Accordo pubblico privato ai sensi art. 6 L.R. N 11/2004

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Accordo pubblico privato ai sensi art. 6 L.R. N 11/2004"

Transcript

1 Accordo pubblico privato ai sensi art. 6 L.R. N 11/2004 AMBITO RESIDENZIALE L anno il giorno.. del mese di, presso la sede Municipale, in Piazza Vittorio Emanuele II, n.279, TRA Il Sig , nato a il , il quale interviene in questo atto in qualità di Responsabile del Settore Urbanistica, in nome e per conto del COMUNE DI BADIA POLESINE, C.F , al presente atto autorizzato con Decreto del Sindaco in data prot. n E Il Sig , nato a il , residente a in via , nella sua qualità di di seguito denominato Promotore PREMESSO Che la legge Regionale 23 Aprile 2004, n.11, reca Norme per il governo del territorio ed articola il Piano Regolatore Comunale in due fasi: una prima contenente le disposizioni strutturali del Piano, contenute nel piano di Assetto del Territorio (P.A.T.) ed una seconda contenente le disposizioni operative espresse dal Piano degli Interventi (P.I.); Che l approvazione del P.A.T. di Badia Polesine è stata ratificata dalla Regione del Veneto con D.G.R. n. 927 in data 18 Giugno 2013, pubblicata sul B.U.R. n. 55 in data 2 Luglio 2013: Il P.A.T. è divenuto efficace il ; Che ai sensi dell art. 6 della L.R. n. 11/2004 e dell art. 44 delle Norme Tecniche del Piano di Assetto del Territorio (P.A.T.) l'amministrazione Comunale può concludere accordi con soggetti privati per inserire nel P.I. proposte di progetti ed iniziative di rilevante interesse pubblico, nel rispetto della legislazione e della pianificazione sovraordinata, senza pregiudizio dei diritti dei terzi; Che con deliberazione della Giunta Comunale n. 54 del il Comune di Badia Polesine ha approvato in modo dettagliato i criteri attuativi al fine di dare concreto contenuto

2 alla definizione di perequazione urbanistica così come richiamato nell art. 35 della L.R. n. 11/2004; Che con deliberazione della Giunta Comunale n. 30 dell' è stato approvato l avviso pubblico, le linee guida e lo schema di atto d obbligo per l attuazione di quanto sopra attinenti la componente residenziale e agricola; Che il Promotore è proprietario dell area ubicata in Comune di Badia Polesine ed identificata catastalmente al foglio , mappali , di complessivi mq ; Che l area sopra descritta è classificata nel P.I. vigente: , nel P.A.T. (tav. 4 Carta della Trasformabilità): ; Che il Promotore intende avvalersi della facoltà di proporre una accordo ai sensi art. 6 L.R. n. 11/2004, finalizzata alla parziale modifica della previsione urbanistica dell area di cui sopra, la cui identificazione ed i cui elementi progettuali di massima, le quantità e le destinazioni urbanistiche sono individuati negli allegati che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto, conformemente a quanto prescritto dalla deliberazione della Giunta Comunale sopra richiamata; Che la Giunta Comunale ha espresso parere favorevole in ordine alla proposta di intervento urbanistico/edilizio allegato al presente atto; TUTTO CIO PREMESSO E RITENUTO PARTE INTEGRANTE E SOSTANZIALE DEL PRESENTE ATTO Le parti, come sopra costituite, danno atto: Che l accordo è formulato ai sensi dell art. 6 L.R. n 11/2004 e ai sensi dell art. 11 L. n 241/1990 e s.m.i.; Che l accordo costituisce parte integrante del Piano degli Interventi ed è soggetto alle medesime forme di pubblicità e partecipazione; Che l accettazione definitiva della proposta progettuale e la conseguente modificazione della previsione urbanistica dell area sulla quale si propone la

3 localizzazione dell intervento è subordinata al recepimento dell accordo con il provvedimento di adozione del P.I. ed alla successiva approvazione dello stesso che avverrà con deliberazione del C.C. ai sensi e per gli effetti di cui all art. 6 L.R. n 11/2004 e s.m.i., e pertanto fino a quel momento nessun obbligo può sorgere a carico del Comune; Che il presente accordo e la proposta ivi contenuta sono impegnativi per i Promotori dalla data della sua sottoscrizione; Che le spese per imposta di bollo e diritti di segreteria e registrazione del presente accordo sono a carico del Promotore, così come ogni altra spesa contrattuale; Che l attuazione dell intervento è subordinato al rilascio del permesso di costruire previa: (in caso di intervento in diretta attuazione del P.I.) stipula di convenzione urbanistica ai sensi delle norme vigenti; (oppure, qualora sia obbligatoria la formazione di un piano urbanistico attuativo PUA) approvazione di un PUA ai sensi del comma 1, lett.f) dell.art.19 della L.R. 11/04; Che, nel caso di cessione di aree per servizi, il Comune rimane libero da vincoli circa la progettazione delle aree a servizi oggetto di cessione gratuita, potendo realizzarvi qualsiasi opera, purchè compatibile con la destinazione urbanistica prevista; Che le tavole con gli elementi progettuali di massima rappresentano l'allegato al presente atto; Nel caso di non attuazione dell intervento proposto entro 5 anni dall approvazione del Piano degli Interventi, la validità della previsione urbanistica e dell accordo pubblico privato decade, ai sensi del comma 7 dell'art.18 della L.R. 11/04. In tal caso l Amministrazione Comunale potrà intraprendere azioni risarcitorie nei confronti del Promotore a compensazione dei costi sostenuti per la formalizzazione degli atti amministrativi conseguenti l accordo pubblico privato sottoscritto.

4 IL PROMOTORE SI OBBLIGA Per sé, successori ed aventi causa: A realizzare la proposta progettuale allegata al presente accordo così come sarà accettata in sede di approvazione del P.I. da parte del Consiglio Comunale, da sottoporre a Permesso di Costruire previa stipula di Convenzione urbanistica, (oppure, qualora sia obbligatoria la formazione di un PUA) meglio definita nel PUA di iniziativa privata, da formare a cura dei Promotori, in accordo con il settore Urbanistica del Comune. A richiesta e su indicazione del Comune possono essere realizzati opere o lavori di interesse pubblico a compensazione degli importi determinati, purché il valore di tali opere non sia inferiore a quello determinato, nel qual caso la differenza tra il valore delle opere affidate in esecuzione ed il valore determinato della perequazione verrà versato, a conguaglio entro 3 mesi dalla approvazione del collaudo. Tali opere o lavori di interesse pubblico debbono essere realizzati e collaudati entro un anno dalla data di approvazione del P.I., fatta salva la espressa richiesta del Comune che abbia necessità di realizzarli in tempi più brevi. Qualora i valori determinati dal processo di perequazione siano monetizzati, tale monetizzazione dovrà avvenire con le seguenti modalità: il 50% del valore monetario della perequazione dovrà essere versato al Comune all'atto dell'approvazione del P.I. il rimanente 50% al momento del ritiro del Permesso di costruire. In caso in cui l'accordo preveda la preventiva adozione di un P.U.A., tale monetizzazione dovrà avvenire con le seguenti modalità: il 50% del valore monetario della perequazione dovrà essere versato al momento dell'approvazione del P.I. il 20% al momento del ritiro dell'approvazione del P.U.A. il 30% al momento del rilascio del Permesso di costruire. A GARANZIA DEGLI OBBLIGHI ASSUNTI Art. 1 - Polizza Il Promotore presenta, al momento della sottoscrizione del presente atto, fidejussione assicurativa e/o bancaria a prima chiamata, con rinuncia ad avvalersi del termine di cui

5 all art. 1957, 1 comma del Codice Civile, come garanzia finanziaria per l'esecuzione degli obblighi derivanti dal presente atto, dell ammontare di , pari al 100% dell importo della monetizzazione di cui al presente atto. La polizza fidejussoria sarà interamente svincolata solo dopo la completa ottemperanza degli obblighi assunti a favore del Comune. Art. 2 Domicilio Ai sensi dell art. 2 del D.M. n. 145/2000 il Promotore elegge domicilio presso la propria sede, ove verranno effettuate tutte le intimazioni, le assegnazioni di termini e ogni altra notificazione o comunicazione dipendentemente dalla presente convenzione. Art. 3 Controversie Per le controversie derivanti dall applicazione e dall interpretazione della presente convenzione si elegge come competente in via esclusiva il Foro di Rovigo. Art. 4 Obblighi della tracciabilità dei fluissi finanziari Ai sensi della Legge 136 del 13/08/2010 e in particolare dell art. 3, con la sottoscrizione del presente contratto, il promotore dichiara di assumere tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla predetta Legge. Art. 5 Spese di registrazione Sono a carico del promotore tutte le spese di bollo e per la registrazione, della copia del contratto e dei documenti e disegni di progetto, nonché i diritti di segreteria nella misura di legge. La liquidazione delle spese è fatta, in base alle tariffe vigenti, dal Responsabile dell ufficio presso cui è stipulato il contratto.

6 Il presente atto viene messo a repertorio e verrà Registrato all Ufficio del Registro. Tutte le eventuali spese del presente atto e consequenziali, nessuna esclusa o eccettuata, sono a completo carico della ditta promotrice. Art. 6 Trattamento dei dati In relazione agli adempimenti connessi con la presente convenzione, il promotore, ai sensi del D. Lgs n. 196 del 30/6/2003, autorizza l Amministrazione Comunale al trattamento dei dati personali. Badia Polesine,... Sottoscrivono, per conferma ed accettazione Per il Comune Per i Promotori Il Responsabile del Settore Urbanistica Sig AUTENTICAZIONE DI FIRMA io sottoscritto, , in qualità di Segretario Generale, CERTIFICO che il presente atto è stato sottoscritto in mia presenza dai Signori:

7 , in qualità di Responsabile del Settore Urbanistica, in nome e per conto del COMUNE DI BADIA POLESINE; nella sua qualità di della cui identità personale, qualifica e poteri sono certo. Il Segretario Generale

PROPOSTA DI CONCERTAZIONE E DI ATTO UNILATERALE D OBBLIGO. L anno il giorno.del mese di., presso la sede municipale di Pianiga (VE),

PROPOSTA DI CONCERTAZIONE E DI ATTO UNILATERALE D OBBLIGO. L anno il giorno.del mese di., presso la sede municipale di Pianiga (VE), PROPOSTA DI CONCERTAZIONE E DI ATTO UNILATERALE D OBBLIGO L anno il giorno.del mese di., presso la sede municipale di Pianiga (VE), sono presenti: - Sig. residente in, via in qualità di proprietario del

Dettagli

SCHEMA DI ACCORDO PUBBLICO-PRIVATO

SCHEMA DI ACCORDO PUBBLICO-PRIVATO SCHEMA DI ACCORDO PUBBLICO-PRIVATO AI SENSI DELL ART. 6 L.R. 11/2004 tra IL COMUNE DI RIVOLI VERONESE (VR) e LA DITTA TRIVENETA INVESTIMENTI IMMOBILIARI E SIGNORA DALLE VEDOVE ROBERTA Il sottoscritto,

Dettagli

Estratto Mappa scala 1:1000

Estratto Mappa scala 1:1000 Estratto Mappa scala 1:1000 101 100 116 102 117 104 105 103 110 122 121 123 120 118 124 119 "Baite di Frassuolo" 107 106 127 128 125 126 164 108 129 109 141 139 140 138 135 136 137 464 142 COMUNE DI GROSIO

Dettagli

ACCORDO. L anno DUEMILADICIASETTE, il giorno del mese di DICEMBRE, tra:

ACCORDO. L anno DUEMILADICIASETTE, il giorno del mese di DICEMBRE, tra: REP. N. ACCORDO AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE REGIONALE 24 MARZO 2000, N. 20, L anno DUEMILADICIASETTE, il giorno del mese di DICEMBRE, tra: - il COMUNE DI CASTELLO D ARGILE, con sede in Castello d

Dettagli

Data 15/12/2016 Il Responsabile del servizio Sinigaglia Giuliano

Data 15/12/2016 Il Responsabile del servizio Sinigaglia Giuliano PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Ufficio: EDILIZIA PRIVATA Oggetto: Piano Urbanistico Attuativo residenziale di iniziativa Privata denominato Piano Urbanistico Attuativo in ambito di progettazione

Dettagli

Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale

Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 220 30 novembre 2016 Oggetto : Approvazione della Bozza di Convenzione relativa al Permesso di Costruire Convenzionato

Dettagli

REGIONE VENETO - PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI CAVALLINO TREPORTI

REGIONE VENETO - PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI CAVALLINO TREPORTI REGIONE VENETO - PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI CAVALLINO TREPORTI SCHEMA DI CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO UNITARIO N 23 DEL CAMPEGGIO VILLAGE CAMPING JOKER DI CUI AL PIANO DEGLI INTERVENTI

Dettagli

COMUNE DI CEGGIA (Provincia di Venezia)

COMUNE DI CEGGIA (Provincia di Venezia) COMUNE DI CEGGIA (Provincia di Venezia) CONVENZIONE URBANISTICA AI SENSI DELL ART.63 L.R. 61/85 PER L ATTUAZIONE DEL COMPLETAMENTO DEL P.di.R.i.Pu NUCLEO A U.M.I. 10 Repertorio n. L anno.. il giorno (

Dettagli

ALLEGATO 2. Atto d obbligo Accordo ex art. 8 L.R. n. 20 del 24/03/2000

ALLEGATO 2. Atto d obbligo Accordo ex art. 8 L.R. n. 20 del 24/03/2000 ALLEGATO 2 Atto d obbligo Accordo ex art. 8 L.R. n. 20 del 24/03/2000 Allegato 2a Schema di Atto d obbligo per inserimento aree in POC COMUNE DI SALSOMAGGIORE TERME ATTO D OBBLIGO per l inserimento di

Dettagli

Repertorio n. Raccolta n. CESSIONE VOLONTARIA ED ASSERVIMENTO ALL USO PUBBLICO REPUBBLICA ITALIANA

Repertorio n. Raccolta n. CESSIONE VOLONTARIA ED ASSERVIMENTO ALL USO PUBBLICO REPUBBLICA ITALIANA Repertorio n. Raccolta n. CESSIONE VOLONTARIA ED ASSERVIMENTO ALL USO PUBBLICO REPUBBLICA ITALIANA Il giorno del mese di, presso la casa Comunale del Comune di Eboli alla via Matteo Ripa n. 49, innanzi

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO - PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO. Schema di Convenzione tipo A CONVENZIONE PER LA MONETIZZAZIONE DELLE AREE RELATIVE ALLO

COMUNE DI VILLACIDRO - PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO. Schema di Convenzione tipo A CONVENZIONE PER LA MONETIZZAZIONE DELLE AREE RELATIVE ALLO COMUNE DI VILLACIDRO - PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO Schema di Convenzione tipo A CONVENZIONE PER LA MONETIZZAZIONE DELLE AREE RELATIVE ALLO STANDARD PER SERVIZI E PER IL PAGAMENTO DEL COSTO DELLE OPERE

Dettagli

COMUNE DI OZZERO. Provincia di Milano. n. di Rep atto di cottimo fiduciario per servizio di manutenzione ordinaria

COMUNE DI OZZERO. Provincia di Milano. n. di Rep atto di cottimo fiduciario per servizio di manutenzione ordinaria COMUNE DI OZZERO Provincia di Milano n. di Rep. ------- atto di cottimo fiduciario per servizio di manutenzione ordinaria del verde pubblico comunale di Ozzero -stagione 2015- CIG L anno addì del mese

Dettagli

L Assessore alla Progettazione e sostenibilità urbana Antonio Marco Dalla Pozza presenta la seguente relazione:

L Assessore alla Progettazione e sostenibilità urbana Antonio Marco Dalla Pozza presenta la seguente relazione: L Assessore alla Progettazione e sostenibilità urbana Antonio Marco Dalla Pozza presenta la seguente relazione: Il Comune di Vicenza, con delibera di Consiglio Comunale n. 84 dell 11.12.2009, ha adottato

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Rho Numero 152 Data 23/06/2015 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ADOZIONE PIANO ATTUATIVO PER EDILIZIA RESIDENZIALE CONVENZIONATA DENOMINATO PA 2, INTERESSANTE AREE SITE IN FREGIO ALLE

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE URBANISTICA PIANI DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA denominato «ACQUASALATA» Articolo 30, legge 5 agosto 1978, n.

SCHEMA DI CONVENZIONE URBANISTICA PIANI DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA denominato «ACQUASALATA» Articolo 30, legge 5 agosto 1978, n. SCHEMA DI CONVENZIONE URBANISTICA PIANI DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA denominato «ACQUASALATA» Articolo 30, legge 5 agosto 1978, n. 457 Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. del Approvato

Dettagli

L anno, il giorno nella Residenza Municipale, via ; TRA:

L anno, il giorno nella Residenza Municipale, via ; TRA: ACCORDO AI SENSI DELL'ART. 18 DELLA LEGGE REGIONALE N. 20/2000 E S.M. PROPOSTA DI AUMENTO DELLA CAPACITÀ EDIFICATORIA RESIDENZIALE PER UN IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI MODENA IN VIA ATTIRAGLIO CENTRO, CATASTALMENTE

Dettagli

ALLEGATOB alla Dgr n del 19 novembre 2013 pag. 1/5

ALLEGATOB alla Dgr n del 19 novembre 2013 pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 2045 del 19 novembre 2013 pag. 1/5 BOZZA DI CONVENZIONE Art. 3, L.R. 31.12.2012, n. 55 - Interventi di edilizia produttiva realizzabili in deroga allo

Dettagli

COMUNE DI FANO SCHEMA DI CONVENZIONE

COMUNE DI FANO SCHEMA DI CONVENZIONE (Provincia di Pesaro e Urbino) SETTORE URBANISTICA Pianificazione Territoriale SCHEMA DI CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO DI RECUPERO PER LA COSTRUZIONE DI UNA UNITA ABITATIVA IN ADERENZA A QUELLA

Dettagli

C O M U N E DI O D E R Z O CITTÀ ARCHEOLOGICA

C O M U N E DI O D E R Z O CITTÀ ARCHEOLOGICA ACCORDO DI PIANIFICAZIONE EX ART. 6 L.R. 11/2004 Ditta: MIMOSA srl, SAN BORTOLO srl, AGATA srl, DALL ACQUA LINA, FURLAN GIORGIO, FURLAN MARISA, SOCIETÀ AGRICOLA FURLAN srl, BONOTTO ELES, FURLAN DANTE,

Dettagli

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA (ai sensi degli artt. 22 e 23, D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e s.m.i.) Prot. AL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DELL UNIONE NOVARESE 2000 COMUNE DI....

Dettagli

ACCORDO. (ex art. 6 della L.R. n. 11/2004) tra IL COMUNE DI CASALEONE

ACCORDO. (ex art. 6 della L.R. n. 11/2004) tra IL COMUNE DI CASALEONE Rep. 176/2013 ACCORDO (ex art. 6 della L.R. n. 11/2004) tra IL COMUNE DI CASALEONE e ZULIANI LICIA La sottoscritta ZULIANI LICIA nata a Sanguinetto il 21.04.1957, residente in Casaleone (VR) Via Boccare

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Rho Numero 17 Data 09/02/2016 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ADOZIONE PIANO ATTUATIVO PER EDILIZIA RESIDENZIALE LIBERA DENOMINATO PA 3 INTERESSANTE AREE SITE IN FREGIO A VIA ARCHIMEDE.

Dettagli

COMUNE DI RUVIANO Provincia di Caserta

COMUNE DI RUVIANO Provincia di Caserta COMUNE DI RUVIANO Provincia di Caserta Copia / Originale di Atto della Giunta Comunale (Giuntadetdef.) N. 44 del Reg. Data 19/06/2015 Oggetto: Adozione di Piano Urbanistico Attuativo (PUA) ad iniziativa

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale COMUNE DI VENEZIA Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale N. 85 DEL 14 MAGGIO 2015 E presente il COMMISSARIO STRAORDINARIO: VITTORIO

Dettagli

1) COMUNE DI JESI. Cod. Fisc rappresentato dal Dott. presso la residenza municipale del Comune di Jesi, sita in Jesi il quale

1) COMUNE DI JESI. Cod. Fisc rappresentato dal Dott. presso la residenza municipale del Comune di Jesi, sita in Jesi il quale OGGETTO: CONTRATTO D'APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA, DI PIANTONE E APERTURA CANCELLI PRESSO IL MERCATO ORTOFRUTTICOLO ALL INGROSSO DI VIALE DON MINZONI E SERVIZIO DI VIGILANZA PER

Dettagli

Comune di Caldogno (VI) Piano degli Interventi L.R. 23 aprile 2004 n 11, art.18

Comune di Caldogno (VI) Piano degli Interventi L.R. 23 aprile 2004 n 11, art.18 Comune di Caldogno (VI) Piano degli Interventi L.R. 23 aprile 2004 n 11, art.18 Bando di raccolta delle manifestazioni d'interesse dei privati COMUNE DI CALDOGNO (VI) REDAZIONE DEL PIANO DEGLI INTERVENTI

Dettagli

Città di Recanati. (Provincia di Macerata) LA GIUNTA COMUNALE

Città di Recanati. (Provincia di Macerata) LA GIUNTA COMUNALE LA GIUNTA COMUNALE Vista e richiamata la relazione a firma del Dirigente dell'area Tecnica Arch. Maurizio Paduano, relativa all adozione ai sensi dell art. 30 della L.R. n. 34/1992 del Piano di Lottizzazione

Dettagli

CONTRATTO DI APPALTO

CONTRATTO DI APPALTO CONTRATTO DI APPALTO TRA Sviluppo Genova S.p.A. (Committente) Via Martin Piaggio, 17/7 16122 Genova P.I. 03669800108, nella persona del sig. Pier Giulio Porazza, Amministratore Delegato E sede legale..,

Dettagli

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE ( 15 03/02/2012) Oggetto: COSTITUZIONE DIRITTO DI SUPERFICIE A FAVORE DEL COMUNE DI FABRIANO SU TERRENO DI PROPRIETA DELLA PARROCCHIA DI MARISCHIO PER LA REALIZZAZIONE DI UN CAMPO DI CALCETTO Consiglio

Dettagli

Provincia di Trieste Pokrajina Trst SCRITTURA PRIVATA DEI LAVORI PER LO SMANTELLAMENTO DI DUE PAVIMENTI E DI UNA CAPPA DA CUCINA CONTENENTI

Provincia di Trieste Pokrajina Trst SCRITTURA PRIVATA DEI LAVORI PER LO SMANTELLAMENTO DI DUE PAVIMENTI E DI UNA CAPPA DA CUCINA CONTENENTI 1 COMUNE DI SGONICO OBČINA ZGONIK Provincia di Trieste Pokrajina Trst Rep.n. SCRITTURA PRIVATA DEI LAVORI PER LO SMANTELLAMENTO DI DUE PAVIMENTI E DI UNA CAPPA DA CUCINA CONTENENTI AMIANTO PRESSO LA SCUOLA

Dettagli

COMUNE DI SEDICO Provincia di Belluno

COMUNE DI SEDICO Provincia di Belluno COMUNE DI SEDICO rovincia di Belluno ORIGINALE DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE n. del rot. n. OGGETTO: Cat. X Classe X Fascicolo III - ratica edilizia E-71-2016. Variante al iano Urbanistico Attuativo (UA)

Dettagli

Oggetto: Atto unilaterale d' obbligo per la realizzazione di

Oggetto: Atto unilaterale d' obbligo per la realizzazione di Oggetto: Atto unilaterale d' obbligo per la realizzazione di---------------- ------------------------------------------------ Il sottoscritto, nato a. il, domiciliato in., Via, C.F.., in qualità di richiedente

Dettagli

APPROVAZIONE ACCORDO DI PIANIFICAZIONE AI SENSI ART. 6 L.R. 11/ DITTA COSTRUZIONI LOVATO SRL

APPROVAZIONE ACCORDO DI PIANIFICAZIONE AI SENSI ART. 6 L.R. 11/ DITTA COSTRUZIONI LOVATO SRL OGGETTO: APPROVAZIONE ACCORDO DI PIANIFICAZIONE AI SENSI ART. 6 L.R. 11/2004 - DITTA COSTRUZIONI LOVATO SRL PREMESSO che: - il contratto Rep. n. 1528 del 17.10.2011 relativo all appalto dei lavori per

Dettagli

CITTA' DI BARLETTA CONTRATTO SERVIZIO CHIAVI IN MANO PER IMPLEMENTAZIONE APPARATI DI RETE LAN E UPS, FORNITURA E INSTALLAZIONE

CITTA' DI BARLETTA CONTRATTO SERVIZIO CHIAVI IN MANO PER IMPLEMENTAZIONE APPARATI DI RETE LAN E UPS, FORNITURA E INSTALLAZIONE 1 N. di Raccolta CITTA' DI BARLETTA CONTRATTO SERVIZIO CHIAVI IN MANO PER IMPLEMENTAZIONE APPARATI DI RETE LAN E UPS, FORNITURA E INSTALLAZIONE SISTEMA DI MANAGEMENT AI SENSI DEL DLGS 50/2016 ART. 36,

Dettagli

Piano Urbanistico Attuativo Scheda 6 ATR/2 Onè Via Roma

Piano Urbanistico Attuativo Scheda 6 ATR/2 Onè Via Roma Piano Urbanistico Attuativo SCHEMA DI CONVENZIONE TRA il sig... nato a... il..., residente a... che agisce in atto nella sua qualità di responsabile del servizio ufficio tecnico comunale ed in rappresentanza

Dettagli

OGGETTO: LAVORI DI PAVIMENTAZIONE LOCALI EX BIBLIOTECA PIANO TERRA MUNICIPIO - AFFIDAMENTO ALLA DITTA FOSSETTI

OGGETTO: LAVORI DI PAVIMENTAZIONE LOCALI EX BIBLIOTECA PIANO TERRA MUNICIPIO - AFFIDAMENTO ALLA DITTA FOSSETTI REP. N. CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO OGGETTO: LAVORI DI PAVIMENTAZIONE LOCALI EX BIBLIOTECA PIANO TERRA MUNICIPIO - AFFIDAMENTO ALLA DITTA FOSSETTI COSTRUZIONI S.R.L. - L'anno duemilaquattordici, e

Dettagli

Schema di contratto DISCIPLINARE INCARICO PROFESSIONALE PER LA REDAZIONE DELLA SCRITTURA PRIVATA

Schema di contratto DISCIPLINARE INCARICO PROFESSIONALE PER LA REDAZIONE DELLA SCRITTURA PRIVATA Schema di contratto Rep. DISCIPLINARE INCARICO PROFESSIONALE PER LA REDAZIONE DELLA VARIANTE GENERALE AL PIANO STRUTTURALE. CIG 4689022F59 SCRITTURA PRIVATA L anno duemiladodici (2012), il giorno ( ) del

Dettagli

COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia OGGETTO. Approvazione della Variante al Progetto Unitario n. 29 del Camping RESIDENCE VILLAGE

COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia OGGETTO. Approvazione della Variante al Progetto Unitario n. 29 del Camping RESIDENCE VILLAGE COPIA N 236 COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO Approvazione della Variante al Progetto Unitario n. 29 del Camping RESIDENCE VILLAGE

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA PER GLI ANNI REPUBBLICA ITALIANA IN NONE DELLA LEGGE. L anno duemila addì del mese di, alle ore

SCHEMA CONTRATTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA PER GLI ANNI REPUBBLICA ITALIANA IN NONE DELLA LEGGE. L anno duemila addì del mese di, alle ore COMUNE DI MONTA PROVINCIA DI CUNEO NR.. REP. SCHEMA CONTRATTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2012/2013 2013/2014 2014/2015 REPUBBLICA ITALIANA IN NONE DELLA LEGGE L anno duemila addì

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE SERVIZI TECNICI ENERGETICO (EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA E.R.P.) CIG - CUP

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE SERVIZI TECNICI ENERGETICO (EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA E.R.P.) CIG - CUP COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE SERVIZI TECNICI DISTRICT HEATING - INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO (EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA E.R.P.) CIG - CUP Ai sensi dell art. 4 del Regolamento generale

Dettagli

COMUNE DI TEGLIO VENETO Provincia di Venezia

COMUNE DI TEGLIO VENETO Provincia di Venezia COMUNE DI TEGLIO VENETO Provincia di Venezia COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 53 Del 16-10-2014 Oggetto: ADOZIONE VARIANTE AL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA DENOMINATO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Contratto per prestazione di lavoro autonomo occasionale TRA Università degli Studi di Perugia C.F-P.I. n. 00448820548 1 rappresentata dal 2 nella sua qualità di., nato

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE URBANISTICA

SCHEMA DI CONVENZIONE URBANISTICA Repertorio num. COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova (Schema Corretto LLPP) Raccolta num. SCHEMA DI CONVENZIONE URBANISTICA PIANO DI RECUPERO, IMMOBILE EX-TRATTORIA AI GIARDINI L anno 2015, addì /

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI QUINZANO D'OGLIO Provincia di Brescia DELIBERAZIONE N. 139 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ACQUISIZIONE AREA DI PROPRIETA FAPPANI GIUSEPPE INTERESSATA DALLE OPERE DEL

Dettagli

COMUNE DI CASIER (PROVINCIA DI TREVISO)

COMUNE DI CASIER (PROVINCIA DI TREVISO) COMUNE DI CASIER (PROVINCIA DI TREVISO) ORIGINALE Deliberazione nr. 100 del 06-07-2016 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO ADOZIONE VARIANTE SECONDA AL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO IN

Dettagli

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA. Determinazione n del 06/10/2015

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA. Determinazione n del 06/10/2015 COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA Via Marcello Provenzali, 15-44042 Cento (FE) www.com une.cento.fe.it - comune.cento@cert.comune.cento.fe.it SETTORE LAVORI PUBBLICI ED ASSETTO DEL TERRITORIO Determinazione

Dettagli

COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia OGGETTO

COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia OGGETTO COPIA N 71 COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO Approvazione della Variante al Progetto Unitario n. 8 del Camping Ca' Savio, ai sensi

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO n. 84 del 17/06/2010 OGGETTO: PERMUTA AREE VECCHIO TRACCIATO VIA ROMITINO E NUOVO TRACCIATO VIA

Dettagli

COMUNE DI GENAZZANO PROVINCIA DI ROMA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI GENAZZANO PROVINCIA DI ROMA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI GENAZZANO PROVINCIA DI ROMA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: ATTESTAZIONE DI CONFORMITà DEL N. 135 PROGETTO ESECUTIVO DELLE OPERE DI Data 16/09/2010 URBANIZZAZIONE DEL

Dettagli

CITTA' DI BARLETTA CONTRATTO PER SERVIZIO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO AL SETTORE INFORMATICO, INTERVENTI TECNICI DI VARIO GENERE

CITTA' DI BARLETTA CONTRATTO PER SERVIZIO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO AL SETTORE INFORMATICO, INTERVENTI TECNICI DI VARIO GENERE 1 N di Raccolta CITTA' DI BARLETTA CONTRATTO PER SERVIZIO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO AL SETTORE INFORMATICO, INTERVENTI TECNICI DI VARIO GENERE ON SITE E WEB TRAINING/INTERVENTI IN TELEASSISTENZA,

Dettagli

Accordo istituzionale Programma straordinario per l'incremento della raccolta differenziata ex art. 45 comma 1 lett. a) legge regionale 14/2016.

Accordo istituzionale Programma straordinario per l'incremento della raccolta differenziata ex art. 45 comma 1 lett. a) legge regionale 14/2016. Accordo istituzionale Programma straordinario per l'incremento della raccolta differenziata ex art. 45 comma 1 lett. a) legge regionale 14/2016 tra Regione Campania e Comune di Napoli Napoli, 04 luglio

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI)

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N 125 DEL 15/10/2014 OGGETTO: ADOZIONE SCHEMA DI PIANO TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2015/2017 ED ELENCO

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI DIRITTO DI SUPERFICIE ************************ L anno il giorno del mese di in Borgomanero nel sottoindicato

ATTO COSTITUTIVO DI DIRITTO DI SUPERFICIE ************************ L anno il giorno del mese di in Borgomanero nel sottoindicato ATTO COSTITUTIVO DI DIRITTO DI SUPERFICIE ************************ L anno il giorno del mese di in Borgomanero nel sottoindicato studio notarile innanzi a me Dott.., iscritto presso il ruolo dei Distretti

Dettagli

COMUNE DI ROVOLON PROVINCIA DI PADOVA PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA DEL N.2

COMUNE DI ROVOLON PROVINCIA DI PADOVA PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA DEL N.2 COMUNE DI ROVOLON PROVINCIA DI PADOVA AREA: UFFICIO: EDILIZIA PRIVATA Soggetta a controllo Immediatamente eseguibile PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA DEL 10-01-2014 N.2 Oggetto: II^ VARIANTE AL PIANO URBANISTICO

Dettagli

ACCORDI TRA SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI ARTICOLO 6 L.R. 23 aprile 2004 n. 11

ACCORDI TRA SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI ARTICOLO 6 L.R. 23 aprile 2004 n. 11 Comune di S. Zenone degli Ezzelini (TV) PIANO DEGLI INTERVENTI ACCORDI TRA SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI ARTICOLO 6 L.R. 23 aprile 2004 n. 11 TRA IL COMUNE DI SAN ZENONE DEGLI EZZELINI (d ora in avanti Comune

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CONVENZIONE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL. Il giorno del mese di alle ore, avanti a me, Bevilacqua Adriano,

REPUBBLICA ITALIANA CONVENZIONE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL. Il giorno del mese di alle ore, avanti a me, Bevilacqua Adriano, REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ALBIANO PROVINCIA DI TRENTO Rep. atti pubblici CONVENZIONE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ALBIANO DAL 01.01.2016 AL 31.12.2018. Il giorno del mese di

Dettagli

COMUNE DI SANT URBANO PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI SANT URBANO PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI SANT URBANO PROVINCIA DI PADOVA ----------------- DISCIPLINARE D'INCARICO PROFESSIONALE PER REDAZIONE PRATICA PER L INTRODUZIONE IN MAPPA AL CATASTO TERRENI (PREGEO), ED ALLA DENUNCIA DI FABBRICATO

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 34 del 21/02/2013 Oggetto: ACQUISIZIONE AREA IN VIA VERGA PER FUTURO ALLARGAMENTO DELLA SEDE STRADALE L anno duemilatredici

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi degli artt. 22 e 23, D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e s.m.i., art. 49 comma 4-bis L. 122/2010, art. 19 L. 241/1990 e s.m.i.) Prot. AL RESPONSABILE

Dettagli

COMUNE DI PONTASSIEVE (Provincia di Firenze)

COMUNE DI PONTASSIEVE (Provincia di Firenze) COMUNE DI PONTASSIEVE (Provincia di Firenze) CONVENZIONE AI SENSI DELL ART. 30 DELLA LEGGE 05.08.1978 N. 457 PER L INTERVENTO NELL AMBITO DELLA ZONA DI RECUPERO DEI FABBRICATI RURALI UBICATI IN LOCALITA

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE

Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE Delibera n. 56 in data _18.06.2010_ COMUNE DI PELLEGRINO P.SE PROVINCIA DI PARMA REGISTRATO L IMPEGNO N OGGETTO: Approvazione schema di convenzione fra il

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 Dipartimento Servizi Territoriali - Patrimonio Immobiliare e Fondiario Determinazione n. 1835 del 16/12/2013 Oggetto:

Dettagli

ex art.6 L.R. 23 aprile 2004,n.11

ex art.6 L.R. 23 aprile 2004,n.11 ALLEGATO ALLA D.C.C. N..DEL..SUB B) SCHEMA DI ACCORDO ex art.6 L.R. 23 aprile 2004,n.11 Tra Ditta Ditta.. D ora in avanti anche indicate in quest atto come ditta proponente ; e l arch..., che interviene

Dettagli

CONVENZIONE PER LA SISTEMAZIONE E LA CONSERVAZIONE DELLA ROTATORIA N. LUNGO LA TANGENZIALE PER PRATO

CONVENZIONE PER LA SISTEMAZIONE E LA CONSERVAZIONE DELLA ROTATORIA N. LUNGO LA TANGENZIALE PER PRATO CONVENZIONE PER LA SISTEMAZIONE E LA CONSERVAZIONE DELLA ROTATORIA N. LUNGO LA TANGENZIALE PER PRATO LOC. CASINI L'anno duemilaquindici (2015), il giorno *************** (********) del mese di *********

Dettagli

CONTRATTO DI COMODATO TRA IL COMUNE DI CASTELLANZA E L AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI VARESE

CONTRATTO DI COMODATO TRA IL COMUNE DI CASTELLANZA E L AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI VARESE CONTRATTO DI COMODATO TRA IL COMUNE DI CASTELLANZA E L AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI VARESE RELATIVO ALL'OCCUPAZIONE DI PARTE DI IMMOBILE SITO IN CASTELLANZA VIA CARDINAL FERRARI N. 1 PER

Dettagli

(Provincia di Frosinone) Schema di convenzione per l attuazione di un Piano di. Utilizzazione Aziendale ai sensi dell art. 57 Legge Regionale

(Provincia di Frosinone) Schema di convenzione per l attuazione di un Piano di. Utilizzazione Aziendale ai sensi dell art. 57 Legge Regionale COMUNE DI FERENTINO (Provincia di Frosinone) Schema di convenzione per l attuazione di un Piano di Utilizzazione Aziendale ai sensi dell art. 57 Legge Regionale n. 38/99 e successive modifiche ed integrazioni.

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 53 O G G E T T O AMPLIAMENTO CIMITERO, SETTIMO STRALCIO FUNZIONALE. APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE /

Dettagli

REGIONE PIEMONTE CONVENZIONE TRA LA REGIONE PIEMONTE- DIREZIONE OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO, MONTAGNA,

REGIONE PIEMONTE CONVENZIONE TRA LA REGIONE PIEMONTE- DIREZIONE OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO, MONTAGNA, REGIONE PIEMONTE CONVENZIONE TRA LA REGIONE PIEMONTE- DIREZIONE OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO, MONTAGNA, FORESTE, PROTEZIONE CIVILE, TRASPORTI E LOGISTICA E IL COMUNE DI BORGOMANERO PER L AVVIO DEL

Dettagli

Protocollo n. / FOGLIO D ONERI PER AFFIDAMENTO FORNITURA GASOLIO AGRICOLO. CIG

Protocollo n. / FOGLIO D ONERI PER AFFIDAMENTO FORNITURA GASOLIO AGRICOLO. CIG Protocollo n. / FOGLIO D ONERI PER AFFIDAMENTO FORNITURA GASOLIO AGRICOLO. CIG L'anno duemilaquindici (2015) il giorno ( ) nel mese di in Arezzo, negli uffici dell Amministrazione comunale posti in via

Dettagli

Comune di Golasecca GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N.21 DEL 01/02/2016

Comune di Golasecca GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N.21 DEL 01/02/2016 Copia Comune di Golasecca PROVINCIA DI VARESE GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE N.21 DEL 01/02/2016 OGGETTO: APPROVAZIONE PROROGA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI GOLASECCA E L'AZIENDA LOMBARDA PER

Dettagli

Comune di Mozzecane (VR). Piano di Assetto del Territorio (PAT), ratifica ai sensi dell'art.15, comma 6, L.R. 11/2004.

Comune di Mozzecane (VR). Piano di Assetto del Territorio (PAT), ratifica ai sensi dell'art.15, comma 6, L.R. 11/2004. (Codice interno: 276183) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 890 del 10 giugno 2014 Comune di Mozzecane (VR). Piano di Assetto del Territorio (PAT), ratifica ai sensi dell'art.15, comma 6, L.R. 11/2004.

Dettagli

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Provincia di GENOVA

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Provincia di GENOVA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 265 DEL 22 Novembre 2012 L anno duemiladodici, addì ventidue del mese di Novembre, alle ore 09:00 presso la sede municipale di Piazza Matteotti, regolarmente convocata,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana Assessorato Beni Culturali e dell Identità Siciliana L ASSESSORE

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana Assessorato Beni Culturali e dell Identità Siciliana L ASSESSORE D.A. n. 11 del 8 giugno 2016 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Beni Culturali e dell Identità Siciliana L ASSESSORE VISTE lo Statuto della Regione Siciliana; le leggi regionali 29 dicembre

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 511 DEL 07/06/2016

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 511 DEL 07/06/2016 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 511 DEL 07/06/2016 OGGETTO: Convenzione tirocinio con Università Commercaile Luigi Bocconi

Dettagli

COMUNE DI TREVISO. (Provincia di Treviso)

COMUNE DI TREVISO. (Provincia di Treviso) Schema Atto Costitutivo Consorzio COMUNE DI TREVISO (Provincia di Treviso) ATTO COSTITUTIVO DI CONSORZIO PER LE REALIZZAZIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE ALL INTERNO DEL SUA LOCALITA L anno il giorno..del

Dettagli

==================REPUBBLICA ITALIANA================ ==========REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA===========

==================REPUBBLICA ITALIANA================ ==========REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA=========== ==================REPUBBLICA ITALIANA================ ==========REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA=========== ==================COMUNE DI SARRE================== Repertorio n. 865=======================================

Dettagli

12/09/1951 residente.e domiciliato a _FORMIGINE

12/09/1951 residente.e domiciliato a _FORMIGINE Repertorio nr. Matrice nr. CONVENZIONE PER PIANO DI RICONVERSIONE E AMMODERNAMENTO DI AZIENDA AGRICOLA (P.R.A.) AI SENSI DELL ART 5.8. COMMA 10 DELLE NORME DI PSC E DEL CAPO 4.7 DELLE NORME DI RUE, TRA

Dettagli

COMUNE DI ROVOLON PROVINCIA DI PADOVA PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA DEL N.80

COMUNE DI ROVOLON PROVINCIA DI PADOVA PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA DEL N.80 COMUNE DI ROVOLON PROVINCIA DI PADOVA AREA: UFFICIO: EDILIZIA PRIVATA Soggetta a controllo Immediatamente eseguibile PROPOSTA DI DELIBERA DI GIUNTA DEL 21-09-2015 N.80 Oggetto: ADOZIONE I^ VARIANTE AL

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: PIANO DI LOTTIZZAZIONE "MATTINZIOLI". VARIANTE RELATIVA ALLA CABINA ENEL. Oggi ventitre del mese di Maggio anno 2013; Convocata in seguito

Dettagli

COMUNE DI FANO PIANO DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE SU DI UN'AREA SITA IN FANO - VIALE GRAMSCI N. 16 (ART. 27 LEGGE N.

COMUNE DI FANO PIANO DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE SU DI UN'AREA SITA IN FANO - VIALE GRAMSCI N. 16 (ART. 27 LEGGE N. STUDIO TECNICO DOTT. ING. ROBERTO PIERINI Via Della Libertà, 8 61032 FANO (PU) COMUNE DI FANO PIANO DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE SU DI UN'AREA SITA IN FANO - VIALE GRAMSCI N. 16 (ART.

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI Permesso di Costruire

COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI Permesso di Costruire Cartella Edilizia da compilarsi a cura del dichiarante, Direttore dei Lavori, Impresa Esecutrice COMUNE DI CAMISANO VICENTINO SPORTELLO UNICO EDILIZIA COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI Permesso di Costruire

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Rho Numero 188 Data 04/10/2016 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: CONVENZIONE PER L'ATTUAZIONE DEL PIANO ATTUATIVO RESIDENZIALE PA 1 DI VIA BIRINGHELLO-LAINATE. APPROVAZIONE DI PARZIALE

Dettagli

COMUNE DI VILLA DI CHIAVENNA Provincia di Sondrio DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI VILLA DI CHIAVENNA Provincia di Sondrio DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia COMUNE DI VILLA DI CHIAVENNA Provincia di Sondrio DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n 5 del Registro Delibere OGGETTO: ADOZIONE PIANO DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA PER RICOSTRUZIONE DI PROPRIETÀ

Dettagli

COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO

COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO Reg. pubb. N. 03/05/2016 Provincia di Novara Via Matteotti n. 15 28060 Granozzo con Monticello (NO) Tel. 0321/55113 --- Fax 0321/550002 AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE

Dettagli

OGGETTO: REALIZZAZIONE DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE A SISTEMA INTEGRATO EOLICO FOTOVOLTAICO DA REALIZZARE REPUBBLICA ITALIANA

OGGETTO: REALIZZAZIONE DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE A SISTEMA INTEGRATO EOLICO FOTOVOLTAICO DA REALIZZARE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI CALTAGIRONE PROVINCIA DI CATANIA OGGETTO: REALIZZAZIONE DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE A SISTEMA INTEGRATO EOLICO FOTOVOLTAICO DA REALIZZARE NELLE VIE BALATAZZE, MAZZONE, DUSMET E PITRELLI REPUBBLICA

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE

SCHEMA DI CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE Allegato 4 SCHEMA DI CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE Tra la Camera di commercio Industria Agricoltura Artigianato di Verona e, di, per un offerta di sponsorizzazione sulla rivista camerale Camcom Verona

Dettagli

Manzi Sig. Maurizio Assessore X. Manfredini Dott.ssa Barbara Assessore X. Manfredini Ing. Alessia Assessore X

Manzi Sig. Maurizio Assessore X. Manfredini Dott.ssa Barbara Assessore X. Manfredini Ing. Alessia Assessore X Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 96 25 maggio 2016 Oggetto : Presa d'atto ed adesione alla proposta di cessione gratuita al Comune di Cremona di aree

Dettagli

CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI VIGNOLA E L'AZIENDA CASE EMILIA ROMAGNA DELLA PROVINCIA DI MODENA PER L ACQUISIZIONE DEL

CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI VIGNOLA E L'AZIENDA CASE EMILIA ROMAGNA DELLA PROVINCIA DI MODENA PER L ACQUISIZIONE DEL CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI VIGNOLA E L'AZIENDA CASE EMILIA ROMAGNA DELLA PROVINCIA DI MODENA PER L ACQUISIZIONE DEL FABBRICATO EX MULINO IN LOCALITA TAVERNELLE DI VIGNOLA. il Comune di Vignola, partita

Dettagli

C O M U N E D I T E R E N Z O PROVINCIA DI PARMA

C O M U N E D I T E R E N Z O PROVINCIA DI PARMA COPIA N 16 P. 1/5 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione, seduta pubblica. OGGETTO: ACQUISIZIONE AREE GIÀ OCCUPATE DALLA SEDE STRADALE COMUNALE TERENZO-BARDONE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. presso l Istituto Superiore di Sanità. ai sensi dell art. 30, D.lgs. n. 163/2006 e s.m.i. L'anno., il giorno.

REPUBBLICA ITALIANA. presso l Istituto Superiore di Sanità. ai sensi dell art. 30, D.lgs. n. 163/2006 e s.m.i. L'anno., il giorno. Schema di contratto di concessione REPUBBLICA ITALIANA Istituto Superiore di Sanità CONTRATTO per l affidamento in CONCESSIONE del servizio di ristorazione collettiva e di barcaffetteria presso l Istituto

Dettagli

a SCOMPUTO parziale o totale del CONTRIBUTO

a SCOMPUTO parziale o totale del CONTRIBUTO 08-05-2009-Schema Atto unilaterale obbligo ATTO UNILATERALE D OBBLIGO PER L ESECUZIONE DIRETTA DI OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E CESSIONE GRATUITA DELLE AREE ART. 16 CO. 2 D.P.R. 380/2001 E ART. 86

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

Prot. 1255/73 L anno duemilatre, il giorno 09 del mese di marzo 2004 presso la Residenza Municipale TRA

Prot. 1255/73 L anno duemilatre, il giorno 09 del mese di marzo 2004 presso la Residenza Municipale TRA AFFIDAMENTO ALL ARPA - AGENZIA REGIONALE PREVENZIONE E AMBIENTE - - SEZIONE PROVINCIALE DI RAVENNA - DELL INCARICO PER L ESAME E L ISTRUTTORIA TECNICA DI PROGETTI SOTTOPOSTI ALLE PROCEDURE DISCIPLINATE

Dettagli

COMUNE DI MONTECHIARUGOLO

COMUNE DI MONTECHIARUGOLO COMUNE DI MONTECHIARUGOLO PROVINCIA DI PARMA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DEL COMUNE DI MONTECHIARUGOLO COMUNE DI MONTECHIARUGOLO (Provincia di Parma) N. ATTO 15 ANNO 2014 SEDUTA DEL

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO ATTUATIVO

SCHEMA DI CONTRATTO ATTUATIVO Ministero dell Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia-Direzione Generale Ufficio III Bilancio e Programmazione Economico - Finanziaria 34134 Trieste Via Sant Anastasio, 12

Dettagli

COMUNE DI SAGAMA PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI SAGAMA PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI SAGAMA PROVINCIA DI ORISTANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 05 del 29/01/2015 OGGETTO: RISTRUTTURAZIONE EDIFICIO COMUNALE LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA VOLTI AL MIGLIORAMENTO

Dettagli

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza.. N. 149 REGISTRO DELIBERAZIONI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE... OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALLA PRESENTAZIONE DI PIANO URBANISTICO ATTUATIVO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA * * * * * * PROROGA CONTRATTO DI AFFIDO DEL SERVIZIO DI NIDO D INFANZIA SOVRACOMUNALE

REPUBBLICA ITALIANA * * * * * * PROROGA CONTRATTO DI AFFIDO DEL SERVIZIO DI NIDO D INFANZIA SOVRACOMUNALE COMUNE DI SPIAZZO PROVINCIA DI TRENTO REPUBBLICA ITALIANA * * * Rep. N. * * * PROROGA CONTRATTO DI AFFIDO DEL SERVIZIO DI NIDO D INFANZIA SOVRACOMUNALE L anno duemiladodici, addì ventitre del mese di gennaio

Dettagli

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE. Regolamento per la esecuzione diretta delle opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri di urbanizzazione

COMUNE DI LIMONE PIEMONTE. Regolamento per la esecuzione diretta delle opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri di urbanizzazione COMUNE DI LIMONE PIEMONTE Regolamento per la esecuzione diretta delle opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri di urbanizzazione Approvato con deliberazione del C.C. n. 85 del 18-11-2008 OPERE DI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI RIVA DEL GARDA. (Provincia di Trento) ATTO AGGIUNTIVO DI AFFITTO DI AZIENDA COMMERCIALE

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI RIVA DEL GARDA. (Provincia di Trento) ATTO AGGIUNTIVO DI AFFITTO DI AZIENDA COMMERCIALE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI RIVA DEL GARDA (Provincia di Trento) n. Repertorio ATTO AGGIUNTIVO AL CONTRATTO DI AFFITTO DI AZIENDA COMMERCIALE CHIOSCO BAR ALL'INSEGNA SPIAGGIA SABBIONI REP. 6576 DI DATA

Dettagli