Gestire la reputazione, creare valore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestire la reputazione, creare valore"

Transcript

1 Gestire la reputazione, creare valore 1

2 B2 Axioma Perimetro culturale 2

3 Reputazione, Stakeholder e CSR "Perimetro concettuale" Reputazione la percezione che gli Stakeholder hanno della capacità dell'impresa di mantenere fede agli impegni dichiarati espliciti e/o impliciti (B2 Axioma) Stakeholder "tutti coloro che hanno un interesse nell attività di un azienda e senza il cui appoggio un organizzazione non è in grado di sopravvivere, includendo anche i gruppi non legati da un rapporto economico con l impresa (Stanford Research Institute 1963) tutti quei soggetti portatori di interessi potenziali per un azienda, cioè persone o gruppi che hanno pretese, titoli di proprietà, diritti, o interessi, relativi a un impresa e alle sue attività (Clarkson, 1995) 3 Sostenibilità-CSR "un modello di governance allargata dell'impresa, in base al quale chi governa l'impresa ha responsabilità che si estendono dall'osservanza dei doveri fiduciari nei riguardi della proprietà ad analoghi doveri fiduciari nei riguardi in generale di tutti gli Stakeholder" (Lorenzo Sacconi," Guida critica alla responsabilità sociale e al governo di impresa, Bancaria Editrice) l integrazione su base volontaria, da parte delle imprese, delle preoccupazioni sociali e ambientali nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate (Commissione Europea, Libro Verde del luglio 2001)

4 Reputazione La genesi e la gestione IDENTITÀ ciò che l organizzazione è La Reputazione massimizza il valore dell organizzazione quando: Identità, azioni e comunicazione sono coerenti tra loro; Identità e azioni sono percepite correttamente dagli Stakeholder. Gestire la Reputazione 4 AZIONI ciò che l organizzazione fa COMUNICAZIONE ciò che l organizzazione dice Gestire il gap di percezione (Fonte: B2 Axioma) Gestire il gap tra ciò che l organizzazione è e come l organizzazione è vista. Il ruolo della comunicazione è di allineare identità e percezione degli Stakeholder.

5 CSR: l'organizzazione sostenibile L'approccio strategico L Organizzazione sostenibile si sviluppa lungo il vettore della sostenibilità economica, sociale e ambientale In questo contesto assume degli impegni diretti e/o indiretti con gli Stakeholder Mantenendo gli impegni l Organizzazione afferma la propria Reputazione verso i suoi Stakeholder Tenendo conto delle esigenze/aspettative degli Stakeholder (Stakeholder Engagement) in ottica di sostenibilità l Organizzazione salda priorità strategiche e istanze degli Stakeholder stessi, generando circoli virtuosi e valore 5 IDENTITÀ Reputazione AZIONI COMUNICAZIONE BUSINESS PLAN SOSTENIBILE Performance sociali Performance economiche STAKEHOLDER ENGAGEMENT Ascolto Analisi dei dati Implementazione degli obiettivi INVESTITORI AZIONISTI RISORSE UMANE CLIENTI Performance ambientali Rendicontazione e comunicazione (bilancio sociale) CONSUMATORI COMUNITÀ POTENZA VALORE POTENZA (Fonte: B2 Axioma)

6 B2 Axioma Missione e approccio 6

7 Missione Rendiamo concreto l'intangibile La nostra missione é di contribuire al miglioramento delle performance economiche, sociali e ambientali delle Organizzazioni, monitorando, gestendo e affermando la loro Reputazione attraverso progetti di Responsabilitá Sociale, Reputation Management e Investor Relations concreti e dai risultati misurabili. 7 La Sostenibilità per B2 Axioma "Un modello di gestione dell'impresa che, attraverso il coinvolgimento degli Stakeholder, ne migliori le performance ambientali, sociali ed economiche massimizzando Reputazione e valore"

8 Missione Rendiamo concreto l'intangibile Contribuiamo quindi a massimizzare il valore generato attraverso la gestione efficace dei loro rapporti con gli Stakeholder. In particolare: dialoghiamo con gli Stakeholder per misurare la percezione che hanno dell Organizzazione e per rilevare le loro aspettative; monitoriamo e misuriamo le aspettative e la percezione che gli Stakeholder hanno dell Organizzazione; studiamo e implementiamo: 8 percorsi di miglioramento dell'organizzazione attraverso progetti di sostenibilità economica, sociale e ambientale, di CSR e di comunicazione che tengano conto delle aspettative degli Stakeholder; allineaiamo la percezione degli Stakeholder con l identità dell Organizzazione; monitoriamo e misuriamo l'efficacia dei progetti nel corso della loro implementazione; rendicontiamo agli Stakeholder lo stato di avanzamento dei progetti e degli impegni assunti dall Organizzazione, argomentando e motivando azioni ed omissioni.

9 CSR: l'organizzazione sostenibile Il processo operativo 9

10 Reputazione responsabile Le fasi dell'approccio strategico 10 (Fonte: B2 Axioma)

11 Stakeholder Engagement Gestione partecipativa per massimizzare il valore "generabile" 11

12 Reputazione e Valore Impatto sugli Stakeholder E stato ampiamente dimostrato che la Reputazione di un Organizzazione contribuisce a creare circoli virtuosi con tutti gli Stakeholder i quali, a loro volta, contribuiscono a generare valore. Per esempio: 12

13 Stakeholder Engagement I benefici per l impresa Lo Stakeholder Engagement efficace e strategicamente allineato consente all azienda di: condurre ad uno sviluppo sociale più equo e sostenibile dando a chi ha il diritto di essere ascoltato l opportunità di essere coinvolto nei processi decisionali permettere una migliore gestione del rischio affermare la Reputazione tenere conto dell insieme delle risorse (conoscenza, persone, disponibilità economica e tecnologica) per risolvere problemi e raggiungere obiettivi che non possono essere perseguiti dalle singole organizzazioni permettere la comprensione in profondità dell ambiente in cui opera l impresa compresi gli sviluppi del mercato e l identificazione di nuove opportunità strategiche consentire alle imprese di imparare dagli Stakeholder, ottenendo risultati nei prodotti e miglioramenti nei processi informare, educare e influenzare gli Stakeholder e l ambiente esterno perché migliorino i loro processi decisionali e le azioni che hanno un impatto sull impresa e sulla società costruire la fiducia tra un impresa e i suoi Stakeholder 13 (fonte: Il Manuale dello Stakeholder Engagement, ISEA-Institute of Social and Ethical AccountAbility, 2005)

14 Il modello Social Responsibility Reputation (SRR) Modello di percezione, di misurazione della Reputazione Responsabile e di pianificazione strategica della CSR 14

15 Il modello e la sua utilità Rilevanza Valutazione Punti di forza Punti di debolezza Impatto sugli Stakeholder Verifica Strategie Confronto con competitor AMR KPI SRR è un modello di Stakeholder engagement concepito per rilevare e misurare la percezione che gli Stakeholder hanno della CSR di un Organizzazione. Il modello consente al management di: Monitorare ciò che è rilevante per le categorie di Stakeholder in termini di CSR; Misurare come gli Stakeholder percepiscono la CSR dell Organizzazione in un quadro di riferimento monitorato; Individuare i punti di forza e i punti di debolezza percepiti in tema di CSR; Monitorare e misurare l effetto sugli Stakeholder : delle politiche di CSR; delle attività di comunicazione; degli eventi esogeni e/o endogeni all Organizzazione; Verificare l approccio alla CSR e individuare strategie ed azioni mirate alle esigenze degli Stakeholder; Confrontare la percezione della CSR dell Organizzazione con quella dei propri competitor (alcune categorie di Stakeholder); Indirizzare la comunicazione e le politiche di CSR verso gli Stakeholder; Identificare le Aree di Miglioramento Responsabile (AMR), le priorità di intervento, nell ambito di progetti strategici di miglioramento continuo dell Organizzazione; Mettere in relazione il valore percepito della CSR con indicatori di performance dell Organizzazione per valutare il suo contributo alla creazione del valore. 15

16 La struttura del modello SRR Impatto ambientale Risorse umane Corporate citizenship Ricerca e innovazione Stakeholder engagement Finanza e sostenibilità Corporate governance Consumo energetico Diritti dei lavoratori Sostegno al non profit Talento e creatività Ascolto degli Stakeholder Piano strategico di sostenibilità Codice etico 16 Riduzione degli sprechi Sistemi di remunerazione incentivazione Sviluppo locale Ciclo produttivo Analisi delle aspettative e implementazione degli obiettivi Performance economica Percezione del board Mobilità sostenibile Sistemi valorizzazione RU Community volunteering Investimenti Comunicazione e rendicontazione Performance sociale Codice di autodisciplina Edilizia ecologica Welfare aziendale Cause related marketing Performance ambientale Socially responsible business practice Ad ogni dimensione corrisponde una definizione frutto della fase di Stakeholder engagement nel periodo di costruzione del modello. SRR, nella sua struttura e nelle definizioni, può essere adattato ai diversi settori economici.

17 Lettura dei risultati Rilevanza delle dimensioni La rilevanza mette in evidenza le priorità degli Stakeholder rispetto: al settore economico dell azienda; all azienda; all identità dell azienda (Stakeholder interni). Azienda Int erni 1 Int erni 2 Est erni 1 Est erni 2 Est erni 3 Est erni 4 Ricerca 18,86 19,74 18,38 15,00 30,00 17,50 16,25 15,14 Talento e creatività 38,75 34,73 37,63 40,00 50,00 37,50 37,50 33,92 Investimenti 30,37 36,59 28,67 20,00 27,50 37,50 30,00 32,30 Ciclo produttivo 30,88 28,68 33,70 40,00 22,50 25,00 32,50 33,78 Risorse Umane 17,80 21,23 18,48 15,00 10,00 25,00 20,00 14,86 Diritti dei lavoratori 35,70 40,58 45,09 30,00 35,00 27,50 35,00 36,76 Sistemi di remunerazione ed incentivazione 28,68 31,22 26,87 25,00 27,50 27,50 30,00 32,70 Sistemi di valorizzazione delle RU 35,61 28,20 28,04 45,00 37,50 45,00 35,00 30,54 Impat t o ambient ale 17,31 14,15 18,91 20,00 12,50 17,50 20,00 18,11 Consumo energetico 29,74 30,31 32,97 30,00 25,00 30,00 27,50 32,43 Mobilità sostenibile 20,80 21,80 17,03 25,00 20,00 17,50 23,75 20,54 Edilizia ecologica 19,49 24,06 18,68 15,00 25,00 17,50 18,75 17,43 Riduzione degli sprechi 29,96 23,82 31,32 30,00 30,00 35,00 30,00 29,59 Corporat e Governance 12,56 13,08 13,03 10,00 12,50 10,00 10,00 19,32 Codice etico 40,06 36,62 30,49 60,00 35,00 38,75 45,00 34,59 Codice di autodisciplina 31,10 31,47 37,89 10,00 45,00 25,00 33,75 34,59 Percezione del Board 28,84 31,91 31,63 30,00 20,00 36,25 21,25 30,81 Finanza e sost enibilit à 12,13 12,32 10,90 15,00 10,00 10,00 12,50 14,19 Piano strategico di sostenibilità 26,04 29,53 24,16 22,50 30,00 22,50 27,50 26,08 Performance economica 24,39 25,30 23,03 22,50 30,00 25,00 20,00 24,86 Performance sociale 24,05 23,22 28,09 27,50 17,50 27,50 23,75 20,81 Performance ambientale 25,52 21,94 24,72 27,50 22,50 25,00 28,75 28,24 It alia 17

18 Lettura dei risultati Valutazione dell azienda IPD (Indicatore di Popolarità della Dimensione): % dei rispondenti che ha dato una valutazione dell azienda in base alla dimensione Valutazione: la media delle valutazioni attribuite dagli Stakeholder alla dimensione o sottodimensione SRR Indicator CDP Medio 56,40 64,50 62,24 2,22 2,60 2,43 Dimensioni SRR Azienda Totale Stakeholder Botticino Via Novara - Piazza Amati 18 IPD Valut. CDP SRR IPD Valut. CDP SRR IPD Valut. CDP SRR IP Risorse Umane 94,23% 5,17 2,18 8,90 100,00% 5,81 2,46 9,12 94,12% 5,25 2,29 8,86 81, Diritti lavoratori 93,27% 5,56 2,53 20,36 100,00% 6,06 3,02 18,38 88,24% 4,47 3,56 17,08 75 Sistemi remunerazione e incentivazione 92,79% 4,71 2,55 16,30 93,75% 6,47 2,10 24,86 94,12% 4,13 3,44 13,59 81 Sistemi valorizzazione 88,94% 5,49 2,45 16,50 87,50% 6,50 2,44 20,31 88,24% 5,27 3,28 14,87 75 Ambiente 94,23% 5,51 2,17 8,52 100,00% 6,31 2,75 9,63 94,12% 6,00 2,16 7,88 81, Consumo energetico 92,79% 5,42 2,62 12,98 100,00% 7,69 2,44 20,90 94,12% 6,94 2,67 16,48 75 Riduzione sprechi 94,23% 5,72 2,40 12,04 100,00% 7,25 2,32 15,63 94,12% 6,38 2,63 13,15 81 "Riciclo materiali" 94,23% 5,78 2,21 12,01 100,00% 6,88 2,31 14,82 94,12% 5,75 2,62 10,73 81 Mobilità sostenibile 90,38% 4,60 2,48 8,47 93,75% 5,73 2,74 8,78 88,24% 5,53 2,83 13,28 68 Edilizia ecologica 92,31% 5,36 2,60 8,78 100,00% 7,00 2,50 10,06 94,12% 6,44 2,68 10,30 75 Corporate governance 91,35% 5,60 2,33 8,54 93,75% 6,40 2,61 8,52 88,24% 5,87 2,64 11,18 75, "Competenze direttori PDV" 92,31% 6,25 2,16 29,06 100,00% 6,91 1,99 29,78 94,12% 6,44 3,20 27,64 68 "Codice di autoregolamentazione" 90,87% 5,81 SRR: 2,07 la 16,42 valutazione 100,00% della 6,88 dimensione 2,13 23,85 pesata 94,12% per la sua 5,00 2,85 14,71 62 CDP (Coefficiente Percezione di discordanza del boarddella percezione): la 82,69% 5,32 rilevanza. 2,15 13,69 Esprime 75,00% il contributo 6,75 2,09 della 15,40 dimensione 82,35% alla 5,29 2,76 14,61 56 deviazione standard Ricerca dei e giudizi innovazione espressi dai rispondenti. 93,75% In 5,90 creazione 2,27 8,86 del 100,00% valore. 6,75 2,82 12,02 94,12% 6,19 2,51 9,47 81, termini di comunicazione "Modelli organizzativi" esprime la maggiore o minore 92,79% 5,69 2,01 19,78 100,00% 7,00 2,03 23,19 88,24% 4,80 2,98 18,90 75 uniformità di percezione Talento e creatività e come tale può indicare il livello 92,79% di 5,32 2,21 18,16 100,00% 7,06 1,77 25,16 88,24% 5,33 2,64 17,67 75 asimmetria della "Impatto percezione. ambientale" 91,35% 5,65 2,23 17,67 100,00% 7,06 2,14 22,07 88,24% 5,33 2,66 14,67 68 Finanza e sostenibilità 89,42% 5,47 2,14 7,57 100,00% 6,13 2,45 8,25 94,12% 6,13 2,36 9,00 75,

19 Rilevanza SRR Rilevanza Lettura dei risultati Analisi strategica della Reputazione responsabile Quadrante delle priorità degli Stakeholder Valutazione SRR media di benchmark aziendale Area di Miglioramento Responsabile (AMR) Quadrante dell eccellenza SRR Valutazione Media della Rilevanza SRR Dimensioni principali Soglia di eccellenza SRR posta arbitrariamente a 8-80% oppure benchmark esterno

20 Identità Gestione strategica della Reputazione responsabile (1/2) La relazione tra identità e percezione 10 Stakeholder Risorse engagement Umane Corporate Governance 5 Corporate citizenship Finanza e sostenibilità Ricerca e innovazione Impatto ambientale Percezione

21 Identità Gestione strategica della Reputazione responsabile (2/2) La strategia di CSR e la sua comunicazione 10 5 Corporate citizenship Risorse Umane Corporate Governance Stakeholder engagement Finanza e sostenibilità Ricerca e innovazione Impatto ambientale Percezione

22 La rendicontazione eticosociale e ambientale Rendicontare il valore degli asset tangibili e intangibili 22

23 CONTENUTO del documento MODELLO DI RIFERIMENTO APPROCCIO Rendicontazione etico-sociale e ambientale Modelli e standard di riferimento Bilancio di sostenibilità Rapporto sociale Bilancio sociale Linee guida GRI AA 1000 Principi GBS 23 -Visione -Profilo d impresa -Governance & Management System -GRI Content Index -KPI (eco-socio-amb) Documento strutturato per stakeholder: -Valori -Impegni -Obiettivi -KPI -Identità -Valore aggiunto -Relazione sociale La scelta del modello dipende anche dalle motivazioni che spingono l organizzazione ad intraprendere un percorso di rendicontazione e quindi, di conseguenza, quali benefici si vogliono ottenere

24 Rendicontazione etico-sociale e ambientale Mappa degli Stakeholder Riunire un gruppo di persone con competenze trasversali; Beneficiari Formulare una lista di categorie di Stakeholder usando tre dimensioni: Persone verso cui l organizzazione ha responsabilità legali, finanziarie, operative; Persone che influenzano le performance dell organizzazione; Persone influenzate dalle operazioni dell organizzazione. Contributori Sostenitori 24 Raggruppare gli Stakeholder in categorie e sottogruppi per condividere prospettive simili.

25 Rendicontazione etico-sociale e ambientale Approccio alla rendicontazione ORGANIZZAZIONE Gruppo di lavoro interno sul Bilancio sociale FORMAZIONE SU BILANCIO SOCIALE E STAKEHOLDER ENGAGEMENT DEFINIZIONE DELLO STATO DI REALTÀ DEFINIZIONE DELLA MATRICE SUL SODDISFACIMENTO DELLE ASPETTATIVE E DEI BISOGNI DEGLI STAKEHOLDER 25 IDENTITÀ AZIONI COMUNICAZIONE Performance sociali STAKEHOLDER ENGAGEMENT Ascolto INVESTITORI AZIONISTI BUSINESS PLAN SOSTENIBILE Performance economiche Analisi dei dati Implementazione degli obiettivi RISORSE UMANE CLIENTI Performance ambientali Rendicontazione e comunicazione (bilancio sociale) CONSUMATORI COMUNITÀ POTENZA VALORE POTENZA MODELLO DI RENDICONTAZIONE

26 B2 Axioma 26

27 B2 Axioma Gli interlocutori Imprenditori delle PMI Amministratore Delegato Direttore Finanziario Direttore Generale Investor Relations Manager Responsabile Marketing Responsabili Comunicazione,Relazioni Esterne e Ufficio Stampa Responsabili CSR 27

28 B2 Axioma Le competenze core Esperienza consolidata in: Stakeholder Engagement, percorsi di Corporate Social Responsibility e rendicontazione agli Stakeholder Ideazione e implementazione di modelli di percezione che, attraverso il monitoraggio e analisi dei risultati, mettono in relazione asset intangibili - Reputazione d'azienda - valore economico Brand e Reputation Management derivata dall'attività svolta per organizzazioni di settori critici Gestione degli Stakeholder dei mercati finanziari (Comunicazione istituzionale, comunicazione al mercato finanziario e Investor Relations) Gestione degli Stakeholder esterni (Relazioni esterne), gestione degli Stakeholder interni (Comunicazione interna) e gestione dei mezzi di informazione (Media Relations) Comunicazione in caso di crisi Valorizzazione degli asset intangibili Ricerche di mercato 28 Relazioni consolidate con: Gli operatori dei mercati finanziari, buy e sell side, in Italia e all'estero Le maggiori Banche d'affari internazionali Istituzioni e associazioni nazionali e internazionali del settore profit e non profit.

29 B2 Axioma Clienti AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla ALTIS - Università Cattolica del Sacro Cuore ASM Brescia (oggi a2a) Babel Beiersdorf Bialetti Industrie BTS Comune di Sedriano Electra Italia GL Trade Henkel - Duck Il Maestro di Casa Ilut Intesa Sanpaolo Iplom Legambiente Orrick, Henderson & Sutcliffe Osservatorio sulla Posta Elettronica Quiltour Sai8 Sifa Simply Sma Sol-Tec TC Sistema Unicredit Unipol Weswit Lightstreamer Work2World Non profit Università Pubblica Utilità Software System Integrator Cosmetica Manufatturiero Bioingegneria Ente pubblico Utility (Energia) IT Divisione Adesivi Catering e Banqueting Management Company Banca Raffineria Non profit Studio Legale Osservatorio Turismo Servizio Idrico Integrato Media Monitoring GDO Software System Integrator System Integrator Banca Assicurazione ICT Progetto di Responsabilità Sociale 29

30 B2 Axioma Sulla stampa 30

31 B2 Axioma Contatti B2 Axioma* Via Muzio Attendolo detto Sforza, Milano Tel: Fax: Mail: URL: 31 Riccardo Taverna Partner Cristiana Brocchetti Responsabile Investor Relations e Reputation Management * B2 Axioma è un progetto di B2 Comunicazione Via Muzio Attendolo detto Sforza, Milano P. IVA:

CSR nelle istituzioni finanziarie:

CSR nelle istituzioni finanziarie: ATTIVITA DI RICERCA 2014 CSR nelle istituzioni finanziarie: strategia, sostenibilità e politiche aziendali PROPOSTA DI ADESIONE in collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI La Responsabilità Sociale di Impresa

Dettagli

BILANCIO SOCIALE: CONTENUTI E METODI DI RENDICONTAZIONE. Claudia Strasserra Bureau Veritas Italia SpA

BILANCIO SOCIALE: CONTENUTI E METODI DI RENDICONTAZIONE. Claudia Strasserra Bureau Veritas Italia SpA BILANCIO SOCIALE: CONTENUTI E METODI DI RENDICONTAZIONE Claudia Strasserra Bureau Veritas Italia SpA I 3 elementi chiave: il prodotto, il processo, la cultura RESPONSABILITA SOCIALE ACCOUNTABILITY RENDICONTAZIONE

Dettagli

Per una corporate governance socialmente responsabile Lorenzo Sacconi Università di Trento ed EconomEtica lorenzo.sacconi@economia.unitn.

Per una corporate governance socialmente responsabile Lorenzo Sacconi Università di Trento ed EconomEtica lorenzo.sacconi@economia.unitn. Per una corporate governance socialmente responsabile Lorenzo Sacconi Università di Trento ed EconomEtica lorenzo.sacconi@economia.unitn.it Che c entra la CSR con la corporate governance? Csr come modello

Dettagli

Bilancio Sociale per un imprenditorialità socialmente ed eticamente responsabile

Bilancio Sociale per un imprenditorialità socialmente ed eticamente responsabile ANA-ANAP, Associazione Nazionale Audioprotesisti e Associazione Nazionale Audioprotesisti Professionali Bilancio Sociale per un imprenditorialità socialmente ed eticamente responsabile Milano, 21/10/2014

Dettagli

Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain. Concretezza, misurabilità e valore. Improving performance, reducing risk

Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain. Concretezza, misurabilità e valore. Improving performance, reducing risk Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain Concretezza, misurabilità e valore Improving performance, reducing risk La CSR secondo LRQA La CSR è una modalità di gestione dell azienda attraverso

Dettagli

Melbourne Mandate documento finale Pubblicato il 20 novembre 2012

Melbourne Mandate documento finale Pubblicato il 20 novembre 2012 Melbourne Mandate documento finale Pubblicato il 20 novembre 2012 Al World Public Relations Forum 2012 di Melbourne quasi 800 delegati provenienti da 29 paesi hanno approvato il Melbourne Mandate, un appello

Dettagli

a r e r s e po p n o sab a il i it i à t à s oc o ia i l a e e d e d l e le e im i pr p e r s e e 08 ottobre 2015

a r e r s e po p n o sab a il i it i à t à s oc o ia i l a e e d e d l e le e im i pr p e r s e e 08 ottobre 2015 La responsabilità sociale delle imprese 08 ottobre 2015 Agenda 1. EticaSgr 2. Impresa:cos èequalèilsuoobiettivo 3. Responsabilità d impresa e CSR 4. Reportistica ambientale, sociale, di sostenibilità 5.

Dettagli

La Carta dell Investimento. Sostenibile e Responsabile. della finanza italiana

La Carta dell Investimento. Sostenibile e Responsabile. della finanza italiana La Carta dell Investimento Sostenibile e Responsabile della finanza italiana Introduzione L attività finanziaria trova fondamento nella funzione di veicolo dei capitali a sostegno dell economia reale e

Dettagli

Comitato welfare, sicurezza e sviluppo sostenibile

Comitato welfare, sicurezza e sviluppo sostenibile Comitato welfare, sicurezza e sviluppo sostenibile Rapporto di Sostenibilità in Intesa Sanpaolo Le novità dell edizione 2013 Unità CSR Milano, 10 giugno 2014 Gli elementi caratterizzanti il Reporting di

Dettagli

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY 1 Quasi dimezzate rispetto al 2009 le imprese che considerano la Corporate Responsibility come parte integrante della

Dettagli

La Carta dell Investimento Sostenibile e Responsabile della finanza italiana

La Carta dell Investimento Sostenibile e Responsabile della finanza italiana La Carta dell Investimento Sostenibile e Responsabile della finanza italiana 6 Giugno 2012, Scuderie di Palazzo Altieri - Roma Siglata in occasione della Settimana Italiana dell Investimento Sostenibile

Dettagli

SOSTENIBILE S.r.l. CONSULENZA STRATEGICA PER LA SOSTENIBILITA

SOSTENIBILE S.r.l. CONSULENZA STRATEGICA PER LA SOSTENIBILITA SOSTENIBILE S.r.l. CONSULENZA STRATEGICA PER LA SOSTENIBILITA CHI SIAMO Un team formato da professionisti esperti di marketing, comunicazione e CSR, che ha scelto di mettere al servizio della sostenibilità

Dettagli

CORPORATE RESPONSIBILITY

CORPORATE RESPONSIBILITY CORPORATE RESPONSIBILITY Mario Molteni Alta Scuola Impresa e Società Milano, 21 giugno 2005 1. CSR: DIMENSIONE DELLA STRATEGIA AZIENDALE Natura della CSR l integrazione volontaria delle preoccupazioni

Dettagli

Contributo al Multi-Stakeholder Forum europeo sulla CSR

Contributo al Multi-Stakeholder Forum europeo sulla CSR Contributo al Multi-Stakeholder Forum europeo sulla CSR ABI partecipa alla discussione a Bruxelles il 29 e il 30 novembre 2010 Il Multi-Stakeholder Forum europeo sulla CSR Il Multi-Stakeholder Forum europeo

Dettagli

Il Bilancio socio-ambientale come veicolo di dialogo coi portatori di interessi (stakeholder)) e di progetti aziendali di Responsabilità Sociale

Il Bilancio socio-ambientale come veicolo di dialogo coi portatori di interessi (stakeholder)) e di progetti aziendali di Responsabilità Sociale Il Bilancio socio-ambientale come veicolo di dialogo coi portatori di interessi (stakeholder)) e di progetti aziendali di Responsabilità Sociale Assolombarda Milano, 19 luglio 2005 Parte Prima Tendenze

Dettagli

BILANCIARSI - Formazione e Consulenza per la legalità e la sostenibilità delle Organizzazioni

BILANCIARSI - Formazione e Consulenza per la legalità e la sostenibilità delle Organizzazioni INTRODUZIONE BilanciaRSI è una società di formazione e consulenza specializzata nei temi della Legalità, della Sostenibilità, della Responsabilità d Impresa e degli Asset Intangibili. Da più di 10 anni

Dettagli

Scheda di partecipazione Quarta edizione

Scheda di partecipazione Quarta edizione Scheda di partecipazione Quarta edizione Per ogni progetto candidato occorre compilare la scheda di partecipazione, composta da tre sezioni: - sezione 1: descrizione sintetica del programma - sezione 2:

Dettagli

Le tappe del reporting in Intesa Sanpaolo

Le tappe del reporting in Intesa Sanpaolo Le tappe del reporting in Intesa Sanpaolo Advanced Level GRI 3: A+ GRI Checked Organisational Stakeholder 2011 e 2012 Sviluppo di Rendicontazioni specializzate per Stakeholder Analisi di materialità Sintesi

Dettagli

ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ CONSULTING. Strategie sostenibili per il successo aziendale

ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ CONSULTING. Strategie sostenibili per il successo aziendale ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ CONSULTING Strategie sostenibili per il successo aziendale ALTIS Consulting è l unità di consulenza sviluppatasi all interno di ALTIS, l Alta Scuola Impresa e Società dell

Dettagli

Accreditamento del settore non profit e modelli di rendicontazione sociale: problemi attuali e opportunità dischiuse dalla legge sulle imprese sociali

Accreditamento del settore non profit e modelli di rendicontazione sociale: problemi attuali e opportunità dischiuse dalla legge sulle imprese sociali Centro di Ricerche su Etica negli Affari e Responsabilità Sociale Università degli Studi dell'insubria Accreditamento del settore non profit e modelli di rendicontazione sociale: problemi attuali e opportunità

Dettagli

Il Bilancio Sociale: funzioni e valenza per le piccole e medie imprese

Il Bilancio Sociale: funzioni e valenza per le piccole e medie imprese Ordine Dottori Commercialisti di Milano Scuola di Alta Formazione Il bilancio sociale nelle piccole e medie imprese Milano, 25 ottobre 2007 Il Bilancio Sociale: funzioni e valenza per le piccole e medie

Dettagli

Responsabilità Sociale di Impresa

Responsabilità Sociale di Impresa Responsabilità Sociale di Impresa Un po di storia 1. 1992, si tiene il Rio De Janeiro Earth Summit per la discussione dei problemi ambientali del pianeta e dei loro legami con i problemi dello sviluppo

Dettagli

ROSSANA REVELLO CHIAPPE REVELLO RELATORE AGENZIA GENOVA, 16 SETTEMBRE 2014

ROSSANA REVELLO CHIAPPE REVELLO RELATORE AGENZIA GENOVA, 16 SETTEMBRE 2014 COMUNICARE LA SOSTENIBILITÀ STRUMENTI, STANDARD E MODELLI PER RENDICONTARE E VALORIZZARE L IMPEGNO DI UN ORGANIZZAZIONE IN MATERIA DI RESPONSABILITÀ AMBIENTALE, SOCIALE ED ECONOMICA. GENOVA, 16 SETTEMBRE

Dettagli

Presentazione dei dati del VI Rapporto CSR. Roberto Orsi - 3 marzo 2015 Dipartimento di Management Università Ca Foscari Venezia

Presentazione dei dati del VI Rapporto CSR. Roberto Orsi - 3 marzo 2015 Dipartimento di Management Università Ca Foscari Venezia Presentazione dei dati del VI Rapporto CSR Roberto Orsi - 3 marzo 2015 Dipartimento di Management Università Ca Foscari Venezia L Osservatorio Socialis L Osservatorio Socialis è un cantiere di promozione

Dettagli

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18 SOMMARIO LETTERA DEL PRESIDENTE 4 NOTA INTRODUTTIVA E METODOLOGICA 6 IL COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDER 7 PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO 9

Dettagli

Professione CSR Sviluppare politiche di sostenibilità per la creazione di valore condiviso

Professione CSR Sviluppare politiche di sostenibilità per la creazione di valore condiviso ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ Professione CSR Sviluppare politiche di sostenibilità per la creazione di valore condiviso IX edizione - 2013 Università Cattolica del Sacro Cuore 7 marzo - 14 giugno 2013

Dettagli

La responsabilità sociale d impresa in pillole

La responsabilità sociale d impresa in pillole La responsabilità sociale d impresa in pillole Contenuti - RSI: definizione ed evoluzione storica - RSI: da teoria a prassi d impresa - RSI: i benefici e gli strumenti 2 La definizione UE di RSI La responsabilità

Dettagli

MICHAEL GRIFFITHS Comunicazione economica nell impresa e bilancio sociale

MICHAEL GRIFFITHS Comunicazione economica nell impresa e bilancio sociale MICHAEL GRIFFITHS Comunicazione economica nell impresa e bilancio sociale La trasmissione di informazioni corrette ai dipendenti di un impresa economica, lucrativa o no, rimane ancora una delle necessità

Dettagli

IL BILANCIO SOCIALE E LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELL AZIENDA

IL BILANCIO SOCIALE E LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELL AZIENDA IL BILANCIO SOCIALE E LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELL AZIENDA Lunedì 16 gennaio 2006 A cura della d.ssa Laura Luoni 1 INTRODUZIONE: diffusione in Italia ANNI 70 METÀ ANNI 80 METÀ ANNI 90 Primi studi pionieristici

Dettagli

TE SOCIAL CORPORA RESPONSIBILITY TE SOCIAL

TE SOCIAL CORPORA RESPONSIBILITY TE SOCIAL LA CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY COME STRUMENTO DI PREMIALITA PER LE IMPRESE Filippo Amadei Centro Studi BilanciaRSI Ricerca consulenza e formazione per la sostenibilità aziendale 16 aprile 2013 Dalla

Dettagli

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare.

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare. CARTADEIVALORI INTRODUZIONE Questa Carta dei Valori rappresenta in se stessa un Valore perché è il frutto di un grande impegno collettivo. Alla sua stesura hanno concorso migliaia di persone: i dipendenti

Dettagli

ABSTRACT DELLA TESI. La responsabilità sociale d'impresa nella banca. Il caso della finanza socialmente responsabile.

ABSTRACT DELLA TESI. La responsabilità sociale d'impresa nella banca. Il caso della finanza socialmente responsabile. ABSTRACT DELLA TESI La responsabilità sociale d'impresa nella banca. Il caso della finanza socialmente responsabile di Daniele Perri Quello della responsabilità sociale d impresa è un concetto multisfaccettato,

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELLE IMPRESE CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELLE IMPRESE CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 10/10/2007. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

Professione CSR Fare delle politiche di sostenibilità il cuore della strategia aziendale

Professione CSR Fare delle politiche di sostenibilità il cuore della strategia aziendale Professione CSR Fare delle politiche di sostenibilità il cuore della strategia aziendale VII EDIZIONE - 2011 Il Corso leader in Italia per i professionisti che - presso imprese, fondazioni d impresa, società

Dettagli

Governare il cambiamento per creare valore condiviso

Governare il cambiamento per creare valore condiviso ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ Percorsi formativi per una nuova Pubblica Amministrazione Governare il cambiamento per creare valore condiviso Corsi settembre - dicembre 2012: 1. Il nuovo governo locale

Dettagli

LA RENDICONTAZIONE SOCIALE NEL SETTORE NON FOR PROFIT

LA RENDICONTAZIONE SOCIALE NEL SETTORE NON FOR PROFIT LA RENDICONTAZIONE SOCIALE NEL SETTORE NON FOR PROFIT Varese, 16 luglio 2007 Mario Mazzoleni info@mariomazzoleni.com www.mariomazzoleni.com LA CSR L integrazione su base volontaria delle preoccupazioni

Dettagli

REPUTATION FORUM ITALIA

REPUTATION FORUM ITALIA Reputation Institute Barilla REPUTATION FORUM ITALIA Parma, 11 settembre 2012 La Reputazione è il #1 Driver di Valore Per quale motivo la Reputazione è il primo driver di valore per un azienda? Quali sono

Dettagli

Implicazioni Pratiche della Certificazione sulla Responsabilità Sociale

Implicazioni Pratiche della Certificazione sulla Responsabilità Sociale PMI: Project Management Institute Etica e Project Management Milano 17 Ottobre 2008 Implicazioni Pratiche della Certificazione sulla Responsabilità Sociale A cura di: Sara Brandimarti Coordinatore Tecnico

Dettagli

PARTNERSHIP Gruppo AS & LIFEGATE

PARTNERSHIP Gruppo AS & LIFEGATE PARTNERSHIP Gruppo AS & LIFEGATE GRUPPO AMBIENTE SICUREZZA Gruppo Ambiente Sicurezza nasce dall esperienza di tecnici, ingegneri, formatori e consulenti. Gruppo offre servizi volti a costruire opportunità

Dettagli

To The Board Short master per diventare Board Member

To The Board Short master per diventare Board Member Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

Le misure ambientali più efficaci ed ecoinnovative per il miglioramento delle performance ambientali

Le misure ambientali più efficaci ed ecoinnovative per il miglioramento delle performance ambientali Premi EMAS 2014 Informazioni di base Le misure ambientali più efficaci ed ecoinnovative per il miglioramento delle performance ambientali Introduzione Il Premio Europeo EMAS è il riconoscimento più prestigioso

Dettagli

Company Profile. www.irtop.com

Company Profile. www.irtop.com Company Profile www.irtop.com 2 > Valori > Mission > Profilo > Obiettivi > Servizi di consulenza > Track record > Pubblicazioni > Contatti 3 VALORI Passione Crediamo nelle storie imprenditoriali dei nostri

Dettagli

1 Borgonovi Elio, Valore economico sostenibile nella società globale: regole e comportamenti aziendali, Symphonya. Emerging

1 Borgonovi Elio, Valore economico sostenibile nella società globale: regole e comportamenti aziendali, Symphonya. Emerging 4. CONCLUSIONI Nella prima parte di questo lavoro si è parlato sulla responsabilità sociale d impresa, le sue definizioni e il legame con il Corporate Governance, come vengono la CSR e Corporate Governance

Dettagli

Utile e Sostenibile: integrazione della CSR nella governance e nella strategia d impresa

Utile e Sostenibile: integrazione della CSR nella governance e nella strategia d impresa Utile e Sostenibile: integrazione della CSR nella governance e nella strategia d impresa Prof.ssa Helen Alford alford@pust.it Leading the Future of Management 1 Utile e Sostenibile Perché questo convegno?

Dettagli

Professione Welfare. Gestione e sviluppo del welfare in azienda CORSO DI ALTA FORMAZIONE. Milano - II edizione

Professione Welfare. Gestione e sviluppo del welfare in azienda CORSO DI ALTA FORMAZIONE. Milano - II edizione CORSO DI ALTA FORMAZIONE Professione Welfare Gestione e sviluppo del welfare in azienda Milano - II edizione Università Cattolica del Sacro Cuore ALTIS - Alta Scuola Impresa e Società 6 giornate di lezione

Dettagli

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI di Confindustria 19 giugno 2014 1 Il presente Codice, approvato dalla Assemblea straordinaria di Confindustria del 19 giugno 2014, è parte integrante dello Statuto

Dettagli

Politiche Gruppo Biesse. Qualità, Ambiente, Sicurezza e Etica

Politiche Gruppo Biesse. Qualità, Ambiente, Sicurezza e Etica Politiche Gruppo Biesse Qualità, Ambiente, Sicurezza e Etica 1 INDICE 1. INTRODUZIONE, PREMESSE E OBIETTIVI... 3 2. FINALITÀ DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO... 5 2.1 POLITICHE DELLA QUALITÀ... 6 2.3

Dettagli

AIDA PARTNERS OGILVY PR

AIDA PARTNERS OGILVY PR Sul mercato dal 1995, Aida Partners Ogilvy PR è un agenzia di Relazioni Pubbliche a 360, che propone ai propri clienti un offerta consulenziale in tutti gli ambiti della comunicazione strategica d impresa,

Dettagli

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007 Dipartimento Istruzione, Formazione e Lavoro Settore Politiche del Lavoro e delle Migrazioni UO MONITORAGGIO E ANALISI REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della

Dettagli

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE Marina Migliorato Responsabile CSR e Rapporti con le Associazioni Relazioni Esterne Enel Roma, 21 giugno 2011 LUISS Business School

Dettagli

DIGITAL TRANSFORMATION. Trasformazione del business nell era digitale: Sfide e Opportunità per i CIO

DIGITAL TRANSFORMATION. Trasformazione del business nell era digitale: Sfide e Opportunità per i CIO DIGITAL TRANSFORMATION Trasformazione del business nell era digitale: Sfide e Opportunità per i CIO AL VOSTRO FIANCO NELLA DIGITAL TRANSFORMATION Le nuove tecnologie, tra cui il cloud computing, i social

Dettagli

Profilo del Town Centre Manager e delle sue competenze

Profilo del Town Centre Manager e delle sue competenze Profilo del Town Centre Manager e delle sue competenze Nell ambito del Programma Leonardo da Vinci, i partner, provenienti da sei nazioni europee (Austria, Belgio, Italia, Olanda, Regno Unito, Spagna)

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ Settembre 2014 INDICE PREMESSA... 3 PRINCIPI GENERALI SULLA RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA... 3 LA GESTIONE DELLA CSR... 3 ANALISI DI CONTESTO...

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

La CSR in Italia. Alcune tendenze in atto

La CSR in Italia. Alcune tendenze in atto La CSR in Italia. Alcune tendenze in atto Sodalitas Social Solution www.sodalitas.socialsolution.it Sodalitas Social Solution è l Osservatorio on line sulla Responsabilità e la Sostenibilità delle Aziende,

Dettagli

Glossario CSR AA 1000 (AccountAbility 1000): Accountability: Bilancio sociale: Bilancio ambientale: Bilancio di sostenibilità: Bilancio sociale:

Glossario CSR AA 1000 (AccountAbility 1000): Accountability: Bilancio sociale: Bilancio ambientale: Bilancio di sostenibilità: Bilancio sociale: Glossario CSR AA 1000 (AccountAbility 1000): è uno standard per migliorare la qualità dei processi di auditing, accounting e reporting etica e sociale. Il punto centrale di AA 1000 è il coinvolgimento

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

LINEA GUIDA 20121 REV.4 del 23-07-2014 Pag 1 di 16 LINEA GUIDA 20121

LINEA GUIDA 20121 REV.4 del 23-07-2014 Pag 1 di 16 LINEA GUIDA 20121 Pag 1 di 16 LINEA GUIDA 20121 OBIETTIVI Obiettivo del presente documento è quello di fornire un istantanea su come la documentazione delle organizzazioni sia adeguata a sostenere i diversi step di valutazione

Dettagli

a cura di Carmen Ragno SPORTELLO CSR FORMAPER - CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO

a cura di Carmen Ragno SPORTELLO CSR FORMAPER - CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Responsabilità Sociale in azienda APPROCCI, STRUMENTI, ESPERIENZE a cura di Carmen Ragno SPORTELLO CSR FORMAPER - CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO STRUTTURA CONCETTO DELLA RESPONSABILITÀ SOCIALE (CSR) CONTESTO

Dettagli

Presentazione Generale

Presentazione Generale Presentazione Generale Milano, Maggio 2015 info@svreporting.com Servizi Se vuoi cambiare il modo di pensare di qualcuno, lascia perdere; non puoi cambiare come pensano gli altri. Dai loro uno strumento,

Dettagli

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio OLTRE LA CRISI MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio Nel nostro mondo sempre più globalizzato viviamo in una condizione di interdipendenza

Dettagli

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO PERCORSO FORMATIVO PART TIME E MODULARE IN COLLABORAZIONE CON MAGGIO LUGLIO 2016 CUOA Business

Dettagli

GRI Content Index RdS2012

GRI Content Index RdS2012 GRI Content Index RdS2012 Indicatore Rilevanza Livello di copertura Parametri del report 1.1 Dichiarazione della più alta autorità del processo decisionale (ad esempio, amministratore delegato, presidente

Dettagli

Professione CSR Sviluppare politiche di sostenibilità per la creazione di valore condiviso

Professione CSR Sviluppare politiche di sostenibilità per la creazione di valore condiviso ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ Professione CSR Sviluppare politiche di sostenibilità per la creazione di valore condiviso XI edizione - 2015 3 marzo - 19 giugno 2015 Il corso leader in Italia per i professionisti

Dettagli

Maintenance & Energy Efficiency

Maintenance & Energy Efficiency Industrial Management School Maintenance & Conoscenze, metodi e strumenti per operare nel campo della gestione dell energia - Integrare le politiche di manutenzione con quelle legate all energia - Ottimizzare

Dettagli

CSR & Ambiente. Programmi di sviluppo delle competenze. In collaborazione con:

CSR & Ambiente. Programmi di sviluppo delle competenze. In collaborazione con: Programmi di sviluppo delle competenze CSR & Ambiente 2008 In collaborazione con: Centro di Ricerche sull Ambiente e lo Sviluppo sostenibile della Lombardia ALTIS, Alta Scuola Impresa e Società dell Università

Dettagli

Parte II Le aree della comunicazione d impresa

Parte II Le aree della comunicazione d impresa Parte II Le aree della comunicazione d impresa Cap.3 La comunicazione istituzionale Corso di Comunicazione d impresa - A.A. 2011-2012 fabio.forlani@uniurb.it La comunicazione istituzionale: definizione

Dettagli

LA REPUTAZIONE AZIENDALE: UNA RISORSA STRATEGICA PER L IMPRESA. IL CASO FERRERO E IL GLOBAL PULSE 2009 LE BUONE IDEE CONQUISTANO IL MONDO

LA REPUTAZIONE AZIENDALE: UNA RISORSA STRATEGICA PER L IMPRESA. IL CASO FERRERO E IL GLOBAL PULSE 2009 LE BUONE IDEE CONQUISTANO IL MONDO LA REPUTAZIONE AZIENDALE: UNA RISORSA STRATEGICA PER L IMPRESA. L IL CASO FERRERO E IL GLOBAL PULSE 2009 LE BUONE IDEE CONQUISTANO IL MONDO Fonte: Reputation Institute LA MARCA: DALLA COMUNICAZIONE ALLA

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Le prospettive della responsabilità sociale in Italia Una ricerca sui CEO delle imprese aderenti a Fondazione Sodalitas

Le prospettive della responsabilità sociale in Italia Una ricerca sui CEO delle imprese aderenti a Fondazione Sodalitas Fondazione Sodalitas GfK Eurisko Le prospettive della Responsabilità Sociale in Italia Aprile 2010 Le prospettive della responsabilità sociale in Italia Una ricerca sui CEO delle imprese aderenti a Fondazione

Dettagli

Seminario in Economia dei Gruppi e delle Aggregazioni Industriali. La socialità: un valore nel contesto aziendale

Seminario in Economia dei Gruppi e delle Aggregazioni Industriali. La socialità: un valore nel contesto aziendale Seminario in Economia dei Gruppi e delle Aggregazioni Industriali La socialità: un valore nel contesto aziendale Roma, 28 maggio 2013 Dott.ssa Sabrina Ricco 1 Obiettivo Una nuova logica dell operare: il

Dettagli

EXECUTIVE EDUCATION. Strategic. Programma in. Philanthropy. Executive Education in Filantropia Strategica

EXECUTIVE EDUCATION. Strategic. Programma in. Philanthropy. Executive Education in Filantropia Strategica 1 Programma in EXECUTIVE EDUCATION Strategic Philanthropy Executive Education in Filantropia Strategica Al cuore del cambiamento ci sei tu. Perché un programma di Executive Education in Filantropia Strategica?

Dettagli

Comunicare e Rendicontare la Corporate Social Responsibility

Comunicare e Rendicontare la Corporate Social Responsibility Comunicare e Rendicontare la Corporate Social Responsibility Il Caso Enel Università degli studi di Verona - Facoltà di Economia Verona, 15 dicembre 2006 Pierluigi Orati CSR Assistant, Enel Spa Le Basi

Dettagli

Date Modulo Docenti Programma

Date Modulo Docenti Programma Master Universitario in Management dell Strategica Calendario didattico a.a. 2014/ Aggiornato al 28 maggio Date Modulo Docenti Programma 19-21 febbraio Strategica Carlo Bagnoli Matteo Demartini - Dalla

Dettagli

Scheda di partecipazione Quinta edizione

Scheda di partecipazione Quinta edizione Scheda di partecipazione Quinta edizione Per ogni progetto candidato occorre compilare la scheda di partecipazione, composta da tre sezioni: - sezione 1: descrizione sintetica del programma - sezione 2:

Dettagli

Corporate Social Responsability

Corporate Social Responsability Corporate Social Responsability elemento strategico per il successo dell impresa Il significato La Corporate Social Responsability, in italiano Responsabilità Sociale delle Imprese, può essere definita

Dettagli

L esperienza del Rapporto Annuale Integrato

L esperienza del Rapporto Annuale Integrato L esperienza del Rapporto Annuale Integrato Angelo Bettinzoli Amministratore Delegato Sabaf S.p.A. Roma, 24 ottobre 2006 Chi è Sabaf Sabaf è il principale produttore mondiale di componenti per apparecchi

Dettagli

Il Working Partnership

Il Working Partnership Il Working Partnership Il Working Partnership è uno strumento/risorsa per tutti coloro che sono interessati allo sviluppo e al miglioramento del lavoro di partnership. Lo strumento deriva da un precedente

Dettagli

PMO: così fanno le grandi aziende

PMO: così fanno le grandi aziende PMO: così fanno le grandi aziende Tutte le grandi aziende hanno al loro interno un PMO - Project Management Office che si occupa di coordinare tutti i progetti e i programmi aziendali. In Italia il project

Dettagli

Il Check-up dell innovazione, edizione 2008-09

Il Check-up dell innovazione, edizione 2008-09 Il Check-up dell innovazione, edizione 2008-09 Paolo Pasini Professore di Sistemi Informativi Direttore Osservatorio Business Intelligence e Performance Management Filippo Fabrocini Business Development

Dettagli

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività Pag. 24 / 69 2 2.1 SCOPO Formalizzare e rendere noti a tutte le parti interessate, i valori ed i principi che ispirano il modello EcoFesta Puglia a partire dalla sua ideazione. 2.2 PRINCIPI Il sistema

Dettagli

La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale

La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale La politica Nestlé per la Sostenibilità Ambientale Azienda leader nel campo della nutrizione, della salute e del benessere, Nestlé ambisce a migliorare

Dettagli

Dai modelli organizzativi e di gestione alla responsabilità sociale di impresa - La rendicontazione sociale: strumento di gestione e di accountability

Dai modelli organizzativi e di gestione alla responsabilità sociale di impresa - La rendicontazione sociale: strumento di gestione e di accountability Dai modelli organizzativi e di gestione alla responsabilità sociale di impresa - La rendicontazione sociale: strumento di gestione e di accountability Carlo Luison Segretario nazionale Managing director

Dettagli

INTEGRARE LA CSR NELLA STRATEGIA AZIENDALE

INTEGRARE LA CSR NELLA STRATEGIA AZIENDALE Gruppo di lavoro dei soci di Impronta Etica INTEGRARE LA CSR NELLA STRATEGIA AZIENDALE Esiti finali e istruzioni per l uso Ottobre 2013 1 Il presente documento raccoglie e presenta gli esiti del Gruppo

Dettagli

BRAND ED EVENTI. Tra queste in particolare

BRAND ED EVENTI. Tra queste in particolare 1 CHI SIAMO comevoi, nata nel 2011, è un'agenzia di comunicazione composta da un gruppo di soci che vantano esperienza decennale nel campo dell editoria e della comunicazione. MISSION La nostra missione

Dettagli

BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi

BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi 1 Chi è BSI 2 BSI nasce nel 1901 in Inghilterra come primo ente di normazione al mondo, riconosciuto dalla corona britannica e oggi, a più di 100 anni dalla

Dettagli

Consultazione degli stakeholder investitori istituzionali sulla rilevanza della Corporate Social Responsibility nelle scelte d investimento

Consultazione degli stakeholder investitori istituzionali sulla rilevanza della Corporate Social Responsibility nelle scelte d investimento Consultazione degli stakeholder investitori istituzionali sulla rilevanza della Corporate Social Responsibility nelle scelte d investimento Federico Versace versace@avanzi-sri.org Avanzi SRI Research Milano,

Dettagli

ISO Revisions Whitepaper

ISO Revisions Whitepaper ISO Revisions ISO Revisions ISO Revisions Whitepaper Processi e procedure Verso il cambiamento Processo vs procedura Cosa vuol dire? Il concetto di gestione per processi è stato introdotto nella versione

Dettagli

Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato. Azionisti

Azionisti. AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato. Azionisti 118 Bilancio Sociale 2009 La Relazione Sociale Azionisti Azionisti AZIONISTI Investitori Istituzionali Piccoli Investitori Fondazioni Mercato Azionisti Azionisti La Relazione Sociale Bilancio Sociale 2009

Dettagli

King Report III. Stefania Bertolini stefania.bertolini@isvi.org 1

King Report III. Stefania Bertolini stefania.bertolini@isvi.org 1 King Report III Stefania Bertolini stefania.bertolini@isvi.org 1 Cosa è il King III? Il King III è il codice di autodisciplina sudafricano redatto dal Comitato per la corporate governance, sotto la presidenza

Dettagli

6 Il Valore della Sostenibilità. Il valore della sostenibilità

6 Il Valore della Sostenibilità. Il valore della sostenibilità 6 Il Valore della Sostenibilità Il valore della sostenibilità Il Valore della Sostenibilità 7 Strategia e approccio GRI - G4: 1 In Snam sostenibilità e creazione di valore sono concetti fortemente legati.

Dettagli

Corporate Governance - Oltre la compliance

Corporate Governance - Oltre la compliance Corporate Governance - Oltre la compliance Prof. Angelo Riccaboni Corso di Economia e Governo Aziendale Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici riccaboni@unisi.it www.disag.unisi.it Agenda L interesse

Dettagli

L Etica, la sostenibilità e il Bilancio Sociale come strumento di comunicazione

L Etica, la sostenibilità e il Bilancio Sociale come strumento di comunicazione L Etica, la sostenibilità e il Bilancio Sociale come strumento di comunicazione Rimini, venerdì 16 ottobre 2009 S. Bassi, Fultura s.r.l. Obiettivi dell intervento Evidenziare come sostenibilità e comunicazione

Dettagli

Laboratorio Efficienza Energetica

Laboratorio Efficienza Energetica Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti Presentazione del Progetto 1 Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti La crisi economica e la modifica strutturale

Dettagli

Stoccolma 2010 e Melbourne 2012: un riposizionamento strategico delle RP

Stoccolma 2010 e Melbourne 2012: un riposizionamento strategico delle RP Stoccolma 2010 e Melbourne 2012: un riposizionamento strategico delle RP 14 ottobre 2013 Prof. Giampaolo Azzoni Giampaolo Azzoni 2 RELATORI: GIAMPAOLO AZZONI - TONI MUZI FALCONI Indice degli argomenti

Dettagli

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 20 gennaio 2009 INDICE Sezione Contenuto 1. Il programma Responsible Care: scopo e campo di applicazione

Dettagli

La valutazione della FISAC/CGIL in merito alla nuova Comunicazione sulla CSR della Commissione Europea

La valutazione della FISAC/CGIL in merito alla nuova Comunicazione sulla CSR della Commissione Europea La valutazione della FISAC/CGIL in merito alla nuova Comunicazione sulla CSR della Commissione Europea Il 25 ottobre la Commissione Europea ha pubblicato l attesa Comunicazione sulla CSR: A renewed EU

Dettagli

ISO 26000: i richiami al principio di trasparenza e alla finanza socialmente responsabile

ISO 26000: i richiami al principio di trasparenza e alla finanza socialmente responsabile Associazione per la promozione della cultura dell etica e della responsabilità sociale delle organizzazioni ISO 26000: i richiami al principio di trasparenza e alla finanza socialmente responsabile Dott.

Dettagli

Training sulla Finanza per l Azienda

Training sulla Finanza per l Azienda Training sulla Finanza per l Azienda Identificare le fonti di finanziamento alternative A tendere si osserverà nei mercati una riduzione del credito concesso dalle banche, a causa degli shock endogeni

Dettagli