IL REPORT. Cloud Computing e ITAAS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL REPORT. Cloud Computing e ITAAS"

Transcript

1 Direction Reportec - Anno XI n.62 settembre-ottobre 2013 bimestrale 62 SECURITY La nuova famiglia di Next Generation Firewall HP TippingPoint La sicurezza di rete verso una nuova generazione di dispositivi PRINTING & IMAGING Ricoh illustra i nuovi modelli per il business e per l IT IL REPORT Cloud Computing e ITAAS Tecnologie e servizi per modelli di business in evoluzione Con approfondimenti dedicati a: Amazon Avaja Emc HP Microsoft NetApp Red Hat VMware

2 Direction Reportec - anno XI - numero 62 bimestrale settembre-ottobre 2013 Direttore responsabile: Riccardo Florio In redazione: Giuseppe Saccardi, Gaetano Di Blasio, Paola Saccardi. Grafica: Aimone Bolliger Immagini da: Dreamstime.com Redazione: via Marco Aurelio, Milano Tel fax Stampa: A.G.P. Italia Srl, via Milano 3/ Peschiera Borromeo (MI) Editore: Reportec Srl, via Gian Galeazzo 2, Milano Presidente del C.d.A.: Giuseppe Saccardi Iscrizione al tribunale di Milano n 722 del 21 novembre 2006 Diffusione (cartaceo ed elettronico) copie Tutti i diritti sono riservati; Tutti i marchi sono registrati e di proprietà delle relative società. Indice Si cresce con innovazione e ottimizzazione 3 REPORT: Cloud Computing e ITaaS 4 Aastra porta la UC nel cloud 8 I servizi Salvix per cambiare il business 9 Il Converged Cloud di HP 10 DataCore virtualizza ogni tipo di storage 11 VMware sempre più tra le nuvole 12 Fujitsu: un offerta che copre l intero stack 13 L architettura per il cloud di Avaya 14 La UCCaaS di Alcatel-Lucent 15 Ricoh porta il printing nella nuvola 16 IBM: una roadmap per crescere col cloud 17 Red Hat: innovazione e open source 18 I servizi cloud di Dimension Data 19 NetApp gestisce i dati nel cloud 20 La UC diventa servizio con Selta 21 Il cloud di Microsoft a tutto tondo 22 Il cloud di Amazon a portata di mano 23 EMC innova con VNX e ViPR e prepara Nile 24 Perdere i dati può diventare un gioco 25 La sicurezza di rete verso una nuova generazione di dispositivi 26 Rete più sicura con i Next Generation Firewall HP TippingPoint 28 Ricoh illustra i nuovi modelli per il business e per l IT 30 2 Cogli l opportunità di ricevere comodamente nella tua casella di posta Direction e Solutions Se scegli di ricevere la tua rivista via scrivi subito a DIRECTION 62 Mai più copie rubate dal collega, ma possibilità di rapida condivisione dei nostri esclusivi contenuti. Sfrutta il formato elettronico per una più veloce consultazione e creati il tuo archivio personale. Rispetta l ambiente e aiutaci a usare meno carta

3 Giuseppe Saccardi Si cresce con innovazione e ottimizzazione Quello su cui sostanzialmente tutti concordano è che per competere sul mercato e cogliere nuove opportunità le aziende dovranno continuare a fare leva sull evoluzione dell IT. Processi flessibili, strutture aziendali dinamiche e strumenti che migliorino l interazione con i dipendenti e i clienti appaiono essere le condizioni sine qua non affinché un azienda possa rispondere rapidamente al mercato e a trarre beneficio dalla forte evoluzione tecnologica in atto, sia a livello di singoli prodotti, che architetturale. Non tutte le tecnologie IT sono uguali. Quelle ritenute in grado di supportare il cambiamento sono, per esempio, le reti con maggiore disponibilità di banda o applicazioni e servizi di archiviazione erogati tramite il cloud. Un altro driver considerato è il vasto campo dei Big Data, e cioè quello inerente l aumento esponenziale dei volumi di dati e di informazioni da gestire. Un ulteriore driver atto a facilitare il cambiamento e a rendere più flessibile e produttiva l azienda è l utilizzo dei social media. Di per sé, non si tratta di strumenti nuovi ma quello che è una novità è il modo in cui sono e verranno sempre più utilizzati. Congiuntamente allo sviluppo di nuovi tool è prevedibile che porteranno consistenti cambiamenti nei modelli di business. Quanto sopra illustrato non è il frutto di mere sensazioni, ma quello che si deduce da un rapporto realizzato da EIU (Economist Intelligence Unit) e sponsorizzato da Ricoh. È un report di alcuni mesi fa ma i suoi risultati sono molto attuali e le previsioni sembrano essere sempre più confermate dai fatti. Quello che il rapporto evidenzia è, però, che la tecnologia fine a se stessa non consente alle aziende di tenere il passo con i cambiamenti necessari per crescere e competere. Sono altresì l innovazione e l ottimizzazione dei processi di business, rese possibile dalle tecnologie, a portare un vero valore aggiunto. Ma per innovare e ottimizzare i manager delle aziende devono scegliere partner che siano in grado di concretizzare i cambiamenti in maniera costante nel tempo. Non è infatti più pensabile l implementazione di tecnologie per ottenere efficienza solo nel breve periodo. Ma vediamo cosa ci dobbiamo attendere nei prossimi anni. Innanzitutto saranno pochi i settori industriali a non essere coinvolti nei cambiamenti tecnologici e un ampia maggioranza di manager ritiene che molti settori nei quali operano subiranno modifiche significative entro il Sino a un paio d anni fa quasi sconosciuti ai più, ora i Big Data sono oggetto di continui dibattiti e analisi. Per coloro che saranno in grado di gestirli diventeranno un attività di business vera e propria. La Commissione Europea ha stimato in proposito che la gestione dei dati di tipo governativo potrebbe creare un giro di affari di circa 40 miliardi di euro, stimolando la crescita di nuovi servizi informativi. Non stupisce quindi l accelerazione che ha avuto nel campo dei produttori IT la forte crescita di piattaforme che ne facilitino gestione e fruizione ai fini del business. Anche la virtualizzazione rivestirà un ruolo crescente, ma non solo nelle piattaforme IT, per supportare riduzione di Capex e Opex. Quello che si preannuncia è che le transazioni saranno sempre più automatizzate e la collaborazione tra strutture distribuite si farà sempre più virtuale. Un forte cambiamento interesserà anche il management delle aziende e porterà a un progressivo spostamento verso processi decisionali decentralizzati. Significativi in questo senso i punti di vista dei manager aziendali, che per quasi i due terzi si sono detti convinti che nelle aziende si stia già affermando un modello gestionale decentralizzato. In pratica, ciò significa che i processi decisionali si sposteranno sempre più dal board aziendale ai singoli dipendenti, che necessariamente dovranno essere maggiormente responsabilizzati e godere di maggior autonomia decisionale. n 3

4 Non è ancora maturità ma si sono fatti grandi passi in avanti verso i servizi cloud che alimentano le promesse di analytics sui Big Data, la comunicazione unificata e l affermazione di nuovi modelli di data center Cloud REPORT: Cloud Computing e ITaaS Tecnologie e servizi per modelli di business in evoluzione 4 DIRECTION 62 Il cloud computing è uscito dalla sfera delle tecnologie che hanno bisogno di essere spiegate, perlomeno ai professionisti dell IT, poiché molti di loro lo stanno utilizzando nel proprio lavoro. Lo stadio evolutivo attuale vede compiersi il percorso annunciato dal mercato ormai 4 anni fa che prevedeva un progressivo ampliamento del concetto di private cloud verso la coesistenza con modelli sempre più public e ibridi. Si è anche ampliata la tipologia di applicazioni che si spostano nel cloud e una di quelle che sta trovando maggiore riscontro nel gradimento di utenti e aziende è la unified communication che si presta molto bene a sfruttare le peculiarità di questo modello di business. Nel frattempo il cloud diventa componente essenziale del data center che a sua volta si indirizza verso modelli di tipo software-defined e il dibattito sui temi della sicurezza viene finalmente affrontato senza pregiudizi e in modo più consapevole degli effettivi vincoli normativi e rischi associati. Big Data e cloud Un concetto che si è sviluppato in concomitanza con la progressiva diffusione dei modelli cloud e che continua a crescere di importanza nelle classifiche di priorità dei manager IT è quello dei Big Data. I Big Data sono emersi in modo preponderante per l esplosione di informazioni digitali prodotta sia dagli individui sia generati dalle macchine connesse in rete. Nel primo caso è stata soprattutto la diffusione dei social media e dei dispositivi mobili a determinare una vera e propria esplosione di informazioni digitali, ma forse ancora più rilevante è stato il volume di dati generati dai video delle telecamere di sorveglianza, dalle stazioni meteorologiche, da misure di varia natura rilevate da sensori sparsi in ogni parte del globo. Ormai la quantità di dati digitali esistente comincia a essere misurata in Zettabyte, un ordine di grandezza pari a 10 alla 21! Si tratta di dati che sono perlopiù non strutturati né strutturabili. Solitamente tre sono le caratteristiche comuni a tutte le definizioni di Big Data, indicate come le 3 V : volume, varietà, velocità. Il modello di cloud computing si sposa perfettamente con i big data o meglio con le esigenze alimentate da ognuna di queste V. Ampi volumi significa file di peso notevole, ma soprattutto grandi quantità di dati e il cloud computing fornisce risorse di elaborazione virtualmente illimitate, disponibili in modalità pay per use. Un recente studio indica che i dati non strutturati rappresentano almeno l 80 % dei dati di tutto il mondo. Questo significa che molte aziende oggi stanno prendendo decisioni critiche con solo il 20% dei dati a loro disposizione che è strutturato e memorizzato nei database relazionali. Le risorse di elaborazione offerte dal cloud rispondono quindi anche all esigenza di gestire la varietà

5 delle informazioni disponibili rappresentando un elemento abilitatore per attività di analytics sui Big Data. Si potrebbe quindi dire che il cloud rappresenta una quarta V, quella del Valore di business su cui far convergere le altre tre. Il data center diventa software Dopo tanti anni passati a promuovere l utility computing, questa locuzione aveva ormai perso mordente, ma il lavoro di ricerca e sviluppo che ne era alla base è proseguito e quando il risultato è arrivato sul mercato si è inventato il termine di cloud computing. La genesi di quest ultimo è, in verità, un po più complicata e il passaggio meno lineare. Fatto sta che il concetto di utility si ritrova tale e quale nella modalità di IT as a Service praticata dal cloud computing. Chi oggi costituisce una nuova azienda può evitare di installare una server farm o un data center, trovando probabilmente più conveniente acquistare le capacità infrastrutturali di cui necessità interamente presso un cloud provider. Per la maggioranza delle medie e soprattutto grandi imprese, però, il modello architetturale più logico è ibrido: con una parte di risorse on premise, riorganizzate in modalità as a service per quanto possibile, una parte hosted presso provider esterni e alcune applicazioni direttamente acquistate su cloud pubblico. Per arrivare a un ottimizzazione di questo tipo, però, non basta la virtualizzazione delle risorse, più o meno avanzata, che è stata introdotta praticamente in tutte le imprese negli ultimi anni. L obiettivo è il software-defined data center, nel quale le risorse, come server, storage, networking, security e finanche i servizi per l elevata disponibilità sono virtualizzate, raccolte immaginariamente in pool e gestite via software attraverso soluzioni intelligenti e basate su policy (cioè sostanzialmente in grado di applicare automatismi in funzione di regole più o meno flessibili). Grazie a questa orchestrazione, i vantaggi della virtualizzazione non si limitano al consolidamento dell hardware. Anzi, i benefici maggiori arrivano proprio dalla flessibilità che deriva dalle modalità di gestione. Questo è stato chiaro da tempo, perché già solo con i server virtuali si è assaporata l agilità di installazione e configurazione. Ancor di più si prospetta con le prime soluzioni di software-defined networking, andando oltre la sempre più semplice definizione di VLAN e il consolidamento di reti prima separate (per esempio LAN e SAN) su un unica infrastruttura. Le soluzioni cosiddette software-defined rappresentano l ultimo piano di astrazione tra il livello fisico e quello logico. Nel caso del networking, in particolare, fino a poco tempo fa, era sì possibile virtualizzare il server, ma meno semplice risultava virtualizzare l accesso alla rete. Oggi, il software-defined networking consente di gestire le connessioni semplicemente assegnando i relativi privilegi a ogni virtual machine. All interno del data center, questo significa anche un notevole risparmio sull infrastruttura e sulla relativa gestione. La disponibilità di servizi cloud di connettività basati su Internet anche VPN (Virtual Private Network) consente, inoltre, di abbattere i costi di collegamento tra sedi remote, rispetto all affitto di linee dedicate del passato. Di più: servizi di rete online, si pensi per esempio alla videocomunicazione, liberano da ogni investimento di capitale e semplificano l operatività, ancora una volta passando a un canone o a un pay per use. L ottimizzazione del servizio IT e il raggiungimento di quella flessibilità tanto agognata non si ottiene semplicemente con il consolidamento delle macchine, né con l acquisto di qualche servizio online (il quale deve comunque essere integrato nell infrastruttura aziendale, fosse solo per questioni di protezione dei dati e di sicurezza ICT). L ottimizzazione passa anche attraverso il processo di riorganizzazione delle applicazioni: è pertanto necessario armonizzare infrastruttura fisica e piattaforme software, per consentire di impostare entrambe in chiave as a Service. Solo così, infatti, si potrà procedere a una vera e propria orchestrazione delle risorse, andando oltre la loro ottimizzazione intesa come massimizzazione del loro sfruttamento. 5

6 6 DIRECTION 62 UCaaS: lo scenario che si delinea Nel corso dell ultimo anno è continuata la corsa dei produttori per rendere disponibili soluzioni cloud a una platea di aziende sempre più estesa. Pur nella diversità degli approcci le linee guida che si individuano negli sviluppi di prodotto per soddisfare il contesto di utilizzo che caratterizza un azienda di classe enterprise o di una PMI, sono abbastanza ben identificabili. Di massima, si tratta di soluzioni software basate su robusti standard industriali (come IP, SIP, Linux) e molto espandibili che rispondono alle esigenze di comunicazioni fisse e mobili, con una crescente attenzione alla videocomunicazione in alta definizione. Le soluzioni sono fruibili sia in modo localizzato o, per la fascia enterprise dove ad una o più sedi principali si affiancano decine o centinaia di sedi secondarie, in realtà geografiche fortemente distribuite. Nelle implementazioni dedicate ai provider di servizi, che di solito sono derivate o una espansione della versione per ambienti enterprise arricchite da funzioni multi tenant e con una più robusta sicurezza, permettono l erogazione di servizi UC avanzati sia alle piccole che alle medie aziende. Più in generale, le piattaforme rilasciate si propongono di rispondere a due diverse classi di macro utilizzatori, pur condividendo aspetti comuni quali una spinta virtualizzazione, architettura multi server, opzioni di resiliency atte a garantire la continuità del servizio. La prima classe comprende le imprese che avendo dato il via a progetti e processi di virtualizzazione delle proprie applicazioni IT e ICT desiderano realizzare ambienti di private cloud per razionalizzare ulteriormente la propria infrastruttura di supporto alle applicazioni e di interazione tra dipendenti e da e verso i clienti o i partner commerciali. La copertura geografica delle sedi aziendali e degli utilizzatori fissi e mobili è realizzata tramite architetture che permettono di creare ambienti distribuiti, con sistemi interconnessi da linee di giunzione ad alta velocità, in topologia magliata e con linee e porte generalmente ridondabili quando sono necessarie funzioni di fault tolerance o il ripristino delle comunicazioni in modo automatico su percorsi di rete alternativi. Praticamente in tutte le soluzioni, anche se costituite da più server fisici o virtuali distribuiti su più siti, le piattaforme sono gestibili centralmente come se fossero un unica entità logica. La seconda classe comprende i fornitori di servizi di UCC che si trovano nella necessità di approntare un infrastruttura cloud atta ad erogare a piccole e medie aziende servizi di Unified Communication e che necessitano a tal fine di soluzioni multitenancy, dotate di adeguate funzioni di provisioning automatizzato e atte ad erogare evoluti servizi di video collaborazione e di mobilità, che si evidenziano come i principali trend in atto tra gli user aziendali. Quello dei provider di servizi UCaaS è un campo complesso. I service provider, erogando servizi sia UCC che servizi voce a numerose realtà di settori industriali anche profondamente diversi, richiedono soluzioni caratterizzate anche da una forte flessibilità per quanto concerne la gestione delle licenze e l unificazione dei sistemi di gestione e di monitoraggio dell infrastruttura, che deve caratterizzarsi con un alta affidabilità in modo da poter a loro volta garantire contrattualmente SLA adeguati ai propri clienti ed utilizzatori finali. La sicurezza negli ambienti cloud L evoluzione verso il cloud computing rappresenta anche il punto finale del lungo processo di apertura delle aziende verso l esterno. Le reti aziendali, una volta roccaforti gelosamente celate a qualsiasi utente esterno, si sono progressivamente aperte prima ai fornitori, poi verso i clienti fino ad approdare, in alcuni casi, ai social media. Con l avvento del cloud questa apertura è stata estesa non solo all accesso delle informazioni, che in precedenza restavano comunque custodite all interno di un perimetro di rete ben definito, ma alle informazioni stesse, che potenzialmente sono libere di spostarsi ovunque e anche di allontanarsi molto dall azienda. Le soluzioni di protezione hanno quindi dovuto rinnovarsi ed espandere il livello di protezione perimetrale per agganciarsi ai dati e seguirli nei loro spostamenti.

7 Ecco allora che nel cloud la protezione diventa sempre più focalizzata sul dato pur mantenendo le tradizionali difese di tipo perimetrale (perché gli attacchi di tipo tradizionale continuano e sono costantemente in crescita per numero e sofisticazione). Il tema della sicurezza va poi declinato in modo differenziato in relazione alla tipologia di modello cloud (private o public) e di ambiente (IaaS, PaaS, SaaS). Il tema della sicurezza negli ambienti private cloud è, in buona parte, riconducibile alla protezione degli ambienti virtualizzati che ha alcuni requisiti specifici. Tra i temi tecnologici centrali in questo senso vi è per esempio la scelta di dove collocare il livello di protezione in relazione all hypervisor. Un altro problema che emerge in modo preponderante negli ambienti virtualizzati (più che in quelli fisici) è quello della business continuity che sta diventando anch essa sempre più un offerta di servizi. Per rendersene conto basta riflettere sull impatto che può derivare dal guasto di un singolo sistema fisico su cui sono ospitate le immagini anche di migliaia di macchine virtuali. I servizi per la protezione dei sistemi informativi, con la replica dei data center in siti remoti, sono da tempo una realtà e la transizione alimentata dal cloud computing aggiunge poco dal punto di vista del business e cambia per il momento poco sul piano tecnologico, a parte il fatto che le tecnologie più nuove consentono di orchestrare con maggiore affidabilità le risorse e i servizi virtuali. Il public cloud ha la peculiarità di portare i dati fuori dall azienda, anche se non sempre fuori dal controllo dell azienda. Ne consegue che non è infrequente che il proprietario delle informazioni, che è anche il soggetto che risponde di fronte alla legge di eventuali irregolarità, non sappia dove fisicamente siano collocati i propri dati o che non disponga degli strumenti per poter controllare che tutti i processi che coinvolgono i suoi dati siano conformi alle normative del proprio Paese o perlomeno alle policy interne aziendali in merito alla sicurezza. Va rimarcato che l esternalizzazione di servizi da parte di aziende o Pubbliche Amministrazioni che adottano soluzioni di cloud computing non le esime dalle loro responsabilità legali in merito, per esempio, al trattamento o alla diffusione di dati sensibili personali. La responsabilità di assicurarsi che il fornitore di servizi cloud tratti i dati nel rispetto della Legge e delle finalità del trattamento, resta a carico dell azienda che possiede i dati e, nel caso di trattamento illecito o diffusione incauta, sarà quella che ne risponderà direttamente. Per garantire il livello di protezione sono state messe a punto sofisticate soluzioni di cifratura e gestione delle chiavi, tool per garantire la conformità, sistemi di gestione dell accesso sicuri e operanti all interno di strutture federate sicure. La perdita del controllo diretto sulla gestione del patrimonio informativo resta, comunque, uno dei nodi centrali che attualmente ostacolano l utilizzo dei servizi Public cloud. Un altro tema al centro del dibattito nell Information Technology è quello della protezione del software applicativo che viene sviluppato oppure eseguito all interno degli ambienti di cloud computing, che si trova sottoposto a una serie di requisiti legati alla sicurezza che dipendono dalla tipologia di modello di distribuzione cloud a cui è indirizzato. Per valutare il livello di sicurezza delle applicazioni in un ambiente cloud, i security manager aziendali si trovano, pertanto, non solo a dover decidere se sia opportuno sviluppare o eseguire un applicazione su una piattaforma di cloud computing ma, nel caso in cui decidano di farlo, anche di scegliere accuratamente la modalità più appropriata per farlo. Infine, per garantire la sicurezza delle applicazioni in un ambiente cloud ci sono almeno due aspetti che vanno presi in considerazione. Il primo è di determinare i controlli di sicurezza che un applicazione deve fornire in aggiunta al livello di controllo intrinseco alla piattaforma cloud. Il secondo punto chiave riguarda le modalità che legano il ciclo di vita di sviluppo a livello enterprise con quello degli ambienti cloud. n 7

8 Un offerta di servizi che si estende dalle esigenze di calcolo a quelle di storage, dalla Cloud Security al Cloud Desktop nonché soluzioni specifiche come Cloud Box per proteggere e condividere i dati aziendali Salvix è un azienda italiana attiva dal 2003 la cui missione è di sviluppare, mediante team di lavoro che abbinano competenze sia strategiche sia tecniche specialistiche, soluzioni atte a porre in condizione le aziende nell affrontare le complesse sfide del mercato. La sua offerta di servizi ICT è molto articolata e si rivolge sia alle imprese che alla pubblica amministrazione. I servizi sono erogati in base a una Carta dei servizi, un documento che descrive i principi e le modalità operative adottate da Salvix nella relazione con le aziende. Sintetizza sia i diritti delle aziende che le responsabilità che Salvix assume nei loro confronti. Per rafforzare l impegno di Salvix, quanto previsto dalla carta è richiamato nelle condizioni generali di contratto. Salvix ha approntato un offerta di servizi cloud articolata, che si estende dalle esigenze di calcolo a quelle di storage, dalla Cloud Security al Cloud Desktop nonché soluzioni specifiche come il Cloud Box per proteggere e condividere i dati aziendali. I servizi, con il marchio ReeVo, sono erogati tramite appositi ReeVo Cloud Center dedicati che mettono a disposizione delle aziende un layer virtuale di IaaS (Infrastructure as a Service), comprensivo di desktop e server virtuali fruibili in outsourcing. Le diverse tipologie di servizi possono essere acquistate presso i partner qualificati accreditati di Salvix e i distributori Computerlinks, Datamatic ed Esprinet. L infrastruttura informatica virtuale messa a disposizione dei clienti aziendali con la gamma di servizi ReeVo è gestita centralmente nei ReeVo Cloud Center (tutti localizzati in Italia al fine di garantire il rispetto delle normative in vigore sulla privacy), dove sono adottate misure di sicurezza molto robuste. I dati che vengono elaborati nell ambito del servizio cloud fornito da Salvix, quindi, non risiedono localmente in azienda, dove più facile potrebbe essere il loro trafugamento o il loro uso improprio, ma sono archiviati in sicurezza nei ReeVo Cloud Center, mentre il collegamento con l azienda avviene tramite un canale privato protetto e sicuro (VPN). Il Cloud Center è disponibile h24 e dispone, sempre h24, dell assistenza di personale tecnico, di appositi sistemi di gestione e monitoraggio della rete e degli apparati, e di tecnologie atte a garantirne la continuità operativa nell erogazione dei servizi fruiti. Ampio il novero degli standard internazionali soddisfatti. Tra questi la conformità agli standard ISO 27001:2005 per la gestione della sicurezza delle informazioni e ISO 9001:2008 per la qualità della gestione delle informazioni e per l erogazione e la commercializzazione dei servizi informatici e di telecomunicazione. Non ultimo, i Cloud Center tramite i quali Salvix eroga il servizio cloud seguono le linee guida indicate dell Unione Europea per il risparmio energetico EU Code of Conduct for Data Centres e la loro climatizzazione è a impatto zero nei mesi invernali. Il ReeVo Cloud Center adotta tecnologie di ultima generazione. Tra queste: server Blade di fornitura HP ed equipaggiati con processori Intel, infrastruttura di connettività di rete Cisco, apparati Network Appliance per lo storage, Microsoft per la componente sistemi operativi e la virtualizzazione. n Cloud I servizi Salvix per cambiare il business 9

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY L evoluzione dell IT attraverso il Cloud White Paper per www.netalia.it Marzo 2015 SIRMI assicura che la presente indagine è stata effettuata con la massima cura e con tutta

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi

Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi Cloud computing Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi Schede di documentazione www.garanteprivacy.it Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi INDICE

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare maggio 2014 E giunto il momento di allontanare per sempre l idea che la Nuvola possa identificarsi unicamente come un collage di soluzioni e servizi IT standard o commodity. Un sempre maggior numero di

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

RACCOMANDAZIONI E PROPOSTE SULL UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

RACCOMANDAZIONI E PROPOSTE SULL UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE RACCOMANDAZIONI E PROPOSTE SULL UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Versione 2.0 del 28 giugno 2012 Sommario Premessa... 3 Contesto... 3 Obiettivi... 3 Destinatari... 3 Prossimi

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI È ora di pensare ad una nuova soluzione. I contenuti sono la linfa vitale di ogni azienda. Il modo in cui li creiamo, li utiliziamo e

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli