in collaborazione con

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "in collaborazione con"

Transcript

1 in collaborazione con MASTER DI AGGIORNAMENTO TRIBUTARIO MEZZE GIORNATE 1 in videoconferenza DA OTTOBRE AD APRILE IN OLTRE 25 SEDI IN TUTTA ITALIA DECRETI ESTIVI, SEMPLIFICAZIONI E AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE EVOLUZIONI DEL REDDITO D IMPRESA E ALTRI INTERVENTI DELLA DELEGA FISCALE NOVITÀ IVA, BILANCIO D ESERCIZIO 2014 E DICHIARAZIONI 2015 MATURA FINO A 35 CFP

2 STRUTTURA DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO 8 mezze giornate di cui 1 in videoconferenza STRUTTURA DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO 8 mezze giornate di cui 1 in videoconferenza 1 a GIORNATA Ottobre a GIORNATA Novembre a GIORNATA Dicembre a GIORNATA Gennaio a GIORNATA Febbraio a GIORNATA Marzo a GIORNATA Aprile a GIORNATA Maggio 2015 PROVVEDIMENTI ESTIVI E ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE - 1a Parte PROVVEDIMENTI ESTIVI E ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE - 2a Parte LA GESTIONE STRAORDINARIA DELLE SOCIETÀ DI PERSONE LEGGE DI STABILITÀ E NOVITÀ FISCALI 2015 LA GESTIONE IVA 2015: NOVITÀ E SCADENZE DICHIARATIVE IL BILANCIO NUOVI OIC E GLI OBBLIGHI DEL COLLEGIO SINDACALE UNICO 2015 PER LE SOCIETÀ VIDEOCONFERENZA 4 ore online Il quadro delle semplificazioni tributarie per il 2014 Detassazione degli investimenti e agevolazioni alle imprese Società a capitale ridotto Voluntary disclosure delle attività estere Nuovo regime fiscale delle rendite finanziarie Imprese minori: nuova IRI e regime forfettario di tassazione del reddito Riforma del catasto: implicazioni tributarie Fiscalità indiretta nei trasferimenti immobiliari Tassazione locale degli immobili Nuovi indirizzi per controlli, accertamenti e sanzioni Nuove regole di tassazione del reddito: effetti per le società e i soci Apporti e conferimenti Trasformazioni progressive e regressive Il recesso del socio Gli accertamenti fiscali Lo scioglimento del rapporto sociale Guida operativa ai decreti di fine anno Il punto sull attuazione della delega fiscale Abuso del diritto ed elusione fiscale: regole 2015 e casi operativi Impatto delle semplificazioni 2015 sugli adempimenti IVA Dichiarazione annuale e comunicazione dati IVA Omessi versamenti: conseguenze amministrative e penali. Possibili regolarizzazioni Novità IVA nelle operazioni con l estero: prese di posizione della corte UE e recepimento in Italia Guida alla redazione del bilancio d esercizio 2014 Stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa: soluzioni ai casi critici Nuovi OIC: analisi degli interventi e riflessi operativi Funzione del Collegio sindacale: considerazioni pratiche Dall utile di bilancio al reddito tassabile: determinazione del reddito d impresa tra novità e conferme Gestione in dichiarazione delle operazioni straordinarie Tassazione IRAP: le principali novità UNICO 2015 per le persone fisiche Deduzioni e detrazioni fiscali Studi di settore Fiscalità estera in dichiarazione Tutto quesiti Le altre novità Le altre novità Novità in materia societaria del decreto Rilancio e Sviluppo Sedi Incontri ALESSANDRIA** AOSTA** ASTI BERGAMO* BOLOGNA pomeriggio pomeriggio mattina mattina mattina BOLZANO* busto arsizio CUNEO FIRENZE pomeriggio pomeriggio mattina pomeriggio GENOVA JESI MACERATA** MILANO mattina mattina pomeriggio mattina MODENA MONFALCONE** PADOVA PESARO pomeriggio pomeriggio pomeriggio pomeriggio PISA PORDENONE ROMA SARZANA** mattina pomeriggio mattina pomeriggio SAVONA TORINO TREVISO UDINE pomeriggio pomeriggio pomeriggio mattina VENEZIA VERCELLI VERONA VICENZA mattina mattina mattina mattina MATTINA POMERIGGIO ** Gli incontri si terranno il POMERIGGIO Orari Incontri 2 *BERGAMO: Partecipazione riservata agli iscritti all ODCEC di Bergamo. Per iscrizioni rivolgersi all Ordine BOLZANO: Sede in collaborazione con KOINÈ. Per iscrizioni rivolgersi a KOINÈ 3

3 PROGRAMMA DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO 8 mezze giornate di cui 1 in videoconferenza 4 PROVVEDIMENTI ESTIVI E ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE 1 a parte 1 a giornata / ottobre 2014 Il quadro delle semplificazioni tributarie 2014 Nuove regole per le comunicazioni telematiche: dichiarazioni di intento, modelli intrastat, comunicazioni black list e bonus energia Cosa cambia per le opzioni: trasparenza, consolidato e IRAP Novità IVA: note di variazioni, omaggi, case di lusso e rimborsi Dichiarazione dei redditi precompilata e ruolo degli intermediari Altre semplificazioni: successioni, responsabilità e appalti La detassazione degli investimenti e le altre agevolazioni Bonus fiscale per i nuovi investimenti: ambito soggettivo ed oggettivo Determinazione del credito d imposta e scomputo nella DR Casi pratici, calcoli di convenienza e disciplina antiabuso Sconti fiscali per gli interventi sugli immobili alberghieri Nuova ACE rafforzata: presupposti soggettivi ed oggettivi Conversione dell ACE disponibile in crediti d imposta Altre misure fiscali per il rilancio delle imprese Le società a capitale ridotto e le semplificazioni giuridiche SPA a capitale ridotto: inquadramento delle nuove regole applicative Nuove condizioni per il controllo legale obbligatorio nelle SRL ed effetti sugli incarichi in corso Voluntary disclosure delle attività estere: aspetti applicativi Programma di collaborazione volontaria: casistiche tipiche Modalità operative per procedere alla regolarizzazione Costi dell emersione e possibili valutazioni di convenienza Questioni connesse: aspetti penali e antiriciclaggio Ruolo del professionista nella voluntary disclosure Nuova tassazione delle rendite finanziarie Il sistema in positivo per dividendi e capital gain Affrancamento volontario: vantaggi e modalità operative Il quadro sistematico delle altre novità di periodo PROVVEDIMENTI ESTIVI E ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE 2 a parte 2 a giornata / novembre 2014 Riforma della tassazione del reddito d impresa e di lavoro autonomo Nuova imposta sul reddito d impresa (IRI) - Soggetti interessati, meccanismo e aliquota - Tassazione del reddito e della remunerazione dell imprenditore - Nuove regole per fruire dell ACE - Il periodo transitorio: passaggio tra vecchio e nuovo regime Nuovo regime forfettario per imprese e professionisti - Mappatura dei regimi abrogati e decorrenza delle nuove regole - L accesso: soggetti, limiti di ricavi, di spese e di investimenti - Implicazioni IVA del passaggio al nuovo regime forfetario - Determinazione del reddito e aliquota di tassazione - Aspetti particolari: bonus per imprese di nuova costituzione, imprese familiari, studi di settore e cessazione del regime Nuovo regime di tassazione per le imprese minori - Tassazione del reddito determinato per cassa - Nuove regole per la tenuta delle scritture contabili Immobili: la riforma del catasto, la fiscalità indiretta e locale Modifiche introdotte della Legge delega: nuovi criteri per l attribuzione delle rendite catastali e tutele per i contribuenti Effetti delle nuove rendite nella tassazione immobiliare Tassazione nei trasferimenti immobiliari a titolo oneroso e gratuito Applicazione dell IMU e della TASI: la gestione della 2 rata 2014 Indirizzi per i controlli fiscali, gli accertamenti e le sanzioni Il piano dei controlli 2015 Dagli accertamenti standardizzati all abuso del diritto: lo stato dell arte Società estinte: responsabilità per amministratori, liquidatori e soci Effetti della cancellazione della società ex art c.c. Riforma del sistema sanzionatorio previsto dalla delega fiscale Il quadro sistematico delle altre novità di periodo

4 PROGRAMMA DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO 8 mezze giornate di cui 1 in videoconferenza LA GESTIONE STRAORDINARIA DELLE SOCIETÀ DI PERSONE 3 a giornata / dicembre 2014 La nuova IRI: gli effetti per le società di persone e i soci Reddito d impresa e remunerazione dei soci: nuova tassazione Conseguenze del nuovo regime sulla distribuzione dei dividendi Il monitoraggio necessario del patrimonio netto Individuazione del costo fiscale della partecipazione Gli apporti e i conferimenti soci Apporti in denaro e in natura: regole civilistiche e fiscali Prelievi e finanziamenti soci: aspetti critici Effetti degli investimenti sul redditometro dei soci Le trasformazioni progressive e regressive Effetti delle trasformazioni sulle poste del patrimonio netto La trasformazione impropria in impresa individuale Applicazione dell ACE in capo alla società trasformata Rilevanza fiscale dei diversi valori attribuiti alle voci contabili Il recesso del socio e lo scioglimento del rapporto sociale Natura dell atto di recesso: aspetti civilistici e conseguenze fiscali Tassazione dell eccedenza da recesso in capo all ex socio Deducibilità dell eccedenza da recesso in capo alla società Scioglimento della società per soci, creditori e amministratori Gli accertamenti fiscali Peculiarità della procedura di accertamento nelle società di persone Effetti dell estinzione delle società sui rapporti fiscali pendenti Litisconsorzio necessario: considerazioni pratiche LEGGE DI STABILITÀ E NOVITÀ FISCALI a giornata / gennaio 2015 Guida operativa ai provvedimenti di fine anno Novità per la determinazione del reddito d impresa e del reddito dei professionisti Impatti sugli adempimenti fiscali dei contribuenti Analisi delle misure agevolative e degli incentivi per gli investimenti L attuazione della riforma fiscale: lo stato dell arte Nuova tassazione forfettaria e regole per l imposizione delle PMI: scelte di inizio anno dei contribuenti Innovazioni in tema di reddito d impresa, fiscalità immobiliare, IRAP ed IVA dopo le prime attuazioni della Delega Fiscale Nuove sanzioni: impatto sui contribuenti L abuso del diritto e l elusione fiscale Nuova nozione di abuso del diritto/elusione fiscale Presupposti per l esistenza del fenomeno Rilevanza, a favore del contribuente, della giustificazione economica delle operazioni Procedura di accertamento e strumenti di difesa del contribuente Fattispecie prima considerate abusive ed ora non più abusive Aspetti sanzionatori, penali e amministrativi. Revisione dei reati tributari Il quadro sistematico delle altre novità di periodo Novità in materia societaria del decreto rilancio e sviluppo Analisi delle novità dei provvedimenti estivi in tema di diritto societario Liberalizzazione dell emissione dei prestiti obbligazionari Il quadro sistematico delle altre novità di periodo 5

5 PROGRAMMA DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO 8 mezze giornate di cui 1 in videoconferenza 6 LA GESTIONE IVA 2015: NOVITÀ E SCADENZE DICHIARATIVE 5 a giornata / febbraio 2015 L impatto delle semplificazioni 2015 sugli adempimenti IVA Nuove regole semplificate per i rimborsi IVA Modalità d esercizio delle opzioni ed indicazione in dichiarazione Rettifica IVA (variazione) per le ipotesi di crediti non riscossi Comunicazione delle operazioni con soggetti black list La dichiarazione annuale e comunicazione dati IVA Analisi delle novità dei modelli dichiarativi Casi particolari di presentazione delle dichiarazioni Compensazione del credito IVA: limiti in vigore ed adempimenti Omessi versamenti: conseguenze aministrative e penali. Possibili regolarizzazioni Omessi versamenti ed utilizzo di crediti inesistenti: analisi delle fattispecie ed individuazione delle differenze Previsioni sanzionatorie: effetti amministrativi e penali Termini di regolarizzazione: sanzioni ed esimenti penali Ravvedimento operoso: misure ridotte delle sanzioni e modalità di perfezionamento. Utilizzo dei crediti in compensazione Novità IVA delle operazioni con l estero Nuovi obblighi semplificati per le lettere d intento Nuove regole per i modelli Intrastat servizi Sistema Vies: semplificazioni della procedura di autorizzazione Identificazione diretta dei soggetti non residenti, rappresentante fiscale e stabile organizzazione ai fini IVA Operazioni rese e ricevute dal soggetto residente nei confronti di rappresentanti fiscali e identificati diretti: trattamento IVA Recenti orientamenti della Corte UE, recepimento in Italia ed impatto sull attività operatività dei contribuenti Il quadro sistematico delle altre novità di periodo IL BILANCIO 2014: NUOVI OIC E GLI OBBLIGHI DEL COLLEGIO SINDACALE 6 a giornata / marzo 2015 La guida alla redazione del bilancio d esercizio 2014 Novità dello stato patrimoniale, del conto economico e della nota integrativa Indicazioni obbligatorie della relazione sulla gestione Gestione del risultato d esercizio: scelte e modalità di copertura delle perdite Impatto delle novità in tema di capitale minimo delle S.r.l. sulle situazioni di perdita dell esercizio I nuovi OIC: analisi degli interventi e riflessi operativi Mappatura delle novità introdotte dai nuovi principi contabili: confornto con le regole passate Passaggio della proprietà, dei rischi e dei benefici: momento rilevante per l iscrizione in bilancio Contabilizzazione dei crediti (OIC 15): ipotesi e trattamento contabile della cancellazione dei crediti Immobilizzazioni materiali (OIC 16): nuove regole per il calcolo degli ammortamenti. Il caso dei beni riscattati dal leasing Correzione degli errori (OIC 29): nuove regole e semplificazioni rispetto al regime precedente Trattamento contabile dei contributi (OIC 13) Nuova veste giuridica dell OIC: effetti sull obbligo di applicazione dei principi contabili Il collegio sindacale: considerazioni pratiche Nuovi limiti per la nomina del collegio sindacale nelle S.r.l. La sorte degli organi già nominati in vigenza delle regole precedenti Adempimenti societari Il consenso del collegio sindacale per l iscrizione di alcune poste di bilancio. Il caso dell avviamento Verifica dei contenuti minimi dei documenti di bilancio Il quadro sistematico delle altre novità di periodo

6 PROGRAMMA DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO 8 mezze giornate di cui 1 in videoconferenza UNICO 2015 PER LE SOCIETÀ 7 a giornata / aprile 2015 La determinazione del reddito d impresa tra novità e conferme Novità normative e di prassi che impattano sulla determinazione del reddito 2014 Principali variazioni in aumento e diminuzione del Quadro RF di UNICO 2015: analisi sistematica Deducibilità delle svalutazioni e delle perdite sui crediti Il punto sulle regole di tassazione per gli immobili d impresa Investimenti agevolati, crediti d imposta e altre agevolazioni Trattamento delle perdite fiscali ACE in dichiarazione per SC e SP Gestione dei principali prospetti del Quadro RS Società di comodo: non operative e in perdita sistematica La gestione in dichiarazione delle operazioni straordinarie La mappa degli adempimenti dichiarativi in caso di operazioni straordinarie Quadro RV: obblighi e modalità di compilazione La tassazione IRAP: principali novità Dichiarazione IRAP: soggetti obbligati ed esonerati Analisi delle novità del modello 2015 Deduzioni e gestione di aspetti particolari Il quadro sistematico delle altre novità di periodo UNICO 2015 PERSONE FISICHE 8 a giornata / videoconferenza / maggio 2015 La gestione della dichiarazione precompilata Cosa fare nel caso di accettazione del contenuto Cosa fare nel caso di presentazione della dichiarazione autonomamente gestita Il ruolo dell intermediario abilitato: adempimenti e responsabilità Le deduzioni e le detrazioni fiscali Mappatura del quadro RP tra novità e conferma Gli studi di settore Mappa delle novità applicative 2015 Nuove informazioni richieste nei modelli Revisioni degli indicatori e dei correttivi congiunturali anticrisi Scelte e conseguenze dell adeguamento al risultato di Gerico Gli studi di settore Quadro RW: la gestione del quadro Soggetti obbligati: l individuazione del titolare effettivo Obblighi dichiarativi ed esimenti legali. Il limite di IVIE ed IVAFE: tassazione delle attività estere Tutto quesiti Unico

7 CORPO DOCENTE DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO Commercialisti, pubblicisti, avvocati, docenti universitari ed esperti del Ministero delle Finanze GLI ESPERTI DEL SETTORE PER UNA FORMAZIONE QUALIFICATA 8 GIOVANNI CARLO ALLIONE Dottore Commercialista, Gruppo di Studio Eutekne MICHELE BANA Pubblicista, Dottore Commercialista GIOVANNI BARBATO Esperto Tributario, Docente di Diritto Tributario Università di Verona SEBASTIANO BARUSCO Dottore Commercialista FABRIZIO BAVA Dottore Commercialista, Professore Associato di Economia Aziendale - Università di Torino ANDREA BONINO Pubblicista, Dottore Commercialista ERMANDO BOZZA Dottore Commercialista, Revisore Legale STEFANO CHIRICHIGNO Dottore Commercialista ALESSANDRO COTTO Dottore Commercialista, Gruppo di Studio Eutekne GIORGIO CONFENTE Pubblicista, Avvocato in Milano NICOLA CAVALLUZZO Pubblicista, Dottore Commercialista LUCIANO DE ANGELIS Pubblicista, Dottore Commercialista ALAIN DEVALLE Dottore Commercialista, Professore Aggregato di Economia Aziendale Università di Torino GERARDO FERRARI Ragioniere Commercialista ERNESTO GATTO Pubblicista, Ragioniere Commercialista Componente della F.E.E. a Bruxelles NADIA GENTINA Esperto Tributario DUILIO LIBURDI Pubblicista, Dottore Commercialista EMANUELE LO PRESTI VENTURA Dottore Commercialista, Revisore Legale LUCA MIELE Professore Incaricato di Diritto Tributario presso SSEF Ezio Vanoni MAURO NICOLA Pubblicista, Dottore Commercialista CARLO NOCERA Docente di Diritto Tributario presso SSEF Ezio Vanoni GIANLUCA ODETTO Dottore Commercialista, Gruppo di Studio Eutekne PAOLO PARISI Professore Incaricato di Diritto Tributario presso SSEF Ezio Vanoni PIERO PISONI Dottore Commercialista, Professore di Bilancio di Esercizio e Consolidato - Università di Torino ROBERTO PROTANI Dottore Commercialista, Revisore Legale GIAN PAOLO RANOCCHI Pubblicista, Fiscalista, Revisore Legale FABIO RIZZATO Dottore Commercialista, Professore Aggregato di Economia Aziendale - Università di Torino PASQUALE SAGGESE Pubblicista, Dottore Commercialista SERGIO SALA Dottore Commercialista FLAVIA SILLA Avvocato, Dottore Commercialista, Pubblicista MASSIMO SIRRI Pubblicista, Dottore Commercialista GIANPAOLO VALENTE Dottore Commercialista, Gruppo di Studio Eutekne NORBERTO VILLA Pubblicista, Consulente d Azienda RICCARDO ZAVATTA Pubblicista, Dottore Commercialista ANTONIO ZAPPI Pubblicista, Esperto Tributario

8 MATERIALE, omaggi E SERVIZI DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO Tutto compreso nella quota di partecipazione LE DISPENSE di contenuto tecnico-operativo 7 dispense cartacee complete di approfondimenti e schemi di sintesi per la sessione d aula + 1 dispensa in formato elettronico a supporto della videoconferenza. L intero materiale sarà appositamente predisposto dai docenti che interverranno alle singole giornate L AREA RISERVATA una banca dati sempre attiva Area Riservata dedicata dove il professionista, durante tutta la durata del master, ha la possibilità di: consultare in anteprima l intero materiale di lavoro consegnato in aula e scaricare eventuali aggiornamenti sulle tematiche oggetto delle giornate I VOLUMI EUTEKNE Due volumi Eutekne sulle materie oggetto del master di aggiornamento tributario: Legge di Stabilità 2015 e Unico 2015 I CORSI E-LEARNING Tre corsi e-learning sulle materie obbligatorie per i Dottori Commercialisti e gli Esperti Contabili da scegliere nel catalogo Eutekne IN OMAGGIO A TUTTI I PARTECIPANTI QUOTIDIANO EUTEKNE.INFO Abbonamento gratuito fino al 31/12/2014 a Eutekne.info, con la possibilità di ricercare e stampare tutti gli articoli a partire dal 2010 Scaletta degli interventi Tre giorni prima di ogni incontro, ciascun partecipante riceverà direttamente nella propria casella di posta elettronica, la scaletta dettagliata degli interventi completa di: argomenti e corpo docente; materiale didattico in versione elettronica (PDF). RECUPERO GIORNATE Il Master viene proposto con la stessa formula in tutte le sedi e ciò consente di recuperare eventuali incontri previa comunicazione scritta via fax al n o a È inoltre ammessa la sostituzione del partecipante con altre persone dello stesso Studio. In caso di assenza alla giornata, ciascun partecipante, potrà: scaricare il materiale di lavoro in formato elettronico accedendo all Area Riservata; ricevere la copia cartacea della dispensa facendone richiesta alla Segreteria Organizzativa e provvedere al ritiro in occasione dell incontro successivo; accedere alla video registrazione degli incontri; ascoltare la lezione in formato MP3. 9

