Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto"

Transcript

1 Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale riservato al personale appartenente alla categoria dei graduati in servizio permanente della Marina Militare da immettere nel ruolo dei Sergenti del Corpo delle Capitanerie di Porto della stessa Forza Armata BANCA DATI DIPENDENZA FUNZIONALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO 1/7

2 Num. Domande Risposte 1. Il Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera è un Corpo della Marina Militare che svolge compiti e funzioni: A) collegati direttamente al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti B) collegati esclusivamente al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti C) collegati in prevalenza con l'uso del mare per i fini civili e con dipendenza funzionale da vari ministeri che si avvalgono della loro opera 2. In quale anno la maggior parte delle funzioni collegate all'uso del mare per attività connesse con la navigazione commerciale e da diporto sono passate dal Ministero della Marina Mercantile al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti? A) 1980 B) 1985 C) 1994 D) Il Corpo della Capitaneria di Porto dispone di un organico complessivo tra ufficiali, sottufficiali e truppa di circa: A) uomini B) uomini C) uomini D) uomini 4. Quale tra i seguenti è il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti? A) Emma Bonino B) Flavio Zanonato C) Graziano Delrio 5. Con quale provvedimento sono state introdotte sostanziali innovazioni nel campo dell organizzazione e coordinamento delle attività di ricerca e salvataggio in mare in ambito nazionale? A) D.P.R n. 661, regolamento di attuazione nazionale della Convenzione di Amburgo '69 B) D.P.R n. 662, regolamento di attuazione nazionale della Convenzione di Amburgo '79 C) D.P.R n. 663, regolamento di attuazione nazionale della Convenzione di Amburgo '89 6. Quale tra le seguenti è la sigla del Centro Nazionale di Coordinamento del Soccorso Marittimo? A) C.N.C.S.M. B) C.N.C.S. C) I.M.R.C.C. 7. Cosa indica l acronimo S.A.R.? A) ricerca e soccorso in mare B) controllo ispettivo per la sicurezza della navigazione C) protezione dell ambiente marino 2/7

3 8. Quale tra le seguenti attività fa riferimento all acronimo P.S.C.? A) il controllo sul naviglio mercantile estero B) il coordinamento dei porti nazionali C) il coordinamento di attività formative del personale marittimo 9. Nell'evenienza di inquinamenti marini, le Capitanerie di Porto operano secondo direttive del: A) Ministero degli Interni B) Ministero della Marina Mercantile C) Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 10. Cosa stabilisce la legge 394/91 (articolo 19, commi 1 e 7) in merito alle aree marine protette? A) Stabilisce che il Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare si avvalga delle competenti Capitanerie di Porto B) Stabilisce che il Ministero degli Interni si avvalga delle competenti Capitanerie di Porto C) Stabilisce che il Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare si avvalga dei competenti Centri Nazionali di Coordinamento del Soccorso Marittimo 11. Come viene denominato il sistema informativo computerizzato che la Centrale Operativa della Capitaneria di Porto utilizza ai fini del soccorso? A) NISTAT B) NISA C) NISAT 12. Quale tra i seguenti è l organismo nazionale che assicura il coordinamento dei servizi di soccorso marittimo ed i contatti con gli altri Stati? A) Il S.A.R. B) Il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto C) Il Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali 13. Il Centro Nazionale di Coordinamento del Soccorso Marittimo, al fine di dare completa attuazione a quanto prescritto dalla Convenzione di Amburgo '79 e dal relativo Regolamento di esecuzione, si è dotato di un apposito documento: A) Piano S.A.R. Marittimo Nazionale B) Piano Servizio S.A.R Nazionale C) Piano S.A.R Nazionale 14. Dall anno 1999, con l autorizzazione del Ministro dei Trasporti, il Corpo delle Capitanerie di porto in quale delle seguenti acque ha dislocato un unità navale della classe 800, addetta al soccorso? A) Nel Lago di Como B) Nel Lago di Garda C) Nel Mare Adriatico 15. In merito alle principali linee di attività del Corpo delle Capitanerie di Porto, il controllo sulla pesca marittima è in rapporto di dipendenza funzionale con il: A) Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare B) Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali C) Ministero dell agricoltura 3/7

4 16. Il Corpo delle Capitanerie di Porto si configura come una struttura altamente specialistica, sia sotto il profilo amministrativo che tecnico operativo. Quale tra le seguenti funzioni vengono svolte per il Ministero degli Interni? A) Arruolamento del personale militare B) Archeologia subacquea C) Anti immigrazione 17. A quale dei seguenti organismi è di supporto Il Reparto Ambientale Marino del Corpo delle Capitanerie di Porto? A) Al Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali B) Al Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare C) Al Ministero della marina mercantile 18. Il dislocamento da parte del Corpo delle capitanerie di Porto di un unità navale addetta al soccorso sul Lago di Garda è: A) un iniziativa rinnovata di anno in anno B) un provvedimento normativo previsto dal Ministero degli interni C) un provvedimento normativo previsto dal Ministero della difesa 19. Quante sono le Direzioni Marittime alle quali il Decreto 662/94 conferisce le funzioni di Centri Secondari di soccorso marittimo? A) 10 B) 14 C) 16 D) La copertura radio nell'area SAR assegnata all'italia e che si estende in quasi tutto il Mediterraneo centrale è assicurata da una rete di: A) 50 ponti radio in frequenza VHF B) 65 ponti radio in frequenza VHF C) 70 ponti radio in frequenza VHF 21. Per assicurare le telecomunicazioni di emergenza in qualsiasi parte del mondo e per l'immediata localizzazione delle navi in situazione di pericolo la Centrale Operativa è equipaggiata con i terminali del sistema: A) NISAT B) INMARSAT C) INMSAT 22. Le telecomunicazioni delle Capitanerie di porto sono collegate alla stazione satellitare COSPAS/SARSAT della Guardia Costiera di: A) Bari B) Napoli C) Genova D) Palermo 23. In merito alle telecomunicazioni delle Capitanerie di porto, il sistema HAZMAT riguarda: A) la lotta agli inquinamenti marini B) la trasmissione di avvisi urgenti e di pericolo ai naviganti C) il controllo del trasporto di merci pericolose o inquinanti 4/7

5 24. In merito alle telecomunicazioni delle Capitanerie di porto, il sistema LOCSAT riguarda: A) la rilevazione satellitare delle emergenze in mare B) il controllo del trasporto di merci pericolose o inquinanti C) la radiolocalizzazione satellitare delle unità nazionali da pesca 25. In merito alle telecomunicazioni delle Capitanerie di porto, il sistema NAVTEX riguarda: A) la lotta agli inquinamenti marini B) la trasmissione di avvisi urgenti e di pericolo ai naviganti C) la radiolocalizzazione satellitare delle unità nazionali da pesca 26. Il sistema di monitoraggio delle unità mercantili previsto dal Decreto del Ministro della Marina Mercantile del 22 luglio 1987 non si applica alle imbarcazioni che: A) effettuano viaggi tra porti nazionali di durata inferiore alle 30 ore B) effettuano viaggi tra porti nazionali di durata inferiore alle 24 ore C) effettuano viaggi internazionali di durata inferiore alle 20 ore 27. Per consentire al cittadino di accedere con facilità ai servizi gestiti dalla Centrale Operativa, in particolare per quanto concerne il soccorso delle piccole unità da diporto, in tutto l'ambito nazionale è stato attivato un numero telefonico di emergenza denominato: A) "Numero blu 1550" B) "Numero blu 1540" C) "Numero blu 1530" 28. I Comandi di Porto sono individuati come: A) Unità Costiere di Guardia (U.C.G.) B) Unità di Guardia Marittima (U.G.M.) C) Unità Costiera Marittima (U.C.M.) 29. Quale tra i seguenti non è un Comando di Porto: A) Capitanerie di Porto B) Uffici Circondariali Marittimi C) Delegazioni di Spiaggia 30. Quale dei seguenti reparti è posto alle dirette dipendenze del Ministro dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare? A) Safety B) Security C) RAM D) Maritime Rescue Sub Center 31. Con l'acronimo RAM si indica il: A) Reparto Ambiente Marino B) Reparto Tutela Territorio C) Reparto Stati Costieri 5/7

6 32. L'attività operativa di ricerca e Soccorso in mare si estende ben oltre i confini delle acque territoriali, comprendendo più di: A) Km 2 di mare B) Km 2 di mare C) Km 2 di mare D) Km 2 di mare 33. Il Comando Generale, del Corpo delle Capitanerie di porto, attraverso la propria Centrale Operativa, assume le funzioni di: A) Coordinamento centrale delle attività di controllo della filiera ittica B) Controllo demanio marino C) Centro Nazionale di Coordinamento per il soccorso marittimo 34. La qualità di Amministrazione di bandiera (attività di Flag State) comporta: A) un controllo approfondito sull' inquinamento delle acque marine B) il controllo, verifica e rilascio della documentazione di sicurezza della navigazione del naviglio nazionale mercantile e da pesca C) un controllo diretto di conformità alle normative internazionali convenzionali nei confronti delle navi di bandiera straniera che approdano nei porti nazionali 35. Quale dei seguenti decreti costituisce la fonte principale di disciplina del diporto. A) D.Lgs. 19 febbraio 2005, n. 132 e D.M. n. 147/2007 B) D.Lgs. 18 agosto 2010, n. 121 e D.M. n. 144/2011 C) D.Lgs. 18 luglio 2005, n. 171 e D.M. n. 146/2008 D) D.Lgs. 18 luglio 2005, n. 171 e D.M. n. 120/ In Italia, il Centro Controllo Nazionale Pesca ha come compito prioritario la sorveglianza sullo sforzo di pesca e sulle attività economiche connesse, avvalendosi delle strutture periferiche presenti presso le Direzioni Marittime, denominate: A) CACP B) CCAP C) CAMC D) CCMP 37. Quale reparto del Corpo delle Capitanerie di porto è l'organo tecnico del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti responsabile della gestione amministrativa e funzionale della sicurezza della navigazione e della sicurezza marittima? A) Il Settimo Reparto B) Il Quinto Reparto C) Il Sesto Reparto D) Il Secondo Reparto 38. Le unità da diporto si distinguono (art. 3 del codice del diporto) in base alla lunghezza in: A) natanti da diporto fino a 20 metri, imbarcazioni da diporto oltre i 10 e fino ai 35 metri e navi da diporto oltre i 14 metri B) natanti da diporto fino a 5 metri, imbarcazioni da diporto oltre i 12 e fino ai 14 metri e navi da diporto oltre i 34 metri C) natanti da diporto fino a 10 metri, imbarcazioni da diporto oltre i 10 e fino ai 24 metri e navi da diporto oltre i 24 metri 6/7

7 39. Quali delle seguenti non è una funzione amministrativa svolta dal Corpo delle Capitanerie di porto in materia di diporto. A) Rilascio della licenza di navigazione e del certificato di sicurezza B) La proprietà navale C) Il rilascio delle patenti nautiche D) Organizzazione corsi sulla sicurezza marittima 40. Il Reparto Ambientale Marino (RAM), posto alle dirette dipendenze del Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, svolge compiti tecnici operativi attinenti alla tutela: A) della pesca e delle risorse marine B) esclusivamente delle aree marine C) del mare e delle coste 41. L'attività Amministrativa è svolta da quale dei seguenti uffici. A) Uffici marittimi situati sul territorio B) Uffici politiche agricole situati sul territorio C) Uffici del traffico marittimo situati sul territorio 42. Di grande importanza è l attività di prevenzione e vigilanza sulla sicurezza in mare. A tale scopo il Corpo delle Capitanerie di porto utilizza sistemi tecnologici come il: A) VTMIS B) VMS C) RMA D) MAR 43. Il complesso delle attività finalizzate alla ricerca ed al salvataggio della vita umana in mare, mediante l impiego della componente aeronavale del Corpo delle Capitanerie di Porto fa capo al: A) Comando Generale B) M.R.S.C. C) U.C.G. 44. L'I.M.R.C.C. è funzionalmente individuato nella struttura della: A) Centrale Operativa di Soccorso Marittimo B) Centrale Operativa del Comando Generale C) Centrale Operativa dell Unità Marittima 7/7

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

SLIDE 1 DI 35 COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO

SLIDE 1 DI 35 COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO SLIDE 1 DI 35 SLIDE 2 DI 35 MINISTERO DELLA DIFESA MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELL AMBIENTE, DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE MINISTERO DELL INTERNO MINISTERO DELLE

Dettagli

d iniziativa dei senatori BATTISTA, BIGNAMI, AIROLA, BENCINI, BOCCHINO, DONNO, MORRA, ORELLANA e SERRA

d iniziativa dei senatori BATTISTA, BIGNAMI, AIROLA, BENCINI, BOCCHINO, DONNO, MORRA, ORELLANA e SERRA Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 1157 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori BATTISTA, BIGNAMI, AIROLA, BENCINI, BOCCHINO, DONNO, MORRA, ORELLANA e SERRA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30

Dettagli

Università degli Studi di Genova Facoltà di S.M.F.N. in collaborazione con Perform Master Universitario di II livello in Controllo e Monitoraggio

Università degli Studi di Genova Facoltà di S.M.F.N. in collaborazione con Perform Master Universitario di II livello in Controllo e Monitoraggio Università degli Studi di Genova Facoltà di S.M.F.N. in collaborazione con Perform Master Universitario di II livello in Controllo e Monitoraggio Ambientale Master Universitario di II livello in Controllo

Dettagli

cell Cittadinanza Italiana Data di nascita 12/06/ /1952 Sesso Maschile

cell Cittadinanza Italiana Data di nascita 12/06/ /1952 Sesso Maschile Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Luigii LICCHELLI Via Alberese, 26 00149 Roma Telefono +39 06 6532757 cell. +39 338.6181115 E-mail Luigi.licchelli@fastwebnet.it

Dettagli

ABILITAZIONI DI COPERTA

ABILITAZIONI DI COPERTA ABILITAZIONI DI COPERTA navigazione (D.M. 30.11.2007 art. 4 ) Ufficiale Di Navigazione su navi inferiori a 500 GT che compiono viaggi costieri (D.M. 30.11.2007 art. 5 ) Primo coperta su navi di stazza

Dettagli

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI. Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni;

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI. Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni; IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI Visto il decreto legge 1 dicembre 1993, n. 27, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 gennaio 1994, n. 71; Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive

Dettagli

Il ruolo della Guardia Costiera nell attivit. attività di monitoraggio e tutela delle Tartarughe Marine

Il ruolo della Guardia Costiera nell attivit. attività di monitoraggio e tutela delle Tartarughe Marine Il ruolo della Guardia Costiera nell attivit attività di monitoraggio e tutela delle Tartarughe Marine C.C. (CP) Giuseppe MARZANO Capo Servizio Personale Marittimo, Attività Marittime e Contenzioso Capitaneria

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Allegato alla Delib.G.R. n. 32/ 13 del 29.8.2007 Disciplinare di esecuzione del Registro naviglio del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale come previsto dall articolo 20, comma 9, della legge regionale

Dettagli

PREMESSO CHE: DATO ATTO CHE:

PREMESSO CHE: DATO ATTO CHE: CONVENZIONE per garantire la sicurezza dei naviganti nelle acque del Lago Maggiore e per l organizzazione del servizio di pronto intervento, soccorso e vigilanza per l anno 2016. TRA Il Ministero delle

Dettagli

GHOST TERZO MEETING CON GLI STAKEHOLDER Approcci e soluzioni per i rifiuti della pesca abbandonati in mare: esperienze a confronto

GHOST TERZO MEETING CON GLI STAKEHOLDER Approcci e soluzioni per i rifiuti della pesca abbandonati in mare: esperienze a confronto GHOST TERZO MEETING CON GLI STAKEHOLDER Approcci e soluzioni per i rifiuti della pesca abbandonati in mare: esperienze a confronto Normativa e pianificazione della gestione dei rifiuti prodotti dalle navi

Dettagli

UFFICIALE.U

UFFICIALE.U dipvvf.staffcadip.registro UFFICIALE.U.0016834.23-12-2016 Schema di decreto sul servizio antincendio boschivo articolo 9 del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 177 Il Ministro dell interno di concerto

Dettagli

A LLEGATO. Riduzioni delle dotazioni finanziarie delle spese dei Ministeri

A LLEGATO. Riduzioni delle dotazioni finanziarie delle spese dei Ministeri 16-10- A LLEGATO MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 594.000 109.000 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 20.478 7.000 MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI 224.500 141.500 MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO - GUARDIA COSTIERA PORTO EMPEDOCLE Via Gioeni 55, 92014 Porto Empedocle (AG) - Centralino: 0922 531811-531812 - Sala Operativa: 0922

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PALAGIANO, DI PIETRO, DONADI, MONAI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PALAGIANO, DI PIETRO, DONADI, MONAI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4923 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PALAGIANO, DI PIETRO, DONADI, MONAI Introduzione del patentino nautico a punti e istituzione

Dettagli

- elevati 220 sanzioni amministrative per pesca, diporto, violazione al codice della navigazione

- elevati 220 sanzioni amministrative per pesca, diporto, violazione al codice della navigazione Molfetta- Si intensifica e ed entra nella fase più viva ed intensa, coincidente con il ponte di Ferragosto, l attività di controllo e di sicurezza voluta dal Ministro dei Trasporti ed attuata dal Comando

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E FINANZIAMENTO DELLA GUARDIA COSTIERA

ORGANIZZAZIONE E FINANZIAMENTO DELLA GUARDIA COSTIERA ORGANIZZAZIONE E FINANZIAMENTO DELLA GUARDIA COSTIERA Progetto di Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche A cura di: Cesaroni Matteo Martucci Alessandro Sauve Paolo Spanò Federica A.A. 2016/17

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 28 gennaio 2013. Individuazione delle materie oggetto della seconda prova scritta negli esami

Dettagli

Curriculum Vitae SALVATORE GIUFFRÈ SALVATORE GIUFFRÈ.

Curriculum Vitae SALVATORE GIUFFRÈ SALVATORE GIUFFRÈ. Curriculum Vitae SALVATORE GIUFFRÈ 26.01.2017 INFORMAZIONI PERSONALI SALVATORE GIUFFRÈ +39.320.4365590 +39.335.5891580 s_giuffre@libero.it segretariogenerale@portodibrindisi.it Sesso M Data di nascita

Dettagli

RISOLUZIONE N. 79/E. Roma, 1 agosto 2014

RISOLUZIONE N. 79/E. Roma, 1 agosto 2014 RISOLUZIONE N. 79/E Roma, 1 agosto 2014 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Regime IVA servizio di vigilanza armata su navi mercantili in transito negli spazi marittimi internazionali a rischio pirateria

Dettagli

Rapporto Annuale Regionale 2010 Friuli Venezia Giulia - Comparto Marittimo -

Rapporto Annuale Regionale 2010 Friuli Venezia Giulia - Comparto Marittimo - Rapporto Annuale Regionale 2010 Friuli Venezia Giulia - Comparto Marittimo - Direzione Compartimentale della Navigazione Trieste Maria Gabriella Grasso Trieste, 23 novembre 2011 LA STORIA L Ipsema nasce

Dettagli

Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA

Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA Articolo 1 1. Il Corpo della Guardia di Finanza dipende direttamente e a tutti gli effetti dal Ministro per le finanze. 2. Esso fa parte integrante

Dettagli

Scheda Informativa sull uso del CODICE MMSI su unità da diporto

Scheda Informativa sull uso del CODICE MMSI su unità da diporto Scheda Informativa sull uso del CODICE MMSI su unità da diporto (da restituire debitamente compilata e firmata all ufficio competente al rilascio del codice M.M.S.I. nel caso di invio per posta allegare

Dettagli

Art. 4. (Qualifica di allievo ufficiale di navigazione del diporto)

Art. 4. (Qualifica di allievo ufficiale di navigazione del diporto) D.M. 10 maggio 2005, n.121.regolamento recante l'istituzione e la disciplina dei titoli professionali del diporto.(gazzetta Ufficiale Serie Gen.- n. 154 del 5 luglio 2005) Art. 1. (Ambito di applicazione)

Dettagli

1. Sono istituiti i seguenti titoli per lo svolgimento di servizi di coperta e di macchina:

1. Sono istituiti i seguenti titoli per lo svolgimento di servizi di coperta e di macchina: Decreto Ministeriale N. 121 del 10/05/2005 Titolo/Oggetto Regolamento recante l'istituzione e la disciplina dei titoli professionali del diporto. testo VISTO l articolo 1 della legge 11 febbraio 1971,

Dettagli

FASCICOLO RIEPILOGATIVO

FASCICOLO RIEPILOGATIVO I.I. 3202 ISTITUTO IDROGRAFICO DELLA MARINA - GENOVA FASCICOLO RIEPILOGATIVO Relativo al Volume PORTOLANO P2 Da Marina di Carrara a Sabaudia Edizione 2017 La presente raccolta di Avvisi contiene tutte

Dettagli

IMPRESA DI PESCA & SICUREZZA

IMPRESA DI PESCA & SICUREZZA IMPRESA DI PESCA & SICUREZZA AZIENDA NAVIGANTE SISTEMA DI DI SICUREZZA INTEGRATA Ciclo produttivo Organizzazione del lavoro Produzione Ruoli professionali degli addetti Sicurezza e Salute dei lavoratori

Dettagli

Aspetti evolutivi del regime nautico I. La navigazione per acqua

Aspetti evolutivi del regime nautico I. La navigazione per acqua MlCHELE GRIGOLI Prof. Ordinario di Diritto della Navigazione nell'universita di Catania Aspetti evolutivi del regime nautico I. La navigazione per acqua IXDRERIA OONOMO editrice INDICE Prefazione 1 Parte

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato TASSONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato TASSONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5065 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato TASSONE Modifiche agli articoli 57 del codice di procedura penale, 1235 del codice della

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA STATO MAGGIORE DELLA DIFESA Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore Ufficio Pubblica Informazione SCHEDA NOTIZIE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA AD ACCORDI BILATERALI OPERAZIONE ALBANIA 2 28

Dettagli

DECRETO N. 1996/DecA/39 DEL 1 SETTEMBRE

DECRETO N. 1996/DecA/39 DEL 1 SETTEMBRE L Assessore DECRETO N. 1996/DecA/39 DEL 1 SETTEMBRE 2015 ---------------------------- Oggetto: Deroga al Decreto n. 2524/DecA/102 del 07/10/2009 disciplina della pesca professionale subacquea nel mare

Dettagli

La Tecnologia a Supporto della Sicurezza Transfrontaliera

La Tecnologia a Supporto della Sicurezza Transfrontaliera La Tecnologia a Supporto della Sicurezza Transfrontaliera Intervento a cura di: Ing. Paolo Neri Direttore Architetture Grandi Sistemi Selex Sistemi Integrati Roma, Convegno OSN, 25 ottobre 2007 SELEX Sistemi

Dettagli

IMMIGRAZIONE E SICUREZZA Il ruolo delle ONG nei flussi migratori APPROFONDIMENTO

IMMIGRAZIONE E SICUREZZA Il ruolo delle ONG nei flussi migratori APPROFONDIMENTO Comitato Schengen Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente IMMIGRAZIONE E SICUREZZA Il ruolo delle ONG nei flussi migratori APPROFONDIMENTO 3 maggio 2017 2 MIGRANTI, GUARDIA COSTIERA:

Dettagli

Responsabile - Ufficio Motorizzazione Civile di Lecce

Responsabile - Ufficio Motorizzazione Civile di Lecce INFORMAZIONI PERSONALI Nome Romano Luigi Data di nascita 20/05/1954 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE Responsabile - Ufficio

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 1 ottobre 2015. Modificazioni della Tabella allegata al decreto 25 maggio 1988, n. 279, che indica i medicinali, gli oggetti di medicatura e gli utensili di cui devono essere

Dettagli

UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANREMO ORDINANZA N 55/2003

UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANREMO ORDINANZA N 55/2003 UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANREMO ORDINANZA N 55/2003 Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Sanremo: Vista Considerato Ritenuto necessario pubblica Vista Visto Visto Considerata

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE S.A.R. NAZIONALE

L ORGANIZZAZIONE S.A.R. NAZIONALE 10 Maritime Sub Rescue Center Trieste L ORGANIZZAZIONE S.A.R. NAZIONALE Palmanova,, 15 e 22 giugno 2007 10 Maritime Sub Rescue Center Trieste SCOPO DELLO STAGE FORMATIVO Conoscere il quadro normativo SAR

Dettagli

Riduzioni delle dotazioni finanziarie delle spese dei Ministeri Triennio (migliaia di Euro)

Riduzioni delle dotazioni finanziarie delle spese dei Ministeri Triennio (migliaia di Euro) MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 116.975 0 134.175 0 147.572 0 1 Politiche economico-finanziarie e di bilancio (29) 50.686 0 71.900 0 78.300 0 1.1 1.3 Regolazione giurisdizione e coordinamento del

Dettagli

1. ANALISI GENERALE ANNO 2015

1. ANALISI GENERALE ANNO 2015 1. ANALISI GENERALE ANNO 2015 L attività svolta sul territorio e lungo la filiera nell anno 2015 ha permesso di rilevare diverse situazioni di illegalità, riassunte nello schema seguente: LUOGO Controlli

Dettagli

Riduzioni delle dotazioni finanziarie delle spese dei Ministeri

Riduzioni delle dotazioni finanziarie delle spese dei Ministeri 5-12- MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE 594.000 109.000 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 20.478 7.000 MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI 224.500 141.500 MINISTERO DELLA GIUSTIZIA 20.000

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 1 marzo 2016 Procedure di rinnovo delle certificazioni rilasciate ai sensi della Convenzione STCW. (16A02020) (GU n.62 del 15-3-2016) IL MINISTRO

Dettagli

M. MARCO ANGELONI ANGELO SENESE IL DIRITTO DEL MARE NEL CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI INTERNAZIONALI

M. MARCO ANGELONI ANGELO SENESE IL DIRITTO DEL MARE NEL CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI INTERNAZIONALI M. MARCO ANGELONI ANGELO SENESE IL DIRITTO DEL MARE NEL CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI INTERNAZIONALI Aggiornato alla Legge 12 novembre 2004, n. 271 e al Decreto Legge 14 settembre 2004, n. 241 in materia

Dettagli

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera Il ruolo degli USMAF nei controlli su prodotti di interesse sanitario in importazione da Paesi terzi Convegno Tatuaggi e Trucco permanente 2 Edizione

Dettagli

L EVOLUZIONE DELLE NAVI DA CROCIERA NEI SUOI PROFILI TECNICO-ECONOMICI-OPERATIVI (Genova 7 ottobre 2016)

L EVOLUZIONE DELLE NAVI DA CROCIERA NEI SUOI PROFILI TECNICO-ECONOMICI-OPERATIVI (Genova 7 ottobre 2016) L EVOLUZIONE DELLE NAVI DA CROCIERA NEI SUOI PROFILI TECNICO-ECONOMICI-OPERATIVI (Genova 7 ottobre 2016) Thomas Cook (1808-1892) Inventore del turismo moderno Albert Ballin (1857-1918) Inventore del concetto

Dettagli

IL RUOLO DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GUARDIA COSTIERA NELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE

IL RUOLO DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GUARDIA COSTIERA NELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GUARDIA COSTIERA STUDI DI AGGIORNAMENTO OFF-SHORE E MARINA Bologna, 8-9 Novembre 2013 IL RUOLO DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO - GARDIA COSTIERA NELLA GESTIONE DELLE

Dettagli

N. Quesito Possibilità di risposta Risposta esatta. - in apposite matricole - in appositi registri - in appositi ruoli

N. Quesito Possibilità di risposta Risposta esatta. - in apposite matricole - in appositi registri - in appositi ruoli N. Quesito Possibilità di risposta Risposta esatta 1 Come si suddivide il personale addetto alla navigazione interna? 2 Quante sono le categorie del personale navigante addetto alla navigazione interna?

Dettagli

Risoluzione del 01/08/2014 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Risoluzione del 01/08/2014 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Risoluzione del 01/08/2014 n. 79 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Regime IVA servizio di vigilanza armata su navi mercantili in transito negli spazi marittimi internazionali a rischio

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N Istituzione dell Osservatorio dei porti turistici e della nautica

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N Istituzione dell Osservatorio dei porti turistici e della nautica Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 679 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori VILLARI e MASSIDDA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 MAGGIO 2008 Istituzione dell Osservatorio dei porti turistici

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 1415 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa dei senatori BORNACIN, DE CORATO, RAGNO e MEDURI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 3

Dettagli

Protocollo d intesa LA SCUOLA VA A BORDO

Protocollo d intesa LA SCUOLA VA A BORDO Comune di Napoli USR Campania Ministero Infrastrutture e Trasporti Direzione Marittima della Campania Autorità Portuale di Napoli CNR ISSM, ICB, IAMC Istituto Italiano di Navigazione Stazione Zoologica

Dettagli

Integrazioni allo Studio di Impatto Ambientale e Sociale Allegato 17 Elenco delle autorizzazioni di cui al comma 2 dell art. 23 del D.

Integrazioni allo Studio di Impatto Ambientale e Sociale Allegato 17 Elenco delle autorizzazioni di cui al comma 2 dell art. 23 del D. Integrazioni allo Studio di Impatto Ambientale e Sociale Allegato 17 Elenco delle autorizzazioni di cui al comma 2 dell art. 23 del D.Lgs 152/06 e s.m.i Allegato 17 Autorizzazioni, intese, concessioni,

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Marittima di Palermo

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Marittima di Palermo Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Marittima di Palermo ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DELLE ABILITAZIONI PER GLI ISCRITTI ALLA GENTE DI MARE SESSIONE APRILE 2016 Il Direttore Marittimo

Dettagli

Qualifiche e abilitazioni per il settore di coperta e di macchina per gli iscritti alla gente di mare.

Qualifiche e abilitazioni per il settore di coperta e di macchina per gli iscritti alla gente di mare. VISTA VISTA VISTA VISTE VISTA VISTO Qualifiche e abilitazioni per il settore di coperta e di macchina per gli iscritti alla gente di mare. la legge 21 novembre 1985, n. 739, concernente l adesione alla

Dettagli

RISOLUZIONE N. 97/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 97/E QUESITO RISOLUZIONE N. 97/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 ottobre 2012 OGGETTO: Istanza di interpello. Regime di non imponibilità IVA applicabile alle navi adibite ad operazioni di salvataggio o di assistenza

Dettagli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO IL RUOLO DELLE CAPITANERIE DI PORTO NELLA FILIERA ITTICA Torino, 17 Giugno 2013 C.V. (CP) Enrico MORETTI NORMATIVA DI RIFERIMENTO REGOLAMENTO (CE) N. 1224/2009 che istituisce un regime di controllo comunitario

Dettagli

PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1

PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1 PMIS II ( sottosistema di VTS-PMIS) CC (CP) Andrea SCHENA 1 Permettetemi di presentarmi Capitano di Corvetta (CP) Andrea SCHENA Capo Sezione Armamento e Spedizioni presso la Capitaneria di Porto di Taranto

Dettagli

3^ CAMPAGNA NAZIONALE DI TUTELA AMBIENTALE - ANNO

3^ CAMPAGNA NAZIONALE DI TUTELA AMBIENTALE - ANNO 3^ CAMPAGNA NAZIONALE DI TUTELA AMBIENTALE - ANNO 2015 - Ravenna 30 Ottobre 2015 SOMMARIO Terza Campagna Nazionale di Tutela Ambientale pag. 3 Mezzi impiegati nella campagna pag. 5 Dati della campagna

Dettagli

DECRETO ISTITUTIVO 21 ottobre 2009

DECRETO ISTITUTIVO 21 ottobre 2009 Regolamentazione DECRETO ISTITUTIVO 21 ottobre 2009 Istituzione dell Area Marina Protetta denominata «Torre del Cerrano» (Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana n. 80 del 7-4-2010) Art. 1 Denominazione

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO 6 settembre 2011

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO 6 settembre 2011 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 6 settembre 2011 Istituzione di abilitazioni di coperta su unita' adibite a navigazione costiera nonche' per il settore di macchina per unita' con

Dettagli

FISHJOB DIVERSIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI PESCA. Pescaturismo

FISHJOB DIVERSIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI PESCA. Pescaturismo DIVERSIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI PESCA Pescaturismo CHE COS È IL PESCATURISMO? Per pescaturismo si intendono le attività intraprese dall'armatore singolo, impresa o cooperativa di nave da pesca costiera

Dettagli

LA NORMATIVA INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO

LA NORMATIVA INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO Notazione di Classe LA NORMATIVA INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO (in generale nel settore navale, escluso imbarcazioni diporto) IMO International Maritime Organization Convenzioni IMO International Convention

Dettagli

RELAZIONE SULLA ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

RELAZIONE SULLA ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO RELAZIONE SULLA ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO A cura di Baccoli Alessandro, Cesaretti Giacomo, Dondini Francesco, Fantini Pietro 5C AFMP - I.T.C. G. GINANNI INTRODUZIONE Il porto di Ravenna è l unico porto

Dettagli

Maurizio Martina Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Maurizio Martina Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali PIANO DI AZIONI PER LA PESCA IL PIANO PER LA PESCA La tutela delle nostre risorse marine passa anche attraverso una politica strategica per la pesca e l acquacoltura. Parliamo di un settore che impiega

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 692 DEL 15 Sett. 2006

DETERMINAZIONE N. 692 DEL 15 Sett. 2006 DETERMINAZIONE N. 692 DEL 15 Sett. 2006 Oggetto: Autorizzazione alla navigazione sul bacino artificiale del Mulargia a favore della M/T POLLUX della S.N.L. s.r.l. di Serramanna per il trasporto di persone.

Dettagli

SAILOR SULLA M/N EXCELSIOR DI GNV

SAILOR SULLA M/N EXCELSIOR DI GNV SAILOR LA NAVE DELL'ORIENTAMENTO AI MESTIERI ED ALLE PROFESSIONI DEL MARE PROMOSSO DA REGIONE LIGURIA in collaborazione con: GRANDI NAVI VELOCI - CAPITANERIA DI PORTO GUARDIA COSTIERA DI GENOVA UFFICIO

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANTA MARGHERITA LIGURE

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANTA MARGHERITA LIGURE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANTA MARGHERITA LIGURE Il sottoscritto Tenente di Vascello (CP) Comandante del Porto e Capo del Circondario Marittimo

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Martedì, 27 dicembre 2016

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Martedì, 27 dicembre 2016 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27 dicembre 2016 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Ammiraglio di Squadra Luigi BINELLI MANTELLI CAPO di STATO MAGGIORE

Ammiraglio di Squadra Luigi BINELLI MANTELLI CAPO di STATO MAGGIORE 4^ Commissione Difesa Revisione dello strumento militare nazionale Ammiraglio di Squadra Luigi BINELLI MANTELLI CAPO di STATO MAGGIORE Roma, 23 maggio 2012 Un area focale per la crescita Bilancio Marina

Dettagli

CAPITANERIA DI PORTO DI BRINDISI ORDINANZA N. 6/2016

CAPITANERIA DI PORTO DI BRINDISI ORDINANZA N. 6/2016 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO DI BRINDISI ORDINANZA N. 6/2016 REGATA DI CANOTTAGGIO DEL CAMPIONATO REGIONALE F.I.C. NEL SENO DI PONENTE DEL PORTO INTERNO DI BRINDISI

Dettagli

IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA VISTA la legge 1 Aprile 1981, n. 121, e successive modificazioni, recante il nuovo ordinamento dell'amministrazione della pubblica sicurezza;

Dettagli

Roma, A tutte le Direzioni Marittime LORO SEDI

Roma, A tutte le Direzioni Marittime LORO SEDI DIREZIONE GENERALE PER LA NAVIGAZIONE E A tutte le Direzioni Marittime LORO SEDI OGGETTO: Applicazione del D.M. 10 maggio 2005 n. 121 recante l istituzione e la disciplina dei titoli professionali del

Dettagli

1 DI 37 COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO

1 DI 37 COMANDO GENERALE DEL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO 1 DI 37 MINISTERO DELLA DIFESA MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELL AMBIENTE, DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE MINISTERO DELL INTERNO MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE,

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto di Chioggia ORDINANZA N 07/2015

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto di Chioggia ORDINANZA N 07/2015 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Capitaneria di Porto di Chioggia ORDINANZA N 07/2015 Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del porto di Chioggia: VISTO : VISTE l istanza pervenuta

Dettagli

Adeguamento dei compiti del Corpo della Guardia di finanza, a norma dell'articolo 4 della L. 31 marzo 2000, n. 78. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Adeguamento dei compiti del Corpo della Guardia di finanza, a norma dell'articolo 4 della L. 31 marzo 2000, n. 78. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA D.Lgs. 19 marzo 2001, n. 68 Adeguamento dei compiti del Corpo della Guardia di finanza, a norma dell'articolo 4 della L. 31 marzo 2000, n. 78. Pubblicato nella Gazz. Uff. 26 marzo 2001, n. 71, S.O. IL

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI PALERMO

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI PALERMO MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CAPITANERIA DI PORTO DI PALERMO Il Capo del Circondario Marittimo di Palermo: ORDINANZA N.89/ 2004 - VISTA la legge 31 dicembre 1982 n 979, recante disposizioni

Dettagli

Emergency Global Consulting S.r.l.

Emergency Global Consulting S.r.l. ISTITUZIONE DEL SERVIZIO 118 DPR 27 MARZO 1992 Articolo 1 Il livello assistenziale di emergenza sanitaria 1. Ai sensi del comma 1 dell Articolo 4 della legge 30 dicembre 1991, n. 412, il livello assistenziale

Dettagli

*$702012$* DATI DEL PROTOCOLLO GENERALE C_F

*$702012$* DATI DEL PROTOCOLLO GENERALE C_F Comune di Nettuno Viale G. Matteotti, 37 00048 NETTUNO (RM) tel. 06/988891 email:ufficio.urp@comune.nettuno.roma.it http://www.comune.nettuno.roma.it DATI DEL PROTOCOLLO GENERALE *$702012$* C_F880 - -

Dettagli

DIVERSIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI PESCA. Pescaturismo

DIVERSIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI PESCA. Pescaturismo DIVERSIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI PESCA Pescaturismo Pescaturismo DM 13/4/1999 n. 293 Art. 1 Per pesca- turismo si intendono le attività intraprese dall'armatore singolo, impresa o cooperativa di nave

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 217

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 217 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 217 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore COSSIGA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 APRILE 2008 Norme sull impiego delle Forze armate della Repubblica e delle

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI PIOMBINO Settore Operativa Piazzale Premuda n 19 57025 PIOMBINO (LI) Tel.: 0565/221000 224240 Fax:0565261011 E-mail:ucpiombino@mit.gov.it

Dettagli

SAILOR SULLA M/N LA SUPERBA DI GNV

SAILOR SULLA M/N LA SUPERBA DI GNV SAILOR ANTEPRIMA LA NAVE DELL'ORIENTAMENTO AI MESTIERI ED ALLE PROFESSIONI DEL MARE PROMOSSO DA REGIONE LIGURIA in collaborazione con: CAPITANERIA DI PORTO GUARDIA COSTIERA GENOVA - ACCADEMIA ITALIANA

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti VISTO VISTE RITENUTA la Convenzione Internazionale sui requisiti minimi di Addestramento, la Certificazione e la Tenuta della Guardia adottata a Londra

Dettagli

Introduzione. Sassari 11 Luglio Oggetto: Organizzazione del Distaccamento di Porto Torres. Egregio Comandante,

Introduzione. Sassari 11 Luglio Oggetto: Organizzazione del Distaccamento di Porto Torres. Egregio Comandante, FEDERAZIONE NAZIONALE SICUREZZA Segreteria Territoriale Sassari Al Dott.Ing. Angelo Porcu Comandante ProvincialeVigili del Fuoco Sassari e,p.c.: Al Segretario Regionale FNS CISL Sardegna Nuoro Sassari

Dettagli

CARATTERISTICHE ACQUE COSTIERE: scheda 11_ALB

CARATTERISTICHE ACQUE COSTIERE: scheda 11_ALB a. IDENTIFICAZIONE DEL TRATTO DI COSTA Denominazione Codice inizio fine Lunghezza (Km) 0700900911 * Ovest Porto presso Punta S.Erasmo Punta dell Aspera (confine Celle- Varazze) 12,2 * Il codice è costruito

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA (Località P.ta Chiara, snc. - Tel. 0789-730632 - Fax 0789-731020. E-mail: cplamaddalena@mit.gov.it - Sito Web: www.guardiacostiera.it)

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 203

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 203 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 203 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore COSSIGA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 APRILE 2008 Disciplina dell autorizzazione a Stati esteri all utilizzazione

Dettagli

ATTI PARLAMENTARI XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI DELIBERAZIONE

ATTI PARLAMENTARI XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI DELIBERAZIONE ATTI PARLAMENTARI XVII LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI Doc. CCL n. 2 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI IN MERITO ALLA PARTECIPA- ZIONE DELL ITALIA ALLA MISSIONE INTERNAZIONALE IN SUPPORTO ALLA GUARDIA

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 1 ottobre 2015. Modificazioni della Tabella allegata al decreto 25 maggio 1988, n. 279, che indica i medicinali, gli oggetti di medicatura e gli utensili di cui devono essere

Dettagli

DECRETO MINISTERIALE 14 febbraio 2013, n. 79 (1) (1) In G.U. 3 luglio 2013, n. 154

DECRETO MINISTERIALE 14 febbraio 2013, n. 79 (1) (1) In G.U. 3 luglio 2013, n. 154 DECRETO MINISTERIALE 14 febbraio 2013, n. 79 (1) (1) In G.U. 3 luglio 2013, n. 154 Regolamento recante «Disciplina del procedimento di rilascio e rinnovo dell'autorizzazione all'esercizio di impianti di

Dettagli

ORDINANZA n 55 /2005. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Capitaneria di Porto del Compartimento Marittimo di Civitavecchia

ORDINANZA n 55 /2005. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Capitaneria di Porto del Compartimento Marittimo di Civitavecchia MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Capitaneria di Porto del Compartimento Marittimo di Civitavecchia ORDINANZA n 55 /2005 Il Capitano di Vascello (CP), Capo del Circondario Marittimo e Comandante

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A. Consiglio di Stato. Sezione Consultiva per gli Atti Normativi. Adunanza di Sezione del 20 ottobre 2016

R E P U B B L I C A I T A L I A N A. Consiglio di Stato. Sezione Consultiva per gli Atti Normativi. Adunanza di Sezione del 20 ottobre 2016 Numero 02283/2016 e data 03/11/2016 Spedizione R E P U B B L I C A I T A L I A N A Consiglio di Stato Sezione Consultiva per gli Atti Normativi Adunanza di Sezione del 20 ottobre 2016 NUMERO AFFARE 01904/2016

Dettagli

Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile

Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto - Guardia costiera CONVENZIONE TRA IL DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO,

Dettagli

CONVEGNO A.I.DIM. Genova, 23 NOVEMBRE 2007

CONVEGNO A.I.DIM. Genova, 23 NOVEMBRE 2007 CONVEGNO A.I.DIM. Genova, 23 NOVEMBRE 2007 Analisi e prospettive delle più recenti iniziative attivate in ambito internazionale e comunitario in materia di investigazioni sui sinistri marittimi Ing. Giuseppe

Dettagli

Corso di Formazione dei lavoratori designati al Primo Soccorso Aziendale

Corso di Formazione dei lavoratori designati al Primo Soccorso Aziendale Centrale Operativa 118 Bari e Provincia P.S. Aziendali Corso di Formazione dei lavoratori designati al Primo Soccorso Aziendale (DM 15/07/2003 n 388) Dott. Gaetano Dipietro Direttore Centrale Operativa

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome: Claudio VALERANI SPERIENZE LAVORATIVE GESTIONE E COORDINAMENTO ATTIVITÀ AMP, SERVIZIO A MARE, TUTELA AMBIENTALE

Dettagli

La Guardia di Finanza nel contrasto alle frodi comunitarie

La Guardia di Finanza nel contrasto alle frodi comunitarie COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA La Guardia di Finanza nel contrasto alle frodi comunitarie Roma, 10 dicembre 2008 Gen. B. Giuseppe Vicanolo Capo del III Reparto Operazion Articolazione intervento

Dettagli