accreditamento dall Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Brescia. 18

19 INFORMAZIONI E MODALITÀ DI ISCRIZIONE IL PERCORSO È A NUMERO CHIUSO COORDINAMENTO DIDATTICO Dott.ssa Elena Casali Tel. 030/ SEDE DEL MASTER Villa Fenaroli Palace Hotel Rezzato (BS) MODALITÀ DI PAGAMENTO Versamento in unica soluzione tramite bonifico bancario INTESTAZIONE/COORDINATE BANCARIE Tax & Duty Consulting Srl Banca di Bedizzole Turano Valvestino Credito Cooperativo IBAN IT 68 K Sito internet COPIA DEL VERSAMENTO DEVE ESSERE SEMPRE INVIATA AI SEGUENTI RIFERIMENTI fax: 030/ Al ricevimento della quota di iscrizione, verrà inviata fattura all indirizzo indicato nel modulo di iscrizione. INFORMAZIONI UTILI PER PERFEZIONARE L ISCRIZIONE Prima di inviare la scheda di iscrizione è necessario verificare il numero di posti disponibile, contattando la segreteria organizzativa. Per formalizzare l iscrizione è, inoltre, necessario inviare, via fax o mail, il proprio curriculum vitae con foto. MODALITÀ D ISCRIZIONE Le iscrizioni si effettuano sul sito internet Verrà data priorità alle iscrizioni accompagnate dalla copia del pagamento. DISDETTE Eventuali disdette dovranno essere comunicate entro 10 giorni lavorativi antecedenti la prima giornata di Master tramite all indirizzo o fax al n. 030/ In caso contrario verrà trattenuta o richiesta l intera quota di partecipazione e inviato successivamente il materiale didattico dedicato agli incontri. CONDIZIONI L organizzazione si riserva la possibilità di apportare le dovute variazioni su date, sedi, programmi e docenti nonché di annullare gli eventi qualora il numero degli iscritti non ne garantisca il buon esito. Ogni variazione verrà comunicata tempestivamente via mail. In caso di cancellazione la responsabilità di Tax & Duty Consulting Srl si intende limitata al solo rimborso della quota di iscrizione, se già correttamente incassata. 19

20 MODULO DI ISCRIZIONE DATI DEL PARTECIPANTE (da compilare per singolo nominativo) Nome... Cognome... Luogo di nascita... Data di nascita... C.F. Iscritto all ordine di... Funzione...Società... Settore... Indirizzo... n...città... Prov....Cap...Tel.... Cell Fax... Pec... DATI PER LA FATTURAZIONE (da compilare per singolo nominativo) Intestatario Fattura... P.IVA.(obbligatorio) Codice Fiscale (obbligatorio) Indirizzo... n... Città... Prov.... Cap... per invio fattura... QUOTE PER ISCRIZIONI ENTRO IL 02/03/2015 FIRMA... Quota intera Quota 1 Modulo Quota 2 Modulo Quota 3 Modulo Quota 4 Modulo Quota 5 Modulo Quota 6 Modulo 4.000,00 + IVA 1.200,00 + IVA 800,00 + IVA 400,00 + IVA 1.200,00 + IVA 400,00 + IVA 800,00 + IVA QUOTE PER ISCRIZIONI ENTRO IL 31/12/2014 ADVANCE BOOKING SCONTO 30% QUOTE PER ISCRIZIONI ENTRO IL 02/03/2015 ISCRIZIONE MULTIPLA SCONTO 15% Quota intera Quota 1 Modulo Quota 2 Modulo Quota 3 Modulo Quota 4 Modulo Quota 5 Modulo Quota 6 Modulo 3.400,00 + IVA 1.020,00 + IVA 680,00 + IVA 340,00 + IVA 1.020,00 + IVA 340,00 + IVA 680,00 + IVA Quota intera Quota 1 Modulo Quota 2 Modulo Quota 3 Modulo Quota 4 Modulo Quota 5 Modulo Quota 6 Modulo 2.800,00 + IVA 840,00 + IVA 560,00 + IVA 280,00 + IVA 840,00 + IVA 280,00 + IVA 560,00 + IVA MODALITÀ DI PAGAMENTO: BONIFICO BANCARIO PAYPAL CARTA DI CREDITO 20

21 CONDIZIONI GENERALI Modalità di Disdetta Ai sensi del D.lgs. 206/2005 e s.m.i., lei avrà facoltà di recedere, senza dover corrispondere alcuna penale e senza dover specificare il motivo, entro il termine di 10 (dieci) giorni lavorativi dalla data dell iniziativa. il recesso dovrà essere esercitato entro il predetto termine con comunicazione scritta a mezzo lettera racc. A/R al seguente indirizzo ovvero, entro lo stesso termine, mediante posta elettronica e fax, a condizione che sia confermata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le quarantotto ore successive, utilizzando i seguenti recapiti TAX & DUTY CONSULTING SRL Via Padana Superiore n. 82/b Mazzano (BS). A seguito del recesso da parte sua, esercitato come sopra, entro 30 giorni dalla data del recesso, provvederemo a riaccreditarle gli importi da lei eventualmente pagati. Oltre il termine di cui sopra e fino al giorno stesso dell iniziativa, lei potrà recedere pagando un corrispettivo pari al 25% della quota di iscrizione, che potrà essere trattenuta direttamente dalla nostra società, se la quota è già stata versata. la nostra società provvederà ad emettere la relativa fattura. in assenza di recesso nei predetti termini, l obbligo di pagamento dell intera quota sussiste a prescindere dalla sua effettiva frequentazione dell evento formativo. Firma... Informativa ex D.lgs. n. 196/03 Tutela della privacy. I dati personali raccolti con questa scheda sono trattati per la registrazione all iniziativa, per elaborazioni di tipo statistico, e per l invio, se lo desidera, di informazioni commerciali su prodotti e servizi della Società Tax & Duty Consulting Srl e degli Sponsor, con modalità, anche automatizzate, strettamente necessarie a tali scopi. Il conferimento dei dati è facoltativo ma serve per l esecuzione del servizio, che comprende, a Sua discrezione, l invio di informazioni commerciali. Titolari del trattamento sono Tax & Duty Consulting Srl, Via Padana Superiore n. 82/b Mazzano (BS) e gli Sponsor dell iniziativa. Potrà esercitare i diritti di cui all articolo 7 del D.lgs. n. 196/03 (accesso, integrazione, correzione, opposizione, cancellazione) scrivendo a Tax & Duty Consulting Srl, Via Padana Superiore n. 82/b Mazzano (BS) o al sopraindicato Responsabile del trattamento dei dati personali ed agli Sponsor. L elenco completo e aggiornato di tutti i Responsabili del trattamento del Tax & Duty Consulting Srl è disponibile presso l Ufficio Privacy e Sicurezza Dati, Via Padana Superiore 82/b Mazzano (BS). I dati saranno trattati, per Tax & Duty Consulting Srl, da addetti preposti alla gestione dell iniziativa, al marketing ed all amministrazione e potranno essere comunicati alla società del Gruppo per le medesime finalità della raccolta, agli istituti bancari e a società esterne per l invio del materiale promozionale. Consenso Letta l informativa, con la consegna della presente scheda consento al trattamento dei miei dati personali con le modalità e per le finalità indicate nella stessa informativa attraverso il conferimento all indirizzo , del numero di telefax e/o del numero di telefono (del tutto facoltativi) consento all utilizzo di questi strumenti per l invio di informazioni commerciali. L adesione all iniziativa dà diritto a ricevere offerte di prodotti e servizi delle società di TAX & DUTY CONSULTING SRL e degli sponsor dell iniziativa. Se non desidera riceverle barri la seguente casella Firma... 21

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right MASTER PART TIME FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI 2 0 1 4 TRENTESIMA EDIZIONE LIVORNO N A P O L I When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di formazione IPSOA fa parte del Gruppo

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo 1. come rimediare a errori e dimenticanze: il ravvedimento Il ravvedimento per imposte dirette e Iva Modalità di pagamento Presentazione della dichiarazione

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano

REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE Alla luce del D.LGS. 219 DEL 2006 Codice di recepimento normativa europea farmaci ad uso umano REQUISITI FORMALI DELLA RICETTA NON RIPETIBILE [STUDIO avv. Paola Ferrari ] info@studiolegaleferrari.it per Pronto Soccorso fimmg lombardia QUESITO: Mi è arrivata una notifica di violazione amministrativa

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007)

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007) STUDIO MINTO Associazione Professionale Commercialisti Revisori Contabili Consulenza del Lavoro Mirano (VE) Telefono 041/5701020 CIRCOLARE INFORMATIVA n. 16 Giugno 2007 STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

RISOLUZIONE N. 211/E

RISOLUZIONE N. 211/E RISOLUZIONE N. 211/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,11 agosto 2009 OGGETTO: Sanzioni amministrative per l utilizzo di lavoratori irregolari Principio del favor rei 1. Premessa Al fine

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

STUDIO LEGALE Avv. Antonella Nigro

STUDIO LEGALE Avv. Antonella Nigro L irregolarità della notifica dell atto di precetto e l opposizione agli atti esecutivi ex art. 617 c.p.c. di Antonella Nigro L opposizione agli atti esecutivi è disciplinata dall'art. 617 del Codice di

