Corporate reputation: valore per l impresa, garanzie per il consumatore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corporate reputation: valore per l impresa, garanzie per il consumatore"

Transcript

1 Corporat rputation: valor pr l imprsa, garanzi pr il consumator Robrto Paolo Nlli In tmpi di crisi non solo conomica, ma anch di fiducia di crdibilità, il tma dlla rputazion azindal divnta dtrminant pr il succsso dll imprs pr la rassicurazion di consumatori circa la bontà dll loro sclt. Occorr, tuttavia, comprndr il ral significato dl conctto di corporat rputation dll rlativ dtrminanti pr potr bnficiar dl suo ffttivo valor. Prmssa Il tma dlla rputazion dll imprsa ha suscitato ngli ultimi anni un notvol crscnt intrss da part dll imprs, dgli istituti di ricrca, dll socità di consulnza di mass mdia, in concomitanza con una gnralizzata tndnza alla prdita di fiducia da part di cittadini (ancor prima ch di consumatori) alla corrispondnt crisi di crdibilità dll imprs dll istituzioni, rsa particolarmnt intnsa con il sorgr il prdurar dlla crisi conomica. La corporat rputation è divntata prtanto oggtto di attnt analisi, ma l ampia diffusion dl dibattito ch n è scaturito ha talvolta condotto a prdr di vista il rigoroso fondamnto conomico sottostant al conctto di rputazion, con il rischio di tradurlo in un luogo comun strotipato lontano dal suo ral significato. Pr potr intrprtar corrttamnt i risultati dll ricrch partcipar consapvolmnt al dibattito ch si è ampiamnt stso, arrivando a coinvolgr tmatich quali l impatto di mass mdia (mdia rputation), più rcntmnt, di social mdia (social mdia rputaton) occorr far una pausa di riflssion ritornar ai fondamntali. Il conctto di corporat rputation 96 Il conctto di corporat rputation si affrma tra gli anni nll ambito dlla lttratura conomica volta ad analizzar l dcisioni assunt in contsti dinamici da una moltplicità di attori, dtntori di intrssi conomici sociali ni confronti di un imprsa (stakholdr), in condizioni di incomplta o di imprftta informazion. Robrto Paolo Nlli Univrsità Cattolica dl Sacro Cuor

2 In tali situazioni, la corporat rputation sprim la sintsi di un vasto insim di sgnali ch l imprsa trasmtt agli stakholdr nl corso dl tmpo con rifrimnto al suo agir stratgico, in modo sia splicito ch implicito. Gli intrlocutori dll imprsa rcpiscono intrprtano qusti sgnali, ch pr loro costituiscono rilvanti fonti di informazion di valutazion, prsumono razionalmnt il comportamnto futuro dll imprsa; maturano consguntmnt l propri aspttativ giungono infin a formular l propri dcisioni. La cornza di comportamnti dll imprsa con i sgnali ch ha inviato nl tmpo la consgunt risposta all atts formulat dai suoi stakholdr dtrminano la formazion dlla rputazion azindal. Nl corso dgli anni sono stat formulat numros dfinizioni dl conctto di corporat rputation, anch s non smpr sono risultat prcis, approfondit d saustiv. L moltplici dfinizioni appaiono in ogni caso convrgr su tr lmnti ssnziali dl conctto di rputazion azindal: la dimnsion tmporal, ovvro il fatto ch la formazion dlla rputazion richida la consistnza dll azioni dll imprsa pr un lungo priodo di tmpo; 1 l ampizza dgli intrlocutori dll imprsa, sia intrni sia strni, coinvolti nl procsso di formazion dlla rputazion; 2 l fonti dlla rputazion, costituit ssnzialmnt dall sprinza dall informazion. 3 L sprinza fa rifrimnto alla storia dll rlazioni dirtt ch un soggtto ha avuto con l imprsa, asptto qusto ch gnra aspttativ sui risultati di futuri rapporti ch gli potrà avr con l imprsa stssa. Pr smpio, una risposta soddisfacnt risolutiva all lamntl dl consumator aumnta la rputazion dll azinda risulta fondamntal pr il mantnimnto dlla fdltà dl clint, così com l sprinza ch un consumator fa dlla qualità di una singola spcifica offrta influnza l aspttativ lgat a tutt l succssiv offrt dlla mdsima azinda. L informazion, invc, può riguardar una moltplicità di asptti coinvolgr lmnti di natura sia conomica sia non conomica, ch ciascuna class di stakholdr ritin importanti pr valutar i comportamnti l prformanc azindali. Tal informazion può ssr rsa disponibil attravrso tr vi: mdiant la comunicazion ch l imprsa pon splicitamnt in ssr rivolg ai suoi intrlocutori; attravrso la diffusion di notizi oprata dai 1 «Rputation is an aggrgat composit of all prvious transactions ovr th lif of th ntity, a historical notion, and rquirs consistncy of an ntity s actions ovr a prolongd tim for its formation» (Hrbig, P., Milwicz, J., Goldn, J., 1994, p. 23). 2 «A corporat rputation is a collctiv rprsntation of a firm s past actions and rsults that dscribs th firm s ability to dlivr valud outcoms to multipl stakholdrs. It gaugs a firm s rlativ standing both intrnally with mploys and xtrnally with its stakholdrs, in both its comptitiv and institutional nvironmnt» (Fombrun, C. J., Van Ril, C. B. M., 1997, p. 10). 3 «A corporat rputation is a stakholdr s ovrall valuation of a company ovr tim. This valuation is basd on th stakholdr s dirct xprincs with th company, any othr form of communication and symbolism that provids information about th firm s actions and/or a comparison with th actions of othr lading rivals» (Gotsi, M., Wildon, A. M., 2001, p. 29). 97

3 mass mdia; pr mzzo, infin, dll azion di altri soggtti (opinion ladr, sprti cc.) dl passaparola ch si attiva spontanamnt tra l prson. Dall pur sinttich considrazioni formulat risulta chiaramnt com la rputazion svolga un duplic ruolo: da un lato, costituisc un riduttor di incrtzza pr gli stakholdr, ch n ricavano un bnficio a front dlla prsnza di asimmtri informativ di un lvato costo pr la ricrca di informazioni dirtt; dall altro lato, rapprsnta pr l imprsa uno stratgic asst intangibil, in grado di gnrar rndit vantaggi comptitivi di notvol importanza, ch si traducono in un significativo miglioramnto dll prformanc azindali, in modo particolar qull di natura finanziaria di tipo social. Dall numros ricrch, condott sia in ambito accadmico ch in qullo profssional, mrg, infatti, ch una rputazion positiva consnt all imprsa di migliorar la prczion dlla qualità di bni di srvizi, di stabilir un prmium pric, di influnzar l dcisioni di acquisto di consumatori, quindi, di accrscr la quota di mrcato o di mantnr la fdltà di consumatori acquisiti, di ridurr i costi di vndita, di attrarr risors migliori (forza lavoro maggiormnt qualificata, capitali a costi più bassi, collaborazioni con i partnr dsidrati cc.), di godr di una più ampia frqunt prsnza sui mass mdia, di crar un fort goodwill ch la protgga in caso di crisi la valorizzi in situazioni di cssion o di acquisizion. Appar vidnt com un imprsa ch sia riuscita a consolidar una rputazion positiva abbia tutta la convninza a mantnrla nl tmpo, comportandosi in modo conform all aspttativ crat prsso i suoi moltplici stakholdr, snsibilizzando coinvolgndo consguntmnt tutto il prsonal azindal affinché opri costantmnt scondo tal orintamnto. La valutazion dlla corporat rputation Il procsso di valutazion dlla rputazion azindal si dimostra alquanto complsso, sia quando rifrito a una singola imprsa sia a maggior ragion quando la ricrca prvd l analisi il succssivo confronto tra più imprs, facndo ricorso a indicatori di sintsi. A livllo gnral, la procdura mtodologicamnt corrtta pr la valutazion dlla corporat rputation prvd lo svolgimnto dll sgunti fasi di ricrca: 98 l idntificazion di un insim di variabili ch dfiniscano la rputazion azindal con rifrimnto alla raltà concrta oggtto di analisi, raggruppabili in spcifich catgori rciprocamnt indipndnti;

4 la costruzion di un campion statisticamnt rapprsntativo di stakholdr prsso i quali raccoglir i giudizi in mrito all divrs dtrminanti dlla rputazion dll imprsa (o di ciascuna imprsa) saminata; il calcolo pr ogni dimnsion dl giudizio mdio sprsso dai rispondnti; la dtrminazion dl puntggio complssivo, aggrgando in modo opportuno i puntggi mdi ottnuti pr ciascuna dimnsion; la standardizzazion di puntggi il loro utilizzo pr confrontar il puntggio di rputazion di un imprsa con qullo di concorrnti o con qullo mdio dl sttor. Tra l numros problmatich dlla ricrca sulla corporat rputation la qustion sicuramnt più complssa è qulla rlativa all idntificazion dll dimnsioni da sottoporr a valutazion da part dgli stakholdr. Qust, infatti, risultano ssr moltplici divrs a sconda dlla tipologia di imprsa dlla catgoria di stakholdr. In lina gnral, l dimnsioni maggiormnt saminat nll ricrch condott a livllo intrnazional risultano ssr l sgunti: ladrship, ch sprim il livllo con il qual l imprsa domina il mrcato; vision, ch si rifrisc al grado con il qual l imprsa manifsta una chiara vision dl ruolo ch potrà svolgr nl mdio-lungo priodo nll ambint in cui è insrita; customr focus, ch prnd in sam l modalità con l quali l imprsa si prnd cura di propri clinti si impgna pr la soddisfazion dll loro signz; quality of products, ch concrn l prczioni di pubblici sulla capacità dll imprsa di mantnr continuativamnt nl tmpo lvati standard di qualità, innovazion affidabilità di propri bni srvizi; motional appal, ch sprim il grado con il qual l imprsa risulta ssr gradita, ammirata rispttata dai suoi pubblici, qual risultato di rlazioni motiv di lungo priodo ch l imprsa è riuscita a instaurar con i propri stakholdr; social rsponsibility, ch prnd in sam i rapporti dll imprsa con la comunità, i dipndnti l ambint, al fin di valutar il suo livllo complssivo di good citiznship; quality of managmnt, ch si rifrisc al livllo di fficinza dlla gstion azindal attual di chiarzza nlla vision sul futuro dll imprsa; financial prformanc, ch riguarda l prczioni di pubblici sulla profittabilità dll imprsa, sull su prospttiv futur di crscita sul grado di rischio connsso con vntuali invstimnti; mploys, ch si rifrisc alla prczion dllo sforzo compiuto dall imprsa pr assicurar la qualità dl suo prsonal dll ambint di lavoro; industry rputation, ch riguarda la rputazion dl sttor produttivo di appartnnza dll imprsa, all intrno dl qual l azioni azindali sono ossrvat intrprtat dagli stakholdr. 99

5 Com è facil rilvar, il conctto di rputazion azindal non può ridursi a un smplic giudizio di gradimnto, magari formulato da part di una sola catgoria di stakholdr (pr smpio, i soli consumatori o i pubblici intrni o gli analisti finanziari), né può far rifrimnto a un unica dimnsion (pr smpio, sclusivamnt l impgno social dll imprsa o la sua prformanc ni mrcati finanziari): pr dfinizion, infatti, il conctto di rputazion costituisc una grandzza unitaria rifrita all idntità dll imprsa nl suo articolato complsso oprar non può ssr artificialmnt scissa snza prdr di significato. Ciò, tuttavia, non significa ch l ricrch sulla corporat rputation dbbano ncssariamnt condursi con sforzi, in trmini di tmpi di risors, insostnibili: a condizion ch siano vrificat alcun ipotsi è possibil ricorrr ad approcci di ricrca smplificati ch, anziché raccoglir dirttamnt l valutazioni prsso la moltplicità dgli stakholdr, vadano a indagar all origin l fonti di informazion all quali gli stakholdr ricorrono pr formular l loro valutazioni. Tali fonti - è gia stato ricordato - sono ssnzialmnt l form dlla comunicazion dll imprsa stssa, il passaparola la coprtura sui mass mdia. Tra qust fonti, qulla ch è stata tradizionalmnt considrata com la più autorvol in trmini di crdibilità è costituita dai mass mdia, sguita dal passaparola, il cui impatto si è smpr dimostrato molto rilvant nlla formulazion dll valutazioni, ma la cui attndibilità vin talvolta mssa in discussion, spcialmnt con rifrimnto al rcnt ruolo assunto dai social mdia, ni quali la crdibilità dll fonti di informazion non è smpr agvolmnt accrtabil. In particolar, sbbn l convrsazioni all intrno di social ntwork srcitino un indubitabil ruolo nll influnzar gli attggiamnti nll indirizzar i comportamnti di consumatori - sarbb fors mglio dir di alcun classi di consumatori con rifrimnto a spcifich catgori mrcologich - è abbastanza vidnt com non possa ssr considrata rputazion dll imprsa la mra consgunza di un lik insrito, magari distrattamnt, in un social mdia nmmno l intrprtazion in chiav positiva dl tono (sntimnt) di una notizia insrita in un forum, o di un commnto riportato all intrno di un blog ciò nlla misura in cui l analisi non sia stata impostata in modo tal da rilvar anch i toni ironici o sarcastici. In altr parol, anch la social mdia rputation ncssita di ssr considrata com una dclinazion dl conctto di corporat rputation, prtanto la sua analisi dv sottostar all mdsim ipotsi mtodologi di ricrca validat nl tmpo. L influnza di mass mdia sulla corporat rputation 100 L assunzion ch i mass mdia possano influnzar l conoscnz gli attggiamnti dl pubblico trova un fcondo ambito di indagin ngli studi in tma di corporat rputation, in quanto la coprtura sui mass mdia - dfinita com mdia covrag, mdia xposur o mdia visibility - costituisc un ragionvol

6 indicator dlla conoscnza dll opinioni ch i pubblici si formano con riguardo a un imprsa, spcialmnt con rifrimnto a coloro ch non possono far affidamnto su un sprinza dirtta con l imprsa stssa. Qusti, infatti, pr raccoglir l informazioni ncssari pr i loro procssi dcisionali non possono ch avvalrsi di intrmdiari, quali appunto i mass mdia, ch rgistrano, tstimoniano intrprtano l informazioni sull imprsa, attribundo loro un significato, ch godono di norma di un lvata crdibilità - in virtù anch dl compito di vigilanza a loro socialmnt riconosciuto - grazi al fatto di disporr dll accsso all informazioni in modo molto più fficac di singoli individui di ssr dotati di una suprior capacità di analisi di valutazion di fnomni sociali d conomici. Prtanto lo studio dgli fftti dlla coprtura mdia sui cambiamnti nlla corporat rputation ha ricvuto ngli ultimi anni una smpr maggior attnzion ciò pr un duplic ordin di motivi: l intrazion tra l imprsa i mass mdia è divntata smpr più frqunt rilvant; l influnza di mass mdia sui pubblici dll imprsa tnd a rimanr lvata d è anch maturato il riconoscimnto di mass mdia stssi com vri propri stakholdr dll imprsa, ch partcipano al procsso di costruzion dlla raltà, o quantomno di una mdia rality, procdndo quindi bn oltr il smplic ruolo di intrmdiario informativo. In particolar, gli studi sulla corporat rputation nfatizzano il ruolo dlla coprtura sui mass mdia qual sgnal ch gli stakholdr dll imprsa ricvono d laborano nlla formazion dll loro valutazioni, il ch dtrmina poi complssivamnt la corporat rputation. Qusto orintamnto dlla ricrca sul ruolo di sgnali diffusi /o gnrati dai mass mdia nlla formazion dlla corporat rputation ha condotto rcntmnt a vidnziar un nuovo conctto - qullo di mdia rputation - dfinibil com la valutazion complssiva di un imprsa ch vin a formarsi attravrso il flusso di notizi pubblicat dai mass mdia. L approfondimnto dl conctto di mdia rputation risal ai primi anni dl Dumila 4 in concomitanza con l stnsion dll ipotsi dll agnda stting - originariamnt formulata ngli anni 70 nl contsto dgli studi politici sociali 5 - all ambito dlla comunicazion d imprsa, 6 allo scopo di fornir una più incisiva chiav di lttura dgli invstimnti nll attività di mdia rlations finalizzat a srcitar un influnza sulla salinza di dtrminati attributi dll imprsa sia nlla mdia agnda sia nlla public agnda. 7 Consguntmnt ha assunto un rilivo particolar la problmatica dlla valutazion dlla mdia rputation, qual ragionvol indicator dlla rpu- 4 Cfr. Dphous, D. L., 2000, pp Cfr. McCombs, M., Shaw, D. L., 1972, pp Cfr. Caroll, C. E., McCombs, M., 2003, pp Cfr. Nlli, R. P., Bnsi, P.,

7 tazion azindal, da ffttuar scondo una mtodologia rigorosa ch prvda, in una data unità tmporal di rifrimnto, l analisi dlla coprtura mdia (vntualmnt strandon un campion statisticamnt significativo) rifrita spcificamnt all dimnsioni ch concorrono a dtrminar la corporat rputation dll imprsa oggtto dlla ricrca. Tal approccio - ch a livllo intrnazional appar ssr ancora rlativamnt poco diffuso 8 - prvd du fasi: una fas prliminar di ricrca volta all idntificazion dll dimnsioni ch concorrono a dtrminar la corporat rputation sia ffttuando apposit rilvazioni attravrso survy sugli stakholdr dll imprsa sia avvalndosi dll indagini sulla corporat rputation condott in passato dall imprsa, oppur svolt da altri soggtti (pr smpio, risulta piuttosto comun adottar l dimnsioni considrat nll ricrch pubblicat da Fortun, magari ffttuando solo qualch modifica ritnuta ncssaria); una fas approfondita di mdia covrag analysis volta a misurar l dimnsioni quantitativ qualitativ (in modo spcifico, il tono ditorial la visibilità dgli itm) rifrit all dtrminanti dlla rputazion prcdntmnt idntificat. 9 Gli fftti dlla corporat rputation sul consumator La risposta dl consumator ai sgnali rputazionali inviati dall imprsa o comunqu a ssa rifribili è divntata in tmpi rcnti un rilvant oggtto di analisi, in quanto smpr più spsso l ricrch hanno vidnziato com l sclt d acquisto di un bn o di un srvizio risultino influnzat dalla rputazion dll imprsa ch lo produc. 10 Una rcnt ricrca condotta a livllo intrnazional 11 ha confrmato ch il 70% di consumatori intrvistati scgli di non acquistar dtrminati prodotti s non apprzza l oprato dll imprsa produttric. Ciò significa ch l imprsa di pr sé svolg un ruolo strmamnt important nl garantir i consumatori circa la qualità, l affidabilità l ticità di prodotti dll march ch acquistano. Il procsso di dcision d acquisto coinvolg, quindi, anch un attnta idntificazion dll imprsa produttric: il 67% di rispondnti alla ricrca ha dichiarato di lggr l tichtt pr individuar il nom dll imprsa il 61% si dimostra infastidito quando non risc a idntificarla; consguntmnt il 56% crca informazioni sull imprsa il 56% dcid di non acquistar il prodotto Vin, infatti, autorvolmnt affrmato ch «many companis track th ovrall ton of thir mdia covrag, but rlativly fw analyz th basis of th covrag to inform xcutivs about th drivrs of thir company s mdia rputation» (Dowling, G. R., Wks, W., 2008, p. 28). 9 Cfr. Nlli, R. P., Bnsi, P., Cfr. Rh, M., Haunschild, P., 2006, pp ; Kh, H. T., Xi, Y., 2009, pp ; Hlm., S., Garnfld, I., Tolsdorf, J., 2009, pp Cfr. Shandwick, W., La ricrca è stata condotta tra ottobr novmbr 2011 tra consumatori adulti 575 snior xcutivs di imprs con almno 500 milioni di dollari di fatturato in quattro mrcati: Stati Uniti, Rgno Unito, Cina Brasil.

8 s non risc a comprndr chi lo ralizza; infin, il 40% di coloro ch scoprono di apprzzar un prodotto ralizzato da un imprsa ch non mrita la loro stima smttono di acquistarlo. A confrma dl pso rilvant assunto dal passaparola (l 88% dl campion ritin ch sia la font più influnt nl formar la prczion di un imprsa), i consumatori intrvistati ammttono di discutr tra di loro sia dlla qualità di prodotti acquistati (tma oggtto di dibattito nl 69% di casi), sia dll assistnza ricvuta dal customr srvic (55%), sia di comportamnti dll imprs, attribundo prò più rilvanza agli scandali o all oprazioni non corrtt dll azinda (43%) risptto all su azioni virtuos (37%), alla sua attnzion all ambint (31%) ai srvizi offrti alla comunità (29%). Il fatto ch i consumatori giudichino l imprsa scondo una propria prospttiva, divrsa da qulla di altri stakholdr, è stato dimostrato anch da una prcdnt ricrca 12 dalla qual ra appunto mrso ch la rputazion azindal vniva intrprtata dai consumatori intrvistati com un aggrgato di tr dimnsioni: public rsponsibility, ladrship & succss consumr fairnss. Qust ultimo in particolar risultava ssr il fattor più important, in quanto l attnzion al trattamnto risrvato ai clinti rapprsnta, insim alla qualità dl prodotto, una variabil dirttamnt valutabil dai consumatori di maggior impatto risptto, pr smpio, al comportamnto dll imprsa ni confronti di suoi collaboratori, dll ambint dlla collttività in gnral. Pr quanto riguarda, infin, l fonti dlla rputazion azindal, un altra rcnt ricrca 13 ha confrmato l ipotsi ch diffrnti stakholdr fondino l propri valutazioni su fonti altrttanto divrs, almno nll ordin di importanza. I consumatori, infatti, si basano ssnzialmnt sulla loro sprinza di consumo di rlazion dirtta con l imprsa pr giudicarn la crdibilità l affidabilità, avvalndosi scondariamnt dlla coprtura sui mass mdia pr valutar gli altri asptti dlla gstion, quali pr smpio l prformanc finanziari, mntr il passaparola vin collocato all ultimo posto tra l fonti dlla rputazion. Gli altri stakholdr non appartnnti alla catgoria di consumatori si avvalgono, invc, prioritariamnt dll informazioni fornit dai mdia, sguit dal passaparola. Conclusioni La corporat rputation ha ormai assunto un ruolo di primo piano nlla stratgia di ogni tipologia di imprsa ciò non più con rifrimnto ai soli intrlocutori finanziari o istituzionali, ma anch ai consumatori, ch in modo smpr più attnto crcano confrm dlla bontà dll loro sclt, considrando i comportamnti dll imprs ch producono i bni i srvizi acquistati. 12 Cfr. Pag, G., Farn, H., 2005, pp La ricrca è stata condotta tra il 2004 il 2005, contattando 22mila consumatori britannici statunitnsi giapponsi. 13 Cfr. Shamma, H. M., Hassan, S. S., 2009, pp

9 Di consgunza divnta smpr più important pr ogni imprsa analizzar sia l dimnsioni ch concorrono a dtrminarn la rputazion sia l fonti di informazion ch gli stakholdr utilizzano pr formular l loro valutazioni. L ricrch condott a livllo intrnazional rilvano ch tra l moltplici fonti di informazion i mass mdia i social mdia rivstono un pso notvol crscnt: occorr prtanto ch l imprs sviluppino una maggior capacità di monitoraggio di analisi dll dinamich sottostanti alla formazion, in primo luogo, dlla mdia rputation, in scondo luogo, dlla social mdia rputation, al fin di gstirl con cornza consapvolzza. Rifrimnti bibliografici 104 Caroll, C. E., McCombs, M., Agnda-stting ffcts of businss nws on th public s imags and opinions about major corporations, Corporat Rputation Rviw, 2003, 1. Dphous, D. L., Mdia rputation as a stratgic rsourc: an intgration of mass communication and rsourc-basd thoris, Journal of Managmnt, 2000, 6. Dowling, G. R., Wks, W., What th mdia is rally tlling you about your brand, Mit Sloan Managmnt Rviw, 2008, 3. Fombrun, C. J., Van Ril, C. B. M., Th rputational landscap, Corporat Rputation Rviw, 1997, 1/2. Gotsi, M., Wilson, A. M., Corporat rputation: Sking a dfinition, Corporat Communications: An Intrnational Journal, 2001, 1. Hlm., S., Garnfld, I., Tolsdorf, J., Prcivd corporat rputation and consumr satisfaction. An xprimntal xploration of causal rlationships, Australasian Markting Journal, 2009, 17. Hrbig, P., Milwicz, J., Goldn, J., A modl of rputation building and dstruction, Journal of Businss Rsarch, 1994, 31. Kh, H. T., Xi, Y., Corporat rputation and customr bhavioral intntions: Th rols of trust, idntification and commitmnt, Industrial Markting Managmnt, 2009, 38. McCombs, M., Shaw, D. L., Th agnda stting function of th mass mdia, Public Opinion Quartrly, 1972, 2. Nlli, R. P., Bnsi, P., L imprsa la sua rputazion. La mdia covrag analysis, Vita Pnsiro, Milano, Nlli, R. P., Bnsi, P., La mdia rputation dll imprsa la sua misurazion. Un sprinza di applicazion dlla mdia covrag analysis in Italia, Vita & Pnsiro, Milano, Pag, G., Farn, H., Corporat rputation: What do consumrs rally car about?, Journal of Advrtising Rsarch, 2005, 9. Rh, M., Haunschild, P., Th liability of good rputation: a study of product rcalls in th U. S. automobil industry, Organization Scinc, 2006, 1. Shamma, H. M., Hassan, S. S., Customr and non-customr prspctivs for xamining corporat rputation, Journal of Product & Brand Managmnt, 2009, 5. Shandwick, W., Th company bhind th brand: In rputation w trust, 2012.

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Finanza Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovazion finanziaria La social businss transformation nl sttor bancario, assicurativo finanziario. L innovazion nll ra social. 6 Srgio Spaccavnto,

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani L outsourcing nlla sanità Fdrica Bruntta Lucia Marchgiani Il ricorso all strnalizzazion si inquadra tradizionalmnt in politich di contnimnto di costi ricrca dll fficinza da part dll imprs, configurandolo

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA Documnto: OPQTA20120001 ISTRUZIONE OPERATIVA Data: 19/03/2012 Prparato: Ufficio CPI Guida di rifrimnto rapido compilazion FORMAT COMAP pr PMI La prsnt guida dscriv l modalità di dtrminazion di costi orari

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

I limiti della pubblicità televisiva

I limiti della pubblicità televisiva Consumatori in cifr I limiti dlla pubblicità tlvisiva Lucia Canzi Michl Cavuoti Prmssa 134 In Italia la rgolamntazion dlla pubblicità in tlvision è costituita da una sri di lggi, dcrti, rgolamnti codici

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento COMUNE DI PALERMO Ara dll Politich di Sviluppo Fondi Strutturali Palazzo Calltti - Piazza Marìna, n.46-90133 PALERMO Tl.0917406363 Sito inlrnt h h h.comun.!alrmo it c.a.p. 90133 c.f. 80016350821 Al Sig.

Dettagli

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Pubblicità ingannvol: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Marco Di Toro Individuati tr sttori, la biglittria ara low cost, i viaggi il turismo, infin, il crdito al consumo, si è procduto alla

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

Anna Soru e Cristina Zanni

Anna Soru e Cristina Zanni Consumatori in cifr L prospttiv occupazionali di laurati in Lombardia Anna Soru Cristina Zanni La CCIAA di Milano Unioncamr Lombardia, attravrso Formapr con il coinvolgimnto dll dodici univrsità dlla Lombardia,

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

Marketing SI? Marketing NO?

Marketing SI? Marketing NO? Markting SI? Markting NO? Prché siamo qui Oggi non vinc chi è più fort ma chi è più vloc ad adattarsi al mrcato Vloc com: pnsiro, vision, cratività, iniziativa C è smpr chi è più vloc di noi ci mangia

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

La pubblicità comparativa in Italia: molti numeri e poca ironia

La pubblicità comparativa in Italia: molti numeri e poca ironia La pubblicità comparativa in Italia: molti numri poca ironia Antonio Aillo In Italia, la pubblicità comparativa si è contraddistinta soprattutto pr i suoi noiosi confronti tabllari, fondati su numri dati

Dettagli

Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario

Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario Sanità, risk managmnt assicurazion Elio Marchtti Nl rcnt passato l compagni ch oprano nll assicurazion sanitaria si sono ridott di numro hanno ristrtto l opratività dll loro polizz, gnrando il sosptto

Dettagli

Un linguaggio eletronico comune per le filiere dell industria

Un linguaggio eletronico comune per le filiere dell industria ltronico comun pr l filir dll industria Abbigliamnto TCF ltronico comun pr l filir dll industria Abbigliamnto Ch cosa è BIZ? BIZ-TCF, abbrviato BIZ, è un progtto di cooprazion uropa con l obittivo di stimolar

Dettagli

Donare ai tempi della crisi

Donare ai tempi della crisi Argomnti Donar ai tmpi dlla crisi Domnico Chirico Non è smplic districarsi all intrno dll numros richist opportunità di donazion ch, soprattutto in tmpi di crisi, provngono da molti fronti. L articolo

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta Alcun dfinizioni corrnti Umbrto Margiotta Di cosa è fatto intanto un? Di una squnza apparntmnt smplic linar lmnti ch, anch s vrsamnt dfiniti d splicitati, ricorrono in ogni contsto istruzion o progtto

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici Srvizio post-vndita: il caso dgli lttrodomnstici Nicola Saccani L offrta di srvizi contstual alla vndita post-vndita, in molti sttori di bni di consumo durvol, è divntato un fattor diffrnziant d un arma

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

La concorrenza nel settore Rc auto. Annalisa Rocchietti March

La concorrenza nel settore Rc auto. Annalisa Rocchietti March La concorrnza nl sttor Rc auto Annalisa Rocchitti March Vngono saminati du asptti dl sttor Rc auto: l andamnto di prmi l introduzion dl sistma d indnnizzo dirtto. I dati sui prmi indicano ch in Italia

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA Univrsità dgli Studi di Roma La Sapinza Facoltà di Architttura Vall Giulia Via Antonio Gramsci, 53 00197 Roma Fdrazion Italiana Lavoratori dl Lgno Edili Industri Affini Ed Estrattiv Via Giovan Battista

Dettagli

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento L Ossrvatorio ABI Costg Bnchmark : i risultati dl Rapporto ABI 2004 l anisi posizionamnto Albrto Bstrri Roma, 11 novmbr 2004 Aumnta l fficacia l dll politich contnimnto di Vi Vi sono sono 9 9 classi classi

Dettagli

Grande distribuzione, consumatori e fidelity card

Grande distribuzione, consumatori e fidelity card Grand distribuzion, consumatori fidlity card Albrto Rinolfi Pitro Salinari Pr mglio srvir il consumator è ncssario organizzar una conoscnza costant approfondita di suoi comportamnti, ma l informazioni

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE Esrcitazioni dl corso di trasmissioni numrich - Lzion 4 6 Fbbraio 8 ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENE I du sgnali passa basso di figura sono utilizzati pr la trasmission di simboli binari quiprobabili

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

Vulnerabilità degli anziani e vuoto di protezione: il fenomeno del maltrattamento. A.S. Maria Furlan

Vulnerabilità degli anziani e vuoto di protezione: il fenomeno del maltrattamento. A.S. Maria Furlan Tlfono Informanziani Incontro con gli Assistnti Sociali Ordin Profssional dl F.V.G. Udin 11 april 2013 Vulnrabilità dgli anziani vuoto di protzion: il fnomno dl maltrattamnto. A.S. Maria Furlan Ngli ultimi

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

Zerouno Executive Dinner

Zerouno Executive Dinner Zrouno Excutiv Dinnr Outsourcing stratgico Flssibilizzar l IT snza prdrn il controllo Annamaria Di Ruscio ruscio@ntconsulting.it Milano, 2 Dicmbr 2010 L priorità businss stanno cambiando: non più solo

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 Il Programma di Sviluppo Rural (PSR) 2007-2013 dlla Sardgna prvd ch i Gruppi di Azion

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI INNOVAZIONE E ACCOUNTABILITY NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Polo Multifunzional RGS Sala Confrnz Roma 22 april 2008 LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI Onna Gabrovc

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello Assicurazioni: libralizzazion mancata Paolo Martinllo Gli intrvnti nl sttor assicurativo auto costituiscono probabilmnt il capitolo mno convincnt dll misur di libralizzazion dl Govrno Monti. Il mrcato

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia Argomnti L innovazion digital ni canali di vndita Robrto Liscia Il commrcio lttronico sta modificando l logich di businss di molt imprs il rapporto tra l stss i clinti. Il mrcato si è modificato anch una

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo La libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Dal 1 o gnnaio 2011 è in vigor la dirttiva uropa pr la libralizzazion di srvizi postali. Già dal 1997 il lgislator uropo ha cominciato a dlinar un gradual

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence Rgolamnto pr la crtificazion di Sistmi di Gstion /o Prodotto Intgrati scondo lo schma Food Expo Excllnc In vigor dal 04/03/2014 Agroqualità S.p.A. Vial Csar Pavs, 305-00144 Roma - Italia Tl. +39 06 54228675

Dettagli

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte Cod. 01 Laboratorio di Didattica Musal a cura dl dll Associazion Cultural RArt La musica di Orfo ATTIVITÀ: Visita guidata laboratorio didattico. FASCIA DI ETÀ: 5/10 anni N. BAMBINI: Da dfinir in bas alla

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

Innovazione. dialogo. per il miglioramento del prodotto. dial go. Galileo. Innovazione e dialogo per il miglioramento del prodotto

Innovazione. dialogo. per il miglioramento del prodotto. dial go. Galileo. Innovazione e dialogo per il miglioramento del prodotto dial go PRODOTTO Innovazion pr il miglioramnto dl prodotto Innovazion pr il miglioramnto dl prodotto Mrcato intrnazional Prstazionalità Approccio commrcial Utilità Sicurzza (safty) Digitalizzazion Sostnibilità

Dettagli

Informazioni in Rete

Informazioni in Rete Argomnti Informazioni in Rt Marco Gambaro Ngli ultimi anni Intrnt è divntato part dlla nostra vita quotidiana ha trasformato profondamnt il ruolo i confini di mzzi di comunicazion tradizionali attravrso

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

Distinguere le imposte dalle tasse

Distinguere le imposte dalle tasse Class (or sttimanali) Iga PRIMA Unità Didattich M.1 U.D1: I soggtti dl sistma conomico U.D.2: I linamnti dl sistma fiscal italiano Acquisir il conctto di attività conomica distingur l fasi attravrso cui

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi Nuov tndnz di consumo Vanni Codluppi La crisi conomica ha dtrminato di cambiamnti ni comportamnti di consumatori, ch si sono maggiormnt spostati vrso i bni ssnziali. In Occidnt in Italia l andamnto di

Dettagli