Corporate reputation: valore per l impresa, garanzie per il consumatore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corporate reputation: valore per l impresa, garanzie per il consumatore"

Transcript

1 Corporat rputation: valor pr l imprsa, garanzi pr il consumator Robrto Paolo Nlli In tmpi di crisi non solo conomica, ma anch di fiducia di crdibilità, il tma dlla rputazion azindal divnta dtrminant pr il succsso dll imprs pr la rassicurazion di consumatori circa la bontà dll loro sclt. Occorr, tuttavia, comprndr il ral significato dl conctto di corporat rputation dll rlativ dtrminanti pr potr bnficiar dl suo ffttivo valor. Prmssa Il tma dlla rputazion dll imprsa ha suscitato ngli ultimi anni un notvol crscnt intrss da part dll imprs, dgli istituti di ricrca, dll socità di consulnza di mass mdia, in concomitanza con una gnralizzata tndnza alla prdita di fiducia da part di cittadini (ancor prima ch di consumatori) alla corrispondnt crisi di crdibilità dll imprs dll istituzioni, rsa particolarmnt intnsa con il sorgr il prdurar dlla crisi conomica. La corporat rputation è divntata prtanto oggtto di attnt analisi, ma l ampia diffusion dl dibattito ch n è scaturito ha talvolta condotto a prdr di vista il rigoroso fondamnto conomico sottostant al conctto di rputazion, con il rischio di tradurlo in un luogo comun strotipato lontano dal suo ral significato. Pr potr intrprtar corrttamnt i risultati dll ricrch partcipar consapvolmnt al dibattito ch si è ampiamnt stso, arrivando a coinvolgr tmatich quali l impatto di mass mdia (mdia rputation), più rcntmnt, di social mdia (social mdia rputaton) occorr far una pausa di riflssion ritornar ai fondamntali. Il conctto di corporat rputation 96 Il conctto di corporat rputation si affrma tra gli anni nll ambito dlla lttratura conomica volta ad analizzar l dcisioni assunt in contsti dinamici da una moltplicità di attori, dtntori di intrssi conomici sociali ni confronti di un imprsa (stakholdr), in condizioni di incomplta o di imprftta informazion. Robrto Paolo Nlli Univrsità Cattolica dl Sacro Cuor

2 In tali situazioni, la corporat rputation sprim la sintsi di un vasto insim di sgnali ch l imprsa trasmtt agli stakholdr nl corso dl tmpo con rifrimnto al suo agir stratgico, in modo sia splicito ch implicito. Gli intrlocutori dll imprsa rcpiscono intrprtano qusti sgnali, ch pr loro costituiscono rilvanti fonti di informazion di valutazion, prsumono razionalmnt il comportamnto futuro dll imprsa; maturano consguntmnt l propri aspttativ giungono infin a formular l propri dcisioni. La cornza di comportamnti dll imprsa con i sgnali ch ha inviato nl tmpo la consgunt risposta all atts formulat dai suoi stakholdr dtrminano la formazion dlla rputazion azindal. Nl corso dgli anni sono stat formulat numros dfinizioni dl conctto di corporat rputation, anch s non smpr sono risultat prcis, approfondit d saustiv. L moltplici dfinizioni appaiono in ogni caso convrgr su tr lmnti ssnziali dl conctto di rputazion azindal: la dimnsion tmporal, ovvro il fatto ch la formazion dlla rputazion richida la consistnza dll azioni dll imprsa pr un lungo priodo di tmpo; 1 l ampizza dgli intrlocutori dll imprsa, sia intrni sia strni, coinvolti nl procsso di formazion dlla rputazion; 2 l fonti dlla rputazion, costituit ssnzialmnt dall sprinza dall informazion. 3 L sprinza fa rifrimnto alla storia dll rlazioni dirtt ch un soggtto ha avuto con l imprsa, asptto qusto ch gnra aspttativ sui risultati di futuri rapporti ch gli potrà avr con l imprsa stssa. Pr smpio, una risposta soddisfacnt risolutiva all lamntl dl consumator aumnta la rputazion dll azinda risulta fondamntal pr il mantnimnto dlla fdltà dl clint, così com l sprinza ch un consumator fa dlla qualità di una singola spcifica offrta influnza l aspttativ lgat a tutt l succssiv offrt dlla mdsima azinda. L informazion, invc, può riguardar una moltplicità di asptti coinvolgr lmnti di natura sia conomica sia non conomica, ch ciascuna class di stakholdr ritin importanti pr valutar i comportamnti l prformanc azindali. Tal informazion può ssr rsa disponibil attravrso tr vi: mdiant la comunicazion ch l imprsa pon splicitamnt in ssr rivolg ai suoi intrlocutori; attravrso la diffusion di notizi oprata dai 1 «Rputation is an aggrgat composit of all prvious transactions ovr th lif of th ntity, a historical notion, and rquirs consistncy of an ntity s actions ovr a prolongd tim for its formation» (Hrbig, P., Milwicz, J., Goldn, J., 1994, p. 23). 2 «A corporat rputation is a collctiv rprsntation of a firm s past actions and rsults that dscribs th firm s ability to dlivr valud outcoms to multipl stakholdrs. It gaugs a firm s rlativ standing both intrnally with mploys and xtrnally with its stakholdrs, in both its comptitiv and institutional nvironmnt» (Fombrun, C. J., Van Ril, C. B. M., 1997, p. 10). 3 «A corporat rputation is a stakholdr s ovrall valuation of a company ovr tim. This valuation is basd on th stakholdr s dirct xprincs with th company, any othr form of communication and symbolism that provids information about th firm s actions and/or a comparison with th actions of othr lading rivals» (Gotsi, M., Wildon, A. M., 2001, p. 29). 97

3 mass mdia; pr mzzo, infin, dll azion di altri soggtti (opinion ladr, sprti cc.) dl passaparola ch si attiva spontanamnt tra l prson. Dall pur sinttich considrazioni formulat risulta chiaramnt com la rputazion svolga un duplic ruolo: da un lato, costituisc un riduttor di incrtzza pr gli stakholdr, ch n ricavano un bnficio a front dlla prsnza di asimmtri informativ di un lvato costo pr la ricrca di informazioni dirtt; dall altro lato, rapprsnta pr l imprsa uno stratgic asst intangibil, in grado di gnrar rndit vantaggi comptitivi di notvol importanza, ch si traducono in un significativo miglioramnto dll prformanc azindali, in modo particolar qull di natura finanziaria di tipo social. Dall numros ricrch, condott sia in ambito accadmico ch in qullo profssional, mrg, infatti, ch una rputazion positiva consnt all imprsa di migliorar la prczion dlla qualità di bni di srvizi, di stabilir un prmium pric, di influnzar l dcisioni di acquisto di consumatori, quindi, di accrscr la quota di mrcato o di mantnr la fdltà di consumatori acquisiti, di ridurr i costi di vndita, di attrarr risors migliori (forza lavoro maggiormnt qualificata, capitali a costi più bassi, collaborazioni con i partnr dsidrati cc.), di godr di una più ampia frqunt prsnza sui mass mdia, di crar un fort goodwill ch la protgga in caso di crisi la valorizzi in situazioni di cssion o di acquisizion. Appar vidnt com un imprsa ch sia riuscita a consolidar una rputazion positiva abbia tutta la convninza a mantnrla nl tmpo, comportandosi in modo conform all aspttativ crat prsso i suoi moltplici stakholdr, snsibilizzando coinvolgndo consguntmnt tutto il prsonal azindal affinché opri costantmnt scondo tal orintamnto. La valutazion dlla corporat rputation Il procsso di valutazion dlla rputazion azindal si dimostra alquanto complsso, sia quando rifrito a una singola imprsa sia a maggior ragion quando la ricrca prvd l analisi il succssivo confronto tra più imprs, facndo ricorso a indicatori di sintsi. A livllo gnral, la procdura mtodologicamnt corrtta pr la valutazion dlla corporat rputation prvd lo svolgimnto dll sgunti fasi di ricrca: 98 l idntificazion di un insim di variabili ch dfiniscano la rputazion azindal con rifrimnto alla raltà concrta oggtto di analisi, raggruppabili in spcifich catgori rciprocamnt indipndnti;

4 la costruzion di un campion statisticamnt rapprsntativo di stakholdr prsso i quali raccoglir i giudizi in mrito all divrs dtrminanti dlla rputazion dll imprsa (o di ciascuna imprsa) saminata; il calcolo pr ogni dimnsion dl giudizio mdio sprsso dai rispondnti; la dtrminazion dl puntggio complssivo, aggrgando in modo opportuno i puntggi mdi ottnuti pr ciascuna dimnsion; la standardizzazion di puntggi il loro utilizzo pr confrontar il puntggio di rputazion di un imprsa con qullo di concorrnti o con qullo mdio dl sttor. Tra l numros problmatich dlla ricrca sulla corporat rputation la qustion sicuramnt più complssa è qulla rlativa all idntificazion dll dimnsioni da sottoporr a valutazion da part dgli stakholdr. Qust, infatti, risultano ssr moltplici divrs a sconda dlla tipologia di imprsa dlla catgoria di stakholdr. In lina gnral, l dimnsioni maggiormnt saminat nll ricrch condott a livllo intrnazional risultano ssr l sgunti: ladrship, ch sprim il livllo con il qual l imprsa domina il mrcato; vision, ch si rifrisc al grado con il qual l imprsa manifsta una chiara vision dl ruolo ch potrà svolgr nl mdio-lungo priodo nll ambint in cui è insrita; customr focus, ch prnd in sam l modalità con l quali l imprsa si prnd cura di propri clinti si impgna pr la soddisfazion dll loro signz; quality of products, ch concrn l prczioni di pubblici sulla capacità dll imprsa di mantnr continuativamnt nl tmpo lvati standard di qualità, innovazion affidabilità di propri bni srvizi; motional appal, ch sprim il grado con il qual l imprsa risulta ssr gradita, ammirata rispttata dai suoi pubblici, qual risultato di rlazioni motiv di lungo priodo ch l imprsa è riuscita a instaurar con i propri stakholdr; social rsponsibility, ch prnd in sam i rapporti dll imprsa con la comunità, i dipndnti l ambint, al fin di valutar il suo livllo complssivo di good citiznship; quality of managmnt, ch si rifrisc al livllo di fficinza dlla gstion azindal attual di chiarzza nlla vision sul futuro dll imprsa; financial prformanc, ch riguarda l prczioni di pubblici sulla profittabilità dll imprsa, sull su prospttiv futur di crscita sul grado di rischio connsso con vntuali invstimnti; mploys, ch si rifrisc alla prczion dllo sforzo compiuto dall imprsa pr assicurar la qualità dl suo prsonal dll ambint di lavoro; industry rputation, ch riguarda la rputazion dl sttor produttivo di appartnnza dll imprsa, all intrno dl qual l azioni azindali sono ossrvat intrprtat dagli stakholdr. 99

5 Com è facil rilvar, il conctto di rputazion azindal non può ridursi a un smplic giudizio di gradimnto, magari formulato da part di una sola catgoria di stakholdr (pr smpio, i soli consumatori o i pubblici intrni o gli analisti finanziari), né può far rifrimnto a un unica dimnsion (pr smpio, sclusivamnt l impgno social dll imprsa o la sua prformanc ni mrcati finanziari): pr dfinizion, infatti, il conctto di rputazion costituisc una grandzza unitaria rifrita all idntità dll imprsa nl suo articolato complsso oprar non può ssr artificialmnt scissa snza prdr di significato. Ciò, tuttavia, non significa ch l ricrch sulla corporat rputation dbbano ncssariamnt condursi con sforzi, in trmini di tmpi di risors, insostnibili: a condizion ch siano vrificat alcun ipotsi è possibil ricorrr ad approcci di ricrca smplificati ch, anziché raccoglir dirttamnt l valutazioni prsso la moltplicità dgli stakholdr, vadano a indagar all origin l fonti di informazion all quali gli stakholdr ricorrono pr formular l loro valutazioni. Tali fonti - è gia stato ricordato - sono ssnzialmnt l form dlla comunicazion dll imprsa stssa, il passaparola la coprtura sui mass mdia. Tra qust fonti, qulla ch è stata tradizionalmnt considrata com la più autorvol in trmini di crdibilità è costituita dai mass mdia, sguita dal passaparola, il cui impatto si è smpr dimostrato molto rilvant nlla formulazion dll valutazioni, ma la cui attndibilità vin talvolta mssa in discussion, spcialmnt con rifrimnto al rcnt ruolo assunto dai social mdia, ni quali la crdibilità dll fonti di informazion non è smpr agvolmnt accrtabil. In particolar, sbbn l convrsazioni all intrno di social ntwork srcitino un indubitabil ruolo nll influnzar gli attggiamnti nll indirizzar i comportamnti di consumatori - sarbb fors mglio dir di alcun classi di consumatori con rifrimnto a spcifich catgori mrcologich - è abbastanza vidnt com non possa ssr considrata rputazion dll imprsa la mra consgunza di un lik insrito, magari distrattamnt, in un social mdia nmmno l intrprtazion in chiav positiva dl tono (sntimnt) di una notizia insrita in un forum, o di un commnto riportato all intrno di un blog ciò nlla misura in cui l analisi non sia stata impostata in modo tal da rilvar anch i toni ironici o sarcastici. In altr parol, anch la social mdia rputation ncssita di ssr considrata com una dclinazion dl conctto di corporat rputation, prtanto la sua analisi dv sottostar all mdsim ipotsi mtodologi di ricrca validat nl tmpo. L influnza di mass mdia sulla corporat rputation 100 L assunzion ch i mass mdia possano influnzar l conoscnz gli attggiamnti dl pubblico trova un fcondo ambito di indagin ngli studi in tma di corporat rputation, in quanto la coprtura sui mass mdia - dfinita com mdia covrag, mdia xposur o mdia visibility - costituisc un ragionvol

6 indicator dlla conoscnza dll opinioni ch i pubblici si formano con riguardo a un imprsa, spcialmnt con rifrimnto a coloro ch non possono far affidamnto su un sprinza dirtta con l imprsa stssa. Qusti, infatti, pr raccoglir l informazioni ncssari pr i loro procssi dcisionali non possono ch avvalrsi di intrmdiari, quali appunto i mass mdia, ch rgistrano, tstimoniano intrprtano l informazioni sull imprsa, attribundo loro un significato, ch godono di norma di un lvata crdibilità - in virtù anch dl compito di vigilanza a loro socialmnt riconosciuto - grazi al fatto di disporr dll accsso all informazioni in modo molto più fficac di singoli individui di ssr dotati di una suprior capacità di analisi di valutazion di fnomni sociali d conomici. Prtanto lo studio dgli fftti dlla coprtura mdia sui cambiamnti nlla corporat rputation ha ricvuto ngli ultimi anni una smpr maggior attnzion ciò pr un duplic ordin di motivi: l intrazion tra l imprsa i mass mdia è divntata smpr più frqunt rilvant; l influnza di mass mdia sui pubblici dll imprsa tnd a rimanr lvata d è anch maturato il riconoscimnto di mass mdia stssi com vri propri stakholdr dll imprsa, ch partcipano al procsso di costruzion dlla raltà, o quantomno di una mdia rality, procdndo quindi bn oltr il smplic ruolo di intrmdiario informativo. In particolar, gli studi sulla corporat rputation nfatizzano il ruolo dlla coprtura sui mass mdia qual sgnal ch gli stakholdr dll imprsa ricvono d laborano nlla formazion dll loro valutazioni, il ch dtrmina poi complssivamnt la corporat rputation. Qusto orintamnto dlla ricrca sul ruolo di sgnali diffusi /o gnrati dai mass mdia nlla formazion dlla corporat rputation ha condotto rcntmnt a vidnziar un nuovo conctto - qullo di mdia rputation - dfinibil com la valutazion complssiva di un imprsa ch vin a formarsi attravrso il flusso di notizi pubblicat dai mass mdia. L approfondimnto dl conctto di mdia rputation risal ai primi anni dl Dumila 4 in concomitanza con l stnsion dll ipotsi dll agnda stting - originariamnt formulata ngli anni 70 nl contsto dgli studi politici sociali 5 - all ambito dlla comunicazion d imprsa, 6 allo scopo di fornir una più incisiva chiav di lttura dgli invstimnti nll attività di mdia rlations finalizzat a srcitar un influnza sulla salinza di dtrminati attributi dll imprsa sia nlla mdia agnda sia nlla public agnda. 7 Consguntmnt ha assunto un rilivo particolar la problmatica dlla valutazion dlla mdia rputation, qual ragionvol indicator dlla rpu- 4 Cfr. Dphous, D. L., 2000, pp Cfr. McCombs, M., Shaw, D. L., 1972, pp Cfr. Caroll, C. E., McCombs, M., 2003, pp Cfr. Nlli, R. P., Bnsi, P.,

7 tazion azindal, da ffttuar scondo una mtodologia rigorosa ch prvda, in una data unità tmporal di rifrimnto, l analisi dlla coprtura mdia (vntualmnt strandon un campion statisticamnt significativo) rifrita spcificamnt all dimnsioni ch concorrono a dtrminar la corporat rputation dll imprsa oggtto dlla ricrca. Tal approccio - ch a livllo intrnazional appar ssr ancora rlativamnt poco diffuso 8 - prvd du fasi: una fas prliminar di ricrca volta all idntificazion dll dimnsioni ch concorrono a dtrminar la corporat rputation sia ffttuando apposit rilvazioni attravrso survy sugli stakholdr dll imprsa sia avvalndosi dll indagini sulla corporat rputation condott in passato dall imprsa, oppur svolt da altri soggtti (pr smpio, risulta piuttosto comun adottar l dimnsioni considrat nll ricrch pubblicat da Fortun, magari ffttuando solo qualch modifica ritnuta ncssaria); una fas approfondita di mdia covrag analysis volta a misurar l dimnsioni quantitativ qualitativ (in modo spcifico, il tono ditorial la visibilità dgli itm) rifrit all dtrminanti dlla rputazion prcdntmnt idntificat. 9 Gli fftti dlla corporat rputation sul consumator La risposta dl consumator ai sgnali rputazionali inviati dall imprsa o comunqu a ssa rifribili è divntata in tmpi rcnti un rilvant oggtto di analisi, in quanto smpr più spsso l ricrch hanno vidnziato com l sclt d acquisto di un bn o di un srvizio risultino influnzat dalla rputazion dll imprsa ch lo produc. 10 Una rcnt ricrca condotta a livllo intrnazional 11 ha confrmato ch il 70% di consumatori intrvistati scgli di non acquistar dtrminati prodotti s non apprzza l oprato dll imprsa produttric. Ciò significa ch l imprsa di pr sé svolg un ruolo strmamnt important nl garantir i consumatori circa la qualità, l affidabilità l ticità di prodotti dll march ch acquistano. Il procsso di dcision d acquisto coinvolg, quindi, anch un attnta idntificazion dll imprsa produttric: il 67% di rispondnti alla ricrca ha dichiarato di lggr l tichtt pr individuar il nom dll imprsa il 61% si dimostra infastidito quando non risc a idntificarla; consguntmnt il 56% crca informazioni sull imprsa il 56% dcid di non acquistar il prodotto Vin, infatti, autorvolmnt affrmato ch «many companis track th ovrall ton of thir mdia covrag, but rlativly fw analyz th basis of th covrag to inform xcutivs about th drivrs of thir company s mdia rputation» (Dowling, G. R., Wks, W., 2008, p. 28). 9 Cfr. Nlli, R. P., Bnsi, P., Cfr. Rh, M., Haunschild, P., 2006, pp ; Kh, H. T., Xi, Y., 2009, pp ; Hlm., S., Garnfld, I., Tolsdorf, J., 2009, pp Cfr. Shandwick, W., La ricrca è stata condotta tra ottobr novmbr 2011 tra consumatori adulti 575 snior xcutivs di imprs con almno 500 milioni di dollari di fatturato in quattro mrcati: Stati Uniti, Rgno Unito, Cina Brasil.

8 s non risc a comprndr chi lo ralizza; infin, il 40% di coloro ch scoprono di apprzzar un prodotto ralizzato da un imprsa ch non mrita la loro stima smttono di acquistarlo. A confrma dl pso rilvant assunto dal passaparola (l 88% dl campion ritin ch sia la font più influnt nl formar la prczion di un imprsa), i consumatori intrvistati ammttono di discutr tra di loro sia dlla qualità di prodotti acquistati (tma oggtto di dibattito nl 69% di casi), sia dll assistnza ricvuta dal customr srvic (55%), sia di comportamnti dll imprs, attribundo prò più rilvanza agli scandali o all oprazioni non corrtt dll azinda (43%) risptto all su azioni virtuos (37%), alla sua attnzion all ambint (31%) ai srvizi offrti alla comunità (29%). Il fatto ch i consumatori giudichino l imprsa scondo una propria prospttiva, divrsa da qulla di altri stakholdr, è stato dimostrato anch da una prcdnt ricrca 12 dalla qual ra appunto mrso ch la rputazion azindal vniva intrprtata dai consumatori intrvistati com un aggrgato di tr dimnsioni: public rsponsibility, ladrship & succss consumr fairnss. Qust ultimo in particolar risultava ssr il fattor più important, in quanto l attnzion al trattamnto risrvato ai clinti rapprsnta, insim alla qualità dl prodotto, una variabil dirttamnt valutabil dai consumatori di maggior impatto risptto, pr smpio, al comportamnto dll imprsa ni confronti di suoi collaboratori, dll ambint dlla collttività in gnral. Pr quanto riguarda, infin, l fonti dlla rputazion azindal, un altra rcnt ricrca 13 ha confrmato l ipotsi ch diffrnti stakholdr fondino l propri valutazioni su fonti altrttanto divrs, almno nll ordin di importanza. I consumatori, infatti, si basano ssnzialmnt sulla loro sprinza di consumo di rlazion dirtta con l imprsa pr giudicarn la crdibilità l affidabilità, avvalndosi scondariamnt dlla coprtura sui mass mdia pr valutar gli altri asptti dlla gstion, quali pr smpio l prformanc finanziari, mntr il passaparola vin collocato all ultimo posto tra l fonti dlla rputazion. Gli altri stakholdr non appartnnti alla catgoria di consumatori si avvalgono, invc, prioritariamnt dll informazioni fornit dai mdia, sguit dal passaparola. Conclusioni La corporat rputation ha ormai assunto un ruolo di primo piano nlla stratgia di ogni tipologia di imprsa ciò non più con rifrimnto ai soli intrlocutori finanziari o istituzionali, ma anch ai consumatori, ch in modo smpr più attnto crcano confrm dlla bontà dll loro sclt, considrando i comportamnti dll imprs ch producono i bni i srvizi acquistati. 12 Cfr. Pag, G., Farn, H., 2005, pp La ricrca è stata condotta tra il 2004 il 2005, contattando 22mila consumatori britannici statunitnsi giapponsi. 13 Cfr. Shamma, H. M., Hassan, S. S., 2009, pp

9 Di consgunza divnta smpr più important pr ogni imprsa analizzar sia l dimnsioni ch concorrono a dtrminarn la rputazion sia l fonti di informazion ch gli stakholdr utilizzano pr formular l loro valutazioni. L ricrch condott a livllo intrnazional rilvano ch tra l moltplici fonti di informazion i mass mdia i social mdia rivstono un pso notvol crscnt: occorr prtanto ch l imprs sviluppino una maggior capacità di monitoraggio di analisi dll dinamich sottostanti alla formazion, in primo luogo, dlla mdia rputation, in scondo luogo, dlla social mdia rputation, al fin di gstirl con cornza consapvolzza. Rifrimnti bibliografici 104 Caroll, C. E., McCombs, M., Agnda-stting ffcts of businss nws on th public s imags and opinions about major corporations, Corporat Rputation Rviw, 2003, 1. Dphous, D. L., Mdia rputation as a stratgic rsourc: an intgration of mass communication and rsourc-basd thoris, Journal of Managmnt, 2000, 6. Dowling, G. R., Wks, W., What th mdia is rally tlling you about your brand, Mit Sloan Managmnt Rviw, 2008, 3. Fombrun, C. J., Van Ril, C. B. M., Th rputational landscap, Corporat Rputation Rviw, 1997, 1/2. Gotsi, M., Wilson, A. M., Corporat rputation: Sking a dfinition, Corporat Communications: An Intrnational Journal, 2001, 1. Hlm., S., Garnfld, I., Tolsdorf, J., Prcivd corporat rputation and consumr satisfaction. An xprimntal xploration of causal rlationships, Australasian Markting Journal, 2009, 17. Hrbig, P., Milwicz, J., Goldn, J., A modl of rputation building and dstruction, Journal of Businss Rsarch, 1994, 31. Kh, H. T., Xi, Y., Corporat rputation and customr bhavioral intntions: Th rols of trust, idntification and commitmnt, Industrial Markting Managmnt, 2009, 38. McCombs, M., Shaw, D. L., Th agnda stting function of th mass mdia, Public Opinion Quartrly, 1972, 2. Nlli, R. P., Bnsi, P., L imprsa la sua rputazion. La mdia covrag analysis, Vita Pnsiro, Milano, Nlli, R. P., Bnsi, P., La mdia rputation dll imprsa la sua misurazion. Un sprinza di applicazion dlla mdia covrag analysis in Italia, Vita & Pnsiro, Milano, Pag, G., Farn, H., Corporat rputation: What do consumrs rally car about?, Journal of Advrtising Rsarch, 2005, 9. Rh, M., Haunschild, P., Th liability of good rputation: a study of product rcalls in th U. S. automobil industry, Organization Scinc, 2006, 1. Shamma, H. M., Hassan, S. S., Customr and non-customr prspctivs for xamining corporat rputation, Journal of Product & Brand Managmnt, 2009, 5. Shandwick, W., Th company bhind th brand: In rputation w trust, 2012.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine.

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine. Capitolo 2 Numri rali In qusto capitolo ci occuprmo dll insim di numri rali ch indichrmo con il simbolo R: lfunzionidfinitsutaliinsimiavaloriralisonol oggttodistudiodll analisi matmatica in una variabil.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative FORMA 3: Valutazione dei comportamenti organizzativi Nozioni di base 1. LA VALUAZION DLL COMPNZ INDIVIDUALI 1.1 L COMPNZ INDIVIDUALI In base ai recenti contributi di numerosi autori, possiamo intendere

Dettagli

Lo strato limite PARTE 11. Indice

Lo strato limite PARTE 11. Indice PARTE 11 a11-stralim-rv1.doc Rl. /5/1 Lo strato limit Indic 1. Drivazion dll qazioni indfinit di Prandtl pr lo strato limit sottil pag. 3. Intgrazion nmrica dll qazioni indfinit di Prandtl. 11 3. Lo strato

Dettagli

Alberi di copertura minimi

Alberi di copertura minimi Albr d coprtur mnm Sommro Albr d coprtur mnm pr grf pst Algortmo d Kruskl Algortmo d Prm Albro d coprtur mnmo Un problm d notvol mportnz consst nl dtrmnr com ntrconnttr fr d loro dvrs lmnt mnmzzndo crt

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS 1 INDIC INDIC...2 PRFAZION...4 RINGRAZIAMNTI...6 PRSNTAZION...7

Dettagli

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE Cnsrvari Musica Giuspp Tartini Trist NUCLEO DI VALUTAZIONE RELAZIONE ANNUALE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE sull dll a.a.2010/11 (DPR 28/2/03 n.132, art.10 cmma 2 ltt. b) Nucl valutazin Waltr Grbin Prsidnt

Dettagli

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3)

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3) G. Ptrucci Lzioni di Cotruzion di Macchin. CRITERI DI RESISTENZA La vrifica di ritnza ha o copo di tabiir o tato tniona d mnto truttura anaizzato è ta da provocarn i cdimnto into com rottura o nrvamnto.

Dettagli

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' '

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' ' LINGUAGGICREATIVITA ESPRESSIONE 3 4ANNI 5ANNI Mniplrmtrilidivritipin finlizzt. Fmilirizzrindivrtntcnil cmputr Ricnsclmntidl mnd/rtificilcglindn diffrnzprfrmmtrili Distingugliggttinturlidqulli rtificili.

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 Centralized control with decentralized responsibility (Johnson and Kaplan, 1987) 1. Dalla nascita fino al 1920 La General Motors,

Dettagli

Second Opinion. Business reliability and values creation. November 2013 Second Opinion. rel 2.0

Second Opinion. Business reliability and values creation. November 2013 Second Opinion. rel 2.0 Second Opinion Business reliability and values creation November 2013 Second Opinion. rel 2.0 A differenza e di altri documenti, ou i,pepaaii preparati in precedenza, pee e questo va inteso esclusivamente

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Bergamo, 6 maggio 2013 GLI ADEMPIMENTI DOGANALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE Dott.ssa

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

User guide Conference phone Konftel 100

User guide Conference phone Konftel 100 User guide Conference phone Konftel 100 Dansk I Deutsch I English I Español I Français I Norsk Suomi I Svenska Conference phones for every situation Sommario Descrizione Connessioni, accessoires, ricambi

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE nno 213 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione 9565 - SL VNZI - MSTR 12 Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: pprovazione/ttiva Data Creazione Stampa: 19/6/215 14:15:25

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

La teoria dei vantaggi comparati. La teoria dei vantaggi comparati

La teoria dei vantaggi comparati. La teoria dei vantaggi comparati La teoria dei vantaggi comparati La teoria dei vantaggi comparati fu elaborata dall economista inglese David Ricardo (1772-1823) nella sua opera principale: On the Principles of Political Economy and Taxation

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Pomara Scibetta & Partners Commercialisti Revisori dei Conti

Pomara Scibetta & Partners Commercialisti Revisori dei Conti Pomara Scibetta & Partners Commercialisti Revisori dei Conti Luciana Pomara Giuseppe Scibetta Onorina Zilioli Alessia Carla Vinci Roberto Scibetta Stefania Zilioli Rosaria Marano Sabrina Iannuzzi Your

Dettagli

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI Testo di riferimento: Analisi finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill 2001 cap. 11 (dottor Alberto Lanzavecchia) Indice

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare?

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? TECNICHE H. Sei Cappelli per Pensare 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? Il metodo dei sei cappelli per pensare è stato inventato da Edward de Bono nel 1980. I cappelli rappresentano

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Progettazione Orientata agli Oggetti

Progettazione Orientata agli Oggetti Progettazione Orientata agli Oggetti Sviluppo del software Ciclo di vita del software: comprende tutte le attività dall analisi iniziale fino all obsolescenza (sviluppo, aggiornamento, manutenzione) Procedimento

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Stima per intervalli Nei metodi di stima puntuale è sempre presente un ^ errore θ θ dovuto al fatto che la stima di θ in genere non coincide con il parametro θ. Sorge quindi l esigenza di determinare una

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli:

Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli: 2. IL PROCESSO DI VALUTAZIONE 2.1. Gli attori del processo di valutazione Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli: Direttore dell Agenzia delle Entrate.

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo relazioni Gregory Bateson

Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo relazioni Gregory Bateson Le Tecnologie della Relationship Management e l interazione con le funzioni ed i processi aziendali Angelo Caruso, 2001 Relationship Management Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli