OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI MACERATA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI MACERATA"

Transcript

1 OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI MACERATA 4 Report a cura di Roma, 2007

2 SOMMARIO Premessa L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE NELLA PROVINCIA DI MACERATA Focus sulle strutture ricettive Focus sulle principali tipologie ricettive Le strutture alberghiere Le strutture extralberghiere Le politiche di promozione commercializzazione Il profilo del turista e l andamento dei mercati internazionali Le dotazioni delle strutture ricettive per le connessioni Web I prodotti turistici Le città ed i centri culturali Il prodotto montano Il turismo del benessere Le destinazioni balneari Il turismo verde...28 METODOLOGIA

3 Premessa Nell ambito dell Osservatorio turistico della CCIAA e della Provincia di Macerata, questo rapporto analizza i risultati congiunturali del turismo nei primi mesi del 2007, nonché le previsioni da aprile fino al mese di, attraverso i risultati: dell andamento congiunturale dell nelle strutture ricettive della provincia tra gennaio e marzo e le previsioni per aprile e, compresi la pasqua ed i periodi festivi del 25 aprile e del 1 (Fonte: ISNART- Osservatorio turistico della CCIAA e della Provincia di Macerata 4 Rapporto: Indagine sulle /presenze nelle ) Per individuare quale è stato l andamento del turismo verso Macerata e la sua provincia durante i primi mesi del 2007, viene proposta l analisi dei dati sull delle camere nelle strutture ricettive ufficiali, in un confronto tra la regione e l andamento a livello nazionale. In sintesi Nella prima parte dell anno l nelle strutture ricettive in Provincia di Macerata registra tassi positivi, seguendo sostanzialmente l andamento regionale e nazionale, sebbene su livelli lievemente più contenuti. In generale i turisti sembrano puntare sulle strutture extra alberghiere, sia nei mesi di bassa stagione che nei periodi delle festività. Dal punto di vista della composizione della clientela Macerata e la sua provincia si caratterizzano per la forte componente business, in netta prevalenza individuale, che supera addirittura quella leisure. Pur in un periodo tradizionalmente legato al turismo d affari, si tratta di un dato rilevante, nettamente superiore alla media registrata in Italia. La presenza del turismo straniero è piuttosto limitata, almeno nel periodo considerato. Da segnalare, come tendenza, la scarsa propensione delle strutture ad utilizzare i canali dell intermediazione. 3

4 1. L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE NELLA PROVINCIA DI MACERATA Nella prima parte dell anno l nelle strutture ricettive in Provincia di Macerata segue sostanzialmente l andamento regionale e nazionale, facendo registrare tassi lievemente inferiori, ma positivi. A gennaio e febbraio la quota di posti letto venduta ha superato il 27, mentre a marzo si è attestata sul 28,4. Buono, rispetto alla media, l andamento anche nei due momenti di punta di questo periodo: le per pasqua sono oltre il 39 e quelle per i ponti del 25 aprile e del 1 raggiungono il 32,2. L'ANDAMENTO STAGIONALE gennaio-marzo e aprile (MEDIA sul totale operatori) Macerata Marche Italia 50 48, ,9 34,7 34,5 29,7 27,6 29,9 27,9 30,9 28,4 33,3 32,2 20,9 45,6 39,3 38,6 37,6 32,2 31,0 28,9 27, gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 Le per il mese di si attestano intorno al 27,7, appena l 1 al di sotto della media nazionale. 4

5 Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 città 39,0 46,8 41,6 27,2 56,0 43,3 40,6 montagna 18,0 18,0 16,2 18,1 45,2 32,9 22,5 terme 14,4 11,3 15,6 12,2 43,3 7,5 30,0 mare 35,4 33,1 36,9 19,5 38,7 27,0 14,2 campagna 28,1 27,2 28,4 18,0 44,3 38,1 28,8 centri minori 31,4 30,7 31,0 24,2 48,6 49,3 30,6 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 Nei mesi di bassa stagione le città ed il mare sono le destinazioni principali. A pasqua e durante i successivi periodi festivi acquistano importanza i centri minori e la campagna. Rispetto allo scorso anno, i flussi turistici di questo sembrano periodo sostanzialmente stabili, in particolare quelli stranieri (82,7 degli operatori li dichiara stabili). Rispetto agli italiani, a fronte di una netta ranza di strutture che registra presenze stabili, il 15 ne ravvisa un incremento (rispetto al 6,5 a livello regionale). Andamento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno Italiani Stranieri aumento stabilità diminuzione aumento Stabilità diminuzione Macerata 15,6 65,4 19,0 6,1 82,7 11,3 media di variazione rilevata a Macerata +15,1-31,2 +15,7-28,7 Marche 6,5 74,8 18,7 8,3 83,3 8,3 5

6 Con riferimento ai mercati di provenienza si osserva che: su quello straniero le zone di campagna registrano la re variabilità rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: il 12,9 degli operatori segnala un aumento degli stranieri ed il 22,6, al contrario, ne rileva la contrazione. su quello italiano gli aumenti più diffusi si registrano tra gli operatori delle zone di campagna e dei centri d arte minori, le diminuzioni sono invece più sentite nelle località termali. Andamento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno per prodotto Italiani Stranieri aumento stabilità diminuzione aumento stabilità diminuzione Città 15,4 76,9 7,7-92,3 7,7 Montagna 14,5 56,4 29,1 5,5 80,0 14,5 Terme - 63,6 36,4-100,0 - Mare 5,6 75,0 19,4 5,6 83,3 11,1 Campagna 22,6 61,3 16,1 12,9 64,5 22,6 Centri minori 20,0 67,1 12,9 5,9 87,1 7,1 Macerata 15,6 65,4 19,0 6,1 82,7 11,3 Marche 6,5 74,8 18,7 8,3 83,3 8,3 Italia 6,2 75,8 18,0 8,6 77,9 13,5 6

7 1.1.1 Focus sulle strutture ricettive In generale i turisti sembrano puntare sulle strutture extra alberghiere, sia nei mesi di bassa stagione che nei periodi delle festività. I campeggi, in particolare, sono la tipologia ricettiva con i migliori tassi di, costantemente (e spesso notevolmente) sopra alla media in tutto il periodo considerato. Accanto a questo dato, analizzando nel dettaglio le diverse tipologie di strutture nel corso dei singoli mesi, si rileva che: da gennaio ad aprile, gli affittacamere e gli alberghi (in particolare i quattro stelle) sono le tipologie con le ri quote di posti letto venduti; a pasqua, i risultati migliori sono degli agriturismo, che superano la metà dei posti letto prenotati. Inoltre, si segnala la notevole crescita delle nei B&B rispetto ai mesi precedenti; durante i ponti di fine aprile e, la re quota di è concentrata nelle strutture più economiche, come i campeggi e gli affittacamere. Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 Hotel 31,1 32,4 34,8 18,7 40,4 28,2 22,8 1 stella 26,7 25,0 26,3 20,0 80,0 2 stelle 26,2 26,6 26,0 19,5 41,7 60,0 21,3 3 stelle 29,8 30,8 33,9 16,8 37,7 23,3 19,5 4 stelle 42,3 46,3 49,6 24,7 43,3 35,0 32,9 Agriturismo 22,5 19,8 20,5 19,1 53,6 42,1 22,4 Campeggio 46,7 46,7 46,7 40,0 47,5 70,0 70,0 Affittacamere 33,7 34,4 36,2 35,8 52,3 56,3 67,9 B&B 17,2 18,2 18,4 15,8 42,6 38,5 10,0 Ostello della gioventù 21,7 21,7 21,7 25,0 17,5 30,0 35,0 Rifugio 12,5 10,0 10,0 20,0 30,0 5,0 15,0 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 La quota di turisti stranieri nella provincia di Macerata è pari al 12,1, inferiore alla media regionale (14,6) ma soprattutto a quella nazionale (25,7). Le presenze straniere sono più rilevanti soltanto nelle strutture di livello superiore (26,6), che spesso sono quelle preferite dagli ospiti provenienti dall estero. Seguono, gli ostelli ed i B&B. 7

8 Provenienza della clientela per tipologia di alloggio italiani stranieri Totale Hotel 87,8 12,2 100,0 1 stella 95,0 5,0 100,0 2 stelle 88,9 11,1 100,0 3 stelle 90,3 9,7 100,0 4 stelle 73,4 26,6 100,0 Agriturismo 92,0 8,1 100,0 Campeggio 100,0 0,0 100,0 Affittacamere 92,5 7,5 100,0 B&B 80,8 19,2 100,0 Ostello della gioventù 80,0 20,0 100,0 Rifugio 100,0-100,0 Macerata 87,9 12,1 100,0 Marche 85,4 14,6 100,0 Italia 74,3 25,7 100,0 Nelle modalità di organizzazione della vacanza, il turismo nella provincia di discosta significativamente, sia dalle caratteristiche di quello regionale che a livello italiano. Infatti: risulta quasi totalmente individuale: la quota di organizzato è praticamente irrilevante (2,8), mentre supera il 10 in Italia e il 7 nelle Marche; poco legato alle tecnologie: le attraverso internet si attestano sul 22,2, rispetto al 31,1 della media italiana ed al 24,9 di quella regionale; molto meno abituale: i repeaters, ossia coloro che tornano abitualmente nella stessa struttura sono il 30,9, rispetto al 43,9 in Italia ed al 52 nelle Marche. Modalità di prenotazione/organizzazione della struttura per tipologia di alloggio turisti organizzati clientela abituale turisti Internet Hotel 5,0 35,8 14,6 1 stella - 32,5-2 stelle 1,4 33,9 9,6 3 stelle 3,4 37,8 12,9 4 stelle 17,3 30,0 32,3 agriturismo 2,6 23,6 32,3 campeggio - 56,7 16,7 affittacamere 0,4 24,0 11,0 B&B 0,1 33,0 32,1 ostello della gioventù 6,7 31,7 1,7 rifugio - 30,0 - Macerata 2,8 30,9 22,2 Marche 7,4 52,0 24,9 Italia 10,5 43,9 31,1 8

9 La clientela si caratterizza per la forte componente business, che con il 51,3 (in netta prevalenza individuale) supera addirittura quella leisure. Pur in un periodo tradizionalmente legato al turismo d affari, si tratta di un dato rilevante. Il turismo leisure si compone di coppie di vacanzieri (24,9) e di famiglie (15,9). Tipologia della clientela per segmenti - quota - Gruppi ; 2,4 Famiglie Leisure; 15,9 Individuali Business; 49,9 Coppie ; 24,9 Gruppi ; 0,7 Single ; 6,3 Tipologia della clientela per tipologia di alloggio Leisure Business Famiglie Coppie Gruppi Single Individuali Gruppi Macerata 15,9 24,9 0,7 6,3 49,9 2,4 100,0 Marche 19,2 25,0 2,2 7,3 45,6 0,7 100,0 Italia 27,7 32,9 6,4 5,6 24,9 2,4 100,0 9

10 1.1.2 Focus sulle principali tipologie ricettive Viene analizzato l andamento dell e le caratteristiche della clientela in relazione alle singole tipologie di strutture ricettive, per permettere agli operatori un confronto diretto ed immediato con l andamento della propria struttura ed alle istituzioni una migliore visione di insieme Le strutture alberghiere Gli alberghi vanno meglio tra gennaio e marzo, quando l oscilla tra il 31 ed il 34,8 ed è superiore alla media della provincia. I risultati migliori si registrano nelle strutture a 4 stelle che passano dal 42,3 al 49,6. Altro periodo positivo è quello delle vacanze pasquali, quando il tasso medio di è pari al 40,4, ma è al di sotto della media di circa il 5. Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 hotel 31,1 32,4 34,8 18,7 40,4 28,2 22,8 1 stella 26,7 25,0 26,3 20,0 80,0 2 stelle 26,2 26,6 26,0 19,5 41,7 60,0 21,3 3 stelle 29,8 30,8 33,9 16,8 37,7 23,3 19,5 4 stelle 42,3 46,3 49,6 24,7 43,3 35,0 32,9 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 La clientela è in netta prevalenza italiana. Fanno eccezione i quattro stelle, nei quali i turisti stranieri rappresentano oltre un quarto dei clienti di questo periodo. Negli alberghi la durata media della vacanza si attesta sulle 2,8 notti, superiore alla media regionale (2,5) ma inferiore a quella nazionale (3,0). Il turismo organizzato è indirizzato quasi esclusivamente nelle categorie più elevate, mentre la clientela abituale si trova prevalentemente dei 2 e 3 stelle. Provenienza della clientela per tipologia di alloggio italiani stranieri Totale hotel 87,8 12,2 100,0 1 stella 95,0 5,0 100,0 2 stelle 88,9 11,1 100,0 3 stelle 90,3 9,7 100,0 4 stelle 73,4 26,6 100,0 Macerata 87,9 12,1 100,0 Marche 85,4 14,6 100,0 Italia 74,3 25,7 100,0 10

11 L utilizzo di Internet come strumento di prenotazione è molto poco diffuso, sia rispetto alla media delle strutture nella regione che a livello nazionale. Si discostano da questo dato le strutture a quattro stelle, nelle quali le attraverso Internet raggiungono il 32,3. Permanenza media della clientela per tipologia di alloggio (n notti) Italiani Stranieri Media Totale hotel 2,2 2,4 2,3 1 stella 2,8 2,8 2,8 2 stelle 2,2 3,0 2,6 3 stelle 2,2 2,3 2,3 4 stelle 2,1 2,4 2,2 Macerata 2,6 3,0 2,8 Marche 2,4 2,6 2,5 Italia 2,8 3,2 3,0 Modalità di prenotazione/organizzazione della struttura per tipologia di alloggio turisti organizzati clientela abituale turisti Internet hotel 5,0 35,8 14,6 1 stella - 32,5-2 stelle 1,4 33,9 9,6 3 stelle 3,4 37,8 12,9 4 stelle 17,3 30,0 32,3 Macerata 2,8 30,9 22,2 Marche 7,4 52,0 24,9 Italia 10,5 43,9 31,1 Tra i turisti leisure, che comunque rappresentano una percentuale ridotta, prevalgono le coppie e le famiglie, entrambi con una quota inferiore al 13. Tipologia della clientela per tipologia di alloggio Leisure Business Famiglie Coppie Gruppi Single Individuali Gruppi Hotel 12,5 12,8 1,3 3,3 67,1 2,9 100,0 1 stella 7,5 10, ,5-100,0 2 stelle 12,5 9,6 5,7 7,1 60,7 4,3 100,0 3 stelle 13,4 14,7 0,3 2,8 67,5 1,3 100,0 4 stelle 10,0 8,7 1,7 2,7 67,3 9,6 100,0 Macerata 15,9 24,9 0,7 6,3 49,9 2,4 100,0 Marche 19,2 25,0 2,2 7,3 45,6 0,7 100,0 Italia 27,7 32,9 6,4 5,6 24,9 2,4 100,0 11

12 Le strutture extralberghiere Gli agriturismo ottengono i risultati più significativi soltanto nei periodi di punta (pasqua e ponti di fine aprile e inizio ). Tra le caratteristiche significative di questa tipologia ricettiva si rilevano: una quota molto bassa di turismo proveniente dall estero, pari ad appena l 8,1 della clientela, diversamente da quanto generalmente avviene in questo tipo di strutture; una permanenza media lievemente inferiore alla media della provincia (2,5 notti rispetto alle 2,8); una netta prevalenza di turismo individuale; una buona percentuale di effettuate attraverso Internet (32,3, superiore del 10 alla media della provincia); una clientela che si rinnova, poco legata a clienti abituali (appena il 23). I campeggi sono decisamente le strutture con la migliore, sia durante la bassa stagione, che nei periodi festivi. Da notare che anche per, quando le si attestano in media sul 31, i campeggi registrano già il 70 dei posti prenotati. Tra le caratteristiche significative di questa tipologia ricettiva si rilevano: l assenza di turismo straniero. La totalità dei clienti sono di provenienza nazionale; una permanenza di 1,8 notti, una al di sotto della media; una forte componente di turismo abituale, pari al 56,7 della clientela; un turismo di tipo individuale, composto in netta prevalenza da famiglie. Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 Agriturismo 22,5 19,8 20,5 19,1 53,6 42,1 22,4 Campeggio 46,7 46,7 46,7 40,0 47,5 70,0 70,0 Affittacamere 33,7 34,4 36,2 35,8 52,3 56,3 67,9 B&B 17,2 18,2 18,4 15,8 42,6 38,5 10,0 Ostello della gioventù 21,7 21,7 21,7 25,0 17,5 30,0 35,0 Rifugio 12,5 10,0 10,0 20,0 30,0 5,0 15,0 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 Gli affittacamere registrano un buon andamento sin dai primi mesi dell anno e crescono ulteriormente nelle da aprile in poi. Tra le caratteristiche significative di questa tipologia ricettiva si rilevano: la netta prevalenza di turismo italiano, pari al 92,5 della clientela; una permanenza di 4,5 notti, la più elevata tra tutte le strutture della provincia, superiore di ben 2 notti alla media regionale e di 1,5 notti a quella nazionale; la clientela abituale rappresenta meno di un quarto di quella totale, mentre la quota di turisti che prenota attraverso Internet è pari appena all 11; 12

13 oltre la metà dei clienti è composta da viaggiatori d affari, mentre i turisti leisure sono in prevalenza coppie o famiglie. I B&B sono, invece, le strutture in cui si rilevano i tassi di più ridotti: tra il 15 ed il 18 fino ad aprile, hanno una lieve ripresa durante i due periodi festivi, ma calano di nuovo a. Tra le caratteristiche significative di questa tipologia ricettiva si rilevano: una buona quota di turismo proveniente dall estero, pari al 19,2 dei clienti; una permanenza media di 2,6 notti, che arrivano a superare le 3 notti per la clientela straniera; circa un terzo della clientela è abituale (33) e prenota attraverso internet (32) una clientela formata da coppie leisure, individuali business e famiglie. Gli ostelli fanno registrare tassi di molto più contenuti durante tutto il periodo. Tra le caratteristiche significative di questa tipologia ricettiva si rilevano: una quota di turismo proveniente dall estero pari al 20 dei clienti (la più elevata della provincia); una permanenza media di 2 notti; la quota di turismo organizzato più elevata della provincia, sebbene pari ad appena il 6,7; la clientela è costituita prevalentemente da individuali che viaggiano per affari (83,3). Anche i rifugi fanno registrare tassi di molto più contenuti durante tutto il periodo. Tra le caratteristiche significative di questa tipologia ricettiva si rilevano: un turismo esclusivamente italiano e, corrispondentemente, di natura individuale; una permanenza media di poco superiore ad una notte (1,3); la clientela è costituita prevalentemente da viaggiatori single (65) e da coppie (30). Provenienza della clientela per tipologia di alloggio italiani stranieri Totale Agriturismo 92,0 8,1 100,0 Campeggio 100,0-100,0 Affittacamere 92,5 7,5 100,0 B&B 80,8 19,2 100,0 Ostello della Gioventù 80,0 20,0 100,0 Rifugio 100,0-100,0 Macerata 87,9 12,1 100,0 Marche 85,4 14,6 100,0 Italia 74,3 25,7 100,0 13

14 Permanenza media della clientela per tipologia di alloggio (n notti) Italiani Stranieri Media Totale Agriturismo 2,3 2,6 2,5 Campeggio 1,8-1,8 Affittacamere 5,0 4,1 4,5 B&B 2,0 3,2 2,6 Ostello della Gioventù 1,8 2,3 2,0 Rifugio 1,3-1,3 Macerata 2,6 3,0 2,8 Marche 2,4 2,6 2,5 Italia 2,8 3,2 3,0 Modalità di prenotazione/organizzazione della struttura per tipologia di alloggio turisti organizzati clientela abituale turisti Internet Agriturismo 2,6 23,6 32,3 Campeggio - 56,7 16,7 Affittacamere 0,4 24,0 11,0 B&B 0,1 33,0 32,1 Ostello della Gioventù 6,7 31,7 1,7 Rifugio - 30,0 - Macerata 2,8 30,9 22,2 Marche 7,4 52,0 24,9 Italia 10,5 43,9 31,1 Tipologia della clientela per tipologia di alloggio Leisure Business Famiglie Coppie Gruppi Single Individuali Gruppi Agriturismo 21,7 31,7 0,4 10,0 32,1 4,1 100,0 Campeggio 76,7 23, ,0 Affittacamere 10,2 22,3 0,4 10,4 56,6-100,0 B&B 15,9 43,7-3,4 37,1-100,0 Ostello della Gioventù 10,0 3,3-3,3 83,3-100,0 Rifugio 5,0 30,0-65, ,0 Macerata 15,9 24,9 0,7 6,3 49,9 2,4 100,0 Marche 19,2 25,0 2,2 7,3 45,6 0,7 100,0 Italia 27,7 32,9 6,4 5,6 24,9 2,4 100,0 14

15 1.2 Le politiche di promozione commercializzazione Il legame tra i risultati e la pianificazione di opportune politiche di promo commercializzazione è ormai dimostrato nel tempo. In particolare, è evidente che il ricorso ai circuiti dell intermediazione è uno degli strumenti che permette di contrastare la concentrazione dei flussi turistici, nonché di gestire eventuali difficoltà legate a congiunture sfavorevoli o ai periodi di bassa stagione, permettendo alle strutture di raggiungere risultati nettamente migliori. Nel periodo considerato appena il 15,5 delle strutture ricettive maceratesi ha venduto parte dei posti letto attraverso accordi con gli intermediari di viaggio. Se si considera che il dato a livello nazionale si attesta sul 44,3, emerge l evidenza di una prassi estremamente marginale, che, sulla base delle considerazioni appena effettuate, meriterebbe forse una azione di informazione e sensibilizzazione sugli operatori. Strutture che ricorrono al circuito dell'intermediazione Strutture che non ricorrono al circuito dell'intermediazione Totale Alberghiero 28,9 71,1 100,0 Extra - alberghiero 6,5 93,5 100,0 Totale Macerata 15,5 84,5 100,0 Italia 44,3 55,7 100,0 Infatti, confrontando i risultati, il divario fra i tassi di è ben evidente, soprattutto nella bassa stagione: quasi + 11 a gennaio, + 13 a febbraio, +16 a marzo. Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile / 1 Strutture che non ricorrono al circuito 25,7 25,5 25,7 21,2 46,9 42,8 26,8 dell'intermediazione Strutture che ricorrono al circuito dell'intermediazione 36,3 38,9 41,6 19,7 40,2 27,6 30,5 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 15

16 1.3 Il profilo del turista e l andamento dei mercati internazionali Rispetto all Italia, le Marche sono una meta molto più legata al turismo italiano. I flussi provenienti dai confini nazionali rappresentano, infatti, l 85,4 della clientela delle strutture ricettive ufficiali, una quota che supera di quasi l 11 la media registrata in Italia. TIPOLOGIA DELLA CLIENTELA (MEDIA sul totale operatori) Italia 74,3 25,7 Marche 85,4 14,6 Macerata 87,9 12, italiani stranieri Nella provincia di Macerata questa tendenza è ancora più accentuata: la quota di clientela italiana è pari all 87,9 e supera addirittura l 89 nelle zone di montagna e nei centri d arte minori. Lievemente superiore la presenza degli stranieri nelle località balneari (15,1). Provenienza della clientela per prodotto italiani stranieri Totale città 83,1 16,9 100,0 montagna 89,2 10,8 100,0 terme 87,3 12,7 100,0 mare 84,9 15,1 100,0 campagna 87,0 13,0 100,0 centri minori 89,3 10,7 100,0 Macerata 87,9 12,1 100,0 Marche 85,4 14,6 100,0 Italia 74,3 25,7 100,0 16

17 Il principale mercato straniero è il Regno Unito (per il 19 delle imprese). In particolare per gli agriturismo e per i B&B nelle località montane e termali. Segue la Germania (14,3), che rappresenta il primo mercato straniero nelle strutture alberghiere e negli affittacamere e, in termini di aree prodotto, nelle città ed al mare. Mercati esteri più importanti ( sul totale strutture) 1 Regno Unito 19,0 2 Germania 14,3 3 Olanda 6,5 Francia 5,6 Romania 3,5 Spagna 3,5 USA 2,6 Svizzera 2,6 Russia 2,6 Albania 2,6 Primi tre mercati per tipologia ricettiva Hotel Germania Regno Unito Francia Agriturismo Regno Unito Olanda Germania Affittacamere Germania Francia Regno Unito B&B Regno Unito Germania Usa Altre strutture extralberghiere Spagna Olanda Est Europa Primi tre mercati per prodotto Città Germania Regno Unito Francia Montagna Regno Unito Germania Francia Terme Regno Unito Germania Olanda Mare Germania Regno Unito Russia Campagna Regno Unito Germania Olanda Rispetto al Regno Unito, gli operatori segnalano una lieve variabilità: quasi il 7 delle strutture rileva una contrazione rispetto all anno precedente, mentre il 3,5 un aumento. Il mercato tedesco sembra rmente stabile: appena il 2,2 la quota di operatori che ne ravvisa una contrazione, mentre l 1,7 lo dichiara in crescita. 17

18 ANDAMENTO DEI PRINCIPALI MERCATI STRANIERI ( sul totale strutture ricettive) Regno Unito -6,9 3,5 Germania -2,2 1,7 Argentina 0,9 Olanda -0,4 0,9 Romania -0,4 0,4 Svizzera -0,4 0,4 Belgio -0,4 0,4 di operatori che dichiarano una diminuzione Francia 0,4 di operatori che dichiarano un aumento -8,0-6,0-4,0-2,0 0,0 2,0 4,0 6,0 8,0 1.4 Le dotazioni delle strutture ricettive per le connessioni Web Considerando la elevata quota di turismo d affari, i servizi legati alla tecnologia potrebbero rivestire una importanza significativa per la clientela. Nella provincia di Macerata quasi il 36 delle strutture offre la possibilità di connessione ad Internet, ma in Italia, nonostante la inferiore rilevanza del turismo business in questo periodo, la quota si attesta sul 42. Possibilità di connessione a internet nelle strutture ricettive Si si a pagamento si gratuitamente No Totale hotel 58,9 22,2 36,7 41,1 100,0 agriturismo 31,7 6,7 25,0 68,3 100,0 campeggio 33,3 0,0 33,3 66,7 100,0 affittacamere 12,5 8,3 4,2 87,5 100,0 B&B 13,0 0,0 13,0 87,0 100,0 ostello della gioventù 0,0 0,0 0,0 100,0 100,0 rifugio 0,0 0,0 0,0 100,0 100,0 Macerata 35,9 11,7 24,2 64,1 100,0 Italia 41,9 17,4 24,5 58,1 100,0 In poco meno di un quarto delle strutture questi servizi sono erogati gratuitamente, quasi la metà ha predisposto spazi dedicati, mentre il 39,8 consente la connessione direttamente nella stanza. 18

19 Spazi dedicati alla connessione in camera 39,8 spazi dedicati 51,8 camera e spazi dedicati 8,4 totale 100,0 La r parte delle connessioni sono a banda larga, ma già il 28,9 sono wireless. Tipo di connessione wi fi 28,9 a banda larga 45,8 ISDN 24,1 wi fi e banda larga 1,2 totale 100,0 Tra il 64 delle strutture che non offre questo tipo di servizi, soltanto un quarto lo addebita ad una non coerenza con gli interessi della clientela. La motivazione più frequente è la non adeguatezza della struttura stessa, dichiarata dal 47,6 degli operatori. I problemi infrastrutturali sono piuttosto marginali (coinvolgono il 5,4 delle strutture) Motivi per cui non è possibile la connessione non richiesto dai clienti 25,9 struttura piccola/ non adeguata 47,6 troppa burocrazia/difficoltà nei permessi 2,7 attivazione in corso 3,4 non arriva l'adsl 2,7 non interessati 16,3 non so/non ci abbiamo pensato 1,4 Totale 100,0 19

20 1.5 I prodotti turistici Rispetto all andamento generale, vengono di seguito analizzati i risultati dell nelle singole aree prodotto Le città ed i centri culturali In questa prima parte dell anno il turismo legato alle città rappresenta il prodotto principale della provincia. In particolare, tra gennaio e marzo, probabilmente anche grazie alla forte presenza del turismo d affari, quando le quote di posti letto occupati oscillano tra il 39 ed il 41,6. È da notare come questi dati siano superiori sia alla media registrata nella regione che a livello nazionale. Negli stessi mesi anche nei centri minori i tassi di sono superiori a quelli delle strutture nelle altre province delle Marche, ma su livelli meno eclatanti. Le per i periodi festivi e per il mese di seguono lo stesso andamento, con il 56 di camere prenotate a pasqua, fino al 40,6 per. Le festività portano anche un incremento delle presenze nei centri minori, evidentemente meno coinvolti dal turismo business: a pasqua e nel ponte di fine aprile e 1 le sono state rispettivamente del 48,6 e del 49,3. Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 Città 39,0 46,8 41,6 27,2 56,0 43,3 40,6 centri minori 31,4 30,7 31,0 24,2 48,6 49,3 30,6 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 Le città: possono contare su una quota di clienti stranieri superiore a quella presente negli altri prodotti, sia nella provincia che nel resto della regione. Nei centri minori, al contrario, gli stranieri sono meno presenti che nella media; sono meta di turismo legato ai week end lunghi (2,8 notti), lievemente più prolungato per gli stranieri (3,1 notti). Nei centri minori, la permanenza è di circa 3,3 notti; hanno una quota significativa di turismo che utilizza internet come canale di prenotazione (35) anche rispetto alla media italiana (31); 20

21 hanno un turismo essenzialmente non organizzato e poco abituale. Provenienza della clientela per prodotto italiani stranieri Totale città 83,1 16,9 100,0 centri minori 89,3 10,7 100,0 Macerata 87,9 12,1 100,0 Marche 85,4 14,6 100,0 Italia 74,3 25,7 100,0 Permanenza media della clientela per prodotto (n.notti) Italiani Stranieri Media Totale città 2,5 3,1 2,8 centri minori 3,0 3,3 3,1 Macerata 2,6 3,0 2,8 Marche 2,4 2,6 2,5 Italia 2,8 3,2 3,0 Modalità di prenotazione/organizzazione della struttura per prodotto turisti organizzati clientela abituale turisti Internet Città 4,6 25,4 35,0 centri minori 1,4 26,6 24,5 Macerata 2,8 30,9 22,2 Marche 7,4 52,0 24,9 Italia 10,5 43,9 31,1 Coerentemente, la clientela è composta in netta prevalenza da viaggiatori d affari, che rappresentano addirittura il 66,2 dei clienti delle strutture ricettive nelle città (in Italia, nello stesso periodo sono circa il 25 e nelle Marche il 45,6). I segmenti leisure più significativi sono rappresentati dalle coppie (17,7) e dalle famiglie (12,7). Tipologia della clientela per prodotto Leisure Business Famiglie Coppie Gruppi Single Individuali Gruppi città 12,7 17,7 0,8 2,7 66,2-100,0 centri minori 8,6 28,2-3,8 55,5 3,8 100,0 Macerata 15,9 24,9 0,7 6,3 49,9 2,4 100,0 Marche 19,2 25,0 2,2 7,3 45,6 0,7 100,0 Italia 27,7 32,9 6,4 5,6 24,9 2,4 100,0 21

22 A conferma delle considerazioni effettuate in precedenza, i centri minori manifestano una minore incidenza del turismo d affari, che resta comunque prevalente (55,5) e, corrispondentemente una re presenza di coppie in vacanza (28,2) Il prodotto montano Le presenze turistiche in montagna sono legate prevalentemente ai periodi festivi. L delle strutture localizzate nelle aree montane, infatti, resta piuttosto contenuta in tutto il periodo tra gennaio ed aprile, non superando sostanzialmente il 18 dei posti letto. Durante le festività la situazione migliora: in particolare a pasqua (45,2) e nei ponti di fine aprile e 1 (32,9). Le per sono più contenute. Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 montagna 18,0 18,0 16,2 18,1 45,2 32,9 22,5 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 Nelle strutture montane: la clientela è decisamente italiana; il pernottamento è più breve (di 2 notti); la clientela abituale rappresenta circa un terzo di quella complessiva; l utilizzo di Internet come canale di prenotazione è poco diffuso (appena il 16,2, rispetto alla media delle strutture della provincia pari al 22,2). Provenienza della clientela per prodotto italiani stranieri Totale montagna 89,2 10,8 100,0 Macerata 87,9 12,1 100,0 Marche 85,4 14,6 100,0 Italia 74,3 25,7 100,0 22

23 Permanenza media della clientela per prodotto (n.notti) Italiani Stranieri Media Totale montagna 2,0 2,3 2,1 Macerata 2,6 3,0 2,8 Marche 2,4 2,6 2,5 Italia 2,8 3,2 3,0 Modalità di prenotazione/organizzazione della struttura per prodotto turisti organizzati clientela abituale turisti Internet montagna 1,9 33,2 16,2 Macerata 2,8 30,9 22,2 Marche 7,4 52,0 24,9 Italia 10,5 43,9 31,1 La clientela è formata prevalentemente da turisti leisure, in quote quasi equivalenti da famiglie (26,7) e coppie (24,9). Tipologia della clientela per prodotto Leisure Business Famiglie Coppie Gruppi Single Individuali Gruppi montagna 26,7 24,9 1,3 7,9 39,1-100,0 Macerata 15,9 24,9 0,7 6,3 49,9 2,4 100,0 Marche 19,2 25,0 2,2 7,3 45,6 0,7 100,0 Italia 27,7 32,9 6,4 5,6 24,9 2,4 100,0 23

24 1.5.3 Il turismo del benessere Le destinazioni termali seguono un andamento simile a quello delle località di montagna, raggiungendo un tasso significativo di (43,3 dei posti letto prenotati) soltanto nel periodo delle festività pasquali. Si tratta di risultati piuttosto al di sotto della media regionale, ad esclusione, appunto, dei periodi di re concentrazione dei flussi turistici. Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 terme 14,4 11,3 15,6 12,2 43,3 7,5 30,0 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 La clientela proviene in oltre l 87 dei casi dall Italia. La quota di stranieri, comunque, è lievemente superiore a quella registrata mediamente nelle altre zone turistiche delle Marche. Il pernottamento è di poco oltre due notti, che però arriva quasi a 3 per gli stranieri. Molto bassa la quota di clientela abituale e di quella che prenota il soggiorno attraverso Internet. Provenienza della clientela per prodotto italiani stranieri Totale terme 87,3 12,7 100,0 Macerata 87,9 12,1 100,0 Marche 85,4 14,6 100,0 Italia 74,3 25,7 100,0 Permanenza media della clientela per prodotto (n.notti) Italiani Stranieri Media Totale terme 2,0 2,7 2,4 Macerata 2,6 3,0 2,8 Marche 2,4 2,6 2,5 Italia 2,8 3,2 3,0 24

25 Modalità di prenotazione/organizzazione della struttura per prodotto turisti organizzati clientela abituale turisti Internet terme 3,2 20,9 15,0 Macerata 2,8 30,9 22,2 Marche 7,4 52,0 24,9 Italia 10,5 43,9 31,1 La clientela delle località termali è composta prevalentemente da famiglie con bambini (che rappresentano il 41,4 dei soggiorni) e da coppie (32,3), ma rispetto alla media, è significativa (11,8 rispetto al 5,6 della media italiana) la presenza di turisti che viaggiano da soli alla ricerca di un soggiorno di benessere. Tipologia della clientela per prodotto Leisure Business Famiglie Coppie Gruppi Single Individuali Gruppi terme 41,4 32,3-11,8 14,5-100,0 Macerata 15,9 24,9 0,7 6,3 49,9 2,4 100,0 Marche 19,2 25,0 2,2 7,3 45,6 0,7 100,0 Italia 27,7 32,9 6,4 5,6 24,9 2,4 100,0 25

26 1.5.4 Le destinazioni balneari Buono l andamento delle presenze turistiche nelle località balneari nei primi tre mesi dell anno: da gennaio a marzo il mare rappresenta il secondo prodotto turistico, raggiungendo tassi di che oscillano tra il 33,1 al 36,9. Nei periodi di punta, al contrario, le si mantengono al di sotto della media regionale: 38,7 a pasqua (rispetto al 45,6), 27 durante i ponti di aprile e (rispetto al 38,6), 14,2 a (rispetto al 27,7). Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 mare 35,4 33,1 36,9 19,5 38,7 27,0 14,2 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 Gli stranieri sono circa il 15 dei clienti e, diversamente da quasi tutti gli altri prodotti, la durata del loro pernottamento coincide con quella degli italiani ( 2,3 notti). Buona, rispetto ai dati relativi alla regione, la percentuale di turisti che utilizza Internet come canale di prenotazione (23,7), sebbene resti ancora significativamente inferiore al livello nazionale. Provenienza della clientela per prodotto italiani stranieri Totale mare 84,9 15,1 100,0 Macerata 87,9 12,1 100,0 Marche 85,4 14,6 100,0 Italia 74,3 25,7 100,0 Permanenza media della clientela per prodotto (n.notti) Italiani Stranieri Media Totale mare 2,3 2,3 2,3 Macerata 2,6 3,0 2,8 Marche 2,4 2,6 2,5 Italia 2,8 3,2 3,0 26

27 Modalità di prenotazione/organizzazione della struttura per prodotto turisti organizzati clientela abituale turisti Internet mare 5,1 38,4 23,7 Macerata 2,8 30,9 22,2 Marche 7,4 52,0 24,9 Italia 10,5 43,9 31,1 Anche le località balneari beneficiano dei flussi legati al turismo d affari, che rappresenta oltre il 60,5 dei clienti delle strutture ricettive. Gli altri segmenti turistici sono poco rilevanti, almeno in questo periodo: le famiglie rappresentano appena il 12,4 dei clienti e le coppie il 16,2. Tipologia della clientela per prodotto Leisure Business Famiglie Coppie Gruppi Single Individuali Gruppi mare 12,4 16,2 0,8 6,3 60,5 3,9 100,0 Macerata 15,9 24,9 0,7 6,3 49,9 2,4 100,0 Marche 19,2 25,0 2,2 7,3 45,6 0,7 100,0 Italia 27,7 32,9 6,4 5,6 24,9 2,4 100,0 27

28 1.5.5 Il turismo verde I primi tre mesi dell anno si sono rivelati un momento proficuo per il turismo verde: le strutture situate nelle zone collinari, infatti, tra gennaio e marzo hanno registrato tassi di intorno al 28. Anche nei mesi successivi e durante le festività, l si è mantenuta in linea con quella delle altre destinazioni della regione. Occupazione camere gennaio marzo 2007 e aprile 2007 gennaio febbraio marzo aprile pasqua ponte 25 aprile/ 1 campagna 28,1 27,2 28,4 18,0 44,3 38,1 28,8 Macerata 27,6 27,9 28,4 20,9 45,6 38,6 27,7 Marche 29,7 29,9 30,9 32,2 39,3 32,2 31,0 Italia 34,7 36,9 34,5 33,3 48,2 37,6 28,9 L 87 dei clienti proviene dai confini nazionali e, pertanto, le presenze dall estero sono inferiori a quelle mediamente registrate per questa tipologia di prodotto turistico, in genere particolarmente apprezzato dalla clientela straniera. Provenienza della clientela per prodotto italiani stranieri Totale campagna 87,0 13,0 100,0 Macerata 87,9 12,1 100,0 Marche 85,4 14,6 100,0 Italia 74,3 25,7 100,0 La durata del soggiorno è elevata, anche rispetto alla media nazionale (si attesta sulle 3,8 notti, quasi una in più), in particolare da parte degli stranieri, che superano le 4 notti. Permanenza media della clientela per prodotto (n.notti) Italiani Stranieri Media Totale campagna 3,4 4,2 3,8 Macerata 2,6 3,0 2,8 Marche 2,4 2,6 2,5 Italia 2,8 3,2 3,0 Appena il 22,2 dei turisti prenota attraverso Internet e, come nel resto della regione, il turismo abituale è limitato e quello organizzato praticamente assente. 28

29 Modalità di prenotazione/organizzazione della struttura per prodotto turisti organizzati clientela abituale turisti Internet campagna 4,4 35,5 22,2 Macerata 2,8 30,9 22,2 Marche 7,4 52,0 24,9 Italia 10,5 43,9 31,1 Anche in questo caso, come nelle località termali, prevale la componente di turismo leisure (53,2). In termini di target, il principale resta comunque quello dei viaggiatori d affari, mentre il segmento leisure risulta piuttosto frammentato: poco più di un quarto le coppie, appena il 12,9 le famiglie con bambini. Tipologia della clientela per prodotto Leisure Business Famiglie Coppie Gruppi Single Individuali Gruppi campagna 12,9 26,3 1,5 9,5 46,8 2,9 100,0 Macerata 15,9 24,9 0,7 6,3 49,9 2,4 100,0 Marche 19,2 25,0 2,2 7,3 45,6 0,7 100,0 Italia 27,7 32,9 6,4 5,6 24,9 2,4 100,0 29

30 METODOLOGIA L analisi congiunturale è stata condotta attraverso una rilevazione diretta a 231 strutture del ricettivo della provincia di Macerata, con questionario chiuso e domande dirette sull andamento della stagione. Le interviste, seguendo la distribuzione delle imprese turistiche ricettive attive nella provincia, considerata l apertura stagionale, sono state così ripartite: Distribuzione per prodotto città 5,6 montagna 23,8 terme 4,8 mare 15,6 campagna 13,4 centri minori 36,8 totale 100,0 Nel rispetto della presenza delle singole tipologie di impresa turistica ricettiva sul territorio provinciale, si è provveduto a ripartire le interviste anche secondo la seguente distribuzione per tipologia: Distribuzione per tipologia hotel 39,5 1 stella 4,4 2 stelle 15,6 3 stelle 65,6 4 stelle 14,4 agriturismo 26,3 campeggio 1,3 affittacamere 10,5 B&B 20,2 ostello della gioventù 1,3 rifugio 0,9 totale 100,0 La rilevazione è stata condotta nel mese di marzo

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO 2015 Luglio 2015 A cura di Storia del documento Copyright: Committente: IS.NA.R.T. Scpa Unioncamere Marche

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO 2015 Maggio 2015 A cura di Periodo di riferimento: 2015 e prenotazioni I Pagina 1 di 26 Storia del documento

Dettagli

Osservatorio Turistico della provincia di Reggio Calabria LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO I TRIMESTRE 2014

Osservatorio Turistico della provincia di Reggio Calabria LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO I TRIMESTRE 2014 Osservatorio Turistico della provincia di Reggio Calabria LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO I TRIMESTRE 2014 Maggio 2014 Il presente rapporto è realizzato dalla Camera di Commercio

Dettagli

Osservatorio Turistico della provincia di Reggio Calabria LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO IV TRIMESTRE 2013

Osservatorio Turistico della provincia di Reggio Calabria LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO IV TRIMESTRE 2013 Osservatorio Turistico della provincia di Reggio Calabria LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO IV TRIMESTRE 2013 Febbraio 2014 Il presente rapporto è realizzato dalla Camera di Commercio

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Aprile A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: CCIAA di Brindisi Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione:

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO 2014 Ottobre 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche

Dettagli

L OCCUPAZIONE INVERNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI E LE PRENOTAZIONI PER LA PRIMAVERA

L OCCUPAZIONE INVERNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI E LE PRENOTAZIONI PER LA PRIMAVERA L OCCUPAZIONE INVERNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE DELLA PROVINCIA DI BRINDISI E LE PRENOTAZIONI PER LA PRIMAVERA Le strutture ricettive della provincia di Brindisi vendono il 22,5% delle camere disponibili

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE PUGLIA LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Luglio 2012 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Puglia Termine

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO 2014 Gennaio 2015 A cura di Periodo di riferimento 2014 Pagina 1 di 25 Storia del documento Copyright:

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE 2 Trimestre 2011

ANALISI CONGIUNTURALE 2 Trimestre 2011 ANALISI CONGIUNTURALE 2 Trimestre 2011 Agosto 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: CCIAA Fermo Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: luglio 2011 Casi:

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Dicembre 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: CCIAA di Brindisi Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione:

Dettagli

Bollettino estate 2008

Bollettino estate 2008 Osservatorio Turistico della Provincia di Macerata Bollettino estate 2008 Macerata: molte opportunità per un turismo da costruire Luglio 2008 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO IV congiuntura 2013 Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente:

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE PUGLIA LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2012 A cura di Periodo di riferimento: II trimestre 2012 Pagina 1 di 33 Storia del documento Copyright:

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE 2 REPORT 2008

ANALISI CONGIUNTURALE 2 REPORT 2008 OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE ANALISI CONGIUNTURALE 2 REPORT 2008 Il mare traina l estate marchigiana Ottobre 2008 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere

Dettagli

II REPORT CONGIUNTURA 2008

II REPORT CONGIUNTURA 2008 OSSERVATORIO TURISTICO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA II REPORT CONGIUNTURA 2008 La reggia del turismo balneare degli italiani Agosto 2008 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

1 REPORT CONGIUNTURA 2008

1 REPORT CONGIUNTURA 2008 OSSERVATORIO TURISTICO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA 1 REPORT CONGIUNTURA 2008 IL MARE E APPREZZATO ANCHE IN INVERNO MA LA PRIMAVERA NON SBOCCIA Maggio 2008 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE ANALISI CONGIUNTURALE 2 REPORT 2009 PUGLIA: UN ESTATE PIENA, MA LA STAGIONE RESTA MOLTO CONCENTRATA

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE ANALISI CONGIUNTURALE 2 REPORT 2009 PUGLIA: UN ESTATE PIENA, MA LA STAGIONE RESTA MOLTO CONCENTRATA REGIONE PUGLIA Assessorato al Turismo ed Industria Alberghiera OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE ANALISI CONGIUNTURALE 2 REPORT 2009 PUGLIA: UN ESTATE PIENA, MA LA STAGIONE RESTA MOLTO CONCENTRATA Storia

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Osservatorio turistico della regione Sardegna LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Maggio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Sardegna

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE 2009

ANALISI CONGIUNTURALE 2009 OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE ANALISI CONGIUNTURALE 2009 Un autunno contenuto, con la stagionalità che resta un vincolo per la crescita Gennaio 2010 A cura di Storia del documento Copyright:

Dettagli

2 REPORT CONGIUNTURA 2008

2 REPORT CONGIUNTURA 2008 OSSERVATORIO TURISTICO PROVINCIA DI BRINDISI 2 REPORT CONGIUNTURA 2008 PRIMAVERA CALDA: NON SI ASPETTA L ESTATE PER ANDARE AL MARE. MA L ENTROTERRA E ANCORA DA SCOPRIRE Agosto 2008 A cura di Storia del

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE PUGLIA LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2013 A cura di Periodo di riferimento: II trimestre 2012 Pagina 1 di 29 Storia del documento Copyright:

Dettagli

3 REPORT CONGIUNTURALE

3 REPORT CONGIUNTURALE Osservatorio Turistico della provincia di Chieti 3 REPORT CONGIUNTURALE Chieti: le ferie estive delle famiglie italiane si trascorrono al mare o in montagna Ottobre 2008 A cura di Storia del documento

Dettagli

L OCCUPAZIONE AUTUNNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE E LE PRENOTAZIONI PER L INVERNO

L OCCUPAZIONE AUTUNNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE E LE PRENOTAZIONI PER L INVERNO L OCCUPAZIONE AUTUNNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE E LE PRENOTAZIONI PER L INVERNO L occupazione delle camere nelle strutture ricettive in autunno Occupazione camere netta ottobre-dicembre 2011

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE PUGLIA LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Maggio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Puglia Termine

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Osservatorio turistico della regione Sardegna LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Luglio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Sardegna

Dettagli

Osservatorio turistico

Osservatorio turistico Osservatorio turistico III trimestre 2007 Estate Rapporto congiunturale sull andamento turistico in Molise Pubblicato da: OSSERVATORIO ECONOMICO STATISTICO REGIONALE DEL MOLISE Molise: un estate che non

Dettagli

Agosto è davvero positivo,

Agosto è davvero positivo, I Numeri dell Osservatorio Economico Statistico Regionale TURISMO n. 6/2008 Periodico dell Unioncamere Molise Poste Italiane SpA spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2007

Dettagli

L OCCUPAZIONE INVERNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE DELLA PROVINCIA DI FERMO E LE PREVISIONI PER LA PRIMAVERA

L OCCUPAZIONE INVERNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE DELLA PROVINCIA DI FERMO E LE PREVISIONI PER LA PRIMAVERA L OCCUPAZIONE INVERNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE DELLA PROVINCIA DI FERMO E LE PREVISIONI PER LA PRIMAVERA L occupazione delle camere nelle strutture ricettive nel I trimestre 2011 Nei primi mesi del

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE 4 REPORT 2014

ANALISI CONGIUNTURALE 4 REPORT 2014 Osservatorio turistico della regione Liguria ANALISI CONGIUNTURALE 4 REPORT 2014 Gennaio 2015 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

Prima congiuntura: un promettente 2015

Prima congiuntura: un promettente 2015 Prima congiuntura: un promettente 2015 Occupazione camere gennaio-marzo 2014-2015 per tipologia Alberghiero 28,5 32,2 35,3 Open air 31,2 26,4 35,1 Altro extralberghiero 16,1 16,8 25,4 Alberghiero -2,9

Dettagli

FOCUS SUL TURISMO BALNEARE

FOCUS SUL TURISMO BALNEARE Osservatorio Turistico della Regione Liguria FOCUS SUL TURISMO BALNEARE Ottobre 2011 A cura di Turismo balneare: il posizionamento della Liguria La Liguria si posiziona per il turismo balneare in una fascia

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE Regione Umbria ANDAMENTO CONGIUNTURALE DEL TURISMO IN UMBRIA Gennaio 2008 a cura di UN AUTUNNO MIGLIORE DEL PASSATO MA SI PUO LAVORARE SULLA FIDELIZZAZIONE DELLA CLIENTELA

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO 4 RAPPORTO INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO 4 RAPPORTO INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO 4 RAPPORTO INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO Gennaio, 2008 Storia del documento Copyright: UNIONCAMERE - IS.NA.R.T.

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO VACANZE D INVERNO ASPETTANDO LA NEVE 4 Rapporto Indagine sulle prenotazioni/presenze nelle aree turistiche e sui segmenti di prodotto a cura di Isnart scpa Roma

Dettagli

Rapporto flussi turistici Anni dal 2012 al 2016

Rapporto flussi turistici Anni dal 2012 al 2016 Rapporto flussi turistici Anni dal 2012 al 2016 Elaborazione a cura dell Ufficio Turismo della Provincia di Novara turismo.statistica@provincia.novara.it 1 CAPACITA RICETTIVA Qualifica Stelle Numero strutture

Dettagli

Il turismo in Provincia di Milano a cura dell Osservatorio Turismo della Provincia di Milano

Il turismo in Provincia di Milano a cura dell Osservatorio Turismo della Provincia di Milano 1 Il turismo in Provincia di Milano a cura dell Osservatorio Turismo della Provincia di Milano Flussi turistici 2008 a confronto (triennio 2006-2008) Indice Flussi turistici nelle Province lombarde per

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE 3 REPORT

ANALISI CONGIUNTURALE 3 REPORT OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE ANALISI CONGIUNTURALE 3 REPORT Marche: un autunno sotto-tono Gennaio 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE 1 REPORT 2012

ANALISI CONGIUNTURALE 1 REPORT 2012 OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE PUGLIA ANALISI CONGIUNTURALE 1 REPORT 2012 Giugno 2012 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Puglia Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Settembre A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: CCIAA di Brindisi Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione:

Dettagli

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO per Osservatorio Nazionale del Turismo INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO 1 RAPPORTO 2008 Maggio 2008 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Giugno 2013 A cura di Periodo di riferimento: 2013 Pagina 1 di 1 Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2012 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE Regione Umbria ANDAMENTO CONGIUNTURALE DEL TURISMO IN UMBRIA Dicembre 2008 a cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Umbria Versione:

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE LUGLIO-SETTEMBRE

ANALISI CONGIUNTURALE LUGLIO-SETTEMBRE ANALISI CONGIUNTURALE LUGLIO-SETTEMBRE 2006 L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como realizzata da: www.co.camcom.it www.lc.camcom.it

Dettagli

IL TURISMO IN CIFRE NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA GENNAIO

IL TURISMO IN CIFRE NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA GENNAIO G ENNAIO 2010 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma Proseguono anche nel mese di Gennaio nella provincia di Roma i segnali di ripresa della domanda turistica, che ha registrato

Dettagli

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO per Osservatorio Nazionale del Turismo INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO Maggio 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente:

Dettagli

L occupazione delle camere nelle strutture ricettive liguri per aprile-giugno

L occupazione delle camere nelle strutture ricettive liguri per aprile-giugno Occupazione camere aprile-giugno per tipologia ricettiva (%) 2012 Aprile Maggio Giugno Alberghiero 38,4 41,2 55,2 Open air 22,2 24,1 35,7 Altro extralberghiero 30,7 31,9 44,3 Liguria 31,9 33,9 47,0 Variazione

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2012 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche

Dettagli

Terza congiuntura 2013: appeal della riviera ligure per l estate 2013

Terza congiuntura 2013: appeal della riviera ligure per l estate 2013 Terza congiuntura 2013: appeal della riviera ligure per l estate 2013 Occupazione camere luglio-settembre 1 2012-2013 per tipologia ricettiva (%) Alberghiero 73,9 80,6 45,0 Open air 69,7 81,6 26,4 Altro

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche

Dettagli

L occupazione delle camere nelle strutture ricettive liguri nel trimestre gennaio-marzo

L occupazione delle camere nelle strutture ricettive liguri nel trimestre gennaio-marzo Occupazione camere gennaio-marzo 2012-2013 per tipologia ricettiva (%) Alberghiero 29,8 29,7 32,5 Open air 24,3 24,6 28,0 Altro extralberghiero 19,9 18,0 24,4 Variazione 2012- Alberghiero -1,9-2,5-3,7

Dettagli

L OCCUPAZIONE PRIMAVERILE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE E LE PRENOTAZIONI PER L ESTATE

L OCCUPAZIONE PRIMAVERILE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE E LE PRENOTAZIONI PER L ESTATE L OCCUPAZIONE PRIMAVERILE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE E LE PRENOTAZIONI PER L ESTATE L occupazione delle camere nelle strutture ricettive marchigiane nel II trimestre 2011 Il secondo trimestre

Dettagli

TURISMO. Assessorato Ambiente e Sviluppo Sostenibile

TURISMO. Assessorato Ambiente e Sviluppo Sostenibile Assessorato Ambiente e Sviluppo Sostenibile La ricettività in Emilia Romagna 1 Il turismo rappresenta una risorsa molto importante per l Emilia-Romagna. Il patrimonio ricettivo alberghiero alla fine del

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Luglio 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE PUGLIA. 1

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE PUGLIA.  1 OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE PUGLIA www.isnart.it 1 ISNART S.c.p.A Chi è Clienti Istituto Nazionale Ricerche Turistiche - S.c.p.A. Costituito a Roma il 16.12.1992 CCIAA ed aziende partecipate;

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE Regione Umbria

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE Regione Umbria OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE Regione Umbria ANDAMENTO CONGIUNTURALE DEL TURISMO IN UMBRIA Gennaio 2007 3 report a cura di SOMMARIO 1. L ANDAMENTO CONGIUNTURALE DEL TURISMO IN UMBRIA...4 1.1 L occupazione

Dettagli

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA APRILE 2010 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Maggio 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

I flussi turistici 2016 in provincia di Lecco

I flussi turistici 2016 in provincia di Lecco I flussi turistici 2016 in provincia di Lecco 233.159 arrivi 560.384 presenze 2,4 giorni di permanenza medi Presentazione In questo report statistico vengono illustrati i flussi turistici 2016 registrati

Dettagli

Rapporto sulla stagione turistica estiva Ottobre 2008

Rapporto sulla stagione turistica estiva Ottobre 2008 Rapporto sulla stagione turistica estiva 1 Ottobre Indice Premessa A. I viaggiatori stranieri in Italia (Fonte Banca d Italia) B. I dati della stagione turistica estiva (Fonte Unioncamere) B.1 La domanda

Dettagli

L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE DA LUGLIO A SETTEMBRE E LE PRENOTAZIONI PER OTTOBRE-DICEMBRE

L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE DA LUGLIO A SETTEMBRE E LE PRENOTAZIONI PER OTTOBRE-DICEMBRE L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE DA LUGLIO A SETTEMBRE E LE PRENOTAZIONI PER OTTOBRE-DICEMBRE Occupazione camere luglio-settembre 1 / per provincia (%) Pesaro e Urbino 68,2 78,9 36,4

Dettagli

Il flussi turistici di Montepulciano nel 2014

Il flussi turistici di Montepulciano nel 2014 Il flussi turistici di Montepulciano nel 2014 1 Il mercato turistico di Montepulciano nel 2014 (Elaborazione CST su dati parziali Amministrazione Provinciale di Siena) Premessa Le informazioni e i dati

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Maggio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

L AUTUNNO TIEPIDO DEL TURISMO LIGURE. Trend altalenante per i soggiorni e le vacanze in Liguria negli ultimi mesi del Secondo l ultimo report di

L AUTUNNO TIEPIDO DEL TURISMO LIGURE. Trend altalenante per i soggiorni e le vacanze in Liguria negli ultimi mesi del Secondo l ultimo report di BJ Liguria 1 di 6 (http://www.bjliguria.it/)?> 13 FEB, 2015 L AUTUNNO TIEPIDO DEL TURISMO LIGURE DI PAOLA PEDEMONTE (HTTP://WWW.BJLIGURIA.IT/AUTHOR /PEDEMONTE/) Alti e bassi per le strutture ricettive

Dettagli

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO Gennaio 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Agosto 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Versione:

Dettagli

LIGURIA 2008: LA PASQUA DA SLANCIO ALLA STAGIONE

LIGURIA 2008: LA PASQUA DA SLANCIO ALLA STAGIONE Osservatorio Turistico Regione Liguria 1 CONGIUNTURA 2008 LIGURIA 2008: LA PASQUA DA SLANCIO ALLA STAGIONE Giugno 2008 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere

Dettagli

RAPPORTO STAGIONALE INVERNO 2011/ /2012

RAPPORTO STAGIONALE INVERNO 2011/ /2012 RAPPORTO STAGIONALE INVERNO 2011/2012 2011/2012 L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como realizzata da: In collaborazione

Dettagli

Flussi Turistici di Milano e Provincia Primo trimestre 2013

Flussi Turistici di Milano e Provincia Primo trimestre 2013 Flussi Turistici di Milano e Provincia Primo trimestre 2013 in attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica Capacità ricettiva nel Comune di Milano

Dettagli

1 REPORT CONGIUNTURALE PASQUA 2008

1 REPORT CONGIUNTURALE PASQUA 2008 Osservatorio Turistico della Regione Umbria 1 REPORT CONGIUNTURALE PASQUA 2008 Pasqua 2008: continua il trend positivo registrato nel 2007 Maggio 2008 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

Quarta congiuntura 2014: vacanze e soggiorni business in città

Quarta congiuntura 2014: vacanze e soggiorni business in città Quarta congiuntura 2014: vacanze e soggiorni business in città Occupazione camere ottobre-dicembre 2013-2014 per tipologia ricettiva (%) 2014 Ottobre Novembre Dicembre* Alberghiero 48,0 28,1 24,7 Open

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a Unioncamere, turismo: 16 milioni gli italiani pronti a partire ad agosto Roma, 25 luglio 2012 Crisi o non crisi, gli italiani alle vacanze estive non rinunciano anche se

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Luglio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione:

Dettagli

Il turismo in Provincia di Treviso nel periodo gennaio-ottobre 2012: confronti e considerazioni. Elaborazioni da Osservatorio Turistico Provinciale

Il turismo in Provincia di Treviso nel periodo gennaio-ottobre 2012: confronti e considerazioni. Elaborazioni da Osservatorio Turistico Provinciale Il turismo in Provincia di Treviso nel periodo gennaio-ottobre 2012: confronti e considerazioni Elaborazioni da Osservatorio Turistico Provinciale Regione Veneto: movimento 2012 Movimento di turisti in

Dettagli

OSSERVATORIO PROVINCIALE SUL TURISMO

OSSERVATORIO PROVINCIALE SUL TURISMO OSSERVATORIO PROVINCIALE SUL TURISMO Istituto Nazionale Ricerche Turistiche 1. Ricerca Osservatorio sul Turismo italiano Progetti territoriali 2. Marchio di qualità Osservatorio sul turismo Italiano Indagine

Dettagli

Turismo 2013: +1,9% le vendite nel settore ricettivo Ma solo grazie agli alberghi, soprattutto a 4 e 5 stelle

Turismo 2013: +1,9% le vendite nel settore ricettivo Ma solo grazie agli alberghi, soprattutto a 4 e 5 stelle Comunicato stampa Turismo 2013: +1,9% le vendite nel settore ricettivo Ma solo grazie agli alberghi, soprattutto a 4 e 5 stelle Roma, 2 gennaio 2014 - L industria turistica italiana si lascia alle spalle

Dettagli

L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE DA APRILE A GIUGNO E LE PRENOTAZIONI PER LUGLIO-SETTEMBRE

L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE DA APRILE A GIUGNO E LE PRENOTAZIONI PER LUGLIO-SETTEMBRE L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE DA APRILE A GIUGNO E LE PRENOTAZIONI PER LUGLIO-SETTEMBRE L occupazione delle camere nelle strutture Occupazione camere gennaio-dicembre (%) Confronto

Dettagli

Comune di Senigallia Assessorato alla Promozione dei Turismi e Manifestazioni SENIGALLIA ARRIVI E PRESENZE TURISTICHE GENNAIO/AGOSTO 2011

Comune di Senigallia Assessorato alla Promozione dei Turismi e Manifestazioni SENIGALLIA ARRIVI E PRESENZE TURISTICHE GENNAIO/AGOSTO 2011 Comune di Senigallia Assessorato alla Promozione dei Turismi e Manifestazioni SENIGALLIA ARRIVI E PRESENZE TURISTICHE GENNAIO/AGOSTO 2011 REPORT OTTOBRE 2011 I dati della stagione balneare 2011 La stagione

Dettagli

Esame del flusso turistico dalla Cina negli ultimi 10 anni

Esame del flusso turistico dalla Cina negli ultimi 10 anni TURISMO in TOSCANA Esame del flusso turistico dalla Cina negli ultimi 10 anni a cura di: CENTRO STUDI TURISTICI DI FIRENZE Firenze, 24 Ottobre 2011 Parte 1 Caratteri strutturali del turismo in Toscana

Dettagli

L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como realizzata da:

L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como realizzata da: SINTESI RAPPORTO ANNUALE FLUSSI TURISTICI 2006-2007 L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como realizzata da: www.co.camcom.it

Dettagli

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica IL TURISMO A ROMA

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica IL TURISMO A ROMA Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica IL TURISMO A ROMA Offerta e domanda nelle strutture ricettive di Roma Anno 2015 Indice L offerta

Dettagli

L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE DA LUGLIO A SETTEMBRE E LE PRENOTAZIONI PER OTTOBRE-DICEMBRE

L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE DA LUGLIO A SETTEMBRE E LE PRENOTAZIONI PER OTTOBRE-DICEMBRE L OCCUPAZIONE NELLE STRUTTURE RICETTIVE MARCHIGIANE DA LUGLIO A SETTEMBRE E LE PRENOTAZIONI PER OTTOBRE-DICEMBRE L occupazione delle camere nelle strutture ricettive da luglio a settembre Per il sistema

Dettagli

R A P P O R T O A N N U A L E

R A P P O R T O A N N U A L E A N A L I S I D E L L A D O M A N D A T U R I S T I C A N E G L I E S E R C I Z I A L B E R G H I E R I D I R O M A E P R O V I N C I A A N N O 2 0 1 3 R A P P O R T O A N N U A L E 2 0 1 3 1. L andamento

Dettagli

Estate 2007 Indagine campionaria sul turismo in Sardegna Il comportamento di vacanza

Estate 2007 Indagine campionaria sul turismo in Sardegna Il comportamento di vacanza Estate 2007 Indagine campionaria sul turismo in Sardegna Il comportamento di vacanza Nel mese di settembre del 2007 l Osservatorio economico della Sardegna ha condotto un indagine campionaria sul comportamento

Dettagli

Focus sui prodotti di nicchia del turismo italiano

Focus sui prodotti di nicchia del turismo italiano Focus sui prodotti di nicchia del turismo italiano Il 2010 è l anno delle scelte alternative alle destinazioni più tradizionali. E un anno dove il rapporto qualità prezzo diventa il fattore determinante

Dettagli

Indice. 1. Capacità ricettiva - Comune di Milano pag Capacità ricettiva - provincia di Milano pag. 4

Indice. 1. Capacità ricettiva - Comune di Milano pag Capacità ricettiva - provincia di Milano pag. 4 Flussi Turistici di Milano e Provincia 2011 Indice 1. Capacità ricettiva - Comune di Milano pag. 3 2. Capacità ricettiva - provincia di Milano pag. 4 3. Flussi turistici - Milano e provincia pag. 6 4.

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Agosto 2012 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

Movimento turistico complessivo Liguria Arrivi

Movimento turistico complessivo Liguria Arrivi TURISMO : LA LIGURIA CHIUDE L ANNO CON SEGNO POSITIVO Buona performance sia degli italiani che degli stranieri. L imperiese in recupero. Con oltre 4 milioni di arrivi e quasi 13 milioni e mezzo di giornate

Dettagli

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO Luglio 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Maggio 2012 A cura di Periodo di riferimento: I trimestre 2012 Pagina 1 di 32 Storia del documento Copyright:

Dettagli

Comunicato stampa. Sulla costa segno + per le strutture extralberghiere mentre soffrono gli hotel

Comunicato stampa. Sulla costa segno + per le strutture extralberghiere mentre soffrono gli hotel Comunicato stampa Elaborati dall Ufficio provinciale i dati sui flussi dei visitatori nel 2012 in rapporto agli anni precedenti TURISMO: NEL CONFRONTO ARRIVI-PRESENZE CON IL 2011 IL TERRITORIO MANTIENE

Dettagli

OSSERVATORIO SUL TURISMO

OSSERVATORIO SUL TURISMO OSSERVATORIO SUL TURISMO DELLA PROVINCIA DI RIMINI Report 2008 Offerta & Domanda turistica I flussi giornalieri Il turismo verde Rilevazione statistica con metodologia Istat L OFFERTA RICETTIVA - ITALIA

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO Unioncamere Unione Italiana delle Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO NATALE 2004: VACANZE SULLA NEVE 4 Rapporto Indagine sulle prenotazioni/presenze

Dettagli

Movimento turistico complessivo Liguria - arrivi

Movimento turistico complessivo Liguria - arrivi TURISMO DA RECORD: OLTRE 3 MILIONI DI PRESENZE NEI PRIMI 4 MESI DELL ANNO In crescita del 6% le presenze, del 1% gli arrivi. Continua l ottima performance del turismo ligure anche nei primi 4 mesi del

Dettagli

Distribuzione delle presenze, per mese. provincia di Piacenza. 2015

Distribuzione delle presenze, per mese. provincia di Piacenza. 2015 IL TURISMO IN PROVINCIA DI PIACENZA NEL 215. Piacenzaeconomia presenta in anteprima i dati (provvisori) relativi ai flussi turistici in provincia di Piacenza nell anno 215, sulla base della rilevazione

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE 2007

RAPPORTO ANNUALE 2007 ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA ANNO 2007 RAPPORTO ANNUALE 2007 1. L andamento del mercato alberghiero nella Provincia di Roma La crescita della domanda turistica

Dettagli