e' mi paes IL PREFETTO BRUNO CORDA PER ONORARE DEGNAMENTE IL 150 ANNIVERSARIO DELL'UNITÀ D'ITALIA Sant'Agata sul Santerno

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "e' mi paes IL PREFETTO BRUNO CORDA PER ONORARE DEGNAMENTE IL 150 ANNIVERSARIO DELL'UNITÀ D'ITALIA Sant'Agata sul Santerno"

Transcript

1 e' mi paes Sant'Agata sul Santerno DIRETTORE RESPONSABILE DECIO TESTI TRIMESTRALE DEL COMUNE DI SANT'AGATA SUL SANTERNO AUTORIZZAZIONE DEL TRIBUNALE DI RAVENNA N. 797 DEL ANNO XII N. 44 MARZO 2011 POSTE ITALIANE - TASSA PAGATA - INVII SENZA INDIRIZZO /DRT/DCB/RA/ISI / AUTORIZZAZIONE N 0/2/2003 DEL 04/07/2003 IL PREFETTO BRUNO CORDA PER ONORARE DEGNAMENTE IL 150 ANNIVERSARIO DELL'UNITÀ D'ITALIA Per onorare degnamente il 150 Anniversario della proclamazione dell'unità d'italia, questo ufficio prefettizio ha proposto alle SS.LL. di tenere nella giornata di Giovedì 17 marzo p.v. una seduta straordinaria del Consiglio provinciale e dei Consigli comunali. Ciò premesso, in ordine alla cennata iniziativa, si prega di voler fornire un cortese cenno di condivisione. dalla missiva del Prefetto Bruno Corda

2 2 e' mi paes IL PREFETTO, BRUNO CORDA, A S. AGATA SUL SANTERNO Martedì 15 febbraio u.s., Bruno Corda, neo prefetto di Ravenna, si è recato in visita a S. Agata sul Santerno. L'arrivo dell'illustre ospite, accompagnato dal suo capo di gabinetto, Mara Panunti, rientra nel programma delle visite istituzionali riservate ai Comuni della provincia per prendere contatto coi vari Sindaci, allo scopo di conoscere ed approfondire le realtà locali. Atteso sull'uscio del Municipio dal sindaco Luigi Antonio Amadei, dagli Assessori Martino Zardi, Claudio Bordini, Lilia Borghi e Alessandra Geminiani, oltre che dal capo gruppo di minoranza Antonio Bassi, dal comandante dei carabinieri Alessandro Paparelli e dall'isp. Luigi Lanconelli, in rappresentanza del corpo dei Vigili Urbani, l'auto prefettizia è giunta a S. Agata attorno alle ore 11. Dopo i saluti ed i convenevoli di rito, le autorità si sono successivamente portate nella sala consigliare, dove Amadei, con poche parole, ha illustrato problematiche e lati positivi di S. Agata. Dopo aver mostrato al Prefetto alcuni vecchi documenti, che unitamente ad altri saranno esposti alla Ca di Cuntadèn, dal 17 marzo p.v., in occasione dei festeggiamenti del 150 Anniversario dell'unità d'italia, Amadei e Corda si soffermati sulla teca che contiene il violino del liutaio concittadino Custode Marcucci ( ) e quella dove è custodito il "Libro degli Statuti" voluto da Francesco d'este per la realtà santagatese. Dopo un sollecito scambio di battute, riservato ai presenti, il Prefetto si è poi appartato con il Sindaco per un colloquio riservato. Dopo una ventina di minuti, nei quali i due personaggi si sono confrontati, ha fatto seguito un rinfresco e il dono, del sindaco Amadei al Prefetto, di una fine ceramica firmata Bartoli e Cornacchia, della nostra "Porta", i volumi sugli Statuti e su Custode Marcucci, ed una vecchia riproduzione dove è attestato l'avvento del nome di S. Agata sul Santerno. Al momento dei saluti, su nostra richiesta, il Prefetto Bruno Corda ha rivolto il suo saluto cordiale alla cittadinanza tutta di S. Agata ed ha assicurato la continuità dell'azione di governo intrappresa dai predecessori, se possibile integrandola ulteriormente attraverso il consolidamento di iniziative di sicurezza partecipata. "La sicurezza è un bene inalienabile per tutti i cittadini e verso questa direzione va rivolta ogni iniziativa capace di dare tranquillità e serenità alla popolazione. In un paese come il nostro, dove la democrazia non è mai stata messa in discussione, il ruolo di chi è chiamato a decidere è quello di tenere alta la guardia. Il mio impegno - conclude Bruno Corda - è di vigilare attentamente e trovare ogni giusta mossa per rendere la vita dei cittadini serena e vivibile". Nel manifestare per l'immmediato futuro la propria disponibilità a mantenere rapporti stretti con l'amministrazione comunale santagatese, il Prefetto, attorno a mezzogiorno, ha preso congedo. BRUNO CORDA è nato a Sassari il 19 agosto 1957, sposato, senza figli, si è laureato in giurisprudenza nel marzo Ha conseguito il Master universitario di 2 livello in Management Pubblico - 1 a edizione, presso la Scuola Superiore dell'amministrazione dell'interno, nonché il titolo di Disaster Manager per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento di Protezione Civile. E entrato nell amministrazione dell Interno nel 1985 e, tra i diversi incarichi svolti in carriera, è stato per undici anni Capo del Gabinetto della Prefettura di Cagliari, responsabile dell Ufficio provinciale di protezione civile, componente della Conferenza regionale delle Autorità di Pubblica Sicurezza, nonché Segretario del Comitato provinciale per l ordine e la sicurezza pubblica. Proviene dalla Prefettura di Cagliari dove rivestiva il ruolo di Viceprefetto Vicario dal 2007, e per alcuni mesi, nel corso del 2007, ha esercitato le funzioni di Prefetto della sede di Cagliari, prima della nomina del titolare. Nel 2008 è stato insignito dell onorificenza di Commendatore dell Ordine Al Merito della Repubblica Italiana E stato Commissario straordinario di diversi comuni sardi, nonché Vice Commissario prefettizio del Comune di Cagliari. E stato nominato Prefetto nel dicembre 2010, ed ha assunto le funzioni di Prefetto della Provincia di Ravenna dal 17 gennaio 2011, in sostituzione di Riccardo Compagnucci in carica a Ravenna dal settembre Il Prefetto è un organo periferico dell Amministrazione statale con competenza generale e funzioni di rappresentanza governativa a livello provinciale. Il Prefetto rappresenta: il governo a livello provinciale è autorità provinciale di pubblica sicurezza esercita tutte le funzioni dell amministrazione periferica dello Stato, coordinandole con quelle esercitate dagli Enti locali, direttamente o attraverso presidenza della Conferenza permanente dei dirigenti degli Uffici statali vigila sulle Autorità amministrative operanti nella provincia e vi si sostituisce, in casi di urgente necessità, adottando le misure del caso (ordinanze di urgenza). Il Prefetto, dunque, svolge il delicato compito di promuovere e consolidare le sinergie presenti sul territorio a garanzia dei diritti dei cittadini.

3 e' mi paes 3 SIAMO ALLE SOLITE... CONSIDERAZIONI SUL BILANCIO 2010 Il 20 dicembre 2010, col voto contrario dell opposizione, il Consiglio comunale ha approvato il Bilancio di previsione 2011 ed anche quello triennale fino al Visto che nel 2010 abbiamo utilizzato euro dell avanzo 2009 che era stato di euro , facendo il bilancio di previsione abbiamo tenuto un profilo prudenziale, concreto ed essenziale per salvaguardare economicamente il nostro Comune e continuare nel tempo il tranquillo cammino di crescita quantitativa e qualitativa tenuto conto del contesto generale nel quale ci troviamo. Il Gruppo consigliare di opposizione, il 10 dicembre 2010, ci ha fatto pervenire i suoi emendamenti al bilancio. Vi sono elencate, tra l altro, tante cose da fare, tanti soldi da dare, ma non vi è scritto neppure un numero e soprattutto manca l indicazione sul dove prendere i soldi per fare tutte queste cose, e cioè quali entrate aumentare o quali spese tagliare. Come avremmo potuto accogliere quegli emendamenti come contributo alla formazione del Bilancio di previsione? In un bilancio, per poterne poi discutere, accanto alle parole ci vanno i numeri ed alla fine sono quei numeri che devono quadrare; il concetto è elementare. Nel giornalino dell opposizione E tu Paes, distribuito in questi giorni, vengono scritte alcune proposte di spese e questa volta con relativo importo (euro di incentivi sul fotovoltaico, euro di agevolazioni fiscali per il Centro storico, euro per telecamere in Consiglio comunale). Sono risposte tardive rispetto all approvazione del bilancio e fatte ancora senza indicare la copertura. In sostanza scrivere pagine di proposte operative senza copertura finanziaria, votare successivamente contro le nostre proposte con copertura finanziaria, scrivere poi ancora pagine di critiche non so a chi e a che cosa serva... Lascio ai lettori il giudizio! CLAUDIO BORDINI L AUSER A S. AGATA SUL SANTERNO Con la sottoscrizione della apposita convenzione tra Comune ed Auser, l Associazione di volontariato, già attiva in tutto il territorio della Bassa Romagna, si insedia anche a S.Agata.«Si mette ordine in questo modo, ad un ruolo assai importante come quello di supporto a varie attività in campo sociale, fino ad oggi assolto da alcuni volontari - spiega l assessore ai servizi sociali Lilia Borghi - Ora, attraverso Auser, queste preziose figure potranno usufruire di adeguate tutele, con la possibilità di svolgere il proprio lavoro in modo sereno». L avvio di questa collaborazione, iniziato nella primavera 2010,ha richiesto quasi un anno di approfondimento, concluso con la definizione della convenzione, sottoscritta a fine gennaio. Ma senza troppe difficoltà, dal momento che la popolazione usufruisce già, con gestione diretta dell Assessorato ai servizi sociali di alcuni servizi (Pulmino scuole, Cree, pasti anziani), prestati da otto volontari. «Tutto comunque deve essere riorganizzato secondo le regole alla base della nostra associazione, presieduta a dimensione provinciale da Idio Antonelli - precisa la coordinatrice Auser di zona Ilva Fiori - Mi riferisco all ampliamento dei diritti di cittadinanza,alla valorizzazione della persone anziane, facendo crescere il loro ruolo come risorsa attiva della società.con l affidamento ai volontari di compiti ben specifici, per ovviare anche,oltre ai servizi già in essere,ad esempio, alla spesa quotidiana. Il loro compito, sia ben chiaro, consiste in un supporto aggiuntivo agli operatori in forza lavoro negli stessi settori o nella medesima struttura. Non si tratta quindi di una forma di invadenza per fare concorrenza alle unità ufficiali d organico. Il nuovo punto Auser è ospitato al primo piano della Ca di Cuntadén, con personale volontario presente il lunedì e il martedì dalle ore 10 alle 12. Un risultato subito condiviso dalla collettività, informata della novità attraverso un foglio notizie diffuso in modo capillare. «Finalmente potremo usufruire delle belle opportunità offerte da Auser, già da tempo a disposizione degli abitanti dei comuni a noi vicini - è l apprezzamento di una signora anziana, tra le prime a prendere contatto col nuovo punto Auser - Una facilitazione quanto mai utile, soprattutto per la spesa, in un periodo che ha registrato la chiusura del punto vendita di generi alimentari Conad. Con la necessità di una trasferta nei Centri commerciali dei paesi vicini». Un ulteriore esempio di come, con una prestazione di poche ore al giorno, i volontari, in genere pensionati ancora in gamba, possano aiutare i propri concittadini. AMALIO RICCI GAROTTI L'Assessore ai Servizi Sociali, Lilia Borghi, qui con Ilva Fiori, coordinatrice dell'auser.

4 4 e' mi paes 17 MARZO 2011 CELEBRAZIONI PER I 150 ANNI DELL UNITÀ D ITALIA ( ) In occasione delle Celebrazioni per i 150 anni dell Unità d Italia, l Amministrazione comunale invita la Cittadinanza a: ESENZIONE TICKET PER REDDITO Dal 1 maggio 2011 il diritto alla esenzione per reddito dal pagamento del ticket deve essere indicato, da parte del medico, nella prescrizione di visite ed esami specialistici e non può più essere autocertificato al momento della prenotazione. Gli interessati devono essere in possesso del certificato di esenzione per reddito-età, che potrà essere richiesto, a partire dal 1 febbraio 2011, alla propria Azienda Usl. Il Comune di S. Agata, Servizio alla Persona, si è reso disponibile al rilascio e al ritiro dei Modelli di certificazione limitandosi, tuttavia, ad ad eseguire un controllo superficiale e ad offrire qualche consiglio per chi si trova in difficoltà. Hanno diritto all'esenzione del ticket le persone di età superiore a 65 anni e inferiore a 6 anni, con reddito familiare inferiore ai ,98 euro; i titolari di pensione sociale e di pensione al minimo con più di 60 anni, familiari a carico, con reddito inferiore a euro 8.263,31; i disoccupati registrati presso i Centri per l'impiego con più di 16 anni, gia precedentemente occupati, familiari a carico, con reddito inferiore a euro Imbandierare fin d ora le finestre e i balconi delle proprie abitazioni col tricolore. Rammentare che giovedì 17 marzo, ore 10.30, presso la Ca de Cuntadèn sarà a allestita una mostra realizzata dai ragazzi delle scuole Elementari e Medie sui simboli dell'italia. Alle ore 20.30, presso la sala parrocchiale Sacra Famiglia di Nazareth, presenti il Sindaco e Giunta comunale, si terrà la celebrazione ufficiale dell evento che si chiuderà con la proiezione di un film a ricordo. Ricordare che il 25 aprile, a conclusione della celebrazione dell Anniversario della Liberazione, in Piazza Umberto I, verrà ricostruita, tramite un puzzle, un Italia in miniatura con voci e canti che hanno portato alla unificazione dell'italia. "Il Martirio di S. Agata" di Giambattista Tiepolo (Venezia, Madrid, )

5 e' mi paes 5 S. AGATA IN FESTA Scriviamo queste note sui "Festeggiamenti alla Patrona" quando, davanti agli occhi, ancora numerosi, scorrono i fotogrammi sugli appuntamenti a suo tempo meditati e, con mano sicura, condotti successivamente in porto dagli organizzatori. Otto giorni pieni, impegnativi, variegati, capaci di catturare l attenzione di questo e quello, finalmente appagato e partecipe dei tanti argomenti trattati. Come spesso accade, trovare unanimità di consensi non è facile, perchè qualche dissenziente che mugugna fra i denti, lamentando scelte non idonee o carenza d informazione lo trovi sempre... Guai se non fosse così! Ci sarebbe di che preoccuparsi... Ma vediamoli da vicino gli appuntamenti proposti dal cartellone voluti dal Comune in simbiosi collaborativa con Pro Loco, Associazioni di Volontariato e privati. Il via alle ostilità sabato 29 gennaio con la più che classica mostra Artisti e Hobbisti di casa nostra giunta quest'anno alla sua undicesima edizione. Nata da una bella intuizione di Franca Proni, allora presidente della Pro Loco, l appuntamento si è ritagliato via via spazi tutti suoi e, nel corso degli anni, non ha mai mostrato segni di stanchezza, cedimento o stucchevole ripetitività fine a se stessa. I saloni del Billa, poi, hanno costituito ancora una volta una straordinaria vetrina per ammirare cose di buon pregio manuale, artistico e da collezionismo. Grazie all opera infaticabile di Pasquale Ricci che da qualche anno si è fatto carico della doppia fatica di organizzatore e coordinatore, aiutato nella bisogna da Franca Proni, che porta il suo "gioiellino" sempre nel cuore, la mostra ha riscosso un meritatissimo successo grazie alle straordinarie confezioni della Floricoltura Francesconi, le opere dell indimenticato Loris Rossi,la presenza dei vari Marcello Ravaglia, Simona Guiducci, la Bottega delle idee di Cocchi, Luciano Landi, Massimo Tarozzi, Lorena Buldrin, Rosella Pruni, Maria Petralia,Vera Angeletti, Lida Gulminelli, Roberto Maccarelli, Oriella Botti, Luciano Facchini, Anna De Rossi Ricci Curbastro, Jessica Mazzini, Luciano Ragazzini, Tina Dirani, Monica di Monte,

6 6 e' mi paes Foto di gruppo della mostra "Artisti ed Hobbisti di casa nostra" Un poetico angolo di "Artisti ed Hobbisti di casa nostra" Inaugurazione della mostra fotografica "Il lavoro a S. Agata" Serata dedicata allo sport col "Calcio S. Agata" che si racconta S. AGATA IN FESTA Angela Dall Olio, Paolo Fantoni, Cristina Medi, Laila Polgrossi, Giovanna Lama, Luciano Pirazzini, Elena Landi, Sonia Conti, Anna Maria Tartagnini, e Mara Dal Pozzo. Eccolo l'elenco dei trentuno espositori, standisti che meritano la vetrina e che, ancora una volta, si sono superati per proporre il meglio del meglio della loro inesauribile passione. Come da recente passato la sede del Billa ha vissuto una nutrita e costante processione di scolaresche, appassionati e curiosi. Ai responsabili del supermercato "Billa", disponibili e presenti in ogni frangente e ad ogni richiesta che viene da Municipio e Pro Loco, un ringraziamento doveroso per aver messo ancora una volta a disposizione, senza esborsi di sorta, i bellissimi locali. Il mattino dopo, domenica 30 gennaio, nei locali della Ca di Cuntadèn, il duo Armanda Capucci e Wanda Lusa, grazie ad una incessante e laboriosa ricerca fotografica, offrono ai santagatesi tutti la mostra Il lavoro a S. Agata: mestieri e professioni di ieri e di oggi. Non troppo appetibile di primo acchito, la mostra, viceversa, ha conosciuto uno straordinario successo di partecipazione, con santagatesi e non che, in più occasioni, l'hanno rivisitata per scorgere, fra gli innumerevoli "scatti" un avo, un parente, un volto amico. Tutto questo si è trasformato anche in un momento di riflessione e di ricordi, specie quando gli occhi, curiosi, si posavano sui mestieri di una volta. Per l interesse e le

7 e' mi paes 7 Ravaglia, Baldini, Capucci e Taglioni: siamo alla serata culturale "Non solo Lirica" con R. Ruello, G. Pietrantoni e L. Moscatello simo Gadda, mister della Giacomense in C/2 e Andrea Orecchia, guida del Legnago nel campionato di serie D, oltre a due rampolli nostrani che, nel loro paese natio, hanno dato i primi calci al pallone: Fabio Buscaroli e Matteo Rossi, in forza alle formazioni della Spezia, in C/1 e alla Giacomense C/2. Ad ognuno di essi, dopo le presentazioni di rito, il moderatore ha posto numerose dorichieste ricevute, la mostra è rimasta al suo posto per numerosi giorni ancora. Un plauso meritato e d'obbligo, dunque, per le due fautrici dell appuntamento. Lunedì 31 gennaio, al Circolo Endas Pietro Barsanti, va di scena lo sport, un appuntamento ormai irrinunciabile da parte delle varie tifoserie. Tema della serata Il calcio S. Agata si racconta. Davanti ad un pubblico non numeroso, ma costituito in gran parte da intenditori, Stefano Rambelli, presidente della ASD Santagatese e Gianclaudio Venturini, presidente della AS Santagatese 2000, confessano al moderatore della serata, Decio Testi, ed al pubblico presente, sogni nascosti e ambizioni delle rispettive società. Ai vertici della classifica il team di maggior spessore, impegnata viceversa a risalire una difficilissima china la squadra partecipante al campionato di seconda categoria, il duo dirigenziale si è soffermato sulle difficoltà del momento auspicando, per l'immediato futuro, tempi migliori e gestioni meno complicate. Successivamente sono intervenuti i due allenatori, rispettivamente Luigi Cadeloro (più che soddisfatto dei suoi ragazzi per la prima parte di campionato...) e Sandro Palmetti (fiducioso in un sollecito riscatto della sua squadra alla ripresa del torneo...). Invitati dalle due società, figuravano fra gli ospiti gli allenatori Mas- Dalla simbiosi fra Fabio Moretti e Simonetta Facchini, una Pro Loco che può dormire sonni tranquilli. mande, con relative risposte, concludendo con l'auspicio di un mondo calcistico più attento alla realtà sociale del momento e fautore di una più saggia ridistribuzione delle entrate che, da molti anni, penalizzano le società "minori" considerate, solo a parole, indispensabile serbatoio del calcio maggiore, a favore quelle di palcoscenici più ampi. Martedì 1 febbraio, nella Sala Polivalente Ca di Cuntadèn, va in onda la serata culturale per antonomasia: S. Agata alla ricerca del suo passato. Tenuto abilmente per mano dalla moderatrice Armanda Capucci, l appuntamento ha registrato gli interventi dello storico-ricercatore Giovanni Baldini bravo e capace di intrattenere la platea su Bicentenario del Catasto napoleonico ( ); Roberto Ravaglia, assai preparato nel tratteggiare Verso l Unità d Italia. Vicende e personaggi santagatesi alla guerra santa d Italia, e Antonio Taglioni con I Garibaldini a S. Agata: ricordi, cimeli e documenti. Ha concluso, quindi, Armanda Capucci che si è soffermata su Giovanna Azzaroli ( ): una generosa benefattrice, madre dell Asilo. La serata è scivolata via nel silenzio più religioso, "bevuta" letteralmente dai numerosi presenti, a testimonianza, qualora ve ne fosse ancora bisogno, di quanto interesse suscita nell'ambiente la storia del paese e dei

8 8 e' mi paes Mons. Claudio Stagni, vescovo di Faenza, celebra la S. Messa Gli "Aquilotti" intrattengono i santagatesi con cante e balli Lo stand gastronomico della Pro Loco ha lavorato da mani a serale Domenica 6 febbraio S. Agata vive uno scenario spettacolare S. AGATA IN FESTA ca, quella più seriosa, che trova origini lontane, torna a farla da padrone con melodie classiche italiane, romanze, brani d operetta e brani d opera. Sul palco, in un susseguirsi di note che si rincorrono argentine e di musiche celestiali, si susseguono il tenore Giuseppe Pietrantoni e la soprano Rossana Ruello. Il programma che prevede melodie indimenticabili come "Non ti scordar di me" di de Curtis; "O del mio dolce ardor", di Gluck; "Mattinata", di Leoncavallo; "Vaga Luna", di Bellini; "E lucevan le stelle", di Puccini; "Ave Maria", di Versuoi avi. Seppure presente il Sindaco Amadei, il saluto dell'amministrazione comunale è stato portato dall'assessore all istruzione Alessandra Geminiani. Appena ventiquattro ore di vuoto per tirare il respiro che, immediatamente, incombe la serata Non solo Lirica. Giovedì 3 febbraio, infatti, nella nuova sala Sacra Famiglia di Nazareth la musi- di; "O soave fanciulla", di Puccini; "O mio babbino caro", di Puccini, "Tu che m hai preso il cuor", di Lehar; "Vissi d arte", di Puccini; "Tu ca nun chiagne", di De Curtis, e "Libiam dai lieti calici", di Verdi, vola via in un battito d ali d'una farfalla con note ora allegre, ora tragiche, ora romantiche, che toccano il cuore e i sentimenti più reconditi. In questa magia di suoni, le mani agili del bravo e giovane pianista-concertista Luigi Moscatello accompagnano i cantanti nella loro fatica e nel loro trionfo, tributato da infiniti applausi e nei due assoli

9 e' mi paes 9 Musica a ricordo del liutaio Custode Marcucci ( ) Roberto Noferini, Denis Zardi e Tiziano Berardi in concerto Domenica 6 febbraio, ore c'è la "maccheronata" per tutti. va Mago Minghì per i più piccoli, mentre da Perticara, bardati nel loro tradizionale costume, spuntano gli Aquilotti con musica, cante e balli antichi. La gente si accalca, sorride, partecipa, si diverte. In un angolo della piazza lo stand gastronomico della Pro Loco sforna sabadoni, mistuchine e altre specialità in attesa della maccheronata per tutti. Dall alto, un colpo d occhio stupendo. A sera, nella nuova sala Sacra Fami- pianistici. Davvero una gran bella serata, con il ritorno a casa dei numerosi presenti in serenità di spirito, accompagnati dalle note che solo la musica, la vera musica, sa trasmettere. Venerdì 4 febbraio il Centro Sociale Ca di Cuntadèn ancora una volta sugli scudi nell'ormai tradizionale Grande tombola di beneficenza. Come sempre l utile della serata, integrata da un contributo della direzione del Circolo, va a favore di persone assai meno fortunate di noi. Un iniziativa davvero lodevole... E venne il giorno della Patrona... Sabato 5 febbraio, alle ore 17,30, la Chiesa Arcipretale, adornata a festa, propone un colpo d occhio mistico ma di grande giubilo. S. E. Mon. Claudio Stagni, Vescovo di Faenza, celebra la Santa Messa in onore di S. Agata. Sono presenti le massime Autorità del paese e un gran numero di credenti. Si compie così il doveroso atto religioso che accompagna gli appuntamenti laici. Domenica 6 febbraio l atto conclusivo del cartellone dei festeggiamenti. Fin dal primo mattino il centro storico del paese è preso d assalto da bancarelle di vario genere. Leccornie, fiori, salumi, formaggi, arte ceramica, decoupage e altre cose ancora, brillano in un valzer di colori. La giornata, bella ed allietata dal sole, invita ad uscire e gettarsi nella calca festante. Nel primo pomeriggio arriglia di Nazareth il tradizionale omaggio al liutaio Custode Marcucci. Il programma della serata offre le musiche dell'illustre viennese Franz Schubert ( ) e del russo Sergej Vasilevic Rachmaninoff ( ). La Sala è stracolma di appassionati di buona musica che fin dalla prima serata accorrono per ritagliarsi un buon posto a sedere. Nel silenzio più assoluto le prime note volano via leggere, trasmesse dalle agili e abili dita di Denis Zardi al pianoforte, di Roberto Noferini al violino e di Tiziano Berardi al violoncello. E vera musica, celestiale, che entra nell animo e nel cuore. Gli applausi si sprecano a favore degli interpreti che, in gara silenziosa, si superano in maestria. Una conclusione straordinaria, vissuta, centellinata, liberatoria, quella che chiude il programma Festa della Patrona Agli organizzatori, Fabio Moretti in testa per la sua prima prova del fuoco, un dieci e lode con la mente rivolta già al prossimo anno. Le immagini fotografiche sui festeggiamenti alla Patrona, S. Agata, sono state realizzate da: LUIGI ANTONIO AMADEI ARMANDA CAPUCCI DANIELE SPAZIAN E DECIO TESTI

10 10 DAL GRUPPO CONSILIARE DI OPPOSIZIONE IL TUO PAESE AMADEI, IL SINDACO CHE NON DEVE CHIEDERE MAI! Per l esercizio 2012 l Amministrazione ha previsto l ampliamento delle scuole elementari e medie al fine di soddisfare le esigenze derivanti dall aumento della popolazione scolastica. Il nostro Gruppo ha da tempo proposto che l Amministrazione presti orecchio a consigli e suggerimenti dei cittadini, ma il Sindaco pedala a testa bassa, non ha tempo da perdere in chiacchiere! L interrogazione presentata dal nostro Gruppo il 21febbraio 2011 prende in esame diversi aspetti dell investimento, quali lo sforzo economico-finanziario di 1,5/2 milioni di euro e la contrarietà a costruire di fianco all edificio attuale, risalente al 1929, un immobile moderno occupando il prato adiacente fino a quasi toccare la trafficata S.S.Vitale avvolta da inquinamento acustico ed atmosferico. Ha proposto, in alternativa, la ristrutturazione di Casa Ronchi oppure, nello stesso sito, la costruzione di un nuovo immobile in sostituzione dell esistente al fine di allocare Scuole Medie, biblioteca comunale, sala internet e centro giovani. In ogni caso, l ascolto dei cittadini, ben preparato e non frettolosamente deciso da una settimana all altra, potrebbe aiutare Sindaco e Consiglio Comunale a valutare con maggiore consapevolezza le scelte future in quanto l investimento ha una tale valenza che dovrebbe superare la naturale disputa tra maggioranza ed opposizione. Se sono rose, fioriranno! TESTAMENTO BIOLOGICO: APPELLO PER IL DIRITTO ALLA LIBERTÀ DI CURA Rispettiamo l articolo 32 della Costituzione Il Senatore Ignazio Marino, medico chirurgo è impegnato da numerosi anni a sensibilizzare cittadini e Parlamento per approvare una legge sul testamento biologico. E il primo firmatario dell appello che segue: «Il Parlamento, con molti anni di ritardo e sull onda emotiva legata alla drammatica vicenda di Eluana Englaro, si prepara a discutere e votare una legge sul testamento biologico. Dopo quasi 15 anni di discussioni, chiediamo che il Parlamento approvi questo importantissimo provvedimento che riguarda la vita di ciascun cittadino. Il Parlamento, dove siedono i rappresentanti del popolo, deve infatti tenere conto dell orientamento generale degli italiani. Rivendichiamo tale diritto per tutte le persone, per coloro che possono parlare e decidere, e anche per chi ha perso l in- LA LIBERA SCELTA E LE RAGIONI DEL CUORE Dal sito di Ignazio Marino marino.it del 20/02/11. Il Parlamento deve affrontare senza ideologia e senza arroganza la discussione sul testamento biologico. Gli italiani chiedono rispetto e meritano di essere ascoltati. Servirebbe un po più di rispetto e un po meno ideologia, più attenzione alla scienza e meno arroganza. Perchè tra pochi giorni il Parlamento dovrà votare sulla proposta di legge e temo che assisteremo a un pessimo spettacolo. Ma non è su questo tema che si può ingaggiare una battaglia parlamentare come si fosse allo stadio, contando vincitori e vinti, occorre se sia giusto utilizzare ogni terapia, anche quando evidente che non serve più o, addirittura, può servire solo a prolungare una agonia. Io credo che una legge amica della vita si debba basare su due principi complementari: rispetto per le scelte e libertà dell individuo basterebbe un solo articolo che, a proposito di nutrizione e idratazione artificiale, preveda che queste debbano sempre essere garantite per chi non le abbia esplicitamente rifiutate nelle dichiarazioni anticipate di trattamento. Penso che su questo terreno sia possibile costruire una convergenza ampia tra sensibilità differenti e che un risultato di questa natura sarebbe una vittoria per una classe politica responsabile. Lo sarebbe di certo per il Paese. Firmato Ignazio Marino Condivido, Antonio Bassi e' mi paes Scriveteci a: buchetta rossa c/o Circolo PD tegrità intellettiva e non può più comunicare, ma ha lasciato precise indicazioni sulle proprie volontà. Chiediamo che la legge sul testamento biologico rispetti il diritto di ogni persona a poter scegliere. Chiediamo una legge che dia a chi lo vuole, e solo a chi lo vuole, la possibilità di indicare, quando si è pienamente consapevoli ed informati, le terapie alle quali si vuole essere sottoposti, così come quelle che si intendono rifiutare, se un giorno si perderà la coscienza e con essa la possibilità di esprimersi. Chiediamo una legge che anche nel nostro Paese dia le giuste regole in questa materia, ma rifiutiamo che una qualunque terapia o trattamento medico siano imposti dallo Stato contro la volontà espressa dal cittadino. Vogliamo una legge che confermi il diritto alla salute ma non il dovere alle terapie. Vogliamo una legge di libertà, che confermi ciò che è indicato nella Costituzione». La Costituzione recita all art.54: Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.

11 e' mi paes 11 GIORNO DELLA MEMORIA 2011 Numeri utili Il Giorno della Memoria promosso dal Comitato per la difesa delle Istituzioni democratiche e patrocinato da Comune, Anpi, Biblioteca e Istituto Comprensivo F. d Este, è stato celebrato in ricordo della Shoah il 26 gennaio u.s., presso la sala polivalente della Ca di Cuntadèn, con grande partecipazione di pubblico specialmente giovane: coordinatore Candido Parrucci presidente del Comitato per la Difesa delle Istituzioni. Dopo il saluto del Sindaco Luigi Antonio Amadei, l Assessore alla Cultura Alessandra Geminiani ha commentato che la celebrazione non può essere fine a se stessa ma si deve completare con l educazione ai valori della persona. Di grande importanza, la partecipazione della Scuola. La Vicepreside dell Istituto Comprensivo F. D Este di Massa Lombarda, Marilisa Furlan ha illustrato il progetto scolastico Ricordare per capire con il quale la scuola mira ad un obiettivo primario, quello di educare alla pace ed al rispetto dell altro fin dalla nascita, s intende, con la collaborazione delle famiglie. Ha presentato gli orrori di cui è capace l uomo quando vuole prevalere sul suo simile, illustrando il percorso didattico sul quale si basava l interessante video proiettato in serata: Sulla scia della memoria: il passato diventa presente - Viaggio nei luoghi della memoria al Campo di sterminio di Mauthausen, corredato da testimonianze dei ragazzi di scuola media di S. Agata sul Santerno che vi hanno partecipato e dall intervento degli alunni di V elementare. Queste presenze hanno reso l incontro educativo e coinvolgente per tutti. Il contributo della flautista Monica Falzoni, con brani musicali in tema, ha reso ancor più viva la commemorazione. IL CENTRO SOCIALE CA DI CUNTADÈN PER LE SCUOLE Ogni anno, nell imminenza del Natale, il Centro sociale anziani Ca di Cuntadèn ha sempre distribuito a bambini, studenti e insegnanti di tutte le scuole del Comune, a partire dall Asilo nido fino alla Scuola media, il tradizionale panettone augurale. Per le festività , il Consiglio direttivo, tenendo conto che ai nostri bambini non manca davvero niente, ha pensato di prendere contatto con i dirigenti scolastici dell Istituto comprensivo, di cui fanno parte anche le Scuole di S. Agata, per esprimere un gesto di solidarietà a chi si trovasse in difficoltà. Si è così pensato alle necessità degli studenti di un istituto scolastico del Nord fra quelli colpiti, come in tanti altri paesi, dall alluvione dello scorso novembre. L Istituto scolastico prescelto è stato quello di Caldogno, in provincia di Vicenza. Gli alunni di S. Agata sul Santerno, informati sulla volontà del Centro sociale anziani di dirottare il proprio contributo a favore dei più bisognosi, hanno rinunciato volentieri al loro panettone per aiutare compagni più sfortunati di loro. Il contributo, di Euro 300, è stato inviato al Comitato persone/famiglie alluvionate di Caldogno sostenuto dalla Scuola stessa e gestito da alcuni insegnanti e genitori. A Centro sociale e Scuola è giunto un vivo ringraziamento per la sensibilità e generosità dimostrata assieme, naturalmente, agli auguri per un sereno SINDACO - SEGRETERIA 0545/ _ RAGIONERIA - TRIBUTI 0545/ UFFICIO TECNICO 0545/ ANAGRAFE 0545/ SERVIZI SOCIALI 0545/ SPORTELLO UNICO IMPRESE 0545/ AFFISSIONI 0545/45566 BIBLIOTECA 0545/ POLIZIA MUNICIPALE 0545/38470 CARABINIERI 0545/45111 o 112 PUBBLICA SICUREZZA 0545/ POLIZIA STRADALE 113 VIGILI DEL FUOCO 115 _ PRONTO SOCCORSO 118 ASILO NIDO 0545/45395 ASILO AZZAROLI 0545/45004 SCUOLE ELEMENTARI 0545/45016 SCUOLE MEDIE 0545/45038 FARMACIA 0545/45035 DOTT. M.COSTA 338/ DOTT. PIERSANTE GUERRINI0545/45750 _ OSPEDALE DI LUGO 0545/ _ GUARDIA MEDICA n verde PARROCCHIA 0545/45109 POSTE ITALIANE 0545/45698 HERA imola-faenza - n verde HERA (pronto intervento) n verde CAMPO SPORTIVO 0545/45765 PALAZZETTO DELLO SPORT0545/45293 _ e' mi paes Trimestrale informativo del Comune di Sant'Agata sul Santerno Direttore responsabile: Decio Testi Autorizzazione del Tribunale di Ravenna n. 797 del 23 ottobre 1985 Spedizione in A. P. - Art. 2 comma 20/c Legge 662/96 - Autorizzazione nr. 39 Ufficio Commerciale Imprese Ravenna Redazione: Piazza Umberto I, 4 Tel. 0545/ Stampa: Novaprint Sant'Agata sul Santerno

12 12 e' mi paes 2849 QUESTA LA POPOLAZIONE RESIDENTE A S. AGATA AL 31 DICEMBRE 2010 matiche della gente a noi vicina per soffermarci sull orticello di casa nostra. Nel 2010 la cicogna ha portato alla nostra realtà 31 nuovi bambini (19 maschi e 12 femmine), mentre la mortalità ha tristemente inciso in 19 occasioni (11 maschi e 8 femmine). Nel 2009 i neosantagatesi furono 42, contrapposti a 32 dolorose dipartite. Come sempre ci rallegriamo coi nuovi arrivi, ai quali va l'augurio di un mondo di bene e, nel rovescio della medaglia, porgiamo le no- Da Angelica Fiore e Luca Marchetti, il 12 febbraio u.s., è nata Vittoria. Ricordate il numero dei santagatesi al 1 gennaio 2010? Mà, chissà, forse!... Bene, per non stancarvi nel difficile cammino a ritroso, lo ricordiamo noi: esattamente Viceversa, volete sapere quanti sono i santagatesi al 31 dicembre 2010? Vi accontentiamo subito: Con grande facilità mettiamo in colonna i 2849 cittadini attuali, togliamo i 2797 d inizio anno ed il totale dà 52. Ovvero, lo scorso anno, la famiglia santagatese è cresciuta di 52 unità. Siete curiosi di conoscere l andazzo degli altri paesi della Bassa Romagna? Eccovi accontentati: Alfonsine +38, Bagnacavallo -11, Bagnara di Romagna +80, Conselice +105, Cotignola -21, Fusignano +19, Lugo +19, Massa Lombarda Proviamo ora a fare il raffronto fra italiani e stranieri nei Comuni della Bassa : dei abitanti di Alfonsine, sono stranieri; dei abitanti di Bagnacavallo, sono stranieri; dei abitanti di Bagnara, 198 sono stranieri; dei abitanti di Conselice, 1540 sono stranieri; dei abitanti di Cotignola, 598 sono stranieri; dei abitanti di Fusignano, sono stranieri; dei abitanti di Lugo, sono stranieri; dei abitanti di Massa Lombarda, sono stranieri; dei residenti di S. Agata sul Santerno, 326 sono stranieri. Gettiamoci ora alle spalle le problestre più sentite condoglianze alle famiglie così duramente colpite nei propri affetti. Ma ritorniamo ai numeri. Lo spostamento fra immigrati ed emigrati è pari a +42. Gli immigrati, infatti, sono 142 (63 maschi e 79 femmine) contro 102 emigrati (41 maschi e 61 femmine). Gli stranieri residenti al primo gennaio 2010 erano 313 contro le 326 di fine anno, suddivisi in 150 maschi contro 176 femmine. A inizio 2010 i fuochi familiari (ovvero le famiglie...) si contavano in contro le dell anno andato da poco in archivio. La presenza dei nomadi, infine, è racchiusa in 7 famiglie suddivise in 23 presenze. Gli ultrasessantacinquenni, a fine 2010 sono 571 pari al 20,04% della popolazione. Volete sapere ora le nazionalità degli stranieri residenti a S. Agata? Eccole: Albanese (14 maschi e 14 femmine), Bulgara (2-2), Slava (1-1), Polacca (8-21), Portoghese (1-1), Rumena (38-40), Spagnola (2-1), Ucraina (8-8), Ungherese (2-2), Russa (4-3), Croata (0-1), Slovena (1-0), Macedone (3-1), Moldava (0-4), Slovacca (0-1), Bielorussa (0-1), Ceca (0-1), Cinese (5-7), Indiana (1-0), Pakistana (14-16), Egiziana (1-0), Marocchina (39-43), Senegalese (1-0), Tunisina (4-2), Cubana (0-2), Dominicana (0-2), Salvadoregna (1-1), Brasiliana (0-1), per un totale di 326. UFFICIO ANAGRAFE S. AGATA SUL SANTERNO SUCCEDEVA A SANT'AGATA 85 ANNI FA da "La Santa Milizia" del 27 febbraio 1926 In tema di collaborazione Vogliamo che da queste colonne, che sono lette dal pubblico, vada alla signora Giovanna Azzaroli il nostro ringraziamento e il nostro plauso più vivo per lo spirito di collaborazione con cui ha voluto venire incontro alle necessità dei nostri braccianti, ancora stretti nella crisi della disoccupazione invernale. La signora Giovanna Azzaroli è stata anche questa volta l unica, fra tutti i proprietari, che colla esecuzione di una rilevante quantità di lavori di sistemazione nei propri fondi e nelle altre sue proprietà, abbia durante questo inverno e continui tuttora a portare un aiuto effettivo alla lotta contro la disoccupazione. Se l esperienza della vita sindacale offre delle amarezze quando si urta contro l incomprensione e la freddezza di certi datori di lavoro, esempi come questo datoci dalla signora Azzaroli ci danno invece motivo di alto e profondo compiacimento non solo per il benessere economico, che ne deriva al lavoratore, ma più per l effetto morale di fiducia nel senso di comprensione delle classi abbienti, che risente l animo degli organizzati.

di Redazione Ecampania.it - 04 Marzo 2016

di Redazione Ecampania.it - 04 Marzo 2016 San Giorgio a Cremano. Naturalmente giocando con "Il giorno del gioco Rassegna dedicata al mondo dei bambini giunta alla sua XI edizione. Presente anche il sindaco Zinno di Redazione Ecampania.it - 04

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di FAVRIA CANAVESE (TO) Scuola dell infanzia, primaria e secondaria di 1 grado Piazza della Repubblica, 6 - Tel.

ISTITUTO COMPRENSIVO di FAVRIA CANAVESE (TO) Scuola dell infanzia, primaria e secondaria di 1 grado Piazza della Repubblica, 6 - Tel. ISTITUTO COMPRENSIVO di FAVRIA CANAVESE (TO) Scuola dell infanzia, primaria e secondaria di 1 grado Piazza della Repubblica, 6 - Tel. 0124/470067 Sito web:http://www.icfavria.gov.it FINALITA DELLA SCUOLA

Dettagli

Istituto Comprensivo Alba Adriatica Via Duca D Aosta, 13 64011 Alba Adriatica (TE) a.s. 2014-15 Dirigente Scolastico: Prof.ssa SABRINA DEL GAONE

Istituto Comprensivo Alba Adriatica Via Duca D Aosta, 13 64011 Alba Adriatica (TE) a.s. 2014-15 Dirigente Scolastico: Prof.ssa SABRINA DEL GAONE Progettazione delle Attività di Continuità e Istituto Comprensivo Alba Adriatica Via Duca D Aosta, 13 64011 Alba Adriatica (TE) a.s. 2014-15 Dirigente Scolastico: Prof.ssa SABRINA DEL GAONE Referente Continuità:

Dettagli

Asl Latina Comunicazione Integrata Aziendale 1

Asl Latina Comunicazione Integrata Aziendale 1 Asl Latina Comunicazione Integrata Aziendale 1 DATA: Pronto Soccorso di 1. Nell ultimo anno quante volte si è recato al Pronto Soccorso? Scelga una risposta. Mai, questa è la prima volta Da 1 a 3 volte

Dettagli

Pensioni e Scuola. Intervento del Segretario Generale, Marco Paolo Nigi, a TG2 Insieme - 16/12/2013

Pensioni e Scuola. Intervento del Segretario Generale, Marco Paolo Nigi, a TG2 Insieme - 16/12/2013 Pensioni e Scuola. Intervento del Segretario Generale, Marco Paolo Nigi, a TG2 Insieme - 16/12/2013 Si è tenuto nella mattina del 16 dicembre 2013, l intervento del prof. Marco Paolo Nigi a TG2 Insieme

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2073

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2073 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2073 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore Giancarlo SERAFINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 16 MARZO 2010 Disposizioni in materia di istituzione dell ufficio

Dettagli

Art. 2 (Denominazione) Il periodico e denominato ArcolaTinforma. Tale dicitura dovra essere riportata anche su ciascuna edizione del giornale, con ind

Art. 2 (Denominazione) Il periodico e denominato ArcolaTinforma. Tale dicitura dovra essere riportata anche su ciascuna edizione del giornale, con ind Regolamentoperiodicocomunale.perCC/periodicocomunale/docuementi APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 68 DEL 26 OTTOBRE 2006 COMUNE DI ARCOLA Provincia della Spezia REGOLAMENTO DEL PERIODICO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PERIODICO COMUNALE VEDUGGIO INFORMA

REGOLAMENTO DEL PERIODICO COMUNALE VEDUGGIO INFORMA COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO REGOLAMENTO DEL PERIODICO COMUNALE VEDUGGIO INFORMA Approvato con delibera di Consiglio Comunale n 17 del 28/04/1997 Modificato con delibera di Consiglio Comunale n 10 del

Dettagli

Istituto Comprensivo Uggiano la Chiesa Dirigente Scolastico Luigi Moscatello Scuola Media Statale - A. S. 2015/ 2016 UDA N.2 I MATERIALI-Classi 1 A 1

Istituto Comprensivo Uggiano la Chiesa Dirigente Scolastico Luigi Moscatello Scuola Media Statale - A. S. 2015/ 2016 UDA N.2 I MATERIALI-Classi 1 A 1 Istituto Comprensivo Uggiano la Chiesa Dirigente Scolastico Luigi Moscatello Scuola Media Statale - A. S. 2015/ 2016 UDA N.2 I MATERIALI-Classi 1 A 1 B Docente Ada Colella Dall Albero al prodotto finito

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CORNIGLIO Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CORNIGLIO Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA PRIMARIA Al Dirigente Scolastico dell Istituto Comprensivo di Corniglio _l_ sottoscritt in qualità di padre madre tutore CHIEDE l iscrizione dell alunn alla classe prima

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA DI RECLUTAMENTO E DI FORMAZIONE DEI DIPENDENTI PUBBLICI

IL NUOVO SISTEMA DI RECLUTAMENTO E DI FORMAZIONE DEI DIPENDENTI PUBBLICI IL NUOVO SISTEMA DI RECLUTAMENTO E DI FORMAZIONE DEI DIPENDENTI PUBBLICI A cura di Alessandro Grassi Con l entrata in vigore del DPR 16 aprile 2013 n. 70 è stato emanato il regolamento attuativo delle

Dettagli

Anffas Pavia Onlus. S.A.I.? Anffas in rete. Evento conclusivo, Roma 7 febbraio Elisabetta Carini Responsabile SAI? Anffas Pavia Onlus 1

Anffas Pavia Onlus. S.A.I.? Anffas in rete. Evento conclusivo, Roma 7 febbraio Elisabetta Carini Responsabile SAI? Anffas Pavia Onlus 1 Anffas Pavia Onlus S.A.I.? Anffas in rete Evento conclusivo, Roma 7 febbraio 2009 Elisabetta Carini Responsabile SAI? Anffas Pavia Onlus 1 Prima di presentare il nostro SAI? presentiamo l associazione:

Dettagli

Nel prossimo numero: speciale Protezione civile della regione Friuli Venezia Giulia

Nel prossimo numero: speciale Protezione civile della regione Friuli Venezia Giulia Nel prossimo numero: speciale Protezione civile della regione Friuli Venezia Giulia ENTE REGIONALE Oltre 1.000 volontari del Friuli Venezia Giulia, impegnati in Emilia Romagna Circa 1.300 volontari di

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MAZZA EMANUELA VIALE PICENO, 60 20129 MILANO Telefono 02/77402450 Fax 02/77404205 E-mail e.mazza@provincia.milano.it Nazionalità

Dettagli

Dirigente Scolastico: Dott.ssa Antonella Ubaldi Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi: Annalisa Grussu

Dirigente Scolastico: Dott.ssa Antonella Ubaldi Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi: Annalisa Grussu Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'UMBRIA ISTITUTO COMPRENSIVO PERUGIA 7 ISTITUTO COMPRENSIVO PERUGIA 7 STRADA LACUGNANO, S.N. 06132 PERUGIA (PG)

Dettagli

Ufficio Territoriale del Governo

Ufficio Territoriale del Governo REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONFERENZA PERMANENTE PER LA PROVINCIA DI ROMA Sezione Prima: Organi della Conferenza Permanente, Sezioni e Strutture di Supporto. Art. 1 Presidente. 1. 1. A norma

Dettagli

I Comuni e lo sviluppo Sostenibile: L appello dell ASviS ai Candidati Sindaci

I Comuni e lo sviluppo Sostenibile: L appello dell ASviS ai Candidati Sindaci I Comuni e lo sviluppo Sostenibile: L appello dell ASviS ai Candidati Sindaci www.asvis.it @ AsvisItalia Il modello di sviluppo attuale non è sostenibile Siamo ad un bivio storico e la direzione che prenderemo

Dettagli

Abbracci di Natale IPRESSGASTONE. Scritto da Administrator Martedì 30 Novembre :53

Abbracci di Natale IPRESSGASTONE. Scritto da Administrator Martedì 30 Novembre :53 Nella Magia del chiostro del Comune di Montefalcione, oggi sede del Municipio, tra le vie del suo storico borgo, una luce di preghiera riscalderà il paese nei giorni 8-11-12-13-18-19-24-26-28 Dicembre

Dettagli

COMUNE DI SAN POLO D ENZA Provincia di Reggio Emilia DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL 4 SERVIZIO CULTURA E SICUREZZA SOCIALE

COMUNE DI SAN POLO D ENZA Provincia di Reggio Emilia DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL 4 SERVIZIO CULTURA E SICUREZZA SOCIALE COMUNE DI SAN POLO D ENZA Provincia di Reggio Emilia tel.0522/241711 fax.0522/874867 - cod.fis. 00445450356 - c.a.p. 42020 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL 4 SERVIZIO CULTURA E SICUREZZA SOCIALE Determina

Dettagli

RESOCONTO QUESTIONARI DI VALUTAZIONE 7^ RASSEGNA PROVINCIALE DELL ORIENTAMENTO ORIENTALAMENTE

RESOCONTO QUESTIONARI DI VALUTAZIONE 7^ RASSEGNA PROVINCIALE DELL ORIENTAMENTO ORIENTALAMENTE Settore Formazione Professionale Istruzione - Lavoro Interventi Sociali Politiche Giovanili Servizio Istruzione Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia RESOCONTO QUESTIONARI DI VALUTAZIONE 7^ RASSEGNA PROVINCIALE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA DELLA PARTE PRIMA. Sezione II ATTI DELLA REGIONE. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 dicembre 2013, n. 1367.

REPUBBLICA ITALIANA DELLA PARTE PRIMA. Sezione II ATTI DELLA REGIONE. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 dicembre 2013, n. 1367. Supplemento ordinario n. 5 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 56 del 18 dicembre 2013 REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO DELLA U FFICIALE SERIE GENERALE PERUGIA - 18 dicembre 2013 DIREZIONE REDAZIONE

Dettagli

Festa della Repubblica - Archivio Eventi - Eventi - Eventi e Notizie - Comune di Rho

Festa della Repubblica - Archivio Eventi - Eventi - Eventi e Notizie - Comune di Rho Il 2 giugno è la festa nazionale civile per ricordare e celebrare la proclamazione della Repubbli ca Italiana attraverso il referendum a suffragio universale del 2 e 3 giugno 1946. Durante la cerimonia

Dettagli

REGOLAMENTO OMNIA VISUAL CONTEST - 4 edizione

REGOLAMENTO OMNIA VISUAL CONTEST - 4 edizione REGOLAMENTO OMNIA VISUAL CONTEST - 4 edizione 1. DENOMINAZIONE DEL CONCORSO Omnia Visual Contest - Il grande concorso creativo per tutte le scuole di Prato 2. PROMOTORI I promotori del concorso sono: -

Dettagli

Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 207

Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 207 REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone Deliberazione della Provinciale Registro Delibere di N. 207 OGGETTO: Evento "Giallo a Maniago Pordenone Pensa in giallo" Edizione 2012. Assegnazione contributo

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA PER CITTADINI EXTRACOMUNITARI. Articolo 32 della Costituzione italiana

ASSISTENZA SANITARIA PER CITTADINI EXTRACOMUNITARI. Articolo 32 della Costituzione italiana Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL'INTERNO Fondo Europeo Per l integrazione Di Cittadini Di Paesi Terzi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI SERVIZI

Dettagli

Jesuit Schools European Sports Tournament. Milano Caorle 21-27 Giugno 2015

Jesuit Schools European Sports Tournament. Milano Caorle 21-27 Giugno 2015 Jesuit Schools European Sports Tournament Milano Caorle 21-27 Giugno 2015 JESET2015: PREMESSA Jeset è un evento europeo,non A SCOPO DI LUCRO, che si svolge ogni tre anni e che vede la partecipazione di

Dettagli

Auser Volontariato Territoriale Firenze. Regolamento Rimborso Spese 2016

Auser Volontariato Territoriale Firenze. Regolamento Rimborso Spese 2016 Auser Volontariato Territoriale Firenze Regolamento Rimborso Spese 2016 Delibera del Comitato Direttivo dell Auser Volontariato Territoriale di Firenze per il rimborso spese ai volontari che operano nell

Dettagli

Lo scopo dell autovalutazione non è sanzionatorio o fiscale, ma ha una valenza professionale e progettuale per:

Lo scopo dell autovalutazione non è sanzionatorio o fiscale, ma ha una valenza professionale e progettuale per: BILANCIO SOCIALE Autovalutazione La pratica dell autovalutazione costituisce uno strumento professionale prezioso per tutti gli operatori scolastici, utile per procedere nella revisione del proprio operato;

Dettagli

Il nuovo modello per la certificazione degli utili

Il nuovo modello per la certificazione degli utili Numero 22/2010 Pagina 1 di 7 Il nuovo modello per la certificazione degli Numero : 22/2010 Gruppo : ADEMPIMENTI Oggetto : MODELLO CUPE 2010 Norme e prassi : PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE

Dettagli

Progetto di integrazione itinerante

Progetto di integrazione itinerante DI STORIA IN STORIA DI CASA IN CASA Progetto di integrazione itinerante Progetto ideato e condotto da Anna Maria Taroni Designer, atelierista, formatrice In questo progetto si ha l incontro fra il mondo

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 47 11.03.2016 CU 2016: rettifiche e sanzioni In caso di dati omessi o errati si ha tempo fino a lunedì 14 marzo per reinoltrare

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMPRENSIVO DELLE TARIFFE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMPRENSIVO DELLE TARIFFE COMUNE DI NEGRAR Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMPRENSIVO DELLE TARIFFE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 25 del 29.04.2013 e successivamente

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Comune di Gonnosfanadiga Provincia del Medio Campidano Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 32 OGGETTO: Linas da Vivere maggio giugno 2013 Del 03.04.2013 L anno Duemilatredici il giorno tre

Dettagli

Punteggi I criteri presi in considerazione per formare la graduatoria per le borse di studio sono i seguenti:

Punteggi I criteri presi in considerazione per formare la graduatoria per le borse di studio sono i seguenti: BANDO PER ALUNNI DELLA SCUOLA PER VALORIZZARE LE ECCELLENZE PER ALUNNI CHE PARTECIPANO A VIAGGI D ISTRUZIONE E/O SOGGIORNI STUDIO DELIBERA C.D.I. N. 15 DEL 14/12/2015 Il dirigente scolastico Visto l importo

Dettagli

TRA SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

TRA SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE CONVENZIONE CON L ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI CANTO LIRICO CITTA DI CURTATONE PER LA GESTIONE DELLA STAGIONE ARTISTICA 2014/2015 DEL TEATRO COMUNALE G. VERDI E DELLA LIRICA D ESTATE. L anno 2014, addì

Dettagli

COMUNE DI BORGARELLO REGOLAMENTO DEL PERIODICO COMUNALE IL PONTE DI BORGARELLO

COMUNE DI BORGARELLO REGOLAMENTO DEL PERIODICO COMUNALE IL PONTE DI BORGARELLO COMUNE DI BORGARELLO REGOLAMENTO DEL PERIODICO COMUNALE IL PONTE DI BORGARELLO INDICE ART. 1: Finalità e denominazione ART. 2: Denominazione ART. 3: Periodicità, diffusione, proprietà. ART. 4: Numeri speciali

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ISTITUTO SAN VINCENZO. VERBALE DI ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA

SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ISTITUTO SAN VINCENZO. VERBALE DI ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ISTITUTO SAN VINCENZO. Sede in ERBA, VIA GARIBALDI 54 Capitale sociale 76.768,75 Cod.Fiscale Nr.Reg.Imp. 01352610131 Iscritta al Registro delle Imprese di COMO Numero Iscrizione

Dettagli

via Iasolino n.1 80077 Ischia (NA) - telefono 0813333111 telefax 0813333201 sito web :www.comuneishia.it

via Iasolino n.1 80077 Ischia (NA) - telefono 0813333111 telefax 0813333201 sito web :www.comuneishia.it via Iasolino n.1 80077 Ischia (NA) - telefono 0813333111 telefax 0813333201 sito web :www.comuneishia.it REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Indice generale Art. 1 Oggetto e finalità del

Dettagli

RISORSE PROFESSIONALI:

RISORSE PROFESSIONALI: RISORSE PROFESSIONALI: Quantità e qualità del personale della scuola (conoscenze e competenze disponibili) Dal RAV: - La percentuale di docenti a tempo indeterminato in servizio nei tre ordini di scuola

Dettagli

Il contributo è finanziato annualmente e le domande devono essere trasmesse entro la data del 31/01 di ogni anno.

Il contributo è finanziato annualmente e le domande devono essere trasmesse entro la data del 31/01 di ogni anno. Veneto: PROCEDURE AMMINISTRATIVE RELATIVE ALLA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI, ALL ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI, ALL UTILIZZO E ALL EROGAZIONE DEI FINANZIAMENTI, NONCHE ALL INDIVIDUAZIONE DELLE INIZIATIVE DIRETTE

Dettagli

Città Amiche del Benessere Psicologico

Città Amiche del Benessere Psicologico Settimana per il Benessere Psicologico in Campania Città Amiche del Benessere Psicologico Martedì 22 Novembre 2011 dalle ore 16:00 alle 18:00 Aula Consiliare, Palazzo Mastrilli Piazza Garibaldi, Cardito

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE del 05/04/2016 n. 51

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE del 05/04/2016 n. 51 VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE del 05/04/2016 n. 51 Oggetto: COPIA Progetto di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne Sono ancora viva dell Associazione Artemisia. Concessione contributo

Dettagli

Cibo, vestiti, doposcuola e aiuti economici: il racconto di un anno di Caritas

Cibo, vestiti, doposcuola e aiuti economici: il racconto di un anno di Caritas Cibo, vestiti, doposcuola e aiuti economici: il racconto di un anno di Caritas La fine di un anno solare è l occasione di stendere il bilancio consuntivo delle attività svolte durante lo stesso anno. La

Dettagli

12 Il mercato del lavoro dei politici

12 Il mercato del lavoro dei politici INTroDUzIoNE La figura del politico e quella dell elettore sono alla base del concetto di democrazia rappresentativa. Ma chi è il politico? Ed è giusto considerare quella del politico una professione come

Dettagli

Nuove prestazioni Dipendenti

Nuove prestazioni Dipendenti Nuove prestazioni Dipendenti Regolamento Sistema Regionale 2015 con chiarimenti Nuove prestazioni Già individuate all approvazione dei vigenti Regolamenti Art.3 R.R.... 5. hanno figli frequentanti : asili

Dettagli

5 Il giudizio sul bilancio di Gianluca Alparone

5 Il giudizio sul bilancio di Gianluca Alparone di Gianluca Alparone 5.1 Premessa Redatto il progetto di bilancio a cura dell organo amministrativo, tutte le società per azioni e le società a responsabilità limitata che superano i limiti parametrici

Dettagli

PROGETTO ANNO-PONTE SCUOLA INFANZIA BETTOLLE-SCUOLA PRIMARIA PIEVE DI SINALUNGA SO-STARE ALLA SCUOLA PRIMARIA A.S. 2013/2014

PROGETTO ANNO-PONTE SCUOLA INFANZIA BETTOLLE-SCUOLA PRIMARIA PIEVE DI SINALUNGA SO-STARE ALLA SCUOLA PRIMARIA A.S. 2013/2014 PROGETTO ANNO-PONTE SCUOLA INFANZIA BETTOLLE-SCUOLA PRIMARIA PIEVE DI SINALUNGA SO-STARE ALLA SCUOLA PRIMARIA A.S. Abstract: Il progetto nasce dalla necessità di inserire gradualmente alla Scuola Primaria

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO ESTRATTO COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 196 OGGETTO: RASSEGNA CINOFILA "VOLONTARI A 4 ZAMPE". ORGANIZZAZIONE DELLA SECONDA EDIZIONE. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana

Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana ISTITUTO COMPRENSIVO DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA Civitella in val di chiana Protocollo d intesa: Osservatorio sulle situazioni di disagio nel territorio del comune di Civitella in val di chiana CONTRAENTI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PIERACCINI-FIRENZE Viale S. Lavagnini 35-50129 Firenze VERBALE del CONSIGLIO DI ISTITUTO del 14-01-2016

ISTITUTO COMPRENSIVO PIERACCINI-FIRENZE Viale S. Lavagnini 35-50129 Firenze VERBALE del CONSIGLIO DI ISTITUTO del 14-01-2016 ISTITUTO COMPRENSIVO PIERACCINI-FIRENZE Viale S. Lavagnini 35-50129 Firenze VERBALE del CONSIGLIO DI ISTITUTO del 14-01-2016 Ordine del giorno 1. Approvazione del verbale del Consiglio d Istituto del 8-01-2016

Dettagli

DIPARTIMENTO DIPENDENZE

DIPARTIMENTO DIPENDENZE LA RETE INTERISTITUZIONALE SARONNESE PER LE PROBLEMATICHE DEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO: PIANO DELLE AZIONI INFORMATIVE VS GLI ADOLESCENTI E LA CITTADINANZA PER L ANNO 2015 Fabio Reina* Maria Raffaella

Dettagli

Per i lavoratori italiani o di paesi dell Unione Europea

Per i lavoratori italiani o di paesi dell Unione Europea Lavoratori Domestici: COSA FARE PRIMA DELL'ASSUNZIONE A seconda della provenienza e dell età del lavoratore sono richiesti adempimenti diversi sia al datore di lavoro sia al lavoratore. Per i lavoratori

Dettagli

Tutti i Diritti Riservati Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook

Tutti i Diritti Riservati Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook 1 MATTEO CONSOLE BATTI I BOOKMAKERS SFRUTTANDO LA STATISTICA Guadagna applicando la statistica alle scommesse calcistiche 2 Titolo BATTI I BOOKMAKERS SFRUTTANDO LA STATISTICA Autore Matteo Console Editore

Dettagli

COMUNE DI ZANE Provincia di Vicenza REGOLAMENTO COMUNALE UTILIZZO DELLE BANDIERE ED INSEGNE DISTINTIVE

COMUNE DI ZANE Provincia di Vicenza REGOLAMENTO COMUNALE UTILIZZO DELLE BANDIERE ED INSEGNE DISTINTIVE COMUNE DI ZANE Provincia di Vicenza REGOLAMENTO COMUNALE UTILIZZO DELLE BANDIERE ED INSEGNE DISTINTIVE Articolo 1 Disciplina ed oggetto del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO V FAQ ANAGRAFE FONDI SANITARI DOCUMENTI, DATI E INFORMAZIONI DA INSERIRE NEL SIAF 1. Quando si richiede il profilo per accedere

Dettagli

Comune di Binasco (Provincia di Milano)

Comune di Binasco (Provincia di Milano) Comune di Binasco (Provincia di Milano) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI VOLONTARIATO COMUNALE (APPROVATO CON DELIBERAZIONE CC 34 DEL 26.9.2012 ) 1 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità....pag. 3 Art. 2 Ambito

Dettagli

Equipollenza a tutti gli effetti di legge del titolo di studio straniero con quello italiano

Equipollenza a tutti gli effetti di legge del titolo di studio straniero con quello italiano Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto UFFICIO VIII - AMBITO TERRITORIALE DI VICENZA Borgo Scroffa, 2 36100 Vicenza Equipollenza a tutti gli

Dettagli

Richiesta di CITTADINANZA ELENCO DEI DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE:

Richiesta di CITTADINANZA ELENCO DEI DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE: Richiesta di CITTADINANZA Appuntamento il giorno alle ore P.A.S.S. Porta di Accesso ai Servizi Sociali Tel. 035 399 888 ELENCO DEI DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE: A. CONCESSIONE PER MATRIMONIO

Dettagli

Oggetto : Proposta progetto didattico Impariamo a riciclare

Oggetto : Proposta progetto didattico Impariamo a riciclare Spett. Scuola elementare e medie del comune di Rosciano (Pe) Oggetto : Proposta progetto didattico Impariamo a riciclare Con la presente vogliamo sottoporre alla vostra attenzione l'intenzione di realizzare

Dettagli

IL PRESIDENTE DETERMINA

IL PRESIDENTE DETERMINA Il Presidente ORDINANZA PRESIDENZIALE N. 29 DEL 13 APRILE 2016 ADOZIONE DEL PIANO DELLE ATTIVITÀ IN OCCASIONE DELLA SETTIMANA DELLA CROCE ROSSA 2016.- IL PRESIDENTE VISTO CONSIDERATO CONSIDERATO RITENUTO

Dettagli

Descrizione della pratica. 1. Identificazione. Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Istituto Comprensivo Gandhi Pontedera

Descrizione della pratica. 1. Identificazione. Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Istituto Comprensivo Gandhi Pontedera Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Istituto Comprensivo Gandhi Pontedera Nome della pratica/progetto: Curricolo verticale sulla cittadinanza Persona

Dettagli

IL SOTTOSCRITTO PAOLO PILOTTO DICHIARA PERTANTO CHE NON ESISTONO CAUSE DI INCOMPATIBILITÀ CON LA CARICA DI CONSIGLIERE PROVINCIALE

IL SOTTOSCRITTO PAOLO PILOTTO DICHIARA PERTANTO CHE NON ESISTONO CAUSE DI INCOMPATIBILITÀ CON LA CARICA DI CONSIGLIERE PROVINCIALE F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail PAOLO PILOTTO p.pilotto@inwind.it Nazionalità Italiana Luogo di nascita

Dettagli

Il Progetto CCM SOCIAL NET SKILLS Il contributo della Regione Lazio

Il Progetto CCM SOCIAL NET SKILLS Il contributo della Regione Lazio Il Progetto CCM SOCIAL NET SKILLS Il contributo della Regione Lazio Dott.ssa Amalia Vitagliano Dirigente Area SanitàPubblica, Promozione della Salute, Sicurezza Alimentare e Screening Regione Lazio, 23

Dettagli

PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI STRANIERI PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI STRANIERI FINALITA DEL PROTOCOLLO Il protocollo definisce le tappe di un percorso condiviso che favorisca l accoglienza, l inserimento e l integrazione dei bambini

Dettagli

Saluto Dove siamo. Castel San Pietro

Saluto Dove siamo. Castel San Pietro Castel San Pietro, Ticino, Svizzera Castel San Pietro, Ticino, Svizzera Saluto Dove siamo Castel San Pietro - 2 200 abitanti, 1 200 ettari prevalentemente boschivi - da 250 m s/m a 1700 del Monte Generoso

Dettagli

I incontro: IL FONDO STRAORDINARIO DIOCESANO: UN SEGNO DI SOLIDARIETA NON SOLO ECONOMICA

I incontro: IL FONDO STRAORDINARIO DIOCESANO: UN SEGNO DI SOLIDARIETA NON SOLO ECONOMICA I incontro: IL FONDO STRAORDINARIO DIOCESANO: UN SEGNO DI SOLIDARIETA NON SOLO ECONOMICA Il percorso formativo giovedì 12 settembre ore 18.00-20.00 IL FONDO STRAORDINARIO DIOCESANO: UN SEGNO DI SOLIDARIETÀ

Dettagli

P.O.I. : scelta post-diploma PROFILO ORIENTATIVO INDIVIDUALE

P.O.I. : scelta post-diploma PROFILO ORIENTATIVO INDIVIDUALE P.O.I. : scelta post-diploma PROFILO ORIENTATIVO INDIVIDUALE 1. Mi sento sicuro di me stesso/a 2. Sono sempre pronto/a dare una mano a chi ha bisogno 3. Mi concentro fino alla fine su quello che sto facendo

Dettagli

ProMEMOria Brandizzo: immagini e storie di un luogo

ProMEMOria Brandizzo: immagini e storie di un luogo ProMEMOria Brandizzo: immagini e storie di un luogo per creare un archivio fotografico a disposizione della cittadinanza. Il luogo ha tre caratteristiche: è identitario e cioè tale da contrassegnare l

Dettagli

Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici.

Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici. Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici. Art. 1... 2 Ambito di applicazione... 2 Art. 2... 2 Obblighi per gli amministratori... 2 Art.

Dettagli

Rinnovo degli AA.CC.NN. per la disciplina dei rapporti con il personale convenzionato con il S.S.N. medici e altre professionalità sanitarie

Rinnovo degli AA.CC.NN. per la disciplina dei rapporti con il personale convenzionato con il S.S.N. medici e altre professionalità sanitarie Rinnovo degli AA.CC.NN. per la disciplina dei rapporti con il personale convenzionato con il S.S.N. medici e altre professionalità sanitarie (comma 27, articolo 52, Legge 27 dicembre 2002, n. 289) 1 CONFERENZA

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CIVILE

EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CIVILE EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CIVILE QUANTE EDUCAZIONI NELLA SCUOLA ITALIANA? Alla legalità Alle pari opportunità Alla differenza di genere Alla pace Alla salute (droghe, fumo ) Alla mondialità Alla cooperazione

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA A.I.D ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA ONLUS Piazza dei Martiri 1/2-40121 Bologna tel. 051242919 Fax 0516393194 P. IVA/cs 04344650371 sito: www.dislessia.it e-mail: info@dislessia.it PERCORSO DIDATTICO

Dettagli

M. 393.1558680 - T. 080.9909778 -

M. 393.1558680 - T. 080.9909778 - Gent.mo Preside e p.c. Referente per l Orientamento in Uscita Oggetto: SALONE DELLO STUDENTE EDIZIONE DI FIRENZE 9 e 10 Aprile 2015 Gent.mo Preside, siamo lieti di comunicarle che anche quest anno si rinnova

Dettagli

COMUNE DI BITONTO (PROVINCIA DI BARI)

COMUNE DI BITONTO (PROVINCIA DI BARI) COMUNE DI BITONTO (PROVINCIA DI BARI) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL DIRITTO RICONOSCIUTO AI CITTADINI ALL INFORMAZIONE E ALLA PARTECIPAZIONE ALLA GESTIONE DELLA VITA DEMOCRATICA DELLA COMUNITA MEDIANTE

Dettagli

C O M U N E D I S A N T A L U C E P R O V I N C I A D I P I S A PIAZZA RIMEMBRANZA, SANTA LUCE

C O M U N E D I S A N T A L U C E P R O V I N C I A D I P I S A PIAZZA RIMEMBRANZA, SANTA LUCE C O M U N E D I S A N T A L U C E P R O V I N C I A D I P I S A PIAZZA RIMEMBRANZA, 19-56040 SANTA LUCE Regolamento Uso della bandiera della Repubblica Italiana e di quelle dell Unione Europea, della Regione,

Dettagli

Premessa BANDO CONCORSO

Premessa BANDO CONCORSO BANDO CONCORSO Premessa Il presente concorso intende promuovere la conoscenza dei contenuti della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza presso la cittadinanza attraverso il coinvolgimento

Dettagli

Area Tematica. Stili di vita, Prevenzione in ambito scolastico

Area Tematica. Stili di vita, Prevenzione in ambito scolastico Titolo del Progetto: Progetto di Educazione Alimentare dal 2005 al 2011 Mangiare con gli occhi, la mente ed il cuore Struttura Titolare del Progetto: Ufficio Educazione alla Salute del Distretto di Sciacca

Dettagli

insegnamento cittadinanza

insegnamento cittadinanza 1. La Cittadinanza Cittadinanza e Costituzione è il nuovo insegnamento introdotto nelle scuole di ogni ordine e grado con la legge n.169 del 30.10.2008. Con il termine cittadinanza si vuole indicare la

Dettagli

Il Parco Zoo Falconara: interventi, esperienze e l educazione ambientale dedicata ai chirotteri.

Il Parco Zoo Falconara: interventi, esperienze e l educazione ambientale dedicata ai chirotteri. CHIROTTERI, LE RONDINI DELLA NOTTE VILLA CAPRILE PARCO NATURALE REGIONALE MONTE SAN BARTOLO 15 OTTOBRE 2010 Il Parco Zoo Falconara: interventi, esperienze e l educazione ambientale dedicata ai chirotteri.

Dettagli

COMITATO PARI OPPORTUNITÀ

COMITATO PARI OPPORTUNITÀ COMITATO PARI OPPORTUNITÀ PRESSO L ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MILANO - LUGLIO 2008: ELEZIONE E COSTITUZIONE - 24.09.2008: NOMINA DELLE CARICHE AZIONI POSITIVE 1. RICONOSCIMENTO DA PARTE DELL AGENZIA DELLE

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - CORPORENO CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V Anno scolastico 2015 2016 CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE 1^ Anno

Dettagli

Raccolta differenziata nel Comune di Pesaro. Pesaro, 1 settembre 2009

Raccolta differenziata nel Comune di Pesaro. Pesaro, 1 settembre 2009 Raccolta differenziata La nel Raccolta Comune Differenziata di Pesaro nel Comune di Pesaro Pesaro, 1 settembre 2009 Nuovi servizi di Raccolta Differenziata avviati dal 2005 In seguito all approvazione

Dettagli

Certificati di malattia in via telematica

Certificati di malattia in via telematica PERIODICO INFORMATIVO N. 33/2010 Certificati di malattia in via telematica I certificati medici attestanti la malattia del lavoratore, saranno trasmessi on line direttamente all Inps - attraverso il sistema

Dettagli

Voto per corrispondenza Nuove modalità per gli elettori

Voto per corrispondenza Nuove modalità per gli elettori Nuove modalità per gli elettori Conferenza stampa 27 agosto 2014, ore 13.30 Sala stampa, Palazzo delle Orsoline, Bellinzona Logo: campagna, partner marchi certificazione Norman Gobbi Direttore del Dipartimento

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 7 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: PRESA D ATTO RINUNCIA LOCAZIONE APPARTAMENTO SITO NELL EDIFICIO ADIBITO A CASERMA CARABINIERI E SUSSEGUENTE NUOVA

Dettagli

Graziella Manzato Sindaco di Sommacampagna

Graziella Manzato Sindaco di Sommacampagna carta dei servizi Saluto con grande piacere e soddisfazione la pubblicazione di questo strumento indispensabile per il cittadino, veicolo di informazione e comunicazione valido per godere di una visuale

Dettagli

I genitori hanno l obbligo di dichiarare la nascita del proprio figlio.

I genitori hanno l obbligo di dichiarare la nascita del proprio figlio. 1/8 ! I genitori hanno l obbligo di dichiarare la nascita del proprio figlio. La dichiarazione è resa, di solito, da uno dei genitori: solo in casi eccezionali la dichiarazione può essere resa da un procuratore,

Dettagli

COMUNE DI CIGLIANO REGOLAMENTO PER L ESPOSIZIONE DELLE BANDIERE E DEL GONFALONE COMUNALE

COMUNE DI CIGLIANO REGOLAMENTO PER L ESPOSIZIONE DELLE BANDIERE E DEL GONFALONE COMUNALE REGOLAMENTO PER L ESPOSIZIONE DELLE BANDIERE E DEL GONFALONE COMUNALE Dicembre 2005 Indice TITOLO I BANDIERA DELLA REPUBBLICA, DELL UNIONE EUROPEA, DELLA REGIONE PIEMONTE E DEL COMUNE...3 ART.1 ESPOSIZIONE

Dettagli

INCONTRI SUL PALCOSCENICO

INCONTRI SUL PALCOSCENICO INCONTRI SUL PALCOSCENICO Dal 1 marzo al 24 aprile 2016 Sedi e date sul sito www.estaitalia.org: Milano, Castelfranco Veneto, Bologna, Ferrara, Fiesole, Roma, CONDIZIONI DI AMMISSIONE alle manifestazioni

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI VI COMMISSIONE FINANZE. Seminario istituzionale 13 giugno 2016

CAMERA DEI DEPUTATI VI COMMISSIONE FINANZE. Seminario istituzionale 13 giugno 2016 CAMERA DEI DEPUTATI VI COMMISSIONE FINANZE Seminario istituzionale 13 giugno 2016 Proposta di legge C.3666 Disposizioni concernenti la comunicazione e la diffusione delle competenze di base necessarie

Dettagli

Perchè rinnovare la patente di guida

Perchè rinnovare la patente di guida Perchè rinnovare la patente di guida ll rinnovo della patente scaduta è un obbligo per tutti gli automobilisti. Occorre tenere presente che le norme per la scadenza variano in funzione del tipo di patente

Dettagli

COMUNE di VILLA DEL CONTE Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato all Istruzione. in collaborazione con

COMUNE di VILLA DEL CONTE Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato all Istruzione. in collaborazione con COMUNE di VILLA DEL CONTE Assessorato alle Politiche Sociali Assessorato all Istruzione in collaborazione con Invita tutti i bambini delle SCUOLE ELEMENTARI di Villa del Conte e di Abbazia Pisani ed i

Dettagli

OTTANT ANNI DI VITA PER LA SCUOLA UMBERTO I ALDA COSTA

OTTANT ANNI DI VITA PER LA SCUOLA UMBERTO I ALDA COSTA Progetto 80 Scuola Alda Costa 1933-2013 MOSTRA FOTOGRAFICA 1933-2013 OTTANT ANNI DI VITA PER LA SCUOLA UMBERTO I ALDA COSTA Raccontare la storia della scuola elementare Alda Costa attraverso le immagini

Dettagli

Esempi di attribuzione dei seggi

Esempi di attribuzione dei seggi Esempi di attribuzione dei seggi Al fine di chiarire il funzionamento dei meccanismi previsti per l attribuzione dei seggi e l ordine delle relative operazioni, vengono presentati due esempi di attribuzione

Dettagli

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SAN LAZZARO DI SAVENA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con delibera di Consiglio comunale n. 13 del 31-03-2015 1 Indice generale Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

Deliberazione n. 107 /I C./2007

Deliberazione n. 107 /I C./2007 Deliberazione n. 107 /I C./2007 REPUBBLICA ITALIANA la CORTE DEI CONTI Sezione di controllo della regione Friuli Venezia Giulia I Collegio composto dai seguenti magistrati: PRESIDENTE: CONSIGLIERE: CONSIGLIERE:

Dettagli

REGOLAMENTO INIZIATIVE A FAVORE DELLA VITA E DELLA FAMIGLIA

REGOLAMENTO INIZIATIVE A FAVORE DELLA VITA E DELLA FAMIGLIA COMUNE DI LENDINARA PROVINCIA DI ROVIGO REGOLAMENTO INIZIATIVE A FAVORE DELLA VITA E DELLA FAMIGLIA Approvato con delibera di C.C. n. 46 del 07.07.2000 Modificato con delibera di C.C. n. 79 del 23.11.2001

Dettagli

Trasmissione dei dati sanitari

Trasmissione dei dati sanitari Periodico informativo n. 07/2016 Trasmissione dei dati sanitari Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che, entro il 31 gennaio 2016, le strutture

Dettagli

Copia per la Pubblicazione sul Sito Istituzionale

Copia per la Pubblicazione sul Sito Istituzionale ORIGINALE Deliberazione N. 98 in data 09/11/2012 COMUNE DI SANTA MARIA DI SALA - PROVINCIA DI VENEZIA - Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: REGOLAMENTAZIONE SULLE CELEBRAZIONI DI MATRIMONI

Dettagli

Il progetto. La Buona Scuola e. L Educazione Motoria nella. Scuola Primaria. Educazione Motoria nelle Scuola Primaria

Il progetto. La Buona Scuola e. L Educazione Motoria nella. Scuola Primaria. Educazione Motoria nelle Scuola Primaria Il progetto La Buona Scuola e L Educazione Motoria nella Scuola Primaria 1 / 6 Dal 15 settembre al 15 Novembre sta avendo luogo La Buona Scuola, la più grande campagna di ascolto mai promossa dal Governo

Dettagli