Leader italiano di dimensione europea

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Leader italiano di dimensione europea"

Transcript

1 Leader italiano di dimensione europea Aggiornamento al 1 dicembre 2017

2 La storia di Intesa Sanpaolo

3 Banca leader in Italia di dimensione europea Il leader in Italia Leader in tutti i segmenti con una quota di mercato del 18% nei depositi e 17% nei crediti Leadership nei prodotti più importanti Solidi livelli di patrimonializzazione e di qualità dell attivo Capacità unica di raggiungere i clienti La rete più estesa in Italia: oltre filiali, quota di mercato del 16% (1) e 12,6 milioni di clienti Presenza capillare e ben distribuita degli sportelli che rende il Gruppo effettivamente nazionale: quota di mercato 12% (1) in 16 regioni su 20 Elevato livello di penetrazione nei mercati locali: quota di mercato 5% (1) in tutte le 107 province Concentrazione nelle aree più ricche d Italia: presenza retail capillare in zone che rappresentano più del 70% della ricchezza delle famiglie italiane Presenza internazionale strategica Selettiva presenza nel commercial banking nei Paesi del Centro-Est Europa e nel Medio Oriente e Nord Africa, con 7,6 milioni di clienti e circa filiali in 12 paesi Rete internazionale con presenza in 26 Paesi per sostenere le attività della clientela corporate all estero Dati al 30 settembre 2017, inclusi i rami di attività acquisiti delle ex Banche Venete (1) Metodologia Banca d Italia, dati al 30 giugno 2017; sono inclusi i rami di attività acquisiti di Banca Popolare di Vicenza S.p.A. e Veneto Banca S.p.A. 3

4 Solida creazione di valore per tutti gli stakeholders Clienti Banca dell economia reale, che supporta l economia reale, facendo leva su un bilancio solido per soddisfare la domanda di credito sana, e gestisce responsabilmente la ricchezza dei clienti Banca semplice e innovativa, che opera già in ottica multi-canale Azionisti Banca con una redditività sostenibile in cui performance operativa, produttività, profilo di rischio, liquidità e solidità/leverage sono attentamente bilanciati Forte e crescente distribuzione di dividendi cash per l orizzonte del Piano di Impresa, subordinatamente ai requisiti regolamentari: pagati 1,2 mld di euro per il 2014, 2,4 mld di euro per il 2015 e 3 mld di euro per il 2016 e impegno alla distribuzione di 10 mld di euro complessivi per il quadriennio Dipendenti Valorizzazione e motivazione delle persone attraverso formazione, riqualificazione, sviluppo delle carriere basato sul merito, revisione degli incentivi di lungo termine con collegamento alla produttività e ai risultati, aggiornamento dei meccanismi di welfare Società e Ambiente Banca con chiara identità/reputation, che contribuisce alla crescita e allo sviluppo dell'economia e della società Corporate Social Responsibility profondamente radicata in tutte le funzioni di business e di staff, parte integrante della strategia aziendale, sostegno alla creazione di valore sociale e ambientale per uno sviluppo economico di lungo termine, nel rispetto di tutti gli Stakeholder 4

5 Il Gruppo in sintesi: Risultati Totale Attivo euro mln Crediti verso clientela euro mln Raccolta diretta bancaria euro mln Raccolta diretta assicurativa e riserve tecniche euro mln Patrimonio Netto (1) euro mln Risultato netto 9M17 (2) euro mln Intesa Sanpaolo ~ 20,2 milioni di clienti sportelli ~ 12,6 milioni in Italia ~ 7,6 milioni all estero in Italia all estero Capitalizzazione di mercato (3) euro 47,3 mld Dati al 30 settembre 2017, inclusi i rami di attività acquisiti delle ex Banche Venete 1) Incluso Utile Netto 2) milioni di euro escludendo il contributo pubblico cash di 3,5 miliardi di euro a compensazione degli impatti sui coefficienti patrimoniali derivanti dall acquisto di attività e passività delle ex Banche Venete 3) Al 30 novembre

6 Il Gruppo in sintesi: Rating DBRS Lungo Termine Breve Termine Trend Lungo Termine Trend Breve Termine BBB (high) R-1 (low) Stabile Stabile Fitch Ratings Lungo Termine Breve Termine Viability Outlook BBB F2 bbb Stabile Moody s Lungo Termine Breve Termine Outlook Baa1 P-2 Stabile S&P Global Ratings Lungo Termine Breve Termine Outlook BBB A-2 Stabile 6

7 Leadership in Italia fondata su una relazione di lungo periodo con la clientela RANKING IN ITALIA 1 Impieghi 17,4% 1 Depositi (1) 18,4% 1 Raccolta Premi Vita (2) 19,3% 1 Risparmio Gestito (3) 20,0% 1 Fondi Pensione 21,9% 1 Factoring (2) 28,4% Dati al 30 settembre 2017, inclusi i rami di attività acquisiti delle ex Banche Venete (1) Comprendono le obbligazioni (2) Dati al 30 giugno 2017 (3) Fondi comuni; dati al 30 giugno

8 Dimensione europea RANKING AREA EURO CAPITALIZZAZIONE DI MERCATO DELLE BANCHE (euro mld) Fonte: Bloomberg Prezzi al 30 novembre HSBC Banco Santander BNP Paribas Sberbank ING UBS Lloyds Banking Group BBVA Intesa Sanpaolo Crédit Agricole Nordea Bank UniCredit Royal B. of Scotland Barclays Credit Suisse Société Générale Deutsche Bank Danske Bank KBC Standard Chartered DNB Caixa Bank 91,1 79,4 69,7 58,9 55,9 54,0 47,9 47,3 40,3 39,9 37,6 37,6 37,5 36,4 34,2 32,8 29,4 28,8 27,6 25,0 23, ,7

9 Corporate Governance: Consiglio di Amministrazione, Comitato per il Controllo sulla Gestione e Comitati Interni Consiglio di Amministrazione e Comitato per il Controllo sulla Gestione nominati il 27/04/2016 Gian Maria Gros-Pietro Presidente Paolo Andrea Colombo Vice Presidente (1) (2) Carlo Messina (#) Consigliere Delegato e CEO Bruno Picca Consigliere (1) Rossella Locatelli Consigliere (2) Giovanni Costa Consigliere Livia Pomodoro Consigliere (2) Giovanni Gorno Tempini Consigliere (2) Giorgina Gallo Consigliere (2) Franco Ceruti Consigliere Gianfranco Carbonato Consigliere (2) Francesca Cornelli (*) Consigliere (2) Daniele Zamboni (*) Consigliere (1) (2) Maria Mazzarella (*) Consigliere (2) Maria Cristina Zoppo Consigliere e componente del CCG (1) (2) Edoardo Gaffeo Consigliere e componente del CCG (2) Milena Teresa Motta Consigliere e componente del CCG (1) (2) Marco Mangiagalli (*) Consigliere e Presidente del CCG (2) Alberto Maria Pisani (*) Consigliere e componente del CCG (1) (2) Comitato Nomine Gianfranco Carbonato Presidente (2) Paolo Andrea Colombo Membro (1) (2) Giovanni Costa Membro Gian Maria Gros-Pietro Membro Livia Pomodoro Membro (2) Comitato Remunerazioni Paolo Andrea Colombo Presidente (1) (2) Giovanni Costa Membro Giorgina Gallo Membro (2) Giovanni Gorno Tempini Membro (2) Bruno Picca Membro (1) Comitato Rischi Rossella Locatelli Presidente (2) Franco Ceruti Membro Francesca Cornelli (*) Membro (2) Bruno Picca Membro (1) Daniele Zamboni (*) Membro (1) (2) Comitato per le operazioni con parti correlate di Intesa Sanpaolo S.p.A. e soggetti collegati del Gruppo Daniele Zamboni (*) Presidente (1) (2) Giorgina Gallo Membro (2) Giovanni Gorno Tempini Membro (2) Rossella Locatelli Membro (2) Maria Mazzarella (*) Membro (2) (#) Nominato Consigliere Delegato e CEO dal Consiglio di Amministrazione il 28 aprile 2016, è l unico Consigliere Esecutivo (*) Rappresentante di Lista di Minoranza (1) Iscrizione Registro Revisori ed esercizio attività di revisione legale dei conti o funzione di componente organo di controllo di società di capitali (2) Requisiti di indipendenza ai sensi dell art dello Statuto, del Codice di Autodisciplina e dell art. 148, comma terzo, del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 9

10 Modello organizzativo orientato al cliente Consigliere Delegato e CEO Carlo Messina Divisione Corporate e Investment Banking Divisione Banca dei Territori Divisione Banche Estere Divisione Private Banking Divisione Asset Management Divisione Insurance Capital Light Bank Mauro Micillo Stefano Barrese Ignacio Jaquotot Paolo Molesini Tommaso Corcos Nicola Maria Fioravanti Giovanni Gilli 10

11 Direzioni Centrali e Strutture dei Chief Officer Consigliere Delegato e CEO (**) Carlo Messina Presidente del Consiglio di Amministrazione (*) Gian Maria Gros-Pietro Consiglio di Amministrazione Direzione Centrale Tutela Aziendale Direzione Centrale International and Regulatory Affairs Direzione Centrale Relazioni Esterne Direzione Centrale Internal Auditing Fabio Rastrelli Stefano Lucchini Vittorio Meloni Claudio Testa Area di Governo Chief Operating Officer Area di Governo Chief Innovation Officer Area di Governo Chief Lending Officer Area di Governo Chief Financial Officer Area di Governo Chief Risk Officer Chief Compliance Officer Area di Governo Chief Governance Officer Eliano Omar Lodesani Maurizio Montagnese Eugenio Rossetti Stefano Del Punta Davide Alfonsi Piero Franco Maria Boccassino Paolo Grandi (*) Al Presidente del Consiglio di Amministrazione riporta la Segreteria Tecnica di Presidenza (G. Paladino) (**) Al Consigliere Delegato e CEO riportano anche: CEO Project Office (A. Guido) e CEO Staff (E. Jacobs) 11

12 Dettaglio delle Strutture dei Chief Officer (1/2) Chief Operating Officer Eliano Omar Lodesani Risorse Umane Affari Istituzionali Sindacali Strategie Operative Integrate ( ) Silvio Fraternali Cost Management & Support ( ) Massimo Malagoli Recupero Crediti ( ) Legale e Contenzioso - Group General Counsel ( ) Formazione, Sviluppo Manageriale e Scuola dei Capi ( ) Comunicazione Interna ( ) Digital Factory ( ) Personale e Organizzazione Sistemi Informativi Operations Information Security e Business Continuity Immobili e Logistica Acquisti Amministrazione e Controllo Sicurezza Fisica Rosario Giacomo Strano Alfio Filosomi Gabriele Luisetto Enrico Bagnasco Luca Faussone Fabio Ugoste Luca Tedesi Massimo Malagoli (a.i.) Maurizio Celesti Andrea De Lucia Stefano Marchetti Elisabetta Lunati Renato Dorrucci Andrea Zorzi Sandro Gerardin Chief Innovation Officer Ricerca e Accelerazione dell Innovazione Mario Costantini Pianificazione dell Innovazione Elisa Zambito Marsala Maurizio Montagnese Network e Cultura dell Innovazione Fabio Spagnuolo Innovazione Innovazione per le Impresee Crescita Imprese Luca Pagetti Chief Lending Officer Eugenio Rossetti Crediti Banca dei Territori Crediti Corporate e Investment Banking Crediti Banche Estere Coordinamento Creditizio Stefano Martarelli Michele Dapri Paolo Sarcinelli Nicolagiovanni Di Vico ( ) Intesa Sanpaolo Group Services 12

13 Dettaglio delle Strutture dei Chief Officer (2/2) Chief Financial Officer Stefano Del Punta Amministrazione e Fiscale Pianificazione e Active Value Management Controllo di Gestione Tesoreria Studi e Ricerche Data Office International Short Term Debt Origination e Private Placements Investor Relations and Price-Sensitive Communication Rating Agencies e Investor Coverage Fabrizio Dabbene (1) Alessandro Lolli Paolo Bonassi Camilla Tinari Gregorio De Felice Valerio Cencig Paolo Comboni Andrea Tamagnini Marco Delfrate Credit Risk Management Chief Risk Officer Rischi Finanziari e di Mercato Davide Alfonsi Enterprise Risk Management Convalida Interna e Controlli Coordinamento Iniziative Risk Management Silvio Cuneo Mauro Carlo Maccarinelli Giulio Mignola Paolo Di Biasi Dean Anthony Quinn Chief Compliance Officer Piero Franco Maria Boccassino Compliance Retail e Corporate Banking Compliance Governance e Controlli Antiriciclaggio Coordinamento Iniziative di Compliance Pierpaolo Monti Maria Gabriella Costanzo Giuseppe La Sorda Renata Tesio Chief Governance Officer Paolo Grandi Segreterie Organi Collegiali e Affari Generali Affari e Consulenza Societaria Partecipazioni Mergers & Acquisitions Achille Galdini Piero Luongo Mauro Rossi Paola Angeletti (1) Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari (legge 262/2005) 13

14 Divisione Banca dei Territori Retail (1) Personal (2) Imprese (3) 12,6 milioni di Clienti Filiali Società Prodotto (4) Canali Diretti Focalizzazione sul mercato e centralità del territorio per il rafforzamento delle relazioni con gli individui, le piccole e medie imprese e gli enti nonprofit Dati al 30 settembre 2017, inclusi i clienti e le filiali dei rami di attività acquisiti delle ex Banche Venete, i cui dati di conto economico e stato patrimoniale sono provvisoriamente attribuiti al Centro di Governo (1) Clientela Retail: clienti privati con attività finanziarie fino a euro e attività/aziende con bassa complessità di esigenze (2) Clientela Personal: clienti privati con attività finanziarie da a un milione di euro (3) Clientela Imprese (PMI): aziende con fatturato di Gruppo non superiore a 350 milioni di euro (4) Credito industriale, leasing e factoring, sistemi di pagamento e relazioni con enti nonprofit 14

15 Divisione Banca dei Territori Retail Personal Imprese filiali dedicate a 12,1 milioni di clienti Retail e Personal 256 filiali dedicate a clienti imprese (PMI) e 84 filiali al servizio di circa clienti nonprofit Dati al 30 settembre 2017, inclusi i clienti e le filiali dei rami di attività acquisiti delle ex Banche Venete, i cui dati di conto economico e stato patrimoniale sono provvisoriamente attribuiti al Centro di Governo 15

16 Divisione Banca dei Territori: 9 Direzioni Regionali DIREZIONI RESPONSABILE FILIALI Piemonte, Valle d Aosta e Liguria Cristina Balbo 437 Lombardia Paolo Giuseppe Graziano 417 Milano e Provincia Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige Mauro Federzoni Renzo Simonato Ex Banche Venete Stefano Barrese (a.i.) 929 Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Molise Toscana e Umbria Tito Nocentini Luca Severini Pierluigi Monceri Lazio, Sardegna e Sicilia 513 Campania, Basilicata, Calabria e Puglia Francesco Guido 577 Dati al 30 settembre I dati di conto economico e stato patrimoniale delle ex Banche Venete sono provvisoriamente attribuiti al Centro di Governo 16

17 Divisione Banca dei Territori: principali Società Prodotto Settore di Attività Società Responsabile Relazioni con Enti Nonprofit Marco Morganti Credito Industriale, Factoring e Leasing Teresio Testa 17

18 Divisione Corporate e Investment Banking International Department (1) Gianluca Cugno Clienti Global Transaction Banking Stefano Favale Financial Institutions Andrea Mayr Global Corporate (2) Marco Rottigni 28 Filiali domestiche Capital Markets e Investment Banking Mauro Micillo Partner globale per le imprese e le istituzioni finanziarie - anche a livello internazionale tramite una rete specializzata di filiali, uffici di rappresentanza e controllate che svolgono attività di corporate banking - e per la pubblica amministrazione Dati al 30 settembre 2017 (1) Filiali estere, uffici di rappresentanza e banche corporate (2) Clienti con fatturato superiore a 350 milioni di euro e raggruppati, secondo il modello settoriale, nei seguenti 11 comparti di attività: Automotive & Mechanics; Basic Materials & Healthcare; Food & Beverage and Distribution; Retail & Luxury; Infrastructure & Real Estate Partners; Public Finance; Global EPC & Integrated Logistics; Energy & Utilities; Oil & Gas; Telecom, Media & Technology; Business Solutions 18

19 Divisione Corporate e Investment Banking Rete internazionale specializzata per la clientela corporate in 26 Paesi BANCHE CORPORATE FILIALI UFFICI DI RAPPRESENTANZA (1) Filiale Hub Dubai Abu Dhabi Doha Dubai Istanbul Beirut Il Cairo Filiale Hub Hong Kong Hong Kong Shanghai Singapore Tokyo Ho Chi Minh City Jakarta Mumbai Pechino Seoul Sydney Filiale Hub Londra Francoforte Londra Madrid Parigi Varsavia Mosca Filiale Hub New York New York Santiago Washington D.C. Dati al 30 settembre 2017 (1) Gli Uffici di Rappresentanza includono International and Regulatory Affairs a Bruxelles 19

20 Divisione Corporate e Investment Banking Soluzioni integrate e specialistiche per le necessità dei clienti Financial Institutions e Corporate Global Relationship Transaction Banking Trade & Export Finance Cash Management Banche Export Trade Trade Services Parabancario e Assicurazioni Agency Services Structured Trade Fondi Local Custody ECAs 20

21 Divisione Corporate e Investment Banking Capital Markets e Investment Banking Global Markets Corporate & Strategic Finance Trading M&A Advisory Sales & Distribution Credit Solutions Group Structuring Finance & Investments Equity Capital Markets Finanza Strutturata Debt Markets 21

22 Divisione Banche Estere Albania Romania Bosnia - Erzegovina Serbia Croazia 7,4 milioni di Clienti Slovacchia Egitto Federazione Russa Filiali in 11 Paesi Slovenia Ungheria Repubblica Ceca Presenza selettiva e strategica nel commercial banking in Centro-Est Europa e nel Medio Oriente e Nord Africa Dati al 30 settembre 2017, inclusi i clienti e le filiali derivanti dall acquisizione del ramo di attività di Veneto Banca, i cui dati di conto economico e stato patrimoniale sono provvisoriamente attribuiti al Centro di Governo 22

23 Divisione Banche Estere SOCIETA PRODOTTO BANCHE 1 ALBANIA 2 BOSNIA - ERZEGOVINA 3 CROAZIA 4 EGITTO FEDERAZIONE RUSSA REPUBBLICA CECA Filiale di Praga ROMANIA 8 9 SERBIA SLOVACCHIA 10 SLOVENIA 11 UNGHERIA I dati di conto economico e stato patrimoniale relativi al ramo di attività acquisito di Veneto Banca sono provvisoriamente attribuiti al Centro di Governo 23

24 Divisione Banche Estere Paese Banca Responsabile Totale Attivo (euro mln) Ranking (per Totale Attivo) Filiali Clienti Albania Silvio Pedrazzi Bosnia - Erzegovina Almir Krkalić Croazia (*) Božo Prka Egitto Dante Campioni Federazione Russa Gianluca Corrias Romania Marco Capellini Dati al 30 settembre 2017 (*) La presenza nel Paese include Veneto Banka Croazia: Totale Attivo di 171mln, 6 filiali, 6,000 clienti. I relativi dati di conto economico e stato patrimoniale sono provvisoriamente attribuiti al Centro di Governo 24

25 Divisione Banche Estere Paese Banca Responsabile Totale Attivo Ranking Filiali Clienti (euro mln) (per Totale Attivo) Serbia Draginja Djuric Slovacchia Alexander Resch Slovenia Giancarlo Miranda Ungheria Pál Simák Dati al 30 settembre

26 Divisione Private Banking Private e High Net Worth Individuals Clienti 228 Sportelli private bankers Fideuram Paolo Molesini Intesa Sanpaolo Private Banking Saverio Perissinotto Sirefid Lorenzo Petracca Serve i clienti appartenenti al segmento Private e High Net Worth Individuals con l offerta di prodotti e servizi mirati e conta su importanti presidi strategici internazionali, quali la Svizzera con Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) e il Regno Unito con la filiale di Londra di Intesa Sanpaolo Private Banking Dati al 30 settembre

27 Divisione Asset Management Asset Management 251 miliardi di euro di masse gestite Soluzioni di asset management rivolte alla clientela del Gruppo, alle reti commerciali esterne al Gruppo e alla clientela istituzionale Dati al 30 settembre

28 Divisione Insurance Insurance 150 miliardi di euro di Raccolta diretta assicurativa e riserve tecniche Prodotti assicurativi e previdenziali rivolti alla clientela del Gruppo Dati al 30 settembre

29 Capital Light Bank Capital Light Bank (*) Estrazione di valore dalle attività non-core, con gestione dei crediti in sofferenza e degli asset repossessed, cessione delle partecipazioni non-core e gestione proattiva degli altri asset non strategici (*) Inclusa Pravex-Bank in Ucraina (Responsabile: Taras Kyrychenko; al 30 settembre 2017: Totale Attivo di 115mln, 50 Filiali, Clienti) 29

30 Composizione dei risultati consolidati al 30 settembre 2017 Proventi Operativi Netti Composizione per Area di Business (*) Composizione per Area geografica (#) 4% 6% 11% 26% 50% 18% 11% 74% Divisione Banca dei Territori Divisione Banche Estere Divisione Corporate e Investment Banking Divisione Private Banking Italia Altri Paesi Divisione Asset Management Divisione Insurance (*) Escluso il Centro di Governo, che ricomprende le componenti relative all acquisizione dei rami di attività delle ex Banche Venete. L eventuale mancata quadratura dipende dagli arrotondamenti (#) Dati al 30 giugno 2017, che non includono i rami di attività acquisiti delle ex Banche Venete 30

31 Rete italiana del Gruppo NORD OVEST Intesa Sanpaolo Controllate Filiali Società Filiali Fideuram 89 Banca Prossima 29 Mediocredito Italiano 3 Banca IMI 1 CENTRO Intesa Sanpaolo Filiali 612 Controllate Company Società Branches Filiali Banca CR Firenze 295 Fideuram 41 Banca Prossima 10 Banco di Napoli 4 Banca Apulia 2 Mediocredito Italiano 2 Banca IMI 1 Banca Nuova 1 NORD EST Intesa Sanpaolo Filiali Controllate Società Filiali 618 CR del Veneto 300 CR in Bologna 154 CR del Friuli Venezia Giulia 91 CR di Forlì e della Romagna 77 Fideuram 58 Banca Prossima 16 Mediocredito Italiano 2 SUD Intesa Sanpaolo Controllate Filiali Società Filiali 95 Banco di Napoli 552 Banca Apulia 92 Fideuram 27 Banca Prossima 20 Banca Nuova 13 Mediocredito Italiano 2 ISOLE Intesa Sanpaolo Filiali 213 Controllate Società Filiali Banca Nuova 72 Fideuram 10 Banca Prossima 9 Mediocredito Italiano 1 Dati al 30 settembre

32 Rete internazionale del Gruppo EUROPA Filiali Francoforte Istanbul Londra Madrid Parigi Romania (*) Varsavia Paese Uffici di Rappresentanza Bruxelles (1) Mosca Controllate Filiali Albania Bosnia - Erzegovina Croazia AFRICA Uffici di Rappresentanza Il Cairo Intesa Sanpaolo Bank Albania 31 Intesa Sanpaolo Banka Bosna i Hercegovina 54 Privredna Banka Zagreb 195 Veneto Banka 6 Federazione Russa Banca Intesa 37 Irlanda Intesa Sanpaolo Bank Ireland 1 Lussemburgo Fideuram 1 Intesa Sanpaolo Bank Luxembourg 1 Paesi Bassi Intesa Sanpaolo Bank Luxembourg 1 Regno Unito Banca IMI 1 Intesa Sanpaolo Private Banking 1 Repubblica Ceca VUB Banka 1 Romania Intesa Sanpaolo Bank Romania 30 Serbia Banca Intesa Beograd 165 Slovacchia VUB Banka 230 Slovenia Intesa Sanpaolo Bank 52 Svizzera Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) 1 Ucraina Pravex-Bank 50 Ungheria CIB Bank 79 Egitto Paese Controllate Bank of Alexandria Filiali Dati al 30 settembre 2017 (1) International and Regulatory Affairs (*) 19 sportelli in Romania derivanti dall acquisizione del ramo di attività di Veneto Banca 172 AMERICA Filiali OCEANIA Sydney 32 New York Brasile Paese Santiago Uffici di Rappresentanza Uffici di Rappresentanza Washington D.C. Controllate Intesa Sanpaolo Brasil ASIA Filiali Abu Dhabi Doha Dubai Hong Kong Shanghai Singapore Tokyo Filiali 1 Uffici di Rappresentanza Beirut Ho Chi Minh City Jakarta Mumbai Pechino Seoul

Leader italiano di dimensione europea

Leader italiano di dimensione europea Leader italiano di dimensione europea Aggiornamento al 1 agosto 2016 La storia di Intesa Sanpaolo 1998 2000 2001 2002 2007 2 Banca leader in Italia di dimensione europea Il leader in Italia Leader in tutti

Dettagli

Leader italiano di dimensione europea

Leader italiano di dimensione europea Leader italiano di dimensione europea Aggiornamento al 5 ottobre 2015 La storia di Intesa Sanpaolo 1998 2000 2001 2002 2007 2 Banca leader in Italia di dimensione europea Il leader in Italia Leader in

Dettagli

Leader italiano di dimensione europea

Leader italiano di dimensione europea Leader italiano di dimensione europea Aggiornamento al 4 maggio 2015 La storia di Intesa Sanpaolo 1998 2000 2001 2002 2007 2 Banca leader in Italia di dimensione europea Il leader in Italia Leader in tutti

Dettagli

Berlino 2008. Insieme, nel mondo

Berlino 2008. Insieme, nel mondo Berlino 2008 Insieme, nel mondo La storia di Intesa Sanpaolo 998 2000 200 2002 2007 2 Banca leader in Italia di dimensione europea Il leader in Italia Leader in tutti i segmenti con una quota di mercato

Dettagli

I servizi per l Internazionalizzazione delle Imprese

I servizi per l Internazionalizzazione delle Imprese I servizi per l Internazionalizzazione delle Imprese Andrea Fiori Ufficio Internazionalizzazione Imprese Milano, 29 novembre 2013 1 Rete internazionale del Gruppo EUROPA Filiali Amsterdam Francoforte Innsbruck

Dettagli

Leader italiano di dimensione europea. Aggiornamento al 1 dicembre 2010

Leader italiano di dimensione europea. Aggiornamento al 1 dicembre 2010 Leader italiano di dimensione europea Aggiornamento al dicembre 200 La storia di Intesa Sanpaolo 998 2000 200 2002 2007 2 Banca leader in Italia di dimensione europea Il leader in Italia Leader in tutti

Dettagli

Leader italiano di dimensione europea. Aggiornamento al 1 luglio 2009

Leader italiano di dimensione europea. Aggiornamento al 1 luglio 2009 Leader italiano di dimensione europea Aggiornamento al luglio 2009 La storia di Intesa Sanpaolo 998 2000 200 2002 2007 2 Banca leader in Italia di dimensione europea Il leader in Italia Leader in tutti

Dettagli

Tabella 1/ Campione d indagine per analisi indicatori redditività

Tabella 1/ Campione d indagine per analisi indicatori redditività Tabella 1/ Campione d indagine per analisi indicatori redditività Gruppi Banche Reti Gruppo Unicredit Gruppo ISP Gruppo MPS Gruppo Banco Popolare Gruppo Ubi Gruppo BNL Gruppo Cariparma Credit Agricole

Dettagli

La Banca e il supporto dell internazionalizzazione. Pier Franco Rubatto Servizio Sviluppo all Internazionalizzazione Imprese

La Banca e il supporto dell internazionalizzazione. Pier Franco Rubatto Servizio Sviluppo all Internazionalizzazione Imprese La Banca e il supporto dell internazionalizzazione Pier Franco Rubatto Servizio Sviluppo all Internazionalizzazione Imprese Forlì, 23 ottobre 2008 Internazionalizzazione I servizi della Banca a sostegno

Dettagli

Indagine conoscitiva sul sistema bancario italiano nella prospettiva della vigilanza europea

Indagine conoscitiva sul sistema bancario italiano nella prospettiva della vigilanza europea Indagine conoscitiva sul sistema bancario italiano nella prospettiva della vigilanza europea Commissione Finanze e Tesoro del Senato Prof. Gian Maria Gros Pietro Presidente del Consiglio di Gestione di

Dettagli

Carta d identità. Delta 2012-2011 % Perimetro GRI KPI UM 2012 2011 2010 GENERAZIONE

Carta d identità. Delta 2012-2011 % Perimetro GRI KPI UM 2012 2011 2010 GENERAZIONE Carta d identità GRI KPI UM 2012 2011 2010 EU1 EU2 GENERAZIONE Capacità installata Potenza efficiente netta per fonte energetica primaria Potenza efficiente netta termoelettrica (MW) 56.559 57.059 57.222-500

Dettagli

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Augusto Scaglione Desk Asia Ufficio Internazionalizzazione Imprese Como, 25 marzo 2014 Le previsioni sulla crescita per

Dettagli

IL SETTORE SHOPPER IN ITALIA Roma - 11 luglio 2012. Preparato per: Assobioplastiche, Consorzio Polieco

IL SETTORE SHOPPER IN ITALIA Roma - 11 luglio 2012. Preparato per: Assobioplastiche, Consorzio Polieco Roma - 11 luglio 2012 Preparato per: Assobioplastiche, Consorzio Polieco Il settore shopper in Italia Localizzazione e dimensione delle aziende produttrici Financials Dati settoriali Il mercato 1 2 3 2

Dettagli

CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DEI BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI NEL CORSO DEL 2015

CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DEI BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI NEL CORSO DEL 2015 Direzione Affari Economici e Centro Studi CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DEI BANDI DI GARA PER LAVORI PUBBLICI NEL CORSO DEL 2015 Nei primi otto mesi dell anno sono stati pubblicati circa 1.300 bandi in

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Torino, Milano, 27 aprile 2016 Si è riunita oggi l Assemblea ordinaria di Intesa Sanpaolo, che ha deliberato quanto segue.

COMUNICATO STAMPA. Torino, Milano, 27 aprile 2016 Si è riunita oggi l Assemblea ordinaria di Intesa Sanpaolo, che ha deliberato quanto segue. COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: ASSEMBLEA ORDINARIA Torino, Milano, 27 aprile 2016 Si è riunita oggi l Assemblea ordinaria di Intesa Sanpaolo, che ha deliberato quanto segue. 1. Al primo punto dell

Dettagli

Evoluzione del modello organizzativo di Poste Italiane. 27 Luglio 2005

Evoluzione del modello organizzativo di Poste Italiane. 27 Luglio 2005 Evoluzione del modello organizzativo di Poste Italiane 27 Luglio 2005 2 AGENDA Collegamento tra piano triennale e organizzazione Principali driver del cambiamento organizzativo Focalizzazione sui processi

Dettagli

L imprenditoria femminile come espressione di pari opportunità. Borgomanero, 1 marzo 2008

L imprenditoria femminile come espressione di pari opportunità. Borgomanero, 1 marzo 2008 L imprenditoria femminile come espressione di pari opportunità Borgomanero, 1 marzo 2008 1 La storia di Intesa Sanpaolo 1998 2000 2001 2002 2007 2 Il Gruppo in sintesi: Risultati Totale Attivo euro 576.176

Dettagli

I numeri di Poste Italiane

I numeri di Poste Italiane I numeri di Poste Italiane 2008 2007 Numero medio dipendenti (*) 148.550 152.311 152.474 Numero Uffici Postali 13.992 13.991 13.944 (*) Il numero medio dei dipendenti (espresso in full time equivalent)

Dettagli

Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital nel I semestre 2007

Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital nel I semestre 2007 Presentazione alla stampa Milano, 10 ottobre 2007 Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital nel I semestre 2007 Giampio Bracchi Presidente 1 Evoluzione degli Associati 116 106 92 77 79 82

Dettagli

25 anni di progetti di internazionalizzazione. 520 operazioni sviluppate all estero. 293 mln di euro investiti

25 anni di progetti di internazionalizzazione. 520 operazioni sviluppate all estero. 293 mln di euro investiti 25 anni di progetti di internazionalizzazione 520 operazioni sviluppate all estero 293 mln di euro investiti 2 md di euro di investimenti complessivi generati CHI SIAMO > COMPETENZE TERRITORIALI Un equity

Dettagli

The Future of Banking 2013

The Future of Banking 2013 The Future of Banking 2013 Giovedì 27 Giugno 2013 08:30 Registrazione dei partecipanti e Welcome Coffee 09:00 Apertura dei lavori e scenario introduttivo Parametri tecnici e politici per superare la crisi

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

Banca Intesa Network

Banca Intesa Network Network Sportelli in Italia suddivisi per Banca (dicembre 2000) Ambroveneto (1) Cariplo Comit Carime (2) FriulAdria Cariparma Controllate (3) Piemonte 37 85 77 11 101 Valle d Aosta 4 Lombardia 98 558

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI UDINE

CAMERA DI COMMERCIO DI UDINE CONSORZIO CAMERALE PER IL CREDITO E LA FINANZA LE PROSPETTIVE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEI MERCATI E DELLE IMPRESE NEI PROSSIMI ANNI CAMERA DI COMMERCIO DI UDINE 12 giugno 2014 STRUMENTI A DISPOSIZIONE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 Risultato netto consolidato di 228 milioni di euro, in aumento del 26% rispetto ai 181 milioni al 31 marzo 2014 Margine di intermediazione

Dettagli

Il settore agro-alimentare in Italia. Focus sul lattiero caseario. Direzione Studi e Ricerche

Il settore agro-alimentare in Italia. Focus sul lattiero caseario. Direzione Studi e Ricerche Il settore agro-alimentare in Italia. Focus sul lattiero caseario Direzione Studi e Ricerche Milano, 30 Marzo 2016 Agenda 1 Importanza e specificità dell agroalimentare italiano 2 Il lattiero caseario

Dettagli

La consulenza finanziaria in Banca. Antonio Marangi Amministratore Delegato

La consulenza finanziaria in Banca. Antonio Marangi Amministratore Delegato La consulenza finanziaria in Banca Antonio Marangi Amministratore Delegato La consulenza finanziaria in banca Company profile Il modello di consulenza Impatti economici 2 2008 2008 1 Contratto di Consulenza

Dettagli

GABETTI ABACO. 23 maggio 2006

GABETTI ABACO. 23 maggio 2006 GABETTI ABACO 23 maggio 2006 ABACO TEAM LA SOCIETA Abaco Servizi nasce nel 1996 come nuova denominazione di Arcograph, società tra professionisti operante dal 1989 nei servizi tecnici e informativi grafici

Dettagli

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013)

Redditi Irpef e Toscana nel 2014 (anno d imposta 2013) Settore Sistema Informativo di Supporto alle Decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Redditi Irpef e nel 2014 (anno d imposta 2013) SINTESI Redditi Irpef e nel 2014 La seguente presentazione offre una

Dettagli

Dipartimento di Impresa e Management. Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione delle Imprese Studenti iscritti al I anno nell a.a.

Dipartimento di Impresa e Management. Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione delle Imprese Studenti iscritti al I anno nell a.a. Dipartimento di Impresa e Management Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione delle Imprese Studenti iscritti al I anno nell a.a. 2012/2013 Scelta dell area di specializzazione e dei corsi elettivi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE

Dettagli

Internazionalizzazione e servizi a supporto delle imprese Daniele Marcheselli Paolo Ciancio Desk Americhe Internazionalizzazione Imprese

Internazionalizzazione e servizi a supporto delle imprese Daniele Marcheselli Paolo Ciancio Desk Americhe Internazionalizzazione Imprese Internazionalizzazione e servizi a supporto delle imprese Daniele Marcheselli Paolo Ciancio Desk Americhe Internazionalizzazione Imprese Servizio Imprese - Direzione Marketing - Area Sales & Marketing

Dettagli

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro)

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) RACCOLTA NETTA 3.358,3 2.460,1 5.818,4 Risparmio gestito 1.130,3-503,0 627,3

Dettagli

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro)

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) RACCOLTA NETTA 1.677,3 2.067,4 21.108,8 Risparmio gestito 2.236,2 1.596,9

Dettagli

Indice. Prefazione. Parte Prima Introduzione all economia aziendale

Indice. Prefazione. Parte Prima Introduzione all economia aziendale Indice Prefazione xi Parte Prima Introduzione all economia aziendale 1 Cos è l azienda 1 di Giovanni Fiori 1.1 Origini e storia della scienza economica 1 1.1.1 I bisogni umani 3 1.1.2 Il soddisfacimento

Dettagli

Mettiamoci la faccia DATI SULL INIZIATIVA. Situazione al 30 Giugno 2015

Mettiamoci la faccia DATI SULL INIZIATIVA. Situazione al 30 Giugno 2015 Mettiamoci la faccia DATI SULL INIZIATIVA Situazione al 30 Giugno 2015 1 INDICE - 1 1. Le amministrazioni partecipanti Slide 4 New entries del mese Slide 5 Amministrazioni che hanno aderito a MLF Numero

Dettagli

Dossier I dati regionali. Dossier Casa I dati regionali. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

Dossier I dati regionali. Dossier Casa I dati regionali. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Dossier I dati regionali A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Dossier Casa I dati regionali A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario... 3 Mercato immobiliare residenziale...

Dettagli

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro)

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) RACCOLTA NETTA 1.054,3 695,4 7.529,3 Risparmio gestito 1.308,0 938,5 5.875,5

Dettagli

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro)

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) RACCOLTA NETTA 695,4 955,3 6.533,1 Risparmio gestito 938,5 768,2 4.579,8 Fondi

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DEI FONDI STRUTTURALI EUROPEI Le opportunità per il settore delle costruzioni

LA PROGRAMMAZIONE DEI FONDI STRUTTURALI EUROPEI Le opportunità per il settore delle costruzioni LA PROGRAMMAZIONE DEI FONDI STRUTTURALI EUROPEI 214-22 - Le opportunità per il settore delle costruzioni A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Seminario Ance sulla nuova programmazione

Dettagli

ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI

ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI Dimmi cosa fai, ti dirò chi siamo Il Dipartimento racconta la ricerca ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI Rocco Corigliano, Roberto Tasca, Stefano Cenni, Giuseppe Torluccio, Paola Brighi,

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 31 DICEMBRE 2015 Ministero della Giustizia Dipartimento della Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER 2,4

Dettagli

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati 2006

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati 2006 VIANINI LAVORI SPA Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati 2006 Ricavi: 118,1 milioni di euro (176,3 milioni di euro nel 2005) Margine operativo lordo: 8,8 milioni di euro (20,3

Dettagli

Comunicato stampa/press release

Comunicato stampa/press release Comunicato stampa/press release Accordo Riscadenzamento debito bancario del Gruppo Meridiana fly Air Italy Informativa mensile ex art. 114, 5 comma del D. Lgs n 58/98 Olbia, 31 luglio 2012. Facendo seguito

Dettagli

ARGOS GROUP PRESENTAZIONE DI GRUPPO

ARGOS GROUP PRESENTAZIONE DI GRUPPO ARGOS GROUP PRESENTAZIONE DI GRUPPO Gruppo : Mission Il Gruppo si perfeziona nel 2011 con l intento di proporsi come centro di eccellenza nei servizi di Wealth Administration: offrendo soluzioni per migliorare

Dettagli

Evoluzione degli Associati A.I.F.I. '86 '87 '88 '89 '90 '91 '92 '93 '94 '95 '96 '97 '98 '99 2000 2001 A.I.F.I. Slide 1

Evoluzione degli Associati A.I.F.I. '86 '87 '88 '89 '90 '91 '92 '93 '94 '95 '96 '97 '98 '99 2000 2001 A.I.F.I. Slide 1 Evoluzione degli Associati A.I.F.I. 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 86 73 58 55 49 28 30 30 31 30 32 33 34 22 24 15 '86 '87 '88 '89 '90 '91 '92 '93 '94 '95 '96 '97 '98 '99 2000 2001 A.I.F.I. Slide 1 2001:

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

BNP Paribas. Corporate & Investment Banking in Italia. Nicola D Anselmo. Responsabile CIB Italia. Roma, 1 Dicembre 2006

BNP Paribas. Corporate & Investment Banking in Italia. Nicola D Anselmo. Responsabile CIB Italia. Roma, 1 Dicembre 2006 BNP Paribas Corporate & Investment Banking in Italia Nicola D Anselmo Responsabile CIB Italia Roma, 1 Dicembre 2006 Sommario BNP Paribas CIB in Italia prima di BNL Nuove prospettive per CIB Implementazione

Dettagli

L industria del Risparmio Gestito

L industria del Risparmio Gestito MiCo - Milano Congressi 7 aprile 2016 Teresa Lapolla Responsabile statistiche 1.1 Analisi dei flussi e degli stock per: Tipologia di prodotti (fondi/gestioni) Giurisdizione fondi/gestori Società di gestione

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 30 GIUGNO 2015 Ministero della Giustizia Dipartimento della Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 30 SETTEMBRE 2015 Ministero della Giustizia Dipartimento della Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione

Dettagli

IL MERCATO DEI MINIBOND E L ANDAMENTO DEL FONDO STRATEGICO TRENTINO ALTO ADIGE A UN ANNO DALL AVVIO. Mauro Sbroggiò AD Finint Investments SGR

IL MERCATO DEI MINIBOND E L ANDAMENTO DEL FONDO STRATEGICO TRENTINO ALTO ADIGE A UN ANNO DALL AVVIO. Mauro Sbroggiò AD Finint Investments SGR IL MERCATO DEI MINIBOND E L ANDAMENTO DEL FONDO STRATEGICO TRENTINO ALTO ADIGE A UN ANNO DALL AVVIO Mauro Sbroggiò AD Finint Investments SGR 27 giugno 2016 Il mercato di riferimento 2 Il valore nominale

Dettagli

Corporate e Private Banking. Sezione 2

Corporate e Private Banking. Sezione 2 Corporate e Private Banking Sezione 2 CIB Mediobanca : punti di forza Marchio affermato, forte identità aziendale Modello di business in linea con le nuove normative Approccio integrato orientato al cliente

Dettagli

La Banca di Investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo Documento di Offerta relativo al Progetto Più Borsa

La Banca di Investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo Documento di Offerta relativo al Progetto Più Borsa La Banca di Investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo Documento di Offerta relativo al Progetto Più Borsa 5 Settembre 2013 Indice 1 Descrizione dell Intermediario 2 Attività Oggetto dell Offerta 3 Elementi

Dettagli

23 aprile 2005 Circuito NIS di Borsa Italiana Sito Internet aziendale (www.bpv.it) 23 aprile 2005 24 aprile 2005. 6 maggio 2005 25 maggio 2005

23 aprile 2005 Circuito NIS di Borsa Italiana Sito Internet aziendale (www.bpv.it) 23 aprile 2005 24 aprile 2005. 6 maggio 2005 25 maggio 2005 DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE ai sensi dell art. 54 del Regolamento Emittenti INFORMAZIONI SOCIETARIE MODALITÀ DI Comunicato stampa per deliberazioni Assemblea ordinaria e straordinaria 2005: approvazione

Dettagli

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro)

Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) Tav.1 - Distribuzione di prodotti finanziari e servizi di investimento delle imprese aderenti ad Assoreti (in milioni di euro) RACCOLTA NETTA 858,7 1.424,7 4.089,9 Risparmio gestito 539,4 1.130,5 2.370,6

Dettagli

APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IL PROGETTO DI BILANCIO APPROVATA LA RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI

APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IL PROGETTO DI BILANCIO APPROVATA LA RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI PRESS RELEASE COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO DELLA BANCA E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 APPROVATA LA RELAZIONE SUL GOVERNO

Dettagli

RISULTATI 9 MESI 2007. 13 Novembre 2007

RISULTATI 9 MESI 2007. 13 Novembre 2007 RISULTATI 9 MESI 2007 13 Novembre 2007 Sintesi Ricavi consolidati pari a 1.504 milioni di euro, +9,6% EBITDA ordinario 226 milioni di euro, 15,0% dei Ricavi, +19,0% EBIT 166 milioni di euro, 11,1% dei

Dettagli

Comunicato stampa FIDEURAM INTESA SANPAOLO PRIVATE BANKING: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2015

Comunicato stampa FIDEURAM INTESA SANPAOLO PRIVATE BANKING: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2015 Comunicato stampa FIDEURAM INTESA SANPAOLO PRIVATE BANKING: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2015 ECCELLENTE PERFORMANCE COMMERCIALE, CON QUASI 8 MILIARDI DI RACCOLTA NETTA TOTALE E OLTRE 10 MILIARDI

Dettagli

Tav.1a - Raccolta netta delle imprese aderenti ad Assoreti Risparmio gestito - in milioni di euro

Tav.1a - Raccolta netta delle imprese aderenti ad Assoreti Risparmio gestito - in milioni di euro Tav.1a - delle imprese aderenti ad Assoreti Risparmio gestito - in milioni di euro RACCOLTA NETTA Fondi comuni e Sicav di diritto italiano -352,2 Azionari -182,6 Bilanciati 145,8 Obbligazionari -410,3

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONTATTI DEGLI INTERMEDIARI ADERENTI ALLE CONDIZIONI DEL PROTOCOLLO D INTESA REGIONE TOSCANA ASSIFACT

NOTA INFORMATIVA E CONTATTI DEGLI INTERMEDIARI ADERENTI ALLE CONDIZIONI DEL PROTOCOLLO D INTESA REGIONE TOSCANA ASSIFACT REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE - DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA AREA DI COORDINAMENTO DELLE RISORSE FINANZIARIE SETTORE CONTABILITA NOTA INFORMATIVA E CONTATTI DEGLI INTERMEDIARI ADERENTI ALLE CONDIZIONI

Dettagli

UBI WORLD Il supporto del Gruppo UBI Banca alle imprese che guardano lontano. Paolo Vitali - UBI Banca Servizio Estero Commerciale 15 giugno 2016

UBI WORLD Il supporto del Gruppo UBI Banca alle imprese che guardano lontano. Paolo Vitali - UBI Banca Servizio Estero Commerciale 15 giugno 2016 UBI WORLD Il supporto del Gruppo UBI Banca alle imprese che guardano lontano Paolo Vitali - UBI Banca Servizio Estero Commerciale UBI WORLD UBI World una gamma completa di servizi per l internazionalizzazione

Dettagli

INCONTRO CON LE OO.SS.

INCONTRO CON LE OO.SS. INCONTRO CON LE OO.SS. Roma, 4 settembre 2008 L attività commerciale delle banche retail Roma, 4 settembre 2008 Le Strutture di governo della nuova Rete Italia 20 Direzioni Commerciali 275 Direzioni di

Dettagli

, leader nella produzione di arredo commerciale

, leader nella produzione di arredo commerciale Chi siamo Il Gruppo La Fortezza, leader nella produzione di arredo commerciale, opera nel mercato delle superfici di vendita e di stoccaggio attraverso le sue divisioni specializzate: veri e propri team

Dettagli

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA UFFICIO STAMPA E RELAZIONI ESTERNE 1 Condannati definitivi Per di e per Durata della Pena Residua Situazione al 13/05/2010 Fino a 1 anno Da 1 a 2 Durata della pena residua Da 2 a 3 Da 3 a 5 Da 5 a 10 Da 10 a 20 Da 20 in poi Ergastolo Totale

Dettagli

Il Bilancio elettrico e le fonti rinnovabili in Italia a fine 2010

Il Bilancio elettrico e le fonti rinnovabili in Italia a fine 2010 Il Bilancio elettrico e le fonti rinnovabili in Italia a fine 2010 Nel 2010 la richiesta di energia elettrica sulla rete in Italia è risultata pari a 330,5 TWh, circa il 3% in più rispetto all anno precedente.

Dettagli

La ripresa economica dà un impulso ai prestiti nella CEE

La ripresa economica dà un impulso ai prestiti nella CEE COMUNICATO STAMPA Vienna, 14 gennaio 2014 Studio 2014 sul settore bancario CEE: La ripresa economica dà un impulso ai prestiti nella CEE La crescita dei prestiti nei prossimi anni dovrebbe essere trainata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. UTILE NETTO STABILE (+0,8% su base annua, nonostante il minor apporto dell utile della gestione non ricorrente)

COMUNICATO STAMPA. UTILE NETTO STABILE (+0,8% su base annua, nonostante il minor apporto dell utile della gestione non ricorrente) COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 31 MARZO 2010 UTILE NETTO STABILE

Dettagli

Internazionalizzazione e supporto alle imprese italiane in Brasile

Internazionalizzazione e supporto alle imprese italiane in Brasile Internazionalizzazione e supporto alle imprese italiane in Brasile Monica Cristanelli, Responsabile Ufficio Internazionalizzazione Servizio Imprese, Direzione Marketing Bergamo, 22 settembre 2015 Agenda

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: AVVIO DEL PROGRAMMA DI ACQUISTO DI AZIONI PROPRIE ORDINARIE PER L ASSEGNAZIONE GRATUITA AI DIPENDENTI

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: AVVIO DEL PROGRAMMA DI ACQUISTO DI AZIONI PROPRIE ORDINARIE PER L ASSEGNAZIONE GRATUITA AI DIPENDENTI COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: AVVIO DEL PROGRAMMA DI ACQUISTO DI AZIONI PROPRIE ORDINARIE PER L ASSEGNAZIONE GRATUITA AI DIPENDENTI Torino, Milano, 8 ottobre 2015 Intesa Sanpaolo informa che dal 9

Dettagli

Tab. 13.1 - Sedi e sportelli bancari per gruppi istituzionali di banche: provincia di Cuneo, Piemonte, Italia. Anno 2014 (a)

Tab. 13.1 - Sedi e sportelli bancari per gruppi istituzionali di banche: provincia di Cuneo, Piemonte, Italia. Anno 2014 (a) Capitolo 13 Credito Tab. 13.1 - Sedi e sportelli bancari per gruppi istituzionali di banche: provincia di Cuneo, Piemonte, Italia. Anno 2014 (a) Cuneo Piemonte Italia Sedi Sportelli bancari Banche S.p.a.

Dettagli

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO Banche Intermediari creditizi non bancari Intermediari della securities industry Assicurazioni LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO Fonte Banca d Italia, relazione

Dettagli

Percorso professionalizzante - Il bilancio delle banche

Percorso professionalizzante - Il bilancio delle banche www.abiformazione.it Percorso professionalizzante - Il bilancio delle banche Fiscalità e bilancio / Bilancio Il bilancio della banca è un documento fondamentale d'informazione per una pluralità di soggetti

Dettagli

MATCHING MOMENT 22-23 GIUGNO 2012 SOCIO

MATCHING MOMENT 22-23 GIUGNO 2012 SOCIO MATCHING MOMENT 22-23 GIUGNO 2012 SOCIO CHI SIAMO Vitale-Novello-Zane & Co. Srl (VNZ) è una società di consulenza strategicoeconomica ed organizzativa di Brescia nata nel 2003, da una precedente esperienza

Dettagli

CALTAGIRONE EDITORE: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati 2007

CALTAGIRONE EDITORE: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati 2007 CALTAGIRONE EDITORE: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati 2007 Ricavi in crescita a 326,8 milioni di euro (+7,3%) Margine operativo lordo a 55,2 milioni di euro (+8,8%) Utile netto a 61,2

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management

Deutsche Asset & Wealth Management Gennaio 2014 (DeAWM)* Uno dei quattro pilastri strategici di DB, parte integrante della strategia di crescita di lungo periodo della banca Private & Business Clients Deutsche Bank Regional Management Corporate

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 31 MARZO 2015 Ministero della Giustizia Dipartimento della Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione

Dettagli

La spesa turistica nelle regioni italiane 2000-2014

La spesa turistica nelle regioni italiane 2000-2014 La spesa turistica nelle regioni italiane 2000- Andrea Alivernini XVI Conferenza CISET L Italia e il turismo internazionale Risultati e tendenze per incoming e outgoing nel 2015 dai dati Banca d Italia

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI - ALLEGATO A DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI PUNTI DI VENDITA DI GIOCO IPPICO

CAPITOLATO D ONERI - ALLEGATO A DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI PUNTI DI VENDITA DI GIOCO IPPICO CAPITOLATO D ONERI - ALLEGATO A DISTRIBUZIONE TERRITORIALE DEI PUNTI DI VENDITA DI GIOCO IPPICO Procedura di selezione per l affidamento in concessione dell esercizio dei giochi pubblici di cui all articolo

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 31 DICEMBRE 2014 Ministero della Giustizia Dipartimento della Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0114-42-2016

Informazione Regolamentata n. 0114-42-2016 Informazione Regolamentata n. 0114-42-2016 Data/Ora Ricezione 29 Aprile 2016 19:26:49 MTA Societa' : SINTESI Identificativo Informazione Regolamentata : 73518 Nome utilizzatore : SINTESIN02 - Bottene Tipologia

Dettagli

ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZAZIONE EX GRUPPO BANCA ITALEASE

ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZAZIONE EX GRUPPO BANCA ITALEASE ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZA EX GRUPPO BANCA ITALEASE - 3 Dicembre 2009 - RIEPILOGO RIORGANIZZA: TO BE - AS IS RIEPILOGO RIORGANIZZA GRUPPO: TO BE - AS IS TO BE AS IS AMMINISTRATIVA AS IS AMMINISTRATIVA

Dettagli

Fallimenti delle aziende in Italia

Fallimenti delle aziende in Italia Fallimenti delle aziende in Italia Dati aggiornati al Terzo Trimestre 2012 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi dei Fallimenti in Italia 2 Agenda Company

Dettagli

Confronti internazionali sul costo orario del lavoro nel settore manifatturiero

Confronti internazionali sul costo orario del lavoro nel settore manifatturiero Rapporti e Sintesi rilascia delle sintesi relative ai temi presidiati dal Centro Studi nella sua attività di monitoraggio dell andamento economico Confronti internazionali sul costo orario del lavoro nel

Dettagli

Studio Pagamenti 2012

Studio Pagamenti 2012 Studio Pagamenti 2012 EMILIA ROMAGNA Dati aggiornati a Settembre 2012 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Emilia Romagna

Dettagli

A s s e m b l e a d e g l i A z i o n i s t i. T o r i n o, 3 0 A p r i l e 2 0 0 9

A s s e m b l e a d e g l i A z i o n i s t i. T o r i n o, 3 0 A p r i l e 2 0 0 9 A s s e m b l e a d e g l i A z i o n i s t i T o r i n o, 3 0 A p r i l e 2 0 0 9 Indice Andamento degli affari societari Prospetti di bilancio consolidato - Conto Economico - Stato Patrimoniale - Posizione

Dettagli

SPEDIZIONI LOGISTICS

SPEDIZIONI LOGISTICS 1 - ITALIANO SERVIZIO NAZIONALE STANDARD SERVIZIO NAZIONALE PALLETS Tempi di resa (per Isole e Calabria ) Tempi di resa (per Isole e Calabria ) Fino a kg 10 Fino a kg 20 Fino a kg 30 Fino a kg 50 Fino

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

BERICA VITA. E IL COLLEGIO SINDACALE * -- CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE-- (in scadenza con l approvazione del bilancio al 31 dicembre 2018)

BERICA VITA. E IL COLLEGIO SINDACALE * -- CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE-- (in scadenza con l approvazione del bilancio al 31 dicembre 2018) BERICA VITA SINTESI DEI PROFILI PROFESSIONALI DEI COMPONENTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E IL COLLEGIO SINDACALE * -- CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE-- (in scadenza con l approvazione del bilancio al

Dettagli

BNL: approvati i risultati consolidati al 30 giugno 2014

BNL: approvati i risultati consolidati al 30 giugno 2014 BNL: approvati i risultati consolidati al 30 giugno 2014 Tenuta del margine d intermediazione e miglioramento dell efficienza operativa in un contesto economico ancora debole BNL banca commerciale (BNL

Dettagli

IL CONTRATTO DI RICOLLOCAZIONE:

IL CONTRATTO DI RICOLLOCAZIONE: IL CONTRATTO DI RICOLLOCAZIONE: QUALI MODELLI DI IMPLEMENTAZIONE E QUALI STRATEGIE DI VALUTAZIONE? 4 giugno 2015 LA DISCIPLINA DELL ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO (2010-2014) 16 Regioni 11 Regioni

Dettagli

Il Noleggio a Lungo Termine per ogni tipologia di Cliente.

Il Noleggio a Lungo Termine per ogni tipologia di Cliente. Chi è Arval? Il Noleggio a Lungo Termine per ogni tipologia di Cliente. Fondata nel 1989 100% di proprietà BNP Paribas Offre soluzioni per ogni tipologia di Cliente, dai Professionisti e Piccole Imprese,

Dettagli

STUDIO COMPLETO OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA, LINK LAB ANALISI DEL 1 TRIMESTRE 2014

STUDIO COMPLETO OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA, LINK LAB ANALISI DEL 1 TRIMESTRE 2014 STUDIO COMPLETO OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA, LINK LAB ANALISI DEL TRIMESTRE 0 Nei primi tre mesi del 0 sono già le persone che si sono tolte la vita per motivazioni economiche, rispetto ai

Dettagli

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia ASSOLOMBARDA Milano 17 settembre 2014 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Space2 S.p.A. approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Space2 S.p.A. approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Space2 S.p.A. approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015 Patrimonio netto pari a Euro 305,1 milioni Liquidità pari a Euro 121,3

Dettagli

Le società partecipate nel trasporto pubblico locale e regionale

Le società partecipate nel trasporto pubblico locale e regionale Le società partecipate nel trasporto pubblico locale e regionale Roma, 15 aprile 2016 Dr. Emanuele Proia Direttore Finalità, struttura e nota metodologia (1/2) Finalità La struttura del documento La presente

Dettagli

Laboratorio di Statistica Sociale per la social network analysis. Digital markets 6 Andrea Carignani

Laboratorio di Statistica Sociale per la social network analysis. Digital markets 6 Andrea Carignani Retail and Channel Management Marketing e retail 9 Luca Pellegrini Egidio Ottimo 9 Paolo Bertozzi Aurelio Mauri Guido Benassi Consumi e società Mauro Ferraresi Comunicazione d'impresa Alessandra Mazzei

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2016

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2016 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2016 UTILE NETTO DEL PRIMO TRIMESTRE 2016 A 806 MLN, A 902 MLN SE SI ESCLUDE IL CONTRIBUTO ORDINARIO AL FONDO DI RISOLUZIONE STIMATO

Dettagli