VERBALE DELLA SEDUTA DEL 20 MAGGIO 2013 DEL GRUPPO DI LAVORO SU ASSICURABILITA DELLE STRUTTURE SANITARIE E DEL PERSONALE MEDICO E INFERMIERISTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DELLA SEDUTA DEL 20 MAGGIO 2013 DEL GRUPPO DI LAVORO SU ASSICURABILITA DELLE STRUTTURE SANITARIE E DEL PERSONALE MEDICO E INFERMIERISTICO"

Transcript

1 VERBALE DELLA SEDUTA DEL 20 MAGGIO 2013 DEL GRUPPO DI LAVORO SU ASSICURABILITA DELLE STRUTTURE SANITARIE E DEL PERSONALE MEDICO E INFERMIERISTICO Lunedì 20 maggio 2013 ad ore 14:30 presso una sala del rettorato del Politecnico di Milano si sono riuniti i sigg.: - dott. Roberto Giuseppe Agosti, coordinatore didattico del Master Cineas HRM, Risk manager presso l Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate - dott. Marco Chiarello, Anestesista Vicepresidente dell AAROI-EMAC - dott.ssa Micaela Cicolani, responsabile RC ANIA sostituisce il dott. Roberto Manzato, direttore Vita e Danni non Auto di ANIA - ing. Roberto Gaggero, responsabile Assicurazioni Generali per il settore sanitario Loss prevention - prof. Luciano Gattinoni, Anestesista presso il Policlinico di Milano - avv. Tobia Giordano, rappresentante del Tribunale dei diritti del malato, Avvocato Mediatore di Cittadinanza attiva - dott. Mauro Longoni, vicepresidente Cineas-Sanità - dott.ssa Barbara Lovati, settore Casualty, Munich Re - dott. Andrea Manzitti, membro del consiglio di Guy Carpenter & Company S.r.l. - dott.ssa Gabriella Moise, Anestesista I.C.P. di Milano - dott. Luigi Molendini, medico legale Servizio Patient Safety & Clinical Risk Management IEO - dott. Vincenzo Murolo, Medical Malpractice Representative e Pharma Underwriter, QBE Insurance (Europe) Limited Rappresentanza Generale per l'italia - prof. Carlo Ortolani, direttore Cineas - dott.ssa Francesca Rubboli, Risk manager dell Istituito Ortopedico Galeazzi in rappresentanza di Assolombarda. Hanno giustificato la propria assenza il dott. Giambattista Catalini, tesoriere ACOI, il dott. Paolo De Paolis chirurgo e consigliere ACOI, il prof. Marco Masseroli docente di informatica biomedica al Politecnico di Milano e il prof. Domenico Pulitanò, ordinario nella Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Milano Bicocca. E assente l ing. Maurizio Castelli Country manager XL Insurance Company Limited. Sono inoltre presenti, su invito, la dott.ssa Elisabetta Ferlini, responsabile operativo e della formazione di Cineas, e la dott.ssa Cristina Canepone, account manager di Noesis Srl. E allegata la nuova composizione del gruppo di lavoro. ORTOLANI dopo un benvenuto ed un ringraziamento ai partecipanti per la presenza e la preziosa collaborazione, presenta il dott. Marco Chiarello Anestesista e Vicepresidente dell AAROI-EMAC, e

2 la dott.ssa Gabriella Moise Anestesista dell I.C.P. di Milano facenti parte da oggi del GdL e sottolinea ancora una volta come la condivisione fra tutte le componenti del GdL sarà la più importante caratteristica per dare forza ed autorevolezza al documento contenente le raccomandazioni finali. Si apre la seduta soffermandosi sulla documentazione inviata dal dott. Molendini e distribuita seduta stante a tutti i presenti. Sul punto 3 del documento-molendini interviene il dott. Marco Chiarello, che, sulla base della sua personale esperienza, si dichiara favorevole all integrazione e la ritiene indispensabile. MOLENDINI chiarisce che il punto 3 che potrebbe essere interpretato come una tutela solo a favore del professionista e suggerisce che gli elenchi dovrebbero avere carattere di imparzialità coinvolgendo per es. Cittadinanza attiva. GIORDANO (Cittadinanza attiva) chiarisce che l associazione è molto attiva su questo tema e, nel mese di novembre p.v., presso il Tribunale di Milano si terrà un convegno, proprio su questa tematica, promosso da Cittadinanza attiva nazionale. CHIARELLO interviene dando alcuni dati dell AAROI-EMAC: dal 2003 gli Anestesisti Rianimatori sono assicurati proprio perché iscritti all Associazione sindacale; infatti la quota che versano mensilmente copre anche l assicurazione a secondo rischio in modo obbligatorio; pertanto, è l associazione AAROI-EMAC che stipula la polizza con la compagnia, non il singolo medico, il quale è tutelato da un sistema associativo che non lo espellerà mai, anche se dovesse incappare in un sinistro. Ogni medico, poi, può anche sottoscrivere volontariamente una polizza a I rischio del costo medio di circa 1.000,00 euro/anno, che lo copre in ogni forma di contenzioso (colpa lieve colpa grave rivalsa) e che si inserisce in automatico sulla polizza obbligatoria a secondo rischio, incrementandone il premio fino a ,00 per sinistro e per anno. Il sistema di cui sopra, a cui aderiscono per la forma obbligatoria a II rischio (iscrizione all Associazione) circa anestesisti Italiani e per quella a I rischio facoltativa circa colleghi, in 9 anni ha pagato: - sulla polizza a I rischio, 16 sinistri su casi (di cui 783 senza seguito e 554 riservati), per un importo totale di , a fronte di una competenza premi pari ad euro ; - sulla polizza a II rischio, sono stati pagati 3 sinistri su 690 casi (di cui 597 senza seguito e 90 riservati), per un importo totale di euro ,00, a fronte di una competenza premi pari ad euro ,00. Come si vede, lo sforzo fatto dall associazione evidenzia un ridotto numero di indennizzi, mentre il sistema economico regge, anche a favore dell assicurazione medesima.

