invasioni barbariche 10 settembre 2014 Anno LII - N. 37 (2521) Giornale 3,00 euro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "invasioni barbariche 10 settembre 2014 Anno LII - N. 37 (2521) Giornale 3,00 euro www.panorama.it"

Transcript

1 10 settembre 2014 Anno LII - N. 37 (2521) Giornale 3,00 euro renzi e le scommesse d autunno: QUANTE NE VINCERà? Francia, Spagna, Portogallo, Austria, Belgio 5,70 Euro; Germania 6,30 Euro; Grecia 7,00 Euro; U.K. 4,40 GBP; Svizzera 7,00 CHF; Svezia 55,50 Sek; Svizzera C.T. 6,70 CHF; U.S.A. (via aerea New York) 9,50 USD, Canada 10,00 Cad - P.I. SpA - Sped. in A.P. - D.L. 353/03 art.1, comma 1, DCB Verona ISSN > agosto 2014, piazza San Pietro: un musulmano posta su Facebook una foto con una bandiera che magnifica l Islam. invasioni barbariche Inneggiano al Califfato, esaltano gli orrori dell Isis e rifiutano la democrazia, alcuni vanno persino a combattere. Sono italiani convertiti all Islam, giovani immigrati di seconda generazione o ex disperati arrivati sui barconi. Per l Italia è arrivato il momento di intervenire. Prima che sia troppo tardi.

2 copertina Cartoline pro isis Professione di fede dell Islam davanti a San Pietro: potrebbe essere il noto predicatore australiano Musa Cerantonio. A destra, foto al Colosseo con cartello pro Califfato. Profilo schierato La pagina Facebook di Stefano Porcelli, dipendente della Regione Lazio, con la bandiera dell Isis. Connazionali convertiti, aspiranti jihadisti e imam radicali inneggiano allo Stato islamico. Su siti e pagine Facebook condannano la democrazia e ostentano le bandiere dell Isis. Il sostegno ai tagliagole di Siria e Iraq viaggia sul web. di Fausto Biloslavo con Vittorio Cerdelli GLi amici italiani 50 Panorama 10 settembre 2014 del califfo 3Bw 050_053EX052_055_pa37_coverstory FB_2.indd 50 02/09/

3 L italiano di Raqqa Abourassib Alitali, tunisino che sostiene di essere di Milano, scrive su Facebook da Raqqa, la capitale siriana del Califfato. A destra, la conversazione con Panorama sul social network. contro Propaganda Sopra, la pagina Facebook «Musulmani d Italia» smentisce la vendita delle donne yazide. Sotto, condanna della democrazia su «Islam vera religione». Gli italiani convertiti che usano come copertina della pagina Facebook il vessillo nero del Califfato. I giovani musulmani, nati e cresciuti nel nostro Paese, convinti che sia meglio lo Stato islamico dell Isis piuttosto che la democrazia. I volontari della guerra santa che partono per Siria e Iraq. E quelli che postano le foto con la bandiera dell Islam davanti a San Pietro o con un cartello pro Isis di fronte al Colosseo. Gli amici del Califfo, Abu Bakr al Baghdadi, sono anche fra noi. Ecco le loro storie. «Non bisogna aver paura dell Isis. Si tratta di un movimento di liberazione dalla dittatura sanguinaria in Siria, che per forza di cose si è propagato in Iraq» sostiene il tecnico romano Stefano Porcelli. «I giovani che partono dall Europa e in misura minore dall Italia (perché siamo ancora troppo provinciali) sono come i partigiani che hanno combattuto sotto il tallone del nazismo». Su Facebook ha adottato come copertina la bandiera nera del Califfato. Musulmano dal 1990, con il nome Mustafa, lavora nell ufficio tecnico di un parco della Regione Lazio. «Il Califfato è la risposta che trascende ai mali dell umanità e tutti gli altri governi sono assai peggiori» afferma convinto Porcelli, cinquantenne con la barbetta islamica. Via Facebook ha stretto amicizia con Giuliano Ibrahim Delnevo, il giovane convertito di Genova «che per motivi ideali condivisibili» è partito per la Siria dove ha trovato la morte in nome della guerra santa. Per ora gli amici del Califfato in Italia sono una minoranza, «ma prenderemo piede» profetizza Porcelli. A Gradisca d Isonzo, in Friuli-Venezia Giulia, Livio Umar Tomasini è «ritornato all Islam», come dicono i convertiti, cinque anni fa, dopo un viaggio a Istanbul. Fino a pochi giorni fa aveva anche lui il vessillo nero dell Isis come copertina su Facebook, ma poi l ha sostituito con una frase di Gabriele D Annunzio. Per Umar la vittoria del Califfato «è solo questione di tempo. E noi 10 settembre 2014 Panorama 51 3Bw 050_053EX052_055_pa37_coverstory FB_2.indd 51 02/09/

4 copertina Aiutiamoli a cambiare di Lorenzo Vidino* L orrore per le azioni dello Stato islamico e le rivelazioni della presenza di italiani nelle sue file hanno scatenato il dibattito sul jihadismo nel nostro Paese. Molti hanno chiesto un monitoraggio delle moschee, che già avviene da anni con efficacia (lo dimostrano le espulsioni di predicatori radicali). Le proposte di limitare la libertà di culto sono invece anticostituzionali. La maggior parte dei nuovi jihadisti, inoltre, opera soprattutto su internet o in circoli privati. Scarsi anche i legami con l immigrazione clandestina, per quanto non vadano completamente esclusi. I nuovi jihadisti hanno spesso passaporto italiano o permesso di soggiorno. Molti sono italiani convertiti e anche quelli nati da genitori musulmani non paiono avere particolari problemi. È possibile intervenire? La nostra legislazione antiterrorismo è adeguata, ma qualche cambiamento può essere utile. La legge punisce il reclutatore ma non il reclutato, un anacronismo nell era dell autoradicalizzazione su internet. Sarebbero importanti anche politiche di prevenzione, simili a quelle di altri paesi europei. Ossia strategie che mirano a coinvolgere insegnanti, assistenti sociali e imam moderati, che individuano giovani propensi all estremismo e collaborano con le autorità alla loro riabilitazione grazie all intervento di mentori (spesso psicologi e guide religiose). In Germania il governo finanzia Exit, organizzazione nata inizialmente per riabilitare i naziskin. Gestita da ex poliziotti, psicologi e membri della comunità islamica, lavora con scuole e famiglie. Ha convinto aspiranti combattenti a non andare in Siria e ad abbandonare l ideologia jihadista. Interventi tutt altro che infallibili, ma utili se affiancati ai metodi repressivi. Perché offrono a coloro che sono tentati dall estremismo (spesso poco più che adolescenti) una chance per cambiare rotta. *esperto di terrorismo dell Istituto per gli studi di politica internazionale (Ispi) 52 Panorama 10 settembre 2014 credenti abbiamo il dovere di servire per consolidarlo, che si tratti di soldati, muratori, elettricisti, medici». I crimini dell Isis non fanno sorgere alcun dubbio: «In guerra è normale che avvengano massacri, ma la propaganda li esaspera. Se poi vietare gioco d azzardo, alcol e degradazione della donna sono cose riprovevoli...». Nelle moschee e nei centri islamici l argomento è tabù, ma si sono formati piccoli network di amici del Califfo, soprattutto via Internet. Se qualcuno vuole arruolarsi nell Isis, trova i primi contatti nel Sangiaccato, un area islamica fra Bosnia e Serbia, per poi arrivare in Turchia e sul fronte iracheno o siriano (non a caso, il governo britannico ha appena concesso alla polizia la facoltà di ritirare il passaporto ai sospetti aspiranti combattenti al confine). Muhammad Nur Al Haqq, all anagrafe Marco Valentino, classe 1966, che vive a Milano con la moglie cecena, deride su Facebook chi attacca l Isis. Durante un viaggio a Roma, il 7 settembre 2013 scriveva: «Siamo arrivati a bordo di un treno. Speriamo, Inshallah, che un giorno ci arriveremo in sella a un cavallo bianco». Il sogno di conquista è condiviso da F. Abdessalam Pierobon. Un altro convertito che pregava fra i monti di Agordo, in provincia di Belluno, con Ismar Mesinovic, l imbianchino bosniaco di Longarone partito per la Siria dove è morto in combattimento a gennaio (vedi riquadro a sinistra). Elmedi Halili, studente nato in Italia da genitori marocchini, che vive nel Torinese, è convinto che il Califfato e l applicazione della sharia siano un sistema migliore del nostro. Sulle persecuzioni dei cristiani e delle minoranze religiose in Siria e Iraq ribatte: «È tutto falso. Sono stati disinformati. Avrebbero potuto rimanere nelle loro case pagando la Jizyia (la tassa di protezione per i non musulmani, ndr)». Stefano Allievi, docente dell università di Padova, spiega che «imam, moschee e associazioni islamiche hanno preso nettamente le distanze dall Isis. Il Califfato, però, non è solo un organizzazione terroristica, ma un idea globale e seducente. Oltre a offrirti con facilità di combattere in Siria o foto di gruppo con bandiera Gruppo con l imam Bilal Bosnic (al centro vestito di nero) e bandiera dell Isis. Iraq, propone di vivere in un posto dove la sharia, la legge islamica, viene applicata al 100 per cento. Per questo fa proseliti». L ultimo che sarebbe partito per la Siria è un musulmano di origine malese che, secondo indicazioni sulla sua pagina Facebook, «Sentenza di Allah», si è trasferito da Trieste alla Germania prima del grande salto verso il Califfato. Il 25 agosto annuncia con un tag di essere partito «dall aeroporto di Düsseldorf diretto ad Aleppo in Siria» con altri aspiranti mujaheddin. «Non sappiamo se sia vero, ma il personaggio fa parte della rosa di persone sotto monitoraggio. Si stanno effettuando controlli sulla lista di imbarco in Germania e sulla sua reale identità» confermano dall antiterrorismo. Abu Musab al Suri (il siriano) è un giovane che da Salò si è trasferito in Siria e usa come simbolo la bandiera nera dell Isis. Contattato da Panorama via Facebook, inizia a rispondere in italiano ma tronca il contatto. Dal 7 agosto Abourassib Alitali, l «italiano» di origini tunisine che sostiene di arrivare da Milano, posta su Facebook video e proclami dell Isis da Raqqa, «capitale» del Califfato in Siria. Ma qualche giorno dopo ammette di trovarsi in Iraq a combattere «per aiutare i frateeli». Nella foto del profilo, l ennesimo volontario della guerra santa collegato all Italia è 3Bw 050_053EX052_055_pa37_coverstory FB_2.indd 52 02/09/

5 Il «martire» di Longarone e l imam salafita immortalato mascherato, in divisa nera e lanciarazzi Rpg. Il califfo Abu Bakr al Baghdadi fa parte della sua copertina. Su qualche post, Alitali prova a scrivere in uno stentato italiano. Il 28 agosto inneggia alla vittoria dei «musulmani nella guerra contro i cristiani e i cani sciiti. Allah o akbar, Dio è grande». Il 22 agosto, commentando una macabra immagine, parla «di cadaveri dei diavoli peshmerga (i combattenti curdi, ndr) finiti all inferno». orazione funebre Omaggio su Facebook a Ismar Mesinovic (nelle foto con barba e maglietta blu) caduto poi in battaglia. Gli amici del Califfato in Italia, soprattutto convertiti e giovani musulmani di seconda generazione, seguono i siti di propaganda della guerra santa in Siria come «Bilad al Sham» (una pagina cancellata 79 volte da Facebook, che continua a rispuntare). Altre pagine, come «Musulmani d Italia-organizzazione comunitaria», non si schierano con il Califfato, ma tendono a negare o sminuire i crimini dell Isis, che in alcuni casi sono realmente esagerati. Il giornalista americano decapitato, James Foley, è sospettato di essere una spia: c è chi sostiene che la sua brutale esecuzione sia una messa in scena della Cia. Oppure che le donne yazide in Iraq non sono vendute come schiave o ancora che i cristiani non hanno subito massacri. «Islam, la vera Religione» si propone come pagina d informazione di una pacifica organizzazione no profit, ma il 12 aprile ha pubblicato un intervento dello sceicco al Awlaki, l imam radicale di origini americane ucciso da un drone nello Yemen. «Non ci sono soluzioni moderate nell Islam» si legge nell editto. «Maometto applicò la Legge di Allah sulla Terra attraverso il Jihad militare e nient altro che quello». Subito sotto, un manifesto sponsorizzato dalla onlus musulmana non lascia dubbi: «Condanna la democrazia, supporta il Califfato islamico». Il 25 agosto è stata postata una foto scattata davanti a San Pietro con un barbuto, che forse è Musa Cerantonio noto predicatore australiano di padre calabrese, mentre srotola la bandiera nera dell Islam. Sopra, si legge la professione di fede musulmana: «Non vi è altro Dio che Allah e Maometto è il suo profeta». La foto ha raccolto 361 «mi piace». In giugno, con l avanzata in Iraq, lo Stato islamico aveva lanciato una campagna di sostegno al movimento, invitando a inviare «cartoline» via social network. Dalla città eterna, un anonimo simpatizzante ha rilanciato su Twitter la foto scattata davanti al Colosseo di una scritta su un pezzo di cartone: «Lo Stato islamico rimarrà rimarrà». Sottointeso, per sempre. n riproduzione riservata «Che Iddio abbia misericordia del mio carissimo fratello Ismar e lo accetti tra i Martiri» ha scritto in rete Anass Abu Jaffar, vissuto a lungo nel Bellunese, prima di tornare in Marocco. Il «fratello» è Mesinovic, bosniaco di 38 anni, partito per la Siria, dov è stato ucciso in battaglia a gennaio. Abu Jaffar bolla l Isis come un invenzione degli Usa, ma è un salafita schierato contro gay e democrazia e sembra convinto che Napoleone fosse musulmano. Il 4 maggio ha postato su Facebook una foto (a sinistra, in alto, maglia verde) in cui guida la preghiera fra i monti di Agordo di «un fratello italiano e due fratelli bosniaci, tra cui uno morto»: Mesinovic (foto a sinistra), su cui invoca la misericordia di Allah. In maglietta nera e barba islamica, c è anche il convertito F. Abdessalam Pierobon, che nella seconda foto ha un braccio sulla spalla di Munifer Karamaleski, con la maglia a righe, 30 anni, di Palughetto di Chies (Belluno), anche lui, pare, morto in Siria. Il bosniaco Mesinovic è stato immortalato con Karamaleski pure in un incontro a Trento con l imam Aboulkheir Breigheche, che condanna l Isis (autore secondo l Onu di «atti di una disumanità inimmaginabile»), ma è molto attivo per la lotta in Siria. La foto del cadavere di Mesinovic è stata postata da Hamza Muratovic, il braccio destro dell imam itinerante bosniaco Bilal Bosnic, che ha tenuto sermoni a Cremona e Pordenone. Giovanni Giacalone, esperto di jihadismo nei Balcani, conferma che «Bosnic svolge un ruolo chiave per la propaganda del radicalismo salafita in Italia, ma anche in altri Paesi europei come Austria e Belgio. Non si esclude un suo coinvolgimento nel reclutamento di combattenti in partenza dall Italia per Siria e Iraq». 10 settembre 2014 Panorama 53 3Bw 050_053EX052_055_pa37_coverstory FB_2.indd 53 02/09/

TERRORISMO INTERNAZIONALE

TERRORISMO INTERNAZIONALE TERRORISMO 1 Arrestati dall 11 settembre 2001 ad oggi ANNO 2001 7 ANNO 2002 29 ANNO 2003 36 ANNO 2004 15 ANNO 2005 22 ANNO 2006 11 ANNO 2007 11 ANNO 2008 43 ANNO 2009 17 ANNO 2010 21 ANNO 2011 16 ANNO

Dettagli

DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA

DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA 43 ECCLESIA NONNA EUROPA DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA La vista di Francesco a Strasburgo e in Turchia. Implicazioni politiche ed ecumeniche «nonna», una forte denuncia delle persecuzioni dei cristiani,

Dettagli

INFORMAZIONI SULL ISIS

INFORMAZIONI SULL ISIS INFORMAZIONI SULL ISIS Brevi linee di storia da Maometto all ISIS 1 2 3 L ISIS OGGI 4 IL MEDIO ORIENTE Superficie Italia kmq. 300.000 Superficie Iraq kmq. 430.000 Superficie Iran kmq. 1.640.000 Superficie

Dettagli

Attentato di Parigi. 13 novembre 2015. Documento del corso Relazioni Internazionali

Attentato di Parigi. 13 novembre 2015. Documento del corso Relazioni Internazionali Attentato di Parigi 13 novembre 2015 Documento del corso Relazioni Internazionali Il lavoro della sezione RIM è finalizzato a sostenere la Pace tra i Popoli PEACE NOT WAR I FATTI Gli attentati del 13 novembre

Dettagli

VATILEAKS 2 I SEGRETI DELLA DONNA CHE IMBARAZZA IL PAPA

VATILEAKS 2 I SEGRETI DELLA DONNA CHE IMBARAZZA IL PAPA 10 dicembre 2015 Anno LIII - N. 49 (2585) Giornale 3,00 euro www.panorama.it Austria, Belgio, Francia, Spagna, Portogallo 5,70 Euro; Germania 7,00 Euro; U.K. 4,40 GBP; Svizzera 6,30 CHF; Svezia 55,50 Sek;

Dettagli

Con il venir meno della presa sociale

Con il venir meno della presa sociale P r i m o p i a n o L'oscuro tagliagola della porta accanto d i M a r c o C a n n a v i c c i * L'autore di questo saggio apparso nel Rapporto che l'istituto di Politica Internazionale ha dedicato ai giovani

Dettagli

Terrorismo per. franchising. Intervista a Stefano Dambruoso. islamico in Europa?

Terrorismo per. franchising. Intervista a Stefano Dambruoso. islamico in Europa? Terrorismo per franchising Intervista a Stefano Dambruoso Aspenia Dopo l attentato di Madrid cosa sappiamo del terrorismo islamico in Europa? Stefano Dambruoso Sappiamo esattamente di cosa stiamo parlando.

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella Cristianesimo, Ebraismo e Islam Sofia Tavella Che cos è una religione? Ritenendo che il termine RELIGIO derivi dal verbo latino RE-LIGARE che significa legare insieme, la religione indica il RAPPORTO tra

Dettagli

L Europa sulla linea del fuoco

L Europa sulla linea del fuoco 4 L Europa sulla linea del fuoco Operazione «Pandemonio» Il Califfo vuole uno sbocco sul mare per lo Stato Islamico e ordina ai comandanti delle operazioni in Siria di trovarlo a Tripoli, nel nord del

Dettagli

Noi, Fratelli musulmani, contro Al Qaeda per difendere i cristiani

Noi, Fratelli musulmani, contro Al Qaeda per difendere i cristiani Noi, Fratelli musulmani, contro Al Qaeda per difendere i cristiani di Abdel Fattah Hasan - Il Sussidiario del 5/11/2010 PDF di LibriSenzaCensura Messa in una chiesa egiziana ÄSiamo pronti a sfidare Al

Dettagli

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO 1 1. I tre mondi dell alto medioevo I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO INTRODUZIONE. MEDIOEVO SIGNIFICA ETÀ DI MEZZO, CIOÈ IN MEZZO TRA L ETÀ ANTICA E L ETÀ MODERNA ( MEDIO = MEZZO; EVO = ETÀ). IL MEDIOEVO

Dettagli

Islam significa sottomissione (ad Allah) Questo termine viene preferito a Maomettismo perché non mette l enfasi sull uomo. Il termine musulmano in

Islam significa sottomissione (ad Allah) Questo termine viene preferito a Maomettismo perché non mette l enfasi sull uomo. Il termine musulmano in L Islam Islam significa sottomissione (ad Allah) Questo termine viene preferito a Maomettismo perché non mette l enfasi sull uomo. Il termine musulmano in italiano deriva dal Persiano musliman : lett.

Dettagli

10 giugno 2015 Anno LIII - N. 23 (2559) Giornale 3,00 euro www.panorama.it. DA NORD A SUD, sette SPECIALISTI CHE IL MONDO CI INVIDIA

10 giugno 2015 Anno LIII - N. 23 (2559) Giornale 3,00 euro www.panorama.it. DA NORD A SUD, sette SPECIALISTI CHE IL MONDO CI INVIDIA 10 giugno 2015 Anno LIII - N. 23 (2559) Giornale 3,00 euro www.panorama.it elezioni regionali renzi ha perso il tocco magico Austria, Belgio, Francia, Spagna, Portogallo 5,70 Euro; Germania 7,00 Euro;

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

Stato Islamico IS/Daesh Gruppo terroristico islamista sunnita attivo in Siria e Iraq (SYRAQ)

Stato Islamico IS/Daesh Gruppo terroristico islamista sunnita attivo in Siria e Iraq (SYRAQ) Stato Islamico IS/Daesh Gruppo terroristico islamista sunnita attivo in Siria e Iraq (SYRAQ) I vari nomi del gruppo terroristico ISI (Islamic State of Iraq) ISIS (Islamic State of Iraq and Syria) ISIL

Dettagli

Dall Impero Ottomano alla Repubblica di Turchia L A T U R C H I A N E L L A P R I M A G U E R R A M O N D I A L E E S U B I T O D O P O

Dall Impero Ottomano alla Repubblica di Turchia L A T U R C H I A N E L L A P R I M A G U E R R A M O N D I A L E E S U B I T O D O P O Dall Impero Ottomano alla Repubblica di Turchia L A T U R C H I A N E L L A P R I M A G U E R R A M O N D I A L E E S U B I T O D O P O L Impero Ottomano Massima espansione (1683) L Impero nel 1914 La

Dettagli

STORIA,ORIGINI E FONDATORE

STORIA,ORIGINI E FONDATORE STORIA,ORIGINI E FONDATORE L'islam è una religione monoteista, fondata da Maometto, considerato l'ultimo messaggero e da lui definito, l'ultimo profeta. Un giorno incontrò l'arcangelo Gabriele che gli

Dettagli

Il ruolo ed il rischio dell ideologia sciita khomeinista in Europa e Italia. Fondazione Magna Carta Michele Groppi

Il ruolo ed il rischio dell ideologia sciita khomeinista in Europa e Italia. Fondazione Magna Carta Michele Groppi Il ruolo ed il rischio dell ideologia sciita khomeinista in Europa e Italia Fondazione Magna Carta Michele Groppi Perché rischio dell ideologia sciita khomeinista? Tra obiettivi principali del governo

Dettagli

Grecia. che affare! CASE DA COMPRARE E VACANZE di lusso: 17 giugno 2015 Anno LIII - N. 24 (2560) Giornale 3,00 euro www.panorama.

Grecia. che affare! CASE DA COMPRARE E VACANZE di lusso: 17 giugno 2015 Anno LIII - N. 24 (2560) Giornale 3,00 euro www.panorama. 17 giugno 2015 Anno LIII - N. 24 (2560) Giornale 3,00 euro www.panorama.it Austria, Belgio, Francia, Spagna, Portogallo 5,70 Euro; Germania 7,00 Euro; U.K. 4,40 GBP; Svizzera 6,30 CHF; Svezia 55,50 Sek;

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

L ISLAMISMO. La denominazione

L ISLAMISMO. La denominazione L ISLAMISMO La denominazione ISLAMISMO : insieme di credenze, di leggi e di riti fondati sul Corano, diffuso da Maometto. Il termine deriva da ASLAMA (= sottomettersi) ed indica l assoluta dipendenza del

Dettagli

Manuale sulla radicalizzazione - giugno 2009

Manuale sulla radicalizzazione - giugno 2009 Glossario Corano: il libro sacro dell Islam dall arabo Qu ran, recita orale, solenne, davanti ad un uditorio contiene il messaggio divino ricevuto dal profeta Maometto e consegnato per iscritto dai suoi

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

Conversazione con un ex predicatore musulmano convertito all Ortodossia in Gran Bretagna

Conversazione con un ex predicatore musulmano convertito all Ortodossia in Gran Bretagna www.ortodossiatorino.net Conversazione con un ex predicatore musulmano convertito all Ortodossia in Gran Bretagna Fonte: Blog del sacerdote Nikolaj Savchenko, 12 febbraio 2010 Versione francese Versione

Dettagli

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1 All. 1 1 All. 2 2 All. 3 Visione I sequenza: La partenza I. Chi sono queste persone? Che cosa fanno? Come sono? E. sono i parenti e gli amici. X. Sono contenti perché sperano che trovano lavoro. E. stanno

Dettagli

http://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.it/2010/10/santa-teresa-davila.html Santa Teresa d Avila

http://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.it/2010/10/santa-teresa-davila.html Santa Teresa d Avila http://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.it/2010/10/santa-teresa-davila.html Santa Teresa d Avila Le mura di Avila Santa Teresa d Avila (1515-1582) era al Carmelo di Toledo quando il re del Portogallo,

Dettagli

10. Le implicazioni per l intelligence della minaccia jihadista *

10. Le implicazioni per l intelligence della minaccia jihadista * 10. Le implicazioni per l intelligence della minaccia jihadista * Marco Minniti (Presidenza del Consiglio) * Questo capitolo fa parte del RAPPORTO ISPI L Italia e la minaccia jihadista. Quale politica

Dettagli

Ancora Più emozionante e coinvolgente

Ancora Più emozionante e coinvolgente Il nuovo Focus in edicola dal 20 giugno lanciato nel futuro Scoprire e capire il mondo LUGLIO 2013 3,90 in Italia 249 Ancora Più emozionante e coinvolgente Sempre più in profondità sui fatti È nato il

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

Lottare si ma sapendo come.

Lottare si ma sapendo come. Lottare si ma sapendo come. Vorrei che prima di commentare leggeste tutta la nota, perché arrivando a metà nota si può tranquillamente dire i cambiamenti ci sono le persone stanno cambiano e svegliandosi

Dettagli

66 Sessione istituto Alti Studi per la Difesa - Scenario internazionale

66 Sessione istituto Alti Studi per la Difesa - Scenario internazionale 9 gennaio 2015 Paolo Quercia @PQuercia www.paoloquercia.net Definizione della regione, intersezione di altre regioni, ruolo pivot/ponte, potenze regionali Conflitti in Siria e in Iraq, eventi baricentrici

Dettagli

Viaggiare negli USA. Il programma Viaggio

Viaggiare negli USA. Il programma Viaggio Viaggiare negli USA Il programma Viaggio Senza Visto (Visa Waiver Program) Quando serve il visto Come richiedere il visto Ulteriori informazioni / Contatti Viaggio Senza Visto Chi può viaggiare senza visto?

Dettagli

Tra le molteplici, drammatiche conseguenze

Tra le molteplici, drammatiche conseguenze P r i m o p i a n o Quattro capitali ad alto rischio d i C l a u d i o G a l z e r a n o * Questo articolo scritto da un importante funzionario di polizia, risale al 2014. Vengono segnalati i pericoli

Dettagli

COME SI ENTRA COME SI ENTRA NELL AREA SCHENGEN COME SI ENTRA IN ITALIA IL VISTO CASO PER CASO LA DOMANDA DEL VISTO LA FRONTIERA

COME SI ENTRA COME SI ENTRA NELL AREA SCHENGEN COME SI ENTRA IN ITALIA IL VISTO CASO PER CASO LA DOMANDA DEL VISTO LA FRONTIERA COME SI ENTRA 1. COME SI ENTRA NELL AREA SCHENGEN 2. COME SI ENTRA IN ITALIA 3. IL VISTO 4. CASO PER CASO LA DOMANDA DEL VISTO 5. LA FRONTIERA COME SI ENTRA (1) Gli accordi puntano a realizzare uno spazio

Dettagli

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo:

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo: 01 L Europa divisa La seconda guerra mondiale provoca (fa) grandi danni. Le vittime (i morti) sono quasi 50 milioni. L Unione Sovietica è il Paese con più morti (20 milioni). La guerra con i bombardamenti

Dettagli

1. Il mondo della religione

1. Il mondo della religione Attività di potenziamento e recupero 1. Il mondo della religione ATTIVITA DI POTENZIAMENTO Il mondo della religione (attività e verifiche) 1 Dopo aver studiato attentamente le diverse religioni, con un

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE LA SECONDA GUERRA MONDIALE 1 SETTEMBRE 1939 - GERMANIA INVADE POLONIA Il 1 settembre 1939 l esercito tedesco invade la Polonia. La Gran Bretagna e la Francia dichiarano guerra alla Germania. I generali

Dettagli

Immagina il maggior numero di usi possibile per una graffetta

Immagina il maggior numero di usi possibile per una graffetta Test di creatività Immagina il maggior numero di usi possibile per una graffetta H. Gardner, Cinque chiavi per il futuro, pag. 89 Cinque chiavi per il tuo futuro - Disciplinare -Sintetica -Creativa Forme

Dettagli

Le evacuazioni di Security da aree ad alto rischio

Le evacuazioni di Security da aree ad alto rischio Convegno La gestione integrata della safety e della security aziendale e il ruolo del security manager ANMIL 22 Ottobre 2014 Bologna Penetrazione jihadista nel mondo nel 2011 In giallo evidenziati i Paesi

Dettagli

visto l'articolo 18 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo del 1948,

visto l'articolo 18 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo del 1948, Risoluzione del Parlamento europeo sui recenti attentati e sequestri ad opera del Da'ish in Medio Oriente, in particolare contro gli assiri (2015/2599(RSP)) Il Parlamento europeo, visto l'articolo 18 della

Dettagli

PAESI ARABI. Aspetti socio-culturali

PAESI ARABI. Aspetti socio-culturali Piano Territoriale per l'integrazione Azioni di integrazione sociale e scolastica Conferenza dei Sindaci U.L.S.S.13 Azienda U.L.S.S.13 Cooperativa Giuseppe Olivotti di Mira PAESI ARABI Aspetti socio-culturali

Dettagli

LA GIORNATA DELLA MEMORIA: 27 GENNAIO

LA GIORNATA DELLA MEMORIA: 27 GENNAIO LA GIORNATA DELLA MEMORIA: 27 GENNAIO Oggi, dieci febbraio 2010, nella classe quinta B, sono venuti due adulti che ci hanno portato e parlato della giornata della memoria. All'inizio si sono presentati:

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

CONFLITTI nel MONDO (2015)

CONFLITTI nel MONDO (2015) CONFLITTI nel MONDO (2015) I giornali e le televisioni di tutto il mondo parlano ogni giorno del conflitto in corso tra Israele e Palestina. Continui aggiornamenti sul numero di vittime, sulle brevi tregue

Dettagli

Roma, 07 marzo 2006. Al Ministro dell Interno Giuseppe Pisanu

Roma, 07 marzo 2006. Al Ministro dell Interno Giuseppe Pisanu Testo del Manifesto dell Islam d Italia presentato nella riunione della Consulta islamica del 7 marzo 2006 e che ha ottenuto l adesione di 11 su 16 membri della Consulta (1 astenuto, 2 contrari, 2 assenti)

Dettagli

È morta l architetta Zaha Hadid

È morta l architetta Zaha Hadid È morta l architetta Zaha Hadid Edifici distrutti dai bombardamenti del governo siriano a Damasco, il 10 febbraio 2016. (Bassam Khabieh, Reuters/Contrasto) 11MAR 201618.40 La spartizione della Siria è

Dettagli

GERUSALEMME, CITTÀ DELL INCONTRO 23-27 2014 LA FIGURA DI ABRAMO NEL MONDO EBRAICO NEL MONDO CRISTIANO NEL MONDO MUSSULMANO

GERUSALEMME, CITTÀ DELL INCONTRO 23-27 2014 LA FIGURA DI ABRAMO NEL MONDO EBRAICO NEL MONDO CRISTIANO NEL MONDO MUSSULMANO GERUSALEMME, CITTÀ DELL INCONTRO 23-27 febbraio 2014 LA FIGURA DI ABRAMO NEL MONDO EBRAICO di Rav Alberto Sermoneta NEL MONDO CRISTIANO di Mons. Stefano Ottani NEL MONDO MUSSULMANO di Imam Yusuf Pisano

Dettagli

LA PRIMA GUERRA MONDIALE

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LA PRIMA GUERRA MONDIALE Premessa: Le nazioni europee più forti Vogliono imporsi sulle altre Rafforzano il proprio esercito Conquistano le ultime zone rimaste libere in Africa e Asia (colonie) Si creano

Dettagli

storia contemporanea Collana diretta da Valentina sommella A11 635

storia contemporanea Collana diretta da Valentina sommella A11 635 storia contemporanea 2 Collana diretta da Valentina sommella A11 635 Emanuele Bettini Gli UsA, internet e la guerra memorie per la strategia di un conflitto copyright mmxi ArAcne editrice s.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

I segreti di Fatima PRIMA PARTE

I segreti di Fatima PRIMA PARTE I segreti di Fatima E bene precisare che nonostante si parli comunemente di tre segreti in realtà il segreto di Fatima è unico. Si tratta di un messaggio diviso in tre parti, di cui la prima riguarda la

Dettagli

DIRITTO ISLAMICO. Aqida: teologia che fissa i dogmi, precisa cosa il musulmano deve credere

DIRITTO ISLAMICO. Aqida: teologia che fissa i dogmi, precisa cosa il musulmano deve credere DIRITTO ISLAMICO Aqida Sharī a Fiqh Aqida: teologia che fissa i dogmi, precisa cosa il musulmano deve credere Sharī a: legge rivelata quale risulta dal Corano e dalla Sunna, prescrive ai credenti cosa

Dettagli

Da Marocco e Sudan, due storie diverse e lo stesso (difficile) sogno: rifarsi un vita

Da Marocco e Sudan, due storie diverse e lo stesso (difficile) sogno: rifarsi un vita Da Marocco e Sudan, due storie diverse e lo stesso (difficile) sogno: rifarsi un vita 17 ottobre 2009 Aicha e Achol sono due donne molto diverse, come diversa è la loro storia, che si intreccia solo pochi

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTOa.s. 2014-2015

PROGRAMMA SVOLTOa.s. 2014-2015 Classe 1L PROGRAMMA SVOLTOa.s. 2014-2015 - Educare per far emergere le caratteristiche, la personalità e le doti di ciascuno. - Bisogni materiali e spirituali dell essere umano. - Scoprire le proprie doti

Dettagli

Incontro con Fatima, musulmana osservante

Incontro con Fatima, musulmana osservante Incontro con Fatima, musulmana osservante Il 4 marzo2014, la mia classe ha avuto l opportunità di incontrare una testimone di religione musulmana, Fatima, accompagnata da Antonella una operatrice del Centro

Dettagli

بسم هللا الرحمن الرحيم الصالة والسالم علي نبينا محمد صل هللا عليه وسلم السالم عليكم ورحمه هللا تعالي وبركاته

بسم هللا الرحمن الرحيم الصالة والسالم علي نبينا محمد صل هللا عليه وسلم السالم عليكم ورحمه هللا تعالي وبركاته prot n: 031/2015 ogg: Corso per Respons. di Moschea e Imam destinatari/o: Studenti / Resp di Moschea/ Imam بسم هللا الرحمن الرحيم الصالة والسالم علي نبينا محمد صل هللا عليه وسلم السالم عليكم ورحمه هللا

Dettagli

IL RISORGIMENTO IN SINTESI

IL RISORGIMENTO IN SINTESI IL RISORGIMENTO IN SINTESI La rivoluzione francese ha rappresentato il tentativo violento, da parte del popolo, ma soprattutto della borghesia francese (e poi anche del resto dei paesi europei) di lottare

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA I GRADO "Gen E. Baldassarre" Trani A.S. 2014-2015. Il Dirigente Scolastico prof.ssa Gabriella Catacchio. Gli alunni della 2^L

SCUOLA SECONDARIA I GRADO Gen E. Baldassarre Trani A.S. 2014-2015. Il Dirigente Scolastico prof.ssa Gabriella Catacchio. Gli alunni della 2^L SCUOLA SECONDARIA I GRADO "Gen E. Baldassarre" Trani A.S. 2014-2015 Il Dirigente Scolastico prof.ssa Gabriella Catacchio Gli alunni della 2^L La docente di lettere prof.ssa Alessandra de Robertis PRESENTANO

Dettagli

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale La prima guerra mondiale La Germania Era l'ultima tra le potenze arrivate Per poter conquistare e mantenere le proprie colonie, potenzia l'esercito e la flotta più delle altre nazioni europee, che non

Dettagli

Vita di campo. Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi

Vita di campo. Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi Settembre 2013 Vita di campo Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi T re giorni nelle zone rurali visitando la comunità di João do Vale casa per casa, da mattina

Dettagli

STORIA. Il Fascismo. Perchè si ha il Fascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra. Chi è Benito Mussolini? il testo:

STORIA. Il Fascismo. Perchè si ha il Fascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra. Chi è Benito Mussolini? il testo: 01 Perchè si ha il ascismo in Italia? L Italia nel dopoguerra Nel dopoguerra (alla fine della prima Guerra Mondiale, che si chiama anche Grande Guerra) l Italia si trova in una situazione difficile. In

Dettagli

I numeri del soccorso che fanno unità

I numeri del soccorso che fanno unità I numeri del soccorso che fanno unità L unità d Italia è fatta anche dalla solidarietà, nell ambito sanitario essa si concretizza nella catena del soccorso. La Croce Rossa Italiana, il 118, il trapianto

Dettagli

e mi sarete testimoni

e mi sarete testimoni e mi sarete testimoni La missione in Italia La missione in Italia 1908 Lombardi Roma (nov.) 1909 a La Spezia (sor. Vaini) 1910 Ottolini a Milano L. Menna a Gissi Ch 1911 Ottolini a Lus. S. Gio (To) 1913

Dettagli

OPCIÓN A DIPENDENZA ENERGETICA: NUCLEARE E RINNOVABILI

OPCIÓN A DIPENDENZA ENERGETICA: NUCLEARE E RINNOVABILI PRUEBAS DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD FASE GENERAL: MATERIAS COMUNES CURSO 2009-2010 CONVOCATORIA: OPCIÓN A DIPENDENZA ENERGETICA: NUCLEARE E RINNOVABILI Le nazioni che in questi anni hanno goduto, a differenza

Dettagli

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero PARTE V L impero greco-romano Cap. 12 Cesare e Augusto: la nascita del principato 1. Il primo triumvirato 4 La disfatta dimenticata: Carre 6 2. La seconda guerra civile e la dittatura di Cesare 7 3. La

Dettagli

www.parrocchiadellaguardia.it Parrocchia Santa Maria della Guardia Ordine Frati Minori Catania

www.parrocchiadellaguardia.it Parrocchia Santa Maria della Guardia Ordine Frati Minori Catania www.parrocchiadellaguardia.it Parrocchia Santa Maria della Guardia Ordine Frati Minori Catania IL PECCATO LA CADUTA e L ORIGINE DUE SPECIE DI PECCATO IL PECCATO ATTUALE IL PECCATO ORIGINALE Il peccato

Dettagli

L INVENZIONE DELLA STAMPA

L INVENZIONE DELLA STAMPA L INVENZIONE DELLA STAMPA L invenzione della stampa è una rivoluzione (= cambiamento molto grande) perché la stampa fa riprodurre velocemente uno stesso testo in un grande numero di copie. La stampa riduce

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE 1 settembre 1939 invasione della Polonia LA SECONDA GUERRA MONDIALE VERSO LA SECONDA GUERRA MONDIALE CRISI DEGLI ANNI 30 ISOLAZIONISMO AMERICANO AFFERMAZIONE DEL NAZISMO IN GERMANIA POLITICA ESTERA AGGRESSIVA

Dettagli

Milano 15/04/2014. Alla cortese attenzione di: Prof.ssa Graziella Cotta Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Como Borgovico

Milano 15/04/2014. Alla cortese attenzione di: Prof.ssa Graziella Cotta Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Como Borgovico 100 Como (CO) Milano 15/04/014 Alla cortese attenzione di: Prof.ssa Graziella Cotta Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Como Borgovico Oggetto: relazione finale progetto Pochi pesci nella rete A.S.

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est e l eutanasia

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est e l eutanasia OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est e l eutanasia Il Gazzettino, 08.11.2011 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato condotto nei giorni

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

Gennaio 2014. Viaggio in Africa

Gennaio 2014. Viaggio in Africa Gennaio 2014 Viaggio in Africa Nella religione Tambor de Mina le tradizioni afro e indio convivono col cattolicesimo Nascono tre nuovi gruppi di giovani. E la casa in cui viviamo è invasa dai bambini Quella

Dettagli

NUMERI FONDI PRIORITA EMERGENZA IN IRAQ. 1,9 milioni. 150mila. +530mila. 8mila. 18mila. sfollati interni. rifugiati iracheni nei Paesi confinanti

NUMERI FONDI PRIORITA EMERGENZA IN IRAQ. 1,9 milioni. 150mila. +530mila. 8mila. 18mila. sfollati interni. rifugiati iracheni nei Paesi confinanti NUMERI EMERGENZA IN IRAQ Aggiornato al 1 dicembre 2014 1,9 milioni sfollati interni 150mila rifugiati iracheni nei Paesi confinanti +530mila sfollati assistiti con rifugi e aiuti umanitari primari 8mila

Dettagli

Santi medievali in guerra.

Santi medievali in guerra. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO Dipartimento di Scienze della Comunicazione e Discipline Umanistiche Corso di Laurea in Storia dell Arte Santi medievali in guerra. Giovanna, Giorgio e Francesco

Dettagli

Mohamed, riprendi la tua valigia

Mohamed, riprendi la tua valigia Mohamed, riprendi la tua valigia Touhami Garnaoui MOHAMED, RIPRENDI LA TUA VALIGIA Tragedia in quattro atti Presentazione L Europa è sconvolta dalle rivoluzioni che scuotono a catena i paesi arabi. Lo

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 PROFILO GENERALE L insegnamento della religione cattolica (IRC)

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Estate 2016: cresce la capacità di spesa prevista, ma meno Italiani (ed Europei) andranno in vacanza

Estate 2016: cresce la capacità di spesa prevista, ma meno Italiani (ed Europei) andranno in vacanza 18 Maggio 2016 Press release Estate 2016: cresce la capacità di spesa prevista, ma meno Italiani (ed Europei) andranno in vacanza 16 edizione del barometro Vacanze Europ Assistance - Ipsos Cresce considerevolmente

Dettagli

ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime

ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime ALL 05 Fonti visive: monumenti ai caduti, musei della guerra, francobolli, propaganda di regime Contestualizzazione: La guerra ha prodotto anche un esaltazione di se stessa (attraverso la propaganda di

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

PRIMA GUERRA MONDIALE

PRIMA GUERRA MONDIALE Capitolo 4L A PRIMA GUERRA MONDIALE Il mondo durante la Prima Guerra Mondiale Alle origini del conflitto Nel 1914 l Europa era percorsa da molteplici tensioni e da rivalità profonde tra gli Stati, che

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI UNITA DI 1 gli alunni delle classi prime Riconoscere l importanza dello stare insieme e del conoscere se stessi e gli altri. Riconoscere l importanza dell imparare legata alla nuova esperienza scolastica.

Dettagli

QUESTIONARIO CONCORSO CORTOMETRAGGI - ZONA 4 SCUOLE SUPERIORI E CENTRI GIOVANI

QUESTIONARIO CONCORSO CORTOMETRAGGI - ZONA 4 SCUOLE SUPERIORI E CENTRI GIOVANI QUESTIONARIO CONCORSO CORTOMETRAGGI - ZONA 4 SCUOLE SUPERIORI E CENTRI GIOVANI Definizione e Forme Di Cyber-Violenza Definizione di violenza (OMS 2002) L uso intenzionale della forza fisica o del potere,

Dettagli

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi battaglia di Azio 31 a.c. Ottaviano padrone di Roma Con la sconfitta di Marco Antonio ad Azio nel 31 a.c., Ottaviano rimane il solo padrone di Roma. OTTAVIANO

Dettagli

Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale. Istituto Comprensivo 2 Nord Sassuolo A. S. 2015/16

Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale. Istituto Comprensivo 2 Nord Sassuolo A. S. 2015/16 Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale Istituto Comprensivo 2 Nord Sassuolo A. S. 2015/16 Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale COMPETENZE Riconoscere i linguaggi

Dettagli

BACCALAUREAT GENERAL ESAME DI STATO

BACCALAUREAT GENERAL ESAME DI STATO BACCALAUREAT GENERAL ESAME DI STATO SESSION JUIN 2011 HISTOIRE-GEOGRAPHIE DUREE DE L EPREUVE : 5 heures L épreuve est composée entièrement en langue italienne Le candidat traite obligatoirement un sujet

Dettagli

Parigi sotto attacco oltre 120 morti. Il Presidente Hollande chiude le frontiere

Parigi sotto attacco oltre 120 morti. Il Presidente Hollande chiude le frontiere Parigi sotto attacco oltre 120 morti. Il Presidente Hollande chiude le frontiere Diverse sparatorie a Parigi, almeno tre esplosioni vicino allo stadio: è l inferno in tutta la capitale francese, con decine

Dettagli

L impero cristiano del IV d.c. COSTANTINO

L impero cristiano del IV d.c. COSTANTINO L impero cristiano del IV d.c. COSTANTINO Flavius Valerius Costantinus Nasce a Naissus (nell attuale Serbia) nel 274 d.c. Muore a Nicomedia nel 337 d.c. Predecessore: Costanzo Cloro Successore: Costantino

Dettagli

RELAZIONE NUMERO VERDE 2013

RELAZIONE NUMERO VERDE 2013 RELAZIONE NUMERO VERDE 2013 L Associazione Acmid donna Onlus dirigendo il progetto MAI PIU SOLA che ha compiuto 6 anni di attività intensa per l assistenza di donne vittime di tutti i tipi di violenza,

Dettagli

Storia del campo di concentramento di Mauthausen

Storia del campo di concentramento di Mauthausen Hans Maršálek Storia del campo di concentramento di Mauthausen Documentazione 9. Sono sano sto bene 65 9. Sono sano sto bene A certi prigionieri era permesso, una volta al mese, di scrivere una lettera

Dettagli

Quanti sono gli immigrati a Verona e da dove vengono?

Quanti sono gli immigrati a Verona e da dove vengono? MAT E RIALI D IDAT TI C I SULL I M M I GRAZ I O N E C E STIM TEMA DELL INCONTRO/UNITA DIDATTICA OBIETTIVO Quanti sono gli immigrati a Verona e da dove vengono? Fornire agli studenti alcuni dati utili a

Dettagli

Webreference: http://www.notizie.it/la-legge-islamica-adottata-ufficialmente-in-inghilterra/

Webreference: http://www.notizie.it/la-legge-islamica-adottata-ufficialmente-in-inghilterra/ Il caso delle corti islamiche in Gran Bretagna (tribunali d arbitrato). Ha suscitato scalpore, quest estate, la notizia che in Gran Bretagna si applica la Sharia (šarī a) per alcuni casi legali, di comune

Dettagli