Minibond : Le opportunità per le imprese e il ruolo della Banca

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Minibond : Le opportunità per le imprese e il ruolo della Banca"

Transcript

1 Minibond : Le opportunità per le imprese e il ruolo della Banca Andrea Riva Cariparma Crédit Agricole 1 1

2 Perchè parliamo di minibond? L'attenzione sul mercato dei mini-bond è emersa in un contesto che parte dagli effetti della crisi finanziaria partita nel 2008 Sviluppo di "offerta" da parte dei market player Confronto con gli altri Paesi Riduzione nell'offerta di credito da parte delle Banche MINIBOND Ricerca di rendimento degli Investitori Istituzionali d.l. Sviluppo d.l. Sviluppo bis "destinazione Italia" d.l. Competitività Capital Market Union / BCE e sponsorship "Europea" 2

3 Un confronto internazionale Le fonti di finanziamento delle imprese 100% 80% 8% 30% 9% 2% 22% 14% 60% 70% 40% 92% 70% 91% 98% 78% 86% 20% 30% 0% Italia Francia Germania Spagna Gran Bretagna Top 5 UE Stati Uniti Credito Bancario Credito Obbligazionario Fonte: Il Sole 24 ore La struttura del debito delle società italiane evidenzia come le imprese italiane si finanzino per la maggior parte attraverso il canale bancario 3

4 Gli emittenti A fine imprese avevano collocato Minibond in Italia (di cui 48 per la prima volta proprio lo scorso anno), di cui 55 sono identificabili come PMI non finanziarie. 4

5 Gli emittenti A fine imprese avevano collocato Minibond in Italia (di cui 48 per la prima volta proprio lo scorso anno), di cui 55 sono identificabili come PMI non finanziarie. Rispetto al 2014, nel 2015 è aumentata la proporzione delle PMI, passando dal 39,6% al 48,1%. L 86,2% sono SPA, seguite SRL e Società Cooperative. Fatturato: la % maggiore si concentra tra i 100 e i 500 mln, ma vi sono anche 23 società con fatturato < 10 mln. Nel 2015 è cresciuto il numero di emittenti con fatturato compreso tra 10 e 25 mln, mentre sono diminuite quelle tra 25 e 100 mln. Fonte: Osservatorio Minibond 5

6 Gli emittenti A fine imprese avevano collocato Minibond in Italia (di cui 48 per la prima volta proprio lo scorso anno), di cui 55 sono identificabili come PMI non finanziarie. Rispetto al 2014, nel 2015 è aumentata la proporzione delle PMI, passando dal 39,6% al 48,1%. L 86,2% sono SPA, seguite SRL e Società Cooperative. Fatturato: la % maggiore si concentra tra i 100 e i 500 mln, ma vi sono anche 23 società con fatturato < 10 mln. Nel 2015 è cresciuto il numero di emittenti con fatturato compreso tra 10 e 25 mln, mentre sono diminuite quelle tra 25 e 100 mln. Netta supremazia del settore manifatturiero, anche se sono rappresentati il settore del commercio, delle utilities, le costruzioni, l immobiliare e i servizi finanziari. Fonte: Osservatorio Minibond 6

7 Gli emittenti A fine imprese avevano collocato Minibond in Italia (di cui 48 per la prima volta proprio lo scorso anno), di cui 55 sono identificabili come PMI non finanziarie. Rispetto al 2014, nel 2015 è aumentata la proporzione delle PMI, passando dal 39,6% al 48,1%. L 86,2% sono SPA, seguite SRL e Società Cooperative. Fatturato: la % maggiore si concentra tra i 100 e i 500 mln, ma vi sono anche 23 società con fatturato < 10 mln. Nel 2015 è cresciuto il numero di emittenti con fatturato compreso tra 10 e 25 mln, mentre sono diminuite quelle tra 25 e 100 mln. Netta supremazia del settore manifatturiero, anche se sono rappresentati il settore del commercio, delle utilities, le costruzioni, l immobiliare e i servizi finanziari. Prevalenza delle emissioni al Nord rispetto al Sud, anche se nel 2015 vi è stato un calo di emissioni da parte di Lombardia e Veneto, passati da 33 a 13 emittenti. 7

8 Gli emittenti A fine imprese avevano collocato Minibond in Italia (di cui 48 per la prima volta proprio lo scorso anno), di cui 55 sono identificabili come PMI non finanziarie. Rispetto al 2014, nel 2015 è aumentata la proporzione delle PMI, passando dal 39,6% al 48,1%. L 86,2% sono SPA, seguite SRL e Società Cooperative. Fatturato: la % maggiore si concentra tra i 100 e i 500 mln, ma vi sono anche 23 società con fatturato < 10 mln. Nel 2015 è cresciuto il numero di emittenti con fatturato compreso tra 10 e 25 mln, mentre sono diminuite quelle tra 25 e 100 mln. Netta supremazia del settore manifatturiero, anche se sono rappresentati il settore del commercio, delle utilities, le costruzioni, l immobiliare e i servizi finanziari. Prevalenza delle emissioni al Nord rispetto al Sud, anche se nel 2015 vi è stato un calo di emissioni da parte di Lombardia e Veneto, passati da 33 a 13 emittenti. 8

9 Motivazioni al collocamento 65% 15% Progetti di crescita interna investimenti, R&D, nuovi prodotti, nuovi mercati Ristrutturazione Finanziaria mix di finanziamento, rimborso prestiti bancari 15% 5% Progetti di crescita esterna Acquisizione altre imprese o divisioni Ciclo di cassa Garantire equilibrio finanziario a BT 9

10 Le emissioni Emissioni di Minibond dal 2012 (alcune imprese hanno emesso più tranche di emissioni) incluse 19 cambiali finanziarie, utilizzate spesso nei programmi «rolling» Il valore nominale emesso. Nel 2015 vi è stata un ulteriore riduzione del valore medio delle emissioni (22 mln nel 2 semestre) netta concentrazione sulle scadenze di 5 anni soprattutto per le imprese più grandi (media 5,67 anni). Alcuni Minibond hanno scadenza più breve mentre vi sono anche 22 titoli con scadenza superiore ai 7 anni. Valore medio della cedola fissa. La cedola variabile è utilizzata in modo marginale Clausola PUT Clausola Call Garanzie Covenant Rendimento 10

11 Il mercato ExtraMOT PRO: flusso delle ammissioni e n totale di titoli quotati dall apertura del mercato al 31 dicembre 2015 (dati in mln/ ) Fonte: Osservatorio minibond Politecnico MI Nel 2015 su ExtraMOT PRO si sono registrati scambi per 1253 contratti per un controvalore totale di 152 mln (+20% rispetto al 2014). Sono numeri ancora contenuti ma occorre ricordare che il mercato è aperto solo ad investitori istituzionali, che il più delle volte operano secondo la logica buy&hold. 42 titoli sono stati oggetto di compravendite. 11

12 Gli attori della filiera ADVISOR BANCA AGENTE DEPOSITARIA CONSULENTI LEGALI MINIBOND MERCATO ARRANGER INVESTITORI SOCIETA DI RATING 12

13 Gli attori della filiera ADVISOR BANCA AGENTE DEPOSITARIA CONSULENTI LEGALI affiancare l impresa nella decisione supporto e analisi del business plan predisposizione information memorandum MINIBOND definizione di tempi e modalità dell emissione accompagnare MERCATO l'azienda lungo il percorso di emissione coordinare gli altri attori ARRANGER INVESTITORI SOCIETA DI RATING 13

14 Gli attori della filiera ADVISOR BANCA AGENTE DEPOSITARIA CONSULENTI LEGALI Verifica del rispetto normativa Contrattualistica MINIBOND Regolamento del minibond MERCATO Due-diligence legale ARRANGER INVESTITORI SOCIETA DI RATING 14

15 Gli attori della filiera ADVISOR BANCA AGENTE DEPOSITARIA Collocamento titoli Trattativa con mercato/investitori Cedola e caratteristiche Clausole speciali MINIBOND Relazione MERCATO con Borsa e Agent Bank CONSULENTI LEGALI ARRANGER INVESTITORI SOCIETA DI RATING 15

16 Gli attori della filiera ADVISOR BANCA AGENTE DEPOSITARIA CONSULENTI LEGALI Ruolo facoltativo (ma gradito al mercato e agli investitori) Su iniziativa dell'emittenteminibond Su iniziativa dell'investitore MERCATO ARRANGER INVESTITORI SOCIETA DI RATING 16

17 Gli attori della filiera ADVISOR BANCA AGENTE DEPOSITARIA Esclusivamente Istituzionali Fondi Banche Casse Previdenziali Fondazioni Assicurazioni MERCATO Etc.. MINIBOND CONSULENTI LEGALI ARRANGER INVESTITORI SOCIETA DI RATING 17

18 Gli attori della filiera ADVISOR BANCA AGENTE DEPOSITARIA MERCATO In caso venga valutata CONSULENTI la quotazione LEGALI Gradito agli investitori Trasparenza Liquidità sul secondario Visibilità per l'azienda Propedeutico MINIBOND ad altre operazioni (ad es. quotazione azionaria) ARRANGER INVESTITORI SOCIETA DI RATING 18

19 Gli attori della filiera ADVISOR BANCA AGENTE DEPOSITARIA MERCATO CONSULENTI LEGALI Assistenza nelle pratiche di dematerializzazione Codice ISIN MINIBOND Custodia titoli Gestione flussi di pagamento cedole ARRANGER Rimborso INVESTITORI SOCIETA DI RATING 19

20 Il ruolo di Cariparma - Crédit Agricole ADVISOR BANCA AGENTE DEPOSITARIA CONSULENTI LEGALI MERCATO ARRANGER INVESTITORI SOCIETA DI RATING 20

21 Le attività a supporto dell'emittente Analisi fattibilità Advisory Arrangement 21

22 Le attività a supporto dell'emittente Analisi fattibilità Advisory Arrangement Verifica preliminare requisiti Visita cliente Analisi progetto sottostante Verifica requisiti per minibond 22

23 Le attività a supporto dell'emittente Analisi fattibilità Advisory Arrangement Verifica preliminare requisiti Visita cliente Analisi progetto sottostante Verifica requisiti per minibond Analisi informazioni di dettaglio: Bilanci Certificazione revisori Struttura societaria Governance Modello di Business Competitors e mercati Business Plan Impiego delle risorse Information memorandum Teaser Prime bozze di termsheet Prima verifica covenant Screening / Market Sounding NDA Contatti con investitori 23

24 Le attività a supporto dell'emittente Analisi fattibilità Advisory Arrangement Verifica preliminare requisiti Visita cliente Analisi progetto sottostante Verifica requisiti per minibond Valutazione soggetti garanti Valutazione collateral Analisi informazioni di dettaglio: Bilanci Certificazione revisori Struttura societaria Governance Modello di Business Competitors e mercati Business Plan Impiego delle risorse Information memorandum Teaser Prime bozze di termsheet Prima verifica covenant Screening / Market Sounding NDA Contatti con investitori 24 Strutturazione del Minibond Supporto nella predisposizione del Term Sheet Coordinamento attori Coordinamento investitori Assistenza per la procedura di ammissione alla negoziazione Assistenza MonteTitoli o Banca Agente Assistenza al signing e al closing Post trade

25 Andrea Riva Cariparma Crédit Agricole Area Capital Market

UNA NUOVA ERA PER IL SISTEMA CONFIDI. Mini-bond e confidi. Possibili spazi per la diversificazione

UNA NUOVA ERA PER IL SISTEMA CONFIDI. Mini-bond e confidi. Possibili spazi per la diversificazione Convention Fedart Fidi UNA NUOVA ERA PER IL SISTEMA CONFIDI Mini-bond e confidi. 21 ottobre 2016 1 Il rubinetto del credito 100,0 98,0 96,0 94,0 92,0 90,0 88,0 86,0 84,0 2011=100 Cambia il paradigma??

Dettagli

Minibond: potenzialità attuali e future

Minibond: potenzialità attuali e future Strumenti per la crescita delle imprese: l approccio ottimale alle Istituzioni Finanziarie ------------------------- Minibond: Potenzialità attuali e future 1 Indice dell intervento Cenni legislativi Situazione

Dettagli

2 Mini-Bond Meeting.un anno dopo

2 Mini-Bond Meeting.un anno dopo 2 Mini-Bond Meeting.un anno dopo I mini-bond: strumento di sviluppo per le imprese Roberto Calugi Consorzio Camerale per il credito e la finanza Milano, 15 dicembre 2014 domande 1. Perchè? 2. Cosa sono?

Dettagli

LE NUOVE OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO PER LE IMPRESE. 19 Marzo 2014

LE NUOVE OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO PER LE IMPRESE. 19 Marzo 2014 LE NUOVE OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO PER LE IMPRESE 19 Marzo 2014 ADB SpA Consulenza di Investimento ADB Analisi Dati Borsa mette a disposizione dei suoi Clienti il know-how consolidato in oltre 25 anni

Dettagli

MINIBOND. Nuova finanza alle imprese

MINIBOND. Nuova finanza alle imprese MINIBOND Nuova finanza alle imprese Indice 1. ADB Analisi Dati Borsa S.p.A. 3 2. Il contesto normativo* 4 3. Requisiti minimi e qualitativi 6 4. Vantaggi e Opportunità 7 5. Un Processo integrato 8 6. ADB

Dettagli

Nuovi strumenti di finanza d impresa: il ruolo delle banche David Sabatini ABI

Nuovi strumenti di finanza d impresa: il ruolo delle banche David Sabatini ABI Nuovi strumenti di finanza d impresa: il ruolo delle banche David Sabatini ABI Convegno CDAF CERVED UIT - ANDAF «Rischio di credito e nuovi strumenti finanziari per le PMI italiane e piemontesi» La struttura

Dettagli

28 febbraio febbraio Giancarlo Giudici. 25 febbraio febbraio 2016

28 febbraio febbraio Giancarlo Giudici. 25 febbraio febbraio 2016 28 febbraio 2017 25 febbraio 2016 28 febbraio 2017 25 febbraio 2016 Giancarlo Giudici 1 L Osservatorio Mini-Bond Nato nel 2014 per studiare l industria dei mini-bond, rispetto a: le caratteristiche delle

Dettagli

7 Forum Banca e Impresa - Oltre il Credito Milano, 14 aprile 2016 Il Sole 24 ORE, Via Monte Rosa 91

7 Forum Banca e Impresa - Oltre il Credito Milano, 14 aprile 2016 Il Sole 24 ORE, Via Monte Rosa 91 7 Forum Banca e Impresa - Oltre il Credito Milano, 14 aprile 2016 Il Sole 24 ORE, Via Monte Rosa 91 Un nuovo mercato per il credito di filiera: i canali di finanziamento alternativi: minibond, crowdfunding,

Dettagli

Iniziative per stimolare forme alternative di finanziamento delle PMI: i Minibond

Iniziative per stimolare forme alternative di finanziamento delle PMI: i Minibond Iniziative per stimolare forme alternative di finanziamento delle PMI: i Minibond Dopo l articolo del 10 maggio sui PIR come forme alternativo di finanziamento della PMI, vogliamo fornirne alcune informazioni

Dettagli

IL MERCATO DEI MINIBOND E L ANDAMENTO DEL FONDO STRATEGICO TRENTINO ALTO ADIGE A UN ANNO DALL AVVIO. Mauro Sbroggiò AD Finint Investments SGR

IL MERCATO DEI MINIBOND E L ANDAMENTO DEL FONDO STRATEGICO TRENTINO ALTO ADIGE A UN ANNO DALL AVVIO. Mauro Sbroggiò AD Finint Investments SGR IL MERCATO DEI MINIBOND E L ANDAMENTO DEL FONDO STRATEGICO TRENTINO ALTO ADIGE A UN ANNO DALL AVVIO Mauro Sbroggiò AD Finint Investments SGR 27 giugno 2016 Il mercato di riferimento 2 Il valore nominale

Dettagli

I Minibond come strumento di finanziamento dell impresa Brevi note

I Minibond come strumento di finanziamento dell impresa Brevi note I Minibond come strumento di finanziamento dell impresa Brevi note Ottobre 2016 Avvertenze Le informazioni contenute nel presente documento (di seguito «Documento») hanno carattere confidenziale e sono

Dettagli

I minibond Finalità, attori e processo di emissione

I minibond Finalità, attori e processo di emissione I minibond Finalità, attori e processo di emissione Lorenzo Parrini Partner Deloitte Financial Advisory Udine, 29 Gennaio 2015 1 Introduzione 2 Introduzione Il contesto macroeconomico di riferimento (1/3)

Dettagli

"MINI GREEN BOND" in Italia, un nuovo canale di finanziamento. Eugenio de Blasio 9 Maggio 2014

MINI GREEN BOND in Italia, un nuovo canale di finanziamento. Eugenio de Blasio 9 Maggio 2014 "MINI GREEN BOND" in Italia, un nuovo canale di finanziamento Eugenio de Blasio 9 Maggio 2014 Agenda 1. Il Credito alle Imprese ed il Funding Gap 2. I Mini Bond ed il segmento ExtraMOT PRO: un nuovo canale

Dettagli

Ai sensi del Decreto Sviluppo (DL 83/2012) le micro imprese non rientrano. Risultato netto positivo nell ultimo esercizio

Ai sensi del Decreto Sviluppo (DL 83/2012) le micro imprese non rientrano. Risultato netto positivo nell ultimo esercizio Minibond Nuove opportunità di finanziamento Identificazione delle società target Fatturato: non superiore a 250 mln Ai sensi del Decreto Sviluppo (DL 83/2012) le micro imprese non rientrano Risultato netto

Dettagli

Il contesto. Vi sono indicazioni di aumento della domanda di credito per investimenti sia da parte delle famiglie che delle imprese.

Il contesto. Vi sono indicazioni di aumento della domanda di credito per investimenti sia da parte delle famiglie che delle imprese. Il contesto Dopo 4 anni consecutivi di calo del PIL, il 2015 lascia intravvedere segnali di ripresa (Produzione industriale +0,3% - Var. mensile Nov. 2014) Vi sono indicazioni di aumento della domanda

Dettagli

Opportunità di sviluppo e internazionalizzazione per le PMI Italiane: le alternative al finanziamento bancario

Opportunità di sviluppo e internazionalizzazione per le PMI Italiane: le alternative al finanziamento bancario Opportunità di sviluppo e internazionalizzazione per le PMI Italiane: le alternative al finanziamento bancario Emissione di titoli di debito Maurizio Napoli Firenze, 27 novembre 2015 Hotel Mediterraneo

Dettagli

Vademecum per l emissione di minibond. In collaborazione con

Vademecum per l emissione di minibond. In collaborazione con Vademecum per l emissione di minibond In collaborazione con Perchè un crescente numero di PMI sceglie il minibond? Accedere ad un canale di finanziamento extra bancario totalmente nuovo Nessuna diluizione

Dettagli

Barometro Minibond. Evoluzione del mercato dei Minibond in Italia. Principali indicatori al 31 dicembre 2014

Barometro Minibond. Evoluzione del mercato dei Minibond in Italia. Principali indicatori al 31 dicembre 2014 Barometro Minibond Evoluzione del mercato dei Minibond in Italia Principali indicatori al 31 dicembre 2014 Fonte: Elaborazioni Business Support Spa su dati Osservatorio Minibond, Politecnico di Milano

Dettagli

I «mini bond»: un canale di finanziamento complementare e alternativo al credito bancario 37 SIGEP: l arte del gusto italiano nel mondo

I «mini bond»: un canale di finanziamento complementare e alternativo al credito bancario 37 SIGEP: l arte del gusto italiano nel mondo Il mercato dei capitali per la filiera del gelato I «mini bond»: un canale di finanziamento complementare e alternativo al credito bancario 37 SIGEP: l arte del gusto italiano nel mondo Rimini, 26 gennaio

Dettagli

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari Cattedra di Mercati e investimenti finanziari I mercati azionari: un analisi dei trend più recenti Prof. Domenico Curcio Andamento delle quotazioni azionarie. Alla fine del 2014 l indice generale della

Dettagli

Mini bond profili di un mercato in crescita. Alessandro Giovanni Grasso Unimc

Mini bond profili di un mercato in crescita. Alessandro Giovanni Grasso Unimc Mini bond profili di un mercato in crescita Alessandro Giovanni Grasso Unimc 1 Mi presento Mi chiamo Alessandro Giovanni Grasso Dal 2008 lavoro presso l Università degli Studi di Macerata Sono un ricercatore

Dettagli

CREDITO, NEL 2012 IN ITALIA PRESTITI SOLO A UN IMPRESA SU DUE

CREDITO, NEL 2012 IN ITALIA PRESTITI SOLO A UN IMPRESA SU DUE Roma, 6 maggio 2014 CREDITO, NEL 2012 IN ITALIA PRESTITI SOLO A UN IMPRESA SU DUE In Germania l 82% delle aziende ottiene il finanziamento bancario che richiede Al Sud nel 2012 denaro più caro del 35%

Dettagli

MINIBOND. Nuova finanza alle imprese. www.minibond.net

MINIBOND. Nuova finanza alle imprese. www.minibond.net MINIBOND Nuova finanza alle imprese www.minibond.net Decreto Sviluppo 2012 - Strumenti Cambiali finanziarie Obbligazioni () Funding a breve termine (attivo circolante) Durata tra 1 e 36 mesi Ammontare

Dettagli

Indice. Introduzione. xiii. Parte prima Il sistema finanziario 1

Indice. Introduzione. xiii. Parte prima Il sistema finanziario 1 Indice Introduzione xiii Parte prima Il sistema finanziario 1 1 Il sistema finanziario 3 1.1 La struttura del sistema finanziario 4 1.2 Gli intermediari finanziari 6 1.3 I mercati finanziari 8 1.4 Le autorità

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI UDINE

CAMERA DI COMMERCIO DI UDINE CONSORZIO CAMERALE PER IL CREDITO E LA FINANZA LE PROSPETTIVE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEI MERCATI E DELLE IMPRESE NEI PROSSIMI ANNI CAMERA DI COMMERCIO DI UDINE 12 giugno 2014 STRUMENTI A DISPOSIZIONE

Dettagli

Come e perché investire nei Minibond

Come e perché investire nei Minibond Come e perché investire nei Minibond 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Il mercato dei capitali in ITALIA 180% Capitalizzazione mercato azionario (%PIL) 35,0% Incidenza dei prestiti

Dettagli

MINIBOND Il mercato dei capitali si apre alle PMI

MINIBOND Il mercato dei capitali si apre alle PMI MINIBOND Il mercato dei capitali si apre alle PMI Catania - 30 Maggio 2014 ADB Analisi Dati Borsa Consulenza di Investimento Attiva a Torino dal 1985, ADB offre alla propria selezionata Clientela servizi

Dettagli

MINI BOND NUOVA FINANZA ALLE IMPRESE

MINI BOND NUOVA FINANZA ALLE IMPRESE 2 Indice Background Il Decreto Sviluppo 2012 ha introdotto una serie di provvedimenti studiati su misura per le PMI non quotate: Cambiali Finanziarie : strumento di funding a breve termine; MiniBond (obbligazioni)

Dettagli

Finanza aziendale. Finanza straordinaria

Finanza aziendale. Finanza straordinaria Prefazione XI Parte prima Strumenti, tecniche di finanziamento e rischi finanziari 1. Finanziamenti a breve e medio-lungo termine, di Massimo Mariani 3 1.1. Composizione delle fonti di finanziamento 3

Dettagli

Minibond e cambiali finanziarie: nuovi strumenti di finanza per le PMI e ruolo delle banche. David Sabatini LIQUIDITY2015. Firenze, 8 maggio 2015

Minibond e cambiali finanziarie: nuovi strumenti di finanza per le PMI e ruolo delle banche. David Sabatini LIQUIDITY2015. Firenze, 8 maggio 2015 Minibond e cambiali finanziarie: nuovi strumenti di finanza per le PMI e ruolo delle banche Firenze, 8 maggio 2015 Agenda La fotografie delle imprese italiane Gli interventi italiani (minibond) e europei

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Scheda prodotto Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Durata Periodo di offerta Data di Godimento e Data

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Scheda prodotto Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Durata Periodo di offerta Data di Godimento e Data

Dettagli

AIFI. Il mercato dei fondi di private debt. Confindustria Genova Club Finanza 2015. Vittoria Perazzo Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali - AIFI

AIFI. Il mercato dei fondi di private debt. Confindustria Genova Club Finanza 2015. Vittoria Perazzo Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali - AIFI AIFI Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto Confindustria Genova Club Finanza 2015 Il mercato dei fondi di private debt Vittoria Perazzo Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali - AIFI Genova,

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Scheda prodotto Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Durata Periodo di offerta Data di Godimento e Data

Dettagli

Diversificare il portafoglio con le obbligazioni in valuta

Diversificare il portafoglio con le obbligazioni in valuta Diversificare il portafoglio con le obbligazioni in valuta R e l a t o r i : M a r i o R o m a n i ( A n a l i s t a f i n a n z i a r i o I n t e s a s a n p a o l o ) A l e s s a n d r a A n n o n i

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA 27 ottobre 2015 Gli attori della finanza Andrea Rotti UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA Argomenti Attori

Dettagli

Focus sulla finanza della PMI: Linee guida per una corretta strutturazione della provvista Confindustria Genova, 13 giugno 2013

Focus sulla finanza della PMI: Linee guida per una corretta strutturazione della provvista Confindustria Genova, 13 giugno 2013 Focus sulla finanza della PMI: Linee guida per una corretta strutturazione della provvista Confindustria Genova, 13 giugno 2013 Leonardo Frigiolini - AD Unicasim SpA Piazza De Ferrari, 2 - Genova info@unicasim.it

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Scheda prodotto Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Durata Periodo di offerta Data di Godimento e Data

Dettagli

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni Le strategie di valorizzazione del patrimonio I fondi immobiliari ad apporto pubblico Conclusioni Le strategie patrimoniali Obiettivi dell amministrazione pubblica: Economici e finanziari non solo conservazione

Dettagli

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE MINI BOND ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE CONTESTO DI RIFERIMENTO Nelle imprese italiane sono sovente riscontrabili bassi livelli di patrimonializzazione. Questo fenomeno porta quasi sempre a una

Dettagli

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari Cattedra di Mercati e investimenti finanziari I mercati monetari: caratteristiche e strumenti Prof. Domenico Curcio I mercati monetari: definizione Sui mercati monetari avviene l emissione e la negoziazione

Dettagli

FINANZIAMENTI, CARTOLARIZZAZIONI, CAMBIALI ALCUNI SPUNTI E NOVITÀ LEGISLATIVE

FINANZIAMENTI, CARTOLARIZZAZIONI, CAMBIALI ALCUNI SPUNTI E NOVITÀ LEGISLATIVE FIABCI Made in Italy : il mercato immobiliare italiano nel panorama internazionale. Finanza innovativa e Golden Visa per il rilancio del Real Estate FINANZIAMENTI, CARTOLARIZZAZIONI, CAMBIALI FINANZIARIE,

Dettagli

Nuovi strumenti di finanziamento per le imprese

Nuovi strumenti di finanziamento per le imprese Nuovi strumenti di finanziamento per le imprese 1. Premessa L art. 32 del D.L. n. 83 del 22 giugno 2012 (c.d. Decreto Sviluppo), convertito con L. n. 134 del 7 agosto 2012, l art. 36, comma 3 del D.L.

Dettagli

Osservatorio Mini-Bond I Report italiano sui Mini-Bond

Osservatorio Mini-Bond I Report italiano sui Mini-Bond Osservatorio Mini-Bond I Report italiano sui Mini-Bond IN COLLABORAZIONE CON Maggio 011 IN COLLABORAZIONE CON Febbraio 015 Indice pagina Introduzione 7 Executive summary 9 1. Mini-bond: definizioni e contesto

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE 2 Credito Cooperativo Reggiano Società Cooperativa Sede Legale: Via Prediera, 2/a - 42030 San Giovanni di Querciola- Viano- (RE) Capitale Sociale e riserve al 31/12/2009 Euro 27.949.889 Iscritto al Registro

Dettagli

I MiniBond come nuovo strumento di finanziamento alle imprese

I MiniBond come nuovo strumento di finanziamento alle imprese I MiniBond come nuovo strumento di finanziamento alle imprese Cuneo - 25 Novembre 2014 ADB Analisi Dati Borsa SpA Consulenza di Investimento Clienti Analisi Dati Borsa SpA è una società di consulenza in

Dettagli

MINIBOND: NUOVA FINANZA PER LE PMI

MINIBOND: NUOVA FINANZA PER LE PMI MINIBOND: NUOVA FINANZA PER LE PMI A cura della Dott.ssa Paola D'Angelo Manager, BP&A Finance and Business Consulting E-mail: paoladangelo@bpeassociati.it Ufficio: +39.0734.281411 Mobile: +39.393.1706394

Dettagli

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari Cattedra di Mercati e investimenti finanziari I mercati monetari: caratteristiche e strumenti Prof. Domenico Curcio I mercati monetari: definizione Sui mercati monetari avviene l emissione e la negoziazione

Dettagli

AIFI INVESTIMENTI E INNOVAZIONE: IL SUPPORTO DEI FONDI DI PRIVATE EQUITY E VENTURE CAPITAL E LA PIATTAFORMA VENTURE UP

AIFI INVESTIMENTI E INNOVAZIONE: IL SUPPORTO DEI FONDI DI PRIVATE EQUITY E VENTURE CAPITAL E LA PIATTAFORMA VENTURE UP AIFI INVESTIMENTI E INNOVAZIONE: IL SUPPORTO DEI FONDI DI PRIVATE EQUITY E VENTURE CAPITAL E LA PIATTAFORMA VENTURE UP Valentina Lanfranchi Ufficio Tax&Legal e Affari Istituzionali AIFI Ferrara, 7 luglio

Dettagli

Le Obbligazioni (aspetti legali)

Le Obbligazioni (aspetti legali) Nuovi modi per finanziarsi: aspetti legali, fiscali e di mercato Le Obbligazioni (aspetti legali) Francesca Renzulli 8 Novembre 2012 0 Normativa di Riferimento Decreto legge 83/2012 recante misure urgenti

Dettagli

I MINIBOND NUOVI STRUMENTI FINANZIARI PER LO SVILUPPO DELLE PMI

I MINIBOND NUOVI STRUMENTI FINANZIARI PER LO SVILUPPO DELLE PMI I MINIBOND NUOVI STRUMENTI FINANZIARI PER LO SVILUPPO DELLE PMI Indice Premessa situazione del mercato creditizio Contesto Normativo Minibond Cosa sono Vantaggi svantaggi Il mercato dei minibond Processo

Dettagli

Novità in termini di accesso al capitale (di rischio e di debito) per le Spa e le Srl

Novità in termini di accesso al capitale (di rischio e di debito) per le Spa e le Srl Novità in termini di accesso al capitale (di rischio e di debito) per le Spa e le Srl di Manuela Grassi avvocato, studio legale Ichino Brugnatelli e associati e Valentina Compiani avvocato, studio legale

Dettagli

NUOVI STRUMENTI E IL RUOLO DEL DOTTORE COMMERCIALISTA A SUPPORTO DELLE IMPRESE

NUOVI STRUMENTI E IL RUOLO DEL DOTTORE COMMERCIALISTA A SUPPORTO DELLE IMPRESE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La disintermediazione del credito alle imprese NUOVI STRUMENTI E IL RUOLO DEL DOTTORE COMMERCIALISTA A SUPPORTO DELLE IMPRESE ANDREA CROVETTO C.E.O. Epic

Dettagli

Indice. 2 Elementi di teoria dell intermediazione finanziaria Introduzione 3

Indice. 2 Elementi di teoria dell intermediazione finanziaria Introduzione 3 parte I Prefazione Attribuzioni Ringraziamenti dell Editore Guida alla lettura XIII XVI XVIII XIX Introduzione e panoramica dei mercati finanziari 1 1 Introduzione 3 1.1 Perché uno studio su mercati e

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo di Pompiano e della Franciacorta Tasso Fisso

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo di Pompiano e della Franciacorta Tasso Fisso 9. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Banca di Credito Cooperativo di Pompiano e della Franciacorta in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

Fondo Progetto MiniBond Italia

Fondo Progetto MiniBond Italia Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Giovanni Scrofani Responsabile Fondo Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo Zenit SGR - Promotore e gestore Zenit SGR è una Società di Gestione

Dettagli

MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende

MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende LO SCENARIO MINI BOND Il Decreto Sviluppo ed il Decreto Sviluppo bis del 2012, hanno introdotto importanti novità a favore delle società

Dettagli

Descrizione del tipo di attività Variabili che Influenzano il prezzo Agevolazioni PiùBorsa

Descrizione del tipo di attività Variabili che Influenzano il prezzo Agevolazioni PiùBorsa Partner: Nome referente PiùBorsa*: Avv. Fabrizio Iliceto *(solo se diverso dal referente della Partnership Equity Market) 1 - Realizzazione dello studio di fattibilità dell'operazione di ammissione a quotazione

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO CHIETI 30 GENNAIO 2013 DOTT. MASSIMILIANO PALUMBARO - CFI ADVISORS

CAMERA DI COMMERCIO CHIETI 30 GENNAIO 2013 DOTT. MASSIMILIANO PALUMBARO - CFI ADVISORS Il processo di quotazione dei minibond, profili fiscali ed opportunità CAMERA DI COMMERCIO CHIETI 30 GENNAIO 2013 DOTT. MASSIMILIANO PALUMBARO - CFI ADVISORS Il processo di quotazione Il mercato ExtraMOT

Dettagli

La cartolarizzazione. Economia degli Intermediari Finanziari. A.A maggio 2009

La cartolarizzazione. Economia degli Intermediari Finanziari. A.A maggio 2009 La cartolarizzazione Economia degli Intermediari Finanziari A.A. 2008-2009 19 maggio 2009 Aspetti definitori È una tecnica di finanziamento che consente di smobilizzare poste dell attivo a fronte dell

Dettagli

Chi siamo. Tra i servizi offerti:

Chi siamo. Tra i servizi offerti: IPO Pre Assessment Chi siamo Universoft è una società specializzata in servizi di affiancamento alle imprese ed esprime una particolare expertise con riferimento alla quotazione delle società sui mercati

Dettagli

Minibond PROBLEMATICHE ECONOMICO- FINANZIARIE E RISCHI DEI MINIBOND E DEI FONDI IN MINIBOND. Prof. Claudio Cacciamani

Minibond PROBLEMATICHE ECONOMICO- FINANZIARIE E RISCHI DEI MINIBOND E DEI FONDI IN MINIBOND. Prof. Claudio Cacciamani Minibond PROBLEMATICHE ECONOMICO- FINANZIARIE E RISCHI DEI MINIBOND E DEI FONDI IN MINIBOND Prof. Claudio Cacciamani Indice 1. Identificazione delle società target 2. Struttura dell operazione 3. Vantaggi

Dettagli

CORPORATE FINANCE. Consulenza di Investimento dal 1985

CORPORATE FINANCE. Consulenza di Investimento dal 1985 CORPORATE FINANCE Consulenza di Investimento dal 1985 ADB Analisi Dati Borsa SpA ADB - Analisi Dati Borsa SpA è una società di Consulenza in materia di Investimenti, fondata nel 1985 a Torino. Offre servizi

Dettagli

Lezione Gli strumenti di debito, i Titoli di Stato

Lezione Gli strumenti di debito, i Titoli di Stato Lezione Gli strumenti di debito, i Titoli di Stato Obiettivi Classificare i titoli di debito e analizzare le loro caratteristiche Strumenti di debito Il titoli di debito sono strumenti rappresentativi

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "B.C.C. DI FORNACETTE OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE" Emissione n. 183 B.C.C. FORNACETTE 2007/2010 Euribor 3 mesi ISIN IT0004220155 Le presenti

Dettagli

Reddito Fisso: Gli strumenti del reddito fisso presenti sui mercati regolamentati di Borsa Italiana. I mercati del. MOT ed EuroMOT

Reddito Fisso: Gli strumenti del reddito fisso presenti sui mercati regolamentati di Borsa Italiana. I mercati del. MOT ed EuroMOT I mercati del Reddito Fisso: MOT ed EuroMOT Gli strumenti del reddito fisso presenti sui mercati regolamentati di Borsa Italiana sono, a seconda delle loro caratteristiche, quotati e negoziati in due diversi

Dettagli

Il MAC: un nuovo business per gli Advisor

Il MAC: un nuovo business per gli Advisor Il MAC: un nuovo business per gli Advisor www.mercatoalternativocapitale.it 9 Maggio 2008 0 I principali mercati alternativi europei hanno avuto un successo straordinario N aziende al 05/05/08 1679 1.500

Dettagli

Ordine DCEC PD-4/06/2014 Cambiali finanziarie, Mini-bond ed Equity Crowdfunding: istruzioni per l uso (Parte 1)

Ordine DCEC PD-4/06/2014 Cambiali finanziarie, Mini-bond ed Equity Crowdfunding: istruzioni per l uso (Parte 1) Ordine DCEC PD-4/06/2014 Cambiali finanziarie, Mini-bond ed Equity Crowdfunding: istruzioni per l uso (Parte 1) Il mercato EXTRAMOT-PRO Il ruolo del professionista DOTT. PIERLUIGI RIELLO SOMMARIO LE DIMENSIONI

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE di Offerta di prestiti obbligazionari denominati

CONDIZIONI DEFINITIVE di Offerta di prestiti obbligazionari denominati Sede legale in Via C. Carcano n. 6-24047 Treviglio (Bergamo) Sito internet : www.cassaruraletreviglio.it Iscritta all Albo delle Banche tenuto dalla Banca d Italia al n. 3148 Iscritta all Albo delle Società

Dettagli

UN SOLO PARTNER PIÙ VALORE PER IL TUO STUDIO

UN SOLO PARTNER PIÙ VALORE PER IL TUO STUDIO UN SOLO PARTNER PIÙ VALORE PER IL TUO STUDIO Chi Siamo Valuenet è una società di advisory indipendente che offre servizi di consulenza finanziaria per lo sviluppo e la valorizzazione delle imprese. Lo

Dettagli

GRUPPO TECNICO Finanza per la Crescita e Relazione Banca Impresa. Programma di attività per il biennio

GRUPPO TECNICO Finanza per la Crescita e Relazione Banca Impresa. Programma di attività per il biennio GRUPPO TECNICO Finanza per la Crescita e Relazione Banca Impresa Programma di attività per il biennio 2017-2018 La visione e la missione Nuove vie per il rapporto banca-impresa attraverso una rete costante

Dettagli

Osservatorio Mini-Bond II Report italiano sui Mini-Bond

Osservatorio Mini-Bond II Report italiano sui Mini-Bond Osservatorio Mini-Bond II Report italiano sui Mini-Bond Febbraio 2016 Indice pagina Introduzione 5 Executive summary 7 1. Mini-bond: definizioni e contesto 11 Definizioni metodologiche 11 Il contesto del

Dettagli

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari Cattedra di Mercati e investimenti finanziari I mercati obbligazionari: un analisi dei trend più recenti Prof. Domenico Curcio I mercati obbligazionari internazionali I rendimenti dei titoli di Stato decennali

Dettagli

Quale ruolo delle società finanziarie a supporto dei processi di Supply Chain Finance? Asset Management

Quale ruolo delle società finanziarie a supporto dei processi di Supply Chain Finance? Asset Management Quale ruolo delle società finanziarie a supporto dei processi di Supply Chain Finance? Presentazione Groupama 2 European Mutual Insurer Ø 4 Gruppo Assicurativo in Francia o 13.7 Mld fatturato o 13 Mln

Dettagli

Reddito Fisso: Proseguendo il trend del 2003, nel corso del 2004 il MOT e l EuroMOT hanno registrato. I mercati del.

Reddito Fisso: Proseguendo il trend del 2003, nel corso del 2004 il MOT e l EuroMOT hanno registrato. I mercati del. I mercati del Reddito Fisso: MOT ed EuroMOT Proseguendo il trend del 23, nel corso del 24 il MOT e l EuroMOT hanno registrato buone performance dal punto di vista degli scambi realizzati sul mercato. Per

Dettagli

MINI BOND E ALTRI STRUMENTI DI FINANZIAMENTO ALTERNATIVI AL CREDITO BANCARIO

MINI BOND E ALTRI STRUMENTI DI FINANZIAMENTO ALTERNATIVI AL CREDITO BANCARIO NEWSLETTER n.16 17 marzo 2014 MINI BOND E ALTRI STRUMENTI DI FINANZIAMENTO ALTERNATIVI AL CREDITO BANCARIO RIFERIMENTI: D.L. N.83/2012 (C.D. PRIMO DECRETO CRESCITA) D.L. N.179/2012 (C.D. SECONDO DECRETO

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 151 CODICE ISIN IT0003467310

Dettagli

Zeno Rotondi Head of Italy Research

Zeno Rotondi Head of Italy Research Zeno Rotondi Head of Italy Research IL RISPARMIO DELLE FAMIGLIE È DIVENTATA UNA RISORSA PIÙ SCARSA PROPENSIONE AL RISPARMIO, VALORI % 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari SERVIZIO DI DEPOSITO A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI

Dettagli

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati Mini bond: alternativa alla crisi delle PMI Il mercato italiano La dipendenza del tessuto produttivo italiano dal sistema bancario è significativamente più alta rispetto agli altri paesi europei, tanto

Dettagli

Incontro con Associazione Italiana Tesorieri

Incontro con Associazione Italiana Tesorieri Incontro con Associazione Italiana Tesorieri Banking 2.0 Ing. Luca Monti Responsabile Private & Unity 30 Maggio 2014 1 Agenda Dal Banking ad uno dei piu grandi Family Office in Europa Approccio Banking

Dettagli

La quotazione su AIM Italia : preparazione della società

La quotazione su AIM Italia : preparazione della società S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista La quotazione su AIM Italia : preparazione della società Dott. Livio Pasquetti

Dettagli

«Short Term Italy» Fondo Mobiliare Chiuso di Diritto Italiano Riservato a Investitori Professionali. Ottobre 2016

«Short Term Italy» Fondo Mobiliare Chiuso di Diritto Italiano Riservato a Investitori Professionali. Ottobre 2016 «Short Term Italy» Fondo Mobiliare Chiuso di Diritto Italiano Riservato a Investitori Professionali Ottobre 2016 Milano Via Turati, 9-20121 info@advamsgr.com tel. 02 620808 fax 02 874984 www.advamsgr.com

Dettagli

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari Cattedra di Mercati e investimenti finanziari I mercati obbligazionari: un analisi dei trend più recenti Prof. Domenico Curcio I mercati obbligazionari: offerta e domanda di titoli Nel 2015 le emissioni

Dettagli

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana Fondo Minibond Fondo Zenit Minibond Fondo obbligazionario per investire nello sviluppo delle PMI italiane La finanza italiana al servizio dell economia italiana -Zenit SGR, i nostri valori INDIPENDENTI

Dettagli

AIM INVESTOR DAY. 4AIM SICAF La prima società di investimento focalizzata sul mercato Aim Italia

AIM INVESTOR DAY. 4AIM SICAF La prima società di investimento focalizzata sul mercato Aim Italia AIM INVESTOR DAY 4AIM SICAF La prima società di investimento focalizzata sul mercato Aim Italia L opportunità per il mercato Capitalizzazione indotta per Aim Italia 4AIM SICAF (Società di Investimento

Dettagli

PMI e capitale di rischio

PMI e capitale di rischio Presentazione PIR PMI e capitale di rischio Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Milano, 6 marzo 2017 Prospettive di crescita positive, ma Italia ancora in ritardo 1 Crescita cumulata del PIL

Dettagli

27 settembre 2016 CGIL FISAC TOSCANA

27 settembre 2016 CGIL FISAC TOSCANA 27 settembre 2016 CGIL FISAC TOSCANA Report Banche Credito: davvero in Italia più sportelli che all estero? In Toscana calo più accentuato anche degli addetti. Di seguito vengono presentate alcune analisi

Dettagli

Road show imprese per crescere

Road show imprese per crescere Road show imprese per crescere Il nuovo rapporto tra banca e cliente per evolvere Napoli, 27 aprile 2016 Finanza d Impresa e M&A Indice 1 Finanza d Impresa e cliente corporate: una collaborazione win-win

Dettagli

Fondi Immobiliari. Relazione Semestrale al 30 giugno BNL Portfolio Immobiliare. ruppo gruppo gruppo. gruppo gruppo gruppo gruppo.

Fondi Immobiliari. Relazione Semestrale al 30 giugno BNL Portfolio Immobiliare. ruppo gruppo gruppo. gruppo gruppo gruppo gruppo. gruppo gruppo gruppo gruppo gruppo gruppo ruppo gruppo gruppo ppo gruppo po Fondi Immobiliari Relazione Semestrale al 30 giugno 2003 BNL Portfolio Immobiliare NOTA ILLUSTRATIVA DELLA RELAZIONE SEMESTRALE

Dettagli

Ruolo della banca sponsor dell emissione. Reggio Emilia, 23 maggio 2013

Ruolo della banca sponsor dell emissione. Reggio Emilia, 23 maggio 2013 Ruolo della banca sponsor dell emissione Reggio Emilia, 23 maggio 2013 Premessa Nella presentazione precedente sono state presentate le diverse modifiche intervenute alla normativa civilistica e fiscale

Dettagli

Energy Lab: Il CdA ha approvato il Bilancio consolidato. e di esercizio Raddoppiati i principali indicatori economici

Energy Lab: Il CdA ha approvato il Bilancio consolidato. e di esercizio Raddoppiati i principali indicatori economici Energy Lab: Il CdA ha approvato il Bilancio consolidato e di esercizio 2014 Raddoppiati i principali indicatori economici Fatturato pari a Euro 18,3 milioni (Euro 9,4 milioni nel 2013) EBITDA pari a Euro

Dettagli

Condizioni Definitive. relative alla quotazione del Prestito Obbligazionario

Condizioni Definitive. relative alla quotazione del Prestito Obbligazionario Sede legale in Largo Mattioli 3, Milano iscritta all Albo delle Banche con il n. 5570 Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo iscritto all Albo dei Gruppi Bancari Società soggetta alla

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI. o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine

I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI. o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine Cenni introduttivi Il ricorso al finanziamento esterno è necessario, talvolta,

Dettagli

INDUSTRIALI REGGIO EMILIA ANALISI E PROSPETTIVE. Gli accordi partecipati da ABI in favore delle imprese

INDUSTRIALI REGGIO EMILIA ANALISI E PROSPETTIVE. Gli accordi partecipati da ABI in favore delle imprese INDUSTRIALI REGGIO EMILIA CREDIT CRUNCH ANALISI E PROSPETTIVE Gli accordi partecipati da ABI in favore delle imprese Luca Lorenzi Presidente Commissione regionale ABI Emilia Romagna Reggio Emilia, 3 aprile

Dettagli

Osservatorio Mini-Bond 3 Report italiano sui Mini-Bond

Osservatorio Mini-Bond 3 Report italiano sui Mini-Bond Osservatorio Mini-Bond 3 Report italiano sui Mini-Bond Febbraio 2017 Indice pagina Introduzione 5 Executive summary 7 1. Mini-bond: definizioni e contesto 11 Definizioni metodologiche 11 Il contesto del

Dettagli

Come generare un rendimento interessante con un profilo di duration breve?

Come generare un rendimento interessante con un profilo di duration breve? Come generare un rendimento interessante con un profilo di duration breve? Una storia di bassa correlazione tra rendimenti... Andrea Mornato, Venezia, 8 giugno 2017 Chi è Invesco Un gestore leader indipendente

Dettagli

ALCUNE RIFLESSIONI SUL FABBISOGNO DI CONSULENZA FINANZIARIA DELLE IMPRESE

ALCUNE RIFLESSIONI SUL FABBISOGNO DI CONSULENZA FINANZIARIA DELLE IMPRESE ALCUNE RIFLESSIONI SUL FABBISOGNO DI CONSULENZA FINANZIARIA DELLE IMPRESE Stefano Guidotti Responsabile Area Finanza di impresa Bologna, 13 ottobre 2016 La finanza delle aziende e in particolare delle

Dettagli

La quotazione per sostenere e valorizzare la crescita delle PMI Italiane. Dott. Livio Pasquetti Gotha Advisory Spa

La quotazione per sostenere e valorizzare la crescita delle PMI Italiane. Dott. Livio Pasquetti Gotha Advisory Spa La quotazione per sostenere e valorizzare la crescita delle PMI Italiane Dott. Livio Pasquetti Gotha Advisory Spa Come si finanziano oggi le PMI Considerando l insieme delle fonti di finanziamento oggi

Dettagli