9 SEDI e date DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO = gli incontri si svolgono al Mattino / = gli incontri si svolgono al Pomeriggio ALESSANDRIA** Hotel Diamante AOSTA** Federation Des Cooperatives ASTI* Polo Universitario BERGAMO*** C.C. Giovanni XXIII 15 ottobre febbraio ottobre febbraio ottobre febbraio ottobre febbraio novembre marzo novembre marzo novembre marzo novembre marzo dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile gennaio gennaio gennaio gennaio maggio 2015 BOLOGNA Zanhotel Europa BOLZANO** Raiffeisen Pavillon BUSTO ARSIZIO (VA) C.C. Hotel Le Robinie CUNEO Centro Incontri c/o Sede Provincia 23 ottobre febbraio ottobre febbraio ottobre febbraio ottobre febbraio novembre marzo novembre marzo novembre marzo novembre marzo dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile gennaio gennaio gennaio gennaio 2015 FIRENZE C.C. Auditorium al Duomo GENOVA Starhotel President JESI (AN) Hotel Federico II MACERATA** Hotel Cosmopolitan 28 ottobre febbraio ottobre febbraio novembre febbraio novembre febbraio novembre marzo novembre marzo novembre marzo novembre marzo dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile gennaio gennaio gennaio gennaio 2015 MILANO AtaHotel Executive MODENA Hotel Real Fini Via Emilia MONFALCONE (GO)** Porto Marina Lepanto PADOVA Hotel Sheraton 14 ottobre febbraio ottobre febbraio novembre febbraio ottobre febbraio novembre marzo novembre marzo novembre marzo novembre marzo dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile gennaio gennaio gennaio gennaio 2015 PESARO Hotel Cruiser PISA Hotel Galilei PORDENONE Centro Culturale c/o Casa Zanussi ROMA C.C. Frentani 07 novembre febbraio ottobre febbraio novembre febbraio ottobre febbraio novembre marzo novembre marzo novembre marzo novembre marzo dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile gennaio gennaio gennaio gennaio

10 SEDI e date DEL MASTER DI AGGIORNAMENTO = gli incontri si svolgono al Mattino / = gli incontri si svolgono al Pomeriggio SARZANA (SP)** Santa Caterina Park Hotel SAVONA Sede ODCEC TORINO Torino Incontra TREVISO BHR Treviso Hotel 29 ottobre febbraio ottobre febbraio ottobre febbraio ottobre febbraio novembre marzo novembre marzo novembre marzo novembre marzo dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile gennaio gennaio gennaio gennaio 2015 UDINE Sede ODCEC VENEZIA NH Laguna Palace VERCELLI Unione Industriale - Confindustria VERONA Verona Fiere 06 novembre febbraio ottobre febbraio ottobre febbraio ottobre febbraio novembre marzo novembre marzo novembre marzo novembre marzo dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile dicembre aprile gennaio gennaio gennaio gennaio 2015 VICENZA Hotel Tiepolo 22 ottobre febbraio novembre marzo dicembre aprile gennaio 2015 Per informazioni sull esatta ubicazione delle sedi congressuali, visitare il nostro sito web o contattare la Segreteria Organizzativa *** Sede congressuale in attesa di conferma *** Sede in collaborazione con KOINÈ. Per iscrizioni rivolgersi a KOINÈ *** Partecipazione riservata agli iscritti all ODCEC di Bergamo. Per iscrizioni rivolgersi all Ordine FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN AULA E ONLINE Il Master di Aggiornamento Tributario attribuisce ai Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili e ai Consulenti del Lavoro fino a 35 CREDITI FORMATIVI: 28 CFP in aula (12 per l anno 2014 e 16 per l anno 2015). 4 CFP con la partecipazione alla videoconferenza di Maggio CFP sulle materie obbligatorie in modalità e-learning Per informazioni sulle sedi accreditate consultare il sito: Si precisa che la rilevazione delle presenze ai fini della FPC sarà effettuata tramite BARCODE ORARIO INCONTRI MATTINA dalle 9.00 alle POMERIGGIO dalle alle ** Gli incontri si terranno il POMERIGGIO

11 ALTRE INFORMAZIONI SUL MASTER DI AGGIORNAMENTO Maggiori dettagli su: QUOTE DI partecipazione al master di aggiornamento tributario QUOTA INTERA DI ADESIONE (7 incontri + 1 videoconferenza ) 600,00 + IVA QUOTA DAL 2 PARTECIPANTE (stesso studio e/o azienda) 450,00 + IVA QUOTA ISCRITTI ODCEC DA MENO DI 3 ANNI 350,00 + IVA QUOTA PRATICANTI DI STUDIO* 200,00 + IVA Il Master di Aggiornamento Tributario rientra nel catalogo dei corsi accreditati da Fondoprofessioni. È possibile iscriversi e usufruire del contributo del 60%, barrando nella scheda di iscrizione l apposita casella. Per maggiori informazioni richiedi la nostra assistenza gratuita al numero 045/ o accedi all area del sito dedicata alla Formazione Finanziata. Quota di adesione 600 Rimborso Fondo 360 Costo reale a carico delle Studio 240 Sono previste agevolazioni per gli iscritti al Sistema Integrato Eutekne e per gli iscritti agli Ordini patrocinanti l iniziativa. Per informazioni contattare la Segreteria Organizzativa. *Per praticante si intende NON iscritto ad Albo Professionale INFORMAZIONI UTILI per perfezionare l iscrizione MODALITÀ D ISCRIZIONE Le iscrizioni si effettuano inviando la scheda d iscrizione tramite fax al n o all indirizzo e allegando ricevuta dell avvenuto pagamento (bonifico o assegno bancario). È inoltre possibile effettuare l iscrizione on-line sul nostro sito. Verrà data priorità alle iscrizioni accompagnate dalla copia del pagamento. A conferma dell avvenuta iscrizione riceverete, tre giorni lavorativi prima dell inizio del corso nella vostra casella , un BARCODE, personale e nominativo, utile anche per la rilevazione della presenza ai fini delle FPC e da esibire ad ogni giornata. DISDETTE Eventuali disdette dovranno essere comunicate entro i 5 giorni lavorativi antecedenti la prima giornata del Master di Aggiornamento Tributario tramite fax al numero In caso contrario verrà trattenuta o richiesta l intera quota di partecipazione ed inviato successivamente il materiale didattico dedicato agli incontri. 12 CONDIZIONI L organizzazione si riserva la possibilità di apportare le dovute variazioni su date, sedi, programmi e docenti nonché di annullare gli eventi qualora il numero degli iscritti non ne garantisca il buon esito. Ogni variazione verrà comunicata tempestivamente per iscritto. In caso di cancellazione la responsabilità di Didactica Professionisti si intende limitata al solo rimborso della quota di iscrizione, se già correttamente incassata.

12 SCHEDA D ISCRIZIONE AL MASTER DI AGGIORNAMENTO Da compilare ed inviare con copia dell avvenuto pagamento via fax o SI CONFERMA L ISCRIZIONE NELLA SEDE DI: Alessandria Aosta Asti Bologna Busto Arsizio Cuneo Firenze Genova Jesi Macerata Milano Modena Monfalcone Padova Pesaro Pisa Pordenone Roma Sarzana Savona Torino Treviso Udine Vercelli Venezia Verona Vicenza Partecipante (da compilare per singolo nominativo) Cognome e Nome: ODCEC di: partecipante: C.F. partecipante: Destinatario Fattura (da compilare per singolo nominativo) Ditta/Studio: QUOTA INTERA DI ADESIONE (7 incontri + 1 videoconferenza) 600,00 + IVA SI ALLEGA COPIA DELL AVVENUTO PAGAMENTO DI Intestato a Didactica Professionisti Spa Bonifico bancario sulla Banca Popolare di Verona - IBAN IT69 Z Assegno Bancario/Circolare spedito in data PRIVACY Didactica Professionisti spa, Titolare del trattamento, informa che i dati del Partecipante nonché, se diverso, del Destinatario della fattura, saranno trattati in conformità al D.Lgs. 196/2003 ed ai provvedimenti del Garante per finalità amministrativo-contabili e per dare esecuzione al contratto. Didactica Professionisti Spa, inoltre, potrà trattare i dati per l invio di materiale promozionale relativo ai propri servizi e a quelli dei propri partner commerciali, a mezzo o posta cartacea; ciascun interessato potrà opporsi a tale trattamento, inizialmente o successivamente, in maniera agevole e gratuitamente. Per maggiori informazioni sulla privacy si prega di consultare il sito nell apposita sezione. L interessato presa visione dell informativa presta il consenso. Firma per accettazione QUOTA DAL 2 PARTECIPANTE (stesso studio e/o azienda) 450,00 + IVA CDL / Altro di: C.A.P. Comune: Prov.: Telefono: C.F.: per invio fattura: Accedo al Contributo Fondoprofessioni* * Il rimborso di FONDOPROFESSIONI non è cumulabile con eventuali scontistiche e viene applicato unicamente alle quote intere di listino Via: Fax: P.IVA: QUOTA ISCRITTI ODCEC DA MENO DI 3 ANNI 350,00 + IVA QUOTA PRATICANTI DI STUDIO* 200,00 + IVA W Selezionare la sede di partecipazione ed inviare via fax al numero o via a: con allegata copia dell avvenuto pagamento. Didactica Professionisti Spa provvederà ad inviare le fatture in formato elettronico (PDF). *Per praticante si intende NON iscritto ad Albo Professionale.

13 Segreteria Organizzativa e Servizio Clienti Telefono Fax Partner e Sponsor DIDACTICA PROFESSIONISTI SPA Viale Andrea Palladio, Verona (VR) Tel Fax

14 in collaborazione con MASTER PROFESSIONALE GIORNATE INTERE + 1 videoconferenza DA OTTOBRE AD APRILE IN OLTRE 15 SEDI IN TUTTA ITALIA AGGIORNAMENTO TRIBUTARIO APPROFONDIMENTO PROFESSIONALE MATURA FINO A 55 CFP

15 STRUTTURA DEL MASTER PROFESSIONALE 6 giornate intere + 1 videoconferenza STRUTTURA DEL MASTER PROFESSIONALE 6 giornate intere + 1 videoconferenza 1 a GIORNATA Ottobre a GIORNATA Novembre a GIORNATA Gennaio a GIORNATA Febbraio a GIORNATA Marzo a GIORNATA Aprile 2015 VIDEOCONFERENZA Maggio 2015 SEDI DEGLI INCONTRI BOLOGNA CAGLIARI APPROFONDIMENTO COME GESTIRE IL DEBITO FISCALE: COMPENSAZIONI E RISCOSSIONE La gestione del debito fiscale: dalle nuove regole in tema di compensazioni alla dilazione dei ruoli esattoriali Aspetti sanzionatori e procedure di regolarizzazione Visto leggero e visto pesante: adempimenti e responsabilità FISCO E ACCERTAMENTO: LA DIFESA FUORI DAL PROCESSO L interpello come soluzione preventiva Il contraddittorio: funzione, gestione e possibili vizi Regole procedimentali e illegittimità derivata degli atti La preclusione probatoria per i documenti non esibiti Focus istituti deflativi LE NUOVE OPPORTUNITÀ PER FARE IMPRESA E FORME ASSOCIATIVE Società semplificate e reti d impresa Associazioni in partecipazione, RTI e imprese familiari Società tra professionisti Scelte a confronto: aspetti civilistici, fiscali e di bilancio LA GESTIONE FINANZIARIA DELL IMPRESA Capitali di terzi, finanziamenti e capitalizzazione dei soci I nuovi strumenti finanziari per le imprese medio-piccole Scelte a confronto: aspetti civilistici, fiscali e di bilancio LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI SUL BILANCIO 2014 Procedure per i controlli sui bilanci alla luce dei nuovi OIC Attività di revisione sulle aree critiche del bilancio Gestione delle carte di lavoro ACCERTAMENTI FISCALI E SANZIONI AMMINISTRATIVE Dichiarazioni 2015: liquidazioni automatizzate, studi di settore, redditometro e società di comodo Le dichiarazioni come possibili fonti d innesco dei controlli Gli effetti dell evoluzione del sistema sanzionatorio sulle violazioni dichiarative UNICO 2015 PERSONE FISICHE Analisi delle dichiarazioni dei redditi 2015 Deduzioni e detrazioni fiscali Studi di settore Fiscalità estera in dichiarazione CASERTA FIRENZE JESI (AN) LIVORNO NOVARA PALERMO PESCARA PISA ROMA SASSARI PROVVEDIMENTI ESTIVI E ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE - 1a Parte PROVVEDIMENTI ESTIVI E ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE - 2a Parte LEGGE DI STABILITÀ E NOVITÀ FISCALI 2015 LA GESTIONE IVA 2015: NOVITÀ E SCADENZE DICHIARATIVE IL BILANCIO NUOVI OIC E GLI OBBLIGHI DEL COLLEGIO SINDACALE UNICO 2015 PER LE SOCIETÀ Tutto quesiti SIENA TRANI AGGIORNAMENTO Il quadro delle semplificazioni tributarie per il 2014 Detassazione degli investimenti e agevolazioni alle imprese Società a capitale ridotto Voluntary disclosure delle attività estere Nuovo regime fiscale delle rendite finanziarie Imprese minori: nuova IRI e regime forfettario di tassazione del reddito Riforma del catasto Fiscalità indiretta nei trasferimenti immobiliari Tassazione locale degli immobili Nuovi indirizzi per controlli, accertamenti e sanzioni Guida operativa ai decreti di fine anno Il punto sull attuazione della delega fiscale Abuso del diritto ed elusione fiscale: regole 2015 e casi operativi Impatto delle semplificazioni 2015 sugli adempimenti IVA Dichiarazione annuale e comunicazione dati IVA Omessi versamenti: conseguenze amministrative e penali. Possibili regolarizzazioni Novità IVA nelle operazioni con l estero: prese di posizione della corte UE e recepimento in Italia Guida alla redazione del bilancio d esercizio 2014 Stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa: soluzioni ai casi critici Nuovi OIC: analisi degli interventi e riflessi operativi Funzione del Collegio sindacale: considerazioni pratiche Dall utile di bilancio al reddito tassabile: determinazione del reddito d impresa tra novità e conferme Gestione in dichiarazione delle operazioni straordinarie Tassazione IRAP: le principali novità TREVISO VERONA ORARI DEGLI INCONTRI MATTINA POMERIGGIO

16 PROGRAMMA DEL MASTER PROFESSIONALE 6 giornate intere + 1 videoconferenza 1 a GIORNATA / OTTOBRE 2014 Approfondimento COME GESTIRE IL DEBITO FISCALE: COMPENSAZIONI E RISCOSSIONE Le regole per la compensazione dei crediti erariali Limiti e condizioni per la compensazione di crediti fiscali L utilizzo dei servizi telematici dell Agenzia: casi pratici Il blocco derivante dai debiti erariali iscritti a ruolo scaduti Come compensare i crediti verso la Pubblica Amministrazione Le sanzioni, il ravvedimento operoso e gli avvisi bonari Compensazione di crediti inesistenti e non utilizzabili: procedura di recupero e sanzioni irrogabili Benefici del ravvedimento sprint, breve, lungo e parziale Sistema di riscossione delle somme dovute su avvisi bonari ed in esito agli istituti deflativi. Dilazioni e sanzioni Effetti della decadenza in caso di rateazione del pagamento La rateazione dei debiti fiscali iscritti a ruolo La rateazione per persone fisiche e soggetti equiparati La rateazione per imprese e società in contabilità ordinaria Il periodo di dilazione minimo e massimo Proroga ordinaria e straordinaria della dilazione: casistiche Effetti della decadenza dal beneficio della rateazione La riscossione frazionata in pendenza di giudizio La gestione del debito erariale in caso di accertamenti esecutivi, di presentazione del ricorso e di soccombenza in giudizio L apposizione del visto di conformità Visto di conformità, asseverazione e certificazione tributaria I requisiti obbligatori per il rilascio del visto Controlli minimi da effettuare e documentazione da conservare Le responsabilità del certificatore: le sanzioni applicabili Analisi degli ultimi orientamenti di giurisprudenza Aggiornamento PROVVEDIMENTI ESTIVI E ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE - 1 a PARTE Il quadro delle semplificazioni tributarie 2014 Nuove regole per le comunicazioni telematiche: dichiarazioni di intento, modelli intrastat, comunicazioni black list e bonus energia Cosa cambia per le opzioni: trasparenza, consolidato e IRAP Novità IVA: note di variazioni, omaggi, case di lusso e rimborsi Dichiarazione dei redditi precompilata e ruolo degli intermediari Altre semplificazioni: successioni, responsabilità e appalti La detassazione degli investimenti e le altre agevolazioni Bonus fiscale per i nuovi investimenti: ambito soggettivo ed oggettivo Determinazione del credito d imposta e scomputo nella DR Casi pratici, calcoli di convenienza e disciplina antiabuso Sconti fiscali per gli interventi sugli immobili alberghieri Nuova ACE rafforzata: presupposti soggettivi ed oggettivi Conversione dell ACE disponibile in crediti d imposta Altre misure fiscali per il rilancio delle imprese Le società a capitale ridotto e le semplificazioni giuridiche SPA a capitale ridotto: inquadramento delle nuove regole applicative Nuove condizioni per il controllo legale obbligatorio nelle SRL ed effetti sugli incarichi in corso Voluntary disclosure delle attività estere: aspetti applicativi Programma di collaborazione volontaria: casistiche tipiche Modalità operative per procedere alla regolarizzazione Costi dell emersione e possibili valutazioni di convenienza Questioni connesse: aspetti penali e antiriciclaggio Ruolo del professionista nella voluntary disclosure Nuova tassazione delle rendite finanziarie Il sistema in positivo per dividendi e capital gain Affrancamento volontario: vantaggi e modalità operative Il quadro sistematico delle altre novità di periodo 4

17 PROGRAMMA DEL MASTER PROFESSIONALE 6 giornate intere + 1 videoconferenza 2 a GIORNATA / NOVEMBRE 2014 Approfondimento FISCO E ACCERTAMENTO: LA DIFESA FUORI DAL PROCESSO La centralità del contraddittorio negli accertamenti fiscali Il ruolo del contribuente e del professionista incaricato nell attività di controllo Partecipazione in chiave collaborativa e in chiave difensiva : considerazioni pratiche Diritto al contraddittorio preventivo: inquadramento nel diritto tributario nazionale e nuova prospettiva derivante dalla giurisprudenza comunitaria Illegittimità derivata degli avvisi di accertamento per violazione delle regole procedimentali Memorie preventive ex art. 12 comma 7 della L. 212/2000. Vantaggi, svantaggi e considerazioni pratiche Mancata redazione del processo verbale di constatazione La non adeguata valutazione delle deduzioni difensive: riflessi sulla legittimità dell atto derivato Accertamento emesso prima del decorso di 60 giorni dalla consegna del PVC. La posizione della giurisprudenza tributaria I limiti delle preclusioni probatorie per i documenti non esibiti Conseguenze della mancata esibizione della documentazione richiesta ex art. 32, co. 4 del DPR n. 600/1973 Casistiche pratiche: redditometro e studi di settore Le garanzie per il contribuente alla luce dei recenti orientamenti della giurisprudenza di merito e di legittimità Analisi degli ultimi orientamenti di giurisprudenza Aggiornamento PROVVEDIMENTI ESTIVI E ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE 2 a parte Riforma della tassazione del reddito d impresa e di lavoro autonomo Nuova imposta sul reddito d impresa (IRI) - Soggetti interessati, meccanismo e aliquota - Tassazione del reddito e della remunerazione dell imprenditore - Nuove regole per fruire dell ACE - Il periodo transitorio: passaggio tra vecchio e nuovo regime Nuovo regime forfettario per imprese e professionisti - Mappatura dei regimi abrogati e decorrenza delle nuove regole - L accesso: soggetti, limiti di ricavi, di spese e di investimenti - Implicazioni IVA del passaggio al nuovo regime forfetario - Determinazione del reddito e aliquota di tassazione - Aspetti particolari: bonus per imprese di nuova costituzione, imprese familiari, studi di settore e cessazione del regime Nuovo regime di tassazione per le imprese minori - Tassazione del reddito determinato per cassa - Nuove regole per la tenuta delle scritture contabili Immobili: la riforma del catasto, la fiscalità indiretta e locale Modifiche introdotte della Legge delega: nuovi criteri per l attribuzione delle rendite catastali e tutele per i contribuenti Effetti delle nuove rendite nella tassazione immobiliare Tassazione nei trasferimenti immobiliari a titolo oneroso e gratuito Applicazione dell IMU e della TASI: la gestione della 2 rata 2014 Indirizzi per i controlli fiscali, gli accertamenti e le sanzioni Il piano dei controlli 2015 Dagli accertamenti standardizzati all abuso del diritto: lo stato dell arte Società estinte: responsabilità per amministratori, liquidatori e soci Effetti della cancellazione della società ex art c.c. Riforma del sistema sanzionatorio previsto dalla delega fiscale Il quadro sistematico delle altre novità di periodo 5

18 PROGRAMMA DEL MASTER PROFESSIONALE 6 giornate intere + 1 videoconferenza 3 a GIORNATA / GENNAIO 2015 Approfondimento LE NUOVE OPPORTUNITÀ PER FARE IMPRESA E FORME ASSOCIATIVE Le forme di accesso alle nuove società semplificate Nuove società a capitale ridotto Principali clausole contrattuali tra autonomia negoziale e disposizioni inderogabili per legge Conferimenti, pubblicità e responsabilità dei soci Adempimenti nei contratti fra società ed unico socio Aspetti previdenziali del socio operativo Le nuove società tra professionisti: regole applicative Requisiti necessari: soci professionisti e soci di capitale Schema contrattuale: limiti all autonomia decisionale dei soci Disciplina fiscale e previdenziale delle società tra professionisti Responsabilità professionali nelle STP Il conferimento dell attività professionale alla new.co: aspetti civilistici e fiscali Reti d impresa e altre forme associative Contratti di rete d impresa: tipologie di rete e contenuti Comunicazione verso l esterno e l interno della rete Vantaggi fiscali e giuslavoristici del contratto di rete Associazione in partecipazione: regole civilistiche Il diritto di controllo dell impresa o dell affare Aspetti fiscali e previdenziali dell associazione in partecipazione Aggiornamento LEGGE DI STABILITÀ E NOVITÀ FISCALI 2015 Guida operativa ai provvedimenti di fine anno Novità per la determinazione del reddito d impresa e del reddito dei professionisti Impatti sugli adempimenti fiscali dei contribuenti Analisi delle misure agevolative e degli incentivi per gli investimenti L attuazione della riforma fiscale: lo stato dell arte Nuova tassazione forfettaria e regole per l imposizione delle PMI: scelte di inizio anno dei contribuenti Innovazioni in tema di reddito d impresa, fiscalità immobiliare, IRAP ed IVA dopo le prime attuazioni della Delega Fiscale Nuove sanzioni: impatto sui contribuenti L abuso del diritto o elusione fiscale Nuova nozione di abuso del diritto/elusione fiscale Presupposti per l esistenza del fenomeno Rilevanza, a favore del contribuente, della giustificazione economica delle operazioni Procedura di accertamento e strumenti di difesa del contribuente Fattispecie prima considerate abusive ed ora non più abusive Aspetti sanzionatori, penali e amministrativi. Revisione dei reati tributari L impresa familiare come forma aggregativa di base Costituzione, soggetti, apporti, remunerazioni e diritti dei familiari Fiscalità ed effetti degli accertamenti Risvolti previdenziali e successori nell impresa familiare Scioglimento del rapporto, dell impresa e profili fallimentari Il quadro sistematico delle altre novità di periodo 6

19 PROGRAMMA DEL MASTER PROFESSIONALE 6 giornate intere + 1 videoconferenza 4 a GIORNATA / FEBBRAIO 2015 Approfondimento LA GESTIONE FINANZIARIA DELL IMPRESA Capitale di terzi, finanziamenti e capitalizzazione dei soci Capitale di debito e capitale di rischio: identificazione delle alternative e impatto sulla gestione finanziaria Finanziamenti dei soci: limiti dettati dalla disciplina sul risparmio Indebitamento societario e rischi di postergazione Responsabilità degli amministratori, dei sindaci e rischi fallimentari Indebitamento nei confronti dei terzi: dal prestito alle obbligazioni Forme di finanziamento da parte degli enti creditizi: alternative e qualificazione giuridica. Riflessi sul bilancio d esercizio Aspetti contabili e fiscali delle diverse opzioni di finanziamento Dal prestito dei soci alla emissione obbligazionaria Redazione dei contratti: consigli operativi I nuovi strumenti finanziari per le imprese medio piccole I mini bond: qualificazione e regole operative per l emissione Imprese che possono emettere obbligazioni: requisiti di bilancio Piano economico finanziario ed Credit Memorandum dell emittente Negoziazione delle condizioni e dei termini definitivi del prestito Deducibilità fiscale dei prestiti e regime degli interessi per i sottoscrittori La collocazione in bilancio dei mini bond Scelte a confronto: aspetti civilistici e di bilancio Stato patrimoniale riclassificato con il metodo finanziario Conto economico della produzione effettuata come base di analisi delle performance economiche Informazioni da riportare nel fascicolo di bilancio per una corretta riclassificazione dei dati da parte del sistema bancario Analisi delle performance patrimoniali: indipendenza finanziaria classica, solidità del capitale, grado di indebitamento e gearing Analisi delle performance finanziarie: liquidità corrente e immediata, ciclo monetario e fabbisogno finanziario di breve periodo Analisi delle performance economiche: ROD, ROS, ROI, ROA, ROE e altri indicatori di performance economica Aggiornamento LA GESTIONE IVA 2015: NOVITÀ E SCADENZE DICHIARATIVE L impatto delle semplificazioni 2015 sugli adempimenti IVA Nuove regole semplificate per i rimborsi IVA Modalità d esercizio delle opzioni ed indicazione in dichiarazione Rettifica IVA (variazione) per le ipotesi di crediti non riscossi Comunicazione delle operazioni con soggetti black list La dichiarazione annuale e comunicazione dati IVA Analisi delle novità dei modelli dichiarativi Casi particolari di presentazione delle dichiarazioni Compensazione del credito IVA: limiti in vigore ed adempimenti Omessi versamenti: conseguenze aministrative e penali. Possibili regolarizzazioni Omessi versamenti ed utilizzo di crediti inesistenti: analisi delle fattispecie ed individuazione delle differenze Previsioni sanzionatorie: effetti amministrativi e penali Termini di regolarizzazione: sanzioni ed esimenti penali Ravvedimento operoso: misure ridotte delle sanzioni e modalità di perfezionamento. Utilizzo dei crediti in compensazione Novità IVA delle operazioni con l estero Nuovi obblighi semplificati per le lettere d intento Nuove regole per i modelli Intrastat servizi Sistema Vies: semplificazioni della procedura di autorizzazione Identificazione diretta dei soggetti non residenti, rappresentante fiscale e stabile organizzazione ai fini IVA Operazioni rese e ricevute dal soggetto residente nei confronti di rappresentanti fiscali e identificati diretti: trattamento IVA Recenti orientamenti della Corte UE, recepimento in Italia ed impatto sull attività operatività dei contribuenti Il quadro sistematico delle altre novità di periodo 7

20 PROGRAMMA DEL MASTER PROFESSIONALE 6 giornate intere + 1 videoconferenza 5 a GIORNATA / MARZO 2015 Approfondimento LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI SUL BILANCIO 2014 Le procedure per i controlli sui bilanci alla luce dei nuovi OIC L obiettivo della revisione legale Sistema di controllo interno e organizzazione contabile: tecniche di analisi e di valutazione Rischio di revisione: intrinseco, di controllo e di individuazione. Identificazione delle aree critiche Pianificazione dell attività alla luce delle innnovazioni contabili Analisi dei comportamenti precedenti ed impatto dei nuovi principi contabili: il ruolo del revisore Determinazione della significatività e dell errore tollerabile: selezione ed estensione dei campioni da verificare Attività di revisione sulle aree critiche del bilancio Crediti e debiti: circolarizzazione e procedure alternative. Ricalcolo del fondo, svalutazione crediti e tecniche di ageing Titoli e partecipazioni: correttezza della valutazione. Previsioni di perdite delle partecipate ed effetti sul bilancio Scorte di magazzino: procedure di inventariazione e valutazione. Il confronto tra costo e mercato, i test di cut-off Fondi spese future e fondi rischi: circolarizzazione a legali e fiscalisti ed emersione di passività potenziali Imposte anticipate e differite: verifica dell iscrizione delle attività per imposte anticipate sulle perdite di esercizio La gestione delle carte di lavoro Raccolta della documentazione preliminare: il file permanente Raccordo tra pianificazione della revisione e verifiche periodiche Riesame degli elementi probativi e memo di fine lavoro Relazione di revisione: contenuto e strutture Diverse tipologie di giudizio sul bilancio Aggiornamento IL BILANCIO 2014: NUOVI OIC E GLI OBBLIGHI DEL COLLEGIO SINDACALE La guida alla redazione del bilancio d esercizio 2014 Novità dello stato patrimoniale, del conto economico e della nota integrativa Indicazioni obbligatorie della relazione sulla gestione Gestione del risultato d esercizio: scelte e modalità di copertura delle perdite Impatto delle novità in tema di capitale minimo delle S.r.l. sulle situazioni di perdita dell esercizio I nuovi OIC: analisi degli interventi e riflessi operativi Mappatura delle novità introdotte dai nuovi principi contabili: confronto con le regole passate Passaggio della proprietà, dei rischi e dei benefici: momento rilevante per l iscrizione in bilancio Contabilizzazione dei crediti (OIC 15): ipotesi e trattamento contabile della cancellazione dei crediti Immobilizzazioni materiali (OIC 16): nuove regole per il calcolo degli ammortamenti. Il caso dei beni riscattati dal leasing Correzione degli errori (OIC 29): nuove regole e semplificazioni rispetto al regime precedente Trattamento contabile dei contributi (OIC 13) Il collegio sindacale: considerazioni pratiche Nuovi limiti per la nomina del collegio sindacale nelle S.r.l. La sorte degli organi già nominati in vigenza delle regole precedenti Adempimenti societari Il consenso del collegio sindacale per l iscrizione di alcune poste di bilancio. Il caso dell avviamento Verifica dei contenuti minimi dei documenti di bilancio Il quadro sistematico delle altre novità di periodo 8

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati. Direzione Regionale della Lombardia

Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati. Direzione Regionale della Lombardia Focus di approfondimento: gli anni interessati e i rapporti cointestati Nel 2003 Tizio apre un conto corrente, cointestato con la moglie Caia, in Svizzera, con il conferimento di una provvista iniziale

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right MASTER PART TIME FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI 2 0 1 4 TRENTESIMA EDIZIONE LIVORNO N A P O L I When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di formazione IPSOA fa parte del Gruppo

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo

Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo Parte viii> contenzioso e strumenti Per evitarlo 1. come rimediare a errori e dimenticanze: il ravvedimento Il ravvedimento per imposte dirette e Iva Modalità di pagamento Presentazione della dichiarazione

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007)

STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE (Sunto della C.M. n.31/2007) STUDIO MINTO Associazione Professionale Commercialisti Revisori Contabili Consulenza del Lavoro Mirano (VE) Telefono 041/5701020 CIRCOLARE INFORMATIVA n. 16 Giugno 2007 STUDI DI SETTORE: LE INDICAZIONI

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI 2003 AGENZIA DELLE ENTRATE INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI artt. 8, 9, 9-bis e 14 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, e successive modificazioni

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 6/E Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa 1.1 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Chiarimenti interpretativi relativi a quesiti posti in occasione degli eventi Videoforum

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA PRATICA alle COMUNICAZIONI FISCALI e alle CARTELLE di PAGAMENTO Ufficio Prodotti Editoriali

l agenzia in f orma GUIDA PRATICA alle COMUNICAZIONI FISCALI e alle CARTELLE di PAGAMENTO Ufficio Prodotti Editoriali 1 l agenzia in f orma 2006 GUIDA PRATICA alle COMUNICAZIONI FISCALI e alle CARTELLE di PAGAMENTO Ufficio Prodotti Editoriali 1 l agenzia in f orma 2006 GUIDA PRATICA alle COMUNICAZIONI FISCALI e alle CARTELLE

Dettagli

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella La sentenza n. 12581 del 2010 1 della Corte di cassazione è parte di un gruppo di recenti sentenze 2, le prime a intervenire

Dettagli

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili genzia ntrate MOD. RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili (art. 11 del D.P.R. 26 aprile 1986 n.131) Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

I GIUDIZI (LA RELAZIONE ) SUL BILANCIO

I GIUDIZI (LA RELAZIONE ) SUL BILANCIO I GIUDIZI (LA RELAZIONE ) SUL BILANCIO I GIUDIZI SUL BILANCIO Articolo 2409-ter 1. Il revisore o la società incaricata del controllo contabile: a).; b) verifica se il bilancio di esercizio e, ove redatto,

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

CIRCOLARE N. 30/E. Roma, 11 agosto 2015

CIRCOLARE N. 30/E. Roma, 11 agosto 2015 CIRCOLARE N. 30/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 agosto 2015 OGGETTO: Legge 15 dicembre 2014, n. 186, concernente Disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all estero

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 CODICE FISCALE/TESSERA SANITARIA/PARTITA IVA CONTRATTI DI LOCAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA SUCCESSIONI RIMBORSI COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITÀ E CARTELLE DI PAGAMENTO GUIDA

Dettagli

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE IL FUNZIONARIO RESPONSABILE Vista la vigente normativa in materia, applicabile all'imposta Comunale sugli Immobili e richiamata nel presente atto, AVVISA il contribuente, Coce Fiscale, residente in - (

Dettagli

1 Soggetti obbligati alla presentazione del Modello UNICO Enti non commerciali ed equiparati 7 2 Compilazione del frontespizio 10

1 Soggetti obbligati alla presentazione del Modello UNICO Enti non commerciali ed equiparati 7 2 Compilazione del frontespizio 10 genzia ntrate UNICO Enti non commerciali ed equiparati 2014 Dichiarazione degli enti non commerciali residenti e delle società ed enti non residenti equiparati soggetti all Ires - Periodo d imposta 2013

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

Roma, 30 dicembre 2014. OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti. Circolare n.

Roma, 30 dicembre 2014. OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti. Circolare n. Circolare n. 31/E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 dicembre 2014 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti. PREMESSA... 5 CAPITOLO I:

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli