CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI"

Transcript

1 CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARA PIAZZA Data di nascita 20/02/1955 Qualifica Dirigente medico Neuropsichiatra Infantile Amministrazione A.S.L.RMC Incarico attuale C2 Numero telefonico dell ufficio /6528/8821 Fax dell ufficio istituzionale TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE Titolo di studio Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita il 4/11/1980 presso l Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma con votazione 108/110. Abilitazione all esercizio della professione di Medico Chirurgo conseguita nella seconda sessione anno Specializzazione in Neuropsichiatria Infantile conseguita il 27/11/1985 presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza con votazione 70/70 e Lode Altri titoli di studio e professionali Esperienze professionali (incarichi ricoperti) Qualifica di Psicoterapeuta Sistemico con formazione quadriennale. Qualifica di Consulente Familiare con formazione biennale. Qualifica di Mediatore Familiare con formazione biennale. Iscrizione nell elenco dei medici legittimati all esercizio dell attività psicoterapeutica dal 26/11/1991 a tuttoggi Medico Specialista SUMAI in ruolo TP, inquadrata con rapporto di lavoro esclusivo a tempo indeterminato con la qualifica di Dirigente Medico disciplina Neuropsichiatria Infantile con decorrenza della data di assunzione al a tuttoggi. Incarico di Referente UTR DH5 USL RMHda aprile ad agosto1998, cessato per trasferimento ad altra ASL Incarico di Coordinatore gruppo sperimentale per la Mediazione Familiare UTR DH5 USL RMH da febbraio ad agosto1998, cessato per trasferimento ad altra ASL incarico professionale ASL RMB responsabile prevenzione e riabilitazione prima infanzia (anni ), con partecipazione all organizzazione e in qualità di relatore al progetto formativo per i pediatri di famiglia presto e insieme:intervento precoce nei disturbi di sviluppo.

2 Posizione di comando presso Università degli Studi di Torino- Dipartimento di Pediatria Specialistica e Neuropsichiatria,Azienda Ospedaliera Ospedale Infantile Regina Margherita S.Anna di Torino, dal al ,dove ha acquisito particolare esperienza nell attività NPI di consulenza presso le Neonatologie Ospedaliera e Universitaria dell Ospedale S.Anna e nella diagnosi e trattamento delle patologie di pertinenza NPI.Inoltre ha partecipato come membro attivo al gruppo di Ricerca sui Disturbi Generalizzati dello Sviluppo e ha contribuito all organizzazione e in qualità di relatore nel Convegno La rete virtuosa nei disturbi dello spettro autistico.la ricerca,la clinica, la riabilitazione.tenutosi a Torino Partecipazione al 12 corso per gli Ufficiali delle forze di completamento nominati nella Riserva Selezionata dell Esercito Italiano anno 2008/09. Insegnamento del Corso Neuropsichiatria Infantile 1 - II anno del Corso di Laurea in FISIOTERAPIA-della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Torino- per l anno accademico 2007/08 e 2008/09. Attualmente incarico C2. - Referente GID Municipio 9 per l UOSD TSMREE D.9 ASL RMC - Referente UCV per l UOSD TSMREE D.9 ASL RMC - Intervento precoce sui disturbi neuropsicomotori per neonati prematuri usciti dalla UTIN Sulla base di una esperienza clinica quale Responsabile Prima Infanzia negli anni di lavoro c/o ASL RM B e di una esperienza quadriennale ospedaliera quale co-consulente UTIN presso l OspedaleUniversitario Regina Margherita- S.Anna di Torino, si è concordato con il Responsabile UOSD di visitare in tempi rapidi bambini inviati dai punti nascita dopo ricovero in UTIN e con problemi, al fine di un intervento precoce sulle alterazioni dello sviluppo neuropsicomotorio e per un supporto alla relazione genitori-bambino. - Intervento precoce sui disturbi di sviluppo Si è concordato, all interno della variegata utenza del Nstro Servizio, una particolare attenzione, in linea con le indicazioni della Responsabile UOC TSMREE sulla priorità di intervento, nei confronti dei bambini in età prescolare con Disturbi di Sviluppo, privilegiando il momento di insorgenza del disturbo (0-3 anni) perché maggiormente suscettibile di modificazioni, come anche stabilito dalla comunità scientifica internazionale. Si sottolinea a tal proposito la formazione e l esperienza della sottoscritta quale Responsabile 1 infanzia nei Servizi Territoriali di NPI in cui ha precedentemente lavorato, sia quale Referente Follow-up fino ai 3 anni dei neonati a rischio e quale membro attivo del Gruppo Universitario di Ricerca e Clinica sui DGS e Autismo c/o Università di Torino Ospedale infantile Regina

3 Margherita. Capacità linguistiche Conoscenza della lingua Inglese livello medio. Capacità nell uso delle tecnologie Altro (partecipazione a convegni e seminari, pubblicazioni, collaborazione a riviste, ecc., ed ogni altra informazione che il dirigente ritiene di dover pubblicare) Capacità elementare nell utilizzazione delle tecnologie in uso nel Servizio di appartenenza. Necessità di aggiornamento. Corso di Perfezionamento in Psichiatria dell età evolutiva ad orientamento psicodinamico tenuto presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Roma La Sapienza dal 19 febbraio al 24 novembre del Corso di Perfezionamento in Disturbi dell Apprendimento in età evolutiva tenuto presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Roma La Sapienza dal 20 gennaio al 24 giugno Corso Teorico-Pratico di Neurologia Neonatale Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio con esame finale e giudizio OTTIMO dal al Corso Teorico-Pratico di Elettroencefalografia Clinica Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio con esame finale e giudizio OTTIMO dal al Corso Pratico Neurotraumatologia Infantile Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio con esame finale e giudizio OTTIMO dal al Corso Teorico-Pratico di Ginecologia Psicosomatica, Psicoprofilassi Ostetrica, Elementi di sessuologia Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio con esame finale e giudizio OTTIMO dal al Partecipazione, in qualità di RELATORE, al Corso di aggiornamento per i docenti, con particolare riferimento agli insegnanti di sostegno, sul tema Dislessia e Disgrafia in età scolare nei giorni e per un totale di cinque ore presso la Direzione Didattica di Castelplanio Stazione (AN). Partecipazione, in qualità di CONDUTTORE del corso di aggiornamento L Apprendimento: sedi psicologiche e sviluppo nei bambini di anni nei giorni 14 giugno / settembre e 4 ottobre 1990 per un totale di dieci ore presso la sede della Direzione Didattica di Stato III Circolo di Jesi (AN). Partecipazione in qualità di CONDUTTORE del corso di aggiornamento per insegnanti di scuola materna sul tema Modalità di osservazione dei bambini nelle libere attività scolastiche nei giorni e 27 giugno 1991, 30 ottobre del 1991, 6 novembre 1991 e 4 dicembre 1991 per un totale di ore 14 presso la sede della Direzione Didattica di Stato III Circolo di Iesi (AN). Partecipazione ai seminari di formazione psicodinamica tenuti presso L Istituto di Neuropsichiatria Infantile dell Università di Roma anno teoria I e diagnosi, anno

4 teoria II e diagnosi, anno teoria III, anno teoria IV. Partecipazione al Corso di aggiornamento I disturbi evolutivi del linguaggio e disfasie condotto dal Dr. Francesco Simeti nei giorni novembre 1989 a Falconara M.ma (AN). Partecipazione all VIII Corso di aggiornamento Attualità Bio-Farmacologiche in Neuropsichiatria Infantile svoltosi a Urbino dal 31 maggio al 2 giugno Partecipazione al Convegno su La Formazione dei terapeuti ad orientamento sistemico-relazionale nell ambito pubblico e nell ambito privato che si è tenuto presso l Università degli Studi di Urbino nei giorni settembre Partecipazione al corso di aggiornamento La sindrome di Down: aspetti riabilitativi, educativi e sociali svoltosi a Jesi (AN) USL 10 il marzo Partecipazione al corso di aggiornamento La diagnosi funzionale e tecnologie di intervento svoltosi a Falconara M.ma (AN) USL 9 il 7 e 8 29 e 29 maggio Partecipazione al corso di aggiornamento Progetto di formazione modulare per l insegnamento della competenza sociale mediante l I.C.P.S. organizzato dalla USL 10 (AN) per un numero complessivo di 16 ore il maggio 1991 e il settembre Partecipazione al corso teorico-pratico di aggiornamento in Psicomotricità per l età evolutiva (SSN Regione Marche USL 10) svoltosi a Jesi USL 10 (AN) dal 29 novembre al 1 dicembre 1991, gennaio 1992, gennaio Partecipazione al corso sul Trattamento Rieducativo della Paralisi Cerebrale Infantile tenutosi a Savona dal 22 al 26 marzo Corso di perfezionamento in Epidemiologia e programmazione degli interventi per i minori portatori di handicap tenuto presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Roma La Sapienza dal 1 marzo 1993 al 9 giorno Partecipazione al XVI Congresso Nazionale della Società Italiana di Neuropsichiatria Infantile tenutosi a Brescia dal 21 al 24 settembre 1994, nel quale ha presentato quattro Comunicazioni. Partecipazione come Relatore alle giornate di studio su La Formazione Relazionale tra teoria e pratica: industria o artigianato? tenutasi a Urbino il settembre Partecipazione al XVIII Convegno di Neurologia dell Età Evolutiva svoltosi a Roma il 12 e 13 dicembre Formazione personale PSICOANALITICA dal 1988 al Qualifica di CONSULENTE FAMILIARE acquisita con corso biennale ed esame finale c/o Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale di Roma presso la sede di Falconara M.ma (AN).

5 Qualifica di PSICOTERAPEUTA SISTEMICO acquisita con corso quadriennale ed esame finale presso la sede di Falconara M.ma (AN) con la seguente valutazione: colloquio OTTIMO; relazione OTTIMO; didattica OTTIMO. Socio Ordinario del Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale in qualità di Psicoterapeuta Familiare e Sistemica dal 13 luglio Qualifica di Mediatore Familiare anni con esame finale e idoneità. Coordinatrice del Nucleo Sperimentale per la Mediazione Familiare presso l Azienda USL RM H dal 20 febbraio 1997 al 31 agosto Socia della Società Italiana di Mediazione Familiare dal Iscrizione nell elenco dei Medici legittimati all esercizio dell attività psicoterapeutica dal a tutt oggi. Partecipazione all International Workshop on Zero to three tenuto presso il Centro Studi di Pisa nei giorni 29 e 30 gennaio Partecipazione al Corso di formazione La Diagnosi in Neuropsichiatria Infantile tenutosi presso la ASL RM C dal novembre 1998 a febbraio Partecipazione al 6 Corso Nazionale Basic on Prechtl s method on Qualitative Assessment of General Movements e superamento dell esame finale tenuto a Tirrenia (Pisa) dal 15 al 18 novembre Partecipazione al Workshop: Famiglie che si separano tra norme, affetti, legami tenutosi a Roma il 2 e 3 febbraio Partecipazione al 15th GM trust International Advanced Training Corse Prechtl s method of Qualitative Assessment of General Movements tenutosi a Modena dal 19 al 22 settembre 2001 con esame finale e superamento dello stesso e abilitazione all uso del metodo nella pratica clinica. Partecipazione al Corso sul Metodo Brazelton per la valutazione del neonato e del lattante e la consulenza alla famiglia tenutosi a Roma il 23 e 24 novembre 2000 dal Dr. G. Rapisardi, direttore del Centro Brazelton di Firenze con supervisione il 16 maggio Partecipazione al Corso di Formazione presso la ASL RM B Pensiamo insieme ad un percorso di nascita. Un programma di sostegno alla famiglia a cadenza quindicinale dal 14 settembre 2001 al 24 maggio Corso di formazione biennale Gruppi preventivi, terapeutici, riabilitativi per bambini adolescenti e genitori presso la ASL RM C da dicembre 2000 a novembre Corso di aggiornamento Gestione per progetti presso la A.S.L. RMB dal 8 al 15 ottobre Partecipazione al 14 annual meeting treatment of childhood disabilities tenutosi a Pisa dal 24 al 26 ottobre 2002 Convegno internazionale Differenze di genere e di generazione nei gruppi, organizzato dalla A.S.L. RMC dal 24 al 26 gennaio 2003

6 Convegno Salute mentale e riabilitazione in età evolutiva: livelli di integrazione e creazione di un sistema informativo. Presentazione dei risultati di un indagine sui servizi TSM e REE del Lazio tenutosi a Roma il 7 aprile 2003 Partecipazione al XX Congresso Nazionale SINPIA Dall intervento alla prevenzione svoltosi a Roma dal 30 novembre al4 dicembre 2003 Corso aziendale RMB Introduzione alla statistica sanitaria tenutosi a Roma dal 5 al 7 luglio 2004 Corso di formazione Disturbo da deficit di attenzione e iperattività: epidemiologia, diagnosi e terapia, tenutosi a Monte Porzio Catone (RM) dal24 al 25 settembre 2004 Corso aziendale Epidemiologia: introduzione ai modelli sperimentali tenutosi a Roma presso la A.S.L. RMB dal 25 al 27 ottobre 2004 Corso aziendale presso la A.S.L: RMC sulla Psicofarmacologia in età evolutiva anno 2004 Corso ECM presso laasl RM B dal al I disturbi dell apprendimento e dello sviluppo Frequenza del SSD Follow up neonatale Ospedale San Giovanni di Roma dal giugno 2004 al giugno 2006 per formazione e aggiornamento sul follow up del neonato a rischio Convegno la cura del neonato oggi: assistenza, care e promozione dello sviluppo tenutosi a Roma l 8 giugno 2005 Corso su Le sindromi depressive in età evolutiva tenutosi a Roma il 16 e17 giugno 2005 Congresso Il danno cerebrale feto-neonatale tenutosi aroma il 6 luglio 2005 Partecipazione al progetto formativo Neurologia neonatale, follow up, riabilitazione precoce; svoltosi aroma il 9 luglio 2005 Corso ECM presso la ASL RMB dal al Modelli teorico clinici nel trattamento delle vittime di child abuse" Corso ECM Intervento di formazione alle abilità di comunicazione e di counselling per professionisti dell area materno infantile svoltosi a Roma dal 26 al 28 settembre 2005 Convegno internazionale: un bambino quasi perfetto. Autostima e percezione del Sé nel disagio psicologico dell infanzia svoltosi a Roma il 14 ottobre 2005 Partecipazione all organizzione e in qualità di relatore nella prima giornata del progetto formativo Presto e insieme: intervento precoce nei disturbi di sviluppo, organizzato dal IV Distretto e dalla IV UOS TSMREE A.S.L. RMB il 26 novembre e 3 dicembre 2005 Convegno La relazione precoce genitori-bambino tenutosi a Roma il 31 marzo e 1 aprile Corso di formazione su L analisi della domanda nel percorso di valutazione diagnostica e di presa in

7 carico dei bambini vittime di abusi tenutosi a Roma presso l ASL Roma B dal 22 marzo al 7 luglio Corso di formazione Prevenzione e gestione del rischio clinico tenutosi a Roma presso la ASL- RM B il 12 e 13 settembre e 17 ottobre Convegno Riabilitare i bambini con Paralisi Cerebrale, tenutosi aroma il 5 e 6 ottobre Convegno L intersoggettività nella famiglia.dalla ricerca alla clinica,tenutosi a Roma il 6 e Il 7 ottobre Meeting Disturbo da deficit di attenzione e iperattività: epidemiologia,diagnosi e terapia tenutosi a Roma il 13 ottobre Convegno Nazionale AIPPI ZEROCINQUE- PRIMA INFANZIA. Il metodo psicoanalitico ne Gli interventi preventivi e terapeutici tenutosi a Roma il 27 e 28 ottobre Socia A.I.S.M.I. -.Partecipazione al convegno Il danno cerebrale perinatale: dalla patogenesi alla neuro protezione organizzato dalla Fondazione Mariani a Lucca dal 14 al 16 marzo Partecipazione al simposio internazionale L asfissia nel nato a termine tenutosi amodena l 1 e il 2 ottobre Partecipazione al convegno Il sangue del cordone ombelicale:raccolta, conservazione e applicazioni cliniche, tenutosi presso l ASO_OIRM S.ANNA di Torino il 5 novembre Partecipazione al IV EURAIBI International meeting tenutosi a Siena dal 3 al 5 Aprile Partecipazione al XIV Congresso SIN tenutosi a Torino dal 13 al 16 maggio Partecipazione al Convegno Diagnosi e trattamento precoce. Sistemi e protocolli di osservazione e trattamento dei disturbi del linguaggio e della comunicazione tenutosi a Torino il 28 e 29 maggio Partecipazione al Corso di formazione L assistenza personalizzata allo sviluppo neurocomportamentale del neonato in TIN tenutosi a Torino presso l ASO-OIRM S.Anna il 14 e 15 ottobre L osservazione delle reti familiari e autismo:quali prospettive cliniche e di ricerca presso il Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica dell Università di Roma La Sapienza in collaborazione con AISMI il 4 febbraio 2010 V Convegno Internazionale AISMI Intersoggettività e regolazione emotiva nello sviluppo infantile a rischio tenutosi dal 20 al 22 maggio2010 a Napoli con partecipazione allo Workshop Intersoggettività e autismo nel primo anno di vita tenutosi il 21 maggio2010; 3 Convegno di Studi Possibilità e criticità dei percorsi riabilitativi e abilitativi in età scolare tenutosi il 28 e 29 maggio 2010 presso l Università degli Studi La Sapienza di Roma; Autism from research to policy organizzato dall Istituto

8 Superiore di Sanità a Roma l 11 e il12 ottobre2010 IV Seminario Nazionale Farmaci e Donne-salute e Medicina in una prospettiva di genere il 20 gennaio 2011 Istituto Superiore di Sanità Roma; I disturbi psichiatrici in età evolutiva: Pediatri e Neuropsichiatri a confronto:autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo tenutosi presso l Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma il 25 febbraio 2011; Bambini e Autismo: quale trattamento? Trattamenti, protocolli terapeutici, sistemi di valutazione Sala protomoteca campidoglio Roma, 29marzo2011; Lo screening precoce dell autismo. Incontro interdisciplinare: pediatria di famiglia e neuropsichiatria infantile tenutosi a Milano il 2 aprile 2011; 9 Corso di formazione in Psicologia dell Emergenza tenutosi il 7 e 8 aprile 2011 a Roma presso il Policlinico Militare di RM; Corso di formazione valutazione e gestione del rischio da stress lavoro correlato ASL RMC 9 maggio2011; XXV Congresso Nazionale Sinpia La Neuropsichiatria dell infanzia e dell adolescenza: dalla ricerca alla clinica tenutosi a Pisa dall 11 al 14 maggio 2011; Il Dipartimento Materno infantile nell organizzazione dell Azienda Sanitaria Locale. Quali valori tenutosi presso il CTO ASL RMC il 26 maggio 2011; Bambini e catastrofi naturali: quale salute mentale? Ospedale Pediatrico Bambin Gesù Roma 3 giugno 2011; Corso di formazione in Video Intervention therapy sul tema: Il continuum dei Disordini Autistici e la VIT tenutosi a Roma il giugno 2011; Corso di formazione Supporto vitale di base ed uso del defibrillatore semiautomatico(blsd) ASL RMC 10 novembre 2011; Convegno La donazione del sangue del cordone ombelicale: informazione e sensibilizzazione Roma 16 novembre2011; III Corso di Psichiatria e Psicologia Militare e di Polizia Operatività e salute mentale: percorsi tra normalità e patologia organizzato dal Comando Logistico di Proiezione-Città Militare della Cecchignola dal 14 al 16 dicembre 2011; Corso di formazione sulla violenza alle donne e professioni d aiuto. Il lavoro di rete e l intervento nei diversi ambiti professionali organizzato dall associazione SOLIDEA in collaborazione con la ASLRMC e svoltosi dal 15 dicembre 2011 al 14 febbraio Corso sullaviolenza alle donne e professioni di aiuto.il lavoro di rete e l intervento nei diversi ambiti professionali-tenutosi dal 15 dicembre 2011 al 14 febbraio ASL RMC -Disturbi dello sviluppo e disprassia: segnali precoci di rischio, interventi mirati nelle di verse fasce di età -29 e 30 gennaio centro congressi IRCCS Fondazione S.Lucia Roma -Autismi-24 febbraio Palazzo Valentini Roma Urgenze in Neuropsichiatria- 25/05/2012- Ordine dei Medici di Roma

9 -Emergenze Mediche nelle Malattie Rare- 13 giugno Istituto Superiore di Sanità Roma Psicopatologiadell adolescente:prevenzione,diagnosi,trattamentodal14 settembre 2012 al 23 novembre ASL RMC -Stress e Malattie Psicosomatiche: nuova cura integrata, diagnosi e ricerca. La nuova frontiera della medicina e della psicologia.- 21/11/2012-Ospedale S.Spirito, Roma -Convegno Salute mentale in età evolutiva e Scuola. Verso una legge regionale tenutosi aroma il 12 e 13 giugno Convegno Lo specialista e la medicina delle migrazioni il 19 e 20 giugno PUBBLICAZIONI Comunicazione al X Congresso Nazionale Società Italiana in Neuropsichiatria Infantile dal titolo Riflessioni circa l esperienza di gruppi terapeutici di bambini con rischio di inibizione intellettiva pubblicata sugli atti congressuali dal titolo Interventi Terapeutici in Neuropsichiatria Infantile. Pubblicazione sulla rivista Psichiatria dell Infanzia e dell Adolescenza volume 51 n. 3 giugno 1984 dell articolo Ritmo psicobiologico dello stress nel neonato allattato al seno. Pubblicazione sugli Abstracts del IV Congresso Internazionale di Neurologia Infantile tenutosi a Jerusalem (Israele) dal 16 al 20 marzo 1986 della comunicazione su Hipomelanosis of Ito : clinical and ultrastructural study. Pubblicazione sulla rivista Psichiatria dell Infanzia e dell Adolescenza volume 53 n. 2 marzo aprile 1986 dell articolo Breve excursus nella letteratura psicoanalitica sull inibizione intellettiva. Pubblicazione sulla rivista Psichiatria dell Infanzia e dell Adolescenza volume 53 n. 2 marzo aprile 1986 dell articolo L inibizione intellettiva precoce: una proposta di intervento psichiatrico orientato psicodinamicamente. Pubblicazione sulla rivista Psichiatria dell Infanzia e dell Adolescenza voume 55 n.1 gennaio febbraio 1988 dell articolo L inibizione intellettiva precoce: riflessioni sulla base di una ricerca teorico-clinica. Pubblicazione sulla rivista Il giornale nazionale di Medicina e Chirurgia supplemento al n. 5 maggio 1988 volume VII dell articolo Il bambino con instabilità psicomotoria: un problema ancora aperto. Note di diagnosi e trattamento. Comunicazioni al Convegno internazionale La difficoltà ad apprendere svoltosi a Torino nei giorni 3 e 4 giugno 1988: 1) Il rischio di inibizione intellettiva: un esperienza di ricerca seminariale. 2) Il rischio di inibizione intellettiva: delimitazione del problema e criteri diagnostici. 3) Il rischio di inibizione intellettiva: i rapporti con la scuola. Pubblicate sugli atti congressuali.

10 Comunicazioni al XVI Congresso Nazionale Società Italiana di Neuropsichiatria Infantile tenutosi a Brescia dal 21 al 24 settembre 1994 pubblicate sugli atti del Convegno: 1) Problematiche di attuazione della legge 104/92: i compiti del Servizio di Neuropsichiatria Infantile della USL R 4 nell integrazione scolastica dell alunno portatore di handicap. 2) Difficoltà scolastica e disagio familiare: esperienza di interventi integrati tra il Servizio di Neuropsichiatria Infantile della USL FR 4 e il Servizio Sociale del Comune di Frosinone. 3) Tribunale per i minorenni e Servizio di Neuropsichiatria Infantile: la consulenza della USL FR 4 in un caso di affidamento familiare. 4) Ipotesi per un protocollo diagnostico semplificato nei disturbi dell apprendimento. Pubblicate sugli atti congressuali. 3. PRINCIPALI INCARICHI SVOLTI. Attività di CTU per il Tribunale di Rieti dal 1985 al 1992 Attività presso la USL di Rieti 3 in qualità di Medico Scolastico per 12 ore settimanali e per complessive ore 96 a seguito di incarico provvisorio e temporaneo dal al Servizio di Guardia Medica Attiva come titolare dal 1981 al 1988 nella provincia di Rieti Attività in qualità di Medico Specialista sostituto nella branca di Neuropsichiatria Infantile presso la USL RM 8 dal all , dal al , dal al , dal al per un totale di 256 ore. Attività in qualità di Medico Specialista ambulatoriale titolare di incarico nella branca di Neuropsichiatria Infantile per n 6 ore settimanali dal al presso la USL di Castel di Sangro (L Aquila). Attività in qualità di Medico Specialista ambulatoriale titolare di incarico nella branca di Neuropsichiatria Infantile per n 14 ore settimanali presso la USL n 9 di Falconara Marittima (AN) dal al e presso la USL n 10 Iesi per 20 ore settimanali. Attività in qualità di Medico Specialista ambulatoriale titolare di incarico nella branca di Neuropsichiatria Infantile presso la USL di Frosinone dal al Attività in qualità di Aiuto Corresponsabile Ospedaliero di ruolo a tempo pieno del Servizio di Neuropsichiatria infantile dell ULSS n 3 di Belluno dal al Attività in qualità di Medico Specialista ambulatoriale titolare di incarico nella branca di Neuropsichiatria Infantile presso l Azienda USL RM H per 35h settimanali dal al

11 Nomina quale Referente U.T.R. del Distretto H5 Velletri Azienda USL RM H dal al , dove ha svolto anche incarico di Consulente presso il reparto di Pediatria e Patologia Neonatale dell Ospedale Civile dal e di coordinatrice del Nucleo Sperimentale di Mediazione Familiare dal Attività in qualità di Medico Specialista Ambulatoriale titolare nella Branca di Neuropsichiatria Infantile presso l Azienda USL RM B per 29 ore settimanali dal al e per 389 ore settimanali dal al

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo

Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Articolazione aziendale del Progetto Strategie per ridurre il rischio di depressione post partum e proposta di un percorso formativo Dott.ssa Lorenza Donati Convegno Agli albori della salute: prevenzione

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192)

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) Gazzetta Ufficiale N. 244 del 18 Ottobre 2010 LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) La Camera dei deputati ed il Senato

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute TAVOLO NAZIONALE DI LAVORO SULL AUTISMO RELAZIONE FINALE Il Tavolo di lavoro sulle problematiche dell autismo, istituito su indicazione del Ministro della Salute, composto da rappresentanti

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi

Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Prot. N. 4089-15/6/2010 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali Loro Sedi Oggetto: Disturbo di deficit di attenzione ed iperattività Premessa In considerazione della sempre maggiore e segnalata

Dettagli

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: LA PROSPETTIVA IN BASE AL MODELLO ICF LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Ins. Stefania Pisano CTS I.C. Aristide

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri La documentazione Dall ICF alla DF al PDF al PEI La Diagnosi Funzionale (DF) 1. Utilizzo degli items di ICF nella definizione

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass I Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Rouame Abdelaziz Indirizzo(i) 7, via S. Andrea, 48022, Lugo di Romagna, Italia Telefono(i) 051 6597766/ 0545 24698 Mobile: 3282119380

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già MASTER BIENNALE ECM NEUROSCIENZE PER LA CLINICA ESPERTA DELLE DISABILITA' COGNITIVE ASSOCIAZIONE PSIONLUS ROMA ANNO 2012-2014 L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

RELAZIONE a.s. 2009-10

RELAZIONE a.s. 2009-10 per l'innovazione scolastica e l'handicap "Mario Tortello RELAZIONE a.s. 2009-10 a.s. 2009-10 Ampliamento patrimonio librario Aggiornamento sito Seminario Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione ALTA SCUOLA DI PSICOLOGIA AGOSTINO GEMELLI Facoltà di Psicologia Master Universitario di secondo livello Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione Sedi di Milano e Brescia Master

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE VIII Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA VALUTAZIONE ALZHEIMER NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA

Dettagli

Presentazione di un caso

Presentazione di un caso Presentazione di un caso Corso Tutor per l autismo (Vr) Roberta Luteriani Direzione Didattica (BS) Caso: Giorgio 8 anni! Giorgio è un bambino autistico verbalizzato inserito in seconda elementare. Più

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2013-2013 Sommario PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE... 1 Bisogni educativi speciali... 2 Sezione 1. Definizioni condivise... 3 I B.E.S. non sono una categoria...

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Orientamenti per famiglie e operatori di bambini con sindrome di Down da 0 a 6 anni LA RIABILITAZIONE

Orientamenti per famiglie e operatori di bambini con sindrome di Down da 0 a 6 anni LA RIABILITAZIONE Orientamenti per famiglie e operatori di bambini con sindrome di Down da 0 a 6 anni 2 LA RIABILITAZIONE I momenti successivi alla prima comunicazione che i genitori ricevono sulla condizione genetica del

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

DOMANDE SULL AUTISMO

DOMANDE SULL AUTISMO DOMANDE SULL AUTISMO Romeo Lucioni Tutte queste domande meriterebbero una ricerca ad hoc e, quindi, risulta impossibile rispondere ampiamente a tutte. Cercherò di essere conciso e preciso, lasciando ad

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

D.P.R. 10-11-1999 Approvazione del Progetto-Obiettivo "Tutela della Salute Mentale" 1998-2000

D.P.R. 10-11-1999 Approvazione del Progetto-Obiettivo Tutela della Salute Mentale 1998-2000 D.P.R. 10-11-1999 Approvazione del Progetto-Obiettivo "Tutela della Salute Mentale" 1998-2000 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l'articolo 1 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli