I Sistemi Distribuiti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Sistemi Distribuiti"

Transcript

1 CdL MAGISTRALE in INFORMATICA A.A corso di Sistemi Distribuiti 8. Le architetture (seconda parte) Prof. S.Pizzutilo I Sistemi Distribuiti Un Sistema Distribuito è un insieme di processori indipendenti (con proprie risorse HW/SW) interconnessi da una rete di comunicazione, che cooperano per condividere alcune delle risorse ovunque distribuite. Architettura di un Sistema Distribuito = numero, tipo ed interazioni delle componenti (software/hardware) del sistema.! Stili Architetturali della interazione tra componenti! Architetture di sistema! Tipi di Sistemi Distribuiti 1

2 Tipi di Sistemi Distribuiti Sistemi di calcolo distribuiti: Cluster Grid Sistemi informativi: Sistemi transazionali Integrazione di applicazioni aziendali Sistemi pervasivi: Sistemi domestici Sistemi per l assistenza sanitaria Reti di sensori Sistemi Multiagente Cluster, Grid e Cloud Un computer CLUSTER è un insieme di computer omogenei connessi tramite una rete con lo scopo di distribuire una elaborazione (parallelizzabile) tra computer componenti il cluster La tecnologia GRID, a differenza del cluster, prevede la interconnessione tra macchine anche eterogenee per realizzare attività cooperative di calcolo. Per CLOUD computing si intende un insieme di tecnologie informatiche che permettono l'utilizzo di risorse hardware (storage, CPU) o software distribuite in remoto. 2

3 CLUSTER Per realizzare una architettura Cluster occorrono: Ø Ø Ø Ø Un sistema operativo in grado di far funzionare i computer come cluster (per esempio GNU/ Linux, utilizzando OpenMosix). OpenMosix è una patch al kernel GNU/Linux per abilitare la migrazione dei processi. OpenMosix non ha un controllo centralizzato di tipo master/slave. Ogni nodo agisce come un sistema autonomo, le sue decisioni sono indipendenti e si basano su una conoscenza parziale degli altri nodi. Hardware di rete ad elevate prestazioni Un algoritmo parallelizzabile I computer cluster vengono utilizzati per effettuare: ü ü ü Fail-over service o Alta Affidabilità (HA=High Availability) : il funzionamento delle macchine è continuamente monitorato, e quando uno dei due host smette di funzionare l altra macchina subentra al fine di garantire un servizio continuativo; Load-balancing: è un sistema nel quale le richieste di lavoro sono inviate alla macchina con meno carico; High Performance Computing (HPC): i computer sono configurati per fornire prestazioni estremamente alte. Le macchine suddividono i processi di un job su più macchine. La peculiarità è che i processi sono parallelizzati e che le routine che possono girare separatamente sono distribuite piuttosto essere serializzate. Tecnologie per il cluster Il mondo GNU/Linux supporta vari tipi di software per il clustering, come: 1. Beowulf, distcc, MPICH ed altri sono in gran parte applicazioni di clustering molto specializzate. Il programma distcc fornisce compilazione parallela quando utilizza la GCC 2. Linux Virtual Server, Linux-HA sono cluster con un computer-direttore che permette alle richieste di servizi in arrivo di essere distribuite attraverso i molteplici nodi del cluster. 3. MOSIX, openmosix, Kerrighed, OpenSSI sono cluster sotto ogni punto di vista. Sono stati integrati nel kernel che provvede alla migrazione automatica dei processi tra nodi omogenei. OpenSSI, openmosix e Kerrighed sono implementazioni singlesystem image. 4. GNU/Linux è attualmente il sistema più utilizzato per il clustering: secondo Top500 nel 2006 è stato il sistema più usato in assoluto. La piattaforma Microsoft Windows Compute Cluster Server 2003 basata su Windows Server 2003 Standard x64 Edition fornisce elementi per il calcolo ad alte prestazioni, come "Job Scheduler", le librerie MSMPI ed altri strumenti di amministrazione. 3

4 GRID a flexible, secure, coordinated resource sharing among dynamic collections of individuals, institution, and resources what we refer to as a Virtual Organizations La tecnologia GRID viene utilizzata per realizzare attività cooperative di calcolo del tipo: Ø Storage, GRID architecture layers Ø Data base, applicazione Ø Process control Ø HPC,.. collective connectivity resource fabric Un GRID System Le proprietà fondamentali del grid computing sono il controllo coordinato su larga scala di risorse, appartenenti a diversi domini amministrativi, l'uso di protocolli ed interfacce standard, open e general-purpose che forniscono una gamma di servizi, il supporto ad applicazioni eterogenee, il supporto a Quality of Service(QoS) complessi: tempi di risposta, throughput, disponibilità, affidabilità, sicurezza ed infine la capacità di gestire diversi sistemi contemporaneamente. Dal punto di vista strutturale, un sistema di grid computing richiede: Almeno un server, che gestisce tutte le funzioni amministrative e di controllo per il sistema. Un altra applicazione e web server (sia fisici che virtuali) forniscono servizi specifici per il sistema. Una rete di computer con particolari software di rete di grid computing. Questi computer agiscono sia come punto di interfaccia per l'utente e come risorse a cui il sistema fa riferimento per le diverse applicazioni. Middleware specifico con lo scopo di permettere ai diversi computer di eseguire un processo o un'applicazione nella rete di macchine. 4

5 GRID Le Computational GRID sono sistemi distribuiti composti da risorse eterogenee e distribuite geograficamente, cooperanti in Virtual Organization dinamiche. Architettura GRID = hardware and software infrastructure that provides dependable, consistent, pervasive, and inexpensive access to high-end computational capabilities. [1] [Foster e Kesselman] [1] I. Foster, C. Kesselman, The Grid: Blueprint for a New Computing Infrastructure (1998). Modello stratificato di un Architettura GRID Struttura di una architettura GRID con relativi protocolli [2] : Application Application Collective Resource Connectivity Fabric Collective Resource Connectivity Fabric [2] I. Foster, C. Kesselman, S. Tuecke, The anatomy of the Grid: Enabling scalable virtual organizations (2001). 5

6 ARCHITETTURA GRID uso coordinato di risorse multiple servizi di base e astrazioni fondamentali Modello informale di una architettura GRID Application Application Middleware Resources Pool Collective Resource Connectivity Fabric 6

7 OPEN GRID SERVICE ARCHITECTURE definizione delle interfacce identificazione dei protocolli (protocol binding) interoperabilità virtualizzazione accesso a piattaforme eterogenee, mapping di istanze multiple di risorse logiche nella stessa risorsa fisica, gestione risorse à composizione delle risorse ai livelli sottostanti, mapping nelle facility del sistema. OGSA standardizzazione individuazione allocazione monitoraggio rendicontazione e fatturazione inglobamento in un singolo sistema virtuale SERVIZIO = entità network-enabled che fornisce una certa funzionalità attraverso lo scambio di messaggi Lo standard OGSA L Open Grid Forum (2006) presenta lo standard Open Grid Service Architecture (OGSA) [3] = insieme di norme e specifiche, per lo sviluppo di soluzioni GRID basate su un architettura serviceoriented, Execution Management: Job description & submission Scheduling Resource provisioning Data Services: Common access facilities Efficient & reliable transport Replication services Resource Management: Discovery Monitoring Control OGSA Self-Management: Self-configuration Self-optimization Self-healing Information Services: Registry Notification Logging/auditing Security: Cross-organizational users Trust nobody Authorized access only Web Services [3] A.V. The Open Grid Services Architecture, Version 1.5, OGF (2006). 7

8 (Service-Oriented Architecture) A paradigm for organizing and utilizing distributed capabilities that may be under the control of different ownership domains. It provides a uniform means to offer, discover, interact with and use capabilities to produce desired effects consistent with measurable preconditions and expectations. [OASIS (Organizzazione per lo sviluppo di standard sull'informazione strutturata) ] An architectural style that supports service-orientation. Service-orientation is a way of thinking in terms of services and service-based development and the outcomes of services. A service: Is a logical representation of a repeatable business activity that has a specified outcome (e.g., check customer credit, provide weather data,.) Is self-contained May be composed of other services Is a black box to consumers of the service [Open Group] (Service-Oriented Architecture) visione logica: SERVIZIO = entità computazionale autonoma ü orientamento ai messaggi ü orientamento alla descrizione ü granularità ü orientamento alla rete ü indipendenza dalla piattaforma ü connessioni stateless VANTAGGI ü è possibile determinare le parti attive della SOA in qualsiasi istante ü i sistemi di sicurezza possono comprendere la semantica della comunicazione 8

9 ( Evoluzione di SOA in Internet: i WEB services ) In informatica un Web Service (servizio web), secondo la definizione data dal World Wide Web Consortium (W3C), è un sistema software progettato per supportare l'interoperabilità tra diversi elaboratori su di una medesima rete ovvero in un contesto distribuito. VANTAGGI: Ø indipendenza da SO e ling. di programmazione Ø protocollo HTTP per la trasmissione dei messaggi Ø autodescriventi Ø sistema standard di messaging basato su XML Ø interazioni da macchina a macchina SVANTAGGI: Ø overhead (formattazione XML) Ø perdita di versatilità (forme basilari per l invocazione dei servizi) Modello informale di una architettura GRID User Job User Job User Job Application waitingjobs Middleware execution management services self-management services resource management services OGSA data services information service security services Resources Pool 9

10 Modello informale del Middleware per i Servizi di Execution Management Job 1 Job 2 waitingjobs Job N Middleware for Execution Management Services Execution Management Services Dispatcher module submits jobs to Job Manager modules Dispatcher Jobs are loaded by Dispatcher module JobManager 1 JobManager 2 JobManager M da OGSInfrastructure a Web Services-RESOURCE FRAMEWORK Ø CRITICHE RIVOLTE A OGSI: troppe funzionalità nella stessa specifica; poca adattabilità agli strumenti esistenti; stato incapsulato nel Web service stesso; problemi di incompatibilità a causa di WSDL 2.0 CAUSE: Ø EVOLUZIONE DEI WEB SEVICES (WSDL 2.0, WS-Addressing, ) WSRF: 1) Concetto WS-Resource 2) Separazione delle funzioni 3) Vista più semplice della funzione di notifica 10

11 SPECIFICHE DEL WSRF WS-Resource: risorsa + Web service WS-BaseFaults: schema XML standard per la rappresentazione dei fault WS-ServiceGroups: aggregazione di WS a scopi applicativi WSRF WS-ResourceLifetime: cancellazione immediata e garbage collection WS-Addressing: indirizzamento tramite Endpoint Reference WS-ResourceProperties: tipo e valori dei componenti della WS-Resource accessibili dal WS WSDL La erogazione di servizi diversi mediante il WEB si ottiene associando ad una applicazione un'interfaccia software descritta in un linguaggio ( Web Services Description Language ), che espone all'esterno il servizio/i associato/i. Utilizzando questa interfaccia altri sistemi possono interagire con l'applicazione stessa attivando le operazioni qui descritte (servizi o richieste di procedure remote) tramite appositi "messaggi" di richiesta. Tali messaggi di richiesta sono inclusi in una "busta" (SOAP) formattati secondo lo standard XML e trasportati tramite HTTP. 11

12 IL GLOBUS TOOLKIT 4 standard de facto per le applicazioni Grid con WSRF MOTIVAZIONI esigenza di organizzazioni virtuali in ambito scientifico superamento della incompatibilità tra le risorse di una griglia FUNZIONALITÀ gestione delle risorse trasferimento dei dati discovery dei servizi strumenti per la costruzione di nuovi WS (C, Java e Phyton) potente infrastruttura di sicurezza basata su standard interfacce per l accesso a tali servizi documentazione IL GT4: ARCHITETTURA E COMPONENTI ARCHITETTURA COMPONENTI cccccccccccc 12

13 Il CLOUD computing Computing is being transformed to a model consisting of services that are commoditized and delivered in a manner similar to traditional utilities such as water, electricity, gas, and telephony. In such a model, users access services based on their requirements without regard to where the services are hosted or how they are delivered. Several computing paradigms have promised to deliver this utility computing vision and these include cluster computing, Grid computing, and more recently Cloud computing. Rajkumar Buyya,, Chee Shin Yeo, Srikumar Venugopal, James Broberg, Ivona Brandic Cloud computing and emerging IT platforms: Vision, hype, and reality for delivering computing as the 5th utility in Future Generation Computer Systems 25 (2009)

14 Definizioni di CLOUD computing Il National Institute of Standards and Technology (NIST) [6] :... a pay-per-use model for enabling available,convenient, on-demand network access to a shared pool of configurable computing resources (e.g. networks, servers, storage, applications, services) that can be rapidly provisioned and released with minimal management effort or service provider interaction. Armbrust et al. [5] : data center hardware and software that provide services. Sotomayor et al. [7] : cloud is more often used to refer to the IT infrastructure deployed on an Infrastructure as a Service provider data center. Caratteristiche comuni delle definizioni su riportate: a) Approccio pay-per-use sulla base delle richieste degli utenti b) Servizi scalabili che danno l illusione di risorse di calcolo infinite c) Interfaccia self-service adattata al particolare utente d) Astrazione e virtualizzazione delle risorse. Il CLOUD computing Le radici tecnologiche del cloud computing dal punto di vista : dell hardware (virtualization, multi-core chips), di Internet (Web services, serviceoriented architectures, Web 2.0), dei sistemi distribuiti (clusters, grids), e della gestione dei sistemi (autonomic computing, data center automation). Tratto da W.Voorsluys, J.Broberg, R.Buyya, Introduction to Cloud Computing in Cloud Computing:Principles and Paradigms ed.2011 John Wiley &Sons, Inc. 14

15 Architettura del Cloud L architettura del Cloud computing prevede uno o più server reali (e/o virtualizzati), generalmente in architettura ad alta affidabilità e fisicamente collocati presso il data center del fornitore. Il sistema del Cloud Computing prevede tre utenti distinti: Il fornitore di servizi (colui che offre servizi come server virtuali, storage, applicazioni complete ecc, generalmente secondo un modello pay-per-use ) espone delle interfacce per elencare e gestire i propri servizi che intende erogare. Il cliente amministratore utilizza tali interfacce per selezionare il servizio richiesto (ad esempio un server virtuale completo oppure solo storage) e per gestirlo (configurazione, attivazione, disattivazione). Il cliente finale utilizza il servizio così configurato. Le caratteristiche fisiche dell implementazione (server reale, localizzazione del data center) sono irrilevanti. Non è detto che il cliente amministratore e il cliente finale siano sempre due persone distinte: in determinati casi possono coincidere. Per esempio un cliente può utilizzare un servizio di storage per effettuare il backup dei propri dati, ed è lo stesso cliente che provvede a configurare e utilizzare il servizio. Gli utenti di servizi di Cloud computing 15

16 Modelli di Servizi Cloud I servizi del Cloud Computing possono essere raggruppati in tre categorie racchiuse all'interno di un gruppo più generico che prende il nome di Everything as a service (XaaS): Ø IaaS che fornisce risorse hardware fruibili dal cliente finale secondo le proprie necessità, Ø PaaS che fornisce una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni sviluppate dall utente e Ø SaaS che riesce a fornire le funzionalità di un software applicativo vero e proprio. Sistemi Informativi distribuiti Sistemi realizzati per consentire l integrazione tra diverse applicazioni (o la loro interoperabilità ) Sistemi transazionali che operano cioè con la logica delle transazioni, ovvero di sequenze di operazioni che godono delle proprietà ACID: - Atomicità: la transazione è indivisibile deve essere o totale o nulla; - Consistenza: una transazione non deve violare eventuali vincoli di integrità, ovvero non devono verificarsi contraddizioni (inconsistency) tra i dati; - Isolamento: ogni transazione deve essere eseguita in modo isolato e indipendente dalle altre transazioni; - Durabilità: detta anche persistenza, si riferisce al fatto che una volta che una transazione ha richiesto un commit work, i cambiamenti apportati non dovranno essere più persi. Integrazione di applicazioni aziendali realizzata mediante particolari middleware di comunicazione (RPC,RMI, ) basato sullo scambio di messaggi di tipo client-server (sincrono) o publish-subscribe ( paradigma asincrono di messaggistica). 16

17 Sistemi distribuiti pervasivi Sono sistemi distribuiti instabili (nella struttura HW, nelle forme di comunicazione, nella loro posizione, costruiti per rispondere ai problemi dell ubiquitous computing, del disappearing computing, del mobile computing, dell embedded computing. Ø Sistemi domestici: PDA, smart phone, recommender systems,.. Ø Sistemi per l assistenza sanitaria: sistemi Body Area Network Ø Reti di sensori: Mesh network, reti Manet (Mobile Ad hoc NETwork), ecc. Una mesh network è una rete di comunicazione senza cavi fatta di nodi (dispositivi con capacità di comunicazione wireless) con al più 2 path di comunicazione tra ciascun nodo. 17

Organizzazioni nel Grid Computing

Organizzazioni nel Grid Computing Il ruolo delle Organizzazioni nel Grid Computing Un primo sguardo a Globus - Parte 5 Organizzazioni di Grid Computing Panoramica sui prodotti software Primo sguardo a Globus Dott. Marcello CASTELLANO La

Dettagli

Web Services e Grid Services. OGSA e WSRF

Web Services e Grid Services. OGSA e WSRF Web Services e Grid Services OGSA e WSRF Sommario SOA Grid: Evoluzione OGSA - Open Grid Services Architecture WSRF Web Services Resource Framework Web services Servizi stateless Gestione dello stato Grid

Dettagli

Web Services e Grid Services. OGSA e WSRF. Sommario. Page 1

Web Services e Grid Services. OGSA e WSRF. Sommario. Page 1 Sommario Web Services e Grid Services OGSA e WSRF SOA Grid: Evoluzione OGSA - Open Grid Services Architecture WSRF Web Services Resource Framework Web services Servizi stateless Gestione dello stato Grid

Dettagli

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n. 1 - ICT Commoditization

Dettagli

Cloud Computing: alcuni punti fermi per non smarrirsi fra le nuvole

Cloud Computing: alcuni punti fermi per non smarrirsi fra le nuvole Cloud Computing: alcuni punti fermi per non smarrirsi fra le nuvole Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n.

Dettagli

L evoluzione dei sistemi di telecontrollo: metodologie, approcci e soluzioni

L evoluzione dei sistemi di telecontrollo: metodologie, approcci e soluzioni AUTORI Maurizio Bigoloni Franco Corti Maria Antonietta Di Jonno Damiano Manocchia L evoluzione dei sistemi di telecontrollo: metodologie, approcci e soluzioni Introduzione OBIETTIVO: ANALISI DEGLI SCENARI

Dettagli

Griglie computazionali

Griglie computazionali Griglie computazionali Università degli Studi di Napoli Federico II Corso di Laurea Magistrale in Informatica I Anno IL MIDDLEWARE Richiami sulla caratterizzazione dei sistemi GRID Il Concetto di Virtual

Dettagli

Sistemi Distribuiti. Libri di Testo

Sistemi Distribuiti. Libri di Testo Sistemi Distribuiti Rocco Aversa Tel. 0815010268 rocco.aversa@unina2.it it Ricevimento: Martedì 14:16 Giovedì 14:16 1 Libri di Testo Testo Principale A.S. Tanenbaum, M. van Steen, Distributed Systems (2

Dettagli

Il cloud computing, inquadramenti giuridici e differenze di approccio contrattuale

Il cloud computing, inquadramenti giuridici e differenze di approccio contrattuale Il Cloud Computing - I diversi approcci contrattuali e nuove definizioni in ambito privacy 17 gennaio 2012 Milano Avv. Alessandro Mantelero Ricercatore Politecnico di Torino IV Facoltà Cloud computing:

Dettagli

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Milano, 25 Ottobre 2010 Cloud Computing: il punto d arrivo Trend

Dettagli

Introduzione ai Web Services Alberto Polzonetti

Introduzione ai Web Services Alberto Polzonetti PROGRAMMAZIONE di RETE A.A. 2003-2004 Corso di laurea in INFORMATICA Introduzione ai Web Services alberto.polzonetti@unicam.it Introduzione al problema della comunicazione fra applicazioni 2 1 Il Problema

Dettagli

Ambienti di calcolo a griglia - Parte 3

Ambienti di calcolo a griglia - Parte 3 TOC Ambienti di calcolo a griglia - Parte 3 Obiettivo Formativo Un software di griglia può essere installato con una certa facilità da programmatori. Al crescere dell uso e della dipendenza dell utenza,

Dettagli

Reti di Calcolatori GRIGLIE COMPUTAZIONALI

Reti di Calcolatori GRIGLIE COMPUTAZIONALI D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 10-1 Reti di Calcolatori GRIGLIE COMPUTAZIONALI D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 10-2 Griglie Computazionali Cosa è il Grid Computing? Architettura Ambienti Globus

Dettagli

GRIGLIE COMPUTAZIONALI

GRIGLIE COMPUTAZIONALI Reti di Calcolatori GRIGLIE COMPUTAZIONALI D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 10-1 Griglie Computazionali Cosa è il Grid Computing? Architettura Ambienti Globus D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL

Dettagli

EGRID MIDDLEWARE OVERVIEW. Angelo Leto Abdus Salam I.C.T.P. aleto@ictp.trieste.it 08/10/2004

EGRID MIDDLEWARE OVERVIEW. Angelo Leto Abdus Salam I.C.T.P. aleto@ictp.trieste.it 08/10/2004 EGRID MIDDLEWARE OVERVIEW Angelo Leto Abdus Salam I.C.T.P. aleto@ictp.trieste.it 08/10/2004 Introduzione al concetto di GRID Sulla base dell implementazione GLOBUS-EDG-EGRID What is the GRID? What is the

Dettagli

Griglie computazionali LEZIONE N. 14. Università degli Studi di Napoli Federico II Corso di Laurea Magistrale in Informatica I Anno

Griglie computazionali LEZIONE N. 14. Università degli Studi di Napoli Federico II Corso di Laurea Magistrale in Informatica I Anno Griglie computazionali Università degli Studi di Napoli Federico II Corso di Laurea Magistrale in Informatica I Anno LEZIONE N. 14 OGSA, OGSI e WSRF Gli Standard OGF Griglie computazionali - a.a. 2009-10

Dettagli

Linux Day 2009 24/10/09. Cloud Computing. Diego Feruglio

Linux Day 2009 24/10/09. Cloud Computing. Diego Feruglio Linux Day 2009 24/10/09 Cloud Computing Diego Feruglio Cos è il Cloud Computing? An emerging computing paradigm where data and services reside in massively scalable data centers and can be ubiquitously

Dettagli

Table of Contents. Insegnamento: Sistemi Distribuiti - 6 cfu LM Ing. Informatica Docente: Prof. Marcello Castellano

Table of Contents. Insegnamento: Sistemi Distribuiti - 6 cfu LM Ing. Informatica Docente: Prof. Marcello Castellano Insegnamento: Sistemi Distribuiti - 6 cfu LM Ing. Informatica Docente: Prof. Marcello Castellano Table of Contents Definizione di Sistema Distribuito - 4 Obiettivi Principali di un S.D. - 7 Tipi di Sistemi

Dettagli

SOA e Web Service SISTEMI INFORMATIVI MODULO II. Corso di Sistemi Informativi Modulo II A. A. 2013-2014

SOA e Web Service SISTEMI INFORMATIVI MODULO II. Corso di Sistemi Informativi Modulo II A. A. 2013-2014 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale Corso di Sistemi Informativi Modulo II A. A. 2013-2014 SISTEMI INFORMATIVI MODULO II SOA e Web Service Figure tratte dal testo di riferimento, Copyright

Dettagli

Table of Contents. Definizione di Sistema Distribuito 15/03/2013

Table of Contents. Definizione di Sistema Distribuito 15/03/2013 Insegnamento: Sistemi Distribuiti - 6 cfu LM Ing. Informatica Docente: Prof. Marcello Castellano Table of Contents Definizione di Sistema Distribuito - 4-7 - 13 Definizioni e Principali Caratteristiche

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

Ottimizzare l IT. Interesse verso il cloud. Cloud computing. Ottimizzare l'it 16/04/2010. Assyrus Srl 1. Cloud Computing

Ottimizzare l IT. Interesse verso il cloud. Cloud computing. Ottimizzare l'it 16/04/2010. Assyrus Srl 1. Cloud Computing Ottimizzare l IT Cloud Computing Interesse verso il cloud 16/04/2010 Ottimizzare l'it 2 Cloud computing Cloud computing insieme di tecnologie informatiche che permettono l'utilizzo di risorse (storage,

Dettagli

Introduzione ai Sistemi Distribuiti

Introduzione ai Sistemi Distribuiti Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Introduzione ai Sistemi Distribuiti Corso di Sistemi Distribuiti Valeria Cardellini Anno accademico 2008/09 Definizioni di SD Molteplici

Dettagli

Sistemi Distribuiti Introduzione al corso

Sistemi Distribuiti Introduzione al corso Altri testi di consultazione Sistemi Distribuiti Introduzione al corso Testo di riferimento G.Coulouris, J.Dollimore and T.Kindberg Distributed Systems: Concepts and Design IV Ed., Addison-Wesley 2005

Dettagli

Wireless Grids e Pervasive Grids. Pervasive Grids

Wireless Grids e Pervasive Grids. Pervasive Grids Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Wireless Grids e Pervasive Grids Griglie e Sistemi Ubiqui - D. Talia - UNICAL 1 Wireless Grids e Pervasive Grids Wireless Grids Caratteristiche Sistemi Applicazioni

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Un viaggio tra le nuvole. Giuseppe De Pascale Senior System Engineer

CLOUD COMPUTING. Un viaggio tra le nuvole. Giuseppe De Pascale Senior System Engineer CLOUD COMPUTING Un viaggio tra le nuvole Giuseppe De Pascale Senior System Engineer Agenda Cloud computing definizioni e terminologia Principali servizi Cloud Organizzazione dell infrastruttura di Cloud

Dettagli

tecnologie di cloud computing per il calcolo scientifico Presentazione stage per studenti triennali Università di Torino Mar 6, 2013

tecnologie di cloud computing per il calcolo scientifico Presentazione stage per studenti triennali Università di Torino Mar 6, 2013 tecnologie di cloud computing per il calcolo scientifico Università di Torino Mar 6, 2013 il centro di calcolo INFN Università di Torino Mar 6, 2013-2/417 Cosa facciamo a torino Ricerca tecnologica Core

Dettagli

Clouds over Europe Osservazioni su alcune attività europee

Clouds over Europe Osservazioni su alcune attività europee Clouds over Europe Osservazioni su alcune attività europee ForumPA, 19 maggio 2010 Daniele Tatti (tatti@digitpa.gov.it) Ufficio relazioni internazionali 1 Government Cloud Computing Status and plans in

Dettagli

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Dopo anni di innovazioni nel settore dell Information Technology, è in atto una profonda trasformazione.

Dettagli

An Open Grid Service Architecture OGSA

An Open Grid Service Architecture OGSA An Open Grid Service Architecture OGSA Corso di laboratorio specialistico 2 Antonella Galizia Percorso Ripasso La tecnologia dei Web Service (molto!) in breve OGSA e l architettura Grid Grid Services Antonella

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

Architetture, Tecnologie e Piattaforme per Servizi in Rete

Architetture, Tecnologie e Piattaforme per Servizi in Rete Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università di Padova Architetture, Tecnologie e Piattaforme per Servizi in Rete Massimo Maresca (CIPI) Dip. Ing. Informazione - Università di Padova Convegno

Dettagli

Cloud Computing e la Sicurezza?

Cloud Computing e la Sicurezza? Cloud Computing e la Sicurezza? Virtualizzazione e Sicurezza ICT Diego Feruglio Direzione Tecnica Area Ricerca Applicata 1 Cloud Computing e la sicurezza? Definizione e tassonomia 2 Il Cloud Computing

Dettagli

Trasparenza sulle nuvole

Trasparenza sulle nuvole Trasparenza sulle nuvole Sandro Pedrazzini SUPSI, Dipartimento Tecnologie Innovative, ISIN Canoo Engineering AG Presentazione presso Lugano Communication Forum 2009 Conclusioni: tra i tanti trend in informatica,

Dettagli

Sommario. Esempio di Modellazione mediante DASM: Grid OGSA. Grid secondo OGSA. Definizione Grid per OGSA. Stati di un Job e Requisiti DASM

Sommario. Esempio di Modellazione mediante DASM: Grid OGSA. Grid secondo OGSA. Definizione Grid per OGSA. Stati di un Job e Requisiti DASM Sommario Esempio di Modellazione mediante DASM: Grid Definizione Grid per OGSA Funzionalità JEMS Stati di un Job e Requisiti DASM DASM per Grid 1 DASM per Grid 2 OGSA Grid secondo OGSA OGSA = Open Grid

Dettagli

Gartner Group definisce il Cloud

Gartner Group definisce il Cloud Cloud Computing Gartner Group definisce il Cloud o Cloud Computing is a style of computing in which elastic and scalable information technology - enabled capabilities are delivered as a Service. Gartner

Dettagli

C Cloud computing Cloud storage. Prof. Maurizio Naldi

C Cloud computing Cloud storage. Prof. Maurizio Naldi C Cloud computing Cloud storage Prof. Maurizio Naldi Cos è il Cloud Computing? Con cloud computing si indica un insieme di tecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di un servizio, di memorizzare/

Dettagli

Esperimenti di Cloud Computing in ENEA-GRID

Esperimenti di Cloud Computing in ENEA-GRID Conferenza GARR 2011 Bologna, 8-10 Novembre Esperimenti di Cloud Computing in ENEA-GRID Ing. Giovanni Ponti, Ph.D. ENEA C.R. Portici giovanni.ponti@enea.it Joint work with A. Secco, F. Ambrosino, G. Bracco,

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Web Service Architecture

Web Service Architecture Giuseppe Della Penna Università degli Studi di L Aquila dellapenna@di.univaq.it http://dellapenna.univaq.it Engineering IgTechnology Info92 Maggioli Informatica Micron Technology Neta Nous Informatica

Dettagli

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi

Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Interoperabilità e cooperazione applicativa tra sistemi informativi Michele Ruta Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari 1di 29 Indice Introduzione ai Port Community

Dettagli

Presentazione NIS Network Integration & Solutions s.r.l. Autore: nome Cognome Data: Evento

Presentazione NIS Network Integration & Solutions s.r.l. Autore: nome Cognome Data: Evento Presentazione NIS Network Integration & Solutions s.r.l. Autore: nome Cognome Data: Evento Chi siamo NIS nasce nel 1993 come spin-off dalla Università di Genova (DIST) Nel 1996 viene aperta una unità operativa

Dettagli

Architetture software

Architetture software Sistemi Distribuiti Architetture software 1 Sistemi distribuiti: Architetture software Il software di gestione di un sistema distribuito ha funzionalità analoghe ad un sistema operativo Gestione delle

Dettagli

Servizi Avanzati in Ambiente Distribuito NESSI - Grid

Servizi Avanzati in Ambiente Distribuito NESSI - Grid Università degli Studi di Messina Facoltà di Ingegneria Servizi Avanzati in Ambiente Distribuito NESSI - Grid Autore: ing. Giulio De Meo Indice degli argomenti Piattaforme Tecnologiche Europee NESSI Grid

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

1 Vincenzo de Stefano SAP e Servizi Web http://desvino.altervista.org

1 Vincenzo de Stefano SAP e Servizi Web http://desvino.altervista.org 1 Vincenzo de Stefano SAP e Servizi Web http://desvino.altervista.org Prefazione. Da Hello World a Hello World Wide Web. Hello World è la prima frase stampata a video dal primo programma di esempio scritto

Dettagli

Wireless Grids e Pervasive Grids

Wireless Grids e Pervasive Grids Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui e Pervasive Grids Griglie e Sistemi Ubiqui - D. Talia - UNICAL 1 e Pervasive Grids Caratteristiche Sistemi Applicazioni Pervasive Grids Caratteristiche Problemi

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Una rassegna dei sistemi operativi per il Cloud Computing

Una rassegna dei sistemi operativi per il Cloud Computing Alma Mater Studiorum Università di Bologna SCUOLA DI SCIENZE Corso di Laurea in Informatica Una rassegna dei sistemi operativi per il Cloud Computing Tesi di Laurea in Reti di Calcolatori Relatore: Chiar.mo

Dettagli

Infrastrutture critiche e cloud: una convergenza possibile

Infrastrutture critiche e cloud: una convergenza possibile Infrastrutture critiche e cloud: una convergenza possibile I possibili ruoli della Banca d Italia nel cloud Stefano Fabrizi Banca d Italia Unità di Supporto dell Area Risorse Informatiche e Rilevazioni

Dettagli

GoCloud just google consulting

GoCloud just google consulting La visione Cloud di Google: cosa cambia per i profili tecnici? GoCloud just google consulting Workshop sulle competenze ed il lavoro degli IT Systems Architect Vincenzo Gianferrari Pini

Dettagli

OLAP (On Line Analytical Processing)

OLAP (On Line Analytical Processing) OLAP (On Line Analytical Processing) Con il termine OLAP si intende la possibilità di effettuare analisi dei dati su strutture multidimensionali in maniera rapida, flessibile ed efficiente, attraverso

Dettagli

Il clustering. Sistemi Distribuiti 2002/2003

Il clustering. Sistemi Distribuiti 2002/2003 Il clustering Sistemi Distribuiti 2002/2003 Introduzione In termini generali, un cluster è un gruppo di sistemi indipendenti che funzionano come un sistema unico Un client interagisce con un cluster come

Dettagli

Problemi di schedulazione distribuita su Grid

Problemi di schedulazione distribuita su Grid Problemi di schedulazione distribuita su Grid Ivan Porro Università degli Studi di Genova, DIST, Laboratorio BioLab pivan@unige.it 010-3532789 Si ringrazia per il materiale il Dr. Andrea Clematis dell

Dettagli

IL CLOUD COMPUTING: LA NUOVA SFIDA PER LEGISLATORI E FORENSER

IL CLOUD COMPUTING: LA NUOVA SFIDA PER LEGISLATORI E FORENSER IL CLOUD COMPUTING: LA NUOVA SFIDA PER LEGISLATORI E FORENSER La nuova tendenza dell Internet degli ultimi anni ha portato alla nascita di numerose nuove applicazioni, spesso accompagnate dalla recente

Dettagli

Sicurezza e Interoperabilità nei sistemi multicloud. Antonio Corradi - DISI Dipartimento di Informatica - Scienze e Ingegneria Università di BOLOGNA

Sicurezza e Interoperabilità nei sistemi multicloud. Antonio Corradi - DISI Dipartimento di Informatica - Scienze e Ingegneria Università di BOLOGNA Sicurezza e Interoperabilità nei sistemi multicloud Antonio Corradi - DISI Dipartimento di Informatica - Scienze e Ingegneria Università di BOLOGNA Il Cloud computing Una tecnologia disponibile alle aziende

Dettagli

CdL MAGISTRALE in INFORMATICA A.A. 2014-15 corso di Sistemi Distribuiti. 8. Le architetture (prima parte) Prof. S.Pizzutilo

CdL MAGISTRALE in INFORMATICA A.A. 2014-15 corso di Sistemi Distribuiti. 8. Le architetture (prima parte) Prof. S.Pizzutilo CdL MAGISTRALE in INFORMATICA A.A. 2014-15 corso di Sistemi Distribuiti 8. Le architetture (prima parte) Prof. S.Pizzutilo I Sistemi Distribuiti Un Sistema Distribuito è un insieme di processori indipendenti

Dettagli

CLOUD COMPUTING REFERENCE ARCHITECTURE: LE INDICAZIONI DEL NATIONAL INSTITUTE OF STANDARDS AND TECHNOLOGY. Prima parte: Panoramica sugli attori

CLOUD COMPUTING REFERENCE ARCHITECTURE: LE INDICAZIONI DEL NATIONAL INSTITUTE OF STANDARDS AND TECHNOLOGY. Prima parte: Panoramica sugli attori ANALISI 11 marzo 2012 CLOUD COMPUTING REFERENCE ARCHITECTURE: LE INDICAZIONI DEL NATIONAL INSTITUTE OF STANDARDS AND TECHNOLOGY Nella newsletter N 4 abbiamo già parlato di Cloud Computing, introducendone

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

Emanuele Barrano Filippo Bosi CLOUD COMPUTING E ARCHITETTURE SOFTWARE: QUALI IMPATTI SULLO SVILUPPO DI APPLICAZIONI?

Emanuele Barrano Filippo Bosi CLOUD COMPUTING E ARCHITETTURE SOFTWARE: QUALI IMPATTI SULLO SVILUPPO DI APPLICAZIONI? Emanuele Barrano Filippo Bosi CLOUD COMPUTING E ARCHITETTURE SOFTWARE: QUALI IMPATTI SULLO SVILUPPO DI APPLICAZIONI? Agenda Cloud Overview Approccio al Cloud Computing Impatto sullo sviluppo delle applicazioni

Dettagli

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13 Architectural & Engineering Software L INGEGNERE NELLE NUVOLE App, WEB App e Cloud ing. Sauro Agostini Mitterand 1981 Reagan Battaglin Alice IBM PC 5150 Alonso C ERA UNA VOLTA IL DOS Non è una rivoluzione,

Dettagli

Cloud Computing - Il progetto RESERVOIR - una infrastruttura Service Oriented 'on demand' per i servizi IT

Cloud Computing - Il progetto RESERVOIR - una infrastruttura Service Oriented 'on demand' per i servizi IT Cloud Computing - Il progetto RESERVOIR - una infrastruttura Service Oriented 'on demand' per i servizi IT L'innovazione tecnologica per la homeland security: opportunità e rischi del Cloud Computing TechFOr

Dettagli

Architetture di Cloud Computing

Architetture di Cloud Computing Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del A. A. 2013-2014 Architetture di Cloud Computing 1 Cloud computing Sommario Principali requisiti richiesti dal cloud clomputing

Dettagli

ZeroUno. Approccio al Cloud. 14 Marzo 2011

ZeroUno. Approccio al Cloud. 14 Marzo 2011 ZeroUno Approccio al Cloud 14 Marzo 2011 I Servizi Cloud: dimensioni abilitanti Il percorso che abilita un azienda all erogazione (Provider) e/o alla fruizione (Consumer) di Servizi Cloud (Private, Public,Hybrid)

Dettagli

BANCA VIRTUALE/1 tecnologie dell informazione della comunicazione

BANCA VIRTUALE/1 tecnologie dell informazione della comunicazione BANCA VIRTUALE/1 Il termine indica un entità finanziaria che vende servizi finanziari alla clientela tramite le tecnologie dell informazione e della comunicazione, senza ricorrere al personale di filiale

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007 L Information Technology a supporto delle ALI: Come coniugare un modello di crescita sostenibile con le irrinuciabili caratteristiche di integrazione, sicurezza ed elevata disponibilità di un Centro Servizi

Dettagli

Application Consolidation. Un Approccio Pragmatico al Contenimento dei Costi ed al Miglioramento dell Efficienza Operativa

Application Consolidation. Un Approccio Pragmatico al Contenimento dei Costi ed al Miglioramento dell Efficienza Operativa Application Consolidation Un Approccio Pragmatico al Contenimento dei Costi ed al Miglioramento dell Efficienza Operativa AGENDA Contesto Driver Tecnologici Driver di Continuita dei Servizi Approccio Q&A

Dettagli

La trasformazione in atto nei Data center

La trasformazione in atto nei Data center La trasformazione in atto nei Data center Data Center Hands On Milano, 13 marzo 2012 Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it I nuovi dispositivi Videocamera Console & Player Tablet Smart TV Dual screen

Dettagli

Sistemi Operativi II Corso di Laurea in Ingegneria Informatica

Sistemi Operativi II Corso di Laurea in Ingegneria Informatica www.dis.uniroma1.it/~midlab Sistemi Operativi II Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Prof. Roberto Baldoni Introduzione OS=Astrazione Dare l illusione all applicazione di memoria infinita, CPU infinita,unico

Dettagli

Architettura SW Definizione e Notazioni

Architettura SW Definizione e Notazioni Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Stili Architetturali E. TINELLI Architettura SW Definizione e Notazioni Definizione ANSI/IEEE Std Std1471-2000

Dettagli

Corso di Applicazioni Telematiche

Corso di Applicazioni Telematiche Corso di Applicazioni Telematiche Lezione n.1 Prof. Roberto Canonico Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Obiettivi del corso Supporti didattici Modalità d esame Panoramica

Dettagli

Un architettura dinamica service-oriented per l esecuzione distribuita di task

Un architettura dinamica service-oriented per l esecuzione distribuita di task Alma Mater Studiorum Università di Bologna FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea Magistrale in Informatica Un architettura dinamica service-oriented per l esecuzione distribuita

Dettagli

Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa

Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa Il Data Center come elemento abilitante alla competività dell impresa Lorenzo Bovo Senior Solution Consultant HP Technology Consulting lorenzo.bovo@hp.com Udine, 23 Novembre 2009 2009 Hewlett-Packard Development

Dettagli

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO Standard tecnici Gli standard tecnici di riferimento adottati sono conformi alle specifiche e alle raccomandazioni emanate dai principali

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica.

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica. Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Sistemi Distribuiti Prof. Stefano Russo Caratterizzazionedei SistemiDistribuiti

Dettagli

STATO IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS

STATO IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS IMPLEMENTAZIONE ONVIF SU TELECAMERE MUNDUS SECURUS 1. Ambiente di sviluppo Sono stati analizzati diversi linguaggi e framework differenti utilizzabili per implementare i WebServices ONVIF. Il risultato

Dettagli

(Service o Oriented Architecture)

(Service o Oriented Architecture) L Parliamo di SOA (Service o Oriented Architecture) Antonio Pintus, Marco Marongiu 1 Chi siamo Antonio Pintus è laureato in Informatica e studente di Dottorato di Ricerca in Informatica con argomenti relativi

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Introduzione. Laurea magistrale in ingegneria informatica A.A. 2011-2012. Leonardo Querzoni. Versioni al tratto. Versione 3D

Introduzione. Laurea magistrale in ingegneria informatica A.A. 2011-2012. Leonardo Querzoni. Versioni al tratto. Versione 3D Introduzione Versioni al tratto Versione 3D Sistemi La versione negativa Distribuiti 3D prevede l utilizzo dell ombra esclusivamente sul fondo colore Rosso Sapienza. Laurea magistrale in ingegneria informatica

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE INFORMATICA

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE INFORMATICA CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE INFORMATICA La Dialuma propone a catalogo 22 corsi di Informatica che spaziano tra vari argomenti e livelli. TITOLI E ARGOMENTI I001 - Informatica generale Concetti generali

Dettagli

Fondazione per la Ricerca sulla Migrazione e sulla Integrazione delle Tecnologie Ente Morale riconosciuto con Status Consultivo dell ECOSOC delle Nazioni Unite AREA STRATEGIA E TECNOLOGIE IL CLOUD COMPUTING

Dettagli

Ingegnerizzazione e Integrazione: il valore aggiunto di un Data Center Moderno, Efficace, Efficiente

Ingegnerizzazione e Integrazione: il valore aggiunto di un Data Center Moderno, Efficace, Efficiente Ingegnerizzazione e Integrazione: il valore aggiunto di un Data Center Moderno, Efficace, Efficiente Giuseppe Russo Chief Technologist - Systems BU 1 Cosa si può fare con le attuali tecnologie? Perchè

Dettagli

Prospettive dei servizi cloud in ENEA-GRID

Prospettive dei servizi cloud in ENEA-GRID Workshop congiunto INFN CCR GARR 2012 Napoli, 14-17 Maggio Prospettive dei servizi cloud in ENEA-GRID Ing. Giovanni Ponti, Ph.D. ENEA C.R. Portici giovanni.ponti@enea.it Sommario Introduzione al Cloud

Dettagli

L'impatto della flessibilità sull'infrastruttura tecnologica. Luca Amato IT Architect, Global Technology Services, IBM Italia

L'impatto della flessibilità sull'infrastruttura tecnologica. Luca Amato IT Architect, Global Technology Services, IBM Italia L'impatto della flessibilità sull'infrastruttura tecnologica Luca Amato IT Architect, Global Technology Services, IBM Italia La mia infrastruttura... Supporterà la SOA? Sarà ottimizzata dalla SOA? Che

Dettagli

UX model e Architetture di SI web-based. B. Pernici D. Ardagna

UX model e Architetture di SI web-based. B. Pernici D. Ardagna UX model e Architetture di SI web-based B. Pernici D. Ardagna Conallen, cap. 7,9 Bibliografia Modellazione concettuale: UX model Primo passo di analisi UX: user experience Schermate Modellare la navigazione,

Dettagli

Web services. 25/01/10 Web services

Web services. 25/01/10 Web services Web services Tecnologia per il computing distribuito standard W3C non dissimile da RMI, CORBA, EJB... Relazione con il Web Websites for humans, Web Services for software :-) un Web service ha un indirizzo

Dettagli

ICT: nuove tecnologie

ICT: nuove tecnologie ICT: nuove tecnologie Internet of things Oggetti intelligenti in grado di ricevere dati da altri oggetti e comunicare i propri Hanno un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete Campi di applicabilità:

Dettagli

Palermo 8 giugno 2012

Palermo 8 giugno 2012 Nuove frontiere dell Ingegneria dell Informazione: dal cloud computing alla smart city Palermo 8 giugno 2012 Il Cloud computing e il suo ruolo economico Ing. Bruno Lo Torto Art. 47. DPR 328/2001 1. L'iscrizione

Dettagli

Alberto Cammozzo anno accademico 2006-2007

Alberto Cammozzo anno accademico 2006-2007 Laboratorio Linux/FOSS Alberto Cammozzo anno accademico 2006-2007 Parte Prima Sistemi operativi Indice Cenni storici Struttura e alcuni modelli di sistema operativo Funzioni del sistema operativo tipo

Dettagli

Programmabilità di rete con l'infrastruttura Cisco basata sulle applicazioni

Programmabilità di rete con l'infrastruttura Cisco basata sulle applicazioni White paper Programmabilità di rete con l'infrastruttura Cisco basata sulle applicazioni Panoramica Questo documento analizza il supporto alla programmabilità nell'infrastruttura ACI (Application Centric

Dettagli

Sistemi Operativi. Conclusioni e nuove frontiere

Sistemi Operativi. Conclusioni e nuove frontiere Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Conclusioni e nuove frontiere Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Sommario Definizione di sistema operativo Evoluzione futura

Dettagli

Seminario di Sistemi Distribuiti: RPC su SOAP

Seminario di Sistemi Distribuiti: RPC su SOAP Corso di Sistemi Distribuiti Prof. S. Balsamo Seminario di Sistemi Distribuiti: RPC su SOAP [ 777775] 1 INTRODUZIONE 3 2 RPC 3 3 SOAP (SIMPLE OBJECT ACCESS PROTOCOL) 3 4 UTILIZZO DI SOAP COME PROTOCOLLO

Dettagli

Grid Data Management Services

Grid Data Management Services Grid Management Services D. Talia - UNICAL Griglie e Sistemi di Elaborazione Ubiqui Sommario Grid Management in Globus Toolkit GridFTP (Trasferimento Dati) RFT (Trasferimento Dati Affidabile) RLS (Gestione

Dettagli

Adozione del Cloud: Le Domande Inevitabili

Adozione del Cloud: Le Domande Inevitabili Adozione del Cloud: Le Domande Inevitabili All IT Aziendale Quali sono i rischi che non esistevano negli ambienti fisici o virtualmente statici? Ho bisogno di separare ruoli di amministratore dei server

Dettagli

Come le tecnologie digitali rivoluzionano industria, economia e mercato del lavoro: Quali prospettive di occupazione?

Come le tecnologie digitali rivoluzionano industria, economia e mercato del lavoro: Quali prospettive di occupazione? Come le tecnologie digitali rivoluzionano industria, economia e mercato del lavoro: Quali prospettive di occupazione? Roberto Masiero Presidente Fondazione THINK! The Innovation Knowledge Foundation Pesaro,

Dettagli

Architettura Connettore Alfresco Share

Architettura Connettore Alfresco Share Direzione Sistemi Informativi Portale e Orientamento Allegato n. 2 al Capitolato Tecnico Indice Architettura Connettore Alfresco Share 1. Architettura del Connettore... 3 1.1 Componente ESB... 4 1.2 COMPONENTE

Dettagli

Architetture software. Virtualizzazione

Architetture software. Virtualizzazione Sistemi Distribuiti Architetture software 1 Virtualizzazione 2 1 Virtualizzazione (motivazioni) Sullo stesso elaboratore possono essere eseguiti indipendentemente d t e simultaneamente t sistemi i operativi

Dettagli

Introduzione. 1 Le necessità elaborative connesse all analisi dei dati relativi agli urti di particelle che verranno generati

Introduzione. 1 Le necessità elaborative connesse all analisi dei dati relativi agli urti di particelle che verranno generati Grid Computing L informatica come public utility del calcolo: oltre il web, verso un moderno modello economico di servizio dr. Antonio Candiello, PhD Business Solutions & Responsabile Qualità Met Sogeda

Dettagli