Livebetting. Le novità del. di GoldBet NEWS. Sistemi live Scommesse speciali...e tanto altro. Le scommesse in Italia e il Bando 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Livebetting. Le novità del. di GoldBet NEWS. Sistemi live Scommesse speciali...e tanto altro. Le scommesse in Italia e il Bando 2012"

Transcript

1 NEWS PERIODICO A DIFFUSIONE INTERNA EDITO DA GOLDBET GoldBet News Numero 3 Novembre 2012 Sport e solidarietà: televisori accesi il 7 dicembre per seguire Lenny Bottai, pugile col cuore grande Bottai ha fondato la Spes Fortitude che accoglie a Livorno ragazzi di ogni provenienza e cultura permettendo un avvicinamento alla disciplina pugilistica anche a ragazzi portatori di handicap. Tutti pronti a seguirlo e sostenerlo la sera del 7 dicembre in occasione del suo incontro. p.3 Le novità del Livebetting di GoldBet Dissequestrati altri centri GoldBet L avvocato penalista Marco Ripamonti ha ottenuto ordinanze favorevoli alle sue tesi difensive. Quattro i Ced dissequestrati. p.3 Le scommesse in Italia e il Bando 2012 Sistemi live Scommesse speciali...e tanto altro Facciamo chiarezza: dopo aver partecipato al bando di gara e aver presentato al Tar Lazio un ricorso contro lo stesso, GoldBet vuole spiegare alla propria rete quali sono i motivi che hanno portato l azienda a prendere una posizione sempre più definita nel mercato italiano delle scommesse sportive. Un mercato certamente di punta che soffre ancora criticità innegabili a fronte delle quali è importante - in questo momento in particolare - riuscire a prendere decisioni precise che riescano a rafforzare l azienda per cui tutti lavoriamo qualunque sia la strada che intenderà percorrere dopo l eventuale aggiudicazione della concessione. Calcio, contro le frodi una riforma sistemica Il problema delle infiltrazioni criminali e delle combine sportive in un sistema a gruviera che permette vuoti facilmente colmabili dalla malavita. Analisi e proposte a lungo termine. p.5 Ippica, quale futuro per il prodotto? Alla luce del recente annuncio di un nuovo regolamento sulle scommesse ippiche ci si interroga sul futuro del comparto in vista delle prossime novità presenti nelle agenzie: i virtual games. p.5

2 2 GoldBet News n. 3 Novembre 2012 Bando scommesse: GoldBet rafforza la propria posizione L azienda vuole acquisire la concessione e rispondere a tutti i requisiti definiti dall ordinamento italiano in materia Nonostante le criticità del bando di gara, GoldBet ha deciso di prendervi parte e di manifestare nei confronti dell Aams e del mercato un palese interesse a diventare parte attiva e produttiva. La decisione è maturata dopo attente analisi e significative scelte strategiche che, indipendentemente dall aggiudicazione effettiva di tutti diritti richiesti in concessione, hanno come obiettivo quello di rafforzare il peso giuridico e industriale dell azienda. Aver impugnato la gara di fronte al Tar Lazio e la partecipazione alla stessa, pur potendo apparire azioni contrastanti e non coerenti, in realtà sono condizioni inscindibili perché l operato di GoldBet sia privo di discordanze e fallacità: il ricorso è finalizzato infatti ad evidenziare gli aspetti critici del bando per eliminare Il Tar Lazio alle prese con rinvii e respingimenti Il 21 novembre si discuteranno nel merito molti ricorsi Come annunciato nel precedente numero di GoldBet News al Tar Lazio sono giunte una grandissima quantità di impugnative del Bando di Gara. Anche GoldBet ha presentato il proprio ricorso. Proprio nei giorni precedenti alla gara i giudici del Tribunale Amministrativo del Lazio (competente per le questioni di carattere generale riguardanti il gioco pubblico) avevano respinto il ricorso di alcuni concessionari aderenti al sindacato di categoria Assosnai che chiedevano di fermare la gara. Così non è stato: la procedura ha fatto il suo corso e tutte le date sono state rispettate, e comunque le motivazioni di questi concessionari saranno discusse nel merito in un secondo momento. Al momento la grande le parti che ancora contrastano con i principi comunitari, ribaditi dalla Corte di Giustizia Europea, al fine di creare un mercato realmente aperto e competitivo. L acquisizione della concessione italiana per la raccolta fisica delle scommesse espone GoldBet ai controlli di ordine pubblico e al rigore fiscale tipici di un concessionario e quindi rende l azienda assolutamente trasparente nel suo operato all interno del mercato. Quella intrapresa con la partecipazione al Bando 2012 è una strada importante perché mira a rafforzare non solo l immagine, ma anche la presenza industriale e commerciale di GoldBet nel mercato italiano. L obiettivo quindi è quello di crescere sempre e di migliorarsi costantemente a beneficio di tutti. mole dei plichi giunti a piazza Mastai (sede romana di Aams) ha ritardato la comunicazione delle aggiudicazioni: un ritardo prevedibile che certamente condizionerà anche nel lungo termine la partenza concreta dell offerta nelle nuove agenzie. Il Tar inoltre ha rigettato in prima istanza anche un altra impugnativa: quella del gruppo Leaderbet che ha presentato il ricorso fuori tempo massimo, ma ha promesso di affrontate la questione (e cioé i contenuti del ricorso) in Camera di Consiglio il 21 novembre. Proprio in questa data infatti il Tribunale Amministrativo ha deciso di trattare tutte le impugnative dei bookmaker esteri, tra cui quella di GoldBet. Il sottosegretario Ceriani risponde sul Bando 2012 La gara per l assegnazione di diritti per la raccolta delle scommesse sportive, ippiche e dei virtual games attualmente in corso non è discriminatoria e non vuole penalizzare le piccole realtà imprenditoriali che operano in Italia. Ad affermarlo il sottosegretario al Ministero dell Economia e delle Finanze Vieri Ceriani che, sollecitato da una interrogazione parlamentare, ha esposto il punto di vista dello Stato sulla materia. E la prima volta che, in via ufficiale, un esponente del Governo Monti prende posizioni precise su una materia così delicata e così importante in questo momento. Secondo Ceriani i requisiti (particolarmente stringenti e impegnativi, secondo l opinione dei parlamentari che avevano interrogato in materia il Ministero dell Economia) richiesti bando di gara emanato dai Monopoli di Stato rappresentano un passaggio obbligato per l Amministrazione che deve selezionare accuratamente le aziende che si apprestano a diventare concessionarie dello Stato in un settore delicato. Anzitutto è necessaria l esperienza nel settore dei giochi, ma è anche fondamentale che gli operatori riescano a dare allo Stato, e quindi indirettamente anche agli utenti finali, gli scommettitori, delle garanzie economiche solide e certe. Il sottosegretario ha anche sottolineato che l intento della gara è quello di rinnovare le concessioni in scadenza e di conformare il sistema concessorio italiano ai dettami comunitari che ne hanno censurato ripetutamente e in parte la declinazione interna. L esponente del Governo Monti ha anche sottolineato rispondendo ai parlamentari che lo hanno interrogato sulla questione che il testo del bando ha passato (come definito dalla legge) il vaglio preventivo del Consiglio di Stato che ha visionato e licenziato tutta la documentazione della gara.

3 n. 3 Novembre 2012 GoldBet News 3 Disposti i dissequestri di diversi Ced di GoldBet In sede penale accolte dai giudici di diversi tribunali italiani le tesi difensive dell avvocato Marco Ripamonti, difensore dei centri Lenny Bottai, pugile col cuore Anche se il volto della rete di raccolta fisica delle scommesse nel nostro Paese sta per cambiare, tutto quello che ha caratterizzato il sistema fino ad oggi continua a manifestare i suoi effetti. Nei tribunali italiani la questione scommesse continua ad essere trattata: nei giorni scorsi la Cassazione ha detto ancora una volta che la Costa-Cifone non è applicabile a tutte le realtà attive borderline in Italia ma solo a chi è stato discriminato nei bandi del 1999 e del Proprio GoldBet, poi, difesa in sede penale dall avvocato viterbese Marco Ripamonti, ha recentemente ottenuto 4 dissequestri (3 in Sicilia - Messina, Ragusa e Siracusa e uno in Sardegna) di centri affiliati. La pronuncia del Tribunale di Ragusa A Ragusa è emerso che nel 2006 la revoca delle concessioni che GoldBet si era aggiudicata partecipando al bando Bersani fu fatta in contrasto con i principi del diritto comunitario, di conseguenza il fatto che il centro non abbia ottenuto, seppure avendolo richiesto, la licenza ex art. 88 del Tulps, è illegittimo. Assai rilevanti - si legge nell ordinanza - appaiono al Collegio le conclusioni dell Avvocato Generale presentate il 27 ottobre 2011 nella causa C-72/10 (la Costa- Cifone, ndr) (...) atteso che la decadenza delle concessioni rilasciate alla GoldBet, tramite sue società all uopo costituite, è avvenuto in attuazione del sisposto dell art. 23 dello Schema di Convenzione Aams (...) che prevede la decadenza automatica della concessione in presenza di una gestione trasfrontaliera dei giochi. Ne deriva l incompatibilità di detta norma con le norme comunitarie, trattandosi di evidente restrizione delle libertà di stabilimimento e di prestazione dei servizi. In definitiva - conclude il collegio giudicante - dovendosi ritenere che la revoca delle concessioni delle quali GoldBet si era resa aggiudicaaria sia avvenuta in contrasto con i principi del diritto comunitario e che sia parimenti illegittimo il mancato rilascio dell autorizzazione di cui all art. 88 Tulps all indagato, ne deriva l insussistenza del fumus commissi delicti. Il riesame del Tribunale di Siracusa Importante anche la pronuncia ottenuta dall avvocato Valentina Castellucci di Palermo, dal Tribunale di Siracusa che ha applicato l ordinanza Zungri della Corte CE affermando che la sentenza Costa-Cifone sia estensibile a GoldBet e ha confutato la giurisprudenza della Cassazione che aveva ritenuto la questione comunitaria sul Bando Bersani non pertinente al bookmaker austriaco. Con fermezza i giudici siracusani hanno recepito quanto disposto dalla Corte di Strasburgo che con ordinanza del 28 marzo 2012 emessa nella causa C-413/10, Pulignani e a., ha espressamente ritenuto applicabili i principi stabiliti dalla sentenza Costa- Cifone anche alla società GoldBet e ai centri di trasmissione ad essa collegati. Secondo la Corte la controversia relativa al centro GoldBet si iscrive in un contesto di fatto e di diritto essenzialmente identico a quello su cui si è pronunciata la sentenza Costa-Cifone e occorre quindi ritenere che anche quest ultima (GoldBet, ndr) sia legittimata a contestare la normativa disciplinante tale gara. Ultim ora Diversi sono i provvedimenti di dissequestro emessi proprio nei giorni scorsi. Attendiamo le motivazioni di diversi tribunali italiani che da Nord a Sud hanno affrontato il caso GoldBet accogliendo in toto le tesi difensive portate avanti dall avvocato Marco Ripamonti. Vi daremo tutti gli aggiornamenti in merito sul prossimo numero di GoldBet News. Quando la classe e lo stile si sposano col cuore, il campione manifesta tutti i suoi lati, come in una caleidoscopica sequenza fatta di esperienze, emozioni, gesti, passioni e vittorie, anche fuori dal ring. Molto spesso accade che proprio fuori dal ring si combattano le battaglie più dure, quelle contro la sordità e il lassismo delle istituzioni. E può accedere che proprio fuori dal ring si maturino le vittorie più importanti. Lenny Bottai - campione internazionale IBO e campione italiano in carica pesi Superwelter - la sua battaglia l ha vinta da tempo: aiutato dalla compagna Veronica, nel 2006 fonda la Spes Fortitude (Scuola pugilistica livornese), spinto dal nobile intento di creare una bella realtà sportiva nella sua Livorno. Nonostante i problemi di gestione e organizzazione, e nonostante le difficoltà riscontrate nel portare avanti l iniziativa, la palestra ha sede allo Stadio Armando Picchi. Accoglie ragazzi di ogni origine, provenienza, età, educazione e ceto sociale, dando la possibilità a chiunque di vivere lo sport in maniera sana, divertente e disciplinata. Ma il coraggio e la speranza di Lenny si spingono ben oltre. Alla Spes Fortitude vengono organizzati dei corsi di ginnastica pugilistica per tutti quei ragazzi portatori di handicap. Perché la Spes Fortitude non è una semplice palestra, ma una grande famiglia. GoldBet condivide pienamente i valori del pugile livornese e sostiene la sua palestra partecipando come main sponsor con Lenny e la sua scuola. Lenny Bottai combatterà in diretta televisiva la sera del 7 dicembre al Palamacchia di Livorno!!!

4 4 GoldBet News n. 3 Novembre 2012 Be Smart Play Safe. GoldBet vicina ad Acogi Si è concluso la scorsa settimana a Bitonto il primo corso di formazione per operatori di gioco organizzato da Acogi (Associazione Consumatori Operatori Giochi Italia) Be Smart Play Safe e patrocinato da GoldBet. Il progetto pilota tenuto nella città pugliese probabilmente sarà esteso ad altre città della Puglia e mira ad essere sviluppato anche in altre regioni. «L obiettivo è quello di formare ed educare - ha detto Eliana Salvati, responsible gaming di GoldBet, relatrice degli incontri - coloro che sono a contatto con il consumatore del prodotto gioco affinché questi sia tutelato dalle forme di degenerazione a cui il gioco eccessivo può portare e vanno tutelati in particolare In Europa fermento sul tema del gioco responsabile per favorire un corretto rapporto tra gioco e giocatore gli standard delle attività svolte dalle compagnie che ne entrano in possesso. A tal proposito il Global Gambling Guidance Group (G4) ha stilato un nuovo Code of Practice dedicato al campo specifico dell e-betting (ossia la pratica di effettuare scommesse online), concentrando il nuovo codice su un singolo settore della vastissima industria del gioco online, con l intento di minimizzare il più possibile l impatto del gioco problematico attraverso la promozione di un programma che possa essere riconosciuto a livello mondiale. Tra i punti chiave del la necessità di verificare l effettiva età dei clienti, per evitare il gioco minorile, la pubblicazione sull home page dei siti di gioco di un link che rimandi ai codici di comportamento necessari alla protezione del giocatore, la necessità che tutte le attività pubblicitarie siano in accordo con le leggi nazionali. Una tra le regole più è quella relativa all identificazione di comportamenti che rimandino al gioco. Decreto Balduzzi: ecco cosa cambia davvero Decreto Balduzzi e Delega Fiscale: questi i due provvedimenti con cui il Governo sta cercando di mettere mano al settore del gioco pubblico, rispondendo alle ripetute sollecitazioni intervenute nell ultimo anno e che hanno portato il sistema ad essere tra i più chiacchierati e attaccati di tutti. Lea e pubblicita Il risultato messo a segno dal lungo percorso del Decreto Balduzzi è rappresentato dall aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza del Sistema Sanitario Nazionale dove è entrato a pieno titolo il gioco patologico. Un altro passaggio importante del testo riguarda la pubblicità sul gambling: nel testo del provvedimento si vietano completamente i messaggi riguardanti il gioco con vincita in denaro nel corso di trasmissioni televisive o radiofoniche e di rappresentazioni teatrali o cinematografiche rivolte ai minori. Il divieto per la messa in onda degli spot in queste trasmissioni dovrà essere osservato nei trenta minuti precedenti e successivi alla trasmissione delle stesse. Nel passaggio al Senato è stato anche i giovani». Durante il corso l Avv. Vincenzo Matera ha fornito tutti gli aggiornamenti pratici e giuridici riguardo al Bando di gara 2012, sottolineando la conformità della gara ai principi dell Unione Europea. Un nuovo dress code per l e-betting Che il gioco responsabile sia uno degli argomenti più caldi delle politiche nazionali e della Comunità Europea è risaputo. Tra le novità più interessanti, c è la nascita di enti certificatori che, sulla base di una serie di criteri più o meno standard, si occupano di esaminare le politiche di operatori e bookmaker rilasciando loro, ove lecito, degli attestati che innalzano imposto il divieto - sotto qualsivoglia forma - di pubblicità sulla stampa quotidiana e periodica destinata ai minori e nelle sale cinematografiche in occasione della proiezione di film destinati alla visione dei minori. Non si potrà incitare o esaltare la pratica del gioco, si dovrà tenere conto della presenza dei minori, e si dovranno inserire formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica del gioco, nonché dell indicazione della possibilità di consultazione di note informative sulle probabilità di vincita pubblicate sui siti istituzionali dell Aams. Gestori esercizi pubblici Sono tenuti a esporre (...) il materiale informativo predisposto dalle aziende sanitarie locali, diretto a evidenziare i rischi correlati al gioco e a segnalare la presenza sul territorio dei servizi di assistenza pubblici e del privato sociale dedicati alla cura e al reinserimento sociale delle persone con patologie correlate alla G.a.p.. Prevenzione Il Decreto Balduzzi prevede che il dicastero dell Istruzione segnali agli istituti della scuola primaria e secondaria la valenza educativa del tema del gioco responsabile affinché gli stessi istituti possano predisporre iniziative didattiche volte a rappresentare agli studenti il senso autentico del gioco e i potenziali rischi connessi all abuso o all errata percezione del medesimo. Controlli Il Ministero dell Economia dovrà fornire soluzioni idonee e tecniche per il blocco automatico dei minorenni e nel frattempo saranno effettuati a 10mila i controlli sul territorio che vedranno impegnati Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Siae e forze dell ordine presso tutti gli esercizi che propongono e offrono gioco al loro interno. Distanze minime Sono uscite di scena. Non ci sarà nessun tipo di restrizione rispetto ai luoghi di aggregazione giovanile, ma bisognerà pianificare una forma di progressiva ricollocazione degli apparecchi da intrattenimento con vincita in denaro, una sorta di mappatura territoriale. Ribadito - e sicuramente di questo torneremo ad occuparci - un no secco ai totem.

5 n. 3 Novembre 2012 GoldBet News Calcioscommesse: prevenirlo riformando il sistema calcio... Scommesse demonizzate, settore additato di essere la causa dei mali del calcio nostrano e non solo. L ultimo filone del calcioscommesse ha assunto dimensioni internazionali sottolineando come molto spesso come fenomeni legati al match fixing e alle combine sportive varchino non solo i confini nazionali, ma anche quelli europei. Ovviamente queste notizie danneggiano enormemente l immagine delle scommesse sportive, e a maggior ragione rovinano il lavoro di chi vi lavora cercando di spendersi, invece, per sostenere progetti di trasparenza e liceità sportiva. E un momento di crisi economica mondiale, ma è anche un momento di grande investimento e di grande lavoro nella lotta alle frodi sportive, e il prodotto scommessa non può essere in nessun modo sganciato dal prodotto sportivo e in particolare dal calcio. L offerta italiana In Italia si punta sul calcio professionistico. Le società coinvolte superano il centinaio e non tutte sono in una situazione finanziaria florida. La massima serie è indebitata per circa 3 miliardi di euro, mentre le serie minori in alcuni casi neanche riescono a rispettare gli adempimenti economici nei confronti dei proprio calciatori. Proprio le grandi dimensioni del sistema e l instabilità economica e trasversale dello stesso procurano situazioni di disordine e zone d ombra in cui è possibile per la criminalità organizzata insinuarsi. Gli espedienti 1) Andrebbe quindi effettuata una sorta di operazione trasparenza, ridimensionando il professionismo nostrano rispetto alla effettiva capacità economica delle società. Per esempio sarebbe fondamentale rivisitare la posizione contrattuale dei calciatori e del rapporto di lavoro tra società e sportivi professionisti, per esempio istituendo una sorta di semi professionismo com era una trentina d anni fa. 2) Servirebbe un più articolato ed efficiente meccanismo di controllo da parte degli organismi sportivi. Dovrebbe infatti esserci assoluta autonomia e presa di iniziativa da parte degli organi di giustizia sportiva rispetto a situazioni di allarme. In Europa L organismo che a livello europeo si occupa di fenomeni legali agli illeciti sportivi è l ESSA (European Sports Security Association). L associazione grazie a un meccanismo di preallarme tra i suoi membri che evidenzia ogni comportamento sospetto - come ad esempio movimenti irregolari di denaro su determinati eventi - e ricevuto il riscontro sull effettiva esistenza di un anomalia, provvede subito ad informare le Federazioni e gli organismi regolatori dello sport, tra cui ovviamente FIFA e UEFA. 5...e non solo: l ESSA pensa ad un sistema globale di controllo Dopo il grande lavoro fatto sul territorio dell Unione Europea e viste le recenti evoluzioni dei fenomeni di calcioscommesse sempre più legati a organizzazioni asiatiche, l Essa ha deciso di aprire i propri orizzonti e confini cercando un filone collaborativo proprio con aziende e organizzazioni che si occupano del settore sportivo e delle scommesse in Asia. L obiettivo è quello di creare una rete di informazioni il più possibile globale che possa non solo segnalare flussi anomali di gioco ma che riesca anche a prevenire fenomeni di infiltrazioni criminali nel mondo sportivo cercando di coprire quindi eventuali buchi del sistema e arginando anomalie e degenerazioni. Quale futuro per l ippica italiana? Facciamo il punto in attesa del prossimo regolamento sulle scommesse In risposta ad una recente interrogazione parlamentare il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Mario Catania ha risposto annunciando la prossima pubblicazione di un nuovo regolamento di riforma integrale dell ippica italiana e di un regolamento delle scommesse sulle corse dei cavalli, con l istituzione del totalizzatore unico, necessario per individuare formule innovative di scommesse ed invertire così la tendenza al decremento delle scommesse medesime. La sofferenza dei volumi di raccolta sull ippica in Italia non fa più notizia. Resta invece qualche perplessità sulle modalità con cui il rilancio del gioco sulle corse dei cavalli sarà fatto. Se è vero che serve un azione sinergica delle diverse forze in campo nel settore, è anche vero che il prodotto scommessa soffre da moltissimi anni e sembra irrecuperabile. In particolare l agonia sembra irreversibile in vista dei nuovi prodotti che il settore delle scommesse sta per salutare nel breve periodo: le scommesse virtuali. E chiaro che nelle agenzie che nasceranno dal Bando 2012 l offerta sull ippica dovrà scontrarsi con il prodotto quota fissa sportiva che sta per essere almeno in parte liberalizzato e le nuove scommesse virtuali, in cui tra l altro, si potrà puntare sulle corse di cavalli... finti. Cosa potrebbe quindi avvicinare gli scommettitori italiani alla cara tradizionale corsa? Occhi puntati su payout e tassazione. I veri cavalli di battaglia, è il caso di dirlo, per un prodotto che potrebbe avere ancora la sua ragion d essere.

6 6 GoldBet News n. 3 Novembre 2012 Livebetting Dopo il grande successo delle scommesse in tempo reale sulle elezioni politiche americane ecco a voi le prossime novità del mese per il live di GoldBet che copre oltre eventi mensili»» SISTEMI LIVE - Correzione d errore e fisse - Multiple fino a 30 selezioni e fino a combinazioni possibili - Importo minimi per combinazione 1 centesimo»» SCOMMESSE SPECIALI - Partite del Sidney FC - Riuscirà Del Piero a segnare un gol? Doppietta? Tripletta? - Prima squadra di Serie A a segnare nel secondo tempo - Primo marcatore di Serie A a segnare nel secondo tempo - Testa a testa marcatori»» FRECCETTE E BILIARDO - Maggiori tornei disponibili - Fino a 20 tipologie di scommessa - Immagini live in diretta BMW GoldBet: all EICMA di Milano la consegna della Moto dei Sogni BMW GoldBet è presente alla 70esima edizione di EICMA, l Esposizione Internazionale del Motociclo di scena a Milano dal 15 al 18 novembre. I numeri della fiera del 2012 segnano un +6,5% rispetto all edizione precedente. A Milano le tante case costruttrici, con brand e marchi che arrivano da oltre 30 Paesi, a presentare numerose anteprime mondiali e diverse novità che riguardano il mercato italiano. In fiera il team GoldBet BMW avrà il piacere di premiare il vincitore del concorso La Moto dei Sogni conclusosi lo scorso 7 ottobre. Gentili Collaboratori, GoldBet si scusa per il disagio tecnico riscontrato sull Agent domenica 4 novembre. I Collaboratori sono la nostra priorità e stiamo lavorando duramente per evitare che tali problemi si ripresentino; il nostro obiettivo è di garantirvi un prodotto innovativo e di qualità. Lo staff Periodico a diffusione aziendale interna edito da GoldBet Sportwetten GmbH Eduard Bodem Gasse 8/ Innsbruck (Austria) Per ogni comunicazione o segnalazione potete scrivere una mail all indirizzo della redazione: NEWS

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL LAZIO -SEZIONE III - SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL LAZIO -SEZIONE III - SENTENZA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL LAZIO -SEZIONE III - N. RS Anno 2009 N.7088 RGR Anno 1996 ha pronunciato la seguente SENTENZA sul ricorso n.7088

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni;

IL DIRETTORE. VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni; Prot. n. 4084 AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni; VISTO l articolo 12, comma 1, lettera m), del decreto-legge

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da: N. 00513/2015 REG.PROV.COLL. N. 06522/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI IN INTERNET

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI IN INTERNET DICHIARAZIONE DEI DIRITTI IN INTERNET Testo elaborato dalla Commissione per i diritti e i doveri in Internet costituita presso la Camera dei deputati (Bozza) PREAMBOLO Internet ha contribuito in maniera

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

COLLEGIO DI NAPOLI. Membro designato dalla Banca d'italia. (NA) PICARDI Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari

COLLEGIO DI NAPOLI. Membro designato dalla Banca d'italia. (NA) PICARDI Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari COLLEGIO DI NAPOLI composto dai signori: (NA) QUADRI (NA) CARRIERO (NA) MAIMERI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (NA) PICARDI Membro designato da Associazione

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 12898 del 13 giugno 2011

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 12898 del 13 giugno 2011 Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 12898 del 13 giugno 2011 Presidente: dott. Paolo Vittoria; Relatore Consigliere: dott.ssa Roberta Vivaldi IL TERMINE BREVE PER IMPUGNARE DECORRE SOLO

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni Un sistema europeo comune di asilo Affari interni Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea. Numero verde unico (*):

Dettagli

TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C.

TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C. TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE VERBALE DI UDIENZA CON SENTENZA CONTESTUALE EX ART. 281 SEXIES C.P.C. Il giorno 17/09/2012, innanzi al Giudice dott. Angelo Piraino, viene chiamata la causa R.G. n. 234 dell

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI DAGLI AMATORI AI PROFESSIONISTI DI FATTO ATTRAVERSO LO STUDIO DELLE SOCIETÀ CALCISTICHE a cura di MATTEO SPERDUTI 2 0 1 5 INDICE ACRONIMI E ABBREVIAZIONI......

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. R.U. 20990 IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Documento. 10 Novembre 2011

Documento. 10 Novembre 2011 Documento 10 Novembre 2011 Rimborso della Tassa di concessione governativa sull utilizzo dei telefoni cellulari: un quadro d insieme delle interpretazioni in essere e sulle possibili soluzioni operative

Dettagli

-ALL'ANUSCA CASTEL S.PIETRO TERME (BO)

-ALL'ANUSCA CASTEL S.PIETRO TERME (BO) Servizi Demografici Prot. Uscita del 2410412015 Numero: 0001307 Classifica: 15100.area 3 2 lo11 411 1101 112 1,11,11 11 ji DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Roma, 24 aprile 2015 - AI SIGG.

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

7 L atto di appello. 7.1. In generale (notazioni processuali)

7 L atto di appello. 7.1. In generale (notazioni processuali) 7 L atto di appello 7.1. In generale (notazioni processuali) L appello è un mezzo di impugnazione ordinario, generalmente sostitutivo, proposto dinanzi a un giudice diverso rispetto a quello che ha emesso

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella La sentenza n. 12581 del 2010 1 della Corte di cassazione è parte di un gruppo di recenti sentenze 2, le prime a intervenire

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

L accesso agli atti dell ispezione del lavoro

L accesso agli atti dell ispezione del lavoro Il punto di pratica professionale L accesso agli atti dell ispezione del lavoro a cura di Alessandro Millo Funzionario della Direzione Provinciale del Lavoro di Modena Il diritto di accesso agli atti Com

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Rev. 2 del 05.11.2014 Sommario PARTE PRIMA Protesti e relativa cancellazione 4 1. Titoli di credito e protesti 5 1.1 Titoli di credito 5 1.2

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori Regolamento sullo status e sui trasferimenti dei calciatori 1 REGOLAMENTO SULLO STATUS E SUL TRASFERIMENTO DEI CALCIATORI... 3 DEFINIZIONI... 4 I. DISPOSIZIONE INTRODUTTIVA... 5 II. STATUS DEI CALCIATORI...

Dettagli

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII)

DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) DECLINATORIA DI GIURISDIZIONE E CONTINUAZIONE DEL PROCESSO DAVANTI AL GIUDICE MUNITO DI GIURISDIZIONE (C.D. TRANSLATIO IUDICII) CORTE DI CASSAZIONE; sezioni unite civili; sentenza, 22-02-2007, n. 4109

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi)

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) Principali norme di riferimento 1) Legge n. 241/1990 - Nuove norme in

Dettagli

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario 1) Dati identificativi del denunciante: ACER Associazione dei Costruttori Edili di Roma e Provincia in persona del legale

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Consiglio di Stato n. 3580 del 05.07.2013

Consiglio di Stato n. 3580 del 05.07.2013 MASSIMA Ad avviso di questo Collegio, né l art. 23 della l. 18 aprile 2005, n. 62 (legge comunitaria 2004), né l art. 57 D. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, né i principi comunitari consolidati in materia

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Quinta) ha pronunciato la presente SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Quinta) ha pronunciato la presente SENTENZA Massima:...Al riguardo, infatti, non si ravvisa alcun deficit motivazionale a carico della valutazione della Commissione di gara, che ha precisato l impossibilità di tenere conto delle indicazioni fornite

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI AREA PATRIMONIO AMBIENTE UFFICIO TUTELA DEL PAESAGGIO E SUPPORTO AMMINISTRATIVO ALL AREA SETTORE PATRIMONIO E MANUTENZIONI REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI (Approvato con deliberazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE N. 01133/2010 01471/2009 REG.DEC. REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A ha pronunciato la presente IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli