La biologia distingue gli organismi viventi in due tipi fondamentali: gli autotrofi e gli eterotrofi. Entrambi sono costituiti da organismi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La biologia distingue gli organismi viventi in due tipi fondamentali: gli autotrofi e gli eterotrofi. Entrambi sono costituiti da organismi"

Transcript

1 La biologia distingue gli organismi viventi in due tipi fondamentali: gli autotrofi e gli eterotrofi. Entrambi sono costituiti da organismi monocellulari o pluricellulari, formati da cellule del tutto simili, ma che si differenziano sostanzialmente per i meccanismi biochimici con i quali si formano e si sviluppano i materiali biologici di cui sono costituiti. I vegetali sono definiti autotrofi, perché si costruiscono /sintetizzano autonomamente tutti i materiali cellulari, fusto, foglie, fiori, frutti, a partire da acqua, anidride carbonica e luce. Gli animali, al contrario, sono definiti eterotrofi, perché vivono solo alimentandosi di altri esseri viventi sia animali che vegetali. Gli animali più comunemente divorati dagli animali-umani sono: bovini, maiali, pollame, e in minor misura bufali, pecore e oche. In alcune regioni si consumano anche cammelli, yaks, cavalli, struzzi e cacciagione. In misura più limitata, sono consumate le carni di animali esotici come alligatori (sembra di masticare petto di pollo, giuro!), serpenti e lucertole. Il 36% della carne consumata è di porco evidentemente la migliore (il fatto che i tristi cretini dello jihad (Hitchens, 2007) non mangino il maiale, ne conferma il ridotto sviluppo mentale); la carne da pollame e di bovini rappresenta il 33 e il 24% circa, rispettivamente. Secondo la FAO (FAO World Food Outlook 2008) sono allevati a scopo alimentare le seguenti quantità di animali.. in milioni di capi : bovini, 993 suini, 19 avicoli, ovini, per un totale quindi di 4.5 miliardi di animali. In Italia, sono i capi di bovini e bufalini, di suini, di caprini, di ovini, di equini, di avicoli, dei quali circa di polli da carne (Fonte: Inea, 2009) e circa 90 milioni di conigli, per un totale di circa 200 milioni di animali ben ingrassati per soddisfare la fame umana. Ben nota è la consuetudine acquisita dai cinesi nel corso della perversione comunista del grassottello MaoTse-Tung, di consumare con avidità carne umana di bambini freschi di nascita, oltre che di perversi controrivoluzionari, anticomunisti (Wei Jingsheng, in La cinquième modernization et autres écrits du Printemps de Pekin, Paris, 1997, pp ; Courtois et al., in Le livre noir du comunisme, Paris, 1997). Oltre agli animali terrestri, gli umani si divorano anche quelli acquatici; nel 2011, ad esempio, hanno consumato circa 130 milioni di tonnellate di pesce (FAO.The state of world fisheries and aquaculture In più, non sazi, gli umani ma tutti gli animali, vegetariani compresi - consumano altri esseri viventi, per alimentarsi e sopravvivere: esseri viventi come noi, spesso dopo cottura, ma anche ancora vivi, come erba medica, erbe varie, insalate, finocchietti belli, rapanelli, fragole, ecc. Le famiglie italiane consumano 1

2 2 in media ogni anno 8.3 milioni di tonnellate di frutta e verdura (oltre 4 milioni di tonnellate di verdura fresca e poco meno di 4 milioni di tonnellate di frutta viva), 825 mila tonnellate di mele, 650 mila tonnellate di arance, 450 mila tonnellate di banane, 722 mila tonnellate di patate, 575 mila tonnellate di pomodoro. (Fonte: Osservatorio Macfrut consumi ortofrutticoli famiglie). 2 - Ora, che gli animali debbano mangiare altri esseri viventi, per vivere loro stessi, è veramente ciò che potrebbe dirsi una forma di cannibalismo idiota, anzi, una porcata vergognosa. I vegetali, invece, dalle insalate ai frassini, alle sequoie, ai piselli e alle melanzane tutte, non vivono a spese di nessun essere vivente. Vivono vicino a noi, ma anziché mangiarsi tra di loro o mangiare noi animali, i vegetali si costruiscono con le proprie mani tutto il loro organismo, a partire da sostanza inanimata, priva di vita, da componenti fisici e chimici elementari. Assorbono anidride carbonica (un gas disciolto nell aria e nell acqua; una molecola del tutto priva di energia libera, come fosse un sasso, e che quindi non servirebbe a nessuno), che utilizzano come fonte di carbonio (l atomo principe di tutto ciò che è biologico), la luce che il sole spande senza spese - sulla clorofilla; strappano un pò di idrogeno all acqua mineralizzata (che le radici assorbono dal terreno) e mescola e mescola, ne fanno corteccia, foglie, zucchero, mandorle e cacahuettes. Insomma, i vegetali le insalate, i pini marittimi, le rose selvatiche e quelle da giardino non vivono a spese di altri organismi viventi: sono autonomi. Non solo; ma liberano nell aria ossigeno un terzo circa di quello sottratto all anidride carbonica e all acqua il gas così indispensabile per la respirazione animale e umana. 3 - Ma i vegetali, sono davvero esseri viventi? Certo, che lo sono. Le loro cellule sono fondamentalmente uguali a quelle animali, hanno dimensioni comprese tra 5 e 50 micrometri; contengono DNA, raccolto in cromosomi, che - esattamente come fa nelle cellule animali - dirige e determina la sintesi delle proteine costitutive delle cellule e di tutti gli altri composti organici; è oggetto di processi mitotici e meiotici che stanno alla base dei processi riproduttivi; i processi sessuali sono sostanzialmente identici a quelli animali (i loro organi sessuali, sono i fiori; i due sessi sono presenti nello stesso fiore, talaltra in fiori e/o piante differenti); i caratteri ereditari sono trasmessi allo stesso modo che negli animali, cosicché anche i vegetali sono soggetti ad una continua evoluzione. 4 - I meccanismi biochimici che caratterizzano gli esseri viventi, sono quindi del tutto analoghi; tranne per quella capacità ultra-eccellente che hanno i

3 3 vegetali, di costruirsi tutto l organismo loro senza la necessità di divorare altri esseri viventi. Malgrado tutti i viventi derivino da una sola cellula, o protocellula iniziale, si sono andati diversificando lungo i milioni d anni dell evoluzione, i due grandi tipi di organismi: i vegetali, appunto, che sono completamente autonomi, e al contrario gli animali, che vivono solamente, esclusivamente, nutrendosi di altri esseri viventi, che siano pesci, cammelli, tartarughe o insalate verdi. Che schifo! È una forma di cannibalismo in senso allargato; perché si tratta di esseri viventi, che vivono solamente nutrendosi di altri esseri viventi, che siano della stessa specie o di specie diversa: L uomo non può sottrarsi alla sua origine, che è quella di un animale disgustosamente carnivoro e cannibale può consumare la carne di qualsiasi competitore... anche della sua stessa specie. ( Uomini, tecniche ed economie di C.M.Cipolla, 1966). E a che scopo? Siamo dunque tutti sino-germanici? Per non dire poi dei cristiano-cattolici il peggio del peggio - che addirittura pretendono ci si debba ingollare il loro presunto déo magari per defecarlo tutto quanto il giorno dopo, come accade per tutto il resto di ciò che ingoiamo! Che orrore. 5 - Il processo evolutivo ha davvero combinato una gran porcata, una grandissima idiozia, nel dare origine e sostenere l esistenza del mondo animale. È il fallimento idiota dell evoluzione, è fuori dubbio. Che poi è anche il confronto, che sconforta. Esiste esisteva per il processo evolutivo che ci ha preceduto la possibilità di produrre organismi sani, puliti, capaci di badare a se stessi in tutto; e invece si sono evolute queste bestie schifose che sono gli animali tra i quali sei miliardi di umani - che scagazzano tutti i giorni in tutte le parti del mondo, producendo circa tre miliardi di kili di merda al giorno, dopo aver divorato come tangheri sei miliardi di chili di esseri viventi, un po animali e un pò vegetali. Si tratta di una condizione talmente idiota, che ci costringe a guardare all evoluzione come ad una grande bestialità, un gran brutto colpo di nazi-comunismo ortodosso. 6 - Ma già, nessuno era lì ad occuparsi dell andamento evolutivo degli organismi viventi nel corso dei milioni d anni trascorsi e nemmeno oggi c è qualcuno che se ne occupa quindi la stronzissima, maledetta, criminale natura ha fatto a modo suo, ciecamente, violentemente. Cosa poteva interessare, ad una natura stronza e puzzolente, di come andavano i processi evolutivi?! La cosiddetta natura non poteva far altro che fare ciò che ha fatto: processi immondi, idioti, criminali al massimo grado. Basta guardare in alto, dove miliardi di entità non vitali, ma materia prima o pre-materia prima dell universo biologico intero, la polvere di stelle di cui è costituita tutta la materia che conosciamo, noi stessi compresi dunque manifestano la loro esultanza da più di 13.7 miliardi di anni, con esplosioni termonucleari di potenza esageratamente inimmaginabile; e inutile. Un universo generato e sostenuto da forze di potenza incalcolabile. Non un universo buono e tranquillo, con dei puntini luminosi che

4 4 viaggiano silenziosi nel buio della notte che abbiamo sopra la testa. No. Infatti..una delle più importanti scoperte della moderna astronomia è proprio che l'universo è teatro di scene di violenza inimmaginabile. (http://csep10.phys.utk.edu/guidry / violence/index.htm l). Ne deriva che gli atomi di cui siamo fatti, e che derivano da tali immense, gratuite violenze universali, hanno in loro stessi il seme della bestialità criminale, e quindi necessariamente dell idiozia, della stupidità, del nazi-comunismo. Insomma, la materia, gli atomi, di cui siamo costituiti tutti noi esseri viventi, sono gli stessi che derivano da queste gigantesche esplosioni criminali, nel buio dell idiozia universale. Lo chiamano polvere di stelle, questo coacervo di atomi, che si è messo a far molecole e tutto il resto. Alla faccia. Saranno pure stelle, ma sta di fatto che da entità così balorde (le stelle) non potevano nascere altro che entità (gli atomi di materia) vettori della stessa idiota violenza stellare. Belle da vedersi di lontano, le stelle; ma un vero disastro a vederle da vicino: guai ad avvicinarsi a meno di cento milioni di kilometri (chiedetelo al pianeta Mercurio, che ne sa qualcosa!). 7 Con tali atomi e molecole tra le mani, non poteva proprio accadere che l evoluzione d improvviso deviasse stabilmente né che possa deviare in futuro - dal cammino intrapreso nello sviluppo degli animali, intendo quindi dobbiamo intervenire con l ingegneria genetica. Dobbiamo convertire il nostro DNA in DNA vegetale; dobbiamo diventare alberi, erbe di campo, fiori di giardino. Dobbiamo far in modo di avere anche noi, come i vegetali, il sangue verde che cattura la luce del sole quella porcata di pallone gonfiato di idrogeno ed elio, che continua da miliardi di anni a trastullarsi in immani esplosioni termo-nucleari e cellule che succhiano sassi e acqua per fare cortecce, foglie, e talvolta anche frutti, se proprio non si può farne a meno. Certo, le piante non si muovono. Producono spesso una quantità immensamente inutile di frutti e di semi; ecc.; non sono nemmeno loro il meglio del meglio, d accordo. La natura, con o senza la enne maiuscola, è una grande idiozia; perché è idiozia l universo/violenza. Ma i vegetali non sono criminali, né cannibali come tutti, tutti gli animali del mondo. Possiamo benissimo fare in modo che nel nuovo DNA siano iscritte le qualità migliori che conosciamo; che si porti dentro anche la possibilità che i nuovi esseri-piante possano benissimo andare a spasso; anche quando piove, senza bisogno d ombrello, anzi, cercando di prenderla tutta, la santissima pioggia, lavando via dalle foglie la polvere depositataci sopra dal vento! Lavandoci i piedi-radici, che ne approfittino per assorbire il liquore trasparente, l acqua della vita! E magari la facciamo finita con quella schifezza di roba che si

5 5 ammucchia nella pancia, per essere defecata, giorno dopo giorno; con gran fetore naturale. Dobbiamo diventare come i vegetali, che al contrario, liberano nell ambiente profumi e profumi di un infinità di tipi e gradevolezze; e fiori d ogni tipo e colore. Insomma, forse ci basterebbe cominciare con l avere il sangue verde, magnesio al posto del ferro; un sangue clorofillico, clorofillato. Del resto,..synthetic genomics has the potential to recapitulate the course of natural genomic evolution, with the difference that the course of synthetic genomics will be under our own conscious deliberation and control instead of being directed by the BLIND and opportunistic processes of natural selection. We are already remaking ourselves and our world, retracing the steps of the original synthesis redesigning and reinventing nature itself.. (G. Church & E. Regis, in REGENESIS, Basic Books, N.Y., 2012). 8 - Insomma, ci è andata male; abbiamo sulle spalle anche circa tredicimila malattie oltre a più di tremila malattie genetiche. Siamo afflitti da una stupidità, un imbecillità e quindi una crudeltà da manuale. Basti pensare che ci sono comunità intere di para-scienziati che osannano per tutto l anno il magnifico processo evolutivo, che ci ha portato nelle condizioni cannibaliche in cui viviamo; di stupida imbecillità, talmente galoppante che altri gruppi paraumani - sono i lobotomizzati, i bio-stercofagi, i cosiddetti verdi, quelli che vorrebbero alimentarsi solo con prodotti derivanti direttamente dalla merda, senza trasformazioni intermedie - sono associati addirittura nell adorazione idiota della natura, quella che scrivono gli scemi - con la N maiuscola! Immaginiamoci! Duecentomila miliardi di galassie, ognuna confezionata con diversi miliardi di stelle-palloni gonfiati, tutti in corsa furibonda verso il niente di niente; tutti gonfi di combustibile per il gran divertimento della fusione termonucleare ininterrotta: fuochi d artificio che durano da più di 13 miliardi e mezzo d anni, senza alcun senso riconoscibile. Cosa possiamo farci; a chi la tocca la tocca! 9 - Avanti anzitutto i cretini. Per non dire dei loro soci più imbecilli, che addirittura sono contenti che il mondo sia farcito di deficienti criminal-cannibali che si divorano l un l altro noi animali terrestri e marini appunto e che tutto l universo sia farcito di palloni gonfiati di idrogeno ed elio, occupatissimi in esplosioni termonucleari senza senso, con gran frastuono e fuochi d artificio che però nemmeno si vedono né di giorno né di notte, se non come nano-punti lontanissimi nel cielo notturno; e sono tanto contenti costoro, i finocchioni e loro soci, che vanno addirittura predicando in giro che tutta la faccenda naturauniverso sia stata confezionata da un personaggio immaginario, ma santissimo, beatissimo nonché beotissimo bravissimo, intelligentissimo; un ingegnere degli ingegneri, un facitore specialissimo di ineguagliata bravura; una specie di padreterno deficiente, appunto. Questo è veramente il colmo. Attribuire tutto lo sfascio idiota della natura ad una tal personaggio immaginario, con al collo collane di imbecillità di estensione inimmaginabile. E, peggio ancora, circolano

6 6 per le strade questi idioti finocchioni in veste cardinalizia, papale, vescovile, pretonzolare, spargendo il liquame di questa invenzione loro, sulla testa di tutta la povera gente bio e non bio a beneficio della diffusione magna della demenza e dell ignoranza. Costoro sono veramente il peggio del peggio. Perché sanno benissimo di mentire; di propalare idiozie senza paragone ignobili; infantili e stupide; e ci si divertono e ci fanno anche qualche soldo; oltre a garantirsi gratuitamente il cappone quotidiano. Ma sono ignobili. Basti vedere con che sfacciataggine si vestono da faraoni egiziani e si fanno baciare la mano dai bioscemi inchinati, inginocchiati, tutto rispetto per la mano che il finocchione ha utilizzata poco prima per spazzarsi il culo. E vanno predicando in giro: oh, che bel terremoto che ci ha mandato l amato padreterno; ci sono state solamente un centinaio di vittime! Ma come è stato buono! Pensate che l altr anno, in Malesia, ha mandato uno tsunami che ha ammazzato ben duemila persone. E il 24 marzo del 2011, a Burma, una povera isoletta che non dava fastidio a nessuno, l ha scossa con un terremoto di magnitudo 6.9, facendo ben 74 morti; e il Giappone, allora, l 11 marzo, cui ha affibbiato un terremoto di magnitudo 9.0, con più di due mila morti! E in Turchia, il 22 ottobre, di magnitudo 7.1, con altri 750 morti! È ben peggio, no? Dovete ballare, voi, che il padreterno ogni tanto vi gratifica con solo qualche centinaio di vittime terremotarie: potrebbero essere ben di più. Dunque perché non ringraziarlo della sua idiota benevolenza?! Dovete ringraziarlo perché il 3 febbraio l ha mandato in Australia, il più distruttivo ciclone della storia, invece che mandarlo a voi! E cosa dovrebbero dire allora quelli del Montana, che il 22 maggio persero ben 161 persone col ciclone inviato loro per festeggiare la fine di maggio? Per non dire dell inondazione del 6 gennaio, sempre 2011, che fece 800 morti nella sola area di Rio de Janeiro!? Ma insomma, volete pure lamentarvi?!.. Ma che padreterno magnifico. Pensate che ci ha affibbiato poco più di solo tredicimila malattie, gobbe comprese, mentre avrebbe potuto affibbiarcene chissà quante, anche più di centomila! E per trentamila giorni di vita soltanto 80 anni circa ossia una malattia a disposizione ogni solo due-tre giorni! Che cuccagna, perdìo! Ma che padreterno straordinario! Preghiamo fratres (tanto non serve a niente, agitarsi!). E senza bestemmiare, mi raccomando! Pensate che ci consente consente a tutti gli animali di defecare una volta al giorno! Ma che tipetto divino, questo buon dio santissimo! Cosa pretendete di più, da un personaggio così in gamba, di legno?! 10 - Addirittura hanno tentato di attribuire il processo biologico dell evoluzione sempre al cretino maggiore; visto che l evoluzione ha avuto un esito così idiotacriminale, dev essere stato lui, lo scemo, ad aver combinato il guaio, hanno pensato. Prima ci hanno provato con una storiella di sfrenata porconeria, dove i figli e i nipoti erano obbligati a fare sesso e figliare con la madre, le sorelle, i fratelli e i parenti tutti visto che il porcone magno ne aveva fatti solo due - uno maschio e l altro femmina (si chiamavano fra loro: Adamo, dove sei? Sono qui, Eva!) cosicché i figli e i nipoti, dove potevano trovarne di altra varietà

7 7 coniugabile, se non la loro madre, le sorelle, le zie, ecc.? dicendo che il tutto accadde solo poco più di 5 mila anni fa quando invece i piccoli umani sono in circolazione da più di centomila anni; poi si sono accorti che la terra stava lì a girare su se stessa in cerca di miglior sorte, e talvolta anche attorno al sole, da quattro miliardi e mezzo d anni, e l universo da più di 13 e mezzo miliardi d anni, e hanno cambiato versione. O meglio, tengono buone tutte e due le versioni, una per i più imbecilli pardon, le ignoranti e sempliciotte pecore del gregge, come le chiamano con tenerezza - e l altra per le signore perbene. E non solo, ma tanto per adeguarsi, vanno sostenendo in giro che chi non mangia la carne del loro padreterno in concerto cannibalico come se fosse vera carne, guai a dire che si tratta di farina bagnata; siamo scemi? Sono state scritte encicliche grosse così, sulla questione, giusto nel 1965 (papuncolo Paolo VI) l ultima volta; mica 2000 anni fa; mica indirizzate ai pitecantropi! e chi non ne beve il sangue secondo la classica ortodossia vampiresca - peste lo colga : andrà a bruciare chissà dove per un tempo molto più lungo di quello che potrebbe bastare per carbonizzare una sequoia! Difficile, predicare cose più idiote. In più, con un grande spreco di combustibile; tanto che gliene frega, ai finocchioni; tanto che debbono sparare imbecillate, sparano. E ci credono; soprattutto i bio-coprofagi, i lobotomizzati, gli idioti, insomma. Perché anche la scemenza, la stupidità innata dell animale maggiore - quello che dovrebbe portarsi sulle spalle una testa quasi rotonda per utilizzarla alla bisogna, ma che generalmente non gli serve a nulla i finocchioni predicano che è stata loro somministrata direttamente dal loro padreterno: tanto, imbecille lui, imbecilli tutti. Ma che bella storia, perdìo! Antonio Casolari,

Modifiche da apportare al testo Per l Infanzia SI Adattare Elementare SI I, II, III Nessuna: adatto come scritto PERSONAGGI

Modifiche da apportare al testo Per l Infanzia SI Adattare Elementare SI I, II, III Nessuna: adatto come scritto PERSONAGGI TITOLO UN FIORE + UNA FARFALLA = PACE Argomento Fiaba sulla pace Il testo è adatto alle seguenti classi: Scuola Adatto Classi di riferimento Modifiche da apportare al testo Per l Infanzia SI Adattare Elementare

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

Gli organismi viventi

Gli organismi viventi Gli organismi viventi Gli organismi viventi Quali caratteristiche contraddistinguono i viventi? È facile distinguere un organismo vivente da un oggetto non vivente? Gli organismi viventi Tutti gli organismi

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

La catena alimentare. Sommario

La catena alimentare. Sommario La catena alimentare classe Istituto Comprensivo anno scolastico 2009/10 Sommario Che cos è la catena alimentare Il ciclo alimentare I produttori I consumatori primari I consumatori secondari I consumatori

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: Livello: A2 B1 I DINOSAURI Gruppo 11 Autori: Cabianca Maria Francesca, Ferrara Chiara, Santagiuliana Manuela, Slaviero Stefano. Destinatari:

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

Quando eravamo scimmie

Quando eravamo scimmie Quando eravamo scimmie Zio, è vero che tu insegni antro... non mi ricordo più come si chiama. Antropologia, sì è vero Chiara. Mi spieghi cos è? Che non è mica tanto chiaro. Sedetevi qui, anche tu, Elena.

Dettagli

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi Il popolo Taooiy Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi esploratori abbiamo perlustrato la

Dettagli

Ha più o meno cinquant anni, presumo? domandò l uomo senza scostarsi da lei.

Ha più o meno cinquant anni, presumo? domandò l uomo senza scostarsi da lei. Mathilde tirò fuori l agenda e scrisse: «Il tizio seduto alla mia sinistra mi prende per i fondelli». Bevve un sorso di birra e lanciò un altra occhiata al vicino, un tizio immenso che da dieci minuti

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: Storia Livello: A2 B1 I DINOSAURI Gruppo 11 Autori: Cabianca Maria Francesca, Ferrara Chiara, Santagiuliana Manuela, Slaviero Stefano. Destinatari:

Dettagli

Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare

Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare Disciplina:Scienze Livello:A2-B1 COME SI NUTRE UNA PIANTA? Gruppo 6 Autori:Albanello Aida, Peretti Chiara, Pontara Susanna, Pignataro Stefania. Destinatari:Percorso

Dettagli

Asilo Nido Comunale R. VIGHI Comune di Casalecchio di Reno

Asilo Nido Comunale R. VIGHI Comune di Casalecchio di Reno Asilo Nido Comunale R. VIGHI Comune di Casalecchio di Reno Anno educativo A cura del Collettivo 2007/2008 del Nido R. Vighi INDICE Premessa... Pag. 3 Introduzione... Pag. 4 Obiettivi del Progetto... Pag.

Dettagli

Gaetano Graziano M E I O S I. La via per la diversità e l irripetibilità PREMESSA SIGNIFICATO PROCEDURA IMPORTANZA

Gaetano Graziano M E I O S I. La via per la diversità e l irripetibilità PREMESSA SIGNIFICATO PROCEDURA IMPORTANZA Gaetano Graziano M E I O S I La via per la diversità e l irripetibilità PREMESSA SIGNIFICATO PROCEDURA IMPORTANZA 1 P r e m e s s e DNA Cromosomi Aploidia e diploidia Geni 2 DNA E la sostanza chimica con

Dettagli

Ciao, il mio nome è Sheppy e aiuterò il professore nella sua lezione! Salve, io sono il prof KinderCovi e oggi vi accompagnerò nel mondo dellʼacqua

Ciao, il mio nome è Sheppy e aiuterò il professore nella sua lezione! Salve, io sono il prof KinderCovi e oggi vi accompagnerò nel mondo dellʼacqua L acqua è la sostanza che rende possibile la vita degli uomini, degli animali e delle piante sulla terra. Non a caso le prime forme di vita si sono sviluppate nell acqua. Anche se la terra è ricoperta

Dettagli

Origine ed evoluzione della vita

Origine ed evoluzione della vita Origine ed evoluzione della vita Nasce la vita 4,5 miliardi di anni fa - la Terra è un oceano di lava - l atmosfera è formata da: vapore acqueo azoto anidride carbonica metano ammoniaca 3,5 miliardi di

Dettagli

Immagini dell autore.

Immagini dell autore. Sfida con la morte Immagini dell autore. Oscar Davila Toro SFIDA CON LA MORTE romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato ai miei genitori, che

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

La storia della Terra

La storia della Terra Gli uomini, fin dai tempi antichi e in tutti i luoghi del mondo si sono fatti delle domande. Per esempio: come ha avuto origine la Terra? come hanno avuto origine il Sole e la Luna? come hanno avuto origine

Dettagli

Scuola Primaria T.Bagiotti Castione. Clicca sui disegni e leggi i nostri lavori

Scuola Primaria T.Bagiotti Castione. Clicca sui disegni e leggi i nostri lavori Scuola Primaria T.Bagiotti Castione Clicca sui disegni e leggi i nostri lavori Tanti anni fa gli animali vivevano sull isola argentata. Si divertivano e mangiavano quello che più gli piaceva. Un brutto

Dettagli

C E INCENDIO E INCENDIO

C E INCENDIO E INCENDIO C E INCENDIO E INCENDIO Generalmente si distinguono due tipi di incendio per stabilire chi deve intervenire per lo spegnimento: incendi che bruciano le cose dell uomo - si chiama ed intervengono i incendi

Dettagli

Le piante. Sulla terra esistono vari tipi di piante: legnose ed erbacee a seconda delle dimensioni e della forma del fusto.

Le piante. Sulla terra esistono vari tipi di piante: legnose ed erbacee a seconda delle dimensioni e della forma del fusto. di Gaia Brancati Le piante Sulla terra esistono vari tipi di piante: legnose ed erbacee a seconda delle dimensioni e della forma del fusto. Il fusto Il fusto tende a crescere verso l alto. Quando esso

Dettagli

ANIMALI LIBERI! Gli animali sono importanti e la Terra è la casa di tutti

ANIMALI LIBERI! Gli animali sono importanti e la Terra è la casa di tutti ANIMALI LIBERI! Gli animali sono importanti e la Terra è la casa di tutti Le bambine e i bambini, gli uomini e le donne fanno COSE GIUSTE e COSE INGIUSTE Secondo te, quali azioni possono essere definite

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

INCIPIT. Qui di seguito vengono raccolti alcuni testi e disegni prodotti dagli alunni tra il il 17 e il 24 Marzo 2015.

INCIPIT. Qui di seguito vengono raccolti alcuni testi e disegni prodotti dagli alunni tra il il 17 e il 24 Marzo 2015. INCIPIT Inizia così il nostro viaggio alla scoperta del legame che unisce territorio, cibo e cultura. In particolare vengono proposte due attività introduttive al fine di far emergere le conoscenze pregresse

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

FLEPY E L ACQUA. Testo e idea: Wilfried Vandaele Illustrazioni: Tini Bauters Traduzione: Stefania Calicchia

FLEPY E L ACQUA. Testo e idea: Wilfried Vandaele Illustrazioni: Tini Bauters Traduzione: Stefania Calicchia FLEPY E L ACQUA Testo e idea: Wilfried Vandaele Illustrazioni: Tini Bauters Traduzione: Stefania Calicchia A G E N Z I A P E R L A P R O T E Z I O N E D E L L A M B I E N T E E P E R I S E R V I Z I T

Dettagli

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 1 1 Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 2 Pag 3 La nonna: è il capostipite della famiglia Cantona, insieme al cognato Nicola ha aperto il pastificio di famiglia e lo ha gestito con

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Preparare il nostro mondo per loro. Dove lo metto Come lo metto Cosa gli metto a disposizione. Annastella Gambini, preparare il nostro mondo per loro

Preparare il nostro mondo per loro. Dove lo metto Come lo metto Cosa gli metto a disposizione. Annastella Gambini, preparare il nostro mondo per loro Preparare il nostro mondo per loro Dove lo metto Come lo metto Cosa gli metto a disposizione Preparare il nostro mondo per loro Dove lo metto (come gli spinarelli???) Come lo metto (stare ad ascoltare)

Dettagli

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa.

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa. 1 22 febbraio 2013 Sesto incontro Introduzione Nella Teologia Spirituale troviamo tre tappe per la crescita dello spirito. Nella Religione Cattolica le tre dimensioni sono: la purificazione, l illuminazione,

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione PoliCulturaExpoMilano2015 I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione Versione estesa Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Dott.ssa Antonia Trichopoulou

Dettagli

IL PICCOLO PRINCIPE PROGETTUALITA ANNO SCOLASTICO 2013/2014

IL PICCOLO PRINCIPE PROGETTUALITA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA CASA DEL BAMBINO ABBADIA LARIANA PROGETTUALITA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 IL PICCOLO PRINCIPE Non si vede bene che col cuore. L essenziale è invisibile agli occhi Antoine de Saint-

Dettagli

L energia. Due elettrodomestici: il televisore e la lavatrice

L energia. Due elettrodomestici: il televisore e la lavatrice L energia Oggi, in tanti Paesi del mondo, la gente vive bene: ci sono molte fabbriche, tante persone lavorano e possono comprare cibo, vestiti, automobili, elettrodomestici, libri... Una fabbrica Due elettrodomestici:

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

SCIENZE SCUOLA SECONDARIA CLASSE TERZA

SCIENZE SCUOLA SECONDARIA CLASSE TERZA SCIENZE SCUOLA SECONDARIA CLASSE TERZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI A FISICA E CHIMICA L alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni,

Dettagli

La BIODIVERSITA' Un delicato ed antico equilibrio da ristabilire

La BIODIVERSITA' Un delicato ed antico equilibrio da ristabilire Le schede tecniche di Giralafoglia La BIODIVERSITA' Un delicato ed antico equilibrio da ristabilire Il termine trae origine da una parola inglese biodiversity, che a sua volta deriva dalla contrazione

Dettagli

LE PIANTE. acqua anidride carbonica

LE PIANTE. acqua anidride carbonica Unità La foglia e la fotosintesi La foglia è la parte principale della pianta, perché nelle foglie la pianta produce il proprio cibo. luce solare acqua anidride carbonica clorofilla glucosio ossigeno Nella

Dettagli

Giuliano Scabia. GENESI/LA CREAZIONE SCHEMA VUOTO PER L ODIN TEATRET DI HOLSTEBRO (due stesure) 1974

Giuliano Scabia. GENESI/LA CREAZIONE SCHEMA VUOTO PER L ODIN TEATRET DI HOLSTEBRO (due stesure) 1974 Giuliano Scabia GENESI/LA CREAZIONE SCHEMA VUOTO PER L ODIN TEATRET DI HOLSTEBRO (due stesure) 1974 Nel 67 ho avuto con Barba un lungo incontro a Venezia dove eravamo entrambi presenti alla Biennale. Camminammo

Dettagli

Janna Carioli. Poesie a righe. e quadretti

Janna Carioli. Poesie a righe. e quadretti Janna Carioli Poesie a righe e quadretti VOGLIO UNA SCUOLA Voglio una scuola che parla ai bambini come la rondine ai rondinini che insegna a volare aprendo le ali e sa che i voli non sono mai uguali. Voglio

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Il Sistema Solare. Il suo diametro è di 1400000Km e la sua massa è pari a 328000 volte la massa del nostro pianeta.

Il Sistema Solare. Il suo diametro è di 1400000Km e la sua massa è pari a 328000 volte la massa del nostro pianeta. Il Sistema Solare Il Sole Il Sole è nato circa cinque miliardi d anni fa e, secondo gli scienziati, vivrà per altri cinque miliardi di anni. Esso ci appare come un enorme palla di fuoco solo per la sua

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Postfazione. di Edoardo Maturo

Postfazione. di Edoardo Maturo 107 Postfazione di Edoardo Maturo Nel 2011, anno in cui ricorre il 150 anniversario dell unità d Italia, il nostro Paese sembra essere stato invaso da una nuova ondata di partecipazione politica. Tra qualche

Dettagli

ANALIZZIAMO RACCONTI:

ANALIZZIAMO RACCONTI: ANALIZZIAMO RACCONTI: LE SEQUENZE a cura di Patrizia Vayola 1 PUZZLE DI RACCONTO: LA DIVISIONE IN SEQUENZE Con questo esercizio iniziamo l'analisi del racconto. La prima operazione sarà la divisione in

Dettagli

Il nostro Universo. Che differenza c è tra stella, satellite e pianeta

Il nostro Universo. Che differenza c è tra stella, satellite e pianeta Il nostro Universo Che cosa sono i corpi celesti? Che differenza c è tra stella, satellite e pianeta Come si sono formati il sole ed i pianeti Quanto sono grandi la terra, il sole e l universo? Perchè

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Nel Principio. Sai come è stato fatto il primo uomo? Ascolta e lo imparerai. IL PRIMO UOMO

Evangelici.net Kids Corner. Nel Principio. Sai come è stato fatto il primo uomo? Ascolta e lo imparerai. IL PRIMO UOMO Il primo uomo di Barbara Wilmerton Haas Evangelici.net Kids Corner Nel Principio Sai come è stato fatto il primo uomo? Ascolta e lo imparerai. IL PRIMO UOMO In quattro giorni Dio creò tantissime cose.

Dettagli

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama!

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Si vede subito quando una donna ama. E più disponibile ad accettare uno come me. L amore vero, di

Dettagli

Origine delle cellule e concetti generali

Origine delle cellule e concetti generali Istituto Comprensivo Massarosa 2 Percorsi per capire Laboratori del Sapere Scientifico Origine delle cellule e concetti generali Paolo Ercolini biologo Piano di Conca, 11 novembre 2013 Fonti internet rilevate

Dettagli

Istituto F. Algarotti. Programma di Scienze. Classe 1 A FM

Istituto F. Algarotti. Programma di Scienze. Classe 1 A FM Istituto F. Algarotti Programma di Scienze Classe 1 A FM L Universo Caratteristiche delle stelle Le galassie La nascita delle stelle L origine dell universo Il sistema solare Il sole I pianeti terrestri

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

I bambini si soffermano su fiori e piante, osservando con la lente di ingrandimento. Proviamo a chiamare per nome le piante e i fiori conosciuti:

I bambini si soffermano su fiori e piante, osservando con la lente di ingrandimento. Proviamo a chiamare per nome le piante e i fiori conosciuti: Cari bambini, l altro giorno ho sentito le vostre voci in cortile, quanto sono stato felice. Vorrei tanto che mi raccontaste dei vostri giochi, dei posti che conoscete e che andrete a conoscere, di quello

Dettagli

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO CONOSCERE IL PROPRIO CORPO Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Cosa sono i Global Goals?

Cosa sono i Global Goals? Cosa sono i Global Goals? I Global Goals conosciuti anche con il nome di Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) sono 17 obiettivi contenuti in un grande piano d azione su cui

Dettagli

L'orologio. di Nello Filippetti

L'orologio. di Nello Filippetti L'orologio di Nello Filippetti E il bimbo sognava l orologio che camminava giorno e notte, il cuore di smalto fiorito che nel fiore della vita la mamma dette al babbo in segno di lei, perché traducesse

Dettagli

Opere di misericordia 1

Opere di misericordia 1 Percorso di riscoperta delle Opere di misericordia 1 DAR DA MANGIARE AGLI AFFAMATI INSEGNARE AGLI IGNORANTI Spunti di riflessione per un dibattito sull Opera di misericordia corporale Dar da mangiare agli

Dettagli

GLI ESSERI VIVENTI DALLA CELLULA ALLA CLASSIFICAZIONE. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore

GLI ESSERI VIVENTI DALLA CELLULA ALLA CLASSIFICAZIONE. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore GLI ESSERI VIVENTI DALLA CELLULA ALLA CLASSIFICAZIONE Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore Tutti gli esseri viventi sono formati da cellule piccolissime e visibili solo al microscopio.

Dettagli

Scuola dell Infanzia Paritaria Gesù Maria Anno Scolastico 2013-2014. I quattro elementi della natura

Scuola dell Infanzia Paritaria Gesù Maria Anno Scolastico 2013-2014. I quattro elementi della natura Scuola dell Infanzia Paritaria Gesù Maria Anno Scolastico 2013-2014 I quattro elementi della natura Scuola dell infanzia Paritaria Gesù-Maria Anno scolastico 2013-2014 Progetto didattico I quattro elementi

Dettagli

TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA

TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA (Buio, musica, voce narrante inizia a raccontare) VOCE NARRANTE Questa è la storia di Felice, un topolino che vive in un parco meraviglioso. FELICE IL TOPOLINO VIVE IN QUESTO

Dettagli

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE L'Altopiano del Cansiglio si è formato dalla spinta del continente afri-cano verso quello europeo formando delle pieghe come la montagna dell Alpago, che si vede sullo

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

Che cos è l agricoltura?

Che cos è l agricoltura? L agricoltura Che cos è l agricoltura? L agricoltura è la coltivazione del terreno. L agricoltura produce gli alimenti necessari agli uomini. L agricoltore semina e lavora la terra. Le piante crescono

Dettagli

Prove associate al percorso UGUALI EPPUR DIVERSI

Prove associate al percorso UGUALI EPPUR DIVERSI Titolo: Prove associate al percorso UGUALI EPPUR DIVERSI Autore: Laura Cassata Percorsi didattici associati: A- Uguali eppur diversi AVVERTENZA: Le domande che seguono si ispirano al percorso o ai percorsi

Dettagli

I colori dell autunno

I colori dell autunno I quaderni di Classe II A Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi Castrezzato (BS) I colori dell autunno Haiku Poëtica Novembre 2009 Poëtica Classe II A - Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi -

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

MENTRE I TRE SI AVVICINAVANO ALLA ANDAVANO NELLA STESSA DIREZIONE: «NEI PERICOLI È MEGLIO ESSERE IN «E SE CI TROVIAMO IN UNA BATTAGLIA?

MENTRE I TRE SI AVVICINAVANO ALLA ANDAVANO NELLA STESSA DIREZIONE: «NEI PERICOLI È MEGLIO ESSERE IN «E SE CI TROVIAMO IN UNA BATTAGLIA? CAPITOLO XXX MENTRE I TRE SI AVVICINAVANO ALLA VALLE, TROVARONO COMPAGNI CHE ANDAVANO NELLA STESSA DIREZIONE: «TANTA GENTE ATTIRA I SOLDATI. POVERO ME!» BORBOTTAVA DON ABBONDIO. «NEI PERICOLI È MEGLIO

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

I tre liquidi misteriosi

I tre liquidi misteriosi Attività 1 I tre liquidi misteriosi Il percorso vuole avvicinare i più giovani a un vero laboratorio di biologia e chimica, rendendo famigliari gli strumenti di lavoro utilizzati dai ricercatori. La sperimentazione

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 2 2 La cucina dai sapori africani S O M M A R I O In Prima 1 Pulizie 2 Eventi 3 Manutenzione 3 Articolo 4 Fashion Pazzi di caffè 5 La cucina è il settore

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica digitale si è rotta: ora dovete comprarne una nuova. Avevate quella vecchia da soli sei mesi e non avevate nemmeno imparato a usarne tutte le

Dettagli

Assunta Prato. www.sonda.it/polverino 3

Assunta Prato. www.sonda.it/polverino 3 Assunta Prato www.sonda.it/polverino 3 Assunta Prato ATTENTI AL POLVERINO! Illustrazioni di Gea Ferraris, Anna e Vincenzo 2013 by Edizioni Sonda, Casale Monferrato (Al) www.sonda.it/polverino C era una

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

PROGETTO IO MI DIVERTO E SCOPRO CHE I QUATTRO ELEMENTI

PROGETTO IO MI DIVERTO E SCOPRO CHE I QUATTRO ELEMENTI PROGETTO IO MI DIVERTO E SCOPRO CHE I QUATTRO ELEMENTI FINALITA Sviluppare nei bambini una sensibilità nei confronti dell ambiente, con la consapevolezza che in un ecosistema tutto deve essere in equilibrio

Dettagli

Poesie per il nuovo anno. Scritto da

Poesie per il nuovo anno. Scritto da Dopo avervi suggerito una serie di filastrocche e poesie per il nuovo anno da proporre in classe al rientro dalle vacanze, aggiungo altre poesie che vi potranno suggerire nuovi itinerari didattici. O anno

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

biglietto e rimase senza parole: le era toccato l unico amico segreto che non avrebbe mai voluto: Gedeone

biglietto e rimase senza parole: le era toccato l unico amico segreto che non avrebbe mai voluto: Gedeone A Neretta piace molto andare a scuola. Anche i suoi amici della Compagnia del Cuore d Oro che frequentano la sua classe vanno volentieri. Ma le cose, all inizio di quest anno, non andavano troppo bene.

Dettagli

1. Energia e Portatori di Energia

1. Energia e Portatori di Energia 1. Energia e Portatori di Energia 1.1. Cosa hanno in comune benzina, pane ed elettricità? I tappeti volanti esistono solo nelle favole. Sarebbe troppo bello se esistessero veramente. Con un tappeto volante

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

Il Gatto con gli stivali. Un mugnaio venuto a morte Lasciò ai figliuoli una triste sorte

Il Gatto con gli stivali. Un mugnaio venuto a morte Lasciò ai figliuoli una triste sorte Il Gatto con gli stivali Un mugnaio venuto a morte Lasciò ai figliuoli una triste sorte Ogni suo bene aveva disfatto Tranne un mulino, un asino e un gatto Le divisioni furon presto fatte Senza bisticci

Dettagli

Tutto è bene quel che finisce bene

Tutto è bene quel che finisce bene Tutto è bene quel che finisce bene Ciao a tutti, mi chiamo Riccio Pasticcio, un nome un programma. Spesso e volentieri combino guai, per questo mi chiamano così, ma a volte faccio anche qualcosa di buono.

Dettagli

SCIENZE. Il Sistema Solare. Introduzione. il testo: 2012/2013 La Semplificazione dei Testi Scolastici per gli Alunni Stranieri IPSIA A.

SCIENZE. Il Sistema Solare. Introduzione. il testo: 2012/2013 La Semplificazione dei Testi Scolastici per gli Alunni Stranieri IPSIA A. 01 Introduzione è formato dal Sole, da otto pianeti e da altre parti di materia (vedi figura 1). Figura1.. Tutte le parti del Sistema Solare si sono formate quasi 5 miliardi di anni fa. Esse si sono formate

Dettagli

LA LETTERATURA ITALIANA FACILITATA: UNA PROPOSTA DI LETTURA Annalisa Sgobba

LA LETTERATURA ITALIANA FACILITATA: UNA PROPOSTA DI LETTURA Annalisa Sgobba CAPITOLO PRIMO RE E STELLA DEL CIELO Re e stella del cielo Il mio nome è uno dei miei primi successi. Ho subito imparato (è stato lui, mi sembra, il primo che mi ha detto questo), che Arturo è una stella:

Dettagli

Scuola statale dell infanzia Bollitora Carpi 4. Terra che produce. Sezione 4 anni A. Insegnanti: Marastoni Maura Panini Marisa

Scuola statale dell infanzia Bollitora Carpi 4. Terra che produce. Sezione 4 anni A. Insegnanti: Marastoni Maura Panini Marisa Scuola statale dell infanzia Bollitora Carpi 4 Terra che produce Sezione 4 anni A Insegnanti: Marastoni Maura Panini Marisa I bambini amano molto esplorare, sono curiosi di conoscere tutto ciò che li circonda

Dettagli

L ECOSISTEMA. Educazione ambientale

L ECOSISTEMA. Educazione ambientale L ECOSISTEMA Sai che cos è un ambiente? Il tuo ambiente, ad esempio, è il posto dove vivi ed è fatto dalla casa dove vivi, ma anche dalle persone, delle piante, degli animali che vi abitano. Un ambiente

Dettagli

QUESTA NON E' LA FINE MA SOLO L'INIZIO!

QUESTA NON E' LA FINE MA SOLO L'INIZIO! Domenica 31 Marzo 2013 QUESTA NON E' LA FINE MA SOLO L'INIZIO! Gesù è risorto e noi vogliamo risorgere con lui. GEREMIA 29:11 Dio dice io so i pensieri che medito per voi, pensieri di pace e non di male

Dettagli

I bambini e le bambine di classe 1^ B

I bambini e le bambine di classe 1^ B I bambini e le bambine di classe 1^ B Editrice Scuola Primaria Anna Frank Garlate a.s. 2013-2014 1 I bambini e le bambine di classe 1^ B IL FILO DELLE STORIE Editrice Scuola Primaria Anna Frank Garlate

Dettagli

I.7.1 Malattie genetiche legate al sesso

I.7.1 Malattie genetiche legate al sesso verificare tutti i possibili risultati della fecondazione tra cellula uovo e spermatozoi e constatare come le probabilità che nasca una femmina o un maschio sono entrambe pari al 50%. Figura 7 - Ad ogni

Dettagli

DISCIPLINA : SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA. TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL.

DISCIPLINA : SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA. TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL. DISCIPLINA : SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL. 3^ primaria) Esplora i fenomeni con un approccio scientifico: con l'aiuto dell'insegnante

Dettagli