Veri e falsi problemi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Veri e falsi problemi"

Transcript

1 Veri e falsi problemi Stefano Severoni Ai nostri giorni molti problemi assillano l'umanità: le guerre, la violenza, la disoccupazione, l'incomunicabilità, la mancanza di una abitazione, la tossicodipendenza, l'alcoolismo, lo sfruttamento del lavoro minorile, la teledipendenza, l'analfabetismo o mancanza di istruzione adeguata e tanti altri tra i quali non ultimi, quello della fame e quello dell'obesità. Potremmo quasi affermare che l'umanità si divide in due parti. Da un lato c'è chi soffre la fame a causa di un'alimentazione insufficiente a soddisfare il fabbisogno quotidiano in nutrienti essenziali a garanzia della salute vitale, insufficienza più che altro qualitativa, in special modo nei paesi del Terzo Mondo. Dall'altro, e ciò si registra in specie nella nostra società occidentale, esiste il problema dell'obesità, ovvero del sovrappeso corporeo, che tormenta molte persone. Questo è causato dall'accumulo di grasso corporeo, dovuto ad un eccesso di entrate in alimenti, rispetto al dispendio energetico prodotto dalle attività quotidiane, sommato al metabolismo basale. L'alimentazione diviene evvessiva anche in quanto vi è uno scarso esercizio fisico. L'alimentazione è viziata anche poiché si introducono alimenti "morti", ovvero cotti, denaturati, sottoposti a conservazione con tecniche inopportune, consumati a distanza eccessiva dalla raccolta e quindi impoveriti di energia quantificata in Angstron (sappiamo che un frutto mangiato a distanza di 10 giorni dal momento in cui è stato raccolto, viene a possedere solo il 10% circa dell'energia originaria), trattati con concimi chimici e antiparassitari, eccessivamente manipolati prima del consumo (spezzettati, lavati eccessivamente, preparati molto tempo prima della consumazione, eccetera), oppure acidificanti quali quelli di provenienza animale. In alcune popolazioni si riscontra inoltre una magrezza che gli occidentali reputano eccessiva e patologica. La classe medica stabilisce delle tabelle sul rapporto altezza-peso e ritiene dato positivo l'accrescimento verificatosi nel ventesimo secolo dell'aumento della statura, incremento che viene reputato dovuto all'aumento del consumo di carne, ma che l'organizzazione Mondiale della Sanità stessa ha in parte rivisto. Si è così rivalutata nell'opinione di alcuni studiosi la considerazione sulla validità delle tabelle rapporto peso-altezza in vigore. All'accusa che viene rivolta ad alcuni individui di essere troppo magri, si può rispondere che sovente proprio il fatto di essere magri consente di essere in salute e di garantire lo svolgimento di numerose attività nel corso della giornata. Se la magrezza divenisse eccessiva tale da mettere in pericolo la stessa vita dell'individuo, il corpo stesso si preoccuperebbe di far sorgere la fame, quella autentica. L'uomo possiede l'istinto degli altri animali, quello che gli necessita lo cerca. Prima di cadere in uno stato di prostrazione, lo spirito di conservazione lo spinge a ricercare cosa a lui occorra per assicurargli l'integrità della propria salute. Il giornale d'italia del 31 marzo 1995, ci informa che in Cina il 12 marzo 1995 era deceduto all'età di 147 anni il signor Gong Laita, forse l'uomo più vecchio del mondo che era alto 1 metro e 40 centimetri e pesava 30 Kg. L'alimentazione che seguiva era vegetaliana, non consumava alcolici, viveva in un ambiente di campagna e praticava molto moto. Si possono ricordare i piccoli e magri vietcong, i quali fronteggiarono vittoriosamente gli obesi americani ed i francesi; il filosofo inglese vegetariano B. Russel il quale si produsse in una marcia di protesta contro la guerra del Vietnam, a passo sostenuto, pesando 43 chilogrammi; il popolo degli Hunza, gente molto magra e che ignora la malattia, vive per la maggior parte del tempo all'aperto e durante il periodo stagionale della primavera si sottopone ad un semidigiuno a causa della penuria

2 di cibo e nonostante tutto conserva una vitalità ed efficienza notevoli; i corridori negri, in special modo etiopi e keniani, i quali devono i loro successi anche alla loro struttura esile, dovuta in gran parte alla notevole attività fisica praticata sin dalla giovane età; si cita a questo riguardo il fatto che essi vanno a scuola di corsa sin da piccoli. Si può menzionare la maratoneta Alba Milano che vinse la terza edizione del campionato italiano di maratona a Verona pesando attorno ai 40 chilogrammi. Sappiamo che nella corsa il dispendio energetico è dato dal prodotto tra distanza percorsa e peso dell'atleta per 0,90 circa, per cui chi è magro avrà un dispendio inferiore. Perciò in special modo i corridori di lunghe distanze e tra questi i maratoneti saranno agevolati dal non doversi portar dietro chili in sovrappiù. C'è chi sostiene che un po di tessuti di riserva siano necessari. Ma a ciò si può obbiettare che l'uomo non deve attraversare deserti e rimanere senza cibo per un tempo lungo ed essere perciò costretto ad attingere dalle proprie riserve come avviene a cammelli e dromedari, e agli animali che vanno in letargo. L'uomo invece per lo più si alimenta con cibi durante l'intero periodo annuale e non deve sopportare per necessità digiuni forzati. Gli stessi anoressici cioè i malati di anoressia mentale, si alimentano, ma poi non essendo gradita a loro la propria figura corporea, espellono il cibo attraverso vomito o diarree. La santa patrona d'italia Santa Caterina da Siena è nota anche per essere morta di anoressia mentale. In realtà la sua morte prematura fu causata dalle eccessive penitenze cui si sottoponeva, quali restrizioni di sonno, il portare cilici, eccetera. Anche lei si alimentava, ma poi espelleva il cibo con il vomito prima della santa comunione per il timore che il suo stomaco non avesse sufficiente spazio per ricevere l'ostia. Quando da giovane intenzionata a ritirarsi da sola partì da casa con un solo panetto, ne fece ritorno il giorno successivo poiché affamata. Le tabelle esistenti sul rapporto altezza-peso dovrebbero essere riviste e anzi potremmo affermare che esse comunque non possiedono una loro validità concreta, poiché sono formule, mentre ogni individuo possiede delle caratteristiche proprie e la sua conformazione è dovuta anche allo stile di vita che conduce. La vita dell'uomo è legata sostanzialmente all'atto respiratorio per cui una cura attenta, intelligente della respirazione garantisce una maggiore resistenza alle disparate malattie che lo tormentano; ma l'uomo con il processo di civilizzazione si è venuto ad allontanare dalla natura. La salute viene spesso ricercata attraverso sistemi costosi, complicati, elaborati, inidonei, mentre in realtà la semplicità delle cure è sempre la cosa più opportuna, e la guarigione sovente si ottiene con le attività spontanee. La qualità dell'alimentazione non è legata al numero di calorie che si introducono, ma piuttosto alla qualità biologica dei suoi componenti: è sufficiente una quantità minima di una vitamina affinché questa esplichi la sua azione enzimatica in tutti i processi vitali. Nutrendosi con alimenti "vivi" e ciò si verificherà soprattutto se essi sono biologici, cioè privi di trattamenti chimici, le cui piante di provenienza sono state sottoposte alla rotazione colturale, non si farà ricorso a cibi "morti", come lo zucchero privo di principi nutritivi, pur essendo ricco di energia. Si consiglia quindi un'alimentazione che apporti cibi vegetali in larga misura, quali frutti, verdure, legumi, cereali integrali e solo in misura ridotta o addirittura nulla, di natura animale quali il latte e derivati, uova, il che è anche a vantaggio di un discorso etico, in quanto non si viene a sfruttare la vita animale. L'alimentazione con il cibo è sì importante ma poi sullo stato di salute della persona incidono numerosi altri fattori, e la stessa malattia è spesso un rifugio, anche se inconscio. Ricordo la testimonianza di un medico che in una conferenza a cui partecipai affermò che una paziente da lui curata, pur alimentandosi a suo parere in modo pressoché quasi perfetto, lamentava numerosi problemi. A testimonianza della infondatezza dell'opinione della necessità di avere tessuti di riserva si ricorda che la durata del digiuno, usanza tra l'altro poco praticata ai nostri giorni, mentre in passato più seguita (Gesù stesso digiunò 40 giorni prima di intraprendere la sua predicazione), digiuno che non è inanizione, ma astensione dal cibo attraverso il quale si realizza l'autolisi, cioè la distruzione dei tessuti patologici all'interno dell'organismo, è in relazione alle riserve contenute anche nel midollo osso, alle vitamine nelle ghiandole, alle proteine e sostanze contenute nel sangue e nella linfa, al glicogeno racchiuso del fegato, oltre a quelle di grasso.

3 Se Feuerbach affermava che l'uomo è ciò che mangia, potremmo sostenere che l'uomo è principalmente un essere raziocinante, pensante, per cui lo stato psichico è fondamentale per la sua salute, che non si restringe alla quantità e qualità degli alimenti che introduce. L'esistenza dell'individuo è legata perciò oltre che agli alimenti di cui si sostenta, anche all'acqua, all'aria, al sole, all'ambiente in cui vive, alla pulizia, al calore, al sonno, al rilassamento nervoso, alla compagnia, al coraggio, agli esercizi fisici, al riposo, all'amore e altro ancora. Vi sono stati personaggi straordinari e figure sante, che si sono alimentati con poco cibo, quali San Francesco d'assisi, il quale come sostiene Ruggero Leonardi, se fosse stato visto da un medico questo gli avrebbe prescritto riposo, cibo e medicine oppure San Francecsco di Paola, soprannominato dai suoi "mangiatore di radici", morto all'età di 91 anni, che dopo notti di preghiera, giornate di lavoro ed operato verso i fratelli, consumava un unico pasto serale con una minestra di legumi, od ancora gli anacoreti, i padri del deserto tra cui Antonio l'egiziano, che si nutrivano di un solo panetto al giorno, od altri; ma questi sono esempi particolari in quanto personalità ridondanti di una spiritualità non comune e che si alimentavano in primo luogo con il cibo spirituale, la Parola di Dio, il cibo che non perisce mai. Ai nostri giorni alimentandosi con cibi vegetali in primo luogo, in quantità abbondante, cibi "vivi", rinunciando ad intingoli, sughi e condimenti grassi, spezie senza ricorrere ad inutili integratori, si può stare in buona salute. Certo ciò va seguito non un giorno ma sempre, il che presuppone costanza e convinzione in tale operato. Introdurre cibi naturali dovrebbe garantire una salute soddisfacente anche perché chi si abitua ad attingere oligoelementi da pastiglie, gocce o fiale, quando sospende tale pratica l'assimilazione dei nutrimenti dai cibi risulta rallentata. La convinzione diffusa che un'alimentazione per essere completa debba essere il più varia possibile, rappresenta un errore di valutazione in quanto se osserviamo il comportamento delle scimmie, queste si alimentano con un cibo alla volta e notiamo altresì che popoli che si nutrono con pochi tipi di cibo possiedono una salute confortevole. Si consideri che infatti nutrirsi di alimenti di poche qualità diverse, non comporta l'intergerenza della digestione delle combinazioni alimentari. Nutrendosi in un pasto, per esempio con sola frutta acida, come arance, limoni, kiwi, mandarini, si ha una digestione semplice e garanzia dell'apporto di principi nutritivi validi e completi, gustosi, senza ricorrere a condimenti innaturali. Anche il problema dell'introduzione di un notevole apporto proteico, opinione invalsa in passato, è stato rivito e le tabelle sono state modificate. Si pensi altresì a quanto espresso dall'ingegnere Andrè Simoneton secondo cui l'utilizzazione netta proteica è data dal prodotto della quantità di proteine dell'alimento per la digeribilità delle proteine (NPU=PxD), per cui meno proteine possiede l'alimento più l'apporto è soddisfacente. Ancora una volta si constata che i cibi vegetali i quali possiedono anch'essi una quantità di proteine anche se esigua, sono pregevoli. Il corpo umano non cerca le proteine come tali, ma gli aminoacidi e 2/3 del fabbisogno corporeo di aminoacidi viene riciclato dalle scorie attraverso la pinocitosi e la fagocitosi, mentre il rimanente terzo deve provenire dalle fonti alimentari esterne. L'anguria possiede il 7% di proteine, quantità che è il doppio del contenutto in proteine del latte materno. Nel mondo sono numerosi i frugivori che non lamentano deficienze proteiche, godono di ottima salute e sono lontani dalle malattie. Sovente ciò che viene considerato buona salute in realtà è sinonimo di malattia. Si pensi ad una madre in cinta la quale ingrassa 5, 10 chili oltre il necessario e perciò durante il parto soffrirà in maniera notevole. Una madre grassa sarà maggiormente soggetta a soffrire di una magra, più incline

4 alla formazione di infiammazioni, ed i bambini aventi una testa voluminosa causeranno un parto difficile e lungo, mentre un bimbo non dovrebbe avere alla nascita un peso superiore ai 3 kg e mezzo perciò affinché un bambino nasca non in sovrappeso, è necessario che la madre mantenga costante e non elevato il proprio valore ponderale, il che si ottiene attraverso un'alimentazione oculata ed esercizio fisico quotidiano. Se guardiamo i bambini in crescita, possiamo asserire che il grasso eccessivo ritenuto indice di salute è invece segno di malessere in quanto muscoli, reni, fegato, cuore ed altri organi, se grassi producono un arresto dell'accrescimento. Quando il bambino è invece pelle ed ossa, può crescere come i piccoli delle altre specie, ed il suo corpo ed i suoi arti si allungano. Gli animali appena nascono sono "pelle ed ossa", e non ingrassano mai nella fase di sviluppo e della crescita e quando ingrassano da giovani arrestano la loro crescita e non si sviluppano in modo armonico. Si ricorda che l'allevatore di cavalli da corsa elimina il grasso dai propri cavalli prima di farli correre. Per quanto concerne gli esempi pratici da stimare, si possono citare oltre agli Hunza, il popolo dei Vilacamba che segue una dieta spartana attorno alle 1200 calorie giornaliere e vive a lungo anche sino all'età di anni godendo ottima salute. O ancora gli indigeni del Monte Hagen della Nuova Guinea che si alimentano con cibi crudi quali germogli, canna da zucchero, banane, noci varie, verdure, cuore di palme, oltre alle patate cotte, introducendo secondo studi 9,92 grammi di proteine giornaliere, godono anch'essi ottima salute e compiono notevoli sforzi fisici. I Carani Guarani dell'america del Sud, mangiano molta frutta, masticando lentamente ogni boccone, in assoluto silenzio e vivono con gioia e letizia. Questi popoli hanno in comune un'esistenza all'aria aperta, aria pura, un'intensa atticità fisica in natura, sufficienti ore di sonno, un'alimentazione frugale povera in calorie, proteine o grassi con largo consumo di frutta e verdure crude e cibi integrali, non assumono farmaci e non beneficano di assistenza sanitaria, non soffrono stress particolari, sono lontani dai conflitti psichici della civiltà moderna più economicamente ed industrialmente evoluta quale quella occidentale o americana che lamentano invece numerosi problemi legati al progresso e tra questi per l'appunto quello dell'obesità, oltre a quello noto dell'incomunicabilità: sovente il cibo viene a colmare un vuoto. Se da un lato è fondamentale al fine di avere buona salute e una figura corporea dignitosa, esaminare cosa si introduce con l'alimentazione tramite i cibi, è altresì importante valutare quello che si consuma con le attività quotidiane. Ovviamente chi si sottopone ad una notevole attività fisica avrà un consumo giornaliero maggiore rispetto a chi conduce una vita sedentaria. In particolar modo lo sportivo avrà un dispendio maggiore e in special modo chi si sottopone a sforzi di durata, impieghi aerobici quali la corsa. Si calcola che il grasso consumato in grammi è dato dal prodotto dei chilometri percorsi per il peso corporeo in chilogrammi diviso 20, e al termine di una seduta di allenamento si verifica un calo di peso immediato, che è dato dalla somma del sudore prodotto, del consumo di glicogeno dei muscoli e del fegato e del grasso bruciato contenuto nelle cellule specifiche definite adipociti. La componente più importante che si ricava dopo l'allenamento, quella che va tenuta in considerazione ai fini del "vero dimagramento", è quella del grasso consumato, mentre le perdite dell'acqua, dei sali del sudore, e le perdite del glicogeno dei muscoli e del fegato, non costituiscono il vero dimagramento. Le persone sedentarie avranno invece una necessità inferiore di alimenti. Si calcola che per esse, l'80% dell'energia consumata quotidiana è dovuta al processo digestivo.

5 Il calcolo della superficie corporea si ricava dalla formula sc=71,84 x p0,425 x s0,729 dove p=peso e s=statura, per cui anche in questo caso aumentando il peso si accrescerà la superficie corporea. Aumentando la superficie corporea si eleverà anche la dispersione di calore da parte dell'organismo e quindi si avrà una maggiore sudorazione ed in parallelo una più consistente dispersione di sali minerali, che specie in chi fa sport determina un decremento prestativo. Ciò che va preso in grande considerazione al fine di alimentarsi in maniera corretta, è di saper comprendere quale sia la "vera fame", che non è come comunemente viene reputato una sensazione dolorosa e penosa, ma piuttosto un'espressione del normale funzionamento dell'organismo, e come le altre funzioni produce piacere. La "falsa fame" scompare se al suo stimolo si attende un po' prima di assecondarla, mentre la "vera fame" persiste se si aspetta. La fame acuta si associa, invece, ad una sensazione di venir meno, di svenimento, di sprofondamento nei casi di denutrizione accentuata, e non permette di svolgere le normali attività quali lavorare, camminare, scrivere, prima di averla assecondata. La "vera fame" non si manifesta necessariamente all'ora consueta dei pasti, ma le contazioni ritmiche dello stomaco prodotte regolarmente all'ora dei pasti, fanno erroneamente credere che si tatti di fame, mentre in realtà è una "fame falsa". In definitiva per distinguere la "vera fame" basta attendere un'ora quando compare: la vera fame persiste, mentre quella falsa scompare assieme a tutti i sintomi ingannatori quali mal di testa, borborigmi, debolezza, dolori addominali, nausea, bocca secca, pastosa, cattiva, sensazioni di vuoto allo stomaco, la scelta del cibo è dettata da un capriccio per un gusto, salsa, odore, condimento, la mente è depressa, fiacca, mentre i sintomi della vera fame sono la salivazione, la percezione nella bocca e nella gola, lo stimolo non proviene dalla vista o dall'odore di condimenti, salse, sale, intingoli, la mente è lucida, ottimista, gioiosa, la scelta del cibo non è difficoltosa e pretenziosa, ed il cibo sempre viene a soddisfare appieno le necessità dell'organismo, senza il ricorso a condimento e preparazione: la fame autentica si esprime con il desiderio autentico di mangiare, facendoci sentire a nostro agio, senza lamentare malesseri e sofferenze. Spesso si cerca di risolvere i propri problemi ingannati dai mass media, dalla pubblicità, dai persuasori occulti, il prodotto cioè degli erronei dettami della società attuale, di produzione, guadagno, successo, ricchezza, edonismo, piacere, denaro, invece di porre al primo posto i veri valori quali la condivisione, la fratellanza, l'amore, l'ascolto, la carità, il lavoro, la famiglia, la religione. Mentre il rimedio naturale, la percezione di cosa richieda il proprio corpo e la propria psiche, l'ascolto dell'esperienza dell'anziano, a torto relegato ai margini della società occidentale, sarebbe più proficuo. Si assiste allo spopolamento delle campagne da parte dei contadini, dei sorveglianti di corsi d'acqua e sistemazioni idraulico agrarie; nelle aziende a conduzione chimica di grandi dimensioni, generalmente si sviluppano monoculture vegetali o/e allevamenti intensivi e ciò crea inquinamento ed un impatto ambientale devastante, a causa dell'aumento dell'utilizzazione dei pesticidi e impoverimento in fertilità del terreno ed un ancor più massiccio ricorso ai concimi chimici che vengono ad inquinare mari e fiumi. Viene a ridursi la sostanza organica del terreno, il che determina un abbassamento delle rese, la presenza di residui tossici nei prodotti vegetali e animali, abbassamento della capacità di autodifesa delle piante dalle infestazioni, e nell'ambiente si verifica inquinamento chimico del terreno e dei corsi d'acqua, ruscellamento, compattazione del terreno, erosione. Si rende perciò necessario il ricorso ad un'azienda agricola "biologica", in cui si realizzi l'eliminazione di concimi azotati e fitofarmaci che generano le infestazioni, si ricostituisca la fertilità del terreno attraverso letamazioni, sovesci e composti con residui vegetali; vengano controllate attraverso le consociazioni le fitopatologie; le rotazioni, le false semine vengano a controllare le infestanti; l'irrigazione con l'acqua avvenga in modo oculato e non eccessivo. Il tutto concorra a salvaguardare l'ambiente e a fornire un cibo più pulito sulle nostre tavole. Ciò che preme sottolineare è che grande peso sui problemi del nostro tempo esercita la concezione antropocentrica del mondo in cui l'uomo è, a torto, al centro dell'universo dominatore incontrastato.

6 L'uomo è sì la prima creatura dell'universo, ma accanto ad esso vi sono le altre creature, gli animali ed un ambiente naturale da rispettare, proteggere e salvaguardare al fine di garantire il rispetto della natura. Così si concepisce che gli animali non debbano essere oltremodo sfruttati, ma rispettati, non uccisi per alimentarsi, vestirsi, adornarsi, proteggersi o abbellirsi, dando invece priorità all'essere della persona e non all'apparire. I sentimenti di semplicità, rispetto, umiltà, di impronta morale, debbono essere collocati al primo posto e condurre alla ricerca di provvedere alla risoluzione del problema della fame che attanaglia il Terzo Mondo, dove il lavoro non riesce ad assicurare un fabbisogno di alimenti necessari al sostentamento quotidiano. Ciò che per noi è superfluo, in abbondanza, per altri invece è indispensabile e può garantire il soddisfacimento dell'utile quotidiano; la nostra rinuncia può essere preziosa a molti che sono in situazioni disagiate loro malgrado. Si registra ogni anno la condanna dell'egoismo umano a centinaia di milioni di animali, a servire come cappotto alle signore, per "adornare" il loro corpo, altrimenti in egual modo conformemente rivestibile. Per confezionare una pelliccia di Breitschwanz, viene sventrata la madre gravida, ed i suoi cuccioli spellati vivi ancora legali al cordone ombelicale: ne occorrono 26 per ottenerne una. Per produrre una pelliccia di visone si consumano 3300 kg di derrate alimentari sottratte ai paesi del Terzo Mondo, quindi in altro modo più correttamente ed opportunamente utilizzabili. Cito solo due tra i dati più eclatanti, lampanti, terrificanti, negativi. Ogni violenza ha molteplici ripercussioni, ed alimenta la creazione di un modello femminile che aspira a crearsi una immagine "esteriore" anche a costo della vita di tante creature innocenti, e non un abito interno rifulgente di sentimento e di amore. La peculiarità vegetariana, sia la dieta più larga che prevede il consumo di uova, latte e derivati, miele, sia quella più rigida fruttariana di sola frutta, fu abbracciata da molte persone di ogni tempo, cito Cicerone, Gandhi, Ippocrate, Freud, Leonardo, Virgilio, Einstein, Paganini, Pitagora, Schwitzer, ma la fila di nomi è molto lunga. Vegetarismo quindi, come uno dei punti di approdo della sensibilità del rispetto morale per la vita sia propria che degli altri esseri viventi, quindi discorso etico, che non si restringe solamente a quello alimentare. Anche gli estremismi vegetariani come il fruttarismo, non sono poi così esclusivisti come potrebbe apparire se si pensa che nella categoria alimentare definita "frutta", sono compresi cibi che comunemente vengono classificati diversamente, come il pomodoro, la zucchina, il peperone, la zucca. La composizione chimica della frutta è molto vicina a quella del latte materno e sappiamo che il bambino dalla nascita sino al sesto mese di vita raddoppia il proprio peso nutrendosi esclusivamente di esso. La frutta come altri vegetali contiene circa l'80% di acqua. Nutrendosi quotidianamente di 2Kg di questa, si arriva anche a corpire quella quantità di liquidi raccomandata agli adulti da molti medici e studiosi. L'uomo occidentale si vanta di essere all'avanguardia, superiore agli altri popoli, e non s'accorge che si crea di frequente falsi problemi, come quello del "peso inferiore": ma inferiore a che cosa? Quale dovrebbe essere il normotipo e quindi il normopeso? Le tabelle e i parametri lasciano il tempo che trovano. In fondo sovente, proprio chi è più privilegiato e dispone di tanto, soprattutto, di tanto "superfluo" da eccessiva considerazione a problemi di secondo ordine, e non ad altri ben più sostanziali. Dietro l'affanno a risolvere problemi presunti si nasconde la rinuncia a trovare la soluzione a quelli più profondi che affondano dentro di noi. "Procuratevi non il cibo che perisce, ma quello che dura per la vita eterna e che il figlio dell'uomo vi da" (Gv 6,27), dovrebbe essere il nostro monito, il pungolo a spronarci ad agire e su cui improntare la nostra condotta esistenziale. La Parola di Dio è un cibo che non perisce mai, non ingrassa il nostro corpo di adipe, ma alimenta il nostro Spirito! Gesù Cristo è stato l'annunziatore e il realizzatore del regno di Dio simbolo riassuntivo delle attese salvifiche messianiche della tradizione di Israele. Gesù è l'uomo per gli altri e il "Liberatore", che

7 impiega le sue energie per la venuta del regno. Tutta l'esistenza storica di Gesù ha una portata salvifica anche i suoi momenti più umili, ordinari, i suoi silenzi. Gesù si è reso aperto, solidale, servo degli uomini suoi fratelli. Lui che è stato SERVO, un Dio che si mette al servizio dell'uomo, PASTORE verso gli uomini sue pecore, LUCE che porta a vita, illumina la strada, FRATELLO che ha assunto una natura umana come la nostra facendo l'esperienza della precarietà dell'esistenza, provando tutte le difficoltà umane quali l'amicizia, la delusione, il giudizio, l'inganno. Gesù andava in cerca di coloro che nella società del suo tempo erano ritenute persone da disprezzare e da evitare: i non osservanti della Legge, gli stranieri, i lebbrosi. La sua bontà verso gli altri doveva essere concepita quale segno e venuta dell'amore perdonante ed accogliente di Dio, Padre suo e di tutti gli uomini. L'Eucarestia costituisce la presenza di quella vita innocente offerta a chi necessita di pace e dialogo con Dio, inizio della conversione per produrre l'opera di riconciliazione di Dio con le sue creature. Anche nella tribolazione della Passione e morte in croce, egli perdona e promette gioia e vita a coloro che hanno fede in Lui. Dobbiamo avvicinarci a Lui, sopportando il peso delle croci quotidiane, lungo un cammino esistenziale che deve essere gioia. Le sofferenze più pesanti di Gesù sono di sentirsi tradito, solo, abbandonato dai suoi discepoli in primo luogo, il che gli crea angoscia. Egli rivolge al Padre un grido di dolore a causa della sua solitudine, che rappresenta le angosce e le solitudini dei martiri che soffrono pur avendo compiuto il bene e sono circondati da offese, calunnie, incredulità, violenza. Nonostante il dolore Gesù porta avanti la sua missione e celebra con i suoi la cena della Pasqua, l'ultima cena, nella quale nello spezzare il pane e benedire il vino, manifesta la sua presenza, dolcezza, accompagno. Nella società contemporanea purtroppo si registra la degradazione all'interno della famiglia dei valori fondamentali quali il rapporto di autorità tra genitori e figli, una distorta concezione dell'indipendenza dei coniugi tra di loro, la mancanza stessa all'interno della famiglia della trasmissione dei valori, il ricorso al divorzio, all'aborto, alla sterilizzazione, alla pratica contraccettiva. Lo stesso concetto di libertà è mal interpretato: deve condurre al realizzazione della verità del progetto di Dio, non all'affermazione personale per la propria egoistica prosperità. Uomini e donne debbono svolgere il proprio lavoro prolungando l'opera del Creatore per il benessere dei fratelli, al fine di concorrere al concepimento del disegno divino nella storia. La Santa Famiglia di Nazaret rappresenta il prototipo di tutte le famiglie cristiane, una famiglia in cui è vissuto nascosto il Figlio di Dio in un piccolo paese della Palestina, e che ha sofferto le persecuzioni, la povertà, l'esilio, la condanna ingiusta, ma ha donato gioia, luce, serenità, candore, fortezza, in cui Giuseppe è il padre, l'uomo giusto, lavoratore, unito a Maria, la madre della chiesa domestica. In questo mondo nessuno è privo della famiglia, poiché la Chiesa è casa e famiglia per tutti. Per risolvere i problemi ci possono essere di aiuto le attività spontanee, e tra queste anche la preghiera che è un dialogo, un colloquio con Dio, che si compie principalmente attraverso l'ascolto della Sacra Scrittura, la quale ci consegna la conoscenza di Gesù, il rivelatore del Padre. Gesù stesso come ci attestano i vangeli era un uomo di preghiera, un assiduo e fervido orante, il cui destinatario era il Padre, il Dio del regno. Attraverso la preghiera egli viveva in sommo grado la sua relazione filiale con il Padre, lui che orante esprimeva la rivelazione che offriva agli uomini sia della propria persona come Figlio, sia del volto del suo Dio, da lui chiamato "Padre mio" ma che annunciava agli uomini affinché lo pregassero come "Padre nostro".

8 La preghiera dell'uomo è la strada maestra per comprendere l'esistenza in senso cristiano, l'apertura al rinnovamento e alla conversione, per incamminarsi sulla strada di una formazione umana, al fine di pervenire alla salvezza e alla personale santità, in quanto come afferma Sant'Agostino "la fede, la speranza e la carità conducono a Dio colui che prega". "Il pregare consiste nel bussare alla porta di Dio e invocarlo con insistente e devoto ardore del cuore". "In interiore hominis stat veritas".

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA?

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? Che cos'è il matrimonio? È quella speciale comunione di vita e d'amore tra un uomo e una donna, in cui si attuano particolari

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

PREGHIERA - 1 - S. ECC. MONS. BRUNO SCHETTINO Arcivescovo

PREGHIERA - 1 - S. ECC. MONS. BRUNO SCHETTINO Arcivescovo PREGHIERA La Tua Parola, Signore, è Verità perenne, la Tua Parola è vita piena, immortale. Nella tua sequela camminerò, nella luce che emana dalla tua Presenza dirigerò spedito i miei passi. Alla tua sorgente

Dettagli

Dichiarazione delle Nazioni Unite sull'ambiente umano (STOCCOLMA 1972)

Dichiarazione delle Nazioni Unite sull'ambiente umano (STOCCOLMA 1972) Dichiarazione delle Nazioni Unite sull'ambiente umano (STOCCOLMA 1972) Dichiarazione delle Nazioni Unite alla Conferenza su L'Ambiente Umano tenutasi a Stoccolma da 5 a 16 giugno 1972, che ha considerato

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

"In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18)

In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi (I Tessalonicesi 5:18) "In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18) Rendere grazie a Dio, sempre, in ogni circostanza, in qualsiasi momento, in qualunque

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli