PROBLEMI DEL SENO. Ost. Giovo Maura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROBLEMI DEL SENO. Ost. Giovo Maura"

Transcript

1 PROBLEMI DEL SENO Ost. Giovo Maura 1

2 SESSIONE 14 OBIETTIVI DIAGNOSTICARE E TRATTARE CAPEZZOLI PIATTI, INVERTITI E LUNGHI LINFEDEMA DA MONTATA LATTEA INGORGO E STASI DEL LATTE DOTTI GALATTOFORI BLOCCATI E MASTITE DOLORE AI CAPEZZOLI E RAGADI CANDIDA 2

3 DIFFERENTI FORME DI SENO 3

4 CAPEZZOLO PIATTO E PROTRATTILITA 4

5 CAPEZZOLI INVERTITI 5

6 CAPEZZOLI PIATTI O RIENTRANTI TRATTAMENTO IN GRAVIDANZA SUBITO DOPO IL PARTO FINCHE IL NEONATO NON SI ATTACCA AL SENO Probabilmente inutile Rinforzare la fiducia della madre Spiegare che il bambino succhia il SENO, non il capezzolo Lasciare che il bambino esplori il seno, in contatto pelle a pelle Aiutare la madre a posizionare il bambino fin dall inizio Provare diverse posizioni (es. sotto il braccio) Aiutarla a far fuoriuscire il capezzolo prima della poppata Usare tiralatte o siringa Spremere il latte e darlo al bambino con metodi diversi dal biberon Spremere il latte direttamente in bocca 6 BC 14 / 4

7 Il neonato si attacca all areola non al capezzolo Un capezzolo che appare piatto può allungarsi se stimolato Alcuni neonati sono perfettamente in grado di succhiare da capezzoli che non protrudono 7

8 PARACAPEZZOLO Si può proporre alla mamma l uso di un paracapezzolo solo se tutte le altre strategie non funzionano 8

9 CORRETTO ATTACCO CON PARACAPEZZOLO 9

10 CAPEZZOLO LUNGO 10

11 SENO PIENO E SENO INGORGATO 11

12 LINFEDEMA DA MONTATA LATTEA PRIMI GIORNI DOPO IL PARTO: maggior quantità di sangue e linfa nei seni C È UN LINFEDEMA. 12

13 Differenze fra mammella piena e linfedema Mammella piena: Mammella calda, pesante, dura Il latte fuoriesce facilmente Non c è febbre Linfedema : Edema, seno teso,lucido,arrossato, dolente Il latte non esce Può esserci febbricola 13

14 CAUSE Ritardato inizio dell allattamento L attacco al seno non è corretto Rimozione del latte poco frequente Restrizione della durata poppata Caratteristiche anatomiche Uso improprio paracapezzoli 14

15 PREVENZIONE INIZIARE AD ALLATTARE AL SENO SUBITO DOPO IL PARTO ASSICURARE UN ATTACCO CORRETTO INCORAGGIARE L ALLATTAMENTO A RICHIESTA 15

16 COSA FARE? Eliminare il dolore (ibuprofene) Fare impacchi freddi tra le poppate (fazzoletti di stoffa tenuti in frigorifero) Massaggio a pressione in modo da drenare l edema verso il torace Se edema al capezzolo/areola praticare il metodo della pressione inversa (RPS) Offrire il seno a richiesta controllando l attacco 16

17 che cos e l RPS (metodo della pressione inversa) Facilita risoluzione ingorghi Intervento semplice Delicata pressione positiva verso il torace per ammorbidire l area attorno alla base del capezzolo Possibili diverse combinazioni delle dita Pressioni per 1 2 minuti a raggiera sull areola 17

18 INGORGO MAMMARIO (STASI DEL LATTE) cause: mancato svuotamento del seno (attacco inadeguato al seno) rimozione infrequente di latte (orari, ciucci,..) limiti imposti alla durata delle poppate compressione che ha bloccato i dotti (presa del seno scorretta, reggiseni stretti) dotti chiusi (vescichette, pori ostruiti..) riflesso ossitocinico bloccato (stress,..) eccesso di latte 18

19 SEGNI E SINTOMI Arrossamento del seno più o meno esteso Febbre da non più di 24 ore Noduli palpabili Tensione e dolore 19

20 Cosa fare? Antinfiammatorio (ibuprofene) Assicurarsi che il neonato sia ben attaccato al seno Incoraggiare la mamma ad allattare spesso cambiando la posizione del bimbo Impacchi freddi FRA le poppate per ridurre il dolore e l edema Impacchi tiepidi PRIMA E/O DURANTE la poppata per favorire il flusso del latte 20

21 Cosa fare? Consigliare di spremere dolcemente l areola prima della poppata per facilitare l attacco corretto al seno SOLO se la suzione del bimbo è poco efficace, spremere il latte manualmente o con il tiralatte 21

22 Cosa fare? Massaggio ossitocinico :lungo la regione paravertebrale dorsale, movimento circolare 22

23 Blocco di uno o più dotti galattofori Il latte può non fluire bene da una zona del seno in quanto il dotto è bloccato da cristalli di latte CAUSE: Poppate poco frequenti Inadeguata rimozione del latte da un area del seno Compressione da indumenti 23

24 SEGNI E SINTOMI DOLORE LOCALIZZATO, SPESSO DI TIPO PUNTORIO, ACUTO MENTRE IL BIMBO SUCCHIA ZONA LOCALIZZATA, INDURITA, TALVOLTA ARROSSATA 24

25 TRATTAMENTO MASSAGGIARE IL SENO CON GETTO D ACQUA CALDA PRIMA DELL ALLATTAMENTO LAVORARE SUL POSIZIONAMENTO DEL BAMBINO (mento in corrispondenza del dotto bloccato) TERAPIA CON ULTRASUONI SE NON SI RISOLVE ECOGRAFIA MAMMARIA (DD ascesso) 25

26 MASTITE La mastite è un infezione locale in una mammella. Solitamente si ha: Dolore, calore, arrossamento locale febbre (>38,5 C) da più di 24 ore malessere generale 26

27 Cause di mastite Trauma al seno (danneggia il tessuto) Screpolature o ragadi al capezzolo (porta d entrata di germi) Ingorgo o blocco del dotto non adeguatamente trattati Debilitazione materna con ridotta resistenza alle infezioni 27

28 DIAGNOSI DIFFERENZIALE INGORGO Tumefazione e calore generalizzati Tutto il seno Quasi sempre le due mammelle Dolore generalizzato T < 38,5 o > a 38,5 per non più di 24 ore Non sintomi sistemici MASTITE Tumefazione e calore localizzati Una parte del seno Quasi sempre una sola mammella Dolore forte,localizzato T > 38,5 Sintomi sistemici INGORGO NON RISOLTO DOTTO BLOCCATO NON RISOLTO 28

29 TERAPIA Continuare allattamento Riposo a letto Liquidi supplementari Paracetamolo 20 prima di allattare o ibuprofene 3 volte al giorno Antibiotico 29

30 TERAPIA FARMACOLOGICA Amoxicillina + ac.clavulanico 1 gr x 3 per giorni Cefalosporina Macrolide 30

31 Capezzoli dolenti L allattamento al seno non deve fare male!! L indolenzimento al capezzolo nei primi giorni può essere normale Il dolore ai capezzoli non va mai sottovalutato Il dolore inibisce il riflesso ossitocinico Il dolore al capezzolo può portare la donna a sospenderel allattamento L incidenza di ragadi è un indicatore importante per valutare l abilità degli operatori nella valutazione della poppata e nell aiuto alle mamme 31

32 Cause di capezzoli dolenti Attacco scorretto e suzione inefficace Seno pesante non sostenuto durante la poppata Micosi Frenulo corto Fenomeno di Raynaud (vasospasmo) 32

33 Cosa fare? Correggere la posizione del bambino Iniziare ogni poppata con il seno meno dolente Cambiare la posizione del bimbo al seno (es:posizione sotto il braccio) Esporre i seni all aria e al sole per favorire la guarigione Evitare l uso di coppette assorbilatte e paracapezzoli 33

34 Cosa fare? Se il bambino rimane attaccato al seno senza poppare attivamente (dorme) staccarlo dolcemente Se la mamma non riesce ad attaccare il bimbo al seno: proporre spremitura del latte e somministrazione con sondino al dito Consigliare prodotti cicatrizzanti solo se lesioni profonde e se richiesto dalla mamma 34

35 Cosa vedete? 35

36 Osservare sempre la poppata!!! 36

37 Osservare sempre il capezzolo!!! 37

38 DOLORE TERAPIA PER IL DOLORE AL SENO da candida, ragadi, traumi, ascesso IBUPROFENE 400mg ogni 4 ore o 600mg ogni 12 ore e poi a scalare Perdita riflesso eiezione lattea da inibizione ossitocica 38

39 FRENULO CORTO Può essere causa di suzione inadeguata o attacco scorretto. Frenulotomia: procedura semplice e precoce; non richiede punti o anestesia. 39

40 Questa donna ha molto dolore e prurito 40

41 Candidiasi L infezione passa a ping-pong fra seno della madre e bocca del bambino Segni: Capezzoli rossi e irritati, dolore profondo, urente I capezzoli rimangono a lungo dolenti nonostante un attacco corretto Il neonato può avere macchie biancastre al cavo orale Il neonato può avere una dermatite da pannolino La madre può avere candidiasi vaginale 41

42 Esempi. 42

43 TERAPIA TERAPIA FARMACOLOGICA NISTATINA da utilizzare fino a 2 giorni dalla scomparsa dei sintomi FLUCONAZOLO (diflucan,..)400 mg primo gg e 100mg x2 per due settimane (e comunque per 1 settimana dopo la cessazione del dolore) Trattare sempre il bambino con nistatina o miconazolo anche se non ha sintomi Associare ibuprofene per il dolore (400 mg ogni 4 ore) 43

La diagnosi e il trattamento di questi problemi servono sia a curare la madre sia a permettere la prosecuzione dell allattamento.

La diagnosi e il trattamento di questi problemi servono sia a curare la madre sia a permettere la prosecuzione dell allattamento. 14. Problemi del seno 59 Sessione 14 PROBLEMI DEL SENO Introduzione Esistono numerosi problemi del seno che a volte rendono difficile l allattamento: Capezzoli piatti o invertiti, capezzoli molto lunghi

Dettagli

Lezione 8. Problemi del seno ad insorgenza precoce

Lezione 8. Problemi del seno ad insorgenza precoce Lezione 8. Problemi del seno ad insorgenza precoce Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado di: Esaminare il seno ed i capezzoli di una madre Identificare i capezzoli rientranti

Dettagli

Lezione 13. Problemi del seno ad insorgenza tardiva

Lezione 13. Problemi del seno ad insorgenza tardiva Lezione 13. Problemi del seno ad insorgenza tardiva Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado: Aiutare le madri a trattare un dotto galattoforo bloccato Aiutare le madri a gestire

Dettagli

ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL ALLATTAMENTO AL SENO. Ost. Giovo Maura

ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL ALLATTAMENTO AL SENO. Ost. Giovo Maura ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL ALLATTAMENTO AL SENO Ost. Giovo Maura Come il latte va dal seno al bambino SESSIONE 6 2 Per aiutare una mamma con l'allattamento al seno bisogna sapere come è prodotto il latte

Dettagli

Il Il ruolo del Pediatra di famiglia nell allattamento al seno

Il Il ruolo del Pediatra di famiglia nell allattamento al seno Il Il ruolo del Pediatra di famiglia nell allattamento al seno Dott.Raffaele D Errico Pediatra di famiglia ASL Napoli 1 Distretto 48 Federazione Italiana Medici Pediatri di Napoli «Anche l uomo l potrebbe

Dettagli

La spremitura del latte è utile in numerose situazioni perché permette ad una madre di avviare o continuare l allattamento al seno.

La spremitura del latte è utile in numerose situazioni perché permette ad una madre di avviare o continuare l allattamento al seno. 20. Spremere il latte 92 Sessione 20 SPREMERE IL LATTE Introduzione La spremitura del latte è utile in numerose situazioni perché permette ad una madre di avviare o continuare l allattamento al seno. Spremere

Dettagli

Latte di mamma: gocce di consigli

Latte di mamma: gocce di consigli AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI PAVIA Sede Legale: Viale Repubblica, 34-27100 PAVIA Tel. 0382 530596 - Telefax 0382 531174 www.ospedali.pavia.it Quadro anonimo del XIX secolo conservato presso la

Dettagli

Lezione 3. Come il bambino riceve latte dal seno

Lezione 3. Come il bambino riceve latte dal seno Lezione 3. Come il bambino riceve latte dal seno Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado di: Identificare le parti del seno coinvolte nella lattazione Descrivere il ruolo

Dettagli

Sessione 16 RIFIUTO DEL SENO. 76 16. Rifiuto del seno. Introduzione

Sessione 16 RIFIUTO DEL SENO. 76 16. Rifiuto del seno. Introduzione 76 16. Rifiuto del seno Sessione 16 RIFIUTO DEL SENO Introduzione In alcune comunità il rifiuto del seno da parte del bambino è una delle ragioni più comuni che provocano la sospensione dell allattamento

Dettagli

Lezione 9. Bambini che rifiutano il seno

Lezione 9. Bambini che rifiutano il seno Lezione 9. Bambini che rifiutano il seno Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado di aiutare: Il bambino che rifiuta di andare al seno Il bambino che non riesce ad attaccarsi

Dettagli

INIZIATIVA OSPEDALE AMICO DEI BAMBINI Riveduta, aggiornata ed ampliata per un approccio integrato alle cure

INIZIATIVA OSPEDALE AMICO DEI BAMBINI Riveduta, aggiornata ed ampliata per un approccio integrato alle cure INIZIATIVA OSPEDALE AMICO DEI BAMBINI Riveduta, aggiornata ed ampliata per un approccio integrato alle cure Maternity, 1963, 2003 Estate of Pablo Picasso/Artists Rights Society (ARS), New York Strategia

Dettagli

Programma della Formazione A Distanza (FAD) "Incentivare l allattamento al seno come strategia di promozione della Salute"

Programma della Formazione A Distanza (FAD) Incentivare l allattamento al seno come strategia di promozione della Salute Formazione A Distanza "Incentivare l allattamento al seno come strategia di promozione della Salute" del Istituto Superiore di Sanità e verifica dei contenuti equivalenti nel corso OMS/UNICEF 20 ore. A

Dettagli

Allattare? Allattare! Stillen? Stillen! allaiter? allaiter! Breastfeeding? Breastfeeding! Amamantar? Amamantar!

Allattare? Allattare! Stillen? Stillen! allaiter? allaiter! Breastfeeding? Breastfeeding! Amamantar? Amamantar! Allattare? Allattare! Stillen? Stillen! allaiter? allaiter! Breastfeeding? Breastfeeding! Amamantar? Amamantar! Domande e risposte ai problemi più ricorrenti riguardanti l allattamento Le informazioni

Dettagli

Come allattare al. meglio. senza. stress?

Come allattare al. meglio. senza. stress? meglio Come allattare al senza stress? Allattare al seno è naturale, istintivo, ma c'è molto da imparare. Adottando la "tecnica" giusta fin dagli inizi, ogni poppata sarà un momento prezioso di profonda

Dettagli

Il latte della mamma. Neonatologia NEONATOLOGIA. Unità operativa complessa. Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata

Il latte della mamma. Neonatologia NEONATOLOGIA. Unità operativa complessa. Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata www.hsangiovanni.roma.it Unità Operativa Complessa NEONATOLOGIA Unità operativa complessa Neonatologia Recapiti Telefono 06 77056841 Fax: 06 77055544 A cura

Dettagli

INCENTIVAZIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO

INCENTIVAZIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO INCENTIVAZIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO Il reparto Maternità del Gaslini favorisce l'allattamento al seno, in base alle norme definite dall'oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dall'unicef (Fondo

Dettagli

Cartellino culla. Richard Le Gallienn. Ambulatorio allattamento presso il NIDO previa prenotazione telefonica (0424 888552 opp.

Cartellino culla. Richard Le Gallienn. Ambulatorio allattamento presso il NIDO previa prenotazione telefonica (0424 888552 opp. Al mio bambino fragili ali appena nate, piccola voce che canta, nuovo cuoricino che batte, non temere la tua nascita, né il mondo poichè sei l infinito. Il sole risplende, la terra gira, per darti il benvenuto

Dettagli

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione 106 22. Il pianto Sessione 22 IL PIANTO Introduzione Molte madri cominciano a dare aggiunte inutili perché il loro bambino piange. Tuttavia le aggiunte spesso non fanno piangere di meno un bambino, che

Dettagli

Sempre con te, passo dopo passo ALLATTAMENTO AL SENO

Sempre con te, passo dopo passo ALLATTAMENTO AL SENO ALLATTAMENTO AL SENO Allattamento al seno 1) Il latte materno 2) Anatomia del seno 6) Il corretto attacco al seno del tuo bambino 7) Suggerimenti 3) Gli ormoni e i riflessi della lattazione 4) La montata

Dettagli

Ministero della Salute Istituto Superiore di Sanità. Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute

Ministero della Salute Istituto Superiore di Sanità. Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute Ministero della Salute Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute Allattamento materno una goccia di saggezza una grande opportunita latte materno

Dettagli

L allattamento. al seno. CONSIGLI PRATICI PER I GENITORI. Cari genitori, il modo migliore per aiutarvi nella non facile

L allattamento. al seno. CONSIGLI PRATICI PER I GENITORI. Cari genitori, il modo migliore per aiutarvi nella non facile L allattamento al seno. CONSIGLI PRATICI PER I GENITORI Cari genitori, il modo migliore per aiutarvi nella non facile impresa della crescita dei figli è accompagnarvi passo passo lungo le tappe della loro

Dettagli

AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. 3 Bassano del Grappa

AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. 3 Bassano del Grappa Direttore Dr. Maurizio Demi Equipe: dr. Andrea Antoniol dr.ssa Carla Bizzotto dr.ssa Valeria Lagorio dr.ssa Chiara Palaro dr. Giorgio Picco dr. Andrea Rini AZIENDA SANITARIA U.L.S.S. 3 Bassano del Grappa

Dettagli

AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE

AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE 27. Aumentare la produzione di latte e riallattare 129 Sessione 27 AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE Introduzione Se l offerta di latte di una madre si riduce, è necessario aumentarla. Ciò

Dettagli

Gusto di mamma. Allattare al seno con facilità e soddisfazione. con il patrocinio della ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E PER LA FAMIGLIA

Gusto di mamma. Allattare al seno con facilità e soddisfazione. con il patrocinio della ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E PER LA FAMIGLIA Gusto di mamma Allattare al seno con facilità e soddisfazione con il patrocinio della ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E PER LA FAMIGLIA Questo quaderno è dedicato alla memoria e al sorriso di Anna Maria

Dettagli

un aiuto per tutte le mamme che desiderano allattare!

un aiuto per tutte le mamme che desiderano allattare! Pediatria e Neonatologia Ospedale di Esine un aiuto per tutte le mamme che desiderano allattare! Cari genitori, benvenuti! Pensando a voi, che state vivendo un momento così felice per la nascita del vostro

Dettagli

Allattamento al Seno. come praticarlo con successo. Una guida pratica per gli operatori sanitari. di Tine Vinther Jerris

Allattamento al Seno. come praticarlo con successo. Una guida pratica per gli operatori sanitari. di Tine Vinther Jerris Allattamento al Seno come praticarlo con successo Una guida pratica per gli operatori sanitari di Tine Vinther Jerris WORLD HEALTH ORGANIZATION REGIONAL OFFICE FOR EUROPE COPENHAGEN, 1993 1 Prepared for

Dettagli

BOLZANO. Autoesame del seno

BOLZANO. Autoesame del seno Autoesame del seno La prevenzione dei tumori mammari è un argomento che deve essere ancora trattato, data l'incidenza di tale malattia, ed essere sempre presente nella nostra cultura. Una donna su dieci

Dettagli

Un neonato in casa. Ricominciamo in tre

Un neonato in casa. Ricominciamo in tre Un neonato in casa. Ricominciamo in tre Genitori si diventa. Quando arriva un neonato è sempre una rivoluzione. Il piccolo, fin dalle prime ore di vita, impone nuove regole, diversi orari, cambiamenti

Dettagli

SEGNI CHE UN BAMBINO NON PRENDE ABBASTANZA LATTE. Segni attendibili

SEGNI CHE UN BAMBINO NON PRENDE ABBASTANZA LATTE. Segni attendibili 21. Poco latte 101 Sessione 21 POCO LATTE Introduzione La maggior parte delle madri può produrre latte a sufficienza per uno o anche due bambini. Generalmente, anche quando una madre pensa di non avere

Dettagli

INFORMARE TUTTE LE DONNE IN GRAVIDANZA DEI VANTAGGI E DELLA GESTIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO. Ost./IBCLC Robiola Simona

INFORMARE TUTTE LE DONNE IN GRAVIDANZA DEI VANTAGGI E DELLA GESTIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO. Ost./IBCLC Robiola Simona INFORMARE TUTTE LE DONNE IN GRAVIDANZA DEI VANTAGGI E DELLA GESTIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO Ost./IBCLC Robiola Simona PROMUOVERE L ALLATTAMENTO IN GRAVIDANZA -INFORMARE: INFORMAZIONE ACCURATA E BASATA

Dettagli

Lezione 5. Incoraggiare l allattamento al seno

Lezione 5. Incoraggiare l allattamento al seno Lezione 5. Incoraggiare l allattamento al seno Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado di: Identificare donne che possono avere problemi con l allattamento al seno Discutere

Dettagli

Le proprietà del latte materno I vantaggi dell'allattamento materno Per la mamma Per il bambino I dubbi delle mamme Avrò abbastanza latte?

Le proprietà del latte materno I vantaggi dell'allattamento materno Per la mamma Per il bambino I dubbi delle mamme Avrò abbastanza latte? IL LATTE MATERNO Il latte della mamma è il miglior alimento per il bambino. Per i primi sei mesi in modo esclusivo e poi ntroducendo la prima pappa con cibi solidi, fino all anno di vita e oltre. Durante

Dettagli

MAM Linee guida per l allattamento

MAM Linee guida per l allattamento MAM Linee guida per l allattamento L allattamento un gesto straordinario L allattamento al seno è un esperienza d amore straordinaria che permette ad ogni mamma di sperimentare l incontro con il suo bambino

Dettagli

farmaci e gravidanza ALLATTAMENTO AL SENO

farmaci e gravidanza ALLATTAMENTO AL SENO ALLATTAMENTO AL SENO L allattamento al seno è il mezzo naturale ed insostituibile per assicurare ai bambini tutto ciò di cui hanno bisogno per nutrirsi. In condizioni normali tutte le donne sono in grado

Dettagli

ANATOMIA DELLA MAMMELLA. Recenti studi ( Hartman 2002) compiuti con tecniche ecografiche hanno rivoluzionato le precedenti conoscenze:

ANATOMIA DELLA MAMMELLA. Recenti studi ( Hartman 2002) compiuti con tecniche ecografiche hanno rivoluzionato le precedenti conoscenze: ANATOMIA DELLA MAMMELLA Recenti studi ( Hartman 2002) compiuti con tecniche ecografiche hanno rivoluzionato le precedenti conoscenze: i seni galattofori o cisterne non esistono ( erano artefatti dati dalle

Dettagli

PERCHÈ L'ALLATTAMENTO AL SENO É IMPORTANTE

PERCHÈ L'ALLATTAMENTO AL SENO É IMPORTANTE 1. Perché l allattamento al seno è importante 3 Sessione 1 PERCHÈ L'ALLATTAMENTO AL SENO É IMPORTANTE Introduzione Prima di imparare come aiutare le madri, dovete capire perché l allattamento al seno è

Dettagli

Allattamento al seno

Allattamento al seno Dipartimento Materno Infantile Presidio Ospedaliero Pietra Ligure - Albenga Ospedale S. Corona di Pietra Ligure S.C. Ginecologia e Ostetricia Direttore: A. Zolezzi S.C. Neonatologia e Pediatria Direttore:

Dettagli

Direttore Dott. Massimo Mazzella. CONSERVAZIONE DEL LATTE MATERNO TIRATO...un dono tutto tuo

Direttore Dott. Massimo Mazzella. CONSERVAZIONE DEL LATTE MATERNO TIRATO...un dono tutto tuo Direttore Dott. Massimo Mazzella CONSERVAZIONE DEL LATTE MATERNO TIRATO...un dono tutto tuo INDICE Introduzione... 3 Indicazioni per spremitura e conservazione del latte materno... 4 Temperature di conservazione...

Dettagli

A Giulia e Daniele. F. Leboyer

A Giulia e Daniele. F. Leboyer A Giulia e Daniele Nutrire il bambino? Si. Ma non solo con il latte. Bisogna accarezzarlo, cullarlo e massaggiarlo questo piccino: bisogna parlare alla sua pelle bisogna parlare al suo dorso che ha sete

Dettagli

www.italyontheroad.it

www.italyontheroad.it www.italyontheroad.it PREVENTION BREAST S CANCER PREVENZIONE DEL CANCRO AL SENO Informazioni generali e consigli. DIRITTO ALLA SALUTE PER TUTTE LE DONNE: partecipa ai programmi di prevenzione gratuiti

Dettagli

ALLATTARE AL SENO ITALIANO

ALLATTARE AL SENO ITALIANO ALLATTARE AL SENO ITALIANO Il latte materno è un investimento prezioso per il benessere e la salute tua e del tuo bambino. Presso i nostri Centri potete contare sull aiuto per consigli di operatori esperti

Dettagli

Lezione 10. Bassa produzione di latte

Lezione 10. Bassa produzione di latte Lezione 10. Bassa produzione di latte Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado: Identificare variazioni nella crescita dei bambini allattati al seno Distinguere la bassa produzione

Dettagli

U.O. OSTETRICIA-GINECOLOGIA

U.O. OSTETRICIA-GINECOLOGIA U.O. OSTETRICIA-GINECOLOGIA Nascere 1 COSA NON SI DEVE DIMENTICARE Tessera sanitaria; Codice Fiscale; Cartella della gravidanza con tutti gli esami e le ecografie eseguite. NELLA VALIGIA DELLA MAMMA Camicia

Dettagli

Lifting del seno con protesi

Lifting del seno con protesi Lifting del seno con protesi I seni di una donna aiutano a definire la sua femminilità e il suo individualismo, ma come altre zone del corpo, subiscono cambiamenti dovuti al processo di invecchiamento,

Dettagli

Il neonato: istruzioni per l uso. Dott. Gennaro Salvia Responsabile UOC Pediatria Neonatologia-U.T.I.N. Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli

Il neonato: istruzioni per l uso. Dott. Gennaro Salvia Responsabile UOC Pediatria Neonatologia-U.T.I.N. Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli Il neonato: istruzioni per l uso Responsabile UOC Pediatria Neonatologia-U.T.I.N. Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli Percorso di accompagnamento alla nascita Allattamento materno Formazione a piccoli

Dettagli

l allattamento materno

l allattamento materno l allattamento materno SUGGERIMENTI PRATICI PER LA MAMMA CHE INIZIA AD ALLATTARE IL SUO BAMBINO Con il patrocinio del Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Azienda USL di Modena Unità Operative di Pediatria

Dettagli

www.sicpre.it Riduzione del seno

www.sicpre.it Riduzione del seno Riduzione del seno I seni troppo grandi rispetto alle proporzioni del resto del corpo sono spesso causa di dolori al collo o alla schiena, nonché di piaghe o irritazioni sulle spalle dovute alle spalline

Dettagli

dell ALLATTAMENTO al SENO

dell ALLATTAMENTO al SENO ABC dell ALLATTAMENTO al SENO Ogni Ospedale del Trentino dovrebbe avere come punti di riferimento i 10 passi proposti dall UNICEF per essere un Ospedale Amico del bambino : 1 avere un protocollo scritto

Dettagli

Allattamento al seno

Allattamento al seno Allattamento al seno le abitudini alimentari dei primi anni di vita nutrirsi non serve quindi solo a crescere, ma a prevenire condizioni che possono condurre nel tempo a malattie acute e croniche. .. bisogna

Dettagli

ESERCIZI SU POCO LATTE E SUL PIANTO

ESERCIZI SU POCO LATTE E SUL PIANTO 23. Esercizi su poco latte e sul pianto 111 Sessione 23 ESERCIZI SU POCO LATTE E SUL PIANTO Esercizio 15. Poco latte e Il pianto Come svolgere l esercizio: Le storie che trovate qui di seguito riguardano

Dettagli

Sessione 12 ESERCIZI SU COME INFONDERE FIDUCIA. Accettare ciò che una madre pensa

Sessione 12 ESERCIZI SU COME INFONDERE FIDUCIA. Accettare ciò che una madre pensa 48 12. Esercizi su come infondere fiducia Sessione 12 ESERCIZI SU COME INFONDERE FIDUCIA Esercizio 6. Accettare ciò che una madre pensa Gli esempi da 1 a 3 sono concetti errati in cui le madri potrebbero

Dettagli

Manuale del partecipante

Manuale del partecipante WHO/CDR/93.4 UNICEF/NUT/93.2 DISTRIBUZIONE: GENERALE ORIGINALE: INGLESE ALLATTAMENTO AL SENO: CORSO PRATICO DI COUNSELLING Manuale del partecipante OMS Questo documento non è una pubblicazione ufficiale

Dettagli

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali La Febbre: Info per i genitori Calvani Mauro e Laura Reali 1. A cosa serve la febbre? La febbre èun importante e benefico meccanismo di difesa con cui il tuo bambino si difende dai germi che entrano nel

Dettagli

Allattare un bambino con esigenze speciali

Allattare un bambino con esigenze speciali Allattare un bambino con esigenze speciali La nascita di un bambino con esigenze speciali può provocare emozioni diverse: gioia ed eccitazione, insieme a preoccupazione per ciò che è sconosciuto. Quello

Dettagli

I TRAUMI MUSCOLARI LE CONTUSIONI Contusioni più o meno gravi, almeno una volta nella vita, le abbiamo subite più o meno tutti. Esse, in parole povere, rappresentano il risultato di un evento traumatico

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. Gemadol 10% crema Etofenamato

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. Gemadol 10% crema Etofenamato Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Gemadol 10% crema Etofenamato 000020_024180_20150829_Rev 01 Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti

Dettagli

astoplastica Riduttiva

astoplastica Riduttiva astoplastica Riduttiva 1 MASTOPLASTICA RIDUTTIVA Quando una donna ha le mammelle molto grandi e cadenti può accusare una serie di disturbi dovuti al peso eccessivo; male alla schiena e al collo, irritazioni

Dettagli

A PESCARA. NASTRO ROSA 2011 Campagna di prevenzione dei tumori del seno

A PESCARA. NASTRO ROSA 2011 Campagna di prevenzione dei tumori del seno A PESCARA NASTRO ROSA 2011 Campagna di prevenzione dei tumori del seno LILT La LILT è l unico ente pubblico su base associativa impegnato nella lotta contro i tumori dal 1922 e operante sul territorio

Dettagli

RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili

RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili RIABILITAZIONE DONNE OPERATE AL SENO Informazioni utili 2 Ad oggi il carcinoma alla mammella è il tumore più frequente nelle donne. Il trattamento si avvale di varie strategie, chirurgiche e mediche e

Dettagli

Presidio Ospedaliero - Ospedale G.B. Morgagni - L. Pierantoni Dipartimento Materno-Infantile U.O. di Ginecologia e Ostetricia Direttore: Prof. G.

Presidio Ospedaliero - Ospedale G.B. Morgagni - L. Pierantoni Dipartimento Materno-Infantile U.O. di Ginecologia e Ostetricia Direttore: Prof. G. Presidio Ospedaliero - Ospedale G.B. Morgagni - L. Pierantoni Dipartimento Materno-Infantile U.O. di Ginecologia e Ostetricia Direttore: Prof. G. Gori 1 Come funziona l allattamento al seno La mammella

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Allattamento al Seno Alcuni suggerimenti per le mamme Regione Lazio La Regione Lazio, nel suo Piano Sanitario 2002-2004 e con la Delibera n. 1741 del 20 Dicembre

Dettagli

Politica aziendale per la protezione, promozione e sostegno dell'allattamento al seno

Politica aziendale per la protezione, promozione e sostegno dell'allattamento al seno Azienda Usl 7 di Siena Azienda Sanitaria delle zone Senese, Alta Val d'elsa, Amiata Val d'orcia e Valdichiana Senese DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE Il libretto è stato elaborato dal gruppo di lavoro multidisciplinare

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELLA NEVRALGIA FACCIALE ATIPICA IN MEDICINA INTEGRATA. Dott. Fulvio Fontanini Direttore scientifico AMAL

IL TRATTAMENTO DELLA NEVRALGIA FACCIALE ATIPICA IN MEDICINA INTEGRATA. Dott. Fulvio Fontanini Direttore scientifico AMAL IL TRATTAMENTO DELLA NEVRALGIA FACCIALE ATIPICA IN MEDICINA INTEGRATA Dott. Fulvio Fontanini Direttore scientifico AMAL La Nevralgia Facciale Atipica (AFP), rientra nei casi di dolore facciale persistente

Dettagli

MASTOPESSI LA CHIRURGIA PER IL SOLLEVAMENTO DEL SENO

MASTOPESSI LA CHIRURGIA PER IL SOLLEVAMENTO DEL SENO MASTOPESSI LA CHIRURGIA PER IL SOLLEVAMENTO DEL SENO dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA dottor Luigi Izzo CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA La chirurgia plastica

Dettagli

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori a cura del Comitato nazionale multisettoriale per l allattamento materno 1. Tutte le mamme hanno il latte Allattare al seno è un gesto naturale. Fin dall inizio del mondo, attraverso il proprio latte le

Dettagli

ABeCeDario per le neo-mamme

ABeCeDario per le neo-mamme ABeCeDario per le neo-mamme Care mamme e cari papà qui troverete un elenco di temi relativi all allattamento al seno, ma non solo, da consultare al bisogno una volta tornati a casa Buona lettura! L'Ospedale

Dettagli

Allattamento al seno

Allattamento al seno Allattamento al seno Allattamento al seno Presentazione L Azienda USL Valle d Aosta promuove da sempre l allattamento al seno coinvolgendo, attraverso l équipe ostetrico-ginecologica, il personale medico-infermieristico

Dettagli

UN DONO PER TUTTA LA VITA. Guida all allattamento materno

UN DONO PER TUTTA LA VITA. Guida all allattamento materno UN DONO PER TUTTA LA VITA Guida all allattamento materno INDICE Capitolo 1. Come funziona il seno A discrezione del consumatore Il seno, cos è e a cosa serve L esterno del seno La parte che non si vede

Dettagli

ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI

ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI POLITICA AZIENDALE PER L ALLATTAMENTO AL SENO E L ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI REVISIONE MARZO 2014 INTRODUZIONE Questa Azienda sostiene e promuove l allattamento al seno in quanto modalità naturale di alimentazione

Dettagli

L allattamento al seno del tuo bambino

L allattamento al seno del tuo bambino REGIONE SICILIANA A U SL MAGNUM PIETATIS OPUS Assessorato alla Sanità 1 Azienda Unità Sanitaria Locale n. 1 - Agrigento Distretto Sanitario di Base di Sciacca Regione Siciliana Azienda Ospedaliera Sciacca

Dettagli

Sessione 15 ESERCIZI SUI PROBLEMI DEL SENO. Come svolgere l esercizio:

Sessione 15 ESERCIZI SUI PROBLEMI DEL SENO. Come svolgere l esercizio: 15. Esercizi sui problemi del seno 71 Sessione 15 ESERCIZI SUI PROBLEMI DEL SENO Esercizio 13. Problemi del seno Come svolgere l esercizio: Leggete le storie e rispondete alle domande con una matita nello

Dettagli

GLOSSARIO DELLA PATOLOGIA BENIGNA DELLA MAMMELLA

GLOSSARIO DELLA PATOLOGIA BENIGNA DELLA MAMMELLA GLOSSARIO DELLA PATOLOGIA BENIGNA DELLA MAMMELLA A cura del Dott. G.Antonini GLOSSARIO: 1. Ipertrofia dell adolescente 2. Fibroadenoma 3. Fibroadenoma e gravidanza 4. Infarto del fibroadenoma 5. Carcinoma

Dettagli

Presentazione di Calma : La soluzione di alimentazione adatta per l allattamento al seno MEDELA

Presentazione di Calma : La soluzione di alimentazione adatta per l allattamento al seno MEDELA Presentazione di Calma : La soluzione di alimentazione adatta per l allattamento al seno MEDELA 1 2 MEDELA Con Calma, il vostro bambino può respirare, alimentarsi e fare una pausa proprio come al seno.

Dettagli

204906CO_297x210_Folder_farmaci2.qxd 20-09-2006 18:56 Pagina 1 FARMACI E GRAVIDANZA: HAI NOVE MESI PER LEGGERE TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE.

204906CO_297x210_Folder_farmaci2.qxd 20-09-2006 18:56 Pagina 1 FARMACI E GRAVIDANZA: HAI NOVE MESI PER LEGGERE TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE. 204906CO_297x210_Folder_farmaci2.qxd 20-09-2006 18:56 Pagina 1 FARMACI E GRAVIDANZA: HAI NOVE MESI PER LEGGERE TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE. 2 204906CO_297x210_Folder_farmaci2.qxd 20-09-2006 18:56 Pagina

Dettagli

Lezione 12. Bambini che hanno bisogno di attenzione speciale

Lezione 12. Bambini che hanno bisogno di attenzione speciale Lezione 12. Bambini che hanno bisogno di attenzione speciale Obiettivi Alla fine di questa lezione i partecipanti saranno in grado: Aiutare le madri di bambini prematuri e di basso peso a gestire l allattamento

Dettagli

Consigli ai genitori. La dermatite atopica Come curarla

Consigli ai genitori. La dermatite atopica Come curarla Consigli ai genitori La dermatite atopica Come curarla I consigli Quando? Al momento di una diagnosi certa o nelle ricadute Come? Con spiegazioni orali, con scheda Perché Serve a rendere autonomo il genitore,

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE 7

INDICE INTRODUZIONE 7 INDICE INTRODUZIONE 7 CAPITOLO I. COME FUNZIONA IL SENO 9 A discrezione del consumatore 9 Il seno, cos è e a cosa serve 13 L esterno del seno 14 La parte che non si vede 15 Gli ormoni dell allattamento

Dettagli

CONOSCERE 1. IL SENO COME E FATTO. Il seno è costituito da un insieme di ghiandole e tessuto adiposo ed è posto tra la pelle e la parete del torace.

CONOSCERE 1. IL SENO COME E FATTO. Il seno è costituito da un insieme di ghiandole e tessuto adiposo ed è posto tra la pelle e la parete del torace. 1. IL SENO COME E FATTO CONOSCERE Il seno è costituito da un insieme di ghiandole e tessuto adiposo ed è posto tra la pelle e la parete del torace. La ghiandola mammaria ha la funzione di produrre latte

Dettagli

LE MIGLIORI CANDIDATE ALL'INTERVENTO DI COMPLICANZE

LE MIGLIORI CANDIDATE ALL'INTERVENTO DI COMPLICANZE astopessi 1 MASTOPESSI Con il passare degli anni le mammelle di una donna subiscono dei cambiamenti dovuti a fattori come la gravidanza, l'allattamento e la forza di gravità. Poichè la cute perde la sua

Dettagli

Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO?

Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO? Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 1 FARMACI E INFANZIA. CURI IL TUO CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO? 3 Folder_farmaci3.qxd 22-09-2006 17:44 Pagina 2 ALCUNI CONSIGLI PER UN USO SICURO DEI FARMACI PER

Dettagli

LA CORRETTA ROUTINE DI MUNGITURA

LA CORRETTA ROUTINE DI MUNGITURA LA CORRETTA ROUTINE DI MUNGITURA Una corretta routine di mungitura assicura un basso livello di contaminazione batterica del latte ed aiuta a ridurre il rischio di infezione mammaria 1 2 Utilizzare sempre

Dettagli

CON MEDERMA CERTI RICORDI NON LASCIANO IL SEGNO

CON MEDERMA CERTI RICORDI NON LASCIANO IL SEGNO CON MEDERMA CERTI RICORDI NON LASCIANO IL SEGNO Gel Topical proattivo gel for contro scars le cicatrici Gel Topical proattivo gel for contro scars le cicatrici RIACQUISTA FIDUCIA NELLA TUA PELLE. TRATTA

Dettagli

TRAUMI AGLI ARTI LESIONI SCHELETRO-MUSCOLARI

TRAUMI AGLI ARTI LESIONI SCHELETRO-MUSCOLARI A cura di Vds Davide Bolognin Istruttore di Pronto Soccorso e Trasporto Infermi CROCE ROSSA ITALIANA Volontari del Soccorso Delegazione di Terme Euganee (PD) TRAUMI AGLI ARTI LESIONI SCHELETRO-MUSCOLARI

Dettagli

Seno. Personalmente, nell ambito della mia specializzazione, ho sempre nutrito un interesse particolare verso la chirurgia estetica del seno.

Seno. Personalmente, nell ambito della mia specializzazione, ho sempre nutrito un interesse particolare verso la chirurgia estetica del seno. Seno Personalmente, nell ambito della mia specializzazione, ho sempre nutrito un interesse particolare verso la chirurgia estetica del seno. Mastoplastica Additiva E uno degli interventi di chirurgia estetica

Dettagli

COMPONENTI DEL SISTEMA DI ESTRAZIONE DEL LATTE MATERNO MEBBY GENTLEFEED MANUAL (fig. A)

COMPONENTI DEL SISTEMA DI ESTRAZIONE DEL LATTE MATERNO MEBBY GENTLEFEED MANUAL (fig. A) COMPONENTI DEL SISTEMA DI ESTRAZIONE DEL LATTE MATERNO MEBBY GENTLEFEED MANUAL (fig. A) IT 1 Coppa massaggiante in silicone medicale 2 Canale di raccolta del latte materno 3 Presa aria 4 Valvola di travaso

Dettagli

Sapore di Mamma. Consigli pratici per l allattamento. A cura dell Osservatorio Chicco

Sapore di Mamma. Consigli pratici per l allattamento. A cura dell Osservatorio Chicco Sapore di Mamma. Consigli pratici per l allattamento. A cura dell Osservatorio Chicco Mamma, nel tuo latte c è più dell amore. L allattamento è una fase molto importante della vita del bambino e della

Dettagli

POLITICA AZIENDALE PER L ALLATTAMENTO AL SENO E L ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI

POLITICA AZIENDALE PER L ALLATTAMENTO AL SENO E L ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI POLITICA AZIENDALE PER L ALLATTAMENTO AL SENO E L ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI INTRODUZIONE Questa Azienda sostiene e promuove l allattamento al seno in quanto modalità naturale di alimentazione del neonato,

Dettagli

CARTELLA STAMPA Maggio 2008. Crema Antiragadi. Con Ossido di Zinco e Aloe Vera Protettiva e Lenitiva

CARTELLA STAMPA Maggio 2008. Crema Antiragadi. Con Ossido di Zinco e Aloe Vera Protettiva e Lenitiva CARTELLA STAMPA Maggio 2008 Crema Antiragadi Con Ossido di Zinco e Aloe Vera Protettiva e Lenitiva Indice Ragadi al seno: un problema per le mamme da non sottovalutare Sviluppo di una nuova formula e di

Dettagli

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA: RIDUZIONE DEL VOLUME DEL SENO

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA: RIDUZIONE DEL VOLUME DEL SENO MASTOPLASTICA RIDUTTIVA: RIDUZIONE DEL VOLUME DEL SENO La finalità dell'intervento chirurgico di mastoplastica riduttiva consiste nella diminuzione del volume del seno e il suo conseguente rimodellamento.

Dettagli

Il parto nella gatta

Il parto nella gatta Il parto nella gatta Al termine del periodo di gestazione la gatta si appresta al parto. Il periodo di gravidanza nella gatta ha durata variabile da 63 a 65 giorni in media (anche se si possono considerare

Dettagli

Mamma che latte! www.salute.gov.it

Mamma che latte! www.salute.gov.it Consigli alle mamme sull'allattamento al seno Mamma che latte! Mamma che latte! 3 INDICE Allattare al seno il tuo bimbo con amore e facilità pag 4 Allattamento al seno unico e speciale pag 6 Vicino al

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. Voltaren Emulgel 2% gel diclofenac dietilammonio

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. Voltaren Emulgel 2% gel diclofenac dietilammonio Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Voltaren Emulgel 2% gel diclofenac dietilammonio Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni

Dettagli

DIFFICOLTA NELLA GESTIONE QUOTIDIANA DELLA TERAPIA IMMUNOMODULANTE

DIFFICOLTA NELLA GESTIONE QUOTIDIANA DELLA TERAPIA IMMUNOMODULANTE DIFFICOLTA NELLA GESTIONE QUOTIDIANA DELLA TERAPIA IMMUNOMODULANTE Patrizia Carta Infermiera Centro Studi Sclerosi Multipla Neurologia II Azienda Ospedaliera Sant Antonio Abate Gallarate Interferoni Tra

Dettagli

Protesi al silicone - Incisione areolare

Protesi al silicone - Incisione areolare Protesi al silicone - Incisione areolare L aumento del seno o mastoplastica additiva è una delle procedure di chirurgia estetica più diffuse. Col tempo i fattori quali l età, la genetica, la gravidanza,

Dettagli

Allattamento al seno Organizzazioni internazionali La situazione in Italia Comitato nazionale multisettoriale per l'allattamento materno In generale

Allattamento al seno Organizzazioni internazionali La situazione in Italia Comitato nazionale multisettoriale per l'allattamento materno In generale Allattamento al seno La situazione in Italia L allattamento al seno è un diritto fondamentale dei bambini ed è un diritto delle loro mamme quello di essere sostenute nella realizzazione del loro desiderio

Dettagli

VECTAVIR LABIALE 1% crema penciclovir

VECTAVIR LABIALE 1% crema penciclovir FOGLIO ILLUSTRATIVO PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO ALLATTAMENTO E CARCINOMA DELLA MAMMELLA Relatore: Prof. Biglia Nicoletta Candidata: Spina Federica ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Nei Paesi industrializzati circa il 10% delle

Dettagli

LA PREVENZIONE PROTEGGE DAL CANCRO TUMORE DELLA MAMMELLA

LA PREVENZIONE PROTEGGE DAL CANCRO TUMORE DELLA MAMMELLA LA PREVENZIONE PROTEGGE DAL CANCRO Combattere i tumori è possibile. Prima di tutto prevenendone la comparsa attraverso la riduzione dei fattori di rischio, adottando stili di vita sani come evitare il

Dettagli

IL LATTE PER IL TUO BAMBINO

IL LATTE PER IL TUO BAMBINO U.O.C. Anestesia e Rianimazione Direttore : Prof. Pietro Tuo IL LATTE PER IL TUO BAMBINO Raccogliere il tuo latte e ` una delle cose piu` importanti che puoi fare se il tuo bambino nasce prematuro o se,

Dettagli