Modello IRAP 2014: le principali novità Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Modello IRAP 2014: le principali novità Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners"

Transcript

1 Modello IRAP 2014: le principali novità Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners ADEMPIMENTO " NOVITA " FISCO Il Modello IRAP 2014 è utilizzato per la dichiarazione relativa all imposta regionale sulle attività produttive per il periodo di imposta Inserimento nel quadro IR di un apposito rigo riservato all indicazione del credito riversato nel 2013 a seguito della notifica di un atto di recupero introduzione nel quadro IS di una specifica sezione riservata all indicazione delle deduzioni / detrazioni regionali specifica sezione nel quadro IS per la gestione degli errori contabili riquadro Visto di conformità compilato dal soggetto che rilascia il visto per l utilizzazione in compensazione nel modello F24 (anche) di crediti IRAP per importi superiori a E annui. RIFERIMENTI " Agenzia delle Entrate, Provvedimento 31 gennaio 2014 PROCEDURE " 1) Il Modello è presentato: in forma autonoma rispetto a UNICO esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari. 2) Presupposto dell imposta e della presentazione del Modello IRAP è l esercizio di un attività autonomamente organizzata diretta alla produzione/scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi. SCADE " Per i soggetti con periodo d imposta coincidente con l anno solare: entro il 30 settembre Per i soggetti con periodo non coincidente con l anno solare: entro l ultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d imposta, a prescindere dalla data di approvazione del bilancio. CASI PARTICOLARI " 1) Dichiarazione integrativa e richiesta di compensazione: tale dichiarazione va presentata entro 120 giorni dalla scadenza del termine ordinario di presentazione. 2) Immobili sequestrati esenti: l amministratore giudiziario è tenuto a presentare due distinte dichiarazioni al fine di individuare, in un apposito modello, il valore della produzione relativo a tutti i beni sequestrati diversi dagli immobili, per i quali deve essere liquidata e versata la relativa imposta 28 Pratica Fiscale e Professionale n. 24 del 16 giugno 2014

2 MODELLO IRAP 2014 ADEMPIMENTO " Il Modello IRAP 2014 ( Modello ) viene utilizzato per la dichiarazione relativa all imposta regionale sulle attività produttive per il periodo di imposta In termini generali, il presupposto dell imposta è l esercizio abituale, nel territorio delle Regioni, di attività autonomamente organizzate dirette alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi. I contribuenti soggetti ad IRES per i quali il periodo d imposta si è chiuso anteriormente al 31 dicembre 2013 non devono utilizzare il Modello, ma quello approvato l anno precedente. I contribuenti diversi da quelli soggetti ad IRES, per i quali il periodo d imposta si è chiuso anteriormente al 31 dicembre 2013, devono utilizzare il Modello, sempreché lo stesso sia disponibile alla data di scadenza del termine di presentazione. Diversamente, deve essere utilizzato il modello approvato l anno precedente. Il modello e le relative istruzioni, come di consueto, sono disponibili gratuitamente in formato elettronico e possono essere reperite dal sito Internet dell Agenzia delle Entrate ( Attenzione L attività esercitata dalle società e dagli enti, compresi gli organi e le amministrazioni dello Stato, costituisce in ogni caso presupposto d imposta. NOVITÀ " SCHEMA DI SINTESI Novità del modello 2014 Di seguito si riepilogano le principali novità contenute nel Modello rispetto al medesimo modello dichiarativo riferito all anno NOVITÀ 2014 Ô ridefinizione delle deduzioni IRAP per il personale che vengono riepilogate in un singolo quadro (e.g. IC66 per le società di capitali) in ragione dei dati risultanti dalla sezione I del quadro IS Ô inserimento nel quadro IR di un apposito rigo riservato all indicazione del credito riversato nel 2013 a seguito della notifica di un atto di recupero Ô indicazione nel quadro IS di una specifica sezione (XII) riservata all indicazione delle deduzioni / detrazioni regionali Ô inserimento, in linea con quanto previsto per il modello UNICO, di una specifica sezione nel quadro IS (XIII), ai fini del ricalcolo dell IRAP a seguito della correzione di errori contabili. Si segnala, inoltre, che negli specifici righi dedicati alle Altre variazioni in aumento è stato inserito il nuovo campo 1 Errori contabili necessario per indicare l ammontare dei componenti positivi non imputati nel corretto esercizio di competenza, corrispondente al periodo d imposta oggetto della dichiarazione integrativa, contabilizzati nel conto economico relativo a periodi d imposta successivi. Per i righi dedicati alle Altre variazioni in diminuzione è statoinseritouncampo analogo per la gestione dei componenti negativi non imputati nel corretto esercizio di competenza. Transfer pricing Si ricorda che la Legge di stabilità per il 2014 (art. 1, comma 281, legge 27 dicembre 2013, n. 147) stabilisce che la disciplina prevista in materia di prezzi di trasferimento praticati nell ambito delle operazioni di trasfer pricing (art. 110, comma 7, del TUIR) deve intendersi applicabile alla determinazione del valore della produzione netta ai fini IRAP. Frontespizio - Novità Con specifico riferimento alle novità afferenti la compilazione del frontespizio si rileva quanto segue con riguardo al riquadro Tipo di dichiarazione : Pratica Fiscale e Professionale n. 24 del 16 giugno

3 è stata introdotta la nuova casella Immobili sequestrati esenti, da barrare nel caso in cui la dichiarazione, presentata dall amministratore giudiziario, sia riferita ai beni immobili oggetto di provvedimenti di sequestro e confisca esenti da imposta (cfr. Casi particolari ) nella casella Eventi eccezionali è stato inserito il nuovo codice 2 utilizzabile dai soggetti colpiti dagli eventi meteorologici del novembre 2013 che si sono verificati in Sardegna. Deduzioni cuneo fiscali La deduzione (art. 11, comma 1, lett. a, D.Lgs. n. 446/1997) è stata collocata direttamente nei singoli quadri del Modello. Errori contabili La sezione XIII del quadro IS è stata introdotta per la gestione degli errori contabili e verrà utilizzata dai soggetti che, nel rispetto di corretti principi contabili, hanno proceduto alla correzione di errori contabili derivanti dalla mancata imputazione di componenti negativi nell esercizio di competenza, la cui dichiarazione non è più emendabile. Sul punto si rinvia a quanto chiarito dalla Agenzia delle Entrate (circolare n. 31/E del 24 settembre 2013). Detta sezione deve essere compilata: nel caso in cui la dichiarazione sia una dichiarazione integrativa a favore ed è riservata ai contribuenti che per i periodi d imposta in cui gli errori sono stati commessi erano imprese in contabilità ordinaria. Tali periodi devono essere precedenti a quello oggetto della dichiarazione integrativa nel caso in cui la dichiarazione sia una dichiarazione integrativa a sfavore nella quale, tuttavia, confluiscono gli effetti di correzioni di errori contabili considerati a favore commessi in periodi d imposta precedenti a quello oggetto della presente dichiarazione integrativa. SOGGETTI INTERESSATI " PROCEDURE " Il Modello deve essere presentato dai soggetti esercenti un attività autonomamente organizzata diretta alla produzione / scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi. Presentazione del Modello: in forma autonoma esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite un intermediario abilitato entro il 30 settembre 2014 ovvero, per i soggetti con periodo d imposta non coincidente con l anno solare, entro l ultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d imposta, prescindendo dalla data di approvazione del bilancio. Struttura del Modello La stessa è sostanzialmente in linea con quella riferita alla precedente annualità ed è composta da: Frontespizio cinque quadri finalizzati alla determinazione della base imponibile, uno per ogni tipologia di soggetto (IQ persone fisiche, IP società di persone, IC società di capitali, IE enti non commerciali e IK Amministrazioni ed Enti pubblici) quadro IR per la ripartizione regionale della base imponibile e dell imposta netta quadro IS riferito ad alcuni dati funzionali alla determinazione dell imposta (nuova Sezione XIII - errori contabili). Compensazione Ad esito delle modifiche introdotte dalla Legge di stabilità per il 2014, il riquadro Visto di conformità quest anno dovrà essere opportunamente monitorato qualora si renda necessario apporre il visto di conformità. Analogamente a quanto già previsto ai fini IVA, anche per l utilizzazione in compensazione nel modello F24 di crediti IRPEF, IRES, IRAP, ritenute alla fonte, imposte sostitutive per importi superiori a E annui sarà infatti necessario il rilascio del visto di conformità. 30 Pratica Fiscale e Professionale n. 24 del 16 giugno 2014

4 MODELLO IRAP 2014 Gestione degli errori contabili Una delle principali novità introdotte nel Modello riguarda la gestione degli errori contabili. Nello specifico, i righi da IS56 a IS79 vanno compilati al fine di evidenziare le risultanze delle riliquidazioni dei precedenti periodi d imposta autonomamente effettuate dal contribuente. Tale riliquidazione produce effetti con riferimento al valore della produzione ai fini IRAP. Pertanto, occorre compilare tanti riquadri della presente sezione quanti sono i periodi d imposta interessati dalle riliquidazioni. Nel caso in cui non fosse sufficiente un unico modulo per l indicazione dei dati richiesti, si dovranno utilizzare altri moduli, riportando la numerazione progressiva nell apposita casella posta nella prima pagina del quadro IS. Rilevato quanto precede si propone il seguente esempio di compilazione avente invece ad oggetto l ipotesi di presentazione di una dichiarazione integrativa. ESEMPIO Compila Si ipotizzi che una S.r.l. debba riportare dei componenti positivi (per E ) e negativi (per E ) non imputati nel corretto esercizio di competenza, corrispondente al 2013, e contabilizzati, per dare evidenza dell errore, nel bilancio relativo al Si procede pertanto alla trasmissione dell integrativa per il Compilazione del Modello IRAP 2014 SCADE " Termine di presentazione 30 settembre dell anno successivo a quello di chiusura del periodo d imposta: persone fisiche, società semplici, società in nome collettivo ed in accomandita semplice, nonché per le società ed associazioni ad esse equiparate; ultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d imposta: per i soggetti all imposta sul reddito delle società. Non rileva quindi la data di approvazione del bilancio o del rendiconto, ma soltanto la data di chiusura del periodo d imposta. Pratica Fiscale e Professionale n. 24 del 16 giugno

5 ESEMPIO Una S.r.l., con periodo d imposta coincidente con l anno solare, dovrà presentare la dichiarazione per via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato o società del gruppo, entro il 30 settembre Una S.r.l. con periodo d imposta 1 agosto luglio 2014, dovrà presentare il Modello entro il 30 aprile Attenzione Le dichiarazioni presentate entro novanta giorni dalla scadenza dei suddetti termini sono valide, salva l applicazione delle sanzioni previste dalla norme vigenti. Quelle presentate, invece, con ritardo superiore a novanta giorni si considerano omesse, ma costituiscono titolo per la riscossione dell imposta che ne risulti dovuta. SCHEMA DI SINTESI Presentazione del Modello soggetti IRES Termine: ultimo giorno del nono mese successivo alla chiusura del periodo di imposta Invio entro 90 giorni: tardiva ma validamente presentata Invio entro 90 giorni: dichiarazione omessa CASI PARTICOLARI " 1) Dichiarazione integrativa e richiesta di compensazione Tra le ipotesi di dichiarazione integrativa rimane ferma nel Modello la casella da barrare qualora si decida di modificare la originaria richiesta di rimborso dell eccedenza d imposta esclusivamente per la scelta della compensazione, sempreché il rimborso stesso non sia stato già erogato anche in parte. Tale dichiarazione va presentata entro 120 giorni dalla scadenza del termine ordinario di presentazione, utilizzando modelli conformi a quelli approvati per il periodo d imposta cui si riferisce la dichiarazione. In caso di presentazione di dichiarazione integrativa che contenga anche la correzione di errori od omissioni va barrata la casella Dichiarazione integrativa a favore ovvero Dichiarazione integrativa a seconda della tipologia di correzioni effettuate. 2) Immobili sequestrati esenti Come dinanzi indicato, è stato previsto che nel caso di beni immobili oggetto dei provvedimenti di sequestro e confisca esenti da imposte, l amministratore giudiziario è tenuto a presentare due distinte dichiarazioni: nella prima è indicato il valore della produzione relativo a tutti i beni sequestrati diversi dagli immobili, per i quali deve essere liquidata e versata la relativa imposta nella seconda dichiarazione vanno indicati esclusivamente i dati dei beni immobili oggetto dei provvedimenti cautelari da cui deriva la sospensione del versamento dell imposta fino alla revoca della confisca o fino alla loro assegnazione o destinazione. In questa dichiarazione va barrata la casella Immobili sequestrati esenti, compilando esclusivamente il quadro ove riportare i dati dei predetti immobili che rilevano in ambito IRAP, senza compilare altri quadri. 32 Pratica Fiscale e Professionale n. 24 del 16 giugno 2014

I riflessi degli errori contabili nel modello di dichiarazione dei redditi

I riflessi degli errori contabili nel modello di dichiarazione dei redditi I riflessi degli errori contabili nel modello di dichiarazione dei redditi CONVEGNO Le novita per la redazione del bilancio d esercizio 2014 Roma, 23 marzo 2015 Paolo Savini Direttore Centrale dei Servizi

Dettagli

MODELLO IRAP In questa Circolare. Circolare informativa per la clientela n. 18/2016 del 20 maggio Dichiarazione Irap Novità 2016

MODELLO IRAP In questa Circolare. Circolare informativa per la clientela n. 18/2016 del 20 maggio Dichiarazione Irap Novità 2016 Circolare informativa per la clientela n. 18/2016 del 20 maggio 2016 MODELLO IRAP 2016 In questa Circolare 1. Dichiarazione Irap Novità 2016 2. Soggetti passivi Irap 3. Modalità e termini di presentazione

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 160 23.05.2016 Unico: la compilazione del frontespizio Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico Tra i campi da compilare nel modello Unico

Dettagli

DICHIARAZIONE IRAP 2014 NOVITÀ

DICHIARAZIONE IRAP 2014 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 18/2014 del 29 maggio 2014 DICHIARAZIONE IRAP 2014 NOVITÀ In questa Circolare 1. Dichiarazione Irap Novità 2014 2. Soggetti passivi Irap 3. Modalità e termini

Dettagli

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 249 26.09.2013 Unico 2012: integrativa entro il 30.09 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti Il termine del 30.09.2013 incide anche

Dettagli

I modelli di dichiarazione SP e SC 2017: novità, termini di presentazione e nuove dichiarazioni integrative

I modelli di dichiarazione SP e SC 2017: novità, termini di presentazione e nuove dichiarazioni integrative Cristina Sergiacomi (Commercialista in Cuneo) I modelli di dichiarazione SP e SC 2017: novità, termini di presentazione e nuove dichiarazioni integrative 1 Diposizioni di approvazione dei modelli Modello

Dettagli

Carmela Di Rosa - Copyright Wolters Kluwer Italia s.r.l. Nel modello IRAP i nuovi limiti per le compensazioni e l indicazione degli errori contabili

Carmela Di Rosa - Copyright Wolters Kluwer Italia s.r.l. Nel modello IRAP i nuovi limiti per le compensazioni e l indicazione degli errori contabili Nel modello IRAP i nuovi limiti per le compensazioni e l indicazione degli errori contabili di Pietro Petrangeli Numerose sono le novità introdotte nel modello IRAP 2014 che hanno riguardato, in particolare,

Dettagli

MODELLO IRAP 2017 NOVITÀ

MODELLO IRAP 2017 NOVITÀ MODELLO IRAP 2017 NOVITÀ 1. Dichiarazione Irap Novità 2017 2. Soggetti passivi Irap 3. Modalità e termini di presentazione 4. Termini di versamento delle imposte Il Provv. Agenzia delle Entrate 31.1.2017,

Dettagli

Anno 2014 N. RF124. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF124. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF124 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 10 OGGETTO NOVITÀ PER IL MODELLO IRAP 2014 RIFERIMENTI PROVV. ENTRATE N. 13932 DEL 31/01/2014; ISTRUZIONI MODELLO

Dettagli

MODELLO IRAP 2015: NOVITÀ

MODELLO IRAP 2015: NOVITÀ Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 18/2015 Del 28 maggio 2015 MODELLO IRAP 2015: NOVITÀ In questa Circolare

Dettagli

Provvedimento Agenzia Entrate

Provvedimento Agenzia Entrate INFORMATIVA N. 020 18 GENNAIO 2017 DICHIARAZIONI IL MOD. IVA 2017 Provvedimento Agenzia Entrate 16.1.2017 L Agenzia delle Entrate ha recentemente emanato il Provvedimento di approvazione del mod. IVA 2017

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia - Direzione Generale

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia - Direzione Generale Prot. n. AOODRFR/11471 Trieste, 20 dicembre 2012 A mezzo posta elettronica Ai Dirigenti degli istituti scolastici statali e paritari della Regione E p. c. Ai Dirigenti degli Uffici V-VI-VII-VIII Al Sito

Dettagli

UNICO SC 2015: la deduzione degli interessi passivi Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners

UNICO SC 2015: la deduzione degli interessi passivi Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners UNICO SC 2015: la deduzione degli interessi passivi Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners ADEMPIMENTO " FISCO I soggetti IRES, in sede di calcolo

Dettagli

Modello Unico 2015 Analisi novità e problematiche operative. Visto di conformità

Modello Unico 2015 Analisi novità e problematiche operative. Visto di conformità 1 Visto di conformità Adempimenti dichiarativi, scadenze e compensazioni 2 VISTO DI CONFORMITÀ Art. 1, c. 574, L. 147/2014 La casella Visto di conformità rilasciato ai sensi dell art. 35 del D.Lgs. n.

Dettagli

UNICO PF ADEMPIMENTO " RIFERIMENTI " Agenzia delle Entrate, Provvedimento 30 gennaio 2015 SOGGETTI INTERESSATI " PROCEDURE " SCADE "

UNICO PF ADEMPIMENTO  RIFERIMENTI  Agenzia delle Entrate, Provvedimento 30 gennaio 2015 SOGGETTI INTERESSATI  PROCEDURE  SCADE UNICO PF quadro RE: determinazione del reddito di lavoro autonomo Emiliano Ribacchi -- Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners ADEMPIMENTO " FISCO Il quadro RE del Modello

Dettagli

B R B G D E 4 7 M 1 4 M K. 21 VENETO Dichiarazione BRBGDE47M14M048K BARBON EGIDIO VILLORBA TV M048 VIA GUIZZE N TIPO DI DICHIARAZIONE

B R B G D E 4 7 M 1 4 M K. 21 VENETO Dichiarazione BRBGDE47M14M048K BARBON EGIDIO VILLORBA TV M048 VIA GUIZZE N TIPO DI DICHIARAZIONE CODICE FISCALE B R B G D E M M 0 K TIPO DI DICHIARAZIONE CODICE REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA Correttiva nei termini Dichiarazione integrativa a favore REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA VENETO Dichiarazione

Dettagli

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DEL MODELLO UNICO 2008

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DEL MODELLO UNICO 2008 IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DEL MODELLO UNICO 2008 a cura di Antonio Gigliotti L art. 13, D.Lgs. 18.12.1997, n. 472 disciplina l'istituto del ravvedimento operoso, il quale consente, entro precisi termini,

Dettagli

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana -

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana - Dichiarazioni integrative Giacomo Manzana - www.manzana.it Dichiarazione correttiva nei termini Nell ipotesi in cui il contribuente intenda, prima della scadenza del termine (30 settembre 2015 per i soggetti

Dettagli

STUDIO CONSULENTI ASSOCIATI Dottori Commercialisti Revisori Legali Via G. Bovini, Ravenna (RA)

STUDIO CONSULENTI ASSOCIATI Dottori Commercialisti Revisori Legali Via G. Bovini, Ravenna (RA) Dottori Commercialisti Revisori Legali Via G. Bovini, 41-48123 Ravenna (RA) www.consulentiassociati.ra.it Dott. Vincenzo Morelli Tel. +39 0544 501881 Dott. Paolo Mazza Fax +39 0544 461503 Dott. Gianluca

Dettagli

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI Prospetto SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESCLUSI COME SI COMPILA CASI PRATICI Il prospetto SX riguarda il riepilogo dei crediti e delle compensazioni.

Dettagli

DICHIARAZIONE IRAP 2011 NOVITÀ

DICHIARAZIONE IRAP 2011 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 16/2011 del 12 maggio 2011 DICHIARAZIONE IRAP 2011 NOVITÀ In questa Circolare 1. Modello Irap 2011 2. Composizione della dichiarazione Irap 2011 3. Soggetti passivi

Dettagli

UNICO PF ADEMPIMENTO " RIFERIMENTI " Legge 27 dicembre 2013 n. 147, art. 1 c. 156 lett. a) SOGGETTI INTERESSATI " PROCEDURE " SCADE "

UNICO PF ADEMPIMENTO  RIFERIMENTI  Legge 27 dicembre 2013 n. 147, art. 1 c. 156 lett. a) SOGGETTI INTERESSATI  PROCEDURE  SCADE UNICO PF quadri RT e RM: rivalutazione delle partecipazioni edellequotesocietarie Riccardo Rizzi e Donatella Cerone - Dottori commercialisti in Bergamo ADEMPIMENTO " FISCO I contribuenti hanno l opportunità

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca 86 La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 semplificato utilizzato

Dettagli

REGOLARIZZAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI DICHIARATIVI SCADUTI IL 30 SETTEMBRE 2016 dopo la circolare 12 ottobre 2016, n. 42/E. di Giancarlo Modolo

REGOLARIZZAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI DICHIARATIVI SCADUTI IL 30 SETTEMBRE 2016 dopo la circolare 12 ottobre 2016, n. 42/E. di Giancarlo Modolo REGOLARIZZAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI DICHIARATIVI SCADUTI IL 30 SETTEMBRE 2016 dopo la circolare 12 ottobre 2016, n. 42/E di Giancarlo Modolo Aspetti generali Tipologia delle dichiarazioni Presentazione

Dettagli

OGGETTO: 129/F = Regolarizzazione costi e ricavi non contabilizzati.

OGGETTO: 129/F = Regolarizzazione costi e ricavi non contabilizzati. OGGETTO: 129/F = Regolarizzazione costi e ricavi non contabilizzati. Nella circolare n. 31/E del 24 settembre 2013, l Agenzia delle Entrate ha chiarito come, in presenza di una mancata contabilizzazione

Dettagli

Anno 2014 N. RF216. La Nuova Redazione Fiscale UNICO PF CONTROLLO DATI DEL FRONTESPIZIO

Anno 2014 N. RF216. La Nuova Redazione Fiscale UNICO PF CONTROLLO DATI DEL FRONTESPIZIO Anno 2014 N. RF216 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 9 OGGETTO UNICO PF 2014 - CONTROLLO DATI DEL FRONTESPIZIO RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO UNICO PF 2014 CIRCOLARE

Dettagli

TRASFORMAZIONE AGEVOLATA ADEMPIMENTI PRATICI. Vincenzo GUARINO Stefania TELESCA

TRASFORMAZIONE AGEVOLATA ADEMPIMENTI PRATICI. Vincenzo GUARINO Stefania TELESCA ADEMPIMENTI PRATICI Vincenzo GUARINO Stefania TELESCA RISERVE DA SOCIETA DI CAPITALI Nella trasformazione di una società di capitali in società in società semplice, le riserve di utili vengono tassate

Dettagli

Novità normative e dichiarative

Novità normative e dichiarative Seminario informativo sulla compilazione del modello 730 Novità normative e dichiarative 1) Abolizione obbligo presentazione dichiarazione ICI 3) Versamento imposta in F24 e compensazione 1) Abolizione

Dettagli

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Entro il prossimo 25 ottobre il contribuente, in caso di errori nella compilazione della dichiarazione, può presentare al CAF o al professionista

Dettagli

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017 23 MGGIO 1 FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/) Torino, lì 23 maggio Relatore: Andrea Gippone - Commercialista 2 TERMINI DI PRESENTAZIONE

Dettagli

Presentazione del Mod. 770/2010 Semplificato

Presentazione del Mod. 770/2010 Semplificato Presentazione del Mod. 770/2010 Semplificato di Valerio Artina e Riccardo Rizzi (*) L ADEMPIMENTO " 770 semplificato Il 2 agosto 2010 scadra` il termine ultimo per la presentazione della dichiarazione

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 328 28.10.2016 Dichiarazione integrativa: nuovi termini A cura di Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti Con l art.

Dettagli

CIRCOLARE 3/2017. Corato, 09 febbraio 2017 SOMMARIO

CIRCOLARE 3/2017. Corato, 09 febbraio 2017 SOMMARIO CIRCOLARE 3/2017 Corato, 09 febbraio 2017 SOMMARIO 1 PRASSI E GIURISPRUDENZA Decreto Legge 193 del 2016 Provvedimento Agenzia delle Entrate Protocollo n. 10050 del 2017 Legge di Stabilità 2015 (Legge n.

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 58 15.07.2014 Adeguamento agli studi di settore in Unico Categoria: Studi di settore Sottocategoria: Varie Al fine di evitare il rischio di

Dettagli

La dichiarazione IVA 2012

La dichiarazione IVA 2012 La dichiarazione IVA 2012 di Roberto Fanelli (*) L ADEMPIMENTO Con Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate sono stati approvati i modelli IVA per la presentazione della dichiarazione. Pratica

Dettagli

Ai sensi dell art. 14, D.Lgs. n. 23/2011 così come risultante dopo le modifiche apportate dall art. 1, comma 715, Finanziaria 2014:

Ai sensi dell art. 14, D.Lgs. n. 23/2011 così come risultante dopo le modifiche apportate dall art. 1, comma 715, Finanziaria 2014: INFORMATIVA N. 142 14 MAGGIO 2015 DICHIARAZIONI LA DEDUCIBILITÀ DELL IMU 2014 Art. 14, D.Lgs. n. 23/2011 Art. 1, comma 508, Legge n. 190/2014 Art. 1, comma 9-quater, DL n. 4/2015 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

Roma, 14/02/2014 INDICE

Roma, 14/02/2014 INDICE Roma, 14/02/2014 Società di persone e imprenditori individuali in contabilità ordinaria - Determinazione dell IRAP relativa al triennio 2014-2016 in base al bilancio - Opzione entro il 3.3.2014 INDICE

Dettagli

RISOLUZIONE N. 127/E denominato Imposta sostitutiva per i contribuenti minimi di cui all art. 1, commi da 96 a 117, L. n. 244/2007.

RISOLUZIONE N. 127/E denominato Imposta sostitutiva per i contribuenti minimi di cui all art. 1, commi da 96 a 117, L. n. 244/2007. Direzione Centrale Amministrazione Pianificazione e Controllo RISOLUZIONE N. 127/E OGGETTO: Istituzione del codice tributo per il versamento, tramite modello F24, dell imposta sostitutiva per i contribuenti

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Guida al Lavoro I SUPPLEMENTI Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 Semplificato deve essere utilizzato dai

Dettagli

L a dichiarazione dei sostituti

L a dichiarazione dei sostituti Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso 78 L a dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il modello 770 semplificato utilizzato dai sostituti d imposta, comprese le

Dettagli

DICHIARAZIONE IRAP 2013 NOVITÀ

DICHIARAZIONE IRAP 2013 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 17/2013 del 30 maggio 2013 DICHIARAZIONE IRAP 2013 NOVITÀ In questa Circolare 1. Dichiarazione Irap 2013 2. Soggetti passivi 3. Modalità e termini di presentazione

Dettagli

OGGETTO: 730 e utilizzo del credito Irpef in compensazione

OGGETTO: 730 e utilizzo del credito Irpef in compensazione Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: 730 e utilizzo del credito Irpef in compensazione Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

Correzione degli errori contabili: aspetti procedurali e fiscali

Correzione degli errori contabili: aspetti procedurali e fiscali S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Correzione degli errori contabili: aspetti procedurali e fiscali Giancarlo Dello Preite 14 Maggio 2014 - Auditorium San Fedele S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 46 21.05.2015 Rivalutazione quote e terreni in Unico Categoria: Rivalutazione Sottocategoria: Terreni e partecipazioni I soggetti che hanno

Dettagli

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012.

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. l Roma, 26 agosto 2013 Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. L art.51-bis Ampliamento assistenza fiscale del D.L. n.69 del 21 giugno 2013, convertito dalla legge n.98 del 9 agosto

Dettagli

Il Mod. 730/2010 integrativo

Il Mod. 730/2010 integrativo Il Mod. 730/2010 integrativo di Roberta Aiolfi e Valerio Artina (*) L ADEMPIMENTO Qualora il contribuente, oltre i termini ordinari di presentazione del Mod. 730/2010, riscontri nella dichiarazione 730

Dettagli

Fiscal Adempimento. N. 44 Del 06/11/2017

Fiscal Adempimento. N. 44 Del 06/11/2017 A cura di Giuseppe Avanzato La dichiarazione tardiva e integrativa entro novanta giorni Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Modello Redditi 2017 Il contribuente può presentare la propria dichiarazione

Dettagli

UNICO SP 2015: le società in perdita sistematica Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners

UNICO SP 2015: le società in perdita sistematica Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners UNICO SP 2015: le società in perdita sistematica Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners ADEMPIMENTO " NOVITÀ " FISCO I soggetti che rientrano nell

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 331 03.11.2016 Omesso versamento Iva e possibile compensazione Categoria: Iva Sottocategoria: Varie A cura di Paola Sabatino Nel caso di omesso

Dettagli

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF 19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ATTENZIONE Il presente quadro non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. Il quadro

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 1 marzo 2013 ISTANZA DI RIMBORSO IRES/IRPEF PER INDEDUCIBILITA DELL IRAP RELATIVA AL COSTO DEL LAVORO L art. 2 co. 1-1-ter del DL 6.12.2011 n. 201, convertito

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 58 10.06.2015 Deducibilità dell Irap riferita al costo del lavoro Ex art. 2, D.L. N. 201/2011 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 106 03.10.2016 Modello UNICO integrativo e correttivo Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale Pirone Nella presente

Dettagli

IVA - dichiarazione e ultime novità. 16 febbraio Gian Paolo Tosoni (Ragioniere commercialista in Mantova, Pubblicista) Le novità IVA 2017

IVA - dichiarazione e ultime novità. 16 febbraio Gian Paolo Tosoni (Ragioniere commercialista in Mantova, Pubblicista) Le novità IVA 2017 Gian Paolo Tosoni (Ragioniere commercialista in Mantova, Pubblicista) Le novità IVA 2017 1 Dichiarazione IVA 2017 2 Termini di presentazione Con la modifica dell art. 8, co. 1, D.P.R. n. 322/1998 è confermato

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 334 21.12.2015 Unico tardivo entro il 29.12 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Ravvedimento La mancata presentazione di Unico 2015 può essere

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 287 27.09.2016 Unico 2016: il recupero dei pagamenti eccedenti Categoria: Unico Sottocategoria: Dichiarazione Il contribuente che effettua un

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 13 13.04.2015 Semplificati i termini per Unico SP Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% L articolo 17, D.Lgs. 21 novembre 2014,

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Modelli 770/2015 - Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Novità Circolare numero 27 del 27 luglio 2015 Via Leoncino, 22 37121 Verona - IT Foro Buonaparte, 67 20121

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI (ART. 20 D.P.R. 29 SETTEMBRE 1973, N. 601)

DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI (ART. 20 D.P.R. 29 SETTEMBRE 1973, N. 601) DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI (ART. 20 D.P.R. 29 SETTEMBRE 1973, N. 601) I. INTRODUZIONE L imposta sostitutiva sui finanziamenti è dovuta sulle operazioni effettuate ai sensi

Dettagli

Fervendo il periodo relativo alla compilazione alla dichiarazione dei redditi, si vuole proporre in tale

Fervendo il periodo relativo alla compilazione alla dichiarazione dei redditi, si vuole proporre in tale 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 21 05.04.2016 UNICO SP. Le principali novità nel Modello Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico Fervendo il periodo relativo alla

Dettagli

Carmela Di Rosa - Copyright Wolters Kluwer Italia s.r.l.

Carmela Di Rosa - Copyright Wolters Kluwer Italia s.r.l. Perdite fiscali: gestione e monitoraggio nell UNICO SC 2014 Emiliano Ribacchi - Dottore commercialista in Roma - ACP Studio - Alonzo Committeri & Partners ADEMPIMENTO " FISCO Nell ambito del Modello UNICO

Dettagli

IL MODELLO IVA 2013 QUADRO VE

IL MODELLO IVA 2013 QUADRO VE Circolare n. 04 del 21 gennaio 2013 A tutti i Clienti Loro sedi IL MODELLO IVA 2013 Sul sito Internet dell Agenzia delle Entrate è disponibile il Provvedimento di approvazione del mod. IVA 2013 utilizzabile

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE DELL ECCEDENZA ACE IN CREDITO D IMPOSTA E IL MOD. UNICO / IRAP 2015

LA TRASFORMAZIONE DELL ECCEDENZA ACE IN CREDITO D IMPOSTA E IL MOD. UNICO / IRAP 2015 INFORMATIVA N. 166 04 GIUGNO 2015 DICHIARAZIONI LA TRASFORMAZIONE DELL ECCEDENZA ACE IN CREDITO D IMPOSTA E IL MOD. UNICO / IRAP 2015 Art. 1, DL n. 201/2011 Art. 19, DL n. 91/2014 Istruzioni mod. UNICO

Dettagli

UNICOSC2016quadroRS: condizioni di non operatività di Filippo Gagliardi

UNICOSC2016quadroRS: condizioni di non operatività di Filippo Gagliardi UNICOSC2016quadroRS: condizioni di non operatività di Filippo Gagliardi ADEMPIMENTO " NOVITÀ " FISCO I soggetti che, per espressa previsione normativa, rientrano nell ambito di applicazione della disciplina

Dettagli

FISCAL NEWS. La circolare di aggiornamento professionale. Studi di settore

FISCAL NEWS. La circolare di aggiornamento professionale. Studi di settore a cura di Antonio Gigliotti FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 01 Settembre 2014 Categoria Sottocategoria Studi di settore in Unico Studi di settore Modelli Il Modello Studi di settore

Dettagli

Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi

Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi Mod. 730/2012 quadro F: cedolare secca e pignoramenti presso terzi di Saverio Cinieri (*) L ADEMPIMENTO Il Quadro F del Mod. 730/2012 e` destinato all indicazione di alcuni importanti dati ai fini della

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI VARESE VIA LUIGI SACCO N. 14 TEL FAX

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI VARESE VIA LUIGI SACCO N. 14 TEL FAX STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI 21100 VARESE VIA LUIGI SACCO N. 14 TEL 0332-288494-288522 - FAX 0332-234241 segreteria2@studiocastelli.com Varese, 8 giugno 2009 OGGETTO: Rimborso IRAP anni precedenti

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 48 19.02.2016 Opzione regimi speciali senza presentazione di Unico Categoria: Ires Sottocategoria: Determinazione del reddito Con il Provvedimento

Dettagli

SECONDO ACCONTO d IMPOSTA 2010 IRPEF, IRES e IRAP

SECONDO ACCONTO d IMPOSTA 2010 IRPEF, IRES e IRAP Circolare informativa per la clientela n. 30/2010 del 4 novembre 2010 d IMPOSTA 2010 IRPEF, IRES e IRAP In questa Circolare 1. Acconti Irpef e Ires: soggetti obbligati 2. Persone fisiche 3. Società di

Dettagli

Quadro SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

Quadro SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI Quadro SX RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI SOGGETTI ESCLUSI COME SI COMPILA Il quadro SX è utilizzato per evidenziare i dati riepilogativi dei crediti e le compensazioni

Dettagli

QUADRO CE CREDITO D IMPOSTA PER REDDITI PRODOTTI ALL ESTERO

QUADRO CE CREDITO D IMPOSTA PER REDDITI PRODOTTI ALL ESTERO QUADRO CE CREDITO D IMPOSTA PER REDDITI PRODOTTI ALL ESTERO ASPETTI GENERALI Questo Quadro deve essere utilizzato dagli enti non commerciali che hanno percepito redditi in un Paese estero nel quale sono

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 335 08.11.2016 Omesso canone di locazione anno 2012 Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti A cura di Pasquale Pirone Il contribuente

Dettagli

Modello 770. Mod. 770 Semplificato

Modello 770. Mod. 770 Semplificato Modello 770 Mod. 770 Semplificato Mod. 770 Ordinario Mod. 770 Semplificato Il Mod. 770 Semplificato va utilizzato dai sostituti d imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare in via

Dettagli

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI

11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI 11. PROSPETTO SX - RIEPILOGO DEI CREDITI E DELLE COMPENSAZIONI ATTENZIONE Il presente prospetto non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. In

Dettagli

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE

IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE IL VERSAMENTO DEL SALDO 2016 E DELL ACCONTO 2017 DELLE IMPOSTE In applicazione dei nuovi termini di versamento introdotti dal Decreto Collegato alla Finanziaria 2017, entro il prossimo 30.6.2017 ovvero

Dettagli

Studio Associato Zaniboni

Studio Associato Zaniboni N. protocollo: 24/2017 PRONTO IL MODELLO PER LA COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA: SCADENZA PRIMO TRIMESTRE AL 31 MAGGIO 2017 L Agenzia delle entrate ha pubblicato il provvedimento

Dettagli

Dichiarazione IVA/2015: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma

Dichiarazione IVA/2015: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma Dichiarazione IVA/2015: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma ADEMPIMENTO " FISCO La dichiarazione annuale IVA/2015 deve essere presentata anche

Dettagli

IRAP 2010: la determinazione della base imponibile

IRAP 2010: la determinazione della base imponibile IRAP 2010: la determinazione della base imponibile di Paola Mazza (*) L ADEMPIMENTO " IRAP 2010: quadri IQ, IP e IC I soggetti che esercitano abitualmente, nel territorio delle Regioni, attivita` autonomamente

Dettagli

Comunicazione dati IVA: come presentare il modello Gabriele Liberatore - Esperto fiscale

Comunicazione dati IVA: come presentare il modello Gabriele Liberatore - Esperto fiscale Comunicazione dati IVA: come presentare il modello Gabriele Liberatore - Esperto fiscale FISCO ADEMPIMENTO " Entro il 28 febbraio deve essere presentata la comunicazione annuale dati IVA 2014, che riporta

Dettagli

Anno 2013 N. RF096. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP: PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE

Anno 2013 N. RF096. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP: PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE Anno 2013 N. RF096 www.redazionefiscale.it La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 15/05/2013 UNICO/IRAP: IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE ART. 2, C. 5 DEL DL 16/2012;

Dettagli

DICHIARAZIONE IVA 2016

DICHIARAZIONE IVA 2016 Circolare informativa per la clientela n. 6/20166 del 18 febbraio 2016 DICHIARAZIONE IVA 2016 In questa Circolare 1. Soggetti obbligati 2. Soggetti esonerati 3. Modello 2016 Imposte 2015 4. Termini di

Dettagli

ntrate genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Premessa

ntrate genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Premessa genzia ntrate MODELLO PER L ISTANZA DI COMPUTO IN DIMINUZIONE DELLE PERDITE DAI MAGGIORI IMPONIBILI DERIVANTI DALL ATTIVITÀ DI ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DEI SOGGETTI CHE ADERISCONO AL CONSOLIDATO NAZIONALE

Dettagli

Anno 2014 N. RF238. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP - PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE

Anno 2014 N. RF238. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP - PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE Anno 2014 N. RF238 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 16/09/2014 UNICO/IRAP - IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE ART. 2 C. 5 DL

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 336 09.11.2016 Anomalie anno 2012: le comunicazioni del Fisco Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti A cura di Pasquale Pirone In

Dettagli

Società non operative più ampie in UNICO SC 2015 Filippo Gagliardi - Esperto fiscale

Società non operative più ampie in UNICO SC 2015 Filippo Gagliardi - Esperto fiscale Società non operative più ampie in UNICO SC 2015 Filippo Gagliardi - Esperto fiscale ADEMPIMENTO " NOVITÀ " FISCO Le società di capitali, al ricorrere delle condizioni di legge, hanno l obbligo di compilare

Dettagli

MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017

MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017 Circolare informativa per la clientela n. 19/2017 del 25 maggio 2017 MODELLO REDDITI 2017 PERSONE FISICHE SALDO 2016 E PRIMO ACCONTO 2017 1. Obbligo di versamento 2. Individuazione dell importo da versare

Dettagli

Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770

Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770 Certificazione Unica 2017 e Dichiarazione Sostituti di imposta modello 770 Sono disponibili sul sito dell Agenzia delle Entrate i modelli 2017 della Certificazione Unica e del 770 corredati dalle relative

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 107 06.10.2016 Le correzioni al Modello 730/2016 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Nella presente fiscal

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. PROT. N. 66823 Modificazioni dei modelli di dichiarazione Unico 2016-ENC, Unico 2016-SC, Unico 2016-SP, Unico 2016-PF e Irap 2016, e delle relative istruzioni, approvati con separati provvedimenti del

Dettagli

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010 C.A.F. UIL S.P.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA DI SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti:

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: CIRCOLARE N. 04 DEL 20/01/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LE NUOVE DICHIARAZIONI DI INTENTO: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE E LA COMPILAZIONE DEL MOD.

Dettagli

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE MOD. 730-4 COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE ASPETTI GENERALI Il Mod. 730-4 contiene il risultato contabile della dichiarazione elaborata, in cui il CAF o il professionista abilitato riportano i dati

Dettagli

LA CHECK-LIST DEL VISTO DI CONFORMITÀ PER LA COMPENSAZIONE DEI CREDITI TRIBUTARI

LA CHECK-LIST DEL VISTO DI CONFORMITÀ PER LA COMPENSAZIONE DEI CREDITI TRIBUTARI INFORMATIVA N. 224 10 SETTEMBRE 2014 DICHIARAZIONI LA CHECK-LIST DEL VISTO DI CONFORMITÀ PER LA COMPENSAZIONE DEI CREDITI TRIBUTARI Art. 35, D.Lgs. n. 241/97 Art. 1, comma 574, Legge n. 147/2013 Circolare

Dettagli

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/ / Tel. 0832/ /

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/ / Tel. 0832/ / Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/392697 0832/458995 Tel. 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Dichiarazione Integrativa/Correttiva Integrativa, Correttiva nei termini,

Dettagli

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana -

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana - Dichiarazioni integrative Giacomo Manzana - www.manzana.it Dichiarazione correttiva nei termini Nell ipotesi in cui il contribuente intenda, prima della scadenza del termine (30 settembre 2016 per i soggetti

Dettagli

N Maggio Ai gentili clienti. Loro sedi CIRCOLARE OPERATIVA

N Maggio Ai gentili clienti. Loro sedi CIRCOLARE OPERATIVA N. 15 5 Maggio 2017 Loro sedi Ai gentili clienti CIRCOLARE OPERATIVA PRONTO IL MODELLO PER LA COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA: SCADENZA PRIMO TRIMESTRE AL 31 MAGGIO 2017 L Agenzia

Dettagli

FRONTESPIZIO ASPETTI GENERALI. Soggetti tenuti alla compilazione. Struttura del Quadro GUIDA ALLA COMPILAZIONE. Tipo di dichiarazione

FRONTESPIZIO ASPETTI GENERALI. Soggetti tenuti alla compilazione. Struttura del Quadro GUIDA ALLA COMPILAZIONE. Tipo di dichiarazione FRONTESPIZIO ASPETTI GENERALI Soggetti tenuti alla compilazione Il Frontespizio del Modello UNICO 2012 Società di persone ed equiparate deve essere utilizzato per la presentazione: della dichiarazione

Dettagli

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA Nel corso del 2015 il Legislatore ha modificato: l istituto del ravvedimento operoso; il regime sanzionatorio, la cui decorrenza è

Dettagli

Dichiarazione IVA/2014: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma

Dichiarazione IVA/2014: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma Dichiarazione IVA/2014: liquidazione della società e cessazione di attività Roberto Fanelli - Revisore contabile in Roma ADEMPIMENTO " FISCO La dichiarazione annuale IVA/2014 deve essere presentata anche

Dettagli

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2013 N. RF229 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO MODELLO 730 INTEGRATIVO - PRESENTAZIONE ENTRO IL 25/10 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730/2013 CIRCOLARE

Dettagli