AI Sig. Presidente della Provincia di AVELLINO. Ai Sigg. Sindaci e Commissari Straordinari dei Comuni LORO SEDI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AI Sig. Presidente della Provincia di AVELLINO. Ai Sigg. Sindaci e Commissari Straordinari dei Comuni LORO SEDI"

Transcript

1 Prot.n /1281/AREA I lì, 25 maggio 2011 AI Sig. Presidente della Provincia di AVELLINO Ai Sigg. Sindaci e Commissari Straordinari dei Comuni LORO SEDI OGGETIO: Digitalizzazione del fascicolo del procedimento -TIAP. Inoltro degli atti in formato elettronico (TIFF e Word). Per quanto di competenza si trasmette la nota prot. n. 170/2011, in data 3 maggio 2011, del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli: "Questo Ufficio - anche in relazione all'obbligo legale di attuazione dei progetti di informatizzazione predisposti dal Ministero della Giustizia (art. 3-ter del d.1 193/2009, convertito con modificazioni con I. 24/2010) e la conseguente esigenza di adozione di idonei assetti organizzativi - ha come obiettivo primario il conseguimento di una gestione informatica del fascicolo del procedimento. Si tratta i.n effetti, della c.d. digitalizzazione del fascicolo, che dovrà gradatamente comportare la scannerizzazione, la classificazione, la codifica e l'indicizzazione del fascicolo e, quindi, attraverso un sistema di semplificazione delle procedure, la trasmissione telematica all'ufficio GIP e ad altri Uffici giudiziari nonché il rilascio su supporto digitale di copie di atti agli avvocati e agli altri aventi diritto. Il risultato finale a cui si auspica di pervenire è quello di sostituire integralmente il fascicolo cartaceo con quello elettronico.

2 !!?ìf~ééaz/c7 - ~t/o ée~~iéo~bad ~/ CfJ:ve~no cd~ In tale ottica con ordine di servizio n. 97/2010, si è disposta la scannerizzazione con il programma TIAPP, della quasi totalità dei fascicoli per reati di competenza collegiale nella fase del 415 bis c.p.p., e delle richieste di misure cautelari reali e personali, con i relativi allegati. AI fine di agevolare le procedure TIAPP e il successivo inserimento nel sistema informativo SIDDA-SIDNA, appare di assoluta rilevanza che i servizi di polizia giudiziaria del Distretto di Corte di Appello inviino a questa DDA le informative, i relativi allegati e tutti gli atti di polizia giudiziaria, oltre che in cartaceo, anche in formato Word e in formato TIFF (formato utilizzato dal TIAP). Analoga procedura dovrà seguirsi per l'inoltro dei suindicati atti riguardanti notizie di reato non di competenza della DDA per vicende che, tuttavia, si palesano particolarmente complesse e articolate, e, comunque, in tutti i casi in cui ve ne sia espressa richiesta da parte del PM procedente. Si prega, pertanto, di dare agli Uffici e Comandi rispettivamente dipendenti ogni opportuna disposizione affinché con decorrenza 23/5/2011, l'inoltro degli atti a questo Ufficio sia attuato con le modalità suindicate. - omissis- Si segnala che detti Uffici e Comandi, nel caso in cui abbiano necessità di chiarimenti di natura tecnica, potranno rivolgersi all'ufficio per l'informatica di questa Procura della Repubblica: dotto Sergio Russo ". ILP~~EF~ -I BI ~t \ \. PS/ta

3 Procura della Repubblica presso il Tribunale Pim: N. Aro ~ -:-.. SEGR. PROC. (da mdie e nella risposta) Drefettu"a Avei!!no Prot. Ingresso del 09/05/2011 ~ume"o: : :Ill!JI! 11I11.l11'llIIJIl )1111 SALERNO CASERTA AVELLiNO BENEVENTO AI Sig. Comandante Regionale Carabinieri AI Sig. Comandante Regionale della Guardia di Finanza NAPOLi AI Sig. Provveditore Regionale dell'amministrazione Penitenziaria AI Sig. Comandante Regionale del Corpo Forestale dello Stato AI Sig. Comandante della Direzione Marittima - Guardia Costiera

4 Oggetto: Digitalizzazione del fascicolo del procedimento - TIAP elettronico (TIFF e Word) - Inoltro degli atti in formato Questo Ufficio - anche in relazione all'obbligo legale di attuazione dei progetti di informatizzazione predisposti dal Ministero della Giustizia (art. 3-ter del d /2009, convertito con modificazioni con I. 24/2010) e la conseguente esigenza di adozione di idonei assetti organizzativi - ha come obiettivo primario il conseguimento di una gestione informatica del fascicolo del procedimento. Si tratta, in effetti, della c.d. digitalizzazione del fascicolo, che dovrà gradatamente comportare la scannerizzazione, la classificazione, la codifica e l'indicizzazione del fascicolo e, quindi, attraverso un sistema di semplificazione delle procedure, la trasmissione telematica all' Ufficio GIP e ad altri Uffici giudiziari nonché il rilascio su supporto digitale di copie di atti agli awocati e agli altri aventi diritto. Il risultato finale a cui si auspica di pervenire è quello di sostituire integralmente il fascicolo cartaceo con quello elettronico. In tale ottica con ordine di servizio n.97/2010, si è disposta la scannerizzazione, con il programma TIAPP, della quasi totalità dei fascicoli per reati di competenza collegiale nella fase del 415 bis c.p.p., e delle richieste di misure cautelari reali e personali, con i relativi allegati. AI fine di agevolare le procedure TIAPP e il successivo inserimento nel sistema informativo SIDDA- SIDNA, appare di assoluta rilevanza che i servizi di polizia giudiziaria del Distretto di Corte di Appello inviino a questa DDA le informative, i relativi allegati e tutti gli atti di polizia giudiziaria, oltre che in cartaceo, anche in formato Word e in formato TIFF (formato utilizzato dal TIAP). Analoga procedura dovrà seguirsi per l'inoltro dei suindicati atti riguardanti notizie di reato non di competenza della ODA per vicende che, tuttavia, si palesano particolarmente complesse e articolate, e, comunque, in tutti i casi in cui ve ne sia espressa richiesta da parte del PM procedente. Si prega, pertanto, di dare ai Uffici e Comandi rispettivamente dipendenti ogni opportuna disposizione affinché, con decorrenza , l'inoltro degli atti a questo Ufficio sia attuato con le modalità suindicate. I Signori Prefetti, nell'ambito delle attività di coordinamento, sono pregati di impartire analoghe disposizioni ai Comandi di Polizia Municipale aventi sede nelle provincie di loro competenza. Si segnala che detti Uffici e Comandi, nel caso in cui abbiano necessità di chiarimenti di natura tecnica, potranno rivolgersi all'ufficio per l'informatica di questa Procura della Repubblica: dotto Sergio Russo Napoli, Ringraziando per la collaborazione, si inviano cordiali saluti.

5 ~/j./ T ('// /-f/ff-"'(- ojt;ii//r-i",(-//d{;/ Y/IY;i/N VERBALE DELLA RIUNIONE TECNICA DI COORDINAMENTO DEI RAPPRESENTANTI DELLE FORZE DELL'ORDINE DEL 10 MAGGIO 2011 Presenti: il Prefetto, il Vice Prefetto Vicario, il Questore, il Comandante Provinciale Carabinieri, il Comandante Provinciale Guardia di Finanza, il Dott. Curto del Comando Provinciale Corpo Forestale dello Stato, il Dirigente l'area I della Prefettura. In apertura di riunione, Il Prefetto dà lettura della nota a firma del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli con la quale viene comunicato che presso quell'ufficio, anche in relazione all'obbligo legale di attuazione dei progetti di informatizzazione predisposti dal Ministero di Grazia e Giustizia, è in atto la procedura per la gestione informatica del fascicolo del procedimento "cd. digitalizzazione del fascicolo" che permetterà di sostituire integralmente il fascicolo cartaceo con quello elettronico. In particolare viene richiesto ai Prefetti della Regione Campan1a di impartire disposizioni affinché i Comandi di Polizia Municipale, aventi sede nelle province di competenza, dal 23 maggio 2011, inviino alla D.D.A. le informative riguardanti notizie di reato anche non di competenza di quell'ufficio per vicende particolarmente complesse e articolate in cui vi sia espressa richiesta da parte del P.M. procedente, sia in cartaceo che in formato Word e in formato TIFF utilizzato dalle procedure TIAPP. Il Prefetto, nel ricevere assicurazione dell'attuazione delle predette procedure da parte dei vertici delle Forze dell'ordine, si riserva di sensibilizzare i Comandi di Polizia Municipale dei Comuni della Provincia.

OBIETTIVI FUTURI CREAZIONE DEL FASCICOLO ELETTRONICO (SISTEMA TIAP)

OBIETTIVI FUTURI CREAZIONE DEL FASCICOLO ELETTRONICO (SISTEMA TIAP) IL PORTALE OBIETTIVI IMMEDIATI IMMEDIATA IMPORTAZIONE DATI RELATIVI ALLA NOTIZIA DI REATO DIGITALIZZAZIONE DELLE NOTIZIE DI REATO RISPARMIO FORZE DELL ORDINE INTERAZIONE CON «ATTI E DOCUMENTI» OBIETTIVI

Dettagli

Processi di riorganizzazione e reingegnerizzazione dei servizi e delle procedure di lavoro

Processi di riorganizzazione e reingegnerizzazione dei servizi e delle procedure di lavoro Processi di riorganizzazione e reingegnerizzazione dei servizi e delle procedure di lavoro Forum PA 2013 Roma 28 Maggio 2013 Dott. Salvatore De Luca Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto

Dettagli

INNOVAZIONE NEGLI UFFICI GIUDIZIARI DELLA CAMPANIA

INNOVAZIONE NEGLI UFFICI GIUDIZIARI DELLA CAMPANIA L INNOVAZIONE INNOVAZIONE NEGLI UFFICI GIUDIZIARI DELLA CAMPANIA Tribunale e Procura della Repubblica di Napoli Interventi di Innovazione Lotto 3 Napoli, 19 dicembre 2014 a cura di Simone Rossi CANTIERI

Dettagli

PROT. N. 2164/S.E. lì, 6 ottobre 2015 Ai sigg. Sindaci dei Comuni della provincia Loro Sedi ÒGGETTO: Aggiornamento albo presidenti seggio elettorale anno 2015.- La Corte di Appello di Napoli ha informato

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE E DELLA FORMAZIONE

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE E DELLA FORMAZIONE DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE E DELLA FORMAZIONE UFFICIO III - Promozioni e concorsi interni polizia penitenziaria Prot. 65291-2003 PU-GDAP-100.11/02/2003-0065291-2003

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita ESPERIENZA LAVORATIVA

INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita qualifica Amministrazione ORAZIO MENNELLA Funzionario di Vigilanza con Posizione Organizzativa della Sezione di Polizia Giudiziaria

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PROCESSO CIVILE TELEMATICO PROCESSO CIVILE TELEMATICO BASE NORMATIVA E PROFILI PRATICI Avv. Fabio Valguarnera Palermo, 13 gennaio 2 15 Il documento informatico Tutto il processo telematico si fonda innanzi tutto sull'evoluzione

Dettagli

g,~". ,~.-c. "i i - /TAl! TRIBUNALE ORDINARIO DI VENEZIA S. Polo, Te!' 041/ fax 041/ PRESIDENZA

g,~. ,~.-c. i i - /TAl! TRIBUNALE ORDINARIO DI VENEZIA S. Polo, Te!' 041/ fax 041/ PRESIDENZA g,~".,~.-c. "i i - /TAl! TRIBUNALE ORDINARIO DI VENEZIA S. Polo, 119 - Te!' 041/2402199 - fax 041/2402195 PRESIDENZA Pro!. C{ lo /2016 gb cij Q/4/toff.o Oggetto: comunicazione degli indirizzi di posta

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, secondo comma, lettera h), della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, secondo comma, lettera h), della Costituzione; Schema di decreto legislativo contenente disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, recante Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE Agenzia delle Entrate Direzione Regionale della Calabria, rappresentata dal dott.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE Agenzia delle Entrate Direzione Regionale della Calabria, rappresentata dal dott. Procura Generale della Repubblica Reggio Calabria Agenzia delle Entrate Direzione Regionale della Calabria Comando Regionale Calabria Guardia di Finanza Prot. n. 2013/399 ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA

Dettagli

Il Piano e-gov 2012: sintesi. Roma, 21 gennaio 2009

Il Piano e-gov 2012: sintesi. Roma, 21 gennaio 2009 Il Piano e-gov 2012: sintesi Roma, 21 gennaio 2009 Il contesto europeo Il Piano e-gov 2012 è un impegno per l innovazione, la diffusione di servizi di rete, l accessibilità, e la trasparenza della pubblica

Dettagli

Circolare n. 43/2012 Roma, 14 settembre 2012

Circolare n. 43/2012 Roma, 14 settembre 2012 DIREZIONE GENERALE DIREZIONE CENTRALE PROGRAMMAZIONE ORGANIZZAZIONE E CONTROLLO DIREZIONE CENTRALE RISCHI DIREZIONE CENTRALE SERVIZI ISTITUZIONALI SETTORE NAVIGAZIONE DIREZIONE CENTRALE SERVIZI INFORMATIVI

Dettagli

Programma di analisi e supporto alla diffusione del Braccialetto Elettronico

Programma di analisi e supporto alla diffusione del Braccialetto Elettronico Programma di analisi e supporto alla diffusione del Braccialetto Elettronico Dicembre 2013 Appunti di lavoro ad uso interno La copertura normativa Il cosiddetto Braccialetto elettronico trova piena copertura

Dettagli

Prot. 2015/22591 Tit. 6 Classe 3 fascicolo 3/2014 Seriate, 23 luglio 2015

Prot. 2015/22591 Tit. 6 Classe 3 fascicolo 3/2014 Seriate, 23 luglio 2015 Settore I Prot. 2015/22591 Tit. 6 Classe 3 fascicolo 3/2014 Seriate, 23 luglio 2015 Ai dirigenti dei settori 1 e 5 Al responsabile del servizio urbanistica ed edilizia privata Al responsabile del servizio

Dettagli

AZIONI DI SUPPORTO AL MIGLIORAMENTO E ALL INFORMATIZZAZIONE DEI PROCESSI E DEI SERVIZI DEL TRIBUNALE DI BRESCIA

AZIONI DI SUPPORTO AL MIGLIORAMENTO E ALL INFORMATIZZAZIONE DEI PROCESSI E DEI SERVIZI DEL TRIBUNALE DI BRESCIA CONVENZIONE FRA TRIBUNALE ORDINARIO DI BRESCIA CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BRESCIA PER LA REALIZZAZIONE DI AZIONI DI SUPPORTO AL MIGLIORAMENTO E ALL INFORMATIZZAZIONE DEI PROCESSI E DEI SERVIZI

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE CAMPANIA POLIZIA DI STATO ARMA DEI CARABINIERI GUARDIA DI FINANZA CORPO FORESTALE DELLO STATO POLIZIA PENITENZIARIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE CAMPANIA POLIZIA DI STATO ARMA DEI CARABINIERI GUARDIA DI FINANZA CORPO FORESTALE DELLO STATO POLIZIA PENITENZIARIA PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE CAMPANIA E POLIZIA DI STATO ARMA DEI CARABINIERI GUARDIA DI FINANZA CORPO FORESTALE DELLO STATO POLIZIA PENITENZIARIA per Miglioramento degli standard di sicurezza sui mezzi

Dettagli

Richiesta di revoca dell'ordinanza di sequestro preventivo proposta dal difensore

Richiesta di revoca dell'ordinanza di sequestro preventivo proposta dal difensore Richiesta di revoca dell'ordinanza di sequestro preventivo proposta dal difensore P.P. N. / R.G.N.R. Procura di P.P. N. / R.G. G.I.P. Tribunale di P.P. N. / R.G.

Dettagli

RC Auto: addio al tagliando sul parabrezza, ma a bordo i documenti raddoppiano!

RC Auto: addio al tagliando sul parabrezza, ma a bordo i documenti raddoppiano! RC Auto: addio al tagliando sul parabrezza, ma a bordo i documenti raddoppiano! Il Viminale indica tali documenti come idonei a prevalere rispetto agli accertamenti da remoto di Valeria Zeppilli Come noto,

Dettagli

Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE DEL PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE.

Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADOZIONE DEL PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE. ORIGINALE Provincia di Torino Città di Orbassano VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 38 OGGETTO: ADOZIONE DEL PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE. L'anno duemilaquindici, addì nove

Dettagli

D.D. N 11 DEL 07/03/2011 "PERCORSI INTEGRATI PRESS O SEDI OPERATIVE DEGLI UFFICI GIUDIZIARI IN REGIONE CAMPANIA"

D.D. N 11 DEL 07/03/2011 PERCORSI INTEGRATI PRESS O SEDI OPERATIVE DEGLI UFFICI GIUDIZIARI IN REGIONE CAMPANIA 334173 22a UNINA "Federico II" Procura della Repubblica di Collaboratore alla gestione e sicurezza dei dati informatizzati 334173 22b UNINA "Federico II" Procura della Repubblica di Collaboratore del Magistrato

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE PROPOSTE DI TIROCINIO IN AFFIANCAMENTO PRESSO IL TRIBUNALE DI TREVISO

TRIBUNALE DI TREVISO DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE PROPOSTE DI TIROCINIO IN AFFIANCAMENTO PRESSO IL TRIBUNALE DI TREVISO TRIBUNALE DI TREVISO DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE PROPOSTE DI TIROCINIO IN AFFIANCAMENTO PRESSO IL TRIBUNALE DI TREVISO Si informa che presso questo Ufficio Giudiziario sono ammessi tirocini formativi in

Dettagli

PROCESSO PENALE VERSO LA GIUSTIZIA DIGITALE. Carmelo Asaro. Magistrato Referente Distrettuale per la Corte di Appello di Roma

PROCESSO PENALE VERSO LA GIUSTIZIA DIGITALE. Carmelo Asaro. Magistrato Referente Distrettuale per la Corte di Appello di Roma PROCESSO PENALE VERSO LA GIUSTIZIA DIGITALE Carmelo Asaro Magistrato Referente Distrettuale per la Corte di Appello di Roma PASSI COMPIUTI E PROSPETTIVE La digitalizzazione nel Tribunale di Roma I nuovi

Dettagli

Informatica giudiziaria

Informatica giudiziaria Operatore Informatico Giuridico Informatica Giuridica A.A 2004/2005 I Semestre Informatica giudiziaria prof. Monica Palmirani Informatica giudiziaria Settore dell informatica giuridica Si occupa di: Informatizzare

Dettagli

Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l'anno 20 l 7.

Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l'anno 20 l 7. DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LA POLIZIA STRADALE, FERROVIARIA, DELLE COMUNICAZIONI E PER I REPARTI SPECIALI DELLA POLIZIA DI STATO *** 300/ Aj8882/16/108/9/1 del 27/12/2016

Dettagli

Le attestazioni di conformità nel processo

Le attestazioni di conformità nel processo Le attestazioni di conformità nel processo telematico aggiornate al 22.08.2015 (cioé alla L. 132/2015) Cosa devi fare? Attestazione occorrente Vedi il fac simile Notificare via Pec un documento scansionato

Dettagli

Consiglio dell'ordine Degli Avvocati di Padova - Commissione Informatica -

Consiglio dell'ordine Degli Avvocati di Padova - Commissione Informatica - Consiglio dell'ordine Degli Avvocati di Padova - Commissione Informatica - IL D.L. 83 DEL 27/06/2015 DEPOSITI TELEMATICI DI ATTI INTRODUTTIVI E POTERI DI AUTENTICA ART. 19, 1. A ) 1) DEPOSITO ATTO INTRODUTTIVO

Dettagli

ORDINE DELLE PRECEDENZE FRA LE ALTE CARICHE DELLO STATO

ORDINE DELLE PRECEDENZE FRA LE ALTE CARICHE DELLO STATO ORDINE DELLE PRECEDENZE FRA LE ALTE CARICHE DELLO STATO ORDINE DELLE PRECEDENZE FRA LE ALTE CARICHE DELLO STATO Al vertice dell'ordine delle precedenze è situato il Presidente della Repubblica. Seguono

Dettagli

Dipartimento Pubblica Sicurezza Servizio Polizia Stradale Registrato il 21/04/2016 Prot.300/A/2881/16/127/34

Dipartimento Pubblica Sicurezza Servizio Polizia Stradale Registrato il 21/04/2016 Prot.300/A/2881/16/127/34 DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LA POLIZIA STRADALE, FERROVIARIA, DELLE COMUNICAZIONI E PER I REPARTI SPECIALI DELLA POLIZIA DI STATO Dipartimento Pubblica Sicurezza Servizio

Dettagli

N. 333.A/9804.C /2017-(1) Roma, 28 Luglio 2017

N. 333.A/9804.C /2017-(1) Roma, 28 Luglio 2017 DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE RISORSE UMANE N. 333.A/9804.C.3-5994/2017-(1) Roma, 28 Luglio 2017 OGGETTO: Decreto Legislativo 28.7.1989 n. 271. Pubblicazione delle vacanze presenti

Dettagli

Il processo di trasformazione della Pubblica Amministrazione PER LA PA LOCALE

Il processo di trasformazione della Pubblica Amministrazione PER LA PA LOCALE Il processo di trasformazione della Pubblica Amministrazione UN NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO PER LA PA LOCALE Una premessa DIGITALIZZAZIONE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI E PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE

Dettagli

CONFERENZA STAMPA DEI MINISTRI ANGELINO ALFANO E RENATO BRUNETTA GIUSTIZIA DIGITALE. Roma, mercoledì 12 gennaio 2011

CONFERENZA STAMPA DEI MINISTRI ANGELINO ALFANO E RENATO BRUNETTA GIUSTIZIA DIGITALE. Roma, mercoledì 12 gennaio 2011 CONFERENZA STAMPA DEI MINISTRI ANGELINO ALFANO E RENATO BRUNETTA GIUSTIZIA DIGITALE Roma, mercoledì 12 gennaio 2011 La conferenza stampa congiunta La conferenza stampa congiunta tra il Guardisigilli Alfano

Dettagli

TELEGRAMMA URGENTE R OMA, l3 LUGLIO ALLA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA

TELEGRAMMA URGENTE R OMA, l3 LUGLIO ALLA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA TELEGRAMMA URGENTE R OMA, l3 LUGLIO 201 1 - ALLA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA. Ufficio Affsiri Generali e Personale. Ufficio Analisi, Programmi e Doc~imentazione. Ufficio Ordine

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 1649 D I S E G N O D I L E G G E d i n i z i a t i v a d e i s e n a t o r i F O L L I E R I, A N D R E O L L I, C O V I E L L

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O PER IL C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Paolo TAMPONI 25 via San Quintino 10121 Torino Telefono 3358000172 Fax E-mail paolo.tamponi@gmail.com

Dettagli

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-08 / 111 del 19/01/2013 Codice identificativo PROPONENTE Polizia Municipale

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-08 / 111 del 19/01/2013 Codice identificativo PROPONENTE Polizia Municipale COMUNE DI PISA TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-08 / 111 del 19/01/2013 Codice identificativo 866793 PROPONENTE Polizia Municipale SPESE DI NOTIFICA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE DI PISA

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER GLI AFFARI GENERALI DELLA POLIZIA DI STATO

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER GLI AFFARI GENERALI DELLA POLIZIA DI STATO DIREZIONE CENTRALE PER GLI AFFARI GENERALI ALLA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA Ufficio Affari Generali e Personale Ufficio Analisi, Programmi e Documentazione Ufficio Ordine Pubblico

Dettagli

La giustizia civile come servizio di assistenza all'utenza non qualificata La dematerializzazione degli atti amministrativi

La giustizia civile come servizio di assistenza all'utenza non qualificata La dematerializzazione degli atti amministrativi SERVIZIO CIVILE REGIONALE ALLEGATO D) GRADUATORIA PROGETTI AREA AMMINISTRAZIONE GIUSTIZIA CODICE REGIONALE ENTE TITOLO PROGETTO NUMERO GIOVANI RICHIESTI NUMERO GIOVANI ASSEGNATI POSTI AUTOFINANZI ATI PUNTEGGIO

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, ROMA

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, ROMA Diramazione fino a livello di Comando di corpo MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186-00143 Prot. M_D GMIL2 VDGM II 4 1 0196886 Roma, 11 luglio 2013

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE IL DIRETTORE GENERALE VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni e integrazioni; il Decreto Legislativo 30 marzo

Dettagli

3) MINISTERO DELLA GIUSTIZIA B) SETTORE PENALE

3) MINISTERO DELLA GIUSTIZIA B) SETTORE PENALE 3) MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Direzione Generale di Statistica Dati statistici 1 luglio 2010 30 giugno 2011 B) SETTORE PENALE 213 214 Analisi della durata nel settore Penale Dato nazionale per ufficio e

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Nr. GENERALE 557 SETTORE AFFARI GENERALI E INNOVAZIONE NR. SETTORIALE 129 DEL 15/05/2015 OGGETTO: P.A. VERBALE - OMISSIS - DELLA COMMISSIONE MEDICA OSPEDALIERA DELL OSPEDALE

Dettagli

L Assistente Sociale dal lavoro dipendente alla libera professione

L Assistente Sociale dal lavoro dipendente alla libera professione L Assistente Sociale dal lavoro dipendente alla libera professione Assistente Sociale Specialista dott.ssa Gerarda Molinaro Responsabile U.O. Coordinamento dei Servizi Sociali ASL NA 3 Giudice Onorario

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: DISTACCO TEMPORANEO PRESSO LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DEL DIPENDENTE DEL COMANDO DI POLIZIA LOCALE V.ISTR. AMARA GIAMPIERO IN QUALITA'

Dettagli

UFFICIO POLIZIA LOCALE (unità organizzativa) Termine di conclusione. Sede / Orari: Via G. Garibaldi, 3 Lunedì - Venerdì: 10 12,30

UFFICIO POLIZIA LOCALE (unità organizzativa) Termine di conclusione. Sede / Orari: Via G. Garibaldi, 3 Lunedì - Venerdì: 10 12,30 : Dallagà Natale Procedimenti Riferimenti normativi Accertamenti di residenza e anagrafici vari, cambio abitazione, cancellazione D.P.R. n. 223/89 Autenticazione sottoscrizioni di istanze Art. 21 D.P.R.

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI SALERNO. Linee Guida. (testo modificato ed integrato a seguito della nota ministeriale n. DAG U del 29.7.

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI SALERNO. Linee Guida. (testo modificato ed integrato a seguito della nota ministeriale n. DAG U del 29.7. PROCURA DELLA REPUBBLICA DI SALERNO Linee Guida (testo modificato ed integrato a seguito della nota ministeriale n. DAG 111198.U del 29.7.2015) per la convenzione di negoziazione assistita per le soluzioni

Dettagli

Tavolo della Giustizia della Città di Milano

Tavolo della Giustizia della Città di Milano Tavolo della Giustizia della Città di Milano Le iniziative sviluppate per la definizione ed attivazione dei progetti e l elaborazione del piano strategico di sviluppo dei servizi in vista di Expo 2015

Dettagli

Le attestazioni di conformità nel processo telematico aggiornate al 27.06.2015

Le attestazioni di conformità nel processo telematico aggiornate al 27.06.2015 Le attestazioni di conformità nel processo telematico aggiornate al 27.06.2015 Cosa devi fare? Attestazione occorrente Vedi il fac simile Notificare via Pec un documento scansionato Attestazione ex art.

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI CASSINO E CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI CASSINO PROTOCOLLO SUL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

TRIBUNALE ORDINARIO DI CASSINO E CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI CASSINO PROTOCOLLO SUL PROCESSO CIVILE TELEMATICO TRIBUNALE ORDINARIO DI CASSINO E CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI CASSINO PROTOCOLLO SUL PROCESSO CIVILE TELEMATICO II Edizione aggiornata al d.l.90/2014 II Tribunale di Cassino e il Consiglio dell

Dettagli

TABELLA 1 - QUADRO NAZIONALE

TABELLA 1 - QUADRO NAZIONALE ITALIA TABELLA 1 Illeciti contro la Fauna - QUADRO NAZIONALE Azione repressiva Forze di Polizia (Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Capitaneria di Porto, Corpi

Dettagli

DALLA CARTA AL DIGITALE: I SERVIZI TELEMATICI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IL PROCESSO TELEMATICO

DALLA CARTA AL DIGITALE: I SERVIZI TELEMATICI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IL PROCESSO TELEMATICO DALLA CARTA AL DIGITALE: I SERVIZI TELEMATICI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IL PROCESSO TELEMATICO UNA PANORAMICA SU NUOVE REGOLE E OPPORTUNITA IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Inizio formale nel 2001 con il

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1171 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 81 DEL 24/11/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1171 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 81 DEL 24/11/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1171 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 81 DEL 24/11/2014 OGGETTO: LEGGE 24/11/99, N. 468 - ART. 26 - COMMA 4 - DOTT.SSA LA

Dettagli

CITTÀ DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione

CITTÀ DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CITTÀ DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 185 Operativa OGGETTO: Polizia Giudiziaria e di Sicurezza. Circolare della Procura della Repubblica

Dettagli

MILLE OCCHI SULLA CITTA

MILLE OCCHI SULLA CITTA PROTOCOLLO D INTESA MILLE OCCHI SULLA CITTA 1 PROTOCOLLO D'INTESA Tra MILLE OCCHI SULLE CITTA la Prefettura - UTG di Bologna il Comune di Castenaso Il Il e gli Istituti di vigilanza privata operanti nei

Dettagli

SITUAZIONE AL 30 GIUGNO 2014

SITUAZIONE AL 30 GIUGNO 2014 ATTI DEPOSITABILI TELEMATICAMENTE CON VALORE LEGALE PRESSO I TRIBUNALI CIVILI ITALIANI SITUAZIONE AL 30 GIUGNO 2014 Presso il Tribunali Civili del territorio nazionale - OBBLIGO ai termini della normativa

Dettagli

L esperienza della Procura della Repubblica di Ravenna

L esperienza della Procura della Repubblica di Ravenna L esperienza della Procura della Repubblica di Ravenna - Focus sull omogeneizzazione delle prassi lavorative delle Segreterie dei PM - Roma 16-19 19 Maggio 2012 Forum PA Premessa La Procura della Repubblica

Dettagli

B O L L E T T I N O U F F I C I A L E

B O L L E T T I N O U F F I C I A L E Anno CXXX - Numero 1 Roma, 15 gennaio 2009 Pubblicato il 15 gennaio 2009 B O L L E T T I N O U F F I C I A L E del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE - SPED. IN ABBONAMENTO POSTALE 70%

Dettagli

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD. Codice identificativo 884327

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD. Codice identificativo 884327 COMUNE DI PISA TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD N. atto DN-12 / 204 del 26/03/2013 Codice identificativo 884327 PROPONENTE Comunicazione - Serv. Informativi - Sp. Cittadino APPROVAZIONE DEGLI

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE III REPARTO/SERVIZIO RICOMPENSE E ONORIFICENZE/2 SEZIONE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE III REPARTO/SERVIZIO RICOMPENSE E ONORIFICENZE/2 SEZIONE Allegati: \\ n. 5. MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE III REPARTO/SERVIZIO RICOMPENSE E ONORIFICENZE/2 SEZIONE Indirizzo Postale: Viale dell Esercito, 186-00143 Posta elettronica:

Dettagli

Oggetto: Circolare n.1 redazione elenco dei rapporti riguardanti opere e lottizzazioni abusivamente iniziate.

Oggetto: Circolare n.1 redazione elenco dei rapporti riguardanti opere e lottizzazioni abusivamente iniziate. www.comune.paderno-dugnano.mi.it settore Pianificazione del Territorio segreteria.territorio@comune.paderno-dugnano.mi.it Responsabile procedimento: Franceschina Bonanata Autore: Franceschina Bonanata

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail D AMATO OMBRETTA SCALA G. SFORZI N.3, TRIESTE 040/7792394-395 ufficio; 040/415255 abitazione 040/635112

Dettagli

Segnalazione di abbandono rifiuti sul territorio della Provincia di Lecce

Segnalazione di abbandono rifiuti sul territorio della Provincia di Lecce Segnalazione di abbandono rifiuti sul territorio della Provincia di Lecce Descrizione del procedimento Il cittadino ha la possibilità di segnalare l eventuale presenza di rifiuti abbandonati sul suolo

Dettagli

IL GIUDIZIO IMMEDIATO IN SCHEMI GIUDIZIO IMMEDIATO PROCEDIMENTO SPECIALE CELEBRATO IN ASSENZA DELL UDIENZA PRELIMINARE

IL GIUDIZIO IMMEDIATO IN SCHEMI GIUDIZIO IMMEDIATO PROCEDIMENTO SPECIALE CELEBRATO IN ASSENZA DELL UDIENZA PRELIMINARE IL GIUDIZIO IMMEDIATO IN SCHEMI GIUDIZIO IMMEDIATO PROCEDIMENTO SPECIALE CHIESTO DAL PM CHIESTO DALL IMPUTATO CELEBRATO IN ASSENZA DELL UDIENZA PRELIMINARE QUATTRO TIPI DI GIUDIZIO IMMEDIATO RICHIESTO

Dettagli

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l. Antiriciclaggio: entro il prossimo 31 ottobre, nessuna comunicazione della PEC

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l. Antiriciclaggio: entro il prossimo 31 ottobre, nessuna comunicazione della PEC News per i Clienti dello studio del 20 Ottobre 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Antiriciclaggio: entro il prossimo 31 ottobre, nessuna comunicazione della PEC Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

VERBALE DELIBERAZIONE COMMISSARIALE con i poteri della Giunta Comunale

VERBALE DELIBERAZIONE COMMISSARIALE con i poteri della Giunta Comunale Atto n. 103 del 14/06/2017 VERBALE DELIBERAZIONE COMMISSARIALE con i poteri della Giunta Comunale OGGETTO ACCORDO TRA IL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI MODENA ED IL CORPO INTERCOMUNALE DI POLIZIA

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Mille occhi sulle città PREFETTURA-U.T.G. DI BRINDISI COMUNE DI BRINDISI. I.V.R.I. S.p.A. SVEVIAPOL SUD S.R.L.

PROTOCOLLO D INTESA. Mille occhi sulle città PREFETTURA-U.T.G. DI BRINDISI COMUNE DI BRINDISI. I.V.R.I. S.p.A. SVEVIAPOL SUD S.R.L. PROTOCOLLO D INTESA Mille occhi sulle città PREFETTURA-U.T.G. DI BRINDISI COMUNE DI BRINDISI I.V.R.I. S.p.A. SVEVIAPOL SUD S.R.L. VISTO il Protocollo di intesa sottoscritto in data 11 febbraio 2010 dal

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Giunta Comunale n. 125 del 03/12/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE L'anno 2015, addì tre, del mese di dicembre alle ore 15:30, in Cesate in Sala Giunta, a seguito di convocazione, si

Dettagli

e Ambasciatori d'italia nella loro sede di titolarità B6. Presidente della Giunta regionale, in sede, e Presidente della Provincia autonoma di

e Ambasciatori d'italia nella loro sede di titolarità B6. Presidente della Giunta regionale, in sede, e Presidente della Provincia autonoma di PRECEDENZA NELLE CERIMONIE NAZIONALI CATEGORIA I A1. Presidenti delle due Camere 1 A2. Presidente del Consiglio dei Ministri A3. Presidente della Corte Costituzionale A4. Presidenti emeriti della Repubblica

Dettagli

SCUOLA PER L IDONEITA ALLA DIFESA D UFFICIO

SCUOLA PER L IDONEITA ALLA DIFESA D UFFICIO ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PAOLA CAMERA PENALE DI PAOLA SCUOLA PER L IDONEITA ALLA DIFESA D UFFICIO DIREZIONE Avv. Francesco Granata (Direttore responsabile e Presidente dell Ordine Avvocati di Paola) Avv.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE PROPOSTE DI TIROCINIO IN AFFIANCAMENTO PRESSO LA CORTE D APPELLO DI TRIESTE

DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE PROPOSTE DI TIROCINIO IN AFFIANCAMENTO PRESSO LA CORTE D APPELLO DI TRIESTE DOCUMENTO INFORMATIVO SULLE PROPOSTE DI TIROCINIO IN AFFIANCAMENTO PRESSO LA CORTE D APPELLO DI TRIESTE Si informa che presso questo Ufficio Giudiziario sono ammessi tirocini formativi in affiancamento

Dettagli

A lista d inoltro. oggetto: Elezioni amministrative del 25 maggio Convocazione dei comizi elettorali.

A lista d inoltro. oggetto: Elezioni amministrative del 25 maggio Convocazione dei comizi elettorali. Prot. n. 9568/1.5.3 allegati: decreto dell Assessore n. 5/G/2014 del 26 marzo 2014 A lista d inoltro, 28 marzo 2014 TRASMISSONE VIA P.E.C., MAIL E FAX oggetto: Elezioni amministrative del 25 maggio 2014.

Dettagli

Analisi dei flussi e delle pendenze nel settore penale

Analisi dei flussi e delle pendenze nel settore penale Analisi dei flussi e delle pendenze nel settore penale Dicembre 2014 Ministero della Giustizia Dipartimento dell Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi - Direzione Generale di Statistica

Dettagli

CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI. DELIBERAZIONE del SINDACO METROPOLITANO. PARERI ex art. 49 D. Lgs. 267/2000 e ss. mm. ii.

CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI. DELIBERAZIONE del SINDACO METROPOLITANO. PARERI ex art. 49 D. Lgs. 267/2000 e ss. mm. ii. CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI DELIBERAZIONE del SINDACO METROPOLITANO OGGETTO: Proroga protocolli d intesa tra la Città Metropolitana di Napoli e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli,

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI GRAGNANO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 113 del 14-11-2014 ANAGRAFE del Comune di Gragnano. Approvazione schema di Convenzione. L anno DUMILAQUATTORDICI, il giorno QUATTORDICI del

Dettagli

[omissis] CAPO II DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L'EFFETTIVITA' DEL PROCESSO TELEMATICO

[omissis] CAPO II DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L'EFFETTIVITA' DEL PROCESSO TELEMATICO Testo del DL Orlando sul PCT n. 90/2014 convertito con Legge in attesa di pubblicazione in GU (con, in grassetto, le novità introdotte dalla legge di conversione e, in testo barrato, il testo originario

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE UFFICIO III Attività concorsuali

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE UFFICIO III Attività concorsuali DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE UFFICIO III Attività concorsuali N. 333-B/12H.20(11)/8864 Roma, 5 dicembre 2011 OGGETTO: Concorso pubblico, per esami, per il conferimento di 80 posti di commissario

Dettagli

PROCURA GENERALE DELLA REPUBBLICA PRESSO LA CORTE DI APPELLO DI ROMA

PROCURA GENERALE DELLA REPUBBLICA PRESSO LA CORTE DI APPELLO DI ROMA PROCURA GENERALE DELLA REPUBBLICA PRESSO LA CORTE DI APPELLO DI ROMA DOCUMENTO INFORMATIVO SULLA PROPOSTA DI TIROCINIO IN AFFIANCAMENTO A MAGISTRATI PRESSO LA PROCURA GENERALE PRESSO LA CORTE DI APPELLO

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 211 del 24/05/2011

Delibera della Giunta Regionale n. 211 del 24/05/2011 Delibera della Giunta Regionale n. 211 del 24/05/2011 A.G.C.5 Ecologia, tutela dell'ambiente, disinquinamento, protezione civile Settore 2 Tutela dell'ambiente Oggetto dell'atto: ARTICOLO 6, COMMA 2 DEL

Dettagli

IL DOCUMENTO AMMINISTRATIVO INFORMATICO

IL DOCUMENTO AMMINISTRATIVO INFORMATICO IL DOCUMENTO AMMINISTRATIVO INFORMATICO Normativa di riferimento e impatti relativi all'obbligo per le Pubbliche Amministrazioni di produrre e gestire solo documenti informatici Contributo a cura di Fausto

Dettagli

Scuola Superiore della Magistratura. 28 marzo 2014 ore ,00 Aula Bettiol Tribunale di Padova

Scuola Superiore della Magistratura. 28 marzo 2014 ore ,00 Aula Bettiol Tribunale di Padova Scuola Superiore della Magistratura STRUTTURA DIDATTICA TERRITORIALE DEL DISTRETTO DI CORTE D APPELLO DI VENEZIA PER LA FORMAZIONE EUROPEA GAIUS 28 marzo 2014 ore 15.00-18,00 Aula Bettiol Tribunale di

Dettagli

presso il Tribunale di Velletri

presso il Tribunale di Velletri Procura della presso il Tribunale di Velletri Prot.pfi6 /20 1 5 Inf. Velletri, 3 febbraio 2015 OGGETTO:- Modalità di trasmissione e deposito dei verbali di sequestro e perquisizione ad opera della P.G..

Dettagli

13 APRILE 2016 LA NORMATIVA IL D.LG. 179/2012 LE SPECIFICHE TECNICHE MODELLI ERRORI E SANZIONI

13 APRILE 2016 LA NORMATIVA IL D.LG. 179/2012 LE SPECIFICHE TECNICHE MODELLI ERRORI E SANZIONI LE ATTESTAZIONI DI CONFORMITA 13 APRILE 2016 LA NORMATIVA IL D.LG. 179/2012 LE SPECIFICHE TECNICHE MODELLI ERRORI E SANZIONI LA NORMATIVA D.LG. 179/2012 - ARTICOLO N.16 DECIES POTERE DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

CENSIMENTO AMIANTO 2016

CENSIMENTO AMIANTO 2016 COMUNE DI GRAZZANISE PROVINCIA DI CASERTA Insignito con Medaglia di bronzo al Merito Civile CENSIMENTO AMIANTO 2016 L AMIANTO È FUORI LEGGE DA PIÙ DI VENTI ANNI, MA È ANCORA DIFFUSO E PERICOLOSO. L AMMINISTRAZIONE

Dettagli

19 gennaio In attesa di registrazione alla Corte dei Conti IL MINISTRO

19 gennaio In attesa di registrazione alla Corte dei Conti IL MINISTRO Decreto 19 gennaio 2016 - Misure necessarie al coordinamento informativo ed operativo tra la Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati del Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria,

Dettagli

Struttura didattica territoriale della Corte di Appello di Napoli Le notificazioni telematiche nel processo civile PARTE SECONDA

Struttura didattica territoriale della Corte di Appello di Napoli Le notificazioni telematiche nel processo civile PARTE SECONDA Struttura didattica territoriale della Corte di Appello di Napoli Le notificazioni telematiche nel processo civile PARTE SECONDA dott. Pietro Lupi Giudice del Tribunale di Napoli Avv. Roberto Arcella Componente

Dettagli

PROGRAMMA ATTENZIONE:il corso viene ripetuto in due giornate per permettere la partecipazione del maggior numero di colleghi.

PROGRAMMA ATTENZIONE:il corso viene ripetuto in due giornate per permettere la partecipazione del maggior numero di colleghi. PROGRAMMA ATTENZIONE:il corso viene ripetuto in due giornate per permettere la partecipazione del maggior numero di colleghi Lunedì 6 Giugno 2016 8.00 accreditamento partecipanti 8.15 inizio lavori 13:15

Dettagli

PROCEDURA 1 GESTIONE DEI RAPPORTI CON L ORGANISMO DI VIGILANZA

PROCEDURA 1 GESTIONE DEI RAPPORTI CON L ORGANISMO DI VIGILANZA ALLEGATO 6 PROCEDURA 1 GESTIONE DEI RAPPORTI CON L ORGANISMO DI VIGILANZA 1. Obiettivi La presente procedura ha l obiettivo di definire ruoli e responsabilità, e dettare di comportamento e controllo, sui

Dettagli

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO ORDINANZE SINDACO N. atto DN-16 / 28 del 19/04/2013 Codice identificativo PROPONENTE Ambiente - Emas OGGETTO

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO ORDINANZE SINDACO N. atto DN-16 / 28 del 19/04/2013 Codice identificativo PROPONENTE Ambiente - Emas OGGETTO COMUNE DI PISA TIPO ATTO ORDINANZE SINDACO N. atto DN-16 / 28 del 19/04/2013 Codice identificativo 890633 PROPONENTE Ambiente - Emas OGGETTO RECEPIMENTO : DECRETO REGIONE TOSCANA N. 5919 DEL 18.12.2012

Dettagli

OGGETTO: conversione di patenti di guida. EL SALVADOR. Roma, 21/09/2009. Prot. n. 435/ Alle DIREZIONI GENERALI TERRITORIALI LORO SEDI

OGGETTO: conversione di patenti di guida. EL SALVADOR. Roma, 21/09/2009. Prot. n. 435/ Alle DIREZIONI GENERALI TERRITORIALI LORO SEDI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione generale per la Motorizzazione DIVISIONE 5 Via G. Caraci, 36 00157 ROMA Prot. n. 435/23.18.01 Roma,

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 93 del 29.04.2013 Oggetto:Patrocinio legale agente di P.M. Michelina Rubino di cui al procedimento n. 22028/10. Ambito

Dettagli

N.300/A/1/36006/101/3/3/14 Roma, 30 dicembre 2004

N.300/A/1/36006/101/3/3/14 Roma, 30 dicembre 2004 N.300/A/1/36006/101/3/3/14 Roma, 30 dicembre 2004 OGGETTO: Aggiornamento sanzioni amministrative pecuniarie ex art. 195, comma 3 del decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 (Nuovo Codice della Strada). -

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno All. 4 bis Ministero dell Interno Prot. 160013378 /220.4 Il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale l articolo 10 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e s.m.i; l articolo 12, comma 3-bis,

Dettagli

Prot. n 1116 Salerno, lì 1^ Ottobre 2012

Prot. n 1116 Salerno, lì 1^ Ottobre 2012 COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail:collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot. n

Dettagli

N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016

N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016 N. 333-B/12 E.8.16 Roma, 25 gennaio 2016 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di n. 559 allievi agenti della Polizia di Stato, riservato ai sensi dell'articolo 2199, comma

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 222 del 30.11.2012 Oggetto: Ricorso al TAR Campania Napoli - sig.ra Aveta Francesca - Incarico avv. Gianluca Casertano.

Dettagli

Direzione Regionale della Campania

Direzione Regionale della Campania Direzione Regionale della Campania Istituzione Osservatorio regionale e Nuclei provinciali sulla Mediazione tributaria Compiti e funzionamento art. 4 Protocolli di intesa siglati a livello regionale in

Dettagli

Direzione Regionale della Campania

Direzione Regionale della Campania Direzione Regionale della Campania Istituzione Osservatorio regionale e Nuclei provinciali sulla Mediazione tributaria Compiti e funzionamento (art. 4 Protocolli di intesa siglati a livello regionale in

Dettagli

Ministero della Giustizia, decreto 2 ottobre Il Ministro della Giustizia

Ministero della Giustizia, decreto 2 ottobre Il Ministro della Giustizia Ufficio del processo: il decreto del ministro della Giustizia Uno staff al fianco del giudice per migliorare il servizio Pubblicato il 07/10/2015 Ministero della Giustizia, Sala Livatino. Oltre 17 milioni

Dettagli

Decreto del Ministro della giustizia n. 209 del 15 ottobre 2012 recante modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro della Giustizia 21 febbraio

Decreto del Ministro della giustizia n. 209 del 15 ottobre 2012 recante modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro della Giustizia 21 febbraio Decreto del Ministro della giustizia n. 209 del 15 ottobre 2012 recante modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro della Giustizia 21 febbraio 2011 n. 44 recante Regolamento concernente le regole

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ai Sigg. Prefetti titolari degli Uffici Territoriali di Governo LORO SEDI Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di TRENTO Al Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA

MINISTERO DELLA DIFESA M_D GSGDNA 0045913 24-06-2015 MINISTERO DELLA DIFESA SEGRETARIATO GENERALE DELLA DIFESA E DIREZIONE NAZIONALE DEGLI ARMAMENTI I REPARTO 1 Ufficio Allegati: 1 Annessi: 1 Indirizzo Postale: via XX Settembre

Dettagli