3 Inoltre si identifica come il n di esposti/denunce sia irrisorio, stante il totale dei sinistri pari a su una infinita serie di prestazioni anestesiologiche italiane, stimate in annue e, quindi, in nei 9 anni di attivazione di un sistema rappresentativo, poiché l iscrizione è obbligatoria e riguarda più dell 80% degli Anestesisti Rianimatori Italiani. Quindi, il solo 0,006% delle prestazioni (2.043 casi in 9 anni) incappa in una denuncia e, di queste, ad oggi solo 19 (16 a I rischio e 3 a II rischio) sono state effettivamente considerate ed indennizzate. MUROLO, GAGGERO e MANZITTI evidenziano che la situazione sta peggiorando, non vengono rinnovate le polizze e sul mercato stanno entrando compagnie di assicurazione della Romania e della Lettonia di dubbia affidabilità che operano in Libera Prestazione di Servizi (LPS). In particolare per MANZITTI questo problema dovrebbe essere portato all attenzione dell IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni); suggerisce limitare il numero delle raccomandazioni contenuto nel documento finale per migliorarne l incisività; suggerisce ancora di eliminare ogni riferimento a SIMES (Sistema per il Monitoraggio degli Errori in Sanità) perché i pareri degli operatori sono contrastanti sull argomento (SIMES è in attesa di divenire veramente operativo da una decina d anni). Si rivolge un cordiale benvenuto al prof. Luciano Gattinoni che partecipa per la prima volta ai lavori del tavolo. GATTINONI sottolinea che, nei procedimenti penali, almeno nel 95% dei casi le accuse mosse ai medici si rivelano alla fine del tutto inconsistenti (non altrettanto può dirsi nei procedimenti civili); ritiene che il 90% dei casi di contenzioso deriva da un difetto di comunicazione del medico nei confronti del paziente e/o dei parenti del paziente; che è indispensabile introdurre seriamente la depenalizzazione come in numerosi altri paesi; che la preparazione dei periti chiamati dal tribunale (CTU) è normalmente molto scarsa o addirittura nulla; che il medico dovrebbe rivalersi su chi lo ha denunciato quando sia provata la non colpevolezza. In realtà i presenti chiariscono che questa facoltà di rivalsa pur esistendo, viene scarsamente utilizzata. GAGGERO sottolinea che la carenza di documentazione clinica è spesso la principale difficoltà per l assicurato; che non c è certezza sulla quantificazione del danno e che le maggiori preoccupazioni non provengono dai procedimenti penali, bensì da quelli civili. In assoluto accordo con gli altri assicuratori e riassicuratori, evidenzia il gravissimo rischio della gestione diretta del contenzioso da parte delle Regioni: si tratta di un presunto, ma ingannevole risparmio, che può generare rilevantissimi rischi economici futuri. MOLENDINI che condivide la proposta del dott. Manzitti di ridurre i punti che costituiscono il documento. A questa proposta aveva immediatamente aderito anche il prof. Gattinoni. Propone di articolare il documento finale nei seguenti paragrafi: penale; civile, operatori, opinione pubblica.

4 CHIARELLO condivide, ma suggerisce di integrare con la definizione di colpa grave (che manca nel sistema italiano) e la proposta di arbitrato interno all azienda in cui il sanitario opera (come avviene in Austria e Germania). AGOSTI precisa che il pilastro del documento finale deve essere la cultura del rischio come unico strumento per combattere la cultura della colpa ; condivide la proposta di non fare riferimento al sistema SIMES (che comunque raccoglie solo gli eventi sentinella.) ORTOLANI conclude così: - entro il 27 maggio p.v. devono pervenire tutte le note, i commenti e le proposte di modifiche al documento condiviso proposto oggi. Il dott. Molendini stenderà la bozza definitiva. - il dott. Murolo, l ing. Gaggero e la dott.ssa Lovati redigeranno la guida per la scelta della polizza RC professionale per medici entro il 15 giugno p.v.. Allegati: - Proposta finale condivisa - Documentazione Molendini

5 PROPOSTA FINALE CONDIVISA RACCOMANDAZIONI DEL GRUPPO DI LAVORO CINEAS SULLA SANITA 1. Per ridurre la sinistrosità nel settore sanitario, e conseguentemente ridurre il costo delle polizze, è indispensabile individuare, valutare, contenere e gestire tutti i rischi clinici. In particolare si ritiene necessario: 1.a introdurre obbligatoriamente in tutte le strutture sanitarie nazionali (come già avviene per es. in regione Lombardia dal 2004) la figura dell hospital risk manager (HRM), adeguatamente formato e certificato; 1.b introdurre obblighi formativi per medici ed infermieri sulla prevenzione dei rischi di malpractice, nonché sull osservanza di standard appropriati di diligenza e di comunicazione verso i pazienti; 1.c introdurre nuovi insegnamenti nei piani di studio dei corsi di laurea in medicina e chirurgia e delle scuole di specializzazione post lauream magistrale. 2. Attuazione rapida e puntuale degli interventi previsti dal decreto Sanità (legge n.189/2012 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, recante disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute, in G.U. n. 263 del 10 novembre 2012, suppl. ord. n. 201) ed in particolare: 2.a emanazione del decreto di attuazione del Fondo con definizione di coperture, gestione, finanziamento, regole, etc. 2.b regolamentazione per legge delle varie tipologie di danno risarcibile (danno esistenziale, morale, d immagine, perdita di chance, etc.) e standardizzazione nazionale di tabelle di valutazione del danno biologico; 2.c chiaro quadro normativo dei contratti di assicurazione (bonus-malus, disdetta, etc). 3. Chiara definizione del concetto di responsabilità che consideri esimente, salvo prova contraria, l aver seguito i protocolli di cura e chiara distinzione tra colpa grave e danni

6 collaterali dell azione medica (lesioni iatrogene) che più difficilmente si possono prevenire. 4. Contenimento del ricorso al giudice attraverso meccanismi alternativi di risoluzione del contenzioso (come già avviene all estero, per es. in Germania) con l obbligatorio ricorso preventivo a camere di conciliazione. 5. Definire un coordinamento nazionale delle fonti e dei metodi di analisi dei dati raccolti sulla malpractice con la concreta e rapida attivazione del SIMES (SIstema di Monitoraggio degli Errori in Sanità). 6. Integrazione complessiva di prodotti e servizi ICT (Information Communication Technology) per favorire un impatto sistemico sul Sistema Sanitario Nazionale (SSN) al fine di realizzare: 6.a una sensibile riduzione dei costi; 6.b un incremento qualitativo e quantitativo delle prestazioni; 6.c una riduzione degli errori medici ed infermieristici. 7. Avviare un sistema di accreditamento e di certificazione delle strutture sanitarie attraverso: 7.a la definizione di un ente certificatore super-partes; 7.b la definizione di standard di funzionalità di ogni singolo reparto ospedaliero e, in prospettiva, di tutti gli ospedali pubblici e privati. 8. E infine indispensabile restituire al cittadino completa fiducia nella sanità e nella classe medica italiana. AGGIORNAMENTO: 9 maggio 2013

7 RACCOMANDAZIONI DEL GRUPPO DI LAVORO (punti che propongo di aggiungere): 1) Diffondere gli strumenti per il contenimento del rischio assicurativo, con l obiettivo di risarcire solo i danni provocati da effettivi errori sanitari, attraverso: a. la diffusione di linee guida, protocolli e procedure b. migliorando la qualità della documentazione clinica c. formando gli operatori sull importanza del documentare in modo appropriato l intero processo diagnostico-terapeutico ed i processi decisionali che ne stanno alla base d. migliorando le competenze comunicative degli operatori sanitari 2) Sviluppare un sistema di certificazione/verifica delle riserve, per le compagnie di assicurazione e per le aziende sanitarie in regime di autoassicurazione o con franchigie superiori a uro. (E UNA PROPOSTA EMERSA NEL CORSO DELLE PRECEDENTI RIUNIONI DA ALTRI COMPONENTI DEL TAVOLO) 3) Introdurre dei correttivi al sistema di nomina dei consulenti d ufficio nelle cause civili attraverso: a. un sistema di revisione periodica degli albi dei Tribunali e la creazione di albi per specialità, in collaborazione con le società scientifiche; b. l introduzione di un vincolo che preveda la nomina di un collegio composto da medico legale e specialista della branca oggetto della controversia. LINEE GUIDA OPERATORI (da aggiungere alla proposta Murolo) Paragrafo sugli Strumenti per la prevenzione del rischio assicurativo 1) Protocolli e procedure: evidenziare l importanza di dotarsi di strumenti che consentano di dare una evidenza al razionale che sta alla base dei processi di cura e delle scelte terapeutiche. 2) La documentazione: evidenziare l importanza della documentazione dell intero percorso diagnostico-terapeutico e del processo decisionale che ne sta alla base. 3) La comunicazione: evidenziare che la principale misura di prevenzione dei sinistri consiste nel mantenere una relazione con il paziente improntata alla chiarezza e completezza delle informazioni su quanto avviene nel percorso di cura, eventi avversi compresi.

8 Normativa HRM Obbligo attività HRM Percorsi formativi certificati Governo clinico Promozione HRM & cultura documentazione Servizi ICT Aggiornamento piani di studio universitari Promozione culturale Accreditamento e certificazione strutture Sensibilizzazione operatori Sensibilizzazione pazienti Obblighi formativi specifici sul rischio assicurativo Campagna di comunicazione ADR Aree di intervento Normativa Codice penale Fondo Revisione colpa Attuazione Legge n.189/2012 Tabelle danno biologico Contratti di assicurazione Accertamenti giudiziari Revisione degli albi dei tribunali Nomina di collegi peritali Creazione di albi di specialisti qualificati Osservatorio permanente Monitoraggio Potenziamento SIMES Certificazione riserve

9 Realizzabili a breve termine Realizzabili a medio termine Realizzabili a lungo termine Promozione HRM & cultura doc. clinica Normativa HRM Iniziative legislative su ADR, responsabilità e colpa a basso impatto a medio impatto Osservatorio permanente Potenziamento SIMES Attuazione Legge n.189/2012 Revisione degli albi dei CTU e vincolo nomina collegio di CTU Servizi ICT Sistema di certificazione delle riserve Accreditamento e certificazione strutture ad elevato impatto Campagna di comunicazione rivolta ai pazienti Obblighi formativi specifici per gli operatori Aggiornamento piani di studio universitari

Indicazioni sulla scelta della polizza responsabilità civile professionale per operatori sanitari.

Indicazioni sulla scelta della polizza responsabilità civile professionale per operatori sanitari. Indicazioni sulla scelta della polizza responsabilità civile professionale per operatori sanitari. Roberto Gaggero Barbara Lovati Luigi O. Molendini Vincenzo Murolo indice INTRODUZIONE pag 3 1. OGGETTO

Dettagli

Martedì 20 gennaio 2015, alle ore 14:30, presso la Sala Pedeferri del Rettorato del Politecnico di Milano si sono riuniti i sigg.:

Martedì 20 gennaio 2015, alle ore 14:30, presso la Sala Pedeferri del Rettorato del Politecnico di Milano si sono riuniti i sigg.: VERBALE DELLA SEDUTA DEL 20 GENNAIO 2015 DEL TAVOLO CINEAS: ASSICURAZIONE E SANITA SU ASSICURABILITA DELLE STRUTTURE SANITARIE E DEL PERSONALE MEDICO E INFERMIERISTICO Martedì 20 gennaio 2015, alle ore

Dettagli

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: alcune criticità e possibili soluzioni

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: alcune criticità e possibili soluzioni Responsabilità sanitaria e assicurazioni: alcune criticità e possibili soluzioni Roberto Manzato Convegno «La responsabilità medica» Milano 20 novembre 2012 Roberto Manzato 1 MESSAGGI CHIAVE Molti paesi

Dettagli

«Risk Management in ospedale, tra governance e assicurazioni»

«Risk Management in ospedale, tra governance e assicurazioni» «Risk Management in ospedale, tra governance e assicurazioni» LA SALUTE: ASSICURARE LA MEDICINA E PROTEGGERE I CITTADINI Roma, 29 novembre 2012 Teatro Capranica 1 agenda Chi è Cineas Lo scenario L ospedale

Dettagli

La proposta sulla Responsabilità Professionale. per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute

La proposta sulla Responsabilità Professionale. per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute La proposta sulla Responsabilità Professionale per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute MARZO 2012 Premessa La responsabilità professionale è diventata negli ultimi anni una questione molto rilevante

Dettagli

Assicurazione professionale

Assicurazione professionale Assicurazione professionale dei medici-chirurghi e odontoiatri Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Nell analisi delle

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FUCCI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FUCCI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 262 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato FUCCI Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario Presentata

Dettagli

La tutela legale e le coperture assicurative. Dott. Attilio Steffano Broker di Assicurazioni,

La tutela legale e le coperture assicurative. Dott. Attilio Steffano Broker di Assicurazioni, La tutela legale e le coperture assicurative Dott. Attilio Steffano Broker di Assicurazioni, L ultimo termine per l assolvimento dell obbligo assicurativo per i professionisti della sanità Il futuro delle

Dettagli

Introduzione al Risk Management nelle strutture sanitarie. Il punto di vista di un settore delle Assicurazioni

Introduzione al Risk Management nelle strutture sanitarie. Il punto di vista di un settore delle Assicurazioni Introduzione al Risk Management nelle strutture sanitarie Il punto di vista di un settore delle Assicurazioni Istituti di cura, posti letto, per tipo di istituto - Anno 1999 Istituti Posti letto TIPO DI

Dettagli

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: criticità e proposte

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: criticità e proposte Responsabilità sanitaria e assicurazioni: criticità e proposte Dario Focarelli Direttore Generale, ANIA Convegno «La responsabilità sanitaria: problemi e prospettive» Roma 20 marzo 2015 Agenda I messaggi

Dettagli

LA SALUTE: ASSICURARE LA MEDICINA E PROTEGGERE I CITTADINI

LA SALUTE: ASSICURARE LA MEDICINA E PROTEGGERE I CITTADINI ANIA ARI Assicurazione Ricerca Innovazione ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici LA SALUTE: ASSICURARE LA MEDICINA E PROTEGGERE I CITTADINI intervento di Aldo MINUCCI Presidente ANIA

Dettagli

GLI ASPETTI ASSICURATIVI

GLI ASPETTI ASSICURATIVI Pieve di Soligo 20 21 novembre 2003 4 Convegno annuale GIORNATE VITTORIESI DI MEDICINA LEGALE LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE IN SANITA GLI ASPETTI ASSICURATIVI Dott. Attilio Steffano LE DIMENSIONI DEL

Dettagli

LE ALTRE ASSICURAZIONI DANNI

LE ALTRE ASSICURAZIONI DANNI non varia a seconda del sesso, come detta la direttiva UE) e con l ampiezza della copertura. In questo modo, il pagamento del premio (registrato in busta paga per i dipendenti) permette di accedere serenamente

Dettagli

La gestione dei sinistri di RCT Sanità. 7 settembre 2012

La gestione dei sinistri di RCT Sanità. 7 settembre 2012 La centralità della Gestione Sinistri Corso di formazione La gestione dei sinistri di RCT Sanità 7 settembre 2012 Il cambiamento in atto Tradizionalmente la gestione del sinistro di Responsabilità Civile

Dettagli

L ESPERIENZA DELLE REGIONE LAZIO NELLA GESTIONE DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA

L ESPERIENZA DELLE REGIONE LAZIO NELLA GESTIONE DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA L ESPERIENZA DELLE REGIONE LAZIO NELLA GESTIONE DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA Dott.ssa Cristina Matranga Coordinamento Regionale Rischio Clinico INCIDENZA DI PAZIENTI INFETTI 5,2% IN ITALIA

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 1994 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore SCALERA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 7 FEBBRAIO 2003 Disciplina dell assicurazione obbligatoria delle strutture

Dettagli

«Dalle ragioni di tutti ad una soluzione condivisa»

«Dalle ragioni di tutti ad una soluzione condivisa» «Dalle ragioni di tutti ad una soluzione condivisa» LA SALUTE: ASSICURARE LA MEDICINA E PROTEGGERE I CITTADINI Roma, 29 novembre 2012 Teatro Capranica MARIA BIANCA FARINA Vice Presidente ANIA Crescente

Dettagli

MEDICAL MALPRACTICE FISIOLOGIA E PATOLOGIA DELLA CTU

MEDICAL MALPRACTICE FISIOLOGIA E PATOLOGIA DELLA CTU PER ISCRIZIONI www.aritmia.eu Presidente Dott. Gabriele Aru MEDICAL MALPRACTICE FISIOLOGIA E PATOLOGIA DELLA CTU Presidente Prof. ARNALDO MIGLIORINI L EVENTO ASSEGNERÀ crediti ECM per MEDICI crediti formativi

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA Per Professionisti che operano nei settori della Sanità

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA Per Professionisti che operano nei settori della Sanità CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA Per Professionisti che operano nei settori della Sanità 2 Edizione 2015 14-15 21-22 SETTEMBRE Università degli Studi di Milano Via Luigi

Dettagli

24-11-2014 2/3 1 / 3. Settimanale. Data Pagina Foglio. Codice abbonamento:

24-11-2014 2/3 1 / 3. Settimanale. Data Pagina Foglio. Codice abbonamento: 2/3 1 / 3 1 1 3 1 / 2 3 2 / 2 ASEFIBROKERS.COM (WEB) 17-11-2014 1 Lunedì 17 Novembre 2014 Cerca nel sito: Home Assicurazioni Banche Brokers Aziende Chi siamo Contatti Home» Cineas: la medicina difensiva

Dettagli

TESTO UNIFICATO ADOTTATO COME TESTO BASE

TESTO UNIFICATO ADOTTATO COME TESTO BASE Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario (seguito esame C. 259 Fucci, C. 262 Fucci, C. 1324 Calabrò, C. 1312 Grillo, C. 1581 Vargiu, C. 1902 Monchiero, C. 1769 Miotto,

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA per Intermediari Assicurativi e Professionisti che operano nei settori della Sanità Lunedì 14 Martedì 15 Lunedì 21 Martedì 22 LUGLIO 2014

Dettagli

SIMES. Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità. Potenza 22 aprile 2009

SIMES. Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità. Potenza 22 aprile 2009 SIMES Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità Potenza 22 aprile 2009 Dott.ssa Maria Pia Randazzo Direzione Generale Sistema Informativo Ufficio NSIS Simes - obiettivi Monitoraggio Imparare dall

Dettagli

RISCHIO CLINICO ED EVENTO AVVERSO. Un approccio di Risk Management

RISCHIO CLINICO ED EVENTO AVVERSO. Un approccio di Risk Management RISCHIO CLINICO ED EVENTO AVVERSO. Un approccio di Risk Management Corso di Alta Formazione Formazione Permanente Milano 9 maggio - 12 luglio 2014 Con il patrocinio di: In collaborazione con: Federazione

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

Norme per la tutela della salute, per la disciplina del rischio clinico e della responsabilità professionale medica (AS1648) Sen.

Norme per la tutela della salute, per la disciplina del rischio clinico e della responsabilità professionale medica (AS1648) Sen. Norme per la tutela della salute, per la disciplina del rischio clinico e della responsabilità professionale medica (AS1648) Sen. Lucio Romano Finalità del DdL Contrattualismo Alleanza di cura Ania. Dossier

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale Arezzo, Centro Affari e Convegni 28 novembre 1 dicembre 2007 II FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITÀ GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale C. Favaretti Presidente SIHTA Direttore Generale

Dettagli

SIARED CATANIA 2014. Paolo d Agostino

SIARED CATANIA 2014. Paolo d Agostino SIARED CATANIA 2014 Paolo d Agostino Novità giurisprudenziali DECRETO BALDUZZI Diritto Penale: limitazione alla imperizia (ex 2236 cc) Diritto Civile: responsabilità contrattuale ex art. 1218 cc. (nonostante

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA DIVISIONE PRODOTTI SETTORE ALTA FORMAZIONE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261 528/9- Fax 0161 210 289 progetti.didattica@uniupo.it REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA

Dettagli

Assicurazione professionale

Assicurazione professionale Assicurazione professionale dei medici-chirurghi e odontoiatri Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Nell analisi delle

Dettagli

Master in Loss Adjustment basic on line

Master in Loss Adjustment basic on line Master in Loss Adjustment basic on line VI Edizione (2014-2015) con il patrocinio di* ASSOCIAZIONE ITALIANA PERITI LIQUIDATORI ASSICURATIVI INCENDIO E RISCHI DIVERSI con il contributo di* ANPAIRD * i patrocini

Dettagli

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE

REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE REGOLAMENTO DI MEDIAZIONE Art. 1 - Ambito di applicazione del Regolamento Art. 2 - Segreteria Art. 3 - Responsabile Art. 4 - Mediatori Art. 5 - Avvio della Procedura di Mediazione Art. 6 - Luogo della

Dettagli

Evoluzione giurisprudenziale. Crescente attenzione e sensibilità da parte del legislatore

Evoluzione giurisprudenziale. Crescente attenzione e sensibilità da parte del legislatore Allungamento prospettive di vita Evoluzione processi diagnostici-terapeutici e aumento patologie curabili Progressivo ampliamento della responsabilità civile del medico per via giurisprudenziale Evoluzione

Dettagli

GRIFO INSURANCE BROKERS SPA CONVENZIONE RC PROFESSIONALE COLPA GRAVE GRIFO-AM TRUST EUROPE DEI DIPENDENTI DI AZIENDE SANITARIE

GRIFO INSURANCE BROKERS SPA CONVENZIONE RC PROFESSIONALE COLPA GRAVE GRIFO-AM TRUST EUROPE DEI DIPENDENTI DI AZIENDE SANITARIE GRIFO INSURANCE BROKERS SPA CONVENZIONE RC PROFESSIONALE COLPA GRAVE GRIFO-AM TRUST EUROPE DEI DIPENDENTI DI AZIENDE SANITARIE La soluzione assicurativa individuata da Grifo Insurance Brokers: AM TRUST

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FORMISANO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FORMISANO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2155 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato FORMISANO Introduzione dell obbligo di contrarre a carico delle imprese di assicurazione

Dettagli

Secondo Incontro Socratico A.Agnello- F.Coppari

Secondo Incontro Socratico A.Agnello- F.Coppari Secondo Incontro Socratico A.Agnello- F.Coppari IL CONTENZIOSO PREVALENTEMENTE ONESTO Colloquio corretto e corrette aspettative. Danno al paziente: colpa del sanitario e colpa della struttura. Malasanità

Dettagli

Autore: Anna Messia Milano Finanza

Autore: Anna Messia Milano Finanza Autore: Anna Messia Milano Finanza Compagnie in perdita e medici che hanno il terrore di operare per non pagare di tasca propria eventuali indennizzi. Intanto scoppia il caso di AmTrust, che ha assicurato

Dettagli

Corso di aggiornamento

Corso di aggiornamento Brescia Corso di aggiornamento Responsabilità dell infermiere oggi: quando occorre assicurare Il proprio rischio professionale.. G. Valerio 14 ottobre 2009 Uno dei principali punti critici della professione

Dettagli

L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana. Lorenzo Leogrande Presidente AIIC

L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana. Lorenzo Leogrande Presidente AIIC L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana Lorenzo Leogrande Presidente AIIC 1 L AIIC ASSOCIAZIONE ITALIANA INGEGNERI CLINICI Fondata nel 1993 MISSION: Promuovere l'ingegnere Clinico e l'ingegneria Clinica

Dettagli

Mini Guida. Le assicurazioni online

Mini Guida. Le assicurazioni online Mini Guida Le assicurazioni online Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LE ASSICURAZIONI ONLINE In questa guida parleremo delle assicurazioni auto online, le più diffuse

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ASSICURAZIONE PER RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE QUESITO (posto in data 8 luglio 2013) Nella mia azienda sta per scadere il contratto assicurativo aziendale. Cosa può succedere alla luce del decreto

Dettagli

CIMO. Riunione OO.SS. in Venezia 24 febbraio 2015. Il nuovo modello regionale di gestione dei sinistri

CIMO. Riunione OO.SS. in Venezia 24 febbraio 2015. Il nuovo modello regionale di gestione dei sinistri Riunione OO.SS. in Venezia 24 febbraio 2015 Il nuovo modello regionale di gestione dei sinistri Giacomo Vigato Settore affari giuridico amministrativi della Regione del Veneto 1 Nuovo modello regionale

Dettagli

Workshop semestrale per il mondo assicurativo

Workshop semestrale per il mondo assicurativo Workshop semestrale per il mondo assicurativo SEDE DEL CONVEGNO Aula Magna Sezione Dipartimentale di Medicina Legale e delle Assicurazioni Via Mangiagalli, 37 Mercoledì 26 09 2012 ore 8:30 L'evento riconoscerà

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA Per Intermediari Assicurativi e Professionisti che operano nei settori della Sanità

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA Per Intermediari Assicurativi e Professionisti che operano nei settori della Sanità CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA Per Intermediari Assicurativi e Professionisti che operano nei settori della Sanità 1 Edizione 2015 13-14 20-21 LUGLIO 2015 2 Edizione

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE D OPERA INTELLETTUALE

CONTRATTO DI PRESTAZIONE D OPERA INTELLETTUALE CONTRATTO DI PRESTAZIONE D OPERA INTELLETTUALE TRA L Azienda Ospedaliera Istituti Clinici di Perfezionamento (di seguito A.O. I.C.P.), con sede in Milano, Via Daverio n. 6, codice fiscale n. 80031750153

Dettagli

Campagna iscrizioni 2013 PERCHE ISCRIVERMI ALL ANAAO ASSOMED

Campagna iscrizioni 2013 PERCHE ISCRIVERMI ALL ANAAO ASSOMED Campagna iscrizioni 2013 PERCHE ISCRIVERMI ALL ANAAO ASSOMED Anche per il 2013 l Anaao Assomed offre, al solo costo dell iscrizione, la POLIZZA DI TUTELA LEGALE l ASSISTENZA LEGALE e molti ALTRI SERVIZI.

Dettagli

SICUREZZA DEL PAZIENTE E RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE

SICUREZZA DEL PAZIENTE E RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE SICUREZZA DEL PAZIENTE E RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE 26-27 Giugno 2015 Hotel 501 Vibo Valentia LA GESTIONE DEL CONFLITTO E DEL CONTENZIOSO NEI SISTEMI SANITARI Prof Pietrantonio Ricci MONITORAGGIO MEDICO-LEGALE

Dettagli

Genova 28/11/2012. Avv. Tiziana Rumi

Genova 28/11/2012. Avv. Tiziana Rumi Genova 28/11/2012 Avv. Tiziana Rumi 1 Decreto Balduzzi: D.L. 13/09/12 n. 158 (C.5440 del 13.09.12) ART. 3-bis (Unità di risk management, osservatori per il monitoraggio dei contenziosi e istituzione dell'osservatorio

Dettagli

Certificazione in ambito sanitario: Qualità Sicurezza Esperienza

Certificazione in ambito sanitario: Qualità Sicurezza Esperienza Certificazione in ambito sanitario: Qualità Sicurezza Esperienza Health Certification Insurance Health Certification and Insurance è un marchio di ATP GmbH, azienda tedesca che si occupa di diversi rami

Dettagli

Monitoraggio dei consumi di farmaci e dispositivi medici delle Aziende sanitarie regionali.rinnovo della convenzione con IMS Health.

Monitoraggio dei consumi di farmaci e dispositivi medici delle Aziende sanitarie regionali.rinnovo della convenzione con IMS Health. REGIONE PIEMONTE BU37 17/09/2015 Codice A14000 D.D. 14 luglio 2015, n. 465 Monitoraggio dei consumi di farmaci e dispositivi medici delle Aziende sanitarie regionali.rinnovo della convenzione con IMS Health.

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA Per Professionisti che operano nei settori della Sanità

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA Per Professionisti che operano nei settori della Sanità CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA Per Professionisti che operano nei settori della Sanità 2 Edizione 2015 14-15 21-22 SETTEMBRE Università degli Studi di Milano Via Luigi

Dettagli

MODELLO ORGANIZZATIVO REGIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO.

MODELLO ORGANIZZATIVO REGIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO. ALLEGATO A MODELLO ORGANIZZATIVO REGIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO. il sistema organizzativo che governa le modalità di erogazione delle cure non è ancora rivolto al controllo in modo sistemico

Dettagli

Rinvio obbligo assicurazione R.C. Professionale

Rinvio obbligo assicurazione R.C. Professionale Rinvio obbligo assicurazione R.C. Professionale Il 4 agosto 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto di riforma degli ordinamenti professionali. Concessa una proroga di 12 mesi (quindi agosto

Dettagli

Gruppo di Coordinamento Gestione del Rischio ( Risk Management )

Gruppo di Coordinamento Gestione del Rischio ( Risk Management ) Pagina 1 di 16 Gruppo di Coordinamento Gestione del Rischio ( Risk Management ) PROCEDURA REDAZIONE VERIFICA APPROVAZIONE Data Funzione Nome Data Funzione Nome Data Funzione Nome 11/2/13 Responsabile Risk

Dettagli

PER UNA CULTURA DEL RISCHIO. Risk management e rischio clinico nelle organizzazioni sanitarie

PER UNA CULTURA DEL RISCHIO. Risk management e rischio clinico nelle organizzazioni sanitarie PER UNA CULTURA DEL RISCHIO Risk management e rischio clinico nelle organizzazioni sanitarie Milano, 1-2-15-16 aprile 2008 Programma La gestione del rischio: esperienze europee International Patient Safety

Dettagli

15 16 22 23 SETTEMBRE 2014

15 16 22 23 SETTEMBRE 2014 CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA per Intermediari Assicurativi e Professionisti che operano nei settori della Sanità 15 16 22 23 SETTEMBRE 2014 Università degli Studi

Dettagli

Master in Environmental Risk Assessment and Management

Master in Environmental Risk Assessment and Management Master in Environmental Risk Assessment and Management Il rischio inquinamento come opportunità di crescita professionale VII Edizione (2013-2014) con il patrocinio di con il contributo di* Master Destinatari

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA

PROTOCOLLO DI INTESA 1 PROTOCOLLO DI INTESA tra C.A.E.S. ITALIA CONSORZIO ASSICURATIVO ETICO SOLIDALE con sede legale in Milano (MI) Via Gavirate 145 P.IVA 05378850969, iscritto nel registro delle imprese di Milano al n 1817375,

Dettagli

DISCIPLINARE DI INCARICO DI CONSULENZA E DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

DISCIPLINARE DI INCARICO DI CONSULENZA E DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO ALLEGATO D DISCIPLINARE DI INCARICO DI CONSULENZA E DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO TRA L Azienda Ospedaliera Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi di Varese, in persona del Direttore Generale e Legale Rappresentante

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1812/2014 ADOTTATA IN DATA 13/11/2014 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1812/2014 ADOTTATA IN DATA 13/11/2014 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1812/2014 ADOTTATA IN DATA 13/11/2014 OGGETTO: Rinnovo della convenzione con l IRCCS Istituto Auxologico Italiano di Milano per lo svolgimento di tirocini pratico applicativi per il corso

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ MEDICA RACCONTATA GRAZIE ALLA DISCUSSIONE DI VERI CASI

LA RESPONSABILITÀ MEDICA RACCONTATA GRAZIE ALLA DISCUSSIONE DI VERI CASI MEDIACAMPUS Formazione giuridico economica A.N.E.I.S. Associazione Nazionale Esperti Infortunistica Stradale SISMLA Sindacato Italiano Specialisti Medicina Legale e delle Assicurazioni SNAMI Sindacato

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome TAVAZZI MICHELE Indirizzo Via della Zecca n.1 40121 Bologna Telefono 051-236991 Fax 051-268152 E-mail m.tavazzi@assolegali.it E-mail

Dettagli

CONVEGNO LA GESTIONE DEL RISCHIO PER UNA SANITA SICURA IL MEDICO LEGALE ED IL CONTENZIOSO NELLA PROSPETTIVA DELLA GESTIONE DEL RISCHIO

CONVEGNO LA GESTIONE DEL RISCHIO PER UNA SANITA SICURA IL MEDICO LEGALE ED IL CONTENZIOSO NELLA PROSPETTIVA DELLA GESTIONE DEL RISCHIO CONVEGNO LA GESTIONE DEL RISCHIO PER UNA SANITA SICURA IL MEDICO LEGALE ED IL CONTENZIOSO NELLA PROSPETTIVA DELLA GESTIONE DEL RISCHIO Giuseppe Venturini Direttore Struttura Complessa Medicina Legale Ausl

Dettagli

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione Assicurazione Auto Diritti del consumatore Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione GLOSSARIETTO ANIA: è l'associazione che rappresenta le imprese di assicurazione operanti in Italia.

Dettagli

DELIBERAZIONE n 1024 del 12.07.2013

DELIBERAZIONE n 1024 del 12.07.2013 DELIBERAZIONE n 1024 del 12.07.2013 OGGETTO: ASL Nuoro. IL DIRETTORE GENERALE Dott. Antonio Maria Soru VISTA la propria deliberazione 1197 del 25.09.2012 con la quale è stata affidata alla Società XL Insurance

Dettagli

Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario (A.C. 259 e abb.-a)

Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario (A.C. 259 e abb.-a) Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario (A.C. 259 e abb.-a) Articolo 1 (Sicurezza delle cure in sanità) 1. La sicurezza delle cure è parte costitutiva del diritto

Dettagli

La gestione del rischio clinico in ambiente sanitario: linee di indirizzo della Regione Toscana

La gestione del rischio clinico in ambiente sanitario: linee di indirizzo della Regione Toscana La gestione del rischio clinico in ambiente sanitario: linee di indirizzo della Regione Toscana Alba, 17-19 Maggio 2006 Ing. Marco Masi Regione Toscana Direzione Generale del Diritto alla Salute Coordinamento

Dettagli

Verbale della seduta del Comitato Direttivo CBUI del 06 Giugno 2014

Verbale della seduta del Comitato Direttivo CBUI del 06 Giugno 2014 Verbale della seduta del Comitato Direttivo CBUI del 06 Giugno 2014 Risultano presenti: prof. R. Angelini, prof. G. Antonini, prof. A. Castelli, prof.ssa C. Cioni, prof.ssa M. Crispino, prof.ssa M. I.

Dettagli

Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA MASTER DI I LIVELLO

Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA MASTER DI I LIVELLO Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA GESIRAD MASTER DI I LIVELLO Scienze tecniche applicate alla gestione dei servizi informativi in diagnostica per immagini dott.ssa

Dettagli

Relazione assemblea ordinaria degli Iscritti 2015

Relazione assemblea ordinaria degli Iscritti 2015 Relazione assemblea ordinaria degli Iscritti 2015 PREMESSA A nome personale e dell intero Consiglio Direttivo vi do il benvenuto all Assemblea annuale degli iscritti del Collegio IPASVI della Provincia

Dettagli

L organizzazione aziendale nella gestione della responsabilità professionale sanitaria

L organizzazione aziendale nella gestione della responsabilità professionale sanitaria L organizzazione aziendale nella gestione della responsabilità professionale sanitaria La responsabilità medica : profili civili, penali e contabili Corso di Formazione Scuola Superiore di Studi Giuridici

Dettagli

Nuovi profili sanitari ed il nuovo rischio clinico

Nuovi profili sanitari ed il nuovo rischio clinico Nuovi profili sanitari ed il nuovo rischio clinico - Professore Ordinario di Igiene, Università degli Studi di Pavia. Direttore Scuola di Specializzazione - Igiene e Medicina Preventiva - Direttore Sanitario,

Dettagli

Cristina Ageno, LA RESPONSABILITA MEDICO-SANITARIA INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO PREMESSE SULLA RESPONSABILITA SANITARIA

Cristina Ageno, LA RESPONSABILITA MEDICO-SANITARIA INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO PREMESSE SULLA RESPONSABILITA SANITARIA Cristina Ageno, LA RESPONSABILITA MEDICO-SANITARIA Giuffrè ed. (Collana Diritto privato oggi) INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO PREMESSE SULLA RESPONSABILITA SANITARIA 1.1. La responsabilità medica tra scientia

Dettagli

Focus di aggiornamento semestrale sul danno alla persona

Focus di aggiornamento semestrale sul danno alla persona MEDIACAMPUS Formazione giuridico economica A.N.E.I.S. Associazione Nazionale Esperti Infortunistica Stradale Focus di aggiornamento semestrale sul danno alla persona Padova centro congressi Hotel Galileo

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO FORLANINI Sede Legale Piazza Carlo Forlanini, 1 00151 Roma Azienda con ospedali di rilievo nazionale e di alta specializzazione COMITATO ETICO STATUTO COMITATO ETICO AZIENDA

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 225 25 novembre 2015 Immediatamente Eseguibile

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 225 25 novembre 2015 Immediatamente Eseguibile Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 225 25 novembre 2015 Immediatamente Eseguibile Oggetto : Collaborazione tra il Comune di Cremona e l'associazione Incontro

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario Sviluppo e programmazione del sistema universitario per il triennio 2004-2006

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 1447 del 05/12/2014 OGGETTO: Attività di guardia in forma protetta del medico in formazione specialistica: Regolamento-attuativo

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA

CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA IN RESPONSABILITÀ SANITARIA per Intermediari Assicurativi e Professionisti che operano nei settori della Sanità Lunedì 15 Martedì 16 Lunedì 22 Martedì 23 SETTEMBRE

Dettagli

Sono, inoltre, sempre garantite: Ferme le esclusioni previste dalla polizza, indichiamo di seguito le principali:

Sono, inoltre, sempre garantite: Ferme le esclusioni previste dalla polizza, indichiamo di seguito le principali: Underwriting Scheda Informativa FOCUS ESIGENZE DEL MEDICO DESCRIZIONE Essere garantito nell esercizio della propria attività professionale medica; Essere protetto in caso di sinistro o in caso di richiesta

Dettagli

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE Università degli Studi di Bari Il giorno 29.09.2010 alle ore 19.00, presso l aula delle cliniche ortopediche della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Policlinico di Bari, in seguito a convocazione del

Dettagli

Deliberazione N.: 477 del: 19/05/2015

Deliberazione N.: 477 del: 19/05/2015 Deliberazione N.: 477 del: 19/05/2015 Oggetto : CONVENZIONE CON LA FONDAZIONE MADONNA DEL CORLO O.N.L.U.S. DI LONATO PER IL TIROCINIO DEGLI STUDENTI DEL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA. Pubblicazione

Dettagli

Convenzione Assicurativa riservata ai soci SIN. RC Professionale

Convenzione Assicurativa riservata ai soci SIN. RC Professionale Convenzione Assicurativa riservata ai soci SIN RC Professionale Nell anno 2013 la Sin in considerazione delle recenti modifiche legislative che introducono l obbligo della polizza di Responsabilità Civile

Dettagli

RISCHIO CLINICO ED RC PROFESSIONALE. Indagine presso i Chirurghi Ospedalieri italiani

RISCHIO CLINICO ED RC PROFESSIONALE. Indagine presso i Chirurghi Ospedalieri italiani RISCHIO CLINICO ED RC PROFESSIONALE Indagine presso i Chirurghi Ospedalieri italiani Metodologia Tipologia d'indagine: Indagine ad hoc su questionario semi-strutturato Modalità di rilevazione: interviste

Dettagli

REGOLAMENTO STATUTARIO DEL COMITATO ETICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

REGOLAMENTO STATUTARIO DEL COMITATO ETICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO STATUTARIO DEL COMITATO ETICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Art. 1 Costituzione Il Comitato Etico della Provincia di Bergamo (di seguito CE) è un organismo indipendente istituito con Delibera

Dettagli

Le Raccomandazioni ministeriali per la prevenzione dei rischi in chirurgia: linee di indirizzo regionali di implementazione a livello aziendale

Le Raccomandazioni ministeriali per la prevenzione dei rischi in chirurgia: linee di indirizzo regionali di implementazione a livello aziendale Le Raccomandazioni ministeriali per la prevenzione dei rischi in chirurgia: linee di indirizzo regionali di implementazione a livello aziendale PREMESSA Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche

Dettagli

MILANO c/o A&P Business Lounge Marzo-Settembre 2013. DANNO PSICHICO E MOBBING Prassi giuridica e peritale CORSO DI FORMAZIONE SPECIALISTICA - 36 ORE

MILANO c/o A&P Business Lounge Marzo-Settembre 2013. DANNO PSICHICO E MOBBING Prassi giuridica e peritale CORSO DI FORMAZIONE SPECIALISTICA - 36 ORE MILANO c/o A&P Business Lounge Marzo-Settembre 2013 DANNO PSICHICO E MOBBING Prassi giuridica e peritale CORSO DI FORMAZIONE SPECIALISTICA - 36 ORE Obiettivi PRESENTAZIONE DEL CORSO Negli ultimi anni sono

Dettagli

Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte

Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte La Cultura della Sicurezza in sala Operatoria Fondazione A.Pinna Pintor 22 Novembre 2008 Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte Marco Rapellino Coordinatore Scientifico Gruppo Rischio Clinico

Dettagli

DECRETO n. 213 del 03/04/2014

DECRETO n. 213 del 03/04/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

CONVENZIONE TRA VISTO

CONVENZIONE TRA VISTO CONVENZIONE TRA L Università degli Studi di Perugia, con sede in Perugia Piazza dell Università n.1-06125 P. IVA n. 00448820548 in persona del Magnifico Rettore Prof. Francesco Bistoni, nato a Città di

Dettagli

Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria

Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria Giovanni Carosio 13 dicembre 2007 Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria 1. L educazione finanziaria 2. La soluzione delle controversie 1 L educazione finanziaria 1. Un bisogno crescente 2.

Dettagli

DIRITTO E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI

DIRITTO E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI presentano: corso di Alta Formazione DIRITTO E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI anche propedeutico all iscrizione al R.U.I. ed idoneo all assolvimento degli obblighi di aggiornamento di cui al Regolamento ISVAP

Dettagli

Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico.

Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico. Allegato alla Delib.G.R. n. 46/17 del 22.9.2015 Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico. 1. Modello organizzativo 1.1 Introduzione Il presente documento fonda ogni azione prevista sull importanza

Dettagli

SEGNALAZIONE EVENTI SENTINELLA (ALIMENTAZIONE FLUSSO SIMES) UU.OO. AZIENDALI. A cura di: Responsabile Funzione Aziendale Gestione Rischio Clinico

SEGNALAZIONE EVENTI SENTINELLA (ALIMENTAZIONE FLUSSO SIMES) UU.OO. AZIENDALI. A cura di: Responsabile Funzione Aziendale Gestione Rischio Clinico PRO 2 del 3 3 211 1 di 6 A cura di: Dott. Tommaso Mannone Responsabile Funzione Aziendale Gestione Rischio Clinico INTRODUZIONE Gli eventi avversi sono eventi inattesi correlati al processo assistenziale

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE Via Savi,10-56126 PISA

DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE Via Savi,10-56126 PISA Pisa, 17/09/2015 Prot. N. 12140 DIPARTIMENTO DI MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE Via Savi,10-56126 PISA PROVVEDIMENTO D URGENZA N. 826/2015 IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA

Dettagli

Delibera n. 119 del 18 Ottobre 2011 APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO

Delibera n. 119 del 18 Ottobre 2011 APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE DELL ORGANISMO SPECIALE DI MEDIAZIONE CITTADINI & SALUTE ISTITUITO PRESSO L ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI ED ODONTOIATRI DI RAGUSA Ai sensi del Decreto Legislativo n. 28/2010

Dettagli

www.justlegalservices.it JLS Just Legal Services Scuola di Formazione Legale più formazione più futuro

www.justlegalservices.it JLS Just Legal Services Scuola di Formazione Legale più formazione più futuro www.justlegalservices.it JLS Scuola di Formazione Legale Just Legal Services più formazione più futuro JUST LEGAL SERVICES - SCUOLA DI FORMAZIONE LEGALE La scuola di formazione legale di Just Legal Services

Dettagli

Gradimento, usabilità e utilità dei metodi e degli strumenti dell Osservatorio Buone Pratiche per la sicurezza dei pazienti

Gradimento, usabilità e utilità dei metodi e degli strumenti dell Osservatorio Buone Pratiche per la sicurezza dei pazienti Gradimento, usabilità e utilità dei metodi e degli strumenti dell Osservatorio Buone Pratiche per la sicurezza dei pazienti Febbraio 2010 Agenas Sezione Qualità e Accreditamento Osservatorio Buone Pratiche

Dettagli

Mediazione. Cos'è. Come fare

Mediazione. Cos'è. Come fare UFFICIO ARBITRATO E CONCILIAZIONE VADEMECUM STRUMENTI DI GIUSTIZIA ALTERNATIVA AMMINISTRATI DALLA C.C.I.A.A. DI BOLOGNA Mediazione Cos'è La Mediazione è il modo più semplice, rapido ed economico per risolvere

Dettagli

Partecipa e innoviamo insieme il networkaias

Partecipa e innoviamo insieme il networkaias Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza Passione tenace per la prevenzione efficace www.aias-sicurezza.it Il networkaias incrementa la tua professionalità e il tuo business (Giancarlo

Dettagli