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

di Roberto Fontana, magistrato

di Roberto Fontana, magistrato 10.1.2014 LE NUOVE NORME SULLA FISSAZIONE DELL UDIENZA E LA NOTIFICAZIONE DEL RICORSO E DEL DECRETO NEL PROCEDIMENTO PER DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO di Roberto Fontana, magistrato Sommario. 1. La nuova

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Art. 54 decreto legge

Art. 54 decreto legge Art. 342 c.p.c. Forma dell appello L appello si propone con citazione contenente l esposizione sommaria dei fatti ed i motivi specifici dell impugnazione nonché le indicazioni prescritte nell articolo

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

IMMOBILI. Art.1. Art.2

IMMOBILI. Art.1. Art.2 Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 010100 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www..comune.marta.vt.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Dettagli

Informativa per il professionista

Informativa per il professionista Informativa per il professionista Informativa n. 17 del 20 dicembre 2011 Termini di decadenza dal potere di accertamento e di riscossione degli atti impositivi INDICE 1 Premessa... 3 2 Avvisi di accertamento

Dettagli

Gabinetto dell On. le Ministro. Organismo Indipendente di Valutazione. Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP.

Gabinetto dell On. le Ministro. Organismo Indipendente di Valutazione. Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP. Dipartimento per le Infrastrutture, gli affari generali ed il personale Direzione generale del personale e degli affari generali Divisione 4 Ufficio Ispettivo e Disciplina Via Nomentana, 2 00161 Roma tel.06.4412.3285

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

ASS.CO.FI. ASSOCIAZIONE SINDACALE DEI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE PERDITE SU CREDITI: LE NUOVE DEDUCIBILITA

ASS.CO.FI. ASSOCIAZIONE SINDACALE DEI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE PERDITE SU CREDITI: LE NUOVE DEDUCIBILITA PERDITE SU CREDITI: LE NUOVE DEDUCIBILITA 1. PREMESSA L art. 33, comma 5, del D.L. 22.6.2012, n. 83, così come modificato dalla legge di conversione 7.8.2012 n. 134, ha sostituito il comma 5 dell articolo

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA PRATICA alle COMUNICAZIONI FISCALI e alle CARTELLE di PAGAMENTO Ufficio Prodotti Editoriali

l agenzia in f orma GUIDA PRATICA alle COMUNICAZIONI FISCALI e alle CARTELLE di PAGAMENTO Ufficio Prodotti Editoriali 1 l agenzia in f orma 2006 GUIDA PRATICA alle COMUNICAZIONI FISCALI e alle CARTELLE di PAGAMENTO Ufficio Prodotti Editoriali 1 l agenzia in f orma 2006 GUIDA PRATICA alle COMUNICAZIONI FISCALI e alle CARTELLE

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

Compensazione dei crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione con debiti tributari definiti in fase contenziosa o precontenziosa

Compensazione dei crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione con debiti tributari definiti in fase contenziosa o precontenziosa CMS_LawTax_CMYK_28-100.eps Newsletter Compensazione dei crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione con debiti tributari definiti in fase contenziosa o precontenziosa 3 aprile 2014 INDICE Premessa

Dettagli

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento. di Carlo Nocera

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento. di Carlo Nocera L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento di Carlo Nocera IL CONFRONTO ACCERTAMENTO SINTETICO RILEVANZA VECCHIO STRUMENTO RILEVANZA NUOVO STRUMENTO DISPONIBILITA E POSSESSO BENI

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE DELL EMILIA ROMAGNA

DIREZIONE REGIONALE DELL EMILIA ROMAGNA DIREZIONE REGIONALE DELL EMILIA ROMAGNA La riscossione coattiva DOSSIER TEMATICO A cura di Sandra Amovilli - Responsabile Relazioni esterne Alessandro Zambonelli Responsabile Ufficio Audit Esterno Aggiornamento

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Pagina 1 di 5 REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta ANNO 2004 ha pronunciato la seguente DECISIONE

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA 1 NOTE DI VARIAZIONE IVA (art. 26 del DPR n. 633/1972) Obbligatorie Facoltative Si tratta delle variazioni in aumento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati. Direzione Regionale della Lombardia

Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati. Direzione Regionale della Lombardia Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati Nel 2003 Tizio apre un conto corrente, cointestato con la moglie Caia, in Svizzera, con il conferimento di una provvista iniziale

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO MISTO A PREMI denominato RINGO BTS 2014.

REGOLAMENTO del CONCORSO MISTO A PREMI denominato RINGO BTS 2014. REGOLAMENTO del CONCORSO MISTO A PREMI denominato RINGO BTS 2014. 1. SOCIETA PROMOTRICE BARILLA G. e R. Fratelli Società per Azioni, con Socio Unico Via Mantova, 166-43122 Parma C.F. e iscrizione al registro

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli