Rassegna stampa. Ottobre a cura di

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna stampa. Ottobre 2012. a cura di"

Transcript

1 Rassegna stampa Ottobre 2012 a cura di

2 BANDO SCOMMESSE, COMPAGNIA PARTNER GIOCHI PUBBLICI: PICCOLE E MEDIE IMPRESE UNITE PER SOSTENERE MEGLIO I COSTI 5 ottobre 2012 ROMA - Unirsi per dividere costi e produrre utili. Questo l'obiettivo delle Compagnia Partner Giochi Pubblici, associazione fra piccoli e medi operatori partecipare al bando Aams 2012, presentata questa mattina da Assosnai nel corso di un meeting a Roma. Il bando emanato, spiegano da Assosnai, prevede numerosi obblighi ed oneri che non agevolano gli operatori interessati ad una partecipazione singola considerando le previsioni incerte del mercato delle scommesse fino al 2016, il ridotto tempo di validità della concessione, le strategie dei grandi operatori potenzialmente partecipanti per allargare la propria rete, la possibile regolarizzazione degli operatori "non autorizzati" alla raccolta di gioco in Italia. Il modello di business presentato - concludono da Assosnai - punta quindi all'ottimizzazione delle risorse attuali, al raggiungimento della redditività di impresa ed alla preparazione alla sfida prevista per il 2016 quando scadranno tutte le concessioni attive. La compagnia Partner Giochi Pubblici sarà così in grado di partecipare, con i Partner, anche a nuove selezioni pubbliche, eventualmente ancora più indirizzate alla partecipazione di grandi gruppi di operatori. Secondo Guido Marino, amministratore unico della società di consulenza Mag Associati intervenuto ad illustrare il progetto, «l'obiettivo è creare un concessionario che abbia il mero compito di fare economia di scala sui costi amministrativi, esaltare le singole capacità imprenditoriali dei punti vendita in base al proprio territorio. Quindi una struttura amministrativa con strutture di vendita indipendenti, collegate con il concessionario attraverso un contratto di partnerariato».

3 18 Lunedì 29 Ottobre 2012 GIOCHI & SCOMMESSE Bruxelles ha diffuso un piano d azione per regolamentare un settore con giro d affari da 85 mld Giochi online con il bollino Ue L obiettivo è avere standard minimi che tutelino i cittadini Pagina a cura DI NICOLA TANI La Commissione europea detta l agenda del gioco online per i prossimi anni. Mercoledì scorso, 24 ottobre, Michel Barnier, commissario Ue al mercato interno, ha illustrato i contenuti dell action plan che fissa alcuni standard minimi per i governi degli stati membri e concessionari. Il business intanto cresce a ritmi vertiginosi: secondo i dati presentati a Strasburgo, nel 2011 il volume di gioco via internet in Europa è stato di 84,9 miliardi di euro, con un tasso di crescita annuale del 3% e il coinvolgimento di oltre 6,8 milioni di consumatori europei. Tendenza al rialzo anche per i ricavi degli operatori, scremando cioè il volume complessivo dalle vincite restituite ai giocatori: 9,3 miliardi nel 2011, con una crescita annuale del 40% su base annuale, che porterà il giro d affari a 13 miliardi nel Un boom continuo, che vive però di regole troppo differenti nei 27 paesi Ue e che subisce l assalto dei siti offshore, che continuano a drenare denaro dai consumatori europei. Ecco perché la Commissione europea spinge su standard minimi che dovranno adottare gli stati membri: protezione dei minori e dei soggetti deboli, prevenzione di frodi riciclaggio, tutela dello Paesi a confronto GIOCO ONLINE IN EUROPA Giro d affari ,9 miliardi Consumatori/giocatori 6,8 milioni Ricavi filiera operatori 9,3 miliardi GIOCO ONLINE IN ITALIA (gen-ago 2012) Giro d affari 10,1 miliardi Spesa reale giocatori* 496,2 milioni Introito erariale 122 milioni * Spesa reale= incassi meno vincite Fonti: Commissione europea, Aams, Agipronews sport, maggiore cooperazione tra gli stati e rispetto della normativa comunitaria. Cinque i punti comuni presenti nel piano d azione sul gioco online che saranno supportati da tre raccomandazioni ufficiali della Commissione agli stati. «I consumatori, ma più in generale i cittadini europei, devono essere adeguatamente protetti», ha dichiarato il commissario al mercato interno Barnier, «per prevenire frodi e riciclaggio, salvaguardare lo sport da fenomeni di match fixing e garantire che le norme nazionali non contrastino con i principi comunitari». Le misure proposte dalla Commissione sono in larga parte già state adottate dall Italia, che sta estendendo il controllo su minori e pubblicità con il decreto Balduzzi, ha già imposto limiti di spesa e autocontrollo per le puntate online e imposto le segnalazioni antiriciclaggio a ogni tipo di gioco per importi superiori a mille euro, sia su internet che nei punti vendita fisici. Il piano d azione europeo parte del percorso che lo scorso anno ha visto la pubblicazione del Libro Verde sul gioco online, fissa anche le prime scadenze: entro dicembre 2012 la Commissione nominerà un gruppo di esperti, in rappresentanza degli stati membri. Nel 2013 verrà organizzata una conferenza allargata (degli «Stati generali» del gambling). Fra due anni la Commissione farà un rapporto finale in cui si traccerà una linea, evidenziando quali risultati sono stati raggiunti, dove sarà necessario incrementare gli sforzi e se, oltre alle raccomandazioni, serviranno indicazioni più vincolanti. Tutela dei minori e dei soggetti deboli. Nel 2013, la commissione dovrà adottare tre raccomandazioni che impegneranno gli stati e gli operatori a rispettare misure standard su protezione dei consumatori e pubblicità sul gioco responsabile, ad adottare misure contro gioco minorile e problematico e tutela delle manifestazioni sportive: la Commissione evidenzia come la protezione dei minori sia una priorità assoluta, visto che il 75% dei giovani tra i 6 e i 17 anni ha la possibilità di accedere a internet. Inoltre i rischi di sviluppare problemi con il gioco interesserebbero una percentuale compresa tra lo 0,5 e il 3% della popolazione. Prevenzione di frodi e riciclaggio. Il furto di identità è il maggior pericolo che pone il settore dell online, un rischio anche per chi gioca, perché implica possibili usi per riciclaggio di denaro da attività illecite. Ecco perché la commissione proporrà di estendere la direttiva antiriciclaggio a ogni tipo di gioco, anche non online, con criteri di ragionevolezza. Tutela dello sport e lotta al match fixing. Per tutelare lo sport e contrastare più efficacemente i possibili fenomeni di combine servirà una maggiore cooperazione tra gli stati (anche extra Ue), scambiandosi le migliori ricette già adottate, le informazioni provenienti da leghe, associazioni, forze di polizia e operatori di gioco, promuovendo allo stesso tempo campagne di informazione ed educazione. Blocco dei siti, restrizione degli eventi in palinsesto, sistemi di allarme preventivo: sono solo alcune delle misure di contrasto già attive in diversi stati. Cooperazione e normativa comunitaria. La commissione sottolinea come il settore del gioco sia ritenuto ancora troppo delicato per poter essere affrontato senza tenere conto delle singole differenze fra gli stati. I principi di libera prestazione di servizi e libero stabilimento possono essere bypassati solo nei casi indicati dalla Corte di giustizia, cioè quando le singole normative nazionali impongono dei limiti per la tutela dell ordine pubblico, di minori e soggetti deboli e per canalizzare il gioco, frenandone l espansione. In caso contrario la Commissione agirà chiedendo un adeguamento delle singole normative nazionali. Riproduzione riservata Slot machine telematiche in dirittura d arrivo I Monopoli di stato stanno per sciogliere la riserva sulle slot machine telematiche. Il 3 dicembre è previsto il lancio ufficiale del prodotto più atteso da operatori e giocatori di casinò, ma qualche nuvola c è ancora: Aams riferisce di «riflessioni in corso» sull opportunità di offrire via Internet le macchinette a rulli. L obiettivo è quello di recuperare il (fiorente) business del gioco illegale, che rappresenta ancora adesso il 75% del totale contro il 25% del mercato con licenza Aams. Proprio gli operatori esteri, che hanno acquisito una concessione in vista dello start-up delle slot online, mostrano qualche preoccupazione: «Senza le slot machine, sostenersi in un mercato come quello italiano, diventa difficile se non impossibile», afferma Pier Geraci, a.d. di 888.it. E c è chi pensa a difendere i giocatori. Il colosso Allslotscasinò, ormai pronto al debutto in Italia, ha preparato misure anti-ludopatia: i clienti (se dovessero accorgersi di aver esagerato) potranno Spesa reale autolimitare tempo e denaro destinato al gioco online, fino a potersi autoescludere per un periodo massimo di tre mesi. - Betting Exchange. La Borsa del betting potrebbe aprire presto, forse già nella prima metà del 2013, dopo che il Consiglio di stato ha dato il via libera al decreto del ministro dell economia senza censurare la liquidità internazionale, grazie alla quale si potrà giocare da «banco» o da scommettitore utilizzando anche il mercato online di altri paesi Ue. Ma il nuovo business non convince i bookmaker italiani tradizionali, che denunciano il rischio di corruzione nello sport e di riciclaggio del denaro». E c è poi da sciogliere il nodo della tassazione, che ha spinto Assosnai a inviare una denuncia per aiuti di stato alla commissione europea, chiedendo l apertura di un investigazione formale sulla legge italiana che istituisce una tassa pari al 20% della commissione delle vincite (il 5% incassato dalla piattaforma), contro il 4% di aliquota che grava sulle scommesse tradizionali. Il settore CASINÒ ONLINE NON AUTORIZZATI Giro d affari annuo in italia 12 miliardi 350 milioni Mancato incasso erariale 70 milioni Quota di mercato 75% Siti oscurati da Aams BETTING EXCHANGE Giro d affari previsto 1 miliardo Aliquota 20% della provvigione Cifre in euro Fonti: Aams, Agipronews, Ricerche operatori autorizzati Casinò offshore? La vincita ritarda La stangata viaggia ormai su internet. E nel ruolo di vittima dei casinò offshore, spesso, c è il giocatore italiano. Si gioca, si punta, si vince e poi si va alla «cassa virtuale» per riscuotere. Un esperienza che però a volte può diventare frustrante, quando si sceglie di piazzare le proprie puntate sui siti che operano in Italia senza l autorizzazione dei Monopoli di stato. Dai 4 ai 5 giorni lavorativi: è questo il tempo che ci vuole, attraverso i circuiti più diffusi di portafoglio elettronico come Neteller o Paypal, per ritirare le vincite da un casinò online autorizzato da Aams. Tempi che si dilatano fino a diventare settimane, invece, per chi sceglie di giocare sui siti non autorizzati, come raccontano gli utenti di forum e blog che si occupano dell argomento. C è chi parla di «18 giorni per un prelievo», un lasso di tempo in cui «devi chiedere, soprattutto via chat, aiuto al servizio clienti del casinò, in un sottobosco fatto di intermediari che possono mettere una buona parola per accelerare le pratiche di pagamento». «Da oltre sei mesi attendo il pagamento di una vincita», racconta un altro utente in una discussione, «ho espletato le normali pratiche burocratiche (come l invio dei documenti), ricevuto una mail di congratulazioni dal casinò e attendo ora un pagamento che non è invece mai arrivato, nemmeno dopo innumerevoli solleciti». Alla fine, l unica strada efficace si rivela quella di rivolgersi a un avvocato, sperando che si riesca a rintracciare, magari in qualche isola dei Caraibi, il casinò o il bookmaker responsabile del disservizio. Spesso, però, i giocatori non hanno voglia di affrontare un contenzioso per qualche centinaio di euro e si arrendono. E la stangata è servita.

4 46 CORRIERECONOMIA LUNEDÌ 22 OTTOBRE 2012 Osservatorio Giochi La forza del web In otto mesi il settore ha raccolto 10,5 miliardi di euro, più di quanto realizzato in tutto il 2011 Internet Piatto più ricco con i nuovi giochi Grande successo per i casinò online e per il poker cash che da soli valgono l 80% degli incassi E il boom può continuare con le slot virtuali. E con l uso, sempre più diffuso, degli smartphone DI PAOLA CARUSO parlare di boom per i giochi online? L analisi dei numeri lascia poco spazio alle in- E'giusto terpretazioni. Nei primi otto mesi di quest anno sono stati raccolti 10,15 miliardi di euro, con un incremento del 139,2% rispetto allo stesso periodo dell anno scorso (4,26 miliardi). Si tratta di una somma superiore all intera cifra messa sul piatto nel 2011, pari a 9,85 miliardi. Senza contare i risultati della stagione autunno-inverno. Ma se le «puntate» sul web registrano record su record, il merito va alle due new entry di successo: il poker cash (+351,5%), preferito alla versione torneo, e il casinò (+887%). I grandi protagonisti Il trend Da sole, le due tipologie di giochi, hanno totalizzato oltre 8 miliardi di euro in raccolta. Non male per le novità, presentate ai consumatori a luglio del A far impennare il volume delle giocate è anche la soddisfazione della vincita garantita: il 97% del denaro utilizzato rientra nelle tasche dei navigatori. «Lo sviluppo della tecnologia ha dato una spinta al gaming online precisa Antonio Mucerino, amministratore delegato di Sunbet. Ogni operatore cerca di migliorare continuamente le prestazioni del sito, modificando la grafica, semplificando la modalità delle puntate, oppure rendendo l'esperienza più veloce e immediata. Perché se il giocatore non si diverte, abbandona il link e si rivolge altrove. Quando a marzo siamo entrati nel mercato Internet, provenendo da quello fisico, non ci aspettavano un incremento del gioco in così poco tempo». Rosee le previsioni per il futuro del mercato. Da una parte l'ingresso di nuovi giochi arricchirà il palinsesto, attirando i target ancora troppo legati agli svaghi nelle sale. L attesa riguarda soprattutto le slot. «Il 3 dicembre dovrebbero partire le slot online, escludendo eventuali ricorsi al Tar fino alla data stabilita spiega Francesco Postiglione, gaming executive director del gruppo Neomobile. Tutti i player si stanno muovendo per essere pronti alla deadline. Il nostro obiettivo è di iniziare con una suite di 100 slot web e almeno tre slot mobili». Non è però escluso uno slittamento della partenza dei nuovi giochi (vedi articolo a pagina 46). Spartphone Dall altra il fascino del gioco sul telefonino ha la possibilità di conquistare chi ha rottamato il vecchio cellulare per prendere lo smartphone. Lo scorso anno gli italiani con il telefonino intelligente erano oltre 20 milioni (+52% sul 2010, secondo i dati Nielsen). Le stime per l'anno in corso parlano di oltre 32 milioni di italiani con smartphone accesi (Osservatori del Politecnico di Milano). L idea di poter giocare in qualsiasi momento della giornata, passeggiando o andando al lavoro, ha fatto presa sui consumatori. Al punto che gli operatori prevedono per il mobile una crescita del 4-5% rispetto all'online, entro dicembre. La tecnologia fa la differenza? «I giochi devono adattarsi allo schermo del telefono e garantire un usufruibilità facile con il touchscreen afferma Gianluca D Agostino, amministratore delegato del gruppo Neomobile. Il prodotto funziona se l interazione è veloce e si conclude in minuti. L utente può anche scegliere di scaricare un app oppure di divertirsi via browser. Inoltre, noi diamo la possibilità, per primi in Italia, di caricare il conto di gioco direttamente con l app, attraverso bonifico, Paypal o carta. Un fattore importante? Arricchire sempre il portfolio, non a caso da questa settimana proponiamo il sette e mezzo mobile, con carte napoletane e piacentine». Ma quanto vale il business del mobile gambling? Nel 2010, secondo i dati forniti da Global Betting and Gaming Consultans, il giro d affari a livello mondiale ha fruttato profitti per 2 miliardi di euro. La cifra potrebbe arrivare a 8,5 miliardi, parliamo di ricavi mondiali, entro il 2014 (la stima è di Gartner). E in Italia? «È difficile crescere a ritmi incessanti in un breve arco temporale commenta Fabio Schiavolin, amministratore delegato di Cogetech. Forse nel nostro Paese ci vorrà più tempo. Certo, lo sviluppo delle connessioni, grazie ai buoni piani tariffari delle compagnie di telecomunicazione, e l attenzione verso il cliente, magari attraverso il dialogo sui social network, daranno una mano al RIPRODUZIONE RISERVATA Lo scenario E ora le agenzie fanno gioco di squadra Ricavi in calo per i punti vendita fisici. Che si compattano per ridurre i costi Ipiccoli e medi operatori di giochi e scommesse stanno combattendo contro la crisi. I ricavi medi di un punto vendita di scommesse sono crollati negli ultimi 10 anni, passando dai 641 mila euro del 2003 ai 204 mila del Se sopravvivono è solo grazie agli introiti derivanti dagli apparecchi di intrattenimento, sempre più di moda. I numeri «Quest anno, dopo dieci anni, si assisterà a una riduzione del reddito della filiera del gioco afferma Guido Marino, amministratore delegato di Mag, una società di consulenza nel settore dei giochi che, in occasione di un convegno a Roma organizzato da Assosnai, l associazione di imprese di scommesse e giochi, ha snocciolato dati che fotografano un settore in forte affanno. Si incasseranno circa un miliardo e 400 milioni in meno tra Stato e operatori e, più della metà, graverà su questi ultimi. La perdita è distribuita sia sulle ricevitorie che sui concessionari, ma a soffrire di più saranno Bingo e agenzie di scommesse». La ricerca evidenzia come il calo dei ricavi della filiera sia stato costante a partire dal 2008, fino a crollare letteralmente quest anno. «Siamo passati dai 582 milioni di euro del 2003 che fatturavano appena 900 negozi di tutta Italia, agli attuali 577 milioni che si devono però spartire oltre 2mila negozi e corner, ovvero i bar e tabacchi dove si fanno scommesse», continua Marino. Troppe agenzie, troppi luoghi dispersivi per una domanda di giochi e svago sempre più orientata ed attratta dall online, ma anche dal mercato illegale e non autorizzato a vedere i dati, che di fatto mette a repentaglio la sopravvivenza dei piccoli esercizi. Flessione I ricavi della filiera fisica Contromosse E, considerando che il sovraffollamento di agenzie e corner sportivi peggiorerà con il nuovo bando Aams 2012 (previste nuove concessioni a punti gioco autorizzati), i piccoli hanno deciso di correre ai ripari ed aggregarsi sotto forma di partnerariato per partecipare insieme e più forti al bando. «In questo modo continua Marino se un agenzia decide di aderire, risparmia 50 mila euro annui di costi amministrativi, limita i rischi, sfrutta ed aumenta il suo potere contrattuale, mantenendo una completa autonomia gestionale». La Compagnia partner giochi pubblici sarà una sorta di struttura amministrativa con centri di vendita indipendenti, collegati con il concessionario attraverso un contratto di partnerariato e da un filo comune: uniti per dividere costi e produrre utili. Bisogna poi tener conto che nel 2016 tutte le concessioni scadranno. La compagnia sarà così in grado di partecipare, con i partner, anche a nuove selezioni pubbliche. Per il presidente di Assosnai Francesco Ginestra, il bando per nuovi negozi al momento è «una gara al massacro. Invece di aprire nuovi punti ne farà chiudere parecchi, ecco perché è stato presentato un ricorso per bloccarlo. Il problema principale riguarda il mercato nazionale, in particolare delle agenzie e dei centri non autorizzati collegati ai bookmaker esteri: nei bandi di gara precedenti si erano creati i presupposti che permettevano anche alla concorrenza non legale di operare, adesso abbiamo un numero impreciso di centri che aprono, chiudono e si trasferiscono senza una mappatura». Il solito mercato illegale che dilaga. La concorrenza di reti parallele, non autorizzate, che non pagano le tasse in Italia e che si possono permettere un offerta di giochi molto più competitiva l assenza di prelievo fiscale rende più performanti le quote mette in ginocchio il sistema. «La raccolta di operatori non autorizzati è cresciuta moltissimo continua Marino. Secondo la nostra stima equivale a circa un miliardo e mezzo di euro». Il caso A questo va poi sommato che l offerta di giochi cresce a dismisura. «Ogni 6 mesi esce un gioco nuovo racconta un gestore Snai di Pescara e c è un mercato parallelo che sottrae quote di mercato al nostro, già sofferente. La mia agenzia ippica è alla terza generazione, ma ad oggi ho perso il 40% del fatturato. Nel 2000 a Pescara c erano 2-3 punti vendita oggi siamo arrivati a quota Ed anche se per noi le tasse sono diminuite, o meglio si sono dimezzate rispetto al 6% che pagavamo anni fa, i margini rimangono sempre bassi. Ho voglia di firmare la convenzione e spero davvero che qualcosa cambi». BARBARA MILLUCCI RIPRODUZIONE RISERVATA

5 CORRIERECONOMIA 45 LUNEDÌ 22 OTTOBRE 2012 Punto di riferimento per gli operatori del settore dal 1999 Osservatorio Giochi Scommettere per Passione! re rapporti con il mondo del gioco. Ho già scritto all Abi, perché questo per noi è un danno, soprattutto adesso che il settore deve affrontare investimenti per l aggiornamento del parco macchine delle newslot. Una spesa di circa 1 miliardo di euro». I dati Trend Il settore alle prese con le regole del decreto Balduzzi, che pone nuovi vincoli e chiede maggiore attenzione sociale Giochi Pronti via, inizia una nuova partita Dalla pubblicità alla lotta alla ludopatia, alla protezione dei minori: ecco tutte le novità in arrivo Operatori soddisfatti. Ma ora devono dimostrare che l industria è pronta a fare la sua parte S empre più al centro dell attenzione pubblica, il settore del gioco attende la sorte che gli riserverà il cosiddetto «decreto Balduzzi», le nuove regole sulla sanità, consapevole di essere stato considerato finora quasi un «male della società», ancorché necessario per gli introiti che porta all erario (4,3 miliardi solo nei primi sei mesi dell anno). Il decreto giovedì scorso è passato alla Camera e ora si appresta a cominciare l iter di approvazione al Senato, dove si spera che non sarà posta la pioggia di emendamento arrivati dai deputati, che hanno portato il governo a porre la fiducia. Alla fine sperano gli addetti ai lavori sarà conserverà la sostanza originale. rebbe stato il posto per le slot e le sale di nuova apertura con le videolotterie. E se le regole dovessero impedire al gioco legale di proseguire l attività, «il rischio sarebbe di tornare al Far West del gioco illegale che imperversava fino al 2003». Eidonpress DI FAUSTA CHIESA Regole Tra gli addetti ai lavori c è anche chi è ancora più intransigente, preoccupato dal fenomeno della ludopatia. «Serve una card unica con un limite di spesa e del tempo di collegamento da utilizzare per il gioco online dice Francesco Ginestra, presidente di Assosnai, l associazione dei concessionari di scommesse. Oltre a ri- Salute Il ministro Renato Balduzzi pristinare limiti per le distanze, bisognerebbe pensare anche ad altre misure di prevenzione, come limitare gli orari di apertura delle sale. Noi come operatori siamo molto preoccupati per il dilagare della ludopatia, che è nociva non sol- tanto per i cittadini, ma anche per i nostri stessi interessi». In ogni caso, le restrizioni che Assointrattenimento impone sono già più severe rispetto a quelle previste dal decreto: «Abbiamo già un codice di autoregolamentazione pubblicitaria dice Pucci e i nostri iscritti sanno che non possono aprire sale di fronte a ospedali o scuole». Più che la stretta normativa, quello che preoccupa il settore è la stretta creditizia. «Le banche spiega Pucci stanno adottando un codice etico e da circa un mese, soprattutto nell area di Bergamo, Brescia, Roma e della Toscana, non vogliono intrattene- A BARBARA MILLUCCI rriva la «Borsa delle quote». Il Consiglio di Stato ha dato un sostanziale «via libera», anche se saranno necessarie alcune modifiche, al decreto del ministro dell Economia che introduce le scommesse tra giocatori, il «Betting exchange». La «Borsa delle quote» online consentirà, nella prime metà del 2012, ai giocatori italiani di scegliere se recitare la parte «classica» dello scommettitore o quella è questa la grande novità del bookmaker, accettando puntate da altri giocatori iscritti alla stessa piattaforma telematica. Il nuovo gioco, però, non piace a tutti: i bookmaker italiani di Confindustria sistema gioco Italia, in una lettera inviata ai Monopoli, denunciano come, in caso di liquidità internazionale (ci si potrà infatti agganciare a piattaforme dislocate in altri paesi Ue) possano venir meno la trasparenza e la correttezza delle operazioni e del flusso di denaro. Inoltre il nuovo gioco è meno tassato (0,6% contro il 3%). E anche la posta di gioco (50 centesimi e multipli) è più bassa rispetto alle scommesse (2 euro). Si chiede, quindi, un periodo di sperimentazione. Saranno ammesse solo puntate singole e solo sullo sport (niente ippica), vincita massima 10 mila euro. Il meccanismo è quello classico della scommessa, con la differenza che a misurarsi saranno gli utenti, che utilizzeranno per i propri movimenti i fondi depositati sul conto di gioco personale. L interazione virtuale avviene, solo con la mediazione del concessionario di gioco. (in collaborazione con Agipronews) RIPRODUZIONE RISERVATA RIPRODUZIONE RISERVATA «La legge che ne uscirà è la prima chance che ci è stata assegnata per dimostrare a istituzioni e cittadinanze che siamo un industria compatibile con il vivere civile commenta Massimiliano Pucci, presidente di Assointrattenimento (associazione che rappresenta gli operatori del gioco lecito) e vice presidente Confindustria Sit Gioco. Il decreto Balduzzi ha una portata storica per diversi motivi: perché per la prima volta riconosce il gap all interno dei livelli essenziali di assistenza nei confronti del gioco patologico e perché, tra l altro, pone una prima regolamentazione della pubblicità. E un punto d inizio per un gioco più umano e civile, per un equilibrio economico e sociale, che è quello che noi vogliamo». Il settore, dunque, plaude, anche perché la norma che prevedeva la distanza di 500 metri da una serie di punti sensibili è stata stralciata. Non perché dice Assointrattenimento non sia giusto tenere lontane le tentazioni da scuole e ospedali, ma perché i punti sensibili sono così numerosi che in nessuna città ci sa- Punto di riferimento per gli operatori del settore dal Scommettere per Passione! Vuoi far parte della nostra rete? Apri un punto SunBet Per la raccolta di scommesse nella rete fisica, con SunBet il gestore entra a far parte del più importante ed affermato provider italiano, SNAI, inserendosi nella più grande rete di giochi e scommesse attiva sul territorio italiano. Lezioni italiane er sapere se gli Stati Uniti legalizzeranno il gioco online, dovremmo attendere il 6 novembre. Se i repubblicani sono contrari sulla regolamentazione del poker online, il partito democratico è invece più favorevole alla legalizzazione. E lo stesso «Donald Trump, uno degli uomini più ricchi d America, sarebbe pronto ad entrare nel business dei casino online. Quello americano è un mercato potenzialmente da capogiro» annunciano i vertici di NetBetCasino.it (attiva nel giochi via web). Nella patria del poker e di Las Vegas il gioco online, pur essendo praticato, non è mai stato regolamentato. RIPRODUZIONE RISERVATA Puntate private Equilibrio P Nel frattempo, il business si dimostra sempre in salute, anche se comincia a rallentare la corsa. Se nel 2012 raggiungerà un nuovo record di raccolta a circa 87,9 miliardi di euro, questo si deve in gran parte per merito dei nuovi giochi con percentuali di vincita più alti, come poker cash e casino online. «Proprio per questo motivo commenta Nicola Tani vicedirettore Agipronews alla crescita della raccolta non corrisponderà un livello simile di spesa reale, che dopo il picco di 18,5 miliardi raggiunto nel 2011 sta calando e si attesterà a 17 miliardi» Stessa sorte per i guadagni netti degli operatori di gioco, che avranno una lieve flessione a 8,1 miliardi, e per l Erario, che quest anno chiuderà con 700 milioni in meno. Anche sul fronte della tassazione si annunciano novità. La delega fiscale si occuperà anche del gioco, dove esistono forti disparità in termini di aliquote: «Nel poker cash o nel casino online la tassa è allo 0,6% dell incasso spiega Tani mentre nel Superenalotto è al 45%. In un settore unico esistono situazioni clamorosamente diverse. C è la necessità di armonizzarle». Anzi, l Unlawful Internet Gambling Enforcement Act approvato dal Congresso americano nel 2006, di fatto vieta ogni tipo di gioco d azzardo sul web. Ma un disegno di legge dei senatori Harry Reid (democratico) e Jon Kyl (repubblicano) potrebbe e permettere agli americani di divertirsi solo sui siti di gambling online autorizzati dentro il territorio nazionale. Un po come avvenuto in Italia, con le poker room che operano con licenza statale e pagano le tasse al posto dei giocatori.

6 26 Sabato 13 Ottobre 2012 GIUSTIZIA E SOCIETÀ CODICE DELLASTRADA/ Le multe nella miniriforma Sconto se paghi ora Un 20% in meno. Anche con il Pos DI STEFANO MANZELLI UN -30% SUL 2003 Negozi di gioco, ricavi giù DI NICOLA TANI Crollano i ricavi dei negozi di gioco, passati dai 641 mila euro del 2003 ai 204 mila previsti per il Secondo Assosnai, la sopravvivenza economica delle imprese che gestiscono scommesse è a rischio, a maggior ragione dopo l ampliamento della rete di raccolta decisa dal governo e che rischia di «frantumare» ulteriormente gli incassi. Per questo è stata costituita un associazione, da trasformare poi in una società, che renderà possibile la partecipazione dei piccoli e medi imprenditori del settore alla gara Aams per 2 mila agenzie che, per oneri e complessità, potrebbe favorire i grandi gruppi. Secondo Assosnai, si tratta di un bando che invece di aprire nuovi punti «ne farà chiudere parecchi» e che è già stato impugnato davanti al Tar Lazio, che deciderà il 17 ottobre se sospendere o meno la procedura. Sullo sfondo, morde una crisi che causerà, secondo Guido Marino di Mag, un calo del reddito della filiera del gioco (operatori e Erario) per circa 1,4 miliardi nel La contrazione dipende, per il presidente di Assosnai, Francesco Ginestra, dai network di agenzie non autorizzate che drenano raccolta per 1,5 miliardi annui. Via libera allo sconto del 20% per chi pagherà subito la multa anche in strada con i nuovi strumenti elettronici di riscossione. Aumenteranno infatti sicuramente i trasgressori che si avvarranno del pagamento in misura ridotta che attualmente rappresentano solo il 44% dei conducenti. Sono queste in sintesi le indicazioni licenziate mercoledì dalla commissione bilancio della camera durante l esame del ddl 5361, la miniriforma del codice stradale approvata un mese fa dalla commissione trasporti in sede referente ed in attesa della sede legislativa, prevista per le prossime settimane. Il provvedimento in questo caso potrebbe essere definitivamente approvato entro l autunno. La novità più singolare della novella è rappresentata dalla possibilità di pagare subito la multa con uno sconto. Il beneficio scatterà se il trasgressore effettuerà il pagamento entro cinque giorni anche mediante strumenti di pagamento elettronico gestiti direttamente all agente accertatore. Su questo punto la commissione bilancio non ha eccepito nulla. L effetto deflattivo e di risparmio complessivo è infatti collegato direttamente alla necessità di potenziare la percentuale di soggetti che pagano le sanzioni in misura ridotta entro 60 giorni. Attualmente solo il 44% dei trasgressori si avvale di questo beneficio, ha spiegato in commissione bilancio il rappresentante governativo, con conseguenti ricadute negative in termini di spese e oneri connessi. Altra novità della riforma è la possibilità di effettuare la notifica delle multe tramite posta elettronica certificata, senza addebito delle spese di notificazione. Il disegno di legge prevede poi un inquadramento normativo dei veicoli elettrici con bilanciamento assistito, attualmente non inclusi nella classificazione dei veicoli. Questi mezzi saranno assimilati alle biciclette e potranno essere condotti da persona di età non inferiore a sedici anni. Per quanto riguarda gli autocaravan verrà introdotta una formula che agevolerà la guida con la normale patente B anche di mezzi più pesanti dei canonici 35 quintali. In caso di sinistri stradali, infine, il conducente che causerà per colpa la morte di una persona subirà la revoca della patente per cinque anni. Tale periodo di inibizione salirà a quindici anni se il trasgressore verrà pizzicato in stato di ebbrezza grave oppure sotto l effetto di droghe. Riproduzione riservata La Corte costituzionale: ok l art. 673 cpp Condanna resta, anche senza reati DI DARIO FERRARA Passa l esame del giudice delle leggi l articolo 673 cpp nella parte in cui non prevede che la revoca della condanna possa scattare anche nel caso in cui in seguito a un intervento delle Sezioni unite della Cassazione il fatto giudicato non è previsto dalla legge penale. È quanto emerge dalla sentenza 230/12 della Consulta: la norma non risulta in contrasto con la convenzione europea dei diritti dell uomo, oltre che con i principi della Carta. Al centro della controversia la vicenda di un migrante africano che ha patteggiato per la contravvenzione di omessa esibizione dei documenti di identificazione e di soggiorno (e la condanna è divenuta irrevocabile). In seguito le Sezioni unite penali stabiliscono che il precetto penale debba indirizzarsi attualmente ai soli stranieri regolarmente soggiornanti: con la conseguenza che la novella legislativa del 2009 avrebbe comportato una parziale abolitio criminis, abrogando la fattispecie criminosa preesistente nella parte in cui si prestava a colpire anche gli stranieri in posizione irregolare. Un vero e proprio cambio di rotta nella giurisprudenza, insomma. Il punto ora è che l orientamento espresso dalla decisione delle Sezioni unite «aspira» indubbiamente ad acquisire stabilità e generale seguito ma comunque assume connotati soltanto «tendenziali». In soldoni: qualunque giudice della Repubblica può disattenderne l indirizzo, sia pure con l onere di adeguata motivazione. La decisione del collegio esteso del Palazzaccio ha un efficacia non cogente, ma di tipo essenzialmente persuasivo. C è insomma una bella differenza con la legge abrogativa o la declaratoria di illegittimità costituzionale, le quali entrambe cancellano il reato dall ordinamento. Non giova alle tesi del giudice rimettente il richiamo alla convenzione dei diritti dell uomo: la revoca della sentenza per abolizione del reato è un istituto chiaramente distinto dai meccanismi di composizione dei contrasti di giurisprudenza, che la Corte di Strasburgo ha ritenuto necessari ai fini dell attuazione della garanzia convenzionale in questione. L articolo 673 cpp, peraltro, attribuisce natura obbligatoria all intervento del giudice dell esecuzione: se la norma venisse a ricomprendere anche l ipotesi del mutamento di giurisprudenza, si arriverebbe a una vera e propria sovversione «di sistema», creando un generale rapporto di gerarchia tra le Sezioni unite e i giudici dell esecuzione. Riproduzione riservata BREVI Da lunedì 15 ottobre possono iniziare ad accendere i riscaldamenti gli abitanti di Alessandria, Aosta, Arezzo, Asti, Bergamo, Biella, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Como, Cremona, Enna, Ferrara, Frosinone, Gorizia, L Aquila, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Modena, Monza, Novara, Padova, Parma, Pavia, Perugia, Piacenza, Pordenone, Potenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rieti, Rimini, Rovigo, Sondrio, Torino, Treviso, Trieste, Udine, Urbino, Varese, Venezia, Verbania, Vercelli, Verona, Vicenza e, in generale, di tutti i Comuni situati nelle zone climatiche contraddistinte dalla lettera «E». Lo rende noto Confedilizia. «Presto presenteremo un disegno di legge sulle costruzioni, che si aggiunge alle 120 norme del settore già varate, contenente disposizioni importanti sia per una maggiore capacità di attrazione del capitale di rischio sia norme di semplificazione e alcune richieste, che faremo al Parlamento, di deleghe sulla norma dei contratti pubblici». Lo ha annunciato il viceministro alle Infrastrutture e Trasporti, Mario Ciaccia, alla Farnesina spiegando che la delega «non sarà un rifacimento del codice dei contratti pubblici ma un assestamento delle norme di principio in materia edilizia» e riguarderà anche il codice della navigazione per la parte marittima. «È necessaria una risposta e una iniziativa dell Unione europea per contrastare il fenomeno delle frodi comunitarie che si va sempre più globalizzando e che incide pesantemente sui bilanci dell Unione». È la premessa con la quale Giovanni Kessler, direttore generale dell ufficio antifrode della Commissione europea (Olaf), spiega l importanza di arrivare alla nascita di una Procura europea per perseguire reati come le frodi ai fondi Ue, il contrabbando e la corruzione la cui commissione spesso vede interessati più paesi con differenti legislazioni. Risolvere una controversia con costi ridotti e tempi sensibilmente più brevi rispetto alla giustizia civile. Nonostante questo binomio vincente, la mediazione resta ancora uno strumento poco conosciuto dalle imprese di Roma e provincia e, dunque, con spazi potenziali di diffusione molto consistenti. Solo il 17,8% di un campione di 370 imprenditori dell area romana conosce con esattezza le finalità e i vantaggi della mediazione, mentre nella grande maggioranza dei casi il livello di conoscenza è molto superficiale o nullo. Il 4% del campione ha però dichiarato di averne fatto ricorso, almeno una volta, negli ultimi tre anni, e il livello di soddisfazione risulta molto elevato. È quanto emerge da una ricerca Censis-Camera di commercio Roma. Dopo la stipula del contratto collettivo nazionale per i lavoratori Società Italiana Autori Editori, il commissario straordinario Gian Luigi Rondi ha annunciato che è stata avviata la stabilizzazione di 44 giovani precari di età compresa tra i 25 e i 35 anni. Un segnale positivo in un momento difficile per il nostro Paese e per il mondo del lavoro in genere. Il raggiungimento di questo obiettivo è stato possibile dagli sforzi della gestione commissariale e della direzione generale e grazie al senso di responsabilità dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali che hanno operato insieme per il contenimento dei costi e per l aumento della produttività della società, ribadisce il commissario straordinario in una lettera inviata al Presidente del consiglio Mario Monti. La stabilizzazione dei precari era il secondo punto della filosofia del contratto nazionale che aveva tre parole d ordine: la difesa dei posti di lavoro, la stabilizzazione dei precari e la formazione professionale. La sperimentazione delle scommesse virtuali durerà almeno 18 mesi dal collaudo del primo sistema di gioco. È quanto si legge nelle linee guida appena pubblicate dai Monopoli di stato per le «scommesse a quota fissa su eventi simulati». Il periodo di test, si legge nelle linee guida, servirà a verificare la compatibilità delle soluzioni tecnologiche adottate dai provider per ogni sistema di gioco virtuale con le caratteristiche e i requisiti previsti dalla normativa, prima del via libera dei Monopoli di stato. L Area C di Milano è sopravvissuta all ennesimo tentativo di sospensione. La terza sezione del Tar della Lombardia ha infatti respinto (8/10/2012) l istanza cautelare proposta da Mediolanum Parking Srl - lo stesso il cui ricorso aveva invece ottenuto esito positivo, causando la sospensione estiva del provvedimento - per bloccare un altra volta la cosiddetta Area C.

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

Quasi 55 miliardi sono però tornati nelle tasche degli italiani sotto forma di vincite. Nelle casse dell'erario oltre 9 miliardi

Quasi 55 miliardi sono però tornati nelle tasche degli italiani sotto forma di vincite. Nelle casse dell'erario oltre 9 miliardi Fonte 15-12-2011 ore 12:31 - sb GIOCHI: 2011 RECORD, RACCOLTA A 76 MLD Quasi 55 miliardi sono però tornati nelle tasche degli italiani sotto forma di vincite. Nelle casse dell'erario oltre 9 miliardi Ancora

Dettagli

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Università degli Studi G. d Annunzio Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Elaborazioni su dati di fonte

Dettagli

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI : PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI. ABITAZIONE PRINCIPALE DA 33 A 133 MEDI EURO L ANNO. SECONDE CASE SCONTI IN 59 CITTA PER I REDDITI MEDIO

Dettagli

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO Con la scadenza della prima rata della Tasi prevista per il prossimo 16 giugno, i Comuni incasseranno

Dettagli

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano.

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano. -5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano., 43 anni, 27 ore di lavoro a settimana per un totale di 35 dichiarate con

Dettagli

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015)

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015) A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E ) NEL IL COSTO MEDIO DELLA TARI E DI 296 EURO, CON UN AUMENTO DI 10 EURO

Dettagli

Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL

Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL IL 16 GIUGNO SI VERSA L ACCONTO DELL IMU E DELLA TASI PER GLI IMMOBILI DIVERSI DALL ABITAZIONE PRINCIPALE: QUASI 25

Dettagli

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011 GRAFICI STATISTICI Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 211 RAMI VITA - Premi lordi contabilizzati per ramo di attività e per tipologia di premio: 73.869 milioni di euro Malattia,

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO

SINTESI DELLO STUDIO SINTESI DELLO STUDIO CARO AFFITTI E COSTO PER LA CASA: DIFFICOLTA DA RISOLVERE Maggio 2009 Nel II semestre 2008 le famiglie italiane per pagare l affitto della casa in cui vivono hanno impiegato il 26,4%

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - MONOPOLI DI STATO Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe al 31.12.2002 schede da compilare

Dettagli

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono?

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono? L INFLUSSO DELLA CUCINA ETNICA SULLE ABITUDINI ALIMENTARI DEGLI ITALIANI L integrazione alimentare coinvolge di più i giovani e i residenti al Nord e al Centro A Milano, Prato e Trieste la maggiore presenza

Dettagli

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese 17 giugno 2013 Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese I dati desk sul credito alle imprese Dall avvento della crisi (dal 2008 in poi) l andamento dei prestiti alle imprese italiane

Dettagli

ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE.

ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE. ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE. TAGLIANDO DEL 30% I COSTI DELLA POLITICA DEI COMUNI SI TROVEREBBERO RISORSE PER 900 MILIONI PER ATTENUARE IL CARICO FISCALE PER LAVORATORI

Dettagli

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa Confartigianato Imprese Mantova CONVEGNO RILANCIO DELL EDILIZIA COME USCIRE DAL TUNNEL Proposte per cittadini e imprese Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa A cura di Licia

Dettagli

UFFICI DIREZIONE GENERALE

UFFICI DIREZIONE GENERALE OPERAZIONE TRASPARENZA (LEGGE 18 GIUGNO 2009, N. 69) DATI RELATIVI AI TASSI DI ASSENZA E PRESENZA DEL PERSONALE Maggio 2011 Assenze (Ore) 37.475,60 Area Assenze (Ore) ABRUZZO CASA SOGGIORNO PESCARA 252,10

Dettagli

SPECIALE "UN ANNO DI GIOCHI IN ITALIA": VOLANO POKER ONLINE E BINGO, MA SONO LE NEWSLOT A FARE IL MERCATO (2)

SPECIALE UN ANNO DI GIOCHI IN ITALIA: VOLANO POKER ONLINE E BINGO, MA SONO LE NEWSLOT A FARE IL MERCATO (2) SPECIALE "UN ANNO DI GIOCHI IN ITALIA": A FINE ANNO GLI ITALIANI AVRANNO SPESO OLTRE 60,8 MILIARDI PER DARE LA CACCIA ALLA FORTUNA. ALL'ERARIO QUASI 9 MILIARDI DI EURO (1) Un altro anno record per il mercato

Dettagli

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione La classifica finale classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione 1 Verbania 85,61% 36 Aosta 54,42% 71 Grosseto 45,88% 2 Belluno 74,49% 37 Bergamo 54,07% 72 Prato 45,51% 3 Bolzano 70,65% 38 Modena

Dettagli

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera.

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera. +5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno La sempre maggiore presenza di imprese gestite da stranieri rappresenta un ostacolo per gli imprenditori italiani, ma il vero problema rimane

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

A GENOVA I GIOVANI VIVONO MEGLIO

A GENOVA I GIOVANI VIVONO MEGLIO Tel. 0392807521 0392807511 Gli under 30 italiani e la qualità della vita per provincia A GENOVA I GIOVANI VIVONO MEGLIO Nel capoluogo ligure gli under 30 hanno più opportunità a livello lavorativo e più

Dettagli

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE SCOMMESSE DA BAR E ROMA - Razionalizzare la rete di scommesse in Italia che "non può sopportare più di 3 mila punti fisici (contro gli

Dettagli

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013)

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Consolati Regionali Consolati Provinciali Indirizzo Posta

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00024 AREA: Mercato del lavoro Settore di interesse: Mercato del lavoro Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico

Dettagli

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali LA MAPPA DELLE CITTA DOVE IL 16 OTTOBRE SI PAGHERA L ACCONTO TASI CITTA CITTA CITTA Agrigento Foggia Ragusa Alessandria Gorizia Ravenna Ascoli Piceno Grosseto Reggio Calabria Asti Imperia Rieti Avellino

Dettagli

Breve sintesi - 2012

Breve sintesi - 2012 Breve sintesi - 2012 L Italia e l Europa nel 2012 Nel 2010 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato un nuovo decennio di iniziative per la Sicurezza Stradale 2011-2020 al fine di ridurre

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali UFFICIO STAMPA I CONFERENZA NAZIONALE SULL ALCOL Più salute meno rischi Costruire alleanze per il benessere e la sicurezza SCHEDA ALCOL: L ATTIVITA

Dettagli

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA Indaginedell Osservatorioperiodicosullafiscalitàlocale dellauilserviziopoliticheterritoriali IMU:IL17SETTEMBRELA2 RATADELLAPRIMACASA STANGATINAAUTUNNALEDA44EUROMEDICONPUNTEDI154EURO ADOGGI34CITTA CAPOLUOGOHANNOAUMENTATOL

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO ABRUZZO DR ABRUZZO AREA DI STAFF AL DIRETTORE REGIONALE ABRUZZO DR ABRUZZO CENTRO DI ASSISTENZA MULTICANALE DI PESCARA ABRUZZO DR ABRUZZO DIRETTORE REGIONALE AGGIUNTO 1 ABRUZZO DR ABRUZZO UFFICIO ACCERTAMENTO

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno

CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno NOTA PER LA STAMPA Roma, 17 aprile 2009 CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno Le imprese italiane pagano un prezzo sempre più alto per la crisi del credito:

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI ABRUZZO - MOLISE UFFICIO ISPETTIVO DI PESCARA Pescara, Chieti, L'Aquila, Teramo, Campobasso, Isernia Via Latina n.7 -. 65121 Pescara Telefono 06 5793.3110

Dettagli

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013 Numero certificati di malattia per settore - Anni 2012 e 2013 2012 2013 Var. % 2012/2013 Settore privato 11.738.081 11.869.521 +1,1 Settore pubblico 5.476.865 5.983.404 +9,2 Totale 17.214.946 17.807.925

Dettagli

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Normalmente azzardo perché il gioco d azzardo è anch esso una forma di gioco normale, ma anche perché possiamo dire che in qualche

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F.

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA Ufficio Scolastico Regionale di OGGETTO: Domanda

Dettagli

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo ABRUZZO ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo Tel.: 338 7339896 mail: fabrizio.andriano@gmail.com BASILICATA DANIELE RAFFAELE & FIGLI sas Provincia: Potenza Tel.: 335 6226928 mail:

Dettagli

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Dopo un ulteriore incremento dell 1% il prezzo medio in Italia si attesta a 8,5 euro al mese Forti oscillazioni nei centri minori, pressoché

Dettagli

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Complementari 51828 Agrigento/Caltanissetta Totale Alberghiere 286547 Agrigento/Caltanissetta/Enna Totale Complementari 13157 Totale Alberghiere 339585 Alessandria

Dettagli

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia Decreto Direttoriale 16 novembre 2000 Approvazione del piano di distribuzione territoriale delle sale destinate al gioco del Bingo. (G.U. 29 novembre 2000, n. 279, S.O.) Art. 1-1. È approvato l'allegato

Dettagli

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 009 Abruzzo Chieti DISTRETTO 010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 011 Abruzzo Chieti DISTRETTO 015 Chieti Conteggio 4 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 001 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 002 Abruzzo

Dettagli

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE Piemonte Parchi in totale 87 Provincia di Torino 30 Provincia di Alessandria 5 Provincia di Asti 6 Provincia di Biella 6 Provincia di Cuneo Provincia di Novara Provincia

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA Degli oltre 74.400 immobili di lusso presenti in Italia che garantiscono alle casse dei Comuni poco più di 91 milioni di euro all anno di Imu, Firenze e Genova sono

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese

Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese All. 1 - Prot. n. 363/13SB ASSOCIAZIONE NAZIONALE INDUSTRIALI PRIVATI GAS E SERVIZI ENERGETICI Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del

Dettagli

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Direzione Generale per la Motorizzazione Centro Elaborazione Dati Ufficio Statistiche ESITI

Dettagli

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata Mobilità professionale personale ATA profilo professionale DSGA Destinatari dei corsi di di cui all'art. 7 CCNI 3.12.29 - art. 1, comma 2, sequenza contrattuale 25.7.28 - (ex art. 48 CCNL/27) DSGA Personale

Dettagli

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato;

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato; Versamenti volontari del settore agricolo - Anno 2005 (Inps, Circolare 29 luglio 2005 n. 98) Si illustrano di seguito le modalità di calcolo, per l anno in corso, dei contributi volontari relative alle

Dettagli

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 il prezzo medio ora è di 8,4 euro al metro quadro cali generalizzati nei principali centri: bene padova (1,6), tengono meglio roma (0,1%)

Dettagli

9 marzo 2016. Tassazione giochi

9 marzo 2016. Tassazione giochi Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Nota a cura di Paola Serra Tassazione giochi 9 marzo 2016 Introduzione La tassazione dei giochi ha subito profondi cambiamenti nel tempo, rispondendo alle mutate

Dettagli

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE COMUNICATO STAMPA Il Sistema Confidi al centro dello studio curato da Fondazione Rosselli, Gruppo Impresa, Unicredit in collaborazione con l Università degli Studi di Torino CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI

Dettagli

A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali ACCONTO ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI: STANGATA IN ARRIVO CON LA BUSTA PAGA DI MARZO

A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali ACCONTO ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI: STANGATA IN ARRIVO CON LA BUSTA PAGA DI MARZO A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali ACCONTO ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI: STANGATA IN ARRIVO CON LA BUSTA PAGA DI MARZO TRA ACCONTI E SALDI SI PAGHERANNO 97 EURO MEDI CON PUNTE DI 139

Dettagli

FEDERALISMO MUNICIPALE

FEDERALISMO MUNICIPALE FEDERALISMO MUNICIPALE DECRETO LEGISLATIVO 292 (STIME E PROIEZIONI SULLA BASE DEL TESTO DEPOSITATO IN COMMISSIONE BICAMERALE PER IL FEDERALISMO) Proiezione degli effetti sui singoli Comuni Capoluoghi di

Dettagli

Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale. Report Sociale. dell Associazione Nazionale ciofs-fp

Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale. Report Sociale. dell Associazione Nazionale ciofs-fp Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale Report Sociale dell Associazione Nazionale ciofs-fp EDIZIONE 213 1 CIOFS-FP UNA STORIA CHE HA DEI NUMERI Attualmente il CIOFS-FP è presente

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare Nello scenario peggiore tutti i prodotti immobiliari fruttano il doppio dei Btp a 10 anni (2%) In Italia l investimento in immobili è sempre più

Dettagli

CARICHI NEVE E VENTO

CARICHI NEVE E VENTO Sussidi didattici per il corso di COSTRUZIONI EDILI Prof. Ing. Francesco Zanghì CARICHI NEVE E VENTO AGGIORNAMENTO 25/10/2011 CARICO NEVE (NTC2008-3.4) Il carico neve si considera agente in direzione verticale

Dettagli

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere.

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA OGGETTO: Domanda di ammissione alle Fasi del piano

Dettagli

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SUL FENOMENO DELLE MAFIE E SULLE ALTRE ASSOCIAZIONI CRIMINALI ANCHE STRANIERE AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA ROMA 08 LUGLIO 2015 PALAZZO SAN

Dettagli

Coordinamento Ippodromi

Coordinamento Ippodromi Il presente documento elaborato dall Associazione Coordinamento Ippodromi Si articola in due parti: 1)STORIA, VALORI, ED ECONOMIA DELL IPPICA ITALIANA. 2)INTERVENTI E PROPOSTE PER USCIRE DALLA CRISI. PARTE

Dettagli

NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi

NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi Un 2012 all insegna della timida ripresa per il mercato immobiliare residenziale. I primi due mesi dell anno

Dettagli

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI REGIONE ABRUZZO Abruzzo SI SI NO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI SI NO SI Teramo SI SI DATI MARZO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI PARZIALI NO

Dettagli

Log-on 2.0. 120 Ordini professionali e associazioni di categoria pagano Europaconcorsi per offrire a tutti i loro iscritti i nostri servizi

Log-on 2.0. 120 Ordini professionali e associazioni di categoria pagano Europaconcorsi per offrire a tutti i loro iscritti i nostri servizi Log-on 2.0 Dal 1998 europaconcorsi.com è il sito internet di riferimento per gli architetti italiani. Da oltre 10 anni forniamo servizi d'informazione e comunicazione professionale ai maggiori Ordini professionali

Dettagli

I primi effetti delle misure sul credito: dopo TLTRO e QE una prima inversione di tendenza

I primi effetti delle misure sul credito: dopo TLTRO e QE una prima inversione di tendenza 8 giugno 2015 I primi effetti delle misure sul credito: dopo TLTRO e QE una prima inversione di tendenza Premessa: quadro dei dati desk e andamento del credit crunch Dall avvento della crisi economica

Dettagli

Il costi sociali del gioco d azzardo

Il costi sociali del gioco d azzardo Il costi sociali del gioco d azzardo Roma, 4 dicembre 212 Matteo Iori CONAGGA «Coordinamento Nazionale Gruppi per Giocatori d Azzardo» Italia fra i primi paesi al mondo per spesa procapite Nel 211 il mercato

Dettagli

L organizzazione delle risorse umane nei nostri uffici giudiziari

L organizzazione delle risorse umane nei nostri uffici giudiziari L organizzazione delle risorse umane nei nostri uffici giudiziari DI LUIGI BONOMI Ho letto con attenzione ed interesse l articolo del Presidente Dott. Curto sull organizzazione e l efficienza degli uffici

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000)

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) Lettera circolare n 195/2000 Allegato 1/1 SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) 1. DATI GENERALI DELLA SCUOLA DATI ANAGRAFICI

Dettagli

I percorsi di viaggio

I percorsi di viaggio I percorsi di viaggio L Italia ed il turismo internazionale nel 2005 Venezia 11 Aprile 2006 Paolo Sergardi Pragma Carla Natali TNS Infratest CONTESTO DI RIFERIMENTO Il contesto di analisi è costituito

Dettagli

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena SMART CITY INDEX La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena Lo Smart City Index Al fine di misurare il livello di smartness di una città, Between ha creato lo Smart City Index, un ranking delle

Dettagli

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada La circolazione stradale dei cittadini stranieri 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada Tutti i conducenti di veicoli devono rispettare il Codice della strada in quanto la

Dettagli

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013 D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI ESTIMATIVI AREA OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE UFFICIO GESTIONE BANCA DATI QUOTAZIONI OMI 80,00% 20,00% D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 Oggetto: Versamenti volontari del settore agricolo - anno 2007. Sommario: 1) Lavoratori agricoli dipendenti 2) Coltivatori diretti, mezzadri e coloni e imprenditori

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA Le Delegazioni dell Amministrazione e delle sottoscritte Organizzazioni Sindacali, riunitesi il giorno 19 settembre 2007

Dettagli

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006 PAGINE GIALLE Roma, marzo 2006 0 Per il 2006 è in corso il rinnovo dell accordo con SEAT. A tal riguardo Poste Italiane provvederà ad assicurare l intera distribuzione e raccolta dei set. Tale processo

Dettagli

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Il gioco online in Italia Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Titolo, Le nuove Capri frontiere 8-9 ottobre del mercato consumer, Capri 8 ottobre 2009 Il gioco

Dettagli

Elettori e sezioni elettorali

Elettori e sezioni elettorali Cod. ISTAT INT 00003 AREA: Popolazione e società Settore di interesse: Struttura e dinamica della popolazione Elettori e sezioni elettorali Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA FEBBRAIO 2012 A.G. ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Soggetto che effettua la comunicazione 011 - Consorzi e Gruppi di imprese (art. 31, d.lgs. 276/2003)

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Tipo comunicazione Codice comunicazione 01 - Prospetto informativo 1001514C00394126 Data invio 13/02/2014

Dettagli

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO ARRIVI STRANIERI 1999 PER PROVENIENZA U.S.A. 1% S DK 1% 2% CZ 2% CH 2% ALTRI 10% GB 8% E 1% B 3% NL 6% F 2% A 7% D 55% STATI 1999 arrivi e presenze in provincia

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Università Cattolica 28 Novembre 2008 - Alessandro Zucchetti. Strategia e politiche aziendali delle Family Business

Università Cattolica 28 Novembre 2008 - Alessandro Zucchetti. Strategia e politiche aziendali delle Family Business Università Cattolica 28 Novembre 2008 - Alessandro Zucchetti e politiche aziendali delle Family Business Caso di studio La Family Business Zucchetti: presentazione cultura organizzazione crescita italiana/estera

Dettagli

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento Allegato 1 Data limite entro cui la Provincia, in assenza del Comune capoluogo di provincia, convoca i Comuni dell ambito per la scelta della stazione appaltante e da cui decorre il tempo per un eventuale

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a Imprese, +19% negli ultimi 3 anni Dai bengalesi (+5mila) ai cinesi (+2.300) e pakistani (+2mila), negli ultimi dodici mesi exploit di imprese individuali con titolare asiatico.

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007)

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) CRS PO-MDL 1 GLI SCENARI ECONOMICI Prima di affrontare una qualsiasi analisi del mercato del lavoro giovanile, è opportuno soffermarsi sulle caratteristiche

Dettagli

Caro vita, al Sud come al Nord Sintesi analisi dei prezzi per capoluogo di provincia Iper Ugl

Caro vita, al Sud come al Nord Sintesi analisi dei prezzi per capoluogo di provincia Iper Ugl Caro vita, al Sud come al Nord Sintesi analisi dei prezzi per capoluogo di provincia Iper Ugl L indagine vuole dimostrare come sia ormai superato l assunto in base al quale al nord la vita costi di più

Dettagli

Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale. Report Sociale. dell Associazione Nazionale ciofs-fp

Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale. Report Sociale. dell Associazione Nazionale ciofs-fp Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale Report Sociale dell Associazione Nazionale ciofs-fp EDIZIONE 214 1 CIOFS-FP UNA STORIA CHE HA DEI NUMERI Attualmente il CIOFS-FP è presente

Dettagli

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1 Settimanale di scommesse sportive QUOTE 2 LA SCOMMESSA Puntiamo su Napoli, Milan, Cesena e Palermo. OVER in Genoa-Roma Prevalenza del fattore casalingo di Vincenzo

Dettagli

Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari.

Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari. Direzione Centrale Accertamento RISOLUZIONE N. 64/E Roma, 18 maggio 2005 Oggetto: Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari.

Dettagli