Nel 2009 il mercato italiano dei contenuti digitali, segnala Confindustria, è cresciuto dell'8,8%

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nel 2009 il mercato italiano dei contenuti digitali, segnala Confindustria, è cresciuto dell'8,8%"

Transcript

1 Log In motori24 luxury24 viaggi24 casa24 salute24 arteconomy24 altri Notizie Norme e Tributi Finanza e Mercati Economia Tecnologie Cultura multimedia job24 blog shopping24 tools altri ricerca in B2B24 powered by Google login SETTORI Scommesse e musica trainano la corsa dell'e-content Nel 2009 il mercato italiano dei contenuti digitali, segnala Confindustria, è cresciuto dell'8,8% B2B24.IT Il settore dei contenuti digitali, ovvero la produzione e fruizione on line di news, cultura, video, film, musica, intrattenimento, pubblicità, ha continuato a crescere anche nel 2009 nonostante la crisi. È quanto evidenzia la quarta edizione del rapporto e-content elaborato da Confindustria servizi innovativi e tecnologici: a fronte di un Pil italiano sceso del 5%, l'e-content nazionale ha infatti ampliato il suo mercato dell'8,8%, raggiungendo un fatturato di milioni di euro. 21 Giugno 2010 Link Valgono 5 miliardi i contenuti digitali in Italia Il Web 2.0 è un'opportunità per vendere contenuti Tra tagli e svolta digitale l'industria della cultura cerca il rilancio Cresce la pubblicità digitale Scendendo nel dettaglio dei singoli comparti, la ricerca mette in luce come il mercato della pubblicità digitale in Italia abbia toccato nel 2009 quota 1,119 miliardi di euro, in aumento del 5%, a fronte di una netta flessione della pubblicità nel suo complesso del 12,5%. L'andamento positivo dovrebbe essere confermato anche nel prossimo biennio, con un trend atteso in leggero aumento: +5,7% nel 2010 e +7% nel 2011, in controtendenza con l'evoluzione prevista della raccolta pubblicitaria. Ancora più incisivo è stato lo sviluppo messo a segno dai contenuti a pagamento, che con oltre 4,65 miliardi di euro rappresentano oltre l'80% del giro d'affari dell'e-content italiano: l'anno scorso l'incremento è stato del 10,2%, trascinato dall'exploit dei comparti video e giochi on-line, che hanno compensato il forte calo nelle sottoscrizioni dei servizi a pagamento del mobile (-15,2%, per effetto della contrazione dei ricavi legati a Loghi e suonerie, che tradizionalmente rappresentano la parte più consistente del comparto). Corrono musica e scommesse In particolare il comparto video nel suo insieme ha registrato un positivo + 6,2%, ma con andamenti diversificati tra segmenti emergenti (Iptv, On-line Tv e digitale terrestre, che hanno segnato rispettivamente +16,5%, +31,1% e +42,8%) e i mercati più maturi (Tv satellitare +1,3%), mentre la recessione sembra aver affossato la mai decollata mobile tv, in calo del 15%. La tendenza è senz'altro sostenuta dal progressivo processo di passaggio al digitale terrestre: oggi i servizi televisivi a pagamento sono diffusi in oltre il 40% delle famiglie italiane. Il vero è proprio boom è stato comunque per i giochi e l'intrattenimento on-line (+88,6%), sull'onda del grande successo delle scommesse e dei giochi di abilità, e per la musica (+33%), grazie alla continua ascesa del principale canale di vendita di musica online, ovvero itunes. Apertura del digitale terrestre, si attende Almunia Forse vicino il pronunciamento del Commissario alla concorrenza sulla possibilità di Sky a operare sul Dtt. L'... Spazio e sicurezza: 324 milioni di euro in ricerca Per raggiungere gli obiettivi della strategia 2020 occorre investire nei progetti di ricerca. Due sono gli... EUROPARLAMENTO24 HIGH TECH & MEDIA Male gli investimenti pubblici In negativo Confindustria segnala però la contrazione degli investimenti pubblici sui contenuti digitali: - 17,8% il dato dello scorso anno, per un valore di mercato di 49,3 milioni di euro, divisi fra i 14 milioni della scuola, 25 milioni del turismo, e i 10,3 milioni dei beni culturali. Quest'ultimo segmento è anche quello che nel 2009 ha registrato un vero e proprio crollo: - 42,8%, mentre il turismo è sceso del 10,7% e la scuola è rimasta stabile. Un biennio di sviluppo Le prospettive di crescita per l'e-content italiano restano comunque ampliamente positive: la previsione per il prossimo biennio è di una crescita dei contenuti digitali a un tasso superiore al 12% annuo, che porterà il mercato a 7,3 miliardi di euro annui, grazie ai nuovi modelli di business a pagamento che si affermeranno nel mondo dell'editoria e nel mercato video. In particolare il primo settore beneficerà della diffusione di nuovi dispositivi quali l'i-pad, mentre il secondo del completamento del processo di switch-off alla televisione digitale terrestre. Confindustria prevede inoltre uno sviluppo a ritmo pressoché costante per la musica digitale e i giochi on-line, mentre il mercato dei contenuti su mobile potrebbe avvantaggiarsi del nuovo modello degli application store lanciati dai principali operatori. Ancora ridotto, ma con elevati tassi di crescita (400%) risulta il mercato degli e-book. Anche la pubblicità digitale, che si avvicinerà nel 2011 a 1,3 miliardi di euro annui di raccolta, risentirà positivamente dell'affermazione di nuovi modelli di business, specie nel segmento mobile, grazie all'avvento delle applications. Stampa Invia un commento Invia questo articolo

2 Feed Xml Newsletter Preferiti Login Registrati Forum panel Cerca in PI HOME TECNOLOGIA SICUREZZA DIRITTO & INTERNET BUSINESS DIGITAL LIFE INTRATTENIMENTO DOWNLOAD venerdì 18 giugno 2010 di Mauro Vecchio e-content e la crescita di Internet Commenti (2) Lievitati i vari settori della Rete, nonostante la crisi economica. Benissimo i giochi online, bene la musica. Cattive nuove invece per l'editoria a mezzo web e il settore mobile, dove la crisi delle suonerie ha pesato 1 retweet Share 0 Roma - Una Rete in crescita, in barba all'attuale crisi economica. È quanto, in estrema sintesi, è stato evidenziato dall'ultimo rapporto e-content, i cui risultati sono stati presentati a Roma da Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, in presenza del suo presidente Stefano Pileri. Sia la produzione che la fruizione di contenuti digitali sono quindi cresciute, precisamente dell'8,8 per cento nell'anno Per un valore complessivo di circa 5,8 milioni di euro, provenienti dai settori online più disparati, dall'informazione all'intrattenimento, dalla musica ai video e alla pubblicità. 8,8 per cento. Ovvero un valore significativo soprattutto se paragonato ad un calo del PIL pari al 5 per cento circa. Ma una cifra che è anche destinata a lievitare, precisamente del 12 per cento annuo nel prossimo biennio, sempre secondo il rapporto di Confindustria. LEGGI ANCHE ULTIME NOTIZIE COMMENTI Body scanner: per tutti, o per nessuno HTC, guerra agli hacker delle ROM Romani: tutti al tavolo TECNOLOGIA Microsoft svela un nuovo Windows mobile SICUREZZA HTC Incredible raccoglie troppe tracce i-mibac, il museo è mobile Google e il paywall italiano Intercettazioni, una settimana da blogger BUSINESS Belkin semplifica le reti La raccolta pubblicitaria nell'ambito dei media digitali ha raggiunto quota 1,12 miliardi di euro, salita del 5 per cento del Proprio mentre - nello stesso periodo - quella tradizionale ha subito un forte declino, chiudendo la scorsa annata a -12,5 per cento. TECNOLOGIA Lenovo lancia il suo laptop 3D Benissimo invece il settore dell'intrattenimento e dei giochi online, cresciuto - anche grazie alle scommesse in Rete - dell'88,6 per cento. Non va affatto male anche il settore musicale, rimpolpato del 33 per cento grazie a retailer come itunes, in contraddizione con le eco catastrofiche dell'industria su file sharing e P2P. La crisi delle suonerie? (1) Commenta Leggili tutti Cattive notizie per il mondo dell'editoria e delle news online. I ricavi complessivi hanno osservato un declino del 2,7 per cento, causato sia dalla mancanza di abbonamenti che dalle inserzioni pubblicitarie. E nuove nemmeno tanto buone per il settore mobile, colpito da una piccola crisi delle suonerie. Che hanno portato ad una discesa del 15,2 per cento. Mauro Vecchio TAG: internet, mercato, confindustria, mobile, musica, Italia CONDIVIDI:

3 Dati Editore Chi Siamo Redazione Pubblicità Cerca Annunci Google Moda Donna Abiti Sfilate Moda Estate Moda Uomo Notiziario Marketpress di Lunedì 21 Giugno 2010 RAPPORTO E-CONTENT, NEL ,8% CONTENUTI DIGITALI Stefano Pileri, presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, illustrando i risultati del Rapporto e-content 2010, nel corso di un convegno svoltosi il 17 giugno 2010 ha dichiarato: "Il settore dei contenuti digitali, ovvero la produzione e fruizione on line di news, cultura, video, film, musica, intrattenimento, pubblicita, nel 2009 ha continuato a crescere nonostante la crisi, il calo dei consumi delle famiglie, i tagli ai budget aziendali, la scarsita degli investimenti pubblici. A fronte di un Pil sceso di -5% e dell entrata in recessione di tutti i principali settori dell economia italiana, l e-content ha ampliato il mercato dell 8,8%, raggiungendo un fatturato di milioni di euro." Nel Rapporto, giunto alla sua quarta edizione, viene fatta una stima di crescita del settore, per il prossimo biennio, dell ordine del 12% annuo. Stefano Parisi, presidente di Asstel e vicepresidente di Csit con delega alla concorrenza, ha posto l accento su un aspetto cruciale per lo sviluppo del settore, quello della regolamentazione e della fiscalita dell on-line: "Il dibattito e aperto a livello internazionale, ma bisogna rifuggire da percorsi che vadano nella direzione di tassare l innovazione e limitare la concorrenza. Sarebbe un gravissimo errore: l innovazione va sostenuta a tutti i livelli e la concorrenza deve rimanere elevata, perche sono i piu importanti fattori di accelerazione dell economia. I contenuti digitali non rubano il mestiere a nessuno: ne inventano di nuovi e favoriscono l evoluzione di quelli tradizionali. E questa la scommessa per il futuro e la chiave per trovare soluzioni condivise". Il Rapporto evidenzia come nel 2009 con 10 milioni di famiglie connesse a banda larga su rete fissa, oltre 9 milioni di navigatori usuali su banda larga mobile, 30 milioni di dispositivi per la navigazione da mobile, 18,7 milioni di famiglie dotate di un ricevitore Tv digitale, i contenuti digitali in Italia possano ormai contare su una base tecnologica di massa e un audience che si sta rapidamente ampliando con il coinvolgimento di fasce di popolazione rimaste finora ai margini. "Il 2009 e stato l anno in cui anche la televisione, con i suoi contenuti a larga diffusione, e entrata definitivamente nel settore digitale con gli switch off del digitale terrestre- ha precisato Andrea Ambrogetti, vicepresidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e delegato televisioni di nuova generazione - Il digitale e i suoi contenuti stanno rapidamente unificando tutti i mezzi di comunicazione e la Tv digitale, ormai presente nel 70% delle famiglie italiane e alla vigilia dello storico sorpasso in termini di ascolto dell analogico, ne divengono fattore trainante introducendo in questo mondo milioni di cittadini che ne erano finora rimasti ai margini". Un punto di grande criticita, evidenziato dal Rapporto, e rappresentato dall arretratezza dei contenuti pubblici digitali, denotando la scarsa attenzione dello Stato su questo settore. Con una contrazione di -17,8%, gli investimenti pubblici in contenuti digitali l anno scorso non hanno superato i 50 milioni di euro. Eppure si tratta di contenuti strategici per il Paese quali l istruzione, il turismo, i beni culturali, la cui digitalizzazione porterebbe vantaggi innegabili per tutti e da tutti i punti i vista. Tenendo conto delle ristrettezze di bilancio dello Stato, dal convegno e emersa la proposta di sostenere lo sviluppo dei contenuti digitali pubblici attraverso partnership pubblico-privato e modalita di project financing. I dati principali del Rapporto e-content 2010 (risultati anno 2009 su 2008): Il Mercato Dei Contenuti Digitali: 5,8 mld nel 2009 (+8,8%). Il mercato dell e-content ha raggiunto a fine 2009 un valore pari a 5,8 mld di euro, con un incremento dell 8,8% rispetto all anno precedente, in rallentamento rispetto alle previsioni, ma in controtendenza nei confronti dell andamento dell economia. La Pubblicita Digitale: +5,0%; il mercato della pubblicita in Italia ha toccato, nel 2009, 1,119 mld di euro, con una crescita positiva pari al +5,0%, a fronte di una flessione del mercato pubblicitario nel suo complesso del 12,5%. L andamento positivo si conferma anche nel prossimo biennio con un trend in leggero aumento: +5,7% e +7,0%, in netta controtendenza con l andamento totale che la raccolta pubblicitaria avra nel periodo La Crescita Dei Contenuti A Pagamento: +10,2%; i contenuti a pagamento, che con oltre 4,65 mld rappresentano oltre l 80% del mercato, hanno messo a segno nel 2009 una crescita del 10,2% trascinati dai comparti Video e Giochi on-line, nonostante il forte calo nelle sottoscrizioni dei servizi a pagamento del mobile. I Comparti In Crescita: Video +6,2%, ma con andamenti contrastanti tra i suoi segmenti emergenti (Ip-tv, On-line Tv e Tv Digitale Terrestre, che hanno segnato rispettivamente +16,5%, +31,1% e +42,8%) e i segmenti piu maturi (Tvsatellitare, +1,3%) o mai decollati (Mobile Tv, in calo del 15% circa). Giochi e Intrattenimento on-line: +88,6% sull onda del grande successo delle scommesse e dei giochi di abilita. Musica: +33% grazie al grande successo del principale canale di vendita di musica on-line (itunes, rafforzatosi nel in seguito al lancio dell i-phone). Comparti Con Andamento Negativo: News -2,7%, determinato sia dal calo degli abbonamenti (online e mobile) sia, seppur in misura ridotta, della pubblicita (che ha finanziato fino ad oggi il 60% del mercato delle news); Contenuti Mobile -15,2%, per effetto della contrazione dei ricavi legati a "Loghi e suonerie", che tradizionalmente rappresentano la parte piu consistente del comparto. Il Calo Dei Contenuti Pubblici: -17,8%; La contrazione degli investimenti pubblici sui contenuti e stata molto significativa: - 17,8%, per un valore di mercato di 49,3 milioni di euro, divisi fra i 14 milioni della Scuola, 25 milioni del Turismo, e i 10,3 milioni dei Beni Culturali. Quest ultimo segmento e anche quello che ha registrato un vero e proprio crollo: - 42,8%, mentre il Turismo e sceso del 10,7% e la Scuola e rimasta stabile. Le Stime Per Il Biennio : 7,3 miliardi (12% annuo). Si prevede una crescita dei Contenuti Digitali ad un tasso superiore al 12% annuo, che portera il mercato a 7,3 miliardi di euro annui, grazie ai nuovi modelli di business a pagamento che si affermeranno nel mondo dell editoria e nel mercato Video, trascinati, rispettivamente, il primo dalla diffusione di nuove tecnologie mobili quali l i-pad, e il secondo dal completamento del processo di switch over alla televisione digitale terrestre. Proseguira ad un ritmo pressoche costante la crescita della Musica digitale e dei Giochi on-line, mentre si prevede una ripresa del mercato dei contenuti su Mobile sull onda del nuovo modello degli Application Store lanciati dai principali operatori. Ancora ridotto, ma con elevati tassi di crescita (400%) risulta il

4 mercato degli e-book.anche la pubblicita digitale, che si avvicinera nel 2011 a 1,3 mld. Di euro annui di raccolta, risentira positivamente dell affermazione di nuovi modelli di business, specie nel segmento mobile, dove l avvento delle "applications" portera agli utenti nuovi servizi a valore aggiunto finanziati dal marketing. Il totale dei contenuti a pagamento superera nel 2011 i 6 miliardi di euro. Negativa la previsione sull andamento degli investimenti nella digitalizzazione dei Contenuti Pubblici che scenderanno a 43 milioni di euro. In calo i Beni culturali e il Turismo. Aspettative - per ora solo potenziali - di crescita si nutrono per il settore scolastico. Fondamentale sara aprire il mercato delle banche dati pubbliche ai privati in modo da creare nuovi servizi a valore aggiunto per i cittadini. - Gli Italiani On Line: +14,2%, in crescita i navigatori over 55 Sostenuti dal processo di switch over al Digitale Terrestre, i servizi televisivi a pagamento sono diffusi in oltre il 40% delle famiglie italiane. Le connessioni ad Internet in banda larga da casa su rete fissa sono diffuse in oltre 10 milioni di famiglie. Si segnala una significativa crescita del numero degli utenti internet: a febbraio 2010 il totale di coloro che dichiarano di essere connessi (a casa o al lavoro su linea fissa) supera quota 33 milioni (+14,2%). Gli utenti attivi nel mese sfiorano i 23 milioni (+13%) mentre internet viene usato quotidianamente da una media di 11,8 milioni di persone (+17%). Il profilo dell utente quotidiano di internet ha un eta prevalentemente compresa tra i 25 e i 54 anni (68% delle persone attive nel giorno medio), ed e principalmente di sesso maschile (57%). Il fenomeno piu rilevante di questi ultimi mesi e la crescita dei navigatori over 55 (+28%, con punte del 65% per gli over 74) che trovano sempre maggiori servizi utili (e-banking ad esempio) in rete. Le donne: sono il 43% degli utenti attivi nel giorno medio, ma solo nelle classi di eta piu avanzate; la differenza e quasi irrilevante tra i 18 e i 34 anni, mentre tra gli adolescenti (11-17 anni) il divario di genere addirittura si inverte: le adolescenti connesse quotidianamente a internet sono piu numerose dei loro coetanei maschi. Il divario geografico evidenzia un certo ritardo del Mezzogiorno: la percentuale di utenti attivi quotidianamente connessi al Sud e appena del 18,4% sul totale della popolazione dell area, contro il 25% circa che si registra nel Nord-ovest e il 22% del Nord-est e del Centro. Il ritardo tra Nord-ovest e Mezzogiorno cresce fino a superare i 10 punti percentuali (37,6% vs 47,8%) se si considerano gli utenti attivi nel mese. Un forte fattore di sviluppo alla penetrazione di internet e venuto negli ultimi 2 anni dalla diffusione di strumenti per collegarsi ad internet tramite rete mobile. Secondo i dati diffusi dalla Commissione Europea nel 2009 l Italia e il secondo Paese in Europa per numero di dispositivi (oltre 30 milioni) dedicati all utilizzo dell internet mobile Annunci Google Cataloghi Moda Collezione Moda Sfilate Milano Collezione Primavera Tendenze Moda 2010 MARKETPRESS Notiziario Archivio Archivio Storico Visite a Marketpress Frasi importanti Piccolo vocabolario Programmi sul web <<BACK LOGIN Username Password Invia P.I

5 Pubblicato il: 18/06/2010 Il mercato dei contenuti digitali non sente la crisi, ed ha incrementato il suo giro d'affari anche in un anno difficile per l'economia come il Lo rende noto l'ufficio studi di Confindustria servizi innovativi e tecnologici nel suo "Rapporto e-content". Nel 2009, questo mercato ha raggiunto un fatturato di 5,82 miliardi di Euro, con un incremento dell'8,8% rispetto all'anno precedente. I contenuti a pagamento, che rappresentano l'80% circa del mercato complessivo, crescono del 10,2%, soprattutto grazie al successo di video e giochi online. La pubblicità digitale mostra lo stesso andamento positivo: la raccolta pubblicitaria cresce del 5% a quota 1,12 miliardi di Euro, evidenziando una crescita più contenuta delle previsioni ma comunque in controtendenza rispetto alla pubblicità tradizionale che sprofonda a -12,5%. Ma quali sono le prospettive per il prossimo futuro? Il rapporto prevede per il biennio una crescita superiore al 12% annuo, che porterà il mercato ad un valore superiore ai 7,3 miliardi di Euro annui: questo soprattutto grazie allo sviluppo di nuovi modelli di business a pagamento che verranno introdotti nel settore video e in quello dell'editoria.

6 Quanto è "vecchia" la rete: +65% di ultra 74enni appassionati del web Rapporto e-content 2010: sono aumentati del 30% anche nella fascia di eta' tra i 2 ei 10 anni e sono proprio questi giovanissimi a "guidare" i nonni alla scoperta del web ROMA - Nonni e nipoti alla scoperta del web. Sono sempre di piu' gli ultra 74enni e i giovanissimi in eta' compresa tra i 2 e i 10 anni, che si rivelano appassionati di internet. Lo rivela il rapporto e-content 2010 elaborato dai Csit (Confindustria servizi innovativi e tecnologici) presentato a Roma. Il rapporto mette in luce un aspetto molto interessante degli over 65 italiani di oggi: la curiosita' nei confronti delle nuove tecnologie. Infatti, gli internauti della fascia di eta' che va dai 55 ai 74 anni sono aumentati del 28% nell'ultimo anno mentre gli ultra settantaquattrenni sono cresciuti addirittura del 65%. I motivi che spingono gli anziani a scoprire l'intricato mondo di Internet sono molteplici: spiccano, tra tutti, il desiderio di socializzazione tramite i social network, la comodita' dei pagamenti online e la voglia di passare piu' tempo in compagnia dei nipotini ansiosi di istruire i nonni alla rete. Ma non solo. Perche' il rapporto e-content rivela anche l'enorme crescita del mezzo internet: le famiglie che utilizzano la Rete collegandosi con la banda larga da casa sono 10 milioni, mentre sono quasi 12 milioni (+ 16,9% rispetto al 2009) gli italiani che si collegano almeno una volta al giorno. Addirittura, solo nel mese di febbraio, sono stati registrati 33 milioni (+ 14,2% rispetto al 2009) di accessi a Internet, effettuati da casa o dall'ufficio. Infine, un altro dato interessante rivela che il numero dei nonni internauti cresce assieme a quello dei nipotini: nell'ultimo anno, infatti, sono aumentati del 30% gli appassionati di Internet della fascia di eta' compresa tra i 2 e i 10 anni e sono proprio questi giovanissimi a "guidare" i nonni alla scoperta del web. La crescente presenza degli over 60 su Internet spiega il successo che il blogzine Muoversinsieme, lanciato due anni fa da Stannah montascale, sta registrando: interamente dedicato al mondo della terza eta', ha raggiunto le visite nel 2009 e registra una media di visitatori unici mensili. L'obiettivo del blogzine e' proprio quello di offrirsi come guida al web per tutti gli internauti over 60 desiderosi di esplorare l'intricato mondo della rete. Paolo Ferrario, docente di Scienze Sociali presso l'universita' di Milano Bicocca e membro del Comitato Scientifico del blogzine Muoversi Insieme, cosi' commenta i dati del rapporto e-content: "Oggi la qualita' della vita tende sempre piu' a migliorare. Gli anziani di oggi sono molto piu' moderni di quelli di un tempo ed e' normale che siano incuriositi dalle nuove tecnologie, specialmente se queste consentono facilmente di informarsi, di effettuare in maniera comoda e rapida alcune operazioni bancarie e, perche' no, di socializzare con persone della stessa eta'- dice- Inoltre, Internet rappresenta un modo divertente di stare assieme sia per i nonni che per i nipoti: si divertono i nipoti perche' diventano per una volta loro gli insegnanti dei loro nonni e si divertono i nonni perche' cosi' godono di un'ulteriore occasione per stare in compagnia dei nipotini". 18 giugno 2010 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia Dire» e l'indirizzo «www.dire.it»

7 METRO NEWS ITALIA Il web sempre più "a pagamento" 18/06/2010 Internet cresce nonostante la crisi. Produzione e fruizione di contenuti digitali nel 2009, nei settori news, cultura, video, film, musica, intrattenimento, pubblicità, crescono dell'8,8% raggiungendo i milioni di euro di giro d'affari contro un calo del pil del 5%. Lo evidenzia il rapporto e-content 2010 di Confindustria, che stima per il prossimo biennio una crescita del 12% annuo. I contenuti a pagamento sono l'80% del totale, in crescita del 10,2% grazie a video e giochi. metro Realizzata con Joomla! Generata: 21 June, 2010, 10:25

8 Anziani: rapporto e-content, aumentano i nonni "smanettoni" 19/06/2010 In un anno i cosiddetti silver surfers, cioè gli utenti di internet con i capelli grigi, sono aumentati notevolmente. Lo sostiene l ultimo rapporto e-content che parla di una crescita pari al 28% dei navigatori "anziani", ovvero di coloro che hanno superato almeno i 55 anni, con aumenti fino al 65% degli "smanettoni" over74. In genere si tratta di anziani che vivono nelle famiglie numerose in cui funziona una specie di contagio per cui i nonni seguono le tendenze dei nipoti, così come le madri assorbono le abitudini tecnologiche dei figli. Nel definire i consumatori digitali e le piattaforme di fruizione, il rapporto e-content spiega che il 2009 è stato caratterizzato da una flessione della spesa in comunicazioni a fronte di un aumento di investimenti nell hardware televisivo. Di pari passo però è cresciuto il numero delle connessioni ad Internet in Italia e ad oggi, nel nostro Paese, si contano mediamente 11,8 milioni di persone giornalmente in rete.

e-content 2010 4 Rapporto sul Mercato dei Contenuti Digitali in Italia EXECUTIVE SUMMARY

e-content 2010 4 Rapporto sul Mercato dei Contenuti Digitali in Italia EXECUTIVE SUMMARY econtent 2010 4 Rapporto sul Mercato dei Contenuti Digitali in Italia GLI INDICATORI DEI SERVIZI INNOVATIVI E TECNOLOGICI Executive Summary Il mercato dell econtent ha raggiunto a fine 2009 un valore pari

Dettagli

La Stampa in Italia (2010 2012)

La Stampa in Italia (2010 2012) (2010 2012) Roma 5 giugno 2013 La crisi dell editoria quotidiana e periodica: la negativa congiuntura economica, l evoluzione tecnologica e i fattori di criticità strutturali L editoria quotidiana e periodica

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook Nielsen Economic and Media Outlook Giugno 2011 I CONTENUTI DI QUESTA EDIZIONE Scenario macroeconomico Tendenze nel mondo dei media Andamento dell advertising in Italia e nel mondo I contenuti di questa

Dettagli

Il sito Internet dell'agenzia ANSA. Internet: bene contenuti digitali. Rapporto e-content, nel 2009 +8,8% a 5,8 mld euro. Tecnologia e Internet

Il sito Internet dell'agenzia ANSA. Internet: bene contenuti digitali. Rapporto e-content, nel 2009 +8,8% a 5,8 mld euro. Tecnologia e Internet Il sito Internet dell'agenzia ANSA Tecnologia e Internet Internet: bene contenuti digitali Rapporto e-content, nel 2009 +8,8% a 5,8 mld euro 17 giugno, 18:02 (ANSA) - ROMA, 17 GIU - La crisi non ha fermato

Dettagli

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Milano, 30 Giugno 2010 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato della comunicazione mondiale Le previsioni per

Dettagli

OVER 70, È AMORE PER INTERNET

OVER 70, È AMORE PER INTERNET OVER 70, È AMORE PER INTERNET Boom della terza età sulla Rete: dai dati di una recente indagine risulta che aumentano sempre di più gli anziani che frequentano social network e notiziari online. Anziani

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

Comunicare Domani. Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008. Milano, 26 giugno 2008

Comunicare Domani. Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008. Milano, 26 giugno 2008 Comunicare Domani Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008 Milano, 26 giugno 2008 Il mercato della comunicazione in Italia Le previsioni per il 2008 e la vision di AssoComunicazione

Dettagli

IAB Forum 2014: Audiweb presenta i dati sull evoluzione dell'audience online

IAB Forum 2014: Audiweb presenta i dati sull evoluzione dell'audience online IAB Forum 2014: Audiweb presenta i dati sull evoluzione dell'audience online La diffusione di internet in Italia è capillare: sono 40 milioni gli italiani che possono accedere a internet in Italia, +6.8%

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A.

COMUNICATO STAMPA. Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione esamina i risultati al 31 dicembre

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati La relazione trimestrale è redatta su base consolidata in quanto la

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

LE PIATTAFORME TECNOLOGICHE PIU' DINAMICHE

LE PIATTAFORME TECNOLOGICHE PIU' DINAMICHE L ITALIA DELL E-FAMILY RAPPORTO 2005 In collaborazione con Niche Consulting EXECUTIVE SUMMARY 1.1 LA TECNOLOGIA IN CASA: NEL 2004 UNA CRESCITA DIFFERENZIATA Per quasi un decennio e fino al 2003 la diffusione

Dettagli

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC INCONTRO 31 GENNAIO 2012 TRA ASSTEL E SLC-CGIL, FISTEL-CISL E UILCOM-UIL SUL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO Sviluppo e

Dettagli

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI La riconfigurazione del mercato delle costruzioni Lo scenario delle costruzioni

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014.

Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014. Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014. 28/04/2015 Sommario Premessa Dati e analisi dei settori Le performance migliori Spedizioni internazionali In breve L'andamento positivo del traffico

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

Audiweb pubblica i dati della total digital audience del mese di giugno 2015

Audiweb pubblica i dati della total digital audience del mese di giugno 2015 Milano, 4 agosto 2015 Audiweb pubblica i dati della total digital audience del mese di giugno 2015 Nel primo semestre del 2015 risultano 41 milioni gli italiani che dichiarano di accedere a internet, 30,6

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

LA TUA PUBBLICITA SUL MAGAZINE FAMEDISUD.IT

LA TUA PUBBLICITA SUL MAGAZINE FAMEDISUD.IT LA TUA PUBBLICITA SUL MAGAZINE FAMEDISUD.IT Il Magazine FAMEDISUD, attivo da oltre un anno nel settore dei Nuovi Media, si è posto l obiettivo di raccontare il Mezzogiorno d Italia attraverso l esplorazione

Dettagli

ADN KRONOS SISAL: NEL 2011 RICAVI DI 525,2 MLN (+19,3%), EBITDA +10,9% RADIOCOR Sisal: nel 2011 volume d'affari in crescita del 17,6% (13,3 miliardi)

ADN KRONOS SISAL: NEL 2011 RICAVI DI 525,2 MLN (+19,3%), EBITDA +10,9% RADIOCOR Sisal: nel 2011 volume d'affari in crescita del 17,6% (13,3 miliardi) RISULTATI FINANZIARI 2011 Ufficio Stampa LANCIO STAMPA 6.02 AGENZIE STAMPA AGIPRO Giochi, Gruppo Sisal: nel 2011 volume d affari a 13,3 miliardi di euro (+17,6%) Giochi, Petrone (Ad Sisal): "Crescita grazie

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 Duro l impatto della crisi, ma anche dalle PMI del Sud arrivano primi segnali di ripartenza. Servono più imprese gazzelle per trainare ripresa. Più di

Dettagli

Nuovi scenari dai dati 2010 dell Osservatorio Contenuti Digitali

Nuovi scenari dai dati 2010 dell Osservatorio Contenuti Digitali Roma, 17 Novembre 2010 Nuovi scenari dai dati 2010 dell Osservatorio Contenuti Digitali Claudia Baroni: Targeting&Segmentation Manager Nielsen Italia Agenda I flussi della segmentazione della società italiana

Dettagli

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue Rassegna Stampa del 3 aprile 2015 Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue E' QUANTO EMERGE DALL ANALISI CONDOTTA A LIVELLO MONDIALE DALLA SOCIETÀ GLOBALE DI CONSULENZA

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione MACCHINE E APPARECCHIATURE ELETTRICHE Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore dell industria dell elettronica;

Dettagli

NON DIVULGABILE. Digital Display Advertising. Come costruire e proporre una campagna web sui media specializzati. Le guide ANES. www.anesdigital.

NON DIVULGABILE. Digital Display Advertising. Come costruire e proporre una campagna web sui media specializzati. Le guide ANES. www.anesdigital. Le guide ANES Digital Display Advertising Come costruire e proporre una campagna web sui media specializzati ANES - Associazione Nazionale Editoria Periodica Specializzata Via Crocefisso 5-20122 Milano

Dettagli

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 TESTATA: ITALIA OGGI Pubblicità, maggio su del 2,6% DATA: 10 LUGLIO 2015 Fonte primaonline.it 09 luglio 2015 18:15 Il presidente

Dettagli

Audiweb pubblica i dati della mobile e total digital audience del mese di aprile 2014

Audiweb pubblica i dati della mobile e total digital audience del mese di aprile 2014 Audiweb pubblica i dati della mobile e total digital audience del mese di aprile 2014 Nel mese di aprile 2014 l audience totale di internet ha raggiunto 28,9 milioni di italiani dai due anni in su, con

Dettagli

(All) Digital Monitor

(All) Digital Monitor (All) Digital Monitor 1 Trend TV Digitale Il rilevamento del Digital Monitor effettuato fra Febbraio e Marzo del 2013 fotografa una fase ormai matura della digitalizzazione televisiva, con le ultime tappe

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11giugno 2014 Prime luci in fondo al tunnel I dati del mese di aprile mostrano un estensione dei segnali di miglioramento, con una graduale risalita degli impieghi dai valori

Dettagli

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA Perugia, 24 ottobre 2014 In collaborazione con Impieghi: il quadro al 30/06/2014 (dati in mln di e composizione %) IMPIEGHI (in milioni di euro) 1 - IMPRESE 2 - FAMIGLIE

Dettagli

E-Commerce. Commerce, vendere sul web. Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano. stefano.mainetti@polimi.it. Trento, 4 marzo 2010

E-Commerce. Commerce, vendere sul web. Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano. stefano.mainetti@polimi.it. Trento, 4 marzo 2010 E-Commerce Commerce, vendere sul web Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Trento, 4 marzo 2010 E-Commerce Commerce: una definizione Il termine e-commerce indica

Dettagli

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%).

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). Le evidenze

Dettagli

NEW MEDIA & NEW INTERNET

NEW MEDIA & NEW INTERNET NEW MEDIA & NEW INTERNET Prof. Andrea Rangone Politecnico di Milano andrea.rangone@polimi.it Il mercato dei New Media in Italia I confini del mercato dei Media Giochi Dating Gambling Loghi e suonerie Entertainment

Dettagli

Principali risultati della ricerca

Principali risultati della ricerca Principali risultati della ricerca INTRODUZIONE Principali risultati della ricerca 1. Descrizione Lo scopo della ricerca è stato quello di valutare i comportamenti di consumo degli utenti internet italiani

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE OSSERVATORIO NAZIONALE IMMIGRATI E CASA 9 RAPPORTO LUGLIO 2012 VIA LORENZO MAGALOTTI, 15 00197 ROMA TEL. 06/8558802 FAX 06/84241536 E' in corso

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

Costruzioni, investimenti in ripresa?

Costruzioni, investimenti in ripresa? Costruzioni, investimenti in ripresa? Secondo lo studio Ance nelle costruzioni c'è ancora crisi nei livelli produttivi ma si riscontrano alcuni segnali positivi nel mercato immobiliare e nei bandi di gara

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

ITALIA TURISMO Luglio 2012

ITALIA TURISMO Luglio 2012 ITALIA TURISMO Luglio 2012 LE VACANZE DEGLI ITALIANI IN TEMPO DI CRISI Cancellati 41 milioni di viaggi e 195 milioni di giornate di vacanza in cinque anni Gli ultimi aggiornamenti sull andamento del turismo

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Audiweb pubblica i dati della total digital audience del mese di ottobre 2015

Audiweb pubblica i dati della total digital audience del mese di ottobre 2015 Milano, 11 dicembre 2015 Audiweb pubblica i dati della total digital audience del mese di ottobre 2015 Nel mese di ottobre sono stati rilevati 29.5 milioni di utenti unici totali, il 53,4% degli italiani

Dettagli

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Le imprese comunicano e lo fanno utilizzando alcuni strumenti specifici. La comunicazione si distribuisce in maniera diversa tra imprese

Dettagli

Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7%

Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7% Informazione al pubblico ai sensi della Delibera Consob n.11971 del 14 maggio 1999 Trimestrale Class Editori: Ricavi A 26,9 milioni di euro Costi a 23,2 milioni di euro, in calo del 5,7% Milano 15 maggio

Dettagli

MATERIALE PER LA STAMPA

MATERIALE PER LA STAMPA MATERIALE PER LA STAMPA ESTRATTI DAL CONVEGNO LA CAPITALE AUTOMOBILE VANS Roma, 26 Novembre 2015 Palazzo Rospigliosi, Roma I veicoli commerciali sono il termometro dell economia. Quando c è vivacità, si

Dettagli

La Stampa in Italia 2008 2010

La Stampa in Italia 2008 2010 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia 2008 2010 Roma 13 aprile 2011 Le ricadute della crisi economica sul settore dell editoria giornalistica nel biennio 2008-2009 sono state pesanti.

Dettagli

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al

Dettagli

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite >> Marketing e Management CONCESSIONARIE DI PUBBLICITA di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite >> Marketing e Management DEFINIZIONI DEL SETTORE Il settore delle «concessionarie di pubblicità» si occupa della vendita di spazi

Dettagli

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Impresa 2.0 Bologna, 8 giugno 2011 Chi sono Mi occupo di marketing online dal 2000 Digital Marketing Manager freelance da aprile 2011 Blogger dal

Dettagli

IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI

IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI per IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI ELEMENTI DI SINTESI INVESTIMENTI IN OPERE PUBBLICHE: 3,9 miliardi il valore degli investimenti in opere pubbliche

Dettagli

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni La congiuntura italiana N. 3 FEBBRAIO 2014 Il Pil torna positivo nel quarto trimestre ma il dato è sotto le attese. La crescita si prospetta debole, penalizzata della mancanza di credito e per ora sostenuta

Dettagli

COME CAMBIA L USO DELLO SPAZIO

COME CAMBIA L USO DELLO SPAZIO C E N S I S COME CAMBIA L USO DELLO SPAZIO DOMESTICO: VINCE LA STANZA MULTIUSO Nota per la stampa Roma, 11 agosto 2012 FONDAZIONE CENSIS 1 COME CAMBIA L USO DELLO SPAZIO DOMESTICO: VINCE LA STANZA MULTIUSO

Dettagli

LA QUESTIONE INFRASTRUTTURALE E L ANDAMENTO DELLA SPESA PUBBLICA

LA QUESTIONE INFRASTRUTTURALE E L ANDAMENTO DELLA SPESA PUBBLICA Direzione Affari Economici e Centro Studi LA QUESTIONE INFRASTRUTTURALE E L ANDAMENTO DELLA SPESA PUBBLICA Il ritardo infrastrutturale italiano è il frutto di scelte di politica economica che da anni continuano

Dettagli

Primo trimestre 2006, fatturato pari a 26 milioni di euro (+13%) Ricavi pubblicitari in crescita del 14,8%, a 13,2 milioni di euro

Primo trimestre 2006, fatturato pari a 26 milioni di euro (+13%) Ricavi pubblicitari in crescita del 14,8%, a 13,2 milioni di euro Primo trimestre 2006, fatturato pari a 26 milioni di euro (+13%) Ricavi pubblicitari in crescita del 14,8%, a 13,2 milioni di euro Ebitda a 2,1 milioni (+37,3%) Risultato di gruppo ante imposte +273,7%

Dettagli

Audiweb pubblica i risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia e i dati di audience del mese di dicembre 2013

Audiweb pubblica i risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia e i dati di audience del mese di dicembre 2013 Audiweb pubblica i risultati della Ricerca di Base sulla diffusione dell'online in Italia e i dati di audience del mese di dicembre 2013 Nel 2013 l accesso a internet da qualsiasi luogo e strumento ha

Dettagli

Scenari petroliferi ed energetici

Scenari petroliferi ed energetici Confindustria Siracusa Scenari petroliferi ed energetici A cura dell Area comunicazione ed organizzazione Ufficio studi e statistiche Elaborazione su dati dell Unione Petrolifera IL MERCATO PETROLIFERO

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

Media Monthly Report Gennaio 2010

Media Monthly Report Gennaio 2010 Media Monthly Report Gennaio 2010 Media Monthly Report Gennaio 2010 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet Clicca qui

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

DALL INIZIO DELLA CRISI PERSI 109 MILIARDI DI INVESTIMENTI

DALL INIZIO DELLA CRISI PERSI 109 MILIARDI DI INVESTIMENTI DALL INIZIO DELLA CRISI PERSI 109 MILIARDI DI INVESTIMENTI Mezzi di trasporto (-43,4 per cento), opere pubbliche (-38,6 per cento) e casa (-31,6 per cento) sono stati i settori più colpiti. ========================================

Dettagli

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012 Monitor semestrale Internet in Italia I semestre 2012 Luglio 2012 Indice Premessa Pag. 2 Sintesi Pag. 3 Le dimensioni complessive del mercato Pag. 6 L offerta e l audience di Rai Pag. 11 Rai nel contesto

Dettagli

Media Monthly Report. Giugno 2009

Media Monthly Report. Giugno 2009 Media Monthly Report Giugno 2009 Media Monthly Report Giugno 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet News dal mondo

Dettagli

INDAGINE APRILE 2016

INDAGINE APRILE 2016 INDAGINE APRILE 2016 COMUNICATO STAMPA MILANO, 1 APRILE 2016 La crisi è passata anzi no, italiani confusi rispetto alla crisi e alla sua durata: il 33% degli intervistati ritiene che sia in atto una debole

Dettagli

Costruire un economia digitale: l importanza di salvaguardare i livelli occupazionali nelle industrie creative dell UE

Costruire un economia digitale: l importanza di salvaguardare i livelli occupazionali nelle industrie creative dell UE SINTESI DELLO STUDIO Marzo 2010 Costruire un economia digitale: l importanza di salvaguardare i livelli occupazionali nelle industrie creative dell UE TERA Consultants Lo studio è stato condotto da TERA

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati al 31 Marzo 2004

e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati al 31 Marzo 2004 Relazione trimestrale Marzo 2004 Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati al 31 Marzo 2004 La relazione trimestrale

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK

NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK Ottobre 2012 Press briefing 5 ottobre 2012 Scenario macro economico Focus Internet Andamento dell advertising in Italia e nel mondo La linea del tempo degli investimenti

Dettagli

Le pillole di. TURISMO Come la crisi ha cambiato le vacanze degli italiani. (maggio 2014) Ufficio studi. Notizie, commenti, istruzioni ed altro

Le pillole di. TURISMO Come la crisi ha cambiato le vacanze degli italiani. (maggio 2014) Ufficio studi. Notizie, commenti, istruzioni ed altro Le pillole di Notizie, commenti, istruzioni ed altro TURISMO Come la crisi ha cambiato le vacanze degli italiani (maggio 2014) Ufficio studi a cura di : Luciano Sbraga Giulia R. Erba PREMESSA La rilevazione

Dettagli

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Sintesi per la stampa Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Industria: caduta del fatturato nel biennio 2012-13 (-8,3% pari a 56,5 miliardi di euro a prezzi costanti), causata dal previsto

Dettagli

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione CARTA, STAMPA ED EDITORIA Le previsioni al 2016: valore aggiunto, produttività ed occupazione Il valore aggiunto prodotto dall industria cartaria e della stampa rappresenta l 1 per cento del Pil italiano.

Dettagli

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE IMPRESE: ANDAMENTO 2014

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE IMPRESE: ANDAMENTO 2014 BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE IMPRESE: ANDAMENTO 2014 SIMONE CAPECCHI * Cresce ancora la domanda di credito da parte delle imprese ma si raffredda negli ultimi 2 trimestri. Al

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 16 DICEMBRE 2010 Microimprese ancora in affanno ma emergono i primi timidi segnali di miglioramento negli investimenti Calano

Dettagli

Nel futuro c è l ebook e non solo

Nel futuro c è l ebook e non solo http://www.aie.it/ Stato dell editoria in Italia Nel futuro c è l ebook e non solo Nicoletta Salvatori - 2014-2015 Corso Editing e scritture professionali - Università di Pisa 1 Associazione Italiana Editori

Dettagli

Media Monthly Report Settembre 2009

Media Monthly Report Settembre 2009 Media Monthly Report Settembre 2009 Media Monthly Report Settembre 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet News

Dettagli

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Roma 28 novembre 2013 - Nel 2012 il volume economico generato dal sistema italiano delle costruzioni, compresi i servizi, è stato

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay)

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay) CAPITOLO III Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento (downloader pay) I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO UBH MARKET REPORT IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO Primo Trimestre 2010 Aprile 2010 Sembra rallentare la tendenza alla discesa dei comuni non capoluogo, si rianima il mercato dei capoluoghi.

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL MUTUATARIO

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL MUTUATARIO IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL MUTUATARIO PREMESSA I segnali di ripartenza sul mercato del credito sono sempre più evidenti. Le prime avvisaglie di miglioramento si

Dettagli

Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e. telefono: stima del risparmio

Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e. telefono: stima del risparmio Vantaggi della sottoscrizione di più servizi associati alle tariffe ADSL e telefono: stima del risparmio Indice: Introduzione 1 Il panorama delle Telecomunicazioni in Italia 1 L'evoluzione delle tariffe

Dettagli

AGENZIA DEL TERRITORIO Pubblicate le quotazioni immobiliari del 1 Sem. 2008.

AGENZIA DEL TERRITORIO Pubblicate le quotazioni immobiliari del 1 Sem. 2008. N. 01 Novembre 2008 AGENZIA DEL TERRITORIO Pubblicate le quotazioni immobiliari del 1 Sem. 2008. Roma - Dal 15 Ottobre scorso sul sito internet www.agenziadelterritorio.it sono consultabili le quotazioni

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Relazione annuale 2013 sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Relazione annuale 2013 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2013 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Roma, 9 luglio 2013 AGENDA 2 Introduzione L ecosistema digitale: la dieta degli italiani

Dettagli

OSSERVATORIO IPSOS. per conto di

OSSERVATORIO IPSOS. per conto di OSSERVATORIO IPSOS per conto di DIFFUSIONE di COMPUTER e INTERNET tra le famiglie italiane Base: Totale famiglie Possesso di un computer Connessione a Internet TOTALE famiglie italiane 57 68 Famiglie monocomponente

Dettagli

Cittadini e Innovazione Tecnologica: un mercato in continua crescita

Cittadini e Innovazione Tecnologica: un mercato in continua crescita 1 Cittadini e Innovazione Tecnologica: un mercato in continua crescita L Osservatorio semestrale della Società dell Informazione, realizzato da Federcomin, analizza semestralmente lo stato e le dinamiche

Dettagli

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato EDI.CO.LA.NEWS Dati&Mercato N.9 EDILIZIA RESIDENZIALE: IL RINNOVO SI FERMA E PROSEGUE IL CALO DELLE NUOVE COSTRUZIONI Il valore di un mercato è determinato dalla consistenza degli investimenti che vi affluiscono.

Dettagli

RECUPERO E RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO RISULTATI 2008

RECUPERO E RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO RISULTATI 2008 RECUPERO E RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO RISULTATI 2008 Quadro economico Ricavi e costi del Sistema Attività industriale Risultati di riciclo e recupero degli imballaggi Attività sul territorio Accordo

Dettagli

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi 1 2 3 INDICE 5 - Previsioni BASE 5.1 - Previsioni dell Economia Italiana 2014-2018 dopo Legge di Stabilità e Riforme Strutturali 5.2 - e se il cambio non scendesse e rimanesse all 1,33 del 2014? 6.- Tre

Dettagli

E UNA RIPRESA NEL 2015 ANCHE IN ITALIA SI SLOW INTERROMPE LA CADUTA DEL PIL

E UNA RIPRESA NEL 2015 ANCHE IN ITALIA SI SLOW INTERROMPE LA CADUTA DEL PIL E UNA RIPRESA SLOW NEL 2015 ANCHE IN ITALIA SI INTERROMPE LA CADUTA DEL PIL. GRAZIE ALLA DISCESA DEL PETROLIO, ALLA BCE E AI PRIMI INTERVENTI DEL GOVERNO UNA FINESTRA DI BUONE OPPORTUNITÀ QE IL DINAMISMO

Dettagli

Audiweb @ IAB Seminar Mobile presenta i trend dello scenario internet in Italia e illustra il programma di sviluppo Audiweb 2.0

Audiweb @ IAB Seminar Mobile presenta i trend dello scenario internet in Italia e illustra il programma di sviluppo Audiweb 2.0 Audiweb @ IAB Seminar Mobile presenta i trend dello scenario internet in Italia e illustra il programma di sviluppo Audiweb 2.0 Aumentano del 45,3% negli ultimi due anni gli italiani che dichiarano di

Dettagli

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Ad aprile continua la flessione della domanda di credito da parte di famiglie e imprese: -3% i prestiti, -9% i mutui richiesti dalle famiglie;

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione

Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione PRODOTTI IN METALLO Le previsioni al 2015: valore aggiunto, produttività ed occupazione Nel primo grafico viene rappresentata la crescita del settore; come misura dell attività si utilizza il valore aggiunto

Dettagli

Total digital audience a marzo 2014: 25 milioni gli italiani online tra i 18 e i 74 anni per un consumo mensile di 46 ore e 15 minuti.

Total digital audience a marzo 2014: 25 milioni gli italiani online tra i 18 e i 74 anni per un consumo mensile di 46 ore e 15 minuti. Audiweb completa la nuova ricerca Mobile e pubblica i primi dati della total digital audience, integrando in un unico planning database le navigazioni da pc, smartphone e tablet. Distribuito il nastro

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli